POLVERI MULTIDOSE CAPSULE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "POLVERI MULTIDOSE CAPSULE"

Transcript

1 PLVERI MULTIDSE MENTL PLVERE CUTANEA PREPARARE UNA A SCELTA FRA LE DUE FRMULAZINI Composizione: levomentolo o mentolo racemico g 1.0 talco g 99.0 Preparazione 20 g TALC MENT-CANFRAT Composizioe: levomentolo o mentolo racemico g 1.0 canfora g 1.0 talco g 98.0 Preparazione 20 g Composizione 1 CAPSULE Equiseto E.S. mg 180 Eccipiente q.b. Composizione 2 Finocchio E.S. mg 110 Eccipiente q.b. Composizione 3 Rabarbaro E.S. mg 150 Cascara E.S. mg 50 Finocchio E.S. mg 30 Eccipiente q.b. PREPARARE UNA A SCELTA FRA LE TRE FRMULAZINI L A V R D I G R U P P

2 Eccipiente: lattosio 98%, talco 2% (30 g) Dose per capsula; confezionare 100 capsule formato 1 (0.5 cc). Riempimento a volume con calcolo dell eccipiente. Saggio dell uniformità di massa galenico (su capsule chiuse) GRANULAT ISPAGULA CUTICLA GRANULAT EFFERVESCENTE BP 2010 A) ispagula polvere g 45 aroma di arancio g 7 saccarina sodica g 0,8 acido tartarico g 12 mucillagine di gelatina al 4% q.b. B) sodio bicarbonato g 11 mucillagine di gelatina al 4% q.b. L A V R D I G R U P P Preparazione: miscelare A) e spruzzare la mucillagine; granulare ed essiccare completamente in stufa. Separatamente spruzzare la mucillagine su sodio bicarbonato, granulare ed essiccare completamente in stufa. Unire B) ad A) e confezionare immediatamente. La mucillagine di gelatina (30 g) può essere colorata per ottenere un granulato di diverso colore e visualizzare il mescolamento.

3 DILUIZINI ALCLICHE Preparare 65 ml di alcool a 70 a partire da alcool a 96 Misurare la densità con densimetri a galleggiamento Diluire l alcool preparato (a titolo noto intorno a 70 ) fino a 35. Misurare la densità con densimetri a galleggiamento L A V R D I G R U P P PREPARAZINE DI TINTURE 1) Tintura di arnica (1:10) g 20 Glicerina g 50 Acqua g 60 PREPARARE UNA A SCELTA FRA LE DUE TINTURE Preparazione: non avendo la tintura diluire l E.F. con alcool a 60. Aggiungere quindi gli altri ingredienti. 2) Artiglio del diavolo tintura (1:5) Preparazione: non avendo la tintura diluire l E.F. con alcool a 40

4 SCIRPPI BASI PER SCIRPP Sciroppo semplice FU Saccarosio 66.6 p. Acqua 33.4 p. PREPARARE L SCIRPP SEMPLICE ED UNA A SCELTA FRA LE ALTRE DUE BASI Preparazione: a caldo, in becher tarato. Riportare a peso. Sciroppo d arancio (USP XXI) Arancio dolce tintura ml 10.0 Acido citrico g 50.0 Talco g 15.0 Saccarosio g Acqua q.b. ml Preparazione: 50 ml. Estinguere la tintura goccia a goccia nel talco (si misura a gocce sapendo che una goccia sono 50 µl) all interno di un mortaio. Travasare il contenuto in becher ed aggiungere una aliquota di acqua (~20 ml) e con una piccola porzione lavare il mortaio. Disperdere e filtrare per carta quindi aggiungere l acido citrico disciolto nella quantità di acqua rimanente ed il saccarosio, agitare fino a dissoluzione e confezionare. Sciroppo senza saccarosio Alginato di sodio g 1.5 (CMC, gomma arabica) Saccarina g 0.4 Metile paraossibenzoato g 0.1 Glicerina g 3.0 (sorbitolo 70%) Acqua depurata q.b. g 100 Preparazione: umetto nel mortaio l alginato con la glicerina aggiunta goccia a goccia. Disciolgo il parabene in acqua all ebollizione e lascio raffreddare. Prelevo da parte una aliquota di acqua per il lavaggio del mortaio, alla rimanente aggiungo la saccarina ed il composto nel mortaio, che lavo accuratamente con l acqua messa da parte. Agito per ottenere una dispersione colloidale senza grumi. Riportare a peso.

5 SCIRPPI MEDICATI Formulzione 1 Ipecacuana E.F. centigrammi trenta Altea E.F. g 2.0 Metile parabene g 0.1 Sciroppo semplice g 30.0 Acqua q.b. a g Preparazione: disciolgo ad ebollizione il metile parabene nell acqua a disposizione; lascio raffreddare e aggiungo lo sciroppo semplice ed infine gli EF a gocce. Riportare a peso. Controllare le dosi in Tab. 8 FU. Sciroppo con decotto Decotto: Tarassaco o bardana g 5.0 Acqua depurata g Sciroppo semplice g 40.0 Etanolo 96 g 1.5 Metile-parabene g 0.1 Preparazione: in un becher si scioglie all ebollizione il parabene nell acqua e si agita fino a dissoluzione, si aggiunge quindi la droga e si lascia bollire per minuti. Si lascia raffreddare e si filtra per garza con spremitura. Si devono ottenere 58.5 g di prodotto, altrimenti reintegrare acqua. Si aggiungono infine gli altri ingredienti.

6 ELIXIR (FN di FUI XI) Sorbitolo g 7,35 Glicerolo 85% g 10 Saccarosio g 46,5 Etanolo 96% g 7 Acqua depurata q.b. g 100 Drosera E.F. mg 600 (Balsamo di Tolù mg 860) ppure aggiungere la tintura preparata in laboratorio alle opportune dosi. Preparazione: 50 g. In becher tarato disciogliere i componenti solidi nell acqua disponibile (sottratta quella che verrà aggiunta con il sorbitolo ed il volume di alcool) riscaldando e sotto agitazione; lasciar raffreddare a temperatura ambiente e aggiungere, mescolando, i componenti liquidi, per ultimo l estratto. Riportare a peso con acqua depurata. SLUZINI SLUZINE LESA Efedrina base centigrammi dieci Mentolo g 0.2 Eucaliptolo g 1.0 lio di oliva q.b. g 20.0 Preoparazione: nel becher disciogliere il mentolo nell eucaliptolo, quindi aggiungere efedrina ed olio. SLUZINE RALE (GCCE) base di Valium Tintura g 50.0 Etanolo g 10.0 Glicerina g 10.0 Glicole propilenico g 10.0 Saccarina g 0.4 Acqua depurata q.b. g aroma Preparazione: 25 g.

7 PMATE GEL IDRFIL (FU XI) Carbossipolimetilene g 0.8 Glicole propilenico g 5.0 NaH sol. (100g/l) g 1.1 Metil paraben g 0.1 Acqua depurata q.b. g Preparazione: si discioglie all ebollizione il metil parabene nell acqua utile; dopo raffreddamento si umetta il polimero con poca acqua, quindi si aggiunge il resto a porzioni ed agitando non troppo vigorosamente fino a completa dispersione. Si aggiunge il glicol propilenico, quindi si gelifica per aggiunta della soluzione di NaH goccia a goccia con leggera agitazione. Riportare a peso. GLICERLAT D AMID Amido di riso g 4.0 (anche di frumento) Glicerina g 28.0 Acqua q.b. a g 40.0 Preparazione: si disperde l amido nell acqua a freddo e quindi si unisce la glicerina agitando e riscaldando su bunsen fino a completa gelificazione. Si riporta a peso con acqua. PASTA di ZINC all ACQUA (FU XI) Zinco ossido Talco Glicerolo 85% Acqua depurata ana 25% in peso PREPARARE UNA A SCELTA FRA LE DUE PASTE Paraffina liquida g 15 Vaselina g 35 Preparazione: (30 g) si lavora in mortaio, levigando le due polveri con la glicerina, quindi, sempre triturando si aggiunge l acqua a porzioni. Nella versione lipofila si lavora su lastra, la paraffina liquida serve per levigare le polveri.

8 UNGUENTI Lavorazione su lastra Unguento 1 Eucaliptolo g 2.0 Mentolo g 0.5 Vaselina q.b a 50 g PREPARARE DUE UNGUENTI A SCELTA, IMPIEGAND I DUE METDI DIVERSI DI PREPARAZINE Preparazione: disciogliere il mentolo nell eucaliptolo su lastra di vetro, quindi incorporare il tutto in vaselina. Unguento 2 Zinco ossido lio di vaselina ana g 3.0 Vaselina filante g 24.0 Preparazione: si umetta lo zinco ossido con l olio di vaselina; si incorpora in vaselina filante (diluizioni geometriche). Metodo per fusione. Unguento 3 lio extra vergine d oliva g 77 Cera d api g 20 Calendula olio g 3 Preparazione: (50 g) fondo la cera a bagno maria in una capsula quindi aggiungo olio di oliva e lascio il tutto al calore perché diventi omogeneo. Lascio raffreddare agitando di tanto in tanto e quindi, prima del raffreddamento completo, si aggiunge l oleolito. Unguento 4 Arnica e.f. g 5.0 Lanolina g 20.0 Cera d api g 18.0 lio di mandorle q.b. g (paraffina liquida, olio di girasole) Preparazione per fusione. (50 g)

9 EMULSINE METD CNTINTALE Nucleo dell emulsione lio p. 4 (mandorle - vaselina - oliva) Colloide Gomma arabica p. 1 Sodio alginato p. 0.1 CMC p. 0.2 Acqua p. 2 _ Acqua conservata q.b. 10 Preparazione: 100 g. Disciolgo all ebollizione il conservante (Me-parabene/Pr-parabene = 0.075/0.025) nell acqua totale necessaria, faccio raffreddare e riporto a peso. Peso la parte oleosa, composta dall olio scelto più l eventuale attivo, e lo aggiungo in mortaio al colloide, lavoro e quindi aggiungo la parte di acqua del nucleo. Lavoro bene in mortaio fino ad ottenere una massa viscosa uniforme e quindi aggiungo l acqua residua continuando a lavorare bene. lio di mandorle 4 Gomma arabica 1 (sodio alginato o CMC) Acqua 2 ATTIVI: (scegliere tra) Ø lio di mugo g 1.5 Ø lio di calendula g 3 Ø Tintura di artiglio del diavolo g 3 Ø Calendula estratto glicolico g 3

10 EMULSINI a caldo 1) Canfora g 1.5 Metile-salicilato g 1.5 Cera bianca g1.2 Paraffina liq. g. 0.8 Acido stearico g 6.0 Propile parabene g Metile parabene g Glicerina g 1.5 Trietanolammina g 0.7 Acqua q.b. a g 30.0 Preparazione: si fondono i componenti lipofili in capsula su b.m. fino alla temperatura di 70 C, quindi si toglie dal calore e si aggiunge la canfora disciolta in metile salicilato. Immediatamente dopo si versa l acqua, bollita con il conservante, e addizionata di glicerina e trietanolammina. Si lavora fino a raffreddamento e si riporta a peso. 2) CREMA BASE IDRFBA/IDRFILA (FU XI) Vaselina bianca g 37.5 Paraffina liquida g 15 Alcol cetostearilico g 18 Cetomacrogol (1000) g 4.5 Acqua g 25 Preparazione: (50 g) i componenti solidi si fondono con la paraffina liquida, si aggiunge acqua alla stessa temperatura, agitando lentamente fino a raffreddamento; si reintegra l acqua eventualmente evaporata.

11 SUPPSITRI VULI Gelatina g 10.0 Glicerina g 25.0 Acqua g 65.0 Capelvenere e.f. Calendula e.f. V gtt. V gtt Preparazione: g in una capsula disperdere a b.m. la gelatina in acqua fino a C quindi aggiungere la glicerina riscaldata alla stessa temperatura e mescolare il tutto. Togliere da b.m. continuando ad agitare ed aggiungere l EF. Versare negli stampi e far raffreddare completamente.

12 DILUIZINI ALCLICHE TITL ALCLIC Il titolo alcolico di un liquido si esprime come: titolo alcolico volumetrico (percentuale in volume) numero di volumi di alcool contenuti in 100 volumi del liquido titolo alcolico gravimetrico (percentuale in peso) grammi di alcool contenuti in 100 grammi del liquido

13 Densità(a(15 ( Volumi( d'alcool( contenuti( in( 100( volumi( Pesi( d'alcool( contenuti( in( 100(pesi( Densità(a(15 ( Volumi( d'alcool( contenuti( in( 100( volumi( 1,0000$ $$0$ 0,00$ 0,9328$ 51$ 43,74$ 0,9985$ $$1$ 0,81$ 0,9308$ 52$ 44,41$ 0,9970$ $$2$ 1,62$ 0,9288$ 53$ 45,37$ 0,9956$ $$3$ 2,42$ 0,9267$ 54$ 46,33$ 0,9942$ $$4$ 3,22$ 0,9247$ 55$ 47,29$ 0,9928$ $$5$ 4,02$ 0,9226$ 56$ 48,26$ 0,9915$ $$6$ 4,83$ 0,9205$ 57$ 49,24$ 0,9902$ $$7$ 5,63$ 0,9183$ 58$ 50,21$ 0,9890$ $$8$ 6,44$ 0,9161$ 59$ 51,20$ 0,9878$ $$9$ 7,25$ 0,9139$ 60$ 52,20$ 0,9865$ 10$ 8,06$ 0,9117$ 61$ 53,19$ 0,9853$ 11$ 8,87$ 0,9095$ 62$ 54,20$ 0,9841$ 12$ 9,68$ 0,9072$ 63$ 55,21$ 0,9833$ 13$ 10,49$ 0,9049$ 64$ 56,23$ 0,9822$ 14$ 11,31$ 0,9026$ 65$ 57,25$ 0,9812$ 15$ 12,15$ 0,9002$ 66$ 58,29$ 0,9801$ 16$ 12,98$ 0,8978$ 67$ 59,33$ 0,9791$ 17$ 13,80$ 0,8954$ 68$ 60,38$ 0,9781$ 18$ 14,63$ 0,8930$ 69$ 61,43$ 0,9771$ 19$ 15,46$ 0,8905$ 70$ 62,50$ 0,9761$ 20$ 16,29$ 0,8880$ 71$ 63,58$ 0,9751$ 21$ 17,12$ 0,8855$ 72$ 64,64$ 0,9741$ 22$ 17,96$ 0,8830$ 73$ 65,72$ 0,9731$ 23$ 18,79$ 0,8804$ 74$ 66,82$ 0,9721$ 24$ 19,63$ 0,8778$ 75$ 67,93$ 0,9711$ 25$ 20,47$ 0,8752$ 76$ 69,04$ 0,9700$ 26$ 21,31$ 0,8725$ 77$ 70,16$ 0,9690$ 27$ 22,16$ 0,8698$ 78$ 71,30$ 0,9679$ 28$ 23,00$ 0,8671$ 79$ 72,43$ 0,9668$ 29$ 23,85$ 0,8644$ 80$ 73,59$ 0,9657$ 30$ 24,70$ 0,8616$ 81$ 74,75$ 0,9645$ 31$ 25,56$ 0,8588$ 82$ 75,91$ 0,9633$ 32$ 26,41$ 0,8559$ 83$ 77,09$ 0,9620$ 33$ 27,27$ 0,8530$ 84$ 78,29$ 0,9607$ 34$ 28,14$ 0,8500$ 85$ 79,51$ 0,9595$ 35$ 29,01$ 0,8470$ 86$ 80,72$ 0,9581$ 36$ 29,88$ 0,8440$ 87$ 81,96$ 0,9568$ 37$ 30,75$ 0,8409$ 88$ 83,22$ 0,9553$ 38$ 31,63$ 0,8377$ 89$ 84,47$ 0,9538$ 39$ 32,52$ 0,8344$ 90$ 85,74$ 0,9522$ 40$ 33,40$ 0,8311$ 91$ 87,04$ 0,9506$ 41$ 34,30$ 0,8277$ 92$ 88,37$ 0,9490$ 42$ 35,18$ 0,8242$ 93$ 89,72$ 0,9473$ 43$ 36,09$ 0,8206$ 94$ 91,08$ 0,9456$ 44$ 37,00$ 0,8169$ 95$ 92,45$ 0,9439$ 45$ 37,90$ 0,8128$ 96$ 93,89$ 0,9421$ 46$ 38,82$ 0,8084$ 97$ 95,35$ 0,9403$ 47$ 39,74$ 0,8042$ 98$ 96,83$ 0,9385$ 48$ 40,66$ 0,8000$ 99$ 98,38$ 0,9387$ 49$ 41,59$ 0,7951$ 100$ 100,00$ 0,9348$ 50$ 42,53$ $ $ $ Pesi( d'alcool( contenuti( in( 100(pesi(

LA CHIMICA DEGLI ALIMENTI

LA CHIMICA DEGLI ALIMENTI Sommario LA CHIMICA DEGLI ALIMENTI LA CHIMICA DEGLI ALIMENTI... 1 RICERCA DELLA VITAMINA C... 2 Metodo Qualitativo... 2 Metodo Quantitativo... 2 RICERCA DEGLI ZUCCHERI... 5 Metodo Qualitativo... 5 Metodo

Dettagli

GEL DI CARBOPOL 940 OTTENUTO PER AGITAZIONE MANUALE E MECCANICA.

GEL DI CARBOPOL 940 OTTENUTO PER AGITAZIONE MANUALE E MECCANICA. GEL DI CARBOPOL 940 OTTENUTO PER AGITAZIONE MANUALE E MECCANICA. La formula proposta è un idrogel di Carbopol 940 ottenuto per neutralizzazione con trietanolammina, che ha la seguente composizione Carbopol

Dettagli

5.3.1 Generalità 248 5.3.2 Riempitrice di cialdini 248

5.3.1 Generalità 248 5.3.2 Riempitrice di cialdini 248 Indice generale PARTE GENERALE Capitolo 1 - Inquadramento normativo dei prodotti a base di piante e loro derivati 3 1.1 Generalità 3 1.2 Prodotti alimentari 6 1.2.1 Prodotti alimentari veri e propri 6

Dettagli

Esempio di monografia:droga vegetale. FU XI ed.

Esempio di monografia:droga vegetale. FU XI ed. FU XI ed. Esempio di monografia:droga vegetale FU XI ed. Esempio di monografia FU XI ed. Esempio di monografia FU XI ed. Esempio di monografia FU XI ed. Preparazioni a base di droghe vegetali SOLIDE (polveri)

Dettagli

TABELLA DEI PREZZI DELLE SOSTANZE

TABELLA DEI PREZZI DELLE SOSTANZE TABELLA DEI PREZZI DELLE SOSTANZE Medicinale Grammi Lire Euro A Acido acetilsalicilico 1 60 0,0310 Acido ascorbico 1 120 0,062 Acido benzoico 1 100 0,052 Acido borico 10 180 0,093 Acido citrico 10 180

Dettagli

Balsamo-Crema Condizionante Fior di Pesco Fi

Balsamo-Crema Condizionante Fior di Pesco Fi Balsamo-Crema Condizionante Fior di Pesco Fi Prima di cominciare... I prodotti cosmetici contenenti una fase acquosa sono particolarmente sensibili alla prolificazione di funghi, muffe e batteri. Si raccomanda

Dettagli

DETERSIVO LAVATRICE. Ingredienti: Sapone in Scaglie, Acqua. 1 Kg. di sapone = 160 lavaggi. Dosi per 1 litro:

DETERSIVO LAVATRICE. Ingredienti: Sapone in Scaglie, Acqua. 1 Kg. di sapone = 160 lavaggi. Dosi per 1 litro: DETERSIVO LAVATRICE Ingredienti: Sapone in Scaglie, Acqua 1 Kg. di sapone = 160 lavaggi Dosi per 1 litro: - Fate bollire 1l. di acqua - Aggiungete 45gr. di sapone in scaglie e mescolate sino al completo

Dettagli

Cosmetici fai da te. Come e perché autoprodursi in casa cosmetici sani per sé e per l ambiente. di Eccher Francesca

Cosmetici fai da te. Come e perché autoprodursi in casa cosmetici sani per sé e per l ambiente. di Eccher Francesca Cosmetici fai da te Come e perché autoprodursi in casa cosmetici sani per sé e per l ambiente di Eccher Francesca La scelta di produrli in casa Farsi i cosmetici in casa non significa solo risparmiare

Dettagli

b) fornitura di attrezzature idonee per il lavoro specifico e relative procedure di manutenzione adeguate;

b) fornitura di attrezzature idonee per il lavoro specifico e relative procedure di manutenzione adeguate; ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PROGETTI P.O.F. : ATTIVITA DI ORIENTAMENTO PER ALUNNI DI SCUOLA MEDIA Modulo 1: preparazione del sapone a freddo D.V.R. (DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO) D.P.I. (DISPOSITIVI

Dettagli

Crema protettiva Baby Con Violetta e gel di argilla verde

Crema protettiva Baby Con Violetta e gel di argilla verde LINEA BABY Crema protettiva Baby La Crema protettiva Baby grazie alla Violetta e al gel di argilla verde, svolge una forte e rapida azione contro l arrossamento da pannolino. Al mattino, pulire la pelle

Dettagli

Crema Idratante Anti-Age

Crema Idratante Anti-Age Crema Idratante Anti-Age Prima di cominciare... I prodotti cosmetici contenenti una fase acquosa sono particolarmente sensibili alla prolificazione di funghi e batteri. Si raccomanda pertanto di igienizzare

Dettagli

La continuità assistenziale fra ospedale e territorio dott. S. Giorgi Responsabile Nazionale Area Galenica Clinica SIFO

La continuità assistenziale fra ospedale e territorio dott. S. Giorgi Responsabile Nazionale Area Galenica Clinica SIFO AZIENDAOSPEDALIERA UNIVERSITARIA SENESE Policlinico S. Maria alle Scotte La continuità assistenziale fra ospedale e territorio dott. S. Giorgi Responsabile Nazionale Area Galenica Clinica SIFO Ordine dei

Dettagli

All. n. 1. Tariffe > Allegato A - Tabella dei prezzi delle sostanze. Medicinale Grammi Lire Euro

All. n. 1. Tariffe > Allegato A - Tabella dei prezzi delle sostanze. Medicinale Grammi Lire Euro All. n. 1 Tariffe > Allegato A - Tabella dei prezzi delle sostanze Medicinale Grammi Lire Euro Acido acetilsalicilico 1 60 0,0310 Acido ascorbico 1 120 0,062 Acido benzoico 1 100 0,052 Acido borico 10

Dettagli

DIARIO DI BORDO DOCENTE PIERA FERRARIO SCUOLA MEDIA STATALE A. DE FERRARIIS GALATONE

DIARIO DI BORDO DOCENTE PIERA FERRARIO SCUOLA MEDIA STATALE A. DE FERRARIIS GALATONE DIARIO DI BORDO DOCENTE PIERA FERRARIO SCUOLA MEDIA STATALE A. DE FERRARIIS GALATONE MISCUGLI E SOLUZIONI La trattazione di questo argomento è avvenuta nell ambito dello studio dell acqua e delle sue proprietà

Dettagli

Sostanze metallo organiche: determinazioni qualitative

Sostanze metallo organiche: determinazioni qualitative Tartrato acido di Potassio (European Pharmacopoeia IV th ) Identificazione A. GENERICA (Carattere acido). Disciogliere 15 mg di sostanza in 5 ml di acqua, scaldare se necessario. Aggiungere 0,1 ml di rosso

Dettagli

Crema Idratante Anti-Age Pelli Miste

Crema Idratante Anti-Age Pelli Miste Crema Idratante Anti-Age Pelli Miste Prima di cominciare... I prodotti cosmetici contenenti una fase acquosa sono particolarmente sensibili alla prolificazione di funghi e batteri. Si raccomanda pertanto

Dettagli

pasticcini con cupoletta di limone candito

pasticcini con cupoletta di limone candito pasticcini con cupoletta di limone candito UOVA, zucchero, BURRO, MANDORLE MACINATE, buccia di limone (8%), (canditi), succo di limone (6%), PANNA, fecola di patate, glassa(acqua, sciroppo di fruttosio/glucosio,

Dettagli

Relazione presentata in occasione del Convegno Espositivo ERBORISTERIA 2013 www.senaf.it

Relazione presentata in occasione del Convegno Espositivo ERBORISTERIA 2013 www.senaf.it ALLESTIMENTO IN ERBORISTERIA E PARAFARMACIA DI Relazione presentata in occasione del Convegno Espositivo ERBORISTERIA 2013 www.senaf.it PREPARAZIONI ESTEMPORANEE A BASE DI PIANTE AMMESSE DAL MINISTERO

Dettagli

Procedura ISO9000 per la preparazione dello sciroppo di METADONE 0,1% nella Farmacia Ospedaliera dell'ospedale Giovanni Bosco di Torino

Procedura ISO9000 per la preparazione dello sciroppo di METADONE 0,1% nella Farmacia Ospedaliera dell'ospedale Giovanni Bosco di Torino UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN FARMACIA OSPEDALIERA Procedura ISO9000 per la preparazione dello sciroppo nella Farmacia Ospedaliera dell'ospedale Giovanni Bosco di Torino

Dettagli

Biscotti alla lavanda

Biscotti alla lavanda Ricette della scuola Rodari Biscotti alla lavanda 300 g di farina 00 100 g di burro 1 uovo 80 g di zucchero 1 cucchiaio di miele una manciata di fiori di lavanda 1 cucchiaino raso di lievito vanigliato

Dettagli

Canale Monterano 20/11/2010

Canale Monterano 20/11/2010 Canale Monterano 20/11/2010 Introduzione di Paolo Segretario Ass. Vivere in salute - Canale Monterano vivereinsalute@gmail.com La Salute Definizione OMS: Mantenimento dello stato di benessere fisico, psichico

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche

Corso di Laurea Magistrale in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche Universita degli Studi di Milano Corso di Laurea Magistrale in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche Tecnologia e Legislazione Farmaceutiche II - 9 CFU slides Dott. Matteo Cerea Prof. Andrea Gazzaniga FORME

Dettagli

Esperienza A: idrofilicità e idrofobicità

Esperienza A: idrofilicità e idrofobicità Esperienza A: idrofilicità e idrofobicità Obiettivo: Fare osservare che alcune sostanze, mescolate all'acqua, danno luogo a soluzioni omogenee mentre altre danno miscele eterogenee. Dalla descrizione delle

Dettagli

Smistamento e riconoscimento di una generica miscela inorganica

Smistamento e riconoscimento di una generica miscela inorganica Smistamento e riconoscimento di una generica miscela inorganica Soluzione acquosa HCl+BaCl 2 AgNO 3 Saggi Specifici Solfati Carbonati, Bicarbonati, Alogenuri, Fosfati, Borace, Nitriti, Tiosolfati, Idrossidi

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL TENORE DI MATERIA SECCA (% p/p)

DETERMINAZIONE DEL TENORE DI MATERIA SECCA (% p/p) DETERMINAZIONE DEL TENORE DI MATERIA SECCA (% p/p) Il contenuto della materia secca varia in base al tipo di latte; quello vaccino é compreso tra 11 e 13 % p/p. Apparecchiature: Bilancia analitica (0,1

Dettagli

EcoLavatrice liquido. Liquido opaco leggermente viscoso Azzurro-Verdastro

EcoLavatrice liquido. Liquido opaco leggermente viscoso Azzurro-Verdastro EcoLavatrice liquido Detergente liquido per bucato a mano ed in lavatrice. Con il suo elevato potere detergente a triplice azione elimina anche le macchie più ostinate. Particolarmente efficace anche alle

Dettagli

ATTREZZATURA DI LABORATORIO

ATTREZZATURA DI LABORATORIO ATTREZZATURA DI LABORATORIO IN GENERALE RICORDIAMO CHE 1) il vetro pyrex non reagisce chimicamente con altre sostanze tranne che con l acido fluoridrico se riscaldato non si spacca 2) gli strumenti in

Dettagli

Metodo IV.1. Determinazione dell azoto ammoniacale

Metodo IV.1. Determinazione dell azoto ammoniacale METODI IV METODI DI DETERMINAZIONE DELL AZOTO Metodo IV.1 Determinazione dell azoto ammoniacale 1. Oggetto Il presente documento stabilisce il procedimento da seguire per dosare l azoto ammoniacale. 2.

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA DI SASSARI. Via Michele Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DETERMINAZIONE N 29 DEL 23/01/2015

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA DI SASSARI. Via Michele Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DETERMINAZIONE N 29 DEL 23/01/2015 AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Michele Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DETERMINAZIONE N 29 DEL 23/01/2015 Oggetto: Affidamento fornitura di prodotti chimici vari,

Dettagli

ESTRAZIONE ED IDENTIFICAZIONE DI UN OLIO DA UN PRODOTTO ALIMENTARE

ESTRAZIONE ED IDENTIFICAZIONE DI UN OLIO DA UN PRODOTTO ALIMENTARE ESTRAZIONE ED IDENTIICAZIONE DI UN OLIO DA UN PRODOTTO ALIMENTARE I trigliceridi I grassi (o meglio i lipidi) sono costituenti essenziali di moltissimi alimenti. In alcuni di essi (olio, burro, margarina)

Dettagli

MATERIA: tutto ciò che ha una MASSA, occupa un VOLUME e ha ENERGIA

MATERIA: tutto ciò che ha una MASSA, occupa un VOLUME e ha ENERGIA La materia La materia MATERIA: tutto ciò che ha una MASSA, occupa un VOLUME e ha ENERGIA Il mondo che ci circonda è costituito da materia. La chimica studia le proprietà della materia e i suoi cambiamenti.

Dettagli

1. ATTREZZATURE DI LABORATORIO

1. ATTREZZATURE DI LABORATORIO 1. ATTREZZATURE DI LABORATORIO 1.1 VETRERIA Con il termine vetreria si indicano tutte le apparecchiature semplici o complesse fabbricate in vetro, o eccezionalmente in quarzo, di cui ci si serve per le

Dettagli

Corso di Metodologie Chimiche Dr. ssa Brigida D Abrosca

Corso di Metodologie Chimiche Dr. ssa Brigida D Abrosca Corso di Metodologie Chimiche Dr. ssa Brigida D Abrosca Separazione dei tensioattivi e riconoscimento della classe di appartenenza I formulati di uso domestico a base di tensioattivi sono numerosi almeno

Dettagli

MISCUGLI E TECNICHE DI SEPARAZIONE

MISCUGLI E TECNICHE DI SEPARAZIONE MISCUGLI E TECNICHE DI SEPARAZIONE Classe 1^A Grafico Questo documento è solo una presentazione e non deve ritenersi completo se non è accompagnato dalla lezione in classe. Prof. Zarini Marta CLASSIFICAZIONE

Dettagli

REAZIONI ESOTERMICHE ED ENDOTERMICHE

REAZIONI ESOTERMICHE ED ENDOTERMICHE REAZIONI ESOTERMICHE ED ENDOTERMICHE Obiettivo di questo esperimento è confrontare l effetto termico di 0,1 moli di diverse sostanze ioniche solide quando vengono sciolte in una stessa quantità di acqua.

Dettagli

Panettone con gocce di cioccolato

Panettone con gocce di cioccolato Panettone con gocce di cioccolato preparazione dolce da 12 blocchi Ingredienti gr. 40 farina di kamut (3mbC) gr. 8 farina di lupino (*) (1/2mbP 1/4mbG) gr. 6 pasta acida essiccata di frumento (**) gr.

Dettagli

La Farmacia e la Ricetta Medica

La Farmacia e la Ricetta Medica La Farmacia e la Ricetta Medica La Ricetta Galenica: come rilanciare il laboratorio galenico in farmacia Pesaro, 27 settembre 2012 Dr.ssa Lucia Carletti Ordine dei Farmacisti Pesaro e Urbino Ringraziamenti

Dettagli

crema mani crema mani muratori CORPO crema piedi idratante antiage - 100ml rigenerante intensiva - 100ml

crema mani crema mani muratori CORPO crema piedi idratante antiage - 100ml rigenerante intensiva - 100ml I prodotti corpo non sono tutti uguali: le nostre formulazioni offrono un altissima percentuale di attivi per arrivare in profondità e ottenere risultati visibili. LINEA CORPO 33 crema mani idratante antiage

Dettagli

STRUMENTI DELL ANALISI CHIMICA

STRUMENTI DELL ANALISI CHIMICA STRUMENTI DELL ANALISI CHIMICA UNITA DI VOLUME L unità fondamentale di volume è il litro (l). Il millilitro (ml) è la millesima parte di un litro ed è largamente usato in tutti i casi in cui il litro è

Dettagli

Ricette. Gelato alla crema. Gelato al cioccolato bianco. 5 tuorli d uovo 200g di zucchero 200g di panna 300g di latte

Ricette. Gelato alla crema. Gelato al cioccolato bianco. 5 tuorli d uovo 200g di zucchero 200g di panna 300g di latte Ricette Gelato alla crema 5 tuorli d uovo 200g di panna 300g di latte Sbattere a lungo i tuorli con lo zucchero, finché appariranno chiari e spumosi. Diluite il composto con il latte e la panna, sbattete

Dettagli

Corso Tutela e valorizzazione delle piante officinali. Parco Adda Sud - Regione Lombardia Lodi 10/09/2005

Corso Tutela e valorizzazione delle piante officinali. Parco Adda Sud - Regione Lombardia Lodi 10/09/2005 Corso Tutela e valorizzazione delle piante officinali. Parco Adda Sud - Regione Lombardia Lodi 10/09/2005 2. Trasformazione e utilizzo delle piante officinali F. Bracco, E. Martino & L. Poggi Università

Dettagli

Quesiti e problemi. 12 Quali sono i fattori che influenzano la solubilità di. 13 Quali sono le differenze fra le solubilità di un solido

Quesiti e problemi. 12 Quali sono i fattori che influenzano la solubilità di. 13 Quali sono le differenze fra le solubilità di un solido Quesiti e problemi SUL LIBRO DA PAG 261 A PAG 264 1 Perché le sostanze si sciolgono? 1 Quali sono le definizioni di solvente e di soluto? 2 Gli elettroliti deboli, quando si sciolgono in acqua a) si dissociano

Dettagli

VIA RETTALE SUPPOSITORI

VIA RETTALE SUPPOSITORI VIA RETTALE SUPPOSITORI MODULO DI TECNICHE E FORME FARMACEUTICHE CORSO DI LAUREA INTERFACOLTA IN BIOTECNOLOGIE ANNO ACCADEMICO 2004-2005 2005 VIA RETTALE LA VIA RETTALE VIENE USATA PER I SEGUENTI SCOPI:!

Dettagli

Principio agvo 1g o ml 1,0 Eccipiente 1 g o ml 0,5. Se non espresso. Peso di un ovulo di solo eccipiente 7 g. Peso di una supposta di solo eccipiente

Principio agvo 1g o ml 1,0 Eccipiente 1 g o ml 0,5. Se non espresso. Peso di un ovulo di solo eccipiente 7 g. Peso di una supposta di solo eccipiente ESPERIENZA N 1 Calcio ipofosfito g 1.50 Sodio ipofosfito g 2.00 Solfato ferroso g 0.75 Chinina bisolfato g 0.10 Acido citrico g 0.10 Saccarosio g 60 Colorante Rosso Ponceau g 0.005 Acqua depurata q.b.

Dettagli

Biscotto frollino 300 g.

Biscotto frollino 300 g. Biscotto frollino 300 g. Kcal 382 Kj 1623 4,5 g 64 g 2 1 5 g 0,15 g Farina di riso, fecola di patate, zucchero, margarina vegetale (olii e grassi non idrogenati di palma, cocco, girasole), uova pastorizzate,

Dettagli

18/01/2010. Laboratorio di chimica. Prof. Aurelio Trevisi

18/01/2010. Laboratorio di chimica. Prof. Aurelio Trevisi Laboratorio di chimica Prof. Aurelio Trevisi Corpi formati da due o più tipi di materia, cioè da due o più sostanze, formano i miscugli. Un miscuglio è omogeneo quando le sostanze che lo formano, cioè

Dettagli

ACIDI E BASI IN CASA. Scheda studente n.1

ACIDI E BASI IN CASA. Scheda studente n.1 Scheda studente n.1 Come interagisce ciascun liquido con la polvere di marmo? Seguite le istruzioni, osservate con attenzione ciò che accade e completate la tabella. polvere di marmo e le seguenti sostanze:

Dettagli

La preparazione galenica in emergenza: risorsa ed opportunità

La preparazione galenica in emergenza: risorsa ed opportunità La preparazione galenica in emergenza: risorsa ed opportunità Valenzano - Bari Pierandrea Cicconetti 13 novembre 2015 1 Consigli strategici Ecco due consigli pratici per scegliere sempre la base giusta

Dettagli

LISTINO CARLO ERBA REAGENTS CHEMICALS/LABCHEM & BULKCHEM 2014/15 Validità 01/11/2014

LISTINO CARLO ERBA REAGENTS CHEMICALS/LABCHEM & BULKCHEM 2014/15 Validità 01/11/2014 LabChem 300101 Assorbente per liquidi versati-re-puro 1 kg 48,00 LabChem 300102 Assorbente per liquidi versati-re-puro 5 kg 83,00 LabChem 300857 p-acetilfenetidina-re-puro 1 kg 466,00 LabChem 301251 Acetofenone-RE-Puro

Dettagli

Forme farmaceutiche, somministrazione e conservazione dei medicinali omeopatici (Carbone R. )

Forme farmaceutiche, somministrazione e conservazione dei medicinali omeopatici (Carbone R. ) Forme farmaceutiche, somministrazione e conservazione dei medicinali omeopatici (Carbone R. ) Forme farmaceutiche omeopatiche La principale via di somministrazione dei medicinali omeopatici è la via orale

Dettagli

Spaghetti alla bolognese

Spaghetti alla bolognese Spaghetti alla bolognese Proteine di soia, spaghetti (23,8%), cipolla disidratata (7%), zucchero, pomodoro in polvere (6,8%), amido, olio di semi di girasole, sale, aroma, fibra di pisello, funghi disidratati

Dettagli

Dolci e gelati vegani

Dolci e gelati vegani Dolci e gelati vegani I dolci incuriosiscono maggiormente, perché si pensa che non si possano realizzare senza latte, burro, uova. In realtà, al posto del latte vaccino basta usare latte vegetale (di soia,

Dettagli

803650 Delizie al cioccolato in maxi scatola regalo

803650 Delizie al cioccolato in maxi scatola regalo 803650 Delizie al cioccolato in maxi scatola regalo Crema spalmabile alla Gianduia Peso netto: 220 g Zucchero, oli vegetali, nocciola tonda e gentile delle Langhe, cacao magro in polvere, latte scremato

Dettagli

VOCI AGGIUDICATE - DITTA A.F. UNITED Voce Descrizione_Prodotto numero PROROGA

VOCI AGGIUDICATE - DITTA A.F. UNITED Voce Descrizione_Prodotto numero PROROGA VOCI AGGIUDICATE - DITTA A.F. UNITED A.F. UNITED PER Prezzo 109 CALCIO CARBONATO 500 mg. Cp. CP 0,030 0,030 130 ITTIOLO POMATA 30 GR circa GR 0,036 0,036 146 VASELINA BIANCA 30 GR circa POMATA GR 0,020

Dettagli

Bustine. La bustina termosaldata è molto diffusa nell industria farmaceutica come confezione monodose.

Bustine. La bustina termosaldata è molto diffusa nell industria farmaceutica come confezione monodose. Bustine La bustina termosaldata è molto diffusa nell industria farmaceutica come confezione monodose. formulazioni in polvere, granulati, paste, liquidi sacchetto semplice, doppio o multiplo. Effervescenti

Dettagli

COME AFFRONTARE LA PROVA PRATICA

COME AFFRONTARE LA PROVA PRATICA CORSO DI PREPARAZIONE ALL ESAME DI STATO I SESSIONE - 2017 Prova pratica di Tecnica Farmaceutica Dott.ssa Cecilia Rovigatti COME AFFRONTARE LA PROVA PRATICA REGOLA DELLE 3C CALMA CONCENTRAZIONE CONSAPEVOLEZZA

Dettagli

801734 Vinoteca Club Giordano Gran Natale: 2 vini bianchi, 2 vini rossi, 8 specialità

801734 Vinoteca Club Giordano Gran Natale: 2 vini bianchi, 2 vini rossi, 8 specialità 801734 Vinoteca Club Giordano Gran Natale: 2 vini bianchi, 2 vini rossi, 8 specialità COTECHINO AL BAROLO Peso Netto: 500g INGREDIENTI: carne di suino, cotenna, grasso di suino, sale, vino Barolo (1,5%),

Dettagli

Pizzero. euro 7,50 prezzo al pubblico consigliato. 180 g

Pizzero. euro 7,50 prezzo al pubblico consigliato. 180 g Linea DietaZero Forever, alimenti bilanciati per l equilibrio del peso Pizzero Preparazione Aprire la busta e versare il contenuto in una ciotola aggiungendo 8 gr di olio extravergine di oliva e 30 gr

Dettagli

IL SAPONE. PROGETTO LAUREE SCIENTIFICHE Università degli Studi della Basilicata. La storia del sapone

IL SAPONE. PROGETTO LAUREE SCIENTIFICHE Università degli Studi della Basilicata. La storia del sapone PROGETTO LAUREE SCIENTIFICHE Università degli Studi della Basilicata La storia del sapone IL SAPONE Il sapone ha una storia molto antica, basti pensare che già nel 2800 a.c. era conosciuto tra i babilonesi;

Dettagli

DURGA. SCHEDE APPLICATIVE pittura superfici murali IL FUTURO È ADESSO. Pitture murali

DURGA. SCHEDE APPLICATIVE pittura superfici murali IL FUTURO È ADESSO. Pitture murali DURGA IL FUTURO È ADESSO Colori e vernici naturali. Esenti da prodotti artificiali e materie prime di origine petrolchimica. Pitture murali SCHEDE APPLICATIVE pittura superfici murali AGGIORNAMENTO NOVEMBRE

Dettagli

Prontuario pratico di Galenica

Prontuario pratico di Galenica P. Brusa - A. Germano Prontuario pratico di Galenica ISBN 978-88-408-1404-9 Errata corrige della prima tiratura del settembre 2007 PAGINE INIZIALI 1-42 PAG. MONOGRAFIA FRASE ERRATA FRASE CORRETTA NOTE

Dettagli

SISTEMATICA. Proposta di classificazione delle varie basi impiegate nelle preparazioni dermatologiche.

SISTEMATICA. Proposta di classificazione delle varie basi impiegate nelle preparazioni dermatologiche. SISTEMATICA Proposta di classificazione delle varie basi impiegate nelle preparazioni dermatologiche. Unguenti Tipo Oleogeli Contenuto in grassi: 95% Creme A/O Tipo: Emulsione A/O Contenuto in grassi:

Dettagli

LEZIONE 1. Materia: Proprietà e Misura

LEZIONE 1. Materia: Proprietà e Misura LEZIONE 1 Materia: Proprietà e Misura MISCELE, COMPOSTI, ELEMENTI SOSTANZE PURE E MISCUGLI La materia può essere suddivisa in sostanze pure e miscugli. Un sistema è puro solo se è formato da una singola

Dettagli

ESTRAZIONI IDROALCOLICHE

ESTRAZIONI IDROALCOLICHE ESTRAZIONI IDROALCOLICHE Cosa sono: L'utilizzo di estratti di diversa natura ci permette di poter beneficiare nei nostri preparati fitoterapici delle numerose virtù terapeutiche delle piante officinali.

Dettagli

Ricette di pasticceria nazionale e internazionale

Ricette di pasticceria nazionale e internazionale 1 Italia Torta delizia Per l impasto base due forme con diametro di 22 cm di pan di Spagna alle mandorle 700-800 g di crema pasticcera classica Per la pasta marzapane per decoro 200 g di mandorle 200 g

Dettagli

STRUTTURA DELLA MATERIA. Un approccio per la scuola primaria. Laura Bassino

STRUTTURA DELLA MATERIA. Un approccio per la scuola primaria. Laura Bassino STRUTTURA DELLA MATERIA Un approccio per la scuola primaria Laura Bassino I ragazzi, sfogliando i quaderni alla fine della classe 5^, ripercorrono attraverso le attività, il percorso del pensare alla materia

Dettagli

4029 Sintesi del dodecil fenil etere da bromododecano e fenolo

4029 Sintesi del dodecil fenil etere da bromododecano e fenolo 4029 Sintesi del dodecil fenil etere da bromododecano e fenolo OH C 12 H 25 Br (249.2) Br + NaOH (40.0) Adogen 464 C 25 H 54 ClN (404.2) C 6 H 6 O (94.1) C 18 H 30 O (262.4) O + NaBr (102.9) Classificazione

Dettagli

CATALOGO PANE SOSTITUTI DOLCE SALATO

CATALOGO PANE SOSTITUTI DOLCE SALATO CATALOGO PANE SOSTITUTI DOLCE SALATO PRODUZIONE INDUSTRIALE Gaia ai valori d un tempo unisce oggi un processo di ricerca scientifica in uno stabilimento d avanguardia certificato e dedicato alla produzione

Dettagli

TECNOLOGIA E INNOVAZIONE NELLA TERAPIA TIROIDEA

TECNOLOGIA E INNOVAZIONE NELLA TERAPIA TIROIDEA TECNOLOGIA E INNOVAZIONE NELLA TERAPIA TIROIDEA Approfondimen9 a cura di Diego Fornasari Yue CS, et al. Pharmacokine9cs and poten9al advantages of a new oral solu9on of levothyroxine vs. other available

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "LA SAPIENZA"

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA Separazione per estrazione semplice Una miscela di 3 composti (acido carbossilico, fenolo, sostanza neutra, 3-4 g), in 100 ml di etere etilico viene estratta (imbuto separatore da 250 ml) 3 volte con 50

Dettagli

Metodo VIII.1. Estrazione del calcio totale, del magnesio totale, del sodio totale e dello zolfo totale presente sotto forma di solfato

Metodo VIII.1. Estrazione del calcio totale, del magnesio totale, del sodio totale e dello zolfo totale presente sotto forma di solfato METODI VIII METODI DI DETERMINAZIONE DEGLI ELEMENTI NUTRITIVI SECONDARI Metodo VIII.1 Estrazione del calcio totale, del magnesio totale, del sodio totale e dello zolfo totale presente sotto forma di solfato

Dettagli

COPPE DI CREMA E PERE

COPPE DI CREMA E PERE Dolci CREMA (RICETTA BASE) 4 tuorli d uovo 4 cucchiai di farina 1 scorza di limone Sbattere le uova con lo zucchero ed aggiungere la farina, il latte e la scorza di limone. Cuocere per 10 minuti, mescolando

Dettagli

bevanda al sapore di cappuccino bevanda al sapore di cappuccino euro 15,00 prezzo al pubblico consigliato 102 g

bevanda al sapore di cappuccino bevanda al sapore di cappuccino euro 15,00 prezzo al pubblico consigliato 102 g bevanda cappuccino Aggiungere una busta Zero a 250 ml d acqua e mescolare fino al completo scioglimento. Si può consumare subito o riscaldare a fuoco lento o in forno ventilato fino alla consistenza desiderata.

Dettagli

MODULO 3 - LA MATERIA: COMPOSIZIONE E TRASFORMAZIONI

MODULO 3 - LA MATERIA: COMPOSIZIONE E TRASFORMAZIONI MODULO 3 - LA MATERIA: COMPOSIZIONE E TRASFORMAZIONI La materia è tutto ciò che ha una massa, energia e occupa spazio, cioè ha un volume; essa si classifica in base alla sua composizione chimica ed in

Dettagli

Ricetta Spaghetti al Caffè

Ricetta Spaghetti al Caffè Ricetta Spaghetti al Caffè Per gli appassionati del caffè e della pasta, ecco un accoppiata vincente: gli spaghetti al caffè. Ingredienti per preparare gli spaghetti al caffè: DOSI PER 4/5 PERSONE 400

Dettagli

bicchieri di varia dimensione con un beccuccio per facilitare i travasi.

bicchieri di varia dimensione con un beccuccio per facilitare i travasi. Per contenere, prelevare e travasare liquidi e altre sostanze è indispensabile utilizzare strumenti di vetro che consentono un facile controllo visivo, si puliscono facilmente e non si corrodono. Per i

Dettagli

Tosse. Tosse secca. Rimedio: decotto di Tiglio. Rimedio: sciroppo di Viola Mammola

Tosse. Tosse secca. Rimedio: decotto di Tiglio. Rimedio: sciroppo di Viola Mammola Tosse secca Tosse Rimedio: decotto di Tiglio Preparazione: per calmare la tosse si mette un cucchiaio di fiori della pianta in un pentolino e si aggiunge una tazza di acqua fredda, quando l acqua giunge

Dettagli

Progetto: Facciamo scienza...sperimentando Scuola Primaria di Cogollo a.s. 2012/2013. 1 esperienza: Cromatografia estrazione clorofilla e carotenoidi

Progetto: Facciamo scienza...sperimentando Scuola Primaria di Cogollo a.s. 2012/2013. 1 esperienza: Cromatografia estrazione clorofilla e carotenoidi a.s. 2012/2013 1 esperienza: Cromatografia estrazione clorofilla e carotenoidi Materiale necessario: - foglie di diverso tipo - beute - cilindro graduato - pipette - imbuto beuta cilindro graduato - mortaio

Dettagli

Informazioni sul prodotto

Informazioni sul prodotto Budino al Cioccolato Codice articolo 6798 Contenitore Box 6 x 0,80 Kg Preparato in polvere per Budino al Cioccolato. La qualità superiore di Carte d Or: Con Ingredienti selezionati Risultato garantito

Dettagli

MICROELEMENTI CON TITOLO INFERIORE OD UGUALE AL 10% Metodo IX.1. Estrazione dei microelementi totali

MICROELEMENTI CON TITOLO INFERIORE OD UGUALE AL 10% Metodo IX.1. Estrazione dei microelementi totali METODI IX METODI DI DETERMINAZIONE DEI MICROELEMENTI E DEI METALLI PESANTI MICROELEMENTI CON TITOLO INFERIORE OD UGUALE AL 10% Metodo IX.1 Estrazione dei microelementi totali 1. Oggetto Il presente documento

Dettagli

5 detersivi per il bucato fai-da-te

5 detersivi per il bucato fai-da-te greenme.it 5 detersivi per il bucato fai-da-te Marta Albè Autoprodurre i detersivi da utilizzare per il bucato significa scegliere di non utilizzare detergenti inquinanti e potenzialmente irritanti o allergizzanti

Dettagli

TECNOLOGIE CHIMICHE INDUSTRIALI, PRINCIPI DI AUTOMAZIONE E DI ORGANIZZAZIONE INDUSTRIALE

TECNOLOGIE CHIMICHE INDUSTRIALI, PRINCIPI DI AUTOMAZIONE E DI ORGANIZZAZIONE INDUSTRIALE PROGRAMMAZIONE DI LABORATORIO DI: TECNOLOGIE CHIMICHE INDUSTRIALI, PRINCIPI DI AUTOMAZIONE E DI ORGANIZZAZIONE INDUSTRIALE allegato 1 Prove meccaniche presso il laboratorio di edilizia Esperienza: Determinazione

Dettagli

PREPARATI PER USO DERMATOLOGICO

PREPARATI PER USO DERMATOLOGICO PREPARATI PER USO DERMATOLOGICO La cute e gli annessi cutanei La cute è costituita: epidermide derma tessuto adiposo sottocutaneo Annessi della pelle che si estendono dal tessuto adiposo fino alla superficie

Dettagli

maite. marie. il fotografo PDF9 y l pagine.diari.fascicoli di c nth s y 9 ricette sopraelevate La cucina c l canthus

maite. marie. il fotografo PDF9 y l pagine.diari.fascicoli di c nth s y 9 ricette sopraelevate La cucina c l canthus maite. marie. il fotografo PDF9 pagine.diari.fascicoli di c y l c nth s y y 9 ricette sopraelevate La cucina y c l canthus y di c l La CUCINA y c nth s y di maite, marie, il fotografo da un idea di maite

Dettagli

I più comuni disturbi cutanei tra2abili con PE: eczemi secchi- umidi, eritemi, ragadi, Herpes zoster, micosi, sco2ature, piccole ferite

I più comuni disturbi cutanei tra2abili con PE: eczemi secchi- umidi, eritemi, ragadi, Herpes zoster, micosi, sco2ature, piccole ferite I più comuni disturbi cutanei tra2abili con PE: eczemi secchi- umidi, eritemi, ragadi, Herpes zoster, micosi, sco2ature, piccole ferite Abrasione piccola ferita Piaghe da decubito Lesioni da psoriasi Eczema

Dettagli

Quesiti e problemi. 6 Indica l affermazione corretta. 7 Qual è la differenza tra un sistema omogeneo e un

Quesiti e problemi. 6 Indica l affermazione corretta. 7 Qual è la differenza tra un sistema omogeneo e un Quesiti e problemi SUL LIBRO DA PAG 39 A PAG 42 1 Gli stati tifisici i idella materia 2 I sistemi i omogenei e i sistemi i eterogenei 1 Costruisci una tabella che riassuma le caratteristiche degli stati

Dettagli

Decottopia e Tisanoreica by Gianluca Mech www.gianlucamechspa.com

Decottopia e Tisanoreica by Gianluca Mech www.gianlucamechspa.com Decottopia e Tisanoreica by Gianluca Mech www.gianlucamechspa.com Cocktail elegante, ideale per ridurre i liquidi in eccesso e ottimo da gustare dopo i pasti. Cosa serve (per 1 persona) coppa Martini shaker

Dettagli

I corsi di cucina di Graziana. Bavaresi, semifreddi e dolci al cucchiaio

I corsi di cucina di Graziana. Bavaresi, semifreddi e dolci al cucchiaio I corsi di cucina di Graziana Bavaresi, semifreddi e dolci al cucchiaio 1 BAVARESE Per bavarese si intende un composto base formato da: CREMA INGLESE + GELATINA IN FORGLI + PANNA MONTATA AL 80% Per le

Dettagli

DIETA SEMILIQUIDA A. Requisiti degli alimenti:

DIETA SEMILIQUIDA A. Requisiti degli alimenti: DIETA SEMILIQUIDA A Questo tipo di dieta è proposto per pazienti incapaci di masticare, deglutire o far giungere allo stomaco cibi solidi e liquidi. E una dieta fluida, omogenea, frullata e setacciata

Dettagli

APPROVAZIONE DELLA TARIFFA NAZIONALE PER LA VENDITA AL PUBBLICO DEI MEDICINALI

APPROVAZIONE DELLA TARIFFA NAZIONALE PER LA VENDITA AL PUBBLICO DEI MEDICINALI Telefono: 02 744013 Fax: 02 76115200 www.sifap.org 20129 Milano - Viale Piceno 18 DECRETO DEL MINISTERO DELLA SANITÀ 8 agosto 1993 APPROVAZIONE DELLA TARIFFA NAZIONALE PER LA VENDITA AL PUBBLICO DEI MEDICINALI

Dettagli

LABORATORIO MULTIFUNZIONE

LABORATORIO MULTIFUNZIONE LABORATORIO MULTIFUNZIONE (Chimica Fisica Scienze) ELENCO ESPERIMENTI ATTUALMENTE DISPONIBILI ANALISI LATTE vedi Balestrieri pag. 409 e seguenti DETERMINAZIONE DELL ACIDITÀ TOTALE Si prelevano 20 ml di

Dettagli

Creme di legumi. Ingredienti

Creme di legumi. Ingredienti Creme di legumi Proteine di soia, isolato di proteine del pisello, preparato a base d'olio vegetale (olio di palma, sciroppo di glucosio, caseinato, fosfato), aromi, amido di mais, sale, addensanti: gomma

Dettagli

PREMIO CESARE BONACINI. Chimica, fisica, biologia... studi ed esperimenti sulla scienza del far da mangiare.

PREMIO CESARE BONACINI. Chimica, fisica, biologia... studi ed esperimenti sulla scienza del far da mangiare. Associazione per l'insegnamento della Fisica PREMIO CESARE BONACINI ANNO SCOLASTICO 2010-2011 Associazione Nazionale Insegnanti di Scienze Naturali 34 Concorso annuale "PREMIO CESARE BONACINI" riservato

Dettagli

Estrazione del DNA. 1. Introduzione

Estrazione del DNA. 1. Introduzione Estrazione del DNA 1. Introduzione L obiettivo di questa esperienza è quello di osservare la molecola degli acidi nucleici, una volta separata dall involucro cellulare in cui è contenuta all interno della

Dettagli

Menù AZZURRO. Prepasto Zanzarelli. Minestra Brodetto saracenico. Pasto Pollo al finocchio. Postpasto Budino di frutta secca

Menù AZZURRO. Prepasto Zanzarelli. Minestra Brodetto saracenico. Pasto Pollo al finocchio. Postpasto Budino di frutta secca Menù AZZURRO Prepasto Zanzarelli Minestra Brodetto saracenico Pasto Pollo al finocchio Postpasto Budino di frutta secca 1 Ricetta e preparazione menu azzurro (4) Zanzarelli (Libro de arte coquinaria, Maestro

Dettagli

La percentuale massa/volume (%m/v) indica la quantità di soluto espressa in grammi presente in 100 ml di soluzione.

La percentuale massa/volume (%m/v) indica la quantità di soluto espressa in grammi presente in 100 ml di soluzione. La concentrazione delle soluzioni Le soluzioni sono costituite da quantità molto variabili dei loro componenti: se vogliamo fornire una indicazione precisa circa la loro composizione, è importante conoscere

Dettagli

SALSE SUGHI & CONDIMENTI

SALSE SUGHI & CONDIMENTI SALSE SUGHI & CONDIMENTI CREMA DI AVOGADOS Per condire insalate 1 avogado maturo 100 gr di yogurt intero bianco 50 gr di olio extra vergine di oliva 1 limone spremere il succo ½ cucchiaino di sale fino

Dettagli

Sandro Scagnoli Direttore Commerciale, Roma, Italia Tel: 345 4725140 Ideal Nutrition Italia, licenziatario di Ideal Protein in Italia

Sandro Scagnoli Direttore Commerciale, Roma, Italia Tel: 345 4725140 Ideal Nutrition Italia, licenziatario di Ideal Protein in Italia Sandro Scagnoli Direttore Commerciale, Roma, Italia Tel: 345 4725140 Ideal Nutrition Italia, licenziatario di Ideal Protein in Italia s.scagnoli@idealnutritionitalia.it www.idealnutritionitalia.it Bevande

Dettagli

Jelò Gelato Base Neutra

Jelò Gelato Base Neutra Jelò Gelato Base Neutra Confezione 250gr 250 gr pack 84 Peso Peso netto imballo Jelò Gelato Preparato in polvere per base neutra jelò busta in poliaccoppiato con alluminio 250 gr. cartone da n. pezzi 3,4

Dettagli

LA PREPARAZIONE DOMESTICA DELLE CONSERVE indicazioni per una corretta realizzazione

LA PREPARAZIONE DOMESTICA DELLE CONSERVE indicazioni per una corretta realizzazione LA PREPARAZIONE DOMESTICA DELLE CONSERVE indicazioni per una corretta realizzazione SANA 14 settembre 2015 Dott.ssa M.Chiara Venturini tecnologo alimentare ORDINE DEI TECNOLOGI ALIMENTARI DELL EMILIA ROMAGNA

Dettagli