CROCE ROSSA ITALIANA. III CENTRO DI MOBILITAZIONE Lombardia CORPO MILITARE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CROCE ROSSA ITALIANA. III CENTRO DI MOBILITAZIONE Lombardia CORPO MILITARE"

Transcript

1 CROCE ROSSA ITALIANA III CENTRO DI MOBILITAZIONE Lombardia CORPO MILITARE

2 LEZIONE CORSO VOLONTARI Le Componenti Il

3

4 Volontari del Soccorso

5 Pionieri Componente Giovani

6 Comitato Femminile

7 Donatori del Sangue

8

9

10 Crocerossine

11

12 SOCCORSI SPECIALI

13 SOCCORSI SPECIALI

14 SOCCORSI SPECIALI

15 SOCCORSI SPECIALI

16 SOCCORSI SPECIALI

17 LA STORIA I Conflitti Mondiali

18 LA STORIA I Conflitti Mondiali

19 LA STORIA I Conflitti Mondiali

20 I Conflitti Mondiali LA STORIA

21 LA STORIA I Conflitti Mondiali

22 LA STORIA I Conflitti Mondiali

23 LA STORIA I Conflitti Mondiali

24 LA STORIA I Conflitti Mondiali

25 LA STORIA I Conflitti I del Dopoguerra Mondiali

26 COMPITI I Conflitti del Dopoguerra E' composto da un contingente di personale in servizio e da personale in congedo, arruolato su base volontaria e altamente specializzato: medici, infermieri, psicologi, chimici-farmacisti, commissari, contabili e soccorritori. Nei propri ruoli in congedo conta oggi iscritti. Il in situazioni di emergenza nazionale ed internazionale gestisce ospedali da campo, presidi medici avanzati, nuclei sanitari e logistici mobili e nuclei di decontaminazione NBCR.

27 I Conflitti del Dopoguerra In tempo di guerra o comunque in caso di conflitto armato il della è tenuto a: -provvedere allo sgombero ed alla cura dei feriti e dei malati di guerra, nonché delle vittime dei conflitti armati; -svolgere i compiti di carattere sanitario ed assistenziale connessi con l'attività di Difesa Civile; - disimpegnare il servizio di ricerca e di assistenza dei prigionieri di guerra, degli internati e dei dispersi, dei profughi, dei deportati e dei rifugiati;

28 BAGHDAD ANTICA BABILONIA I Conflitti del Dopoguerra

29 I Conflitti del Dopoguerra In tempo di pace il della è tenuto ad attendere, secondo le direttive e sotto la vigilanza del Ministero della Difesa, alla preparazione del personale, dei materiali, dei mezzi e delle strutture di pertinenza, al fine di assicurare costantemente l'efficienza dei relativi servizi in qualsiasi circostanza. - intervenire in operazioni di soccorso sanitario di massa per ogni esigenza, sia in tempo di pace che in caso di mobilitazione. - provvedere alla custodia, al mantenimento ed al periodico aggiornamento delle dotazioni sanitarie campali; - addestrare il personale militare, anche quello in congedo;

30 ADDESTRAMENTO I Conflitti del Dopoguerra

31 I Conflitti del Dopoguerra In caso di grave emergenza il Corpo Militare della C.R.I. svolge il soccorso sanitario di massa, attraverso l'impiego di reparti: - Unitàe formazioni campali Raggruppamenti e Gruppi Sanitari Mobili, -Ospedali da Campo attendati e baraccati, - Treni ospedali, - Posti di soccorso attendati ed accantonabili per il pronto, - impiego di Reparti di soccorso motorizzati.

32 Il della C.R.I., al quale si accede solo per arruolamento volontario, inquadra nei propri ruoli: Ufficiali Medici; Ufficiali dei servizi; Ufficiali Cappellani e Farmacisti e Veterinari; Sottufficiali: Infermieri Graduati e militi: Portaferiti; Automobilisti; meccanici, inservienti, cuochi.

33

34 I Conflitti del Dopoguerra ATTUALMENTE IL CORPO MILITARE E IMPEGNATO IN: ALL ESTERO - MISSIONE ISAAF (Afghanistan-Kabul ed Herat) - LIBANO IN ITALIA - EMERGENZA MAGHREB (sul campo e assistenza profughi) - ASSISTENZA SANITARIA ALLE FFAA dello STATO - FORMAZIONE SUPERIORE DI DIU - GRANDI EVENTI DI MASSA - FORMAZIONE CONTINUA ED ADDESTRAMENTO

35 SANITA MILITARE

36 I Conflitti del Dopoguerra

37 ATTIVITA III CENTRO NAAPRO COMO ASSISTENZA SANITARIA BASE DI REAZIONE RAPIDA DELLA NATO SOLBIATE OLONA; - FORMAZIONE E EDUCAZIONE SANITARIA AL PERSONALE MILITARE; - CONVENZIONE CON AEROPORTI PER LA TUTELA DEI CONFINI DEL PAESE; - ATTIVITA RIVOLTE ALLE ISTITUZIONI LOCALI

38 CENTRI POLIFUNZIONALI NUCLEO ADDESTRAMENTO ARRUOLAMENTO ED ATTIVITA PROMOZIONALI BASI OPERATIVE ISPETTORATO NAZIONALE CENTRI DI MOBILITAZIONE CHE CORRISPONDONO AI COMITATI REGIONALI

39 I Conflitti del Dopoguerra

40 I Conflitti del Dopoguerra

41 I Conflitti Mondiali

42 I Conflitti del Dopoguerra

43 I Conflitti Mondiali

44 I Conflitti Mondiali

45 I Conflitti Mondiali

46 I Conflitti Mondiali

47 I Conflitti Mondiali

48 I Conflitti Mondiali

49 I Conflitti Mondiali

50 ARRUOLAMENTO -REQUISITI - DAI 18 AI 57 ANNI (63 PER ALTE PROFESSIONALITA ); - NO AGLI OdC (STATUS ALL OBIEZIONE DI COSCIENZA); - NON APPARTENERE ALLO SMOM; - NON APPARTENERE A SETTE SEGRETE; - NON AVER RIPORTATO CONDANNE PENALI - REGOLAMENTO IMPEDIMENTI FISICI

51

52

53

INTERVENTO. dell Ispettore Nazionale del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana. (Roma, 16 giugno 2011) presso il

INTERVENTO. dell Ispettore Nazionale del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana. (Roma, 16 giugno 2011) presso il INTERVENTO dell Ispettore Nazionale del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana (Roma, 16 giugno 2011) presso il Senato della Repubblica 12^ Commissione Igiene e Sanità nell ambito della Indagine conoscitiva

Dettagli

Croce Rossa italiana. Corpo Militare CRI. I Servizi della CRI Ausiliari alle FF.AA. del Corpo Militare. Col. Fabio Strinati Capo Ufficio DIU

Croce Rossa italiana. Corpo Militare CRI. I Servizi della CRI Ausiliari alle FF.AA. del Corpo Militare. Col. Fabio Strinati Capo Ufficio DIU Croce Rossa italiana Corpo Militare CRI I Servizi della CRI Ausiliari alle FF.AA. del Corpo Militare Col. Fabio Strinati Capo Ufficio DIU Croce Rossa Italiana Ispettorato Nazionale del Corpo Militare ausiliario

Dettagli

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di TORINO

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di TORINO Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di TORINO VISURA DI EVASIONE CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO LOCALE DI SUSA DATI ANAGRAFICI Indirizzo Sede Susa (TO) Corso Stati Uniti 5 cap 10059

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA. Le Componenti Volontarie

CROCE ROSSA ITALIANA. Le Componenti Volontarie CROCE ROSSA ITALIANA Le Componenti Volontarie Le Componenti Volontarie 1. Il Corpo Militare 2. Le Infermiere Volontarie 3. I Volontari del Soccorso 4. Il Comitato Nazionale Femminile 5. I Pionieri 6. I

Dettagli

Prepariamo le Comunità e diamo risposta a emergenze e disastri

Prepariamo le Comunità e diamo risposta a emergenze e disastri Prepariamo le Comunità e diamo risposta a emergenze e disastri Obiettivo III - Prepariamo le comunità e diamo risposta a emergenza e disastri ARGOMENTI DELLA LEZIONE Obiettivi specifici dell Area III Attività

Dettagli

Il Corpo Militare della Croce Rossa Italiana e il volontariato Roma, 25 ottobre 2011

Il Corpo Militare della Croce Rossa Italiana e il volontariato Roma, 25 ottobre 2011 Il della Croce Rossa Italiana e il volontariato Roma, 25 ottobre 2011 Magg. Gen. CRI Gabriele LUPINI Ispettore Nazionale del C.R.I. circa 17.000 iscritti, oltre 1.300 medici e 1.200 infermieri Automezzi

Dettagli

Unità Sanitarie della C.R.I. nella I Guerra Mondiale XVI Convegno Nazionale Ufficiali Medici e Personale sanitario - Viareggio (LU), 03 ottobre 2014

Unità Sanitarie della C.R.I. nella I Guerra Mondiale XVI Convegno Nazionale Ufficiali Medici e Personale sanitario - Viareggio (LU), 03 ottobre 2014 Unità Sanitarie della C.R.I. nella I Guerra Mondiale XVI Convegno Nazionale Ufficiali Medici e Personale sanitario - Viareggio (LU), 03 ottobre 2014 Col. com. C.R.I. Giampiero ALESSANDRO Comandante dell

Dettagli

Corpo Militare della Croce Rossa Italiana Ispettorato Nazionale

Corpo Militare della Croce Rossa Italiana Ispettorato Nazionale della Croce Rossa Italiana Ispettorato Nazionale Giornata di studio «La medicina legale nelle catastrofi» Le Missioni Internazionali del Ten. Col. CRI Vittorio BADALONE Operazioni all estero in ambito

Dettagli

DICHIARAZIONE di ADESIONE allo STATUTO da parte del COMMISSARIO (Comitato Locale C.R.I. di Giaveno)

DICHIARAZIONE di ADESIONE allo STATUTO da parte del COMMISSARIO (Comitato Locale C.R.I. di Giaveno) Protocollo C.R.I. Giaveno 01/14/S DICHIARAZIONE di ADESIONE allo STATUTO da parte del COMMISSARIO (Comitato Locale C.R.I. di Giaveno) Il sottoscritto Stefano POLELLO PLLSFN83E18L219V, in qualità di legale

Dettagli

S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A

S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A X I I I L E G I S L A T U R A N. 812 D I S E G N O D I L E G G E d iniziativa dei senatori PERUZZOTTI, CECCATO e SERENA COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 27 GIUGNO

Dettagli

Disposizioni generali Art. 1. Costituzione e principi fondamentali

Disposizioni generali Art. 1. Costituzione e principi fondamentali DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 6 maggio 2005, n. 97 Approvazione del nuovo Statuto dell'associazione italiana della Croce Rossa (G.U. n. 131 del 8 giugno 2005) Disposizioni generali

Dettagli

Obiettivo Strategico 6. Mauro Petrucci Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Senigallia Delegato Area 6

Obiettivo Strategico 6. Mauro Petrucci Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Senigallia Delegato Area 6 Obiettivo Strategico 6 Mauro Petrucci Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Senigallia Delegato Area 6 leadership STRUTTURA EFFICACE comunicazione interna/esterna efficace sostenibilità network di unità

Dettagli

PROPOSTE PER UN NUOVO PIANO SANITARIO Quale sanita' in quale welfare? Analisi, proposte e suggestioni per l'elaborazione di politiche

PROPOSTE PER UN NUOVO PIANO SANITARIO Quale sanita' in quale welfare? Analisi, proposte e suggestioni per l'elaborazione di politiche 25-06-2013 l'elaborazione di politiche RODOLFO VIGLIANO INQUADRAMENTO NORMATIVO ORGANI DELLA SANITA MILITARE COMPITI E ATTRIBUZIONI SERVIZI DI PUBBLICA UTILITA SETTORI D INTERESSE CONCLUSIONI 1 DECRETO

Dettagli

PROTOCOLLO D' INTESA. tra COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI VICENZA CROCE ROSSA ITALIANA SEZIONE DI VICENZA

PROTOCOLLO D' INTESA. tra COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI VICENZA CROCE ROSSA ITALIANA SEZIONE DI VICENZA PROTOCOLLO D' INTESA tra COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI VICENZA e CROCE ROSSA ITALIANA SEZIONE DI VICENZA Visti i seguenti riferimento normativi: - la legge 7 agosto 1990, n. 241 ed in particolare

Dettagli

INQUADRAMENTO GIURIDICO DEL PERSONALE SANITARIO NELLE MISSIONI INTERNAZIONALI. Avv. Gerardo Di Ruocco Magg com CRI cong

INQUADRAMENTO GIURIDICO DEL PERSONALE SANITARIO NELLE MISSIONI INTERNAZIONALI. Avv. Gerardo Di Ruocco Magg com CRI cong INQUADRAMENTO GIURIDICO DEL NELLE MISSIONI INTERNAZIONALI Avv. Gerardo Di Ruocco Magg com CRI cong Operazioni di Guerra Difensive Offensive Ritardatrici Operazioni di risposta alle crisi Soccorso umanitario

Dettagli

Disposizioni vigenti sull uso dell Uniforme

Disposizioni vigenti sull uso dell Uniforme Disposizioni vigenti sull uso dell Uniforme per il Corpo Militare ARME ARALDICA DEL CORPO MILITARE DELLA CROCE ROSSA ITALIANA Ausiliario delle FF.AA. Italiane Uniforme Ordinaria invernale ed estiva Uniforme

Dettagli

S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A

S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A X I I I L E G I S L A T U R A N. 1382 D I S E G N O D I L E G G E d iniziativa dei senatori AGOSTINI, TAVIANI e ROBOL COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 30 SETTEMBRE

Dettagli

04/11/2012. Da dove si parte RIFORMA DELLA CROCE ROSSA. Il cammino della riforma. Natura giuridica. Riduzione Componenti (art. 3 comma 1 lettera a)

04/11/2012. Da dove si parte RIFORMA DELLA CROCE ROSSA. Il cammino della riforma. Natura giuridica. Riduzione Componenti (art. 3 comma 1 lettera a) VOLONTARI DEL SOCCORSO FRIULI VENEZIA GIULIA Da dove si parte RIFORMA DELLA CROCE ROSSA Palmanova, 3 novembre 2012 Relatore: Francesco Bozzetto CTR VdS Consulenza giuridica 23 giugno 2005: entra in vigore

Dettagli

D.I.U. Origini della Croce Rossa

D.I.U. Origini della Croce Rossa D.I.U. Origini della Croce Rossa Origini della Croce Rossa BATTAGLIA DI SOLFERINO 24 giugno 1859: seconda guerra d'indipendenza esercito austriaco contro quello franco-piemontese 12 ore di combattimento

Dettagli

Posto Medico Avanzato Centro Medico di Evacuazione

Posto Medico Avanzato Centro Medico di Evacuazione ARGOMENTI STRUTTURE MATERIALI PERSONALE Posto Medico Avanzato Centro Medico di Evacuazione Il Sistema operativo Nazionale: Posto Medico Avanzato di I livello Posto Medico Avanzato di I livello rinforzato

Dettagli

Ripasso Principi Fondamentali, Componenti e Obiettivo Strategico 5. Gualandrini Giancarlo Croce Rossa Italiana

Ripasso Principi Fondamentali, Componenti e Obiettivo Strategico 5. Gualandrini Giancarlo Croce Rossa Italiana Ripasso Principi Fondamentali, Componenti e Obiettivo Strategico 5 Gualandrini Giancarlo Croce Rossa Italiana Quali e quanti sono i Principi fondamentali della Croce Rossa???? Unica Imparzialità Statale

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA. II Commissario Straordinario ORDINANZA COMMISSARIALE N. DEL 0 9 FEB. 2010

CROCE ROSSA ITALIANA. II Commissario Straordinario ORDINANZA COMMISSARIALE N. DEL 0 9 FEB. 2010 CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO CENTRALE II Commissario Straordinario o 0 56 -. 1 0, ORDINANZA COMMISSARIALE N. DEL 0 9 FEB. 2010 VISTO il R.D. 10 febbraio 1936, n. 484 recante nonne per disciplinare 10

Dettagli

Organizzazione e ruolo del CICR nel Diritto Internazionale Umanitario. Cap. Com. CRI Renato Pizzi Consigliere Giuridico FF.AA.

Organizzazione e ruolo del CICR nel Diritto Internazionale Umanitario. Cap. Com. CRI Renato Pizzi Consigliere Giuridico FF.AA. Organizzazione e ruolo del CICR nel Diritto Internazionale Umanitario Cap. Com. CRI Renato Pizzi Consigliere Giuridico FF.AA. Stati parte alle CG Conferenza Internazionale della CR e MR Commissione permanente

Dettagli

Diritti umani, diritto CORPO internazionale MILITARE umanitario C.R.I. e azione umanitaria in situazioni di emergenza

Diritti umani, diritto CORPO internazionale MILITARE umanitario C.R.I. e azione umanitaria in situazioni di emergenza Diritti umani, diritto CORPO internazionale MILITARE umanitario C.R.I. e azione umanitaria in situazioni di emergenza Padova, 27.03.2006 RUOLO DELLE COMPONENTI DELLA CROCE ROSSA: IL CORPO MILITARE Relatore:

Dettagli

IL TERREMOTO IN ABRUZZO E IL SISTEMA DI PROTEZIONE CIVILE

IL TERREMOTO IN ABRUZZO E IL SISTEMA DI PROTEZIONE CIVILE IL TERREMOTO IN ABRUZZO E IL SISTEMA DI PROTEZIONE CIVILE Montesilvano (PE) 10 aprile 2010 Marco Leonardi Dipartimento della Protezione Civile Servizio Rischio Sanitario marco.leonardi@protezionecivile.it

Dettagli

DELIBERA N 17 DEL 04 NOVEMBRE Oggetto: ATTIVAZIONE CORSO OPERATORI C.R.I. NEL SETTORE EMERGENZA (OPEM) **********

DELIBERA N 17 DEL 04 NOVEMBRE Oggetto: ATTIVAZIONE CORSO OPERATORI C.R.I. NEL SETTORE EMERGENZA (OPEM) ********** Legnano, li 04 Novembre 2014 Protocollo n: 20141104U1 DELIBERA N 17 DEL 04 NOVEMBRE 2014 Oggetto: ATTIVAZIONE CORSO OPERATORI C.R.I. NEL SETTORE EMERGENZA (OPEM) ********** Il presidente della Croce Rossa

Dettagli

SCHEDA CORSO. Operatore C.R.I. Attività Emergenza OP.EM.

SCHEDA CORSO. Operatore C.R.I. Attività Emergenza OP.EM. SCHEDA CORSO Denominazione Corso OPEM Operatore Attività Emergenza Obiettivi didattici Criteri di selezione dei partecipanti N.massimo partecipanti Requisiti di accesso Durata minima del corso Tempo massimo

Dettagli

Associazione della Croce Rossa Italiana. Organigramma provvisorio

Associazione della Croce Rossa Italiana. Organigramma provvisorio Associazione della Croce Rossa Italiana Organigramma provvisorio Indice Legenda Organigramma Organigramma provvisorio Legenda Organigramma Tipologia strutture organizzative Relazioni tra strutture organizzative

Dettagli

NOME ED EMBLEMA DELLA CROCE ROSSA

NOME ED EMBLEMA DELLA CROCE ROSSA Emblema NOME ED EMBLEMA DELLA CROCE ROSSA Furono stabiliti con la I CONV. GINEVRA 1864 NEUTRALITA di ospedali, ambulanze, personale sanitario l adozione di Bracciale e Bandiera, uguale per tutti gli Stati,

Dettagli

Comitato CRI Alto Adige - Südtirol

Comitato CRI Alto Adige - Südtirol Comitato CRI Alto Adige - Südtirol Consiglio Comunale di Merano Seduta 15.06.2016 Cenni storici La Croce Rossa a Merano è presente da prima della 1^ Guerra Mondiale Ma dal 1945 Tutti i grandi alberghi,

Dettagli

COMITATO INTERNAZIONALE di CROCE ROSSA CICR

COMITATO INTERNAZIONALE di CROCE ROSSA CICR COMITATO INTERNAZIONALE di CROCE ROSSA CICR Barbara Demartin, Consigliere Qualificato e Istruttore DIU Gara D.I.U. 2016 JEAN HENRY DUNANT Fondatore della Croce Rossa Nasce l 8 maggio 1828 Svizzero, di

Dettagli

Legge 189/1959 ORDINAMENTO DEL CORPO DELLA GUARDIA DI FINANZA

Legge 189/1959 ORDINAMENTO DEL CORPO DELLA GUARDIA DI FINANZA Legge 189/1959 ORDINAMENTO DEL CORPO DELLA GUARDIA DI FINANZA Articolo 1 1. Il Corpo della Guardia di Finanza dipende direttamente e a tutti gli effetti dal Ministro per le finanze. 2. Esso fa parte integrante

Dettagli

Delegato Nazionale CRI per le attività di emergenza Roberto Antonini

Delegato Nazionale CRI per le attività di emergenza Roberto Antonini Delegato Nazionale CRI per le attività di emergenza Roberto Antonini Il nuovo regolamento nasce dalla necessità di disporre di una nuova disciplina che affronti i mille aspetti della preparazione e della

Dettagli

Obiettivo strategico 3. Prepariamo le comunità e diamo risposta a emergenze e disastri. Patrizia Voi CRI Castiglione delle Stiviere

Obiettivo strategico 3. Prepariamo le comunità e diamo risposta a emergenze e disastri. Patrizia Voi CRI Castiglione delle Stiviere Obiettivo strategico 3 Prepariamo le comunità e diamo risposta a emergenze e disastri Patrizia Voi CRI Castiglione delle Stiviere Obiettivo della serata Avere una panoramica sull impegno CRI all interno

Dettagli

Carriere Internazionali nel Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa

Carriere Internazionali nel Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa Carriere Internazionali nel Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa L Associazione della Croce Rossa Italiana Associazione di promozione sociale, ha per scopo l'assistenza sanitaria e

Dettagli

Ordinanza del DDPS sull identificazione militare. Sezione 1: Disposizioni generali. del 29 novembre 2013 (Stato 1 gennaio 2014)

Ordinanza del DDPS sull identificazione militare. Sezione 1: Disposizioni generali. del 29 novembre 2013 (Stato 1 gennaio 2014) Ordinanza del DDPS sull identificazione militare 518.01 del 29 novembre 2013 (Stato 1 gennaio 2014) Il Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS), d intesa

Dettagli

Schema di Protocollo di intesa. tra MINISTERO DELLA DIFESA e REGIONE CAMPANIA

Schema di Protocollo di intesa. tra MINISTERO DELLA DIFESA e REGIONE CAMPANIA Schema di Protocollo di intesa tra MINISTERO DELLA DIFESA e REGIONE CAMPANIA finalizzato a sviluppare e rafforzare sinergie tra il Servizio Sanitario degli Enti Militari presenti in Campania e il Servizio

Dettagli

LA CROCE ROSSA E IL DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO. Barbara Demartin

LA CROCE ROSSA E IL DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO. Barbara Demartin LA CROCE ROSSA E IL DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO di Barbara Demartin JEAN HENRY DUNANT Fondatore della Croce Rossa Nasce l 8 maggio 1828 Ginevrino si occupa di commercio in Algeria Rientra da un viaggio

Dettagli

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di CATANIA, RAGUSA e SIRACUSA della SICILIA ORIENTALE

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di CATANIA, RAGUSA e SIRACUSA della SICILIA ORIENTALE Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di CATANIA, RAGUSA e SIRACUSA della SICILIA ORIENTALE Registro Imprese - VISURA ORDINARIA DELL'IMPRESA CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO DI CATANIA DATI

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA. Croce Rossa Italiana - Comitato Locale di Palmanova

CROCE ROSSA ITALIANA. Croce Rossa Italiana - Comitato Locale di Palmanova CROCE ROSSA ITALIANA 1 www.cripalmanova.it CRI Comitato Locale di Palmanova 2 CORSO PRIMO SOCCORSO PER LE AZIENDE D.lgs 81/2008 e DM 388/2003 3 CLASSIFICAZIONE AZIENDE GRUPPI: A-B-C CRI Comitato Locale

Dettagli

MILES Rivista Militare :: Io riservista delo Corpo Militare della Croce Rossa Italiana / C.le 01/15/17 CRI Emidio 21:15:46 Vincenzoni

MILES Rivista Militare :: Io riservista delo Corpo Militare della Croce Rossa Italiana / C.le 01/15/17 CRI Emidio 21:15:46 Vincenzoni Io riservista delo Corpo Militare della Croce Rossa Italiana / C.le CRI Emidio Vincenzoni Io Riservista del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana C.le C.R.I. Emidio Vicenzoni, dal 17 Agosto al 14 Settembre

Dettagli

Il Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa

Il Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa Il Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa Argomenti Storia della Croce Rossa: fondatori e precursori Convenzioni di Ginevra del 1949 Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna

Dettagli

Le Donne della «Grande Guerra»

Le Donne della «Grande Guerra» Istituto Istruzione Superiore Giovanni Malafarina Soverato anno scolastico 2014 / 2015 Progetto Club Lions Squillace -Cassiodoro Le Donne della «Grande Guerra» 1915-1918 ALUNNA : NAPOLI MARTINA CLASSE

Dettagli

Esperienza del Nucleo Campale di Decontaminazione e Bonifica del Corpo Militare CRI

Esperienza del Nucleo Campale di Decontaminazione e Bonifica del Corpo Militare CRI Corpo Militare della Croce Rossa Italiana Ispettorato Nazionale Direzione di Sanità Esperienza del Nucleo Campale di Decontaminazione e Bonifica del Corpo Militare CRI Relatore: Ten. Col. Med. Romano Tripodi

Dettagli

Movimento Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa: principi, struttura e compiti

Movimento Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa: principi, struttura e compiti Comitato Locale CRI Firenze, 07 dicembre 2013 Inter arma caritas per humanitatem ad pacem Movimento Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa: principi, struttura e compiti Mariangela Bronwen

Dettagli

n. 1 ACCORDI DI COLLABORAZIONE : 1) COMITATO CENTRALE CRI

n. 1 ACCORDI DI COLLABORAZIONE : 1) COMITATO CENTRALE CRI TITOLO ASSOLVIMENTO DEI COMPITI PREVISTI PER L'ITALIA DALL'APPLICAZIONE DEL NUOVO REGOLAMENTO SANITARIO INTERNAZIONALE PER IL RAFFORZAMENTO DEL SISTEMA DI SORVEGLIANZA ED ALLERTA AI CONFINI DEL PAESE n.

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA

CROCE ROSSA ITALIANA CROCE ROSSA ITALIANA PRESENTAZIONE CAMPO SCUOLA NAZIONALE FORMAZIONE ATTIVITA IN EMERGENZA Considerata la sempre più intensa attività di risposta alle emergenze nelle quali CRI è chiamata ad intervenire

Dettagli

La riorganizzazione operativa del Corpo Militare CRI: Formazioni sanitarie e logistiche campali

La riorganizzazione operativa del Corpo Militare CRI: Formazioni sanitarie e logistiche campali Ispettorato Nazionale del Corpo Militare CRI 2 Reparto Ufficio Addestramento La riorganizzazione operativa del Corpo Militare CRI: Formazioni sanitarie e logistiche campali Marina di Massa 3 dicembre 2006

Dettagli

REGOLE DI CONDOTTA PER I COMBATTENTI

REGOLE DI CONDOTTA PER I COMBATTENTI MANUALE DEL SOLDATO REGOLE DI CONDOTTA PER I COMBATTENTI Edizione speciale per il gioco di ruolo sul Diritto Internazionale Umanitario Raid Cross 3/2008 MANUALE DEL SOLDATO REGOLE DI CONDOTTA PER I COMBATTENTI

Dettagli

4. La Croce Rossa Svizzera. Per un mondo più umano

4. La Croce Rossa Svizzera. Per un mondo più umano Per un mondo più umano L organizzazione della CRS 24 associazioni cantonali Organo supremo: Assemblea della Croce Rossa Organizzazioni di salvataggio Consiglio della Croce Rossa Commissione di controllo

Dettagli

d iniziativa dei senatori DI BIAGIO, ZIN, CUCCA, MANCUSO, MASTRANGELI, COMPAGNONE, SCAVONE e MARINELLO

d iniziativa dei senatori DI BIAGIO, ZIN, CUCCA, MANCUSO, MASTRANGELI, COMPAGNONE, SCAVONE e MARINELLO Senato della Repubblica XVII LEGISLATURA N. 1503 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori DI BIAGIO, ZIN, CUCCA, MANCUSO, MASTRANGELI, COMPAGNONE, SCAVONE e MARINELLO COMUNICATO ALLA PRESIDENZA 16 MAGGIO

Dettagli

2 GIUGNO: IL PROGRAMMA DELLA PARATA AI FORI IMPERIALI giovedì 29 maggio 2008

2 GIUGNO: IL PROGRAMMA DELLA PARATA AI FORI IMPERIALI giovedì 29 maggio 2008 2 GIUGNO: IL PROGRAMMA DELLA PARATA AI FORI IMPERIALI giovedì 29 maggio 2008 GrNet Roma, 29 mag - Sfilata in fase di definizione. Ultime prove sabato notte Roma, 29 mag. - Saranno poco più di 7.100 i militari

Dettagli

COMUNE DI CAROBBIO DEGLI ANGELI (BG)

COMUNE DI CAROBBIO DEGLI ANGELI (BG) COMUNE DI CAROBBIO DEGLI ANGELI (BG) CORSO BASE PER VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE Ai sensi della D.G.R. 24 gennaio 2007 n. 8/4036 Introduzione Il programma, la pianificazione temporale e i docenti sono

Dettagli

Dino Losacco L IMPIEGO DI ELICOTTERI H.S.R. IN EMERGENZA SANITARIA

Dino Losacco L IMPIEGO DI ELICOTTERI H.S.R. IN EMERGENZA SANITARIA Dino Losacco L IMPIEGO DI ELICOTTERI H.S.R. IN EMERGENZA SANITARIA ELISOCCORSO H.E.M.S. APPLICAZIONE DEI REQUISITI DEL TRASPORTO AEREO PASSEGGERI La maggior parte dell attività HEMS viene effettuata nell

Dettagli

TERREMOTO IN ABRUZZO: L EVENTO. L Ospedale da Campo nel post-sisma: aspetti logistico/organizzativi

TERREMOTO IN ABRUZZO: L EVENTO. L Ospedale da Campo nel post-sisma: aspetti logistico/organizzativi TERREMOTO IN ABRUZZO: L EVENTO L Ospedale da Campo nel post-sisma: aspetti logistico/organizzativi Ing. Susanna Balducci Dipartimento per le Politiche Integrate di Sicurezza e per la Protezione Civile

Dettagli

Le strutture sanitarie campali

Le strutture sanitarie campali Corso Operatore C.R.I. nel Settore Emergenza OPEM Le strutture sanitarie campali Milano 2016-03-10 Alberto Radice 1 OPEM - Milano - 20160310 Definizione strutture sanitarie campali Strutture provvisorie

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA N. 2222 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa del senatore COSSIGA COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 22 APRILE 2003 Disposizioni sulla missione umanitaria nazionale in Iraq

Dettagli

Obiettivo Strategico 3

Obiettivo Strategico 3 Obiettivo Strategico 3 Prepariamo le comunità e diamo risposta a emergenze e disastri LA PROTEZIONE CIVILE A cura del Volontario CRI Marco Mazzanti DTL Area 3 C.R.I. Senigallia Agenda Cosa è Cosa fa Come

Dettagli

Comune di Baragiano. VINCENZO IURA: l uomo, il soldato, il medico. Tenente Generale Federico MARMO Ispettore Generale della Sanità Militare

Comune di Baragiano. VINCENZO IURA: l uomo, il soldato, il medico. Tenente Generale Federico MARMO Ispettore Generale della Sanità Militare Comune di Baragiano VINCENZO IURA: l uomo, il soldato, il medico Tenente Generale Federico MARMO Ispettore Generale della Sanità Militare Occorrono solo poche parole per narrare con scusabile sintesi i

Dettagli

Emblema di Croce Rossa

Emblema di Croce Rossa Emblema Emblema di Croce Rossa Bandiera Confederazione elvetica Emblema di Croce Rossa 1876 Balcani insanguinati dalla Guerra russo-turca Numerosi soccorritori catturati venivano uccisi perché indossavano

Dettagli

UFFICIALE.U

UFFICIALE.U dipvvf.staffcadip.registro UFFICIALE.U.0016834.23-12-2016 Schema di decreto sul servizio antincendio boschivo articolo 9 del decreto legislativo 19 agosto 2016, n. 177 Il Ministro dell interno di concerto

Dettagli

Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l Autonomia Scolastica

Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l Autonomia Scolastica Prot.AOODGOS n.4358 Roma, 9 luglio 2012 Al Comando Generale dell Arma dei Carabinieri. 1 Reparto - SM Uff. Addestramento e Regolamenti Viale Romania 45 00197 ROMA (Rif. nota prot. n.475/18-1-2002 del 18

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL COMANDO VIGILI DEL FUOCO DI MATERA LA CROCE ROSSA ITALIANA DI MATERA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL COMANDO VIGILI DEL FUOCO DI MATERA LA CROCE ROSSA ITALIANA DI MATERA PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL COMANDO VIGILI DEL FUOCO DI MATERA E LA CROCE ROSSA ITALIANA DI MATERA VISTI i seguenti riferimenti normativi: - la legge 7 agosto 1990, n. 241 ed in particolare l art. 15,

Dettagli

STORIA DELLA CROCE ROSSA

STORIA DELLA CROCE ROSSA STORIA DELLA CROCE ROSSA Corso Aspiranti Volontari Pergine, 25/09/2014 Perché?!?! Battaglia di Solferino/San Martino 24.06.1859 JEAN HENRY DUNANT (08.05.1828 30.10.1910) tornando a casa Creazione in ogni

Dettagli

Giornata di Studio D.I.U.

Giornata di Studio D.I.U. Giornata di Studio D.I.U. Il III Protocollo Aggiuntivo 2005 Ten. Com. CRI Roberto Marianelli Assedio di Sebastopoli, Guerra di Crimea (1854-1856) Durante i combattimenti, personale sanitario russo viene

Dettagli

Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto

Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Ministero della Difesa Direzione Generale per il Personale Militare I Reparto Concorso Interno, per titoli ed esami, a 40 posti per l ammissione al 21 corso di aggiornamento e formazione professionale

Dettagli

NOZIONI DI DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO. Rosaria Castronovo Croce Rossa Italiana Istruttore D.I.U. Consigliere qualificato delle FF.AA.

NOZIONI DI DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO. Rosaria Castronovo Croce Rossa Italiana Istruttore D.I.U. Consigliere qualificato delle FF.AA. NOZIONI DI DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO Rosaria Castronovo Croce Rossa Italiana Istruttore D.I.U. Consigliere qualificato delle FF.AA. IL DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO programma della lezione

Dettagli

Corso Operatore C.R.I. nel Settore Emergenza Ruolo ed Organizzazione della C.R.I.

Corso Operatore C.R.I. nel Settore Emergenza Ruolo ed Organizzazione della C.R.I. Corso Operatore C.R.I. nel Settore Emergenza Ruolo ed Organizzazione della C.R.I. Argomenti della lezione Normativa C.R.I. nel settore emergenze. Organizzazione e compiti della C.R.I. nel settore emergenze.

Dettagli

OVUNQUE PER CHIUNQUE 153 Anniversario Croce Rossa Italiana

OVUNQUE PER CHIUNQUE 153 Anniversario Croce Rossa Italiana Croce Rossa Italiana Comitato di L Aquila OVUNQUE PER CHIUNQUE 153 Anniversario Croce Rossa Italiana 18/06/2017 Manifestazione CRI...Poiché tutti possono, in un modo o nell altro, ciascuno nella sua sfera

Dettagli

Sul Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa

Sul Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa Sul Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa Istruttore di Diritto Internazionale Umanitario: Emanuele Biolcati Gruppo Pionieri di Torino 1 Emanuele Biolcati Movimento CR e MR Sommario

Dettagli

S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A

S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A X I I I L E G I S L A T U R A N. 224 D I S E G N O D I L E G G E d iniziativa dei senatori CAMO e COSTA COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 9 MAGGIO 1996 Immissione

Dettagli

IL COMANDANTE PROVINCIALE Mauro Luongo. Ubi flamma repentina et vorax 2

IL COMANDANTE PROVINCIALE Mauro Luongo. Ubi flamma repentina et vorax 2 E giusto riflettere sul lavoro effettuato nell anno appena trascorso, pensando a un bilancio per il 2014, in modo da poter pianificare con rinnovato impegno e dedizione, l attività da svolgere e gli obbiettivi

Dettagli

Convegno Scientifico Aggiornamento in Medicina Aeronautica. MedEvac e StratEvac stato dell arte: Lezioni apprese

Convegno Scientifico Aggiornamento in Medicina Aeronautica. MedEvac e StratEvac stato dell arte: Lezioni apprese Convegno Scientifico Aggiornamento in Medicina Aeronautica MedEvac e StratEvac stato dell arte: Lezioni apprese Comando Operativo di vertice Interforze Roma, 27 ottobre 2014 MedEvac e StratEvac stato dell

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE

REGOLAMENTO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE CITTA' di A VERSA (Provincia di Caserta) REGOLAMENTO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE (Approvato con delibera commissariale no 178 del 22/5/2002, integrato con delibera consiliare no Il del 29/4/2008).. "'I

Dettagli

Comune di VERDERIO REGOLAMENTO COMUNALE DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE

Comune di VERDERIO REGOLAMENTO COMUNALE DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Comune di VERDERIO REGOLAMENTO COMUNALE DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Approvato con deliberazione del Commissario Prefettizio (C.C.) n. 7 del 21.03.2014 Modificato con deliberazione del Consiglio

Dettagli

Il ruolo ausiliario della Croce Rossa

Il ruolo ausiliario della Croce Rossa Il ruolo ausiliario della Croce Rossa BATTAGLIA DI SOLFERINO E S.MARTINO - 1859 24 giugno 1859 Battaglia di Solferino HENRY DUNANT 1862 Souvenir de Solferino (Ricordo di Solferino) Nel silenzio della notte

Dettagli

SUMENO ESPOSITO Guido. VIA FIGURELLE 25, NAPOLI (Italia)

SUMENO ESPOSITO Guido. VIA FIGURELLE 25, NAPOLI (Italia) INFORMAZIONI PERSONALI VIA FIGURELLE 25, 80147 NAPOLI (Italia) +393881077260 +390815720150 guidosumenoesposito@libero.it - PEC : guido.sumenoesposito@mailipasvinapoli.org TITOLO DI STUDIO Laurea in Infermieristica

Dettagli

PROPORZIONALITA E NECESSITA MILITARE. Gianni Pompei Croce Rossa Italiana Cons. Giuridico FFAA, Istruttore D.I.U.

PROPORZIONALITA E NECESSITA MILITARE. Gianni Pompei Croce Rossa Italiana Cons. Giuridico FFAA, Istruttore D.I.U. Gianni Pompei Croce Rossa Italiana Cons. Giuridico FFAA, Istruttore D.I.U. REGOLE GENERALI PER LA CONDOTTA DELLE OSTILITA : PRINCIPI GENERALI «La guerra non è che la continuazione della politica con altri

Dettagli

C O M U N E D I D O L O Provincia di Venezia

C O M U N E D I D O L O Provincia di Venezia C O M U N E D I D O L O Provincia di Venezia REGOLAMENTO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE Approvato con delibera C.C. n. 18 del 06.03.1999 esecutivo 1 INDICE DISPOSIZIONI PRELIMINARI Art. 1 Oggetto del Regolamento

Dettagli

L Incidente Maggiore Conflittuale: tipologie di rischio e modelli di gestione

L Incidente Maggiore Conflittuale: tipologie di rischio e modelli di gestione L Incidente Maggiore Conflittuale: tipologie di rischio e modelli di gestione Corso per personale medico, infermieristico e volontario della Croce Rossa Italiana, delle Forze Armate, delle Forze di Polizia

Dettagli

Comune di Nembro Provincia di Bergamo REGOLAMENTO DEL GRUPPO COMUNALE DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE

Comune di Nembro Provincia di Bergamo REGOLAMENTO DEL GRUPPO COMUNALE DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Comune di Nembro Provincia di Bergamo REGOLAMENTO DEL GRUPPO COMUNALE DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE ART. 1 È costituito presso la sede municipale il GRUPPO COMUNALE DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE

Dettagli

PIANO DI EMERGENZA PROVINCIALE

PIANO DI EMERGENZA PROVINCIALE PIANO DI EMERGENZA LE PER LA RISPOSTA ALLE EMERGENZE TERRITORIALI ALLEGATO 3 COMPOSIZIONE DEI MODULI OPERATIVI Comitato Provinciale della Spezia 1ª edizione Giugno 2012 Pagina 2 DEFINIZIONE E COMPOSIZIONE

Dettagli

Si trasmette per seguito di competenza la determina commissariale in oggetto. Cordiali Saluti.

Si trasmette per seguito di competenza la determina commissariale in oggetto. Cordiali Saluti. Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Caltagirone Protocollo 112/2015 Al Presidente del Comitato Provinciale di Catania Oggetto : Determina commissariale n.4 del 24/02/2015 Si trasmette per seguito di

Dettagli

Castiglione delle Stiviere - Ottobre 2013. Obiettivo Strategico 4

Castiglione delle Stiviere - Ottobre 2013. Obiettivo Strategico 4 Castiglione delle Stiviere - Ottobre 2013 Diffondiamo il Diritto Internazionale Umanitario, i Principi Fondamentali ed i Valori Umanitari, cooperiamo con gli altri membri del Movimento Internazionale Marida

Dettagli

Convegno nazionale di Storia

Convegno nazionale di Storia Convegno nazionale di Storia Vallombrosa Reggello (Fi) 16, 17 e 18 giugno 2017 LA SANITA MILITARE E LA CROCE ROSSA ITALIANA NELLA GRANDE GUERRA Organizzato dal Comune di Reggello, dal Comitato per il restauro

Dettagli

ISPI Master in Diplomacy a.a. 2016/ gennaio Le fonti e i principi generali del diritto internazionale umanitario di: Christian Ponti

ISPI Master in Diplomacy a.a. 2016/ gennaio Le fonti e i principi generali del diritto internazionale umanitario di: Christian Ponti ISPI Master in Diplomacy a.a. 2016/2017 26 gennaio 2017 Le fonti e i principi generali del diritto internazionale umanitario di: Christian Ponti Precisazioni terminologiche DIRITTO INTERNAZIONALE UMANITARIO=

Dettagli

IL DIPARTIMENTO INFERMIERISTICO ED IL 118

IL DIPARTIMENTO INFERMIERISTICO ED IL 118 Dipartimentodi diemergenza EmergenzaAccettazione AccettazioneIIIILivello Livello Dipartimento ENTRALEO ERATIVA118 U.O.C.CCENTRALE OPPERATIVA 118 U.O.C. SERVIZIODI DIEMERGENZA EMERGENZATERRITORIALE TERRITORIALE

Dettagli

I) un'organizzazione centrale composta: a) dal Presidente nazionale, eletto dall'assemblea nazionale fra i soci attivi; il quale assume anche le

I) un'organizzazione centrale composta: a) dal Presidente nazionale, eletto dall'assemblea nazionale fra i soci attivi; il quale assume anche le D.L. 19 novembre 2004, n.276. Disposizioni urgenti per snellire le strutture ed incrementare la funzionalità della Croce Rossa italiana.(gazzetta Ufficiale Serie Gen.- n. 273 del 20 novembre 2004) Art.

Dettagli

DI COSA PARLEREMO. Il trasporto infermi e responsabilità dell OTI. Organizzazione territoriale, provinciale, regionale della C.R.I.

DI COSA PARLEREMO. Il trasporto infermi e responsabilità dell OTI. Organizzazione territoriale, provinciale, regionale della C.R.I. DI COSA PARLEREMO Il trasporto infermi e responsabilità dell OTI (Operatore Trasporto Infermi) Organizzazione territoriale, provinciale, regionale della C.R.I. e dell Ares 118 BARBARA GRASSO OBIETTIVO

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA. 559/A/1/106.4/3725 Roma, 13 agosto 2004

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA. 559/A/1/106.4/3725 Roma, 13 agosto 2004 559/A/1/106.4/3725 Roma, 13 agosto 2004 Oggetto: procedure concernenti l avvio del personale della Polizia di Stato in missioni di pace all estero. - AL SIGNOR DIRETTORE CENTRALE DELLA POLIZIA CRIMINALE

Dettagli

LE CONVENZIONI DI GINEVRA DEL 1949

LE CONVENZIONI DI GINEVRA DEL 1949 LE CONVENZIONI DI GINEVRA DEL 1949 Intervento del Prof. Marco Sassòli, Professore ordinario di diritto internazionale e Direttore del Dipartimento di diritto internazionale pubblico ed organizzazione internazionale

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA - ISPETTORATO NAZIONALE DEL CORPO MILITARE 5 REPARTO SANITÀ IX CONVEGNO NAZIONALE UFFICIALI MEDICI C.R.I.

CROCE ROSSA ITALIANA - ISPETTORATO NAZIONALE DEL CORPO MILITARE 5 REPARTO SANITÀ IX CONVEGNO NAZIONALE UFFICIALI MEDICI C.R.I. opuscolo 13-09-2007 12:30 Pagina 1 CROCE ROSSA ITALIANA - ISPETTORATO NAZIONALE DEL CORPO MILITARE 5 REPARTO SANITÀ IX CONVEGNO NAZIONALE UFFICIALI MEDICI C.R.I. VII SIMPOSIO PERSONALE SANITARIO C.R.I.

Dettagli

RESOCONTO STENOGRAFICO n. 5

RESOCONTO STENOGRAFICO n. 5 XVI LEGISLATURA Giunte e Commissioni RESOCONTO STENOGRAFICO n. 5 N.B. I resoconti stenografici delle sedute di ciascuna indagine conoscitiva seguono una numerazione indipendente. 12ª COMMISSIONE PERMANENTE

Dettagli

Seguito dell indagine conoscitiva sulle prospettive di riordino del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana.

Seguito dell indagine conoscitiva sulle prospettive di riordino del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana. Seguito dell indagine conoscitiva sulle prospettive di riordino del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana. Audizione dell Ispettore Nazionale del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana 4^ Commissione

Dettagli

Università degli Studi di L Aquila. Facoltà di Ingegneria. Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica Corso di Sistemi Informativi

Università degli Studi di L Aquila. Facoltà di Ingegneria. Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica Corso di Sistemi Informativi Università degli Studi di L Aquila Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica Corso di Sistemi Informativi Prof. Gaetanino Paolone Dott. Ottavio Pascale a.a.2003-2004 Progetto Campo

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo di residenza Domicilio (se diverso da residenza) ACUTO MARTINA Via DELLE BALATAZZE N. 96 95041

Dettagli

PROGRAMMA CORSO ISTRUTTORI DI PROTEZIONE CIVILE

PROGRAMMA CORSO ISTRUTTORI DI PROTEZIONE CIVILE Allegato CRI PC 01 CROCE ROSSA ITALIANA Commissione Nazionale Protezione Civile PROGRAMMA CORSO ISTRUTTORI DI PROTEZIONE CIVILE SARA COSI STRUTTURATO: frequenza consigliata: 25 corsisti tempo massimo di

Dettagli