INDICE SOMMARIO. Capitolo II PRINCIPI GENERALI

Save this PDF as:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INDICE SOMMARIO. Capitolo II PRINCIPI GENERALI"

Transcript

1 xiii INDICE SOMMARIO Capitolo I NOZIONI INTRODUTTIVE 1.1. Premessa L autorita` di polizia Evoluzione legislativa La legislazione previgente La vigente normativa La definizione di esercizio pubblico I vari tipi di esercizi pubblici Capitolo II PRINCIPI GENERALI 2.1. L autorizzazione all esercizio di attività economica Le autorizzazioni di polizia nella legislazione vigente Caratteri peculiari delle autorizzazioni di polizia Le competenze dei Comuni dopo l entrata in vigore della legge 142 del I vari tipi di autorizzazioni di polizia La discrezionalita` dell autorita` di polizia La personalita` dell autorizzazione La rappresentanza I requisiti: a) requisiti soggettivi Segue: b) requisiti oggettivi L autorizzazione sanitaria La sorvegliabilità dei locali La tutela delle esigenze di ordine pubblico e di pubblica sicurezza Il procedimento di rilascio dell autorizzazione Il procedimento di cui all art. 19 della legge 241 del Il procedimento di cui all art. 20 della legge 241 del Elementi comuni della dichiarazione di inizio di attivita` e della domanda di autorizzazione Le attivita` di esercizio pubblico soggette alla disciplina di cui agli artt. 19 e 20 della legge 241 del Nella precedente normativa... 53

2 xiv indice sommario La normativa vigente Esame di alcune questioni interpretative in materia di semplificazione amministrativa La validita` dell autorizzazione La previgente normativa La vigente normativa Obblighi degli esercenti Attivita` consentite nei pubblici esercizi L installazione di giochi leciti ed apparecchi da trattenimento Vigilanza e sanzioni Divieto di fumare nei pubblici esercizi Annullamento e rinuncia dell autorizzazione Revoca dell autorizzazione Sospensione dell autorizzazione Decadenza dell autorizzazione Subingresso Le sanzioni amministrative Le sanzioni penali Le sanzioni accessorie Ordine di cessazione dell attività Ordine di sospensione dell attivita` Orario di attivita` La normativa vigente I poteri di coordinamento del Sindaco Le sanzioni Giornata di riposo settimanale e turni di ferie Vigilanza e controlli sugli esercizi pubblici Casistica La discrezionalità di polizia I requisiti Diniego di autorizzazione Voltura Revoca dell autorizzazione Poteri del Prefetto Poteri del Questore Sospensione dell autorizzazione Capitolo III L ESERCIZIO DELLE ATTIVITA` RICETTIVE Sezione I Disposizioni comuni 3.1. Premessa La legislazione vigente

3 xv 3.3. L individuazione degli standard minimi La classificazione alberghiera La legislazione previgente alla legge-quadro La classificazione secondo la legge-quadro Efficacia della classificazione Individuazione dell organo competente alla classificazione La denominazione della struttura ricettiva. La vigilanza Il vincolo di destinazione alberghiera La legislazione statale La legislazione regionale La determinazione dei prezzi. Dai prezzi amministrati alla liberalizzazione La previgente legislazione La nuova legislazione statale La legislazione regionale Obbligo dell indicazione dei prezzi Obbligo della annotazione e comunicazione delle persone alloggiate Obbligo di custodia delle cose portate dal cliente Obbligo dell iscrizione nel registro delle imprese Sezione II Le strutture ricettive alberghiere Le tipologie Individuazione Dipendenze e pertinenze L autorizzazione La legislazione statale La legislazione regionale La revoca dell autorizzazione Sezione III Le strutture ricettive all aperto La normativa La legislazione statale La legislazione regionale Le tipologie I campeggi I villaggi turistici L autorizzazione Sezione IV Le strutture ricettive extralberghiere Premessa

4 xvi indice sommario Gli esercizi di affittacamere La legislazione statale La legislazione regionale Attivita` ricettive in esercizi di ristorazione Bed and breakfast Case o appartamenti per vacanze Alloggi vacanze Strutture ricettive residence Residenze di campagna o country houses. Ilturismorurale Agriturismo La legislazione statale La legislazione regionale Disposizioni generali L autorizzazione Agriturismo venatorio Ittiturismo e pescaturismo Disposizioni comuni Pescaturismo Ittiturismo Case per ferie I centri per soggiorni sociali Premessa Foresterie per turisti Case religiose di ospitalita` Centri di soggiorno studi Centri di vacanza per anziani Centri vacanza per minori Gli ostelli o alberghi per la gioventu` La multiproprieta` Sezione V Le strutture ricettive montane I rifugi alpini I rifugi escursionistici ed i bivacchi Sezione VI Disposizioni varie I compiti degli enti locali Casistica Attività ricettiva alberghiera Annotazione delle persone alloggiate Esercizio di affittacamere Agriturismo Somministrazione di alimenti e bevande

5 xvii Sospensione e revoca dell autorizzazione Capitolo IV LA SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE 4.1. Premessa Dal r.d. 773 del 1931 al d.p.r. 616 del L orientamento della Corte costituzionale Il carattere di «pubblico esercizio» degli esercizi per la somministrazione di alimenti e bevande La legge 25 agosto 1991, n. 287 e la legislazione successiva La riforma costituzionale del 2001 ed il «decreto Bersani» I vari tipi di esercizi per la somministrazione di alimenti e bevande nella legislazione statale Premessa Esercizi di ristorazione per la somministrazione di pasti e bevande, comprese quelle aventi un contenuto alcolico superiore al 21 per cento del volume e di latte Esercizi per la somministrazione di bevande, comprese quelle alcoliche di qualsiasi gradazione, nonché di latte, di dolciumi, compresi i generi di pasticceria e gelateria, e di prodotti di gastronomia Esercizi di tipo A e B, in cui la somministrazione di alimenti e bevande viene effettuata congiuntamente ad attivita` di trattenimento e svago Esercizi per la somministrazione di bevande, nei quali è esclusa la somministrazione di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione La somministrazione di prodotti gastronomici negli esercizi di somministrazione di bevande Le gelaterie artigiane Divieto di somministrazione di superalcolici negli impianti sportivi, fiere, complessi dello spettacolo viaggiante, manifestazioni sportive e musicali all aperto Le tipologie secondo la normativa regionale La classificazione degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande Dalla pianificazione alla determinazione dei criteri per il rilascio delle autorizzazioni La previgente normativa La soluzione adottata dalla legge 287 del La legislazione regionale Le Commissioni L iscrizione al registro degli esercenti il commercio

6 xviii indice sommario La disciplina statale La disciplina regionale L autorizzazione per la somministrazione di alimenti e bevande di cui all art. 3, commi 1 e 4, della legge 287 del La disciplina statale La disciplina regionale Le autorizzazioni di cui all art. 3, comma 6, della legge 287 del La disciplina statale La disciplina regionale Autorizzazioni temporanee La legislazione statale La legislazione regionale Autorizzazioni stagionali La legislazione statale La legislazione regionale Distributori automatici La legislazione statale La legislazione regionale Somministrazione di alimenti e bevande su aree pubbliche La legislazione statale La legislazione regionale Il divieto di prosecuzione dell attivita` ed il diniego di autorizzazione Attivazione dell esercizio, efficacia dell autorizzazione e suo rinnovo La legislazione statale La legislazione regionale Trasferimento di sede e ampliamento dei locali La legislazione statale La legislazione regionale Rappresentanza La legislazione statale La legislazione regionale Subingresso La legislazione statale La legislazione regionale Revoca, sospensione e decadenza dell autorizzazione La legislazione statale La legislazione regionale Obblighi degli esercenti La legislazione statale La legislazione regionale Orari degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande La legislazione statale La legislazione regionale La disciplina derogatoria. L orario delle discoteche

7 xix La chiusura settimanale. Turni per ferie La legislazione statale La legislazione regionale Le sanzioni La legislazione statale La legislazione regionale Casistica Autorizzazione Revoca, sospensione, decadenza dell autorizzazione Discoteche Birreria. Prevenzione incendi Autorizzazione sanitaria Rispetto delle norme urbanistiche Orari Circoli privati Impresa artigiana Subingresso Attivita` di trattenimento e somministrazione di alimenti e bevande Capitolo V GLI ALTRI PUBBLICI ESERCIZI 5.1. Sale pubbliche per bigliardi o per altri giochi leciti La disciplina vigente La tabella dei giochi vietati I giochi nelle attrazioni dello spettacolo viaggiante L autorizzazione Il diniego di autorizzazione Sale bingo Alberghi diurni Stabilimenti di bagni Stabilimenti balneari La legislazione statale La legislazione regionale Il commercio su aree pubbliche negli stabilimenti balneari Tutela della qualita` delle acque di balneazione Stabilimenti termali La legislazione statale La legislazione regionale Piscine natatorie Autorimesse La disciplina legislativa Obblighi degli esercenti

8 xx indice sommario 5.9. Autoservizio pubblico non di linea (servizio taxi e noleggio con conducente). Disposizioni generali Premessa I regolamenti comunali La legislazione regionale Le competenze dei Comuni Ruolo dei conducenti adibiti ad autoservizi pubblici non di linea Figure giuridiche Servizio di taxi La normativa generale La sostituzione alla guida La liberalizzazione del servizio Servizio di noleggio con conducente Rilascio della licenza taxi e dell autorizzazione al noleggio con conducente Subingresso Servizio di noleggio senza conducente Servizio di noleggio di autobus con conducente La legislazione statale La legislazione regionale Noleggio nautico Esercizio di scommesse Premessa Il procedimento Casistica Sale giochi Stabilimenti balneari Autorimessa Servizio di taxi Servizio di noleggio Scommesse Capitolo VI LA TUTELA DELL ESERCENTE E DEL CONSUMATORE 6.1. Tutela dell esercente In sede di avvio del procedimento amministrativo Rimedi contro il divieto di prosecuzione dell attività ed il diniego di autorizzazione Azione di risarcimento per i danni provocati dalla pubblica amministrazione Istanza di revisione delle analisi Tutela del consumatore Premessa

9 xxi Tutela della salute Tutela della pubblica incolumità Indicazione dei prezzi e delle tariffe La tutela giurisdizionale Capitolo VII LE NOVITA` INTRODOTTE DAL D.L. 31 GENNAIO 2007, N. 7 (DECRETO BERSANI 2) 7.1. Premessa Comunicazione unica per la nascita dell impresa Misure urgenti per la liberalizzazione di alcune attività economiche Premessa Barbieri, parrucchieri, acconciatori, estetisti Attività di pulizia e disinfezione e di facchinaggio Attività di guida turistica e di accompagnatore turistico Attività di autoscuola Vendita dei carburanti Bibliografia Indice analitico

INDICE SOMMARIO. Capitolo II GLI ENTI ED ORGANISMI A RILEVANZA TURISTICA

INDICE SOMMARIO. Capitolo II GLI ENTI ED ORGANISMI A RILEVANZA TURISTICA INDICE SOMMARIO Capitolo I PRINCIPI GENERALI 1.1. Definizione del turismo... 1 1.2. Le varie forme di turismo... 3 1.3. I soggetti... 6 1.4. L attivita` dei pubblici poteri. Il ruolo dello Stato... 8 1.5.

Dettagli

Sportello Unico Attività Produttive (S.U.A.P.) COMUNE DI CATANZARO TABELLA DEI DIRITTI DI ISTRUTTORIA S.U.A.P.

Sportello Unico Attività Produttive (S.U.A.P.) COMUNE DI CATANZARO TABELLA DEI DIRITTI DI ISTRUTTORIA S.U.A.P. Sportello Unico Attività Produttive (S.U.A.P.) COMUNE DI CATANZARO TABELLA DEI DIRITTI DI ISTRUTTORIA S.U.A.P. ALLEGATO A ATTIVITA TURISTICO RICETTIVE (apertura,subingresso e variazioni) ATTIVITA ALBERGHIERA

Dettagli

5^ SETTORE URBANISTICA, AMBIENTE E ATTIVITA PRODUTTIVE

5^ SETTORE URBANISTICA, AMBIENTE E ATTIVITA PRODUTTIVE 5^ DENOMINAZIONE DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE CONCES DI SUOLO PER POSTEGGIO RINUNCIA COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE REVOCA CONCES DI POSTEGGIO SOSPEN CONCES DI POSTEGGIO AUSL, CCIAA 90 GG Hera, Polizia

Dettagli

AREA SERVIZI AL CITTADINO SERVIZIO SUAP

AREA SERVIZI AL CITTADINO SERVIZIO SUAP N. OGGETTO DEL PROCEDIMENTO NORMATIVA DI RIFERIMENTO 1 ACCONCIATORI ED ESTETISTI AREA SERVIZI AL CITTADINO SERVIZIO SUAP L. 17/08/2005, n. 174 - L. 4/01/1990, n. 1 - L.R. 20/11/2007, n. 17 - L. 2/04/2007,

Dettagli

Città di Porto Sant Elpidio (Provincia di Fermo)

Città di Porto Sant Elpidio (Provincia di Fermo) Città di Porto Sant Elpidio (Provincia di Fermo) Via Umberto I, 485 c.a.p. 63821 C.F. 81003650447 P. IVA 00357220441 I.A.: www.elpinet.it AREA 2 " SERVIZI ISTITUZIONALI, FINANZIARI E ATTIVITA' PRODUTTIVE"

Dettagli

PROCEDIMENTI COMUNI A TUTTI I SERVIZI DEL SETTORE. ORGANO RESPONSABILE ADOZIONE ATTO FINALE Responsabile del settore. Responsabile Settore I

PROCEDIMENTI COMUNI A TUTTI I SERVIZI DEL SETTORE. ORGANO RESPONSABILE ADOZIONE ATTO FINALE Responsabile del settore. Responsabile Settore I SETTORE I AFFARI GENERALI AFFARI LEGALI - PUBBLICA ISTRUZIONE D.SSA PAOLA ORO email p.oro@farainsabina.gov.it tel 07652779303 Pec_affarigenerali@pec.farainsabina.gov.it PROCEDIMENTI COMUNI A TUTTI I SERVIZI

Dettagli

Servizio Commercio. Commercio Fisso SCIA - apertura, esercizio vicinato (fino a 250 mq) per il controllo. 60 giorni. Servizio Commercio Responsabile

Servizio Commercio. Commercio Fisso SCIA - apertura, esercizio vicinato (fino a 250 mq) per il controllo. 60 giorni. Servizio Commercio Responsabile N. OGGETTO DEL PROCEDIMENTO RIFERIMENTI NORMATIVI DEL PROCEDIMENTO UNITA ORGANIZZATIVA RESPONSABILE ORGANO COMPETENTE ALL ADOZIONE DEL PROVVEDIMENTO TERMINE DI CONCLUSION E DEL PROCEDIMEN TO 1 2 Commercio

Dettagli

90 giorni. 90 giorni

90 giorni. 90 giorni Trasferimento di sede di grande struttura di vendita 90 giorni Ampliamento grande struttura di vendita 90 giorni Ampliamento e variazione merceologica grande struttura di vendita 90 giorni Apertura media

Dettagli

C O M U N E D I G R E Z Z A N A

C O M U N E D I G R E Z Z A N A DIRITTI DI SEGRETERIA E DI ISTRUTTORIA TIPO DI ATTO (RICHIESTA) EURO MODALITA VERSAMENTO Ricerca d archivio a pratica 20,00 AL DEPOSITO DELL ISTANZA Certificato di Destinazione Urbanistica (CDU): DA 1

Dettagli

UFFICIO ASSOCIATO SUAP

UFFICIO ASSOCIATO SUAP COMUNITA' COLLINARE DEL FRIULI TIPOLOGIE DEI PROCEDIMENTI ART.35 DLgs 33/2013 UFFICIO ASSOCIATO SUAP Titolare di P.O. : Eva Benetti, telefono 0432 889507 - fax 0432 889818 suap@san-daniele.it PEC: suap.comunitacollinare@certgov.fvg.it

Dettagli

SERVIZI ALLE IMPRESE AUTORIZZAZIONE ENTRO IL AUTORIZZAZIONE E CONTESTUALE CONCESSIONE DEL POSTEGGIO.

SERVIZI ALLE IMPRESE AUTORIZZAZIONE ENTRO IL AUTORIZZAZIONE E CONTESTUALE CONCESSIONE DEL POSTEGGIO. SERVIZI ALLE IMPRESE IN SEDE FISSA: ESERCIZI DI VICINATO (APERTURA, AMPLIAMENTO, RIDUZIONE, SUBINGRESSO E CESSAZIONE ATTIVITA') IN SEDE FISSA: MEDIE STRUTTURE DI VENDITA (APERTURA, AMPLIAMENTO) ART. 18

Dettagli

VENDITA STAMPA QUOTIDIANA E PERIODICA Punti vendita esclusivi e non 50,00

VENDITA STAMPA QUOTIDIANA E PERIODICA Punti vendita esclusivi e non 50,00 TABELLA DIRITTI SUAP TABELLA B COMMERCIO IN SEDE FISSA ESERCIZIO FINO A 250 MQ.: Nuovo esercizio apertura Subingresso Reintestazione - Variazioni Trasferimento di sede Ampliamento o riduz. Superficie di

Dettagli

Notifica Sanitaria (Reg. CE n. 852/2004) con ricevuta diritti ASL - SUAP

Notifica Sanitaria (Reg. CE n. 852/2004) con ricevuta diritti ASL - SUAP DENOMINAZIONE OGGETTO ADEMPIMENTI SANITARI Notifica Sanitaria (Reg. CE n. 852/2004) Comunicazione sanitaria per produzione, preparazione, confezionamento, deposito distribuzione, trasporto sostanze alimentari

Dettagli

STRUTTURA ORGANIZZATIVA S.U.A.P. convenzionato

STRUTTURA ORGANIZZATIVA S.U.A.P. convenzionato STRUTTURA ORGANIZZATIVA S.U.A.P. convenzionato Procedimento amministrativo L ESERCIZIO DEL PUBBLICHE TIPOLOGIA A L ESERCIZIO DEL PUBBLICHE TIPOLOGIA B CONCESSIONE POSTEGGIO NEI MERCATI STAGIONALE ALL ESERCIZIO

Dettagli

ALLEGATO A. S.U.A.P. Diritti di segreteria e spese di istruttoria

ALLEGATO A. S.U.A.P. Diritti di segreteria e spese di istruttoria ALLEGATO A S.U.A.P. Diritti di segreteria e spese di istruttoria Approvato con deliberazione CC n. 9 del 21.01.2016 DESCRIZIONE ATTI EDILIZIA ATTIVITA' PRODUTTIVE Spese di istruttoria (in Euro) Provvedimento

Dettagli

COMUNE DI LIMATOLA Provincia di Benevento

COMUNE DI LIMATOLA Provincia di Benevento TARIFFARIO SUAP Approvato con Delibera di Giunta Comunale n 101 del 19/06/2015 A V V I S O Che dal 19/06/2015 i versamenti dovuti per l inoltro delle istanze tramite lo Sportello Unico Attività Produttive

Dettagli

ELENCO DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI DEL COMUNE DI GUARENE Area segreteria- turismo - agricoltura commercio- polizia amministrativa

ELENCO DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI DEL COMUNE DI GUARENE Area segreteria- turismo - agricoltura commercio- polizia amministrativa ELENCO DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI DEL COMUNE DI GUARENE Area segreteria- turismo - agricoltura commercio- polizia amministrativa UFFICIO COMMERCIO RESPONSABILE DEL SERVIZIO: SEGRETARIO COMUNALE ISPETTORE

Dettagli

perseguito Riclassifica per il quinquennio / frazione di quinquennio della struttura ricettiva... Stelle... DICHIARA Villaggio Albergo

perseguito Riclassifica per il quinquennio / frazione di quinquennio della struttura ricettiva... Stelle... DICHIARA Villaggio Albergo Spazio per la vidimazione da parte del SUAP ALLEGATO B-10 Strutture Ricettive Decreto Legislativo 23/05/11 n. 79 L.R. 06/04/1996 n. 27 Decreto Assessorato turismo 11/06/2001 e n. 53/2001successive modifiche

Dettagli

Comune di Bertinoro - Elenco procedimenti - Settore IV - Servizi e Lavori Pubblici - Servizio Attività Economiche e Polizia Amministrativa

Comune di Bertinoro - Elenco procedimenti - Settore IV - Servizi e Lavori Pubblici - Servizio Attività Economiche e Polizia Amministrativa Responsabile dei provvedimenti: Ing. Barbara Dall'Agata Tel. 0543-469237 - e-mail: dallagata.b@comune.bertinoro.fc.itprotocollo@pec.comune.bertinoro.fc.it Responsabile dei procedimenti: Dr.ssa Bruna Sansoni

Dettagli

perseguito DICHIARA Alberghi ordinari Villaggio Albergo Albergo Diffuso Motel Alberghi residenziali Ostelli per la gioventù

perseguito DICHIARA Alberghi ordinari Villaggio Albergo Albergo Diffuso Motel Alberghi residenziali Ostelli per la gioventù Spazio per la vidimazione da parte del SUAP ALLEGATO B-10 Strutture Ricettive Decreto Legislativo n 79 del 23/05/11 art. 16 L.R. L.R. 1. Dati generali dell intervento 1.1 Indirizzo dell esercizio perseguito

Dettagli

1. Dati generali dell intervento

1. Dati generali dell intervento ALLEGATO B-10 Strutture ricettive Legge n 135/2001 LR n 10/2005 1. Dati generali dell intervento 1.1 Ubicazione intervento (Indicare il Comune e l indirizzo inseriti nel modulo di domanda unica sezione

Dettagli

Autorizzazioni temporanee di somministrazione e vendita su area pubblica e su area privata:

Autorizzazioni temporanee di somministrazione e vendita su area pubblica e su area privata: All' Unità Licenze Mercati Scoperti, Locali di Pubblico Spettacolo e Attività Ricettive compete l attività di coordinamento, gestione e rilascio delle autorizzazioni e licenze per locali e manifestazioni

Dettagli

A CHI RIVOLGERSI PER

A CHI RIVOLGERSI PER A Accompagnatore turistico : Provincia, Settore Turismo Affittacamere : Provincia, Settore Turismo Agenzia viaggi : Provincia, Settore Turismo Agevolazioni regionali per il turismo : Regione, Sezione Turismo

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE LA DISCIPLINA PER LA DETERMINAZIONE DEGLI ORARI DEI PUBBLICI ESERCIZI Adottato con deliberazione consiliare n.49 dd. 26 novembre 1999.

Dettagli

Diritti di istruttoria della pratiche del settore Edilizia privata - Urbanistica: DIRITTI UFFICIO TECNICO

Diritti di istruttoria della pratiche del settore Edilizia privata - Urbanistica: DIRITTI UFFICIO TECNICO Diritti di istruttoria della pratiche del settore Edilizia privata - Urbanistica: DIRITTI UFFICIO TECNICO Fabbricati Residenziali Nuove costruzioni (per unità abitativa) 2 Ristrutturazione con cambio unità

Dettagli

Unità Organizzativa Responsabile: Servizio Polizia Municipale SUAP Responsabile: Com. Domenico Salvatore Ferrara

Unità Organizzativa Responsabile: Servizio Polizia Municipale SUAP Responsabile: Com. Domenico Salvatore Ferrara Unità Organizzativa Responsabile: Servizio Polizia Municipale SUAP Responsabile: Com. Domenico Salvatore Ferrara Servizio DEL Apertura / trasferimento sede / ampliamento superficie / sub ingresso in esercizio

Dettagli

A CHI RIVOLGERSI PER

A CHI RIVOLGERSI PER A Accompagnatore turistico : Provincia/Città metropolitana di Venezia, Settore Turismo vedi Affittacamere : Provincia/Città metropolitana di Venezia, Settore Turismo vedi Agenzia viaggi : Provincia/Città

Dettagli

AREA AMMINISTRATIVA - SERVIZIO POLIZIA LOALE

AREA AMMINISTRATIVA - SERVIZIO POLIZIA LOALE AREA AMMINISTRATIVA - SERVIZIO POLIZIA LOALE Polizia Amministrativa e Commercio ATTIVITA TEMPISTICA PROCEDIMENTO entro la data Verifica regolarità contributiva commercio prevista dalla su aree pubbliche

Dettagli

Elenco procedimenti pubblicati sullo sportello SUAP online

Elenco procedimenti pubblicati sullo sportello SUAP online CAROBBIO DEGLI ANGELI Elenco procedimenti pubblicati sullo sportello SUAP online Per accedere a tutte le informazioni connesse ai procedimenti gestite dallo sportello Suap è necessario cliccare il link,

Dettagli

Capacità Ricettiva 2015* - TERRITORIO PROVINCIALE DI COMO

Capacità Ricettiva 2015* - TERRITORIO PROVINCIALE DI COMO DATI RACCOLTI DA PROVINCIA di COMO - SETTORE TURISMO Capacità Ricettiva 2015* - TERRITORIO PROVINCIALE DI COMO CATEGORIA N Esercizi Alberghi 5 Stelle Lusso 5 821 87 389 389 Alberghi 4 Stelle 39 5.031 341

Dettagli

ELABORATO DAL TARIFFARIO DELLA PREVENZIONE REGIONE TOSCANA Prossimo aggiornamento ISTAT: 01/08/2011

ELABORATO DAL TARIFFARIO DELLA PREVENZIONE REGIONE TOSCANA Prossimo aggiornamento ISTAT: 01/08/2011 ELABORATO DAL TARIFFARIO DELLA PREVENZIONE REGIONE TOSCANA Prossimo aggiornamento ISTAT: 01/08/2011 Per calcolare le somme spettanti all Azienda Sanitaria si procederà come segue: 1) Si cerca nell elenco

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A Documento informativo redatto ai sensi di quanto disposto dal D. D. Lgs 14 marzo 2013, n. 33, riguardante gli obblighi di pubblicita', trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA Attività di somministrazione alimenti e bevande in pubblico esercizio Ai sensi dell art. 2 del D. L.vo 6/8/2012 n. 147 e dell art. 19 della Legge 241/90 IL SOTTOSCRITTO

Dettagli

Manifestazioni temporanee di pubblico spettacolo: Indirizzo: Via Larga 12 Milano - 3 piano - stanza 346 Telefono:

Manifestazioni temporanee di pubblico spettacolo: Indirizzo: Via Larga 12 Milano - 3 piano - stanza 346 Telefono: Al Servizio Pubblici Spettacoli Licenze e Attività Ricettive compete l attività di coordinamento, gestione e rilascio delle autorizzazioni e licenze per locali e manifestazioni di spettacolo e la gestione

Dettagli

Comune di Carbonate Provincia di Como. Domanda di autorizzazione all esercizio di somministrazione alimenti e bevande

Comune di Carbonate Provincia di Como. Domanda di autorizzazione all esercizio di somministrazione alimenti e bevande Bollo 14,62 Comune di Carbonate Provincia di Como Domanda di autorizzazione all esercizio di somministrazione alimenti e bevande Ai sensi della Legge Regionale 30/2003 Il/la sottoscritto/a data di nascita

Dettagli

COMUNE DI VILLACIDRO Provincia del Medio Campidano SERVIZIO POLIZIA MUNICIPALE e ATTIVITA PRODUTTIVE

COMUNE DI VILLACIDRO Provincia del Medio Campidano SERVIZIO POLIZIA MUNICIPALE e ATTIVITA PRODUTTIVE COMUNE DI VILLACIDRO Provincia del Medio Campidano SERVIZIO POLIZIA MUNICIPALE e ATTIVITA PRODUTTIVE ADEMPIMENTI DI CUI ALL ART. 25, comma 1 e 2, D.lgs 33/2013 CONTROLLI ALLE IMPRESE ATTIVITA PRODUTTIVE

Dettagli

SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE (S.U.A.P.)

SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE (S.U.A.P.) CITTA DI TURSI Provincia di Matera SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE (S.U.A.P.) DIRITTI DI ISTRUTTORIA Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 01 del 22.02.2014 CITTA DI TURSI Provincia

Dettagli

cod_int tit_int flg_tipo_proc des_cud SUAPVENEZIA GRUPPO

cod_int tit_int flg_tipo_proc des_cud SUAPVENEZIA GRUPPO cod_int tit_int flg_tipo_proc des_cud SUAPVENEZIA GRUPPO 51000007 Realizzazione nuovo scarico di acque reflue assimilabili alle domestiche che recapitano in rete fognaria pubblica AUTORIZZAZIONE Comune

Dettagli

Notifica Sanitaria (Reg. CE n. 852/2004) con ricevuta diritti ASL - SUAP

Notifica Sanitaria (Reg. CE n. 852/2004) con ricevuta diritti ASL - SUAP DENOMINAZIONE OGGETTO STRUTTURA ORGANIZZATIVA COMPETENTE RESPONSABILE PROCEDIMENTO RESPONSABILE PROVVEDIMENTO FINALE TERMINE DI CONCLUSIONE MODULISTICA ALLEGATI NORMATIVA DI RIFERIMENTO EVENTUALE OPERATIVITA':

Dettagli

Legge regionale LIGURIA 12 novembre 2014, n. 32 (Artt. 1, 16, 20, 21, 34, 38, 46, 53 e 61).

Legge regionale LIGURIA 12 novembre 2014, n. 32 (Artt. 1, 16, 20, 21, 34, 38, 46, 53 e 61). Legge regionale LIGURIA 12 novembre 2014, n. 32 (Artt. 1, 16, 20, 21, 34, 38, 46, 53 e 61). Testo unico in materia di strutture turistico ricettive e norme in materia di imprese turistiche. TITOLO I Norme

Dettagli

COMUNE DI BRIVIO Provincia di Lecco

COMUNE DI BRIVIO Provincia di Lecco Censimento dei procedimenti Amministrativi comunali COMANDO POLIZIA LOCALE AIRUNO/BRIVIO/IMBERSAGO UFFICIO: - POLIZIA LOCALE RESPONSABILE UNICO DEL SERVIZIO: Comm. Agg. Della Corte Antonio mail: comandante@comune.brivio.lc.it

Dettagli

ASSESSORATO ALLE ATTIVITA ECONOMICHE, TURISMO, SPORT SERVIZIO ATTIVITA ECONOMICHE. 1. Commercio in sede fissa 2. 2. Commercio in aree pubbliche 3

ASSESSORATO ALLE ATTIVITA ECONOMICHE, TURISMO, SPORT SERVIZIO ATTIVITA ECONOMICHE. 1. Commercio in sede fissa 2. 2. Commercio in aree pubbliche 3 ASSESSORATO ALLE ATTIVITA ECONOMICHE, TURISMO, SPORT SERVIZIO ATTIVITA ECONOMICHE RACCOLTA ED ELABORAZIONE DEI DATI STATISTICI RELATIVI ALLE ATTIVITA ECONOMICHE PERIODO 1 GENNAIO-31 DICEMBRE 2013 Indice

Dettagli

SETTORE ATTIVITA PRODUTTIVE SERVIZIO COMMERCIO/POLIZIA AMMINISTRATIVA

SETTORE ATTIVITA PRODUTTIVE SERVIZIO COMMERCIO/POLIZIA AMMINISTRATIVA SETTORE ATTIVITA PRODUTTIVE SERVIZIO COMMERCIO/POLIZIA AMMINISTRATIVA Procedimento: AFFITTACAMERE - presentazione SCIA - SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA - Legge Regione Liguria 7 febbraio 2008,

Dettagli

COMUNE DI FOSSANO. D) AREE RESIDENZIALI A PARCO PRIVATO (Art N.d.A. P.R.G.C.) / mc. 6,28 8,49 14,77 1,8662 0,75 /mc.

COMUNE DI FOSSANO. D) AREE RESIDENZIALI A PARCO PRIVATO (Art N.d.A. P.R.G.C.) / mc. 6,28 8,49 14,77 1,8662 0,75 /mc. TABELLA 1 DESTIN / mc. PRIM. SEC. MENTO / mc. PRIM. SEC. P. 1 A) AREE IN TESSUTO EDILIZIO ESISTENTE: 1 - Area del Centro Storico 2 - Area dei tessuti di vecchi impianto di valore storico-ambientale (art.

Dettagli

Attività Produttive. Somministrazione Somministrazione di alimenti e bevande (esercizi ordinari ) Descrizione

Attività Produttive. Somministrazione Somministrazione di alimenti e bevande (esercizi ordinari ) Descrizione Attività Produttive Somministrazione Somministrazione di alimenti e bevande (esercizi ordinari ) Descrizione PUBBLICI ESERCIZI, SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E BEVANDE. a) esercizi di ristorazione, per la

Dettagli

A CUI SONO ASSOGGETTATE LE IMPRESE DEL COMUNE DI ALBINO AI SENSI DELLA NORMATIVA VIGENTE

A CUI SONO ASSOGGETTATE LE IMPRESE DEL COMUNE DI ALBINO AI SENSI DELLA NORMATIVA VIGENTE ELENCO DELLE TIPOLOGIE di CONTROLLO A CUI SONO ASSOGGETTATE LE IMPRESE DEL COMUNE DI ALBINO AI SENSI DELLA NORMATIVA VIGENTE art. 25 c.1 lett. b) d.lgs. 33/2013 L'ufficio commercio, controlla la regolarità

Dettagli

ESERCIZI DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE. Ai sensi della L.R. 30/03, il sottoscritto. Nome

ESERCIZI DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE. Ai sensi della L.R. 30/03, il sottoscritto. Nome ESERCIZI DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE Al Comune di... 1 5 2 4 9 Ai sensi della L.R. 30/03, il sottoscritto in qualità di: titolare dell'omonima impresa individuale

Dettagli

Allegato alla Delibera G.C. n 21 del 18/03/2015 Pag. 1

Allegato alla Delibera G.C. n 21 del 18/03/2015 Pag. 1 PROSPETTO RIEPILOGATIVO DI ISTRUTTORIA TITOLI EDILIZI, PIANI ATTUATIVI, ATTESTAZIONI E CERTIFICAZIONI IN MATERIA URBANISTICO-EDILIZIA E ALTRA AUTORIZZAZIONI Attestazioni, certificazioni, dichiarazioni

Dettagli

S.U.A.P. COMUNE DI FONTANIVA (PD) indentificativo 2698 DIRITTI DI ISTRUTTORIA

S.U.A.P. COMUNE DI FONTANIVA (PD) indentificativo 2698 DIRITTI DI ISTRUTTORIA Allegato A) S.U.A.P. COMUNE DI FONTANIVA (PD) indentificativo 2698 DIRITTI DI ISTRUTTORIA TIPOLOGIA RILASCI (NUOVE APERTURE) RINNOVI VARIAZIONI TRASFERIMENTI SUBINGRESSI ACCONCIATORE BARBIERE ESTETISTA

Dettagli

DIRITTI ISTRUTTORIA S.U.A.P.

DIRITTI ISTRUTTORIA S.U.A.P. DIRITTI ISTRUTTORIA S.U.A.P. imposta di bollo su Acconciatori, Estetisti, Tatuaggi e Piercing SCIA nuova apertura attività di Acconciatore e/o Estetista SCIA trasferimento attività di Acconciatore e/o

Dettagli

Al Comune di. Codice ISTAT. Ufficio destinatario

Al Comune di. Codice ISTAT. Ufficio destinatario Al Comune di Codice ISTAT Ufficio destinatario Segnalazione certificata di inizio/modifica/variazione/cessazione attività per attività ricettiva non alberghiera (bed & breakfast, case per ferie, affittacamere,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPINA DELLE PRESTAZIONI SOGGETTE A CONTRIBUTO DA PARTE DELL'UTENTE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPINA DELLE PRESTAZIONI SOGGETTE A CONTRIBUTO DA PARTE DELL'UTENTE CITTÀ di SAVONA REGOLAMENTO PER LA DISCIPINA DELLE PRESTAZIONI SOGGETTE A CONTRIBUTO DA PARTE DELL'UTENTE (Legge 27/12/1997 n. 449, articolo 43, comma 4) ADOTTATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERAZIONE

Dettagli

UFFICIO SUAP ATTIVITA REQUISITI SOGGETTIVI REQUISITI OGGETTIVI CRITERI DI CONTROLLO MODALITA DI CONTROLLO

UFFICIO SUAP ATTIVITA REQUISITI SOGGETTIVI REQUISITI OGGETTIVI CRITERI DI CONTROLLO MODALITA DI CONTROLLO UFFICIO SUAP ELENDO DELLE TIPOLOGIE DI CONTROLLO CUI SONO ASSOGGETTATE LE IMPRESE IN RAGIONE DELLA DIMENSIONE E DEL SETTORE DI ATTIVITA IN OTTEMPERANZA ALLE DISPOSIZIONI EX ART. 25 DEL D.LGS n 33/2013,

Dettagli

a campione - documentali - ispettive a campione - documentali - ispettive a campione - documentali - ispettive a campione - documentali - ispettive

a campione - documentali - ispettive a campione - documentali - ispettive a campione - documentali - ispettive a campione - documentali - ispettive Elenco delle tipologie di controllo a cui sono soggette le imprese in ragione della dimensione e del settore di attività Tipologia di controllo Dimensione impresa Settore attività Criteri di controllo

Dettagli

ANALISI CONSISTENZA RICETTIVA COMUNE DI LECCE TABELLA H. 1 TOTALE STRUTTURE RICETTIVE DICEMBRE 2007

ANALISI CONSISTENZA RICETTIVA COMUNE DI LECCE TABELLA H. 1 TOTALE STRUTTURE RICETTIVE DICEMBRE 2007 REGIONE PUGLIA - APT LECCE ANALISI CONSISTENZA RICETTIVA 2007 - COMUNE DI LECCE TABELLA H. 1 TOTALE STRUTTURE RICETTIVE DICEMBRE 2007 Tipo di esercizio ricettivo N. ESERCIZI Camere N. Posti letto % Esercizi

Dettagli

PUBBLICO ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE- SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA'

PUBBLICO ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE- SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' Al COMUNE DI BAGNOLO DEL SALENTO (Provincia di LECCE) PUBBLICO ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE- SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA'

Dettagli

giugno 2016 TABELLA FUNZIONI E CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE COMUNE DI ROVERETO adeguata art. 87 comma 1 LP 15/2015

giugno 2016 TABELLA FUNZIONI E CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE COMUNE DI ROVERETO adeguata art. 87 comma 1 LP 15/2015 giugno 2016 TABELLA FUNZIONI E CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE COMUNE DI ROVERETO adeguata art. 87 comma 1 CATEGORIE ATTIVITA a titolo esemplificativo Percentuale di applicazione Primaria, secondaria e costo

Dettagli

Dati turistici suddivisi per PROVINCE

Dati turistici suddivisi per PROVINCE Direzione Turismo, Sport, Parchi e Tempo Libero Anno Dati turistici suddivisi per PROVINCE SCHEDA - A ESERCIZI RICETTIVI Tipologie Settore Alberghiero / Extralberghiero Esercizi / Camere / Letti / Bagni

Dettagli

Elenco delle tipologie di controllo a cui sono soggette le imprese in ragione della dimensione e del settore di attività

Elenco delle tipologie di controllo a cui sono soggette le imprese in ragione della dimensione e del settore di attività Elenco delle tipologie di controllo a cui sono soggette le imprese in ragione della dimensione e del settore di attività Tipologia di controllo Dimensione impresa Settore attività Criteri di controllo

Dettagli

764,01 mq. 61,12 8% 15% 3 /3. interventi di recupero. interventi di recupero. nuova costruzione. nuova costruzione. RESIDENZA e attività affini

764,01 mq. 61,12 8% 15% 3 /3. interventi di recupero. interventi di recupero. nuova costruzione. nuova costruzione. RESIDENZA e attività affini Allegato parte integrante alla deliberazione del Consiglio Comunale n. 50 di data 23 settembre 2015 TABELLA FUNZIONI, COSTO DI COSTRUZIONE E CONTRIBUTO DI CONCESSIONE art. 87 della L.P. 15/2015 CATEGORIE

Dettagli

ESERCIZI PER LA SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE Domanda di autorizzazione Ai sensi dell art. 3 della Legge 287/1991

ESERCIZI PER LA SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE Domanda di autorizzazione Ai sensi dell art. 3 della Legge 287/1991 Bollo 14.62 Al Sig. SINDACO del Comune di MESAGNE (BR) ESERCIZI PER LA SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE Domanda di autorizzazione Ai sensi dell art. 3 della Legge 287/1991 Il sottoscritto

Dettagli

TABELLA D SPAZI DI PARCHEGGIO 7 MARZO 2016

TABELLA D SPAZI DI PARCHEGGIO 7 MARZO 2016 TABELLA D SPAZI DI PARCHEGGIO 7 MARZO 2016 FUNZIONI E QUANTITA' MINIME CATEGORIE ATTIVITA' rientranti a titolo esemplificativo A RESIDENZA E ATTIVITÀ AFFINI A1 Residenza ordinaria residenza ordinaria ai

Dettagli

AL SINDACO DEL COMUNE DI GUALDO TADINO

AL SINDACO DEL COMUNE DI GUALDO TADINO AL SINDACO DEL COMUNE DI GUALDO TADINO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA DI FATTORIA DIDATTICA (legge regionale n. 13 del 22/02/2005 e smi regolamento regionale n. 7 del 14/10/2008) e combinato

Dettagli

Comune di Valenza. Piano triennale di prevenzione della corruzione 2014-2016 Allegato 2. Processi e procedimenti riconducibili alle Aree a rischio

Comune di Valenza. Piano triennale di prevenzione della corruzione 2014-2016 Allegato 2. Processi e procedimenti riconducibili alle Aree a rischio 0 Comune di Valenza Piano triennale di prevenzione della corruzione 2014-2016 Allegato 2 Processi e procedimenti riconducibili alle Aree a rischio 1. AREA ACQUISIZIONE E PROGRESSIONE DELPERSONALE (PROCESSI

Dettagli

Nome del soggetto che esercita il potere sostitutivo in caso di inerzia

Nome del soggetto che esercita il potere sostitutivo in caso di inerzia 1 Verifica e rilascio autorizzazione parcheggio disabili IV Locale Locale vedi link 20 giorni Richiesta di parte 2 Verifica e rilascio autorizzazione passo carrale IV Locale Locale vedi link 30 giorni

Dettagli

Diritti di segreteria relativi agli atti SUAP Commercio Polizia Amministrativa Ufficio di POLIZIA LOCALE

Diritti di segreteria relativi agli atti SUAP Commercio Polizia Amministrativa Ufficio di POLIZIA LOCALE ALLEGATO B Allegato alla delibera di Giunta Comunale n.. del. Diritti di segreteria relativi agli atti SUAP Commercio Polizia Amministrativa Ufficio di POLIZIA LOCALE Tipo di procedimento Specifiche/a

Dettagli

N ATTIVITA' TIPO DI ATTO TIPO DI PRATICA DIRITTI

N ATTIVITA' TIPO DI ATTO TIPO DI PRATICA DIRITTI N ATTIVITA' TIPO DI ATTO TIPO DI PRATICA DIRITTI 1 Acconciatori, barbieri, parrucchieri 1, Variazione 1, 2 Affido di reparto Affido in gestione di un reparto, comunicazione, 3 Affitto di poltrona, cabina

Dettagli

Glossario. I locali, situati in fabbricati rurali, nei quali viene dato alloggio a turisti da imprenditori agricoli.

Glossario. I locali, situati in fabbricati rurali, nei quali viene dato alloggio a turisti da imprenditori agricoli. 16. TURISMO Glossario Alberghi Gli esercizi ricettivi aperti al pubblico, a gestione unitaria, che forniscono alloggio, eventualmente vitto ed altri servizi accessori, in camere ubicate in uno o più stabili

Dettagli

Allegato A: Diritti di istruttoria SUAP

Allegato A: Diritti di istruttoria SUAP COMUNE DI MELITO DI NAPOLI PROVINCIA DI NAPOLI 1 V SETTORE - Assetto e Sviluppo del territorio Disciplinare di organizzazione e funzionamento dello Sportello Unico per le Attività Produttive Allegato A:

Dettagli

DATA E ORA DI ARRIVO OGGETTO

DATA E ORA DI ARRIVO OGGETTO TIPO PROCEDIMENTO NUMERO PRATICA DATA E ORA DI ARRIVO OGGETTO SCIA 04616570265-29122014-1531 29/12/2014 15:36 Subingresso in attività di somministrazione per mezzo di distributori automatici ubicati in

Dettagli

Individuazion e tipo istanza che attiva il. Vizi istruttori comportanti. procedimento. Sospensione. del proc.

Individuazion e tipo istanza che attiva il. Vizi istruttori comportanti. procedimento. Sospensione. del proc. PROCEDIMENTI DI COMPETENZA Servizio: ATTIVITA ECONOMICHE l UNIONE dei Comuni (FASE 1) N. Procemento Responsabile Materia turistico alberghiera 1 Attività esercizio azienda alberghiera (art. 16 LR 16/2004)

Dettagli

SERVIZIO DI POLIZIA MUNICIPALE

SERVIZIO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO DI POLIZIA MUNICIPALE Struttura organizzativa competente Segnaletica stradale termine di Procedimento conclusione Accesso ai documenti amministrativi Adozione Ordinanze per segnaletica stradale

Dettagli

titolo intervento INTEGRAZIONI - CONFORMABILITA' Comunicaziozione/integrazione di intervento precedentemente avviato TAXI NOLEGGIO CON CONDUCENTE,

titolo intervento INTEGRAZIONI - CONFORMABILITA' Comunicaziozione/integrazione di intervento precedentemente avviato TAXI NOLEGGIO CON CONDUCENTE, titolo intervento INTEGRAZIONI - CONFORMABILITA' Comunicaziozione/integrazione di intervento precedentemente avviato TAXI NOLEGGIO CON CONDUCENTE, AUTO E AUTOBUS Trasferire in altro locale la rimessa per

Dettagli

DISTRIBUTORI - NOLEGGIATORI DI APPARECCHI DA GIOCO

DISTRIBUTORI - NOLEGGIATORI DI APPARECCHI DA GIOCO Al DIRIGENTE del Settore ATTIVITA PRODUTTIVE COMMERCIO-POLIZIA AMM.VA - COMUNE DI SANREMO Il sottoscritto nato a il codice fiscale n. residente in - Via telefono n Legale rappresentante della Soc. cod.

Dettagli

Tariffe relative alle prestazioni di competenza del Suap

Tariffe relative alle prestazioni di competenza del Suap Tariffe relative alle prestazioni di competenza del Suap n Tipo di atto Specifiche/Attività istruttoria 1 Parere preventivo 2 3 Dichiarazione di inizio attività produttiva - segnalazione certificata di

Dettagli

Cat. 11 CI. 3 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Cat. 11 CI. 3 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Cat. 11 CI. 3 Fase. 14 Protocollo n. 13947 Pratica n. 11032 COMUNE di SAVONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DATA: 19 MARZO 2009 NUMERO: 56 OGGETTO: Settore Servizi Demografici e Commercio.

Dettagli

Al Comune di GIUGLIANO IN CAMPANIA

Al Comune di GIUGLIANO IN CAMPANIA Mod. SCIA generica servizi SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) per l attività di SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN ZONE NON SOTTOPOSTE A TUTELA INIZIO ATTIVITÀ - SUBINGRESSO TRASFERIMENTO

Dettagli

ASSESSORATO ALLE ATTIVITA ECONOMICHE, TURISMO, SPORT SERVIZIO ATTIVITA ECONOMICHE. 1. Commercio in sede fissa 2. 2. Commercio in aree pubbliche 3

ASSESSORATO ALLE ATTIVITA ECONOMICHE, TURISMO, SPORT SERVIZIO ATTIVITA ECONOMICHE. 1. Commercio in sede fissa 2. 2. Commercio in aree pubbliche 3 ASSESSORATO ALLE ATTIVITA ECONOMICHE, TURISMO, SPORT SERVIZIO ATTIVITA ECONOMICHE RACCOLTA ED ELABORAZIONE DEI DATI STATISTICI RELATIVI ALLE ATTIVITA ECONOMICHE PERIODO 1 GENNAIO-31 DICEMBRE 2014 Indice

Dettagli

TABELLE DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI (Art. 3 del Regolamento del procedimento amministrativo)

TABELLE DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI (Art. 3 del Regolamento del procedimento amministrativo) C O M U N E DI M O N T E R E N Z I O PROVINCIA DI BOLOGNA P.zza G. De Giovanni n 1 40050 Monterenzio Telefono 051 / 92.90.02 Fax 051 / 92.92.92 E-mail: segreteria@comune.monterenzio.bologna.it TABELLE

Dettagli

C I T T A di N A R D O Provincia di Lecce Area Funzionale 6ª: Sportello Unico Attività Produttive Servizio attività produttive Agricoltura

C I T T A di N A R D O Provincia di Lecce Area Funzionale 6ª: Sportello Unico Attività Produttive Servizio attività produttive Agricoltura C I T T A di N A R D O Provincia di Lecce Area Funzionale 6ª: Sportello Unico Attività Produttive Servizio attività produttive Agricoltura TARIFFARIO DEI DIRITTI DI SEGRETERIA S.U.A.P. (Importi espressi

Dettagli

MODULO. 2. L ospitalità. Le strutture ricettive

MODULO. 2. L ospitalità. Le strutture ricettive MODULO 2. L ospitalità Lezione 9 Le strutture ricettive 1/3 L ospitalità nella storia Prima del turismo moderno Prime forme di alloggio: caravanserragli Dal VI secolo a.c.: mansiones, stabulari, stationes

Dettagli

COMUNE DI USINI. Ufficio S.U.A.P. (Sportello Unico Attività Produttive) Commercio ed edilizia produttiva

COMUNE DI USINI. Ufficio S.U.A.P. (Sportello Unico Attività Produttive) Commercio ed edilizia produttiva COMUNE DI USINI PROVINCIA DI SASSARI Via Risorgimento n 7 Tel. 79/387 Fax. 79/38699 Sito internet: www.comune.usini.ss.it email: comunediusini@cert.legalmail.it MONITORAGGIO TEMPI MEDI PROCEDIMENTI AMM.VI

Dettagli

Azienda USL n.12 di Viareggio Dipartimento di Prevenzione

Azienda USL n.12 di Viareggio Dipartimento di Prevenzione ELABORATO DAL TARIFFARIO DELLA PREVENZIONE REGIONE TOSCANA Prossimo aggiornamento ISTAT: 01/08/2010 Per calcolare le somme spettanti all Azienda Sanitaria si procederà come segue: 1) Si cerca nell elenco

Dettagli

COMUNE DI GIOIOSA IONICA

COMUNE DI GIOIOSA IONICA COMUNE DI GIOIOSA IONICA ( Provincia di Reggio Calabria ) E-mail uffcom.agostino@libero.it Recapiti Tel. 096451536 Tel 0964410520 PEC SUAP : suap.gioiosaionica@smepec.it Responsabile del procedimento D.ssa

Dettagli

ATTIVITA OBBLIGHI E ADEMPIMENTI RIF. NORMATIVO E MODULISTICA 1. COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO

ATTIVITA OBBLIGHI E ADEMPIMENTI RIF. NORMATIVO E MODULISTICA 1. COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO ELENCO DEGLI OBBLIGHI E DEGLI ADEMPIMENTI OGGETTO DELLE ATTIVITA DI CONTROLLO CHE LE IMPRESE SONO TENUTE A RISPETTARE PER OTTEMPERARE ALLE DISPOSIZIONI NORMATIVE (D. Lgs. 33/2013, art. 25, c. 1 lett. b)

Dettagli

Oggetto: Diritti di segreteria da applicarsi ai procedimenti del settore AA.PP. - SUAP

Oggetto: Diritti di segreteria da applicarsi ai procedimenti del settore AA.PP. - SUAP DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE COMUNE DI PULSANO Provincia di Taranto N. 65 del 18/05/2015 Oggetto: Diritti di segreteria da applicarsi ai procedimenti del settore AA.PP. - SUAP L anno 2015 il giorno

Dettagli

Piano degli Interventi Variante n. 11

Piano degli Interventi Variante n. 11 Comune di Vigonza Piano degli Interventi Variante n. 11 Norme tecniche Novembre 2014 Comune di Vigonza Piano degli Interventi Sindaco Nunzio Tacchetto Segretario Comunale Daniela Guzzon Responsabile del

Dettagli

UFFICIO SEGRETERIA - ATTIVITA' PRODUTTIVE TERMINE DI CONCLUSIONE. Responsabile Settore AA.GG.

UFFICIO SEGRETERIA - ATTIVITA' PRODUTTIVE TERMINE DI CONCLUSIONE. Responsabile Settore AA.GG. UFFICIO SEGRETERIA - ATTIVITA' PRODUTTIVE DENOMINAZIONE E OGGETTO DEL PROCEDIMENTO STRUTTURA ORGANIZZATIVA COMPETENTE RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO RESPONSABILE DEL PROVVEDIMENTO TERMINE DI CONCLUSIONE

Dettagli

SUAP CASTEGGIO.

SUAP CASTEGGIO. SUAP CASTEGGIO comune.casteggio@pec.provincia.pv.it COMUNI ASSOCIATI ALLO SUAP CASTEGGIO: 1) Comune di Casteggio Capofila - 2) Comune di Santa Giuletta 3) Comune di Bastida Pancarana 4) Comune di Castelletto

Dettagli

L.R. 30 dicembre 2009 n. 38 Il percorso: l informazionel

L.R. 30 dicembre 2009 n. 38 Il percorso: l informazionel LA DIRETTIVA SERVIZI NOVITA ED OPPORTUNITA PER LE IMPRESE IN EUROPA Torino, 1 Luglio 2011 L APPLICAZIONE DELLA DIRETTIVA SERVIZI IN PIEMONTE Laura Faina Regione Piemonte Direzione Affari Istituzionali

Dettagli

SERVIZIO COMMERCIO E POLIZIA AMMINISTRATIVA

SERVIZIO COMMERCIO E POLIZIA AMMINISTRATIVA Responsabile del Procedimento: Dott.ssa Elisa De Negri Tel. 019/25790201 e-mail: b.amministrazione@comune.bergeggi.sv.it SERVIZIO COMMERCIO E POLIZIA AMMINISTRATIVA N. Denominazione del procedimento Settore/Servizio

Dettagli

Casa COMUNE di FRANCOLISE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERA N. 188 del 20/11/2015 OGGETTO: Diritti istruttoria SUAP. Aggiornamento. Tabella allegata. SUAP - SPORTELLO UNICO ATTIVITA'

Dettagli

SUAP I GELSI DEI COMUNI DI ALZATE BRIANZA, ANZANO DEL PARCO, ALSERIO, BRENNA, LURAGO D ERBA, MERONE E MONGUZZO

SUAP I GELSI DEI COMUNI DI ALZATE BRIANZA, ANZANO DEL PARCO, ALSERIO, BRENNA, LURAGO D ERBA, MERONE E MONGUZZO SUAP I GELSI DEI COMUNI DI ALZATE BRIANZA, ANZANO DEL PARCO, ALSERIO, BRENNA, LURAGO D ERBA, MERONE E MONGUZZO Piazza Municipio n. 1 22040 ALZATE BRIANZA (CO) Tel. 031/6349306 031/6349323 031/6349322 -

Dettagli

MUNICIPIO DI MESSINA COPIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO IN SOSTITUZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

MUNICIPIO DI MESSINA COPIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO IN SOSTITUZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE MUNICIPIO DI MESSINA COPIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO IN SOSTITUZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Deliberazione 894 del 20 Novembre 2012 Oggetto: Rimborso Spese Istruttoria Modifica Deliberazione

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C e D (NUOVE/SUBINGRESSO Ecc.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C e D (NUOVE/SUBINGRESSO Ecc.) AL COMUNE DI LUCERA UFFICIO SUAP SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C e D (NUOVE/SUBINGRESSO Ecc.) Il sottoscritto nato a il e residente

Dettagli

COMUNE DI MOLTENO. DIRITTI DI SEGRETERIA SU ATTI URBANISTICO-EDILIZI Tariffa in Euro. Fino a 300 mc. 103,00

COMUNE DI MOLTENO. DIRITTI DI SEGRETERIA SU ATTI URBANISTICO-EDILIZI Tariffa in Euro. Fino a 300 mc. 103,00 COMUNE DI MOLTENO DIRITTI DI SEGRETERIA SU ATTI URBANISTICO-EDILIZI Tariffa in Euro PERMESSO DI COSTRUIRE AUTORIZZAZIONE AMBIENTALE Residenziali: Fino a 300 mc. 103,00 da 301 a 500 mc. 155,00 da 501 a

Dettagli

COMUNICA TIPO DI OPERAZIONE [ ] AVVIO ATTIVITÀ [ ] MODIFICA DEI LOCALI Breve descrizione dell operazione:

COMUNICA TIPO DI OPERAZIONE [ ] AVVIO ATTIVITÀ [ ] MODIFICA DEI LOCALI Breve descrizione dell operazione: STRUTTURA RICETTIVA -DICHIARAZIONE INIZIO ATTIVITA - n. 3 copie in carta semplice AFFITTACAMERE PROFESSIONALE AFFITTACAMERE NON PROFESSIONALE CASA E APPARTAMENTI VACANZE RESIDENZE D EPOCA (*) Sportello

Dettagli

SPORTELLO UNICO ATTIVITA' PRODUTTIVE Unione dei Comuni Val di Bisenzio

SPORTELLO UNICO ATTIVITA' PRODUTTIVE Unione dei Comuni Val di Bisenzio SPORTELLO UNICO ATTIVITA' PRODUTTIVE Unione dei Comuni Val di Bisenzio Diritti di segreteria e istruttoria relativi alle attività produttive all.1 delibera G.U n. 88 del 28/12/2016 I diritti devono essere

Dettagli

Scheda macroprocedimento. MP Struttura ricettiva extralberghiera. Classe Servizi di alloggio e ristorazione. Descrizione

Scheda macroprocedimento. MP Struttura ricettiva extralberghiera. Classe Servizi di alloggio e ristorazione. Descrizione Scheda macroprocedimento MP0062 - Struttura ricettiva extralberghiera Classe Servizi di alloggio e ristorazione Descrizione Sono strutture ricettive extra alberghiere gli affittacamere, le case per ferie,

Dettagli

SCIA - SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA

SCIA - SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA MOD SR - A SCIA - SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA Al SUAP ALBERGHI E STRUTTURE RICETTIVE Ai sensi del D. L.vo 114/98, D. L.vo 59/10 e L. 122/10 Il sottoscritto C.F. data di nascita cittadinanza

Dettagli