UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE"

Transcript

1 UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE Offerta pubblica di quote dei Fondi comuni di investimento mobiliare di diritto italiano armonizzati e non armonizzati alla Direttiva 85/611/CE appartenenti al sistema UBI Pramerica Le presenti Parte I (Caratteristiche dei Fondi e modalità di partecipazione) e Parte II (Illustrazione dei dati storici di rischio/rendimento, costi dei Fondi e Turnover di portafoglio) costituiscono il Prospetto Informativo semplificato e devono essere consegnate all investitore prima della sottoscrizione delle quote dei Fondi unitamente al modulo di sottoscrizione. Per informazioni più dettagliate si raccomanda la lettura anche della Parte III (Altre informazioni sull investimento), messa gratuitamente a disposizione dell investitore su richiesta del medesimo. La Parte III, unitamente alle Parti I e II, costituisce il Prospetto Informativo completo. Il Regolamento di gestione dei Fondi forma parte integrante del Prospetto Informativo completo, al quale è allegato. Prospetto Informativo depositato presso la Consob in data 10 ottobre 2008 e valido a decorrere dal 1 novembre L adempimento di pubblicazione del Prospetto Informativo non comporta alcun giudizio della Consob sull opportunità dell investimento proposto e sul merito dei dati e delle notizie allo stesso relativi.

2 PARTE I DEL PROSPETTO INFORMATIVO CARATTERISTICHE DEI FONDI E MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE Fondi armonizzati UBI Pramerica Total Return Prudente (già Capitalgest Bond Total Return) UBI Pramerica Cash (già Capitalgest Liquidità) UBI Pramerica B.T. (già Grifocash) UBI Pramerica Medio/Lungo Termine UBI Pramerica Obbligazioni Dollari UBI Pramerica Obbligazioni Globali UBI Pramerica Obbligazioni Globali Corporate UBI Pramerica Obbligazioni Globali Alto Rendimento UBI Pramerica Corporate (già Capitalgest Bond Corporate) UBI Pramerica Bilanciato a Rischio Controllato UBI Pramerica Portafoglio Prudente UBI Pramerica Portafoglio Moderato UBI Pramerica Portafoglio Dinamico UBI Pramerica Portafoglio Aggressivo UBI Pramerica Azionario Etico UBI Pramerica Azioni Italia UBI Pramerica Azioni UBI Pramerica Azioni USA UBI Pramerica Azioni Pacifico UBI Pramerica Azioni Mercati Emergenti UBI Pramerica Azioni Globali UBI Pramerica Azioni Small Cap (già Capitalgest Small Cap) Fondi non armonizzati UBI Pramerica Total Return Moderato UBI Pramerica FF Sectors (già Capitalgest FF Sectors) UBI Pramerica Total Return Dinamico UBI Pramerica Total Return Aggressivo (Classe A e Classe B ) UBI Pramerica Total Return Bond Cedola (Classe A e Classe B ) UBI Pramerica Reddito Più (già Capitalgest Reddito Più) UBI Pramerica Flex Free (già Capitalgest Flex Free) UBI Pramerica Flex Free 2 (già Capitalgest Flex Free 2) UBI Pramerica Flex Free 4 (già Capitalgest Flex Free 4) UBI Pramerica Privilege (fondo di fondi multicomparto) - UBI Pramerica Privilege 1 - UBI Pramerica Privilege 2 - UBI Pramerica Privilege 3 - UBI Pramerica Privilege 4 - UBI Pramerica Privilege 5 La presente Parte I, depositata presso la Consob in data 10 ottobre 2008, è valida a decorrere dal 1 novembre La partecipazione ai Fondi comuni di investimento è disciplinata dal Regolamento di gestione dei Fondi. Pagina 1 di 52

3 A) INFORMAZIONI GENERALI 1. LA SGR E IL GRUPPO DI APPARTENENZA UBI Pramerica SGR S.p.A, appartenente al Gruppo bancario UNIONE di BANCHE ITALIANE, con sede legale in Bergamo, P.zza Vittorio Veneto, 8 e sede amministrativa in Milano, Piazzale F.lli Zavattari, 12, recapito telefonico: , sito web: è la Società di Gestione del Risparmio (di seguito: la SGR ) cui è affidata la gestione del patrimonio dei Fondi e l amministrazione dei rapporti con i Partecipanti. Per ulteriori informazioni si rinvia alla Parte III del 2. LA BANCA DEPOSITARIA Unione di Banche Italiane S.c.p.a. con sede in Bergamo, P. zza Vittorio Veneto, 8 è la Banca Depositaria dei Fondi. 3. LA SOCIETÀ DI REVISIONE KPMG S.p.A. con sede in Milano, Via Vittor Pisani, 25 è la società di revisione della SGR e dei Fondi. 4. RISCHI GENERALI CONNESSI ALLA PARTECIPAZIONE AL FONDO La partecipazione ad un Fondo comporta dei rischi connessi alle possibili variazioni del valore delle quote, tali variazioni sono a loro volta determinate dalle oscillazioni del valore degli strumenti finanziari in cui vengono investite le risorse del Fondo/Comparto. La partecipazione ad un fondo specializzato nell investimento in parti di O.I.C.R. comporta dei rischi connessi con le possibili variazioni del valore delle azioni o quote in portafoglio, che a loro volta risentono delle oscillazioni del valore degli strumenti finanziari in cui vengono investite le risorse dei Comparti del In particolare, per apprezzare il rischio derivante dall investimento del patrimonio del Fondo/Comparto in strumenti finanziari occorre considerare i seguenti elementi: a) rischio connesso alla variazione del prezzo: il prezzo di ciascun strumento finanziario dipende dalle caratteristiche peculiari della società emittente, dall andamento dei mercati di riferimento e dei settori di investimento, e può variare in modo più o meno accentuato a seconda della sua natura. In linea generale, la variazione del prezzo delle azioni è connessa alle prospettive reddituali delle società emittenti e può essere tale da comportare la riduzione o addirittura la perdita del capitale investito, mentre il valore delle obbligazioni è influenzato dall andamento dei tassi di interesse di mercato e dalle valutazioni della capacità del soggetto emittente di far fronte al pagamento degli interessi dovuti e al rimborso del capitale di debito a scadenza; b) rischio connesso alla liquidità: la liquidità degli strumenti finanziari, ossia la loro attitudine a trasformarsi prontamente in moneta senza perdita di valore, dipende dalle caratteristiche del mercato in cui gli stessi sono trattati. In generale i titoli trattati su mercati regolamentati sono più liquidi e, quindi, meno rischiosi, in quanto più facilmente smobilizzabili dei titoli non trattati su detti mercati. L assenza di una quotazione ufficiale rende inoltre complesso l apprezzamento del valore effettivo del titolo, la cui determinazione può essere rimessa a valutazioni discrezionali; c) rischio connesso alla valuta di denominazione: per l investimento in strumenti finanziari denominati in una valuta diversa da quella in cui è denominato il Fondo, occorre tenere presente la variabilità del rapporto di cambio tra la valuta di riferimento del Fondo e la valuta estera in cui sono denominati gli investimenti; d) rischio connesso all utilizzo di strumenti derivati: l utilizzo di strumenti derivati consente di assumere posizioni di rischio su strumenti finanziari superiori agli esborsi inizialmente sostenuti per aprire tali posizioni (effetto leva). Di conseguenza una variazione dei prezzi di mercato relativamente piccolo ha un impatto amplificato in termini di guadagno o di perdita sul portafoglio gestito rispetto al caso in cui non si faccia uso della leva; e) altri fattori di rischio: le operazioni sui mercati emergenti potrebbero esporre l investitore a rischi aggiuntivi connessi al fatto che tali mercati potrebbero essere regolati in modo da offrire ridotti livelli Pagina 2 di 52

4 di garanzia e protezione agli investitori. Sono poi da considerarsi i rischi connessi alla situazione politico-finanziaria del paese di appartenenza degli enti emittenti. L esame della politica di investimento propria di ciascun Fondo/Comparto consente l individuazione specifica dei rischi connessi alla partecipazione al Fondo/Comparto stesso. La presenza di tali rischi può determinare la possibilità di non ottenere, al momento del rimborso, la restituzione del capitale. 5. SITUAZIONI DI CONFLITTO DI INTERESSE Le situazioni di conflitto di interesse sono illustrate nella Parte III (Paragrafo 11) del B) INFORMAZIONI SULL INVESTIMENTO 6. TIPOLOGIA, FINALITÀ, OBIETTIVI, POLITICA D INVESTIMENTO E RISCHI SPECIFICI DEI FONDI/COMPARTI La politica di investimento dei Fondi/Comparti di seguito descritta è da intendersi come indicativa delle strategie gestionali dei Fondi/Comparti, posti i limiti definiti nel relativo Regolamento. Alcuni termini tecnici utilizzati nella descrizione delle politiche di investimento sono definiti nella legenda posizionata al termine della presente Parte I ed alla quale si rimanda. Tutti i Fondi, ad eccezione dei fondi UBI Pramerica Privilege e UBI Pramerica FF Sectors, investono principalmente in strumenti finanziari negoziati su mercati regolamentati. Con riferimento ai fondi UBI Pramerica Privilege e UBI Pramerica FF Sectors, i fondi presenti nel portafoglio dei comparti/fondi investono principalmente in strumenti finanziari negoziati su mercati regolamentati. Tutti i Fondi/Comparti, ad eccezione del fondo UBI Pramerica Total Return Bond Cedola, sono a capitalizzazione dei proventi, pertanto i proventi derivanti dalla gestione sono reinvestiti nel Fondo/Comparto. Il fondo UBI Pramerica Total Return Bond Cedola è a distribuzione dei proventi, pertanto i proventi derivanti dalla gestione sono distribuiti ai Partecipanti, secondo i criteri e le modalità indicati al paragrafo 6.1. *** UBI PRAMERICA TOTAL RETURN PRUDENTE (già Capitalgest Bond Total Return) Obbligazionario Flessibile IT Graduale accrescimento del valore del capitale investito 2 anni Medio-Basso denominazione: - investimento principale in strumenti finanziari di natura obbligazionaria o monetaria e altri titoli di debito denominati in qualsiasi valuta; - investimento residuale in parti di OICR, anche collegati. Aree geografiche: Unione pea, Nord America, Paesi del pacifico e Paesi emergenti. Categoria di emittenti: Emittenti sovrani, organismi internazionali o con elevato merito di credito. - Duration della componente obbligazionaria del portafoglio: in considerazione dello stile di gestione adottato non è possibile identificare un intervallo di duration; - Rating degli strumenti finanziari tendenzialmente non inferiore a BBB- (S&P) ovvero a rating equivalenti assegnati da primarie agenzie indipendenti; - investimento residuale in strumenti finanziari di emittenti dei Paesi Emergenti; - gestione attiva del rischio di cambio; - investimento residuale in titoli cosiddetti strutturati. Pagina 3 di 52

5 Criteri di selezione degli strumenti finanziari: lo stile di gestione del fondo è dinamico, volto a perseguire un rendimento assoluto; l attività di gestione si basa sulla selezione qualitativa degli strumenti finanziari cui segue l applicazione di tecniche quantitative, di analisi ciclica, analisi tecnica e di studio delle correlazioni per definire l allocazione dinamica del portafoglio. Relazioni con il benchmark: non è possibile individuare un benchmark rappresentativo della politica di investimento del Fondo. In luogo del benchmark nel paragrafo 7 è indicata una misura di rischio alternativa. UBI PRAMERICA EURO CASH (già Capitalgest Liquidità) Liquidità Area IT Finalità del Fondo Conservazione del capitale nominale investito 3 mesi Molto basso denominazione: - investimento principale in strumenti finanziari di natura obbligazionaria o monetaria, quali titoli di Stato ed altri strumenti di mercato monetario e finanziario denominati in. - investimento residuale in parti di OICR, anche collegati. Aree geografiche: Paesi dell Unione Monetaria pea. Categoria di emittenti: emittenti sovrani o da essi garantiti o altri emittenti con elevato merito di credito. - Duration della componente obbligazionaria del portafoglio di norma non superiore a 6 mesi; - i titoli sono caratterizzati da elevato merito creditizio; - escluso l investimento in strumenti finanziari di emittenti dei paesi emergenti; - investimento residuale in titoli cosiddetti strutturati. Criteri di selezione degli strumenti finanziari: lo stile di gestione del fondo è attivo. Nel processo decisionale rivestono particolare rilevanza le previsioni relative alle condizioni economiche di breve e medio periodo, l analisi degli obiettivi e degli interventi di politica monetaria delle Banche Centrali e il posizionamento sulle curve dei tassi di interesse a breve termine. Relazione con il benchmark: la SGR non si propone di replicare la composizione del benchmark. Tuttavia, la limitata volatilità degli investimenti realizzati consente di prevedere modesti scostamenti del Fondo rispetto al benchmark. Pagina 4 di 52

6 UBI PRAMERICA EURO B.T. (già Grifocash) Obbligazionario Governativo Breve Termine IT Conservazione del capitale nominale investito 1 anno Basso denominazione: - investimento principale in strumenti finanziari di natura obbligazionaria o monetaria, quali titoli di Stato, Agencies, obbligazioni di categoria ordinaria ed altri strumenti del mercato monetario e finanziario denominati in ; - investimento residuale in parti di OICR, anche collegati. Aree geografiche: Paesi dell Unione Monetaria pea. Categoria di emittenti: in via principale emittenti sovrani o da essi garantiti o altri primari emittenti con elevato merito di credito. - Duration della componente obbligazionaria del portafoglio tendenzialmente compresa tra 1,5 e 2 anni; - Rating degli strumenti finanziari diversi dai titoli governativi tendenzialmente non inferiore ad BBB- (S&P) ovvero a rating equivalenti assegnati da primarie agenzie indipendenti; - investimento residuale in strumenti finanziari di emittenti dei Paesi Emergenti; Criteri di selezione degli strumenti finanziari: lo stile di gestione del fondo è attivo. Nel processo decisionale rivestono particolare rilevanza l analisi delle condizioni economiche di breve e medio periodo, gli obiettivi e gli interventi di politica monetaria delle Banche Centrali e il posizionamento sulle curve dei tassi di interesse a breve termine. Relazione con il benchmark: la SGR non si propone di replicare la composizione del benchmark. Sono possibili scostamenti del Fondo rispetto al benchmark, a causa dell investimento in strumenti finanziari di emittenti non presenti nell indice di riferimento o presenti in proporzioni diverse. UBI PRAMERICA EURO MEDIO/LUNGO TERMINE Obbligazionario Governativo Medio/Lungo Termine IT Graduale incremento del capitale nominale investito 2 anni Medio/Basso denominazione: - investimento principale in obbligazioni, denominate in, quali titoli di Stato o garantiti da uno Stato, certificati di deposito e strumenti di mercato monetario; - investimento residuale in parti di OICR, anche collegati. Aree geografiche: principalmente Area Categoria di emittenti: in via principale emittenti sovrani e organismi sopranazionali. Pagina 5 di 52

7 - Duration della componente obbligazionaria del portafoglio tendenzialmente compresa tra 4 e 6 anni; - Rating degli strumenti finanziari di natura obbligazionaria diversi dai titoli governativi tendenzialmente non inferiore ad BBB- (S&P) ovvero a rating equivalenti assegnati da primarie agenzie indipendenti; - investimento residuale in strumenti finanziari di emittenti di Paesi Emergenti. Criteri di selezione degli strumenti finanziari: nel processo decisionale rivestono particolare rilevanza l analisi delle condizioni economiche di medio e lungo periodo, con particolare riguardo alla dinamica di crescita ed inflazione, gli obiettivi e gli interventi di politica monetaria e fiscale delle Banche Centrali e dei Governi degli Stati di nazionalità degli emittenti nonché l analisi della curva dei rendimenti. Relazione con il benchmark: la SGR non si propone di replicare la composizione del benchmark. Tuttavia, la limitata volatilità degli investimenti realizzati consente di prevedere modesti scostamenti del fondo rispetto al benchmark. UBI PRAMERICA OBBLIGAZIONI DOLLARI Obbligazionario Altre Specializzazioni IT Graduale incremento del capitale nominale investito 2 anni Medio denominazione: - investimento principale in obbligazioni denominate in Dollari USA, quali obbligazioni societarie, titoli di Stato o garantiti da uno Stato, certificati di deposito e strumenti di mercato monetario e Agencies (titoli emessi da enti di emanazione governativa): - investimento residuale in parti di OICR, anche collegati. Aree geografiche: principalmente Stati Uniti d America. Categoria di emittenti: in via principale emittenti sovrani od altri emittenti con elevato merito di credito. - Duration della componente obbligazionaria del portafoglio tendenzialmente compresa tra 4,5 e 6,5 anni; - Rating degli strumenti finanziari di natura obbligazionaria diversi dai titoli governativi tendenzialmente non inferiore ad BBB- (S&P) ovvero a rating equivalenti assegnati da primarie agenzie indipendenti; - gestione attiva del rischio di cambio. Pagina 6 di 52

8 Criteri di selezione degli strumenti finanziari: rivestono particolare rilevanza l analisi delle condizione economiche di medio e lungo periodo - con particolare riguardo a dinamiche di crescita, tassi d'interesse e credito - gli obiettivi e gli interventi di politica monetaria e fiscale delle Banche Centrali e dei Governi degli Stati di nazionalità degli emittenti nonché l analisi della curva dei rendimenti. Relazione con il benchmark: la SGR non si propone di replicare la composizione del benchmark. Tuttavia, la limitata volatilità degli investimenti realizzati consente di prevedere modesti scostamenti del Fondo rispetto al benchmark. UBI PRAMERICA OBBLIGAZIONI GLOBALI Obbligazionario Internazionale Governativo IT Graduale incremento del capitale nominale investito 1,5 anni Medio denominazione: - investimento principale in obbligazioni e altri titoli di debito, quali titoli di Stato o garantiti dallo Stato, certificati di deposito e strumenti di mercato monetario, Agencies (titoli emessi da enti di emanazione governativa); - investimento residuale in parti di OICR, anche collegati. Le principali valute di denominazione dei titoli oggetto di investimento sono l, il Dollaro USA e lo Yen. Aree geografiche: principalmente Unione pea, Stati Uniti d America e Giappone. Categoria di emittenti: in via principale emittenti sovrani od altri emittenti con elevato merito di credito. - Duration della componente obbligazionaria del portafoglio tendenzialmente compresa tra 4,5 e 6,5 anni; - Rating degli strumenti finanziari di natura obbligazionaria diversi dai titoli governativi tendenzialmente non inferiore ad BBB- (S&P) ovvero a rating equivalenti assegnati da primarie agenzie indipendenti; - gestione attiva del rischio di cambio. Regime in vigore dal 19 luglio 2007: Criteri di selezione degli strumenti finanziari: la SGR cerca di identificare le opportunità di investimento sia in base all area geografica, sia in base al settore dell emittente. Nel processo decisionale rivestono particolare rilevanza l analisi di medio e lungo periodo dell andamento dell economia e del credito, nonché l analisi della curva dei rendimenti. Relazione con il benchmark: la SGR non si propone di replicare la composizione del benchmark. Tuttavia, la limitata volatilità degli investimenti realizzati consente di prevedere modesti scostamenti del Fondo rispetto al benchmark. UBI PRAMERICA OBBLIGAZIONI GLOBALI CORPORATE Obbligazionario Internazionale Corporate Investment Grade Pagina 7 di 52

9 IT Graduale incremento del capitale nominale investito 2 anni Medio/Alto denominazione: - investimento principale in strumenti finanziari societari quotati di natura obbligazionaria non governativi; - investimento residuale in parti di OICR, anche collegati. Le principali valute di denominazione dei titoli oggetto di investimento sono l, il Dollaro USA, lo Yen e la Sterlina inglese. Aree geografiche: principalmente Unione pea, Stati Uniti d America, Gran Bretagna e Giappone. Categoria di emittenti: in via principale società o altri primari emittenti con elevato merito di credito. - Duration della componente obbligazionaria del portafoglio tendenzialmente compresa tra 3,5 e 6,5 anni; - Rating degli strumenti finanziari di natura obbligazionaria emessi da soggetti non governativi tendenzialmente non inferiore a BBB- (S&P) ovvero a rating equivalenti assegnati da primarie agenzie indipendenti; - gestione attiva del rischio di cambio. Criteri di selezione degli strumenti finanziari: nel processo decisionale rivestono particolare rilevanza l analisi delle condizioni economiche di medio e lungo periodo, con particolare riguardo alla dinamica dei settori economici, degli obiettivi e degli interventi di politica monetaria delle Banche Centrali e dei Governi degli Stati di nazionalità delle società a media ed elevata capitalizzazione, nonché l analisi della curva dei rendimenti e dei fattori che caratterizzano la dinamica degli spread di titoli corporate. Relazione con il benchmark: la SGR non si propone di replicare la composizione del benchmark. Lo stile di gestione adottato e la tipologia di investimenti effettuati dal Fondo lasciano presupporre che gli scostamenti fra il rendimento del Fondo e l andamento del benchmark tenderanno a rimanere abbastanza contenuti nel tempo. UBI PRAMERICA OBBLIGAZIONI GLOBALI ALTO RENDIMENTO Obbligazionario Internazionale High Yield IT Accrescimento del capitale nominale investito 3-5 anni Molto alto denominazione: - investimento principale in obbligazioni societarie e in titoli di Stato o garantiti da uno Stato denominati in Dollaro USA; - investimento residuale in parti di OICR, anche collegati. Aree geografiche: principalmente Stati Uniti d America, Paesi Emergenti e Unione pea. Categoria di emittenti: investimento principale in obbligazioni societarie e governative di emittenti che offrono un rendimento più elevato di quello offerto dai titoli di Stato o garantiti dallo Stato. Pagina 8 di 52

10 - Duration della componente obbligazionaria del portafoglio tendenzialmente compresa tra 3,5 e 5,5 anni; - Rating degli strumenti finanziari in via principale inferiore a BBB- (S&P) ovvero a rating equivalenti assegnati da primarie agenzie indipendenti; - gestione attiva del rischio di cambio; - investimento in strumenti finanziari di emittenti dei Paesi Emergenti. Criteri di selezione degli strumenti finanziari: nel processo decisionale rivestono particolare rilevanza l analisi delle condizioni economiche globali di medio e lungo periodo, con particolare riguardo al merito di credito e alla stabilità finanziaria degli emittenti. Relazione con il benchmark. La SGR non si propone di replicare la composizione del benchmark. Sono possibili significativi scostamenti del Fondo rispetto al benchmark, a causa dell investimento in strumenti finanziari di emittenti non presenti nell indice di riferimento o presenti in proporzioni diverse, al fine di realizzare un migliore rendimento corretto per il rischio. UBI PRAMERICA EURO CORPORATE (già Capitalgest Bond Corporate) Obbligazionario Corporate Investment Grade IT Graduale accrescimento del valore del capitale investito 3-5 anni Medio-alto denominazione: investimento principale in strumenti finanziari di natura obbligazionaria o monetaria denominati in. Aree geografiche: Unione pea. Categoria di emittenti: Emittenti di tipo societario. - Titoli Strutturati: utilizzo residuale di titoli cosiddetti strutturati. - Duration: media della componente obbligazionaria del portafoglio tendenzialmente compresa tra 3 e 6 anni. - Rating: i titoli sono caratterizzati principalmente da merito creditizio (rating) non inferiore a Baa3 (Moody s), BBB- (S&P). - Paesi Emergenti: peso residuale degli investimenti in strumenti finanziari di emittenti dei paesi emergenti. Criteri di selezione degli strumenti finanziari: gli strumenti finanziari sono selezionati mediante analisi macro-economiche relative alle aspettative di variazione dei tassi ufficiali da parte delle Pagina 9 di 52

11 principali Banche Centrali mondiali, dei tassi attesi di inflazione, di crescita delle principali economie mondiali agli obiettivi ed agli interventi di politica monetaria della BCE; considerazione delle opportunità di posizionamento, anche tramite arbitraggi, sulle curve dei tassi. Gli emittenti vengono selezionati in base alle capacità di produrre profitti/flussi di cassa adeguati in relazione al proprio indebitamento; viene analizzato il settore di appartenenza con particolare riferimento alla sua ciclicità e agli aspetti legali/regolamentari. Le singole emissioni vengono scelte in relazione allo spread, valutato in relazione al rating, alla curva dell emittente ed al settore di appartenenza. Relazione con il benchmark: la SGR non si propone di replicare la composizione del benchmark e investe, perciò, anche in strumenti finanziari non presenti nell indice o presenti in proporzioni diverse. In relazione alla tipologia e alla finalità del fondo è possibile prevedere significativi scostamenti del fondo rispetto al benchmark. UBI PRAMERICA BILANCIATO EURO A RISCHIO CONTROLLATO Bilanciato Obbligazionario IT Conservazione del capitale investito e mantenimento di un potenziale di crescita. 1,5 anni Medio/Basso denominazione: - investimento principale in obbligazioni e in azioni. L esposizione azionaria massima è pari al 50% del patrimonio del Fondo; - investimento residuale in parti di OICR, anche collegati. La valuta di denominazione degli strumenti finanziari oggetto di investimento è, in via principale, l. Aree geografiche: principalmente Area. Categoria di emittenti: per la componente obbligazionaria, emittenti sovrani o altri emittenti con elevato merito di credito; per la componente azionaria, emittenti a capitalizzazione medio alta con una diversificazione in tutti i settori industriali. - Duration della componente obbligazionaria del portafoglio tendenzialmente compresa tra 1 e 3 anni; - Rating degli strumenti finanziari tendenzialmente non inferiore a BBB- (S&P) ovvero a rating equivalenti assegnati da primarie agenzie indipendenti; - Investimento residuale in strumenti finanziari di emittenti di Paesi Emergenti. Criteri di selezione degli strumenti finanziari: lo stile di gestione del fondo è attivo, nell ambito delle decisioni di asset allocation tattica un ruolo determinante è attribuito all utilizzo di tecniche quantitative ispirate alla CPPI (C.P.P.I Constant Proportion Portfolio Insurance). La SGR ha sviluppato una metodologia quantitativa che sulla base dell analisi statistica e dell andamento dei mercati determina l allocazione delle attività, tra strumenti azionari, obbligazionari e di mercato monetario. In particolare, la quota del portafoglio investita in titoli azionari risulterà tendenzialmente più elevata nelle fasi positive del mercato e più contenuta nelle fasi negative. Viceversa la quota investita in titoli obbligazionari e strumenti di mercato monetario risulterà tendenzialmente più contenuta nel primo caso e più elevata nel secondo. Nel processo decisionale ed in particolare nelle scelte che concernono il comparto obbligazionario rivestono particolare rilevanza anche l analisi delle condizioni economiche di breve e medio periodo, delle politiche monetarie nonché l analisi del tratto a breve della curva dei rendimenti. Nella Pagina 10 di 52

12 selezione dei titoli azionari vengono utilizzate valutazioni di tipo fondamentale, attese sulla redditività futura, modelli di stock picking anche basati sull analisi dei trend e su considerazioni di analisi tecnica. Relazione con il benchmark: la SGR non si propone di replicare la composizione del benchmark. Sono possibili contenuti scostamenti del Fondo rispetto al benchmark. UBI PRAMERICA PORTAFOGLIO PRUDENTE Obbligazionario Misto IT Moderata rivalutazione del capitale nominale investito 1 anno Medio/Basso denominazione: - investimento principale in obbligazioni, in strumenti di mercato monetario e in azioni. Queste ultime non possono eccedere il 20% del patrimonio del Fondo; - investimento residuale in parti di OICR, anche collegati. Le principali valute di denominazione dei titoli oggetto di investimento sono l, il Dollaro USA e lo Yen. Aree geografiche: principalmente Unione pea, Stati Uniti d America e Giappone. Categoria di emittenti: per la componente obbligazionaria, emittenti sovrani o altri emittenti con elevato merito di credito; per la componente azionaria, emittenti a capitalizzazione medio alta con una diversificazione in tutti i settori industriali. - Duration della componente obbligazionaria del portafoglio tendenzialmente compresa tra 2,5 e 4,5 anni; - Rating degli strumenti finanziari tendenzialmente non inferiore a BBB- (S&P) ovvero a rating equivalenti assegnati da primarie agenzie indipendenti; - investimento residuale in strumenti finanziari di emittenti di Paesi Emergenti; - gestione attiva del rischio di cambio. Criteri di selezione degli strumenti finanziari: nel processo decisionale rivestono particolare rilevanza l analisi delle condizioni economiche di medio e lungo periodo, con particolare riguardo alla dinamica di crescita ed inflazione, degli obiettivi e degli interventi di politica monetaria e fiscale delle Banche Centrali e dei Governi degli Stati di nazionalità degli emittenti nonché l analisi della curva dei rendimenti. Nella selezione dei titoli azionari rivestono particolare rilevanza l analisi micro e macro-economica per la determinazione dei pesi settoriali; l analisi fondamentale per la selezione delle società che presentano un buon modello di business, una forte tradizione di risultati economici positivi, una sufficiente prevedibilità di utili/flussi di cassa. Nel processo di selezione vengono inoltre analizzate le strategie industriali, la qualità del management e la valutazione aziendale (sia in termini relativi che assoluti). L analisi del premio al rischio dei mercati azionari globali e le attese sulla redditività aziendale completano il quadro relativo alle possibili scelte tra classi di investimento diverse. Relazione con il benchmark. La SGR non si propone di replicare la composizione del benchmark. Sono possibili contenuti scostamenti del Fondo rispetto al benchmark. Pagina 11 di 52

13 UBI PRAMERICA PORTAFOGLIO MODERATO Bilanciato Obbligazionario IT Accrescimento del capitale nominale investito 2 anni Medio denominazione: - investimento principale in obbligazioni e in azioni. Queste ultime non possono eccedere il 50% del patrimonio del Fondo; - investimento residuale in parti di OICR, anche collegati. Le principali valute di denominazione dei titoli oggetto di investimento sono l, il Dollaro USA e lo Yen. Aree geografiche: principalmente Unione pea, Stati Uniti d America e Giappone. Categoria di emittenti: per la componente obbligazionaria, emittenti sovrani o altri emittenti con elevato merito di credito; per la componente azionaria, emittenti a capitalizzazione medio alta con una diversificazione in tutti i settori industriali. - Duration della componente obbligazionaria del portafoglio tendenzialmente compresa tra 3 e 5 anni; - Rating degli strumenti finanziari tendenzialmente non inferiore a BBB- (S&P) ovvero a rating equivalenti assegnati da primarie agenzie indipendenti; - investimento residuale in strumenti finanziari di emittenti di Paesi Emergenti; - gestione attiva del rischio di cambio. Criteri di selezione degli strumenti finanziari: nel processo decisionale rivestono particolare rilevanza l analisi delle condizioni economiche di medio e lungo periodo, con particolare riguardo alla dinamica di crescita ed inflazione, delle politiche monetarie e fiscali nonché l analisi della curva dei rendimenti. Nella selezione dei titoli azionari rivestono particolare rilevanza le analisi micro e macro-economiche per la determinazione dei pesi settoriali; l analisi fondamentale per la selezione delle società che presentano un buon modello di business, una forte tradizione di risultati economici positivi, una sufficiente prevedibilità di utili/flussi di cassa. Nel processo di selezione vengono inoltre analizzate le strategie industriali, la qualità del management e la valutazione aziendale (sia in termini relativi che assoluti). L analisi del premio al rischio dei mercati azionari globali e le attese sulla redditività aziendale completano il quadro relativo alle possibili scelte tra classi di investimento diverse. Relazione con il benchmark. La SGR non si propone di replicare la composizione del benchmark. Sono possibili contenuti scostamenti del Fondo rispetto al benchmark. UBI PRAMERICA PORTAFOGLIO DINAMICO Bilanciato IT Crescita del capitale nominale investito 2 anni Medio/Alto Pagina 12 di 52

14 denominazione: - investimento principale in obbligazioni e in azioni; - investimento residuale in parti di OICR, anche collegati. Le principali valute di denominazione dei titoli oggetto di investimento sono l, il Dollaro USA e lo Yen. Aree geografiche: principalmente Unione pea, Stati Uniti d America e Giappone. Categoria di emittenti: per la componente obbligazionaria, emittenti sovrani o altri emittenti con elevato merito di credito; per la componente azionaria, emittenti a capitalizzazione medio alta con una diversificazione in tutti i settori industriali. - Duration della componente obbligazionaria tendenzialmente compresa tra 3,5 e 5,5 anni; - Rating degli strumenti finanziari tendenzialmente non inferiore a BBB- (S&P) ovvero a rating equivalenti assegnati da primarie agenzie indipendenti; - investimento residuale in strumenti finanziari di emittenti di Paesi Emergenti; - gestione attiva del rischio di cambio. Criteri di selezione degli strumenti finanziari: nel processo decisionale rivestono particolare rilevanza l analisi delle condizioni economiche di medio e lungo periodo, con particolare riguardo alla dinamica di crescita ed inflazione, delle politiche monetarie e fiscali nonché l analisi della curva dei rendimenti. Nella selezione dei titoli azionari rivestono particolare rilevanza l analisi micro e macro-economica per la determinazione dei pesi settoriali; l analisi fondamentale per la selezione delle società che presentano un buon modello di business, una forte tradizione di risultati economici positivi, una sufficiente prevedibilità di utili/flussi di cassa. Nel processo di selezione vengono inoltre analizzate le strategie industriali, la qualità del management e la valutazione aziendale (sia in termini relativi che assoluti). L analisi del premio al rischio dei mercati azionari globali e le attese sulla redditività aziendale completano il quadro relativo alle possibili scelte tra le diverse classi di investimento. Relazione con il benchmark: la SGR non si propone di replicare la composizione del benchmark. Sono possibili scostamenti abbastanza contenuti del Fondo rispetto al benchmark. UBI PRAMERICA PORTAFOGLIO AGGRESSIVO Bilanciato Azionario IT Incremento del capitale nominale investito 3 anni Alto denominazione: - investimento principale in obbligazioni e in azioni; - investimento residuale in parti di OICR, anche collegati. Le principali valute di denominazione dei titoli oggetto di investimento sono l, il Dollaro USA e lo Yen. Aree geografiche: principalmente Unione pea, Stati Uniti d America e Giappone. Categoria di emittenti: per la componente obbligazionaria emittenti sovrani o altri emittenti con elevato merito di credito; per la componente azionaria, emittenti a capitalizzazione medio alta con una diversificazione in tutti i settori industriali. - Duration della componente obbligazionaria tendenzialmente compresa tra 4 e 6 anni; Pagina 13 di 52

15 - Rating degli strumenti finanziari tendenzialmente non inferiore a BBB- (S&P) ovvero a rating equivalenti assegnati da primarie agenzie indipendenti; - investimento residuale in strumenti finanziari di emittenti di Paesi Emergenti; - gestione attiva del rischio di cambio. Criteri di selezione degli strumenti finanziari: nel processo decisionale rivestono particolare rilevanza l analisi delle condizioni economiche di medio e lungo periodo, con particolare riguardo alla dinamica di crescita ed inflazione, delle politiche monetarie e fiscali nonché l analisi della curva dei rendimenti. Nella selezione dei titoli azionari rivestono particolare rilevanza l analisi micro e macro-economica per la determinazione dei pesi settoriali; l analisi fondamentale per la selezione delle società che presentano un buon modello di business, una forte tradizione di risultati economici positivi, una sufficiente prevedibilità di utili/flussi di cassa. Nel processo di selezione vengono inoltre analizzate le strategie industriali, la qualità del management e la valutazione aziendale (sia in termini relativi che assoluti). L analisi del premio al rischio dei mercati azionari globali e le attese sulla redditività aziendale completano il quadro relativo alle possibili scelte tra le diverse classi di investimento. Relazione con il benchmark: la SGR non si propone di replicare la composizione del benchmark. Sono possibili apprezzabili scostamenti del Fondo rispetto al benchmark. UBI PRAMERICA AZIONARIO ETICO Azionario Area IT Consistente crescita del capitale nominale investito 5 anni Alto denominazione: - investimento principale in strumenti finanziari di natura azionaria, denominati in : - investimento residuale in parti di OICR, anche collegati. Aree geografiche: gli investimenti sono effettuati principalmente in strumenti finanziari quotati nei mercati regolamentati dei Paesi dell area. Categoria di emittenti emittenti a capitalizzazione medio-alta con prospettive di crescita stabili nel tempo e con titoli azionari a sufficiente liquidità. Gli investimenti sono diversificati nei vari settori economici. Criteri di selezione degli strumenti finanziari: il Fondo investe esclusivamente in strumenti finanziari rappresentativi del capitale di rischio di emittenti che - al momento dell investimento - non rientrano nei casi di esclusione precisati nei criteri negativi e si contraddistinguono per la sensibilità al rispetto dell uomo e dell ambiente o Pagina 14 di 52

16 per l impegno in attività che possano contribuire ad un miglioramento della qualità della vita. Ai fini della selezione degli emittenti la SGR valuta positivamente la realizzazione di performance sociali ed ambientali di rilievo, il possesso di regole di governance chiare e trasparenti e il rispetto dei diritti umani. Il possesso di uno o più dei seguenti requisiti negativi comporta, al contrario, l esclusione dall ambito del possibile oggetto di investimento: - la fabbricazione e/o il commercio di armi; - la fabbricazione e/o il commercio di materiale pornografico; - la fabbricazione e/o il commercio di alcolici, tabacco o altri prodotti lesivi della salute; - la promozione e l esercizio del gioco di azzardo; - la produzione o la realizzazione di impianti per la produzione di energia nucleare; - il coinvolgimento nella ricerca, nello sviluppo o nella produzione di OGM. Qualora sopravvenute circostanze o notizie dovessero comportare una variazione di giudizio su un emittente, la SGR provvede al disinvestimento degli strumenti finanziari di tale emittente nel più breve tempo possibile, tenuto conto dell interesse dei Partecipanti. Nel processo decisionale - una volta conclusa positivamente la selezione basata su criteri etici - rivestono particolare rilevanza: analisi micro e macro-economiche per la determinazione dei pesi settoriali; analisi fondamentale per la selezione delle società che presentano un buon modello di business, una forte tradizione di risultati economici positivi, una sufficiente prevedibilità di utili/flussi di cassa. Nel processo di selezione vengono inoltre analizzate le strategie industriali, la qualità del management e la valutazione aziendale (sia in termini relativi che assoluti). Relazione con il benchmark. La SGR non si propone di replicare la composizione del benchmark. Sono possibili significativi scostamenti del Fondo rispetto al benchmark, a causa dell investimento in strumenti finanziari di emittenti non presenti nell indice di riferimento o presenti in proporzioni diverse e a causa del differente bilanciamento dei settori industriali di investimento. UBI PRAMERICA AZIONI ITALIA Azionario Italia IT Consistente crescita del capitale nominale investito 5 anni Alto denominazione: - investimento principale in strumenti finanziari di natura azionaria denominati in ; - investimento residuale in parti di OICR, anche collegati. Aree geografiche: principalmente Italia. Categoria di emittenti: in via principale emittenti a capitalizzazione medio-alta con prospettive di crescita stabili nel tempo e con titoli azionari a sufficiente liquidità. Gli investimenti sono diversificati nei vari settori industriali. Criteri di selezione degli strumenti finanziari: nel processo decisionale rivestono particolare rilevanza: analisi micro e macro-economiche per la determinazione dei pesi settoriali; analisi fondamentale per la selezione delle società che presentano un buon modello di business, una forte tradizione di risultati economici positivi, una sufficiente prevedibilità di utili/flussi di cassa. Nel processo di selezione vengono inoltre analizzate le strategie industriali, la qualità del management e la valutazione aziendale (sia in termini relativi che assoluti). Pagina 15 di 52

17 Relazione con il benchmark. La SGR non si propone di replicare la composizione del benchmark. Sono possibili significativi scostamenti del Fondo rispetto al benchmark, a causa dell investimento in strumenti finanziari di emittenti non presenti nell indice di riferimento o presenti in proporzioni diverse e a causa del differente bilanciamento dei settori industriali di investimento. UBI PRAMERICA AZIONI EURO Azionario IT Consistente crescita del capitale nominale investito 5 anni Alto denominazione: - investimento principale in strumenti finanziari di natura azionaria denominati in ; - investimento residuale in parti di OICR, anche collegati. Aree geografiche: principalmente Area. Categoria di emittenti: in via principale emittenti a capitalizzazione medio-alta con prospettive di crescita stabili nel tempo e con titoli azionari a sufficiente liquidità. Gli investimenti sono diversificati nei vari settori industriali. - Investimento residuale in strumenti finanziari di emittenti di Paesi Emergenti. Criteri di selezione degli strumenti finanziari: nel processo decisionale rivestono particolare rilevanza: analisi micro e macro-economiche per la determinazione dei pesi settoriali; analisi fondamentale per la selezione delle società che presentano un buon modello di business, una forte tradizione di risultati economici positivi, una sufficiente prevedibilità di utili/flussi di cassa. Nel processo di selezione vengono inoltre analizzate le strategie industriali, la qualità del management e la valutazione aziendale (sia in termini relativi che assoluti). Relazione con il benchmark: la SGR non si propone di replicare la composizione del benchmark. Sono possibili significativi scostamenti del Fondo rispetto al benchmark, a causa dell investimento in strumenti finanziari di emittenti non presenti nell indice di riferimento o presenti in proporzioni diverse e a causa del differente bilanciamento dei settori industriali di investimento. UBI PRAMERICA AZIONI USA Azionario America IT Consistente crescita del capitale nominale investito 5 anni Alto denominazione: - investimento principale in strumenti finanziari di natura azionaria denominati in Dollari USA; - investimento residuale in parti di OICR, anche collegati. Pagina 16 di 52

18 Aree geografiche: principalmente Paesi dell America del Nord. Categoria di emittenti: in via principale società a capitalizzazione medio-alta e con prospettive di crescita. Gli investimenti sono diversificati nei vari settori industriali. - investimento residuale in strumenti finanziari di emittenti di Paesi Emergenti; - gestione attiva del rischio di cambio. Criteri di selezione degli strumenti finanziari: nel processo decisionale rivestono particolare rilevanza: analisi micro e macro-economiche per la determinazione dei pesi settoriali; analisi fondamentale per la selezione delle società che presentano un buon modello di business, una forte tradizione di risultati economici positivi, una sufficiente prevedibilità di utili/flussi di cassa. Nel processo di selezione vengono inoltre analizzate le strategie industriali, la qualità del management e la valutazione aziendale (sia in termini relativi che assoluti). Relazione con il benchmark: la SGR non si propone di replicare la composizione del benchmark. Sono possibili significativi scostamenti del Fondo rispetto al benchmark, a causa dell investimento in strumenti finanziari di emittenti non presenti nell indice di riferimento o presenti in proporzioni diverse e a causa del differente bilanciamento dei settori industriali di investimento. UBI PRAMERICA AZIONI PACIFICO Azionario Pacifico IT Consistente crescita del capitale nominale investito 5 anni Alto denominazione: - investimento principale in strumenti finanziari di natura azionaria denominati in valute dell area del Pacifico; - investimento residuale in parti di OICR, anche collegati. Aree geografiche: principalmente Paesi dell Area Pacifico. Categoria di emittenti: in via principale emittenti a capitalizzazione medio-alta con buone prospettive di crescita. Gli investimenti sono diversificati nei vari settori industriali. - investimento residuale in strumenti finanziari di emittenti di Paesi Emergenti; - gestione attiva del rischio di cambio. Criteri di selezione degli strumenti finanziari: la selezione tiene conto delle risultanze di analisi macro-economiche dei singoli Paesi e delle risultanze di analisi fondamentale per la selezione delle società che abbiano un adeguato valore economico e che mostrino buone prospettive di Pagina 17 di 52

19 crescita, al fine di ottenere una composizione del portafoglio adeguatamente diversificata in relazione alle aree geografiche e ai settori economici. Relazione con il benchmark. La SGR non si propone di replicare la composizione del benchmark. Sono possibili significativi scostamenti del Fondo rispetto al benchmark, a causa dell investimento in strumenti finanziari di emittenti non presenti nell indice di riferimento o presenti in proporzioni diverse e a causa del differente bilanciamento dei settori industriali di investimento. UBI PRAMERICA AZIONI MERCATI EMERGERNTI Azionario Paesi Emergenti IT Consistente crescita del capitale nominale investito 5 anni Molto alto denominazione: - investimento principale in strumenti finanziari di natura azionaria denominati nelle divise di Paesi Emergenti; - investimento residuale in parti di OICR, anche collegati. Aree geografiche: principalmente Paesi Emergenti. Categoria di emittenti: in via principale emittenti di Paesi Emergenti, con buone prospettive di crescita. Gli investimenti sono diversificati tra i diversi settori industriali. - Gestione attiva del rischio di cambio. Criteri di selezione degli strumenti finanziari: la selezione tiene conto delle risultanze di analisi macro-economiche dei singoli Paesi e delle risultanze di analisi fondamentale per la selezione delle società che abbiano un adeguato valore economico e che mostrino buone prospettive di crescita, al fine di ottenere una composizione del portafoglio adeguatamente diversificata in relazione alle aree geografiche e ai settori economici. Relazione con il benchmark: la SGR non si propone di replicare la composizione del benchmark. Sono possibili significativi scostamenti del Fondo rispetto al benchmark, a causa dell investimento in strumenti finanziari di emittenti non presenti nell indice di riferimento o presenti in proporzioni diverse e a causa del differente bilanciamento dei settori industriali di investimento. UBI PRAMERICA AZIONI GLOBALI Azionario Internazionale IT Consistente crescita del capitale nominale investito 5 anni Alto denominazione: - investimento principale in strumenti finanziari di natura azionaria; Pagina 18 di 52

20 - investimento residuale in parti di OICR, anche collegati. Le principali valute di denominazione dei titoli oggetto di investimento sono l, il Dollaro USA, lo Yen e la Sterlina inglese. Aree geografiche: principalmente Unione pea, Stati Uniti d America, Gran Bretagna e Giappone. Categoria di emittenti: in via principale emittenti a capitalizzazione medio-alta con prospettive di crescita nel tempo. Gli investimenti sono diversificati nei vari settori industriali. - investimento residuale in strumenti finanziari di emittenti di Paesi Emergenti; - gestione attiva del rischio di cambio. Criteri di selezione degli strumenti finanziari: la selezione tiene conto delle risultanze di analisi macro-economiche dei singoli Paesi e delle risultanze di analisi fondamentale per la selezione delle società che abbiano un adeguato valore economico e che mostrino buone prospettive di crescita, al fine di ottenere una composizione del portafoglio adeguatamente diversificata in relazione alle aree geografiche e ai settori economici. Relazione con il benchmark. La SGR non si propone di replicare la composizione del benchmark. Sono possibili significativi scostamenti del Fondo rispetto al benchmark, a causa dell investimento in strumenti finanziari di emittenti non presenti nell indice di riferimento o presenti in proporzioni diverse e a causa del differente bilanciamento dei settori industriali di investimento. UBI PRAMERICA AZIONI EURO SMALL CAP (già Capitalgest Small Cap) Azionario Altre Specializzazioni IT Significativo accrescimento del valore del capitale investito 5/7 anni Molto alto denominazione: investimento principale in strumenti finanziari di natura azionaria denominati in euro. Aree geografiche: principalmente Area Categoria di emittenti: emittenti di tipo societario. - Categorie di emittenti: a bassa/media capitalizzazione con prospettive di crescita stabili nel tempo, con diversificazione degli investimenti in tutti i settori economici; - Paesi emergenti: investimento residuale in strumenti finanziari di emittenti di Paesi emergenti. Pagina 19 di 52

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE Offerta pubblica di quote dei Fondi comuni di investimento mobiliare di diritto italiano armonizzati e non armonizzati

Dettagli

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE Offerta pubblica di quote dei Fondi comuni di investimento mobiliare di diritto italiano armonizzati e non armonizzati

Dettagli

Fondi ABN AMRO Master e ABN AMRO Expert

Fondi ABN AMRO Master e ABN AMRO Expert Fondi ABN AMRO Master e ABN AMRO Expert Comunicazione ai Partecipanti ai Fondi ABN AMRO Master e ABN AMRO Expert. Gentile Cliente, Le comunichiamo che, in connessione con l operazione di fusione per incorporazione

Dettagli

Pioneer Fondi Italia. Valido a decorrere dal 10 febbraio 2016

Pioneer Fondi Italia. Valido a decorrere dal 10 febbraio 2016 Pioneer Fondi Italia Regolamento Unico di Gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati appartenenti al Sistema Pioneer Fondi Italia Valido a decorrere dal 10 febbraio 2016 . A)

Dettagli

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE Regolamento di Gestione dei Fondi Comuni di Investimento appartenenti al sistema UBI Pramerica Fondi armonizzati UBI Pramerica

Dettagli

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE Regolamento di Gestione dei Fondi Comuni di Investimento armonizzati appartenenti al sistema UBI Pramerica UBI Pramerica

Dettagli

REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE SEMPLIFICATO

REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE SEMPLIFICATO REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE SEMPLIFICATO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI APPARTENENTI AL SISTEMA GESTIELLE GESTITI DA ALETTI GESTIELLE SGR S.P.A. Il presente regolamento è valido a

Dettagli

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE Regolamento di Gestione dei Fondi Comuni di Investimento appartenenti al sistema UBI Pramerica Fondi armonizzati UBI Pramerica

Dettagli

Offerta al pubblico di TRIPLO ASSIMOCO. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI.

Offerta al pubblico di TRIPLO ASSIMOCO. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI. Offerta al pubblico di TRIPLO ASSIMOCO Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI Fondo Dinamico Pagina 1 di 6 REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO ASSICURATIVO FONDO

Dettagli

MEDIOLANUM AMERIGO VESPUCCI

MEDIOLANUM AMERIGO VESPUCCI MEDIOLANUM AMERIGO VESPUCCI RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 92 MEDIOLANUM AMERIGO VESPUCCI NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti, il semestre

Dettagli

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE Regolamento di Gestione degli Organismi d Investimento Collettivo in Valori Mobiliari (OICVM) rientranti nell ambito di

Dettagli

Indice. Introduzione. xiii. Parte prima Il sistema finanziario 1

Indice. Introduzione. xiii. Parte prima Il sistema finanziario 1 Indice Introduzione xiii Parte prima Il sistema finanziario 1 1 Il sistema finanziario 3 1.1 La struttura del sistema finanziario 4 1.2 Gli intermediari finanziari 6 1.3 I mercati finanziari 8 1.4 Le autorità

Dettagli

POLICY DI VALUTAZIONE E PRICING DEI PRESTITI OBBLIGAZIONARI DI PROPRIA EMISSIONE

POLICY DI VALUTAZIONE E PRICING DEI PRESTITI OBBLIGAZIONARI DI PROPRIA EMISSIONE POLICY DI VALUTAZIONE E PRICING DEI PRESTITI OBBLIGAZIONARI DI PROPRIA EMISSIONE Approvata dal Consiglio di Amministrazione in data 25 giugno 2015 INDICE 1. PREMESSA...1 2. CARATTERISTICHE DELLE METODOLOGIE

Dettagli

FULL OPTION Ed. 2009

FULL OPTION Ed. 2009 Offerta al pubblico di FULL OPTION Ed. 2009 Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE Euroquota Aggressiva a premio unico (Mod. VM2SSISEA137-0311 ed.

Dettagli

Supplemento di aggiornamento al Prospetto Informativo

Supplemento di aggiornamento al Prospetto Informativo BNP Paribas Asset Management SGR S.p.A. appartenente al Gruppo BNP Paribas e soggetta all attività di direzione e di coordinamento di BNP Paribas SA Parigi. Offerta pubblica di quote dei fondi comuni d

Dettagli

APPENDICE GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO D OFFERTA

APPENDICE GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO D OFFERTA APPENDICE GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO D OFFERTA Banca depositaria: Soggetto preposto alla custodia del patrimonio di un fondo/comparto e al controllo della gestione al fine di

Dettagli

Procedura di pricing degli strumenti finanziari negoziati in conto proprio

Procedura di pricing degli strumenti finanziari negoziati in conto proprio Procedura di pricing degli strumenti finanziari negoziati in conto proprio Delibera del Consiglio di Amministrazione del 30/10/2007, modificata da Cda del 16/12/2009 e del 28/12/2010 Aggiornata con modifiche

Dettagli

AZIMUT SGR SpA PARTE I DEL PROSPETTO INFORMATIVO CARATTERISTICHE DEI FONDI E MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

AZIMUT SGR SpA PARTE I DEL PROSPETTO INFORMATIVO CARATTERISTICHE DEI FONDI E MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE AZIMUT SGR SpA AZIMUT GARANZIA AZIMUT REDDITO EURO AZIMUT REDDITO USA AZIMUT TREND TASSI AZIMUT SOLIDITY AZIMUT SCUDO AZIMUT BILANCIATO AZIMUT STRATEGIC TREND AZIMUT TREND AMERICA AZIMUT TREND EUROPA AZIMUT

Dettagli

La gestione dei propri risparmi Controllare il rischio di liquidità I mercati monetari. Imola, 29 marzo 2016 Luciano Messori

La gestione dei propri risparmi Controllare il rischio di liquidità I mercati monetari. Imola, 29 marzo 2016 Luciano Messori La gestione dei propri risparmi Controllare il rischio di liquidità I mercati monetari Imola, 29 marzo 2016 Luciano Messori Di cosa ci occupiamo oggi Buoni Ordinari del Tesoro; Pronti contro termine; Certificati

Dettagli

GP Obiettivo Private 40. GP Obiettivo Private. GP Obiettivo Private Obbligazionario. Governativo Italia. GP Obiettivo Private

GP Obiettivo Private 40. GP Obiettivo Private. GP Obiettivo Private Obbligazionario. Governativo Italia. GP Obiettivo Private Eurizon Eurizon è il Servizio di Gestione di Portafogli di Eurizon Capital SGR che permette di intervenire nella costruzione del portafoglio, pur nel rispetto dei limiti e criteri indicati nel Contratto.

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 3 marzo 2016 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 3 marzo 2016 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Strategia d investimento obbligazionaria Bollettino mensile no. 3 marzo 2016 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Disclaimer: tutte le informazioni e le opinioni contenute in questo documento rivestono

Dettagli

TERZO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE

TERZO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE Unione di Banche Italiane S.c.p.A. Sede Sociale e Direzione Generale: Bergamo, Piazza Vittorio Veneto, 8 Sedi operative: Brescia e Bergamo Codice Fiscale, Partita IVA ed Iscrizione al Registro delle Imprese

Dettagli

Nextam partners. NEXTAM PARTNERS SGR SpA Il Presidente del Consiglio di Amministrazione Prof. Avv. Gustavo Visentini

Nextam partners. NEXTAM PARTNERS SGR SpA Il Presidente del Consiglio di Amministrazione Prof. Avv. Gustavo Visentini Nextam partners Milano, 26 Settembre 2006 Fondi Comuni di Investimento gestiti da Nextam Partners SGR S.p.A.: informazioni relative alla modifica del Regolamento Unico di Gestione e del Prospetto Informativo

Dettagli

Sistema Pioneer Fondi Italia. Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Informazioni Generali

Sistema Pioneer Fondi Italia. Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Informazioni Generali Sistema Pioneer Fondi Italia Informazioni Generali Prospetto Semplificato Informazioni Generali La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore

Dettagli

Creiamo relazioni di fiducia.

Creiamo relazioni di fiducia. Creiamo relazioni di fiducia. Aletti SGR, con oltre 30 anni di esperienza e 16 miliardi di risparmi gestiti, si colloca tra le principali Società di Gestione del Risparmio in Italia. Offre ai risparmiatori

Dettagli

Informazioni sull andamento della gestione (aggiornate al 31 dicembre 2011)

Informazioni sull andamento della gestione (aggiornate al 31 dicembre 2011) Informazioni sull andamento della gestione (aggiornate al 31 dicembre 2011) Linea 1 Gestione assicurativa garantita Data di avvio dell operatività del comparto: 28 novembre 1989 Patrimonio netto al 31.12.2011

Dettagli

REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE SEMPLIFICATO

REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE SEMPLIFICATO REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE SEMPLIFICATO Gruppo Bancario Banco Popolare DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI APPARTENENTI AL SISTEMA GESTIELLE GESTITI DA ALETTI GESTIELLE SGR S.P.A. Il presente

Dettagli

Regolamento unico di gestione semplificato dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati BCC

Regolamento unico di gestione semplificato dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati BCC Regolamento unico di gestione semplificato dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati BCC BCC Monetario BCC Risparmio Obbligazionario BCC Crescita Bilanciato BCC Investimento Azionario

Dettagli

Impresa di assicurazione appartenente al Gruppo Allianz S.p.A. Offerta pubblica di sottoscrizione di. highlife

Impresa di assicurazione appartenente al Gruppo Allianz S.p.A. Offerta pubblica di sottoscrizione di. highlife Impresa di assicurazione appartenente al Gruppo Allianz S.p.A. Offerta pubblica di sottoscrizione di highlife prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 48RL02) Il presente

Dettagli

MEDIOLANUM FERDINANDO MAGELLANO

MEDIOLANUM FERDINANDO MAGELLANO MEDIOLANUM FERDINANDO MAGELLANO RELAZIONE SEMESTRALE AL 30/06/2006 96 MEDIOLANUM FERDINANDO MAGELLANO NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 30 GIUGNO 2006 Signori Partecipanti, durante

Dettagli

INFORMATIVA PRECONTRATTUALE RIVOLTA ALLA CLIENTELA CHE RICHIEDE LA PRESTAZIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DI PORTAFOGLI DI INVESTIMENTO DICHIARAZIONI

INFORMATIVA PRECONTRATTUALE RIVOLTA ALLA CLIENTELA CHE RICHIEDE LA PRESTAZIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DI PORTAFOGLI DI INVESTIMENTO DICHIARAZIONI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE RIVOLTA ALLA CLIENTELA CHE RICHIEDE LA PRESTAZIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DI PORTAFOGLI DI INVESTIMENTO (Edizione 04/2015) 10/2013) Il/i Cliente/i dichiara/dichiarano: DICHIARAZIONI

Dettagli

Regolamento del Fondo Interno Assicurativo

Regolamento del Fondo Interno Assicurativo Regolamento del Fondo Interno Assicurativo Art. 1 - Istituzione e denominazione del Fondo Interno Assicurativo Poste Vita S.p.A. (la Compagnia ) ha istituito, secondo le modalità indicate nel presente

Dettagli

ORGANISMI DI INVESTIMENTO COLLETTIVO. Nozione

ORGANISMI DI INVESTIMENTO COLLETTIVO. Nozione Nozione Organismi con diversa forma giuridica che investono in strumenti finanziari od in altre attività il denaro raccolto tra il pubblico dei risparmiatori, operando secondo criteri di gestione fondati

Dettagli

Offerta al pubblico di. ING ClearFuture. prodotto finanziario assicurativo di tipo unit linked

Offerta al pubblico di. ING ClearFuture. prodotto finanziario assicurativo di tipo unit linked Offerta al pubblico di ING ClearFuture prodotto finanziario assicurativo di tipo unit linked Parte II Illustrazione dei dati periodici di rischio rendimento e costi dell investimento finanziario La Parte

Dettagli

Il presente Regolamento è valido a decorrere dal 10 maggio 2016.

Il presente Regolamento è valido a decorrere dal 10 maggio 2016. Regolamento Unico di gestione Semplificato Fondi Comuni di Investimento Mobiliare aperti armonizzati appartenenti al Sistema Mediolanum Fondi Italia gestiti da Mediolanum Gestione Fondi SGR p.a. Il presente

Dettagli

Indice. 2 La struttura finanziaria dell economia 15. xiii. Presentazione

Indice. 2 La struttura finanziaria dell economia 15. xiii. Presentazione Indice Presentazione xiii 1 Le funzioni del sistema finanziario 1 1.1 Che cos è il sistema finanziario 2 1.2 La natura e le caratteristiche degli strumenti finanziari 2 1.3 Quali funzioni svolge il sistema

Dettagli

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI Il presente documento contiene le informazioni chiave per gli investitori di questo Comparto. Non si tratta di un documento promozionale. Le informazioni contenute

Dettagli

La diversificazione dei portafogli nel nuovo scenario

La diversificazione dei portafogli nel nuovo scenario La diversificazione dei portafogli nel nuovo scenario Lea Zicchino Specialist Prometeia spa Correlazioni e diversificazione di portafoglio indici total return (31/7/07=100) andamento del portafoglio (31/7/07-31/5/10

Dettagli

5,00 %. Si tratta dell'importo massimo che verrà detratto dal vostro investimento prima sottoscrizione

5,00 %. Si tratta dell'importo massimo che verrà detratto dal vostro investimento prima sottoscrizione Informazioni chiave per gli investitori Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo fondo. Non si tratta di un documento promozionale.

Dettagli

REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA FINCALABRA S.P.A. REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO 6 SVILUPPO ECONOMICO, LAVORO, FORMAZIONE E POLITICHE SOCIALI

REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA FINCALABRA S.P.A. REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO 6 SVILUPPO ECONOMICO, LAVORO, FORMAZIONE E POLITICHE SOCIALI REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO 6 SVILUPPO ECONOMICO, LAVORO, FORMAZIONE E POLITICHE SOCIALI FONDO UNICO PER L OCCUPAZIONE E LA CRESCITA (FUOC) FONDO PER L OCCUPAZIONE Avviso Pubblico per il finanziamento

Dettagli

Regole interne per la negoziazione dei prodotti finanziari emessi dalla Cassa Rurale ed Artigiana di Binasco Credito Cooperativo

Regole interne per la negoziazione dei prodotti finanziari emessi dalla Cassa Rurale ed Artigiana di Binasco Credito Cooperativo Regole interne per la negoziazione dei prodotti finanziari emessi dalla Cassa Rurale ed Artigiana di Binasco Credito Cooperativo Adottate ai sensi delle Linee guida interassociative per l applicazione

Dettagli

Diversificare il portafoglio con le obbligazioni in valuta

Diversificare il portafoglio con le obbligazioni in valuta Diversificare il portafoglio con le obbligazioni in valuta R e l a t o r i : M a r i o R o m a n i ( A n a l i s t a f i n a n z i a r i o I n t e s a s a n p a o l o ) A l e s s a n d r a A n n o n i

Dettagli

MINIBOND. Nuova finanza alle imprese. www.minibond.net

MINIBOND. Nuova finanza alle imprese. www.minibond.net MINIBOND Nuova finanza alle imprese www.minibond.net Decreto Sviluppo 2012 - Strumenti Cambiali finanziarie Obbligazioni () Funding a breve termine (attivo circolante) Durata tra 1 e 36 mesi Ammontare

Dettagli

Fondi comuni aperti armonizzati Arca Arca Rendimento Assoluto t5 (PIC)

Fondi comuni aperti armonizzati Arca Arca Rendimento Assoluto t5 (PIC) Fondi comuni aperti armonizzati Arca Arca Rendimento Assoluto t5 (PIC) PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente

Dettagli

ARCA Strategia Globale Strategie di investimento per un mondo che cambia

ARCA Strategia Globale Strategie di investimento per un mondo che cambia ...Le risposte devono essere strategiche Arca SGR gestisce una gamma di fondi con strategie specializzate nel costante controllo del rischio, con un approccio di investimento multi-asset e globale, capace

Dettagli

Obbligazioni a Tasso Fisso

Obbligazioni a Tasso Fisso CONDIZIONI DEFINITIVE relative al Programma di emissioni denominato Banca di Cividale S.p.A obbligazioni a tasso variabile, tasso fisso, step up Obbligazioni a Tasso Fisso Banca di Cividale S.p.A. 167^

Dettagli

Il tramonto del risk free: flessibilità e disciplina come bussola per la navigazione

Il tramonto del risk free: flessibilità e disciplina come bussola per la navigazione c è una rotta fuori dai porti sicuri? Il tramonto del risk free: flessibilità e disciplina come bussola per la navigazione Giovanni Landi, Senior Partner Anthilia Capital Partners Anthilia Capital Partners

Dettagli

I PROCESSI FINANZIARI DELLE IMPRESE. Alessandro Russo Università degli studi di Catania - Corso di Economia e Gestione delle Imprese 16 dicembre 2013

I PROCESSI FINANZIARI DELLE IMPRESE. Alessandro Russo Università degli studi di Catania - Corso di Economia e Gestione delle Imprese 16 dicembre 2013 I PROCESSI FINANZIARI DELLE IMPRESE Alessandro Russo Università degli studi di Catania - Corso di Economia e Gestione delle Imprese 16 dicembre 2013 Posti dinanzi a obiettivi sempre più impegnativi e decisivi

Dettagli

Prestito Obbligazionario (Codice ISIN )

Prestito Obbligazionario (Codice ISIN ) MODELLO DI CONDIZIONI DEFINITIVE relative alla Nota Informativa sul Programma di Offerta di Prestiti Obbligazionari denominati Obbligazioni Cassa di Risparmio di Ravenna SPA a Tasso Variabile Il seguente

Dettagli

Come funziona il Bail-in Dott. Fabio Busuoli. Confartigianato Imprese di Bologna e Imola Bologna 28 gennaio 2016

Come funziona il Bail-in Dott. Fabio Busuoli. Confartigianato Imprese di Bologna e Imola Bologna 28 gennaio 2016 Come funziona il Bail-in Dott. Fabio Busuoli Confartigianato Imprese di Bologna e Imola Bologna 28 gennaio 2016 Direttiva 2014/59/UE«BRRD» D.lgsl. 16 novembre 2015 n 180 (attuazione della Direttiva) D.lgsl.

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE Società per Azioni Sede Legale in Aprilia (LT), Piazza Roma, snc Iscrizione al Registro delle Imprese di Latina e Codice Fiscale/Partita Iva n.00089400592 Capitale sociale al 31 dicembre 2006 Euro 6.671.440

Dettagli

Oggetto: Fusione Gestioni separate - Comunicazione ai sensi dell articolo 34, comma 4, lett.e) del Regolamento Isvap n. 14 del 18.02.

Oggetto: Fusione Gestioni separate - Comunicazione ai sensi dell articolo 34, comma 4, lett.e) del Regolamento Isvap n. 14 del 18.02. Bologna, 18 aprile 2016 Gentile Sig.ra / Egregio Sig. PIP contratto: UnipolSai PiùPensione Gestione separata attualmente collegata al contratto: Pensione UnipolSai Oggetto: Fusione Gestioni separate -

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2014

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2014 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2014 1. IL QUADRO MACROECONOMICO L attività economica mondiale nel primo trimestre del 2014 è cresciuta ad un ritmo graduale, subendo un lieve indebolimento

Dettagli

European Investment Consulting

European Investment Consulting European Investment Consulting Fondo Eurofer Gestione finanziaria Andamento e view Milano, 5 ottobre 2015 Economia mondiale: situazione e prospettive I mercati finanziari nel 2015 L andamento delle gestioni

Dettagli

Le strategie di valorizzazione del patrimonio. I fondi immobiliari ad apporto pubblico. Conclusioni

Le strategie di valorizzazione del patrimonio. I fondi immobiliari ad apporto pubblico. Conclusioni Le strategie di valorizzazione del patrimonio I fondi immobiliari ad apporto pubblico Conclusioni Le strategie patrimoniali Obiettivi dell amministrazione pubblica: Economici e finanziari non solo conservazione

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA CONDIZIONI DEFINITIVE relative alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BNL OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO E A TASSO FISSO CALLABLE BNL 4,60% 2008/2011 Cod. BNL 1033040 Codice ISIN IT0004395825 redatte dalla Banca

Dettagli

REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE SEMPLIFICATO

REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE SEMPLIFICATO REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE SEMPLIFICATO Gruppo Bancario Banco Popolare DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI APPARTENENTI AL SISTEMA GESTIELLE GESTITI DA ALETTI GESTIELLE SGR S.P.A. Il presente

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE relative al PROSPETTO DI BASE SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE relative al PROSPETTO DI BASE SUL PROGRAMMA Società per Azioni Sede Legale in Aprilia (LT), Piazza Roma, snc Iscrizione al Registro delle Imprese di Latina e Codice Fiscale/Partita Iva n.00089400592 Capitale sociale al 31 dicembre 2009 Euro 6.671.440

Dettagli

Amundi Real Estate Italia SGR

Amundi Real Estate Italia SGR Amundi Real Estate Italia SGR Amundi RE Europa FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO IMMOBILIARE DI TIPO CHIUSO Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2014 Dati del fondo Tipologia Fondo comune di investimento

Dettagli

KAIROS PARTNERS SGR S.p.A.

KAIROS PARTNERS SGR S.p.A. KAIROS PARTNERS SGR S.p.A. Relazione Semestrale al 30.06.2015 FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO Kairos Selection Kairos Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via San Prospero 2, 20121 Milano Tel

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di POPOLARE VITA VALORE NEW prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (T542.10708)

Offerta pubblica di sottoscrizione di POPOLARE VITA VALORE NEW prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (T542.10708) Il presente prodotto è distribuito da: Banca Popolare di Novara S.p.A. Banca Popolare di Lodi S.p.A. Banca Popolare di Mantova S.p.A. Credito Bergamasco S.p.A. Banca Popolare di Verona S. Geminiano e S.

Dettagli

Orientamenti Orientamenti in materia di strumenti di debito complessi e depositi strutturati

Orientamenti Orientamenti in materia di strumenti di debito complessi e depositi strutturati Orientamenti Orientamenti in materia di strumenti di debito complessi e depositi strutturati 04/02/2016 ESMA/2015/1787 IT Indice I. Ambito di applicazione... 3 II. Riferimenti, abbreviazioni e definizioni...

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE di Offerta di prestiti obbligazionari denominati

CONDIZIONI DEFINITIVE di Offerta di prestiti obbligazionari denominati Sede legale in Via C. Carcano n. 6-24047 Treviglio (Bergamo) Sito internet : www.cassaruraletreviglio.it Iscritta all Albo delle Banche tenuto dalla Banca d Italia al n. 3148 Iscritta all Albo delle Società

Dettagli

OFFERTA PUBBLICA DI VENDITA DI AZIONI ORDINARIE ROTTAPHARM S.P.A. (L OFFERTA )

OFFERTA PUBBLICA DI VENDITA DI AZIONI ORDINARIE ROTTAPHARM S.P.A. (L OFFERTA ) Scheda N. OFFERTA PUBBLICA DI VENDITA DI AZIONI ORDINARIE ROTTAPHARM S.P.A. (L OFFERTA ) Il /La sottoscritto/a Codice Fiscale _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ di aver preso conoscenza del Prospetto Informativo

Dettagli

Sintesi della Policy di valutazione e pricing delle obbligazioni emesse dalla Banca di Credito Cooperativo Masiano

Sintesi della Policy di valutazione e pricing delle obbligazioni emesse dalla Banca di Credito Cooperativo Masiano Sintesi della Policy di valutazione e pricing delle obbligazioni emesse dalla Banca di Credito Cooperativo Masiano ********** Delibera 22/12/2014 Policy di Pricing Banca di Credito Cooperativo di Masiano

Dettagli

Pagina 2 di 6 - Pagina Stima sulla bianca pensione complementare. Edizione 03.2016. GeneraFuturo

Pagina 2 di 6 - Pagina Stima sulla bianca pensione complementare. Edizione 03.2016. GeneraFuturo GENERAFUTURO Piano individuale pensionistico Fondo Pensione (iscrizione all Albo COVIP n. 5095) Stima della pensione Progetto esemplificativo standardizzato Pagina 2 di 6 - Pagina Stima sulla bianca pensione

Dettagli

BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA

BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA BANCA DI CESENA OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE BANCA DI CESENA 25/02/2008 25/02/2011

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE. Profilo Best Funds

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE. Profilo Best Funds PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE Profilo Best Funds La parte "Informazioni Specifiche" del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all'investitore prima della sottoscrizione,

Dettagli

DOCUMENTO DI INFORMAZIONE PER I PARTECIPANTI DI FONDI APERTI DI DIRITTO ITALIANO COINVOLTI IN UNA OPERAZIONE DI FUSIONE

DOCUMENTO DI INFORMAZIONE PER I PARTECIPANTI DI FONDI APERTI DI DIRITTO ITALIANO COINVOLTI IN UNA OPERAZIONE DI FUSIONE DOCUMENTO DI INFORMAZIONE PER I PARTECIPANTI DI FONDI APERTI DI DIRITTO ITALIANO COINVOLTI IN UNA OPERAZIONE DI FUSIONE Il Consiglio di Amministrazione della Società Aletti Gestielle SGR S.p.A. (di seguito

Dettagli

BdS Arcobaleno. Parte I - Caratteristiche dei Fondi e modalità di partecipazione

BdS Arcobaleno. Parte I - Caratteristiche dei Fondi e modalità di partecipazione Prospetto Informativo relativo all offerta pubblica di quote dei Fondi comuni di investimento mobiliare appartenenti al Sistema BdS Arcobaleno. BdS Arcobaleno Opportunità BdS Arcobaleno Equilibrio BdS

Dettagli

Test ingresso lauree magistrali_fin

Test ingresso lauree magistrali_fin Test ingresso lauree magistrali_fin 1. Determinare quale punto appartiene alla curva di equazione a. (4, 0) (2, 2) (1, 3) nessuna delle precedenti risposte è corretta 2. Il profitto economico: a. è dato

Dettagli

COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AI FONDI COMUNI RIENTRANTI NEL SISTEMA FONDI APERTI GESTNORD FONDI IN MERITO A

COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AI FONDI COMUNI RIENTRANTI NEL SISTEMA FONDI APERTI GESTNORD FONDI IN MERITO A spazio riservato all indirizzo inserito con etichetta Milano, 20 settembre 2007 COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AI FONDI COMUNI RIENTRANTI NEL SISTEMA FONDI APERTI GESTNORD FONDI Gentile Cliente, IN MERITO

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA DI PIRELLI RE SGR I RENDICONTI DI GESTIONE AL 31 DICEMBRE 2007 DEI 6 FONDI ORDINARI RISERVATI:

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA DI PIRELLI RE SGR I RENDICONTI DI GESTIONE AL 31 DICEMBRE 2007 DEI 6 FONDI ORDINARI RISERVATI: COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA DI PIRELLI RE SGR I RENDICONTI DI GESTIONE AL 31 DICEMBRE 2007 DEI 6 FONDI ORDINARI RISERVATI: DELIBERATA PER TUTTI I FONDI LA DISTRIBUZIONE DI DIVIDENDI, CON UN DIVIDEND

Dettagli

Bilancio consolidato e separato

Bilancio consolidato e separato 2015 Bilancio consolidato e separato capitolo 1 RELAZIONE SULLA GESTIONE HIGHLIGHTS 884,4 Margine operativo lordo 194,4 Utile netto 332,7 Investimenti 3x Rapporto Pfn/Ebitda ROI 8,7% Rendimento sul capitale

Dettagli

Circolare 6 agosto 2015, n. 59282

Circolare 6 agosto 2015, n. 59282 Circolare 6 agosto 2015, n. 59282 Criteri e modalità di concessione delle agevolazioni di cui alla legge n. 181/1989 in favore di programmi di investimento finalizzati alla riqualificazione delle aree

Dettagli

NOVITA' PER LA DEDUCIBILITA' INTERESSI PASSIVI

NOVITA' PER LA DEDUCIBILITA' INTERESSI PASSIVI NOVITA' PER LA DEDUCIBILITA' INTERESSI PASSIVI NOVITÀ PER LA DEDUCIBILITÀ DEGLI INTERESSI PASSIVI Nell ambito del c.d. Decreto Internazionalizzazione, pubblicato recentemente sulla G.U., il Legislatore

Dettagli

Internazionalizzazione e servizi SACE per le imprese

Internazionalizzazione e servizi SACE per le imprese Internazionalizzazione e servizi SACE per le imprese Giorgio Tellini Amministratore Delegato SACE Forum Internazionalizzazione Roma, 26 giugno 2006 I cambiamenti del mercato dell assicurazione ai finanziamenti

Dettagli

Indice generale. A Le questioni in corso e le linee di indirizzo. Il contesto istituzionale ed economico. L attività di vigilanza e l enforcement

Indice generale. A Le questioni in corso e le linee di indirizzo. Il contesto istituzionale ed economico. L attività di vigilanza e l enforcement A Le questioni in corso e le linee di indirizzo l contesto istituzionale ed economico 1 La crisi dell Area euro, la risposta delle istituzioni e le prospettive 5 1.1 L evoluzione della crisi e i riflessi

Dettagli

>> Indice Alfabetico delle Convenzioni > Pagina 01 Banca della Campania > Pagina 01 Banca di Credito Cooperativo di Conversano > Pagina 01 Banca di

>> Indice Alfabetico delle Convenzioni > Pagina 01 Banca della Campania > Pagina 01 Banca di Credito Cooperativo di Conversano > Pagina 01 Banca di >> Indice Alfabetico delle Convenzioni > Pagina 01 Banca della Campania > Pagina 01 Banca di Credito Cooperativo di Conversano > Pagina 01 Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle > Pagina 01

Dettagli

SARDINIA. LAND OF INNOVATION LA REGIONE SARDEGNA E LE POLITICHE DI SOSTEGNO ALLE IMPRESE INNOVATIVE

SARDINIA. LAND OF INNOVATION LA REGIONE SARDEGNA E LE POLITICHE DI SOSTEGNO ALLE IMPRESE INNOVATIVE SARDINIA. LAND OF INNOVATION LA REGIONE SARDEGNA E LE POLITICHE DI SOSTEGNO ALLE IMPRESE INNOVATIVE Fondo europeo di sviluppo regionale Progettare il futuro STRATEGIA EUROPA 2020 La strategia di crescita

Dettagli

Documento di Informazione

Documento di Informazione Milano, 19 dicembre 2013 Documento di Informazione relativo alla operazione di fusione per incorporazione del fondo comune di investimento armonizzato di tipo aperto di diritto italiano AcomeA Obbligazionario

Dettagli

Aletti Cash Collect Certificate. Più occasioni per cogliere i frutti.

Aletti Cash Collect Certificate. Più occasioni per cogliere i frutti. Aletti Cash Collect Certificate. Più occasioni per cogliere i frutti. Aletti Certificate. Una gamma di prodotti finanziari in evoluzione. Banca Aletti garantisce la negoziabilità dei propri Cash Collect

Dettagli

Macroeconomia a. a. 2014-15 Luca Deidda e-mail: deidda@uniss.it. Economia aperta nel breve periodo e Aree valutarie

Macroeconomia a. a. 2014-15 Luca Deidda e-mail: deidda@uniss.it. Economia aperta nel breve periodo e Aree valutarie Macroeconomia a. a. 2014-15 Luca Deidda e-mail: deidda@uniss.it Economia aperta nel breve periodo e Aree valutarie 0 Obiettivi Modello di breve periodo per un economia aperta, ripasso: Tassi di cambio

Dettagli

VALORE PENSIONE Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo Fondo Pensione Documento sul regime fiscale (ed. 11/14)

VALORE PENSIONE Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo Fondo Pensione Documento sul regime fiscale (ed. 11/14) VALORE PENSIONE Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo Fondo Pensione Documento sul regime fiscale (ed. 11/14) Pagina 2 di 6 - Pagina Documento bianca sul regime fiscale Edizione 11.2014

Dettagli

Comune Fabriano. Protocollo Generale, Servizio Progettazione, Servizio Edilizia Privata. Progetto di Certificazione secondo le norme ISO 9000

Comune Fabriano. Protocollo Generale, Servizio Progettazione, Servizio Edilizia Privata. Progetto di Certificazione secondo le norme ISO 9000 Comune Fabriano Protocollo Generale, Servizio Progettazione, Servizio Edilizia Privata Progetto di Certificazione secondo le norme ISO 9000 Formazione per auditor interni 25 maggio 2009 1 SOMMARIO Il significato

Dettagli

La gestione finanziaria dei Fondi pensione e gli strumenti di valutazione del rischio

La gestione finanziaria dei Fondi pensione e gli strumenti di valutazione del rischio La gestione finanziaria dei Fondi pensione e gli strumenti di valutazione del rischio Convegno Assofondipensione Ordine nazionale degli attuari su La gestione finanziaria dei fondi pensione Martedi, 19

Dettagli

Strumenti di sostegno SIMEST per lo sviluppo sui mercati esteri. Gloria Targetti Dipartimento Sviluppo e Advisory Desk Italia

Strumenti di sostegno SIMEST per lo sviluppo sui mercati esteri. Gloria Targetti Dipartimento Sviluppo e Advisory Desk Italia Strumenti di sostegno SIMEST per lo sviluppo sui mercati esteri Gloria Targetti Dipartimento Sviluppo e Advisory Desk Italia ASSOLOMBARDA Milano 17 settembre 2014 MISSIONE SIMEST promuove l internazionalizzazione

Dettagli

Banca del Chianti Fiorentino e Monteriggioni Credito Cooperativo S.c.

Banca del Chianti Fiorentino e Monteriggioni Credito Cooperativo S.c. Banca del Chianti Fiorentino e Monteriggioni Credito Cooperativo S.c. CONDIZIONI DEFINITIVE RELATIVE NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA DEL CHIANTI FIORENTINO E MONTERIGGIONI TASSO FISSO Banca del Chianti

Dettagli

FONDI COMUNI REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI ARMONIZZATI GESTITI DA SELLA GESTIONI

FONDI COMUNI REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI ARMONIZZATI GESTITI DA SELLA GESTIONI REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI ARMONIZZATI GESTITI DA SELLA GESTIONI (in vigore dal 15 aprile 2015) FONDI COMUNI Il presente Regolamento è stato approvato dall organo

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE Cassa di Risparmio di Ravenna S.p.A. Sede Sociale e Direzione Generale: Ravenna Piazza Garibaldi, 6 Capitale Sociale 174.660.000,00 Euro interamente versato Banca iscritta nell Albo delle Banche al n.

Dettagli

La riforma della disciplina degli intermediari finanziari non bancari: obiettivi e linee direttrici

La riforma della disciplina degli intermediari finanziari non bancari: obiettivi e linee direttrici La riforma della disciplina degli intermediari finanziari non bancari: obiettivi e linee direttrici Mario Marangoni Divisione Regolamentazione II SERVIZIO REGOLAMENTAZIONE E ANALISI MACROPRUDENZIALE Gli

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0114-42-2016

Informazione Regolamentata n. 0114-42-2016 Informazione Regolamentata n. 0114-42-2016 Data/Ora Ricezione 29 Aprile 2016 19:26:49 MTA Societa' : SINTESI Identificativo Informazione Regolamentata : 73518 Nome utilizzatore : SINTESIN02 - Bottene Tipologia

Dettagli

Proposta di Legge regionale Bilancio di previsione per l anno finanziario 2016 e Pluriennale 2016/2018 SOMMARIO

Proposta di Legge regionale Bilancio di previsione per l anno finanziario 2016 e Pluriennale 2016/2018 SOMMARIO Proposta di Legge regionale Bilancio di previsione per l anno finanziario 2016 e Pluriennale 2016/2018 Preambolo SOMMARIO Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art. 6 Art. 7 Art. 8 - Bilancio annuale - Bilancio

Dettagli

CASSA DI RISPARMIO DI PARMA E PIACENZA S.p.A.

CASSA DI RISPARMIO DI PARMA E PIACENZA S.p.A. CASSA DI RISPARMIO DI PARMA E PIACENZA S.p.A. Sede legale ed amministrativa in Via Università 1, 43121 PARMA Capitale sociale Euro 876.761.620,00 interamente versato Codice fiscale, p. I.V.A. e numero

Dettagli

FONDI COMUNI REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI ARMONIZZATI GESTITI DA SELLA GESTIONI

FONDI COMUNI REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI ARMONIZZATI GESTITI DA SELLA GESTIONI REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI ARMONIZZATI GESTITI DA SELLA GESTIONI (in vigore dal 1 gennaio 2015) FONDI COMUNI Il presente Regolamento è stato approvato dall organo

Dettagli

FINANZIAMENTI, CARTOLARIZZAZIONI, CAMBIALI ALCUNI SPUNTI E NOVITÀ LEGISLATIVE

FINANZIAMENTI, CARTOLARIZZAZIONI, CAMBIALI ALCUNI SPUNTI E NOVITÀ LEGISLATIVE FIABCI Made in Italy : il mercato immobiliare italiano nel panorama internazionale. Finanza innovativa e Golden Visa per il rilancio del Real Estate FINANZIAMENTI, CARTOLARIZZAZIONI, CAMBIALI FINANZIARIE,

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Banca di Credito Cooperativo Agrobresciano Tasso variabile

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Banca di Credito Cooperativo Agrobresciano Tasso variabile Banca di Credito Cooperativo Agrobresciano in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA Banca di Credito Cooperativo Agrobresciano Tasso variabile B.C.C. Agrobresciano

Dettagli

Fondi comuni e sicav classificati Assogestioni. Elenco per categorie di appartenenza: file 23003.xls

Fondi comuni e sicav classificati Assogestioni. Elenco per categorie di appartenenza: file 23003.xls Fondi comuni e sicav classificati Assogestioni Elenco per categorie di appartenenza: file 23003.xls Note di carattere generale Nel foglio di lavoro denominato 23003.xls sono indicate le categorie dei fondi

Dettagli

LO SVILUPPO DEI SERVIZI DI INVESTIMENTO IN UN MOMENTO DI CRISI FINANZIARIA

LO SVILUPPO DEI SERVIZI DI INVESTIMENTO IN UN MOMENTO DI CRISI FINANZIARIA LO SVILUPPO DEI SERVIZI DI INVESTIMENTO IN UN MOMENTO DI CRISI FINANZIARIA Marco Passafiume Resp. Segmento Individuals BNL CETIF, 5 Marzo 2009 Nei prossimi 30 minuti parliamo di il il contesto di di mercato

Dettagli

CREDITO, NEL 2012 IN ITALIA PRESTITI SOLO A UN IMPRESA SU DUE

CREDITO, NEL 2012 IN ITALIA PRESTITI SOLO A UN IMPRESA SU DUE Roma, 6 maggio 2014 CREDITO, NEL 2012 IN ITALIA PRESTITI SOLO A UN IMPRESA SU DUE In Germania l 82% delle aziende ottiene il finanziamento bancario che richiede Al Sud nel 2012 denaro più caro del 35%

Dettagli