\ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "\ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI"

Transcript

1 \ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI ART. 1 - OGGETTO DEL REGOL AMENTO EDI L I ZI O E RI CHI AMO AL L E DI SPOSI ZI ONI DI L EGGE E REGOL AMENTI - TITOLO SECONDO - DISCIPLINA DEGLI INTERVENTI ART. 2 - I NTERVENTI DI MANUTENZI ONE ORDI NARI A ART. 3 - I NTERVENTI DI MANUTENZI ONE STRAORDI NARI A ART. 4 - I NTERVENTI DI RESTAURO E RI SANAMENTO CONSERVATI VO ART. 5 - I NTERVENTI DI RI STRUTTURAZI ONE EDI L I ZI A ART. 6 - I NTERVENTI DI NUOVA COSTRUZI ONE ART. 7 - I NTERVENTI DI MANUTENZI ONE I N COSTRUZI ONI SOGGETTE A TUTEL A ART. 8 - I NTERVENTI DI VERSI O PER OPERE MI NORI ART. 9 - I NTERVENTI DI DEMOL I ZI ONE ART I NTERVENTI PER OPERE I NTERNE ART I NTERVENTI NON UL TI MATI ART I NTERVENTI PER MANUFATTI PROVVI SORI ART I NTERVENTI URGENTI ART VARI ANTI I N CORSO D' OPERA

2 ART OPERE DA ESEGUI RSI DAL COMUNE ART MODI FI CHE DEL L A DESTI NAZI ONE D' USO ART DEROGHE AL REGOL AMENTO EDI L I ZI O ART NORME PER L A PRESENTAZI ONE DEI PROGETTI EL ABORATI - TITOLO TERZO - COMMISSIONE EDILIZIA ART COMPETENZE DEL L A COMMI SSI ONE EDI L I ZI A ART COMPOSI ZI ONE E COSTI TUZI ONE DEL L A COMMI SSI ONE EDI L I ZI A ART PROCEDURE E FUNZI ONAMENTO DEL L A COMMI SSI ONE EDI L I ZI A - TITOLO QUARTO - NORME DI PROCEDURA ART DI CHI ARAZI ONE URBANI STI CA ART NUL L A- OSTA PREVENTI VO PER GL I I MMOBI L I SOGGETTI A TUTEL A ART RI CHI ESTA DI DOCUMENTAZI ONE I NTEGRATI VA ART I L PRE- PROGETTO ART DOMANDA PER L ' APPROVAZI ONE DI STRUMENTI URBANI STI CI DI I NI ZI ATI VA PRI VATA ART AUTORI ZZAZI ONE PREL I MI NARE PER SONDAGGI ART TI TOL O PER OTTENERE L A CONCESSI ONE E L ' AUTORI ZZAZI ONE ART DOMANDA DI CONCESSI ONE EDI L I ZI A ART DOMANDA DI AUTORI ZZAZI ONE EDI L I ZI A 2

3 ART RI L ASCI O DEL L A CONCESSI ONE E AUTORI ZZAZI ONE EDI L I ZI A ART RESPONSABI L I TA' DEI COMMI TTENTI, DEI PROGETTI STI, DEI DI RETTORI E DEGL I ASSUNTORI DEI L AVORI, REQUI SI TI DEI PROGETTI STI E DEI DI RETTORI DEI L AVORI ART ONEROSI TA' DEL L A CONCESSI ONE ART RI MBORSO DEL L E SPESE PER SOPRAL L UOGHI ART EVI DENZA DEL L A CONCESSI ONE O AUTORI ZZAZI ONE E DEL PROGETTO ART TERMI NE DI I NI ZI O E UL TI MAZI ONE DEI L AVORI OGGETTO DI CONCESSI ONE O AUTORI ZZAZI ONE ART ADEMPI MENTI PRI MA DEL L ' I NI ZI O DEI L AVORI ART ABI TABI L I TA' E AGI BI L I TA' ART PROVVEDI MENTI PER OPERE NON AUTORI ZZATE O ESEGUI TE I N DI FFORMI TA' ART AUTOTUTEL A SUL L A CONCESSI ONE O AUTORI ZZAZI ONE ART VI GI L ANZA SUL L E ATTI VI TA' DI TRASFORMAZI ONE URBANI STI CA ED EDI L I ZI A SUL TERRI TORI O - TITOLO QUINTO - CARATTERISTICHE DEGLI EDIFICI E DEGLI SPAZI SCOPERTI ART ACCESSO DEI VEI COL I DAGL I SPAZI ESTERNI ART CORTI L I ART CAVEDI O, CHI OSTRI NA ART DECORO DEGL I EDI FI CI ART DECORO DEL L E AREE SCOPERTE 3

4 ART RECI NZI ONE DEL L E AREE PRI VATE ART AL BERATURE E SPAZI SCOPERTI ART MARCI API EDI ART PORTI CI PUBBL I CI O DI USO PUBBL I CO ART EL EMENTI CHE SPORGONO DA FACCI ATE E AGGETTANO SU SUOL O PUBBL I CO O DI USO PUBBL I CO ART EL EMENTI CHE SPORGONO DA FACCI ATE E AGGETTANO SU SUOL O PRI VATO ACCESSI BI L E AL PUBBL I CO ART COMI GNOL I, ANTENNE, MENSOL E, PANNEL L I SOL ARI, E SOVRASTRUTTURE VARI E ART SCAL E ESTERNE ART SCAL E ED ASCENSORI, RI NGHI ERE E PARAPETTI ART COPERTURE ART L OCAL I I NTERRATI ART BARRI ERE ARCHI TETTONI CHE E NORME DI SI CUREZZA - TITOLO SESTO - PRESCRIZIONI TECNICHE ART PRESCRI ZI ONI TECNI CHE REGOL AMENTI RI CHI AMO AL L E DI SPOSI ZI ONI DI L EGGE E ART NORME GENERAL I SUL L ' UBI CAZI ONE E L ' ORI ENTAMENTO DEGL I EDI FI CI E DI SPOSI ZI ONE I NTERNA DEI L OCAL I ART I GI ENE DEL SUOL O E DEL SOTTOSUOL O ART PROTEZI ONE DAL L ' UMI DI TA' ART REQUI SI TI TERMI CI E I GROTERMI CI ART REQUI SI TI I L L UMI NOTECNI CI 4

5 ART REQUI SI TI ACUSTI CI ART FUMI, POL VERI, ESAL AZI ONI ART AERAZI ONE DEI L OCAL I ART CARATTERI STI CHE DEI L OCAL I ART I MPI ANTI AL SERVI ZI O DEL L ' AGRI COL TURA ART SCARI CHI ART SCAVI ART CAUTEL E PER L A SAL VAGUARDI A DEI RI TROVAMENTI ARCHEOL OGI CI, STORI CI E ARTI STI CI ART PREVENZI ONE DAI PERI COL I DI I NCENDI O ART L OCAL I PER L AVORAZI ONE E DEPOSI TO DI MATERI AL I COMBUSTI BI L I E I NFI AMMABI L I ART I MPI EGO DI STRUTTURE L I GNEE 5

6 - TITOLO SETTIMO - CAUTELE DA OSSERVARE NELLA ESECUZIONE DEI LAVORI ART RECI NZI ONI PROVVI SORI E ART OPERE PROVVI SI ONAL I DEL CANTI ERE ART OBBL I GHI DA OSSERVARE I N CASO DI I NTERRUZI ONE DEI L AVORI O DI SOPREL EVAZI ONI DI COSTRUZI ONI ART TUTEL A DEI MANUFATTI ATTI NENTI I SERVI ZI PUBBL I CI E RI PRI STI NO DEL SUOL O PUBBL I CO - TITOLO OTTAVO - DISPOSIZIONI VARIE ART I NDI CATORI STRADAL I ED AL TRI APPARECCHI ART NUMERO CI VI CO DEGL I EDI FI CI ART CAVE ART EDI FI CI E MANUFATTI TUTEL ATI NON UTI L I ZZATI E/ O PERI COL ANTI ART NORME PARTI COL ARI PER GL I EDI FI CI NEL L E ZONE AGRI COL E 6

7 - TITOLO NONO - DEFINIZIONI E METODI DI MISURA ART OPERE DI URBANI ZZAZI ONE E AL L ACCI AMENTI AI PUBBL I CI SERVI ZI ART PARAMETRI URBANI STI CI ED EDI L I ZI 7

8 - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO EDILIZIO E RICHIAMO ALLE DISPOSIZIONI DI LEGGE E REGOLAMENTO I l p r e s e n t e r e g o l a me n t o d i s c i p l i n a t u t t e l e a t t i v i t à d i t r a s f o r ma z i o n e u r b a n i s t i c a e d e d i l i z i a d e l t e r r i t o r i o c o mu n a l e, s u l s u o l o, s u l s o p r a s s u o l o e n e l s o t t o s u o l o, l e d e s t i n a z i o n i d ' u s o e d i c o n t r o l l i s u l l ' e s e c u z i o n e d e l l e a t t i v i t à. L e a t t i v i t à d i c u i s o p r a s o n o d i s c i p l i n a t e, o l t r e c h e d a l l e d i s p o s i z i o n i d e l p r e s e n t e Re g o l a me n t o, d a l l e No r me Te c n i c h e d i At t u a z i o n e d e l Pi a n o Re g o l a t o r e Ge n e r a l e, d a l Re g o l a me n t o Co mu n a l e d ' I g i e n e, d a l Te s t o Un i c o d e l l e L e g g i Sa n i t a r i e, d a l l a L e g g e Co mu n a l e e Pr o v i n c i a l e e d a l l e L e g g i e Re g o l a me n t i d e l l a Re p u b b l i c a I t a l i a n a e d e l l a Re g i o n e Ve n e t o. So n o a b r o g a t i t u t t i i r e g o l a me n t i c o mu n a l i o l o r o p a r t i i n c o n t r a s t o c o n i l p r e s e n t e Re g o l a me n t o. 8

9 - TITOLO SECONDO - DISCIPLINA DEGLI INTERVENTI ART. 2 - INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA r i g u a r d a n o : Gl i i n t e r v e n t i d i ma n u t e n z i o n e o r d i n a r i a - l e o p e r e d i r i p a r a z i o n e, r i n n o v a me n t o e s o s t i t u z i o n e d e l l e f i n i t u r e i n t e r n e e d e s t e r n e d e l l e c o s t r u z i o n i ; - l e o p e r e n e c e s s a r i e a r i p a r a r e o c o n s o l i d a r e l e s t r u t t u r e, l e mu r a t u r e p o r - t a n t i e n o n p o r t a n t i e l e c o p e r t u r e ; - l e o p e r e n e c e s s a r i e a ma n t e n e r e i n e f f i c i e n z a g l i i mp i a n t i i g i e n i c i e t e c n o - l o g i c i e s i s t e n t i o a d e g u a r l i a l l e n o r ma l i e s i g e n z e d i e s e r c i z i o ; - l e o p e r e d i f i n i t u r a d i u n f a b b r i c a t o g i à u l t i ma t o c h e r i g u a r d i n o l ' e s e c u z i o n e d i i mp i a n t i t e c n o l o g i c i i n t e r n i, l e t i n t e g g i a t u r e, g l i i n f i s s i ; - l a ma n u t e n z i o n e e l a s i s t e ma z i o n e d e l v e r d e p u b b l i c o e p r i v a t o, n o n c h é i mo v i me n t i d i t e r r a e o g n i a l t r a a t t i v i t à s t r e t t a me n t e p e r t i n e n t e a l l ' a t t i v i t à a g r i c o l a ; - l e o p e r e u r g e n t i d i s p o s t e d a l Si n d a c o ; - l a c o s t r u z i o n e d i q u a l s i a s i s t r u t t u r a d i c a n t i e r e p e r i l t e mp o n e c e s s a r i o a l l ' e - s e c u z i o n e d e i l a v o r i, f a t t a s a l v a c o mu n q u e l a f a c o l t à d i i n t e r v e n t o d e l Si n d a c o p e r mo t i v i d i i g i e n e e d e c o r o ; - g l i i n t e r v e n t i d i q u a l s i a s i t i p o, a n c h e e s t e r n i, f i n a l i z z a t i a l l a i mp e r me a b i l i z - z a z i o n e, a l l ' i s o l a me n t o t e r mi c o e a c u s t i c o d e g l i e d i f i c i ; - l e o p e r e t e mp o r a n e e p e r a t t i v i t à d i r i c e r c a n e l s o t t o s u o l o c h e a b b i a n o c a r a t t e r e g e o g n o s t i c o e c h e s i a n o e s e g u i t e i n a r e e e s t e r n e a l c e n t r o a b i t a t o, n o n c h é g l i i n t e r v e n t i i n t e r n i d i q u a l s i a s i t i p o, f i n a l i z z a t i a d a t t i v i t à d i r i c e r c a s c i e n t i f i c a e t e c n o l o g i c a, p u r c h é e f f e t t u a t i d a g l i En t i p u b b l i c i c o mp e t e n t i ; - g l i s c a v i c o mp i u t i d a g l i En t i c o mp e t e n t i p e r l a ma n u t e n z i o n e d e l l e r e t i d i d i s t r i b u z i o n e ; - l e d e l i mi t a z i o n i d i p r o p r i e t à c o n r e t e me t a l l i c a o s i mi l i n o n p r o s p e t t a n t i s u s t r a d a s e n z a o p e r e mu r a r i e f u o r i t e r r a ; - t u t t i g l i a l t r i i n t e r v e n t i n o n s o g g e t t i a c o n c e s s i o n e, a u t o r i z z a z i o n e, d e n u n c i a. 9

10 L a r e a l i z z a z i o n e d e l l e o p e r e a v v i e n e s o t t o l a p e r s o n a l e r e s p o n s a b i l i t à d e l p r o p r i e t a r i o o d i c h i h a i l p o s s e s s o d e l b e n e, s i a p e r q u a n t o r i g u a r d a l a c l a s s i f i c a z i o n e d e l l e o p e r e a i s e n s i d e l p r e s e n t e a r t i c o l o, s i a p e r g a r a n t i r e i l r i s p e t t o d e l l e n o r me r e g o l a me n t a r i d i e d i l i z i a e d i i g i e n e v i g e n t i n e l Co mu n e. E' f a t t a s a l v a l a f a c o l t à d e l Si n d a c o d i s v o l g e r e a c c e r t a me n t i s u l l a c o n s i s t e n z a d e l l e o p e r e e s e g u i t e, o r d i n a r e l a s o s p e n s i o n e d e i l a v o r i e a d o t t a r e i d e f i n i t i v i p r o v v e d i me n t i s a n z i o n a t o r i, q u a n d o l e o p e r e e s e g u i t e n o n r i e n t r i n o t r a q u e l l e d i ma n u t e n z i o n e o r d i n a r i a o s i a n o i n c o n t r a s t o c o n l e n o r me u r b a n i s t i c h e, e d i l i z i e e d i i g i e n e v i g e n t i. Gl i i n t e r v e n t i d i ma n u t e n z i o n e o r d i n a r i a n o n s o n o s o g g e t t i a d e n u n c i a, a u t o r i z z a z i o n e o c o n c e s s i o n e. De v e e s s e r e o g g e t t o d i n o t i f i c a a l Si n d a c o l ' a v v i o d i q u a l u n q u e a t t i v i t à p r o d u t t i v a, a n c h e d o v e n o n v i s i a n e c e s s i t à d i c o n c e s s i o n e e d i l i z i a, a u t o r i z z a z i o n e o d i c h i a r a z i o n e, q u a l u n q u e s i a i l n u me r o d i a d d e t t i e i l t i p o d i a t t i v i t à. Ta l e n o t i f i c a v a c o r r e d a t a d a c e r t i f i c a t o d i i s c r i z i o n e a l l a Ca me r a d i Co mme r c i o. ART. 3 - INTERVENTI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA De f i n i z i o n i r i g u a r d a n o : Gl i i n t e r v e n t i d i ma n u t e n z i o n e s t r a o r d i n a r i a - l e o p e r e d i c o n s o l i d a me n t o, r i n n o v a me n t o e s o s t i t u z i o n e d i p a r t i a n c h e s t r u t t u r a l i d e l l e c o s t r u z i o n i q u a l i mu r i d i s o s t e g n o, t r a v i, s o l e t t e e, i n g e n e r a l e, l e s t r u t t u r e v e r t i c a l i e o r i z z o n t a l i ; - l e o p e r e n e c e s s a r i e p e r i n s t a l l a r e e i n t e g r a r e g l i i mp i a n t i t e c n o l o g i c i e i s e r - v i z i i g i e n i c i ; - l e o p e r e d i p a r z i a l e mo d i f i c a z i o n e d e l l ' a s s e t t o d i s t r i b u t i v o d e l l e s i n g o l e u n i t à i mmo b i l i a r i. L e o p e r e n o n d e v o n o mo d i f i c a r e i l n u me r o d e l l e u n i t à i mmo b i l i a r i, l e d e s t i n a z i o n i d ' u s o, l a s a g o ma e i p r o s p e t t i d e l l ' e d i f i c i o e n o n p o s s o n o a u me n t a r e l a s u p e r f i c i e d i c a l p e s t i o s e n z a 10

11 c o n s i d e r a r e, a t a l e f i n e, l ' a u me n t o d i s u p e r f i c i e d o v u t o a l l a e l i mi n a z i o n e d i s t r u t t u r e i n t e r n e. L e d e l l ' e d i f i c i o. o p e r e n o n d e v o n o p r e g i u d i c a r e l a s t a t i c a Gl i i n t e r v e n t i d i ma n u t e n z i o n e s t r a o r d i n a r i a i n c o s t r u z i o n i d e s t i n a t e a d a t t i v i t à i n d u s t r i a l i e a r t i g i a n a l i r i g u a r d a n o q u a l s i a s i o p e r a d i n a t u r a s t a t i c a, i g i e n i c a, t e c n o l o g i c a e f u n z i o n a l e n e c e s s a r i a p e r c o n s e r v a r e e i n t e g r a r e l ' e f f i c i e n z a d e g l i i mp i a n t i p r o d u t t i v i e s i s t e n t i e l a s a l u b r i t à d e l l e c o s t r u z i o n i c h e l i o s p i t a n o, s e mp r e c h e n o n c o mp o r t i n o l ' i n c r e me n t o d e l l a s u p e r f i c i e l o r d a d i p a v i me n t o. Gl i i n t e r v e n t i n o n d e v o n o c o mp r o me t t e r e g l i e l e me n t i d i v a l o r e s t o r i c o, a r c h i t e t t o n i c o, a mb i e n t a l e, c h e v a n n o i n v e c e t u t e l a t i. L a s o s t i t u z i o n e d i p a r t i a n c h e s t r u t t u r a l i d e g l i e d i f i c i è l i mi t a t a a g l i e l e me n t i f a t i s c e n t i e d i r r e c u p e r a b i l i. Pr o c e d i me n t i Fa t t o s a l v o q u a n t o d i s p o s t o a l l ' a r t. 1 0 p e r l e o p e r e i n t e r n e, g l i i n t e r v e n t i d i ma n u t e n z i o n e s t r a o r d i n a r i a s o n o s o g g e t t i a d a u t o r i z z a z i o n e. L e p r o c e d u r e e i t e r mi n i r e l a t i v i a l r i l a s c i o d e l l e a u t o r i z z a z i o n i s o n o q u e l l i d i c u i a l l ' a r t. 7 6 e 7 9 d e l l a L. R. 6 1 / 8 5 e s u c c e s s i v e mo d i f i c a z i o n i. ART. 4 - INTERVENTI DI RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO De f i n i z i o n i Gl i i n t e r v e n t i d i r e s t a u r o e d i r i s a n a me n t o c o n s e r v a t i v o s o n o v o l t i a l l a c o n s e r v a z i o n e e r e c u p e r o d e i c a r a t t e r i s t o r i c i, a r c h i t e t t o n i c i e a mb i e n t a l i d e l l ' o r g a n i s mo e d i l i z i o, n o n c h é a l r e c u p e r o f u n z i o n a l e d e l l ' e d i f i c i o e d e l l e a r e e s c o p e r t e d i p e r t i n e n z a. Gl i i n t e r v e n t i s i a t t u a n o me d i a n t e : 1 ) Co n s o l i d a me n t o s t r u t t u r a l e r i g u a r d a n t e : a ) i l c o n s o l i d a me n t o d i p a r t i d e l l e s t r u t t u r e p o r t a n t i, c o n l ' u s o d i 11

12 ma t e r i a l i e t e c n i c h e a f f i n i a q u e l l e o r i g i n a l i ; b ) l a s o s t i t u z i o n e d i p a r t e d e l l e s t r u t t u r e p o r t a n t i, c o n l ' u s o d i ma - t e r i a l i e t e c n i c h e a n c h e d i v e r s i d a q u e l l i p r e e s i s t e n t i, p u r c h é c o e r e n t i c o n i c a r a t t e r i d e l l ' i n s i e me. 2 ) Ad e g u a me n t o f u n z i o n a l e r i g u a r d a n t e l a c o s t r u z i o n e e d e mo l i z i o n e d i t r a me z z a t u r e, l ' i n s e r i me n t o e l ' a d e g u a me n t o d e i s e r v i z i i g i e n i c i e d e g l i i mp i a n t i t e c n o l o g i c i, i l mi g l i o r a me n t o d e l l e c o n d i z i o n i d i a e r a z i o n e e i l l u mi n a z i o n e d e i v a n i. Gl i i n t e r v e n t i, c h e p o s s o n o p r e v e d e r e a n c h e u n a d i v e r s a u t i l i z z a z i o n e d e l l ' e d i f i c i o, d e v o n o e s s e r e c o e r e n t i c o n i s u o i c a r a t t e r i t i p o l o g i c i e mo r f o l o g i c i. 3 ) Ri q u a l i f i c a z i o n e f o r ma l e d e l l ' e d i f i c i o r i g u a r d a n t e g l i e l e me n t i c h e r i s u l t a n o i n c o n t r a s t o c o n l e c a r a t t e r i s t i c h e s t o r i c h e, a r c h i t e t t o n i c h e e a mb i e n t a l i. Gl i i n t e r v e n t i i n t e r e s s a n o i n p a r t i c o l a r e l e c o p e r t u r e, l e s u p e r f i c i mu r a r i e d e i p r o s p e t t i, l e a p e r t u r e e s t e r n e, i b a l c o n i, e c c, c h e d e v o n o e s s e r e r e c u p e r a t e e r i o r d i n a t e, i n c o e r e n z a c o n i c a r a t t e r i d o mi n a n t i d e l l ' e d i f i c i o. 4 ) Ri p r i s t i n o e r i n n o v o d i p a r t i d i e d i f i c i n e l r i s p e t t o d e i c a r a t t e r i s t o r i c i, a r c h i - t e t t o n i c i e a mb i e n t a l i, me d i a n t e l ' u s o d i ma t e r i a l i, t e c n o l o g i e e mo d a l i t à d i e s e c u z i o n e c o e r e n t i c o n q u e l l e o r i g i n a r i e. Pr o c e d i me n t i Fa t t o s a l v o q u a n t o s t a b i l i t o a l s u c c e s s i v o a r t i c o l o 1 0, p e r l e o p e r e i n t e r n e, g l i i n t e r v e n t i d i r e s t a u r o s o n o s o g g e t t i a d a u t o r i z z a z i o n e. L e p r o c e d u r e e i t e r mi n i r e l a t i v i a l r i l a s c i o d e l l e a u t o r i z z a z i o n i s o n o q u e l l i d i c u i a l l ' a r t. 7 6 e 7 9 d e l l a L. R. 6 1 / 8 5 e s u c c e s s i v e mo d i f i c a z i o n i. ART. 5 - INTERVENTI DI RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA De f i n i z i o n i Gl i i n t e r v e n t i d i r i s t r u t t u r a z i o n e e d i l i z i a r i g u a r d a n o l a t r a s f o r ma z i o n e d e g l i o r g a n i s mi e d i l i z i me d i a n t e o p e r e c h e p o s s o n o p o r t a r e a d u n o r g a n i s mo e d i l i z i o i n t u t t o o i n p a r t e d i v e r s o d a l p r e c e d e n t e. Gl i i n t e r v e n t i c o mp r e n d o n o i l r i p r i - 12

13 s t i n o, l a s o s t i t u z i o n e d i a l c u n i e l e me n t i c o s t i t u t i v i d e l l ' e d i f i c i o, l a e l i mi n a z i o n e, l a mo d i f i c a e l ' i n s e r i me n t o d i n u o v i e l e me n t i e d i mp i a n t i. Gl i i n t e r v e n t i d i r i s t r u t t u r a z i o n e e d i l i z i a n o n d e v o n o c o mp o r t a r e i n c r e me n t o d i v o l u me o d i s u p e r f i c i e l o r d a d i p a v i me n t o ; e v e n t u a l i i n c r e me n t i c o n s e n t i t i d a l P. R. G. s o n o i n t e r v e n t i d i n u o v a c o s t r u z i o n e. Gl i i n t e r v e n t i d e v o n o i n o l t r e p r e v e d e r e i l ma n t e n i me n t o d i e v e n t u a l i e l e me n t i s u p e r s t i t i d i i n t e r e s s e c u l t u r a l e, i n t e r n i o e s t e r n i a l l ' e d i f i c i o, q u a l i : p o r t i c i, a l l i n e a me n t i, p r o f i l i i n p i e t r a, o g g e t t i e c o r n i c i d e l t e t t o, mu r a t u r e p e r i me t r a l i d i l a v o r a z i o n e t r a d i z i o n a l e e d i a n t i c a f a t t u r a, e c c., c h e, a g i u d i z i o d e l Si n d a c o, s e n t i t a l a Co mmi s s i o n e Ed i l i z i a, r i v e s t o n o i n t e r e s s e a r c h i t e t t o n i c o, t i p o l o g i c o, a mb i e n t a l e. Pr o c e d i me n t i Fa t t o s a l v o q u a n t o s t a b i l i t o a l s u c c e s s i v o a r t i c o l o 1 0, p e r l e o p e r e i n t e r n e, g l i i n t e r v e n t i d i r i s t r u t t u r a z i o n e e d i l i z i a s o n o s o g g e t t i a c o n c e s s i o n e. Qu a l o r a i l Si n d a c o n o n s i p r o n u n c i n e i t e r mi n i d i s p o s t i d a g l i a r t i c o l i 7 6 I I c o mma o 7 9 I I c o mma d e l l a L e g g e Re g i o n a l e 2 7 g i u g n o , n 6 1 i l r i c h i e d e n t e p u ò d a r c o r s o a i l a v o r i, s e c o n d o l a p r o c e d u r a i v i d e s c r i t t a. ART. 6 - INTERVENTI DI NUOVA COSTRUZIONE De f i n i z i o n i So n o d i n u o v a c o s t r u z i o n e g l i i n t e r v e n t i d i t r a s f o r ma z i o n e e d i l i z i a e / o u r b a n i s t i c a d e l t e r r i t o r i o n o n d i s c i p l i n a t i n e i p r e c e d e n t i a r t i c o l i, c o mp r e s i g l i i n t e r v e n t i d i u r b a n i z z a z i o n e p r i ma r i a e s e c o n d a r i a e l e o p e r e d i e s c a v a z i o n e, l a p o s a d i i n v o l u c r i mo b i l i i n s i s t e n t i s u s u o l o, a n c h e s e p r i v i d i o r me g g i o f i s s o, l ' a l l e s t i me n t o d i c o s t r u z i o n i a n c h e p r e f a b b r i c a t e. Qu a n d o g l i i n t e r v e n t i d i n u o v a c o s t r u z i o n e i n t e r e s s a n o e d i f i c i e a mb i t i d i i n t e r e s s e s t o r i c o, a r c h i t e t t o n i c o e a mb i e n t a l e, d e v o n o r i s u l t a r e c o e r e n t i c o n l ' a mb i e n t e c i r c o s t a n t e e d e v o n o s a l v a g u a r d a r e e r e c u p e r a r e e v e n t u a l i t r a c c e, d o c u me n t i, r e p e r t i d i v a l o r e c u l t u r a l e. 13

14 Pr o c e d i me n t i Gl i i n t e r v e n t i d i n u o v a c o s t r u z i o n e s o n o s o g g e t t i a c o n c e s s i o n e e d i l i z i a. ART. 7 - INTERVENTI DI MANUTENZIONE IN COSTRUZIONI SOGGETTE A TUTELA Pr i ma d i d a r c o r s o a g l i i n t e r v e n t i d i ma n u t e n z i o n e o r d i n a r i a c h e i n t e r e s s a n o i mmo b i l i s o g g e t t i a t u t e l a a i s e n s i d e l l ' a r t i c o l o 2 3, l ' a v e n t e t i t o l o d e v e, s e n e c e s s a r i o, p r e s e n t a r e a l l ' Ammi n i s t r a z i o n e Co mu n a l e i l n u l l a - o s t a d e l l ' a u - t o r i t à a mmi n i s t r a t i v a c o mp e t e n t e. Pe r g l i i n t e r v e n t i d i ma n u t e n z i o n e s t r a o r d i n a r i a i l a v o r i n o n p o s s o n o a v e r c o r s o s e n z a e s p r e s s a a u t o r i z z a z i o n e d e l Si n d a c o. ART. 8 - INTERVENTI DIVERSI O PER OPERE MINORI So n o s o g g e t t i a d a u t o r i z z a z i o n e g r a t u i t a g l i i n t e r v e n t i c h e r i g u a r d a n o l e s e g u e n t i o p e r e : a ) c o l l o c a z i o n e e mo d i f i c a z i o n e d i s t e mmi, i n s e g n e, d e c o r a z i o n i, s t a b i l i, mo n u me n t i, c a r t e l l i e ma t e r i a l i p u b b l i c i t a r i, v e t r i n e t t e, d i s t r i b u t o r i a u t o ma t i c i s u e d i f i c i o a r e e v i s i b i l i d a s p a z i p u b b l i c i o c o mu n q u e a p e r t e a l p u b b l i c o, t e n d e e s t e r n e c o l l o c a t e s u s p a z i p u b b l i c i o a p e r t i a l p u b b l i c o ; b ) o c c u p a z i o n i t e mp o r a n e e d i s u o l o me d i a n t e d e p o s i t o d i ma t e r i a l i o e s p o s i z i o n i d i me r c i a c i e l o a p e r t o ; c ) r i p o r t i d i t e r r e n o e s c a v i e s e g u i t i a s c o p o d i s i s t e ma z i o n e a mb i e n t a l e o p e r i n t e r v e n t i p r e l i mi n a r i a l l ' a t t u a z i o n e d i s t r u me n t i u r b a n i s t i c i c o n v e n z i o n a t i o d e d i l i z i a u t o r i z z a t i ; d ) a b b a t t i me n t o d i s o g g e t t i v e g e t a l i a n c h e a r b u s t i v i, c o n a s s e s e mp l i c e o d i v i s o i n r a mi, d i a l t e z z a p a r i o s u p e r i o r e a m. 1 0 ; e ) s i s t e ma z i o n e d e l l e a r e e s c o p e r t e n o n i n t e r e s s a t e d a u s i a g r i c o l i. f ) p e r t i n e n z e ( a u t o r i me s s e, r i p o s t i g l i e p i c c o l i d e p o s i t i, v e r a n d e, i mp i a n t i s p o r t i v i e s i mi l i ) n o n a u t o n o ma me n t e a u t o r i z z a b i l i n o n c h é i mp i a n t i t e c n o l o g i c i e s t e r n i a d e d i f i c i e s i s t e n t i, l a c u i c u b a t u r a n o n s i a s u p e r i o r e 14

15 a d 1 / 3 ( u n t e r z o ) d i q u e l l a d e l l ' e d i f i c i o p r i n c i p a l e ; g ) c a b i n e t e l e f o n i c h e e a p p a r e c c h i a t u r e t e l e f o n i c h e o d i s e r v i z i o d i En t i, d i Az i e n d e p u b b l i c h e o d i l o r o c o n c e s s i o n a r i i n s i s t e n t i s u s u o l o p u b b l i c o ; h ) r e c i n z i o n i ; i ) s o s t i t u z i o n e e mo d i f i c a d i v e t r i n e s e n z a mo d i f i c a d e i f o r i ; L e p r o c e d u r e e i t e r mi n i r e l a t i v i a l r i l a s c i o d e l l e a u t o r i z z a z i o n i s o n o q u e l l i d i c u i a l l ' a r t. 7 6 e 7 9 d e l l a L. R. 6 1 / 8 5 e s u c c e s s i v e mo d i f i c a z i o n i. No n s o n o s o g g e t t i a c o n c e s s i o n e o d a u t o r i z z a z i o n e i mo v i me n t i d i t e r r a e l ' a b b a t t i me n t o d i s o g g e t t i v e g e t a l i p e r t i n e n t i a l l a a t t i v i t à a g r i c o l a, a i mi g l i o r a me n t i f o n d i a r i d i t i p o a g r o n o mi c o, n o n c h é l e o p e r e t e mp o r a n e e p e r l e a t t i v i t à d i r i c e r c a n e l s o t t o s u o l o c h e a b b i a n o c a r a t t e r e g e o g n o s t i c o, n o n c h é g l i i n t e r v e n t i c o mp o r t a n t i l ' o c c u p a z i o n e p r e c a r i a e t e mp o r a n e a d e l s u o l o. ART. 9 - INTERVENTI DI DEMOLIZIONE So n o d i d e mo l i z i o n e g l i i n t e r v e n t i v o l t i a r i mu o v e r e, i n t u t t o o i n p a r t e, ma n u f a t t i p r e e s i s t e n t i. L e d e mo l i z i o n i, d a e s e g u i r e n e l l ' a mb i t o d i i n t e r v e n t i d i ma n u t e n z i o n e s t r a o r d i n a r i a, d i r e s t a u r o o d i r i s t r u t t u r a z i o n e, s o n o s o g g e t t e a l l e p r o c e d u r e p r e s c r i t t e p e r t a l i i n t e r v e n t i e s o n o o g g e t t o d e l l a d e n u n c i a, a u t o r i z z a z i o n e, c o n - c e s s i o n e, r e l a t i v e a l l ' i n t e r v e n t o d e l q u a l e f a n n o p a r t e. L e d e mo l i z i o n i c h e a b b i a n o c a r a t t e r e a u t o n o mo o s i a n o v o l t e a c r e a r e s p a z i o a u n a n u o v a c o s t r u z i o n e, s o n o s o g g e t t e a d a u t o r i z z a z i o n e. I l r i l a s c i o d e l l a a u t o r i z z a z i o n e d i d e mo l i z i o n e è s u b o r d i n a t o : a ) a l l a l i b e r t à d a p e r s o n e e c o s e d e l f a b b r i c a t o d a d e mo l i r e ; n e l c a s o d i d e - mo l i z i o n e p a r z i a l e d e v e e s s e r e s a l v a g u a r d a t a l a s t a b i l i t à e l ' u s o d e l l a r e s i d u a p a r t e d e l l a c o s t r u z i o n e ; b ) a l l ' i mp e g n o d i p r o c e d e r e a l l a d i s i n f e s t a z i o n e d e l f a b b r i c a t o p r i ma d i d a r e c o r s o a l l a d e mo l i z i o n e ; 15

16 c ) a l l ' i mp e g n o d i p r o c e d e r e a l l a c h i u s u r a d e g l i e l e me n t i d i f o g n a t u r a c h e r i ma n g o n o i n u t i l i z z a t i ; d ) a l l ' i mp e g n o d i s i s t e ma r e e r e c i n g e r e i l t e r r e n o c h e n o n a b b i a u t i l i z z a z i o n e i mme d i a t a ; e ) a l l ' i mp e g n o d i p r o t e g g e r e e c o n s e r v a r e l ' e v e n t u a l e p a t r i mo n i o a r b o r e o. L ' a u t o r i z z a z i o n e d i d e mo l i z i o n e p e r i mmo b i l i s o g g e t t i a t u t e l a è s u b o r d i n a t a a l l ' e v e n t u a l e e p r e v e n t i v o n u l l a o s t a d e l l e c o mp e t e n t i Au t o r i t à. Ne l c a s o d i d e mo l i z i o n e, o a n c h e d i c r o l l o a c c i d e n t a l e, d i o p e r e o f a b b r i c a t i p e r i q u a l i n o n s i a s t a t a p r e v e n t i v a me n t e a u t o r i z z a t a l a d e mo l i z i o n e s t e s s a, i l Si n d a c o o l t r e a d a s s u me r e i p r o v v e d i me n t i l e g a l i d e l c a s o, o r d i n e r à l a r i me s s a i n p r i s t i n o a c u r a e s p e s e d e l p r o p r i e t a r i o. ART INTERVENTI PER OPERE INTERNE Fa t t i s a l v i g l i i mmo b i l i v i n c o l a t i a i s e n s i d e l l e L e g g i 1 g i u g n o , n , 2 9 g i u g n o , n e 1 6 a p r i l e , n , i l a v o r i r e l a t i v i a l l e o p e r e i n t e r n e d i ma n u t e n z i o n e s t r a o r d i n a r i a, d i r e s t a u r o o r i s a n a me n t o c o n s e r v a t i v o e / o r i s t r u t t u r a z i o n e e d i l i z i a, p u r c h é n o n s i a n o i n c o n - t r a s t o c o n g l i s t r u me n t i u r b a n i s t i c i a d o t t a t i o a p p r o v a t i e c o n i l r e g o l a me n t o e d i l i z i o v i g e n t e, n o n c o mp o r t i n o mo d i f i c h e d e l l a s a g o ma n è a u me n t o d e l l e s u p e r f i c i u t i l i e d e l n u me r o d e l l e u n i t à i mmo b i l i a r i, n o n mo d i f i c h i n o l a d e s t i n a z i o n e d ' u s o d e l l e c o s t r u z i o n i e d e l l e s i n g o l e u n i t à i mmo b i l i a r i, n o n r e c h i n o p r e g i u d i z i o a l l a s t a t i c a d e l l ' i mmo b i l e e, q u a n d o r i g u a r d i n o e d i f i c i c o mp r e s i n e l l e z o n e t e r r i t o r i a l i o mo g e n e e d i t i p o A, n e r i s p e t t i n o l e o r i g i n a r i e c a r a t t e r i s t i c h e c o s t r u t t i v e, p o s s o n o e s s e r e i n i z i a t i t r a s c o r s i 3 0 g i o r n i d a l l a p r e s e n t a z i o n e a l Si n d a c o, d a p a r t e d e l t i t o l a r e, d i u n a r e l a z i o n e, c o r r e d a t a d a u n a d o c u me n t a z i o n e f o t o g r a f i c a, a f i r ma d i u n t e c n i c o a b i l i t a t o, c h e e l e n c h i l e o p e r e p r e v e n t i v a t e e n e a s s e v e r i l a c o n - f o r mi t à a l l e p r e s c r i z i o n i d i c u i a l p r e s e n t e c o mma, n o n c h é a l l e n o r me i g i e n i c o - s a n i t a r i e e d i s i c u r e z z a v i g e n t i. ART INTERVENTI NON ULTIMATI Qu a l o r a i t e r mi n i d i v a l i d i t à d e l l a c o n c e s s i o n e o d e l l ' a u t o r i z z a z i o n e s i a n o s c a d u t i 16

17 s e n z a c h e l ' o p e r a s i a s t a t a c o mp l e t a t a, d e v e e s s e r e f a t t a n u o v a r i c h i e s t a p e r l a p a r t e n o n u l t i ma t a. ART INTERVENTI PER MANUFATTI PROVVISORI Gl i i n t e r v e n t i v o l t i a i n s e d i a r e s u l t e r r i t o r i o c o mu n a l e ma n u f a t t i p r o v v i s o r i a n c h e n o n i n f i s s i a l s u o l o, n e c e s s a r i p e r f a r f r o n t e a e s i g e n z e s t a g i o n a l i o t r a n s i t o r i e p e r p e r i o d i n o n s u p e r i o r i a g l i o t t o me s i, s o n o s o g g e t t i a p r e - v e n t i v a a u t o r i z z a z i o n e, n e l l a q u a l e è e s p r e s s a me n t e i n d i c a t a l a s c a d e n z a o p e r i o d i c i t à d e l l ' a u t o r i z z a z i o n e s t e s s a. I ma n u f a t t i d i c u i a l p r e s e n t e a r t i c o l o d e v o n o a v e r e l e d i me n s i o n i mi n i me n e c e s s a r i e, e s s e r e r e a l i z z a t i c o n ma t e r i a l i l e g g e r i e p o s s e d e r e c o mu n q u e r e q u i s i t i d i a g e v o l e a s p o r t a b i l i t à. I l s o g g e t t o a u t o r i z z a t o a i n s e d i a r e i l ma n u f a t t o p r o v v i s o r i o è t e n u t o a r i mu o v e r e l o s t e s s o e a r i me t t e r e i n p r i s t i n o l ' a r e a i n t e r e s s a t a n e l t e r mi n e d i d i e c i g i o r n i d a l l a d a t a d i s c a d e n z a d e l l ' a u t o r i z z a z i o n e ; i n c a s o d i ma n c a t a r i mo z i o n e e r i me s s a i n p r i s t i n o, l ' Ammi n i s t r a z i o n e p r o v v e d e d i r e t t a me n t e i n d a n n o d e l l ' i n a d e mp i e n t e. L ' a u t o r i z z a z i o n e d i c u i s o p r a n o n s o s t i t u i s c e a n e s s u n e f f e t t o l a c o n c e s s i o n e p e r l ' o c c u p a z i o n e d i s p a z i e a r e e p u b b l i c h e. L e d i s p o s i z i o n i d e l p r e s e n t e a r t i c o l o s o n o a p p l i c a b i l i a n c h e p e r l ' i n s e d i a me n t o d i i mp i a n t i d e s t i n a t i a l c o mme r c i o s u a r e e a t a l e f i n e me s s e a d i s p o s i z i o n e d a l l a c o mp e t e n t e a u t o r i t à c o mu n a l e, f e r mi r e s t a n d o i l i mi t i t e mp o r a l i p r e v i s t i n e l l a r e l a t i v a c o n c e s s i o n e d i o c c u p a z i o n e d i s p a z i o p u b - b l i c o. ART INTERVENTI URGENTI Gl i i n t e r v e n t i s o g g e t t i a d a u t o r i z z a z i o n e o a c o n c e s s i o n e e d i l i z i a, c h e s i r e n d o n o n e c e s s a r i a l f i n e d i e v i t a r e u n p e r i c o l o i mmi n e n t e p e r l ' i n c o l u mi t à d e l l e p e r s o n e p o s s o n o e s s e r e e s e g u i t i s e n z a p r e v e n t i v a a u t o r i z z a z i o n e o c o n c e s s i o n e e d i l i z i a, ma s o t t o l a r e s p o n s a b i l i t à p e r s o n a l e d e l c o mmi t t e n t e, a n c h e p e r q u a n t o r i g u a r d a l ' e f f e t t i v a e s i s t e n z a d e l p e r i c o l o. 17

18 E' f a t t o o b b l i g o a l p r o p r i e t a r i o d i d a r e i mme d i a t a s e g n a l a z i o n e d e i l a v o r i a l Si n d a c o e d i p r e s e n t a r e e n t r o q u i n d i c i g i o r n i d a l l ' i n i z i o d i q u e s t i u l t i mi, l a r i c h i e s t a d i a u t o r i z z a z i o n e o c o n c e s s i o n e, i n r e l a z i o n e a l l a n a t u r a d e l l ' i n t e r v e n t o. ART VARIANTI IN CORSO D'OPERA L e v a r i a n t i a p p o r t a t e i n c o r s o d ' o p e r a r i s p e t t o a l l a c o n c e s s i o n e o a u t o r i z z a z i o n e, i v i c o mp r e s e l i mi t a t e mo d i f i c h e a l l ' u b i c a z i o n e, p u r c h é n o n mo d i f i c h i n o l a s a g o ma, l a s u p e r f i c i e u t i l e d i c a l p e s t i o, l a d e s t i n a z i o n e d ' u s o d e l l e c o s t r u z i o n i e d e l l e s i n g o l e u n i t à i mmo b i l i a r i, n o n c h é i l n u me r o d i q u e s t e u l t i me e n o n s i a n o i n c o n t r a s t o c o n g l i s t r u me n t i u r b a n i s t i c i v i g e n t i e a d o t t a t i, c o l p r e s e n t e Re g o l a me n t o e c o n i l Re g o l a me n t o d i I g i e n e, n o n s o n o s o g g e t t e a c o n c e s s i o n e o a u t o r i z z a z i o n e p r e v e n t i v a. Ta l i v a r i a n t i d o v r a n n o c o mu n q u e e s s e r e a p p r o v a t e p r i ma d e l r i l a s c i o d e l c e r t i f i c a t o d i a b i t a b i l i t à e / o a g i b i l i t à. No n c o s t i t u i s c e v a r i a n t e l a d i v e r s a u b i c a z i o n e e l a mo d i f i c a i n mi s u r a n o n ma g g i o r e a l l ' 1 % d e l l e d i me n s i o n i p l a n i v o l u me t r i c h e a u t o r i z z a t e. I l p r e s e n t e a r t i c o l o n o n s i a p p l i c a p e r g l i i n t e r v e n t i d i r e s t a u r o e p e r g l i i n t e r v e n t i s u i mmo b i l i v i n c o l a t i a i s e n s i d e l l e L e g g i 1 g i u g n o , n e 2 9 g i u g n o , n e s u c c e s s i v e mo d i f i c a z i o n i. ART OPERE DA ESEGUIRSI DAL COMUNE L e o p e r e d a e s e g u i r s i d a l Co mu n e e d a l l e s u e Az i e n d e n o n s o n o s o g g e t t e a c o n c e s s i o n e. Pe r l ' e s e c u z i o n e d e l l e s t e s s e v a s e n t i t o i l p a r e r e d e l l ' Un i t à Sa n i t a r i a L o c a l e - Se t t o r e I g i e n e Pu b b l i c a e d e l l a Co mmi s s i o n e Ed i l i z i a, n o n c h é d e l l e a l t r e Ammi n i s t r a z i o n i c o mp e t e n t i. ART MODIFICHE DELLA DESTINAZIONE D'USO Ri g u a r d a n o l e mo d i f i c h e d i d e s t i n a z i o n e d ' u s o d e l l e u n i t à i mmo b i l i a r i a n c h e s e n z a l ' e s e c u z i o n e d i o p e r e e d i l i z i e. 18

19 L a d o ma n d a d i a u t o r i z z a z i o n e p e r l a mo d i f i c a d e l l a d e s t i n a z i o n e d ' u s o, s e n z a l a e s e c u z i o n e d i o p e r e e d i l i z i e, d e v e e s s e r e c o r r e d a t a d a l l a d o c u me n t a z i o n e a t t a a r a p p r e s e n t a r e, s i a i l mu t a me n t o n e l l e s i n g o l e u n i t à i mmo b i l i a r i s i a l a c o mp a t i b i l i t à c o n l e n o r me d i l e g g e, d i P. R. G. e d i r e g o l a me n t o. L a d o ma n d a d i a u t o r i z z a z i o n e e c o n c e s s i o n e p e r l a mo d i f i c a d e l l a d e s t i n a z i o n e d ' u s o, c o mp o r t a n t e l ' e s e c u z i o n e d i o p e r e e d i l i z i e, è s o g g e t t a, o l t r e a l l a p r e s e n t a z i o n e d e l l a d o c u me n t a z i o n e d i c u i a l p r e c e d e n t e c o mma, a n c h e a l l e a l t r e d i s p o s i z i o n i s t a b i l i t e p e r g l i i n t e r v e n t i e d i l i z i. ART DEROGHE AL REGOLAMENTO EDILIZIO I l Si n d a c o p u ò, n e i l i mi t i e c o n i mo d i p r e v i s t i d a l l ' a r t. 8 0 d e l l a L. R. 6 1 / 8 5, e s u c c e s s i v e mo d i f i c a z i o n i, c o n c e d e r e d e r o g h e a l l e d i s p o s i z i o n i c o n t e n u t e n e l p r e s e n t e Re g o l a me n t o Ed i l i z i o p e r e d i f i c i e d i mp i a n t i p u b b l i c i o d i i n t e r e s s e p u b b l i c o. Ne l c a s o d i i n t e r v e n t i s u e d i f i c i e s i s t e n t i a l l a d a t a d e l l ' e n t r a t a i n v i g o r e d e l p r e s e n t e Re g o l a me n t o, i l Si n d a c o p u ò c o n c e d e r e d e r o g h e a l l e n o r me d e l v i g e n t e Re g o l a me n t o d i I g i e n e i n me r i t o a l l e c a r a t t e r i s t i c h e e a i p a r a me t r i d i a b i t a b i l i t à. I n o g n i c a s o, i n d e r o g a a d o g n i l e g g e, r e g o l a me n t o o s t r u me n t o r e g i o n a l e, p r o v i n c i a l e, c o mu n a l e, i l Si n d a c o è a u t o r i z z a t o a r i l a s c i a r e l a c o n c e s s i o n e o a u t o r i z z a z i o n e p e r l a r i c o s t r u z i o n e d i e d i f i c i o l o r o p a r t i, o c o mu n q u e d i o p e r e e d i l i z i e e / o u r b a n i s t i c h e i n t e g r a l me n t e o p a r z i a l me n t e d i s t r u t t i a s e g u i t o d i c a l a mi t à n a t u r a l i, e v e n t i e c c e z i o n a l i o p e r c a u s a d i f o r z a ma g g i o r e. ART NORME PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI ELABORATI L e d o ma n d e d i c o n c e s s i o n e o d i a u t o r i z z a z i o n e d e v o n o c o n t e n e r e l ' e s t r a t t o d e l r i l i e v o a e r o f o t o g r a mme t r i c o c o n i n d i v i d u a t o l ' i mmo b i l e o g g e t t o d e l l ' i n t e r v e n t o, n o n c h é: 1 ) p e r l e n u o v e c o s t r u z i o n i : 19

20 a ) p l a n i me t r i a i n s c a l a c a t a s t a l e r i p r o d u c e n t e u n a z o n a s u f f i c i e n t e e s t e s a r i s p e t t o a l p u n t o d ' i n t e r v e n t o t a l e d a p e r me t t e r e l a c o r r e t t a l o c a - l i z z a z i o n e d e l l ' i n t e r v e n t o, c o n i n d i c a t a l a t o p o n o ma s t i c a ; b ) e s t r a t t o a u t e n t i c o d i ma p p a o t i p o d i f r a z i o n a me n t o r i l a s c i a t o d a l l ' Uf f i c i o Te c n i c o Er a r i a l e i n d a t a n o n a n t e r i o r e a 6 me s i ; c ) s t r a l c i o p l a n i me t r i c o d e l P. R. G. e d e l l ' e v e n t u a l e s t r u me n t o u r b a n i s t i c o a t t u a t i v o d i c u i i l p r o g e t t o f a c c i a p a r t e ; d ) r e l a z i o n e s o mma r i a c o n t e n e n t e, t r a l ' a l t r o, u n a t a b e l l a r i a s s u n t i v a c h e p r e c i s i : - p e r g l i e d i f i c i r e s i d e n z i a l i, l a s u p e r f i c i e u t i l e e l a s u p e r - f i c i e d e s t i n a t a a s e r v i z i e d a c c e s s o r i c o mp l e s s i v e e d i s t i n t e p e r c i a s c u n a l l o g g i o. - p e r g l i e d i f i c i, o p a r t e d i e d i f i c i, d e s t i n a t i a d a t t i v i t à t u - r i s t i c a, c o mme r c i a l e, d i - r e z i o n a l e, l a s u p e r f i c i e n e t t a d e g l i a mb i e n t i, n o n c h é d e i l o c a l i a c c e s s o r i ; - p e r g l i e d i f i c i d e s t i n a t i a d a t t i v i t à i n d u s t r i a l e o d a r t i g i a - n a l e, l a s u p e r f i c i e c o p e r t a. e ) p l a n i me t r i a d e l l o s t a t o d i f a t t o, i n s c a l a 1 : 5 0 0, r i l e v a t a t o p o g r a f i c a me n t e, c o n l ' i n d i c a z i o n e d e l l o t t o s u l q u a l e d e v e s o r g e r e l ' e d i f i c i o, c o mp l e t a d i t u t t e l e q u o t e p l a n i me t r i c h e e a l t i me - t r i c h e r i f e r i t e a c a p o s a l d i i n t e r n i e d e s t e r n i a l l o t t o s t e s s o, c o mp r e s i i f a b b r i c a t i, a n c h e a c c e s s o r i, e s i s t e n t i n e i l o t t i l i mi t r o f i c o n l e r e l a t i v e a l t e z z e e d i s t a c c h i, g l i a l l i n e a me n t i s t r a d a l i, q u o t a t i, s i a d e i f a b b r i c a t i c h e d e l l e r e c i n z i o n i e l a l a r g h e z z a d e l l e s t r a d e p r o s p e t t a n t i i l l o t t o, n o n c h é l e s e r v i t ù e d i v i n c o l i d i q u a l s i a s i g e n e r e r e l a t i v i a l l ' a r e a i n e s a me ; f ) p l a n i me t r i a, i n s c a l a 1 : 5 0 0, r i c a v a t a d a l r i l i e v o t o p o g r a f i c o c o n r i p o r t a t e l e i n d i c a z i o n i q u o t a t e d e l l a p l a n i v o l u me t r i a d i p r o g e t t o, n o n c h é l a s i s t e ma z i o n e d e l l ' a r e a, c o n p a r t i c o l a r e r i f e r i me n t o a g l i a c c e s s i p e d o n a l i e c a r r a b i l i, a g l i e v e n t u a l i s p a z i p e r i l p a r c h e g g i o e l a ma n o v r a d e i v e i c o l i, 20

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Avvertenze: il testo vigente qui pubblicato è stato redatto dal Settore Legislativo dell'a.g.c. 01 della Giunta Regionale al solo fine di facilitare la lettura delle disposizioni della legge, integrata

Dettagli

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA ai sensi degli articoli 41 e 42 L.R. 11.03.2005 n.12 e successive modifiche ed integrazioni

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

N. 68/11 del 19 ottobre 2011

N. 68/11 del 19 ottobre 2011 COPIA EDUCATORIO DELLA PROVVIDENZA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE OGGETTO: N. 68/11 del 19 ottobre 2011 ADEGU DEGUAMENTO ALLA NORMATIVA A DI PREVENZIONE INCENDI ENDI: : IMPIANTO

Dettagli

Il villaggio delle fiabe

Il villaggio delle fiabe Il villaggio delle fiabe Idea Progetto bambini 2^ A A. Mei Costruzione Direzione dei lavori maestre L idea di partenza Il DADO è un cubo. Noi siamo molto curiosi e ci siamo posti questa domanda: Come sono

Dettagli

CITTA DI PALAZZOLO SULL OGLIO (Provincia di Brescia)

CITTA DI PALAZZOLO SULL OGLIO (Provincia di Brescia) CITTA DI PALAZZOLO SULL OGLIO (Provincia di Brescia) NUOVO REGOLAMENTO EDILIZIO (art. 4 D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 articoli 28 e 29 legge regionale 11 marzo 2005, n. 12) Adottato con D.C.C. n. 33 del

Dettagli

DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO

DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO DIREZIONE URBANISTICA SERVIZIO Edilizia Privata, DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO Deliberazione Consiglio Comunale n. 13/2014 SCHEDA INFORMATIVA Aprile 2014 In data 25 marzo

Dettagli

Regol@mento edilizio ed urbanistico

Regol@mento edilizio ed urbanistico . Comune di Spoleto Direzione Pianificazione Urbanistica Regol@mento edilizio ed urbanistico.......... Il Regolamento edilizio ed urbanistico è stato adottato dal Consiglio comunale con la deliberazione

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI Art. 1 - Fonti 1. Il presente Regolamento disciplina la composizione, la durata e le modalità di funzionamento del Collegio dei Revisori

Dettagli

ALLEGATO ALL ATTO DELIBERATIVO DEL CONSIGLIO COMUNALE n. 30 del 24/25.02.03 (P.D. n. 2769 dell 08.02.02)

ALLEGATO ALL ATTO DELIBERATIVO DEL CONSIGLIO COMUNALE n. 30 del 24/25.02.03 (P.D. n. 2769 dell 08.02.02) Direzione Centrale Sviluppo del Territorio e Mobilità REGOLAMENTO EDILIZIO ALLEGATO ALL ATTO DELIBERATIVO DEL CONSIGLIO COMUNALE n. 30 del 24/25.02.03 (P.D. n. 2769 dell 08.02.02) ESECUTIVO IL DELIBERA

Dettagli

CAPO I ORDINAMENTO DELLE COMPETENZE A REGIME

CAPO I ORDINAMENTO DELLE COMPETENZE A REGIME Legge regionale n.20 del 21 agosto 1991. Riordino delle competenze per l'esercizio delle funzioni amministrative in materia di bellezze naturali. (B.U. 11 novembre 1991, n. 12). (vedi circolare prot. n.

Dettagli

IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine)

IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine) IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine) La figura giuridica del Direttore dei Lavori compare per la prima volta nel R.D. del 25.05.1895 riguardante il Regolamento

Dettagli

Nuovo Piano Casa Regione Lazio. Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12

Nuovo Piano Casa Regione Lazio. Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 Nuovo Piano Casa Regione Lazio Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 AMBITO DI APPLICAZIONE (Art. 2) La Legge si applica agli edifici: Legittimamente realizzati

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

GTECH S.p.A. REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA. ex D.Lgs. n. 231/2001

GTECH S.p.A. REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA. ex D.Lgs. n. 231/2001 GTECH S.p.A. REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA ex D.Lgs. n. 231/2001 Approvato dal consiglio di amministrazione in data 31 luglio 2014 INDICE ARTICOLO 1 - SCOPO ED AMBITO DI APPLICAZIONE... 3 ARTICOLO

Dettagli

Art. 11 Studio di Impatto Ambientale (S.I.A.) Art. 12 Definizione dei contenuti del S.I.A. (scoping)

Art. 11 Studio di Impatto Ambientale (S.I.A.) Art. 12 Definizione dei contenuti del S.I.A. (scoping) LEGGE REGIONALE 18 maggio 1999, n. 9 DISCIPLINA DELLA PROCEDURA DI VALUTAZIONE DELL'IMPATTO AMBIENTALE Testo coordinato con le modifiche apportate da: L.R. 16 novembre 2000 n. 35 Titolo III PROCEDURA DI

Dettagli

Legge 6 agosto 1967, n. 765 MODIFICAZIONI ED INTEGRAZIONI ALLA LEGGE URBANISTICA 17 AGOSTO 1942, N. 1150. (G.U. 31 agosto 1967, n.

Legge 6 agosto 1967, n. 765 MODIFICAZIONI ED INTEGRAZIONI ALLA LEGGE URBANISTICA 17 AGOSTO 1942, N. 1150. (G.U. 31 agosto 1967, n. Legge 6 agosto 1967, n. 765 MODIFICAZIONI ED INTEGRAZIONI ALLA LEGGE URBANISTICA 17 AGOSTO 1942, N. 1150 (G.U. 31 agosto 1967, n. 218) INDICE Art. 1... 2 Art. 2... 2 Art. 3... 2 Art. 4... 3 Art. 5... 3

Dettagli

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI)

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) Domande frequenti inerenti la Relazione Energetico - Ambientale e la conformità delle pratiche edilizie alla normativa di settore. Aggiornamento al

Dettagli

Sussidi didattici per il corso di COSTRUZIONI EDILI. Prof. Ing. Francesco Zanghì LAVORI PRIVATI AGGIORNAMENTO 07/04/2013

Sussidi didattici per il corso di COSTRUZIONI EDILI. Prof. Ing. Francesco Zanghì LAVORI PRIVATI AGGIORNAMENTO 07/04/2013 Sussidi didattici per il corso di COSTRUZIONI EDILI Prof. Ing. Francesco Zanghì LAVORI PRIVATI AGGIORNAMENTO 07/04/2013 NORMATIVA DI RIFERIMENTO: DPR N 380 DEL 06/06/2001 (TUE) Il Testo Unico per l Edilizia

Dettagli

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA D.LGS 231/01 DI GALA S.P.A. DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE 2013 INDICE ARTICOLO 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE..3

Dettagli

COMUNE DI VENEZIA. Estratto dal registro delle deliberazioni del COMMISSARIO STRAORDINARIO nella competenza del Consiglio comunale

COMUNE DI VENEZIA. Estratto dal registro delle deliberazioni del COMMISSARIO STRAORDINARIO nella competenza del Consiglio comunale COMUNE DI VENEZIA Estratto dal registro delle deliberazioni del COMMISSARIO STRAORDINARIO nella competenza del Consiglio comunale N. 87 DEL 14 MAGGIO 2015 E presente il COMMISSARIO STRAORDINARIO: VITTORIO

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo.

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo. 17875 LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27 Disposizioni urgenti in materia di prevenzione del rischio e sicurezza delle costruzioni Istituzione del fascicolo del fabbricato. IL CONSIGLIO REGIONALE HA

Dettagli

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia Una voce oco a / Barbiere di Siviglia Andante 4 3 RÔ tr tr tr 4 3 RÔ & K r # Gioachino Rossini # n 6 # R R n # n R R R R # n 8 # R R n # R R n R R & & 12 r r r # # # R Una voce oco a qui nel cor mi ri

Dettagli

Regolamento Edilizio

Regolamento Edilizio Regolamento Edilizio Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 13 del 27.02.2014 INDICE PARTE I DISPOSIZIONI GENERALI...5 Articolo 1 Natura e finalità del Regolamento Edilizio... 5 Articolo 2 Oggetto

Dettagli

INDICE PREMESSE... 2 1. VALUTAZIONI TERRITORIALI URBANISTICHE... 4

INDICE PREMESSE... 2 1. VALUTAZIONI TERRITORIALI URBANISTICHE... 4 INDICE PREMESSE... 2 1. VALUTAZIONI TERRITORIALI URBANISTICHE... 4 2. VALUTAZIONI DI CARATTERE ECONOMICO... 6 2.1 COSTO DI PRODUZIONE DI UN FABBRICATO... 6 2.2 INCIDENZA DEL VALORE DEL TERRENO SUL FABBRICATO...

Dettagli

REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39)

REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39) DELIBERAZIONE n.806 del 01/07/2014 REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39) DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n.806 del 01/07/2014 Proposta

Dettagli

REGOLAMENTO EDILIZIO

REGOLAMENTO EDILIZIO IL REGOLAMENTO EDILIZIO APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N.182/2000 Modificato con delibera di Consiglio Comunale n.37/2007 Modificato con delibera di Consiglio Comunale n.16/2008 I INDICE

Dettagli

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n. Spazio riservato al Servizio Urbanistica AGIBILITA' n del L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.160 ) l sottoscritt...

Dettagli

Norme del Documento di Piano

Norme del Documento di Piano Norme del Documento di Piano SOMMARIO: ART. 1. DISPOSIZIONI GENERALI... 3 ART. 2. CONTENUTO DEL DOCUMENTO DI PIANO... 4 ART. 3. RINVIO AD ALTRE DISPOSIZIONI DIFFORMITÀ E CONTRASTI TRA DISPOSIZIONI, DEROGHE...

Dettagli

- gestione procedimenti volti ad ottenere finanziamenti pubblici per lo sviluppo del territorio;

- gestione procedimenti volti ad ottenere finanziamenti pubblici per lo sviluppo del territorio; 5) GESTIONE DELL UFFICIO SVILUPPO TURISTICO, CULTURALE, RICETTIVO VALLI JONICHE Comuni di Pagliara, Mandanici, Itala, Scaletta Zanclea, Ali Terme, Ali, Nizza di Sicilia, Roccalumera, Fiumedinisi. S T A

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio.

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio. Milano lì Ns. Rif.: 13 novembre 2013 820038.309 Agli Ordini e Collegi aderenti al C.I.P.I. loro sedi K:\Ufficio\07 Documenti\CIPI\820038 Comitato interpr. prevenzione incendi\820038 corrispondenza dal

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

OGGETTO:Programma Integrato Urbano PIU Europa PO FESR Campania 2007-2013 Asse 6 Obiettivo Operativo 6.1.

OGGETTO:Programma Integrato Urbano PIU Europa PO FESR Campania 2007-2013 Asse 6 Obiettivo Operativo 6.1. *** *,. * *** La tua Campania cresce in Europa Via De Turris n.16 "Palazzo S. Anna" Te/. 081 3900565 fax 081 3900592 e-mail: urbanistica@comune.castellanunare-di-stabia.napoli.it pec: urbanistica.stabia@asmepec.it

Dettagli

Comune di Santa Croce sull Arno

Comune di Santa Croce sull Arno Comune di Santa Croce sull Arno Provincia di Pisa REGOLAMENTO URBANISTICO NORME DI ATTUAZIONE A cura degli estensori del piano Ing. Riccardo Ciuti Arch. Luca Tosi Parte prima - Norme generali Art. 1 Elaborati

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI (Emanato con D.R. n. 57 del 21 gennaio 2015) INDICE Pag. Art. 1 - Oggetto 2 Art. 2 - Procedura

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

II - COMPETENZE DELLA REGIONE E DEGLI ENTI LOCALI IN MATERIA DI TUTELA DELL'AMBIENTE DALL'INQUINAMENTO ACUSTICO

II - COMPETENZE DELLA REGIONE E DEGLI ENTI LOCALI IN MATERIA DI TUTELA DELL'AMBIENTE DALL'INQUINAMENTO ACUSTICO Legge Regionale n 12 del 20/03/1998 Disposizioni in materia di inquinamento acustico emanata da: Regione Liguria e pubblicata su: Bollettino. Uff. Regione n 6 del 15/04/1998

Dettagli

AUTOCALCOLO ONERI RELATIVI ALLA PRATICA DI:

AUTOCALCOLO ONERI RELATIVI ALLA PRATICA DI: COMUNE DI FINALE EMILIA (Provincia di Modena) P.zza Verdi, 1 41034 Finale Emilia (Mo) Tel. 0535-788111 fa 0535-788130 Sito Internet: www.comunefinale.net SERVIZIO URBANISTICA E EDILIZIA PRIVATA AUTOCALCOLO

Dettagli

PROGRAMMA DI RlQUALIFICAZIONE URBANA E SVILUPPO SOSTENIBILE DEL TERRlTORlO PRUSST CALIDONE. COLLEGIa DI VIGILANZA P.R.U.S.S.T.

PROGRAMMA DI RlQUALIFICAZIONE URBANA E SVILUPPO SOSTENIBILE DEL TERRlTORlO PRUSST CALIDONE. COLLEGIa DI VIGILANZA P.R.U.S.S.T. PRUSST "CALDONE" Programma di Riqualificazione Urbana e Sviluppo So sren i bi le del Terr it o r i o Collegio d i Vigilanza Via Traianc.tc- 821 ne-benevento. Tel.:0824/21549 Fax:0824/25432 Email: collegiodivigilanza@virgilio.it

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 64 del Reg. Delib. N. 6258 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE f.to Antecini IL SEGRETARIO COMUNALE f.to Scarpari N. 433 REP.

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE Piazza Mazzini, 46 16038 SANTA MARGHERITA LIGURE (GE) REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SULLE COPERTURE DELLA SCUOLA PRIMARIA A.R. SCARSELLA, DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA

Dettagli

AREA Pianificazione e Progettazione RELAZIONE

AREA Pianificazione e Progettazione RELAZIONE PROVINCIA DI FIRENZE AREA Pianificazione e Progettazione RELAZIONE Variante normativa al Regolamento Urbanistico vigente di adeguamento al "regolamento di attuazione dell'articolo 144 della L.R. n. 1/2005

Dettagli

REGOLAMENTO EDILIZIO

REGOLAMENTO EDILIZIO COMUNE DI BIBBONA PROVINCIA DI LIVORNO REGOLAMENTO EDILIZIO (Testo Unico dei Comuni della Bassa Val di Cecina) ANNO 2013 Bibbona, Gennaio 2013 Visto: Il Sindaco Fiorella Marini Il Responsabile Area Edilizia

Dettagli

RICHIESTA DI PERMESSO DI COSTRUIRE (art. 20, d.p.r. 6 giugno 2001, n. 380 artt. 7, d.p.r. 7 settembre 2010, n. 160)

RICHIESTA DI PERMESSO DI COSTRUIRE (art. 20, d.p.r. 6 giugno 2001, n. 380 artt. 7, d.p.r. 7 settembre 2010, n. 160) Al Comune di Pratica edilizia Sportello Unico Attività Produttive Sportello Unico Edilizia del Protocollo Indirizzo PEC / Posta elettronica RICHIESTA DI PERMESSO DI COSTRUIRE (art. 20, d.p.r. 6 giugno

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO

NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO In base all art. 256 del D. Lgs. 81/2008, così come modificato dal D. Lgs. 106/2009, i

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

L AUTORIZZAZIONE VA COMPILATA IN TUTTE LE SUE PARTI

L AUTORIZZAZIONE VA COMPILATA IN TUTTE LE SUE PARTI Marca da Bollo 16,00 Al Sig. Presidente della Provincia di Pavia Ufficio concessioni pubblicitarie Piazza Italia, 2 27100 Pavia AUTORIZZAZIONE OGGETTO: Richiesta di autorizzazione per il posizionamento

Dettagli

per la durata di seguito indicata: nel periodo dal al nella/e giornata/e:

per la durata di seguito indicata: nel periodo dal al nella/e giornata/e: Marca da bollo 14,62 AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI BERTINORO OGGETTO: Richiesta licenza di spettacolo o trattenimento pubblici di cui all art. 68/ 69 del regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, a carattere

Dettagli

VBA. Il Visual Basic for Application. Funz ioni

VBA. Il Visual Basic for Application. Funz ioni VBA Il Visual Basic for Application Le funz ioni Le procedure Funz ioni µ E pos s ibile (e cons igliato) s comporre un problema i n sotto- problemi e combinar e poi assieme le s oluz i oni per ottenere

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

COMUNE DI BRESCIA SETTORE SPORTELLO EDILIZIA

COMUNE DI BRESCIA SETTORE SPORTELLO EDILIZIA COMUNE DI BRESCIA SETTORE SPORTELLO EDILIZIA REGOLAMENTO EDILIZIO Approvato con deliberazione consiliare 25.5.2007 n.96/17008 P.G. Modificato con deliberazione consiliare 5.4.2013 n.42/23520 P.G. Modificato

Dettagli

PICCOLI TRATTENIMENTI MUSICALI O DIFFUSIONE SONORA NEI DEHORS E NELLE AREE DI PERTINENZA PRIVATE ANNESSE AI LOCALI DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO

PICCOLI TRATTENIMENTI MUSICALI O DIFFUSIONE SONORA NEI DEHORS E NELLE AREE DI PERTINENZA PRIVATE ANNESSE AI LOCALI DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO Dipartimento Economia e Promozione della Città Settore Attività Produttive e Commercio U.O. Somministrazione, manifestazioni, artigianato e ricettive 40129 Bologna Piazza Liber Paradisus, 10, Torre A -

Dettagli

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito RISOLUZIONE N. 69/E Roma, 16 ottobre 2013 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Consulenza giuridica Art. 2, comma 5, d.l. 25 giugno 2008, n. 112 IVA - Aliquota agevolata - Opere di urbanizzazione primaria

Dettagli

p o : E o = p e : E e da cui p o = p e * E o E e

p o : E o = p e : E e da cui p o = p e * E o E e "Il cambiamento è inevitabile, la crescita personale è una scelta" Bob Proctor (Fondatore e Presidente di Life Success Productions) STANDARDS INTERNAZIONALI DI VALUTAZIONE IL COST APPROACH Il Cost Approach

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI CONTROLLO DI CUI ALL ART. 15 DELLO STATUTO

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI CONTROLLO DI CUI ALL ART. 15 DELLO STATUTO COMUNE di SAN COLOMBANO AL LAMBRO BORGO INSIGNE (Titolo Araldico) Provincia di MILANO REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI CONTROLLO DI CUI ALL ART. 15 DELLO STATUTO (Approvato con delibera del Consiglio

Dettagli

del (in caso di più titolari, la sezione è ripetibile nell allegato SOGGETTI COINVOLTI ) DATI DELLA DITTA O SOCIETA

del (in caso di più titolari, la sezione è ripetibile nell allegato SOGGETTI COINVOLTI ) DATI DELLA DITTA O SOCIETA Al Comune di Pratica edilizia Sportello Unico Attività Produttive Sportello Unico Edilizia del Protocollo SCIA SCIA con richiesta contestuale di atti presupposti Indirizzo PEC / Posta elettronica SEGNALAZIONE

Dettagli

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 Automobile Club Reggio Emilia Non rimanere bloccato... usa il trasporto pubblico con MI MUOVOCARD o tieni in tasca il tuo biglietto multicorsa MI MUOVO CARD Abbonamenti mensili

Dettagli

REGOLAMENTO. Comune di FIRENZE

REGOLAMENTO. Comune di FIRENZE REGOLAMENTO EDILIZIO Comune di FIRENZE REGOLAMENTO EDILIZIO Approvato con delibera C.C. n. 14 del 25/03/2014 INDICE SEZIONE I Disposizioni generali Capitolo I Natura e contenuti del regolamento edilizio

Dettagli

COMUNE DI ROTTOFRENO Provincia di Piacenza SETTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: SE UFFICIO: COMMERCIO cod: ELENCO DEI PROCEDIMENTI

COMUNE DI ROTTOFRENO Provincia di Piacenza SETTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: SE UFFICIO: COMMERCIO cod: ELENCO DEI PROCEDIMENTI rev.0 -data:pagina 1 di 10 TTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: 01 COM 1- Esercizio di vicinato: (Sup di vendita fino a 250 mq.) apertura, trasferimento di sede, ampliamento della superficie, subentro, cessazione,

Dettagli

UFF. REGISTRO IMPRESE giugno 2013

UFF. REGISTRO IMPRESE giugno 2013 L accertamento delle cause di scioglimento ai sensi dell art. 2484 c.c. e gli adempimenti pubblicitari conseguenti per Società di Capitali e Cooperative. 1 L art. 2484 c.c., rubricato Cause di scioglimento,

Dettagli

AL COMUNE DI RACALMUTO Sportello Unico per le Attività Produttive

AL COMUNE DI RACALMUTO Sportello Unico per le Attività Produttive Bollo 14,62 AL COMUNE DI RACALMUTO Sportello Unico per le Attività Produttive ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE STRUTTURE DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE (COM 4A - D.A. 8/5/2001) Ai sensi della L.r.

Dettagli

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 404 PARTE PRIMA L E G G I - R E G O L A M E N T I DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Art. 2 (Finalità) 1. La Regione con la promozione della progettazione di qualità ed il ricorso alle procedure concorsuali,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESECUZIONE

REGOLAMENTO PER L ESECUZIONE COMUNE DI FAENZA SETTORE LAVORI PUBBLICI REGOLAMENTO PER L ESECUZIONE DI LAVORI DI SCAVO SU SUOLO PUBBLICO Regolamento approvato con atto C.C. verbale n. 275 del 15/11/2010 - prot. n. 44926 del 19/11/2010

Dettagli

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 CARTA SEMPLICE FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 ALL A.S.L. N. CN2 ALBA BRA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro Via Vida

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIAROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/71 del 30 dicembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Proroga delle scadenze temporali previste dall'art. 12 del "Regolamento

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017.

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017. Comune di Folgaria Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

TABELLA DELLE NUOVE MAGGIORANZE ASSEMBLEARI

TABELLA DELLE NUOVE MAGGIORANZE ASSEMBLEARI TABELLA DELLE NUOVE MAGGIORANZE ASSEMBLEARI AVVERTENZA Nella tabella viene usato il termine per fare riferimento ai partecipanti al condominio, mentre viene usato il termine per far riferimento ai partecipanti

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

Guida al PIANO CASA della Regione TOSCANA

Guida al PIANO CASA della Regione TOSCANA Guida al PIANO CASA della Regione TOSCANA (aggiornata a gennaio 2014) 1 SOMMARIO INTRODUZIONE... pag. 3 IL PIANO CASA IN TOSCANA... pag. 4 INTERVENTI DI AMPLIAMENTO....pag. 5 INTERVENTI DI DEMOLIZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Requisiti di ammissibilità al contributo Art. 3 - Tipologie di spese ammissibili

Dettagli

Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali

Regolamento per l assegnazione dei contributi per edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi e per centri civici e sociali Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali attrezzature culturali e sanitarie." (Deliberazioni del Consiglio

Dettagli

L abuso edilizio minore

L abuso edilizio minore L abuso edilizio minore L abuso edilizio minore di cui all art. 34 del D.P.R. 380/2001. L applicazione della sanzione pecuniaria non sana l abuso: effetti penali, civili e urbanistici. Brunello De Rosa

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA N. 37 del 16.12.2013 OGGETTO: Legge Regionale N. 1 Del 03/01/1986, Art. 8. Alienazione di terreni di proprietà collettiva di uso civico edificati o edificabili.

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

CODICI ALLARME CALDAIA HERMANN EURA

CODICI ALLARME CALDAIA HERMANN EURA CODICI ALLARME CALDAIA HERMANN EURA Quali sono le anomalie che possono riguardare la caldaia Hermann Eura e i codici di allarme che identificano i guasti. Un'utile guida per risalire ai guasti tecnici

Dettagli

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE In relazione all attività di gestione svolta nell anno 2011, si riportano i dati riguardanti le undici aree cimiteriali di Roma Capitale: Verano, Flaminio, Laurentino,

Dettagli

PARAMETRI URBANISTICI ED EDILIZI

PARAMETRI URBANISTICI ED EDILIZI PARAMETRI URBANISTICI ED EDILIZI Nel presente fascicolo verranno definiti e trattati i seguenti argomenti: a. Parametri Urbanistici; b. Edifici e parti di Edificio; c. Standard Residenziale per Abitante;

Dettagli

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI COMUNE DI SIRIGNANO PROVINCIA DI AVELLINO Piazza Aniello Colucci 83020 SIRIGNANO (AV) Tel. 081-5111570 Fax 081-5111625 CF 80004370641 P. IVA 00256240649 PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI

Dettagli

MINISTERO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE

MINISTERO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE MINISTERO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE DECRETO 15 febbraio 2010. Modi che ed integrazioni al decreto 17 dicembre 2009, recante: «Istituzione del sistema di controllo della tracciabilità

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

REALIZZAZIONE DI UNA BANCA DATI AMBIENTALE

REALIZZAZIONE DI UNA BANCA DATI AMBIENTALE REALIZZAZIONE DI UNA BANCA DATI AMBIENTALE Arch. Alverio Camin Progetto Speciale Recupero Ambientale e Urbanistico delle aree Industriali - PAT REALIZZAZIONE DI UNA BANCA DATI AMBIENTALE 1. Esperienza

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

Indice. Parte Prima. Premessa... pag. 2. Contenuti e limiti previsti dal Piano Casa 2 3. Parte Seconda. A) Definizioni. pag. 9

Indice. Parte Prima. Premessa... pag. 2. Contenuti e limiti previsti dal Piano Casa 2 3. Parte Seconda. A) Definizioni. pag. 9 Indice Parte Prima Premessa... pag. 2 Contenuti e limiti previsti dal Piano Casa 2 3 Parte Seconda A) Definizioni. pag. 9 B) Disposizioni riguardanti aspetti generali. 10 C) Disposizioni in materia di

Dettagli

Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Attuazione degli Strumenti Urbanistici U.O. Condono Edilizio ROMA CAPITALE

Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Attuazione degli Strumenti Urbanistici U.O. Condono Edilizio ROMA CAPITALE ROMA CAPITALE Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Attuazione degli Strumenti Urbanistici Ufficio Condono Edilizio Ufficio Diritto di Accesso Agli Atti Mod. 10/E (10.06.2013 )

Dettagli

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo ALL. 1) Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo 1. Sono eleggibili a sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale gli elettori di un qualsiasi

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006 CIRCOLARE N. 37/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 29 dicembre 2006 OGGETTO: IVA Applicazione del sistema del reverse-charge nel settore dell edilizia. Articolo 1, comma 44, della legge

Dettagli

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale Tra le parti (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

Sportello Unico per l edilizia (SUE). Linee guida per l attuazione della fase sperimentale ai sensi della Delib.G.R. n. 37/17 del 12.9.2013.

Sportello Unico per l edilizia (SUE). Linee guida per l attuazione della fase sperimentale ai sensi della Delib.G.R. n. 37/17 del 12.9.2013. Allegato alla Delib.G.R. n. 52/20 del 23.12.2014 Sportello Unico per l edilizia (SUE). Linee guida per l attuazione della fase sperimentale ai sensi della Delib.G.R. n. 37/17 del 12.9.2013. Art. 1 Finalità

Dettagli

Sportello Unico Immigrazione NORMATI VA I N MATERI A DI I MMI GRAZI ONE

Sportello Unico Immigrazione NORMATI VA I N MATERI A DI I MMI GRAZI ONE Sportello Unico Immigraione NORMATI VA I N MATERI A DI I MMI GRAZI ONE 38172&(175$/('(//$/(**(%266,),1,( &+(1(66812 675$1,(5262**,251,,1,7$/,$6(1=$815(*2/$5( &2175$772',/$9252('81$//2**,2$'(*8$72 '/JV1

Dettagli

Città di Spinea Provincia di Venezia

Città di Spinea Provincia di Venezia Città di Spinea Provincia di Venezia APPALTO: servizio di pulizia interna uffici comunali 2013 2014 AFFIDAMENTO: da appaltare REDATTO DA REVISIONE N. DATA APPROVATO DA 1 SOMMARIO 1. SEZIONE DESCRITTIVA...

Dettagli

SCHEMA DI NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE SUA

SCHEMA DI NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE SUA NTA di SUA di iniziativa privata SCHEMA DI NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE SUA.. INDICE ART. 1 AMBITO DI APPLICAZIONE... pag. 2 ART. 2 ELABORATI DEL PIANO...» 2 ART. 3 DATI COMPLESSIVI DEL PIANO...» 2 ART.

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli