Democrazia. Legge elettorale elettori seggi

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Democrazia. Legge elettorale elettori seggi"

Transcript

1 Democrazia Legge elettorale elettori seggi

2 Rappresentanza Governabilità

3 Governo In Italia entrambe le Camere sono elette a suffragio universale e entrambe votano la "Fiducia" al Governo (c.d. "bicameralismo perfetto") (diverso in altri Paesi: Gran Bretagna, Francia e Germania.

4 Maggioritario Proporzionale Più poli\partiti: alleanze Bipolarismo Bipartitismo Diritto di tribuna

5 Dibattito Rapporto tra Parlamento e corpo elettorale Ruolo dei partiti Rapporto tra formula elettorale e sistema politico-partitico

6 Uninominale \ proporzionale Uninominale: distorsione a favore del primo partito e su chi vince di poco ma in molti posti. Vantaggio anche per partiti localistici. Con il doppio turno si favorisce mediazione (centro), un turno solo formazioni più schierate ideologicamente Proporzionale: grande rappresentanza, ma scarsa governabilità (frammentazione)

7 Chi vince le elezioni? La sera dello scrutinio si sa chi (partito, colazione, personalità politica) avrà la responsabilità di formare il governo? La formazione del governo dipenderà da un alleanza che si forma in Parlamento dopo il voto?

8

9 Porcellum Legge in vigore per elezioni politiche ( ) ha sostituito il Mattarellum ( )

10 No collegi uninominali No preferenze Premio di maggioranza 55% Programma e capo coalizione Coalizione=liste apparentate Soglia di sbarramento: 4% Camera 8 % Senato (ma non è vero)

11 Oltre 200 simboli presentati, 169 ammessi

12 Camera sistema maggioritario plurinominale,nell ambito di un Collegio Unico Nazionale: il partito o la coalizione che ottenga la maggioranza relativa (anche soltanto per un voto) ha diritto al 55% dei seggi (tranne l'assai difficile ipotesi che su base proporzionale gliene spettino di più)

13

14 Soglia di sbarramento 4 % per i singoli partiti 10 % per le coalizioni All interno delle coalizioni >10% tutti i partiti sopra al 2% e il partito con il miglior risultato inferiore al 2% Sulla scheda ben 23 simboli

15 Collegio unico nazionale Suddiviso in 26 circoscrizioni (+ la Val d Aosta) altre norme particolari per minoranze linguistiche

16 Ripartizione voti 340 deputati (o più) alla coalizione con più voti Gli altri 277 si dividono tra le altre coalizioni e i partiti che hanno superato loo sbarramento (a parte i deputati dei collegi esteri) Ripartizione proporzionale metodo quozienti interi e maggiori resti (Hare) solo su voti validi e tolti i voti ai partiti che non hanno eletti

17 Circoscrizioni Una volta ripartiti i seggi tra coalizioni e all interno di queste, si individuano gli eletti nelle diverse circoscrizioni Ripartizione proporzionale Numero eletti per circoscrizioni è indicativo (in E.R. 45, in proporzione alla popolazione)

18

19 Senato Eletto su base regionale è prevista sempre una riserva del 55% dei seggi in favore del partito o della coalizione di maggioranza relativa, ma il conteggio viene effettuato Regione per Regione. più equilibrio seconda a livello nazionale spesso vincitrice in un numero significativo di regioni.

20 Soglia di sbarramento 8% per i singoli partiti 20 % per le coalizioni All interno delle coalizioni >20%, i partiti sopra al 3% Meno liste presenti sulla scheda: 18

21

22 Ripartizione seggi esteri Regione per regione Immodificabile (22 in Emilia) Molise 2 (no premio di maggioranza) Premio di maggioranza se si supera il 55% Lombardia 27 su 49 (22 da dividere tra i perdenti) Sicilia 14 su 25 Veneto 16 su 29 Campania 14 su 24

23 Rischio pareggio (avvenuto nel 2006) Nessuna maggioranza certa al Senato Alleanza tra forze diverse Possibilità di scioglimento solo del Senato (prevista in Costituzione, ma mai utilizzata) e di nuovo al voto solo per il Senato

24

25 Progetti di riforma reintrodurre il voto di preferenza Superare liste bloccate modello proporzionale, sull esempio tedesco. sistema elettorale simile a quello per le elezioni provinciali o regionali, oppure un sistema elettorale maggioritario (a un turno, a doppio turno)

26 Proposte in Parlamento PdL - Pd Stessa base: è previsto un sistema proporzionale, sbarramento al 5% dei voti e premio di maggioranza del 12,5% alla coalizione. PdL: preferenze Pd: collegi uninominali

27 Altri sistemi elettorali Comuni (>15 mila abit - < 15 mila abit) Diretta sindaco - Premio maggioranza - preferenze Province (premio maggioranza - collegi) Regioni (indicazione presidente listino - proporzionale con preferenze per prov) Europa (proporzionale con preferenze

28 Primarie Selezione dei candidati da proporre alle elezioni da parte di un partito o di una coalizione politica

29 Altri Paesi Francia sistema a doppio turno per eleggere 577 deputati all Assemblea nazionale e 315 al Senato. I collegi sono assegnati con l uninominale. Inghilterra, bicamerale imperfetto (poteri diversi per le due Camere): 651 collegi per tanti rispettivi deputati, essun doppio turno e seggio a chi ottiene anche un solo voto in più. camera dei lord, dove ci si siede per onore e titoli. Germania. sistema misto, metà proporzionale e metà maggioritario. Anche in Germania, due camere (la Alta e la Bassa). Ogni elettore che si accinge a votare per la Camera Bassa è chiamato a esprimere due preferenze: una per la lista e un altra per il candidato al collegio uninominale. 598 i seggi disponibili che vengono così ripartiti: 299 con sistema maggioritario e i restanti con sistema proporzionale con uno sbarramento del cinque per cento. Per la Camera Alta, invece, i rappresentanti non sono altro che i componenti dei governi regionali Spagna. Proporzionale con sbarramento esiguo del 3 per cento. Ogni collegio elegge un numero di deputati a secondo della grandezza

30

31 Elezioni 2013 Tre coalizioni principali: Bersani Monti Berlusconi Altre liste significative: Ingroia Grillo Giannino Bonino (Radicali)

32 Bersani Pd Sel (Vendola) Centro democratico (Tabacci) Altri (in altre zone del Paese)

33 Monti Con Monti per l Italia Udc (Casini) Fli (Fini) Al Senato un unica lista Monti

34 Berlusconi Pdl Lega Nord Fratelli d Italia La Destra Mir Mpa-Grande Sud Altri

35 Rivoluzione civile Ingroia Movimento 5 stelle Grillo Fare (fermare il declino) Giannino Amnistia Giustizia Libertà - Bonino

36 Altre liste alla Camera Forza Nuova Partito comunista dei lavoratori Io amo l Italia (Magdi Cristiano Allam) Fiamma Tricolore Casa Pound Italia Intesa popolare Partito repubblicano italiano

37 Altre liste al Senato Forza Nuova Partito comunista dei lavoratori Io amo l Italia (Magdi Cristiano Allam) Fiamma Tricolore Partito repubblicano italiano

Esempi di attribuzione dei seggi

Esempi di attribuzione dei seggi Esempi di attribuzione dei seggi Al fine di chiarire il funzionamento dei meccanismi previsti per l attribuzione dei seggi e l ordine delle relative operazioni, vengono presentati due esempi di attribuzione

Dettagli

Elezioni comunali 2014. Esempi di attribuzione dei seggi

Elezioni comunali 2014. Esempi di attribuzione dei seggi Elezioni comunali 2014 4 Esempi di attribuzione dei seggi Esempi di attribuzione dei seggi Al fine di chiarire il funzionamento dei meccanismi previsti per l attribuzione dei seggi e l ordine delle relative

Dettagli

UFFICIO ELETTORALE ITALIA UNICA:

UFFICIO ELETTORALE ITALIA UNICA: LA LEGGE ELETTORALE (ELEZIONI PER IL SINDACO E PER IL CONSIGLIO COMUNALE) UFFICIO ELETTORALE ITALIA UNICA: elettorale@italiaunica.it - 06 85569223 1 PERIODO DI SVOLGIMENTO DELLE ELEZIONI artt. 1 e 2, Legge

Dettagli

AREA II BIS RACCORDO ENTI LOCALI - CONSULTAZIONI ELETTORALI TELEFAX URGENTISSIMO ROMA, 13 MARZO 2008

AREA II BIS RACCORDO ENTI LOCALI - CONSULTAZIONI ELETTORALI TELEFAX URGENTISSIMO ROMA, 13 MARZO 2008 Prefettura di Roma AREA II BIS RACCORDO ENTI LOCALI - CONSULTAZIONI ELETTORALI TELEFAX URGENTISSIMO ROMA, 13 MARZO 2008 AL SIG. PRESIDENTE DELL UFFICIO ELETTORALE CENTRALE PRESSO LA CORTE DI APPELLO DI

Dettagli

Documentazione per l esame di Progetti di legge

Documentazione per l esame di Progetti di legge Documentazione per l esame di Progetti di legge Calcolo del risultato delle elezioni della Camera dei deputati 2013, 2008 e 2006, nonché delle elezioni europee 2014 secondo la formula prevista dalla proposta

Dettagli

il nuovo sistema elettorale

il nuovo sistema elettorale il nuovo sistema elettorale Cosa cambia con Il testo approvato dalla Camera INIZIO /7 Numero di seggi alla Camera dei deputati Quanti deputati si eleggono? DAI VOTI ESPRESSI DAGLI ITALIANI ALL ESTERO:

Dettagli

Ecc.ma CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

Ecc.ma CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE Ecc.ma CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE MEMORIA DIFENSIVA NEL RICORSO RG. N. 18249/2012 PER L UDIENZA PUBBLICA DEL 21 MARZO 2013 (articolo 378 del codice di procedura civile) nell interesse dei sig.ri (OMISSIS)

Dettagli

ELEZIONE DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE

ELEZIONE DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE ELEZIONE DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE ARGOMENTI 1. Fonti normative 2. Composizione del consiglio comunale 3. Elettorato attivo 4. Elettorato passivo 5. Durata in carica del sindaco e del consiglio

Dettagli

2 GIUGNO 1946 REFERENDUM POPOLARE SUFFRAGIO UNIVERSALE FORMA REPUBBLICANA COSTITUZIONE REPUBBLICA ITALIANA 1 GENNAIO 1948 ASSEMBLEA COSTITUENTE

2 GIUGNO 1946 REFERENDUM POPOLARE SUFFRAGIO UNIVERSALE FORMA REPUBBLICANA COSTITUZIONE REPUBBLICA ITALIANA 1 GENNAIO 1948 ASSEMBLEA COSTITUENTE 1 2 GIUGNO 1946 REFERENDUM POPOLARE SUFFRAGIO UNIVERSALE FORMA REPUBBLICANA COSTITUZIONE REPUBBLICA ITALIANA 1 GENNAIO 1948 ASSEMBLEA COSTITUENTE 2 POPOLO COSTITUZIONE POPOLO REPUBBLICA DEMOCRAZIA 3 ART.

Dettagli

ELEZIONI SUBITO? UN CATTIVO AFFARE PER IL PDL

ELEZIONI SUBITO? UN CATTIVO AFFARE PER IL PDL ELEZIONI SUBITO? UN CATTIVO AFFARE PER IL PDL Simulazioni elettorali sulla base del più recente sondaggio sulle intenzioni di voto - A cura di Piercamillo Falasca, 9 dicembre 2010 SINTESI Le elezioni anticipate

Dettagli

COMUNE DI BAREGGIO Provincia di Milano

COMUNE DI BAREGGIO Provincia di Milano Sezioni Scrutinate sul Totale: 14 (definitive) 0 (parziali) 0 (da scrutinare) di 14 a) Elettori: 6.781 6.973 13.754 b) Votanti: 5.488 5.499 10.987 79,88% 1 FARE PER FARMARE IL DECLINO 190 1,79% 2 PARTITO

Dettagli

PARTITO DEMOCRATICO. Unione Regionale Abruzzo. Regolamento per l elezione del Segretario e dell Assemblea Regionale

PARTITO DEMOCRATICO. Unione Regionale Abruzzo. Regolamento per l elezione del Segretario e dell Assemblea Regionale PARTITO DEMOCRATICO Unione Regionale Abruzzo Regolamento per l elezione del Segretario e dell Assemblea Regionale Convocazione e svolgimento delle Convenzioni regionale e provinciali e delle riunioni di

Dettagli

Prefettura di Avellino

Prefettura di Avellino PROT. N. 582/S.E. lì, 6.4.2007 - AI SIGG. PRESIDENTI DELLE COMMISSIONI ELETTORALI CIRCONDARIALI DI: ARIANO IRPINO S. ANGELO DEI LOMBARDI - AI SIGG. PRESIDENTI DELLE SOTTOCOMMISSIONI ELETTORALI CIRCONDARIALI

Dettagli

il nuovo sistema elettorale

il nuovo sistema elettorale Cosa cambia con il nuovo sistema elettorale INIZIO / I seggi alla Camera dei deputati Quanti deputati si eleggono? DAI VOTI ESPRESSI DAGLI ITALIANI ALL ESTERO: DAI VOTI ESPRESSI SUL TERRITORIO NAZIONALE:

Dettagli

PAR PA LAMEN RLA TO MENTO

PAR PA LAMEN RLA TO MENTO PARLAMENTO Il Parlamento italiano è formato da due Camere CAMERA DEI DEPUTATI SENATO DELLA REPUBBLICA Struttura ed organizzazione Due Camere: Camera dei Deputati Senato della Repubblica Bicameralismo perfetto

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLE ASSEMBLEE ASSOCIAZIONE REGIONALE ALLEVATORI DELL EMILIA ROMAGNA

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLE ASSEMBLEE ASSOCIAZIONE REGIONALE ALLEVATORI DELL EMILIA ROMAGNA REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLE ASSEMBLEE ASSOCIAZIONE REGIONALE ALLEVATORI DELL EMILIA ROMAGNA 1 DIRITTO DI VOTO NELLA ASSEMBLEA PARZIALE DELLE SEZIONI PROVINCIALI ALLEVATORI (SPA) 1) In caso di allevamenti

Dettagli

PROGETTO DI REVISIONE COSTITUZIONALE RIDUZIONE DEL NUMERO DEI PARLAMENTARI

PROGETTO DI REVISIONE COSTITUZIONALE RIDUZIONE DEL NUMERO DEI PARLAMENTARI PROGETTO DI REVISIONE COSTITUZIONALE SUPERAMENTO DEL BICAMERALISMO PARITARIO RIDUZIONE DEL NUMERO DEI PARLAMENTARI RIDUZIONE DEI COSTI DI FUNZIONAMENTO DELLE ISTITUZIONI SOPPRESSIONE DEL CNEL REVISIONE

Dettagli

LA RIFORMA DELLA SECONDA PARTE DELLA COSTITUZIONE

LA RIFORMA DELLA SECONDA PARTE DELLA COSTITUZIONE LA RIFORMA DELLA SECONDA PARTE DELLA COSTITUZIONE APPROVATA DEFINITIVAMENTE IL 12 APRILE 2016 WWW.RIFORMECOSTITUZIONALI.GOV.IT ELEMENTI ESSENZIALI DELLA RIFORMA COSTITUZIONALE SUPERAMENTO DEL BICAMERALISMO

Dettagli

Comune di Boscotrecase Provincia di Napoli

Comune di Boscotrecase Provincia di Napoli Comune di Boscotrecase Provincia di Napoli Pubblicata all Albo Pretorio il ORIGINALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 45 del 08/03/2010 OGGETTO: Elezioni Regionali del 28 e 29 Marzo 2010.

Dettagli

Ufficio e Osservatorio elettorale della Regione Toscana SCHEDA ILLUSTRATIVA COME FUNZIONA LA LEGGE ELETTORALE REGIONALE. Premessa.

Ufficio e Osservatorio elettorale della Regione Toscana SCHEDA ILLUSTRATIVA COME FUNZIONA LA LEGGE ELETTORALE REGIONALE. Premessa. SCHEDA ILLUSTRATIVA COME FUNZIONA LA LEGGE ELETTORALE REGIONALE Premessa. La legge regionale n. 51 del 26 settembre 2014, che disciplina lo svolgimento delle elezioni del Presidente della Giunta Regionale

Dettagli

UNIONE REGIONALE DELLA TOSCANA

UNIONE REGIONALE DELLA TOSCANA Regolamento per lo svolgimento dei Congressi dei Circoli, delle Unioni Comunali e dei Coordinamenti Territoriali, ai sensi dell art 12 del Regolamento per l elezione del Segretario e dell Assemblea Nazionale,

Dettagli

Comune di San Cipriano d Aversa

Comune di San Cipriano d Aversa Regione Campania Provincia di Caserta Comune di San Cipriano d Aversa N 3 Prot. 3245 del 01.04.2008 X Originale Copia VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA COMMISSIONE STRAORDINARIA OGGETTO: Elezioni Politiche-Camera

Dettagli

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare Le schede di Sapere anche poco è già cambiare LE LISTE CIVETTA Premessa lo spirito della riforma elettorale del 1993 Con le leggi 276/1993 e 277/1993 si sono modificate in modo significativo le normative

Dettagli

Regolamento Congressi provinciali e di circolo Unione Regionale Abruzzo

Regolamento Congressi provinciali e di circolo Unione Regionale Abruzzo Regolamento Congressi provinciali e di circolo Unione Regionale Abruzzo Art. 1 Convocazione dei congressi 1. Le Assemblee di circolo per l elezione dei segretari provinciali e dei coordinatori di circolo

Dettagli

Dipartimento per gli affari interni e territoriali Direzione Centrale dei servizi elettorali

Dipartimento per gli affari interni e territoriali Direzione Centrale dei servizi elettorali Dipartimento per gli affari interni e territoriali Direzione Centrale dei servizi elettorali Elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all Italia 25 maggio 2014 Elezione dei membri del Parlamento

Dettagli

L integrazione attraverso la conoscenza. La Repubblica, la Costituzione e l organizzazione dello Stato

L integrazione attraverso la conoscenza. La Repubblica, la Costituzione e l organizzazione dello Stato ITALIA POLITICA La Repubblica, la Costituzione e l organizzazione dello Stato TESTO La Repubblica L Italia è una repubblica democratica. Questo significa che non vi è un re. La sovranità appartiene al

Dettagli

Lo Stato Italiano dalla monarchia alla repubblica

Lo Stato Italiano dalla monarchia alla repubblica Lo Stato Italiano dalla monarchia alla repubblica La penisola nel 1861: il REGNO D ITALIA 17 marzo 1861: nasce il Regno d Italia Unificazione o piemontesizzazione? Stesso Re: Vittorio Emanuele II Stessa

Dettagli

Prefettura di Reggio Calabria Ufficio Territoriale del Governo

Prefettura di Reggio Calabria Ufficio Territoriale del Governo Prot. n. 22043/Area II/S.E. Lì, 10 aprile 2007 AI SIGG. SINDACI, COMMISSARI STRAORDINARI E PREFETTIZI E SEGRETARI COMUNALI DEI COMUNI DI: AFRICO ANTONIMINA BIVONGI CALANNA CAMPO CALABRO CARAFFA DEL BIANCO

Dettagli

Università degli Studi di Genova Prof. Andrea Mignone Corso di SISTEMA POLITICO ITALIANO Anno Accademico 2008/2009

Università degli Studi di Genova Prof. Andrea Mignone Corso di SISTEMA POLITICO ITALIANO Anno Accademico 2008/2009 Università degli Studi di Genova Prof. Andrea Mignone Corso di SISTEMA POLITICO ITALIANO Anno Accademico 2008/2009 Scheda sugli argomenti della quarta settimana di lezioni (20-21-22 ottobre 2008) Nel corso

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Avvertenze: il testo vigente qui pubblicato è stato redatto dall'ufficio legislativo del Presidente della Giunta regionale al solo fine di facilitare la lettura delle disposizioni della legge, integrata

Dettagli

A. Composizione liste elettorali

A. Composizione liste elettorali NOTA DI ORIENTAMENTO (4 APRILE 2014) IN MATERIA DI COMPOSIZIONE DELLE LISTE ELETTORALI, CONSIGLI COMUNALI E GIUNTE COMUNALI CON LE MODIFICHE INTRODOTTE DAL DDL DELRIO Per l entrata in vigore delle nuove

Dettagli

2. IL MESSAGGIO DEL CONSIGLIO DI STATO

2. IL MESSAGGIO DEL CONSIGLIO DI STATO di maggioranza 5582 R1 31 agosto 2006 ISTITUZIONI della Commissione speciale Costituzione e diritti politici sull iniziativa parlamentare 15 settembre 2003 presentata nella forma elaborata da Fabio Regazzi

Dettagli

UFFICIO ELETTORALE CENTRALE NAZIONALE COSTITUITO PRESSO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE - ROMA

UFFICIO ELETTORALE CENTRALE NAZIONALE COSTITUITO PRESSO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE - ROMA CIFRE ELETTORALI NAZIONALI DI TUTTE LE LISTE L ULIVO 11.930.983 Prodi FORZA ITALIA 9.048.976 Berlusconi ALLEANZA NAZIONALE 4.707.126 Berlusconi UNIONE DEI DEMOCRATICI CRISTIANI E DEMOCRATICI DI CENTRO

Dettagli

L'elezione del Presidente della Repubblica

L'elezione del Presidente della Repubblica L'elezione del Presidente della Repubblica Profili costituzionali e percorso politico A cura dell Utopia lab Relazioni istituzionali, Comunicazione & Lobbying 14 gennaio 2015 Giorgio Napolitano, 89 anni,

Dettagli

Giacomo Canale Un Presidente di minoranza: le assurde conseguenze della logica elettorale premiale sul procedimento di elezione del Capo dello Stato

Giacomo Canale Un Presidente di minoranza: le assurde conseguenze della logica elettorale premiale sul procedimento di elezione del Capo dello Stato CONSULTA ONLINE Giacomo Canale Un Presidente di minoranza: le assurde conseguenze della logica elettorale premiale sul procedimento di elezione del Capo dello Stato 1. Il problematico esito elettorale

Dettagli

Manuale d uso dell interfaccia di voto

Manuale d uso dell interfaccia di voto Manuale d uso dell interfaccia di voto (autenticazione con username e password) Versione 1.2 CINECA Via Magnanelli 6/3 40033 Casalecchio di Reno (BO) Versione sistema u-vote: 2.1 Data: Aprile 2012 Pagina

Dettagli

PROPOSTE DI REVISIONE COSTITUZIONALE DEL SENATO PRIMA DELLA XVI LEGISLATURA

PROPOSTE DI REVISIONE COSTITUZIONALE DEL SENATO PRIMA DELLA XVI LEGISLATURA PROPOSTE DI REVISIONE COSTITUZIONALE DEL SENATO PRIMA DELLA XVI LEGISLATURA PROPOSTE DI REVISIONE COSTITUZIONALE DEL SENATO PRIMA DELLA XVI LEGISLATURA Nel presente dossier si confrontano i testi delle

Dettagli

MODALITÀ DI ESPRESSIONE DEL VOTO PER L ELEZIONE DIRETTA DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE NEI COMUNI CON POPOLAZIONE SUPERIORE A 15.

MODALITÀ DI ESPRESSIONE DEL VOTO PER L ELEZIONE DIRETTA DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE NEI COMUNI CON POPOLAZIONE SUPERIORE A 15. 7 Allegato B MODALITÀ DI ESPRESSIONE DEL VOTO PER L ELEZIONE DIRETTA DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE NEI COMUNI CON POPOLAZIONE SUPERIORE A 5.000 ABITANTI ESEMPLIFICAZIONI ELEZ. SINDACO E CONSIGLIO

Dettagli

Esito del voto elettorale nazionale: nel nuovo Parlamento sarà difficile garantire una stabilità di governo.

Esito del voto elettorale nazionale: nel nuovo Parlamento sarà difficile garantire una stabilità di governo. RINNOVO DEL PARLAMENTO ITALIANO RINNOVO DEL CONSIGLIO REGIONALE : Lombardia Lazio Molise Esito del voto elettorale nazionale: nel nuovo Parlamento sarà difficile garantire una stabilità di governo. La

Dettagli

OSSERVATORIO LORIEN Vincere la paura

OSSERVATORIO LORIEN Vincere la paura OSSERVATORIO LORIEN Vincere la paura Gli indicatori politici FIDUCIA NEL FUTURO E GIUDIZIO SUL GOVERNO: MAR 15 - MAR 16 Fiducia nel futuro e giudizio positivo sull operato del Governo in netto calo 50

Dettagli

SINTESI DEI PRINCIPALI SISTEMI ELETTORALI REGIONALI

SINTESI DEI PRINCIPALI SISTEMI ELETTORALI REGIONALI SINTESI DEI PRINCIPALI SISTEMI ELETTORALI REGIONALI Premessa Con l approvazione della legge costituzionale 22 novembre 1999 n. 1 ogni regione a statuto ordinario è tenuta a dotarsi di una propria legge

Dettagli

REFERENDUM COSTITUZIONALE: NO ALLO SPACCHETTAMENTO DEI QUESITI

REFERENDUM COSTITUZIONALE: NO ALLO SPACCHETTAMENTO DEI QUESITI 1097 REFERENDUM COSTITUZIONALE: NO ALLO SPACCHETTAMENTO DEI QUESITI 4 maggio 2016 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente

Dettagli

Un sistema elettorale semplice, per un nuovo bipolarismo Un po tedesco, un po spagnolo, un po italiano

Un sistema elettorale semplice, per un nuovo bipolarismo Un po tedesco, un po spagnolo, un po italiano Un sistema elettorale semplice, per un nuovo bipolarismo Un po tedesco, un po spagnolo, un po italiano Salvatore Vassallo * (salvatore.vassallo@unibo.it) [6 novembre 2007] Gli obiettivi condivisi L attuale

Dettagli

Analisi Voto Comune di Savona Elezioni Amministrative 2011

Analisi Voto Comune di Savona Elezioni Amministrative 2011 Analisi Voto Comune di Savona Elezioni Amministrative 2011 Tikkun Fenix I nostri servizi di Analisi politico-elettorali e progettazione di campagne elettorali Sondaggi elettorali a livello locale e nazionale,

Dettagli

Il voto ai partiti nei comuni: la Lega è rintanata nei piccoli centri, nelle grandi città vince il Pd

Il voto ai partiti nei comuni: la Lega è rintanata nei piccoli centri, nelle grandi città vince il Pd Il voto ai partiti nei comuni: la Lega è rintanata nei piccoli centri, nelle grandi città vince il Pd Vincenzo Emanuele 3 marzo 2013 Una delle principali determinanti del voto nel nostro paese è certamente

Dettagli

AMBROMOBILIARE S.P.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA. 30 aprile 2014

AMBROMOBILIARE S.P.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA. 30 aprile 2014 AMBROMOBILIARE S.P.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA 30 aprile 2014 1 Relazione sui punti 1,2 e 3 dell Ordine del Giorno Relazione illustrativa redatta

Dettagli

Istituzioni di diritto pubblico

Istituzioni di diritto pubblico Istituzioni di diritto pubblico Lezione IV Forme di governo Forme di governo Nozione Per forma di governo si intende il modo con cui le varie funzioni dello Stato sono distribuite ed organizzate fra i

Dettagli

sistema statistico nazionale Milano dati serie elezioni 10 Elezione del Senato e della Camera 9 e 10 aprile 2006

sistema statistico nazionale Milano dati serie elezioni 10 Elezione del Senato e della Camera 9 e 10 aprile 2006 sistema statistico nazionale Milano dati serie elezioni 10 Elezione del Senato e della Camera 9 e 10 aprile 2006 Elezione del Sindaco e del Consiglio Comunale 28 e 29 maggio 2006 A cura di: Paola Rimbano

Dettagli

Regionali in Sicilia, Crocetta vince nell Isola degli astenuti. Boom del Movimento 5 Stelle

Regionali in Sicilia, Crocetta vince nell Isola degli astenuti. Boom del Movimento 5 Stelle Regionali in Sicilia, Crocetta vince nell Isola degli astenuti. Boom del Movimento 5 Stelle di Vincenzo Emanuele Che la Sicilia non fosse più l Eden del consenso berlusconiano lo si era capito già alcuni

Dettagli

5 settembre 2016 CHIARIMENTI IN MATERIA DI ELEZIONI DEI CONSIGLI DEGLI ORDINI

5 settembre 2016 CHIARIMENTI IN MATERIA DI ELEZIONI DEI CONSIGLI DEGLI ORDINI CHIARIMENTI IN MATERIA DI ELEZIONI DEI CONSIGLI DEGLI ORDINI 5 settembre 2016 1. Come si procede ad identificare il numero di professionisti che compongono il Consiglio dell Ordine? E successivamente come

Dettagli

www.garanteprivacy.it ELEZIONI EUROPEE Le regole per il corretto uso dei dati personali

www.garanteprivacy.it ELEZIONI EUROPEE Le regole per il corretto uso dei dati personali ELEZIONI EUROPEE Le regole per il corretto uso dei dati personali In vista delle prossime elezioni europee, il Garante privacy ricorda a partiti politici e candidati le modalità per utilizzare correttamente

Dettagli

LEGGE 6 maggio 2015, n. 52 GU n.105 del

LEGGE 6 maggio 2015, n. 52 GU n.105 del LEGGE 6 maggio 2015, n. 52 GU n.105 del 8-5-2015 Disposizioni in materia di elezione della Camera dei deputati. (15G00066) Vigente al: 23-5-2015 La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno

Dettagli

PROPOSTA DI TESTO BASE. Articolo 1 (Modifiche al sistema di elezione della Camera dei deputati)

PROPOSTA DI TESTO BASE. Articolo 1 (Modifiche al sistema di elezione della Camera dei deputati) PROPOSTA DI TESTO BASE Articolo 1 (Modifiche al sistema di elezione della Camera dei deputati) 1. L articolo 1 del testo unico delle leggi recanti norme per l'elezione della Camera dei deputati, di cui

Dettagli

Istituzioni di diritto pubblico

Istituzioni di diritto pubblico Istituzioni di diritto pubblico Lezione VIII Gli istituti di democrazia diretta: il referendum Silvia Sassi Istituti di democrazia diretta Istituti di democrazia diretta: correttivi puntuali o al più strumenti

Dettagli

Capitolo V IL CORPO ELETTORALE

Capitolo V IL CORPO ELETTORALE Capitolo V IL CORPO ELETTORALE 1 1. POPOLO, CORPO ELETTORALE, NAZIONE, POPOLAZIONE Popolo Corpo elettorale Nazione Popolazione Insieme di tutti i cittadini Titolare della sovranità Insieme dei soggetti

Dettagli

REGIONI IN CUI NON È INSEDIATO IL CONSIGLIO DELLE AUTONOMIE LOCALI

REGIONI IN CUI NON È INSEDIATO IL CONSIGLIO DELLE AUTONOMIE LOCALI OSSERVATORIO LEGISLATIVO INTERREGIONALE ROMA 9 MAGGIO 2011 REGIONI IN CUI NON È INSEDIATO IL CONSIGLIO DELLE AUTONOMIE LOCALI SCHEDE * Nelle regioni Abruzzo, Calabria, Campania, Piemonte e Puglia il CAL

Dettagli

RIFONDAZIONE - COMUNISTI ITALIANI

RIFONDAZIONE - COMUNISTI ITALIANI Elezioni regionali 2010 - marzo MUNICIPIO ROMA 1 LA DESTRA - STORACE 1.598 3,96 UDEUR POPOLARI 221 0,55 PENSIONATI PER IL LAZIO 137 0,34 RENATA POLVERINI PRESIDENTE 12.229 30,3 CASINI UNIONE DI CENTRO

Dettagli

CONFRONTO TRA IL SISTEMA ELETTORALE ITALIANO E QUELLO DEI MAGGIORI PAESI EUROPEI

CONFRONTO TRA IL SISTEMA ELETTORALE ITALIANO E QUELLO DEI MAGGIORI PAESI EUROPEI SSAI Scuola Superiore dell Amministrazione dell Interno I Corso per Consiglieri di Prefettura Tesi del primo anno: CONFRONTO TRA IL SISTEMA ELETTORALE ITALIANO E QUELLO DEI MAGGIORI PAESI EUROPEI - Donatella

Dettagli

Nell Italia del 1861

Nell Italia del 1861 Nell Italia del 1861 Il 27 gennaio 1861 viene eletto il primo Parlamento italiano. Il 17 marzo 1861 Vittorio Emanuele II viene proclamato re d Italia (con la formula, già presente nello statuto del 1848:

Dettagli

GUIDA FISAC. SeggiElettorali e CarichePubbliche 2016 CGIL FISAC

GUIDA FISAC. SeggiElettorali e CarichePubbliche 2016 CGIL FISAC GUIDA FISAC SeggiElettorali e CarichePubbliche 2016 CGIL FISAC FISAC CGIL - Dipartimento Comunicazione - www.fisac-cgil.it - Guida Seggi Elettorali e Cariche Pubbliche 2016 Permessi e diritti per i componenti

Dettagli

IL DISEGNO DI LEGGE DI RIFORMA DELLA PARTE SECONDA DELLA COSTITUZIONE

IL DISEGNO DI LEGGE DI RIFORMA DELLA PARTE SECONDA DELLA COSTITUZIONE IL DISEGNO DI LEGGE DI RIFORMA DELLA PARTE SECONDA DELLA COSTITUZIONE APPROVATO IN SEDE REFERENTE DALLA 1 a COMMISSIONE DEL SENATO NELLA SEDUTA DEL 10 LUGLIO 2014 WWW.RIFORMECOSTITUZIONALI.GOV.IT ELEMENTI

Dettagli

Prefettura di Roma Ufficio Territoriale del Governo

Prefettura di Roma Ufficio Territoriale del Governo PEC Roma, data del protocollo AI SIGG.RI SINDACI, COMMISSARI STRAORDINARI E PREFETTIZI DEI COMUNI DI ROMA E PROVINCIA AL SIG. QUESTORE - LORO SEDI - -ROMA- AL SIG. COMANDANTE PROVINCIALE CARABINIERI -ROMA-

Dettagli

Elezioni europee 2009

Elezioni europee 2009 Elezioni europee 2009 Le prossime elezioni europee si terranno a giugno 2009. Sono molto importanti per tutti in Europa. Eleggeremo delle persone che parleranno per noi/al posto nostro a livello europeo.

Dettagli

Elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all'italia del 6/7 giugno 2009 Contrassegni presentati

Elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all'italia del 6/7 giugno 2009 Contrassegni presentati 1 2 3 Liberal Democratici - Movimento Associativo Italiani all'estero SACRO ROMANO IMPERO LIBERALE CATTOLICO - GIURISTI DEL SACRO ROMANO IMPERO CATTOLICO - MOVIMENTO EUROPEO LIBERAL CRISTIANO, GIUSTIZIA

Dettagli

Elenco delle leggi di revisione della Costituzione e di altre leggi costituzionali (1948-2003)

Elenco delle leggi di revisione della Costituzione e di altre leggi costituzionali (1948-2003) Elenco delle leggi di revisione della Costituzione e di altre leggi costituzionali (1948-2003) www.cortecostituzionale.it Elenco delle leggi di revisione della Costituzione e di altre leggi costituzionali

Dettagli

22/05/ :01.17 Pagina 1 di 6

22/05/ :01.17 Pagina 1 di 6 3430 1 LA ROSA BIANCA - CERCHIO BLU CON ROSA BIANCA E SCRITTA "LIBERTA' E SOLIDARIETA'" 9-20090607000000-31-10690000.gif 2673 2 U.D.EUR POPOLARI - CERCHIO CON SFONDO CELESTE NELLA PARTE SUPERIORE CON SCRITTA

Dettagli

Le intenzioni di voto a Livorno nel 2014

Le intenzioni di voto a Livorno nel 2014 Le intenzioni di voto a Livorno nel 2014 Tipo di sondaggio: sondaggio online non rappresentativo con campione auto selezionato, limitato per quote basate su sesso, età, titolo di studio e circoscrizione

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

Sistemi elettorali. a) formula elettorale, indicando con essa l insieme di regole che disciplina la traduzione dei voti in seggi o in cariche;

Sistemi elettorali. a) formula elettorale, indicando con essa l insieme di regole che disciplina la traduzione dei voti in seggi o in cariche; Sistemi elettorali La locuzione sistema elettorale viene generalmente utilizzata, secondo una datata ma felice definizione, per indicare procedure istituzionalizzate per la scelta dei rappresentanti di

Dettagli

REGIONE TRENTINO ALTOADIGE LEGGE REGIONALE 5 FEBBRAIO 2013, N. 1

REGIONE TRENTINO ALTOADIGE LEGGE REGIONALE 5 FEBBRAIO 2013, N. 1 REGIONE TRENTINO ALTOADIGE LEGGE REGIONALE 5 FEBBRAIO 2013, N. 1 Modifiche alle disposizioni regionali in materia di ordinamento ed elezione degli organi dei comuni 1 CAPO I ULTERIORI MODIFICHE ALLE LEGGI

Dettagli

1. I consigli delle regioni a statuto ordinario sono eletti a suffragio universale con voto diretto, personale, eguale, libero e segreto.

1. I consigli delle regioni a statuto ordinario sono eletti a suffragio universale con voto diretto, personale, eguale, libero e segreto. Legge 23 febbraio 1995, n. 43 Nuove norme per la elezione dei consigli delle regioni a statuto ordinario. Articolo 1 1. I consigli delle regioni a statuto ordinario sono eletti a suffragio universale con

Dettagli

COMUNE DI CORATO COPIA DELLA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI CORATO COPIA DELLA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. d ordine Trasmessa all Uff. per l esecuzione il COMUNE DI CORATO COPIA DELLA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ELEZIONI AMMINISTRATIVE DEL E 1 APRILE 00. DELIMITAZIONE, RIPARTIZIONE ED ASSEGNAZIONE

Dettagli

Voto. Questionario nazionale - Ottobre 2002 Pagelle ai partiti: distribuzione delle risposte per insiemi territoriali. Ott. 2002

Voto. Questionario nazionale - Ottobre 2002 Pagelle ai partiti: distribuzione delle risposte per insiemi territoriali. Ott. 2002 Vorremmo conoscere la sua opinione sui partiti politici italiani. A questo scopo troverà qui di seguito un elenco di partiti. Indichi per ciascun partito un punteggio da 1 (non mi piace per niente) a 10

Dettagli

Autonomia e asimmetria nell ordinamento italiano

Autonomia e asimmetria nell ordinamento italiano Temi: Autonomia e asimmetria nell ordinamento italiano Il caso della Provincia autonoma di Bolzano Francesco Palermo Autonomia e asimmetria L asimmetria nell ordinamento italiano La Provincia autonoma

Dettagli

Elezioni politiche del 2013. I flussi elettorali in 9 città: Torino, Brescia, Padova, Bologna, Firenze, Ancona, Napoli, Reggio Calabria, Catania

Elezioni politiche del 2013. I flussi elettorali in 9 città: Torino, Brescia, Padova, Bologna, Firenze, Ancona, Napoli, Reggio Calabria, Catania Elezioni politiche del 2013 I flussi elettorali in 9 città: Torino, Brescia, Padova, Bologna, Firenze, Ancona, Napoli, Reggio Calabria, Catania L'Istituto Cattaneo ha effettuato un'analisi dei flussi elettorali

Dettagli

Capitolo 10. Elezioni

Capitolo 10. Elezioni Capitolo 10 Elezioni 10. Elezioni I dati presentati si riferiscono alle principali consultazioni che si sono tenute in Italia nel corso del 2013. Nei mesi tra febbraio e giugno, i cittadini italiani sono

Dettagli

TEST SULLA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIA

TEST SULLA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIA TEST SULLA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIA Il test che segue è composto da domande a risposta multipla (una sola è quella esatta) e 1 a risposta aperta. Ti chiediamo di compilarlo lealmente, poiché

Dettagli

~~~~~~e~~~ e~~rk~rk~~ Deliberazione 22 dicembre 2015, n. 4

~~~~~~e~~~ e~~rk~rk~~ Deliberazione 22 dicembre 2015, n. 4 ~~~~~~e~~~ e~~rk~rk~~ Deliberazione 22 dicembre 2015, n. 4 Visto il decreto-legge 28 dicembre 2013, n. 149, convertito, con modificazioni, dalla legge 21 febbraio 2014, n. 13, pubblicata sulla Gazzetta

Dettagli

ELEZIONI REGIONALI 2010

ELEZIONI REGIONALI 2010 REGIONE TOSCANA Direzione Generale della Presidenza Ufficio e Osservatorio elettorale regionale ELEZIONI REGIONALI 2010 RISULTATI E PRIME ANALISI A CURA DELL UFFICIO E OSSERVATORIO ELETTORALE REGIONALE

Dettagli

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEI CONGRESSI COMUNALI E PROVINCIALI

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEI CONGRESSI COMUNALI E PROVINCIALI REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEI CONGRESSI COMUNALI E PROVINCIALI Ai Congressi Comunali (già Assemblee Comunali), che si svolgeranno dal 15 dicembre 2014, e ai Congressi Provinciali si applicheranno

Dettagli

STATUTO DEL PARTITO POPOLARE DEMOCRATICO TICINESE Sezione di Massagno

STATUTO DEL PARTITO POPOLARE DEMOCRATICO TICINESE Sezione di Massagno STATUTO DEL PARTITO POPOLARE DEMOCRATICO TICINESE Sezione di Massagno I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 È costituita, sotto la denominazione di Sezione di Massagno del Partito Popolare Democratico Ticinese

Dettagli

12 Il mercato del lavoro dei politici

12 Il mercato del lavoro dei politici INTroDUzIoNE La figura del politico e quella dell elettore sono alla base del concetto di democrazia rappresentativa. Ma chi è il politico? Ed è giusto considerare quella del politico una professione come

Dettagli

ELEZIONI COMUNALI. La presente legge detta i principi dell'ordinamento dei comuni e delle province e ne determina le funzioni

ELEZIONI COMUNALI. La presente legge detta i principi dell'ordinamento dei comuni e delle province e ne determina le funzioni ELEZIONI COMUNALI D.P.R. 5 aprile 1951, n.203 Legge 23 marzo 1956, n.136 D.P.R. 16 maggio 1960 n. 570 Legge 10 settembre 1960, n.962 D.P.R. 3 maggio 1976, n.161 Legge 10 agosto 1964, n.663 Legge 24 aprile

Dettagli

la Direzione Regionale del PD Puglia riunita a Bari il 4 OTTOBRE 2013, ai sensi dell articolo 4,5,7,8 dello Statuto regionale, approva il seguente

la Direzione Regionale del PD Puglia riunita a Bari il 4 OTTOBRE 2013, ai sensi dell articolo 4,5,7,8 dello Statuto regionale, approva il seguente Visti: l articolo 15 dello Statuto nazionale del Partito Democratico; l articolo 4, 5, 7, 8 dello Statuto regionale del PD Puglia; il regolamento Elettorale dei circoli, delle Unioni cittadine e provinciali.

Dettagli

Legge regionale 5 dicembre 2013, n. 19

Legge regionale 5 dicembre 2013, n. 19 Legge regionale 5 dicembre 2013, n. 19 Disciplina delle elezioni comunali e modifiche alla legge regionale 28/2007 in materia di elezioni regionali. TITOLO I ELEZIONE DEGLI ORGANI DEI COMUNI CAPO I DISPOSIZIONI

Dettagli

ELEZIONE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI E DEL SENATO DELLA REPUBBLICA

ELEZIONE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI E DEL SENATO DELLA REPUBBLICA ELEZIONE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI E DEL SENATO DELLA REPUBBLICA Fonti normative Costituzione della Repubblica italiana D.P.R. 30 marzo 1957, n. 361 Approvazione del testo unico delle leggi recanti norme

Dettagli

TESTO COORDINATO (con modifiche fino alla L.R. 6/2001 e annotato al 10/5/2002) REGIONE SICILIANA

TESTO COORDINATO (con modifiche fino alla L.R. 6/2001 e annotato al 10/5/2002) REGIONE SICILIANA LEGGE REGIONALE 15 settembre 1997, n. 35 G.U.R.S. 17 settembre 1997, n. 51 Nuove norme per la elezione diretta del sindaco, del presidente della provincia, del consiglio comunale e del consiglio provinciale.

Dettagli

Testo estratto dagli archivi del sistema ItalgiureWeb del CED della Corte di Cassazione

Testo estratto dagli archivi del sistema ItalgiureWeb del CED della Corte di Cassazione 1 di 8 01/02/2010 13.44 Testo estratto dagli archivi del sistema ItalgiureWeb del CED della Corte di Cassazione LEGGE 23 FEBBRAIO 1995, n. 43 (GU n. 046 del 24/02/1995) NUOVE NORME PER LA ELEZIONE DEI

Dettagli

Elezioni Comunali e Municipali Roma. Lettura in ottica di genere

Elezioni Comunali e Municipali Roma. Lettura in ottica di genere Elezioni Comunali e unicipali Roma 26 27 aggio 2013 Lettura in ottica di genere A cura di:. Rosaria Cagnazzo, ederica Diana, Rosanna Giordano In questa presentazione saranno forniti i dati riguardanti

Dettagli

Il governo: cosa è, cosa fa

Il governo: cosa è, cosa fa Il governo: cosa è, cosa fa Il governo coincide con il potere esecutivo, funzione di comando che influenza i processi decisionali vitali per la democrazia; ne fanno parte i vincitori delle elezioni e il

Dettagli

Breve guida al Parlamento europeo. Elezioni, gruppi e partiti politici italiani

Breve guida al Parlamento europeo. Elezioni, gruppi e partiti politici italiani Breve guida al Parlamento europeo Elezioni, gruppi e partiti politici italiani Introduzione Tra poco più di un mese 450 milioni di cittadini europei saranno chiamati ad eleggere i loro rappresentanti al

Dettagli

PRESENTAZIONE (DETTA ANCHE PRE-CAMPAGNA) in tutta ITALIA

PRESENTAZIONE (DETTA ANCHE PRE-CAMPAGNA) in tutta ITALIA PRESENTAZIONE Servizio Affissioni Comunali Piccoli Formati 70x100 e 100x140 (DETTA ANCHE ) in tutta ITALIA Agenzia Leader in Italia dal 1996 VAL D AOSTA PIEMONTE LOMBARDIA TRENTINO ALTO ADIGE VENETO EMILIA

Dettagli

Dichiarano, inoltre, di non aver sottoscritto, per la elezione di cui trattasi, altra presentazione di candidatura.

Dichiarano, inoltre, di non aver sottoscritto, per la elezione di cui trattasi, altra presentazione di candidatura. Contrassegn o dichiarazione di presentazione di una lista di candidati alla carica di consigliere di quartiere I sottoscritti elettori, compresi del Comune di Bologna, nel numero di., risultante dalle

Dettagli

Partiti e sistema di partiti in Germania

Partiti e sistema di partiti in Germania Partiti: Modello, Leadership, Primarie PARTECIPAZIONE, ORGANIZZAZIONE E CONSENSO Partiti e sistema di partiti in Germania Silvia Bolgherini Università di Napoli Federico II ROMA Partito Democratico Sede

Dettagli

Legge 25 marzo 1993, n. 81

Legge 25 marzo 1993, n. 81 Legge 25 marzo 1993, n. 81 1 2 1. La dichiarazione di presentazione delle liste dei candidati al consiglio comunale e delle collegate candidature alla carica di sindaco per ogni comune deve essere sottoscritta:

Dettagli

REGOLAMENTO QUADRO PER L ELEZIONE DEI SEGRETARI E DELLE ASSEMBLEE REGIONALI

REGOLAMENTO QUADRO PER L ELEZIONE DEI SEGRETARI E DELLE ASSEMBLEE REGIONALI REGOLAMENTO QUADRO PER L ELEZIONE DEI SEGRETARI E DELLE ASSEMBLEE REGIONALI La Direzione del Partito Democratico, riunitasi il 16 gennaio 2014, approva il seguente Regolamento per le procedure di elezione

Dettagli

Europee 2014 Analisi del voto In Italia a cura di Ipsos PA

Europee 2014 Analisi del voto In Italia a cura di Ipsos PA Europee 2014 Analisi del voto In Italia a cura di Ipsos PA Europee 2014 - commento La consultazione europea ha avuto l effetto di un terremoto che ha modificato il panorama politico in profondità. La nettissima

Dettagli

I QUADERNI DELLA FORMAZIONE/EDUCAZIONE PERMANENTE - N. 27

I QUADERNI DELLA FORMAZIONE/EDUCAZIONE PERMANENTE - N. 27 Comune di Spilamberto dispensa relativa ai due incontri tenuti presso il Circolo cittadino di Spilamberto (Modena) dal prof. Graziano Galassi nei giorni 6 e 13 Febbraio 2012 I QUADERNI DELLA FORMAZIONE/EDUCAZIONE

Dettagli

Scheda di lettura dell Ufficio del Presidente Casini

Scheda di lettura dell Ufficio del Presidente Casini Bruxelles, aprile 2013 Scheda di lettura dell Ufficio del Presidente Casini Autore : Progetto di relazione sulla composizione del Parlamento europeo in vista delle elezioni del 2014 (c.d. Relazione Gualtieri-Trzaskowski)

Dettagli

Contrassegni Elezioni Politiche 2013

Contrassegni Elezioni Politiche 2013 Contrassegni Elezioni Politiche 2013 Ammessi 1 10 16 21 Movimento Associativo Italiani all'estero (MAIE) "FRATELLI d'italia CENTRODESTRA NAZIONALE" Liga Veneta Repubblica CIVILTA' RURALE SVILUPPO 4 11

Dettagli