Risanamento del tunnel autostradale del San Gottardo La posizione del Consiglio di Stato

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Risanamento del tunnel autostradale del San Gottardo La posizione del Consiglio di Stato"

Transcript

1 Risanamento del tunnel autostradale del San Gottardo La posizione del Mezzana, 11 novembre 2015 Repubblica e Cantone Ticino

2 Introduzione Norman Gobbi Presidente del pag. 2

3 Introduzione pag. 3

4 La situazione attuale La galleria autostradale del San Gottardo entrata in servizio 35 anni fa dovrà essere risanata completamente tra circa dieci anni. Il 28 febbraio 2016 le cittadine e i cittadini della Confederazione dovranno votare sul progetto di risanamento presentato dal Consiglio federale e approvato dal Parlamento. È la prima volta, nella storia della democrazia diretta elvetica, che il popolo deve esprimersi su una variante di risanamento. pag. 4

5 La situazione attuale Interventi necessari per rispettare le attuali norme di sicurezza: La soletta del soffitto deve essere ricostruita e rialzata Il sistema di aerazione deve essere sostituito Le distanze fra aree di sosta (nicchie) vanno adeguate La pavimentazione deve essere totalmente rifatta (17 km) Il rivestimento del cunicolo di sicurezza deve essere rinnovato Gli spazi per le condotte devono essere ingranditi Le banchine laterali (vie di fuga) devono essere allargate pag. 5

6 Il progetto Il Consiglio federale ha preso in considerazione e analizzato accuratamente una serie di varianti di risanamento La procedura di analisi e valutazione ha portato il Governo a scegliere la variante di risanamento che prevede la costruzione di un secondo tubo, senza aumento di capacità Questa variante offre il migliore rapporto fra costi e benefici, migliora la sicurezza e garantisce un collegamento stradale fra il Ticino e il resto della Svizzera durante il risanamento pag. 6

7 La posizione del Il Governo ticinese sostiene con convinzione la variante proposta dal Consiglio federale e dal Parlamento per cinque ragioni principali: 1. Collegamento garantito fra Ticino e nord delle Alpi 2. Rapporto costi/benefici 3. Maggiore sicurezza 4. Nessun pericolo di aumento della capacità 5. Opposizione all autostrada viaggiante («ROLA corta») pag. 7

8 L isolamento del Ticino e la questione finanziaria e economica Christian Vitta Direttore del Dipartimento delle finanze e dell economia pag. 8

9 L isolamento del Ticino avrebbe conseguenze molto negative per l economia ticinese e svizzera pag. 9

10 Collegamento garantito fra Ticino e nord delle Alpi Solo la costruzione di un secondo tunnel garantisce un collegamento affidabile durante i lavori di risanamento Isolare il Ticino per quasi tre anni sarebbe un pessimo segnale per la coesione nazionale: nessun altro Cantone accetterebbe una simile situazione Il San Gottardo è una risorsa fondamentale non solo per il turismo ma per tutta l economia del Ticino e della Svizzera pag. 10

11 Conseguenze in caso di chiusura prolungata È molto difficile stimare con precisione le ripercussioni economiche e finanziarie di una chiusura totale del San Gottardo (alcuni studi parlano di perdite comprese tra i 100 e i 300 milioni di franchi) Possiamo però affermare con certezza che un «no» il 28 febbraio aprirebbe un periodo di incertezza con ripercussioni strutturali sugli investimenti di almeno dieci anni A pesare maggiormente sarebbe inoltre la totale mancanza di un alternativa affidabile pag. 11

12 Conseguenze in caso di chiusura prolungata Molte imprese ticinesi hanno già espresso la propria preoccupazione Secondo un sondaggio realizzato dalla CC-Ti su 515 aziende di diversi settori merceologici, il 96% delle aziende stima di subire pesanti conseguenze in caso di chiusura prolungata Conseguenze che si tradurrebbero in un ritardo nella fornitura dei prodotti, allungamento dei tempi di consegna e una conseguente diminuzione della clientela Questi elementi renderebbero meno concorrenziale il Ticino, metterebbero a rischio posti di lavoro e potrebbero comportare una delocalizzazione di attività economiche pag. 12

13 La costruzione di un secondo tubo porterà benefici nel lungo termine pag. 13

14 Rapporto costi/benefici pag. 14

15 Rapporto costi/benefici I costi della variante proposta dal Consiglio federale sono perfettamente in linea con quelli di tutte le opere di risanamento attualmente in corso a livello federale pag. 15

16 Rapporto costi/benefici pag. 16

17 La sicurezza, la capacità e l alternativa Claudio Zali Direttore del Dipartimento del territorio pag. 17

18 Solo una galleria a due tubi consente di aumentare la sicurezza rispetto alla situazione attuale pag. 18

19 Maggiore sicurezza La costruzione di un secondo tubo è l unica soluzione che permette di azzerare il rischio di scontri frontali e aumentare significativamente la sicurezza all interno del tunnel pag. 19

20 Maggiore sicurezza: Tunnel del San Gottardo e del Seelisberg Il tunnel del San Gottardo e quello del Seelisberg hanno un traffico giornaliero medio simile (rispettivamente 17 mila e 20 mila) Al contrario del tunnel del San Gottardo, al Seelisberg le due corsie di marcia sono separate Forte incidenza sul numero di morti: un morto ogni quattro anni al Seelisberg mentre un morto ogni anno al San Gottardo pag. 20

21 Il si oppone all aumento di capacità, che è vietato dalla Costituzione pag. 21

22 Nessun pericolo di aumento della capacità Il si sarebbe opposto al progetto del Consiglio federale se la variante avesse previsto un aumento di capacità della galleria autostradale La Costituzione Svizzera e la legge federale (LTS) vietano di aumentare la capacità delle vie stradali che attraversano l arco alpino pag. 22

23 Nessun pericolo di aumento della capacità Il progetto del Consiglio federale non può quindi ostacolare la politica di trasferimento delle merci dalla strada alla ferrovia Il miglioramento della situazione viaria in Ticino resta un obiettivo primario per il pag. 23

24 Nessun pericolo di aumento della capacità Il grande traffico nel Mendrisiotto e nel Luganese dipende solo marginalmente dal collegamento autostradale del San Gottardo: a influire in maniera decisiva è il traffico transfrontaliero Veicoli frontalieri nel 2000: Veicoli frontalieri nel 2014: oltre pag. 24

25 Mendrisiotto e luganese: traffico transfrontaliero pag. 25

26 Il si oppone alla costruzione di una stazione di trasbordo su suolo ticinese pag. 26

27 Opposizione alla variante «ROLA corta» Questa alternativa è una misura provvisoria, molto costosa, che non avrà nessuna utilità dopo la fine del risanamento L efficienza del sistema è dubbia: non è mai stato realizzato un impianto di queste dimensioni, e i volumi di traffico attuali assicurano code prolungate in ogni periodo dell anno pag. 27

28 Opposizione alla variante «ROLA corta» Servirebbero almeno metri quadrati di superficie, solo in Ticino, per realizzare questa «autostrada viaggiante» pag. 28

29 Opposizione alla variante «ROLA corta» La «ROLA corta» non sarà pronta prima del 2028 Andrà a ostacolare la politica di trasferimento delle merci da strada a ferrovia perché una parte del tubo ferroviario oggi utilizzata solo dal traffico merci sarebbe occupata dal traffico privato Non permetterà di gestire i picchi di traffico presenti non solo nei mesi estivi ma anche in quelli invernali con code ancora più lunghe e un sovraccarico dei valichi alpini pag. 29

30 Numero medio di veicoli per ora nel tunnel del San Gottardo Capacità «ROLA corta» Fonte: USTRA (2014) pag. 30

31 Conclusione Norman Gobbi Presidente del pag. 31

32 Conclusione Il invita tutte le cittadine e i cittadini a votare «SÌ» il 28 febbraio 2016 al progetto di risanamento del San Gottardo mediante la costruzione di un secondo tubo senza aumento di capacità. pag. 32

33 pag. 33

34 Materiale informativo Sito web: Cartella stampa ( - Comunicato stampa (it/de/fr) - Video messaggio del Presidente del (it/de/fr) - Presentazione - Infografiche pag. 34

EVITIAMO UN ALTERNATIVA PASTICCIATA E PRECARIA

EVITIAMO UN ALTERNATIVA PASTICCIATA E PRECARIA Tunnel del San Gottardo: EVITIAMO UN ALTERNATIVA PASTICCIATA E PRECARIA MICHELE ROSSI DELEGATO RELAZIONI ESTERNE CC-TI MEMBRO COMITATO SI ALLA GALLERIA DI RISANAMENTO AL SAN GOTTARDO Perché il risanamento

Dettagli

EVITIAMO UN ALTERNATIVA PASTICCIATA E PRECARIA

EVITIAMO UN ALTERNATIVA PASTICCIATA E PRECARIA EVITIAMO UN ALTERNATIVA PASTICCIATA E PRECARIA Fabio Regazzi Consigliere nazionale Co-Presidente del Comitato Sì alla galleria di risanamento al San Gottardo Svizzera Italiana 1 Istoriato (1) 5 settembre

Dettagli

Gestione del traffico al Gottardo

Gestione del traffico al Gottardo Gestione del traffico al Gottardo e per il traffico pesante locale Un alternativa proposta dall Iniziativa delle Alpi sostenuta da 8 altre organizzazioni ambientaliste ticinesi Conferenza stampa a Bellinzona

Dettagli

Galleria di risanamento al San Gottardo Opzione costituzionalmente corretta MARCO PASSALIA VICE DIRETTORE CC-TI

Galleria di risanamento al San Gottardo Opzione costituzionalmente corretta MARCO PASSALIA VICE DIRETTORE CC-TI Galleria di risanamento al San Gottardo Opzione costituzionalmente corretta MARCO PASSALIA VICE DIRETTORE CC-TI 1 LA COSTITUZIONE art. 84 1 La Confederazione protegge la regione alpina dalle ripercussioni

Dettagli

Dibattito - Risanamento della galleria stradale del San Gottardo

Dibattito - Risanamento della galleria stradale del San Gottardo STIB Studenti Ticinesi a Berna Deputazione ticinese alle camere federali Dibattito - Risanamento della galleria stradale Kuppelraum, Università di Berna Lunedì 4 maggio 2015 Ospiti, i Consiglieri Nazionali:

Dettagli

Il progetto Ticino Ticket è ora realtà Trasporti pubblici per i turisti

Il progetto Ticino Ticket è ora realtà Trasporti pubblici per i turisti Il progetto Ticino Ticket è ora realtà Trasporti pubblici per i turisti Conferenza stampa 16 settembre 2016 Bellinzona Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento delle finanze e dell economia Dipartimento

Dettagli

La galleria di base del San Gottardo

La galleria di base del San Gottardo La galleria di base del San Gottardo Galleria L 11 dicembre 2016 la galleria di base del San Gottardo entrerà in servizio secondo orario e, con 57 km di lunghezza, sarà la galleria ferroviaria più lunga

Dettagli

Confronto fra il risanamento delle gallerie autostradali del San Gottardo (CH) e dell Arlberg (A)

Confronto fra il risanamento delle gallerie autostradali del San Gottardo (CH) e dell Arlberg (A) Confronto fra il risanamento delle gallerie autostradali del San Gottardo (CH) e dell Arlberg (A) Autori: Domenico Zucchetti, lic. iur HSG, vice presidente RailValley Stefan Krebser, presidente RailValley

Dettagli

concernente il fondo infrastrutturale per il traffico d agglomerato, la rete delle strade nazionali,

concernente il fondo infrastrutturale per il traffico d agglomerato, la rete delle strade nazionali, Legge federale concernente il fondo infrastrutturale per il traffico d agglomerato, la rete delle strade nazionali, nonché le strade principali nelle regioni di montagna e nelle regioni periferiche (Legge

Dettagli

Federica Corso Talento

Federica Corso Talento Pomeriggio di formazione 03.10.2016 Bellinzona Federica Corso Talento Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento del territorio Tre funzioni chiave per un tema complesso Mobility manager aziendale: di regola

Dettagli

LE SISTEMAZIONI SUPERFICIALI

LE SISTEMAZIONI SUPERFICIALI LE SISTEMAZIONI SUPERFICIALI L opera è stata suddivisa in quattro lotti funzionali con progetti esecutivi approvati dalla Giunta Comunale nel mese di febbraio 2014. Nel mese di novembre 2014, dopo la conversione

Dettagli

Il Consiglio di Stato

Il Consiglio di Stato numero Bellinzona 2625 sb 1 15 giugno 2016 Repubblica e Canton e Ticino Consiglio di Stato Piazza Governo Casella postale 2170 6501 Bellinzona telefono +4191 814 43 20 fax +41 91 814 44 35 e-mail can-sc@ti.ch

Dettagli

Statistica sulla domanda di turismo alberghiero in Ticino

Statistica sulla domanda di turismo alberghiero in Ticino Statistica sulla domanda di turismo alberghiero in Ticino Giugno - agosto 2015 Contenuti La sintesi dell Osservatorio del Turismo 3 Analisi per regioni turistiche svizzere 4 Arrivi e pernottamenti mensili

Dettagli

Strategia per una mobilità sostenibile

Strategia per una mobilità sostenibile Strategia per una mobilità sostenibile Conferenza stampa Venerdì Bellinzona Claudio Zali Consigliere di Stato e Direttore del Repubblica e Cantone Ticino Situazione 80 000 veicoli in più dal 1995 ad oggi

Dettagli

Un San Gottardo sicuro per tutta la Svizzera.

Un San Gottardo sicuro per tutta la Svizzera. Un San Gottardo sicuro per tutta la Svizzera. tunnel-sangottardo-si.ch Argomentario per un «Sì alla galleria di risanamento al San Gottardo» Di cosa si tratta La galleria autostradale del San Gottardo

Dettagli

Corridoio Rotterdam-Genova: quali infrastrutture per il traffico intermodale?

Corridoio Rotterdam-Genova: quali infrastrutture per il traffico intermodale? Corridoio Rotterdam-Genova: quali infrastrutture per il traffico intermodale? Workshop CODE 24 Piero Solcà Direttore Logistica Milano, 03.12.2010 Facts & figures Anno di fondazione 1967 Capitale azionario

Dettagli

Legge federale concernente il trasferimento su ferrovia del traffico merci pesante attraverso le Alpi

Legge federale concernente il trasferimento su ferrovia del traffico merci pesante attraverso le Alpi Termine di referendum: 3 febbraio 2000 Legge federale concernente il trasferimento su ferrovia del traffico merci pesante attraverso le Alpi (Legge sul trasferimento del traffico) dell 8 ottobre 1999 L

Dettagli

1 Iniziativa popolare «Per il matrimonio e la famiglia No agli svantaggi per le coppie sposate»

1 Iniziativa popolare «Per il matrimonio e la famiglia No agli svantaggi per le coppie sposate» Votazione popolare del 28 febbraio 2016 Spiegazioni del Consiglio federale 1 Iniziativa popolare «Per il matrimonio e la famiglia No agli svantaggi per le coppie sposate» 2 Iniziativa popolare «Per l attuazione

Dettagli

LO SVILUPPO DEL TRASPORTO MERCI TRANSALPINO

LO SVILUPPO DEL TRASPORTO MERCI TRANSALPINO LO SVILUPPO DEL TRASPORTO MERCI TRANSALPINO Paolo Ciochetta NORDCARGO S.r.l. Roma, 13 dicembre 2011 IL TRAFFICO TRANSALPINO Evoluzione delle condizioni operative: - 2002: accordo UE Svizzera (armonizzazione

Dettagli

Un anno di Franco forte Ticino quo vadis? «Tendenze del mercato del lavoro»

Un anno di Franco forte Ticino quo vadis? «Tendenze del mercato del lavoro» Un anno di Franco forte Ticino quo vadis? «Tendenze del mercato del lavoro» Moreno Baruffini Moreno Baruffini Ph.D in Economics Responsabile Osservatorio Mercato del Lavoro (O-lav) Moreno.baruffini@usi.ch

Dettagli

Andamento traffici porto di Genova

Andamento traffici porto di Genova Andamento traffici porto di Genova Composizione traffici porto di Genova 2012 32% 1% 1% 6% 2% 40% Traffico containerizzato Traffico convenzionale Rinfuse solide Oli minerali Oli vegetali, vino 16% Prodotti

Dettagli

3C e 3D - Economia. 15 ottobre

3C e 3D - Economia. 15 ottobre L opinione degli studenti delle classi terze e quarte e dei docenti del Liceo di Locarno su alcuni temi di politica federale in occasione delle elezioni federali del 23.10.2011 15 ottobre 2011-1 - 15 ottobre

Dettagli

Comitato per il completamento del Gottardo NO all isolamento del Ticino! 3 o%obre 20111

Comitato per il completamento del Gottardo NO all isolamento del Ticino! 3 o%obre 20111 Comitato per il completamento del Gottardo 3 o%obre 20111 Struttura della presentazione: 1. Introduzione 2. Illustrazione dei dati raccolti mediante istogrammi e grafici 3. Descrizione degli andamenti

Dettagli

Le Alpi soffrono di febbre da traffico pesante

Le Alpi soffrono di febbre da traffico pesante Rapporto sul trasferimento Le Alpi soffrono di febbre da traffico pesante La statistica dei transiti alpini dimostra che stiamo andando nella buona riduzione, ma il ritmo con la quale evolve permane troppo

Dettagli

Migrazione e frontalierato: economia e mondo del lavoro

Migrazione e frontalierato: economia e mondo del lavoro Migrazione e frontalierato: economia e mondo del lavoro svizzera delle direttrici e dei direttori delle scuole professionali 19 maggio 2016, Mezzana Christian Vitta Consigliere di Stato e Direttore del

Dettagli

AlpTransit e le sfide territoriali

AlpTransit e le sfide territoriali AlpTransit e le sfide territoriali AlpTransit: aspettative ticinesi alla vigilia dell apertura della galleria di base Bellinzona Paolo Poggiati Capo della Sezione dello sviluppo territoriale (DT) Repubblica

Dettagli

Le schede dei 5 tunnel italiani testati. Italia, nei pressi di Lecco SS 36 Milano Passo dello Spluga

Le schede dei 5 tunnel italiani testati. Italia, nei pressi di Lecco SS 36 Milano Passo dello Spluga Le schede dei 5 tunnel italiani testati Monte Barro Valutazione: Buono Posizione: Italia, nei pressi di Lecco SS 36 Milano Passo dello Spluga Anno di apertura: 1999 Lunghezza: 3.300m Altitudine portali:

Dettagli

Varcare le Alpi - Fase Rossa e sistema contagocce

Varcare le Alpi - Fase Rossa e sistema contagocce Varcare le Alpi - Fase Rossa e sistema contagocce Per le imprese di logistica, in particolare per quelle che trasportano merci deperibili, varcare le Alpi svizzere sull asse Nord-Sud significa dover passare

Dettagli

Il Corridoio Reno-Alpi: scenari e prospettive per la regione logistica milanese

Il Corridoio Reno-Alpi: scenari e prospettive per la regione logistica milanese 2 Febbraio 2017 Shipping Meets Industry Il Corridoio Reno-Alpi: scenari e prospettive per la regione logistica milanese Sintesi di alcuni aspetti dello studio commissionato da TERALP Oliviero Baccelli

Dettagli

La Torino-Lione è un opera per l Europa e per il futuro

La Torino-Lione è un opera per l Europa e per il futuro La Torino-Lione è un opera per l Europa e per il futuro CONNECTING EUROPE 2014 2020 Proposed TEN-T Core Network Corridors October 2011 LA TORINO-LIONE È UN OPERA PER L EUROPA E PER IL FUTURO Il 19 ottobre

Dettagli

Torino Lione: un progetto in via di estinzione 1

Torino Lione: un progetto in via di estinzione 1 Tra Francia e Italia esiste ed è attiva una ferrovia elettrificata a doppio binario, continuamente ammodernata negli anni con ingenti fondi pubblici italiani e francesi. Garantisce ogni giorno il collegamento

Dettagli

CORRIDOIO PLURIMODALE PADANO

CORRIDOIO PLURIMODALE PADANO CORRIDOIO PLURIMODALE PADANO Accessibilità ferroviaria Malpensa Nuovo collegamento ferroviario transfrontaliero Arcisate-Stabio: tratta Arcisate - confine di Stato SCHEDA N. 10 LOCALIZZAZIONE CUP: TIPOLOGIA

Dettagli

Vivere lungo il corridoio di transito alpino

Vivere lungo il corridoio di transito alpino Vivere lungo il corridoio di transito alpino 1 Traffico merci attraverso le Alpi: una sfida impegnativa Molte valli alpine svizzere costituiscono da sempre importanti vie di comunicazione lungo gli assi

Dettagli

Evoluzione dell illuminazione stradale tradizionale

Evoluzione dell illuminazione stradale tradizionale Evoluzione dell illuminazione stradale tradizionale Esperienze e case history in Europa Incontro Tecnico AIDI Verona, 22 ottobre 2015 L azienda in numeri Nel 1957 W.J. Gröninger fonda l'azienda a Düsseldorf

Dettagli

Aggiornamento progetto AlpTransit e collegamento Lugano-Mendrisio-Varese-Malpensa

Aggiornamento progetto AlpTransit e collegamento Lugano-Mendrisio-Varese-Malpensa Aggiornamento progetto AlpTransit e collegamento Lugano-Mendrisio-Varese-Malpensa Dr. Adriano Cavadini Presidente Associazione svizzera Alta Capacità Lugano-Milano già Consigliere nazionale Il Corridoio

Dettagli

Mobilità aziendale: sfide e opportunità per il futuro

Mobilità aziendale: sfide e opportunità per il futuro Mobilità aziendale: sfide e opportunità per il futuro I Convegno cantonale sulla mobilità aziendale 16 settembre 2014 Università della Svizzera Italiana, Lugano Federica Corso Talento Capo dell ufficio

Dettagli

Investire nella seconda canna del San Gottardo conviene

Investire nella seconda canna del San Gottardo conviene Dipartimento federale dell ambiente, dei trasporti, dell energia e delle comunicazioni DATEC Ufficio federale delle strade USTRA Informazione e comunicazione Galleria autostradale del San Gottardo: finanziamento

Dettagli

Voto per corrispondenza Nuove modalità per gli elettori

Voto per corrispondenza Nuove modalità per gli elettori Nuove modalità per gli elettori Conferenza stampa 27 agosto 2014, ore 13.30 Sala stampa, Palazzo delle Orsoline, Bellinzona Logo: campagna, partner marchi certificazione Norman Gobbi Direttore del Dipartimento

Dettagli

Sì a più sicurezza, sì al Ticino

Sì a più sicurezza, sì al Ticino Comunicato stampa Comitato Interpartitico Sì alla galleria di risanamento al San Gottardo Sì a più sicurezza, sì al Ticino Il comitato interpartitico SÌ alla galleria di risanamento al San Gottardo riunisce

Dettagli

Contratto Istituzionale di Sviluppo per la realizzazione della direttrice ferroviaria. Messina-Catania-Palermo 28 febbraio 2013

Contratto Istituzionale di Sviluppo per la realizzazione della direttrice ferroviaria. Messina-Catania-Palermo 28 febbraio 2013 Il Ministro per la Coesione Territoriale Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Contratto Istituzionale di Sviluppo Messina-Catania-Palermo 28 febbraio 2013 Regione Siciliana 2 Il Contratto Istituzionale

Dettagli

Piano traffico Gottardo

Piano traffico Gottardo Piano traffico Gottardo Concetto di «Autostrada viaggiante (RoLa) per i camion» nella galleria di base del Gottardo Studio delle varianti per gli impianti di trasbordo Rapporto dell Iniziativa delle Alpi

Dettagli

Votazione cantonale del 25 settembre 2016 La posizione del Consiglio di Stato

Votazione cantonale del 25 settembre 2016 La posizione del Consiglio di Stato Votazione cantonale del 25 settembre 2016 La posizione del Consiglio di Stato Conferenza stampa Bellinzona, 29 agosto 2016 Repubblica e Cantone Ticino Consiglio di Stato Introduzione Paolo Beltraminelli

Dettagli

Legge sull apertura dei negozi Proposta di contratto collettivo di lavoro (CCL)

Legge sull apertura dei negozi Proposta di contratto collettivo di lavoro (CCL) Legge sull apertura dei negozi Proposta di contratto collettivo di lavoro (CCL) Bellinzona, Christian Vitta Consigliere di Stato, Direttore del Dipartimento delle finanze e dell economia Repubblica e Cantone

Dettagli

Dr. Alberto Grisone, Director Network Development Milano,

Dr. Alberto Grisone, Director Network Development Milano, Dr. Alberto Grisone, Director Network Development Milano, 24.11.2014 Traffico combinato sulla corsia di sorpasso 18 Prestazioni di traffico transito alpino CH in mio. t Modal split in t., 2013 16 14 12

Dettagli

Caratteristiche del risanamento senza seconda canna

Caratteristiche del risanamento senza seconda canna Dipartimento federale dell ambiente, dei trasporti, delle comunicazioni DATEC Ufficio federale delle strade USTRA Informazione e comunicazione dell energia e Galleria autostradale del San Gottardo: chiusura

Dettagli

Logistica e intermodalità merci in Lombardia: le condizioni per lo sviluppo

Logistica e intermodalità merci in Lombardia: le condizioni per lo sviluppo Logistica e intermodalità merci in Lombardia: le condizioni per lo sviluppo Convegno, Assolombarda 07 febbraio 2011 Ing. Giorgio Pennacchi Direttore Engineering Gruppo HUPAC Davanti a noi c è il presente,

Dettagli

del 29 novembre Onorevoli presidenti e consiglieri,

del 29 novembre Onorevoli presidenti e consiglieri, 13.102 Messaggio sulla modifica del decreto federale concernente il limite di spesa per il promovimento del trasporto di merci per ferrovia attraverso le Alpi del 29 novembre 2013 Onorevoli presidenti

Dettagli

(ma non solo) Presentazione Caroline Camponovo Presidente Sezione SI ATA Bruno Storni Membro Comitato Centrale ATA

(ma non solo) Presentazione Caroline Camponovo Presidente Sezione SI ATA Bruno Storni Membro Comitato Centrale ATA (ma non solo) Presentazione Caroline Camponovo Presidente Sezione SI ATA Bruno Storni Membro Comitato Centrale ATA Nel 2012 l ATA, Sezione della Svizzera italiana, ha fatto allestire dalla mrs partner

Dettagli

Autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria Apertura al traffico del viadotto Italia Macrolotto 3.2

Autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria Apertura al traffico del viadotto Italia Macrolotto 3.2 L Italia si fa strada Autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria Apertura al traffico del viadotto Italia Macrolotto 3.2 Intervento del Presidente di Anas S.p.A. Ing. Gianni Vittorio Armani Laino Castello (CS),

Dettagli

Alptransit tra globale e locale: i rischi di aspettative e interessi diversi

Alptransit tra globale e locale: i rischi di aspettative e interessi diversi SUPSI Trevano 24.3.2011 ALPTRANSIT 2019 Seconda parte: Impatti internazionali dell apertura di Alptransit Alptransit tra globale e locale: i rischi di aspettative e interessi diversi Remigio Ratti, prof.

Dettagli

Assemblea Ordinaria degli Azionisti 24 Aprile 2015

Assemblea Ordinaria degli Azionisti 24 Aprile 2015 Assemblea Ordinaria degli Azionisti 24 Aprile 2015 Vianini Lavori è uno dei principali General Contractors in Italia ed opera nel settore delle grandi opere infrastrutturali e delle concessioni idriche

Dettagli

Obiettivi regionali del POR e piani futuri

Obiettivi regionali del POR e piani futuri sistema ferroviario metropolitano regionale Obiettivi regionali del POR 2007-13 e piani futuri Relatore: Ing. Stefano Angelini Direzione Infrastrutture Regione del Veneto Palazzo Grandi Stazioni, 15 novembre

Dettagli

CASO BRENNERO: DANNI ECONOMICI PER L ITALIA E L EUROPA. giovedì 19 maggio ore 10.00

CASO BRENNERO: DANNI ECONOMICI PER L ITALIA E L EUROPA. giovedì 19 maggio ore 10.00 CASO BRENNERO: DANNI ECONOMICI PER L ITALIA E L EUROPA giovedì 19 maggio ore 10.00 1 Migranti e traffico commerciale, gli impatti economici delle eventuali deroghe alla libera circolazione all interno

Dettagli

Esame della capacità del traffico merci transalpino su rotaia

Esame della capacità del traffico merci transalpino su rotaia Breve presentazione Esame della capacità del traffico merci transalpino su rotaia su incarico dell Iniziativa delle Alpi Finalità dello studio Sviluppo delle capacità degli assi di transito Cambiamenti

Dettagli

I bisogni della città e dei quartieri limitrofi: il futuro prossimo

I bisogni della città e dei quartieri limitrofi: il futuro prossimo I bisogni della città e dei quartieri limitrofi: il futuro prossimo Il People Mover collegherà i parcheggi scambiatori di Pisa sud (1400 posti auto) all Aeroporto, alla Stazione Centrale alla Sesta Porta.

Dettagli

COMMISSIONE INTERMINISTERIALE SICUREZZA STRADALE SETTORE AUTOTRASPORTO

COMMISSIONE INTERMINISTERIALE SICUREZZA STRADALE SETTORE AUTOTRASPORTO COMMISSIONE INTERMINISTERIALE SICUREZZA STRADALE SETTORE AUTOTRASPORTO Roma, 7 luglio 2016 PIANO ESODO ESTIVO 2016 ESTATE 2016 ATTIVITÀ PREDISPOSTE aggiornamento degli itinerari alternativi alla viabilità

Dettagli

3.10 BENESSERE E SALUTE PSICOFISICA

3.10 BENESSERE E SALUTE PSICOFISICA Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento della sanità e della socialità Ufficio del medico cantonale Servizio di promozione e di valutazione sanitaria 3.10 BENESSERE E SALUTE PSICOFISICA In questa scheda

Dettagli

Alptransit 2017 Infrastrutture per il trasferimento del traffico merci

Alptransit 2017 Infrastrutture per il trasferimento del traffico merci Alptransit 2017 Infrastrutture per il trasferimento del traffico merci Alptransit sarà all altezza delle esigenze di mercato? Nel 2008, circa 900.000 spedizioni stradali hanno attraversato le Alpi svizzere

Dettagli

TERZO VALICO DEI GIOVI. Carrosio, 8 febbraio 2014

TERZO VALICO DEI GIOVI. Carrosio, 8 febbraio 2014 TERZO VALICO DEI GIOVI Carrosio, 8 febbraio 2014 Importanza dell'opera Il Terzo Valico dei Giovi e' una nuova linea ferroviaria che consente di potenziare i collegamenti del sistema portuale ligure con

Dettagli

Statistica sulla domanda di turismo alberghiero in Ticino SETTEMBRE 2014

Statistica sulla domanda di turismo alberghiero in Ticino SETTEMBRE 2014 Statistica sulla domanda di turismo alberghiero in Ticino SETTEMBRE 2014 LUGANO, 04.11.2014 Ticino, a settembre il quinto calo di fila della domanda turistica Le statistiche provvisorie fornite dall Ufficio

Dettagli

Studio del traffico al 2015

Studio del traffico al 2015 1 Linea Metropolitana 6 di Napoli SINTESI DEI RISULTATI DELLO STUDIO Napoli, 30 Giugno 2000 2 Tracciato della linea 3 Le motivazioni dello studio I criteri di base per l elaborazione dello studio La metodologia

Dettagli

Le politiche di trasferimento modale ai valichi svizzeri - la Borsa dei transiti alpini. Trento, 8 settembre 2011 Iniziativa delle Alpi, Svizzera

Le politiche di trasferimento modale ai valichi svizzeri - la Borsa dei transiti alpini. Trento, 8 settembre 2011 Iniziativa delle Alpi, Svizzera Le politiche di trasferimento modale ai valichi svizzeri - la Borsa dei transiti alpini Trento, 8 settembre 2011 Iniziativa delle Alpi, Svizzera 1 Svizzera: centro dell Europa e delle Alpi 2 Evoluzione

Dettagli

Cicloturismo. Giulia Cortesi. Federazione Italiana Amici della Bicicletta

Cicloturismo. Giulia Cortesi. Federazione Italiana Amici della Bicicletta Cicloturismo Giulia Cortesi Federazione Italiana Amici della Bicicletta Ciclo@tour, Arezzo, 14 Novembre 2014 EuroVelo 1 ECF 2 Cos è EuroVelo, gli obiettivi 3 Organizzazione 4 Lo Standard Europeo di Certificazione

Dettagli

Cod.: S10011-SF-CM02-0 Data: 15/06/2010

Cod.: S10011-SF-CM02-0 Data: 15/06/2010 1 PREMESSA In questa relazione si presenta una stima dei costi di gestione e manutenzione del III lotto dell asse Lungosavena. Per chiarezza espositiva si sono distinti i costi necessari alla manutenzione

Dettagli

RELAZIONE TECNICA TUNNEL STRADALE

RELAZIONE TECNICA TUNNEL STRADALE RELAZIONE TECNICA TUNNEL STRADALE Tra gli interventi già previsti negli anni 90 dal Ministero LL. PP. per aumentare la sicurezza della circolazione dei veicoli all interno delle gallerie stradali, viene

Dettagli

Il traffico in Svizzera Informazioni per il PD

Il traffico in Svizzera Informazioni per il PD Informazioni per il PD 1/7 Compito Gli alunni lavorano sugli assi stradali svizzeri, cercano di capire come si possa attraversare la Svizzera e conoscono le vie più importanti. Obiettivo Gli alunni conoscono

Dettagli

103 k /km manutenzione ordinaria rete AISCAT. 22 k /km manutenzione ordinaria, di cui 8 k /km esterni. 6 k /km manutenzione ordinaria esterna

103 k /km manutenzione ordinaria rete AISCAT. 22 k /km manutenzione ordinaria, di cui 8 k /km esterni. 6 k /km manutenzione ordinaria esterna EVIDENZE, seppure principalmente non a pedaggio 103 k /km manutenzione ordinaria rete AISCAT con:, relativi alle Società partecipate 3 22 k /km manutenzione ordinaria, di cui 8 k /km esterni 6 k /km manutenzione

Dettagli

A UNA NUOVA TASSA CHE COLPISCE I TICINESI

A UNA NUOVA TASSA CHE COLPISCE I TICINESI A UNA NUOVA TASSA CHE COLPISCE I TICINESI Votazione sulla Tassa di collegamento del 5 giugno 2016 Modifica della legge sui trasporti pubblici Alla cassa passiamo noi ticinesi. Comitato «Contro la tassa

Dettagli

Sommario. Si NLTL? No NLTL? Oltre l ideologia. Le caratteristiche principali della Nuova Linea Torino-Lione

Sommario. Si NLTL? No NLTL? Oltre l ideologia. Le caratteristiche principali della Nuova Linea Torino-Lione Si NLTL? No NLTL? Oltre l ideologia Le caratteristiche principali della Nuova Linea Torino-Lione 18 Novembre 2013 Oliviero Baccelli vice-direttore CERTeT Centro di Economia Regionale Trasporti e Turismo

Dettagli

Indice delle tavole. Anno Tavola Imprese e addetti di trasporto passeggeri per attività economica -

Indice delle tavole. Anno Tavola Imprese e addetti di trasporto passeggeri per attività economica - Indice delle tavole 1.1 - Unità di lavoro e valore aggiunto ai prezzi di mercato dei trasporti e dell economia nazionale Anni 1995-2003. Pag. 24 1.2 Normativa Eurostat sulle statistiche dei trasporti..

Dettagli

Distruggere il Servizio Pubblico? alla dannosa iniziativa «servizio pubblico» www.servicepublic.ch

Distruggere il Servizio Pubblico? alla dannosa iniziativa «servizio pubblico» www.servicepublic.ch Distruggere il Servizio Pubblico? NO alla dannosa iniziativa «servizio pubblico» www.servicepublic.ch Mettere in pericolo un sistema di infrastrutture unico al mondo? La Svizzera dispone di un sistema

Dettagli

Migliorare l affidabilità dei trasporti sull asse del S. Gottardo

Migliorare l affidabilità dei trasporti sull asse del S. Gottardo Migliorare l affidabilità dei trasporti sull asse del S. Gottardo Trasferimento del trasporto merci interno sull asse del S. Gottardo con l applicazione di componenti innovative nel trasporto ferroviario,

Dettagli

698 mm febbraio 2010 /

698 mm febbraio 2010 / 698 mm 145 23 febbraio 2010 / 303.09 Signori Raoul Ghisletta e cofirmatari Deputati al Gran Consiglio Interrogazione 10 novembre 2009 n. 303.09 Apertura della galleria Vedeggio-Cassarate e rischio di caos

Dettagli

Mobilità aziendale: sfide e opportunità per il futuro

Mobilità aziendale: sfide e opportunità per il futuro Mobilità aziendale: sfide e opportunità per il futuro Giornata informativa Svizzera Energia Gestione della mobilità aziendale 15 ottobre 2014 Paradiso Federica Corso Talento Sezione della mobilità Repubblica

Dettagli

Il caso del Gottardo. Nuova opportunità o cattedrale nel deserto?

Il caso del Gottardo. Nuova opportunità o cattedrale nel deserto? La politica svizzera di trasferimento Il caso del Gottardo. Nuova opportunità o cattedrale nel deserto? ITE, maggio 2015 Manuel Herrmann, Iniziativa delle Alpi 1 Le alpi: paesaggio naturale e antropizzato

Dettagli

Tavolo regionale per la mobilità delle merci

Tavolo regionale per la mobilità delle merci Tavolo regionale per la mobilità delle merci Scenari e prospettive di contesto Milano 04 Marzo 2011 Oliviero Baccelli CERTeT Università Bocconi Indice dei temi trattati Gli scenari socio-economici di riferimento

Dettagli

MONDIALI DI CICLISMO MENDRISIO 2009 PRESENTAZIONE ALLE IMPRESE TICINESI. 29 settembre 2008 Mendrisio, Mercato Coperto

MONDIALI DI CICLISMO MENDRISIO 2009 PRESENTAZIONE ALLE IMPRESE TICINESI. 29 settembre 2008 Mendrisio, Mercato Coperto MONDIALI DI CICLISMO MENDRISIO 2009 PRESENTAZIONE ALLE IMPRESE TICINESI 29 settembre 2008 Mendrisio, Mercato Coperto Comitato d organizzazione Mendrisio 09 I relatori Carlo Croci Sindaco di Mendrisio Marco

Dettagli

LA SITUAZIONE ATTUALE DEL NODO DI GENOVA (anno 2008)

LA SITUAZIONE ATTUALE DEL NODO DI GENOVA (anno 2008) NODO STRADALE E AUTOSTRADALE DI GENOVA SITUAZIONE ATTUALE E POSSIBILITÀ DI INTERVENTO GENOVA 7 Marzo 2009 SITUAZIONE ATTUALE DISTRIBUZIONE DELLA DOMANDA ATTUALE SCENARI DI TRAFFICO NODO STRADALE E AUTOSTRADALE

Dettagli

SISTEMA AV/AC: CONFRONTI ED EVOLUZIONI EFFETTI INTRODUZIONE AV SU ALTRE RETI EUROPEE

SISTEMA AV/AC: CONFRONTI ED EVOLUZIONI EFFETTI INTRODUZIONE AV SU ALTRE RETI EUROPEE Nota per la stampa SISTEMA AV/AC: CONFRONTI ED EVOLUZIONI Bologna, 16 dicembre 2007 IL RAFFRONTO CON FRANCIA E GERMANIA FS AV DB ICE SNCF TGV Velocità max 300 km/h 300 km/h 320 km/h kmq 331.336 357.030

Dettagli

Apertura Variante di Valico. 23 Dicembre 2015

Apertura Variante di Valico. 23 Dicembre 2015 Apertura Variante di Valico 23 Dicembre 2015 2 8 Novembre 2014 UN IMPEGNO MANTENUTO 3 LANCIO DEI FILMATI Negli ultimi 30 giorni : Realizzati 1.600.000 mq di pavimentazioni Posate in opera 850 tonnellate

Dettagli

PEC: monitoraggio e stato delle misure promozionali in ambito energetico

PEC: monitoraggio e stato delle misure promozionali in ambito energetico PEC: monitoraggio e stato delle misure promozionali in ambito energetico Conferenza Stampa 2 maggio 2016, Bellinzona Giovanni Bernasconi Capo Sezione protezione aria, acqua e suolo Repubblica e Cantone

Dettagli

SC 6.2 Lugano-Chiasso

SC 6.2 Lugano-Chiasso SC 6.2 Lugano-Chiasso Informazioni generali e dati tecnici Cantoni interessati: Ticino Comuni interessati: Arogno, Balerna, Bissone, Carona, Castel San Pietro, Chiasso, Coldrerio, Collina d'oro, Cureglia,

Dettagli

CITTA di MONZA PROGRAMMA INTEGRATO di INTERVENTO

CITTA di MONZA PROGRAMMA INTEGRATO di INTERVENTO CITTA di MONZA PROGRAMMA INTEGRATO di INTERVENTO Società S.A.I.O.M. S.r.l. Via Guerrazzi n. 21/ 25 - Monza Documento d'inquadramento Ambito di riqualificazione urbana N. 16 Relazione tecnica sul sistema

Dettagli

L Italia si fa strada. Raccordo RA3 ''Siena - Firenze'' Tangenziale Ovest di Siena. 2 maggio 2016

L Italia si fa strada. Raccordo RA3 ''Siena - Firenze'' Tangenziale Ovest di Siena. 2 maggio 2016 L Italia si fa strada Raccordo RA3 ''Siena - Firenze'' Tangenziale Ovest di Siena 2 maggio 2016 La rete ANAS in Toscana Il Compartimento ANAS della Regione Toscana gestisce una rete complessiva di circa

Dettagli

Municipio della Città di Bellinzona

Municipio della Città di Bellinzona Dicastero Amministrazione generale Servizi generali Cancelleria Piazza Nosetto 6501 Bellinzona Municipio della Città di Bellinzona Tel. 091/821 85 11 Fax 091/821 85 45 E-mail: cancelleria@bellinzona.ch

Dettagli

MM. NO 784/11 CONCERNENTE LA RICHIESTA DI UN CREDITO DI Fr. 145 000.- PER IL RISANAMENTO DI UN MURO DI SOSTEGNO IN VIA MONDONICO

MM. NO 784/11 CONCERNENTE LA RICHIESTA DI UN CREDITO DI Fr. 145 000.- PER IL RISANAMENTO DI UN MURO DI SOSTEGNO IN VIA MONDONICO MM. NO 784/11 CONCERNENTE LA RICHIESTA DI UN CREDITO DI Fr. 145 000.- PER IL RISANAMENTO DI UN MURO DI SOSTEGNO IN VIA MONDONICO Signora Presidente, Signore e Signori Consiglieri comunali, come sicuramente

Dettagli

Nell ambito del programma Marco Polo sono ammissibili le seguenti azioni:

Nell ambito del programma Marco Polo sono ammissibili le seguenti azioni: M A R C O P O L O I I C O N T R I B U T I F I N A N Z I A R I C O M U N I T A R I P E R M I G L I O R A R E L E P R E S T A Z I O N I A M B I E N T A L I D E L S I S T E M A D I T R A S P O R T O M E R

Dettagli

SICURMORE La Barriera di Sicurezza Antirumore L antirumore in sicurezza

SICURMORE La Barriera di Sicurezza Antirumore L antirumore in sicurezza UN PRODOTTO INNOVATIVO SICURMORE La Barriera di Sicurezza Antirumore L antirumore in sicurezza TUTTO IN POCHI CENTIMETRI INSERIMENTO DI UN DISPOSITIVO INNOVATIVO NELL AMBITO DEI PROGETTI DI BONIFICA ACUSTICA

Dettagli

Studio di fattibilità Analisi costi/benefici e di impatto economico. Lo stato dell arte a dicembre 2012

Studio di fattibilità Analisi costi/benefici e di impatto economico. Lo stato dell arte a dicembre 2012 Autostrada Regionale VARESE-COMO-LECCO Studio di fattibilità Analisi costi/benefici e di impatto economico Lo stato dell arte a dicembre 2012 Cronistoria del progetto mag 2006 Costituzione del Comitato

Dettagli

Perché non dobbiamo costruire la linea ferroviaria Torino Lione

Perché non dobbiamo costruire la linea ferroviaria Torino Lione 1 L ANALISI COSTI-BENEFICI Perché non dobbiamo costruire la linea ferroviaria Torino Lione dell ing Franco Ramella 1 Secondo quanto riportato nel documento Relazione del gruppo di lavoro economia e finanza

Dettagli

Valsolda, 10 ottobre 2012 L Anas ha aperto al traffico la variante alla strada statale 340 Regina tra la località Cressogno (km 48,420) e il confine di Stato (km 52,300), alla presenza dell Assessore alle

Dettagli

Statistica sulla domanda di turismo alberghiero in Ticino NOVEMBRE 2013

Statistica sulla domanda di turismo alberghiero in Ticino NOVEMBRE 2013 Statistica sulla domanda di turismo alberghiero in Ticino NOVEMBRE 2013 LUGANO, 16.01.2014 Ticino, positivo l andamento della domanda turistica a novembre Le statistiche provvisorie fornite dall Ufficio

Dettagli

Elezioni cantonali 2015 Lavori preparatori per le operazioni di voto e campagna informativa Lavori di spoglio Comunicazione dei risultati

Elezioni cantonali 2015 Lavori preparatori per le operazioni di voto e campagna informativa Lavori di spoglio Comunicazione dei risultati Elezioni cantonali 2015 Lavori preparatori per le operazioni di voto e campagna informativa Lavori di spoglio Comunicazione dei risultati Lunedì 16 marzo, ore 11.00 Repubblica e Cantone Ticino Introduzione

Dettagli

STUDIO DI TRAFFICO PER LA VALUTAZIONE DELL IMPATTO DELL APERTURA DEL CENTRO COMMERCIALE EUROSPIN IN VIA NAZIONALE DELLE PUGLIE, NAPOLI

STUDIO DI TRAFFICO PER LA VALUTAZIONE DELL IMPATTO DELL APERTURA DEL CENTRO COMMERCIALE EUROSPIN IN VIA NAZIONALE DELLE PUGLIE, NAPOLI STUDIO DI TRAFFICO PER LA VALUTAZIONE DELL IMPATTO DELL APERTURA DEL CENTRO COMMERCIALE EUROSPIN IN VIA NAZIONALE DELLE PUGLIE, 3 - NAPOLI (Marzo 21) SOMMARIO INTRODUZIONE E SINTESI DELLE CONCLUSIONI DELLO

Dettagli

PROGETTO SCUOLE. Studenti di oggi cittadini di domani: Lezioni di mobilità e sicurezza in strada

PROGETTO SCUOLE. Studenti di oggi cittadini di domani: Lezioni di mobilità e sicurezza in strada PROGETTO SCUOLE Studenti di oggi cittadini di domani: Lezioni di mobilità e sicurezza in strada Un sistema complesso è un sistema in cui le singole parti interagiscono e provocano dei cambiamenti nella

Dettagli

Più sicuri con seconda canna

Più sicuri con seconda canna Dipartimento federale dell ambiente, dei trasporti, dell energia e delle comunicazioni DATEC Ufficio federale delle strade USTRA Informazione e comunicazione Galleria autostradale del San Gottardo: sicurezza

Dettagli

PROGETTO SCUOLE. Studenti di oggi cittadini di domani: Lezioni di mobilità e sicurezza in strada

PROGETTO SCUOLE. Studenti di oggi cittadini di domani: Lezioni di mobilità e sicurezza in strada PROGETTO SCUOLE Studenti di oggi cittadini di domani: Lezioni di mobilità e sicurezza in strada Un sistema complesso è un sistema in cui le singole parti interagiscono a livello locale e provocano dei

Dettagli

Statistica sulla domanda di turismo alberghiero in Ticino GENNAIO 2014

Statistica sulla domanda di turismo alberghiero in Ticino GENNAIO 2014 Statistica sulla domanda di turismo alberghiero in Ticino GENNAIO 2014 LUGANO, 06.03.2014 Ticino, negativo l avvio del nuovo anno per il settore alberghiero Le statistiche provvisorie fornite dall Ufficio

Dettagli

Evoluzione della qualità dell aria (a Milano e nel Campus, stazione Mi-Pascal)

Evoluzione della qualità dell aria (a Milano e nel Campus, stazione Mi-Pascal) Evoluzione della qualità dell aria (a Milano e nel Campus, stazione Mi-Pascal) Giovanni LONATI Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Politecnico di Milano Il bacino Padano tra le aree mondiali

Dettagli

Le grandi infrastrutture. Loggia di Banchi. Gennaio 2012

Le grandi infrastrutture. Loggia di Banchi. Gennaio 2012 Le grandi infrastrutture Loggia di Banchi Gennaio 2012 Premessa La metropolitana: oggi e domani Le interconnessioni con le altre modalità di trasporto Il nodo ferroviario genovese Il trasporto verticale

Dettagli