P.O.R. Campania Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "P.O.R. Campania 2007-2013 Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T."

Transcript

1 SCHEDA TECNICA DA ALLEGARE ALLA DOMANDA A) DATI SULL IMPRESA RICHIEDENTE ALLEGATO N. 5 A1) Denominazione A2) Forma giuridica GREEN VULCANO SRL SRL A3) Codice Fiscale Partita IVA A4) Sede legale ROMA ROMA Comune Provincia CAP VIALE REGINA MARGHERITA, 302 Via e n. civico A5) Telefono Fax A6) Legale Rappresentante IANNELLO GIANFRANCO AMMINISTRATORE UNICO Cognome Nome Qualifica A7) Atto costitutivo (1) REPERTORIO N.7255 RACCOLTA N /12/2050 Estremi Scadenza A8) Capitale sociale (1) ,00 di cui versato 2.500,00 A9) Iscrizione al Registro delle Imprese NAPOLI /07/2009 Di Al n Dal A10) Iscrizione all INPS NON HA POSIZIONE INPS Ufficio di Dal Settore A11) Categoria di impresa (2) ANNO 2008 NON HA DIPENDENTI Periodo di riferimento Effettivi ULA Fatturato Totale di bilancio A12) Incaricato dell impresa per la pratica IANNELLO GIANFRANCO Sig. Tel. Fax A13) Indirizzo cui inviare la corrispondenza VIALE REGINA MARGHERITA, 302 ROMA ROMA Comune Provincia CAP Via e n. civico (1) Solo per le società ed i consorzi; (2) Tutti i dati devono riguardare l ultimo esercizio contabile chiuso e sono calcolati su base annua. Per le imprese di costituzione recente i cui conti non sono stati ancora chiusi, i dati sono stimati in buona fede ad esercizio in corso.

2 B) DATI SUL PROGRAMMA DI INVESTIMENTI B1) Ubicazione dell unità locale oggetto dell investimento: CENTRO DIREZIONALE NAPOLI Comune NAPOLI Provincia NA CAP Via e n civico CENTRO DIREZIONALE ISOLA G/5 Telefono Fax B2) Tipologia del programma di investimenti PROGETTAZIONE, ACQUISTO MACCHINARI, ACQUISIZIONE SOFTWARE B3) Date effettive o previste relative al programma: B3.1) Data (gg/mm/aaaa) di avvio a realizzazione del programma B3.2) Data (gg/mm/aaaa) di ultimazione del programma 1/1/ /12/2010 B4) Spese del programma (al netto dell IVA) a fronte delle quali si richiedono le agevolazioni Voci di spesa Spese dirette Importo in migliaia di Euro A Progettazione, direzione lavori, piano marketing,accessorie B Impianti C Macchinari, attrezzature e strumenti D Immobilizzazioni immateriali TOTALE C) ELEMENTI PER IL CALCOLO DEL VALORE TECNICO DEL PROGETTO C1) Caratteristiche innovative e qualitative del progetto, sia ai fini dell incremento di efficienza della macchina gestionale, sia in funzione del completamento/ potenziamento di infrastrutture ICT già esistenti: L azienda ed il suo processo di erogazione servizi GreenVulcano è un azienda che commercializza prodotti e servizi in ambito informatico e precisamente nel settore del middleware, cioè nell ambito di quel particolare tipo di software che permette di integrare applicazioni eterogenee in un'unica infrastruttura IT. Integrare i dati può essere vitale in tanti campi. Si provi a pensare a quando due aziende si fondono o

3 semplicemente iniziano una partnership. In che modo possono mettere in comune le loro informazioni e i loro dati? Per chiarire facciamo un esempio. Una ventina di anni fa, chi scommetteva sullo sport poteva farlo fino al giorno precedente. Questo perché occorreva tempo per raccogliere i dati e definire l entità del premio. Oggi è possibile giocare fino all istante d inizio. Non solo: sono stati sviluppati altri sistemi di gioco che permettono di scommettere anche durante gli eventi sportivi. Un altro esempio: i negozi on-line. Questi non potrebbero esistere se non ci fosse la possibilità di integrare informazioni provenienti da ordini on-line da varie parti del mondo, magazzini di tante marche diverse, pagamenti appoggiati a più istituti di credito e così via. L integrazione ha reso possibile l esistenza di qualcosa di così complesso. Per essere attivi nel mercato globale, dunque, bisogna necessariamente integrare le applicazioni della propria infrastruttura IT, dei partner, fornitori e clienti. Il problema di come integrare in modo efficace servizi e applicazioni eterogenee non è solo di natura tecnologica, ma necessita di un approccio interdisciplinare accompagnato da una forte azione di formazione di nuove competenze. Le Service Oriented Architecture (SOA) sono state introdotte per affrontare tali sfide. Il paradigma SOA suggerisce una metodologia di progettazione in cui applicazioni complesse sono realizzate attraverso l interazione di entità chiamate servizi. Questi ultimi sono messi a disposizione dagli ESB. Un Enterprise Service Bus (ESB) è una architettura software che sfrutta web services, messaging middleware, intelligent routing e trasformazione dati. Gli ESB si comportano come dorsali di integrazione distribuite attraverso le quali, i servizi software e le applicazioni interagiscono (Gartner). GreenVulcano ESB, prodotto di punta della GreenVulcano Srl, è stato concepito su tali principi e con l obiettivo di non dover sfruttare necessariamente sistemi proprietari o software di base di grandi vendor di mercato. Un ESB combina una serie di applicazioni separate in una federazione co-operante di applicazioni. Pur non esistendo una definizione standard relativa alle funzionalità che debbono essere coperte dagli ESB, ce ne sono una serie che costituiscono la base che accomuna tutti i prodotti sul mercato ed ulteriori funzionalità che ne allargano i confini, sebbene non siano condivisi da tutti i produttori. Gli ESB sono prodotti che richiedono uno skill tecnologico molto elevato per la loro personalizzazione e configurazione. Molto spesso questo costituisce un vincolo e uno scoglio

4 difficilmente superabile che non permette, anche nelle situazioni in cui appare evidente l esigenza un opera di razionalizzazione, e efficientamento dei processi aziendali. Gli ESB di mercato o hanno un costo troppo elevato per essere introdotto in aziende medio-grandi oppure presentano questa grossa limitazione dovuta alla non semplicità di uso dello stesso. La gestione del software di un prodotto di EAI infrastrutturale richiede notevoli sforzi sia per quanto riguarda la gestione del codice sorgente, spesso personalizzato per ciascun cliente, sia per quanto concerne il trouble ticketing (che consente ad aziende, enti o istituzioni di assegnare dei ticket di segnalazione a ciascuna domanda ricevuta, rendendo molto più semplice la gestione delle richieste di assistenza -via o telefono- e gli altri scambi di informazioni con i propri clienti o utenti. L infrastruttura ICT esistente: esigenza Attualmente l azienda, molto giovane, non avendo a disposizione alcun prodotto di trouble ticketing personalizzato per gli usi relativi ad un prodotto come GreenVulcano ESB di sua proprietà, gestisce le varie segnalazioni provenienti dai vari clienti in maniera manuale e non automatizzata: vengono tracciate le chiamate su fogli excel che poi vengono smistati via e- mail ai vari responsabili dei team di sviluppo che, a loro volta, in base ad una pianificazione non condivisa, risolveranno e chiuderanno il caso inviando il foglio excel con le note dell attività effettivamente svolta al customer care. Attualmente tale attività viene realizzata in outsourcing con un notevole impatto sui costi da sostenere ed a scapito della formazione di know-how interno. Si è sentita pertanto la necessità di esplorare il mondo della Qualità applicata al Software, ancora sconosciuto per gran parte delle piccole e medie imprese che forniscono servizi informatici, anche al fine di internalizzare le attività di gestione sia del software sia del trouble ticketing. Gli obietti dell investimento Innanzitutto progettare un sistema di qualità per la produzione del software significa avere molto chiari i concetti e le principali filosofie di conduzione di progetti e di traduzione in attività di progettazione e sviluppo. Un concetto di fondamentale importanza è che la qualità deve essere costruita passo per passo durante tutte le fasi dei processi di progettazione e produzione. Inoltre le attività tecniche connesse alla realizzazione di un prodotto software devono essere progettate, pianificate e gestite opportunamente, sia per gli aspetti organizzativi che per gli aspetti economici.

5 Non pianificare/schedulare le attività di sviluppo del software si traduce molto spesso in consegne ritardate e perdite di credibilità, senza contare l enorme perdita di tempo in rimaneggiamenti non pianificati e risoluzione di inaspettati problemi, tempo quantificabile in alcuni casi addirittura come l 80% di quello dedicato al progetto. L utilizzo di uno strumento di trouble ticketing permette di avere un risparmio significativo in termini di ore di lavoro durante le fasi operative del progetto in quanto rende automatiche le seguenti operazioni che ad oggi sono manuali: 1. tracciamento della chiamata di un cliente e flusso operativo per la risoluzioni di chiamate; 2. individuazione di chiamate e di difetti segnalati da più utenti contemporaneamente; 3. tracciamento delle varie versioni di software istallato presso i clienti e relative personalizzazioni. Gestire un progetto significa individuare in anticipo i possibili rischi connessi, prevedere la necessità di risorse umane e materiali, predisporre corrispondenti budget di tempi e di costi, misurare l avanzamento dei lavori per produrre analisi di scostamento dal budget, decidere per tempo azioni correttive o revisioni degli obiettivi. Bisogna inoltre stabilire le procedure per gestire tutti i processi relativi al progetto, siano essi processi di Project Management, ovvero quelli che descrivono, organizzano e completano il lavoro di un progetto, o processi Productoriented, che specificano e creano il prodotto di un processo. L intervento La risposta è in una soluzione web per la gestione del processo di Trouble Ticketing: in un azienda che eroga prodotti/servizi ai propri clienti tale intervento migliora i servizi di assistenza tecnico-commerciale allo scopo di fidelizzare il cliente, fattore chiave per avere successo e maggiore competitività. I vantaggi e benefici di un sistema di Trouble Management (gestione delle problematiche) possono essere molteplici: Incremento della soddisfazione dei clienti e dell'efficienza del servizio di assistenza; Maggiore dinamismo nel servizio di assistenza tecnico-commerciale; Miglioramento della gestione del cliente per la forza vendita; Soddisfazione personalizzata di ogni singolo cliente; Integrazione con i sistemi gestionali; Tracciabilità del livello di qualità del servizio di assistenza, per un suo continuo miglioramento;

6 Definizione e automazione dei processi relativi al trouble management, con notevole calo dei costi di gestione; Incremento della produttività degli addetti all assistenza, facilitati nei loro compiti dagli strumenti a disposizione; Tracciabilità dei casi segnalati e garanzia che nessuno di essi venga perso. La soluzione necessaria a GreenVulcano Srl, è l acquisto di un applicazione web per la gestione di Trouble Ticketing, utilizzabile da qualsiasi azienda fornitrice di prodotti o di servizi. Gli utenti che possono accedere al sistema sono di due tipologie: 1. gli utenti esterni, che potranno segnalare problemi, malfunzionamenti, dubbi sul prodotto acquistato; 2. gli utenti interni, che agiranno per risolvere tali problemi. A loro volta gli utenti interni possono essere distinti in base alla posizione di responsabilità che essi hanno rispetto al prodotto in questione. Questo per consentire l interazione nello stesso sistema tra clienti, azienda fornitrice e partner tecnici. Gli utenti dovranno accedere al sistema tramite inserimento di username e password da qualsiasi PC, Palmare o SmartPhone dotato di browser e collegato alla rete Internet. A questo proposito è da segnalare che uno dei principali requisiti del sistema è l accessibilità: rendere un applicazione accessibile significa permettere a chiunque di accedere alle pagine, consultarle, usufruire dei servizi e delle informazioni che offre indipendentemente dal sistema operativo, dagli strumenti di navigazione, dalle impostazioni del browser e a prescindere dalla velocità di connessione di cui si dispone. Più in particolare, l azienda ha posto l'attenzione sulla necessità di consentire l accesso all'informazione a tutte le categorie di utenti svantaggiate sotto il profilo fisico o psichico o affette da dicromatismi. Le pagine dell applicazione saranno progettate e realizzate dal fornitore nel rispetto delle direttive fornite dal W3C (World Wide Web Consortium), in particolare nell ambito del progetto WAI (Web Accessibility Initiatives) che si occupa di promuovere e facilitare l'accessibilità ai siti web. Ogni utente che accede al sistema ha un ruolo specifico rispetto ad ogni prodotto: è cliente se ha acquistato il prodotto e l assistenza post-vendita; è segnalatore se può aprire un caso per conto di un cliente (es. operatore di callcenter);

7 è operatore se può dare assistenza tecnica sul prodotto, ma non ne è il diretto responsabile; è capo-progetto se è il responsabile del prodotto; è amministratore se è l amministratore di sistema. La gestione del Trouble Ticket, necessario a GreenVulcano Srl, prevede il seguente flusso logico: il cliente avverte la presenza di un problema e decide di segnalarlo alla ditta fornitrice. Può effettuare la segnalazione compilando l apposito form dell applicazione web oppure via mail, telefono, fax o a voce, ed in questi casi sarà un operatore ad aprire manualmente il Trouble Ticket; per ogni segnalazione viene indicato il prodotto/versione o servizio cui fa riferimento. L apertura di un caso implica l immediata assegnazione dello stesso al responsabile per quel progetto e l inoltro di una mail di avviso in cui si segnala al responsabile in questione l avvenuta assegnazione; il responsabile analizza il caso e decide se rifiutarlo od accettarlo: nel primo caso (es. problema non di sua competenza) il Trouble Ticket viene automaticamente assegnato ad un suo responsabile superiore; nel secondo caso si procederà alla risoluzione del problema. il responsabile quindi può creare tutte le attività necessarie a risolvere il problema ed assegnarle agli operatori che le porteranno a termine. Se la risoluzione è immediata, il responsabile può chiudere subito il caso segnalando la soluzione al cliente, senza creare delle attività, altrimenti dovrà verificare che la chiusura delle attività assegnate abbia realmente risolto il problema. Ogni attività svolta e ogni cambiamento di stato del caso (aperto, chiuso, assegnato...) verranno registrati dal sistema: sarà così possibile per il cliente verificare tali informazioni via web, tranne quelle che gli utenti interni stabiliscono essere riservate. Deve essere prevista inoltre una sezione dedicata alle FAQ, consultabile dai clienti e modificabile dagli utenti interni, ed una sezione per la gestione degli utenti e dei permessi, riservata ai capo-progetto e agli amministratori di sistema. Il risultato deve essere un applicazione valida e funzionante, che possa essere utilizzata dall azienda per la gestione del Customer Care. L'obiettivo fondamentale di ogni organizzazione che vuole operare in Qualità Totale è il

8 miglioramento continuo, ovvero il raggiungimento di standard sempre più elevati in termini di efficacia e di efficienza. I miglioramenti avvengono per piccoli passi, grazie all'azione di tutti gli operatori che responsabilmente cooperano al miglioramento delle performance aziendali. Uno dei metodi utilizzati per operare il miglioramento continuo è incrementare di volta in volta il proprio Know-how, imparando in particolare dalle Lesson Learned, ovvero dalle esperienze acquisite durante la realizzazione dei Progetti. I punti di forza dell investimento sono: la produzione di librerie standardizzate che potranno essere riutilizzate in altri contesti; la produzione di moduli SW facilmente modificabili e ben documentati; la riduzione consistente della necessità di rework grazie ai processi di controllo, testing e validazioni; il rispetto dei requisiti di usabilità e accessibilità; l applicazione di metodologie precise applicate durante tutto il Ciclo di Vita del Progetto. Una stima di massima realizzata in base alle nostre esperienze e all operatività attuale fa prevedere che il miglioramento dei processi e dei prodotti, garantiranno una riduzione dei costi del prodotto stesso (prevenzione degli errori, minore necessità di rework ed assistenza) e un prodotto con un valore aggiunto rispetto ai concorrenti esistenti del mercato. Un software sviluppato in un regime di Qualità, infatti, produce dei vantaggi sia dal lato di chi lo progetta, sia dal lato dell utilizzatore. 1. nel primo caso l utilizzo di standard, di metodi e processi di controllo garantiscono moduli riusabili, ben documentati e facilmente modificabili; 2. nel secondo bisogna sottolineare che un impostazione uniforme e la possibilità di inserire e gestire dati che siano tracciabili e che considerino le richieste delle normative internazionali, può essere vantaggioso per aziende di prodotti o di servizi e per le Pubbliche Amministrazioni, siano esse certificate o meno secondo le norme ISO. a) azioni specifiche da svolgere, con particolare riguardo alle modalità organizzative e gestionali : Acquisizione di un prodotto per il Ticket Management con relativa personalizzazione

9 Creazione di centri di competenza adeguati al supporto ed alla manutenzione Formazione: o Sito multilingua (inizialmente al minimo italiano ed inglese) con corso di formazione online (WEBCAST) o Data Sheet per ogni componente o Presentazione Tecnica (a vari livelli di dettaglio) o Business Case per le applicazioni tipiche o Materiale formativo vario b) gli interventi da realizzare potenzieranno le attività della filiera produttiva (impianti di trasformazione, punti vendita aziendali, introduzione e/o sviluppo dell e-commerce) Le azioni commerciali, il marketing, la creazione di un sito multilingua, i vari Data Sheet hanno l obiettivo di accrescere le potenzialità commerciali dell azienda. In particolare il sito multilingua è stato pensato con l obiettivo di aumentare l interazione con il mercato tramite l adozione di strumenti che stanno diventando di uso comune nell interazione via internet/intranet. Sarà infatti consentito agli utenti di poter aggiornare in maniera automatica le revisioni e il software correttivo di eventuali difetti direttamente da internet e sarà possibile visualizzare direttamente su internet lo stato di avanzamento di una chiamata per la segnalazione di un difetto o più semplicemente di un intervento di manutenzione. Tutto questo permetterà di evitare un certo numero di chiamate dirette al personale e di dare un notevole valore aggiunto ai clienti che saranno informati in ogni istante circa l evoluzione di una loro segnalazione. c) il progetto è a completamento/potenziamento di infrastrutture di Information & Communication Technology già esistenti: L utilizzo di un sistema di Trouble Ticketing permette di potenziare notevolmente l IT dell azienda facendo in modo che i processi aziendali siano completamente integrati. Il Ticketing Management automatizzato abilita l azienda ad una visione globale e unificata dei processi aziendali garantendo un controllo totali di essi e delle analisi a posteriori in grado di

10 dare ai manager degli strumenti di grande utilità per un analisi dei parametri di efficientamento delle attività aziendali. Tramite analisi statistiche dei dati raccolti dal sistema di Trouble Ticketing sarà possibile monitorare e studiare un certo numero di parametri indicatori del livello di qualità del servizio: Tempo medio di risoluzione Numero di chiamate giornaliero Numero di connessioni al sistema Tempo medio di utilizzo del sistema da parte degli utenti e degli operatori d) il progetto prevede il miglioramento dell organizzazione aziendale (riduzione della sottoccupazione aziendale, riconversione e/o incremento occupazionale, ecc.) e della sicurezza sui luoghi di lavoro : L intervento di innovazione tecnologica previsto avrà una ricaduta sull organizzazione aziendale sia in termini di miglioramento nella professionalità dei servizi offerti, sia sul potenziamento delle attività e dei servizi stessi dovuto alle notevoli ulteriori potenzialità che l innovazione renderà disponibili. La realizzazione del presente piano progettuale offrirà inoltre al personale la possibilità di aggiornamenti tecnici su procedure e strumentazione di nuovo concetto che l attuale scenario tecnologico offre. All interno dell azienda verranno assegnati in modo chiaro i ruoli ai singoli operatori che saranno dotati di strumenti tecnologicamente all avanguardia. La gestione automatizzata del ciclo di vita del software, con particolare riferimento alla gestione del Troble Ticket Management, risolve alla radice le attuali problematiche gestionali ed organizzative snellendo il carico di lavoro ripetitivo a vantaggio della qualità. L utilizzo di strumenti tecnologici innovativi darà la possibilità all azienda di ottimizzare l impiego delle risorse interne. Inoltre si prevede un incremento del personale dipendente di almeno 6-10 persone nel corso dei primi mesi che in base alla crescita ed allo sviluppo dell azienda, potrebbe anche aumentare.

11 C2) Incidenza sulla qualificazione del prodotto/servizio con un relativo aumento della competitività sul mercato Dal momento che il sistema di Trouble Ticketing permetterà al management dell azienda di velocizzare tutti i processi relativi alle problematiche di intervento sul software e sui prodotti forniti ai clienti, questo aumenterà la competitività dell azienda stessa sul mercato nei confronti di quelle aziende concorrenti che non posseggono strumenti evoluti di controllo. Il miglioramento di processo e di prodotto garantirà una riduzione dei costi del prodotto stesso (prevenzione degli errori, minore necessità di rework ed assistenza) ed un offerta con un maggiore valore aggiunto rispetto ai concorrenti esistenti del mercato. I vantaggi e benefici dell inserimento al interno dell azienda del sistema di Trouble Management sono molteplici: Incremento della soddisfazione dei clienti e dell'efficienza del servizio di assistenza; Maggiore dinamismo nel servizio di assistenza tecnico-commerciale; Miglioramento della gestione del cliente per la forza vendita; Soddisfazione personalizzata di ogni singolo cliente; Integrazione con i sistemi gestionali; Tracciabilità del livello di qualità del servizio di assistenza, per un suo continuo incremento; Definizione e automazione dei processi relativi al trouble management, con notevole calo dei costi di gestione; Incremento della produttività degli addetti all assistenza, facilitati nei loro compiti dagli strumenti a disposizione; Tracciabilità dei casi segnalati e garanzia che nessuno di essi venga perso a) il progetto prevede la realizzazione di nuovi prodotti e/o la diversificazione di altri e/o la certificazione di qualità delle produzioni/servizi aziendali : Il progetto prevede la realizzazione di una nuova applicazione web ad uso sia interno che sia da parte dei clienti.

12 b) Incremento percentuale del Valore Aggiunto aziendale atteso con gli interventi cofinanziati a regime: L azienda è specializzata in tecnologie legate all integrazione ed il suo mercato di riferimento, ad oggi, è legato alla realizzazione di servizi professionali e di consulenze soprattutto in ambiti enterprise. L investimento porterà all azienda un miglioramento significativo di processo e di prodotto. L infrastruttura tecnologica innovativa comporterà una riduzione dei costi del prodotto stesso (prevenzione degli errori, minore necessità di rework ed assistenza) ed un miglioramento nell offerta in termini di incremento di valore aggiunto rispetto ai concorrenti esistenti del mercato. Gli elementi che qualificheranno l incremento di valore aggiunto aziendale si possono riassumere come segue: ottimizzazione dei processi aziendali; sviluppo di nuovi servizi\processi offerti ai clienti; apertura verso nuovi sbocchi di mercato; miglioramento del rendimento globale dell impresa; miglioramento degli indici economici e di occupazione; riduzione dei costi di gestione; maggiore specializzazione della forza lavoro e ottenimento di condizioni di lavoro ottimali. Il presente progetto d investimento, porterà ad una più rapida, efficace ed efficiente gestione del volume crescente di informazioni nell ambito dell organizzazione aziendale. Il risultato positivo atteso dell incremento del Valore Aggiunto aziendale, lo si può verificare dalla riclassificazione di Bilancio, procedura di particolare importanza ai fini di una migliore comprensione ed interpretazione dei fattori di rilievo della gestione aziendale. L analisi deve partire dalla constatazione che GreeVulcano Srl è una azienda costituita nel mese di giugno 2009; si tratta quindi di una attività in fase di startup. Per tale motivo non si dispongono di dati di bilancio storici, se non una previsione sui dati a chiusura del 2009, e con essi effettuare un raffronto con i dati previsionali dell anno a regime.

13 Nello schema di riclassificazione scalare a Valore Aggiunto del Conto Economico, l indice del Valore Aggiunto risulta dalla differenza tra la produzione lorda ed il consumo di beni e servizi: VOCE ANTE INVESTIMENTO POST INVESTIMENTO (anno 2009) (2011) + Ricavi netti di vendita prodotti/servizi Rimanenze finali Rimanenze iniziali Contributi ciclici (premi, aiuti,.) 0 0 VALORE DELLA PRODUZIONE Costi delle materie prime Costo del personale (amministrative, contoterzisti, ) Ammortamenti, oneri finanziari di gestione, affitti CONSUMI netti VALORE AGGIUNTO = INCREMENTO % DEL VALORE AGGIUNTO ATTESO 210,0% L incremento % atteso uguale a 210 è ottenuto dal raffronto tra il Valore Aggiunto relativo all anno 2009 (dati revisionali al 31/12/2009) pari ad ,00 e quello previsionale relativo al 2011 pari ad ,00. Si fa riferimento all anno 2011 in quanto anno a regime (anno solare successivo a quello dell investimento), prevedendo la chiusura dell investimento nel Le previsioni di bilancio relative all anno 2011 vedono un incremento del fatturato del 200 % ottenuto non solo in ragione del fatto che la startup Greenvulcano si troverà a regime con la sua attività programmata, ma anche in virtù dell investimento in oggetto finalizzato ad aumentare l efficienza della macchina aziendale più che ad incrementarne la produttività. c) Sostenibilità economica, deducibile dal rapporto fra costo totale del progetto e fatturato annuo aziendale: Per la costruzione di tale rapporto i valori di riferimento sono i seguenti: I/F = SE Dove: I = costo totale del progetto

14 F = fatturato annuo aziendale SE = indice di sostenibilità economica Per cui dato il costo totale del progetto pari a ,00 ed un fatturato annuo di ,00 (previsioni al 31/12/2009 essendo la GREEN VULCANO una startup), l Indice di sostenibilità economica (SE) esprime un valore di 4,36% In letteratura tale indice economico/produttivo esprime la produttività dell investimento in termini di fatturato (fonte: Giorgio Giaccardi, Uff. Studi CCIAA Milano, Impresa e Stato n ). L analisi (fonte: Michael R. Tyran, Gli Indici Aziendali, Il Sole 24 Ore) condotta, nel caso specifico indica che il valore di SE, esprime la percentuale delle vendite prodotta dall investimento. Nel caso specifico bisogna tenere presente che la Green Vulcano è una azienda costituita nell estate In considerazione di ciò la sostenibilità economica può essere ulteriormente verificata mediante un analisi che si divide in due fasi (fonte: ARTEA Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura): 1. la prima è basata sull esame delle fonti di finanziamento; 2. la seconda sui risultati del conto economico attesi a seguito dell investimento. Dal prospetto che segue è possibile rinvenire le fonti dalle quali l azienda attingerà per finanziare l investimento: questo al fine di dimostrare come l azienda intende far fronte al costo del progetto per la parte non soggetta a contributo. Fonti di finanziamento IMPIEGHI FONTI COSTO COMPLESSIVO DEL PROGETTO CONTRIBUTO RICHIESTO PARTECIPAZIONE DE RICHIEDENTE di cui: fondi propri prestiti a breve/medio termine (<5) 0.00 mutui (durata..anni) Finanziamento da parte dei soci La redditività prodotta dall azienda fino al 2011 consentirà il sostenimento dell investimento nella sua

15 maggiore parte del cofinanziamento. I soci sono, comunque, pronti ad intervenire immettendo nell azienda le giuste risorse finanziarie per il completamento dell investimento. Nel secondo prospetto la sostenibilità economica viene dimostrata analizzando il Conto Economico aziendale calcolato nello schema di riclassificazione scalare a Valore Aggiunto. Per l effettuazione del confronto si partirà dai dati economici revisionali per il 2009 confrontandoli con quelli dell anno a regime Conto Economico VOCE ANTE INVESTIMENTO POST INVESTIMENTO (anno 2009) (2011) + Ricavi netti di vendita prodotti/servizi Rimanenze finali Rimanenze iniziali Contributi ciclici (premi, aiuti,.) 0 0 VALORE DELLA PRODUZIONE Costi delle materie prime Costo del personale (amministrative, contoterzisti, ) Ammortamenti, oneri finanziari di gestione, affitti CONSUMI netti VALORE AGGIUNTO = INCREMENTO % DEL VALORE AGGIUNTO ATTESO 210,0% Come si può evincere anche se in fase di startup, Green Vulcano riuscirà a generare un reddito positivo ed è in linea con la capacità reddituale per il sostenimento dell investimento. Dall analisi dei due indici si rinviene la sostenibilità economica dell investimento che conferma e accredita dal un lato la valutazione di congruità della sostenibilità del progetto e dall altro la sussistenza di un equilibrio economico-finanziario dell investimento previsto. d) Sostenibilità ambientale, in presenza di interventi e/o macchinari che consentono di ridurre le emissioni in atmosfera ovvero di migliorare la gestione dei rifiuti aziendali : L attività della Green Vulcano Srl non comporta emissioni in atmosfera. Lo stesso investimento in oggetto è caratterizzato da interventi la cui tipologia non incide in modo diretto sull ambiente: trattandosi infatti di un prodotto interamente software non ci saranno effetti immediati sull ambiente.

16 Tuttavia la smaterializzazione di documentazione attualmente di tipo cartaceo, permette un notevole risparmio in termini di carta e di inquinamento legato al suo smaltimento con particolare riferimento all inchiostro ed ai toner in generale delle stampanti, ritenuti altamente inquinanti. C3) Rilevanza della componente giovanile e femminile a) Età del richiedente (impresa individuale) - Età media dei soci (per Società di persone) - Età dell'amministratore unico ovvero media dei componenti il consiglio di amministrazione (per Società di capitali): Età dell Amministratore unico: 38 anni b) Sesso del richiedente (impresa individuale), Sesso prevalente dei soci (per Società di persone), dell'amministratore Unico ovvero prevalente fra i componenti del consiglio di amministrazione (per Società di capitali) Sesso dell Amministratore unico: Maschio D) - Allegato Tecnico A) PROGETTAZIONE Spese agevolabili Descrizione (In k/euro) Progettazione Attività di consulenza relativa alla progettazione della parte tecnologica e di architettura, analisi e sviluppo; 20,00 Direzione dei lavori Attività di consulenza per il coordinamento e management delle varie parti del progetto 45,00 Piano di marketing e accessorie 0,00 TOTALE A) PROGETTAZIONE 45,00

17 TOTALE SPESE DI PROGETTAZIONE AMMISSIBILI 45,00 B) IMPIANTI Elettrico 0,00 Telematico 0,00 TOTALE B) IMPIANTI 0,00 C) MACCHINARI, ATTREZZATURE E STRUMENTI C.1) Macchinari Macchinario 1 Macchinario 2 Macchinario 3 Server per attività di sviluppo e collaudo 10 postazioni di lavoro laptop; 2 stampanti multifunzione 5,00 15,00 TOTALE MACCHINARI 20,00 C.2) Attrezzature Attrezzatura 1 0,00 Attrezzatura 2 0,00 Attrezzatura 3 0,00 TOTALE ATTREZZATURE 0,00 C.3) Strumenti Strumento 1 0,00 Strumento 2 0,00 Strumento 3 0,00 TOTALE STRUMENTI 0,00 TOTALE C) MACCHINARI, ATTREZZATURE E STRUMENTI 20,00 D) IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI

18 Programmi informatici Acquisto di un software - web application - per la gestione del portale servizi, delle risorse umane, dei report, dei curricula e delle RDA con calcolo automatico dei costi e dei ricavi suddivisi per commessa e per cliente e grafici di sintesi; consulenza per la realizzazione del sito web multilingua per l attività di e-commerce; consulenza per la realizzazione del forum di discussione aziendale interno per l evoluzione e la manutenzione del prodotto 330,00 Acquisizione tecnologia 0,00 0,00 TOTALE D) IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 330,00 TOTALE INVESTIMENTO 415,00 Il sottoscritto Iannello Gianfranco nato a Napoli il 26/05/1971 e residente in Via Zanzur n 32, Roma, in qualità di legale rappresentante dell impresa denominata: GREENVULCANO SRL con sede legale in Viale Regina Margherita n 302, Roma, iscritta al registro delle imprese di Napoli con il n , C.F , P.IVA DICHIARA ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445 del 28/12/2000, consapevole delle sanzioni penali, nel caso di dichiarazioni non veritiere e falsità negli atti, richiamate dall art. 76 che tutte le notizie fornite nella presente Scheda tecnica, composta di n. 19 fogli, e nell altra documentazione a corredo del modulo di domanda corrispondono a verità.

19 Napoli 05/10/2009 IL LEGALE RAPPRESENTANTE (3) (3) Allegare copia di un documento di identità in corso di validità e sottoscritto, avendo cura che tale copia sia leggibile. In caso di cittadini extracomunitari occorre invece l autenticazione da parte di un pubblico ufficiale (circoscrizione, notaio o ambasciata).

20 OBIETTIVO OPERATIVO 5.2 ICT RELAZIONE TECNICO/ECONOMICA RELAZIONE TECNICO/ECONOMICA OBIETTIVO OPERATIVO 5.2 FESR Campania 2007/2013 Realizzazione del progetto GREEN VULCANO SRL

21 OBIETTIVO OPERATIVO 5.2 ICT RELAZIONE TECNICO/ECONOMICA INTRODUZIONE La presente relazione tecnico/economica ha l obiettivo di illustrare le finalità perseguite dal progetto d investimento ed i risultati attesi. La relazione a supporto del progetto è redatta per offrire una dettagliata illustrazione del modo in cui l investimento nell innovazione organizzativa, di processo e di prodotto, consentirà un miglioramento dell efficienza della macchina gestionale da parte del soggetto richiedente. RELAZIONE L innovazione tecnologica prevista dall investimento è finalizzata a fornire all azienda gli strumenti ed il know how necessari per aumentarne la competitività nel mercato di riferimento. 1. Tipologia dell investimento programmato a) ubicazione dell investimento; Il progetto relativo all investimento in oggetto sarà realizzato per la crescita e la gestione delle attività produttive della sede di Napoli b) tipologia/e dell investimento; L investimento consiste nell acquisizione di beni immateriali (software) finalizzati alla gestione dei processi aziendali e produttivi inerenti al Trouble Ticketing Management per il prodotto GreenVulcano ESB, e di beni materiali (hardware) come infrastruttura per il funzionamento del sistema stesso. c) tempi previsti per la realizzazione Il progetto prevede una durata dell investimento di mesi 12 a partire dalla data di inizio delle attività. (???) d) spese programmate Spese Descrizione (In k/euro) Progettazione Attività di consulenza relativa alla progettazione della parte tecnologica e di architettura, analisi e sviluppo; 20,00 consulenza finanziaria Direzione dei Attività di consulenza per il coordinamento e management delle varie parti lavori del progetto 45,00 Macchinario 1 Server per attività di customer care 5,00 Macchinario 2 10 postazioni di lavoro laptop; 2 stampanti multifunzione 15,00 Acquisto di un software per trouble ticketing management, incluso delle personalizzazioni relative alla gestione del prodotto GreenVulcano ESB; Programmi consulenza per la realizzazione del sito web multilingua per l attività di informatici formazione; 330,00 consulenza per la realizzazione del forum di discussione per l evoluzione e la manutenzione del prodotto TOTALE INVESTIMENTO 415,00

22 OBIETTIVO OPERATIVO 5.2 ICT RELAZIONE TECNICO/ECONOMICA 2. Caratteristiche innovative e qualitative del progetto a) incidenza dell investimento sull innovazione organizzativa, di processo e di prodotto; L intervento di innovazione tecnologica previsto avrà una ricaduta sull organizzazione aziendale sia in termini di miglioramento nella professionalità dei servizi offerti, sia sul potenziamento delle attività e dei servizi stessi dovuto alle notevoli ulteriori potenzialità che l innovazione renderà disponibili. La realizzazione del piano progettuale offrirà inoltre al personale la possibilità di aggiornamenti tecnici su procedure e strumentazione di nuovo concetto che l attuale scenario tecnologico offre. All interno dell azienda verranno assegnati in modo chiaro i ruoli ai singoli operatori che saranno dotati di strumenti tecnologicamente all avanguardia. La gestione automatizzata del ciclo di vita del software, con particolare riferimento alla gestione del Trouble Ticket Management, risolve alla radice le attuali problematiche gestionali ed organizzative snellendo il carico di lavoro ripetitivo a vantaggio della qualità. b) modalità in base alle quali l investimento completa e/o potenzia l infrastruttura ICT esistente. L utilizzo di un sistema di Trouble Ticketing permette di potenziare notevolmente l IT dell azienda facendo in modo che i processi aziendali siano completamente integrati. Il Ticketing Management automatizzato abilita l azienda ad una visione globale e unificata dei processi aziendali garantendo un controllo totali di essi e delle analisi a posteriori in grado di dare ai manager degli strumenti di grande utilità per un analisi dei parametri di efficientamento delle attività aziendali. Tramite analisi statistiche dei dati raccolti dal sistema di Trouble Ticketing sarà possibile monitorare e studiare un certo numero di parametri indicatori del livello di qualità del servizio: i. Tempo medio di risoluzione ii. Numero di chiamate giornaliero iii. Numero di connessioni al sistema iv. Tempo medio di utilizzo del sistema da parte degli utenti e degli operatori 3. Obiettivi strategici e risultati attesi L investimento porterà all azienda un miglioramento significativo di processo e di prodotto. L infrastruttura tecnologica innovativa comporterà una riduzione dei costi del prodotto stesso (prevenzione degli errori, minore necessità di rework ed assistenza) ed un miglioramento nell offerta in termini di incremento di valore aggiunto rispetto ai concorrenti esistenti del mercato. Gli elementi che qualificano l incremento di valore aggiunto aziendale si possono riassumere come segue:

23 OBIETTIVO OPERATIVO 5.2 ICT RELAZIONE TECNICO/ECONOMICA o o o o o o o o ottimizzazione dei processi aziendali; sviluppo di nuovi servizi/processi offerti ai clienti; apertura verso nuovi sbocchi di mercato; miglioramento del rendimento globale dell impresa; miglioramento degli indici economici e di occupazione; completamento della filiera e individuazione di un idonea collocazione sul mercato; riduzione dei costi di gestione; maggiore specializzazione della forza lavoro e ottenimento di condizioni di lavoro ottimali. Il presente progetto d investimento, porterà ad una più rapida, efficace ed efficiente gestione del volume crescente di informazioni nell ambito dell organizzazione aziendale. (l azienda) (il tecnico) (luogo e data)

SCHEDA TECNICA DA ALLEGARE ALLA DOMANDA

SCHEDA TECNICA DA ALLEGARE ALLA DOMANDA SCHEDA TECNICA DA ALLEGARE ALLA DOMANDA ALLEGATO N. 5 A) DATI SULL IMPRESA RICHIEDENTE A1) Denominazione ALBA GAMMA S.R.L. A2) Forma giuridica SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA A3) Codice Fiscale 01196940629

Dettagli

P.O.R. Campania 2007-2013 Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T.

P.O.R. Campania 2007-2013 Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T. ALLEGATO N. 5 SCHEDA TECNICA DA ALLEGARE ALLA DOMANDA A) DATI SULL IMPRESA RICHIEDENTE A1) Denominazione Topway S.r.l. A2) Forma giuridica Società a responsabilità limitata A3) Codice Fiscale 03305660619

Dettagli

P.O.R. Campania 2007-2013 Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T.

P.O.R. Campania 2007-2013 Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T. P.O.R. Campania 2007-2013 Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T. ALLEGATO N. 5 SCHEDA TECNICA DA ALLEGARE ALLA DOMANDA A) DATI

Dettagli

ASSESSORATO ALL UNIVERSITA' E RICERCA SCIENTIFICA, INNOVAZIONE TECNOLOGICA E NUOVA ECONOMIA, SISTEMI INFORMATIVI E STATISTICA BANDO PUBBLICO

ASSESSORATO ALL UNIVERSITA' E RICERCA SCIENTIFICA, INNOVAZIONE TECNOLOGICA E NUOVA ECONOMIA, SISTEMI INFORMATIVI E STATISTICA BANDO PUBBLICO ASSESSORATO ALL UNIVERSITA' E RICERCA SCIENTIFICA, INNOVAZIONE TECNOLOGICA E NUOVA ECONOMIA, SISTEMI INFORMATIVI E STATISTICA BANDO PUBBLICO REGIME DI AIUTI DE MINIMIS EX REG. (CE) N. 1998/2006 PER L INNOVAZIONE

Dettagli

P.O.R. Campania 2007-2013 Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T.

P.O.R. Campania 2007-2013 Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T. ALLEGATO N. 5 SCHEDA TECNICA DA ALLEGARE ALLA DOMANDA A) DATI SULL IMPRESA RICHIEDENTE A1) Denominazione Mavi Drink A2) Forma giuridica srl A3) Codice Fiscale 03196350361 Partita IVA 03196350361 A4) Sede

Dettagli

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration COSA FACCIAMO SEMPLIFICHIAMO I PROCESSI DEL TUO BUSINESS CON SOLUZIONI SU MISURA EXTRA supporta lo sviluppo

Dettagli

SCHEDA TECNICA DA ALLEGARE ALLA DOMANDA

SCHEDA TECNICA DA ALLEGARE ALLA DOMANDA SCHEDA TECNICA DA ALLEGARE ALLA DOMANDA ALLEGATO N. 5 A) DATI SULL IMPRESA RICHIEDENTE A1) Denominazione 1..2..PRINT S.R.L. A2) Forma giuridica Società a Responsabilità Limitata A3) Codice Fiscale 05464751212

Dettagli

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business.

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. ACCREDITED PARTNER 2014 Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Gariboldi Alberto Group Srl è una realtà

Dettagli

Business plan. (schema di riferimento ) DENOMINAZIONE IMPRESA:

Business plan. (schema di riferimento ) DENOMINAZIONE IMPRESA: Business plan (schema di riferimento ) DENOMINAZIONE IMPRESA: 1 Dati progettuali di sintesi Nome impresa Indirizzo (sede legale) Forma giuridica Data di costituzione Numero soci Capitale sociale Attività

Dettagli

SCHEDA TECNICA DA ALLEGARE ALLA DOMANDA

SCHEDA TECNICA DA ALLEGARE ALLA DOMANDA ALLEGATO N. 5 SCHEDA TECNICA DA ALLEGARE ALLA DOMANDA A) DATI SULL IMPRESA RICHIEDENTE A1) Denominazione COOPERATIVA SOCIALE L UOMO E IL LEGNO A2) Forma giuridica COOPERATIVA SOCIALE A3) Codice Fiscale

Dettagli

Programma Operativo Regionale della Campania 2007-2013 Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T. RELAZIONE TECNICO-ECONOMICA IMPRESA

Dettagli

FORMULARIO E GUIDA PER LA PRESENTAZIONE DEI PIANI DI POTENZIAMENTO

FORMULARIO E GUIDA PER LA PRESENTAZIONE DEI PIANI DI POTENZIAMENTO ALLEGATO 3 POR SARDEGNA 2000-2006 MISURA 4.2 P.A. PER L IMPRESA: ANIMAZIONE, SERVIZI REALI, SEMPLIFICAZIONE, INFRASTRUTTURAZIONE SELETTIVA AZIONE 4.2.B SERVIZI REALI ALLE PMI PROGRAMMA SERVIZI PER IL POTENZIAMENTO

Dettagli

ESB perché? Dare una svolta all'azienda grazie all'integrazione Dati.

ESB perché? Dare una svolta all'azienda grazie all'integrazione Dati. 1 ESB perché? Dare una svolta all'azienda grazie all'integrazione Dati. 2 Indice generale Abstract...3 Integrare: perché?...3 Le soluzioni attuali...4 Cos'è un ESB...5 GreenVulcano ESB...6 3 Abstract L'integrazione

Dettagli

Il Cliente al centro della nostra missione

Il Cliente al centro della nostra missione Il Cliente al centro della nostra missione SOLUZIONI CRM COMPLETE Agicoom propone e progetta soluzioni CRM complete utilizzando VTE software tra i più innovativi e all avangardia presenti sul mercato che

Dettagli

FORMULARIO DI PROGETTO

FORMULARIO DI PROGETTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI E SERVIZI A SOSTEGNO DELLA NASCITA DI NUOVE REALTÀ IMPRENDITORIALI O DI AUTO IMPIEGO IN FAVORE DI GIOVANI STRANIERI CITTADINI DI PAESI NON APPARTENENTI ALL UNIONE EUROPEA

Dettagli

"L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia"

L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia "L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia" Sintesi per la stampa Ricerca promossa da Microsoft e Confcommercio realizzata da NetConsulting Roma, 18 Marzo 2003 Aziende

Dettagli

BUSINESS PLAN BUSINESS PLAN DI PER APERTURA PIZZERIA

BUSINESS PLAN BUSINESS PLAN DI PER APERTURA PIZZERIA BUSINESS PLAN DI PER APERTURA PIZZERIA 1 SINTESI DEL PROGETTO IMPRENDITORIALE: Tale sintesi dovrebbe dare al lettore una chiara idea del progetto imprenditoriale e dell opportunità di business che questo

Dettagli

P.O.R. Campania 2007-2013 Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T.

P.O.R. Campania 2007-2013 Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T. P.O.R. Campania 2007-2013 Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T. SCHEDA TECNICA DA ALLEGARE ALLA DOMANDA ALLEGATO N. 5 A) DATI

Dettagli

Via Frà Bartolomeo da Pisa, 1 20144 Milano Tel 02 36 53 29 74 Fax 02 700 59 920 www.carmaconsulting.net www.marcaturace.eu

Via Frà Bartolomeo da Pisa, 1 20144 Milano Tel 02 36 53 29 74 Fax 02 700 59 920 www.carmaconsulting.net www.marcaturace.eu Via Frà Bartolomeo da Pisa, 1 20144 Milano Tel 02 36 53 29 74 Fax 02 700 59 920 www.carmaconsulting.net www.marcaturace.eu CHI SIAMO Carmaconsulting nasce dall intuizione dei soci fondatori di offrire

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE AL BANDO PER IL SOSTEGNO ALLA CREAZIONE DI IMPRESE CREATIVE NEL DISTRETTO CULTURALE DELL OLTREPO MANTOVANO

DOMANDA DI AMMISSIONE AL BANDO PER IL SOSTEGNO ALLA CREAZIONE DI IMPRESE CREATIVE NEL DISTRETTO CULTURALE DELL OLTREPO MANTOVANO DOMANDA DI AMMISSIONE AL BANDO PER IL SOSTEGNO ALLA CREAZIONE DI IMPRESE CREATIVE NEL DISTRETTO CULTURALE DELL OLTREPO MANTOVANO Spettabile CONSORZIO OLTREPO MANTOVANO Piazza Italia 24 46020 Quingentole

Dettagli

LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO IL CRM DELLA PIATTAFORMA SMARTPLANNER

LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO IL CRM DELLA PIATTAFORMA SMARTPLANNER LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO IL CRM DELLA PIATTAFORMA SMARTPLANNER Il CRM: controllo e performance Il CRM, customer relationship management, è una strategia competitiva basata su processi, controllo,

Dettagli

FORMULARIO DI PRESENTAZIONE PROGETTO

FORMULARIO DI PRESENTAZIONE PROGETTO ALLEGATO C COMUNE DI ROMA 9. DIPARTIMENTO POLITICHE PER LA RIQUALIFICAZIONE DELLE PERIFERIE U.O. Autopromozione Sociale Art. 14 Legge 266/97 CONTRIBUTI PER PROGETTI IMPRENDITORIALI IN AREE DI DEGRADO URBANO

Dettagli

la soluzione che dà valore alla tua associazione associazione

la soluzione che dà valore alla tua associazione associazione la soluzione che dà valore alla tua associazione associazione L esperienza e la competenza maturate in oltre trent anni di attività, nonché il continuo confronto con i propri clienti, ha permesso a Zucchetti

Dettagli

CAP04 Gestione del Processo di Consulenza Tecnica

CAP04 Gestione del Processo di Consulenza Tecnica CAP04 Gestione del Processo di Consulenza Tecnica 1 di 7 INDICE 1 Pianificazione della realizzazione del prodotto... 2 2 Processi relativi al cliente... 2 2.1 Analisi dei bisogni, determinazione dei requisiti

Dettagli

CONTRIBUTI PER PROGETTI IMPRENDITORIALI IN AREE DI DEGRADO URBANO PROGETTO FINANZIAMENTI ALLE PICCOLE IMPRESE IN PERIFERIA 2012

CONTRIBUTI PER PROGETTI IMPRENDITORIALI IN AREE DI DEGRADO URBANO PROGETTO FINANZIAMENTI ALLE PICCOLE IMPRESE IN PERIFERIA 2012 ALLEGATO C DIPARTIMENTO POLITICHE PER LA RIQUALIFICAZIONE DELLE PERIFERIE U.O. Autopromozione Sociale CONTRIBUTI PER PROGETTI IMPRENDITORIALI IN AREE DI DEGRADO URBANO PROGETTO FINANZIAMENTI ALLE PICCOLE

Dettagli

Conoscere Dittaweb per:

Conoscere Dittaweb per: IL GESTIONALE DI OGGI E DEL FUTURO Conoscere Dittaweb per: migliorare la gestione della tua azienda ottimizzare le risorse risparmiare denaro vivere meglio il proprio tempo IL MERCATO TRA OGGI E DOMANI

Dettagli

ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI E PERIFERIE, DIPARTIMENTO POLITICHE PER LA RIQUALIFICAZIONE DELLE PERIFERIE U.O. AUTOPROMOZIONE SOCIALE

ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI E PERIFERIE, DIPARTIMENTO POLITICHE PER LA RIQUALIFICAZIONE DELLE PERIFERIE U.O. AUTOPROMOZIONE SOCIALE ALLEGATO A ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI E PERIFERIE, DIPARTIMENTO POLITICHE PER LA RIQUALIFICAZIONE DELLE PERIFERIE U.O. AUTOPROMOZIONE SOCIALE ACCESSO ALL INCUBATORE DI IMPRESE START FORMULARIO DI PRESENTAZIONE

Dettagli

SEZIONE A - INFORMAZIONI SULL INVESTIMENTO

SEZIONE A - INFORMAZIONI SULL INVESTIMENTO ALLEGATO 5 - Pag. 1 di 9 Per le imprese di nuova costituzione (ovvero quelle costituite o che hanno avviato la propria attività non oltre tre anni prima della richiesta di ammissione al Fondo di Garanzia

Dettagli

Tecnologie per la crescita dell impresa software, hardware e servizi

Tecnologie per la crescita dell impresa software, hardware e servizi Tecnologie per la crescita dell impresa software, hardware e servizi www.centrosoftware.com la società Centro Software è stata fondata nel 1988 con un obiettivo ambizioso: fornire alle Piccole e Medie

Dettagli

I valori distintivi della nostra offerta di BPO:

I valori distintivi della nostra offerta di BPO: Business Process Outsourcing Partner 3M Software è il partner di nuova generazione, per la progettazione e la gestione di attività di Business Process Outsourcing, che offre un servizio completo e professionale.

Dettagli

SERVIZI PMI. Project management outsourcing. Business Impact Analysis (BIA) Disaster Recovery Plan Design (DRP)

SERVIZI PMI. Project management outsourcing. Business Impact Analysis (BIA) Disaster Recovery Plan Design (DRP) SERVIZI PMI Project management outsourcing La vita (dell IT) è quella cosa che succede mentre siamo impegnati a fare tutt altro e quindi spesso capita di dover implementare una nuova piattaforma applicativa,

Dettagli

IL BUSINESS PLAN UNO STRUMENTO PER PIANIFICARE LA PROPRIA IDEA IMPRENDITORIALE

IL BUSINESS PLAN UNO STRUMENTO PER PIANIFICARE LA PROPRIA IDEA IMPRENDITORIALE Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA IL BUSINESS PLAN UNO STRUMENTO PER PIANIFICARE LA PROPRIA IDEA IMPRENDITORIALE Autoimpiego: le misure agevolative e i territori

Dettagli

TECNICO SUPERIORE DEI TRASPORTI E DELL INTERMODALITÀ

TECNICO SUPERIORE DEI TRASPORTI E DELL INTERMODALITÀ ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE TRASPORTI TECNICO SUPERIORE DEI TRASPORTI E DELL INTERMODALITÀ STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TECNICO SUPERIORE DEI TRASPORTI E

Dettagli

SISTEMA E-LEARNING INeOUT

SISTEMA E-LEARNING INeOUT SISTEMA E-LEARNING INeOUT AMBIENTE OPERATIVO 1 Premesse metodologiche La complessità di un sistema informatico dipende dall aumento esponenziale degli stati possibili della sua architettura. Se è vero

Dettagli

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Ottobre 2012

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Ottobre 2012 L Azienda Digitale Viaggio nell'italia che compete Executive Summary Ottobre 2012 Realizzato da NetConsulting per Repubblica Affari&Finanza e Samsung Evento Territoriale di Modena NetConsulting 2012 1

Dettagli

Nuove soluzioni e nuovi strumenti per migliorare i risultati nell amministrazione e nella gestione delle strutture alberghiere

Nuove soluzioni e nuovi strumenti per migliorare i risultati nell amministrazione e nella gestione delle strutture alberghiere Nuove soluzioni e nuovi strumenti per migliorare i risultati nell amministrazione e nella gestione delle strutture alberghiere 6 MARZO 2014 BUSINESS VALUE SRL BUSINESS VALUE è una società di consulenza

Dettagli

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2007/2013 ASSE IV LEADER. Programma di Sviluppo Locale del GAL Giarolo Leader CRESCERE IN RETE

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2007/2013 ASSE IV LEADER. Programma di Sviluppo Locale del GAL Giarolo Leader CRESCERE IN RETE PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2007/2013 ASSE IV LEADER Programma di Sviluppo Locale del GAL Giarolo Leader CRESCERE IN RETE MISURA 431 Azione 2.b Informazione sull attività del GAL Attività di animazione

Dettagli

RELAZIONE E COMUNICAZIONE. Sviluppare la gestione delle relazioni con i clienti grazie a:

RELAZIONE E COMUNICAZIONE. Sviluppare la gestione delle relazioni con i clienti grazie a: RELAZIONE E COMUNICAZIONE Sviluppare la gestione delle relazioni con i clienti grazie a: Microsoft Office System 2007 Windows Vista Microsoft Exchange Server 2007 è ancora più potente ed efficace, grazie

Dettagli

Guida alla compilazione e all invio della domanda

Guida alla compilazione e all invio della domanda Guida alla compilazione e all invio della domanda AVVISO PER LA SELEZIONE DI PROGETTI DA AMMETTERE AL FINANZIAMENTO DEL FONDO ROTATIVO PER LO SVILUPPO DELLE PMI Campane Misura Artigianato P.O. FESR Campania

Dettagli

Semplificare e centralizzare la gestione delle informazioni e dei documenti

Semplificare e centralizzare la gestione delle informazioni e dei documenti Semplificare e centralizzare la gestione delle informazioni e dei documenti ActiveInfo è un evoluto sistema di Enterprise Content Management specializzato nella gestione delle informazioni disperse negli

Dettagli

Il tuo business si evolve. Fai evolvere il tuo gestionale. Costruiamo i motori di un pianeta più intelligente.

Il tuo business si evolve. Fai evolvere il tuo gestionale. Costruiamo i motori di un pianeta più intelligente. Il tuo business si evolve. Fai evolvere il tuo gestionale. Costruiamo i motori di un pianeta più intelligente. esperienza + innovazione affidabilità Da IBM, una soluzione completamente nuova: ACG Vision4,

Dettagli

BUDGET FINANZA E CONTROLLO

BUDGET FINANZA E CONTROLLO CONTROLLO DI GESTIONE AVANZATO IL BILANCIO: APPROFONDIMENTI E STRUMENTI PRATICI PER NON SPECIALISTI IL CREDITO COMMERCIALE: GESTIONE, SOLLECITO, RECUPERO COME AVVIARE LA CONTABILITÀ INDUSTRIALE CALCOLARE

Dettagli

LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO LA PIATTAFORMA SOFTWARE PER LA GESTIONE DELLE DINAMICHE ASSOCIATIVE

LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO LA PIATTAFORMA SOFTWARE PER LA GESTIONE DELLE DINAMICHE ASSOCIATIVE LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO LA PIATTAFORMA SOFTWARE PER LA GESTIONE DELLE DINAMICHE ASSOCIATIVE La piattaforma SmartPlanner è una piattaforma software multitasking erogata in modalità SaaS,

Dettagli

uadro Business Intelligence Professional Gestione Aziendale Fa quadrato attorno alla tua azienda

uadro Business Intelligence Professional Gestione Aziendale Fa quadrato attorno alla tua azienda Fa quadrato attorno alla tua azienda Professional Perché scegliere Cosa permette di fare la businessintelligence: Conoscere meglio i dati aziendali, Individuare velocemente inefficienze o punti di massima

Dettagli

UPGreat: per tutte le aziende la soluzione delle grandi aziende

UPGreat: per tutte le aziende la soluzione delle grandi aziende Internet EXPO Milano 17/18/19 Gennaio 2002 UPGreat: per tutte le aziende la soluzione delle grandi aziende Fulvio Simonetta Prisma 2.0 S.r.l. Che cosa è UPGreat UPGreat è una soluzione innovativa per la

Dettagli

fornitore globale per la GDO

fornitore globale per la GDO fornitore globale per la GDO evision srl è specializzata in soluzioni software per le aziende della Grande Distribuzione (alimentare e non), per le piattaforme ortofrutticole e per le aziende manifatturiere.

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Gentile Cliente, Sinergica 3 s.r.l. Pag. 1 di 5

Gentile Cliente, Sinergica 3 s.r.l. Pag. 1 di 5 Gentile Cliente, la presente comunicazione ha lo scopo di illustrare i servizi compresi nel contratto che prevede la fornitura di aggiornamenti e assistenza sui prodotti software distribuiti da Sinergica

Dettagli

Fac-simile di SCHEDA TECNICA DI PROGRAMMA E PIANO FINANZIARIO

Fac-simile di SCHEDA TECNICA DI PROGRAMMA E PIANO FINANZIARIO ALLEGATO B Fac-simile di SCHEDA TECNICA DI PROGRAMMA E PIANO FINANZIARIO 1- Dati identificativi del Programma di investimento Titolo del Programma Acronimo Denominazione Beneficiario (in caso di aggregazione

Dettagli

LA GESTIONE DELLE INFORMAZIONI IN AZIENDA: LA FUNZIONE SISTEMI INFORMATIVI 173 7/001.0

LA GESTIONE DELLE INFORMAZIONI IN AZIENDA: LA FUNZIONE SISTEMI INFORMATIVI 173 7/001.0 LA GESTIONE DELLE INFORMAZIONI IN AZIENDA: LA FUNZIONE SISTEMI INFORMATIVI 173 7/001.0 LA GESTIONE DELLE INFORMAZIONI IN AZIENDA: LA FUNZIONE SISTEMI INFORMATIVI PIANIFICAZIONE STRATEGICA NELL ELABORAZIONE

Dettagli

Spett.le COMUNE di Cagliari Servizio Attività Produttive Ufficio Incentivi alle Imprese Via Sonnino 09100 Cagliari

Spett.le COMUNE di Cagliari Servizio Attività Produttive Ufficio Incentivi alle Imprese Via Sonnino 09100 Cagliari ALLEGATO A Spett.le COMUNE di Cagliari Servizio Attività Produttive Ufficio Incentivi alle Imprese Via Sonnino 09100 Cagliari DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI PER LO SVILUPPO DI PICCOLE E MEDIE

Dettagli

Con la circolare del Ministero dello Sviluppo Economico n. 68032 del 10 dicembre 2014

Con la circolare del Ministero dello Sviluppo Economico n. 68032 del 10 dicembre 2014 APERTURA DOMANDE SMART ET START ON LINE Con la circolare del Ministero dello Sviluppo Economico n. 68032 del 10 dicembre 2014 sono stati definiti gli aspetti rilevanti per l accesso alle agevolazioni ed

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT SERVIZI DI PROJECT MANAGEMENT DI ELEVATA PROFESSIONALITÀ

PROJECT MANAGEMENT SERVIZI DI PROJECT MANAGEMENT DI ELEVATA PROFESSIONALITÀ PROJECT MANAGEMENT SERVIZI DI PROJECT MANAGEMENT DI ELEVATA PROFESSIONALITÀ SERVIZI DI PROJECT MANAGEMENT CENTRATE I VOSTRI OBIETTIVI LA MISSIONE In qualità di clienti Rockwell Automation, potete contare

Dettagli

RELAZIONE ECONOMICO - FINANZIARIA

RELAZIONE ECONOMICO - FINANZIARIA aggiornato al 24/10/2011 L.P. 13 dicembre 1999, n. 6, articolo 5 RICERCA APPLICATA PROCEDURA VALUTATIVA RELAZIONE ECONOMICO - FINANZIARIA per domande di agevolazione di importo fino a 1,5 milioni di euro

Dettagli

Il servizio di registrazione contabile. che consente di azzerare i tempi di registrazione delle fatture e dei relativi movimenti contabili

Il servizio di registrazione contabile. che consente di azzerare i tempi di registrazione delle fatture e dei relativi movimenti contabili Il servizio di registrazione contabile che consente di azzerare i tempi di registrazione delle fatture e dei relativi movimenti contabili Chi siamo Imprese giovani e dinamiche ITCluster nasce a Torino

Dettagli

SOLUZIONE Web.Orders online

SOLUZIONE Web.Orders online SOLUZIONE Web.Orders online Gennaio 2005 1 INDICE SOLUZIONE Web.Orders online Introduzione Pag. 3 Obiettivi generali Pag. 4 Modulo di gestione sistema Pag. 5 Modulo di navigazione prodotti Pag. 7 Modulo

Dettagli

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI LIVORNO. Bando Provinciale a sostegno Imprenditoria Giovanile

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI LIVORNO. Bando Provinciale a sostegno Imprenditoria Giovanile PROVINCIA DI LIVORNO AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI LIVORNO Bando Provinciale a sostegno Imprenditoria Giovanile Premessa La Provincia promuove e finanzia interventi volti allo sviluppo di imprese giovanili

Dettagli

METODO_ SOLUZIONI_ DIALOGO_ MANAGEMENT_ COMPETENZE_ ASSISTENZA_ SERVIZI_ MISSION_ TECNOLOGIE_

METODO_ SOLUZIONI_ DIALOGO_ MANAGEMENT_ COMPETENZE_ ASSISTENZA_ SERVIZI_ MISSION_ TECNOLOGIE_ DIALOGO_ METODO_ SOLUZIONI_ COMPETENZE_ MISSION_ TECNOLOGIE_ ASSISTENZA_ MANAGEMENT_ SERVIZI_ GEWIN La combinazione di professionalità e know how tecnologico per la gestione aziendale_ L efficienza per

Dettagli

Business Consumer Solution. Il compagno ideale

Business Consumer Solution. Il compagno ideale Business Consumer Solution Il compagno ideale per l e-business è la soluzione per l E-Business sviluppata da Treenet per la gestione del commercio elettronico dell'impresa. soddisfa le esigenze di aziende

Dettagli

NUOVE IMPRESE INN OVA TIVE

NUOVE IMPRESE INN OVA TIVE POR FESR SARDEGNA 2007 2013 Asse VI Competitività - Linea di attività 6.2.1.b Programma di aiuti per Nuove Imprese Innovative NUOVE IMPRESE INN OVA TIVE Giuseppe Serra Sardegna Ricerche Progetto cofinanziato

Dettagli

LE SOLUZIONI PER L'INDUSTRIA AMMINISTRARE I PROCESSI

LE SOLUZIONI PER L'INDUSTRIA AMMINISTRARE I PROCESSI LE SOLUZIONI PER L'INDUSTRIA AMMINISTRARE I PROCESSI (ERP) Le soluzioni Axioma per l'industria Le soluzioni di Axioma per l'industria rispondono alle esigenze di tutte le aree funzionali dell azienda industriale.

Dettagli

Tecnologie e sistemi per la business integration. www.xdatanet.com

Tecnologie e sistemi per la business integration. www.xdatanet.com Tecnologie e sistemi per la business integration www.xdatanet.com X DataNet, X costruttori DataNet, costruttori di softwaredi software Costruiamo Costruiamo soluzioni tecnologiche soluzioni tecnologiche

Dettagli

RIORGANIZZARSI PER CRESCERE CON IL SOFTWARE GESTIONALE

RIORGANIZZARSI PER CRESCERE CON IL SOFTWARE GESTIONALE RIORGANIZZARSI PER CRESCERE CON IL SOFTWARE GESTIONALE Con Passepartout Mexal le aziende possono migliorare in modo significativo l organizzazione e l operatività. Ingest è a fianco delle aziende con servizi

Dettagli

Servizio on line per la costruzione, l elaborazione e la valutazione dei business plan per le misure di investimento previste nei Psr 2007-2013

Servizio on line per la costruzione, l elaborazione e la valutazione dei business plan per le misure di investimento previste nei Psr 2007-2013 Servizio on line per la costruzione, l elaborazione e la valutazione dei business plan per le misure di investimento previste nei Psr 2007-2013 BREVE INTRODUZIONE AL SERVIZIO (a cura di Roberto D Auria

Dettagli

SCHEDA TECNICA DA ALLEGARE ALLA DOMANDA

SCHEDA TECNICA DA ALLEGARE ALLA DOMANDA SCHEDA TECNICA DA ALLEGARE ALLA DOMANDA ALLEGATO N. 5 A) DATI SULL IMPRESA RICHIEDENTE A1) Denominazione ITAL DATA S.R.L. A2) Forma giuridica SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA A3) Codice Fiscale 07513530639

Dettagli

Circolare N.140 del 19 Settembre 2013

Circolare N.140 del 19 Settembre 2013 Circolare N.140 del 19 Settembre 2013 Smart & Start. Incentivi ed agevolazioni fino a 500.000 euro per i progetti innovativi al sud Gentile cliente con la presente intendiamo informarla che Smart & Start

Dettagli

ALLEGATO C2. PIANO DI INVESTIMENTO PROGETTI DI COMPLETAMENTO DELLA FILIERA SCHEDA 1 Art. 13 comma 12 lett. a

ALLEGATO C2. PIANO DI INVESTIMENTO PROGETTI DI COMPLETAMENTO DELLA FILIERA SCHEDA 1 Art. 13 comma 12 lett. a ALLEGATO C2 PIANO DI INVESTIMENTO PROGETTI DI COMPLETAMENTO DELLA FILIERA SCHEDA 1 Art. 13 comma 12 lett. a 1. DATI IMPRESA RICHIEDENTE Denominazione o Ragione Sociale Sede Legale Partita Iva Regime contabile

Dettagli

Schema di riferimento per il business plan

Schema di riferimento per il business plan Schema di riferimento per il business plan 1 1. IDEA IMPRENDITORIALE 1.1 Descrizione dell idea imprenditoriale 1.2 Elementi di innovatività dell idea imprenditoriale 1.3 Relazione tra il contenuto tecnologico

Dettagli

IDENTITÀ GIOVANE. Nata nel 2006 con l intento di diventare leader nel settore IT, Easytech cresce con una solida competenza in tre divisioni:

IDENTITÀ GIOVANE. Nata nel 2006 con l intento di diventare leader nel settore IT, Easytech cresce con una solida competenza in tre divisioni: copertina pg. 1 immagine pg. 2 Easytech è un gruppo di giovani professionisti uniti da un obiettivo comune: proporre le migliori soluzioni per rendere le imprese leggere e pronte a sostenere la competizione

Dettagli

Sicuritalia e la soluzione di SAP per la Field Force.

Sicuritalia e la soluzione di SAP per la Field Force. Sicuritalia S.p.A. Utilizzata con concessione dell autore. SAP Customer Success Story Sicurezza e servizi fiduciari Sicuritalia S.p.A Sicuritalia e la soluzione di SAP per la Field Force. Partner Nome

Dettagli

SCHEDA TECNICA DA ALLEGARE ALLA DOMANDA

SCHEDA TECNICA DA ALLEGARE ALLA DOMANDA ALLEGATO N. 5 SCHEDA TECNICA DA ALLEGARE ALLA DOMANDA A) DATI SULL IMPRESA RICHIEDENTE A1) Denominazione RAMOS A2) Forma giuridica Società a responsabilità limitata A3) Codice Fiscale 07526020636 Partita

Dettagli

Il Piano Industriale

Il Piano Industriale LE CARATTERISTICHE DEL PIANO INDUSTRIALE 1.1. Definizione e obiettivi del piano industriale 1.2. Requisiti del piano industriale 1.3. I contenuti del piano industriale 1.3.1. La strategia realizzata e

Dettagli

BtoWeb QS Caratteristiche e funzionalità: BtoWeb QS

BtoWeb QS Caratteristiche e funzionalità: BtoWeb QS www.btoweb.it L unione tra il know-how gestionale e organizzativo maturato in oltre 12 anni di consulenza e l esperienza nell ambito dell informatizzazione dei processi ha consentito a Sinergest lo sviluppo

Dettagli

Microsoft Dynamics AX per le aziende di servizi

Microsoft Dynamics AX per le aziende di servizi Microsoft Dynamics AX per le aziende di servizi Una crescita sostenibile attraverso il potenziamento dei clienti più redditizi 2012 Microsoft Dynamics AX con il modulo Professional Services offre una soluzione

Dettagli

TECNICO SUPERIORE DELLA LOGISTICA INTEGRATA

TECNICO SUPERIORE DELLA LOGISTICA INTEGRATA ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE TRASPORTI TECNICO SUPERIORE DELLA LOGISTICA INTEGRATA STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TECNICO SUPERIORE DELLA LOGISTICA INTEGRATA

Dettagli

BANDO FAQ Aggiornate al 01-07-2013 1

BANDO FAQ Aggiornate al 01-07-2013 1 BANDO FAQ Aggiornate al 01-07-2013 1 INDICE 1. POSSO PRESENTARE LA DOMANDA SOLTANTO CON FIRMA DIGITALE?... 3 2. QUALI IMPRESE POSSONO PRESENTARE DOMANDA?... 3 3. POSSONO PARTECIPARE AL BANDO ANCHE AGGREGAZIONI

Dettagli

CBI 2003 - Roma 20 febbraio 2003

CBI 2003 - Roma 20 febbraio 2003 Tecnologie, Prodotti e Servizi per l Electronic Banking Dott.. Fausto Bolognini - Direttore Generale Punti chiave NECESSITÀ del mercato Cosa vogliono le aziende? Cosa offre il mondo web? Limiti dell attuale

Dettagli

AMMINISTRARE I PROCESSI

AMMINISTRARE I PROCESSI LE SOLUZIONI AXIOMA PER LE AZIENDE DI SERVIZI AMMINISTRARE I PROCESSI (ERP) Axioma Value Application Servizi Axioma, che dal 1979 offre prodotti software e servizi per le azienda italiane, presenta Axioma

Dettagli

ICT in Italia Occupazione e professioni nell ICT

ICT in Italia Occupazione e professioni nell ICT ICT in Italia Occupazione e professioni nell ICT Ercole Colonese RUBIERRE srl Consulenti di Direzione ercole@colonese.it www.colonese.it Roma, 2008 Occupazione e professioni nell ICT Rapporto 2006 L evoluzione

Dettagli

SCHEMA SEMPLIFICATO PER LA REDAZIONE DEL BUSINESS PLAN

SCHEMA SEMPLIFICATO PER LA REDAZIONE DEL BUSINESS PLAN Sottomisura 4.1.3.1.a Sostegno alla creazione ed allo sviluppo di microimprese Misura 3.1.2. Azione a) Centri rurali di ristoro e degustazione SCHEMA SEMPLIFICATO PER LA REDAZIONE DEL BUSINESS PLAN Il

Dettagli

AVVISO DI ATTIVAZIONE DEL FONDO COMUNALE PER LA CREAZIONE DI IMPRESE GIOVANILI RIAPERTURA TERMINI

AVVISO DI ATTIVAZIONE DEL FONDO COMUNALE PER LA CREAZIONE DI IMPRESE GIOVANILI RIAPERTURA TERMINI Comune di Portici GiovInArt - Un percorso giovanile attraverso l arte, l innovazione e l artigianato AVVISO DI ATTIVAZIONE DEL FONDO COMUNALE PER LA CREAZIONE DI IMPRESE GIOVANILI RIAPERTURA TERMINI Il

Dettagli

Gestione dell Informazione Aziendale prof. Stefano Pedrini. Sistemi integrati ERP Addendum 2 Giorgio Cocci, Alberto Gelmi, Stefano Martinelli

Gestione dell Informazione Aziendale prof. Stefano Pedrini. Sistemi integrati ERP Addendum 2 Giorgio Cocci, Alberto Gelmi, Stefano Martinelli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Gestione dell Informazione Aziendale prof. Stefano Pedrini Sistemi integrati ERP Addendum 2 Giorgio Cocci, Alberto Gelmi, Stefano Martinelli I sistemi informativi Il processo

Dettagli

Stealth è una soluzione per: UNICO E DISTRIBUITO, COME LE AZIENDE DELLA MODA

Stealth è una soluzione per: UNICO E DISTRIBUITO, COME LE AZIENDE DELLA MODA Stealth è una soluzione per: UNICO E DISTRIBUITO, COME LE AZIENDE DELLA MODA ESPANSIONE INTERNAZIONALE, MAGGIORE INTEGRAZIONE NELLA GESTIONE DEI DATI E MIGLIORAMENTO DELLA STANDARDIZZAZIONE DELLE PROCEDURE,

Dettagli

Presentazione Aziendale

Presentazione Aziendale Presentazione Aziendale Con la presente ci permettiamo di sottoporre alla Vs. attenzione la ns. società, operante sin dal 1987 nel settore delle telecomunicazioni, nata come azienda di fornitura di servizi

Dettagli

PartnerWorld. Straordinarie possibilità di crescita con. IBM Global Financing. Servizi finanziari per i Business Partner IBM. IBM Global Financing

PartnerWorld. Straordinarie possibilità di crescita con. IBM Global Financing. Servizi finanziari per i Business Partner IBM. IBM Global Financing PartnerWorld IBM Global Financing Straordinarie possibilità di crescita con IBM Global Financing Servizi finanziari per i Business Partner IBM ibm.com/partnerworld Accesso diretto a un avanzato servizio

Dettagli

Dott. Giorgia Rosso Casanova g.rossoc@ec.unipi.it. Il Business Plan

Dott. Giorgia Rosso Casanova g.rossoc@ec.unipi.it. Il Business Plan Dott. Giorgia Rosso Casanova g.rossoc@ec.unipi.it Il Business Plan Che cos è il business plan Documento di pianificazione e comunicazione che analizza e descrive l idea imprenditoriale e ne consente una

Dettagli

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE IN AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE IN AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: Costo totale del corso a persona (EURO): Organismo di formazione: CORSO DI SPECIALIZZAZIONE IN AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO Corsi di specializzazione

Dettagli

TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!!

TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!! TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!! MISSION La mission di CSR Solution è quella di supportare soluzioni software avanzate nei settori della progettazione e della produzione industriale per le aziende

Dettagli

Relazione sulla gestione Bilancio ordinario al 31/12/2014

Relazione sulla gestione Bilancio ordinario al 31/12/2014 COLFERT S.P.A. Sede legale: VIA DEI MILLE N. 32 - FRESCADA PREGANZIOL (TV) Iscritta al Registro Imprese di TREVISO C.F. e numero iscrizione: 00401460266 Iscritta al R.E.A. di TREVISO n. 120644 Capitale

Dettagli

Applicazione: Suite Gestione del personale

Applicazione: Suite Gestione del personale Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione personale Applicazione: Suite Gestione del personale Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione, Ricerca ed Università -

Dettagli

Indice 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3

Indice 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 Carta dei servizi Indice 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. PRINCIPI FONDAMENTALI... 4 2.1. L AZIENDA... 4 2.2. I PRINCIPI... 4 2.2.1. Eguaglianza e imparzialità di trattamento... 4 2.2.2. Continuità di servizio...

Dettagli

Guida alla compilazione e all invio della domanda

Guida alla compilazione e all invio della domanda Guida alla compilazione e all invio della domanda Avviso per la Selezione di Progetti da Ammettere al Finanziamento del Fondo Rotativo per lo Sviluppo delle PMI Campane Misura Start up P.O. FESR Campania

Dettagli

IL SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE

IL SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE IL SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE CL. 5ATP - A.S. 2006/2007 L azienda e i suoi elementi PERSONE AZIENDA BENI ECONOMICI ORGANIZZAZIONE L azienda è un insieme di beni organizzati e coordinati dall imprenditore

Dettagli

SOFTWARE GESTIONALE PER AZIENDE COMPETITIVE NEL MONDO

SOFTWARE GESTIONALE PER AZIENDE COMPETITIVE NEL MONDO SOFTWARE GESTIONALE PER AZIENDE COMPETITIVE NEL MONDO il software gestionale ERP completo, potente e facile dedicato alle aziende competitive nel mondo In un mercato globale, caratterizzato da crescenti

Dettagli

Consorzio Nazionale Serramentisti. Insieme per fare la differenza

Consorzio Nazionale Serramentisti. Insieme per fare la differenza Consorzio Nazionale Serramentisti Insieme per fare la differenza Insieme LegnoLegno è un Consorzio Nazionale di servizi per la valorizzazione delle attività imprenditoriali del settore serramento. Il marchio

Dettagli

NUMERO 1O l esperienza migliora il business

NUMERO 1O l esperienza migliora il business NUMERO 1O l esperienza migliora il business Dal 1986 al vostro fianco NUMERO 1O, a più di vent anni dalla sua nascita, rappresenta il polo di riferimento nell esperienza informatica legata al business.

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato MOSCA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato MOSCA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2158 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato MOSCA Agevolazioni fiscali e contributive per l assunzione di temporary manager da parte

Dettagli

ALLEGATO C6. PIANO DI INVESTIMENTO PROGETTI DI COMPLETAMENTO DELLA FILIERA SCHEDA 5 Art. 13 comma 12 lett. a

ALLEGATO C6. PIANO DI INVESTIMENTO PROGETTI DI COMPLETAMENTO DELLA FILIERA SCHEDA 5 Art. 13 comma 12 lett. a ALLEGATO C6 PIANO DI INVESTIMENTO PROGETTI DI COMPLETAMENTO DELLA FILIERA SCHEDA 5 Art. 13 comma 12 lett. a 1. DATI IMPRESA RICHIEDENTE Denominazione o Ragione Sociale Sede Legale Partita Iva Regime contabile

Dettagli

FINANZIAMENTI E AGEVOLAZIONI PER ENTI NO PROFIT CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AL FOTOVOLTAICO

FINANZIAMENTI E AGEVOLAZIONI PER ENTI NO PROFIT CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AL FOTOVOLTAICO C.N.E.C. CENTRO NAZIONALE ECONOMI DI COMUNITA 00167 ROMA VIA CARDINAL MASTRANGELO, 59 TELEFONO 06.66.04.33.73 FAX AUTOMATICO 06.66.04.28.83 ADERENTE ALLA CONSULTA NAZIONALE DELLE AGGREGAZIONI LAICALI e-mail:

Dettagli

Nominativo Codice fiscale Qualifica. Nominativo Codice fiscale Qualifica

Nominativo Codice fiscale Qualifica. Nominativo Codice fiscale Qualifica REPUBBLICA ITALIANA FONDO PER LO SVILUPPO DEL SISTEMA COOPERATIVISTICO IN SARDEGNA P.O. FSE 20072013 Obiettivo Competititvità Regionale e Occupazione Asse I Obiettivo c.1 Allegato Domanda di finanziamento

Dettagli