brevi tempi tecnici necessari per la compilazione della prevista documentazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "brevi tempi tecnici necessari per la compilazione della prevista documentazione"

Transcript

1 1 Supplemento al nr. 33 di MondoApot - Dicembre 2002 Scheda n 23 Settembre 2003 La prima mela DOP italiana è quella della Val di Non di Guido Ghirardini Presidente Consorzio Melinda Sono orgoglioso di annunciare ufficialmente e con certezza che la Mela delle Val di Non otterrà la tutela comunitaria e l iscrizione all Albo delle denominazioni di origine protetta dell Unione Europea (Dop). Questo, naturalmente, entro i brevi tempi tecnici necessari per la compilazione della prevista documentazione da parte della Commissione Europea competente in materia. Si tratta di un riconoscimento che rappresenta il giusto premio per gli oltre produttori del Con-

2 sorzio Melinda, che, da anni, si sforzano di produrre mele di qualità nel rispetto dell ambiente, applicando il sistema di produzione integrata. L 8 febbraio 2003 era stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell Unione Europea la domanda presentata da Melinda già approvata dal Ministero italiano per l Agricoltura e le Foreste volta all ottenimento della Denominazione di Origine Protetta per le mele delle varietà Golden, Renetta e Stark delicious prodotte nelle Valli di Non e di Sole. Lo scorso 9 agosto è terminato, senza che alcuna osservazione sia pervenuta alla Commissione europea competente per la DOP, il periodo di 6 mesi a disposizione degli Stati membri della Comunità Europea per presentare eventuali contro-deduzioni a questa domanda. Ecco quindi che ora la mela della Val di Non avrà l ambito riconoscimento, diventando la prima mela DOP italiana, ed entrando così nel ristrettissimo club dei frutti di qualità europei, che annovera poco più di una ventina di denominazioni protette in tutto il continente. Per i soci del Consorzio si tratta di un importante riconoscimento alla qualità del lavoro svolto in questi anni. E anche, vorrei aggiungere, un premio agli sforzi compiuti per applicare, non senza alcune difficoltà, le drastiche riduzioni di fitofarmaci previste dal sistema di produzione integrata che abbiamo scelto di applicare già da molti anni. Che le mele di queste valli fossero davvero tra le migliori del nostro Paese già lo sapevano i milioni di consumatori che si sono avvicinati in questi anni al nostro prodotto. Ora però questa qualità superiore viene riconosciuta anche dal massimo organismo europeo preposto alla salvaguardia della tipicità. Questo ci fa piacere, anche perché viene ribadito da autorevole fonte che la mela della Val di Non è un prodotto unico e tipico, coltivato 2 da migliaia di piccoli produttori nel rispetto delle regole tradizionali che da sempre rendono questa Valle famosa nel mondo per le sue mele. Al momento sono davvero pochissime (poco più di 20 in confronto con le circa 600 IGP) le Dop attribuite ad altrettante produzioni tipiche di frutta fresca in Europa, a causa delle severe norme che regolano l ottenimento di questo ambito riconoscimento. Questo riconoscimento, dunque, è il coronamento di un percorso che parte dalla fondazione del nostro Consorzio. Nella scommessa di allora c era già il desiderio di preservare quei valori legame indissolubile con il territorio, sistemi produttivi legati alle tradizioni locali, garanzia di qualità e d origine data ai consumatori che poi l Unione europea avrebbe deciso di tutelare con il concetto di Dop e Igp. In questa battaglia siamo perciò arrivati due volte prima degli altri e questo ci riempie di orgoglio, imponendoci però di guardare già oltre, verso altre scommesse che attendono un nostro posizionamento all altezza del ruolo di leader che ora ci viene riconosciuto anche dall Unione Euroepea. Il Piano Strategico di Melinda si cala in questo contesto ed i primi frutti positivi che sta assicurando sono il seme della nostra forza futura. Per questo è importante continuare a sostenere, ad esempio, il piano di adeguamento dell assetto varietale, il prosieguo del Piano Industriale e lo sviluppo della nostra quota di export verso i mercati europei, unitamente alla formazione continua delle nostre fondamentali Risorse Umane. Dobbiamo continuare a guardare avanti con coraggio e lungimiranza: questa, a mio avviso, è la conseguenza diretta del successo che oggi ci troviamo, giustamente, ad assaporare con soddisfazione. Per informare in modo adeguato i consumatori, i media, i nostri partner commerciali e tutte quelle realtà istituzionali e non con cui Melinda dialoga quotidianamente dell ottenimento della DOP, e per ringraziare tutti coloro che ci hanno permesso di raggiungere questo importante traguardo con riferimento particolare ai frutticoltori delle Valli di Non e di Sole che, con il loro lavoro, hanno reso possibile l iscrizione della nostra mela nel prestigioso elenco dei prodotti tutelati - il Consorzio Melinda organizzerà, nel corso dei prossimi mesi, un importante serie di attività e di eventi che rafforzeranno ancor più la nostra immagine e costituiranno l elemento caratterizzante della prossima campagna di commercializzazione di Melinda. Ancora grazie a tutti per l impegno.

3 3 Come stanno Come stanno andando le cose? di Luca Granata direttore generale Consorzio Melinda Buongiorno Soci di Melin- da Approfitto come sempre di questo spazio per fornirvi un quadro su come stanno procedendo le attività svolte dai diversi reparti del nostro Consorzio durante gli ultimi mesi e su quelle in programma per il prossimo futuro a brevissimo termine. Campagna Le ultime mele della scorsa produzione hanno lasciato il magazzino di COCEA l 8 agosto destinate ad un Cliente in Germania, ad ulteriore conferma di come la domanda di mele, non solo sia in leggera costante flessione, ma sia anche ormai del tutto destagionalizzata ed estesa a tutti i 12 mesi. Le nostre tattiche di commercializzazione, e quindi di conservazione e lavorazione del prodotto, dovranno sempre più confrontarsi con questa realtà del Mercato. Campagna La stagione passata è terminata solo da pochi giorni, ma quella nuova è già cominciata. La raccolta di Gala è infatti iniziata in Val di Non durante la settimana di Ferragosto e, nel momento in cui leggerete queste pagine, anche la raccolta di Renetta e Stark saranno in corso. Nelle prossime pagine di questo numero di Melinda News troverete un quadro sintetico, ma credo interessante, delle previsioni ufficiali relative all attesa produzione 2003 di mele nel Mondo, in Europa, in Italia e nelle nostre valli. Vi rimando a tale punto per tutte le considerazioni sull argomento. Troverete anche le Norme di Conferimento così come approvate dal CdA di Melinda durante la seduta del che Voi avrete per altro già ricevuto da diversi giorni a cura dei Responsabili della Vostra Cooperativa di appartenenza. Voi sarete già tutti impegnatissimi nella delicata fase di raccolta ma, oltre a pregarvi di attenervi con rigore - come sempre - a quanto indicato dalle Norme di Conferimento, Vi invito caldamente anche ad utilizzare il Modulo Reclami e Suggerimenti, che troverete nell ultima pagina di questo numero. Conoscere la Vostra opinione è infatti uno degli strumenti migliori che abbiamo per provare a migliorare continuamente l efficienza di una fase critica come quella del Conferimento. Ufficio Personale, Reparto Amministrazione e Supporto Informatico Ottimi risultati sono stati ottenuti nella gestione delle ferie di tutto il Personale, riportando tale voce di costo entro i parametri previsti. Si è conclusa in luglio la fase 1 del Piano Triennale di Formazione e già in settembre inizierà la fase 2. Si è definito l organigramma e la logistica dell Ufficio fatturazione centrale - che inizierà la sua attività già in settembre, consentendo un supporto amministrativo ancora migliore ai Clienti - e rivisto l organigramma del Reparto lavorazione di prodotto, alla luce delle necessi-

4 tà derivanti dall implementazione del Piano Industriale. In questi giorni, con il coinvolgimento dei Responsabili di magazzino, si sta definendo il piano di spostamenti per il Personale addetto alla lavorazione del prodotto. Particolare attenzione è stata poi posta nel fornire un adeguato supporto amministrativo a tutti i Soci di tutte le 16 Cooperative. Già all inizio di settembre inizierà la valutazione del tanto atteso e necessario Piano di sviluppo del sistema informatico, predisposto dall azienda trentina che sta lavorando su esso, per passare poi con gradualità alla sua implementazione. Entro settembre verrà anche definito il Piano Operativo per il prossimo quinquennio, necessario per poter accedere ai finanziamenti comunitari riservati alle Organizzazioni di Produttori. Si sta ora lavorando, assieme ai Revisori dei conti della Federazione Trentina delle Cooperative, per approntare il bilancio consuntivo I dati definitivi saranno disponibili in ottobre. Reparto Qualità e Piano di adeguamento varietale Moltissimo lavoro e stato svolto anche nel corso del per monitorare costantemente la qualità e l omogeneià della campionatura e della lavorazione e la qualità del prodotto in tutti i magazzini. E stata inoltre introdotta una metodologia per la valutazione oggettiva (chimico-fisica e sensoriale) della qualità intrinseca dei frutti e disponiamo oggi di molte più informazioni di quante ne abbiamo mai avuto su questo aspetto fondamentale. Molto c è ancora da fare in questa direzione e senza una tecnologia adeguata, per il momento non disponibile, non è possibile una valutazione completamente oggettiva, ma credo che stiamo andando gradualmente nella direzione giusta. E stata completata la certificazione ISO 9002 di tutte le Cooperative e, grazie ad essa, otterremo con facilità entro il 2003 le certificazioni BRC e IFS, indispensabili per il prosieguo della commercializzazione del nostro prodotto in al- 4 cuni dei principali Paesi Europei. Siamo anche riusciti ancora una volta, con l aiuto di alcuni Tecnici del CAT e grazie al supporto di molti di Voi Soci, a gestire parte della produzione secondo i disciplinari richiestici da importanti catene distributive e ciò ci consentirà di consolidare ed ampliare i rapporti commerciali con esse. Fin dai primi giorni del 2004 saremo poi impegnati, tutti insieme, nell importante fase relativa alla certificazione EUREPGAP della produzione a livello di azienda agricola, raggiungendo così gli standard di controllo interno richiesti dai migliori mercati e Clienti. L esecuzione completa e puntuale del Piano di adeguamento varietale rappresenta però, come ben sapete, il più importante degli obiettivi strategici di Melinda ed il raggiungimento di tale obiettivo dipende solo da Voi Soci. Per valutare attentamente l evoluzione degli impianti che si verificherà nel 2004, subito dopo la fine della raccolta 2003, chiederò an-

5 cora una volta il Vostro aiuto. E ASSOLUTAMENTE INDISPEN- SABILE CHE TUTTI VOI forniate alla Vostra Cooperativa di appartenenza indicazioni precise in merito a quali e quante piante andrete a piantare nella primavera 2004, indipendentemente da dove le acquisterete. I dati ad oggi disponibili non sono infatti, per molti motivi, del tutto attendibili in tutti i casi e questo non ci consente di capire se siamo o no in linea con quanto previsto e riduce di molto la nostra capacità di interagire con i vivaisti in modo concreto e costruttivo. I Coordinatori del Piano Vi contatteranno quindi ancora una volta in ottobre per ottenere da Voi le più attendibili informazioni sui nuovi impianti che andrete a realizzare. VI PREGO: dateci una mano ad avere questi dati che servono solo a tentare di creare le condizioni per massimizzare il Vostro profitto in modo sostenibile nel tempo. Grazie in anticipo a tutti per la consueta collaborazione. Reparto Commerciale Gli ambiziosi, ma realistici, obiettivi di vendita prefissati per il sono stati raggiunti in tutti i 3 canali distributivi su cui operiamo Tradizionale, Grande Distribuzione ed Estero - e subito dopo l approvazione del bilancio consuntivo vi saranno ovviamente forniti tutti i dettagli. Si sta ora procedendo agli ultimi incassi, che stanno procedendo in modo soddisfacente. Sono già stati avviati i primi contatti per la nuova campagna di commercializzazione con Clienti esteri ed italiani, vecchi e nuovi, e stiamo facendo le prime valutazioni interne in merito alla tattica commerciale da adottare per il prossimo imminente inizio delle vendite. L iniziativa relativa a Selezione di Melinda e Natalina (mele con decorazioni di Natale, per intenderci) ha avuto un ottima accettazione da parte dei nostri migliori Clienti italiani ed esteri ed abbiamo già raccolto ordini per confezioni di entrambi i tipi. Un sentito ringraziamento, a nome dei miei Colleghi del Commerciale e mio personale, a quei Soci che si sono impegnati nell applicazione dei bollini e che consentiranno a Melinda di distinguersi ancora una volta con qualcosa di unico sul Mercato, oltre a creare considerevole valore aggiunto per la loro produzione. Dopo la prima lusinghiera campagna di reale commercializzazione, si è lavorato molto anche per generare per un ulteriore crescita nel 2004 e negli anni futuri delle vendite di Melinda Juice sempre con grande prudenza ed elevata attenzione al profitto e per creare i presupposti per testare in modo concreto, già a partire da questa campagna, il gradimento 5 del Mercato italiano ed estero per Melinda Snack (persecche). Si sta anche lavorando su altre iniziative commerciali, innovative e potenzialmente interessanti: se andranno in porto Vi fornirò certamente ulteriori informazioni a proposito in un prossimo numero di Melinda News. Reparto Lavorazione del prodotto e Piano Industriale Come già saprete, mentre conferimento e frigo-conservazione avverranno ovviamente nei magazzini di tutte le 16 Cooperative associate in Melinda, la lavorazione del prodotto avverrà in solo 10 magazzini (COBA, COL, Contà, COCEA, FAT, Unifrutta, CFC, 3 A Sponda, AVN e SABAC) contro i 16 di 2 anni fa ed i 13 dell anno scorso. Ciò ci consentirà di proseguire nella direzione stabilità: miglioramento del servizio ai Clienti e

6 contemporaneamente - indifferenza - o, se possibile - riduzione dei costi di lavorazione. I risultati conseguiti durante la scorsa campagna ci confortano nel ritenere che possiamo farlo. Inoltre, ben prima della fine del 2003 a COCEA: 1. saranno completate le moderne rampe di carico, 2. sarà terminata l installazione della strumentazione per la misurazione non invasiva ed in linea della durezza di tutte le mele che saranno lavorate in tale magazzino, 3. verrà installato il gestionale informatico di lavorazione, nella versione più avanzata e collaudata oggi disponibile. Tale dotazione ci consentirà di ottimizzare ogni attività svolta - a vantaggio della qualità della lavorazione e della riduzione ulteriore dei costi - e di raggiungere livelli di tracciabilità del prodotto più che in linea con le richieste dei più esigenti Clienti nazionali ed esteri. Mi piace sottolineare come tutto quanto sopra avvenga intanto che si sono appena finiti di lavorare gli oltre vg lavorati a COCEA nel e mentre sta per iniziare la lavorazione degli oltre vg che si lavoreranno a COCEA nel corso del E tutto questo con i costi di lavorazione più bassi dell intero sistema Melinda, che si ridurranno ancora grazie ai nuovi investimenti, e con un elevatissimo grado di soddisfazione da parte dei Clienti. Un grazie sincero a tutti gli uomini e le donne di Melinda indipendentemente dalla loro funzione - che hanno reso possibile tutto ciò. E stato anche ridefinito con successo il contratto assicurativo per prodotto e strutture, che riguarda la grande maggioranza delle Cooperative del sistema Melinda. Continua ovviamente il grande lavoro necessario per l espletamento delle moltissime pratiche burocratiche e per la definizione di tutti gli innumerevoli aspetti amministrativi preliminari all avvio della costruzione delle 2 nuove sale di lavorazione di Contà e Terza Sponda. Due appositi Comitati, costituiti da alcuni Consiglieri di Amministrazione di Melinda e delle Cooperative interessate, sono all opera su questo complesso argomento, con il supporto di alcuni consulenti esterni e di alcuni dirigenti di Melinda e in continua sintonia con tutto il CdA di Melinda. Sono certo che, a brevissimo, inizierà la realizzazione di queste 2 opere, assolutamente strategiche per il raggiungimento degli obiettivi di medio-termine di Melinda. Reparto Marketing Anche nel corso del 2003 sono arrivate da ricerche interne ed esterne - numerose conferme di come Melinda sia di gran lunga il marchio di mele più noto ed apprezzato dai Consumatori italiani. Tale risultato dipende senz altro dalla Qualità oggettiva della nostra produzione, ma non c è dubbio che anche la qualità e la quantità del supporto di marketing a suo sostegno gioca un evidente e fondamentale ruolo. Anche in questo ambito il documentato vantaggio rispetto a tutti i nostri Concorrenti più qualificati è davvero considerevole. Tale situazione non ci consente tuttavia di dormire sugli allori, ma ci impone invece di continuare a migliorare la nostra creatività e di investire adeguate risorse per mantenere tale vantaggio. Ecco perché è già stata definita una proposta di Piano di marketing che prevede diverse nuove iniziative a supporto della domanda di Melinda in Italia ed all Estero. Tale proposta sarà condivisa e rivista a breve con il Comitato Marketing per essere poi presentata al CdA di Melinda per la necessaria approvazione. Continueremo con l esecuzione 6 del Progetto Specialisti di Melinda dedicando ad esso le necessarie risorse: sono per adesso 480 i fruttivendoli targati Melinda, scelti tra i più prestigiosi ed innovativi in decine di importanti città italiane, ma dovranno diventare entro il Si sta poi valutando come ampliare ulteriormente l attività sia promozionale che commerciale di MondoMelinda, dopo i buoni risultati della campagna appena conclusa. Avvieremo inoltre una limitata esperienza nell ambito delle sponsorizzazioni sportive, a supporto soprattutto di Melinda Juice e Melinda Snack. Anche la nostra immagine televisiva evolverà. Senz altro comunque uno dei cardini della comunicazione riguarderà la DOP mela Val di Non. Come leggerete nell intervento del Presidente di Melinda, Guido Ghirardini, dal 9 agosto 2003 il riconoscimento della DOP per le nostre mele delle varietà Golden, Stark e Renetta è CERTO e stiamo semplicemente aspettando il relativo attestato: è un po come dire che abbiamo superato brillantemente l esame di laurea e stiamo ora stiamo semplicemente aspettando il certificato previsto dalla Legge. La Mela della Val di Non è quindi non solo la prima mela, ma anche il primo frutto italiano a potersi fregiare di questo titolo di eccellenza riconosciuto dalla Comunità Europea. Uno dei prossimi numeri di Melinda News sarà largamente dedicato ad informarvi sul significato della DOP, su come è stata ottenuta e da chi e su come utilizzeremo tale riconoscimento a sostegno di Melinda. Un sincero augurio a Voi tutti per una raccolta 2003 agevole e soddisfacente, in ter- mini di quantità e qualità.

7 7 Norme di raccolta e conferimento di Ferruccio Zanotelli Responsabile Qualità Melinda Già da alcuni giorni avrete ricevuto, tramite la vostra cooperativa di appartenenza, le norme 2003 per la raccolta ed il conferimento. Ritengo comunque opportuno approfittare anche di questo notiziario d informazione per riporre tali norme alla vostra attenzione. Ricordo ancora una volta come tutto il personale di Melinda, ed in particolare i responsabili del vostro magazzino di conferimento e noi del reparto Qualità, unitamente ai tecnici del C.A.T., siamo sempre a vostra completa disposizione per fornirvi qualunque tipo di supporto tecnico possa esservi utile al fine di agevolare la fondamentale fase di raccolta. MODALITA DI RACCOLTA AUTUNNO 2003 La raccolta e il conferimento sono momenti molto importanti che condizionano, il più delle volte, l intera fase commerciale. Ciò è particolarmente vero in un annata come questa, caratterizzata da un andamento climatico decisamente anomalo. GENERALITA E importante considerare che le Norme di raccolta 2003 devono ritenersi in particolare per quanto riguarda calibri minimi e colorazione ammesse assolutamente straordinarie e legate al particolarissimo andamento stagionale. Con i migliori auguri di buon lavoro e di tanta soddisfazione. TEMPI DI RACCOLTA ATTENZIONE: in relazione al particolare andamento climatico, è probabile che la raccolta di tutte le varietà risulti anticipata di 5-7 gg rispetto alla passata stagione. Pertanto si raccomanda di: 1. prestare particolare attenzione ai tempi di carenza degli ultimi antiparassitari utilizzati; 2. di organizzare per tempo i cantieri di raccolta. Le date di inizio raccolta per ciascuna varietà saranno comunicate con almeno 48 ore di anticipo con avviso affisso agli albi. Ciascun produttore che ritenesse il proprio prodotto idoneo per la raccolta prima della data ufficiale di inizio, dovrà interpellare il Responsabile di stabilimento per stabilire luogo e data di inizio. Se la data di chiusura ufficiale della finestra di raccolta coinciderà con una domenica o con un giorno festivo, verrà considerata data reale di chiusura le ore 12 del giorno successivo. Le mele conferite oltre il termine ufficiale di raccolta saranno codificate a parte e per esse si procederà nel seguente modo: Campionatura con gli stessi criteri del prodotto conferito entro il termine, ma il prodotto sovra-maturo sarà classificato SCARTO. PARAMETRI CHIMICO FISICI A titolo puramente informativo e non strettamente vincolante per la raccolta, per le varietà Golden, Stark, Gala e Fuji sono indicati anche i parametri chimico-fisici principali indicati per una raccolta ottimale. Tali parametri

8 sono criteri di valutazione del prodotto sempre più importanti per i maggiori Clienti nazionali ed esteri. Chi fosse interessato a verificare tali parametri per la propria produzione, può contattare il Resp. Qualità Dr. Zanotelli ( ) o il suo Collaboratore M. Gremes ( ). NOTA A BENE E importante, visto l andamento anomalo dell annata, segnalare al conferimento l eventuale presenza di vitrescenza (olio), che si manifesta soprattutto su piante giovani, scariche, delle varietà Renetta e Stark. Al fine di facilitare ai Soci la comprensione dei frutti da consegnare come INDUSTRIA, presso ciascun stabilimento di conferimento saranno predisposti, a cura del Responsabile Qualità di Melinda, alcuni frutti di ciascuna varietà come campione di riferimento. E opportuno ricordare che, con le nuove tecnologie di selezione di lavorazione (selezione automatica), il prodotto deve essere conferito il più possibile pulito e senza foglie - sia libere che attaccate ai frutti - al fine di facilitare la selezione e la campionatura. CAMPIONATURA Per tutte le varietà, sarà campionato un cassone ogni 4 conferiti. I soci la cui produzione è inferiore a 4 cassoni per garantire la campionatura devono necessariamente dichiararlo all atto della pesatura. Per la merce conferita in casse saranno campionate 2 casse per pedana o 1 cassa per quantitativi inferiori alle 20 casse. MERCE GRANDINATA I calibri di conferimento sono come per il prodotto normale. La merce grandinata va conferita con codice grandinato ed indicativamente si terrà come parametro la perizia dell assicurazione grandine (danni rilevati superiori al 20%). 8 DISPOSIZIONI IMPORTANTI Rispettare e leggere gli avvisi che saranno esposti agli albi delle Cooperative. Utilizzare per il conferimento tutte le ore della giornate e non solo le ore serali. I carichi DOVRANNO essere OMOGENEI (stesso tipo di cassoni). Solo eccezionalmente potranno essere misti. Prelevare l imballaggio strettamente necessario e riconsegnare immediatamente quello prelevato in eccesso e non utilizzato. Utilizzare i tipi di cassoni indicati. È importantissimo riempire BENE i cassoni. I cassoni non pieni potranno essere conferiti solo a fine raccolta delle diverse varietà. Sulle piante giovani è importante il DOPPIO STACCO, scegliendo il giusto momento di maturazione. PER QUALSIASI INFORMA- ZIONE O DELUCIDAZIONE SI PREGANO TUTTI I SOCI DI RI- VOLGERSI AL RESPONSABILE DI STABILIMENTO ABILIMENTO. RENETTA A CANADA ORIGINALE: calibro 70/90 CON ESCLUSIONE ASSOLUTA del verde lucido, la petecchia, lo scarto, la grandine con lesioni e deformazioni medie ondulato notevole, mele cotte dal sole. Si sottolinea che il verde lucido sarà classificato INDUSTRIA. FIORONE: calibro 90+ CON ESCLUSIONE ASSOLUTA del verde lucido, la petecchia, lo scarto, la grandine con lesioni e deformazioni medie ondulato notevole. La raccolta può essere effettuata in casse o cassoni, possibilmente piccoli.

9 9 Si sottolinea che il verde lucido sarà classificato INDUSTRIA. TEMPI DI RACCOLTA: 16 giorni dall inizio ufficiale GOLDEN DELICIOUS ORIGINALE: calibro 65 oltre con esclusione della ticchiolatura, della petecchia, dei danni da gelate primaverili (rugginosità a placche), dei frutti deformati, della grandine con lesioni e deformazioni medie, ondulato notevole e dello scarto, mele cotte dal sole e scopazzi. La pezzatura 65/70 gialla e tutto il VERDE, di qualsiasi calibro, dovranno essere puliti e di categoria PRIMA. Colorazione ottimale Giallo tenue. Parametri chimico-fisici indicativi per l inizio raccolta: Durezza 6,6 7,0 Kg/cm 2 Valore rifrattometrico (zuccheri) 11,5 13,0 Brix Acidità 3,8 5,1 g/l Stadio amido 2,8 3,5 TEMPI DI RACCOLTA: 20 giorni dall inizio ufficiale. STARK DELICIOUS ORIGINALE: calibro 65 oltre con esclusione della ticchiolatura, della petecchia, dello scarto, della grandine con lesioni e deformazioni medie, mele cotte dal sole e scopazzi. La colorazione minima dell originale è del 50%. Nella campionatura saranno considerate come categoria prima le mele con colorazione superiore all 80% e come categoria seconda le mele con colorazione 50 80%). La pezzatura 65/70 dovrà essere pulita e di prima categoria (colore >80%). Parametri chimico-fisici indicativi per l inizio raccolta Durezza 6,6 7,5 Kg/cm 2 Valore rifrattometrico (zuccheri) 11,0 12,0 Brix Acidità 2,6 3,8 g/l Stadio amido 2,0 2,8 TEMPI DI RACCOLTA: 12 giorni dall inizio ufficiale. FUJI ORIGINALE: calibro 65 oltre con esclusione della ticchiolatura, della petecchia, dello scarto, della grandine con lesioni e deformazioni medie. In relazione al particolare andamento climatico del 2003 la colorazione minima dell originale è ridotta al 30%. Nella campionatura saranno considerate come categoria prima le mele con colorazione superiore al 50% e come categoria seconda le mele con colorazione 30 50%). Parametri chimico-fisici indicativi per l inizio raccolta Durezza 7,2 7,6 Kg/cm 2 Valore rifrattometrico (zuccheri) 12,0 15,0 Brix Acidità 3,5 4,3 g/l Stadio amido 3,5 4,0 TEMPI DI RACCOLTA: 12 giorni dall inizio ufficiale. ATTENZIONE: si tratta di varietà a maturazione tardiva. Necessita di più stacchi per favorire la maturazione dei frutti.

10 10 Da Prognosfruit le previsioni di produzione di Luca Granata, direttore generale EUROPA I dati che seguono sono estratti direttamente dal dossier distribuito in occasione di Prognosfruit 2003, tenutosi a Colonia (Germania) il 8 e 9 agosto Prognosfruit è la riunione, che si tiene ormai regolarmente da oltre un decennio, durante la quale i Paesi europei produttori condividono le stime di produzione relative a mele e pere. L esperienza fin qui acquisita, indica che, soprattutto a livello di totali, le previsioni provenienti da Prognosfruit sono caratterizzate da un elevatissimo grado di attendibilità. La Tabella 1 indica che: 1. la previsione di produzione nei Paesi EU 15 risulta di Tons, inferiore del 3% rispetto alla produzione del 2002 ed inferiore del 11% rispetto alla produzione media del triennio e la più bassa degli ultimi 8 anni; 2. tra i Paesi principali produttori, solo la Germania prevede un incremento significativo (+14%) rispetto al 2002, anno di produzione relativamente modesta, ma comunque un decremento (-10%) rispetto alla media del triennio precedente; 3. tutti i 10 Paesi (CC-10) che entreranno nella Comunità Europea a partire dal 2004 prevedono invece un significativo aumento sia rispetto al 2002 (+6%) che rispetto al triennio precedente (+8%), a conferma della continua crescita in atto da qualche anno in quei Paesi e destinata ad accelerare ulteriormente con l ingresso nella EU - sia della pro-

11 duzione che del livello tecnologico degli impianti; 4. la Polonia, con Tons di mele, risulta essere il maggior produttore di mele della futura EU a 25 Paesi; 5. la previsione di produzione complessiva dell EU a 25 risulta identica alla produzione 2002, ma inferiore (-11%) rispetto alla produzione del triennio La Tabella 2 indica che: 1. Golden, con Tons, continua ad essere la varietà di gran lunga più prodotta nell EU a 15 (circa 33% del totale), ma la produzione attesa nel 2003 risulta inferiore sia a quella del 2002 (- 7%) che a quella del triennio precedente (-11%); 2. Gala con tons è diventata decisamente la seconda varietà più prodotta nella EU a 15 e risulta come era prevedibile, in relazione all entrata in produzione dei molti nuovi impianti - in significativo incremento sia rispetto al 2002 sia, in modo particolare, rispetto al triennio precedente; 3. Fuji presenta un trend di crescita percentuale superiore a Gala, ma la produzione complessiva rimane a livelli molto modesti; 4. Red delicious e Renetta continuano nel loro trend di sensibile riduzione, la prima a causa della sostituzione degli impianti con varietà bi-colori, la seconda a causa del progressivo invecchiamento ed eliminazione degli impianti sia in Francia che in Italia. RESTO DEL MONDO Le previsioni di produzione 2003 risultano attendibili solo per gli USA, che prevedono una produzione intorno ai di Tons, sostanzialmente invariata rispetto al 2002 e per la TURCHIA, che con Tons di produzione, di cui oltre il 50% di Red delicious e circa il 40% di Golden, risulta il maggiore produttore del continente Europa ed un temibile concorrente potenziale per tutti i produttori dell attuale EU 15, Italia ( e Melinda) compresa. Non esistono invece dati certi relativi alle previsioni di produzione di mele in CINA, anche se le poche informazioni disponibili indicano un forte trend di crescita devastante ( di Tons contro i di Tons del 2002). Come è noto, la Cina produce già oltre il 30% delle mele prodotte nel Mondo e nei suoi piani di sviluppo agricolo prevede di espandere entro i prossimi 8-10 anni la produzione di mele sino a di Tons, arrivando così a detenere circa il 70% della produzione mondiale. Le previsioni di produzione dei Paesi dell emisfero Sud (Cile, Argentina, SudAfrica e Nuova Zelanda) non sono ancora disponibili. PERE La prevista produzione di Tons a livello di EU 25 risulta del 10% inferiore a quella del 2002 e del 6% inferiore a quella del triennio L Italia con una previsione di Tons si conferma il Paese europeo di gran lunga maggiore produttore di pere. 11 ULTERIORI CONSIDERAZIONI I delegati che hanno presentato le previsioni di tutti i Paesi hanno, in modo univoco, aggiunto le seguenti considerazioni: 1. il livello qualitativo generale della produzione attesa nei diversi Paesi e per tutte le varietà è piuttosto deludente (colorazioni limitate, presenza di danni da grandine, rugginosità etc); 2. dal momento che le previsioni sono state fatte entro il , prima quindi dell inasprimento delle temperature e della siccità che ha interessato tutta l Europa, non è improbabile che il raccolto possa risultare inferiore alle previsioni e che l incidenza percentuale dei calibri inferiori sul totale della produzione risulti decisamente superiore rispetto al ITALIA I dettagli per varietà della previsione italiana 2003 di mele riflettono strettamente la situazione media dei Paesi della EU-15: 1. Golden, Red del. e Renetta in calo, anche sensibile, rispetto sia al 2002 che al triennio precedente; 2. Gala e Fuji in consistente au-

12 12 mento, ma soprattutto quest ultima ancora disponibile in quantità modesta. In termini di previsione per zona di produzione, si può osservare come in tutti i principali distretti produttivi italiani, ad eccezione del Veneto, siano attese delle riduzioni più o meno significative della produzione rispetto al Per quanto concerne infine Melinda, le previsione aggiornate al , indicano un trend, sia in termini complessivi che per varietà, analogo al resto dell Italia: riduzione di Golden, calo sensibile di Red delicious e Renetta e crescita percentualmente significativa, ma molto modesta in quantità totale, per Gala e Fuji. Anche per quanto concerne calibri e qualità le aspettative sono decisamente inferiori rispetto al CONCLUSIONI Ovviamente prima di trarre conclusioni definitive, e poter quindi redigere un bilancio di previsione attendibile per il nostro Consorzio, bisognerà attendere la fine della raccolta nostra e degli altri Produttori nazionali ed esteri - e la campionatura di almeno il 20% del prodotto, per valutare correttamente la reale quantità, la qualità generale e l effettiva ripartizione dei calibri. E tuttavia oggi ragionevole attendersi che: 1. sia la quantità prodotta da Melinda che la quantità totale di mele disponibile sul Mercato saranno inferiori del 5-10% rispetto al ; 2. la disponibilità di calibri ridotti sarà decisamente superiore ( %) rispetto all anno scorso e ciò potrà generare una forte competitività di prezzo per tali tipologie di prodotto; 3. la qualità sarà generalmente inferiore rispetto all anno scorso.

13 13 SPAZIO AI SOCI Bollini con decorazioni natalizie di Massimiliano Gremes Reparto Qualità Cari soci, grazie alla vostra collaborazione ed al vostro spirito innovativo, siamo riusciti a superare il milione di mele bollinate, soglia che sembrava impossibile raggiungere solamente poche settimane fa. Come sapete le varietà interessate sono Stark e Golden, rispettivamente con e bollini. E interessante notare che le aziende coinvolte (180) sono distribuite equamente in tutte e 16 le cooperative. L unica differenza riscontrata è stata il quantitativo di bollini richiesto dai singoli soci. Infatti la maggior parte dei soci ha preferito prendere piccoli quantitativi, forse più per curiosità che per altro, mentre alcuni, fiutando forse un possibile affare, hanno deciso di prenotare un consistente numero di bollini. Speriamo tutti che l andamento climatico ci dia una mano e che l esperienza di quest anno possa essere misurabile, determinando un aumento d interesse da parte dei soci verso questo progetto, che è stato accettato con grande interesse dal mercato, annoiato dalla routine che caratterizza il reparto orto-frutticolo ed attirato come è sempre stato - dal nuovo e del diverso. Noi il nostro lavoro l abbiamo svolto nel migliore dei modi. Ora tocca al tempo l ultima parola: la dice sempre lui! Hai il sito internet? Se hai un sito internet pertinente con l agricoltura di valle o l agriturismo o le mele in generale contattaci al più presto ) e sarà nostra cura linkare il tuo sito a quello ufficiale del consorzio melinda: Bis di Casagrande nel Melinda spettacolo Nulla hanno potuto due calibri come Rebellin e Di Luca per contrastare il numero da finisseur del toscano Francesco Casagrande. Il commissario tecnico della Nazionale Ballerini ha seguito la corsa di persona in vista delle convocazioni per l impegnativo Mondiale in Canada. Niente di meglio degli insidiosi strappi nonesi per valutare la condizione degli osservati speciali. Il ritmo sostenuto imposto dai big nel circuito finale ha operato l attesa selezione. Il Trofeo Melinda si conferma corsa vera che non ammette sorprese, luminosa realtà nel calendario estivo e appuntamento importante in un periodo cruciale della stagione. L ordine d arrivo ha chiaramente confermato i valori attuali con i migliori a darsi battaglia tra i meleti in piena produzione. Le riprese RAI hanno evidenziato la splendida forma delle valli del Noce, terra di sport e di sportivi, esaltate dalla sempre ottima organizzazione di patron Brentari e del G.S. Melinda. In evidenza il trentino Alessandro Bertolini, giornata no per l atteso enfant du pais Leonardo Bertagnolli, comprensibilmente fuori condizione Gilberto Simoni. Questi i verdetti della strada in un edizione da ricordare per il rango dei partenti, il folto pubblico e la continua bagarre sul nervoso finale. Gli appassionati sono già in attesa del prossimo Melinda-spettacolo.

14 14 Cresce l impegno sociale delle Casse Rurali Più di 12 milioni di euro a favore della comunità trentina per attività sociali, sportive, culturali, formative e associative Cresce l impegno sociale del sistema delle Casse Rurali Trentine. Nel corso del 2002, infatti, i 57 istituti di credito cooperativo della provincia hanno sostenuto attività sociali, culturali e del volontariato delle comunità locali per circa 12,2 milioni di euro, ovvero oltre il 10% in più degli 11 milioni dell annata precedente. Pur in un anno difficile per il credito, locale ed internazionale, le Casse Rurali hanno quindi scelto di non intaccare il loro impegno nel sociale. Anziché accrescere il capitolo dell utile attraverso cure dimagranti dell impegno sociale o delle condizioni praticate ai soci e clienti, dunque, il sistema del credito cooperativo ha proseguito fedele alla sua mission che, come ricordiamo, non è quella del risultato economico fine a se stesso, ma quella della crescita in termini economici e sociali della comunità di riferimento. I due capitoli più sostanziosi del bilancio sociale riguardano il sostegno alle attività sociali e ricreative (3,6 milioni di euro) e alle manifestazioni sportive (3,2 milioni), dove vanno ricompresi grandi eventi come la Marcialonga di Fiemme e Fassa o la Ciaspolada, ma anche i piccoli interventi spesso vitali per le associazioni e o gruppi di volontariato locali. Pensiamo alle squadre di calcio dei paesi, spesso sponsorizzate dalla Cassa Rurale, o ai gruppi sportivi di altre discipline. Ma anche alla sponsorizzazione delle attività teatrali, da quelle professionali del Centro Servizi Culturali S. Chiara e del Coordinamento Teatrale Trentino, fino a quelle amatoriali, ovvero il sostegno ai circoli teatrali dei paesi. Il sistema delle Casse Rurali ha investito molto anche in scuola e formazione (2,1 milioni di euro), sostenendo progetti specifici (per esempio le attività didattiche al Mart) ed andando a valorizzare i giovani che si impegnano nello studio e raggiungono buoni risultati, attraverso la concessione di centinaia di borse o assegni di studio. Per il resto, oltre 1,6 milioni di euro sono stati impegnati per enti pubblici, istituzioni locali e protezione civile, 1,1 milioni per sanità assistenza, volontariato ed interventi umanitari e 518mila euro per attività parrocchiali ed enti religiosi. Tra questi interventi vanno segnalati, per esempio, il dono dell automedica al 118, Valsugana Expo, il sostegno all attività delle Acli e alle fiere principali del Trentino, da San Giuseppe al Mercatino di Natale, ed altre. I dati delle Casse Rurali Le Casse Rurali Trentine sono rimaste le uniche banche di proprietà del Trentino. I soci sono , i clienti circa La quota di mercato supera il 65%. Il risparmio complessivamente intermediato a giugno 2003 ammonta a milioni di euro, di cui milioni di raccolta diretta e milioni di indiretta. Gli impieghi ammontano a milioni di euro (+21,5%). Il patrimonio delle Casse Rurali ha raggiunto a metà anno i milioni di euro (+5%), un dato che testimonia la stabilità e la forza intergenerazionale di questo sistema. L utile 2002 è pari a 47 milioni di euro.

15 15 Specialisti Melinda, gli ultimi risultati di Andrea Fedrizzi Responsabile progetto Specialisti Melinda Il progetto Specialisti di Melinda è un attività di sostegno al mercato tradizionale che si basa sulla personalizzazione e fidelizzazione dei migliori punti vendita di ortofrutta in Italia con il duplice obiettivo di fornire loro un supporto alla vendita e di dare visibilità al marchio Melinda. Fino al , il progetto era stato gestito da un agenzia esterna che, se da un lato ci aveva consentito un avvio soddisfacente, dall altro ci imponeva costi considerevoli che non avrebbero potuto consentire lo sviluppo del progetto sino al raggiungimento dell obiettivo prefissato (1.000 fruttivendoli personalizzati entro la stagione ). Si è quindi deciso, a partire dal primo agosto 2002 di gestire il progetto con risorse interne (reparto Marketing) al fine di accelerare l esecuzione del progetto e di ridurre sensibilmente le spese. Ad agosto sono stati valutati i risultati ottenuti durante l ultima campagna, la prima gestita autonomamente dal Consorzio Melinda e l esito è stato lusinghiero. Sono stati raggiunti gli ambiziosi obiettivi numerici che il Consorzio si era preposto ad inizio anno, arrivando a personalizzare 140 nuovi punti vendita che si vanno ad aggiungere ai 340 già specializzati con i quali si sono mantenuti i rapporti durante il corso della stagione. Per spiegare la grossa soddisfazione ottenuta anche in termini qualitativi dal progetto, viene in seguito riportata l intervista ad uno specialista di Palazzolo sull Oglio pubblicata sull ultimo numero del notiziario che viene spedito agli stessi specialisti. LO O SPECIALISTA A PIÙ FEDERICO IL FRUTTIVENDO- LO O AMICO! Situato a metà strada fra Brescia e Bergamo, è Palazzolo sull Oglio ad ospitare Federico Fapanni, lo Specialista Melinda che questo trimestre si è meritato l appellativo di Specialista Più. Federico è un giovane di appena 29 anni che da ben 12 anni gestisce il proprio punto vendita con la madre. Entrando nel suo negozio non si può non restare stupiti dalla pazienza e stravaganza con cui pareti, espositori e persino il soffitto siano addobbati con materiale decorativo e promozionale dei prodotti proposti al pubblico, con una zona dedicata alle mele in cui Melinda sa dare il meglio di sé. Allora Federico, è proprio il caso di dire che quella per la frutta e verdura è una passione di famiglia! E proprio così; fu mio nonno, più di 70 anni fa ad aprire questo centro e sia mio padre che io ne abbiamo seguito le orme trovando ogni giorno nuove idee e stimoli per fare sempre meglio. L esposizione dei tuoi prodotti è fra le più colorate e fantasiose mai viste da dove nasce questa tua arte espositiva? Il segreto è la passione che ho nel fare questo lavoro e nel cercare di farlo al meglio; il mio pubblico apprezza i cartelli con i prezzi, i cartoni animati ed i personaggi famosi che comunicano con loro. Così io sfogo la mia fantasia con l intento di creare l atmosfera giusta, trasmettendo al mio servizio un senso di amicizia e cordialità. So che hai avuto l occasione di venire a trovarci in Val di Non. Sì ed è stata una grande esperienza formativa. Ho potuto visitare il centro Mondomelinda grazie al quale ho capito quante persone, quanto lavoro, quanta cura e passione in questa valle sia dedicata alle mele, senza naturalmente tralasciare le bellezze ammirate su questo territorio! Per concludere, un commento sul progetto Specialisti. La mia impressione è che tramite questo club, Melinda stia facendo una cosa di fondamentale importanza: ci offre la possibilità di distinguerci dalla massa, di avere in anticipo notizie ed informazioni che noi riusciamo a tradurre in valore aggiunto per il cliente. Federico Fappani

16 16

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove I love Ci C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove poter crescere con gioia e buon senso, contribuendo

Dettagli

RELAZIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO 2014

RELAZIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO 2014 Nucleo di Valutazione RELAZIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO 2014 (ex art. 5, comma 21 della Legge 24 dicembre 1993 n. 537) - GIUGNO 2015 - DOC 07/15 Sommario: 1. Obiettivi e struttura

Dettagli

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE TITOLO RELAZIONE I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità A partire dal 3 gennaio 2013 è entrato in vigore il regolamento (UE)

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

LAST SIPE. Appunti Livorno 21 giugno 2014

LAST SIPE. Appunti Livorno 21 giugno 2014 LAST SIPE Appunti Livorno 21 giugno 2014 SAPERE, FARE, FAR SAPERE Ho sentito questo slogan per la prima volta da Gianni Bassi, grande Governatore del Distretto 2070, appassionato rotariano, con una visione

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Guida ai prodotti DOP, IGT, etc. Proposta per la realizzazione di una App

Guida ai prodotti DOP, IGT, etc. Proposta per la realizzazione di una App Guida ai prodotti DOP, IGT, etc Proposta per la realizzazione di una App Introduzione Abbiamo iniziato a ragionare per voi così Abbiamo immaginato una App che possa essere utilizzata come guida nella scelta

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Maggio 2015 Scusi presidente, ma il commercio equo e solidale è profit o non profit? La

Dettagli

Valdigrano: quando l ambiente è un valore!

Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valutazione di impatto ambientale delle linee Valdigrano, Valbio e La Pasta di Franciacorta Programma per la valutazione dell impronta ambientale Progetto co-finanziato

Dettagli

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano Rapporto annuale ISMEA Rapporto annuale 2012 5. La catena del valore IN SINTESI La catena del valore elaborata dall Ismea ha il fine di quantificare la suddivisione del valore dei beni prodotti dal settore

Dettagli

DIRETTIVE COMUNITARIE INTERESSATE DAL REGOLAMENTO

DIRETTIVE COMUNITARIE INTERESSATE DAL REGOLAMENTO DIRETTIVE COMUNITARIE INTERESSATE DAL REGOLAMENTO 1. Direttiva 66/401/CEE: commercializzazione sementi di piante foraggere 2. Direttiva 66/402/CEE: commercializzazione di sementi di cereali 3. Direttiva

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

FARE IN MODO EHE SI REALIZZI. Guida Allo Sviluppo Dei Progetti Di Club

FARE IN MODO EHE SI REALIZZI. Guida Allo Sviluppo Dei Progetti Di Club FARE IN MODO EHE SI REALIZZI Guida Allo Sviluppo Dei Progetti Di Club FARLO ACCADERE! I Lions clubs che organizzano progetti di servizio utili alla comunità hanno un impatto considerevole sulle persone

Dettagli

Concimare senza sprechi, con la massima efficacia, salvaguardando la natura. melo, pero, kiwi. schede colturali - volume 4

Concimare senza sprechi, con la massima efficacia, salvaguardando la natura. melo, pero, kiwi. schede colturali - volume 4 Concimare senza sprechi, con la massima efficacia, salvaguardando la natura melo, pero, kiwi schede colturali - volume 4 I prodotti che AGM fabbrica con destinazione speciale per frutteti, sono stati testati

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente Cari Associati, abbiamo da poco celebrato a Napoli il ventennale del Congresso Fismad, appuntamento scientifico riconosciuto

Dettagli

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI Dall anno 2003 l Unione Province Piemontesi raccoglie, con la collaborazione

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune 1 Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria DOP Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria

Dettagli

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio Lo sport è caratterizzato dalla RICERCA DEL CONTINUO MIGLIORAMENTO dei risultati, e per realizzare questo obiettivo è necessaria una PROGRAMMAZIONE (o piano di lavoro) che comprenda non solo l insieme

Dettagli

Società Agricola: Emon Agri

Società Agricola: Emon Agri Società Agricola: Emon Agri INTERVISTA AD UN AGRICOLTORE DELLA SOCIETA' AGRICOLA: Sul vostro logo c'è scritto che attuate una coltivazione virtuosa, ci può dire cosa si intende? Ci spiega: Per coltivazione

Dettagli

DOP E IGP: I NUMERI DELLA QUALITA. Lo strumento Dop e Igp: utilità, punti di forza e principali criticità

DOP E IGP: I NUMERI DELLA QUALITA. Lo strumento Dop e Igp: utilità, punti di forza e principali criticità DOP E IGP: I NUMERI DELLA QUALITA Bologna, 12 settembre 2008 Lo strumento Dop e Igp: utilità, punti di forza e principali criticità Denis Pantini Coordinatore di Area Agricoltura e Industria alimentare

Dettagli

Scheda UT30 Punti-UM / Come fare l evidenziatore personale. PREMESSA Quanti di voi vorrebbero rendere più divertente ed artistico il proprio nickname?

Scheda UT30 Punti-UM / Come fare l evidenziatore personale. PREMESSA Quanti di voi vorrebbero rendere più divertente ed artistico il proprio nickname? Le schede di Scheda UT30 Punti-UM / Come fare l evidenziatore personale PREMESSA Quanti di voi vorrebbero rendere più divertente ed artistico il proprio nickname? Tutti immagino. Quindi armatevi di pazienza

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni CONTESTO Dal punto di vista della DOMANDA... Consumatore postmoderno: attivo, esigente,

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Repower guarda al futuro con fiducia

Repower guarda al futuro con fiducia Repower guarda al futuro con fiducia Giovanni Jochum Quale membro della Direzione di Repower, società con sede a Poschiavo, desidero presentare il mio punto di vista sui fattori che stanno cambiando radicalmente

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC?

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC? La PAC che verrà: Smart change or business as usual? La posizione ufficiale IFOAM EU sulla prossima riforma PAC 2014 2020 Alessandro Triantafyllidis, IFOAM EU Group Siamo a metà dell attuale periodo di

Dettagli

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione tra Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione F.I.N. C.N.S. FIAMMA La Federazione Italiana Nuoto (F.I.N.), con sede legale in Roma, rappresentata

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

163 ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO CATANZARO VENERDÌ 22 MAGGIO 2015 DISCORSO DEL QUESTORE GIUSEPPE RACCA

163 ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO CATANZARO VENERDÌ 22 MAGGIO 2015 DISCORSO DEL QUESTORE GIUSEPPE RACCA 163 ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO CATANZARO VENERDÌ 22 MAGGIO 2015 DISCORSO DEL QUESTORE GIUSEPPE RACCA Sig. Prefetto, Sig. Sindaco, Sig. Presidente della Provincia, Eccellenza Reverendissima,

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

L attività di ricerca e sviluppo nell organizzazione aziendale

L attività di ricerca e sviluppo nell organizzazione aziendale CAPITOLO PRIMO L attività di ricerca e sviluppo nell organizzazione aziendale SOMMARIO * : 1. Il ruolo dell innovazione tecnologica 2. L attività di ricerca e sviluppo: contenuti 3. L area funzionale della

Dettagli

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Ordinativo informatico locale - Revisione e normalizzazione del protocollo sulle regole tecniche ed obbligatorietà dell utilizzo nei servizi di tesoreria PREMESSA L

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

PRODOTTO UVA DA VINO E PER TUTTI GLI ALTRI PRODOTTI,

PRODOTTO UVA DA VINO E PER TUTTI GLI ALTRI PRODOTTI, Strada dei mercati, 17 43126 Parma Tel.0521984996 Fax 0521950084 info@codiparma.it www.codiparma.it Oggetto: Campagna assicurativa 2015 Spett.le Socio, da quest anno le risorse finanziare sono reperite

Dettagli

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF www.progettoverde.info - pv@ progettover de.i nfo 1 COS E IL PROGETTO INTEGRATO DI FILIERA (PIF) Il progetto integrato

Dettagli

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO +39.06.97602592 DOP&IGP_Guida Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO Pag. 2 Intro e Fonti Pag. 3 DOP o IGP? Differenze

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

Lucca. Project contest 2015. Premio Giovanni Martinelli. XI concorso nazionale per nuovi autori di fumetto

Lucca. Project contest 2015. Premio Giovanni Martinelli. XI concorso nazionale per nuovi autori di fumetto art.1 Per favorire l inserimento di nuovi talenti nel panorama editoriale italiano, comics & Games, in collaborazione con edizioni BD, organizza il contest Premio Giovanni Martinelli, concorso per progetti

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI COMUNE DI ALA REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd. 19.06.2003 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd.

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse CERVED RATING AGENCY Politica in materia di conflitti di interesse maggio 2014 1 Cerved Rating Agency S.p.A. è specializzata nella valutazione del merito creditizio di imprese non finanziarie di grandi,

Dettagli

FONDO MUTUALISTICO ALTRI SEMINATIVI

FONDO MUTUALISTICO ALTRI SEMINATIVI PREMESSA Si assiste sempre più spesso ad andamenti meteorologici imprevedibili e come tali differenti dall ordinario: periodi particolarmente asciutti alternati ad altri particolarmente piovosi. Allo stesso

Dettagli

PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015

PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015 Poschiavo, 14 febbraio 2014 PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015 L assemblea generale ordinaria del 2015 si è svolta presso il ristorante La Tana del Grillo a Pedemonte, in data 31 gennaio

Dettagli

PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE

PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE LINEE GUIDA PER UNA EFFICACE PRESENTAZIONE DI UN BUSINESS PLAN INTRODUZIONE ALLA GUIDA Questa breve guida vuole indicare in maniera chiara ed efficiente gli elementi salienti

Dettagli

Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile,

Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile, Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile, e della cioccolata, in una cornice resa particolarmente suggestiva dal sole che illuminava la bella valle circostante,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

Carica i tuoi contenuti. Notizie Feed RSS Feed Multipli. Collegamento al tuo Sito Web

Carica i tuoi contenuti. Notizie Feed RSS Feed Multipli. Collegamento al tuo Sito Web Formule a confronto Carica i tuoi contenuti Puoi inserire immagini, creare le tue liste, i tuoi eventi. Gestire il tuo blog e modificare quando e quante volte vuoi tutto ciò che carichi. Notizie Feed RSS

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI AVVERTENZA SUGLI INVESTIMENTI AD ALTO RISCHIO: Il Trading sulle valute estere (Forex) ed i Contratti per Differenza (CFD) sono altamente speculativi, comportano un alto livello

Dettagli

IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE

IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE Università degli studi di Bergamo Anno accademico 2005 2006 IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE Docente: Prof. Massimo Merlino Introduzione Il tema della gestione dell innovazione tecnologica è più che mai

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Disciplinare di Produzione della Denominazione di Origine Protetta MELA VAL DI NON. Art. 1 Nome del prodotto. Art. 2 Descrizione del prodotto

Disciplinare di Produzione della Denominazione di Origine Protetta MELA VAL DI NON. Art. 1 Nome del prodotto. Art. 2 Descrizione del prodotto Disciplinare di Produzione della Denominazione di Origine Protetta MELA VAL DI NON Art. 1 Nome del prodotto La Denominazione di Origine Protetta mela Val di Non è riservata alle mele che rispondono alle

Dettagli

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese l unione fa la forza per restituire valore aggiunto alla produzione 1 Il Consorzio Il Consorzio CO.PA.VIT. è nato nel 2008 a partire da un iniziativa

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

Dai rapporti temporanei all occupazione stabile: un percorso sempre più incerto?

Dai rapporti temporanei all occupazione stabile: un percorso sempre più incerto? Dai rapporti temporanei all occupazione stabile: un percorso sempre più incerto? di Anna de Angelini La maggior flessibilità in entrata introdotta dalla normativa sui rapporti di lavoro a partire seconda

Dettagli

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 Giuseppe Gargano Rete Rurale Nazionale - INEA Varzi, 18 giugno 2014 Priorità dell'unione in materia

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Guida ai Circoli professionali del Rotary

Guida ai Circoli professionali del Rotary Guida ai Circoli professionali del Rotary Rotary International Rotary Service Department One Rotary Center 1560 Sherman Avenue Evanston, IL 60201-3698 USA www.rotary.org/it 729-IT (412) Introduzione ai

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

E a questa domanda che cercheremo di dare una risposta nel breve spazio di quest articolo.

E a questa domanda che cercheremo di dare una risposta nel breve spazio di quest articolo. C è una Parma che funziona: è, prima di ogni altra cosa, la Parma delle imprese industriali esposte pienamente alla concorrenza internazionale. Questo risultato non è un accidente della storia, bensì il

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

abbonamenti 2015.2016

abbonamenti 2015.2016 abbonamenti 2015.2016 FARE DEL NOSTRO STADIO UNA FORTEZZA Caro Interista, San Siro e piu bello quando ci sei tu, io lo so bene. L ho visto vibrare nelle sue notti piu belle. Ho sentito la spinta, la voglia

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto LA PROGETTAZIONE 1 LA PROGETTAZIONE Oggi il raggiungimento di un obiettivo passa per la predisposizione di un progetto. Dal mercato al terzo settore passando per lo Stato: aziende, imprese, organizzazioni,

Dettagli

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AMMINISTRATIVA RESPONSABILE: GIANGRANDI TIZIANA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli