ASSESSORATO ATTIVITA' PRODUTTIVE E TURISMO SETTORE TURISMO. Denominazione dell'esercizio. 03 indirizzo completo: via/località n.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ASSESSORATO ATTIVITA' PRODUTTIVE E TURISMO SETTORE TURISMO. Denominazione dell'esercizio. 03 indirizzo completo: via/località n."

Transcript

1 ASSESSORATO ATTIVITA' PRODUTTIVE E TURISMO SETTORE TURISMO COMUNICAZIONE DEI PREZZI E DELLE ATTREZZATURE ANNO SEMESTRE _X_ 2 SEMESTRE V I L L A G G I T U R I S T I C I E C A M P E G G I PRIMA Comunicazione (in caso di nuova apertura) Denominazione dell'esercizio 01 Tipologia: Villaggio Turistico Campeggio 02 Classificazione attuale: **** *** ** * 03 indirizzo completo: via/località n. CAP comune frazione Sito internet 04 Telefono: Tel. fax 05 Apertura: Annuale Stagionale (Dal al ; Dal al 06 Indirizzo nei periodi di chiusura : via n. CAP Comune Provincia 07 Titolare della licenza: Società Cognome Nome Estremi della licenza comunale: Licenza n. rilasciata il 08 Direttore: Cognome Nome 09 Distanza dalla spiaggia balneabile m. Distanza dagli impianti di risalita m. Percentuale di aree libere (sul totale del campeggio) ad uso comune % Percentuale di aree ombreggiate con vegetazione: non inferiore al: 10% 20% 30% superiore al 40% 10 Personale dipendente: Fisso n. stagionale n. per n. mesi 11 Impianti, attrezzature e servizi della struttura ricettiva (indicare con una X solo i servizi esistenti) AH Accessibilità handicappati AL Spaccio alimentari NA Naturismo SP Spiaggia riservata BE Bar IT Impianti termali propri CI Cinema OF Officina riparazioni TE Telefono per uso comune OR Ormeggio PG Parcheggio AN Animazione NN Noleggio natanti-imbarcazioni ML Macchina lavatrice per biancheria Impianti e attrezzature sportive NS Noleggio articoli sportivi TP Servizio telefonico in piazzuola TN Proprio campo da tennis RC Rimessaggio caravan CS Camper service PS Propria piscina RF Rifornimento benzina (vicinanze) LA Lavaggio auto caravan MA Maneggio GB Parco giochi bambini CV Custodia valori in cassaforte EQ Equitazione LV Locale TV CF Uso cellette frigorifere BI Biliardo PB Pista da ballo RG Rifornimento gas liquido TT Tennis tavolo RI Ristorante AA Accettazione animali domestici CB Campo bocce SE Self service o tavola calda BN Servizio bancario Altri CC Carte di credito (Quali: ) Lingue parlate correntemente: LI Inglese LF Francese LS Spagnola LT Tedesca

2 12 PREZZI MINIMI E MASSIMI Comprensivi di servizio, uso dei servizi e dei bagni comuni, IVA e imposte PERIODO DI ALTA STAGIONE DAL AL ADULTI RAGAZZI PIAZZOLE Da a anni -1- min max min max min max BASSA STAGIONE BASSA STAGIONE ALTA STAGIONE ALTA STAGIONE (1) La tariffa comprende prima auto o moto, corrente elettrica senza contatore e mezzo di pernottamento Supplementi al pernottamento se previsti dalla legislazione regionale: Prezzi giornalieri delle unità abitative comprensivi di riscaldamento ove presente, uso dei servizi comuni, servizio, IVA e imposte. NOTA: indicare tutte le unità abitative-tipo esistenti nell'esercizio in modo tale che siano rappresentate tutte le possibili combinazioni di posti letto, installazioni igienico-sanitarie, tipi di cucina ecc. offerte dall'esercizio. Attenzione: ogni possibile combinazione è un tipo. NUMERO UNITA ABITATIVE STESSO TIPO NUMERO DEI POSTI LETTO UNITA ABITATIVA TIPO CON INSTALLAZIONI IGIENICO SANITARIE Lavabo e WC CUCINA Attrezzature per il soggiorno all'aperto PREZZI GIORNALIERI DELL'UNITA ABITATIVA BASSA STAGIONE ALTA STAGIONE O UNICA Cucina in Angolo vano cottura Lavabo,WC separato doccia e bidet min max min max MEZZA PENSIONE (per persona) PENSIONE COMPLETA (per persona) Senza bagno Con bagno Senza bagno Con bagno min max min max min max min max BASSA STAGIONE ALTA STAGIONE PASTI A PREZZO FISSO Prima colazione* Pranzo Cena (se compresa nel prezzo del pernottamento indicare INCLUSA ) SUPPLEMENTI GIORNALIERI Seconda auto Seconda moto Bus Ingresso visitatori Bus + rimorchio Allaccio rete idrica solo per piazzole senza unità abitativa

3 13 PREZZI GIORNALIERI DELLE UNITA' ABITATIVE N. Unità abitativa N. Posti letto Dotata di WC e lavabo Dotata di lavabo,wc doccia,bidet Cucina in vano separato Dotata di angolo cottura Attrezz. Soggiorno all'aperto Bassa stagione Alta stagione Min Max Min Max

4 14 CAPACITA' RICETTIVA Piazzole per ospiti n. Ospiti in piazzola n. Piazzole per unità abitative n. Ospiti in unità abitativa n. Totale complessivo piazzole n. Totale complessivo ospiti n. Piazzole con: Installazioni igienico-sanitarie n. Presa di corrente n. Allaccio alla rete fognaria n. Allaccio alla rete idrica n. Unità abitative con: Installazioni igienico-sanitarie (lavabo e WC) n. Cucina in vano separato n. Installazioni igienico-sanitarie (lavabo,wc, doccia, bidet) n. Acqua calda e fredda n. Attrezzature per il soggiorno all'aperto n. Telefono abilitato alla chiamata diretta n. Angolo cottura n. Riscaldamento n. Installazioni igienico sanitarie di uso comune: Lavabi n. WC n. Lavapiedi n. Bidet a spruzzo n. Docce aperte n. Docce chiuse con acqua fredda n. Docce chiuse con acqua calda e fredda n. Lavelli per stoviglie n. Lavatoi per panni n. Vuotatoi per WC chimici n. Si comunica che i prezzi inferiori ai minimi che si intende praticare ai sensi delle vigenti disposizioni sono i seguenti: Data Timbro e firma del Responsabile VISTO PROVINCIA DI CAGLIARI Assessorato Attività Produttive e Turismo

5 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO DI COMUNICAZIONE DEI PREZZI (VILLAGGI TURISTICI - CAMPEGGI) 01 indicare se trattasi di villaggio turistico o campeggio; 02 contrassegnare la classifica effettivamente detenuta al momento della compilazione; 03 indicare l'indirizzo esatto della struttura, precisando il codice postale, e l'eventuale sito internet; 04 indicare il numero di telefono e di fax, preceduti dal prefisso e l'eventuale indirizzo di posta elettronica; 05 se la struttura è ad apertura stagionale indicare esattamente il periodo o i periodi di apertura. Si ritiene opportuno rammentare che tali informazioni saranno pubblicate e che pertanto è necessario rispettare esattamente i periodi indicati; 06 indicare l'indirizzo presso il quale deve essere recapitata la posta nei periodi di chiusura; 07 se trattasi di Società indicare anche il nome del legale rappresentante della Società il cui nominativo risulta in licenza; 08 indicare il nominativo del direttore dell'esercizio; 09 indicare la distanza dalla spiaggia balneabile o dagli impianti di risalita; la percentuale delle aree libere e la percentuale di ombreggiatura con vegetazione; 10 indicare il numero dei dipendenti fissi iscritti a libro paga e il numero dei dipendenti stagionali, nonché il periodo di lavoro; 11 i servizi indicati devono essere effettivamente posseduti dall'esercizio e se non sono forniti all'interno della struttura deve essere garantito al cliente il trasferimento presso il luogo ove verrà fornito il servizio (es. se si tratta di equitazione, qualora il maneggio sia al di fuori dell'area di pertinenza dell'esercizio deve essere fornita una navetta per il raggiungimento del maneggio esterno); 12 indicare il periodo di alta stagione che sarà quello durante il quale sarà applicata la tariffa massima; per quanto concerne le tariffe, i riquadri adulti, ragazzi e piazzole sono riferite ai campeggi, i riquadri unità abitativa tipo è riferito ai villaggi turistici, i riquadri mezza pensione e pensione completa sono riferiti ad entrambi, per quanto concerne la determinazione delle tariffe si rammenta quanto segue: è fatto obbligo di indicare i prezzi minimi e i prezzi massimi dei servizi; qualora venissero comunicati solo prezzi minimi o solo prezzi massimi, gli stessi saranno considerati come prezzi unici; non potranno essere praticati prezzi superiori ai massimi regolarmente comunicati; non potranno essere praticati prezzi inferiori ai minimi ad eccezione dei seguenti casi; 1) gruppi organizzati composti da almeno 10 persone; 2) ospiti per periodi di soggiorno continuativo pari o superiore a 15 giorni; 3) bambini al disotto dei 6 anni; 4) guide accompagnatori e interpreti al seguito dei gruppi organizzati di cui al punto 1. - Coloro che intendono avvalersi della facoltà di applicare prezzi inferiori ai minimi dovranno comunicarli compilando il relativo riquadro posto nell'ultima pagina del modulo; le tariffe della mezza pensione e della pensione completa non dovranno essere superiori al prezzo della camera e della prima colazione più un pasto se mezza pensione e due pasti se pensione completa;

6 in applicazione del Decreto Assessoriale n. 295 del , le strutture ricettive classificate a una, due e tre stelle, non sono obbligate alla fornitura del servizio di aria condizionata (L.R. n. 22/1984), possono denunciare il prezzo come supplemento; 13 devono essere indicate le singole unità abitative dell'esercizio con i servizi di cui sono dotate e il prezzo che verrà applicato nelle stesse; a tal proposito si ritiene opportuno fornire alcune indicazioni: colonna 1: numero progressivo dell'unità abitativa; colonna 2: numero dei posti letto dell'unita abitativa; colonna 3: indicare se l'unità abitativa è dotata di WC e lavabo; colonna 4: indicare se l'unità abitativa è dotata di WC e lavabo, doccia e bidet; colonna 5: indicare se l'unità abitativa è dotata di cucina in vano separato; colonna 6: indicare se l'unità abitativa è dotata di angolo cottura, colonna 7: indicare se l'unità abitativa è dotata di attrezzature per il soggiorno all'aperto; colonna 8: indicare la tariffa minima della bassa stagione applicata all'unità abitativa; colonna 9: indicare la tariffa massima della bassa stagione applicata all'unità abitativa; colonna 10: indicare la tariffa minima dell'alta stagione applicata all'unità abitativa; colonna 11: indicare la tariffa massima dell'alta stagione applicata all'unità abitativa; 14 per i campeggi: deve essere riepilogata la capacità ricettiva dell'esercizio indicando il numero delle piazzole libere, il numero di ospiti nelle piazzole libere, il numero delle piazzole con unità abitative, il numero di ospiti in unità abitative, il totale complessivo delle piazzole (piazzole libere + piazzole con unità abitativa) e il totale complessivo degli ospiti (ospiti in piazzole libere + ospiti in unità abitative). Alla voce piazzole con deve essere specificato se le piazzole sono dotate di servizi propri quali installazioni igienico sanitarie, prese di corrente, etc. Alla voce installazioni igienico sanitarie deve essere indicato il numero complessivo delle installazioni igienico sanitarie ad uso degli ospiti delle piazzole libere; per i villaggi turistici: deve essere indicato il numero delle unità abitative che possiedono la dotazione indicata (es. quante unità abitative hanno lavabo e WC, quante unità abitative hanno la cucina in vano separato, etc.); Nei casi di promiscuità devono essere compilati tutti i riquadri con l'indicazione delle varie dotazioni sia per la parte campeggio sia per la parte villaggio turistico. Per la compilazione del riquadro relativo ai prezzi inferiori ai minimi vedere le indicazioni riportate al punto 12 di queste avvertenze La consegna deve essere effettuata entro e non oltre il 1 ottobre per il primo semestre (periodo di validità delle tariffe 1 gennaio 31 maggio) e 1 marzo per il secondo semestre (periodo 1 giugno 31 dicembre). Se inv iata via posta farà fede il timbro postale. Il modulo dovrà riportare il timbro e la firma del titolare o del gestore responsabile, ai sensi delle vigenti disposizioni.

2 SEMESTRE (entro il 1 marzo) VILLAGGI TURISTICI E CAMPEGGI

2 SEMESTRE (entro il 1 marzo) VILLAGGI TURISTICI E CAMPEGGI SETTORE ATTIVITA' PRODUTTIVE CULTURA E TURISMO SETTORE TURISMO COMUNICAZIONE DELLE ATTREZZATURE E DEI PREZZI ANNO 201 1 SEMESTRE (entro il 1 ottobre) 2 SEMESTRE (entro il 1 marzo) VILLAGGI TURISTICI E

Dettagli

CAMPEGGI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20

CAMPEGGI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 MOD.COM/CAM COMUNE di CAMPEGGI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 1 SEMESTRE 01 Denominazione del Campeggio (scrivere a macchina o in stampatello) 2 SEMESTRE 02 Classificazione

Dettagli

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 MOD.COM/VIT COMUNE di VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 1 SEMESTRE (scrivere a macchina o in stampatello) 2 SEMESTRE 01 Denominazione del Villaggio Turistico

Dettagli

ALBERGHI E ALBERGHI RESIDENZIALI

ALBERGHI E ALBERGHI RESIDENZIALI SETTORE ATTIVITA' PRODUTTIVE, CULTURA E TURISMO COMUNICAZIONE DELLE ATTREZZATURE E DEI PREZZI ANNO 201 1 SEMESTRE (entro il 1 ottobre) 2 SEMESTRE (entro il 1 marzo) ALBERGHI E ALBERGHI RESIDENZIALI PRIMA

Dettagli

C A S E P E R F E R I E

C A S E P E R F E R I E ASSESSORATO ATTIVITA' PRODUTTIVE E TURISMO SETTORE TURISMO COMUNICAZIONE DEI PREZZI E DELLE ATTREZZATURE ANNO 2 0 1 1 1 SEMESTRE _X_ 2 SEMESTRE PRIMA Comunicazione (solo in caso di nuova apertura) C A

Dettagli

AGRITURISMO Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 200

AGRITURISMO Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 200 MOD.COM/AGR DIREZIONE CENTRALE DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE Servizio Sviluppo Sistema Turistico Regionale COMUNE di AGRITURISMO Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 200 1 SEMESTRE (scrivere

Dettagli

ALBERGO RESIDENZA TURISTICO-ALBERGHIERA (RTA) DIPENDENZA/E in albergo o RTA 3 (codice 4 )

ALBERGO RESIDENZA TURISTICO-ALBERGHIERA (RTA) DIPENDENZA/E in albergo o RTA 3 (codice 4 ) ALLEGATO A Codice 1 mod. 2 COMALB/RTA ALLA PROVINCIA DI ALBERGO RESIDENZA TURISTICO-ALBERGHIERA (RTA) DIPENDENZA/E in albergo o RTA 3 (codice 4 ) Comunicazione dei prezzi e delle caratteristiche della

Dettagli

STRUTTURE RICETTIVE ALBERGHIERE Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20

STRUTTURE RICETTIVE ALBERGHIERE Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 MOD.COM/ALB DIREZIONE CENTRALE ATTIVITA PRODUTTIVE Servizio Sviluppo Sistema Turistico Regionale COMUNE di STRUTTURE RICETTIVE ALBERGHIERE Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 1 SEMESTRE

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA. Vista la deliberazione della Giunta provinciale del 1 aprile 2014, n. 364; E m a n a il seguente regolamento:

IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA. Vista la deliberazione della Giunta provinciale del 1 aprile 2014, n. 364; E m a n a il seguente regolamento: REGIONE TRENTINO-ALTO ADIGE (PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO) - DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 14 aprile 2014, n. 15: Modifiche al regolamento di esecuzione delle norme in materia di pubblici esercizi.

Dettagli

Camping Onda Azzurra Lido Riccio Ortona (CH) Mail: camping.ondaazzurra@gmail.com

Camping Onda Azzurra Lido Riccio Ortona (CH) Mail: camping.ondaazzurra@gmail.com LISTINO PREZZI ROULOTTE ATTREZZATE (valide unicamente per chi prenota entro il 31 marzo 2015) dal 16 maggio 2015 al 13 giugno 2015 dal 29 agosto fino alla chiusura della stagione Roulotte per 3 persone:

Dettagli

MANUALE PER LA COMPILAZIONE DELLA MODULISTICA PER IL RIMBORSO DELLE SPESE PER L ASSISTENZA AI

MANUALE PER LA COMPILAZIONE DELLA MODULISTICA PER IL RIMBORSO DELLE SPESE PER L ASSISTENZA AI Commissario delegato ai sensi dell Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri del 13 aprile 2011, n. 3933 Attivazione del processo di rimborso delle spese sostenute per il superamento dell emergenza

Dettagli

REGIONE SARDEGNA PROVINCIA OGLIASTRA

REGIONE SARDEGNA PROVINCIA OGLIASTRA MOD. COM/ALB/RES REGIONE SARDEGNA PROVINCIA OGLIASTRA ALBERGO RESIDENZIALE Comunicazione delle attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 1 (obbligatorio entro il 1 ottobre) 01 DENOMINAZIONE COMPLETA DELL

Dettagli

AFFITTACAMERE - TABELLA PREZZI -ANNO 20

AFFITTACAMERE - TABELLA PREZZI -ANNO 20 REGIONE TOSCANA MOD. TAB/AFR 1/2 PROVINCIA DI... AFFITTACAMERE - TABELLA PREZZI -ANNO 20 Denominazione completa dell'esercizio (scrivere a macchina o in stampatello) Gestore Indirizzo completo Via Località

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI STRUTTURE RICETTIVE ALL'APERTO DENUNCIA DELLE ATTREZZATURE E DEI SERVIZI PER LA CLASSIFICAZIONE

REGIONE DEL VENETO AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI STRUTTURE RICETTIVE ALL'APERTO DENUNCIA DELLE ATTREZZATURE E DEI SERVIZI PER LA CLASSIFICAZIONE REGIONE DEL VENETO AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI STRUTTURE RICETTIVE ALL'APERTO DENUNCIA DELLE ATTREZZATURE E DEI SERVIZI PER LA CLASSIFICAZIONE art. 32 legge regionale n. 33/2002 1 - Denominazione struttura

Dettagli

ALBERGO/DIPENDENZA. Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 200

ALBERGO/DIPENDENZA. Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 200 MOD.COM/ALB-DIP DIREZIONE CENTRALE ATTIVITA PRODUTTIVE COMUNE di ALBERGO/DIPENDENZA Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 200 1 SEMESTRE (scrivere a macchina o in stampatello) 2 SEMESTRE

Dettagli

Modello da inviare all'autorità regionale competente

Modello da inviare all'autorità regionale competente MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI Sistema Informativo Agricolo Nazionale (SIAN) N. progressivo di protocollo (a cura del SIAN) DICHIARAZIONE DI VENDITA DI PRODOTTI FITOSANITARI E DI COADIUVANTI

Dettagli

Circolare IND n. 178/04 GO/fb. OGGETTO: Settori Lubrificanti e GPL - Assistenza Sanitaria Confluenza in FASCHIM

Circolare IND n. 178/04 GO/fb. OGGETTO: Settori Lubrificanti e GPL - Assistenza Sanitaria Confluenza in FASCHIM Circolare IND n. 178/04 GO/fb OGGETTO: Settori Lubrificanti e GPL - Assistenza Sanitaria Confluenza in FASCHIM Facciamo riferimento alla nostra circolare IND n. 301/03 con la quale abbiamo dato notizia

Dettagli

Classificazione per l esercizio di attività extralberghiera di Case per ferie in categoria Unica. Indicare ragione sociale dell Ente/Coop/Assoc. tel.

Classificazione per l esercizio di attività extralberghiera di Case per ferie in categoria Unica. Indicare ragione sociale dell Ente/Coop/Assoc. tel. Pag. 1 di 6 Oggetto: - Legge Regione Lazio n 13 del 06/08/2007 s.m.i. Regolamento Regionale Nuova disciplina delle strutture ricettive extralberghiere n.8 del 7 agosto 2015. Classificazione per l esercizio

Dettagli

DOMANDA DI REGISTRAZIONE MARCHIO DI IMPRESA

DOMANDA DI REGISTRAZIONE MARCHIO DI IMPRESA Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Pavia Ufficio Conciliazione - Brevetti Via Mentana 27 (1 piano) 27100 PAVIA tel. 0382/393211 sito internet: www.pv.camcom.gov.it ISTRUZIONI PER

Dettagli

SEZIONE I - GENERALITA DELL ESERCIZIO

SEZIONE I - GENERALITA DELL ESERCIZIO REGIONE PIEMONTE ASSESSORATO AL TURISMO COMUNE DI -------------------------------------------- Denuncia di classifica dei campeggi Legge regionale n 54 del 31.08.1979 Legge regionale n 63 del 27.05.1980

Dettagli

AFFITTACAMERE COMUNICAZIONE DELLE CARATTERISTICHE E DEI PREZZI PER L'ANNO

AFFITTACAMERE COMUNICAZIONE DELLE CARATTERISTICHE E DEI PREZZI PER L'ANNO AFFITTACAMERE COMUNICAZIONE DELLE CARATTERISTICHE E DEI PREZZI PER L'ANNO Copia da spedire con sollecitudine all Agenzia di Accoglienza e Promozione Turistica Locale e al Comune Comzione annuale Eventuale

Dettagli

Richiesta di Adesione: ALBERGHI RESIDENZIALI

Richiesta di Adesione: ALBERGHI RESIDENZIALI La richiesta di adesione è completamente gratuita. L adesione è finalizzata all inserimento dei dati nel sistema, nella relativa categoria di appartenenza. Richiesta di Adesione: ALBERGHI RESIDENZIALI

Dettagli

BED & BREAKFAST SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA. l sottoscritt. nat _ a il. residente in via. Società con sede in. Prov.

BED & BREAKFAST SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA. l sottoscritt. nat _ a il. residente in via. Società con sede in. Prov. AL COMUNE DI LAVAGNA SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE BED & BREAKFAST SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA l sottoscritt nat _ a il residente in via n. C.F., titolare dell omonima impresa individuale

Dettagli

CAMPEGGI e VILLAGGI TURISTICI

CAMPEGGI e VILLAGGI TURISTICI CAMPEGGI e VILLAGGI TURISTICI Modello Classifica-Dichiarazione MARCA DA BOLLO 16,00 Alla Provincia di Brescia Assessorato al Turismo Ufficio Strutture Ricettive Palazzo Martinengo Via Musei, 32 25121 -

Dettagli

PROGRAMMA MOTOCACCIUCCATA

PROGRAMMA MOTOCACCIUCCATA PROGRAMMA MOTOCACCIUCCATA SABATO 31 MAGGIO: Dalle 10:00 alle 14:00 attesa arrivo Chapter e sistemazione negli alloggi; Ore 15:30 partenza dal Residence, piccola sosta di circa 1 ora nel centro di Cecina,

Dettagli

Ca' Pasquali Village. Veneto. Listino Prezzi 2016. Via Poerio, 33 30013 Cà Pasquali - Cavallino Treporti (VE) N 45 27' 10'' E 12 29' 25''

Ca' Pasquali Village. Veneto. Listino Prezzi 2016. Via Poerio, 33 30013 Cà Pasquali - Cavallino Treporti (VE) N 45 27' 10'' E 12 29' 25'' Veneto Ca' Pasquali Village Via Poerio, 33 30013 Cà Pasquali - Cavallino reporti (VE) N 45 27' 10'' E 12 29' 25'' Listino Prezzi http://www.camping.it/veneto/capasquali capasquali@camping.it http://www.capasquali.it

Dettagli

ISTRUZIONI MOD.COM5 - COMUNICAZIONE - Forme speciali di vendita al dettaglio - COMMERCIO PRODOTTI PER MEZZO APPARECCHI AUTOMATICI -

ISTRUZIONI MOD.COM5 - COMUNICAZIONE - Forme speciali di vendita al dettaglio - COMMERCIO PRODOTTI PER MEZZO APPARECCHI AUTOMATICI - ISTRUZIONI MOD.COM5 - COMUNICAZIONE - Forme speciali di vendita al dettaglio - COMMERCIO PRODOTTI PER MEZZO APPARECCHI AUTOMATICI - AVVERTENZE GENERALI SI AVVERTE CHE PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DEL MOD.COM

Dettagli

COMUNICAZIONE (ad efficacia differita)

COMUNICAZIONE (ad efficacia differita) AL COMUNE DI U Sportello Unico per le Attività Produttive 1. Dati impresa Cognome: COMUNICAZIONE (ad efficacia differita) Nome: Codice Fiscale: Data di nascita Cittadinanza Sesso M F Luogo di nascita:

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DECRETO 23 maggio 2012 Condizioni e limiti entro i quali, lungo ed all'interno degli itinerari internazionali, delle autostrade, delle strade extraurbane

Dettagli

SCIA - SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA

SCIA - SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA MOD SR - A SCIA - SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA Al SUAP ALBERGHI E STRUTTURE RICETTIVE Ai sensi del D. L.vo 114/98, D. L.vo 59/10 e L. 122/10 Il sottoscritto C.F. data di nascita cittadinanza

Dettagli

MODELLO ATTREZZATURE E PREZZI M.A.P/CAMP

MODELLO ATTREZZATURE E PREZZI M.A.P/CAMP Politiche Comunitarie, Attività Produttive MODELLO ATTREZZATURE E PREZZI M.A.P/CAMP Sez. 1 - Comunicazione Attrezzature e Prezzi - 201.. 01. Denominazione dell esercizio (scrivere a macchina o in stampatello)

Dettagli

SEZIONE 1^ - GENERALITÀ DELL ESERCIZIO. 1. Denominazione della struttura. 2. Via Località. Comune CAP Provincia (sigla) Telefono Fax

SEZIONE 1^ - GENERALITÀ DELL ESERCIZIO. 1. Denominazione della struttura. 2. Via Località. Comune CAP Provincia (sigla) Telefono Fax REGIONE DEL VENETO Amministrazione Provinciale di DENUNCIA DELLE ATTREZZATURE E DEI SERVIZI PER LA CLASSIFICAZIONE DI AFFITTACAMERE ATTIVITA RICETTIVE IN ESERCIZI DI RISTORAZIONE (art. 3 L.R. 33/00) SEZIONE

Dettagli

FONDAZIONE OPERA SAN CAMILLO

FONDAZIONE OPERA SAN CAMILLO Oggetto: richiesta di ricovero ordinario per paziente solvente Spett.le Presidio Sanitario San Camillo Strada Comunale S. Margherita,136 10131 Torino (TO) Io sottoscritto/a in relazione al ricovero programmato

Dettagli

"ALLOGGI AGRITURISTICI" Comunicazione dell'attrezzatura e dei prezzi anno 20

ALLOGGI AGRITURISTICI Comunicazione dell'attrezzatura e dei prezzi anno 20 REGIONE ABRUZZO Comune di MOD. COM/AGR "ALLOGGI AGRITURISTICI" Comunicazione dell'attrezzatura e dei prezzi anno 20 COMZIONE PRINCIPALE (OBBLIGATORIA - da effettuare entro il 1 ottobre) COMZIONE SUPPLEMENTARE

Dettagli

MANUALE PER LA COMPILAZIONE DELLA MODULISTICA PER IL RIMBORSO DELLE SPESE SOSTENUTE

MANUALE PER LA COMPILAZIONE DELLA MODULISTICA PER IL RIMBORSO DELLE SPESE SOSTENUTE DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE UFFICIO AMMINISTRAZIONE E BILANCIO Attivazione del processo di rimborso delle spese sostenute per il superamento dell emergenza terremoto che ha colpito nel mese di

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA UFFICIO V FAQ ANAGRAFE FONDI SANITARI DOCUMENTI, DATI E INFORMAZIONI DA INSERIRE NEL SIAF 1. Quando si richiede il profilo per accedere

Dettagli

MODELLO «B/4» MARINA RESORT COMUNE DI. GENERALITÀ DELLA STRUTTURA RICETTIVA 1. Denominazione della struttura ricettiva...

MODELLO «B/4» MARINA RESORT COMUNE DI. GENERALITÀ DELLA STRUTTURA RICETTIVA 1. Denominazione della struttura ricettiva... MODELLO «B/4» MARINA RESORT DIREZIONE CENTRALE ATTIVITA PRODUTTIVE Servizio Sviluppo Sistema Turistico Regionale COMUNE DI DENUNCIA DELLE ATTREZZATURE E DEI SERVIZI PER LA CLASSIFICAZIONE DEI MARINA RESORT

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 13 DEL 26-03-1993 REGIONE CAMPANIA Disciplina dei complessi turistico - ricettivi all'aria aperta

LEGGE REGIONALE N. 13 DEL 26-03-1993 REGIONE CAMPANIA Disciplina dei complessi turistico - ricettivi all'aria aperta LEGGE REGIONALE N. 13 DEL 26-03-1993 REGIONE CAMPANIA Disciplina dei complessi turistico - ricettivi all'aria aperta ARTICOLO 1 Nozione 1. Le aziende ricettive all' aria aperta sono esercizi pubblici a

Dettagli

Comunicazione dell Attrezzatura e dei Prezzi - Anno 2

Comunicazione dell Attrezzatura e dei Prezzi - Anno 2 Comunicazione dell Attrezzatura e dei Prezzi - Anno 2 PROVINCIA DI COSENZA - - VIA GALLIANO, 6 - Tel. 0984.814527 - Fax 0984.814488 CAMPEGGI E VILLAGGI TURISTICI PRIMO SEMESTRE SECONDO SEMESTRE (da effettuare

Dettagli

DICHIARAZIONE AI SENSI DELL ARTICOLO 9.2 DELL ALLEGATO A ALLA DELIBERAZIONE DELL AUTORITÀ 539/2015/R/eel. Il/La Sottoscritto/a

DICHIARAZIONE AI SENSI DELL ARTICOLO 9.2 DELL ALLEGATO A ALLA DELIBERAZIONE DELL AUTORITÀ 539/2015/R/eel. Il/La Sottoscritto/a Al gestore della rete pubblica su cui insiste il punto di interconnessione principale. All impresa distributrice concessionaria responsabile sul territorio su cui insiste la maggior parte della rete privata.

Dettagli

SEZIONE 1^ - GENERALITA DELL ESERCIZIO

SEZIONE 1^ - GENERALITA DELL ESERCIZIO DENUNCIA DELLE ATTREZZATURE E DEI SERVIZI PER LA CLASFICAZIONE DELLE AZIENDE RICETTIVE ALL APERTO (Legge regionale 11/0/1999 n.11) Valida dal...al... SEZIONE 1^ - GENERALITA DELL ESERCIZIO 1-Denominazione...

Dettagli

COMUNE DI SAN CALOGERO 89842 (PROVINCIA DI VIBO VALENTIA) TEL 0963 \ 361501 Telefax 0963\361458

COMUNE DI SAN CALOGERO 89842 (PROVINCIA DI VIBO VALENTIA) TEL 0963 \ 361501 Telefax 0963\361458 COMUNE DI SAN CALOGERO 89842 (PROVINCIA DI VIBO VALENTIA) TEL 0963 \ 361501 Telefax 0963\361458 REGOLAMENTO COMUNALE PER L USO DEL MEZZO PROPRIO PER LE TRASFERTE DEL PERSONALE DIPENDENTE Approvato con

Dettagli

Agriturismo Laura - Appartamento 2

Agriturismo Laura - Appartamento 2 Agriturismo Laura - Appartamento 2 Descrizione della struttura Agriturismo Laura è particolarmente adatto a chi cerca assoluto relax, ma anche a chi ama visitare centri artistici e culturali come Firenze,

Dettagli

COMUNE DI JESOLO PROVINCIA DI VENEZIA

COMUNE DI JESOLO PROVINCIA DI VENEZIA COMUNE DI JESOLO PROVINCIA DI VENEZIA R E G O L A M E N T O SUI SUBENTRI NELLE ATTIVITA ALBERGHIERE E DI SOMMINISTRAZIONE Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 13 del 29.01.2001 Art. 1 Comunicazione

Dettagli

MODELLO «B/2» VILLAGGI TURISTICI. Valida dal al GENERALITÀ DELLA STRUTTURA RICETTIVA

MODELLO «B/2» VILLAGGI TURISTICI. Valida dal al GENERALITÀ DELLA STRUTTURA RICETTIVA DIREZIONE CENTRALE ATTIVITA PRODUTTIVE Servizio Sviluppo Sistema Turistico Regionale COMUNE DI DENUNCIA DELLE ATTREZZATURE E DEI SERVIZI PER LA CLASSIFICAZIONE DEI VILLAGGI TURISTICI Valida dal al GENERALITÀ

Dettagli

Listino Prezzi 2015 - Mobilhomes

Listino Prezzi 2015 - Mobilhomes Listino Prezzi 2015 - Mobilhomes PREZZI MOBILHOME Piantine» Mappa» MH 4 POSTI MH B 5 POSTI MH A 5 POSTI MH 6 POSTI Bassa stagione 01/01-06/01 Medioalta 07/01-02/04 03/04-06/04 stagione 07/04-23/04 24/04-03/05

Dettagli

Australia Tour Sognando l Australia

Australia Tour Sognando l Australia Tour Sognando l Australia previsti dalla compagnia aerea, trasferimenti da e per gli aeroporti all estero con guida in lingua inglese, visite ed escursioni effettuate con guide locali in lingua italiana,

Dettagli

VADEMECUM SISTEMA TESSERA SANITARIA

VADEMECUM SISTEMA TESSERA SANITARIA VADEMECUM SISTEMA TESSERA SANITARIA PUNTO 1 - digitare su progetto tessera sanitaria : - poi premere INVIO - infine cliccare sul link PROGETTO TESSERA SANTITARIA Pag. 1 HOMEPAGE SITO PROGETTO TESSERA SANTITARIA

Dettagli

Specifiche tecniche e di formato www.impresainungiorno.gov.it Presentazione comunicazione unica per la nascita d impresa

Specifiche tecniche e di formato www.impresainungiorno.gov.it Presentazione comunicazione unica per la nascita d impresa Specifiche tecniche e di formato www.impresainungiorno.gov.it Presentazione comunicazione unica per la nascita d impresa Struttura pratica SUAP e integrazione della SCIA in ComUnica Versione: 1.0 Data

Dettagli

Denuncia di classifica dei villaggi turistici

Denuncia di classifica dei villaggi turistici REGIONE PIEMONTE ASSESSORATO AL TURISMO COMUNE DI -------------------------------------------- Denuncia di classifica dei villaggi turistici Legge regionale n 54 del 31.08.1979 Legge regionale n 63 del

Dettagli

PERMESSO DI SOSTA A PAGAMENTO AGEVOLATO RICHIESTO DA. PER (barrare casella di interesse) Spazio riservato al gestore della sosta

PERMESSO DI SOSTA A PAGAMENTO AGEVOLATO RICHIESTO DA. PER (barrare casella di interesse) Spazio riservato al gestore della sosta PERMESSO DI SOSTA A PAGAMENTO AGEVOLATO RICHIESTO DA Cognome Nome PER (barrare casella di interesse) RESIDENTE / DIMORANTE TITOLARE DI ATTIVITA COMMERCIALI ED ECONOMICHE DIPENDENTE DI ATTIVITA COMMERCIALI

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 2 DEL 11-02-2010 REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA

LEGGE REGIONALE N. 2 DEL 11-02-2010 REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA LEGGE REGIONALE N. 2 DEL 11-02-2010 REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA Modifiche alla legge regionale 2/2002 in materia di turismo e alla legge regionale 4/2005 recante interventi per il sostegno e lo sviluppo

Dettagli

TABELLE ONERI E CONTRIBUTI. aggiornamento Maggio 2010

TABELLE ONERI E CONTRIBUTI. aggiornamento Maggio 2010 Legge Regionale 03 Gennaio 2005 n 1 - Norme per il governo del territorio art. 120 e seguenti TABELLE ONERI E CONTRIBUTI allegate alla deliberazione del C.C. n 25 del 31/03/2005 aggiornamento Maggio 2010

Dettagli

MODELLO DI DOMANDA (1) ED ALLEGATI

MODELLO DI DOMANDA (1) ED ALLEGATI MODELLO DI DOMANDA (1) ED ALLEGATI Applicare Marca da bollo di 14,62 Al Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici

Dettagli

Condizioni di Copyright per la distribuzione di materiale contenente Simboli Widgit

Condizioni di Copyright per la distribuzione di materiale contenente Simboli Widgit Condizioni di Copyright per la distribuzione di materiale contenente Simboli Widgit (noti in passato come Widgit Rebus Symbols) Le seguenti condizioni di Copyright si applicano all'impiego di simboli Widgit.

Dettagli

SPAZIO PER LA PROVINCIA (ISTRUTTORIA)

SPAZIO PER LA PROVINCIA (ISTRUTTORIA) Modulo E.0 Mod. PROV_ Classificazione_Ricettività_Aria_Aperta vers. 0 del 09//0 Alla Regione Calabria Dipartimento Turismo e Beni Culturali, Istruzione e Cultura U.O.T. - Funzioni territoriali di Catanzaro

Dettagli

(Mod. ONERI 05giu2014) Marca da bollo

(Mod. ONERI 05giu2014) Marca da bollo (Mod. ONERI 05giu2014) Marca da bollo CITTÀ DI RONCADE PROVINCIA DI TREVISO 31056 RONCADE - Via Roma n 53 - tel. 0422/8461 : 80009430267 -P.IVA 00487110264 www.comune.roncade.tv.it - : edilizia@comune.roncade.tv.it

Dettagli

MONTELUPONE ARCALGAS S.R.L. ATTIVITA DI DISTRIBUZIONE GAS ELENCO PREZZI PER ATTIVITA TECNICHE NON COMPRESE NELLA TARIFFA DI DISTRIBUZIONE

MONTELUPONE ARCALGAS S.R.L. ATTIVITA DI DISTRIBUZIONE GAS ELENCO PREZZI PER ATTIVITA TECNICHE NON COMPRESE NELLA TARIFFA DI DISTRIBUZIONE MONTELUPONE ARCALGAS S.R.L. ATTIVITA DI DISTRIBUZIONE GAS ELENCO PREZZI PER ATTIVITA TECNICHE NON COMPRESE NELLA TARIFFA DI DISTRIBUZIONE Gennaio, 2010 Premessa Per quanto non specificato nel presente

Dettagli

COMUNICATO GARE N 17/16

COMUNICATO GARE N 17/16 Roma, 2 febbraio 2016 A TUTTI GLI INTERESSATI - LORO INDIRIZZI COMUNICATO GARE N 17/16 OGGETTO: 2^ prova Qualificazione Nazionale alle 6 specialità. Bolzano 26-28 febbraio 2016 Orario gara Venerdì 26 febbraio

Dettagli

AGENZIA DEL TERRITORIO

AGENZIA DEL TERRITORIO AGENZIA DEL TERRITORIO Provvedimento 25 maggio 2007 Cancellazione di ipoteche immobiliari. Determinazione delle modalità di trasmissione della comunicazione prevista dall articolo 13, comma 8-septies,

Dettagli

IL CONSIGLIO. Alla scheda sono allegate le istruzioni per la compilazione.

IL CONSIGLIO. Alla scheda sono allegate le istruzioni per la compilazione. Autorità per la vigilanza sui lavori pubblici Deliberazione 3 agosto 2000 Scheda delle informazioni che le società di ingegneria e le società professionali, ai sensi degli articoli 53 e 54 del Decreto

Dettagli

camping village CAPO D ORSO PALAU - SARDEGNA HHH Tel. +39 0789 702007 campingcapodorso.com

camping village CAPO D ORSO PALAU - SARDEGNA HHH Tel. +39 0789 702007 campingcapodorso.com camping village CAPO D ORSO PALAU - SARDEGNA Tel. +39 0789 702007 campingcapodorso.com SARDEGNA Palau Baia!VILLAGE Il prezzo si intende per il numero di persone dichiarate al momento della prenotazione/check-in

Dettagli

Camping 5 Stelle Villaggio Gargano Club

Camping 5 Stelle Villaggio Gargano Club Puglia Camping 5 Stelle Villaggio Gargano Club SP41 km 34,500 71010 Isola Varano - Cagnano Varano (FG) N 41 54' 44,9'' E 15 43' 56,3'' Listino Prezzi 2016 http://www.camping.it/puglia/5stelle 5stelle@camping.it

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE CIVILE 3 REPARTO 7^ DIVISIONE

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE CIVILE 3 REPARTO 7^ DIVISIONE S FS S V 3 7^ VS Servizio rovvidenze al ersonale Viale dell niversità, 4 00185 oma tel.06.4986-2720 fax 064986-2748 servizio.provvidenze@persociv.difesa.it rot. n. 7890 oma, 7 febbraio 2011 - S : Soggiorni

Dettagli

Provincia di Reggio Calabria

Provincia di Reggio Calabria Provincia di Reggio Calabria Settore 10 - T urismo DENUNCIA DELLE ATTREZZATURE E DEI SERVIZI PER LA CLASSIFICAZIONE DELLE AZIENDE ALBERGHIERE Comune di Validità dal 01 gennaio 2010 al 31 dicembre 2014

Dettagli

Il comma 2, primo periodo, dello stesso art. 32, citato dal comma 5, recita che:

Il comma 2, primo periodo, dello stesso art. 32, citato dal comma 5, recita che: ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA BARLETTA ANDRIA TRANI Modalità formative degli Ingegneri ed Architetti responsabili del servizio prevenzione e protezione (RSPP) (Approfondimenti dell Area tematica

Dettagli

69 CONVEGNO NAZIONALE PADOVA 09-10 OTTOBRE 2015 LA CIVILTÀ EUROPEA E LE ALTRE : VALORI COMUNI, DIFFERENZE, UN DIALOGO NECESSARIO

69 CONVEGNO NAZIONALE PADOVA 09-10 OTTOBRE 2015 LA CIVILTÀ EUROPEA E LE ALTRE : VALORI COMUNI, DIFFERENZE, UN DIALOGO NECESSARIO SCHEDA DI ISCRIZIONE AL CONVEGNO Da restituire compilata entro il 30 giugno 2015 alla segreteria organizzativa Eleonora Fisichella mail: eleonora.fisichella@virgilio.it tel / fax 095 7121836 mobile 330591054

Dettagli

C.F. LOCALI DI SVOLGIMENTO DELL'ATTIVITÀ SUPERFICIE DELL'ESERCIZIO

C.F. LOCALI DI SVOLGIMENTO DELL'ATTIVITÀ SUPERFICIE DELL'ESERCIZIO Regione Lombardia MODULISTICA REGIONALE UNIFICATA S.C.I.A. - SCHEDA 1 C.F. Allegato alla segnalazione di ATTIVITÀ DI VENDITA EX ART. 7 D. LGS 114/98, FORME SPECIALI DI VENDlTA EX ARTT. DA 16 A 21 D.LGS

Dettagli

Domanda per la concessione del contributo previsto dall Asse IV del programma 2007-2013 POR-FESR

Domanda per la concessione del contributo previsto dall Asse IV del programma 2007-2013 POR-FESR ALLEGATO 4a - MODULO DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA PER PERSONE FISICHE CON PARTITA IVA Numero di protocollo (a cura della Provincia) Bollo 14,62 codice identificativo della marca da bollo (per invio con

Dettagli

Tipo A Superior Bungalow 2+1 Pers. 21 mq

Tipo A Superior Bungalow 2+1 Pers. 21 mq IL VILLAGGIO Il villaggio, un oasi tranquilla e accogliente nel cuore della struttura, si sviluppa armonicamente fra i vialetti immersi nella tipica vegetazione mediterranea. 105 bungalow in muratura termicamente

Dettagli

SCHEDA DELLE RISORSE TURISTICHE

SCHEDA DELLE RISORSE TURISTICHE SCHEDA DELLE RISORSE TURISTICHE (scheda n 1) Musei, Castelli, Palazzi storici, parchi, centri visita, CEA (centri riconosciuti dalla rete IN.F.EA, laboratori di educazione, centri di esperienza, centri

Dettagli

LE PREFERENZE ESPRIMIBILI Fasi A1, A2, A3

LE PREFERENZE ESPRIMIBILI Fasi A1, A2, A3 MOBILITA PER L A.S. 2016/2017 IPOTESI CCNI del 10 Febbraio 2016 PERSONALE DOCENTE LE PREFERENZE ESPRIMIBILI NELLA FASE A LE PREFERENZE ESPRIMIBILI Fasi A1, A2, A3 Nella Fase A dell ordine delle operazioni,

Dettagli

RISPARMIO IMMEDIATO RELAX GARANTITO

RISPARMIO IMMEDIATO RELAX GARANTITO tutte le promozioni Baia Holiday Scegli l offerta che fa per te RISPARMIO IMMEDIATO RELAX GARANTITO Prima prenoti più risparmi sconto % con saldo entro il 0..0 sconto 0% con saldo entro il.0.0 sconto %

Dettagli

AUTOCERTIFICAZIONE CONFORMITA DEL PROGETTO ALLE NORME IGIENICO SANITARIE (Art. 20 comma 1 del DPR 380/2001 e ss mm.ii.)

AUTOCERTIFICAZIONE CONFORMITA DEL PROGETTO ALLE NORME IGIENICO SANITARIE (Art. 20 comma 1 del DPR 380/2001 e ss mm.ii.) PRATICA EDILIZIA INT. / AUTOCERTIFICAZIONE CONFORMITA DEL PROGETTO ALLE NORME IGIENICO SANITARIE (Art. 20 comma 1 del DPR 380/2001 e ss mm.ii.) l sottoscritt iscritt all Albo della Provincia di con studio

Dettagli

MANIFESTAZIONE VELICA DEL DIPORTO PRELIMINARE AVVISO DI VELEGGIATA

MANIFESTAZIONE VELICA DEL DIPORTO PRELIMINARE AVVISO DI VELEGGIATA MANIFESTAZIONE VELICA DEL DIPORTO PRELIMINARE AVVISO DI VELEGGIATA TROFEO LIONS GUGLIELMO MARCONI Challenge Alto Tirreno MARINA DI PISA - 4 SETTEMBRE 2016 A) ORGANIZZAZIONE Lega Navale Italiana sezione

Dettagli

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE ATTIVITÀ TEMPORANEA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA Al Comune di Ai sensi del d.lgs. n.59/2010 (art. 64) e della legge n. 287/1991 (artt. 3 e 5) e del

Dettagli

Istruzioni per l uso di Presenze 2009

Istruzioni per l uso di Presenze 2009 Istruzioni per l uso di Presenze 2009 Come già anticipato dal 2009 entra in vigore la nuova normativa sul libro unico che abroga i vecchi registri del personale: matricola e presenze. Nell ottica di semplificare

Dettagli

AUTOMAZIONE RILEVAZIONE DELLE PRESENZE ALLA REFEZIONE SCOLASTICA PRESSO LE SCUOLE STATALI

AUTOMAZIONE RILEVAZIONE DELLE PRESENZE ALLA REFEZIONE SCOLASTICA PRESSO LE SCUOLE STATALI AUTOMAZIONE RILEVAZIONE DELLE PRESENZE ALLA REFEZIONE SCOLASTICA PRESSO LE SCUOLE STATALI dall anno scolastico 2013/2014 Incontro con i Dirigenti Scolastici del 7 maggio 2013 PERCHE L AUTOMAZIONE RILEVAZIONE

Dettagli

Impianto Idrico-fognante Relazione specialistica e di calcolo

Impianto Idrico-fognante Relazione specialistica e di calcolo Impianto Idrico-fognante Relazione specialistica e di calcolo 1.0. IMPIANTO IDRICO 1.1. GENERALITA L impianto idrico al servizio dell edificio in progetto, provvederà all alimentazione dei seguenti servizi

Dettagli

camping village CAVALLINO VENEZIA - CAVALLINO TREPORTI HHHH Tel. +39 041 5300826 campingcavallino.com

camping village CAVALLINO VENEZIA - CAVALLINO TREPORTI HHHH Tel. +39 041 5300826 campingcavallino.com camping village CAVALLINO VENEZIA - CAVALLINO TREPORTI Tel. +39 041 5300826 campingcavallino.com VENEZIA Cavallino Treporti Baia!VILLAGE Il prezzo si intende per il numero di persone dichiarate al momento

Dettagli

P.R.C. - P.I. Variante 2/2014 (art. 17, L.r. 11/2004)

P.R.C. - P.I. Variante 2/2014 (art. 17, L.r. 11/2004) COMUNE DI GAMBELLARA PROVINCIA DI VICENZA P.R.C. - P.I. NORME Variante 2/2014 (art. 17, L.r. 11/2004) N T O All. D Allegato D-Realizzazione di impianti di distribuzione dei carburanti IL SINDACO Michela

Dettagli

CENTRO ESTERO PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE S.C.P.A.

CENTRO ESTERO PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE S.C.P.A. CENTRO ESTERO PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE S.C.P.A. Regolamento dell Elenco di operatori economici per l acquisizione in economia di lavori,beni e servizi ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO 1. Il presente

Dettagli

Camping La Principina

Camping La Principina Toscana Camping La Principina Via del Dentice, 10 58100 Principina a mare - Grosseto (GR) N 42 42' 15,400'' E 11 0' 19,780'' http://www.camping.it/toscana/principina laprincipina@camping.it http://www.campeggioprincipina.it/

Dettagli

camping village MARE PINETA DUINO AURISINA - TRIESTE HHHH Tel. +39 040 299264 marepineta.com

camping village MARE PINETA DUINO AURISINA - TRIESTE HHHH Tel. +39 040 299264 marepineta.com camping village MARE PINETA DUINO AURISINA - TRIESTE Tel. +39 040 299264 marepineta.com TRIESTE Duino Aurisina/Sistiana Baia!VILLAGE Il prezzo si intende per il numero di persone dichiarate al momento

Dettagli

PRODUTTORI AGRICOLI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA per VENDITA AL DETTAGLIO DI PRODOTTI DELL AGRICOLTURA art.4 del D.lgs 18.5.2001 n.

PRODUTTORI AGRICOLI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA per VENDITA AL DETTAGLIO DI PRODOTTI DELL AGRICOLTURA art.4 del D.lgs 18.5.2001 n. PRODUTTORI AGRICOLI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA per VENDITA AL DETTAGLIO DI PRODOTTI DELL AGRICOLTURA art.4 del D.lgs 18.5.2001 n.228 Unione di Comuni Montana Lunigiana Sportello Unico

Dettagli

DOMANDA DI AVVIO DELLA PROCEDURA DI MEDIAZIONE ai sensi del Decreto Legislativo n. 28 del 4 marzo 2010

DOMANDA DI AVVIO DELLA PROCEDURA DI MEDIAZIONE ai sensi del Decreto Legislativo n. 28 del 4 marzo 2010 ABACO A.D.R. s.r.l. - Organismo di Mediazione iscritto al N. 595 del registro degli organismi di mediazione tenuto presso il Ministero della Giustizia Sede di Bologna Palazzo Aldrovandi Montanari Via Galliera

Dettagli

RISPARMIO IMMEDIATO RELAX GARANTITO

RISPARMIO IMMEDIATO RELAX GARANTITO tutte le promozioni Baia Holiday Scegli l offerta che fa per te RISPARMIO IMMEDIATO RELAX GARANTITO Prima prenoti più risparmi sconto % con saldo entro il 0..0 sconto 0% con saldo entro il.0.0 sconto %

Dettagli

EVENTO EMERGENZIALE IN DATA / / MODULO PER ATTIVITÀ PRODUTTIVE RICHIESTA DI CONTRIBUTO A SEGUITO DEI DANNI RIPORTATI DA BENI IMMOBILI E MOBILI

EVENTO EMERGENZIALE IN DATA / / MODULO PER ATTIVITÀ PRODUTTIVE RICHIESTA DI CONTRIBUTO A SEGUITO DEI DANNI RIPORTATI DA BENI IMMOBILI E MOBILI MODULO PER ATTIVITÀ PRODUTTIVE RICHIESTA DI CONTRIBUTO A SEGUITO DEI DANNI RIPORTATI DA BENI IMMOBILI E MOBILI Termine di consegna dei moduli entro Segreteria Regionale L.L. P.P. Unità di Progetto Protezione

Dettagli

CHECK LIST PER TRASMISSIONE PRATICHE SUAP :

CHECK LIST PER TRASMISSIONE PRATICHE SUAP : AUTORITÀ DI AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE N.1 CAMPANIA - CALORE IRPINO Comune di Prot. S.U.A.P. Ditta/Richiedente Indirizzo Prot. ATO Calore Irpino Codice Pratica CHECK LIST PER TRASMISSIONE PRATICHE SUAP

Dettagli

25 TEATRO IN VISINAL 2015 Rassegna Teatrale Nazionale Marano Lagunare (Udine) Regolamento

25 TEATRO IN VISINAL 2015 Rassegna Teatrale Nazionale Marano Lagunare (Udine) Regolamento Regolamento L associazione ASSEMBLEA TEATRALE in occasione del 30 anniversario di fondazione e della 25ª edizione della Rassegna TEATRO IN VISINAL ha deciso di trasformare questo tradizionale appuntamento

Dettagli

COMUNICAZIONE AI FINI DELL AGGIORNAMENTO DELLA REGISTRAZIONE PREVISTA AI SENSI DELL ART 6 DEL REGOLAMENTO CE N. 852/2004

COMUNICAZIONE AI FINI DELL AGGIORNAMENTO DELLA REGISTRAZIONE PREVISTA AI SENSI DELL ART 6 DEL REGOLAMENTO CE N. 852/2004 COORDINAMENTO PROVINCIALE COMUNICAZIONE AI FINI DELL AGGIORNAMENTO DELLA REGISTRAZIONE PREVISTA AI SENSI DELL ART 6 DEL REGOLAMENTO CE N. 852/2004 SUAP GROSSETO MOD SAN03 versione 12/02/2016 Modulistica

Dettagli

COMUNE DI MONTEPULCIANO (PROVINCIA DI SIENA)

COMUNE DI MONTEPULCIANO (PROVINCIA DI SIENA) COMUNE DI MONTEPULCIANO (PROVINCIA DI SIENA) REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE DEL PROGRAMMA DI APERTURA E CHIUSURA DEGLI ESERCIZI DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE PER GARANTIRE UN ADEGUATO LIVELLO

Dettagli

ANAGRAFE NAZIONALE CREDITI FORMATIVI. Manuale utente

ANAGRAFE NAZIONALE CREDITI FORMATIVI. Manuale utente ANAGRAFE NAZIONALE CREDITI FORMATIVI Manuale utente Versione 1.0.0 APRILE 2015 1. Registrazione Per accedere al Sistema è necessario avere un nome utente e una password, ottenibili mediante una semplice

Dettagli

REGOLAMENTO REGIONALE 17 NOVEMBRE 2006 N. 3

REGOLAMENTO REGIONALE 17 NOVEMBRE 2006 N. 3 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte I 6.12.2006 - pag. 701 REGOLAMENTO REGIONALE 17 NOVEMBRE 2006 N. 3 Regolamento per l attuazione della legge regionale 11 maggio 2006 n. 11 (istituzione

Dettagli

COMUNE DI PONTECAGNANO FAIANO Provincia di Salerno ORIGINALE/COPIA DETERMINAZIONE N.03 DEL 30.01.2013 N. 117 DEL 05.02.2013

COMUNE DI PONTECAGNANO FAIANO Provincia di Salerno ORIGINALE/COPIA DETERMINAZIONE N.03 DEL 30.01.2013 N. 117 DEL 05.02.2013 COMUNE DI PONTECAGNANO FAIANO Provincia di Salerno ORIGINALE/COPIA SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA UFFICIO SEGRETERIA GENERALE PROTOCOLLO GENERALE DETERMINAZIONI DETERMINAZIONE N.03 DEL 30.01.2013 N. 117

Dettagli

Auser Volontariato Territoriale Firenze. Regolamento Rimborso Spese 2016

Auser Volontariato Territoriale Firenze. Regolamento Rimborso Spese 2016 Auser Volontariato Territoriale Firenze Regolamento Rimborso Spese 2016 Delibera del Comitato Direttivo dell Auser Volontariato Territoriale di Firenze per il rimborso spese ai volontari che operano nell

Dettagli

DISCIPLINARE DI CONFERIMENTO DELL INCARICO PER LA STAZIONE CONFERENTE: COMUNE DI BORGOMANERO (C.F.

DISCIPLINARE DI CONFERIMENTO DELL INCARICO PER LA STAZIONE CONFERENTE: COMUNE DI BORGOMANERO (C.F. DISCIPLINARE DI CONFERIMENTO DELL INCARICO PER LA REDAZIONE DELL ATTESTATO DI CERTIFICAZIONE ENERGETICA DELLA TENENZA DI BORGOMANERO STAZIONE CONFERENTE: COMUNE DI BORGOMANERO (C.F. 82001370038); PROFESSIONISTA/SOCIETA

Dettagli

Legge regionale 23 giugno 2003, n. 30 Disciplina delle attività agrituristiche e delle fattorie didattiche. in Toscana 1

Legge regionale 23 giugno 2003, n. 30 Disciplina delle attività agrituristiche e delle fattorie didattiche. in Toscana 1 LR 21 gennaio 2014, n. 4: modifiche alla LR 30/2003 Legge regionale 23 giugno 2003, n. 30 Disciplina delle attività agrituristiche e delle fattorie didattiche 17/11/2014 in Toscana 1 IN LEGGE INSERIMENTO

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE. Tecnico Professionali Specifiche

SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE. Tecnico Professionali Specifiche SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE Tecnico Professionali Specifiche APPRENDISTA Nato/a a il Nell ambito del percorso finalizzato al conseguimento della qualifica professionale Annualità formativa IMPRESA

Dettagli

Incontri informativi. Nuovi modelli di libretto di impianto per la climatizzazione e di rapporto di efficienza energetica

Incontri informativi. Nuovi modelli di libretto di impianto per la climatizzazione e di rapporto di efficienza energetica PROVINCIA DI GENOVA DIREZIONE AMBIENTE, AMBITI NATURALI E TRASPORTI SERVIZIO ENERGIA Ufficio Impianti Termici Incontri informativi Nuovi modelli di libretto di impianto per la climatizzazione e di rapporto

Dettagli