\ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "\ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI"

Transcript

1 \ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI ART. 1 - OGGETTO DEL REGOL AMENTO EDI L I ZI O E RI CHI AMO AL L E DI SPOSI ZI ONI DI L EGGE E REGOL AMENTI - TITOLO SECONDO - DISCIPLINA DEGLI INTERVENTI ART. 2 - I NTERVENTI DI MANUTENZI ONE ORDI NARI A ART. 3 - I NTERVENTI DI MANUTENZI ONE STRAORDI NARI A ART. 4 - I NTERVENTI DI RESTAURO E RI SANAMENTO CONSERVATI VO ART. 5 - I NTERVENTI DI RI STRUTTURAZI ONE EDI L I ZI A ART. 6 - I NTERVENTI DI NUOVA COSTRUZI ONE ART. 7 - I NTERVENTI DI MANUTENZI ONE I N COSTRUZI ONI SOGGETTE A TUTEL A ART. 8 - I NTERVENTI DI VERSI O PER OPERE MI NORI ART. 9 - I NTERVENTI DI DEMOL I ZI ONE ART I NTERVENTI PER OPERE I NTERNE ART I NTERVENTI NON UL TI MATI ART I NTERVENTI PER MANUFATTI PROVVI SORI ART I NTERVENTI URGENTI ART VARI ANTI I N CORSO D' OPERA

2 ART OPERE DA ESEGUI RSI DAL COMUNE ART MODI FI CHE DEL L A DESTI NAZI ONE D' USO ART DEROGHE AL REGOL AMENTO EDI L I ZI O ART NORME PER L A PRESENTAZI ONE DEI PROGETTI EL ABORATI - TITOLO TERZO - COMMISSIONE EDILIZIA ART COMPETENZE DEL L A COMMI SSI ONE EDI L I ZI A ART COMPOSI ZI ONE E COSTI TUZI ONE DEL L A COMMI SSI ONE EDI L I ZI A ART PROCEDURE E FUNZI ONAMENTO DEL L A COMMI SSI ONE EDI L I ZI A - TITOLO QUARTO - NORME DI PROCEDURA ART DI CHI ARAZI ONE URBANI STI CA ART NUL L A- OSTA PREVENTI VO PER GL I I MMOBI L I SOGGETTI A TUTEL A ART RI CHI ESTA DI DOCUMENTAZI ONE I NTEGRATI VA ART I L PRE- PROGETTO ART DOMANDA PER L ' APPROVAZI ONE DI STRUMENTI URBANI STI CI DI I NI ZI ATI VA PRI VATA ART AUTORI ZZAZI ONE PREL I MI NARE PER SONDAGGI ART TI TOL O PER OTTENERE L A CONCESSI ONE E L ' AUTORI ZZAZI ONE ART DOMANDA DI CONCESSI ONE EDI L I ZI A ART DOMANDA DI AUTORI ZZAZI ONE EDI L I ZI A 2

3 ART RI L ASCI O DEL L A CONCESSI ONE E AUTORI ZZAZI ONE EDI L I ZI A ART RESPONSABI L I TA' DEI COMMI TTENTI, DEI PROGETTI STI, DEI DI RETTORI E DEGL I ASSUNTORI DEI L AVORI, REQUI SI TI DEI PROGETTI STI E DEI DI RETTORI DEI L AVORI ART ONEROSI TA' DEL L A CONCESSI ONE ART RI MBORSO DEL L E SPESE PER SOPRAL L UOGHI ART EVI DENZA DEL L A CONCESSI ONE O AUTORI ZZAZI ONE E DEL PROGETTO ART TERMI NE DI I NI ZI O E UL TI MAZI ONE DEI L AVORI OGGETTO DI CONCESSI ONE O AUTORI ZZAZI ONE ART ADEMPI MENTI PRI MA DEL L ' I NI ZI O DEI L AVORI ART ABI TABI L I TA' E AGI BI L I TA' ART PROVVEDI MENTI PER OPERE NON AUTORI ZZATE O ESEGUI TE I N DI FFORMI TA' ART AUTOTUTEL A SUL L A CONCESSI ONE O AUTORI ZZAZI ONE ART VI GI L ANZA SUL L E ATTI VI TA' DI TRASFORMAZI ONE URBANI STI CA ED EDI L I ZI A SUL TERRI TORI O - TITOLO QUINTO - CARATTERISTICHE DEGLI EDIFICI E DEGLI SPAZI SCOPERTI ART ACCESSO DEI VEI COL I DAGL I SPAZI ESTERNI ART CORTI L I ART CAVEDI O, CHI OSTRI NA ART DECORO DEGL I EDI FI CI ART DECORO DEL L E AREE SCOPERTE 3

4 ART RECI NZI ONE DEL L E AREE PRI VATE ART AL BERATURE E SPAZI SCOPERTI ART MARCI API EDI ART PORTI CI PUBBL I CI O DI USO PUBBL I CO ART EL EMENTI CHE SPORGONO DA FACCI ATE E AGGETTANO SU SUOL O PUBBL I CO O DI USO PUBBL I CO ART EL EMENTI CHE SPORGONO DA FACCI ATE E AGGETTANO SU SUOL O PRI VATO ACCESSI BI L E AL PUBBL I CO ART COMI GNOL I, ANTENNE, MENSOL E, PANNEL L I SOL ARI, E SOVRASTRUTTURE VARI E ART SCAL E ESTERNE ART SCAL E ED ASCENSORI, RI NGHI ERE E PARAPETTI ART COPERTURE ART L OCAL I I NTERRATI ART BARRI ERE ARCHI TETTONI CHE E NORME DI SI CUREZZA - TITOLO SESTO - PRESCRIZIONI TECNICHE ART PRESCRI ZI ONI TECNI CHE REGOL AMENTI RI CHI AMO AL L E DI SPOSI ZI ONI DI L EGGE E ART NORME GENERAL I SUL L ' UBI CAZI ONE E L ' ORI ENTAMENTO DEGL I EDI FI CI E DI SPOSI ZI ONE I NTERNA DEI L OCAL I ART I GI ENE DEL SUOL O E DEL SOTTOSUOL O ART PROTEZI ONE DAL L ' UMI DI TA' ART REQUI SI TI TERMI CI E I GROTERMI CI ART REQUI SI TI I L L UMI NOTECNI CI 4

5 ART REQUI SI TI ACUSTI CI ART FUMI, POL VERI, ESAL AZI ONI ART AERAZI ONE DEI L OCAL I ART CARATTERI STI CHE DEI L OCAL I ART I MPI ANTI AL SERVI ZI O DEL L ' AGRI COL TURA ART SCARI CHI ART SCAVI ART CAUTEL E PER L A SAL VAGUARDI A DEI RI TROVAMENTI ARCHEOL OGI CI, STORI CI E ARTI STI CI ART PREVENZI ONE DAI PERI COL I DI I NCENDI O ART L OCAL I PER L AVORAZI ONE E DEPOSI TO DI MATERI AL I COMBUSTI BI L I E I NFI AMMABI L I ART I MPI EGO DI STRUTTURE L I GNEE 5

6 - TITOLO SETTIMO - CAUTELE DA OSSERVARE NELLA ESECUZIONE DEI LAVORI ART RECI NZI ONI PROVVI SORI E ART OPERE PROVVI SI ONAL I DEL CANTI ERE ART OBBL I GHI DA OSSERVARE I N CASO DI I NTERRUZI ONE DEI L AVORI O DI SOPREL EVAZI ONI DI COSTRUZI ONI ART TUTEL A DEI MANUFATTI ATTI NENTI I SERVI ZI PUBBL I CI E RI PRI STI NO DEL SUOL O PUBBL I CO - TITOLO OTTAVO - DISPOSIZIONI VARIE ART I NDI CATORI STRADAL I ED AL TRI APPARECCHI ART NUMERO CI VI CO DEGL I EDI FI CI ART CAVE ART EDI FI CI E MANUFATTI TUTEL ATI NON UTI L I ZZATI E/ O PERI COL ANTI ART NORME PARTI COL ARI PER GL I EDI FI CI NEL L E ZONE AGRI COL E 6

7 - TITOLO NONO - DEFINIZIONI E METODI DI MISURA ART OPERE DI URBANI ZZAZI ONE E AL L ACCI AMENTI AI PUBBL I CI SERVI ZI ART PARAMETRI URBANI STI CI ED EDI L I ZI 7

8 - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO EDILIZIO E RICHIAMO ALLE DISPOSIZIONI DI LEGGE E REGOLAMENTO I l p r e s e n t e r e g o l a me n t o d i s c i p l i n a t u t t e l e a t t i v i t à d i t r a s f o r ma z i o n e u r b a n i s t i c a e d e d i l i z i a d e l t e r r i t o r i o c o mu n a l e, s u l s u o l o, s u l s o p r a s s u o l o e n e l s o t t o s u o l o, l e d e s t i n a z i o n i d ' u s o e d i c o n t r o l l i s u l l ' e s e c u z i o n e d e l l e a t t i v i t à. L e a t t i v i t à d i c u i s o p r a s o n o d i s c i p l i n a t e, o l t r e c h e d a l l e d i s p o s i z i o n i d e l p r e s e n t e Re g o l a me n t o, d a l l e No r me Te c n i c h e d i At t u a z i o n e d e l Pi a n o Re g o l a t o r e Ge n e r a l e, d a l Re g o l a me n t o Co mu n a l e d ' I g i e n e, d a l Te s t o Un i c o d e l l e L e g g i Sa n i t a r i e, d a l l a L e g g e Co mu n a l e e Pr o v i n c i a l e e d a l l e L e g g i e Re g o l a me n t i d e l l a Re p u b b l i c a I t a l i a n a e d e l l a Re g i o n e Ve n e t o. So n o a b r o g a t i t u t t i i r e g o l a me n t i c o mu n a l i o l o r o p a r t i i n c o n t r a s t o c o n i l p r e s e n t e Re g o l a me n t o. 8

9 - TITOLO SECONDO - DISCIPLINA DEGLI INTERVENTI ART. 2 - INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA r i g u a r d a n o : Gl i i n t e r v e n t i d i ma n u t e n z i o n e o r d i n a r i a - l e o p e r e d i r i p a r a z i o n e, r i n n o v a me n t o e s o s t i t u z i o n e d e l l e f i n i t u r e i n t e r n e e d e s t e r n e d e l l e c o s t r u z i o n i ; - l e o p e r e n e c e s s a r i e a r i p a r a r e o c o n s o l i d a r e l e s t r u t t u r e, l e mu r a t u r e p o r - t a n t i e n o n p o r t a n t i e l e c o p e r t u r e ; - l e o p e r e n e c e s s a r i e a ma n t e n e r e i n e f f i c i e n z a g l i i mp i a n t i i g i e n i c i e t e c n o - l o g i c i e s i s t e n t i o a d e g u a r l i a l l e n o r ma l i e s i g e n z e d i e s e r c i z i o ; - l e o p e r e d i f i n i t u r a d i u n f a b b r i c a t o g i à u l t i ma t o c h e r i g u a r d i n o l ' e s e c u z i o n e d i i mp i a n t i t e c n o l o g i c i i n t e r n i, l e t i n t e g g i a t u r e, g l i i n f i s s i ; - l a ma n u t e n z i o n e e l a s i s t e ma z i o n e d e l v e r d e p u b b l i c o e p r i v a t o, n o n c h é i mo v i me n t i d i t e r r a e o g n i a l t r a a t t i v i t à s t r e t t a me n t e p e r t i n e n t e a l l ' a t t i v i t à a g r i c o l a ; - l e o p e r e u r g e n t i d i s p o s t e d a l Si n d a c o ; - l a c o s t r u z i o n e d i q u a l s i a s i s t r u t t u r a d i c a n t i e r e p e r i l t e mp o n e c e s s a r i o a l l ' e - s e c u z i o n e d e i l a v o r i, f a t t a s a l v a c o mu n q u e l a f a c o l t à d i i n t e r v e n t o d e l Si n d a c o p e r mo t i v i d i i g i e n e e d e c o r o ; - g l i i n t e r v e n t i d i q u a l s i a s i t i p o, a n c h e e s t e r n i, f i n a l i z z a t i a l l a i mp e r me a b i l i z - z a z i o n e, a l l ' i s o l a me n t o t e r mi c o e a c u s t i c o d e g l i e d i f i c i ; - l e o p e r e t e mp o r a n e e p e r a t t i v i t à d i r i c e r c a n e l s o t t o s u o l o c h e a b b i a n o c a r a t t e r e g e o g n o s t i c o e c h e s i a n o e s e g u i t e i n a r e e e s t e r n e a l c e n t r o a b i t a t o, n o n c h é g l i i n t e r v e n t i i n t e r n i d i q u a l s i a s i t i p o, f i n a l i z z a t i a d a t t i v i t à d i r i c e r c a s c i e n t i f i c a e t e c n o l o g i c a, p u r c h é e f f e t t u a t i d a g l i En t i p u b b l i c i c o mp e t e n t i ; - g l i s c a v i c o mp i u t i d a g l i En t i c o mp e t e n t i p e r l a ma n u t e n z i o n e d e l l e r e t i d i d i s t r i b u z i o n e ; - l e d e l i mi t a z i o n i d i p r o p r i e t à c o n r e t e me t a l l i c a o s i mi l i n o n p r o s p e t t a n t i s u s t r a d a s e n z a o p e r e mu r a r i e f u o r i t e r r a ; - t u t t i g l i a l t r i i n t e r v e n t i n o n s o g g e t t i a c o n c e s s i o n e, a u t o r i z z a z i o n e, d e n u n c i a. 9

10 L a r e a l i z z a z i o n e d e l l e o p e r e a v v i e n e s o t t o l a p e r s o n a l e r e s p o n s a b i l i t à d e l p r o p r i e t a r i o o d i c h i h a i l p o s s e s s o d e l b e n e, s i a p e r q u a n t o r i g u a r d a l a c l a s s i f i c a z i o n e d e l l e o p e r e a i s e n s i d e l p r e s e n t e a r t i c o l o, s i a p e r g a r a n t i r e i l r i s p e t t o d e l l e n o r me r e g o l a me n t a r i d i e d i l i z i a e d i i g i e n e v i g e n t i n e l Co mu n e. E' f a t t a s a l v a l a f a c o l t à d e l Si n d a c o d i s v o l g e r e a c c e r t a me n t i s u l l a c o n s i s t e n z a d e l l e o p e r e e s e g u i t e, o r d i n a r e l a s o s p e n s i o n e d e i l a v o r i e a d o t t a r e i d e f i n i t i v i p r o v v e d i me n t i s a n z i o n a t o r i, q u a n d o l e o p e r e e s e g u i t e n o n r i e n t r i n o t r a q u e l l e d i ma n u t e n z i o n e o r d i n a r i a o s i a n o i n c o n t r a s t o c o n l e n o r me u r b a n i s t i c h e, e d i l i z i e e d i i g i e n e v i g e n t i. Gl i i n t e r v e n t i d i ma n u t e n z i o n e o r d i n a r i a n o n s o n o s o g g e t t i a d e n u n c i a, a u t o r i z z a z i o n e o c o n c e s s i o n e. De v e e s s e r e o g g e t t o d i n o t i f i c a a l Si n d a c o l ' a v v i o d i q u a l u n q u e a t t i v i t à p r o d u t t i v a, a n c h e d o v e n o n v i s i a n e c e s s i t à d i c o n c e s s i o n e e d i l i z i a, a u t o r i z z a z i o n e o d i c h i a r a z i o n e, q u a l u n q u e s i a i l n u me r o d i a d d e t t i e i l t i p o d i a t t i v i t à. Ta l e n o t i f i c a v a c o r r e d a t a d a c e r t i f i c a t o d i i s c r i z i o n e a l l a Ca me r a d i Co mme r c i o. ART. 3 - INTERVENTI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA De f i n i z i o n i r i g u a r d a n o : Gl i i n t e r v e n t i d i ma n u t e n z i o n e s t r a o r d i n a r i a - l e o p e r e d i c o n s o l i d a me n t o, r i n n o v a me n t o e s o s t i t u z i o n e d i p a r t i a n c h e s t r u t t u r a l i d e l l e c o s t r u z i o n i q u a l i mu r i d i s o s t e g n o, t r a v i, s o l e t t e e, i n g e n e r a l e, l e s t r u t t u r e v e r t i c a l i e o r i z z o n t a l i ; - l e o p e r e n e c e s s a r i e p e r i n s t a l l a r e e i n t e g r a r e g l i i mp i a n t i t e c n o l o g i c i e i s e r - v i z i i g i e n i c i ; - l e o p e r e d i p a r z i a l e mo d i f i c a z i o n e d e l l ' a s s e t t o d i s t r i b u t i v o d e l l e s i n g o l e u n i t à i mmo b i l i a r i. L e o p e r e n o n d e v o n o mo d i f i c a r e i l n u me r o d e l l e u n i t à i mmo b i l i a r i, l e d e s t i n a z i o n i d ' u s o, l a s a g o ma e i p r o s p e t t i d e l l ' e d i f i c i o e n o n p o s s o n o a u me n t a r e l a s u p e r f i c i e d i c a l p e s t i o s e n z a 10

11 c o n s i d e r a r e, a t a l e f i n e, l ' a u me n t o d i s u p e r f i c i e d o v u t o a l l a e l i mi n a z i o n e d i s t r u t t u r e i n t e r n e. L e d e l l ' e d i f i c i o. o p e r e n o n d e v o n o p r e g i u d i c a r e l a s t a t i c a Gl i i n t e r v e n t i d i ma n u t e n z i o n e s t r a o r d i n a r i a i n c o s t r u z i o n i d e s t i n a t e a d a t t i v i t à i n d u s t r i a l i e a r t i g i a n a l i r i g u a r d a n o q u a l s i a s i o p e r a d i n a t u r a s t a t i c a, i g i e n i c a, t e c n o l o g i c a e f u n z i o n a l e n e c e s s a r i a p e r c o n s e r v a r e e i n t e g r a r e l ' e f f i c i e n z a d e g l i i mp i a n t i p r o d u t t i v i e s i s t e n t i e l a s a l u b r i t à d e l l e c o s t r u z i o n i c h e l i o s p i t a n o, s e mp r e c h e n o n c o mp o r t i n o l ' i n c r e me n t o d e l l a s u p e r f i c i e l o r d a d i p a v i me n t o. Gl i i n t e r v e n t i n o n d e v o n o c o mp r o me t t e r e g l i e l e me n t i d i v a l o r e s t o r i c o, a r c h i t e t t o n i c o, a mb i e n t a l e, c h e v a n n o i n v e c e t u t e l a t i. L a s o s t i t u z i o n e d i p a r t i a n c h e s t r u t t u r a l i d e g l i e d i f i c i è l i mi t a t a a g l i e l e me n t i f a t i s c e n t i e d i r r e c u p e r a b i l i. Pr o c e d i me n t i Fa t t o s a l v o q u a n t o d i s p o s t o a l l ' a r t. 1 0 p e r l e o p e r e i n t e r n e, g l i i n t e r v e n t i d i ma n u t e n z i o n e s t r a o r d i n a r i a s o n o s o g g e t t i a d a u t o r i z z a z i o n e. L e p r o c e d u r e e i t e r mi n i r e l a t i v i a l r i l a s c i o d e l l e a u t o r i z z a z i o n i s o n o q u e l l i d i c u i a l l ' a r t. 7 6 e 7 9 d e l l a L. R. 6 1 / 8 5 e s u c c e s s i v e mo d i f i c a z i o n i. ART. 4 - INTERVENTI DI RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO De f i n i z i o n i Gl i i n t e r v e n t i d i r e s t a u r o e d i r i s a n a me n t o c o n s e r v a t i v o s o n o v o l t i a l l a c o n s e r v a z i o n e e r e c u p e r o d e i c a r a t t e r i s t o r i c i, a r c h i t e t t o n i c i e a mb i e n t a l i d e l l ' o r g a n i s mo e d i l i z i o, n o n c h é a l r e c u p e r o f u n z i o n a l e d e l l ' e d i f i c i o e d e l l e a r e e s c o p e r t e d i p e r t i n e n z a. Gl i i n t e r v e n t i s i a t t u a n o me d i a n t e : 1 ) Co n s o l i d a me n t o s t r u t t u r a l e r i g u a r d a n t e : a ) i l c o n s o l i d a me n t o d i p a r t i d e l l e s t r u t t u r e p o r t a n t i, c o n l ' u s o d i 11

12 ma t e r i a l i e t e c n i c h e a f f i n i a q u e l l e o r i g i n a l i ; b ) l a s o s t i t u z i o n e d i p a r t e d e l l e s t r u t t u r e p o r t a n t i, c o n l ' u s o d i ma - t e r i a l i e t e c n i c h e a n c h e d i v e r s i d a q u e l l i p r e e s i s t e n t i, p u r c h é c o e r e n t i c o n i c a r a t t e r i d e l l ' i n s i e me. 2 ) Ad e g u a me n t o f u n z i o n a l e r i g u a r d a n t e l a c o s t r u z i o n e e d e mo l i z i o n e d i t r a me z z a t u r e, l ' i n s e r i me n t o e l ' a d e g u a me n t o d e i s e r v i z i i g i e n i c i e d e g l i i mp i a n t i t e c n o l o g i c i, i l mi g l i o r a me n t o d e l l e c o n d i z i o n i d i a e r a z i o n e e i l l u mi n a z i o n e d e i v a n i. Gl i i n t e r v e n t i, c h e p o s s o n o p r e v e d e r e a n c h e u n a d i v e r s a u t i l i z z a z i o n e d e l l ' e d i f i c i o, d e v o n o e s s e r e c o e r e n t i c o n i s u o i c a r a t t e r i t i p o l o g i c i e mo r f o l o g i c i. 3 ) Ri q u a l i f i c a z i o n e f o r ma l e d e l l ' e d i f i c i o r i g u a r d a n t e g l i e l e me n t i c h e r i s u l t a n o i n c o n t r a s t o c o n l e c a r a t t e r i s t i c h e s t o r i c h e, a r c h i t e t t o n i c h e e a mb i e n t a l i. Gl i i n t e r v e n t i i n t e r e s s a n o i n p a r t i c o l a r e l e c o p e r t u r e, l e s u p e r f i c i mu r a r i e d e i p r o s p e t t i, l e a p e r t u r e e s t e r n e, i b a l c o n i, e c c, c h e d e v o n o e s s e r e r e c u p e r a t e e r i o r d i n a t e, i n c o e r e n z a c o n i c a r a t t e r i d o mi n a n t i d e l l ' e d i f i c i o. 4 ) Ri p r i s t i n o e r i n n o v o d i p a r t i d i e d i f i c i n e l r i s p e t t o d e i c a r a t t e r i s t o r i c i, a r c h i - t e t t o n i c i e a mb i e n t a l i, me d i a n t e l ' u s o d i ma t e r i a l i, t e c n o l o g i e e mo d a l i t à d i e s e c u z i o n e c o e r e n t i c o n q u e l l e o r i g i n a r i e. Pr o c e d i me n t i Fa t t o s a l v o q u a n t o s t a b i l i t o a l s u c c e s s i v o a r t i c o l o 1 0, p e r l e o p e r e i n t e r n e, g l i i n t e r v e n t i d i r e s t a u r o s o n o s o g g e t t i a d a u t o r i z z a z i o n e. L e p r o c e d u r e e i t e r mi n i r e l a t i v i a l r i l a s c i o d e l l e a u t o r i z z a z i o n i s o n o q u e l l i d i c u i a l l ' a r t. 7 6 e 7 9 d e l l a L. R. 6 1 / 8 5 e s u c c e s s i v e mo d i f i c a z i o n i. ART. 5 - INTERVENTI DI RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA De f i n i z i o n i Gl i i n t e r v e n t i d i r i s t r u t t u r a z i o n e e d i l i z i a r i g u a r d a n o l a t r a s f o r ma z i o n e d e g l i o r g a n i s mi e d i l i z i me d i a n t e o p e r e c h e p o s s o n o p o r t a r e a d u n o r g a n i s mo e d i l i z i o i n t u t t o o i n p a r t e d i v e r s o d a l p r e c e d e n t e. Gl i i n t e r v e n t i c o mp r e n d o n o i l r i p r i - 12

13 s t i n o, l a s o s t i t u z i o n e d i a l c u n i e l e me n t i c o s t i t u t i v i d e l l ' e d i f i c i o, l a e l i mi n a z i o n e, l a mo d i f i c a e l ' i n s e r i me n t o d i n u o v i e l e me n t i e d i mp i a n t i. Gl i i n t e r v e n t i d i r i s t r u t t u r a z i o n e e d i l i z i a n o n d e v o n o c o mp o r t a r e i n c r e me n t o d i v o l u me o d i s u p e r f i c i e l o r d a d i p a v i me n t o ; e v e n t u a l i i n c r e me n t i c o n s e n t i t i d a l P. R. G. s o n o i n t e r v e n t i d i n u o v a c o s t r u z i o n e. Gl i i n t e r v e n t i d e v o n o i n o l t r e p r e v e d e r e i l ma n t e n i me n t o d i e v e n t u a l i e l e me n t i s u p e r s t i t i d i i n t e r e s s e c u l t u r a l e, i n t e r n i o e s t e r n i a l l ' e d i f i c i o, q u a l i : p o r t i c i, a l l i n e a me n t i, p r o f i l i i n p i e t r a, o g g e t t i e c o r n i c i d e l t e t t o, mu r a t u r e p e r i me t r a l i d i l a v o r a z i o n e t r a d i z i o n a l e e d i a n t i c a f a t t u r a, e c c., c h e, a g i u d i z i o d e l Si n d a c o, s e n t i t a l a Co mmi s s i o n e Ed i l i z i a, r i v e s t o n o i n t e r e s s e a r c h i t e t t o n i c o, t i p o l o g i c o, a mb i e n t a l e. Pr o c e d i me n t i Fa t t o s a l v o q u a n t o s t a b i l i t o a l s u c c e s s i v o a r t i c o l o 1 0, p e r l e o p e r e i n t e r n e, g l i i n t e r v e n t i d i r i s t r u t t u r a z i o n e e d i l i z i a s o n o s o g g e t t i a c o n c e s s i o n e. Qu a l o r a i l Si n d a c o n o n s i p r o n u n c i n e i t e r mi n i d i s p o s t i d a g l i a r t i c o l i 7 6 I I c o mma o 7 9 I I c o mma d e l l a L e g g e Re g i o n a l e 2 7 g i u g n o , n 6 1 i l r i c h i e d e n t e p u ò d a r c o r s o a i l a v o r i, s e c o n d o l a p r o c e d u r a i v i d e s c r i t t a. ART. 6 - INTERVENTI DI NUOVA COSTRUZIONE De f i n i z i o n i So n o d i n u o v a c o s t r u z i o n e g l i i n t e r v e n t i d i t r a s f o r ma z i o n e e d i l i z i a e / o u r b a n i s t i c a d e l t e r r i t o r i o n o n d i s c i p l i n a t i n e i p r e c e d e n t i a r t i c o l i, c o mp r e s i g l i i n t e r v e n t i d i u r b a n i z z a z i o n e p r i ma r i a e s e c o n d a r i a e l e o p e r e d i e s c a v a z i o n e, l a p o s a d i i n v o l u c r i mo b i l i i n s i s t e n t i s u s u o l o, a n c h e s e p r i v i d i o r me g g i o f i s s o, l ' a l l e s t i me n t o d i c o s t r u z i o n i a n c h e p r e f a b b r i c a t e. Qu a n d o g l i i n t e r v e n t i d i n u o v a c o s t r u z i o n e i n t e r e s s a n o e d i f i c i e a mb i t i d i i n t e r e s s e s t o r i c o, a r c h i t e t t o n i c o e a mb i e n t a l e, d e v o n o r i s u l t a r e c o e r e n t i c o n l ' a mb i e n t e c i r c o s t a n t e e d e v o n o s a l v a g u a r d a r e e r e c u p e r a r e e v e n t u a l i t r a c c e, d o c u me n t i, r e p e r t i d i v a l o r e c u l t u r a l e. 13

14 Pr o c e d i me n t i Gl i i n t e r v e n t i d i n u o v a c o s t r u z i o n e s o n o s o g g e t t i a c o n c e s s i o n e e d i l i z i a. ART. 7 - INTERVENTI DI MANUTENZIONE IN COSTRUZIONI SOGGETTE A TUTELA Pr i ma d i d a r c o r s o a g l i i n t e r v e n t i d i ma n u t e n z i o n e o r d i n a r i a c h e i n t e r e s s a n o i mmo b i l i s o g g e t t i a t u t e l a a i s e n s i d e l l ' a r t i c o l o 2 3, l ' a v e n t e t i t o l o d e v e, s e n e c e s s a r i o, p r e s e n t a r e a l l ' Ammi n i s t r a z i o n e Co mu n a l e i l n u l l a - o s t a d e l l ' a u - t o r i t à a mmi n i s t r a t i v a c o mp e t e n t e. Pe r g l i i n t e r v e n t i d i ma n u t e n z i o n e s t r a o r d i n a r i a i l a v o r i n o n p o s s o n o a v e r c o r s o s e n z a e s p r e s s a a u t o r i z z a z i o n e d e l Si n d a c o. ART. 8 - INTERVENTI DIVERSI O PER OPERE MINORI So n o s o g g e t t i a d a u t o r i z z a z i o n e g r a t u i t a g l i i n t e r v e n t i c h e r i g u a r d a n o l e s e g u e n t i o p e r e : a ) c o l l o c a z i o n e e mo d i f i c a z i o n e d i s t e mmi, i n s e g n e, d e c o r a z i o n i, s t a b i l i, mo n u me n t i, c a r t e l l i e ma t e r i a l i p u b b l i c i t a r i, v e t r i n e t t e, d i s t r i b u t o r i a u t o ma t i c i s u e d i f i c i o a r e e v i s i b i l i d a s p a z i p u b b l i c i o c o mu n q u e a p e r t e a l p u b b l i c o, t e n d e e s t e r n e c o l l o c a t e s u s p a z i p u b b l i c i o a p e r t i a l p u b b l i c o ; b ) o c c u p a z i o n i t e mp o r a n e e d i s u o l o me d i a n t e d e p o s i t o d i ma t e r i a l i o e s p o s i z i o n i d i me r c i a c i e l o a p e r t o ; c ) r i p o r t i d i t e r r e n o e s c a v i e s e g u i t i a s c o p o d i s i s t e ma z i o n e a mb i e n t a l e o p e r i n t e r v e n t i p r e l i mi n a r i a l l ' a t t u a z i o n e d i s t r u me n t i u r b a n i s t i c i c o n v e n z i o n a t i o d e d i l i z i a u t o r i z z a t i ; d ) a b b a t t i me n t o d i s o g g e t t i v e g e t a l i a n c h e a r b u s t i v i, c o n a s s e s e mp l i c e o d i v i s o i n r a mi, d i a l t e z z a p a r i o s u p e r i o r e a m. 1 0 ; e ) s i s t e ma z i o n e d e l l e a r e e s c o p e r t e n o n i n t e r e s s a t e d a u s i a g r i c o l i. f ) p e r t i n e n z e ( a u t o r i me s s e, r i p o s t i g l i e p i c c o l i d e p o s i t i, v e r a n d e, i mp i a n t i s p o r t i v i e s i mi l i ) n o n a u t o n o ma me n t e a u t o r i z z a b i l i n o n c h é i mp i a n t i t e c n o l o g i c i e s t e r n i a d e d i f i c i e s i s t e n t i, l a c u i c u b a t u r a n o n s i a s u p e r i o r e 14

15 a d 1 / 3 ( u n t e r z o ) d i q u e l l a d e l l ' e d i f i c i o p r i n c i p a l e ; g ) c a b i n e t e l e f o n i c h e e a p p a r e c c h i a t u r e t e l e f o n i c h e o d i s e r v i z i o d i En t i, d i Az i e n d e p u b b l i c h e o d i l o r o c o n c e s s i o n a r i i n s i s t e n t i s u s u o l o p u b b l i c o ; h ) r e c i n z i o n i ; i ) s o s t i t u z i o n e e mo d i f i c a d i v e t r i n e s e n z a mo d i f i c a d e i f o r i ; L e p r o c e d u r e e i t e r mi n i r e l a t i v i a l r i l a s c i o d e l l e a u t o r i z z a z i o n i s o n o q u e l l i d i c u i a l l ' a r t. 7 6 e 7 9 d e l l a L. R. 6 1 / 8 5 e s u c c e s s i v e mo d i f i c a z i o n i. No n s o n o s o g g e t t i a c o n c e s s i o n e o d a u t o r i z z a z i o n e i mo v i me n t i d i t e r r a e l ' a b b a t t i me n t o d i s o g g e t t i v e g e t a l i p e r t i n e n t i a l l a a t t i v i t à a g r i c o l a, a i mi g l i o r a me n t i f o n d i a r i d i t i p o a g r o n o mi c o, n o n c h é l e o p e r e t e mp o r a n e e p e r l e a t t i v i t à d i r i c e r c a n e l s o t t o s u o l o c h e a b b i a n o c a r a t t e r e g e o g n o s t i c o, n o n c h é g l i i n t e r v e n t i c o mp o r t a n t i l ' o c c u p a z i o n e p r e c a r i a e t e mp o r a n e a d e l s u o l o. ART. 9 - INTERVENTI DI DEMOLIZIONE So n o d i d e mo l i z i o n e g l i i n t e r v e n t i v o l t i a r i mu o v e r e, i n t u t t o o i n p a r t e, ma n u f a t t i p r e e s i s t e n t i. L e d e mo l i z i o n i, d a e s e g u i r e n e l l ' a mb i t o d i i n t e r v e n t i d i ma n u t e n z i o n e s t r a o r d i n a r i a, d i r e s t a u r o o d i r i s t r u t t u r a z i o n e, s o n o s o g g e t t e a l l e p r o c e d u r e p r e s c r i t t e p e r t a l i i n t e r v e n t i e s o n o o g g e t t o d e l l a d e n u n c i a, a u t o r i z z a z i o n e, c o n - c e s s i o n e, r e l a t i v e a l l ' i n t e r v e n t o d e l q u a l e f a n n o p a r t e. L e d e mo l i z i o n i c h e a b b i a n o c a r a t t e r e a u t o n o mo o s i a n o v o l t e a c r e a r e s p a z i o a u n a n u o v a c o s t r u z i o n e, s o n o s o g g e t t e a d a u t o r i z z a z i o n e. I l r i l a s c i o d e l l a a u t o r i z z a z i o n e d i d e mo l i z i o n e è s u b o r d i n a t o : a ) a l l a l i b e r t à d a p e r s o n e e c o s e d e l f a b b r i c a t o d a d e mo l i r e ; n e l c a s o d i d e - mo l i z i o n e p a r z i a l e d e v e e s s e r e s a l v a g u a r d a t a l a s t a b i l i t à e l ' u s o d e l l a r e s i d u a p a r t e d e l l a c o s t r u z i o n e ; b ) a l l ' i mp e g n o d i p r o c e d e r e a l l a d i s i n f e s t a z i o n e d e l f a b b r i c a t o p r i ma d i d a r e c o r s o a l l a d e mo l i z i o n e ; 15

16 c ) a l l ' i mp e g n o d i p r o c e d e r e a l l a c h i u s u r a d e g l i e l e me n t i d i f o g n a t u r a c h e r i ma n g o n o i n u t i l i z z a t i ; d ) a l l ' i mp e g n o d i s i s t e ma r e e r e c i n g e r e i l t e r r e n o c h e n o n a b b i a u t i l i z z a z i o n e i mme d i a t a ; e ) a l l ' i mp e g n o d i p r o t e g g e r e e c o n s e r v a r e l ' e v e n t u a l e p a t r i mo n i o a r b o r e o. L ' a u t o r i z z a z i o n e d i d e mo l i z i o n e p e r i mmo b i l i s o g g e t t i a t u t e l a è s u b o r d i n a t a a l l ' e v e n t u a l e e p r e v e n t i v o n u l l a o s t a d e l l e c o mp e t e n t i Au t o r i t à. Ne l c a s o d i d e mo l i z i o n e, o a n c h e d i c r o l l o a c c i d e n t a l e, d i o p e r e o f a b b r i c a t i p e r i q u a l i n o n s i a s t a t a p r e v e n t i v a me n t e a u t o r i z z a t a l a d e mo l i z i o n e s t e s s a, i l Si n d a c o o l t r e a d a s s u me r e i p r o v v e d i me n t i l e g a l i d e l c a s o, o r d i n e r à l a r i me s s a i n p r i s t i n o a c u r a e s p e s e d e l p r o p r i e t a r i o. ART INTERVENTI PER OPERE INTERNE Fa t t i s a l v i g l i i mmo b i l i v i n c o l a t i a i s e n s i d e l l e L e g g i 1 g i u g n o , n , 2 9 g i u g n o , n e 1 6 a p r i l e , n , i l a v o r i r e l a t i v i a l l e o p e r e i n t e r n e d i ma n u t e n z i o n e s t r a o r d i n a r i a, d i r e s t a u r o o r i s a n a me n t o c o n s e r v a t i v o e / o r i s t r u t t u r a z i o n e e d i l i z i a, p u r c h é n o n s i a n o i n c o n - t r a s t o c o n g l i s t r u me n t i u r b a n i s t i c i a d o t t a t i o a p p r o v a t i e c o n i l r e g o l a me n t o e d i l i z i o v i g e n t e, n o n c o mp o r t i n o mo d i f i c h e d e l l a s a g o ma n è a u me n t o d e l l e s u p e r f i c i u t i l i e d e l n u me r o d e l l e u n i t à i mmo b i l i a r i, n o n mo d i f i c h i n o l a d e s t i n a z i o n e d ' u s o d e l l e c o s t r u z i o n i e d e l l e s i n g o l e u n i t à i mmo b i l i a r i, n o n r e c h i n o p r e g i u d i z i o a l l a s t a t i c a d e l l ' i mmo b i l e e, q u a n d o r i g u a r d i n o e d i f i c i c o mp r e s i n e l l e z o n e t e r r i t o r i a l i o mo g e n e e d i t i p o A, n e r i s p e t t i n o l e o r i g i n a r i e c a r a t t e r i s t i c h e c o s t r u t t i v e, p o s s o n o e s s e r e i n i z i a t i t r a s c o r s i 3 0 g i o r n i d a l l a p r e s e n t a z i o n e a l Si n d a c o, d a p a r t e d e l t i t o l a r e, d i u n a r e l a z i o n e, c o r r e d a t a d a u n a d o c u me n t a z i o n e f o t o g r a f i c a, a f i r ma d i u n t e c n i c o a b i l i t a t o, c h e e l e n c h i l e o p e r e p r e v e n t i v a t e e n e a s s e v e r i l a c o n - f o r mi t à a l l e p r e s c r i z i o n i d i c u i a l p r e s e n t e c o mma, n o n c h é a l l e n o r me i g i e n i c o - s a n i t a r i e e d i s i c u r e z z a v i g e n t i. ART INTERVENTI NON ULTIMATI Qu a l o r a i t e r mi n i d i v a l i d i t à d e l l a c o n c e s s i o n e o d e l l ' a u t o r i z z a z i o n e s i a n o s c a d u t i 16

17 s e n z a c h e l ' o p e r a s i a s t a t a c o mp l e t a t a, d e v e e s s e r e f a t t a n u o v a r i c h i e s t a p e r l a p a r t e n o n u l t i ma t a. ART INTERVENTI PER MANUFATTI PROVVISORI Gl i i n t e r v e n t i v o l t i a i n s e d i a r e s u l t e r r i t o r i o c o mu n a l e ma n u f a t t i p r o v v i s o r i a n c h e n o n i n f i s s i a l s u o l o, n e c e s s a r i p e r f a r f r o n t e a e s i g e n z e s t a g i o n a l i o t r a n s i t o r i e p e r p e r i o d i n o n s u p e r i o r i a g l i o t t o me s i, s o n o s o g g e t t i a p r e - v e n t i v a a u t o r i z z a z i o n e, n e l l a q u a l e è e s p r e s s a me n t e i n d i c a t a l a s c a d e n z a o p e r i o d i c i t à d e l l ' a u t o r i z z a z i o n e s t e s s a. I ma n u f a t t i d i c u i a l p r e s e n t e a r t i c o l o d e v o n o a v e r e l e d i me n s i o n i mi n i me n e c e s s a r i e, e s s e r e r e a l i z z a t i c o n ma t e r i a l i l e g g e r i e p o s s e d e r e c o mu n q u e r e q u i s i t i d i a g e v o l e a s p o r t a b i l i t à. I l s o g g e t t o a u t o r i z z a t o a i n s e d i a r e i l ma n u f a t t o p r o v v i s o r i o è t e n u t o a r i mu o v e r e l o s t e s s o e a r i me t t e r e i n p r i s t i n o l ' a r e a i n t e r e s s a t a n e l t e r mi n e d i d i e c i g i o r n i d a l l a d a t a d i s c a d e n z a d e l l ' a u t o r i z z a z i o n e ; i n c a s o d i ma n c a t a r i mo z i o n e e r i me s s a i n p r i s t i n o, l ' Ammi n i s t r a z i o n e p r o v v e d e d i r e t t a me n t e i n d a n n o d e l l ' i n a d e mp i e n t e. L ' a u t o r i z z a z i o n e d i c u i s o p r a n o n s o s t i t u i s c e a n e s s u n e f f e t t o l a c o n c e s s i o n e p e r l ' o c c u p a z i o n e d i s p a z i e a r e e p u b b l i c h e. L e d i s p o s i z i o n i d e l p r e s e n t e a r t i c o l o s o n o a p p l i c a b i l i a n c h e p e r l ' i n s e d i a me n t o d i i mp i a n t i d e s t i n a t i a l c o mme r c i o s u a r e e a t a l e f i n e me s s e a d i s p o s i z i o n e d a l l a c o mp e t e n t e a u t o r i t à c o mu n a l e, f e r mi r e s t a n d o i l i mi t i t e mp o r a l i p r e v i s t i n e l l a r e l a t i v a c o n c e s s i o n e d i o c c u p a z i o n e d i s p a z i o p u b - b l i c o. ART INTERVENTI URGENTI Gl i i n t e r v e n t i s o g g e t t i a d a u t o r i z z a z i o n e o a c o n c e s s i o n e e d i l i z i a, c h e s i r e n d o n o n e c e s s a r i a l f i n e d i e v i t a r e u n p e r i c o l o i mmi n e n t e p e r l ' i n c o l u mi t à d e l l e p e r s o n e p o s s o n o e s s e r e e s e g u i t i s e n z a p r e v e n t i v a a u t o r i z z a z i o n e o c o n c e s s i o n e e d i l i z i a, ma s o t t o l a r e s p o n s a b i l i t à p e r s o n a l e d e l c o mmi t t e n t e, a n c h e p e r q u a n t o r i g u a r d a l ' e f f e t t i v a e s i s t e n z a d e l p e r i c o l o. 17

18 E' f a t t o o b b l i g o a l p r o p r i e t a r i o d i d a r e i mme d i a t a s e g n a l a z i o n e d e i l a v o r i a l Si n d a c o e d i p r e s e n t a r e e n t r o q u i n d i c i g i o r n i d a l l ' i n i z i o d i q u e s t i u l t i mi, l a r i c h i e s t a d i a u t o r i z z a z i o n e o c o n c e s s i o n e, i n r e l a z i o n e a l l a n a t u r a d e l l ' i n t e r v e n t o. ART VARIANTI IN CORSO D'OPERA L e v a r i a n t i a p p o r t a t e i n c o r s o d ' o p e r a r i s p e t t o a l l a c o n c e s s i o n e o a u t o r i z z a z i o n e, i v i c o mp r e s e l i mi t a t e mo d i f i c h e a l l ' u b i c a z i o n e, p u r c h é n o n mo d i f i c h i n o l a s a g o ma, l a s u p e r f i c i e u t i l e d i c a l p e s t i o, l a d e s t i n a z i o n e d ' u s o d e l l e c o s t r u z i o n i e d e l l e s i n g o l e u n i t à i mmo b i l i a r i, n o n c h é i l n u me r o d i q u e s t e u l t i me e n o n s i a n o i n c o n t r a s t o c o n g l i s t r u me n t i u r b a n i s t i c i v i g e n t i e a d o t t a t i, c o l p r e s e n t e Re g o l a me n t o e c o n i l Re g o l a me n t o d i I g i e n e, n o n s o n o s o g g e t t e a c o n c e s s i o n e o a u t o r i z z a z i o n e p r e v e n t i v a. Ta l i v a r i a n t i d o v r a n n o c o mu n q u e e s s e r e a p p r o v a t e p r i ma d e l r i l a s c i o d e l c e r t i f i c a t o d i a b i t a b i l i t à e / o a g i b i l i t à. No n c o s t i t u i s c e v a r i a n t e l a d i v e r s a u b i c a z i o n e e l a mo d i f i c a i n mi s u r a n o n ma g g i o r e a l l ' 1 % d e l l e d i me n s i o n i p l a n i v o l u me t r i c h e a u t o r i z z a t e. I l p r e s e n t e a r t i c o l o n o n s i a p p l i c a p e r g l i i n t e r v e n t i d i r e s t a u r o e p e r g l i i n t e r v e n t i s u i mmo b i l i v i n c o l a t i a i s e n s i d e l l e L e g g i 1 g i u g n o , n e 2 9 g i u g n o , n e s u c c e s s i v e mo d i f i c a z i o n i. ART OPERE DA ESEGUIRSI DAL COMUNE L e o p e r e d a e s e g u i r s i d a l Co mu n e e d a l l e s u e Az i e n d e n o n s o n o s o g g e t t e a c o n c e s s i o n e. Pe r l ' e s e c u z i o n e d e l l e s t e s s e v a s e n t i t o i l p a r e r e d e l l ' Un i t à Sa n i t a r i a L o c a l e - Se t t o r e I g i e n e Pu b b l i c a e d e l l a Co mmi s s i o n e Ed i l i z i a, n o n c h é d e l l e a l t r e Ammi n i s t r a z i o n i c o mp e t e n t i. ART MODIFICHE DELLA DESTINAZIONE D'USO Ri g u a r d a n o l e mo d i f i c h e d i d e s t i n a z i o n e d ' u s o d e l l e u n i t à i mmo b i l i a r i a n c h e s e n z a l ' e s e c u z i o n e d i o p e r e e d i l i z i e. 18

19 L a d o ma n d a d i a u t o r i z z a z i o n e p e r l a mo d i f i c a d e l l a d e s t i n a z i o n e d ' u s o, s e n z a l a e s e c u z i o n e d i o p e r e e d i l i z i e, d e v e e s s e r e c o r r e d a t a d a l l a d o c u me n t a z i o n e a t t a a r a p p r e s e n t a r e, s i a i l mu t a me n t o n e l l e s i n g o l e u n i t à i mmo b i l i a r i s i a l a c o mp a t i b i l i t à c o n l e n o r me d i l e g g e, d i P. R. G. e d i r e g o l a me n t o. L a d o ma n d a d i a u t o r i z z a z i o n e e c o n c e s s i o n e p e r l a mo d i f i c a d e l l a d e s t i n a z i o n e d ' u s o, c o mp o r t a n t e l ' e s e c u z i o n e d i o p e r e e d i l i z i e, è s o g g e t t a, o l t r e a l l a p r e s e n t a z i o n e d e l l a d o c u me n t a z i o n e d i c u i a l p r e c e d e n t e c o mma, a n c h e a l l e a l t r e d i s p o s i z i o n i s t a b i l i t e p e r g l i i n t e r v e n t i e d i l i z i. ART DEROGHE AL REGOLAMENTO EDILIZIO I l Si n d a c o p u ò, n e i l i mi t i e c o n i mo d i p r e v i s t i d a l l ' a r t. 8 0 d e l l a L. R. 6 1 / 8 5, e s u c c e s s i v e mo d i f i c a z i o n i, c o n c e d e r e d e r o g h e a l l e d i s p o s i z i o n i c o n t e n u t e n e l p r e s e n t e Re g o l a me n t o Ed i l i z i o p e r e d i f i c i e d i mp i a n t i p u b b l i c i o d i i n t e r e s s e p u b b l i c o. Ne l c a s o d i i n t e r v e n t i s u e d i f i c i e s i s t e n t i a l l a d a t a d e l l ' e n t r a t a i n v i g o r e d e l p r e s e n t e Re g o l a me n t o, i l Si n d a c o p u ò c o n c e d e r e d e r o g h e a l l e n o r me d e l v i g e n t e Re g o l a me n t o d i I g i e n e i n me r i t o a l l e c a r a t t e r i s t i c h e e a i p a r a me t r i d i a b i t a b i l i t à. I n o g n i c a s o, i n d e r o g a a d o g n i l e g g e, r e g o l a me n t o o s t r u me n t o r e g i o n a l e, p r o v i n c i a l e, c o mu n a l e, i l Si n d a c o è a u t o r i z z a t o a r i l a s c i a r e l a c o n c e s s i o n e o a u t o r i z z a z i o n e p e r l a r i c o s t r u z i o n e d i e d i f i c i o l o r o p a r t i, o c o mu n q u e d i o p e r e e d i l i z i e e / o u r b a n i s t i c h e i n t e g r a l me n t e o p a r z i a l me n t e d i s t r u t t i a s e g u i t o d i c a l a mi t à n a t u r a l i, e v e n t i e c c e z i o n a l i o p e r c a u s a d i f o r z a ma g g i o r e. ART NORME PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI ELABORATI L e d o ma n d e d i c o n c e s s i o n e o d i a u t o r i z z a z i o n e d e v o n o c o n t e n e r e l ' e s t r a t t o d e l r i l i e v o a e r o f o t o g r a mme t r i c o c o n i n d i v i d u a t o l ' i mmo b i l e o g g e t t o d e l l ' i n t e r v e n t o, n o n c h é: 1 ) p e r l e n u o v e c o s t r u z i o n i : 19

20 a ) p l a n i me t r i a i n s c a l a c a t a s t a l e r i p r o d u c e n t e u n a z o n a s u f f i c i e n t e e s t e s a r i s p e t t o a l p u n t o d ' i n t e r v e n t o t a l e d a p e r me t t e r e l a c o r r e t t a l o c a - l i z z a z i o n e d e l l ' i n t e r v e n t o, c o n i n d i c a t a l a t o p o n o ma s t i c a ; b ) e s t r a t t o a u t e n t i c o d i ma p p a o t i p o d i f r a z i o n a me n t o r i l a s c i a t o d a l l ' Uf f i c i o Te c n i c o Er a r i a l e i n d a t a n o n a n t e r i o r e a 6 me s i ; c ) s t r a l c i o p l a n i me t r i c o d e l P. R. G. e d e l l ' e v e n t u a l e s t r u me n t o u r b a n i s t i c o a t t u a t i v o d i c u i i l p r o g e t t o f a c c i a p a r t e ; d ) r e l a z i o n e s o mma r i a c o n t e n e n t e, t r a l ' a l t r o, u n a t a b e l l a r i a s s u n t i v a c h e p r e c i s i : - p e r g l i e d i f i c i r e s i d e n z i a l i, l a s u p e r f i c i e u t i l e e l a s u p e r - f i c i e d e s t i n a t a a s e r v i z i e d a c c e s s o r i c o mp l e s s i v e e d i s t i n t e p e r c i a s c u n a l l o g g i o. - p e r g l i e d i f i c i, o p a r t e d i e d i f i c i, d e s t i n a t i a d a t t i v i t à t u - r i s t i c a, c o mme r c i a l e, d i - r e z i o n a l e, l a s u p e r f i c i e n e t t a d e g l i a mb i e n t i, n o n c h é d e i l o c a l i a c c e s s o r i ; - p e r g l i e d i f i c i d e s t i n a t i a d a t t i v i t à i n d u s t r i a l e o d a r t i g i a - n a l e, l a s u p e r f i c i e c o p e r t a. e ) p l a n i me t r i a d e l l o s t a t o d i f a t t o, i n s c a l a 1 : 5 0 0, r i l e v a t a t o p o g r a f i c a me n t e, c o n l ' i n d i c a z i o n e d e l l o t t o s u l q u a l e d e v e s o r g e r e l ' e d i f i c i o, c o mp l e t a d i t u t t e l e q u o t e p l a n i me t r i c h e e a l t i me - t r i c h e r i f e r i t e a c a p o s a l d i i n t e r n i e d e s t e r n i a l l o t t o s t e s s o, c o mp r e s i i f a b b r i c a t i, a n c h e a c c e s s o r i, e s i s t e n t i n e i l o t t i l i mi t r o f i c o n l e r e l a t i v e a l t e z z e e d i s t a c c h i, g l i a l l i n e a me n t i s t r a d a l i, q u o t a t i, s i a d e i f a b b r i c a t i c h e d e l l e r e c i n z i o n i e l a l a r g h e z z a d e l l e s t r a d e p r o s p e t t a n t i i l l o t t o, n o n c h é l e s e r v i t ù e d i v i n c o l i d i q u a l s i a s i g e n e r e r e l a t i v i a l l ' a r e a i n e s a me ; f ) p l a n i me t r i a, i n s c a l a 1 : 5 0 0, r i c a v a t a d a l r i l i e v o t o p o g r a f i c o c o n r i p o r t a t e l e i n d i c a z i o n i q u o t a t e d e l l a p l a n i v o l u me t r i a d i p r o g e t t o, n o n c h é l a s i s t e ma z i o n e d e l l ' a r e a, c o n p a r t i c o l a r e r i f e r i me n t o a g l i a c c e s s i p e d o n a l i e c a r r a b i l i, a g l i e v e n t u a l i s p a z i p e r i l p a r c h e g g i o e l a ma n o v r a d e i v e i c o l i, 20

AGGIORNATO SECONDO PRESCRIZIONI REGIONALI DELIBERE GIUNTA REGIONALE VENETO

AGGIORNATO SECONDO PRESCRIZIONI REGIONALI DELIBERE GIUNTA REGIONALE VENETO Comune di: PROVINCIA DI PADOVA MEGLIADINO SAN FIDENZIO P.R.G. VARIANTE N. 3 AGGIORNATO SECONDO PRESCRIZIONI REGIONALI DELIBERE GIUNTA REGIONALE VENETO N. 3860 del 03 LUGLIO 1990 N. 5346 del 08 NOVEMBRE

Dettagli

Piano degli Interventi Variante n. 11

Piano degli Interventi Variante n. 11 Comune di Vigonza Piano degli Interventi Variante n. 11 Regolamento Edilizio Novembre 2014 Comune di Vigonza Piano degli Interventi Sindaco Nunzio Tacchetto Segretario Comunale Daniela Guzzon Responsabile

Dettagli

Art. 1. Composizione. Art. 2. Nomina, durata e compensi

Art. 1. Composizione. Art. 2. Nomina, durata e compensi REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE PER IL PAESAGGIO (art. 81 della L.R. 11 marzo 2005 n. 12 e art. 148 del D.Lgs. 22 gennaio 2004 n. 42 D.G.R. n. VIII/7977 del 6 agosto 2008 e D.G.R. n. VIII/8139 del

Dettagli

REGOLAMENTO EDILIZIO (estratto)

REGOLAMENTO EDILIZIO (estratto) Variante Parziale al P.R.G. n. 26 L.R 61/85 50 comma 4, lettera l) Adottata con Del. di C.C. n.. del. Approvata con Del. di C.C. n.. del. TAV. 3 REGOLAMENTO EDILIZIO (estratto) Il Sindaco : Trentini Luca

Dettagli

DI GUSPINI (VS) - SETTORE URBANISTICA OPERE PUBBLICHE

DI GUSPINI (VS) - SETTORE URBANISTICA OPERE PUBBLICHE AGI COMUNE DI GUSPINI (VS) - SETTORE URBANISTICA OPERE PUBBLICHE MODULO DI RICHIESTA AGIBILITÀ PROTOCOLLO GENERALE Marca da Bollo 16,00 NUMERO PROTOCOLLO AGIBILITÀ ANNO 201 AL SINDACO DEL COMUNE DI GUSPINI

Dettagli

Richiesta di Valutazione preventiva di ammissibilità edilizio-urbanistica (art. 16 Regolamento Edilizio)

Richiesta di Valutazione preventiva di ammissibilità edilizio-urbanistica (art. 16 Regolamento Edilizio) modello 5 Marca da Bollo Data di arrivo PG PR Allo Sportello Unico per l Edilizia Ufficio Ricezione Piazza Municipale, 21 Richiesta di Valutazione preventiva di ammissibilità edilizio-urbanistica (art.

Dettagli

COMUNE DI ORDONA. Provincia di Foggia AREA TECNICA. Al Responsabile del Settore Tecnico del Comune di Ordona

COMUNE DI ORDONA. Provincia di Foggia AREA TECNICA. Al Responsabile del Settore Tecnico del Comune di Ordona RICHIESTA DI RILASCIO DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA' (articoli 24 e 25 del d.p.r. n. 380 del 2001) Pratica Edilizia N. 20 COMUNE DI ORDONA Provincia di Foggia protocollo AREA TECNICA Marca da bollo da 14,62

Dettagli

Delib. n. 187-30.11.2012 N. 27219 P.G.

Delib. n. 187-30.11.2012 N. 27219 P.G. Delib. n. 187-30.11.2012 N. 27219 P.G. OGGETTO: Adozione di modifiche del Regolamento Edilizio - Titolo V relativamente alla Commissione per il Paesaggio. La Giunta comunale propone al Consiglio l adozione

Dettagli

Comune di Praiano Provincia di Salerno

Comune di Praiano Provincia di Salerno REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE LOCALE PER IL PAESAGGIO Art. 1. Composizione 1. La Commissione Locale per il Paesaggio, di seguito denominata per brevità Commissione, è un organo collegiale

Dettagli

BANDI E FINANZIAMENTI REGIONE VENETO

BANDI E FINANZIAMENTI REGIONE VENETO COMUNICAZIONI DELLA CONFEDERAZIONE AGLI ENTI ASSOCIATI NOTIZIARIO SPECIALE FINANZIAMENTI N.08/2008 AGLI ENTI ASSOCIATI DEL VENETO - LORO SEDI BANDI E FINANZIAMENTI REGIONE VENETO Piano esecutivo annuale

Dettagli

(Provincia di Mantova)

(Provincia di Mantova) TITOLO I - NORME PROCEDURALI CAPO I - L iniziativa Sezione I - Soggetti Articolo 1 - Provvedimenti abilitativi, Denuncia di Inizio Attività e Segnalazione Certificata di Inizio Attività Articolo 2 - Autorizzazione

Dettagli

Il sottoscritto progettista delle opere: Cognome Nome nato a Prov. il C.F. Iscritto all Albo/Collegio dei della Provincia di al n.

Il sottoscritto progettista delle opere: Cognome Nome nato a Prov. il C.F. Iscritto all Albo/Collegio dei della Provincia di al n. Protocollo Al Responsabile del Settore Gestione del Territorio del comune di Verdellino Relazione tecnica di asseverazione Allegata alla Comunicazione di Inizio lavori per Attività Edilizia Libera non

Dettagli

OGGETTO: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA S.C.I.A. ai sensi dell art. 19 Legge 07/08/1990, n. 241, come sostituito dall art.

OGGETTO: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA S.C.I.A. ai sensi dell art. 19 Legge 07/08/1990, n. 241, come sostituito dall art. S.C.I.A. n. / (riservato al Comune) Timbro del Protocollo Generale AL COMUNE DI ROSTA UFFICIO TECNICO Piazza Vittorio Veneto 1 10090 Rosta Torino OGGETTO: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA S.C.I.A.

Dettagli

Al Responsabile dello Sportello Unico per l edilizia del Comune di Rovato

Al Responsabile dello Sportello Unico per l edilizia del Comune di Rovato P.G. CAT. VI CL. 03 FASC. 01 DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA (articoli 22 e 23 del d.p.r. n. 380 del 2001) ordinaria per interventi di cui alla successiva tabella B (articolo 22, commi 1 e 2, d.p.r. n. 380

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (S.C.I.A.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (S.C.I.A.) AL COMUNE DI PIEVE EMANUELE Via Viquarterio, 1 20090 Ufficio Edilizia Privata SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (S.C.I.A.) (ai sensi dell art. 19 L. 241/1990 come modificato ed integrato dall

Dettagli

4.4. 4.4.6 Linee guida per un regolamento edilizio di tipo regionale. Lo scenario strategico. Linee guida regionali

4.4. 4.4.6 Linee guida per un regolamento edilizio di tipo regionale. Lo scenario strategico. Linee guida regionali Lo scenario strategico 4 4.4 Linee guida regionali 4.4.6 Linee guida per un regolamento edilizio di tipo regionale REGIONE PUGLIA - Assessorato all Assetto del Territorio 4 LINEE GUIDA* DESCRIZIONE Nome

Dettagli

Piano esecutivo Concessione onerosa Concessione convenzionata Concessione gratuita in base all articolo Altro

Piano esecutivo Concessione onerosa Concessione convenzionata Concessione gratuita in base all articolo Altro Domanda di Permesso di costruire BOLLO Prot. n. Spett. Comune di RANCO Piazza PARROCCHIALE n. 4 21020 - RANCO Li gg mese anno Il/la sottoscritto/a quale rappresentante legale dell impresa (ove necessario)

Dettagli

SOSTITUTIVA DEL PERMESSO DI COSTRUIRE per interventi di cui alla tabella A (articolo 22 comma 3 D.P.R. n 380 del 2001)

SOSTITUTIVA DEL PERMESSO DI COSTRUIRE per interventi di cui alla tabella A (articolo 22 comma 3 D.P.R. n 380 del 2001) COMUNE di MAGLIANO DE MARSI Provincia di L Aquila Via S. Maria di Loreto n.8 cap 67062 Tel. 0863/516 - FAX 0863/515018 P.I. 001820906 E-Mail info@comune.maglianodemarsi.aq.it Protocollo Generale Al Sig.

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE E DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE E DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE E DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI (approvato dal C.D.A. con Delibera n 139 in seduta del 25/6/1998, modificato con Delibera n 87 in

Dettagli

Richiesta del parere preventivo della Commissione per la Qualità Architettonica e il Paesaggio (ai sensi dell art. 18 del Regolamento Edilizio)

Richiesta del parere preventivo della Commissione per la Qualità Architettonica e il Paesaggio (ai sensi dell art. 18 del Regolamento Edilizio) COMUNE DI FERRARA Città patrimonio dell Umanità Marca da Bollo PG Allo Sportello Unico per l Edilizia PR Ufficio Ricezione Data di arrivo Richiesta del parere preventivo della Commissione per la Qualità

Dettagli

S.C.I.A. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA

S.C.I.A. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA Comune di BORNASCO Provincia di PAVIA Area Tecnica P.G. S.C.I.A. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (ex articolo 19 Legge /.8.1990 n. 241 - art.5, Legge n 73/2010) per interventi di cui alla successiva

Dettagli

COMUNE DI ROSTA REGOLAMENTO DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI ROSTA REGOLAMENTO DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ROSTA PROVINCIA DI Torino REGOLAMENTO DELLA GIUNTA COMUNALE Approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. 91 del 19.05.1994 Ultima modifica con deliberazione di Giunta Comunale n. 97 del

Dettagli

TIMBRO PROTOCOLLO N. PRATICA

TIMBRO PROTOCOLLO N. PRATICA TIMBRO PROTOCOLLO BOLLO COMUNE DI RIVIGNANO N. PRATICA Nominativo del dichiarante (1)...... SI n altri titolari oltre al presente dichiarante NO... (in caso di più dichiaranti, compilare una scheda anagrafica

Dettagli

ASSEVERAZIONE ALLEGATA ALLA DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA ai sensi dell art. 23 del D.P.R. 380/01 s.m.i.

ASSEVERAZIONE ALLEGATA ALLA DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA ai sensi dell art. 23 del D.P.R. 380/01 s.m.i. Allo sportello unico dell edilizia Municipalità di ASSEVERAZIONE ALLEGATA ALLA DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA ai sensi dell art. 23 del D.P.R. 380/01 s.m.i. MODELLO B cod. B- 27/1/2010 da compilarsi

Dettagli

TIPOLOGIA INTERVENTO TITOLO ABILITATIVO RIFERIMENTO NORMATIVO DESCRIZIONE INTERVENTO COSTI. D.P.R. 380/01 art. 6 modificato dall'art. 5 L.

TIPOLOGIA INTERVENTO TITOLO ABILITATIVO RIFERIMENTO NORMATIVO DESCRIZIONE INTERVENTO COSTI. D.P.R. 380/01 art. 6 modificato dall'art. 5 L. TIPOLOGIA INTERVENTO TITOLO ABILITATIVO RIFERIMENTO NORMATIVO DESCRIZIONE INTERVENTO COSTI ordinaria manutenzione D.P.R. 380/01 art. 6 e L.R. 12/05 art. 27 gli interventi edilizi che riguardano le opere

Dettagli

Al Responsabile del Servizio Tecnico e Territoriale del Comune di SANTA MARIA DELLA VERSA (PV)

Al Responsabile del Servizio Tecnico e Territoriale del Comune di SANTA MARIA DELLA VERSA (PV) Comune di SANTA MARIA DELLA VERSA Provincia di Pavia Servizio Tecnico e Territoriale Sportello Unico per l Edilizia Spazio riservato per il protocollo SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (ex articolo

Dettagli

PARTE I DIRITTI DI SEGRETERIA PER ATTI IN GENERE SPORTELLO UNICO EDILIA

PARTE I DIRITTI DI SEGRETERIA PER ATTI IN GENERE SPORTELLO UNICO EDILIA PARTE I DIRITTI DI SEGRETERIA PER ATTI IN GENERE SPORTELLO UNICO EDILIA Allegato A A1 A2 A3 B1 B2 B3 B4 CERTIFICATI DI DESTINAZIONE URBANISTICA - per certificati fino a 5 mappali 60,00 - per ogni mappale

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFITTO DI UN AZIENDA DI RISTORAZIONE IN LOCALITÀ COL DE MICH, COMUNE DI SOVRAMONTE

SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFITTO DI UN AZIENDA DI RISTORAZIONE IN LOCALITÀ COL DE MICH, COMUNE DI SOVRAMONTE SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFITTO DI UN AZIENDA DI RISTORAZIONE IN LOCALITÀ COL DE MICH, COMUNE DI SOVRAMONTE Art. 1 Oggetto 1. L Ente parco nazionale Dolomiti Bellunesi (di seguito, locatore), come rappresentato,

Dettagli

INDICE ANALITICO DEL REGOLAMENTO EDILIZIO DELLA CITTÁ DI TORINO. A cura di daniele capaldi e claudio canavese

INDICE ANALITICO DEL REGOLAMENTO EDILIZIO DELLA CITTÁ DI TORINO. A cura di daniele capaldi e claudio canavese INDICE ANALITICO DEL REGOLAMENTO EDILIZIO DELLA CITTÁ DI TORINO A cura di daniele capaldi e claudio canavese Abbaini.. art.13 c.9 - art.39 Aerazione (illuminazione) art.36/c Agibilita ( richiesta certificato

Dettagli

RELAZIONE ASSEVERATA DEL PROGETTISTA resa ai sensi dell articolo 26, comma 1, della Legge Regionale 11.11.2009, n 19 Codice Regionale dell Edilizia

RELAZIONE ASSEVERATA DEL PROGETTISTA resa ai sensi dell articolo 26, comma 1, della Legge Regionale 11.11.2009, n 19 Codice Regionale dell Edilizia RELAZIONE ASSEVERATA DEL PROGETTISTA resa ai sensi dell articolo 26, comma 1, della Legge Regionale 11.11.2009, n 19 Codice Regionale dell Edilizia Il sottoscritto cognome e nome nato/a a provincia il

Dettagli

COMUNE DI ESCALAPLANO

COMUNE DI ESCALAPLANO COMUNE DI ESCALAPLANO Provincia di Cagliari STATUTO CONSULTA GIOVANI DI ESCALAPLANO CAPO I NORME ISTITUTIVE E ATTRIBUZIONI FONTI NORMATIVE Le disposizioni contenute nel presente statuto trovano il loro

Dettagli

**************** REGOLAMENTO DELLA ISTITUZIONE MUSEO DI STORIA NATURALE BELLONA DEL COMUNE DI MONTEBELLUNA ****************

**************** REGOLAMENTO DELLA ISTITUZIONE MUSEO DI STORIA NATURALE BELLONA DEL COMUNE DI MONTEBELLUNA **************** **************** REGOLAMENTO DELLA ISTITUZIONE MUSEO DI STORIA NATURALE BELLONA DEL COMUNE DI MONTEBELLUNA **************** 1 Art. 1 Finalità dell Istituzione Ai sensi dell art. 22, comma 3, lettera d)

Dettagli

URBANISTICA b) il diritto di farsi casa per abitarvi. a) delle cose di interesse artistico e storico. c) n 1150 del 17 agosto 1942.

URBANISTICA b) il diritto di farsi casa per abitarvi. a) delle cose di interesse artistico e storico. c) n 1150 del 17 agosto 1942. URBANISTICA La legge n 1766 del 16 giugno 1927 introduceva il concetto dello Ius caselimandi cioè: a) il diritto di costruire abitazioni rurali. b) il diritto di farsi casa per abitarvi. c) il diritto

Dettagli

Attività di edilizia libera (Comunicazione Inizio Lavori)

Attività di edilizia libera (Comunicazione Inizio Lavori) Attività di edilizia libera (Comunicazione Inizio Lavori) Descrizione del procedimento e riferimenti normativi Le attività di edilizia libera sono individuate all art. 6 D.P.R. 6 giugno 2001 n. 380. Ai

Dettagli

R E G O L A M E N T O

R E G O L A M E N T O CITTA DI GIUGLIANO IN CAMPANIA PROVINCIA DI NAPOLI R E G O L A M E N T O PER L INSTALLAZIONE DI CHIOSCHI SU SUOLO PUBBLICO Delibera di C.C. n.44 del 22/12/2010 1 NORME PER L INSTALLAZIONE DI CHIOSCHI SU

Dettagli

CITTA DI SANTENA TERMINE PER LA CONCLUSIONE DEI PROCEDIMENTI SERVIZI TECNICI E DEL TERRITORIO PROVINCIA DI TORINO ALLEGATO C SCHEDA RELATIVA AI DEI

CITTA DI SANTENA TERMINE PER LA CONCLUSIONE DEI PROCEDIMENTI SERVIZI TECNICI E DEL TERRITORIO PROVINCIA DI TORINO ALLEGATO C SCHEDA RELATIVA AI DEI ALLEGATO C SCHEDA RELATIVA AI PER LA CONCLUSIONE DEI PROCEDIMENTI DEI SERVIZI TECNICI E DEL TERRITORIO UNITA' ORGANIZZATIVA PIANIFICAZIONE E GESTIONE TERRITORIO Autorizzazioni di abitabilità relativa a

Dettagli

COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA PROVINCIA DI VARESE

COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA PROVINCIA DI VARESE COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA PROVINCIA DI VARESE CODICE ENTE 022012 COPIA PER ALBO ON-LINE Via Bernardino Luini n. 6; C.A.P. 21030; TEL.: 0332 575103 -FAX: 0332576443 E-MAIL: combrissago@comune.brissago-valtravaglia.va.it

Dettagli

Assessorato Territorio ed Ambiente

Assessorato Territorio ed Ambiente Assessorato Territorio ed Ambiente CONSIGLIO REG.LE PROTEZIONE PATRIMONIO NATURALE REGOLAMENTO INTERNO ART. 1 FUNZIONI Il Consiglio Reg.le per la Protezione del Patrimonio Naturale, che negli articoli

Dettagli

Comune di Trissino Provincia di Vicenza

Comune di Trissino Provincia di Vicenza Comune di Trissino Provincia di Vicenza MODULISTICA ONLINE 2014 www.comune.trissino.vi.it servizi tecnici pianificazione e sviluppo del territorio edilizia privata Definizione dei TIPI di INTERVENTO aggiornato

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ RELAZIONE TECNICA ASSEVERATA Art. 145/2 lett. a) LRT 65/2014

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ RELAZIONE TECNICA ASSEVERATA Art. 145/2 lett. a) LRT 65/2014 Spazio riservato al protocollo: Spazio riservato all Ufficio: Il sottoscritto COGNOME E NOME SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ RELAZIONE TECNICA ASSEVERATA Art. 145/2 lett. a) LRT 65/2014 LUOGO

Dettagli

COMUNE DI LAZZATE PROVINCIA DI MILANO

COMUNE DI LAZZATE PROVINCIA DI MILANO DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA (ex regime concessorio) ai sensi dell art. 41 della Legge Regionale 12/05 Il/ La sottoscritto/a Cod. fiscale/partita IVA residente /con sede in via n. CAP tel. in qualità proprietario

Dettagli

DOMANDA DI RILASCIO DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA (articoli 24 e 25 del d.p.r. n. 380 del 2001; articoli 3.1.7 e 3.1.8 del R. L. I.

DOMANDA DI RILASCIO DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA (articoli 24 e 25 del d.p.r. n. 380 del 2001; articoli 3.1.7 e 3.1.8 del R. L. I. Comune di Agnadello Provincia di Cremona Area Tecnica Sportello Unico edilizia Responsabile del procedimento: P.G. Marca da bollo da euro 14,62 DOMANDA DI RILASCIO DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA (articoli

Dettagli

AL COMUNE DI MOTTOLA PROVINCIA DI TARANTO Settore Urbanistica

AL COMUNE DI MOTTOLA PROVINCIA DI TARANTO Settore Urbanistica Protocollo RICHIESTA CERTIFICATO AGIBILITA n del (Riservato all Ufficio) AL COMUNE DI MOTTOLA PROVINCIA DI TARANTO Settore Urbanistica MARCA DA BOLLO 14,62 RICHIESTA CERTIFICATO DI AGIBILITÀ ai sensi dell

Dettagli

SPAZIO RISERVATO AGLI UFFICI COMUNALI

SPAZIO RISERVATO AGLI UFFICI COMUNALI ALLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA DEL COMUNE DI LANDRIANO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) ai sensi dell art.19 della Legge 7 agosto 1990, n. 241, modificata dalla Legge 30 luglio 2010,

Dettagli

COMUNE DI REGGELLO (Provincia di Firenze)

COMUNE DI REGGELLO (Provincia di Firenze) Protocollo Comune COMUNE DI REGGELLO (Provincia di Firenze) Pratica Ed. n. / Al Responsabile del Settore Urbanistica del Comune di Reggello Copia per Comune Copia per Denunciante sottoscritt 1) C.F. nat

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE DI BASILICATA

CONSIGLIO REGIONALE DI BASILICATA CONSIGLIO REGIONALE DI BASILICATA Legge Regionale: Norme sulla sanatoria degli abusi edilizi di cui all art. 32 del Decreto Legge 30.09.2003, n. 269. * * * * * * * * * Articolo 1 Oggetto della legge 1.

Dettagli

COMUNE DI MONDAVIO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA P. zza Matteotti 2-61040 Mondavio (PU)

COMUNE DI MONDAVIO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA P. zza Matteotti 2-61040 Mondavio (PU) COMUNE DI MONDAVIO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA P. zza Matteotti 2-61040 Mondavio (PU) protocollo BOLLO PRATICA N PROCEDIMENTO DI AGIBILITÀ (art.25 D.P.R. n. 380/01) Il/la sottoscritto/a nato a il codice

Dettagli

D.I.A. (Denuncia Inizio di Attività edilizia) Elenco documenti da allegare alla richiesta:

D.I.A. (Denuncia Inizio di Attività edilizia) Elenco documenti da allegare alla richiesta: D.I.A. (Denuncia Inizio di Attività edilizia) 1. Relazione asseverata; 2. Elaborati progettuali; 3. Copia Atto Notarile di proprietà della area o del titolo che legittimi i richiedenti ad effettuare i

Dettagli

Interventi edilizi e titoli abilitativi, differenze tra CIL, CILA, SCIA, Super-DIA e Permesso di costruire

Interventi edilizi e titoli abilitativi, differenze tra CIL, CILA, SCIA, Super-DIA e Permesso di costruire Interventi edilizi e titoli abilitativi, differenze tra CIL, CILA, SCIA, Super-DIA e Permesso di costruire Interventi edilizi e titoli abilitativi, in questo articolo analizziamo le definizioni di CIL,

Dettagli

REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI GIOVANI PARTE PRIMA - FUNZIONAMENTO - Articolo 1 Finalità

REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI GIOVANI PARTE PRIMA - FUNZIONAMENTO - Articolo 1 Finalità REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI GIOVANI PARTE PRIMA - FUNZIONAMENTO - Articolo 1 Finalità 1) Il Consiglio comunale dei Giovani di San Polo dei Cavalieri è un organo democratico di rappresentanza

Dettagli

Il/ La sottoscritto/a nato/a a. il, residente a. in Via/Piazza n. cap.

Il/ La sottoscritto/a nato/a a. il, residente a. in Via/Piazza n. cap. Comune di Novara RELAZIONE TECNICA ASSEVERATA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) (ai sensi dell art. 19 Legge 241/1990 come modificato e integrato dall art. 49 della Legge 122/2010)

Dettagli

COMUNE DI CAVRIGLIA. Medaglia di Bronzo al Valor Militare. Provincia di Arezzo DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI CAVRIGLIA. Medaglia di Bronzo al Valor Militare. Provincia di Arezzo DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA COMUNE DI CAVRIGLIA Medaglia di Bronzo al Valor Militare Provincia di Arezzo DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 215 DEL 02.10.2014 Oggetto: DIRITTI DI SEGRETERIA SUGLI ATTI EDILIZI. INTEGRAZIONE

Dettagli

Domanda: Pratica: Nominativo. Residente in prov... C.A.P... Via/Piazza n.ro... Tel./Cell... Fax

Domanda: Pratica: Nominativo. Residente in prov... C.A.P... Via/Piazza n.ro... Tel./Cell... Fax Mod 1015 Agg. SET2011 Domanda: Protocollo Pratica: Comune di PESARO OGGETTO: Al Sig. Sindaco del Comune di PESARO COMUNICAZIONE PER INSTALLAZIONE DI IMPIANTI SOLARI -FOTOVOLTAICI E TERMICI- SU FABBRICATI

Dettagli

S T A T U T O. Art. 1 COSTITUZIONE ASSOCIAZIONE

S T A T U T O. Art. 1 COSTITUZIONE ASSOCIAZIONE S T A T U T O Art. 1 COSTITUZIONE ASSOCIAZIONE 1) In attuazione dell articolo 46 del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del comparto degli Enti pubblici non economici stipulato il 6 luglio 1995,

Dettagli

COMUNICAZIONE ULTIMAZIONE LAVORI EDILI

COMUNICAZIONE ULTIMAZIONE LAVORI EDILI COMUNICAZIONE ULTIMAZIONE LAVORI EDILI TOTALE PARZIALE PARZIALE A COMPLETAMENTO Il sottoscritto in qualità di titolare: Persona fisica: nato a ( ) il C.F. Residente/sede in Provincia CAP Via N. Civico

Dettagli

CITTÀ DI TORRE DEL GRECO (PROVINCIA DI NAPOLI) 2^ Area Risorse Finanziarie e Programmazione 7 Settore Programmazione OO.PP. Edilizia Cimiteriale

CITTÀ DI TORRE DEL GRECO (PROVINCIA DI NAPOLI) 2^ Area Risorse Finanziarie e Programmazione 7 Settore Programmazione OO.PP. Edilizia Cimiteriale Marca da bollo da 16,00 CITTÀ DI TORRE DEL GRECO (PROVINCIA DI NAPOLI) 2^ Area Risorse Finanziarie e Programmazione 7 Settore Programmazione OO.PP. Edilizia Cimiteriale LAVORI DI EDILIZIA CIMITERIALE DENUNCIA

Dettagli

REGOLAMENTO Installazione degli apparati di ricezione delle trasmissioni radiotelevisive satellitari

REGOLAMENTO Installazione degli apparati di ricezione delle trasmissioni radiotelevisive satellitari (regolamento ultimo Com.) COMUNE DI MONTECCHIO MAGGIORE - Provincia di Vicenza - REGOLAMENTO Installazione degli apparati di ricezione delle trasmissioni radiotelevisive satellitari (ANTENNE PARABOLICHE)

Dettagli

Relazione Tecnica di Asseverazione (ai sensi degli artt. 22 e 23 del D.P.R. 380/2001 s.m.i.)

Relazione Tecnica di Asseverazione (ai sensi degli artt. 22 e 23 del D.P.R. 380/2001 s.m.i.) Timbro quadro del professionista o logo Relazione Tecnica di Asseverazione (ai sensi degli artt. 22 e 23 del D.P.R. 380/2001 s.m.i.) allegata a S.C.I.A. ex art. 19 L. 241/1990, come sostituito dall art.

Dettagli

Al Comune di CORTONA Piazza della Repubblica n. 1 52044 CORTONA

Al Comune di CORTONA Piazza della Repubblica n. 1 52044 CORTONA Prot. gen. del Comune Riservato al Servizio Prat. Edilizia: n. / Modalità di inoltro fax posta a mano via telematica Servizio Edilizia Privata (1) Sportello Unico Attività Produttive (2) Al Comune di CORTONA

Dettagli

SCIA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA art. 19 L 07.08.1990 N. 241 - artt. 13-16 L. R. 15 / 2013

SCIA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA art. 19 L 07.08.1990 N. 241 - artt. 13-16 L. R. 15 / 2013 REGISTRAZIONE ARRIVO Al Responsabile dello Sportello Edilizia SCIA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA art. 19 L 07.08.1990 N. 241 - artt. 13-16 L. R. 15 / 2013 SCIA SCIA di Variante in Corso d

Dettagli

DICHIARAZIONI DEL PROGETTISTA

DICHIARAZIONI DEL PROGETTISTA DICHIARAZIONI DEL PROGETTISTA (allegato alla domanda del permesso di costruire) l sottoscritt ING./ARCH./GEOM./ NATO/A A CON STUDIO PROF.LE IN IL CAP VIA/C.SO/P.ZZA CIVICO CODICE FISCALE E-MAIL P.IVA TEL.

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER

REGOLAMENTO COMUNALE PER COMUNE DI SAN MARTINO DI VENEZZE PROVINCIA DI ROVIGO REGOLAMENTO COMUNALE PER L INSEDIAMENTO DELLE ATTIVITÀ COMMERCIALI D.Lgs. 114/98 e L.R. n. 37/99 Aggiornato al 5 dicembre 2001 Allegato alla deliberazione

Dettagli

Attività edilizia libera. Attività soggette a comunicazione

Attività edilizia libera. Attività soggette a comunicazione REGIMI PROCEDURALI A CUI È SOGGETTA L ATTIVITÀ EDILIZIA IN SICILIA APPENDICE NORMATIVA Attività edilizia libera (Art. 6 L.R. 37/85) Per la realizzazione degli interventi edilizi rientranti nel "regime

Dettagli

A.R.I. ASSOCIAZIONE RADIOAMATORI ITALIANI COMITATO REGIONALE TRENTINO-ALTO ADIGE REGOLAMENTO

A.R.I. ASSOCIAZIONE RADIOAMATORI ITALIANI COMITATO REGIONALE TRENTINO-ALTO ADIGE REGOLAMENTO ART. 1 - Atto costitutivo A.R.I. ASSOCIAZIONE RADIOAMATORI ITALIANI COMITATO REGIONALE TRENTINO-ALTO ADIGE REGOLAMENTO In Malga Coè ( Folgaria - Trento ), il giorno 25 luglio 1978, secondo quanto prescritto

Dettagli

******************* Regolamento per la costituzione ed il funzionamento della Consulta Comunale per il Volontariato **************************

******************* Regolamento per la costituzione ed il funzionamento della Consulta Comunale per il Volontariato ************************** ******************* Regolamento per la costituzione ed il funzionamento della Consulta Comunale per il Volontariato ************************** Approvato con delibera consiliare n. 180 del 18 Dicembre 2012.

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Deliberazione n. 58 del 21/04/2016 Proposta N. 561/2016 OGGETTO: RISANAMENTO CONSERVATIVO DELL'EDIFICIO DENOMINATO EX CASA DEL POPOLO PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

COMUNE DI PRAMAGGIORE Provincia di Venezia

COMUNE DI PRAMAGGIORE Provincia di Venezia COMUNE DI PRAMAGGIORE Provincia di Venezia Piazza Libertà, 1 C.A.P. 30020 Tel.0421/203680 Fax.0421/203693 - Codice Fiscale 83003010275 Partita IVA 00609690276 E-mail urbanistica.ediliziaprivata@comune.pramaggiore.ve.it

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE TORINO MUSEI

STATUTO FONDAZIONE TORINO MUSEI STATUTO FONDAZIONE TORINO MUSEI Articolo 1 Costituzione, sede, Fondatori 1.1 È costituita una fondazione denominata "Torino Musei", con sede in Torino, via Magenta, 31 presso la Galleria Civica d Arte

Dettagli

Denuncia di Inizio Attività

Denuncia di Inizio Attività Spazio riservato all ufficio protocollo diritti segreteria (1) Ai sensi dell art.42 c. 10 della LR12/2005 in assenza dell ordine di non effettuare l intervento si attesta l avvenuta chiusura del procedimento

Dettagli

05.12.2013 Risparmio energetico: iter da seguire

05.12.2013 Risparmio energetico: iter da seguire Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 335 05.12.2013 Risparmio energetico: iter da seguire Categoria: Irpef Sottocategoria: Detrazione 55% I soggetti che intendono usufruire della

Dettagli

Settore Trasformazione Urbana e Qualità Edilizia

Settore Trasformazione Urbana e Qualità Edilizia Settore Trasformazione Urbana e Qualità Edilizia Modena, 8/03/2011 Prot. Gen. n. 28679/2011 CG-MG/mg A tutto il Personale del Settore Agli Ordini e Collegi Professionali LORO SEDI OGGETTO: PROCEDURE DI

Dettagli

R E G I O N E V E N E T O P.R.G. VARIANTE GENERALE - REGOLAMENTO EDILIZIO -

R E G I O N E V E N E T O P.R.G. VARIANTE GENERALE - REGOLAMENTO EDILIZIO - PROVINCIA DI ROVIGO R E G I O N E V E N E T O COMUNE DI BERGANTINO P.R.G. VARIANTE GENERALE - REGOLAMENTO EDILIZIO - Il Progettista: prof. arch. TULLIO CIGNI Studio di Architettura, Urbanistica, Progettazione

Dettagli

STATUTO CONSULTA GIOVANILE COMUNALE COMUNE DI ORISTANO. Comuni de Aristanis

STATUTO CONSULTA GIOVANILE COMUNALE COMUNE DI ORISTANO. Comuni de Aristanis COMUNE DI ORISTANO Comuni de Aristanis STATUTO CONSULTA GIOVANILE COMUNALE (APPROVATO CON DELIBERA C.C. N. 21 DEL 06.03.2008) (MODIFICATO CON DELIBERA C.C. NR. 8 DEL 10.03.2009). I N D I C E CAPO I NORME

Dettagli

REGOLAMENTO TIPO PER L AUTOGESTIONE DEI SERVIZI ACCESSORI E DEGLI SPAZI COMUNI RELATIVI AGLI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA ART.

REGOLAMENTO TIPO PER L AUTOGESTIONE DEI SERVIZI ACCESSORI E DEGLI SPAZI COMUNI RELATIVI AGLI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA ART. REGOLAMENTO TIPO PER L AUTOGESTIONE DEI SERVIZI ACCESSORI E DEGLI SPAZI COMUNI RELATIVI AGLI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA ART.1 ( Oggetto dell autogestione ) Gli assegnatari in locazione semplice

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 151 in data: 28.12.2012 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE N. 151 in data: 28.12.2012 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI GORLA MAGGIORE UFFICIO SEGRETERIA (PROVINCIA DI VARESE) P.ZZA MARTIRI DELLA LIBERTÀ, 19 21050 TEL.0331.617121 FAX 0331.618186 E.MAIL: segreteria@comunegorlamaggiore.it COPIA DELIBERAZIONE N.

Dettagli

COMUNE di CERRO AL LAMBRO Provincia di Milano UFFICIO TECNICO

COMUNE di CERRO AL LAMBRO Provincia di Milano UFFICIO TECNICO COMUNE di CERRO AL LAMBRO Provincia di Milano UFFICIO TECNICO PRATICA EDILIZIA N. AL RESPONSABILE DELL UFFICIO TECNICO DEL COMUNE DI CERRO AL LAMBRO Piazza Roma, 11 20070 Cerro al Lambro (MI) DENUNCIA

Dettagli

Comune di Mercallo Provincia di Varese

Comune di Mercallo Provincia di Varese S.C.I.A. N ANNO Spazio riservato al comune Comune di Mercallo Provincia di Varese Protocollo di arrivo Sportello Unico per l edilizia Via Bagaglio,171 21020 Mercallo e-mail: ed.privata@comune.mercallo.va.it

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE N 18 COMUNI DI CASORIA ARZANO CASAVATORE PROVINCIA DI NAPOLI REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COORDINAMENTO ISTITUZIONALE

AMBITO TERRITORIALE N 18 COMUNI DI CASORIA ARZANO CASAVATORE PROVINCIA DI NAPOLI REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COORDINAMENTO ISTITUZIONALE AMBITO TERRITORIALE N 18 COMUNI DI CASORIA ARZANO CASAVATORE PROVINCIA DI NAPOLI REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COORDINAMENTO ISTITUZIONALE Articolo 1 Finalità e forma degli atti di competenza 1. Il

Dettagli

Comune di Montagnareale Provincia di Messina

Comune di Montagnareale Provincia di Messina REGOLAMENTO PER LA NOMINA ED IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE CONSILIARE PERMANENTE PER L ESAME DELLE NORME REGOLAMENTARI DELL ENTE INDICE Art. 1 - Oggetto del regolamento- definizioni. Art. 2 - Composizione,

Dettagli

Al Responsabile dello Sportello Unico dell Edilizia del Comune di Alfonsine

Al Responsabile dello Sportello Unico dell Edilizia del Comune di Alfonsine Riservato al protocollo Al Responsabile dello Sportello Unico dell Edilizia del Comune di Alfonsine ALLEGATA ALLA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA (art. 20 e 21 L.R. 31/2002) RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI CONFORMITA

Dettagli

Comune di Villa di Serio Provincia di Bergamo

Comune di Villa di Serio Provincia di Bergamo Comune di Villa di Serio Provincia di Bergamo Regolamento per il riconoscimento di incentivi economici per il recupero degli edifici nel centro storico Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale

Dettagli

OPERE DI ADEGUAMENTO E VALORIZZAZIONE

OPERE DI ADEGUAMENTO E VALORIZZAZIONE OPERE DI ADEGUAMENTO E VALORIZZAZIONE CHIOSCO VILLASANTA (ALLEGATO 1) PROGETTO PRELIMINARE RELAZIONE TECNICA / ILLUSTRATIVA 1 INDICE 1. CENNI STORICI pag. 3 2. ANALISI DELLO STATO DI FATTO pag. 3 3. QUADRO

Dettagli

Allo sportello unico dell edilizia Municipalità di

Allo sportello unico dell edilizia Municipalità di Allo sportello unico dell edilizia Municipalità di MODELLO SCIA.b SCIA.b - 29/08/2011 ASSEVERAZIONE ALLEGATA ALLA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ EDILIZIA ai sensi dell articolo 19, comma 1

Dettagli

COMUNE DI BERTINORO Provincia Forlì-Cesena

COMUNE DI BERTINORO Provincia Forlì-Cesena COMUNE DI BERTINORO Provincia Forlì-Cesena PROTOCOLLO Settore Tecnico Urbanistica Servizio Edilizia Privata SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA Dati della denuncia di inizio attività/permesso di costruire: (Legge

Dettagli

DI ANGUILLARA SABAZIA

DI ANGUILLARA SABAZIA 1 CITTÀ DI ANGUILLARA SABAZIA PROVINCIA DI ROMA Area Urbanistica - Edilizia Privata - Patrimonio - Edilizia Residenziale Pubblica MODULO C.I.L.A. In duplice copia COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI ASSEVERATA

Dettagli

STATUTO Art. 1 - E' costituita per volontà di Banche Popolari Unite Società Cooperativa per Azioni (ora Unione di Banche Italiane), in seguito

STATUTO Art. 1 - E' costituita per volontà di Banche Popolari Unite Società Cooperativa per Azioni (ora Unione di Banche Italiane), in seguito STATUTO Art. 1 - E' costituita per volontà di Banche Popolari Unite Società Cooperativa per Azioni (ora Unione di Banche Italiane), in seguito indicata come "socio fondatore" la "Fondazione Unione di Banche

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE PROVINCIALE UNICA PER LE POLITICHE DEL LAVORO

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE PROVINCIALE UNICA PER LE POLITICHE DEL LAVORO REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE PROVINCIALE UNICA PER LE POLITICHE DEL LAVORO (D.Lgs 23 dicembre 1997, n. 469) SOMMARIO TITOLO I - Norme di organizzazione ART. 1 Ambito di applicazione ART. 2 Finalità ART.

Dettagli

COMUNE DI PONTEDERA Provincia di Pisa REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI VIGILANZA SUI LOCALI DI PUBBLICO SPETTACOLO

COMUNE DI PONTEDERA Provincia di Pisa REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI VIGILANZA SUI LOCALI DI PUBBLICO SPETTACOLO COMUNE DI PONTEDERA Provincia di Pisa REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI VIGILANZA SUI LOCALI DI PUBBLICO SPETTACOLO ART. 1 - COMPITI 3 ART. 2 - COMPOSIZIONE DELLA COMMISSIONE

Dettagli

COMUNE DI TREMESTIERI ETNEO PROVINCIA DI CATANIA PI. 00646630871 Settore 3

COMUNE DI TREMESTIERI ETNEO PROVINCIA DI CATANIA PI. 00646630871 Settore 3 COMUNE DI TREMESTIERI ETNEO PROVINCIA DI CATANIA PI. 00646630871 Settore 3 REGOLAMENTO CONSULTA DISABILI ART.1 La consulta è costituita da un rappresentante per ogni associazione di disabili o di familiari

Dettagli

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E NUMERO 46 DATA 05.08.2014 OGGETTO: Richiesta autorizzazione occupazione suolo pubblico

Dettagli

COMUNE DI VO' PROVINCIA DI PADOVA

COMUNE DI VO' PROVINCIA DI PADOVA Estremi di registrazione pratica edilizia Timbro Protocollo Certificato di Agibilità n. : (agg.03-15) / RISERVATO U.T.C. VISTO DI PRESENTAZIONE La presente domanda è composta di n allegati, risulta completa

Dettagli

AZIENDA SPECIALE PARCO DI PORTO CONTE

AZIENDA SPECIALE PARCO DI PORTO CONTE AZIENDA SPECIALE PARCO DI PORTO CONTE Statuto Adottato con Delibera del Consiglio Comunale di Alghero N 21 del 5.5.2000, resa esecutiva dal Provvedimento del CO.RE.CO. N 1769/021 del 21.6.2000, e approvato

Dettagli

DOMANDA PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA' Ai sensi del T. U. in materia edilizia - artt. 24-25 D.P.R. 06/06/2001 n. 380 e s.m.i.

DOMANDA PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA' Ai sensi del T. U. in materia edilizia - artt. 24-25 D.P.R. 06/06/2001 n. 380 e s.m.i. AL COMUNE DI RIVALTA di TORINO Settore Politiche del Territorio Servizio Edilizia Privata Protocollo generale Marca da Bollo. 14,62 Via Balma n. 5 10040 Rivalta (TO) Spazio riservato al servizio protocollo

Dettagli

Regolamento di disciplina delle anticipazioni

Regolamento di disciplina delle anticipazioni PreviGen - Cassa di previdenza per i Dipendenti delle aziende convenzionate - Fondo Pensione Regolamento di disciplina delle anticipazioni Ai sensi dell Art. 11 comma 7 del D. Lgs. 252, 5 dicembre 2005

Dettagli

Settore Gestione del Territorio. Permesso di costruire. Permesso di costruire per variante edilizia. Fattore della qualità

Settore Gestione del Territorio. Permesso di costruire. Permesso di costruire per variante edilizia. Fattore della qualità Settore Gestione del Territorio Fattore della qualità Indicatori di qualità Competenza Professionalità degli operatori Grado di soddisfazione degli utenti: 70% di soddisfazione del campione esaminato.

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA in materia di Attività Produttive. ai sensi dell art. 19 della Legge n. 241 del 07.08.1990 e s.m.i.

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA in materia di Attività Produttive. ai sensi dell art. 19 della Legge n. 241 del 07.08.1990 e s.m.i. S.C.I.A. N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA in materia di Attività Produttive ai sensi dell art. 19 della Legge n.

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI Art. 1 - Fonti 1. Il presente Regolamento disciplina la composizione, la durata e le modalità di funzionamento del Collegio dei Revisori

Dettagli

DOMANDA DI PREMESSO DI COSTRUIRE (articoli da 11 a 15 del d.p.r. n. 380 del 2001)

DOMANDA DI PREMESSO DI COSTRUIRE (articoli da 11 a 15 del d.p.r. n. 380 del 2001) COMUNE DI MONTALTO DI CASTRO Provincia di Viterbo Servizio Urbanistica Edilizia Privata DOMANDA DI PREMESSO DI COSTRUIRE (articoli da 11 a 15 del d.p.r. n. 380 del 2001) bollo Al Responsabile dello Sportello

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE

STATUTO ASSOCIAZIONE STATUTO ASSOCIAZIONE TITOLO 1: DISPOSIZIONI GENERALI Art 1 Denominazione e sede. Ai sensi della legge 7 dicembre 2000, n. 383, e delle norme del codice civile in tema di associazioni è costituita l Associazione

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA IL RETTORE VISTA VISTI VISTO VISTO la Legge 9 maggio 1989, n.168, Istituzione del Ministero dell Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica ; i Decreti del Ministro dell Istruzione dell Università

Dettagli