IL CONTESTO ENERGETICO MONDIALE. Francesco Asdrubali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL CONTESTO ENERGETICO MONDIALE. Francesco Asdrubali"

Transcript

1 IL CONTESTO ENERGETICO MONDIALE Francesco Asdrubali

2 INDICE FATTORI DOMINANTI DEL PANORAMA ENERGETICO MONDIALE CRESCITA ECONOMICA CRESCITA DELLA POPOLAZIONE PREZZI CO2 PRICING DOMANDA E OFFERTA DI ENERGIA PRIMARIA RISERVE PRODUZIONE CONSUMO DOMANDA DI ENERGIA FUTURA NUCLEARE COMBUSTIBILI FOSSILI FONTI RINNOVABILI

3 Fonti IEA, World Energy Outlook, 2010 IEA, World Energy Outlook, 2011 BP, Statistical Review of World Energy, June 2011 IEA, Energy Technology Perspective, 2010 IEA, Oil Market Report, February 2012 Exxon Mobile, The Outlook for Energy: A View to 2040, 2012 World Nuclear Association (www.world-nuclear.org)

4 FATTORI DOMINANTI DEL PANORAMA ENERGETICO MONDIALE 1. CRESCITA ECONOMICA 2. CRESCITA DELLA POPOLAZIONE 3. PREZZI DELL ENERGIA 4. CO 2 PRICING

5 1. CRESCITA ECONOMICA- La crisi economica del La crisi economica del ha segnato profondamente il panorama energetico mondiale Dopo 4 anni dall inizio della crisi finanziaria: Dubbi sulla sostenibilità del recupero dell economia globale I governi si sono allontanati dalle scelte in merito di politica energetica e ambientale La domanda di energia segue marcatamente l andamento del PIL (Prodotto Interno Lordo) Variazioni economiche riduzione o aumento dell uso dell energia Fonte: 2012-The Outlook for Energy: A View to 2040, Exxon Mobile

6 1. CRESCITA ECONOMICA- Intensità Energetica Globale PIL (Prodotto Interno Lordo) Intensità energetica globale (MJ/$) Quantità di energia necessaria per produrre un unità di PIL Tra il 2009 e il 2035 Riduzione dell intensità energetica % (senza applicare o modificando parzialmente le politiche energetiche attuali ) Variazione Percentuale dell intensità di energia primaria tra il 2009 e il 2030 * Calcoli in dollari % (se verrà raggiunto l obiettivo di contenere il riscaldamento globale entro i 2 C) Fonte: IEA World Energy Outlook 2011

7 1. CRESCITA ECONOMICA- Effetti della crisi finanziaria Il consumo di energia primaria è sceso dell 1,1% tra il 2008 e il la prima significativa riduzione dal 1981 Segnale di ripresa nel 2010: + 5,6% (dal 2009) La crescita riguarda soprattutto petrolio, carbone, gas naturale, uranio e idroelettrico Consumo Mondiale di Energia Primaria (in milioni di petrolio equivalente) Il petrolio rimane la risorsa dominante (33,6%) Il carbone ha un trend crescente costante Fonte: BP Statistical Review of World Energy-June 2011

8 2. CRESCITA DELLA POPOLAZIONE- Previsioni Livello della popolazione : effetto diretto sull entità della domanda di energia effetto indiretto sulla crescita economica e lo sviluppo tecnologico Popolazione in età da lavoro (18-65 anni) base della crescita economica Popolazione mondiale: Crescita Demografica Prevista (in miliardi di persone) ,8 miliardi ,6 miliardi Tasso di crescita annua + 0,9% La crescita della popolazione interessa i Paesi Non-OECD, soprattutto Asia e Africa La popolazione dell OECD cresce, ma solo dello 0,4% annuo

9 2. CRESCITA DELLA POPOLAZIONE-Tasso di urbanizzazione É un fattore determinante della domanda di energia Gli abitanti delle città nei paesi sviluppati tendono ad avere redditi più alti e migliori accessi ai servizi energetici Ad oggi: chi risiede nelle aree del mondo meno sviluppate (più del 20% della popolazione mondiale) non ha ancora accesso ai servizi energetici (es. energia elettrica) L energia destinata alle città trasformerà l uso stesso dell energia Nel tempo si ridurrà la differenza tra zone urbane e rurali (tenderanno a fruire degli stessi servizi energetici) Popolazione Urbana Mondiale 1950,2010,2050 (proiezione) Fonte:

10 2. CRESCITA DELLA POPOLAZIONE-Tasso di urbanizzazione ,8 miliardi di famiglie nel mondo (+50% del 2010) Bisogno di energia per consumi domestici (illuminazione, riscaldamento, cottura, acqua calda e refrigerazione) Consumi Domestici per area nel 2010 e 2040 (milioni di consumi) La crescita sarà particolarmente forte in Africa, Cina, India e America Latina La crescita globale delle famiglie sarà compensata dai miglioramenti nell efficienza energetica residenziale Fonte: 2012-The Outlook for Energy: A View to 2040, Exxon Mobile

11 3. PREZZI DELL ENERGIA Gli attuali prezzi dell energia influenzano: 1. Quanto combustibile verrà consumato 2. Quanto vale la pena investire nel miglioramento dell efficienza energetica di una particolare tecnologia

12 3. PREZZI DELL ENERGIA- Prezzo del Petrolio I prezzi sono cresciuti a partire dalla metà del 2010 Perdita della produzione in Libia Preoccupazioni che le rivolte nel MENA si estendano ad altri maggiori Paesi produttori I prezzi continueranno a crescere costantemente fino al 2035 Settembre 2011 $/barile Brent 110 West Texas Int. 86 Fonte: IEA Oil Market Report February 2012

13 3.PREZZI DELL ENERGIA- Prezzo del Gas Naturale L attuale prezzo del gas è condizionato dalla differenza nei meccanismi di pricing nei vari Paesi Paesi OECD è correlato al prezzo del petrolio Clausole di indicizzazione nei contratti di fornitura a lungo termine Concorrenza tra i produttori di gas e petrolio nella produzione di potenza Fonte: BP Statistical Review of World Energy-June 2011

14 4. CO 2 PRICING Influenza le decisioni sugli investimenti nel settore energetico (influenza i costi dei combustibili) EU ETS (Emission Trading System) Carbon Tax Emissioni di CO 2 da energia-per area geografica (in miliardi di ton) Emissioni di CO 2 da energia-per settore (in miliardi di ton) Se non verranno modificate le politiche energetiche attuali (metà 2011): $/tonnellata CO $/tonnellata CO 2 Fonte: 2012-The Outlook for Energy: A View to 2040, Exxon Mobile

15 SCENARIO ATTUALE Eventi che hanno influenzato il panorama energetico mondiale Rivolte nel Medio-Oriente e Nord Africa (MENA) Incidente nucleare di Fukushima I combustibili fossili mantengono un ruolo dominante nel settore energetico Allontanamento dalle politiche ambientali Dubbi sull affidabilità delle forniture energetiche Trend crescente di Cina e Russia

16 DOMANDA E OFFERTA DI ENERGIA PRIMARIA Riserve, Produzione e Consumo 1. PETROLIO 2. CARBONE 3. GAS NATURALE 4. URANIO 5. RINNOVABILI

17 1. PETROLIO Primo trimestre 2012: la domanda totale di petrolio è 89,1 mb/d Domanda Totale Milioni di barili al giorno (mb/d) Variazione annuale (mb/d) ,3 2,8 + 3, ,1 0,7 + 0, (previsione) 89,9 0,8 + 0,9 Variazione annuale (%) Domanda 2012 Paesi non OECD Paesi OECD Variazione annuale + 1,2 mb/d -0,4 mb/d Fonte: IEA Oil Market Report - February 2012

18 1. PETROLIO: Le Riserve Tra il 2009 e il 2010, le regioni che hanno registrato una crescita sono state Africa (+1,3%) e Sud America ( +0,8%) mentre il Nord America è sceso dello 0,4%. Riserve Mondiali di Petrolio alla fine del 2010 (10 3 Milioni di barili) 1400,0 1200,0 1000,0 800,0 600,0 400,0 200,0 0,0 74,3 239,4 139,7 752,5 132,1 45,2 1383,2 Asia 3% Africa 10% Medio- Oriente 55% Nord America 5% Sud- Centro America 17% Europa e Eurasia 10% Fonte: Rielaborazione dati BP Statistical Review of World Energy-June 2011

19 1. PETROLIO: Le Riserve Le riserve certe di petrolio nel Mondo saranno in grado di soddisfare le richieste per altri 46 anni. Il Venezuela è il Paese con le maggiori riserve di petrolio ( mb/d nel 2010). Rapporto Riserve Produzione: indica la durata di tempo in anni in cui le riserve attuali riescono a soddisfare la richiesta 100,0 90,0 80,0 70,0 60,0 93,9 81,9 50,0 40,0 30,0 35,8 46,2 20,0 10,0 0,0 21,7 14,8 14,8 Nord America Sud-Centro America Europa e Eurasia Medio-Oriente Africa Asia Mondo Fonte: Rielaborazione dati BP Statistical Review of World Energy-June 2011

20 1. PETROLIO: Produzione La produzione di petrolio è cresciuta di 1,8 mb/d nel 2010 (+2,2% rispetto al 2008). É stata una crescita su larga scala, con incrementi in tutte le regioni eccetto Europa e Eurasia. 90,0 80,0 70,0 Produzione di Petrolio nel 2010 (Milioni di barili al giorno) 82,1 I maggiori produttori di petrolio nel 2010 Nigeria +340 Variazione (10 3 b/d) 60,0 50,0 Qatar ,0 30,0 Cina ,0 10,0 0,0 13,8 7,0 17,7 25,2 10,1 8,3 US +246 Russia +236 Fonte: Rielaborazione dati BP Statistical Review of World Energy-June 2011

21 1. PETROLIO: Consumo Il consumo di petrolio è cresciuto di 2,7 mb/d nel I maggiori consumi sono stati registrati per le regioni dell Asia e del Pacifico. 100,0 90,0 80,0 70,0 Consumo di Petrolio nel 2010 (Milioni di barili al giorno) 87,4 60,0 50,0 40,0 30,0 20,0 10,0 0,0 23,4 Nord America 6,1 Sud-Centro America 19,5 Europa e Eurasia 7,8 3,3 Medio- Oriente 27,2 Africa Asia Mondo Fonte: Rielaborazione dati BP Statistical Review of World Energy-June 2011

22 2. CARBONE: Le Riserve Riserve mondiali di carbone (fine 2010)-Milioni di tonnellate Antracite Lignite Totale Fonte: Rielaborazione dati BP Statistical Review of World Energy-June 2011

23 2. CARBONE: Le Riserve Rapporto R-P (anni) Le riserve di carbone registrate nel 2010 sono in grado di soddisfare la richiesta mondiale per almeno altri 118 anni Europa e Eurasia detengono le maggiori riserve di carbone nel mondo (35%) Fonte: Rielaborazione dati BP Statistical Review of World Energy-June 2011 Medio- Oriente ed Africa 4% Asia 31% Europa e Eurasia 35% Nord America 28% Sud- Centro America 2%

24 2. CARBONE: Produzione 2010: La produzione di carbone è cresciuta del 6,3% sopra la media storica Cresce in USA e Asia Diminuisce in Europa La Cina è il maggiore produttore mondiale di carbone 1800 mtoe 48,3% del totale mondiale Produzione di Carbone (Milioni di Tonnellate equivalenti) Fonte: BP Statistical Review of World Energy-June 2011

25 3. CARBONE: Consumo 2010: Cresce del 7,6% (250 mtoe) La crescita più veloce dal 2003 Asia: Conta per il 79,7% del totale mondiale La crescita dei consumi è stata superiore alla media in tutte le regioni ad eccezione del Medio Oriente e Africa Consumo di carbone nel 2010 ( Milioni di tonnellate equivalenti) Fonte: BP Statistical Review of World Energy-June 2011

26 3. GAS NATURALE: Le Riserve 2010: le riserve globali di gas naturale ammontano a 187,1 miliardi di metri cubi. Sono concentrate soprattutto nel Medio-Oriente. 200,0 180,0 160,0 140,0 120,0 100,0 80,0 60,0 40,0 20,0 0,0 Riserve Mondiali di Gas naturale (fine 2010)- Miliardi di metri cubi 9,9 7,4 63,1 75,8 14,7 16,2 187,1 Africa 8% Medio- Oriente 40% Asia e pacifico 9% Nord America 5% Sud- Centro America 4% Europa e Eurasia 34% Fonte: Rielaborazione dati BP Statistical Review of World Energy-June 2011

27 3. GAS NATURALE: Le Riserve Le attuali riserve certe di gas naturale saranno sufficienti a soddisfare i prossimi 58,6 anni di produzione globale. 80,0 Rapporto Riserve-Produzione (anni) 70,0 60,0 50,0 60,5 70,5 58,6 40,0 45,9 30,0 32,8 20,0 10,0 12,0 0,0 Nord America Sud-Centro America Europa e Eurasia Africa Asia e pacifico Mondo Fonte: Rielaborazione dati BP Statistical Review of World Energy-June 2011

28 3. GAS NATURALE: Produzione La produzione mondiale è cresciuta del 7,3% nel 2010 (+ 217 miliardi di metri cubi) Ha superato per dieci anni il tasso medio di crescita in tutte le regioni di produzione È cresciuta rapidamente in Russia (+11,6%) 3500,0 3000,0 2500,0 2000,0 1500,0 1000,0 500,0 0,0 Produzione mondiale di gas naturale nel 2010 (Miliardi di metri cubi) 826,1 161,2 1043,1 460,7 209,0 493,2 3193,3 Fonte: Rielaborazione dati BP Statistical Review of World Energy-June 2011

29 3. GAS NATURALE: Consumo È cresciuto del 7,4%: l'aumento più rapido dal ,0 Consumo mondiale di gas naturale nel 2010 (Miliardi di metri cubi) La crescita è stata superiore alla media in ogni regione, ma soprattutto in Medio Oriente 3000,0 2500,0 2000,0 1500,0 3169,0 Gli Stati Uniti hanno avuto il maggior incremento mondiale dei consumi 1000,0 500,0 0,0 846,1 147,7 1137,2 365,5 105,0 567,6 Fonte: Rielaborazione dati BP Statistical Review of World Energy-June 2011

30 3. GAS NATURALE: Gli scambi GNL Sono cresciuti del 10,1% nel 2010, trainati da una forte crescita (+22,6%) nelle spedizioni Rappresenta il 30,5% del commercio mondiale del gas Esportazioni dominate dalla regione del Medio Oriente Qatar (il più grande fornitore di GNL al mondo) : le esportazioni sono cresciute del 53,2% Gasdotti Il trasporto attraverso gasdotti è cresciuto del 5,4%, guidato dalla crescita in Russia Europa e Eurasia contano per circa i 2/3 del commercio mondiale tramite gasdotto Fonte: BP Statistical Review of World Energy-June 2011

31 4. URANIO: Le Riserve Riserve certe di uranio nel 2009 (10 3 tonnellate) Fonte: World Nuclear Association

32 4. URANIO: Produzione Il 62% della produzione mondiale di uranio deriva dalle miniere di Kazakistan (33%), Canada (18%) e Australia (11%) Tonnellate di Uranio Germania Francia Pakistan (est) Romania (est) Brasile Rep. Ceca India (est) Sud Africa Cina (est) Ucraina (est) USA Uzbekistan Russia Niger Namibia Australia Canada Kazakistan Fonte: World Nuclear Association

33 4. URANIO: Consumo Nel mondo, vengono consumate circa tonnellate di uranio all anno, destinate soprattutto ai reattori convenzionali Si stima che le attuali riserve di uranio potranno soddisfare la richiesta per altri 80 anni Il mercato dell'uranio si sta riprendendo: dopo il crollo in seguito all'incidente di Fukushima, la conferma dei grandi programmi nucleari in India e in Cina fa prevedere che la richiesta aumenterà nel prossimo futuro La produzione nucleare dell'india aumenterà di 13 volte entro il 2030 Notevoliancheleprevisioniperla Corea del Sud: entro il 2024 la potenza nucleare sarà almeno raddoppiata, arrivando a MW Consumo mondiale di energia nucleare (Milioni di tonnellate equivalenti) Fonte: BP Statistical Review of World Energy-June 2011

34 5. ENERGIA RINNOVABILE Il consumo di energia rinnovabile è cresciuto del 15,5% nel 2010, il più rapido tasso di espansione dal 1990 Consumo di energia rinnovabile ( Milioni di tonnellate equivalenti) OCSE : principale fonte di produzione di energia da fonti rinnovabili (77,5% del totale mondiale nel 2010) non-ocse: hanno accelerato notevolmente a partire dal 2007, arrivando a superare la crescita OCSE in termini percentuali Fonte: BP Statistical Review of World Energy-June 2011

35 5. ENERGIA RINNOVABILE La quota di energia rinnovabile nel consumo globale di energia ha raggiunto l 1,3% nel 2010, mentre nel 2000 era appena dello 0,6% Anche se le quote aggregate rimangono basse, per i singoli paesi il contributo delle rinnovabili rappresenta ormai una quota significativa del consumo di energia primaria. Otto nazioni hanno una quota delle energie rinnovabili superiore al 5%, tra cui la Danimarca con il 13,1% Solare Fotovoltaico nel 2010 (MW di potenza installata) Eolico nel 2010 (MW di potenza installata) Altri 19% Nord America 7% Europa 74% Africa 0,6% Medio- Oriente 0,1% Asia 32% Nord America 23% Sud-Centro America 1% Europa e Eurasia 44%

36 DOMANDA DI ENERGIA FUTURA NUCLEARE COMBUSTIBILI FOSSILI RINNOVABILI

37 Lo Sviluppo del Nucleare Reattori costruiti OECD Non OECD Potenza globale (GW) Fonte: IEA WEO 2011

38 La potenza nucleare nel La produzione di elettricità dal nucleare scende al 13% dal 18% del reattori 339 GW di potenza installata lorda Potenza nucleare nel mondo per regioni (fine 2010) Reattori in funzione Potenza lorda installata(gw) Contributo alla produzione totale di energia elettrica(%) Reattori in costruzione 374 GW di potenza installata netta 83% della potenza appartiene ai paesi OECD nazioni intenzionate a costruire nuovi reattori 55 nuovi reattori in costruzione nei paesi non OECD Cina: conta per il 63% delle costruzioni di impianti iniziata nel 2010 Ha uno dei programmi nucleari più ampi del mondo (20 unità sotto costruzione) Russia : conta per il 13% Tempo di vita medio degli impianti 26 anni OECD Non-OECD Mondo

39 Prima di Fukushima: Previsioni al 2050 Consumo di uranio (ton) Potenza installata (GW) Ipotesi 1. Senza introdurre nuove politiche energetiche Ipotesi 2. Riduzione delle emissioni di CO 2 della metà rispetto al livello registrato nel ,6 milioni

40 Incidente di Fukushima Giappone: Perdita di 9,7 GW di potenza nucleare Perdita di 12 GW di potenza da impianti che bruciano carbone, gas e petrolio Viene bloccato anche l impianto di Hamaoka: persi altri 3,6 GW di potenza Aumenta la dipendenza a breve termine dalle altre fonti fossili (carbone, gas, petrolio) Domanda di petrolio in Giappone per il settore della potenza nel 2011: 230 barili al giorno Domanda di GNL in Giappone per il settore della potenza nel 2011: 10 miliardi di metri cubi Nel Mondo: L impatto sul mercato del gas e petrolio è stato limitato perché i volumi coinvolti non sono così elevati rispetto alla fornitura totale mondiale L incidente di Fukushima ha contribuito ad incrementare la pressione sui prezzi dell energia, ma non così tanto come altri fattori (es. le rivolte nel MENA, stop dell importazione libica ecc.)

41 Previsioni Come cambierebbe lo scenario energetico mondiale se ci fosse un basso contributo del nucleare? Scenario previsto ( ): Paesi OECD: non vengono costruiti ulteriori reattori dopo quelli già realizzati I reattori costruiti prima del 1980 vengono ritirati dopo un tempo di vita di 45 anni I reattori costruiti dopo il 1980 vengono ritirati dopo un tempo di vita di 50 anni

42 Previsioni Low Nuclear Case Potenza installata (GW) Nuovi impianti (GW) Dismissioni (GW) OECD Non-OECD 0 6 OECD Non-OECD Mondo Fonte: Rielaborazione dati IEA World Energy Outlook 2011

43 TENDENZE FUTURE 2040: Petrolio, gas e carbone ammonteranno a circa 4/5 del mix combustibile Petrolio + 70 % della domanda rispetto al 2010 ll petrolio rimane la fonte di energia principale Verso l Età d Oro del Gas naturale Spostamento verso tecnologie lowcarbon Il gas naturale diventa il secondo combustibile più richiesto Carbone La domanda raggiunge il picco nel 2025 per poi diminuire In risposta al miglioramento delle tecnologie lowcarbon Soprattutto nei paesi OECD Nucleare + 2,2% all anno Tale incremento è condizionato dall incidente di Fukushima del 2011 Rinnovabili Cresce l eolico Fonte: 2012-The Outlook for Energy: A View to 2040, Exxon Mobile

44 IL FUTURO DEL GAS NATURALE Oggi: il gas non convenzionale ammonta al 50% delle riserve disponibili di gas naturale È geograficamente più diffuso del gas convenzionale 2040: la quota di gas non convenzionale sulla produzione complessiva di gas aumenta sino a rappresentare 1/5 del totale, nonostante la velocità di sviluppo vari significativamente da regione a regione Un età d oro del gas richiederà un elevato livello tecnologico É la più pulita tra le fonti fossili ma il suo maggiore consumo (senza il supporto di tecnologie di stoccaggio e cattura dell anidride carbonica - CCS) non sarà di per sé sufficiente ad indirizzare il mondo lungo un percorso di emissioni coerente con l obiettivo di limitare l aumento della temperatura media mondiale entro i 2 C Fonte: 2012-The Outlook for Energy: A View to 2040, Exxon Mobile

45 TREND ENERGETICI A CONFRONTO WEO 2010: I combustibili fossili mantengono un ruolo centrale nel mix di energia primaria ma la loro quota scende dall 81% del 2008 al 74% nel Il nucleare ha un ruolo chiave nell abbattimento delle emissioni di CO 2. Domanda di energia primaria - Previsioni (WEO 2010)

46 TREND ENERGETICI A CONFRONTO WEO 2011: La domanda totale di energia primaria sarà Mtoe. Il gas supera il carbone prima del 2030 e soddisfa ¼ della domanda mondiale di energia entro il La domanda di gas cresce del 2% annuo. Il nucleare è rivisto al ribasso. Domanda di energia primaria - Previsioni (WEO 2011) Mtoe Other renewables Biomass Hydro Nuclear Gas Oil

47 TREND ENERGETICI A CONFRONTO Nel 2035, la domanda di gas sarà maggiore del 13% rispetto a quanto previsto nel La crescita del gas è collegata agli avvenimenti del 2011 che hanno allontanato la maggior parte dei paesi dai programmi nucleari. (WEO 2011)

48 Conclusioni Scenari futuri ( ) Cresce la domanda di energia nonostante le variazioni nel panorama economico. I paesi non-ocse (guidati da Cina e India), rappresentano il 90% della domanda futura. Un futuro senza nucleare comporterebbe un maggiore sfruttamento delle fonti rinnovabili, con un conseguente miglioramento di efficienza delle attuali tecnologie. Allo stesso tempo però aumenterebbe anche il consumo di fonti fossili per compensare la maggiore richiesta di energia nel breve termine.

Report sul gas naturale

Report sul gas naturale Report sul gas naturale A) Focus Energia B) Produzione Gas Naturale C) Consumo Gas Naturale D) Riserve Gas Naturale E) Il Commercio Mondiale di Gas Naturale F) I prezzi G) Il Nord America H) L Europa I)

Dettagli

Panorama. Sul contesto energetico mondiale. Energia & Risorse 37. luglio/agosto 2012 LA TERMOTECNICA

Panorama. Sul contesto energetico mondiale. Energia & Risorse 37. luglio/agosto 2012 LA TERMOTECNICA luglio/agosto 2012 Panorama Energia & Risorse 37 di G. Moncada Lo Giudice, F. Asdrubali, A. Rotili Sul contesto energetico mondiale Nei momenti di crisi economica, gli studiosi, gli enti di ricerca, i

Dettagli

2012 Scenari Energetici al 2040

2012 Scenari Energetici al 2040 212 Scenari Energetici al Sommario Fondamentali a livello globale 2 Settore residenziale e commerciale 3 Settore dei trasporti 4 Settore industriale 5 Produzione di energia elettrica 6 Emissioni 7 Offerta

Dettagli

Atlante Statistico dell Energia. RIE per AGI

Atlante Statistico dell Energia. RIE per AGI Atlante Statistico dell Energia RIE per AGI Settembre 215 ENERGIA E AMBIENTE 14 Emissioni totali di CO2 principali nei paesi Europei 12 1 mln tonn. 8 6 4 2 199 1992 1994 1996 1998 2 22 24 26 28 21 212

Dettagli

Parte 1 - La questione energetica. Parte 2 - L energia nucleare come fonte energetica: fissione e fusione

Parte 1 - La questione energetica. Parte 2 - L energia nucleare come fonte energetica: fissione e fusione Parte 1 - La questione energetica Parte 2 - L energia nucleare come fonte energetica: fissione e fusione Gilio Cambi INFN Bologna & Dipartimento di Fisica ed Astronomia Università di Bologna Pesaro, 22

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

WORLD ENERGY OUTLOOK SINTESI

WORLD ENERGY OUTLOOK SINTESI WORLD ENERGY 2 0 11 OUTLOOK SINTESI WORLD ENERGY 2 0 11 OUTLOOK SINTESI Italian translation AGENZIA INTERNAZIONALE PER L ENERGIA L Agenzia Internazionale per l Energia (AIE) è un organismo autonomo istituito

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Energia Italia 2012 Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Anche il 2012 è stato un anno in caduta verticale per i consumi di prodotti energetici, abbiamo consumato: 3 miliardi

Dettagli

Agenda. Energia nel Mondo. La storia del Petrolio. Il Petrolio sta per finire? E il Gas?

Agenda. Energia nel Mondo. La storia del Petrolio. Il Petrolio sta per finire? E il Gas? ENERGIA.. Agenda Energia nel Mondo La storia del Petrolio Il Petrolio sta per finire? E il Gas? 2 Energia nel Mondo La storia del Petrolio Il Petrolio sta per finire? E il Gas? 3 Quanta energia consumiamo

Dettagli

LE RISORSE ENERGETICHE FOSSILI LORO EVOLUZIONE A LIVELLO MONDIALE

LE RISORSE ENERGETICHE FOSSILI LORO EVOLUZIONE A LIVELLO MONDIALE LE RISORSE ENERGETICHE FOSSILI LORO EVOLUZIONE A LIVELLO MONDIALE Alessandro Clerici Chairman Gruppo di Studio WEC «World Energy Resources» Senior Corporate Advisor - CESI S.p.A. ATI--MEGALIA Conferenza

Dettagli

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Scenario di riferimento Lo studio WETO (World energy, technology and climate policy

Dettagli

World Energy Outlook SINTESI. Italian translation

World Energy Outlook SINTESI. Italian translation World Energy Outlook SINTESI Italian translation 2014 AGENZIA INTERNAZIONALE PER L ENERGIA L Agenzia Internazionale per l Energia (AIE) è un organismo autonomo istituito nel novembre del 1974. Il suo compito

Dettagli

8,5 7,9 7,3 6,3 5,7 5,1 5,2 4,2 2,4 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010-1,3

8,5 7,9 7,3 6,3 5,7 5,1 5,2 4,2 2,4 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010-1,3 Panoramica del settore delle energie rinnovabili in Romania La Romania si trova nel centro geografico d'europa (nel sud-ovest del centro Europa). Il paese ha 21,5 milioni di abitanti e si estende su una

Dettagli

LA GEOTERMIA. Carlo Tricoli, ENEA - Studi e Strategie Servizio Prospettive Tecnologiche per la Sostenibilità. Trieste, 24 ottobre 2012

LA GEOTERMIA. Carlo Tricoli, ENEA - Studi e Strategie Servizio Prospettive Tecnologiche per la Sostenibilità. Trieste, 24 ottobre 2012 LA GEOTERMIA Carlo Tricoli, ENEA - Studi e Strategie Servizio Prospettive Tecnologiche per la Sostenibilità Trieste, 24 ottobre 2012 1 CONTENUTO SITUAZIONE INTERNAZIONALE SCENARI E PREVISIONI IEA INVESTIMENITI

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo

Università degli Studi di Bergamo Università degli Studi di Bergamo PROSPETTIVE ENERGETICHE E GREEN ECONOMY NEL CONTESTO ITALIANO Antonio Perdichizzi 1 Motivi della grande attualità del problema dell ENERGIA Impatto ECONOMICO - prezzo

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

World Energy Outlo ok SINTESI

World Energy Outlo ok SINTESI World Energy Outlo ok 2010 SINTESI World Energy Outlook 2010 Il mondo sembra emergere dalla peggiore recessione economica degli ultimi decenni. Nell ambito dell Accordo di Copenhagen molti paesi hanno

Dettagli

Forum ABI, Roma 17 giugno 2011 Green Energy: rinnovare il credito alle energie rinnovabili. Massimo Beccarello Direttore Energia Confindustria

Forum ABI, Roma 17 giugno 2011 Green Energy: rinnovare il credito alle energie rinnovabili. Massimo Beccarello Direttore Energia Confindustria Forum ABI, Roma 17 giugno 2011 Green Energy: rinnovare il credito alle energie rinnovabili Massimo Beccarello Direttore Energia Confindustria Dipendenza dalle fonti primarie in Italia e in Europa Rapporto

Dettagli

2012 ENEA Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l energia e lo sviluppo economico sostenibile Lungotevere Thaon di Revel, 76 00196 Roma

2012 ENEA Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l energia e lo sviluppo economico sostenibile Lungotevere Thaon di Revel, 76 00196 Roma L analisi 2009-2010 RAPPORTO ENERGIA E AMBIENTE 2009-2010 L Analisi A cura dell Unità Centrale Studi e Strategie 2012 ENEA Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l energia e lo sviluppo economico sostenibile

Dettagli

Febbraio 2015. Soluzioni Energetiche Intelligenti da un Leader Mondiale

Febbraio 2015. Soluzioni Energetiche Intelligenti da un Leader Mondiale Febbraio 2015 Soluzioni Energetiche Intelligenti da un Leader Mondiale Agenda 1. Chi è SunEdison? 2. Il mercato energetico mondiale oggi 3. La nostra strategia Dove siamo diretti? 4. TerraForm Power P.

Dettagli

LE DRIVING FORCES DEI PRINCIPALI INQUINANTI A LIVELLO INTERNAZIONALE. Mario C. Cirillo APAT

LE DRIVING FORCES DEI PRINCIPALI INQUINANTI A LIVELLO INTERNAZIONALE. Mario C. Cirillo APAT LE DRIVING FORCES DEI PRINCIPALI INQUINANTI A LIVELLO INTERNAZIONALE Mario C. Cirillo APAT Qualche cenno sulle dinamiche inerenti a: i componenti del gruppo del G8 (Canada, Francia, Germania, Giappone,

Dettagli

Energia, tecnologia e sfide ambientali: fosche previsioni della ricerca europea per il mondo nel 2030

Energia, tecnologia e sfide ambientali: fosche previsioni della ricerca europea per il mondo nel 2030 IP/3/661 Bruxelles, 12 maggio 23 Energia, tecnologia e sfide ambientali: fosche previsioni della ricerca europea per il mondo nel 23 Nel 23 il consumo mondiale di energia risulterà raddoppiato; tra le

Dettagli

Energie Rinnovabili ed Efficienza energetica

Energie Rinnovabili ed Efficienza energetica Energie Rinnovabili ed Efficienza energetica AGENZIA PER LA DIFFUSIONE DELLE TECNOLOGIE PER L INNOVAZIONE Fondazione Silvio Tronchetti Provera Milano, 20 giugno 2011 Prof. Massimo Beccarello Facoltà di

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

Legacoop: Dalle biomasse uno sviluppo sostenibile per il territorio Francesco Starace - Amministratore Delegato Enel Green Power

Legacoop: Dalle biomasse uno sviluppo sostenibile per il territorio Francesco Starace - Amministratore Delegato Enel Green Power Legacoop: Dalle biomasse uno sviluppo sostenibile per il territorio Francesco Starace - Amministratore Delegato Enel Green Power Roma, 28 Gennaio 2014 Prezzo del petrolio* Trend Consumi di petrolio a livello

Dettagli

REDRAWING MAP. World Energy Outlook Special Report. SINTESI Italian translation RIDEFINIRE IL QUADRO ENERGIA-CLIMA

REDRAWING MAP. World Energy Outlook Special Report. SINTESI Italian translation RIDEFINIRE IL QUADRO ENERGIA-CLIMA REDRAWING THE ENERGY-CLIMATE MAP World Energy Outlook Special Report SINTESI Italian translation RIDEFINIRE IL QUADRO ENERGIA-CLIMA Rapporto Speciale del World Energy Outlook AGENZIA INTERNAZIONALE PER

Dettagli

SINTESI. Italian Translation WORLD ENERGY OUTLOOK

SINTESI. Italian Translation WORLD ENERGY OUTLOOK SINTESI Italian Translation WORLD ENERGY OUTLOOK 2 0 1 3 WORLD ENERGY OUTLOOK 2013 In un mondo in cui le significative differenze tra i prezzi energetici regionali influenzano la competitività, chi sono

Dettagli

ENERGIA PULITA GLOBALE: Un opportunità da $2.3 trilioni

ENERGIA PULITA GLOBALE: Un opportunità da $2.3 trilioni ENERGIA PULITA GLOBALE: Un opportunità da $2.3 trilioni SOMMARIO ESECUTIVO Negli ultimi cinque anni, l economia dell energia pulita è emersa in tutto il mondo come una nuova, grande opportunità per gli

Dettagli

Il gas naturale i rigassificatori la politica energetica. Livorno, 29 marzo 2008 Comitato contro il rigassificatore offshore

Il gas naturale i rigassificatori la politica energetica. Livorno, 29 marzo 2008 Comitato contro il rigassificatore offshore Il gas naturale i rigassificatori la politica energetica Livorno, 29 marzo 2008 Comitato contro il rigassificatore offshore 1 Sono utilizzati non pareri di ambientalisti ma documenti di: Autorità come:

Dettagli

Investire nel Petrolio: I fondamentali che il trader deve conoscere

Investire nel Petrolio: I fondamentali che il trader deve conoscere www.dominosolutions.it - info@dominosolutions.it Investire nel Petrolio: I fondamentali che il trader deve conoscere 02 Luglio 2012 Il petrolio greggio è uno dei prodotti più utilizzati e richiesti nel

Dettagli

La situazione delle fonti rinnovabili in Italia Scenari energetici al 2020

La situazione delle fonti rinnovabili in Italia Scenari energetici al 2020 La situazione delle fonti rinnovabili in Italia Scenari energetici al 2020 Costantino Lato Direttore Studi, Statistiche e Servizi Specialistici Roma, 7 maggio 2010 www.gse.it 2 Indice Le attività del Gestore

Dettagli

Energy Efficiency Policies around the World: Review and Evaluation Gilberto Callera Presidente WEC Italia

Energy Efficiency Policies around the World: Review and Evaluation Gilberto Callera Presidente WEC Italia Energy Efficiency Policies around the World: Review and Evaluation Gilberto Callera Presidente WEC Italia 25 febbraio 2008 World Energy Council 2007 Perché Efficienza Energetica? 1. Grande volatilità dei

Dettagli

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a Già negli anni precedenti, la nostra scuola si è dimostrata t sensibile alle problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a stage in aziende e in centri di ricerca

Dettagli

Energia, ambiente ed efficienza

Energia, ambiente ed efficienza Energia, ambiente ed efficienza Collegio Gregorianum, Padova 21 maggio 2008 Arturo Lorenzoni Introduzione Il settore energetico ha un incidenza di primaria importanza sull economia nazionale. È il primo

Dettagli

Parte 1 - La questione energetica. Parte 2 - L energia nucleare come fonte energetica: fissione e fusione. Gilio Cambi

Parte 1 - La questione energetica. Parte 2 - L energia nucleare come fonte energetica: fissione e fusione. Gilio Cambi Parte 1 - La questione energetica Parte 2 - L energia nucleare come fonte energetica: fissione e fusione Gilio Cambi INFN Bologna & Dipartimento di Fisica Università di Bologna Pesaro, 23 e 30 Maggio 2012

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II TESI DI LAUREA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II TESI DI LAUREA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II FACOLTÀ DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRONICA TESI DI LAUREA FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI, GENERAZIONE DISTRIBUITA E CELLE AD IDROGENO: STATO

Dettagli

Dentro i prezzi dell energia elettrica in Italia. Crescita libera senza limite?

Dentro i prezzi dell energia elettrica in Italia. Crescita libera senza limite? The Adam Smith Society Milano, Hotel dei Cavalieri Dentro i prezzi dell energia elettrica in Italia. Crescita libera senza limite? 22 Settembre 2011 Il dilemma del mix 1.1 La rivoluzione del gas non convenzionale

Dettagli

Le rinnovabili in cifre

Le rinnovabili in cifre Le rinnovabili in cifre (Febbraio 2004) Le energie rinnovabili - il vento, l acqua, la biomassa, il sole e l energia geotermica costituiscono un enorme potenziale per la tutela del clima. Il nuovo Jahrbuch

Dettagli

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio 1 lezione: risorse energetiche e consumi Rubiera novembre 2006 1.1 LE FONTI FOSSILI Oltre l'80 per cento dell'energia totale consumata oggi nel mondo è costituita

Dettagli

E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili

E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili «Pas du pétrole mais des idées..» Lucio IPPOLITO Fisciano, 12 maggio 2011 L. IPPOLITO 2011

Dettagli

Pacchetto Unione dell Energia

Pacchetto Unione dell Energia Pacchetto Unione dell Energia Audizione presso le Commissioni riunite del Senato 10ª (Attività produttive, commercio e turismo) e 13ª (Territorio, ambiente, beni ambientali) Aldo Chiarini Amministratore

Dettagli

Piano Energetico Cantonale. Schede settoriali. Produzione di energia termica P.10. Gas naturale P.10

Piano Energetico Cantonale. Schede settoriali. Produzione di energia termica P.10. Gas naturale P.10 119 Situazione attuale (2008) La diffusione del gas naturale in Svizzera è iniziata a partire dalla metà degli anni Settanta, con la realizzazione del gasdotto di transito, che attraversa il paese per

Dettagli

Hera ti insegna un mestiere a scuola Gruppo Hera e Istituto Tecnico Industriale Statale G. Marconi di Forlì. Il pacchetto clima energia 20-20-20

Hera ti insegna un mestiere a scuola Gruppo Hera e Istituto Tecnico Industriale Statale G. Marconi di Forlì. Il pacchetto clima energia 20-20-20 Hera ti insegna un mestiere a scuola Gruppo Hera e Istituto Tecnico Industriale Statale G. Marconi di Forlì Il pacchetto clima energia 20-20-20 Sessione 1 La strategia 20-20-20: cos è e a quali problemi

Dettagli

Rivoluzione energetica, innovazione e crescita.

Rivoluzione energetica, innovazione e crescita. Rivoluzione energetica, innovazione e crescita. Prof. Valeria Termini Commissario dell Autorità per l Energia Elettrica e il Gas Vice-Presidente del Consiglio dei Regolatori europei dell'energia (Ceer)

Dettagli

Creare posti di lavoro proteggendo il clima I lavori verdi nei paesi del G8 e in Italia

Creare posti di lavoro proteggendo il clima I lavori verdi nei paesi del G8 e in Italia Briefing Creare posti di lavoro proteggendo il clima I lavori verdi nei paesi del G8 e in Italia Luglio 2009 I leader del G8 a L Aquila hanno l opportunità di dare impulso all economia e all occupazione

Dettagli

Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie. (anno 2009; % sul totale mondo) 8,7 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3,0 5,6

Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie. (anno 2009; % sul totale mondo) 8,7 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3,0 5,6 35 3 Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie (anno 29; % sul totale mondo) 28,3 25 2 15 16,4 18,2 24,1 22, 1 5 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3, Regno Unito 5,6 8,7 Francia Germania Giappone

Dettagli

Il settore elettrico italiano: dal Monopolio alla Concorrenza

Il settore elettrico italiano: dal Monopolio alla Concorrenza Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" Facoltà di Ingegneria Corso di Gestione ed Economia dell Energia e Fonti Rinnovabili Il settore elettrico italiano: dal Monopolio alla Concorrenza Ing. Tiziana

Dettagli

IL SETTORE ENERGETICO NEL 2014 E LE PROSPETTIVE PER IL 2015. I mercati energetici internazionali e le prospettive per l Italia.

IL SETTORE ENERGETICO NEL 2014 E LE PROSPETTIVE PER IL 2015. I mercati energetici internazionali e le prospettive per l Italia. IL SETTORE ENERGETICO NEL 2014 E LE PROSPETTIVE PER IL 2015 I mercati energetici internazionali e le prospettive per l Italia Vittorio D Ermo Direttore Osservatorio Energia AIEE Aprile 2015 Sommario n

Dettagli

Scenario sulle rinnovabili

Scenario sulle rinnovabili Scenario sulle rinnovabili Gabriele NICOLIS Direzione Commerciale e Marketing Verona, 10 febbraio 2012 Energia: il target dell Europa Libro Verde sul Risparmio energetico dell'unione Europea... la necessità

Dettagli

Lo scenario energetico in Italia

Lo scenario energetico in Italia Lo scenario energetico in Italia Il Bilancio Energetico Nazionale Il Ministero dello Sviluppo Economico pubblica annualmente il Bilancio Energetico Nazionale (BEN) del nostro Paese. Questo ci dà l opportunità

Dettagli

Gli impatti del gas non convenzionale attuali ed attesi sul mercato mondiale ed europeo

Gli impatti del gas non convenzionale attuali ed attesi sul mercato mondiale ed europeo Gli impatti del gas non convenzionale attuali ed attesi sul mercato mondiale ed europeo 2 marzo 2011 Edgardo Curcio Presidente AIEE Overview Introduzione Parte I: La situazione attuale del mercato del

Dettagli

DELLA SITUAZIONE NEL 2003

DELLA SITUAZIONE NEL 2003 IL MIX ENERGETICO ITALIANO: ANALISI DELLA SITUAZIONE NEL 2003 Enea Bari 1 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 2. ENERGIA ELETTRICA...4 3. ENERGIA TERMICA...11 4. CONCLUSIONI...13 Enea Bari 2 1. Introduzione Ogni

Dettagli

WORLD ENERGY INVESTMENT OUTLOOK

WORLD ENERGY INVESTMENT OUTLOOK WORLD ENERGY INVESTMENT OUTLOOK 2003 INSIGHTS RIASSUNTO INTERNATIONAL ENERGY AGENCY RIASSUNTO L investimento totale nelle infrastrutture di approvvigionamento di energia per il periodo 2001-2030 sarà di

Dettagli

Rapporto Statistico UE 27 Settore elettrico

Rapporto Statistico UE 27 Settore elettrico Rapporto Statistico UE 27 Settore elettrico Indice Introduzione... 2 Definizioni... 3 Evoluzione della produzione e della potenza per fonte nell UE 27... 5 Produzione e Potenza nel 2010 nell UE27... 6

Dettagli

Come e dove investire in Italia? Affrontare insieme le sfide che attendono il settore dell energia

Come e dove investire in Italia? Affrontare insieme le sfide che attendono il settore dell energia Come e dove investire in Italia? Affrontare insieme le sfide che attendono il settore dell energia Roma, 04 Ottobre 2011 Francesco Giorgianni Responsabile Affari Istituzionali Fonti energetiche primarie

Dettagli

RAPPORTO ENERGIA E AMBIENTE ANALISI E SCENARI 2009

RAPPORTO ENERGIA E AMBIENTE ANALISI E SCENARI 2009 RAPPORTO ENERGIA E AMBIENTE ANALISI E SCENARI 2009 Novembre 2010 RAPPORTO ENERGIA E AMBIENTE ANALISI E SCENARI 2009 2010 ENEA Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l energia e lo sviluppo economico

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 1 GIUGNO 2015 Il primo trimestre del 2015 ha portato con sé alcuni cambiamenti nelle dinamiche di crescita delle maggiori economie: alla moderata ripresa nell Area euro

Dettagli

RAPPORTO ENERGIA E AMBIENTE ANALISI E SCENARI 2009

RAPPORTO ENERGIA E AMBIENTE ANALISI E SCENARI 2009 RAPPORTO ENERGIA E AMBIENTE ANALISI E SCENARI 2009 Novembre 2010 Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l energia e lo sviluppo economico sostenibile RAPPORTO ENERGIA E AMBIENTE ANALISI E SCENARI 2009

Dettagli

Domanda ed offerta di gas naturale in Italia alla vigilia del nuovo anno termico: quali prospettive per un inverno al caldo?

Domanda ed offerta di gas naturale in Italia alla vigilia del nuovo anno termico: quali prospettive per un inverno al caldo? Domanda ed offerta di gas naturale in Italia alla vigilia del nuovo anno termico: quali prospettive per un inverno al caldo? Massimo Gallanti Sommario Scenario europeo La situazione in Italia Le previsioni

Dettagli

World Energy Outlook SINTESI

World Energy Outlook SINTESI World Energy Outlook SINTESI 2 0 0 9 World Energy Outlook 2009 Rispetto alla situazione presentata nel WEO-2008, la recessione economica ha portato ad un calo del consumo di energia, delle emissioni di

Dettagli

Raffinazione e distribuzione petrolifera in Italia: cambiamenti in atto e prospettive future

Raffinazione e distribuzione petrolifera in Italia: cambiamenti in atto e prospettive future Master in Gestione delle Risorse Energetiche Workshop Safe Raffinazione e distribuzione petrolifera in Italia: cambiamenti in atto e prospettive future Adriano Piglia Direttore Centro Studi SAFE Lunedì

Dettagli

PROF. ING. ANGELO SPENA spena@uniroma2.it

PROF. ING. ANGELO SPENA spena@uniroma2.it PROF. ING. ANGELO SPENA spena@uniroma2.it INTELLIGENCE ECONOMICA E ATTIVITA STRATEGICHE 1 Gli usi delle risorse naturali: analisi e interpretazione di serie storiche pluridecennali di dati relativi alle

Dettagli

TECNOLOGIE DELLE ENERGIE RINNOVABILI. Introduzione

TECNOLOGIE DELLE ENERGIE RINNOVABILI. Introduzione TECNOLOGIE DELLE ENERGIE RINNOVABILI Introduzione Giuseppe Franchini Dipartimento di Ingegneria e Scienze Applicate Università degli Studi di Bergamo 1 Principi di conversione dell energia Energia PRIMARIA

Dettagli

Confronto con scenari del sistema energetico nazionale Il modello MONET

Confronto con scenari del sistema energetico nazionale Il modello MONET Convegno World Energy Outlook Conseguenze sulla politica energetica nazionale 18 Giugno 2013 Politecnico di Milano Confronto con scenari del sistema energetico nazionale Il modello MONET Massimo Gallanti

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

WORLD ENERGY OUTLOOK 2012 SINTESI. Italian translation

WORLD ENERGY OUTLOOK 2012 SINTESI. Italian translation WORLD ENERGY OUTLOOK 2012 SINTESI Italian translation SINTESI WORLD ENERGY OUTLOOK 2012 Il World Energy Outlook (WEO) 2012 è uno strumento indispensabile per i decision maker della politica e dell industria

Dettagli

Energia, Ambiente e Politica Energetica

Energia, Ambiente e Politica Energetica Energia, Ambiente e Politica Energetica Prof. Dr. Massimo Filippini Facoltà di Scienze economiche, Università della Svizzera italiana e Department t of Management, Technology and Economics, ETH, Zurigo

Dettagli

Crescita della domanda di energia e necessità di nuovi modelli di sviluppo per le città

Crescita della domanda di energia e necessità di nuovi modelli di sviluppo per le città Crescita della domanda di energia e necessità di nuovi modelli di sviluppo per le città Paolo D Ermo - WEC Italia Energy Studies and Analysis Manager Ambiente e Società, 31 maggio 2011 World Energy Council

Dettagli

Fonti energetiche e strategie per la sicurezza

Fonti energetiche e strategie per la sicurezza Fonti energetiche e strategie per la sicurezza 1 Petrolio 2 3 4 5 Rapporto Prezzo/Riserve Prezzo di estrazione a tecnologia A $90,00 3 milioni di barili $60,00 2 milioni di barili $30,00 $0,00 100m 200m

Dettagli

Metodologia e risultati principali. settembre 2015

Metodologia e risultati principali. settembre 2015 Metodologia e risultati principali settembre 2015 La logica della transizione nello scenario Energy [R]evolution di Greenpeace I 7 passi della logica della transizione dell Energy [R]evolution: 1. Definire

Dettagli

Università degli Studi di Perugia. Ing. Andrea Nicolini La situazione energetica italiana

Università degli Studi di Perugia. Ing. Andrea Nicolini La situazione energetica italiana Università degli Studi di Perugia Ing. Andrea Nicolini La situazione energetica italiana 2 La situazione energetica italiana Domanda e offerta di energia Consumi di energia Fonti Energetiche Rinnovabili

Dettagli

Nel complesso quindi possiamo considerare l Italia una nazione all avanguardia in termini di efficienza e di contenimento di emissioni e inquinamento

Nel complesso quindi possiamo considerare l Italia una nazione all avanguardia in termini di efficienza e di contenimento di emissioni e inquinamento Efficienza Energetica L'Italia è tradizionalmente uno dei Paesi dell area OCSE a più elevata efficienza energetica: il consumo finale di energia per abitante, pari a 2,4 tonnellate equivalenti di petrolio/capita

Dettagli

Raffineria. Tabriz IGAT 1 TEHERAN-TABRIZ IGAT 2. Kermanshah Arak AHWAZ AZADEGAN MARUN YADAVARAN DARQUAIN AGHA JARI GACHSARAN DOROOD.

Raffineria. Tabriz IGAT 1 TEHERAN-TABRIZ IGAT 2. Kermanshah Arak AHWAZ AZADEGAN MARUN YADAVARAN DARQUAIN AGHA JARI GACHSARAN DOROOD. IRAN Snapshot Raffineria Oleodotto Gasdotto Giacimenti di petrolio Giacimenti di gas TURKMENISTAN-IRAN Tabriz TEHERAN-TABRIZ IGAT 2 NEKA-RASHT IGAT 1 Rasht TEHERAN Mahmudabad NEKA-TEHERAN Semnan Mashhad

Dettagli

Oggetto: indagine conoscitiva costi prodotti petroliferi ed energia elettrica e gas.

Oggetto: indagine conoscitiva costi prodotti petroliferi ed energia elettrica e gas. Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER L ENERGIA Oggetto: indagine conoscitiva costi prodotti petroliferi ed energia elettrica e gas. FABBISOGNO ENERGETICO Il consumo interno lordo del Paese

Dettagli

Le attività del Gestore dei Servizi Elettrici. Rapporto 2008

Le attività del Gestore dei Servizi Elettrici. Rapporto 2008 Le attività del Gestore dei Servizi Elettrici Rapporto 2008 Le attività del Gestore dei Servizi Elettrici Rapporto 2008 INDICE INTRODUZIONE... pag. 5 CAPITOLO 1 LO SCENARIO INTERNAZIONALE DELLE FONTI

Dettagli

1.Produzione e costo dell energia in Italia

1.Produzione e costo dell energia in Italia 1.Produzione e costo dell energia in Italia L Italia é ai primi posti in Europa per consumo energetico annuo dopo Germania, Regno Unito e Francia. Il trend dal 2000 al 2008 mostra un aumento del consumo

Dettagli

Da dove viene l energia per produrre l idrogeno?

Da dove viene l energia per produrre l idrogeno? CONVEGNO Da dove viene l energia per produrre l idrogeno? Ing. Fabrizio Mattotea (H2IT) H 2 IT - L associazione Italiana Nasce come Associazione nel 2003 Ha sede all interno della FAST (Federazione Associazioni

Dettagli

1.3. La nuova geografia economica mondiale

1.3. La nuova geografia economica mondiale 28 A cavallo della tigre 1.3. La nuova geografia economica mondiale Internet, elettronica, auto: da Occidente a Oriente Negli ultimi tre-cinque anni si sono verificati mutamenti molto profondi nell importanza

Dettagli

Rinnovabili e circular economy Visioni e scenari di sviluppo

Rinnovabili e circular economy Visioni e scenari di sviluppo Rinnovabili e circular economy Visioni e scenari di sviluppo Rinnovabili e circular economy Visioni e scenari di sviluppo PAOLO RICCI MANAGING DIRECTOR CLEAN ENERGY TREND 2013 ATTACCHI CONTRO LE POLITICHE

Dettagli

Le azioni di Enel per la sostenibilità energetica

Le azioni di Enel per la sostenibilità energetica Le azioni di Enel per la sostenibilità energetica Franco Donatini Resp. Rinnovabili Politiche di Ricerca e Sviluppo Enel I&I S.p.A Ravenna, 1 ottobre 2010 Il problema epocale La sfida del cambio climatico

Dettagli

Energia e sostenibilità: fonti,vettori e politiche energetiche

Energia e sostenibilità: fonti,vettori e politiche energetiche Panorama energetico attuale Università IUAV Corso di Fisica Tecnica Ambientale Laboratorio Integrato Innovazione-Sostenibilità 1 Energia e sostenibilità: fonti,vettori e politiche energetiche Fabio Peron

Dettagli

RICICLO ECO EFFICIENTE

RICICLO ECO EFFICIENTE RICICLO ECO EFFICIENTE L industria italiana del riciclo tra globalizzazione e sfide della crisi Duccio Bianchi Istituto di ricerche Ambiente Italia I temi del rapporto L industria del riciclo e la green

Dettagli

La situazione dell efficienza energetica globale Andamento dell efficienza energetica globale e per settore

La situazione dell efficienza energetica globale Andamento dell efficienza energetica globale e per settore Indagine condotta e formulata da Enerdata La situazione dell efficienza energetica globale Andamento dell efficienza energetica globale e per settore Indice 1. Andamento dell efficienza energetica globale

Dettagli

I Contratti per l energia elettrica e il gas nel settore privato Normative e mercati Struttura Bollette elettrica e del gas

I Contratti per l energia elettrica e il gas nel settore privato Normative e mercati Struttura Bollette elettrica e del gas I Contratti per l energia elettrica e il gas nel settore privato Normative e mercati Struttura Bollette elettrica e del gas Mauro Antonetti Corso per Energy Manager ANEA Napoli 16 Novembre 2012 Struttura

Dettagli

Quadro dei consumi energetici

Quadro dei consumi energetici Quadro dei consumi energetici La situazione nazionale Il quadro dei consumi energetici nazionali degli ultimi anni delinea una sostanziale stazionarietà per quanto riguarda il settore industriale e una

Dettagli

1.1.1 Crescita della domanda di elettricità

1.1.1 Crescita della domanda di elettricità 1.1 CARATTERISTICHE DEL SISTEMA ELETTRICO NAZIONALE 1.1.1 Crescita della domanda di elettricità In Italia, come in tutti i paesi industrializzati, la domanda di energia elettrica continua ad aumentare

Dettagli

LA VERITÀ SULLE BOLLETTE ELETTRICHE

LA VERITÀ SULLE BOLLETTE ELETTRICHE LA VERITÀ SULLE BOLLETTE ELETTRICHE 10 anni di aumenti per le famiglie italiane a causa della dipendenza dalle fonti fossili! Telegiornali e quotidiani lo hanno raccontato con grande enfasi negli ultimi

Dettagli

Geopolitica e trasporto di energia ovvero come può il commercio aiutare a conoscersi e allontanare le guerre

Geopolitica e trasporto di energia ovvero come può il commercio aiutare a conoscersi e allontanare le guerre Geopolitica e trasporto di energia ovvero come può il commercio aiutare a conoscersi e allontanare le guerre Antonio Sileo IEFE - Università Bocconi GREEN WEEK 2015, Padova 19 febbraio Contesto L energia

Dettagli

Energia e sostenibilità: fonti fossili e rinnovabili, vettori energetici e politiche energetiche

Energia e sostenibilità: fonti fossili e rinnovabili, vettori energetici e politiche energetiche Panorama energetico attuale Energia e sostenibilità: fonti fossili e rinnovabili, vettori energetici e politiche energetiche Consumo mondiale di energia fino al 2012 Fabio Peron Università IUAV - Venezia

Dettagli

Il mercato internazionale del macero: confronto tra India ed Europa. Jori Ringman, Responsabile del Riciclo, CEPI COMIECO, 12 ottobre 2006

Il mercato internazionale del macero: confronto tra India ed Europa. Jori Ringman, Responsabile del Riciclo, CEPI COMIECO, 12 ottobre 2006 Il mercato internazionale del macero: confronto tra India ed Europa Jori Ringman, Responsabile del Riciclo, CEPI COMIECO, 12 ottobre 2006 Confederazione delle Industrie Cartarie Europee I soci della CEPI:

Dettagli

#1y14: gennaio dicembre 2013

#1y14: gennaio dicembre 2013 Newsletter ASSOELETTRICA I principali dati congiunturali del settore elettrico italiano #1y14: gennaio dicembre 2013 I dati degli ultimi mesi del 2013 e le stime e valutazioni che se ne possono trarre

Dettagli

Le Risorse Energetiche Mondiali ed il caso Italia

Le Risorse Energetiche Mondiali ed il caso Italia Le Risorse Energetiche Mondiali ed il caso Italia Alessandro Clerici Presidente Onorario WEC Italia Delegato ANIE 1 CONTENUTO Survey of energy resources del WEC Nucleare: il caso Finlandia Il costo dell

Dettagli

nuove tecnologie per lo sviluppo sostenibile

nuove tecnologie per lo sviluppo sostenibile Fonti rinnovabili e nucleare: nuove tecnologie per lo sviluppo sostenibile del sistema elettrico italiano Ing. Paolo Ricci Consigliere Delegato di TerniEnergia Milano 9 ottobre 2009 - Palazzo Mezzanotte

Dettagli

Clima e il Protocollo di Kyoto Approfondimenti

Clima e il Protocollo di Kyoto Approfondimenti Clima e il Protocollo di Kyoto Approfondimenti BIOSOST BIOSOST di Roberta Di Monte 12/10/2013 C'è un piacere nei boschi senza sentieri, c'è un'estasi sulla spiaggia desolata, c'è vita, laddove nessuno

Dettagli

TPA ITALIA, un brand per aumentare il vantaggio competitivo delle eccellenze tecnologiche del Made in Italy nei nuovi scenari di mercato.

TPA ITALIA, un brand per aumentare il vantaggio competitivo delle eccellenze tecnologiche del Made in Italy nei nuovi scenari di mercato. TPA ITALIA, un brand per aumentare il vantaggio competitivo delle eccellenze tecnologiche del Made in Italy nei nuovi scenari di mercato. TPA ITALIA, la nuova piattaforma fieristica B2B dedicata ai sistemi

Dettagli

Petrolio, gas e lo sviluppo delle energie alternative

Petrolio, gas e lo sviluppo delle energie alternative Lodi, 19.12.2008 Renzo Capra Petrolio, gas e lo sviluppo delle energie alternative I prezzi delle materie prime energetiche Il prezzo del petrolio rimane il prezzo direttore dell energia (anche se circa

Dettagli

BETTER GROWTH, BETTER CLIMATE

BETTER GROWTH, BETTER CLIMATE BETTER GROWTH, BETTER CLIMATE The New Climate Economy Report EXECUTIVE SUMMARY La Commissione Mondiale per l Economia ed il Clima fu istituita per esaminare se sia possible ottenere una crescita economica

Dettagli

NOTE DI APPROFONDIMENTO

NOTE DI APPROFONDIMENTO Fondazione Manlio Masi Osservatorio nazionale per l internazionalizzazione e gli scambi NOTE DI APPROFONDIMENTO Nota 2 Le materie prime energetiche nel commercio estero italiano (Aprile 2006) 1 LE MATERIE

Dettagli

Le risorse energetiche mondiali, il nucleare l Italia

Le risorse energetiche mondiali, il nucleare l Italia Le risorse energetiche mondiali, il nucleare l Italia Alessandro Clerici 1 Link to the relevant page on the WEC website http://www.worldenergy.org/wecgeis/publications/default/launches/ser04/ser04.asp?mode=print&x=5&y=19

Dettagli