I tempi e le idee. il nuovo I tempi e le idee. La storia antica. Giuliano Gliozzi Ada Ruata Piazza Sergio Nicola

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I tempi e le idee. il nuovo I tempi e le idee. La storia antica. Giuliano Gliozzi Ada Ruata Piazza Sergio Nicola"

Transcript

1 Tempi_Idee_Nuovo-1storia pack_layout 1 29/06/11 10:02 Pagina 1 Giuliano Gliozzi Ada Ruata Piazza Sergio Nicola il nuovo I tempi e le idee La storia antica Gli avvenimenti e la vita materiale La trattazione è sistematicamente divisa in due percorsi, che consentono un uso differenziato del corso, a seconda delle specifiche esigenze della classe: Tempo e spazio, che contiene la narrazione degli avvenimenti nelle loro linee essenziali, con particolare attenzione al nesso causa-effetto e ai mutamenti di lungo periodo. Vita materiale, che ricostruisce usi, costumi e mentalità delle diverse epoche storiche e descrive meccanismi economici, tecniche produttive, conquiste scientifiche. La struttura Ogni singolo argomento è trattato nello spazio di una doppia pagina e concluso da un breve esercizio per fare il punto. Una Guida allo studio a margine del testo accompagna il ragazzo nel processo di apprendimento con puntualizzazioni lessicali e concettuali, chiarimenti, domande. Ciascun capitolo è seguito da una scheda di verifica. I Laboratori e i materiali on line Gli inserti di Laboratorio focalizzano le tematiche più interessanti, anche in chiave interdisciplinare, e propongono semplici lavori di indagine storica condotti sui documenti. Sul sito sono disponibili materiali per l approfondimento. Questo simbolo identifica i libri di testo realizzati in formato misto, ovvero cartaceo e digitale Il corso è disponibile nelle seguenti confezioni Volume 1 + La storia antica + Cittadinanza e Costituzione + CD-Rom Libro digitale ISBN Volume 2 + CD-Rom ISBN Volume + CD-Rom ISBN Opzioni di vendita per il primo anno Volume 1 + CD-Rom Libro digitale La storia antica Cittadinanza e Costituzione ISBN ISBN ISBN Guida per l Insegnante + CD-Rom delle verifiche ISBN il nuovo I tempi e le idee Volume 1 + CD-Rom Libro digitale 1 + La storia antica + Cittadinanza e Costituzione (4 elementi indivisibili) ISBN C o v o u n il I tempi e le idee La storia antica

2 La Casa Editrice è certificata da internet: In conformità alla norma UNI EN ISO 9001:2000 per l attività di «Progettazione e realizzazione di prodotti per l editoria scolastica» (certificato n ) Redazione: Coordinamento tecnico: Progetto grafico: Copertina: Impaginazione: Disegni: Ricerca iconografica: Art Direction: Rebecca Regli Simonetta Bettoni dmb/remoboscarin, Essegi Daniela Maieron, Nadia Maestri Essegi Grafica di Balbo Luciano Marcella Bertola, Laura Fiorenzo Nadia Maestri Proprietà letteraria riservata 2010 De Agostini Scuola SpA Novara 1ª edizione: gennaio 2010 Printed in Italy Gli autori ringraziano Luisa Menzio per i preziosi suggerimenti. Foto copertina: L Imperatore Augusto, 0-29 a.c., Dea Picture Library; Anfiteatro dell antica città di Palmira, Siria Kris Ubach/Marka. Le fotografie di questo volume sono state fornite da: De Agostini Picture Library; De Agostini Picture Library/J.E. Bullo 7; De Agostini Picture Library/W. Buss; De Agostini Picture Library/G.P. Cavallero; De Agostini Picture Library/A. Dagli Orti; De Agostini Picture Library/G. Dagli Orti; De Agostini Picture Library/A. De Gregorio; De Agostini Picture Library/G. Nimatallah;De Agostini Picture Library/Pedicini; De Agostini Picture Library/V. Picozzi; Fototeca Storica Nazionale Ando Gilardi; Parigi, Museo Carnavalet; Washington, Library of Congress; Madrid, El Prado; Michele Monetti; Versailles, Museo del Castello; Edimedia; Milano, Museo del Risorgimento; Londra, Museum of London; Roma, Museo Storico dei Bersaglieri; Genova, Archivio storico Ansaldo; Parigi, Musèe D Orsay; Firenze, Storia della Fotografia Fratelli Alinari; Roma, Fondazione Primoli; Milano, Civica raccolta stampe Bertarelli; Fabriano, Archivio Storico Cartiera Miliani; Collezione Loro Piana; Firenze, Galleria degli Uffizi; Parigi, AKG; Londra, British Museum; Napoli, Museo Nazionale di Capodimonte; Parigi, Biblioteca Nazionale; Washington, National Gallery of Art; Londra, Victoria and Albert Museum; Chantilly, Museo Condé; Madrid, Biblioteca Nazionale; Berlino, Museo di Stato; Londra, National Portrait Gallery; Napoli, Museo di San Martino; Mosca, Museo Storico Nazionale; Fototeca Gilardi/Leemage; Londra, National Gallery; Marsiglia, Archivio della Camera di Commercio; Parigi, Museo del Louvre; Londra, The Royal Collection; New York, The Granger Collection; Nantes, Museo del Castello dei Duchi di Bretagna; Taipei, Museo del Palazzo Nazionale; Parigi, Unione dei Musei Nazionali; Washington; Parigi, Biblioteca Nazionale/Edimedia; Parigi, Museo Carnavalet/Coll. Archives Labor; Edinburgo, National Gallery of Scotland; Parigi, Museo di Arte Africana e Oceanica; Vizille, Museo della Rivoluzione Francese; Liverpool, Walker Art Gallery; Versailles, Museo Nazionale del Castello; Jocelyn Art Museum; Norimberga, Germarisches Nationalmuseum. L Editore dichiara la propria disponibilità a regolarizzare eventuali omissioni o errori di attribuzione. Nel rispetto del DL 74/92 sulla trasparenza nella pubblicità, le immagini escludono ogni e qualsiasi possibile intenzione o effetto promozionale verso i lettori. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte del materiale protetto da questo copyright potrà essere riprodotta in alcuna forma senza l autorizzazione scritta dell Editore. Fotocopie per uso personale del lettore possono essere effettuate nei limiti del 15% di ciascun volume/fascicolo di periodico dietro pagamento alla SIAE del compenso previsto dall art. 68, comma 4, della legge 22 aprile 1941 n. 6. Le riproduzioni ad uso differente da quello personale potranno avvenire, per un numero di pagine non superiore al 15% del presente volume/fascicolo, solo a seguito di specifica autorizzazione rilasciata da AIDRO Corso di Porta Romana, Milano e sito Nel sito è disponibile il Questionario Soddisfazione Cliente: La invitiamo a utilizzarlo per trasmetterci le Sue osservazioni. Eventuali segnalazioni di errori, refusi, richieste di chiarimento di funzionamento tecnico dei supporti multimediali del corso o spiegazioni sulle scelte operate dagli autori e dalla Casa Editrice possono essere inviate all'indirizzo di posta elettronica Stampa: DEAPRINTING - Novara Ristampa: Anno:

3 I N D I C E Il mondo antico 1 2 CAPITOLO 1 La Preistoria 6 TEMPO E SPAZIO Le origini dell uomo 6 Dai primati agli ominidi 6 Dall Australopiteco all Homo sapiens 7 Cronologia della Preistoria 7 VITA MATERIALE La vita nel Paleolitico 8 Le glaciazioni e la diffusione dell uomo 8 Raccolta e caccia 8 Le abitazioni, la religione e l arte 9 La vita nel Neolitico 10 La rivoluzione agricola 10 La diffusione dell agricoltura 10 L addomesticamento degli animali 11 L età del bronzo 12 4 La divisione del lavoro e il baratto 12 Le tecniche dell età del bronzo 12 La nascita delle città 1 VERIFICA CAPITOLO 2 Le prime civiltà 16 TEMPO E SPAZIO I popoli della Mezzaluna fertile 16 Sumeri, Accadi e Babilonesi 16 Ittiti e Assiri 17 Fenici ed Ebrei 18 I Fenici 18 Gli Ebrei 19 Gli Ebrei: religione e civiltà 20 Il popolo della Bibbia 20 Il culto e le sue regole 20 Gli Ebrei e la loro terra 21 La famiglia 21 Gli Egizi: una civiltà millenaria 22 La fertile Valle del Nilo 22 I regni 22 L Egitto dallo splendore alla decadenza 2 5 VITA MATERIALE La società egizia 24 Una rigida organizzazione sociale 24 Sacerdoti, scribi e soldati 25 Vivere nell antico Egitto 26 6 Artigiani e contadini 26 Cacciatori e pescatori 26 Grandi realizzazioni della civiltà egizia 26 La religione egizia 28 7 Potere e ricchezza dei sacerdoti 28 Una folla di dèi 28 Il culto dei morti 29 VERIFICA CAPITOLO La civiltà greca 2 TEMPO E SPAZIO Le antiche civiltà del Mar Egeo 2 I Cretesi: la prima civiltà mediterranea 2 I Micenei: la più antica civiltà greca La Grecia delle pòleis 4 Le città-stato e le colonie 4 Il governo della pòlis 4 Una cultura comune 5 Atene: la democrazia 6 Le istituzioni ateniesi 6 La formazione del cittadino ateniese 7 Sparta: l oligarchia 8 Le istituzioni spartane 8 La formazione del cittadino spartano 9 I Greci nel Mediterraneo 40 Lo scontro con l impero persiano 40 Il dominio di Atene e l età di Pericle 40 Alessandro Magno e l Ellenismo 41 VITA MATERIALE La società greca 42 La condizione femminile 42 Gli schiavi 42 Il teatro 4 Le Olimpiadi 4 La religione 44 Gli dei dell Olimpo 44 La divinazione e gli oracoli 45

4 I N D I C E 8 L arte 46 Artisti e artigiani 46 I templi 46 VERIFICA CAPITOLO 4 Roma e la sua civiltà 50 TEMPO E SPAZIO Le origini 50 I popoli italici e gli Etruschi 50 Roma, tra leggenda e storia 50 Il periodo della monarchia 51 Roma repubblicana 52 L espansione di Roma in Italia 52 Le lotte fra patrizi e plebei 52 L espansione nel Mediterraneo 5 L organizzazione politica e sociale 54 La repubblica e il senato 54 Le assemblee dei cittadini e i magistrati 54 Gli schiavi 55 Da Cesare ad Augusto 56 Il potere dei generali: Cesare dittatore 56 Augusto imperatore L impero di Roma dallo splendore al crollo 58 Roma capitale del mondo 58 La crisi dell impero 58 Il cristianesimo 59 VITA MATERIALE Roma, potenza militare 60 Il cittadino-soldato 60 La legione 60 L accampamento e le macchine da guerra 61 Vita quotidiana a Roma 62 7 La famiglia 62 L istruzione 62 L abbigliamento e il cibo 6 Case e strade a Roma 64 8 Le abitazioni dei ricchi 64 Quartieri popolari e negozi 64 Le strade 65 Le grandi costruzioni romane 66 9 L anfiteatro, il circo, le terme 66 Le tecniche di costruzione 66 Acqua e acquedotti 67 VERIFICA 68 L ESSENZIALE 70 4

5 Il mondo antico Il tempo Invenzione della scrittura circa 500 a.c. circa 2500 a.c. 75 a.c. Preistoria Storia In Egitto si costruiscono le grandi piramidi circa 1700 a.c. Massimo splendore dell impero babilonese Fondazione di Roma Muore Alessandro Magno Massima espansione dell impero romano a.c. Età di Pericle: massimo splendore della civiltà greca 2 a.c. 48 a.c. Giulio Cesare al potere 117 d.c. Nascita di Cristo Lo spazio La zona evidenziata sulla cartina rappresenta il «teatro degli avvenimenti» dell Unità. 5

6 CAPITOLO 1 Veduta aerea di un tratto della Rift Valley, dove si verificarono condizioni climatiche adatte alla comparsa dell uomo. La Preistoria 1 Le origini dell uomo Dai primati agli ominidi Le prime forme di vita sulla Terra comparvero in mare due miliardi e mezzo di anni fa; poi sulla terraferma, mezzo miliardo di anni fa. L evoluzione produsse esseri viventi sempre più complessi; circa 70 milioni di anni fa, quando si estinsero i grandi rettili e la Terra assunse un aspetto simile a quello attuale, comparvero i primati, cioè i mammiferi che comprendono le scimmie e gli antenati dell uomo. Soltanto circa 20 milioni di anni fa i primati si differenziarono in due tronconi: una parte continuò a camminare a quattro zampe, e diede origine alle grandi scimmie (gorilla, scimpanzè, orangutan). Un altra parte, abbandonati gli alberi, scese a terra e prese pian piano a camminare su due gambe: nacquero così i diretti antenati dell uomo, chiamati ominidi, e infine l uomo stesso. Le caratteristiche degli ominidi sono, in breve, le seguenti: 1. posizione eretta, che conferisce loro una visuale più ampia, utile specialmente nella caccia; 2. uso delle mani che, non più adoperate per muoversi, servono come strumento sempre a disposizione: con esse l ominide può trasportare oggetti e costruire utensili;. aumento del volume del cervello; questa è la caratteristica principale perché consente lo sviluppo dell intelligenza; 4. uso del linguaggio, perfezionatosi lentamente, man mano che gli ominidi imparavano a vivere insieme e a collaborare tra loro; 5. creazione di una cultura, cioè di un insieme di tecniche, conoscenze, credenze che si trasmettono di generazione in generazione. GUIDA ALLO STUDIO Lessico Primati: Sottolinea le caratteristiche degli animali cm cm cm 100 cm 1400 cm Durante le varie fasi dell evoluzione degli onimidi crebbero la capacità cranica e la dimensione del cervello; si affermò la postura eretta, mentre l uso delle mani portò alla costruzione di oggetti e utensili. 6 Australopiteco Homo habilis Homo erectus Homo sapiens Homo sapiens sapiens

7 T E M P O E S P A Z I O Dall Australopiteco all Homo sapiens Il più antico ominide che conosciamo è l Australopiteco, che visse in Africa tra 4 milioni e 1 milione e mezzo di anni fa. Era alto appena 1 metro e 0 centimetri, pesava circa 0 chilogrammi e aveva un cervello molto piccolo (tra i 400 e 500 cm, cioè circa un terzo di quello dell uomo attuale). Utilizzava pietre e ossa come strumenti rudimentali e camminava eretto: la separazione tra l uomo e la scimmia era già netta. Mentre gli Australopitechi si evolvevano in forme più robuste, nelle savane africane comparve, circa milioni di anni fa, un altro ominide: l Homo habilis (= Uomo abile), così chiamato per la sua capacità di costruire semplici attrezzi con pietre scheggiate. L Homo habilis aveva imparato anche a conservare il fuoco, ma non ancora ad accenderlo: la capacità di accendere il fuoco fu una conquista dell Homo erectus (= Uomo eretto), un ominide ormai decisamente umanizzato, comparso circa 2 milioni di anni fa, in grado di usare un linguaggio complesso e di costruirsi dei rudimentali ripari di rami intrecciati e di pelli. Circa anni fa in Europa apparve una diversa forma di Homo erectus, l Uomo di Neandertal (così chiamato dal nome della località della Germania in cui furono ritrovati i suoi resti). Per cacciare o raccogliere le radici e i frutti di cui si cibava, l Uomo di Neandertal si serviva di attrezzi abbastanza elaborati; utilizzava pelli di animali per coprirsi; seppelliva i morti. Circa anni fa l evoluzione dell uomo portò infine all apparizione dell Homo sapiens (= Uomo saggio), seguito dall Homo sapiens sapiens, la specie a cui noi tutti apparteniamo. Elenca in ordine cronologico i protagonisti dell evoluzione del genere umano: Cronologia della Preistoria Ciò che distinse in maniera definitiva l uomo dagli altri animali fu la creazione dei primi strumenti di pietra. Da allora gli uomini ebbero qualcosa che mancava alle bestie: una cultura da trasmettere alla generazione successiva (per esmpio, le conoscenze necessarie per costruire gli strumenti). Da allora la cultura umana ebbe uno sviluppo, dapprima molto lento, ma incessante. Da allora, insomma, gli uomini ebbero una storia. La parte più antica di questa storia è chiamata dagli studiosi Preistoria. La Preistoria ebbe inizio 2 milioni di anni fa e terminò anni fa, data approssimativa dell invenzione della scrittura. Da quel momento si fa iniziare la storia vera e propria. La Preistoria dell uomo è dunque enormemente più estesa della sua storia e per gran parte ebbe come protagonista non l Homo sapiens (comparso, come sappiamo, soltanto anni fa circa), ma gli ominidi che lo hanno preceduto. La Preistoria, a sua volta, è suddivisa dagli studiosi in età o ere. Le principali sono il Paleolitico o età paleolitica e il Neolitico o età neolitica. I resti (circa il 40%) dello scheletro di Lucy, una femmina di Australopithecus afarensis di oltre milioni di anni. Che cos è la Preistoria? PERFAREILPUNTO Indica con una crocetta se le seguenti affermazioni sono vere o false. 1. Gli ominidi discendono dalle grandi scimmie. 2. Le sole caratteristiche che contraddistinguono gli ominidi sono la posizione eretta e l uso delle mani. V V F F. L ominide più antico è l Homo habilis. V F 4. La specie a cui apparteniamo è quella dell Homo sapiens sapiens. V F 5. La Preistoria terminò con l invenzione della scrittura. V F 6. La Preistoria si suddivide in Paleolitico e Neolitico. V F 7

8 Capitolo 1 La Preistoria 2 La vita nel Paleolitico A destra: il disegno raffigura una scena di vita nel Paleolitico. Qui sopra: una pietra scheggiata, ricavata dalla selce, dalla tipica forma a mandorla. GUIDA ALLO STUDIO Lessico Paleolitico: Che cosa rese possibile la diffusione dell Homo sapiens su tutta la Terra? Sottolinealo nel testo. Le glaciazioni e la diffusione dell uomo La prima età della Preistoria, il Paleolitico o età paleolitica (= «età della pietra antica»), è chiamata così perché gli uomini usavano, come utensili e armi, pietre scheggiate. Essa durò circa due milioni di anni e i nostri lontani progenitori vi condussero un esistenza molto dura. Prima di tutto, essi dovettero affrontare grandi mutamenti climatici determinati dalle quattro glaciazioni che in quell età si susseguirono sul nostro pianeta. Con il termine glaciazione si indica un lunghissimo periodo durante il quale la temperatura sulla Terra si abbassò mediamente di gradi, facendo sì che gran parte del pianeta si ricoprisse di ghiacci. Fu proprio durante l ultima glaciazione che comparve l Homo sapiens, primo fra gli ominidi a popolare tutto il mondo. Ciò fu reso possibile grazie alla lingua di terra quasi ininterrotta che, emersa grazie all abbassamento del livello del mare, collegava l Australia all Asia, mentre un istmo permetteva di raggiungere a piedi l America dove oggi c è lo stretto di Bering. Intanto, la selezione naturale faceva sì che si affermassero, nelle diverse aree climatiche, gli uomini dotati di caratteristiche fisiche più adatte alla sopravvivenza: quelli con pelle più scura nelle zone più calde, quelli con pelle più chiara nelle zone più fredde. Si formarono così i quattro tipi fondamentali che caratterizzano il genere umano: i Neri, gli Orientali, i Caucasici e gli Aborigeni australiani. Di che cosa vivevano gli uomini del Paleolitico? 8 Raccolta e caccia Gli uomini paleolitici vivevano di raccolta, di caccia e di pesca, mangiavano direttamente ciò che raccoglievano (semi, bacche, frutti) e piccoli animali. Per un lungo

9 I L T EVMI TP A O ME ALTO E RSIPAALZE I O periodo gli uomini paleolitici vissero in caverne naturali, soffrendo il freddo e il buio, finché un gesto determinò una vera rivoluzione: il primo colpo fra due pietre. Fu l Homo habilis a capire che con un sasso poteva scheggiarne un altro, rendendolo appuntito e tagliente. Quando gli uomini impararono a scheggiare le pietre, le usarono come armi per uccidere gli animali, piccoli o grandi come i mammut. L uomo cacciatore scoprì che, se si associava con i suoi simili, otteneva dalla caccia maggiori risultati: ecco allora formarsi i clan, cioè gruppi di famiglie nomadi, che vivevano unite sotto la guida di un anziano particolarmente stimato. La scoperta del fuoco determinò, nella vita quotidiana dei nostri antenati preistorici, una vera rivoluzione: finalmente potevano scaldarsi, illuminare la caverna in cui vivevano, cuocere il cibo. Inizialmente essi non sapevano «creare» il fuoco e dovevano mantenere acceso quello che trovavano in natura. La capacità di accendere il fuoco fu una conquista dell Homo erectus. Lessico Nomade significa «che si sposta continuamente». Sottolinea nel testo le due scoperte fondamentali dell uomo nel Paleolitico. Una palafitta. Le palafitte erano unite alla terraferma per mezzo di ponticelli. Le abitazioni, la religione e l arte L addolcimento del clima indusse gli uomini ad abbandonare le caverne e a costruire abitazioni all aperto, sempre provvisorie perché la caccia obbligava al nomadismo, costruite con tronchi e rami. Quando la zona scelta per l insediamento era paludosa, o addirittura consisteva in un lago o in un fiume, sorgevano le palafitte, costruite su un intelaiatura di tronchi, che poggiava su pali appuntiti, infissi nel suolo. Relativamente tardi si affermò l abitudine di seppellire i morti. Spesso, accanto al cadavere, si ponevano oggetti usati nella vita quotidiana. Nasceva allora la speranza in una nuova vita, dopo la morte. L incertezza dell esito della caccia stimolò gli uomini preistorici anche a «inventare» l arte. Le pitture rupestri che decorano le pareti di molte grotte rappresentano specialmente animali: gli uomini primitivi infatti credevano che dipingere un cervo, un toro, un bue con una lancia conficcata nel cuore rendesse fortunata la caccia. PERFAREILPUNTO Rispondi alle seguenti domande. 1. Perché il primo periodo della Preistoria si chiama Paleolitico? Che cosa sono le glaciazioni?.... Quali sono i quattro tipi fondamentali del genere umano? Perché la scoperta del fuoco ebbe un importanza fondamentale?... Un particolare delle pitture rupestri della grotta di Lascaux (Francia): cavallo ferito. 9

10 Capitolo 1 La Preistoria La vita nel Neolitico Una scena di vita nel Neolitico. GUIDA ALLO STUDIO Lessico Neolitico significa: In che cosa consiste la rivoluzione agricola del Neolitico? La rivoluzione agricola Il Neolitico o età neolitica (= «età della pietra nuova»), così chiamato perché durante questo periodo l uomo cominciò a lavorare la pietra rendendola levigata, ebbe inizio circa anni fa e durò solo quattro millenni e mezzo: i progressi furono infatti molto più rapidi rispetto al Paleolitico e in breve tempo si arrivò all invenzione della scrittura. Il Neolitico determinò un cambiamento radicale nella vita degli uomini: la rivoluzione agricola. Finché era vissuto di raccolta, di caccia e di pesca, l uomo si era comportato come un parassita, consumando le risorse che la terra spontaneamente gli offriva. Con l invenzione dell agricoltura, incominciò a lavorare la terra per produrre egli stesso gli alimenti necessari al suo sostentamento. Quando gli uomini incominciarono a seminare, la loro vita cambiò rapidamente. Occorreva attendere il raccolto, restando quindi più tempo fermi nello stesso posto. Le abitudini nomadi dei gruppi umani, costretti a muoversi di frequente alla ricerca di nuovi terreni di caccia, col tempo divennero sedentarie. Lessico Sottolinea nel testo la definizione di civiltà. 10 La diffusione dell agricoltura L agricoltura comparve in alcune zone del mondo rese fertili dall abbondanza di acqua e dal clima particolarmente temperato: le popolazioni agricole trovarono soluzioni tanto nuove ai loro problemi di sussistenza da imprimere una svolta alla storia dell umanità. Questo avvenne in un ampia regione che va dal delta dei fiumi Tigri ed Eufrate alla vallata del Nilo; si usa denominare questa zona, a causa della sua forma, Mezzaluna fertile (vedi cartina a p. 16); nel bacino dell Indo (India) e, più tardi, lungo le rive del Fiume Giallo (Cina); ancora più tardi, nell America Centrale e nel Perú. Qui si svilupparono le prime civiltà della Terra. Ma che cosa significa «civiltà»? Il termine si usa per indicare l insieme della lingua, dei modi di vita, delle credenze religiose, dell organizzazione sociale e politica di

11 I L T EVMI TP A O ME ALTO E RSIPAALZE I O AMERICA SETTENTRIONALE EUROPA A S I A La diffusione dell agricoltura durante il Neolitico. Individua nella cartina la zona della Mezzaluna fertile (vedi anche la cartina a p. 16). C i n a OCEANO OCEANO A F R I C A i PACIFICO OCEANO PACIFICO AMERICA MERIDIONALE Equatore OCEANO INDIANO ATLANTICO AUSTRALIA Zone in cui comparvero i primi agricoltori (tra e anni fa) Zone coltivate anni fa un popolo, cioè di un gruppo più o meno numeroso di uomini che sono vissuti uniti e hanno fatto le stesse esperienze. Nella Mezzaluna fertile gli agricoltori, anziché continuare ad abbandonare le terre dopo averne sfruttate le risorse, adottarono un nuovo sistema: lo sfruttamento intensivo del terreno, ottenuto sia utilizzando strumenti sempre più perfezionati, sia costruendo canali per disciplinare le acque dei fiumi e irrigare terre sempre più vaste. La produzione agricola aumentò notevolmente: un terreno costantemente irrigato produceva 10 volte di più di una terra la cui fertilità dipendesse soltanto dalla pioggia. La diffusione dell agricoltura ebbe come conseguenza un rapido aumento della popolazione. Le ragioni sono abbastanza evidenti: i prodotti della coltivazione della terra consentivano infatti di sfamare un numero più elevato di persone. L addomesticamento degli animali Contemporaneamente all agricoltura si sviluppò l allevamento (dapprima si allevarono pecore e mucche, in seguito anche cavalli e cammelli). In un primo tempo pastori e contadini si contendevano le terre e spesso ne nascevano scontri violenti. Quando le tecniche agricole divennero più redditizie, si trovò conveniente riunire le due attività intorno allo stesso villaggio, che viveva di entrambe. La formazione di villaggi dove vivevano stabilmente decine di famiglie, fu un altra importante conseguenza della rivoluzione agricola. Nei villaggi nascevano nuove forme di vita sociale, nuove conoscenze, nuove tecniche. PERFAREILPUNTO Completa con le parole giuste. (Se non ricordi esattamente, controlla il testo). Durante l età (= età della ) da raccoglitore e cacciatore, l uomo divenne e... Egli imparò a la pietra anziché scheggiarla, rendendola... L agricoltura comparve in alcune zone del mondo rese dall abbondanza di e dal clima. La diffusione dell agricoltura e dell allevamento ebbe come conseguenza un rapido della polazione. Una pittura rupestre (trovata nel Sahara) che raffigura donne e bambini appartenenti a una delle prime comunità di allevatori. 11

EVOLUZIONE NELLA PREISTORIA

EVOLUZIONE NELLA PREISTORIA EVOLUZIONE NELLA PREISTORIA PREISTORIA SCIMMIE ANTROPOMORFE: SONO SIMILI ALL UOMO VIVONO SUGLI ALBERI NELLE FORESTE DELL AFRICA DIVENTANO ONNIVORE: MANGIANO TUTTO, ANCHE LA CARNE DA QUADRUPEDI DIVENTANO

Dettagli

Prof.ssa F. Carta. Liceo Classico G.M. Dettori Cagliari

Prof.ssa F. Carta. Liceo Classico G.M. Dettori Cagliari 1 Ere geologiche Archeozoica Paleozoica Mesozoica Cenozoica Neozoica o quaternaria (era in cui compare l uomo) 2 Processo di ominazione 3 I primati, comparsi circa 60 milioni di anni fa, vivevano sugli

Dettagli

STORIA CONTENUTI E TEMPI

STORIA CONTENUTI E TEMPI ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE G. CENA SEZIONE TECNICA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI STORIA CLASSE 1ª Z TUR DOCENTE SERRACCHIOLI IRENE STORIA COMPETENZE DISCIPLINARI Conoscenza

Dettagli

LINK CORRELATI: Test interattivo (Quiz Faber): Quiz_evoluzione uomo

LINK CORRELATI: Test interattivo (Quiz Faber): Quiz_evoluzione uomo NOME FILE: L evoluzione dell uomo_a2 CODICE DOCUMENTO: S STORIA A A2 P 2 DESCRIZIONE DOCUMENTO: proposta di testo semplificato di storia SCUOLA: primaria CLASSE: 3^ LINK CORRELATI: Test interattivo (Quiz

Dettagli

l metodo della ricerca storica 2 a classificazione delle fonti e la Storiografia 5 ORIGINI ED EVOLUZIONE: IL PIANETA TERRA E LA SPECIE UMANA

l metodo della ricerca storica 2 a classificazione delle fonti e la Storiografia 5 ORIGINI ED EVOLUZIONE: IL PIANETA TERRA E LA SPECIE UMANA ßIndice del volume AVVIO ALLO STUDIO DELLA STORIA I L l metodo della ricerca storica 2 1 Differenza tra Storia e Preistoria 2 2 Cronologia e periodizzazione 4 a classificazione delle fonti e la Storiografia

Dettagli

Il Neolitico. Le nostre lontane origini. quando dove aspetto fisico abilità. Africa, Asia ed Europa meridionali.

Il Neolitico. Le nostre lontane origini. quando dove aspetto fisico abilità. Africa, Asia ed Europa meridionali. il testo: Uguali e diversi. Alle radici dell umanità. 01 Le nostre lontane origini L homo sapiens sapiens è comparso in Africa circa 40000 (quarantamila) anni fa. L homo sapiens è il risultato di una lunga

Dettagli

1Le origini. Una storia che parte dal centro della Terra

1Le origini. Una storia che parte dal centro della Terra 1 Dalle prime forme di vita alle prime civiltà 1Le origini. Una storia che parte dal centro della Terra º 1. Dalle origini della Terra alle origini della vita 4 º 2. L origine delle specie 6 º 3. La nascita

Dettagli

Il mio libro di storia Nome alunno classe as.2013/14 maestra Valeria

Il mio libro di storia Nome alunno classe as.2013/14 maestra Valeria Il mio libro di storia Nome alunno classe as.2013/14 maestra Valeria INIZIA Indice arcaica Bang Big primaria secondaria terziaria La Pangea quaternaria Le ere L' evoluzione dell'uomo ETA DELLA PIETRA NEOLITICO

Dettagli

PROGRAMMA DI STORIA E GEOGRAFIA

PROGRAMMA DI STORIA E GEOGRAFIA Liceo scientifico Federico II di Melfi PROGRAMMA DI STORIA E GEOGRAFIA Classe I sez. B Scienze applicate Anno scolastico 2013-2014 Prof. ssa Brienza Annamaria STORIA ALLE ORIGINI DELL UOMO La Preistoria:

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI STORIA Anno scolastico 2010-2011

PROGRAMMAZIONE DI STORIA Anno scolastico 2010-2011 PROGRAMMAZIONE DI STORIA Anno scolastico 2010-2011 FINALITA' E OBIETTIVI GENERALI 1) Favorire la formazione di una cultura storica tesa a recuperare la memoria del passato più lontano, in cui il nostro

Dettagli

º 1. Perché sono necessari il sistema di riferimento

º 1. Perché sono necessari il sistema di riferimento Gli uomini e la storia º 1. Che cos è la storia 1 º 2. Le coordinate della storia: il tempo e lo spazio 2 º 3. Le molte domande della storia 4 º 4. Il documento 5 º 5. Il mestiere dello storico 6 º 6.

Dettagli

STORIA. La preistoria. Tutti gli esseri umani sono figli di homo sapiens sapiens. il testo:

STORIA. La preistoria. Tutti gli esseri umani sono figli di homo sapiens sapiens. il testo: il testo: 01 Tutti gli esseri umani sono figli di homo sapiens sapiens La foto a pag.18 fa vedere un immagine del film 2001 Odissea nello spazio. Nella foto si vede un ominide che tiene in mano un osso.

Dettagli

LICEO STATALE PIERO GOBETTI - OMEGNA

LICEO STATALE PIERO GOBETTI - OMEGNA LICEO STATALE PIERO GOBETTI - OMEGNA CLASSE I A musicale ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROF: Malfatto Elena Programmazione di storia e geografia CONOSCENZE Criteri e metodologia storica Tipologie di fonti

Dettagli

STORIA PER CLASSE TERZA

STORIA PER CLASSE TERZA STORIA PER CLASSE TERZA Il presente file riporta alcuni testi semplificati di storia di classe terza per una bambina che conosce discretamente l italiano. Tali testi riguardano la preistoria, compresa

Dettagli

I primi uomini. Che cosa sai già? Che cosa imparerai? primi uomini

I primi uomini. Che cosa sai già? Che cosa imparerai? primi uomini nostri antenati, cioè gli uomini che sono vissuti prima di noi, vivevano in un ambiente difficile e pieno di pericoli. mpararono a conoscere la natura e a ricavare da essa cibo, ripari, armi, attrezzi

Dettagli

LE PRIME CIVILTA. A cura di ANNA CARMELITANO SI SVILUPPARONO. Vicino ai FIUMI TIGRI, EUFRATE NILO INDO GIALLO VISSERO VISSERO VISSERO VISSERO

LE PRIME CIVILTA. A cura di ANNA CARMELITANO SI SVILUPPARONO. Vicino ai FIUMI TIGRI, EUFRATE NILO INDO GIALLO VISSERO VISSERO VISSERO VISSERO A cura di ANNA CARMELITANO LE PRIME CIVILTA SI SVILUPPARONO Vicino ai FIUMI TIGRI, EUFRATE NILO INDO GIALLO VISSERO VISSERO VISSERO VISSERO I SUMERI, GLI EGIZI GLI INDIANI I CINESI I BABILONESI GLI ASSIRI

Dettagli

Storia facile per la classe terza

Storia facile per la classe terza Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Carlo Scataglini per la classe terza L origine della Terra e la Preistoria Scuola primaria

Dettagli

PROGRAMMAZIONE MODULARE DI STORIA CLASSE PRIMA INDIRIZZI: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING - TURISMO SEZIONE TECNICO

PROGRAMMAZIONE MODULARE DI STORIA CLASSE PRIMA INDIRIZZI: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING - TURISMO SEZIONE TECNICO PROGRAMMAZIONE MODULARE DI STORIA CLASSE PRIMA INDIRIZZI: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING - TURISMO SEZIONE TECNICO MOD. 1 LA COLONIZZAZIONE UMANA DELLA TERRA - Conoscere e comprendere gli eventi

Dettagli

Visita didattica al museo della preistoria Paolo Graziosi via Sant Egidio- Firenze

Visita didattica al museo della preistoria Paolo Graziosi via Sant Egidio- Firenze Visita didattica al museo della preistoria Paolo Graziosi via Sant Egidio- Firenze Il giorno mercoledì 12 novembre la nostra classe (1 F) ha visitato il museo della preistoria Paolo Graziosi. Il museo

Dettagli

Indice_del volume. capitolo 1_La preistoria. capitolo 2_Imperi e culture del Vicino Oriente

Indice_del volume. capitolo 1_La preistoria. capitolo 2_Imperi e culture del Vicino Oriente Indice_del volume capitolo 1_La preistoria 1_Prima della storia 2 2_Problemi di sopravvivenza e capacità di adattamento 2 Le Parole della Storia_Uomo 3 3_«Uomini» 5 4_La diffusione della specie umana 6

Dettagli

-Due materie a confronto: metodi e strumenti della Storia e della Geografia.

-Due materie a confronto: metodi e strumenti della Storia e della Geografia. A.S. 2014/2015 Liceo Scientifico G. d Alessandro -Bagheria. Programma di Geostoria-Classe I I Prof.ssa A. Maciocio -Percorso storico/politico: -Due materie a confronto: metodi e strumenti della Storia

Dettagli

Schemi e racconti storici scritti dagli alunni delle classi terze della scuola primaria di Miradolo Terme anno scolastico 2008-2009

Schemi e racconti storici scritti dagli alunni delle classi terze della scuola primaria di Miradolo Terme anno scolastico 2008-2009 La preistoria raccontata da noi bambini Schemi e racconti storici scritti dagli alunni delle classi terze della scuola primaria di Miradolo Terme anno scolastico 2008-2009 AFRICA circa 30 milioni di anni

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI DI VILLAMASSARGIA Anno scolastico 2013 2014. Progettazione annuale STORIA. Classe 3 a A

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI DI VILLAMASSARGIA Anno scolastico 2013 2014. Progettazione annuale STORIA. Classe 3 a A ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI DI VILLAMASSARGIA Anno scolastico 2013 2014 Progettazione annuale di STORIA Classe 3 a A Insegnante Floris Silvia Premessa La storia ha un grande valore formativo,

Dettagli

Le origini dell Uomo. antropomorfa, cioè caratterizzata da assenza di coda e da scapole poste posteriormente e

Le origini dell Uomo. antropomorfa, cioè caratterizzata da assenza di coda e da scapole poste posteriormente e Le origini dell Uomo L uomo attuale, il risultato di milioni di anni di evoluzione che si è svolta per la maggior parte sul piano biologico e solo in tempi recenti è divenuta anche una evoluzione culturale,

Dettagli

PROGRAMMA DI STORIA. ANNO SCOLASTICO: 2011/12 CLASSE: 1 B INSEGNANTE: Loredana Renzi

PROGRAMMA DI STORIA. ANNO SCOLASTICO: 2011/12 CLASSE: 1 B INSEGNANTE: Loredana Renzi ANNO SCOLASTICO: 2011/12 CLASSE: 1 B INSEGNANTE: Loredana Renzi PREISTORIA E STORIA Come tutto è cominciato La storia degli esseri umani La geologia La biologia L evoluzione degli organismi Il tempo profondo

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO STORIA e GEOGRAFIA Biennio Scienze Umane a.s. 2013-2014

PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO STORIA e GEOGRAFIA Biennio Scienze Umane a.s. 2013-2014 1 PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO e Biennio Scienze Umane a.s. 2013-2014 OBIETTIVI GENERALI Le discipline di Storia e Geografia sono finalizzate a Approfondire il legame tra la Geografia e la Storia, portando

Dettagli

LA SELEZIONE ARTIFICIALE

LA SELEZIONE ARTIFICIALE LA SELEZIONE ARTIFICIALE MENTRE LA SELEZIONE NATURALE E OPERATA DALLA NATURA CHE FA SOPRAVVIVERE SOLO GLI ORGANISMI PIU ADATTI A VIVERE IN UN CERTO AMBIENTE, LA SELEZIONE ARTIFICIALE E OPERATA DALL UOMO.

Dettagli

Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado

Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado ISTITUTO COMPRENSIVO G. MARCONI di Castelfranco Emilia Mo Via Guglielmo Marconi, 1 Tel 059 926254 - fax 059 926148 email: MOIC825001@istruzione.it Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado Anno

Dettagli

Quando l uomo scoprì di esistere

Quando l uomo scoprì di esistere laboratorio Prerequisiti 1 conoscere i contenuti relativi alla preistoria collocare i contenuti appresi nello spazio e nel tempo comprendere e conoscere il concetto-chiave di cultura Obiettivi riflettere

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LOREDANA CAMPANARI

ISTITUTO COMPRENSIVO LOREDANA CAMPANARI ISTITUTO COMPRENSIVO LOREDANA CAMPANARI Via Monte Pollino, 45-00015 Monterotondo (RM) CURRICOLO VERTICALE DI STORIA A.S. 2013/2014 CURRICOLO STORIA - Ambito disciplinare STORIA Storia Scuola Primaria CLASSE

Dettagli

1. OBIETTIVI DIDATTICI (competenze di base per l asse dei linguaggi)

1. OBIETTIVI DIDATTICI (competenze di base per l asse dei linguaggi) PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE a.s. 2014-2015 DISCIPLINA: STORIA - CITTADINANZA E COSTITUZIONE CLASSE: I B DOCENTE: SANACORE ROSARIA 1. OBIETTIVI DIDATTICI (competenze di base per l asse dei linguaggi) Competenze

Dettagli

Chiediamo di raffigurare il mosaico la sul quaderno apponendo una didascalia che sintetizzi la teoria creazionistica. Il creazionismo è una teoria

Chiediamo di raffigurare il mosaico la sul quaderno apponendo una didascalia che sintetizzi la teoria creazionistica. Il creazionismo è una teoria IL NEOZOICO E I PRIMI UOMINI Suggerimenti didattici Come sempre iniziamo ad orientarci datando sulla linea del tempo l era che ci porta alla conoscenza dell origine dell uomo e definiamo le caratteristiche

Dettagli

Approfondimenti: Lo shaduf: un modo ingegnoso per prelevare l'acqua.

Approfondimenti: Lo shaduf: un modo ingegnoso per prelevare l'acqua. ISTITUTO SALESIANO SACRO CUORE (NAPOLI-VOMERO) LICEO CLASSICO E LICEO SCIENTIFICO LICEO LINGUISTICO E IT AMMIN. FIN. MARK. PROGRAMMA DI GEOSTORIA ANNO SCOLASTICO 2013-2014 CLASSE I LICEO CLASSICO A N.O.

Dettagli

Piano didattico annuale. Materia: STORIA. Manutenzione e Assistenza Tecnica Annualità 2015-2016

Piano didattico annuale. Materia: STORIA. Manutenzione e Assistenza Tecnica Annualità 2015-2016 IISS Cigna-Baruffi-Garelli Programmazione individuale Piano didattico annuale Materia: STORIA Biennio Manutenzione e Assistenza Tecnica Annualità 2015-2016 Classe (docente) 1^B (Fabio Gallesio) Contesto

Dettagli

COORDINAMENTO PER MATERIE 10 SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA

COORDINAMENTO PER MATERIE 10 SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA Pagina 1 di 6 COORDINAMENTO PER MATERIE 10 SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA AREA DISCIPLINARE Biennio, Attività e Insegnamenti di area generale (Settore Tecnologico)

Dettagli

Le Botteghe dell Insegnare

Le Botteghe dell Insegnare Le Botteghe dell Insegnare percorso 2013-2014 Elaborato a cura di Daniela Bellomo classe III B del Liceo Linguistico annesso all ITC Giulio Cesare Bari; anno scolastico 2013/14 Per molti secoli la casa

Dettagli

Indirizzo: Primo Biennio. Classe: Prima. Disciplina: STORIA. Primo Biennio

Indirizzo: Primo Biennio. Classe: Prima. Disciplina: STORIA. Primo Biennio Indirizzo: Primo Biennio Classe: Prima Disciplina: STORIA prof. Primo Biennio Competenze disciplinari: 1. Comprendere il cambiamento e la diversità dei tempi storici in una dimensione diacronica e in una

Dettagli

STORIA COMPETENZE CHIAVE:

STORIA COMPETENZE CHIAVE: STORIA COMPETENZE CHIAVE: consapevolezza ed espressione culturale, le competenze sociali e civiche, imparare ad imparare Traguardi per lo sviluppo delle competenze L alunno: Riconosce e usa le tracce storiche

Dettagli

Programma di Geostoria

Programma di Geostoria ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE I.T.C.G L. EINAUDI con sezione associata: Liceo Scientifico di Stato "GIORDANO BRUNO" Via Baccu Arrodas, Muravera Anno Scolastico 2013/2014 Programma di Geostoria Classe

Dettagli

CHE COS È LA STORIA? Lavoro sulle parole

CHE COS È LA STORIA? Lavoro sulle parole CHE COS È LA STORIA? Studiare un libro di Storia vuol dire fare un viaggio interessante in un mondo nuovo: questo viaggio porta nel passato! La Storia vuole raccontare i fatti del passato come sono realmente

Dettagli

Programmazione educativo-didattica anno scolastico 2013-2014 STORIA CLASSE PRIMA PRIMARIA

Programmazione educativo-didattica anno scolastico 2013-2014 STORIA CLASSE PRIMA PRIMARIA Istituto Maddalena di Canossa Corso Garibaldi 60-27100 Pavia Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di 1 grado Programmazione educativo-didattica anno scolastico 2013-2014 STORIA CLASSE

Dettagli

Scuola dell infanzia. Percorsi proposti:

Scuola dell infanzia. Percorsi proposti: Museo Nazionale Preistorico Etnografico L. Pigorini w w w.pigorini/beniculturali.it Scuola dell infanzia Una serie di percorsi ludico-didattici rivolti in particolare alla scuola dell infanzia, per dare

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA STORIA (Classi 1ª-2ª)

SCUOLA PRIMARIA STORIA (Classi 1ª-2ª) SCUOLA PRIMARIA STORIA (Classi 1ª-2ª) COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE Usare strumenti opportuni per orientarsi nel tempo e per collocare i fatti Raccontare esperienze personali. Conoscere, ricostruire e

Dettagli

Dove non altrimenti indicato, le immagini appartengono all Archivio Giunti.

Dove non altrimenti indicato, le immagini appartengono all Archivio Giunti. STORIA Testi: Andrea Bachini Impaginazione e redazione: Pier Paolo Puxeddu+Francesca Vitale studio associato Progetto grafico copertina: Isabel Rocìo Gonzalez Le illustrazioni sono tratte dai seguenti

Dettagli

Le carte Ti aiutano a collocare meglio nello spazio e nel tempo gli eventi trattati.

Le carte Ti aiutano a collocare meglio nello spazio e nel tempo gli eventi trattati. per studiare L approccio narrativo ai fatti del passato e la riflessione guidata sui temi e problemi della storia che caratterizzano Correva l anno ti offrono un avvicinamento critico alla storia politico-istituzionale

Dettagli

Istituto Tecnico Tecnologico Statale Liceo Scientifico (opzione scienza applicate) Ettore Molinari

Istituto Tecnico Tecnologico Statale Liceo Scientifico (opzione scienza applicate) Ettore Molinari Istituto Tecnico Tecnologico Statale Liceo Scientifico (opzione scienza applicate) Ettore Molinari PERCORSO FORMATIVO DI STORIA PRIMO BIENNIO - CLASSI PRIME E SECONDE ASSE STORICO-SOCIALE di base a conclusione

Dettagli

Il programma svolto ha seguito la scansione del testo in adozione: B. Corradi -A. Giardina- B. Gregari, Il mosaico e gli specchi, Editori Laterza

Il programma svolto ha seguito la scansione del testo in adozione: B. Corradi -A. Giardina- B. Gregari, Il mosaico e gli specchi, Editori Laterza Istituto di Istruzione Cittadella T.L.Caro a.s. 2007/2008 PROGRAMMA di STORIA classe I A Docente: prof. Maurizio Tessaro Il programma svolto ha seguito la scansione del testo in adozione: B. Corradi -A.

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE MORGAGNI di Roma. PIANO di LAVORO di STORIA e CITTADINANZA E COSTITUZIONE CLASSI PRIME (Nuovo Ordinamento)

LICEO SCIENTIFICO STATALE MORGAGNI di Roma. PIANO di LAVORO di STORIA e CITTADINANZA E COSTITUZIONE CLASSI PRIME (Nuovo Ordinamento) LICEO SCIENTIFICO STATALE MORGAGNI di Roma PIANO di LAVORO di STORIA e CITTADINANZA E COSTITUZIONE CLASSI PRIME (Nuovo Ordinamento) Al termine dell'obbligo scolastico gli studenti dovranno essere in possesso

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI AVIO TERZO BIENNIO-CLASSE QUINTA PRIMARIA DISCIPLINA:STORIA. Anno scolastico 2013/2014 INSEGNANTE:FEDERICA REDOLFI

ISTITUTO COMPRENSIVO DI AVIO TERZO BIENNIO-CLASSE QUINTA PRIMARIA DISCIPLINA:STORIA. Anno scolastico 2013/2014 INSEGNANTE:FEDERICA REDOLFI ISTITUTO COMPRENSIVO DI AVIO TERZO BIENNIO-CLASSE QUINTA PRIMARIA DISCIPLINA:STORIA Anno scolastico 2013/2014 INSEGNANTE:FEDERICA REDOLFI STORIA Competenze 1 e 2 al termine del 3 biennio (classe quinta

Dettagli

ALLE ORIGINI DELL AGRICOLTURA UNA GRANDE RIVOLUZIONE

ALLE ORIGINI DELL AGRICOLTURA UNA GRANDE RIVOLUZIONE ALLE ORIGINI DELL AGRICOLTURA UNA GRANDE RIVOLUZIONE La fine delle grandi glaciazioni Circa 13000 anni fa si innescò una serie di cambiamenti climatici connessi al riscaldamento globale che modificarono

Dettagli

Questo linguaggio, unitamente ai rapporti sociali, al consumo di carne e allo sviluppo della tecnologia diede origine ad una nuova evoluzione.

Questo linguaggio, unitamente ai rapporti sociali, al consumo di carne e allo sviluppo della tecnologia diede origine ad una nuova evoluzione. L AUSTRALOPITECO Circa 10 milioni di anni fa, a causa del movimento delle placche della crosta terrestre e dello scontro di esse lungo una linea che va dall Etiopia fino al Sud Africa, si formò una profonda

Dettagli

PROGRAMMA DI STORIA-GEOGRAFIA classe 1 C

PROGRAMMA DI STORIA-GEOGRAFIA classe 1 C Anno scolastico 2010/2011 Liceo scientifico E. Fermi Nuoro PROGRAMMA DI STORIA-GEOGRAFIA classe 1 C STORIA UNITA 1: LA PREISTORIA 1-L origine della vita La formazione dei continenti La teoria dell evoluzione

Dettagli

L invenzione della città

L invenzione della città laboratorio Prerequisiti 2 conoscere le caratteristiche principali del Neolitico e delle prime civiltà fluviali collocare gli eventi studiati nello spazio e nel tempo conoscere il concetto di città-stato

Dettagli

nuove tecniche di estrazione e lavorazione della selce varie forme d arte agricoltura Neolitico, nuova età della pietra neos=nuovo lithos= pietra

nuove tecniche di estrazione e lavorazione della selce varie forme d arte agricoltura Neolitico, nuova età della pietra neos=nuovo lithos= pietra IL NEOLITICO Brevi indicazioni didattiche. Iniziamo il percorso con un richiamo al Paleolitico domandando agli alunni quale fosse la maggiore preoccupazione degli uomini di allora. Tra i bisogni primari

Dettagli

LO STORICO AL LAVORO. Sulle tracce del passato: le fonti. 1 Voyager 4, pagina 2

LO STORICO AL LAVORO. Sulle tracce del passato: le fonti. 1 Voyager 4, pagina 2 Lo storico al lavoro LO STORICO AL LAVORO Sulle tracce del passato: le fonti Per ricostruire gli eventi (cioè i fatti, gli avvenimenti) del passato, lo storico cerca le tracce dei fatti accaduti. Queste

Dettagli

AMBITO ANTROPOLOGICO

AMBITO ANTROPOLOGICO ISTITUTO COMPRENSIVO AVIO - SCUOLA PRIMARIA DI AVIO - AMBITO ANTROPOLOGICO classe 5^ Insegnante: Paola Martinelli Anno scolastico 2013/2014 STORIA Competenze 1 e 2 al termine del 3 biennio (classe 5^ scuola

Dettagli

Esami di Idoneità/Integrativi. Liceo delle Scienze Umane / Economico Sociale / Linguistico

Esami di Idoneità/Integrativi. Liceo delle Scienze Umane / Economico Sociale / Linguistico Esami di Idoneità/Integrativi Liceo delle Scienze Umane / Economico Sociale / Linguistico Materia: Storia/Geografia Alla Classe seconda Contenuti essenziali di Storia Modulo 1: Dalla Preistoria alla Storia

Dettagli

SCOPRENDO LA CIVILTÀ ABBIAMO RICOSTRUITO GLI ELEMENTI DELLA NOSTRA CIVILTÀ CERCANDO DI SPIEGARLI AD UN ALIENO.

SCOPRENDO LA CIVILTÀ ABBIAMO RICOSTRUITO GLI ELEMENTI DELLA NOSTRA CIVILTÀ CERCANDO DI SPIEGARLI AD UN ALIENO. SCOPRENDO LA CIVILTÀ ABBIAMO RICOSTRUITO GLI ELEMENTI DELLA NOSTRA CIVILTÀ CERCANDO DI SPIEGARLI AD UN ALIENO. CIVILTÀ: INSIEME DI ELEMENTI CHE CARATTERIZZANO UN POPOLO CHE VIVE IN UN DETERMINATO PERIODO

Dettagli

CURRICOLO DI STORIA SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONOSCENZE / ATTIVITA

CURRICOLO DI STORIA SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONOSCENZE / ATTIVITA CURRICOLO DI STORIA SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA 1. Individuare le tracce e usarle come fonti per produrre conoscenze sul proprio passato, della generazione degli adulti e della comunità di appartenenza.

Dettagli

La specie umana fra passato e futuro

La specie umana fra passato e futuro La specie umana fra passato e futuro 2 a parte (Società civile) Leonardo Beccarisi Corso di Ecologia Università degli Studi di Roma Tre 10 marzo 2011 18 a lezione Sommario 1 Società civile Origini della

Dettagli

STORIA E GEOGRAFIA NEL PRIMO BIENNIO

STORIA E GEOGRAFIA NEL PRIMO BIENNIO STORIA E GEOGRAFIA NEL PRIMO BIENNIO Storia: introduzione Considerata come fondamentale l acquisizione del senso storico, inteso come consapevolezza dell esistenza, nel tempo, di realtà sociali diverse,

Dettagli

STORIA. CURRICOLO VERTICALE PRIMO CICLO indicazioni ministeriali e curricolo di Istituto

STORIA. CURRICOLO VERTICALE PRIMO CICLO indicazioni ministeriali e curricolo di Istituto CURRICOLO VERTICALE PRIMO CICLO e curricolo di Istituto TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA. L alunno/a conosce elementi significativi del passato del suo ambiente

Dettagli

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili.

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. Nella fisica classica l energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: aggiungere o

Dettagli

LE CIVILTÀ CRETESE E MICENEA

LE CIVILTÀ CRETESE E MICENEA LE CIVILTÀ CRETESE E MICENEA Creta è l isola più grande dell arcipelago greco. Si trova al centro del Mar Mediterraneo. L isola aveva un territorio fertile. Queste caratteristiche dell isola hanno permesso

Dettagli

VOLUME 3 CAPITOLO 7 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 3 CAPITOLO 7 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... L AFRICA VOLUME 3 CAPITOLO 7 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: deserto...... Sahara...... altopiano...... bacino......

Dettagli

visite su prenotazione

visite su prenotazione visite su prenotazione L Archeodromo delle Madonie Un parco-museo da vivere, da toccare, da sperimentare! L Archeodromo delle Madonie è un parco didattico a tema archeologico, al cui interno è stata allestita

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO LINGUISTICO

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO LINGUISTICO http://suite.sogiscuola.com/documenti_web/vris017001/documenti/9.. 1 di 9 09/12/2013 10.06 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO LINGUISTICO ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PRIMO BIENNIO

Dettagli

La prima civiltà: Minoica (o cretese)

La prima civiltà: Minoica (o cretese) La Grecia Antica La prima civiltà: Minoica (o cretese) VII millennio a.c. IV millennio a. C. Creta è abitata da popolazione autoctona che vive di caccia, pesca, agricoltura. Popoli provenienti dalle coste

Dettagli

PROGRAMMAZIONE di ISTITUTO ANNO SCOLASTICO 2013-2014. Storia. Classe prima

PROGRAMMAZIONE di ISTITUTO ANNO SCOLASTICO 2013-2014. Storia. Classe prima Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE DEL VENETO Istituto Comprensivo di Bosco Chiesanuova Piazzetta Degli Alpini 5 37021 Bosco Chiesanuova Tel 045 6780

Dettagli

RELIGIONE. In ogni città c era un dio preferito. Tutti però credevano in Baal e la moglie Astarte.

RELIGIONE. In ogni città c era un dio preferito. Tutti però credevano in Baal e la moglie Astarte. RELIGIONE I Fenici erano un popolo molto religioso: erano politeisti, cioè credevano in molti dei. Questi dei erano i fenomeni naturali: la pioggia, i tuoni, i fulmini, i fiumi, i mari, le stagioni, la

Dettagli

* L attività è stata pensata specificamente per quelle classi che vogliono avvicinarsi all istituzione Museo.

* L attività è stata pensata specificamente per quelle classi che vogliono avvicinarsi all istituzione Museo. Associazione culturale per la tutela e la valorizzazione Tel. : 345-4418830 E-mail: info@heredia.it Web: www.heredia.it storico-ambientale della Centuriazione a nord-est di Padova. PROPOSTE DIDATTICHE

Dettagli

Dalle guerre persiane ad Alessandro Magno

Dalle guerre persiane ad Alessandro Magno Dalle guerre persiane ad Alessandro Magno Il periodo storico che viene trattato in questa unità didattica va dagli inizi del V secolo a.c. alla fine del I secolo a.c. e riguarda la Grecia, la Macedonia

Dettagli

Scuola Primaria Villaggio INA Classe 3 B. Libro personalizzato

Scuola Primaria Villaggio INA Classe 3 B. Libro personalizzato Anno scolastico 2008/2009 I.C.S. C. Tura pontelagoscuro (FE) Scuola Primaria Villaggio INA Classe 3 B Libro personalizzato Realizzato con: il patrocinio : Il contributo : La collaborazione : Dedicato alla

Dettagli

Programma svolto. Storia. Strumenti propedeutici: Significato del termine storia. Fonti e "scienze ausiliarie.

Programma svolto. Storia. Strumenti propedeutici: Significato del termine storia. Fonti e scienze ausiliarie. Liceo Scientifico Statale Gobetti sede Segré di Torino Classe I sez. SC Materia: GEOSTORIA Data: 9/6/2015 Programma svolto Introduzione. Il corso ha previsto essenzialmente lo studio del territorio come

Dettagli

DENTRO E FUORI IL MUSEO INGRESSO LIBERO!

DENTRO E FUORI IL MUSEO INGRESSO LIBERO! DENTRO E FUORI IL MUSEO INGRESSO LIBERO! Attività didattica 2012-2013 del Civico Museo Luoghi e Genti dell Auser Presentazione Il Civico Museo Luoghi e Genti dell Auser si avvia a compiere il suo secondo

Dettagli

Da un esplosione: il Big Bang. Parole-chiave: Big Bang, materia, Sole, Pianeti, Terra. Scuola integra culture.prato.it

Da un esplosione: il Big Bang. Parole-chiave: Big Bang, materia, Sole, Pianeti, Terra. Scuola integra culture.prato.it Da un esplosione: il Big Bang. Parole-chiave: Big Bang, materia, Sole, Pianeti, Terra. http://scuolaintegraculture.prato.it 1 Materia Sole http://scuolaintegraculture.prato.it 2 Pianeti nello spazio Come

Dettagli

!" # " $% &'"!" ( # #!" #) * * ! * #"! 0# &!0 " #. 1-! #

! #  $% &'! ( # #! #) * * ! * #! 0# &!0  #. 1-! # ! # $% &'! ( # #! #) * * +, -.) # )- ) -# )- /)- # )-! )-# #! # -! * #! 0# &!0 #. 1-! # ( 2 &3'' ' '324% & 2%432 5 / # # # 0# # 0) #! *! 1! ) /5 )! 0 # #) )!0! #) 6 # 0#.0 #.1! - # ) 75/+88/8+7679$/$7

Dettagli

I popoli italici. Mondadori Education

I popoli italici. Mondadori Education I popoli italici Fin dalla Preistoria l Italia è stata abitata da popolazioni provenienti dall Europa centrale. Questi popoli avevano origini, lingue e culture differenti e si stabilirono in diverse zone

Dettagli

greci.notebook September 29, 2015 civiltà greca

greci.notebook September 29, 2015 civiltà greca greci.notebook September 29, 2015 civiltà greca 1 Le origini Mentre nel Mar Mediterraneo si sviluppava la civiltà cretese in Grecia vi erano molti villaggi e alcune città più importanti. Una di queste

Dettagli

Liceo Scientifico Statale Aldo Moro Via Gallo Pecca, 4/6 10086 Rivarolo Canavese (Torino) Anno Scolastico 2014-2015 Classe I A

Liceo Scientifico Statale Aldo Moro Via Gallo Pecca, 4/6 10086 Rivarolo Canavese (Torino) Anno Scolastico 2014-2015 Classe I A Liceo Scientifico Statale Aldo Moro Via Gallo Pecca, 4/6 10086 Rivarolo Canavese (Torino) Anno Scolastico 2014-2015 Classe I A Programma svolto di Storia, Geografia, Educazione alla cittadinanza Sezione

Dettagli

a.s. 2014-2015 GLI ALUNNI DELLA CLASSE IV DELLA SCUOLA PRIMARIA DI GROSOTTO PRESENTANO

a.s. 2014-2015 GLI ALUNNI DELLA CLASSE IV DELLA SCUOLA PRIMARIA DI GROSOTTO PRESENTANO a.s. 2014-2015 GLI ALUNNI DELLA CLASSE IV DELLA SCUOLA PRIMARIA DI GROSOTTO PRESENTANO LA CIVILTÀ EGIZIA LUOGO SOCIETÀ TEMPO ASPETTI DI VITA QUOTIDIANA CLICCA SULL OVALE CHE PREFERISCI RELIGIONE ECONOMIA

Dettagli

Programma scolastico del 2012/13 della classe 1^B opzione scienze applicate. GEOSTORIA Geoarché. C.BarberiesR.KohlerE.NosedaM.P.ScovazziC.

Programma scolastico del 2012/13 della classe 1^B opzione scienze applicate. GEOSTORIA Geoarché. C.BarberiesR.KohlerE.NosedaM.P.ScovazziC. Programma scolastico del 2012/13 della classe 1^B opzione scienze applicate. GEOSTORIA Geoarché C.BarberiesR.KohlerE.NosedaM.P.ScovazziC.Vigolini Strumenti dell analisi storica; 1. Studiare il passato:

Dettagli

AMBITO ANTROPOLOGICO CURRICOLO E PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI GEOGRAFIA

AMBITO ANTROPOLOGICO CURRICOLO E PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI GEOGRAFIA AMBITO ANTROPOLOGICO CURRICOLO E DI GEOGRAFIA 1- IDEA, SVILUPPO E RAPPRESENTAZIONE DELLO SPAZIO CLASSE 1^ CURRICOLO - Uso corretto dei principali indicatori topologici Riconoscere la propria posizione

Dettagli

I LABORATORI. del SABATO al MUSEO Il maggio museale della Sapienza

I LABORATORI. del SABATO al MUSEO Il maggio museale della Sapienza I LABORATORI del SABATO al MUSEO Il maggio museale della Sapienza 7, 14, 21 e 28 maggio 2016 7 maggio 2016 Circolando L avventuroso viaggio del sangue attraverso le vie del corpo umano. Prima un filmato

Dettagli

MUSEO ARCHEOLOGICO POLVERIERA GUZMAN ORBETELLO OFFERTA DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015

MUSEO ARCHEOLOGICO POLVERIERA GUZMAN ORBETELLO OFFERTA DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 MUSEO ARCHEOLOGICO POLVERIERA GUZMAN ORBETELLO OFFERTA DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 1 MOTIVAZIONI E FINALITÀ Il Museo Archeologico di Orbetello ha predisposto per l anno scolastico 2014-2015 un

Dettagli

Gli strumenti della geografia

Gli strumenti della geografia Gli strumenti della geografia La geografia studia lo spazio, cioè i tanti tipi di luoghi e di ambienti che si trovano sulla Terra. La geografia descrive lo spazio e ci spiega anche come è fatto, come vivono

Dettagli

Gianfranco Bresich Cinzia Fiorio MATERIALI DI RACCORDO. Scoprire la. Il mondo antico

Gianfranco Bresich Cinzia Fiorio MATERIALI DI RACCORDO. Scoprire la. Il mondo antico MATERIALI DI RACCORDO Gianfranco Bresich Cinzia Fiorio Scoprire la STORIA Il mondo antico Indice La preistoria L uomo comincia il suo lungo cammino 4 L età della preistoria 5 Modulo 1 Le prime grandi civiltà

Dettagli

NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI

NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI Intorno al 1200 a.c. nuovi popoli arrivano in Grecia. Questi popoli partono dal Nord dell'asia e dal Nord dell'europa. Queste persone diventano i nuovi padroni del territorio.

Dettagli

Chiediamo ai bambini di copiare la linea del tempo e di verbalizzarne il contenuto, oralmente e per iscritto.

Chiediamo ai bambini di copiare la linea del tempo e di verbalizzarne il contenuto, oralmente e per iscritto. IL PALEOLITICO (prima parte) Brevi indicazioni didattiche Sulla linea del tempo Iniziamo il percorso disegnando alla lavagna una linea del tempo connotata con immagini simboliche significative dell etimologia

Dettagli

Programma di italiano svolto nella classe II AE Anno scolastico 2014/2015

Programma di italiano svolto nella classe II AE Anno scolastico 2014/2015 Programma di italiano svolto nella classe II AE Anno scolastico 2014/2015 Revisione generale del sistema verbale. Individuazione e descrizione di strutture sintattiche ( analisi logica della proposizione).

Dettagli

SCUOLA BOTTEGA S. POLO A. s. 2014 /2015 CLASSE 1CD. STORIA E GEOGRAFIA (Prof.ssa Manuela Magurno) RECUPERO /POTENZIAMENTO ESTIVO

SCUOLA BOTTEGA S. POLO A. s. 2014 /2015 CLASSE 1CD. STORIA E GEOGRAFIA (Prof.ssa Manuela Magurno) RECUPERO /POTENZIAMENTO ESTIVO SCUOLA BOTTEGA S. POLO A. s. 2014 /2015 CLASSE 1CD STORIA E GEOGRAFIA (Prof.ssa Manuela Magurno) RECUPERO /POTENZIAMENTO ESTIVO Civiltà minoica e micenea Quale civiltà si sviluppò nell isola di Creta?

Dettagli

La civiltà greca. Mondadori Education

La civiltà greca. Mondadori Education La civiltà greca I Greci, discendenti dei Micenei e dei Dori, vivevano in un territorio montuoso con pochi spazi coltivabili; fondarono città-stato indipendenti, le poleis, spesso in lotta tra loro. Le

Dettagli

INDICE. Cultura e culture della preistoria. Risorse digitali. Presentazione, III. La struttura dell opera, IV SEZIONE 1

INDICE. Cultura e culture della preistoria. Risorse digitali. Presentazione, III. La struttura dell opera, IV SEZIONE 1 INDICE Presentazione, III La struttura dell opera, IV SEZIONE 1 Cultura e culture della preistoria CAPITOLO 1 Il lavoro dello storico, 4 La storia e il problema delle fonti, 4 Le domande della storia,

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore PRIMO LEVI

Istituto di Istruzione Superiore PRIMO LEVI Istituto di Istruzione Superiore PRIMO LEVI ISTITUTO TECNICO - SETTORE TECNOLOGICO Elettronica ed Elettrotecnica - Informatica e Telecomunicazioni LICEO SCIENTIFICO - LICEO SCIENTIFICO opzione Scienze

Dettagli

I LUNGHI PERIODI DELLA STORIA MONDIALE (DALLA PROTOSTORIA AD OGGI)

I LUNGHI PERIODI DELLA STORIA MONDIALE (DALLA PROTOSTORIA AD OGGI) Flavia Marostica MODUL0/UNITÀ DI APPRENDIMENTO DI STORIA CLASSE I di Istituto Superiore Modulo n. 1 I LUNGHI PERIODI DELLA STORIA MONDIALE (DALLA PROTOSTORIA AD OGGI) Standard di Riferimento STANDARD EDA

Dettagli

Appunti sulla visita al museo della preistoria : Luigi Donini di Bologna

Appunti sulla visita al museo della preistoria : Luigi Donini di Bologna Appunti sulla visita al museo della preistoria : Luigi Donini di Bologna Martedì 17 Gennaio 2012 noi bambini della classe 3^ B siamo andati al museo della preistoria : Luigi Donini insieme alle nostre

Dettagli

PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE STORIA E GEOGRAFIA BIENNIO PRIMO ANNO

PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE STORIA E GEOGRAFIA BIENNIO PRIMO ANNO 1 PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE STORIA E GEOGRAFIA BIENNIO Competenze di base Competenze specifiche Abilità Conoscenze Saper usare in modo interattivo strumenti diversi ( linguaggio, simboli, conoscenze,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA MODULI RELATIVI ALLE COMPETENZE STCW

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA MODULI RELATIVI ALLE COMPETENZE STCW PROGRAMMAZIONE DIDATTICA MODULI RELATIVI ALLE COMPETENZE STCW ISTITUTO : INDIRIZZO: ARTICOLAZIONE: OPZIONE: Istituto di Istruzione Secondaria Superiore N. Stefanelli Istituto Tecnico a Indirizzo Trasporti

Dettagli

PROPOSTA SCUOLE PRIMARIE

PROPOSTA SCUOLE PRIMARIE PROPOSTA SCUOLE PRIMARIE La Macchina del Tempo Il progetto ideato e realizzato da L Asino d Oro Associazione Culturale per le scuole primarie, dal titolo La Macchina del Tempo, si propone come uno strumento

Dettagli

OMINAZIONE A.S. 2015/2016 PROF. COSIMO SARACINO

OMINAZIONE A.S. 2015/2016 PROF. COSIMO SARACINO OMINAZIONE A.S. 2015/2016 PROF. COSIMO SARACINO OMINAZIONE Vengono presentate le fasi che hanno consentito l evoluzione del genere Homo IL POSTO DELL UOMO NELL EVOLUZIONE Per studiare l evoluzione umana

Dettagli