DOVE STA ANDANDO QUESTA POVERA ITALIA??

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DOVE STA ANDANDO QUESTA POVERA ITALIA??"

Transcript

1 1 Spedizione in a.p. art. 2 comma 20/c legge 662/96 filiale di Forlì * tot. pag. 10 * chiuso il 18/12/2007 * anno 25 n 7 dicembre 2007 DOVE STA ANDANDO QUESTA POVERA ITALIA?? L anno che sta per finire lo abbiamo trascorso tra mille problemi che pare non abbiano la facile possibilità di essere risolti a breve. A livello generale stiamo scontando una crisi economica che ha di fatto impoverito un po tutti, salvo i ricchi che sono diventati ancora più ricchi mentre i poveri sono ancora più poveri. Il paese purtroppo da 12 anni non è più governato e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Quando avevamo il Governo Berlusconi i lavoratori facevano fatica ad arrivare alla quarta settimana del mese mentre con il Governo Prodi le difficoltà si incontrano già alla terza settimana del mese. Più che un GOVERNO DI SINISTRA questo mi pare un GOVERNO SINISTRO capace solo di litigare al suo interno e di non vedere il paese che sta andando a rotoli. La gente è in grande difficoltà come non lo era mai stato prima e questa situazione allontana i cittadini dalle istituzioni e dalla politica. Il paese non è più sicuro, la criminalità dilaga, il lavoro è sempre più precario, le tasse sono aumentate da far paura, i commercianti con i prezzi fanno quello che vogliono, le compagnie petrolifere con il prezzo dei carburanti pure e le banche con i mutui non sono da meno. Il paese è in tensione e gli scioperi continui nei vari settori ne sono la dimostrazione. Ma dove sta andando questa povera Italia?? La deriva appare certa e se non fosse per l ombrello europeo che ci protegge dagli scossoni finanziari, grazie alla moneta unica e alla Banca Centrale Europea, saremmo già scivolati verso il fallimento di Stato come quello verificatosi in Argentina pochi anni fa. Intanto i lavoratori per guadagnare lo stipendio per andare avanti sono costretti a lavorare anche 1 due turni al giorno, 16 ore, sfruttati in tutti i sensi fino a portargli via anche la vita come nel caso dei lavoratori morti nella fabbrica di Torino dove mancavano le norme di sicurezza fondamentali. E il Sindacato, unico punto fermo per i lavoratori, viene messo all angolo anche da questo Governo il quale, dopo avere firmato un accordo sul Welfare passato al vaglio referendario di milioni di lavoratori, lo cambia unilateralmente poche ore dopo solo per accontentare le pressioni ricattatorie della sinistra estrema al Governo che pare abbia a cuore più che gli interessi del paese quelli elettorali del consenso. Ah povera Italia come sei ridotta male!!! E il quadro nazionale potrebbe diventare ancora più nero solo se ci addentrassimo nelle vicende locali. In pochi anni l agricoltura nella nostra Romagna è stata messa in ginocchio non solo per i noti problemi strutturali ma anche per merito di imprenditori arrivati in Romagna per acquistare un azienda florida da mille dipendenti, l Arena di Gatteo, e chiuderla dopo pochissimi anni per ragioni di speculazione finanziaria. Anche la salute di molti dipendenti Amadori sta andando a rotoli a causa di una politica industriale che per anni si è basata solo sul risparmio e sul profitto anziché far crescere la fabbrica, dove oggi lavorano 2000 persone, anche sul versante della sicurezza. Ma agli italiani si dice che per fargli dimenticare tutto basta parlargli di pallone e allora visto come se la sta passando la squadra del Cesena calcio il disastro mi sa che sia veramente totale. Vogliamo farci un augurio per l anno che verrà sperando che possa portarci qualche raggio di luce. Buon 2008 a tutti. Alessandro Scarponi Dicembre 2007

2 2 DAI PRIMI GIORNI DI GENNAIO 2008 PUOI RIVOLGERTI PRESSO UNO DEGLI UFFICI UIL PRESENTI SUL TERRITORIO PER COMPILARE LA DOMANDA DI DISOCCUPAZIONE PER LE GIORNATE EFFETTUATE NEL ALLA UIL NON E NECESSARIA NESSUNA PRENOTAZIONE VIENI ALLA UIL APPENA IL TUO DATORE DI LAVORO TI CONSEGNA LA BUSTA PAGA DEL MESE DI DICEMBRE PERSONALE COMPETENTE ITAL - UIL E A TUA DISPOSIZIONE PER SERVIRTI AL MEGLIO CON PROFESSIONALITA. RICORDA: REQUISITI RICHIESTI: devi avere almeno due anni di anzianità lavorativa in agricoltura; DOCUMENTI DA PORTARE: Buste paga anno 2007; Tagliandi INPS e/o INAIL relativi a malattia - maternità e/o infortunio; Codice fiscale e carta di identità per tutti; Stato di famiglia in caso si richieda l'assegno per il nucleo familiare. Dichiarazione redditi familiari (mod. CUD 730/UNICO); Passaporto per lavoratori stranieri; SEDI E RECAPITI UIL SUL TERRITORIO COMUNE INDIRIZZO TELEFONO Cesena via Dell Amore Cesenatico via Saffi Gambettola Corso Mazzini San Mauro Pascoli via xx Settembre Mercato Saraceno via Sobborgo Valzania Borello Solo giovedì mattina Piazza Liberazione (sopra Banca Popolare) 2

3 3 AVVISO AGLI AMICI STRANIERI Conditions: INDEMNITÉ DE CHÔMAGE pour les ouvriers dans l agricolture (demande à presenter avant le 31/03/2008) Pour le droit au traitement speciale, il faut avoir travaillé au moins 101 jours dans l agriculture dans l an 2007 (102 dans les années ) et faire valoir une ancienneté assurée de 2 ans au minimum. Pour le droit au chômage ordinaire agricole il faut avoir travaillé 102 jours dans les deux années precedents et être inscrits à l assurance chômage depuis 2 ans au minimum (ex jj jj. 2 ou 2006 jj jj. 51) INDEMNIZATIE DE SOMAJ pentru lucratorii din agricultura (cerere de prezentat pina la data de 31/03/2008) Cerinte: Pentru dreptul la tratamentul special este necessar sa fi lucrat cel putin 101 de zile in agricultura in anul 2007 (102 in bieniul ) si a demonstra o vechime asigurativa de cel putin 2 ani. Pentru dreptul la somajul agricol obisnuit este necessar sa fi lucrat 102 de zile in bieniul 2006/2007, si a demonstra o vechime asigurativa de cel putin 2 ani.(ex. 100 de zile lucrate in 2006 si 2 zile lucrate in 2007, sau 51 de zile lucrate in 2006 si 51 de zile lucrate in 2007). Pentru somajul in agricultura (doar 151 si 51) zilele pot fi lucrate si in sectoare diverse, atit timp cit bieniul sa fie cu precedere in agricultura. Kushtet: KOMPESIMI MBI PAPUNËSINË për punëtorët që punojnë në bujqësi (kërkesa duhet të paragtet brenda 31 marsit 2008) për të patur të drejtën mbi trajtmo e veçantë duhet të keni punuar të paktën 101 ditë në bujqësi gjatë vitit 2006 (102 ditë në dyvjeçarin ) dhe të keni një vjetërsi sigurimesh të paktën prej 2 vjetësh. për të patur të drejtën mbi Kompresimin e zakonshëm të papunësisë në bujqësi, duhet të keni punuar 102 ditë gjatë dyvjeçarit dhe të keni një vjetërsi sigurimesh të paktën prej 2 vjetësh (p.sh. gjatë vitit 2006, 100 ditë të siguruara ose 51 ditë të siguruara gjatë vitit 2006 dhe 51 ditë të tjera gjatë vitit 2007). Për të patur të drejtën mbi papunësinë në bujqësi (vetëm 151 dhe 51) mund të punoni edhe në sektorë të tjerë, por gjatë dyvjeçarit duhet të keni punuar më tepër në bujqësi. 3

4 4 INFORTUNIO E DISOCCUPAZIONE AGRICOLA ATTENZIONE, NON VALGONO, PER IL DIRITTO ALLA DISOCCUPAZIONE, LE TRE GIORNATE DI CARENZA INFORTUNIO INDENNIZZATE DALLA DITTA. Una lavoratrice stagionale l anno scorso si è vista respingere dall INPS la disoccupazione speciale delle 151 gg. (66%) percependo solo quella delle 101 gg. (40%) perché non sono state tenute in considerazione le tre giornate di carenza infortunio pagate dall azienda. La lavoratrice aveva terminato l anno con 152 giornate ma l INPS gli ha considerato 148 giornate perdendo quindi oltre 1000 euro di indennità di disoccupazione. Quindi attenzione se nel 2007 avete avuto un infortunio ricordatevi che valgono solo le giornate lavorate e non quelle retribuite. DAL 2008, DOPO 30 ANNI, AVREMO UNA NUOVA DISOCCUPAZIONE AGRICOLA LA RIFORMA DELLA PREVIDENZA AGRICOLA, PREVISTA DALL ACCORDO SIGLATO A ROMA IL 21 SETTEMBRE 2007, AI SOLI FINI DELL INDENNITA DI DISOCCUPAZIONE PRODUCE EFFETTI POSITIVI MA OCCORRE FARE AT- TENZIONE AD ALCUNI ASPETTI PER I 151 STI. VEDIAMO A CONFRONTO COME CAMBIANO LE COSE TRA VECCHIA LEGGE E NUOVA LEGGE: LAVORATORI 151 STI PRETENDETE DI FARE DAL 2008 ALMENO 162 GIORNATE!! IL PAREGGIO DELL IMPORTO DELLA DS SI AVRA CON ALMENO 162 GIORNATE. GIORNATE ANNUE IMPORTO VECCHIA LEGGE 4 IMPORTO NUOVA LEGGE DIFFERENZA INDENNITA CON 51 GG 1.062, , ,95 CON 65 GG 1.353, , ,25 CON 78 GG 1.624, , ,10 CON 85 GG 1.770, , ,25 CON 92 GG 1.916, , ,40 CON 98 GG 2.041, , ,10 CON 101 GG 2.499, , ,05 CON 115 GG 2.499, , ,90 CON 130 GG 2.499, , ,10 CON 140 GG 2.499, , ,90 CON 151 GG 4.124, ,38-306,32 CON 156 GG 4.124, ,23-167,47 CON 162 GG 4.124, ,85-0,85 CON 170 GG 4.124, , ,31 CON 179 GG 4.124, , ,24

5 5!" #!" #""$ $% &'% # % #!"%" $()" * + ) &# + '$, ", &&"$!""(# (# ", '("& $ "$" " #"$) $$-!.$!/ )" / #!" # $!"% & '&# ()*""# '' "%+, &-. / '#.0 / &., & #3045 & 5 5

6 6 A FORLI CESENA STA PER PARTIRE UNA IMPONENTE STAGIONE CONTRATTUALE PER OLTRE 9000 LAVORATORI Una stagione contrattuale intensa che assorbirà molte energie nel tentativo di assicurare ai lavoratori migliori diritti e maggiori tutele. La UILA come sempre sarà in prima fila per contribuire a raggiungere i migliori risultati. Nel corso delle trattative non mancheranno momenti difficili e anche scontri con i rappresentanti dei Datori di lavoro per questo confido sul grande senso di responsabilità di tutte le delegazioni trattanti e sull unitarietà tra le tre Organizzazioni sindacali al fine di evitare soluzioni non condivise come avvenuto nell ultimo contratto avicolo dove la FLAI CGIL ha rifiutato di firmare l accordo. La UILA, anche se con sofferenza, perché non sempre si può ottenere quello che si vuole, ha ritenuto di firmare l accordo avicolo garantendo in tal modo continuità nell erogazione del salario per tutti i lavoratori e non solo per quelli iscritti alla UILA. Infatti le a- 6 ziende avicole senza quell accordo firmato da UILA e FAI giuridicamente a- vrebbero potuto anche non erogare la quota di salario variabile nella busta paga di dicembre. Quindi grande senso di responsabilità da parte della UILA e grande determinazione nel sapere che un accordo quando deve essere firmato va firmato. La stessa determinazione che la UILA avrà al tavolo delle trattative sapendo che per le aziende avicole Il periodo dell influenza aviaria è alle spalle, le aziende stanno guadagnando come da anni non avveniva, altre hanno portato avanti politiche di accorpamento e riorganizzazione che tradotto in cifre significa maggiore produttività e redditività. Quindi è arrivato il momento di distribuire parte di questi margini per far si che i lavoratori possano riappropriarsi di condizioni contrattuali e sociali dignitose.

7 7 ECCO I DESTINATARI DELLA CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA Si parte. Nei prossimi giorni il Sindacato UILA FLAI E FAI aprirà le trattative per rinnovare i contratti di lavoro di 2 livello per i lavoratori agroalimentari di aziende private e cooperative della Provincia Forlì Cesena. I contratti da rinnovare riguardano: CIPL: (2500 addetti) valido per tutti gli operai agricoli dipendenti di società agricole private quali: aziende agricole, serre di produzione, allevamenti zootecnici, incubatoi, vivai, laboratori vivaistici, agriturismo, fungaie, altro; AVICOLO: (3500 addetti) Contratto interaziendale settore avicunicolo Forlì Cesena valido per tutti i dipendenti di Cooperative avicole quali A- VICOOP, CAFAR, DEL CAMPO, COPRA, altro; COOPERATIVE: (2500 addetti) Contratto interaziendale valido per tutti i dipendenti di Cooperative agricole, ortofrutticole e vitivinicole di Forlì Cesena; MANGIMIFICI: (350 addetti) Contratto interaziendale settore MANGI- MISTICA valido per tutti i dipendenti di aziende alimentari quali MANG. MARTINI, MANG. AMADORI, IMASS, M.B., GI-MA PANZOO, NEO FARMA; OROGEL: (700 addetti) Contratto aziendale valido per tutti gli OPERAI dei due stabilimenti OROGEL SURGELATI di Pievesestina; OROGEL: (100 addetti) Contratto aziendale Gruppo Orogel Spa e Coop. valido per tutti gli IMPIEGATI di Cesena; CENTRALE DEL LATTE: (50 addetti) Contratto aziendale CONSOR- ZIO LATTE CESENA valido per tutti i dipendenti dello stabilimento della sede di Martorano di Cesena; 7

8 8 *)) )) +.$! ( ", # +.$! 0# 0 *1234# ' '! /,, /, 6 / "),-- Il giorno 27 novembre 2007 si sono incontrati a Roma i rappresentanti dell Unione Nazionale dell Avicoltura e quelli delle Organizzazioni Sindacali FAI-CISL FLAI-CGIL e UILA-UIL, per proseguire un confronto iniziato in occasione della crisi provocata dall influenza aviaria e dalla campagna mediatica conseguente nel corso del quale si è riaffermata la necessità di approfondire una situazione di diverse applicazioni contrattuali tra le varie realtà del settore avicolo. Le Parti, di comune accordo, hanno convenuto di iniziare un percorso, sia a livello istituzionale che tecnicocontrattuale, che permetta di pervenire ad una soluzione condivisa per superare l attuale situazione di dumping contrattuale e che impegni tutti i soggetti coinvolti a formulare un piano avicolo nazionale in grado di rilanciare l intero comparto. Aia applica ai suoi dipendenti il contratto dell industria alimentare mentre Amadori applica quello agricolo. Queste difformità condizionano notevolmente il costo del lavoro da un azienda e un altra per cui non è più rinviabile una omogeneizzazione dei contratti applicati. Il prossimo incontro del Tavolo è stato fissato per il 24 gennaio prossimo a Verona. FAI CISL - FLAI CGIL - UILA UIL Unione Nazionale Avicoltori Roma, 3 dicembre

9 9 Sostituzione del Direttore della CIMLA Il 31 dicembre 2007 Dino Manzelli, da 2 anni Direttore della CIMLA, di nomina UILA, lascia l incarico di Direttore della Cassa. Manzelli ha dimostrato in questi mesi di avere gestito la Cassa con estrema competenza e serietà tanto da riportarla fuori dalle difficoltà finanziarie. Non possiamo dimenticare che a causa della grave crisi aviaria e dalla crisi dell agricoltura in generale, per mancanza di entrate la Cassa si è vista costretta ad annullare tutte le prestazioni accessorie riservate ai figli dei lavoratori agricoli quali, Borse di studio, Colonie estive marine e montane e Centri estivi. A Dino Manzelli la UILA rivolge un sentito ringraziamento per l impegno profuso a favore della Cassa e dei lavoratori agricoli della nostra Provincia. CIMLA Si ricorda che è possibile richiedere alla CIMLA un indennità giornaliera integrativa in caso di malattia, t.b.c., infortunio e malattia professionale in aggiunta a quella corrisposta da Inps e Inail nella misura e secondo le modalità indicate nei punti che seguono: Malattia e T.B.C. dal 4 al 20 giorno 14,98 al dì dal 21 al 180 giorno 7,23 al dì (escluso festività e domeniche) Infortunio e malattia professionale dal 4 al 92 giorno 5,16 al dì dal 91 al 180 giorno 1,03 al dì (compreso festività e domeniche). Possono farne richiesta i lavoratori e le lavoratrici occupati nelle imprese agricole Private e/o Cooperative delle Province di Forlì - Cesena e Rimini, regolarmente iscritti negli elenchi anagrafici dell anno precedente con almeno CIMLA: INFORTUNIO IN ITINERE La CIMLA eroga prestazioni integrative salariali per tutti i giorni di infortunio, riconosciuto in itinere, dovuti ad incidente stradale. I lavoratori interessati in caso di bisogno devono quindi passare presso gli uffici UIL per fare le apposite domande di rimborso. 9

10 10 DANCING ORCHIDEA RONTA DI CESENA SERATA DANZANTE CON L ORCHESTRA Ingresso gratuito Informazioni e prenotazioni tavoli: Uffici UIL Cesena tel

M A V FONDO INTEGRAZIONE MALATTIA E ASSISTENZE VARIE. Le Prestazioni

M A V FONDO INTEGRAZIONE MALATTIA E ASSISTENZE VARIE. Le Prestazioni F M A V FONDO INTEGRAZIONE MALATTIA E ASSISTENZE VARIE Le Prestazioni R e g o l a m e n t o operante dal 01 gennaio 2014 INDICE: AVENTI DIRITTO Pag. 4 INTEGRAZIONE DELLE PRESTAZIONI E MISURA DELLE INDENNITA

Dettagli

N.B. Il pagamento delle indennità di disoccupazione cessa quando il lavoratore:

N.B. Il pagamento delle indennità di disoccupazione cessa quando il lavoratore: Disoccupazione Una quota dei contributi versati serve per assicurarsi contro la disoccupazione, causata dall estinzione di un rapporto di lavoro per cause non attribuibili alla volontà del lavoratore stesso.

Dettagli

QUESTIONARIO EUTELIA

QUESTIONARIO EUTELIA QUESTIONARIO EUTELIA 1. Sesso a) M b) F 2. Quanti anni hai? 3.Qual è il tuo livello d inquadramento contrattuale 4.Stato civile a) Celibe/nubile b) Sposato con dei figli a carico c) Divorziato d) Sposato/convivente

Dettagli

RIFORMA DEI TRATTAMENTI DI DISOCCUPAZIONE DISOCCUPAZIONE AGRICOLA

RIFORMA DEI TRATTAMENTI DI DISOCCUPAZIONE DISOCCUPAZIONE AGRICOLA PROTOCOLLO 23 LUGLIO 2007 GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI NEL SETTORE AGRO-ALIMENTARE PRESENTAZIONE Il protocollo concordato tra Governo e Parti Sociali il 23 luglio 2007 è stato approvato con alcune modifiche

Dettagli

MOBILITÀ: QUELLO CHE OCCORRE SAPERE PER POTER DECIDERE (e che di solito si chiede) scheda a cura dei delegati FIOM- CGIL Aprilia

MOBILITÀ: QUELLO CHE OCCORRE SAPERE PER POTER DECIDERE (e che di solito si chiede) scheda a cura dei delegati FIOM- CGIL Aprilia MOBILITÀ: QUELLO CHE OCCORRE SAPERE PER POTER DECIDERE (e che di solito si chiede) scheda a cura dei delegati FIOM- CGIL Aprilia 1) Cosa succede se ci vado? Viene chiuso il rapporto di lavoro: il lavoratore,

Dettagli

IL NUOVO TFR, GUIDA ALL USO A cura di Tommaso Roberto De Maria

IL NUOVO TFR, GUIDA ALL USO A cura di Tommaso Roberto De Maria LIBERA Confederazione Sindacale Li.Co.S. Sede nazionale Via Garibaldi, 45-20092 Cinisello Balsamo (MI) Tel.: 02 / 39.43.76.31. Fax: 02 / 39.43.75.26. e-mail: sindacatolicos@libero.it IL NUOVO TFR, GUIDA

Dettagli

L INDENNITÀ DI DISOCCUPAZIONE AGRICOLA

L INDENNITÀ DI DISOCCUPAZIONE AGRICOLA L INDENNITÀ DI DISOCCUPAZIONE AGRICOLA Aprile 2012 1 L INDENNITÀ DI DISOCCUPAZIONE AGRICOLA viene riconosciuta agli operai che lavorano in agricoltura iscritti negli elenchi nominativi dei lavoratori agricoli

Dettagli

PROVINCIA DI BENEVENTO Settore Avvocatura-Organizzazione del Personale e Politiche del Lavoro

PROVINCIA DI BENEVENTO Settore Avvocatura-Organizzazione del Personale e Politiche del Lavoro ASPI (Assicurazione Sociale per l Impiego) COSA E E una prestazione economica istituita per gli eventi di disoccupazione che si verificano a partire dal 1 gennaio 2013 e che sostituisce l indennità di

Dettagli

Indennità di disoccupazione Mini-ASpI

Indennità di disoccupazione Mini-ASpI Indennità di disoccupazione Mini-ASpI COSA E E una prestazione economica istituita dal 1 gennaio 2013 e che sostituisce l indennità di disoccupazione ordinaria non agricola con requisiti ridotti. E una

Dettagli

Bancari al servizio del paese

Bancari al servizio del paese Bancari al servizio del paese A cura di Agostino Megale Nicola Cicala 1 Il CCNL carta costituzionale del lavoro Un settore senza contratto è come un paese senza Costituzione ABI: Disdetta del CCNL - Disapplicazione

Dettagli

SINDACATO PENSIONATI ITALIANI

SINDACATO PENSIONATI ITALIANI SINDACATO PENSIONATI ITALIANI Qual è il vantaggio offerto dai Buoni Vacanze? Cosa sono i Buoni Vacanze e come sono fatti I Buoni Vacanze sono titoli di pagamento (simili ai buoni pasto) con i quali è possibile

Dettagli

BANCA VALSABBINA FIRMATO L ACCORDO PER IL RINNOVO DEL C.I.A

BANCA VALSABBINA FIRMATO L ACCORDO PER IL RINNOVO DEL C.I.A BANCA VALSABBINA FIRMATO L ACCORDO PER IL RINNOVO DEL C.I.A Dopo una lunga ed complessa trattativa, durata parecchi mesi, è stato siglato l accordo fra le OO.SS. e l azienda che aggiorna il vigente contratto

Dettagli

CREDITO ALLE INDUSTRIE

CREDITO ALLE INDUSTRIE CREDITO ALLE INDUSTRIE COFIRE: CONSORZIO FIDI DELL INDUSTRIA DI REGGIO EMILIA ASSEMBLEA DI BILANCIO 2015. OLTRE 36 MILIONI DI EURO EROGATI NELL ESERCIZIO NETTA CRESCITA SU ANNO PASSATO. RIPRESI GLI INVESTIMENTI

Dettagli

LA BUSTA PAGA. ODPF Istituto Santachiara Centro di Formazione Professionale Stradella

LA BUSTA PAGA. ODPF Istituto Santachiara Centro di Formazione Professionale Stradella ODPF Istituto Santachiara Centro di Formazione Professionale Stradella Corso: 2^ Operatore dei servizi all impresa Materia: Tecnica ed Economia Aziendale LA BUSTA PAGA ANNO FORMATIVO 2012/2013 La busta

Dettagli

ipotesi di piattaforma rinnovo c.c.n.l. legno/arredo - industria

ipotesi di piattaforma rinnovo c.c.n.l. legno/arredo - industria ipotesi di piattaforma rinnovo c.c.n.l. legno/arredo - industria Vigenza contrattuale: 2010 / 2012 FILCA CISL - federazione italiana lavoratori costruzioni e affini 00184 ROMA Via del Viminale, 43 tel.

Dettagli

Presentazione dell approfondimento: Contrattazione aziendale e differenziali salariali territoriali di Piero Casadio

Presentazione dell approfondimento: Contrattazione aziendale e differenziali salariali territoriali di Piero Casadio Presentazione dell approfondimento: Contrattazione aziendale e differenziali salariali territoriali di Piero Casadio In un periodo nel quale si è parlato tanto (e spesso a sproposito) di gabbie salariali

Dettagli

Centro di raccolta. Mod. 730 - Depliant. Presentare il Mod. 730 ecco sei buoni motivi per rivolgervi ai nostri centri di raccolta CAF!

Centro di raccolta. Mod. 730 - Depliant. Presentare il Mod. 730 ecco sei buoni motivi per rivolgervi ai nostri centri di raccolta CAF! Mod. 730 - Depliant Presentare il Mod. 730 ecco sei buoni motivi per rivolgervi ai nostri centri di raccolta CAF! 1) L attività di assistenza fiscale è completamente gratuita se consegni ai nostri centri

Dettagli

Gli Infortuni sul lavoro

Gli Infortuni sul lavoro . Gli Infortuni sul lavoro Diminuiscono gli infortuni ma non per tutti! Gli infortuni, tra gli anni 80 e gli anni 90, si attestano attorno ad 1 milione di eventi l anno; gli infortuni mortali oscillano

Dettagli

Come leggere la Busta Paga. A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro

Come leggere la Busta Paga. A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro Come leggere la Busta Paga A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro CHE COS È E' un documento obbligatorio che indica la retribuzione,

Dettagli

1. INDICAZIONI RELATIVE ALLA NORMA TRANSITORIA: iscrizione e contribuzione

1. INDICAZIONI RELATIVE ALLA NORMA TRANSITORIA: iscrizione e contribuzione Milano, febbraio 2008 Circolare n. 2/08 ALLE IMPRESE INTERESSATE Loro Sedi Alla c.a. Amministrazione del Personale Alla c.a. RSU p.c.: Organizzazioni sindacali Associazioni industriali territoriali Oggetto:

Dettagli

Come leggere la Busta Paga A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro

Come leggere la Busta Paga A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro Come leggere la Busta Paga A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro * aggiornato al 19.05.2011 CHE COS È è un documento obbligatorio che

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

VADEMECUM KNOW YOU RIGHTS

VADEMECUM KNOW YOU RIGHTS VADEMECUM KNOW YOU RIGHTS Siamo la Rete Campagne in Lotta, e con questo opuscolo vogliamo diffondere il più possibile tra i lavoratori stranieri informazioni utili sul lavoro in agricoltura, con o senza

Dettagli

Indennità di disoccupazione agricola

Indennità di disoccupazione agricola G.A.I.A. Project Consulting snc http://gaiaprojectconsulting.it Indennità di disoccupazione agricola Il 31 marzo 2016 è l ultimo giorno utile per i lavoratori del comparto agricolo per presentare la domanda

Dettagli

Circolare N.18 del 29 Gennaio 2013. ASPI e mini-aspi. Presentazione telematica delle domande

Circolare N.18 del 29 Gennaio 2013. ASPI e mini-aspi. Presentazione telematica delle domande Circolare N.18 del 29 Gennaio 2013 ASPI e mini-aspi. Presentazione telematica delle domande ASPI e mini-aspi: presentazione telematica delle domande Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla

Dettagli

concrete per i del settore

concrete per i del settore le TUTELE concrete per i LAVORATORI del settore ARTIGIANATO Contributi per i lavoratori previsti da e.l.b.a. Cassa integrazione disoccupazione Aiuti familiari Formazione Contratti salario Sicurezza sul

Dettagli

ABI disdetta il contratto: crescono le diseguaglianze

ABI disdetta il contratto: crescono le diseguaglianze ABI disdetta il contratto: crescono le diseguaglianze A cura di Agostino Megale Nicola Cicala Il CCNL carta costituzionale del lavoro Un settore senza contratto è come un paese senza Costituzione ABI:

Dettagli

Francesca della Ratta-Rinaldi Istat, Indagine sulle Forze di lavoro

Francesca della Ratta-Rinaldi Istat, Indagine sulle Forze di lavoro Francesca della Ratta-Rinaldi Istat, Indagine sulle Forze di lavoro La ricerca Richiesta Cgil e Internazionale di condurre uno studio che illustrasse la condizione dei lavoratori precari Ampio spazio alla

Dettagli

IL BUDGET 04 LE SPESE DI REPARTO & GENERALI

IL BUDGET 04 LE SPESE DI REPARTO & GENERALI IL BUDGET 04 LE SPESE DI REPARTO & GENERALI Eccoci ad un altra puntata del percorso di costruzione di un budget annuale: i visitatori del nostro sito www.controllogestionestrategico.it possono vedere alcuni

Dettagli

SCHEMA DI SINTESI SULLA NORMATIVA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE *

SCHEMA DI SINTESI SULLA NORMATIVA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE * SCHEMA DI SINTESI SULLA NORMATIVA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE * Chi è interessato dalla Riforma Sono interessati alla riforma della previdenza complementare attuata con il decreto legislativo n. 252/2005

Dettagli

Il limite annuo di compensi si calcola conteggiando le somme ricevute da tutti i committenti.

Il limite annuo di compensi si calcola conteggiando le somme ricevute da tutti i committenti. 251 01/2014 PICCOLI LAVORI, VOUCHER FINO A 5.050 EURO Il limite annuo di compensi si calcola conteggiando le somme ricevute da tutti i committenti. So che si può occupare un lavoratore pagandolo con il

Dettagli

ASPI e mini-aspi: presentazione telematica delle domande

ASPI e mini-aspi: presentazione telematica delle domande CIRCOLARE A.F. N. 18 del 29 Gennaio 2013 Ai gentili clienti Loro sedi ASPI e mini-aspi: presentazione telematica delle domande Premessa L INPS, con il messaggio n. 760 del 14.01.2013 ha reso note le modalità

Dettagli

Alla c.a. Aziende Centri servizi e p.c. Parti sociali Consulenti Organi del Fondo Società di software

Alla c.a. Aziende Centri servizi e p.c. Parti sociali Consulenti Organi del Fondo Società di software http://www.fondoest.it Circolare 2/10 Prot. U/2010/68/DIR Roma, 06/04/2010 Alla c.a. Aziende Centri servizi e p.c. Parti sociali Consulenti Organi del Fondo Società di software OGGETTO: Prosecuzione volontaria

Dettagli

MERCATODELLAVORO: COSACAMBIA? INAS CISL - NUMERO VERDE 800 249 307 - WWW.INAS.IT. quotidiano della Cisl Anno 64 n. 249 - Lunedì 29 ottobre 2012

MERCATODELLAVORO: COSACAMBIA? INAS CISL - NUMERO VERDE 800 249 307 - WWW.INAS.IT. quotidiano della Cisl Anno 64 n. 249 - Lunedì 29 ottobre 2012 TUTELA ottavo 10-2012:Layout 1 18-10-2012 14:44 Pagina 3 quotidiano della Cisl Anno 64 n. 249 - Lunedì 29 ottobre 2012 Tutela IISN 0010-6348 Sped. in abb. postale 45% Roma - art. 2 comma 20 b legge 662/96

Dettagli

La Cisl Informa: il TFR e la previdenza complementare

La Cisl Informa: il TFR e la previdenza complementare La Cisl Informa: il TFR e la previdenza complementare Le riforme del sistema previdenziale attuate negli anni 90 hanno apportato una serie di interventi restrittivi alle pensioni erogate dal sistema pubblico,

Dettagli

TFR IN AZIENDA O NEL FONDO PENSIONE: COSA MI CONVIENE?

TFR IN AZIENDA O NEL FONDO PENSIONE: COSA MI CONVIENE? TFR IN AZIENDA O NEL FONDO PENSIONE: COSA MI CONVIENE? QUESITI E SOLUZIONI SULLA PREVIDENZA INTEGRATIVA. SPECIALE LAVORATORI DIPENDENTI LA PREVIDENZA? È CAMBIATA Le modifiche introdotte dalla Riforma Dini

Dettagli

I CONTENUTI DELL ACCORDO 30 DICEMBRE 2014 TRA FEDERMANAGER E CONFINDUSTRIA DI RINNOVO DEL CCNL DIRIGENTI DI AZIENDE PRODUTTRICI DI BENI E SERVIZI

I CONTENUTI DELL ACCORDO 30 DICEMBRE 2014 TRA FEDERMANAGER E CONFINDUSTRIA DI RINNOVO DEL CCNL DIRIGENTI DI AZIENDE PRODUTTRICI DI BENI E SERVIZI DIREZIONE GENERALE CIRCOLARE n. 2492 Roma 31 dicembre 2014 ALLE ALLE ALLE ASSOCIAZIONI E SINDACATI TERRITORIALI UNIONI REGIONALI COMPONENTI DELLA GIUNTA ESECUTIVA COMPONENTI DEL CONSIGLIO NAZIONALE COMPONENTI

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

IL FONDO DI SOLIDARIETÀ PER IL PERSONALE DEL CREDITO

IL FONDO DI SOLIDARIETÀ PER IL PERSONALE DEL CREDITO Federazione Italiana Sindacale Lavoratori Assicurazioni e Credito Comprensorio di Alessandria Via Cavour, 27-15121 Alessandria - Tel. 0131 308254 e-mail: fisacal@libero.it - Sito Internet www.fisacalessandria.it

Dettagli

MODULISTICA E REGOLAMENTO DELLE ASSISTENZE PER I DIPENDENTI DELLA PROVINCIA DI FORLÌ - CESENA

MODULISTICA E REGOLAMENTO DELLE ASSISTENZE PER I DIPENDENTI DELLA PROVINCIA DI FORLÌ - CESENA Cassa Edile dell'artigianato e della Piccola e Media Impresa in Emilia Romagna Via Maestri Del Lavoro D Italia, 129 47034 Forlimpopoli (FC) Tel. 0543.745832 Fax. 0543.745829 E-mail: appalti@cassaer.org

Dettagli

GUIDA AL PREMIO AZIENDALE

GUIDA AL PREMIO AZIENDALE GUIDA AL PREMIO AZIENDALE 1 ANCHE QUEST ANNO UNA TRATTATIVA DIFFICILE Il 2 luglio è stato siglato l accordo sindacale per l erogazione del premio aziendale di competenza dell anno 2013. Al termine di una

Dettagli

UILCOM-UIL APPUNTI RIGUARDANTI L INDENNITA DI MOBILITA

UILCOM-UIL APPUNTI RIGUARDANTI L INDENNITA DI MOBILITA UILCOM-UIL UNIONE ITALIANA LAVORATORI DELLA COMUNICAZIONE (UILSIC UILTE) APPUNTI RIGUARDANTI L INDENNITA DI MOBILITA L indennità di mobilità è stata istituita dalla Legge n 223 del 23 luglio 1991. Essa

Dettagli

APPUNTI DI PREVIDENZA

APPUNTI DI PREVIDENZA Unione Italiana Lavoratori della COMunicazione Segreteria Provinciale e Regionale Via Alessandria, 21 10152 Torino tel. 011.232188 Fax 011.232176 Posta elettronica : uilcomunicazione@uilcomunicazione.net

Dettagli

CISL FP (A. Roncarolo) Aspetti giuridici Struttura Le voci LA BUSTA PAGA

CISL FP (A. Roncarolo) Aspetti giuridici Struttura Le voci LA BUSTA PAGA Aspetti giuridici Struttura Le voci LA BUSTA PAGA 1 COS È LA BUSTA PAGA è un documento obbligatorio (Legge 5 gennaio 1953, n. 4) che indica la retribuzione, le ritenute fiscali e previdenziali che il lavoratore

Dettagli

Oggetto: Modello 730 obbligo di utilizzo del modulo Delega

Oggetto: Modello 730 obbligo di utilizzo del modulo Delega Roma lì 09/03/2015 Prot. n. Circolare n. 41 Ai CRP e ai loro Sportelli Oggetto: Modello 730 obbligo di utilizzo del modulo Delega Premessa La nuova normativa in materia di 730 prevede che l Agenzia delle

Dettagli

Previdenza complementare

Previdenza complementare Previdenza complementare INTRODUZIONE ALLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE Pensioni sempre più basse! Perché la pensione di base non sarà più sufficiente? L introduzione del metodo di calcolo contributivo prevede

Dettagli

Vademecum Imposta Sostitutiva agli elementi retributivi soggetti all agevolazione fiscale per gli anni 2008/09/10 per i delegati

Vademecum Imposta Sostitutiva agli elementi retributivi soggetti all agevolazione fiscale per gli anni 2008/09/10 per i delegati Vademecum Imposta Sostitutiva agli elementi retributivi soggetti all agevolazione fiscale per gli anni 2008/09/10 per i delegati CAAF CGIL CGIL UMBRIA tassazione agevolata al 10% Lavoro Notturno Lavoro

Dettagli

All indennità si applica una riduzione del 15% dopo i primi sei mesi di fruizione e di un ulteriore 15% dopo il dodicesimo mese di fruizione.

All indennità si applica una riduzione del 15% dopo i primi sei mesi di fruizione e di un ulteriore 15% dopo il dodicesimo mese di fruizione. CIRCOLARE SETTIMANALE N. 3 FEBBRAIO 2013 INDENNITA DI DISOCCUPAZIONE ASPI E MINI ASPI A decorrere dal 1 gennaio 2013 a tutti i lavoratori dipendenti (compresi gli apprendisti; i soci lavoratori di cooperativa

Dettagli

percorso uscite di emergenza

percorso uscite di emergenza 11 è obbligatorio l uso dei guanti protettivi è obbligatorio il casco protettivo sono obbligatorie le scarpe di sicurezza è obbligatoria la cintura di sicurezza è obbligatoria la protezione del corpo è

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER L ANTICIPAZIONE SOCIALE DELL INDENNITÀ DI CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI STRAORDINARIA

PROTOCOLLO D INTESA PER L ANTICIPAZIONE SOCIALE DELL INDENNITÀ DI CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI STRAORDINARIA PROTOCOLLO D INTESA PER L ANTICIPAZIONE SOCIALE DELL INDENNITÀ DI CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI STRAORDINARIA In data 2013 in Torino tra Provincia di Torino (di seguito Provincia ) Unicredit Banca (di seguito

Dettagli

RIFORMA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE

RIFORMA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE RIFORMA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE DESTINAZIONE DEL TFR MATURANDO A PARTIRE DALL 01.01.2007 IN APPLICAZIONE DELL ART. 8 COMMA 8 DEL DECRETO LEGISLATIVO 5 DICEMBRE 2005 N. 252 Ogni lavoratore del settore

Dettagli

Con FSCS i tuoi risparmi sono al sicuro

Con FSCS i tuoi risparmi sono al sicuro Protetto Con FSCS i tuoi risparmi sono al sicuro Una guida per proteggere i tuoi risparmi 2 Con FSCS i tuoi risparmi sono al sicuro Premessa Questo opuscolo spiega cos è FSCS e come protegge i tuoi risparmi.

Dettagli

Previcooper, il fondo pensione della distribuzione cooperativa

Previcooper, il fondo pensione della distribuzione cooperativa Fondo Pensione per i lavoratori dipendenti dalle imprese della distribuzione cooperativa Iscritto all Albo dei Fondi Pensione con il numero d ordine 102 Previcooper, il fondo pensione della distribuzione

Dettagli

facile Sarà più Accordo ANIA Associazioni dei Consumatori Conciliazione RC auto

facile Sarà più Accordo ANIA Associazioni dei Consumatori Conciliazione RC auto Accordo ANIA Associazioni dei Consumatori Conciliazione RC auto Sarà più facile Hai avuto un incidente? Aspetti un risarcimento? Per non litigare più, scegli la conciliazione. Da oggi basta litigare. Se

Dettagli

Come leggere la busta paga

Come leggere la busta paga Come leggere la busta paga Indice Che cosa è pag. 3 A cosa serve pag. 4 La struttura della busta paga pag. 5 Intestazione (dati ditta dati anagrafici e contrattuali lavoratore) pag. 6 Corpo della Busta

Dettagli

VERBALE DI ACCORDO. premesso che

VERBALE DI ACCORDO. premesso che 1 VERBALE DI ACCORDO A Parma, il 25 giugno 2013 tra la Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza SpA anche nella sua qualità di Capogruppo, la Banca Popolare FriulAdria SpA, la Cassa di Risparmio della Spezia

Dettagli

PROPOSTA PER UNA NUOVA STRUTTURA E UNA NUOVA POLITICA DELLA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA

PROPOSTA PER UNA NUOVA STRUTTURA E UNA NUOVA POLITICA DELLA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA PROPOSTA PER UNA NUOVA STRUTTURA E UNA NUOVA POLITICA DELLA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA La UIL nell assumere tra i suoi obiettivi prioritari per l'anno in corso il superamento del blocco della contrattazione

Dettagli

sulle condizioni sociali dei cittadini con più di 55 anni

sulle condizioni sociali dei cittadini con più di 55 anni TORINO TORINO COMUNE DI AVIGLIANA sulle condizioni sociali dei cittadini con più di 55 anni Elaborazione dei 444 Questionari riconsegnati Perchè un'indagine sulle condizioni sociali dei cittadini Aviglianesi

Dettagli

Guida alla compilazione dei moduli TFR contro lo scippo del trattamento di fine rapporto

Guida alla compilazione dei moduli TFR contro lo scippo del trattamento di fine rapporto Guida alla compilazione dei moduli TFR contro lo scippo del trattamento di fine rapporto I moduli emanati dal Ministero del Lavoro si presentano, non a caso, molto complessi: ecco una breve guida alla

Dettagli

LA RIFORMA DEL LAVORO. GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI A cura di Provincia di Torino Servizio Coordinamento Centri per l Impiego 21/01/2013

LA RIFORMA DEL LAVORO. GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI A cura di Provincia di Torino Servizio Coordinamento Centri per l Impiego 21/01/2013 LA RIFORMA DEL LAVORO GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI A cura di Provincia di Torino Servizio Coordinamento Centri per l Impiego 21/01/2013 Fonti normative: RIFORMA DEL LAVORO: AMMORTIZZATORI SOCIALI Legge 28

Dettagli

PATRONATO ACLI LOMBARDIA NEWSLETTER DICEMBRE 2012

PATRONATO ACLI LOMBARDIA NEWSLETTER DICEMBRE 2012 PATRONATO ACLI LOMBARDIA NEWSLETTER DICEMBRE 2012 PENSIONI 2013 PUBBLICATO IN GAZZETTA UFFICIALE IL DECRETO PER LA PEREQUAZIONE AUTOMATICA DELLE PENSIONI 2012 E 2013 La perequazione automatica - o rivalutazione

Dettagli

IN FUTURO LA TUA CASA. RISPARMIO CASA.

IN FUTURO LA TUA CASA. RISPARMIO CASA. IN FUTURO LA TUA CASA. RISPARMIO CASA. 1 Indice 1. Che cos è il Risparmio Casa?...3 2. Come funziona il Risparmio Casa?...4 3. Come ottenere un Mutuo Risparmio Casa?... 5 4. Come restituire il Mutuo Risparmio

Dettagli

CAPGEMINI: INTEGRATIVO RINNOVATO!

CAPGEMINI: INTEGRATIVO RINNOVATO! CAPGEMINI: INTEGRATIVO RINNOVATO! FIM, UILM, FISMIC e le RSU scelgono la RESPONSABILITA! FATTI, MERITO E CONCRETEZZA Raggiunto l accordo sul nuovo contratto integrativo di Capgemini Italia, Capgemini BS

Dettagli

1. Il rinnovo del CCNL delle Imprese di Assicurazione avviene:

1. Il rinnovo del CCNL delle Imprese di Assicurazione avviene: 1. Il rinnovo del CCNL delle Imprese di Assicurazione avviene: SUL PIANO GENERALE. in una fase storica mondiale di grandi cambiamenti e grandi tragedie. Pensiamo solo alla rapida evoluzione tecnologica,

Dettagli

PART TIME. Part time. da 5 a 8 1 da 9 a 11 2 da 12 a 16 3 da 17 a 22 4 5, comunque non oltre il 20% del personale a tempo indeterminato assegnato

PART TIME. Part time. da 5 a 8 1 da 9 a 11 2 da 12 a 16 3 da 17 a 22 4 5, comunque non oltre il 20% del personale a tempo indeterminato assegnato PART TIME NOZIONI GENERALI 1 L avvio del contratto a part time avviene con la firma del nuovo contratto di lavoro presso la Direzione provinciale del Lavoro. Il part time può essere: a tempo determinato

Dettagli

INAS LA PREVIDENZA SOCIALE IN FRANCIA. a cura di Graziano DEL TREPPO Coordinatore INAS Francia Consulente EURES

INAS LA PREVIDENZA SOCIALE IN FRANCIA. a cura di Graziano DEL TREPPO Coordinatore INAS Francia Consulente EURES INAS LA PREVIDENZA SOCIALE IN FRANCIA a cura di Graziano DEL TREPPO Coordinatore INAS Francia Consulente EURES EURES - INAS 77, rue Ambroise Croizat - B.P. 357-73003 CHAMBERY Cédex Tel. 04 79 62 01 63

Dettagli

A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro Come leggere la Busta Paga

A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro Come leggere la Busta Paga A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro Come leggere la Busta Paga * aggiornato al 20 luglio 2009 CHE COS È è un documento obbligatorio

Dettagli

L anno 2009, il giorno 9 del mese di Aprile, in Arezzo, presso la Sede della Provincia di Arezzo, sono presenti:

L anno 2009, il giorno 9 del mese di Aprile, in Arezzo, presso la Sede della Provincia di Arezzo, sono presenti: PROTOCOLLO D INTESA PER IL SOSTEGNO AI LAVORATORI DELLA PROVINCIA DI AREZZO CHE HANNO MATURATO IL DIRITTO ALLA CORRESPONSIONE DA PARTE DELL INPS DEL TRATTAMENTO DI MOBILITA O DI CASSA INTEGRAZIONE ORDINARIA

Dettagli

VADEMECUM T.F.R. E PENSIONE COMPLEMENTARE

VADEMECUM T.F.R. E PENSIONE COMPLEMENTARE UNIONE ITALIANA DEL LAVORO SEDE C.S.P. U.I.L. BRESCIA SEGRETERIA PROVINCIALE BRESCIA 26126 BRESCIA VIA VANTINI 20 TELEFONO 030/3753032-294111 TELEFAX 030/2404889 E-MAIL cspbrescia@uil.it VADEMECUM T.F.R.

Dettagli

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità 6.01 Stato al 1 gennaio 2009 perdita di guadagno Persone aventi diritto alle indennità 1 Hanno diritto alle indennità di perdita di guadagno (IPG) le persone domiciliate in Svizzera o all estero che: prestano

Dettagli

REGOLAMENTO. Fondo mètasalute

REGOLAMENTO. Fondo mètasalute REGOLAMENTO Fondo mètasalute 1 DISPOSIZIONI GENERALI Il presente regolamento disciplina il funzionamento di mètasalute, il Fondo di assistenza sanitaria integrativa per i lavoratori dell industria metalmeccanica

Dettagli

La previdenza complementare. I lavoratori interessati. La scelta della destinazione del trattamento di fine rapporto (Tfr o liquidazione)

La previdenza complementare. I lavoratori interessati. La scelta della destinazione del trattamento di fine rapporto (Tfr o liquidazione) La previdenza complementare La previdenza complementare ha lo scopo di pagare pensioni che si aggiungono a quelle del sistema obbligatorio, in modo da assicurare migliori condizioni di vita ai pensionati.

Dettagli

facile Daoraè più Accordo ANIA Associazioni dei Consumatori Conciliazione RC Auto

facile Daoraè più Accordo ANIA Associazioni dei Consumatori Conciliazione RC Auto Accordo ANIA Associazioni dei Consumatori Conciliazione RC Auto Daoraè più facile Hai avuto un incidente? Aspetti un risarcimento? Scegli la conciliazione. E più semplice, è più rapida. Da oggi sono finiti

Dettagli

Regole per la gestione dello stato di disoccupazione. In vigore dal 1 gennaio 2014

Regole per la gestione dello stato di disoccupazione. In vigore dal 1 gennaio 2014 Regole per la gestione dello stato di disoccupazione In vigore dal 1 gennaio 2014 Stato di disoccupazione Dal 1 gennaio 2014 sono entrate in vigore nuove regole per la gestione dello stato di disoccupazione,

Dettagli

LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE: UTILIZZO E FINALITA

LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE: UTILIZZO E FINALITA LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE: UTILIZZO E FINALITA Il decreto legislativo n. 252 del 5 dicembre 2005 ha rinviato al 1 gennaio 2007 esclusivamente l obbligo della destinazione del TFR maturando alla previdenza

Dettagli

ACCORDO QUADRO SINDACALE PROVINCIALE SULLA MATERIA DEI CONTRATTI PART TIME INTEGRATIVO AL CCNL TURISMO PARTE SPECIALE PUBBLICI ESERCIZI

ACCORDO QUADRO SINDACALE PROVINCIALE SULLA MATERIA DEI CONTRATTI PART TIME INTEGRATIVO AL CCNL TURISMO PARTE SPECIALE PUBBLICI ESERCIZI ACCORDO QUADRO SINDACALE PROVINCIALE SULLA MATERIA DEI CONTRATTI PART TIME INTEGRATIVO AL CCNL TURISMO PARTE SPECIALE PUBBLICI ESERCIZI Il giorno 4 Febbraio 2003 presso la sede dell Ascom Provinciale in

Dettagli

ESTRATTO DEL REGOLAMENTO DELLE PRESTAZIONI ASSISTENZIALI

ESTRATTO DEL REGOLAMENTO DELLE PRESTAZIONI ASSISTENZIALI ESTRATTO DEL REGOLAMENTO DELLE PRESTAZIONI ASSISTENZIALI Integrazione malattia Durante l assenza del lavoratore l impresa, entro i limiti della conservazione del posto di cui all art. 27 del C.C.N.L in

Dettagli

IL FUTURO DELLE PENSIONI:

IL FUTURO DELLE PENSIONI: IL FUTURO DELLE PENSIONI: PIÙ EQUITÀ, PIÙ SOLIDARIETÀ, PIÙ SOSTENIBILITÀ SOCIALE. Analisi e proposte della CGIL Dicembre 2009 A cura del Dipartimento Welfare e Nuovi Diritti - Cgil Nazionale 1 GLI EFFETTI

Dettagli

IL LAVORO I CONTRIBUTI FISCALI

IL LAVORO I CONTRIBUTI FISCALI IL LAVORO I CONTRIBUTI FISCALI MODULI DI FORMAZIONE CIVICA PER ADULTI STRANIERI 1 ARTICOLO 1 DELLA COSTITUZIONE L ITALIA È UNA REPUBBLICA DEMOCRATICA FONDATA SUL LAVORO LAVORARE CONTRATTO DI LAVORO IN

Dettagli

Tasso fisso o tasso variabile?

Tasso fisso o tasso variabile? Tasso fisso o tasso variabile? Questa guida ti spiega perché è una decisione importante e ti suggerisce le domande da farti per scegliere al meglio LOGO BANCA 2 Tasso fisso o tasso variabile? CARO CLIENTE,

Dettagli

Voucher Lavoro: I compensi aumentano

Voucher Lavoro: I compensi aumentano Voucher Lavoro: I compensi aumentano È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale (G.U. Serie Generale n.144 del 24-6-2015 Supplemento Ordinario n. 34) il decreto legislativo n. 81 del 15 giugno 2015 che

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER L ANTICIPAZIONE SOCIALE DELL INDENNITÀ DI CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI STRAORDINARIA

PROTOCOLLO D INTESA PER L ANTICIPAZIONE SOCIALE DELL INDENNITÀ DI CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI STRAORDINARIA PROTOCOLLO D INTESA PER L ANTICIPAZIONE SOCIALE DELL INDENNITÀ DI CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI STRAORDINARIA In data 23 dicembre 2009 in Torino tra Provincia di Torino (di seguito Provincia ) Unicredit

Dettagli

Delibera Giunta Comunale n. 2533/2010 Determina n. 2247 del 15/09/2010

Delibera Giunta Comunale n. 2533/2010 Determina n. 2247 del 15/09/2010 BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI TITOLI SOCIALI PER IL SOSTEGNO AL REDDITO DI PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO Delibera Giunta Comunale n. 2533/2010 Determina n.

Dettagli

e, per conoscenza, Importo dei contributi. Coefficienti di ripartizione.

e, per conoscenza, Importo dei contributi. Coefficienti di ripartizione. Direzione Centrale Entrate Roma, 08/02/2013 Circolare n. 25 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

IL SISTEMA CONTRIBUTIVO DEGLI AGRICOLTORI

IL SISTEMA CONTRIBUTIVO DEGLI AGRICOLTORI IL SISTEMA CONTRIBUTIVO DEGLI AGRICOLTORI Coltivatori diretti e Iap (Imprenditori agricoli professionali) pagano i contributi previdenziali in base alla fascia di reddito agrario in cui è inquadrata l

Dettagli

DEPOSITO A RISPARMIO ITALIA

DEPOSITO A RISPARMIO ITALIA DEPOSITO A RISPARMIO ITALIA INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA POPOLARE DELL EMILIA ROMAGNA Società cooperativa con sede legale e amministrativa in Modena, via San Carlo n. 8/20 Codice Fiscale, Partita Iva

Dettagli

LE ANALISI E LE PROPOSTE DEL SIAP SUI PRESTITI AGEVOLATI, CON RELAZIONE ALLE POLITICHE ABITATIVE IN FAVORE DEI DIPENDENTI DELLA POLIZIA DI STATO

LE ANALISI E LE PROPOSTE DEL SIAP SUI PRESTITI AGEVOLATI, CON RELAZIONE ALLE POLITICHE ABITATIVE IN FAVORE DEI DIPENDENTI DELLA POLIZIA DI STATO LE ANALISI E LE PROPOSTE DEL SIAP SUI PRESTITI AGEVOLATI, CON RELAZIONE ALLE POLITICHE ABITATIVE IN FAVORE DEI DIPENDENTI DELLA POLIZIA DI STATO I PRESTITI AGEVOLATI SONO DELLE FORME DI FINANZIAMENTO (

Dettagli

Condizioni per accedere alla professione di Promotore Commerciale on line e off line di Formula Start Up

Condizioni per accedere alla professione di Promotore Commerciale on line e off line di Formula Start Up Condizioni per accedere alla professione di Promotore Commerciale on line e off line di Formula Start Up Formula Start Up (di seguito chiamato FSU, sito internet www.formulastartup.it ) sta selezionando

Dettagli

Il lavoro occasionale accessorio (o conosciuto più semplicemente voucher o buoni lavoro) come modalità di occupazione degli stranieri

Il lavoro occasionale accessorio (o conosciuto più semplicemente voucher o buoni lavoro) come modalità di occupazione degli stranieri Studi e ricerche sull economia dell immigrazione Il lavoro occasionale accessorio (o conosciuto più semplicemente o buoni lavoro) come modalità di occupazione degli Anni 2009, 2010, 2011 Cos è il lavoro

Dettagli

OGGETTO: Contributi dovuti dalle aziende agricole per gli operai a tempo determinato e a tempo indeterminato per l anno 2007.

OGGETTO: Contributi dovuti dalle aziende agricole per gli operai a tempo determinato e a tempo indeterminato per l anno 2007. Presidio Unificato Previdenza Agricola Roma, 6 Marzo 2007 Circolare n. 52 Allegati 1 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Direttori delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami

Dettagli

Apprendistato di alta formazione e ricerca. Guida informativa

Apprendistato di alta formazione e ricerca. Guida informativa Apprendistato di alta formazione e ricerca Guida informativa Cos è l apprendistato di alta formazione e di ricerca Il contratto di apprendistato per il conseguimento di un diploma di istruzione secondaria

Dettagli

LA FATICA NELLE MANI LAVORO, FAMIGLIA e FUTURO. Come leggere la Busta Paga

LA FATICA NELLE MANI LAVORO, FAMIGLIA e FUTURO. Come leggere la Busta Paga LA FATICA NELLE MANI LAVORO, FAMIGLIA e FUTURO Come leggere la Busta Paga ANNO 2016 Le GUIDE della Fondazione Studi A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei

Dettagli

Sintesi degli accordi. (*) Esclusi i comparti Autotrasporto merci e logistica, Edilizia e Servizi di pulizia, che non hanno rinnovato.

Sintesi degli accordi. (*) Esclusi i comparti Autotrasporto merci e logistica, Edilizia e Servizi di pulizia, che non hanno rinnovato. Settore Artigiano Accordo interconfederale - 15 dicembre 2009 Accordi - 15 dicembre 2009 Retribuzioni contrattuali dal 1º gennaio 2010 e bilateralità â Parti stipulanti: Confartigianato Imprese, Cna, Casartigiani

Dettagli

DONNE STRANIERE IMMIGRATE

DONNE STRANIERE IMMIGRATE DONNE STRANIERE IMMIGRATE Informazioni di base sui diritti e le opportunità per la donna immigrata in Italia Indice Tutela della maternità Pag. 4 Famiglia Pag. 6 Minori Pag. 6 Assistenza sanitaria Pag.

Dettagli

2007: LA RIFORMA PREVIDENZIALE Guida pratica alle novità previdenziali e fiscali

2007: LA RIFORMA PREVIDENZIALE Guida pratica alle novità previdenziali e fiscali 2007: LA RIFORMA PREVIDENZIALE Guida pratica alle novità previdenziali e fiscali RIFORMA TFR E PREVIDENZA INTEGRATIVA Sarebbero dovute entrare in vigore il prossimo anno, il 2008. Con un anno di anticipo,

Dettagli

Gli elementi della retribuzione

Gli elementi della retribuzione Gli elementi della retribuzione Che cosa è la retribuzione netta Con questa lezione entriamo nel vivo della compilazione della busta paga, dopo aver appreso le nozioni preliminari necessarie alla comprensione

Dettagli

domanda di contributo

domanda di contributo modulo di pag. 1/5 L Ufficio Pio della Compagnia di San Paolo interviene a favore di persone e famiglie in situazioni di grave difficoltà economica, mediante contributi, o in alcuni casi, altre forme di

Dettagli

RAPPORTO ANNUALE 2008 (sommario)

RAPPORTO ANNUALE 2008 (sommario) RAPPORTO ANNUALE 2008 (sommario) 2 L INPS a garanzia del Sistema di Welfare Il Rapporto annuale dell INPS descrive il ruolo e le attività dell Istituto, offrendo un immagine dettagliata della società italiana

Dettagli

Apprendistato di alta formazione e ricerca. Guida informativa

Apprendistato di alta formazione e ricerca. Guida informativa Apprendistato di alta formazione e ricerca Guida informativa Cos è l apprendistato di alta formazione e di ricerca Il contratto di apprendistato per il conseguimento di un diploma di istruzione secondaria

Dettagli

Il comportamento economico delle famiglie straniere

Il comportamento economico delle famiglie straniere STUDI E RICERCHE SULL ECONOMIA DELL IMMIGRAZIONE Il comportamento economico delle straniere Redditi, consumi, risparmi e povertà delle straniere in Italia nel 2010 Elaborazioni su dati Banca d Italia Perché

Dettagli