IMPOSTA MUNICIPALE UNICA LINEE GUIDA PER I CITTADINI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IMPOSTA MUNICIPALE UNICA LINEE GUIDA PER I CITTADINI"

Transcript

1 IMPOSTA MUNICIPALE UNICA LINEE GUIDA PER I CITTADINI Con l approvazione dell Art.13 del D.L 201/2011 detto Decreto salva Italia, entrerà in vigore in via sperimentale, già a partire dal 01/01/2012, l IMU (Imposta Municipale Unica), che andrà a sostituire la vecchia ICI. Al fine di agevolare i cittadini appare utile fornire alcune risposte ai quesiti principali che interessano l imposta, con la precisazione che ulteriori informazioni verranno fornite non appena possibile, anche in ragione delle diverse modificazioni ed integrazioni normative che stanno investendo la materia ed in conseguenza degli emendamenti ancora oggi in corso di approvazione (concernenti altresì le modalità di pagamento). QUAL E IL PRESUPPOSTO IMPOSITIVO DELL IMU?: L IMU ha per presupposto il possesso di fabbricati, terreni agricoli e aree fabbricabili. A partire dal sarà assoggettata ad IMU anche l abitazione principale (unica unità immobiliare ove il possessore ed il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente.) e le sue pertinenze (garage, cantine, posti auto, classificati catastalmente nelle categorie C2 C6 C7. Per unità pertinenziale ai fini della applicazione della aliquota agevolata, si intende una sola unità immobiliare per ciascuna delle categorie catastali indicate). Nel caso in cui i componenti del nucleo familiare abbiano stabilito la dimora abituale e la residenza anagrafica in immobili diversi situati nel territorio comunale le agevolazioni per l abitazione principale e per le relative pertinenze come sopra definite in relazione al nucleo familiare si applicano per un solo immobile. Per area fabbricabile si intende l'area utilizzabile a scopo edificatorio conformemente a quanto previsto dalle disposizioni legislative e dalle norme giurisprudenziali in materia. Sono considerati, tuttavia, non fabbricabili i terreni posseduti e condotti dai soggetti indicati nel comma 1 dell'articolo 9, (coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola) sui quali persiste l'utilizzazione agrosilvo-pastorale mediante l'esercizio di attività dirette alla coltivazione del fondo, alla silvicoltura, alla funghicoltura ed all'allevamento di animali.

2 COME SI CALCOLA L IMU? Al fine di potere calcolare l IMU è necessario conoscere la base imponibile IMU. Il calcolo per determinare la base imponibile degli immobili consiste nel rivalutare del 5% la rendita catastale (per la quale si consiglia di verificare eventuali aggiornamenti catastali) e nel moltiplicare il dato così ottenuto per i moltiplicatori forniti dal Decreto 201/2011. I moltiplicatori da applicare ai fabbricati sono i seguenti: 160 = moltiplicatore utilizzato per i fabbricati della classe A, fatta eccezione per la categoria A/10, e per la classe C2, C6 e C = moltiplicatore utilizzato per i fabbricati classificati come B, C3, C4, C5. 80 = moltiplicatore utilizzato per i fabbricati classificati come D/5. 80 = moltiplicatore utilizzato per gli immobili classificati come A = moltiplicatore utilizzato per gli immobili classificati come D ad eccezione dei fabbricati classificati nella categoria catastale D/5. (Tale moltiplicatore sarà elevato a 65 a decorrere dal salvo ulteriori modifiche legislative). 55 = moltiplicatore utilizzato per gli immobili classificati come C1. In sintesi la formula per il calcolo della base imponibile è la seguente: VALORE IMPONIBILE = [RENDITA CATASTALE + (5% DELLA RENDITA CATASTALE)] * MOLTIPLICATORE Al valore imponibile così ottenuto andranno applicate le aliquote determinate con Deliberazione Comunale (espresse in per mille ) e le relative detrazioni. IMU= VALORE IMPONIBILE * ALIQUOTA DETRAZIONI Per i terreni agricoli, al reddito dominicale vigente al primo gennaio dell anno di imposizione, determinabile anch esso da visura catastale, rivalutato del 25%, si applica il coefficiente previsto dal Decreto salva italia. Tale coefficiente è: per i terreni agricoli, nonché per quelli non coltivati, posseduti e condotti dai coltivatori diretti e gli imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola; per tutti gli altri titolari di diritti su terreni agricoli. I terreni agricoli posseduti da coltivatori diretti o da imprenditori agricoli professionali di cui all art. 1 D.Lgs n. 99 s.m.i. iscritti nella previdenza agricola purchè

3 dai medesimi condotti sono soggetti all imposta limitatamente alla parte di valore eccedente euro 6000 con le seguenti riduzioni: - 70% dell imposta gravante sulla parte eccedente gli euro 6000 e fino a euro ; - 50% dell imposta gravante sulla parte eccedente gli euro e fino a euro ; - 25% dell imposta sulla parte di valore eccedente euro e fino a euro ; Per le aree fabbricabili il valore imponibile è determinato dal relativo valore commerciale che risulta al 1 gennaio dell'anno di imposizione. Si ricorda che sul sito istituzionale sono pubblicate le deliberazioni concernenti l individuazione del valore delle aree edificabili. Relativamente agli immobili certificati di interesse storico od artistico e relativamente agli immobili inagibili trova applicazione la base imponibile come sopra determinata con applicazione delle aliquote di cui alle istruzioni di pagamento, e riduzione di imposta del 50% con le seguenti precisazioni: - per gli immobili di interesse storico od artistico trova applicazione per la determinazione della base imponibile la rendita catastale in atti; - per gli immobili inagibili od inabitabili e di fatto non utilizzati deve essere presentata apposita dichiarazione sostitutiva documentata ovvero deve essere richiesta perizia tecnica al competente ufficio comunale, a carico del proprietario. DOVE SI RILEVA LA RENDITA CATASTALE PER CALCOLARE IL VALORE IMPONIBILE? La rendita catastale, necessaria per il calcolo del valore imponibile IMU è contenuta nella visura catastale, documento scaricabile gratuitamente on-line tramite il portale dell Agenzia del Territorio. La visura può anche essere reperita direttamente presso gli Uffici del Catasto, ovvero presso i patronati abilitati. Nel modello relativo alle istruzioni di pagamento sono indicati i recapiti degli uffici abilitati al rilascio delle visure catastali. L Ufficio Tributi del Comune di Minerbio, pur non essendo abilitato al rilascio cartaceo delle visure catastali, è sempre a disposizione per fornire assistenza e chiarimenti.

4 QUALI SONO LE DETRAZIONI APPLICABILI? Dall imposta dovuta per l unità immobiliare adibita ad abitazione principale si detraggono fino a concorrenza del suo ammontare euro 200,00 rapportati al periodo dell anno durante il quale si protrae tale destinazione. Per gli anni 2012 e 2013 la detrazione in questione è maggiorata di 50,00 euro per ciascun figlio di eta non superiore a 26 anni purché dimorante abitualmente e residente anagraficamente nell unità immobiliare adibita ad abitazione principale. L importo complessivo della maggiorazione al netto della detrazione di base non può superare l importo massimo di euro 400,00. QUALI SONO LE ALIQUOTE APPLICABILI? Alla base imponibile andranno applicate le aliquote che verranno Deliberate dall Amministrazione Comunale nel rispetto di quanto disposto dal Decreto 201/2011. La deliberazione in oggetto sarà pubblicata sul sito internet istituzionale appena disponibile. Relativamente alla prima scadenza di versamento, i contribuenti dovranno versare l IMU conformemente a quanto disposto dal decreto 201/2011, e pertanto, a seconda delle fattispecie imponibili, con: - aliquota ordinaria del 7,6 per mille; - aliquota ridotta del 4 per mille relativa alla prima casa ed alle relative pertinenze individuate conformemente a quanto sopra indicato; - aliquota ridotta del 2 per mille per i fabbricati strumentali D10 di cui all art. 9 comma 3 bis D.L. 557/93 Si comunica che le aliquote così indicate saranno oggetto di revisione conformemente a quanto previsto dagli emendamenti al Decreto IMU; COME SI VERSA L IMU? Il versamento dell IMU per il 2012 segue le normali scadenze del e del (salvo slittamento al giorno feriale successivo qualora il termine scada in giorno festivo. Per l anno 2012 quindi la data di scadenza ultima è rappresentata dal e dal ). La seconda rata sarà versata a conguaglio della rata di giugno, senza sanzioni od interessi, in ragione di eventuali cambiamenti di aliquota. In alternativa

5 il contribuente potrà versare per l anno 2012 limitatamente all imposta dovuta per l abitazione principale e le relative pertinenze tre rate con le seguenti scadenze: - 16 giugno: un terzo dell imposta - 16 settembre: un terzo dell imposta - 16 dicembre: a conguaglio sulle precedenti rate salvo giorno festivo. Relativamente ai fabbricati classificati catastalmente come rurali D10 per l anno 2012 la prima rata è versata entro il 16 giugno (salvo festivo) nella misura del 30% dell imposta dovuta. La seconda rata è versata il 16 dicembre (salvo festivo) a conguaglio. Per i fabbricati rurali in corso di accatastamento di cui al comma 14 ter Decreto 201/2011 la scadenza è in unica soluzione al 16 dicembre (salvo festivo) Il versamento dovrà essere effettuato con modello F24 le cui modalità di compilazione sono stabilite con provvedimento del direttore dell agenzia delle entrate (i codici tributo potranno essere reperiti nelle istruzioni di pagamento). Solo a partire dal (e salvo modificazioni legislative) il versamento potrà essere effettuato con bollettino postale. Coloro che non eseguono personalmente i conteggi per il calcolo dell IMU, potranno rivolgersi, come per la precedente ICI, ai patronati, alle associazioni di categoria ovvero ai professionisti competenti. QUANDO DEVE ESSERE PRESENTATA LA DICHIARAZIONE IMU? I soggetti passivi devono presentare la dichiarazione entro 90gg dalla data in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio o sono intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell imposta utilizzando apposito modello modello approvato con decreto ministeriale (attualmente in corso di approvazione). Continuano a trovare applicazione le originarie dichiarazioni ICI già presentate in quanto compatibili. Per gli immobili per i quali l obbligo dichiarativo è sorto dal la dichiarazione IMU deve essere presentata entro il

6 Trattandosi di normativa in corso di modificazioni si comunica che per l anno 2012 eventuali incongruenze nei versamenti dettate da incertezza normativa ovvero da interventi normativi successivi alla diffusione delle presenti linee guida potranno essere conguagliate a saldo. Eventuali variazioni saranno rese note anche sul sito istituzionale

COMUNE DI CASOREZZO. Guida per i contribuenti all applicazione dell Imposta Municipale Propria (IMU)

COMUNE DI CASOREZZO. Guida per i contribuenti all applicazione dell Imposta Municipale Propria (IMU) COMUNE DI CASOREZZO Provincia di Milano Per qualsiasi chiarimento, informazione e delucidazione in merito l Ufficio Tributi è a disposizione negli orari di apertura al pubblico tel 029010012 fax 0290296960

Dettagli

L ABITAZIONE PRINCIPALE E RELATIVE PERTINENZE

L ABITAZIONE PRINCIPALE E RELATIVE PERTINENZE COMUNE DI ALSERIO REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI COMO Ufficio Tributi VIA CARCANO, 9 22040 ALSERIO Tel. 031.630063 Fax 031.630917 e-mail: ufficiosegreteria@comune.alserio.co.it PARTITA IVA 00600170138

Dettagli

COMUNE DI MONTONE UFFICIO TRIBUTI. INFORMATIVA Imposta Municipale Propria IMU Anno 2015 SCADENZE DI VERSAMENTO DELL IMPOSTA IMU 2015

COMUNE DI MONTONE UFFICIO TRIBUTI. INFORMATIVA Imposta Municipale Propria IMU Anno 2015 SCADENZE DI VERSAMENTO DELL IMPOSTA IMU 2015 COMUNE DI MONTONE UFFICIO TRIBUTI INFORMATIVA Imposta Municipale Propria IMU Anno 2015 SCADENZE DI VERSAMENTO DELL IMPOSTA IMU 2015 RATA 1 - ACCONTO RATA 2 - SALDO TERMINI DI VERSAMENTO Rata in acconto

Dettagli

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 OGGETTO DELL IMU L IMU sostituisce l ICI e, per la componente immobiliare, l IRPEF e le relative addizionali regionali e comunali, dovute

Dettagli

IMU, informativa del Comune su come, quanto e chi deve pagare. Scritto da Venerdì 01 Giugno 2012 07:15

IMU, informativa del Comune su come, quanto e chi deve pagare. Scritto da Venerdì 01 Giugno 2012 07:15 Il Comune di Cassano ha predisposto l informativa relativa al pagamento dell imposta municipale propria (I.M.U.) per il 2012, la cui prima rata scade il prossimo 18 giugno. L Ufficio Ragioneria guidato

Dettagli

Imposta Unica Comunale (I.U.C.) ISTRUZIONI VERSAMENTO IN ACCONTO

Imposta Unica Comunale (I.U.C.) ISTRUZIONI VERSAMENTO IN ACCONTO COMUNE DI BAREGGIO Imposta Unica Comunale (I.U.C.) ISTRUZIONI VERSAMENTO IN ACCONTO Con la legge di Stabilità 2014 (L. 147 del 27/12/2013) è stata istituita, con decorrenza 1 gennaio 2014, la I.U.C. (Imposta

Dettagli

COMUNE DI F O R M I A. Provincia di Latina

COMUNE DI F O R M I A. Provincia di Latina COMUNE DI F O R M I A Provincia di Latina Piazza Municipio 0771/7781 - fax 0163/771680 2012 PREMESSA Il Comune di Formia, con la presente informativa, intende fornire al Cittadino/Contribuente uno strumento

Dettagli

PER QUALI IMMOBILI SI PAGA

PER QUALI IMMOBILI SI PAGA L art. 13 del Decreto Legge n. 201 del 6 dicembre 2011 cd Manovra Monti o decreto salva Italia convertito con modificazioni dalla Legge n. 214 del 22 dicembre 2011 - ha anticipato l istituzione dell Imposta

Dettagli

COMUNE di MIRANO Provincia di Venezia Ufficio Tributi IUC IMPOSTA UNICA COMUNALE ANNO 2014

COMUNE di MIRANO Provincia di Venezia Ufficio Tributi IUC IMPOSTA UNICA COMUNALE ANNO 2014 COMUNE di MIRANO Provincia di Venezia Ufficio Tributi IUC IMPOSTA UNICA COMUNALE ANNO 2014 Prot. n. 24405 1 E istituita con decorrenza dal 1 gennaio 2014 l imposta comunale (IUC), con la Legge 27/12/2013,

Dettagli

Città di Portici Ufficio Tributi Tel. 0817862564 fax 081470711 e mail: a.visone@comune.portici.na.it

Città di Portici Ufficio Tributi Tel. 0817862564 fax 081470711 e mail: a.visone@comune.portici.na.it Città di Portici Ufficio Tributi Tel. 0817862564 fax 081470711 e mail: a.visone@comune.portici.na.it GUIDA PRATICA ALL IMPOSTA MUNICIPALE UNICA DAL 2012 Con le ultime modifiche apportate dal D.L. 16 Semplificazioni

Dettagli

COMUNE DI ODALENGO PICCOLO

COMUNE DI ODALENGO PICCOLO COMUNE DI ODALENGO PICCOLO Provincia di Alessandria REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU) INDICE Art. 1 - Oggetto del regolamento, finalità ed ambito di applicazione Art.

Dettagli

Regolamento sull imposta municipale propria (IMU)

Regolamento sull imposta municipale propria (IMU) Regolamento sull imposta municipale propria (IMU) Approvato con Deliberazione del C.C. n. 47 del 25.09.2012 Modificato con Deliberazione del C.C. n. 36 del 25.06.2013 Indice Articolo 1 Oggetto del regolamento

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali Aliquota ordinaria rurali LE ALIQUOTE Aliquota ordinaria I casa Aliquota ordinaria altri 2 per mille 4 per

Dettagli

IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DEL SALDO DELL

IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DEL SALDO DELL OPUSCOLO II RATA per la stampa 23-11-2012 8:19 Pagina 1 IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DEL SALDO DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA OPUSCOLO II RATA per la stampa 23-11-2012 8:19 Pagina 2 Imposta municipale

Dettagli

I.U.C. Imposta Unica Comunale

I.U.C. Imposta Unica Comunale COMUNE DI MARCON I.U.C. Imposta Unica Comunale Con la Legge n. 147/2013 (Legge di stabilità 2014) è stata istituita a decorrere dal 01/01/2014 l Imposta Unica Comunale (IUC). L imposta unica comunale (IUC)

Dettagli

IMU e TASI I TRIBUTI E LE SCADENZE DEL 2015. A cura dell Area II Programmazione Finanziaria e Tributi dirigente dott. Pino Erba

IMU e TASI I TRIBUTI E LE SCADENZE DEL 2015. A cura dell Area II Programmazione Finanziaria e Tributi dirigente dott. Pino Erba IMU e TASI I TRIBUTI E LE SCADENZE DEL 2015 A cura dell Area II Programmazione Finanziaria e Tributi dirigente dott. Pino Erba CHI DEVE PAGARE? L imposta Municipale Propria (I.MU.) deve essere pagata da

Dettagli

La prima rata IMU da pagarsi entro il 17/6/2013 viene sospesa (sino al 16/9/2013) per:

La prima rata IMU da pagarsi entro il 17/6/2013 viene sospesa (sino al 16/9/2013) per: Imposta Municipale Propria - I M U NOVITA IMU ANNO 2013 La prima rata IMU da pagarsi entro il 17/6/2013 viene sospesa (sino al 16/9/2013) per: - ABITAZIONE PRINCIPALE (escluse cat. A/1,A/8 e A/9) E PERTINENZE

Dettagli

IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC)

IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) Con la legge di Stabilità 2014 Legge 27.12.2013 n.147 è stata istituita dal 1 gennaio 2014 l imposta unica comunale (IUC) basata su due presupposti impositivi: il primo costituito

Dettagli

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 17 del 3.10.2012 COMUNE DI SINDIA REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA 1 INDICE Articolo 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO, FINALITA ED

Dettagli

COMUNE DI MORGONGIORI. I.M.U. anno 2012

COMUNE DI MORGONGIORI. I.M.U. anno 2012 COMUNE DI MORGONGIORI PROVINCIA DI ORISTANO IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA I.M.U. anno 2012 VADEMECUM ILLUSTRATIVO Con l art. 13 del D.L. 6 dicembre 2011, n. 201, convertito in Legge 22 dicembre 2011, n. 214

Dettagli

COMUNE DI SENIGALLIA IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) ANNO 2015 ISTRUZIONI PAGAMENTO ACCONTO IMU E TASI E DICHIARAZIONE IMU 2014

COMUNE DI SENIGALLIA IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) ANNO 2015 ISTRUZIONI PAGAMENTO ACCONTO IMU E TASI E DICHIARAZIONE IMU 2014 COMUNE DI SENIGALLIA Ufficio Tributi e Canoni IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) ANNO 2015 ISTRUZIONI PAGAMENTO ACCONTO IMU E TASI E DICHIARAZIONE IMU 2014 L art. 1, comma 639, della Legge 27 dicembre 2013,

Dettagli

TASI TRIBUTO COMUNALE PER I SERVIZI INDIVISIBILI

TASI TRIBUTO COMUNALE PER I SERVIZI INDIVISIBILI COMUNE DI ANCONA TASI TRIBUTO COMUNALE PER I SERVIZI INDIVISIBILI GUIDA AGLI ADEMPIMENTI PER L ANNO 2014 1 - Cos è la TASI pag. 2 2 - Presupposto d imposta e soggetti passivi pag. 2 3 - Definizione di

Dettagli

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria IMU - che cos'è L IMU si continua a pagare sulle case di lusso (categorie A/1, A/8 e A/9), sulle seconde case e su tutti gli altri immobili (ad esempio laboratori, negozi, capannoni, box non di pertinenza

Dettagli

COMUNE DI GIUSSAGO (Provincia di Pavia) REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA

COMUNE DI GIUSSAGO (Provincia di Pavia) REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA COMUNE DI GIUSSAGO (Provincia di Pavia) Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 24 del 26/09/2012 REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA 1 SOMMARIO Articolo 1 Articolo

Dettagli

PARTE TERZA Regolamento per l istituzione e l applicazione della TASI INDICE TITOLO I. Disposizioni generali TITOLO II. Presupposto e soggetti passivi

PARTE TERZA Regolamento per l istituzione e l applicazione della TASI INDICE TITOLO I. Disposizioni generali TITOLO II. Presupposto e soggetti passivi Art. 1. Oggetto del Regolamento Art. 2. Soggetto attivo PARTE TERZA Regolamento per l istituzione e l applicazione della TASI INDICE Art. 3 Indicazione analitica dei servizi indivisibili TITOLO I Disposizioni

Dettagli

INFORMATIVA IUC 2014. Modalità per il calcolo

INFORMATIVA IUC 2014. Modalità per il calcolo CITTÀ DI CAMPOSAMPIERO PROVINCIA DI PADOVA INFORMATIVA IUC 2014 Modalità per il calcolo Dal 1 gennaio 2014 è in vigore l imposta unica comunale (IUC) che si compone delle seguenti tre imposte: - IMU (imposta

Dettagli

COMUNE DI MOMPANTERO. (Provincia di Torino) REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA

COMUNE DI MOMPANTERO. (Provincia di Torino) REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA COMUNE DI MOMPANTERO (Provincia di Torino) REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA Approvato con delibera del Consiglio Comunale n.14 del 27.09.2012 SOMMARIO Articolo 1 Articolo

Dettagli

TASI TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI ANNO 2014

TASI TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI ANNO 2014 IMPOSTA UNICA COMUNALE (I.U.C.) TASI TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI ANNO 2014 La IUC e le sue componenti La Legge di Stabilità 2014 (Legge 27 dicembre 2013 n. 147) all art. 1, comma 639, ha istituito

Dettagli

CALCOLO DELLA TASI 2015 L Amministrazione comunale ha deliberato in data 29 luglio 2014 le seguenti aliquote:

CALCOLO DELLA TASI 2015 L Amministrazione comunale ha deliberato in data 29 luglio 2014 le seguenti aliquote: ACCONTO TASI 2015 AVVERTENZA: Le informazioni fornite potrebbero essere soggette a variazione in seguito a eventuali modifiche apportate dal legislatore La TASI fa parte della Imposta Unica Comunale (IUC).

Dettagli

FAQ IMU/TASI PROBLEMI APPLICATIVI DI CARATTERE GENERALE

FAQ IMU/TASI PROBLEMI APPLICATIVI DI CARATTERE GENERALE FAQ IMU/TASI Di seguito vengono messe a disposizione le risposte ad alcune domande frequentemente poste all amministrazione finanziaria da contribuenti, operatori professionali e dai soggetti che realizzano

Dettagli

COMUNE DI APPIGNANO DEL TRONTO (Provincia di Ascoli Piceno) REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA

COMUNE DI APPIGNANO DEL TRONTO (Provincia di Ascoli Piceno) REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA COMUNE DI APPIGNANO DEL TRONTO (Provincia di Ascoli Piceno) REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA 1 SOMMARIO Articolo 1 Articolo 2 Articolo 3 Articolo 4 Articolo 5 Articolo 6 Articolo

Dettagli

COMUNE DI UTA (Provincia di Cagliari) REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA

COMUNE DI UTA (Provincia di Cagliari) REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA COMUNE DI UTA (Provincia di Cagliari) Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 30 del 04/10/2012 Modificato con delibera del Consiglio Comunale n. 44 del 28/11/2013 REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE

Dettagli

Comune di Sclafani Bagni Provincia di Palermo. Regolamento comunale per l applicazione dell imposta municipale propria

Comune di Sclafani Bagni Provincia di Palermo. Regolamento comunale per l applicazione dell imposta municipale propria Comune di Sclafani Bagni Provincia di Palermo Regolamento comunale per l applicazione dell imposta municipale propria Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 35 del 29/10/2012 I N D IC E

Dettagli

INFORMATIVA TASI 2015 Aggiornata alla data del 10/06/2015

INFORMATIVA TASI 2015 Aggiornata alla data del 10/06/2015 Prot. n. 19855 COMUNE di MIRANO Provincia di Venezia Ufficio Tributi INFORMATIVA TASI 2015 Aggiornata alla data del 10/06/2015 La TASI (tassa sui servizi indivisibili) è stata istituita dalla Legge n.

Dettagli

COMUNE DI TRIVENTO (Provincia di Campobasso) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA

COMUNE DI TRIVENTO (Provincia di Campobasso) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA COMUNE DI TRIVENTO (Provincia di Campobasso) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA Approvato con delibera del Consiglio Comunale n.45 del 31-10-2012 INDICE Art. 1 - Oggetto del

Dettagli

COMUNE DI LAURIA (PZ)

COMUNE DI LAURIA (PZ) COMUNE DI LAURIA (PZ) Guida ICI per il contribuente CHI DEVE PAGARE L ICI Ai sensi del D.lgs n.504/92, devono pagare l ICI i proprietari (o titolari di altro diritto come, usufrutto, uso o abitazione,

Dettagli

IMU Risposte alle domande più frequenti poste dai contribuenti

IMU Risposte alle domande più frequenti poste dai contribuenti IMU Risposte alle domande più frequenti poste dai contribuenti Premessa L IMU comporta un forte aumento del prelievo patrimoniale sugli immobili (pari al 233% dell ICI) gran parte del quale va a beneficio

Dettagli

Comune di Covo Provincia di Bergamo

Comune di Covo Provincia di Bergamo Comune di Covo Provincia di Bergamo SETTORE CONTABILE Ufficio Tributi Tributo sui Servizi Indivisibili Componente servizi IUC 2015 ISTRUZIONI 1 PREMESSA L IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) La legge 27 dicembre

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL I.MU.P. (Imposta MUnicipale Propria)

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL I.MU.P. (Imposta MUnicipale Propria) COMUNE DI SEGUSINO P r o v i n c i a d i T r e v i s o REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL I.MU.P. (Imposta MUnicipale Propria) (approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 18, del 31.05.2014)

Dettagli

TASI 2015. Settore tributi

TASI 2015. Settore tributi TASI 2015 Settore tributi TASI 2015 Il presupposto impositivo per la tassa sui servizi indivisibili (Tasi) è il possesso o la detenzione, a qualsiasi titolo, di fabbricati, compresa l'abitazione principale,

Dettagli

IUC 2015 - Imposta Unica Comunale

IUC 2015 - Imposta Unica Comunale IUC 2015 - Imposta Unica Comunale Aggiornamento 04/06/2015 Dal 1 Gennaio 2014 con la normativa introdotta dalla Legge di stabilità ( Legge 147/2013) è stata istituita la IUC, la nuova Imposta Unica Comunale.

Dettagli

COMUNE DI SANTA TERESA GALLURA

COMUNE DI SANTA TERESA GALLURA COMUNE DI SANTA TERESA GALLURA (Provincia di OLBIA TEMPIO ) Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. del REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA Approvato con atto deliberativo

Dettagli

PARTE QUARTA REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E L APPLICAZIONE DELLA TASI INDICE

PARTE QUARTA REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E L APPLICAZIONE DELLA TASI INDICE PARTE QUARTA REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E L APPLICAZIONE DELLA TASI INDICE TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1. Oggetto del Regolamento Art. 2. Soggetto attivo Art. 3. Indicazione analitica dei

Dettagli

COMUNE DI SANGUINETTO

COMUNE DI SANGUINETTO COMUNE DI SANGUINETTO Provincia di Verona REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELLA IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU) (approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 31 del 29.09.2012) 2 INDICE Articolo

Dettagli

COMUNE DI PEVERAGNO Provincia di Cuneo

COMUNE DI PEVERAGNO Provincia di Cuneo COMUNE DI PEVERAGNO Provincia di Cuneo #DOCUMENTBEGIN Da quest anno entra in vigore l Imposta Unica Comunale (IUC) che si articola in tre componenti: l Imposta Municipale Propria (IMU), il Tributo per

Dettagli

LE PRINCIPALI NOVITA FISCALI PER LE PERSONE FISICHE DEL DECRETO SALVA ITALIA

LE PRINCIPALI NOVITA FISCALI PER LE PERSONE FISICHE DEL DECRETO SALVA ITALIA Milano, 08 Marzo 2012 LE PRINCIPALI NOVITA FISCALI PER LE PERSONE FISICHE DEL DECRETO SALVA ITALIA Si illustrano, qui di seguito, alcune importanti novità fiscali di interesse generale per le persone fisiche,

Dettagli

ISTRUZIONI UTILIZZO PORTALE CALCOLO IMU

ISTRUZIONI UTILIZZO PORTALE CALCOLO IMU ISTRUZIONI UTILIZZO PORTALE CALCOLO IMU Inserimento di un immobile. Scelta della tipologia di immobile (CATEGORIA IMMOBILE): Attraverso il menù a tendina scegliere la tipologia di immobile che si vuole

Dettagli

COMUNE DI VERUNO IMPOSTE E TASSE ANNO 2014 - VADEMECUM

COMUNE DI VERUNO IMPOSTE E TASSE ANNO 2014 - VADEMECUM COMUNE DI VERUNO IMPOSTE E TASSE ANNO 2014 - VADEMECUM Il Sindaco Gualtiero Pastore comunica, spiegando, il pagamento imposte e tasse per l anno 2014: Il Consiglio Comunale del 24.9.2014 ha approvato le

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA UNICA COMUNALE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA UNICA COMUNALE Provincia di Treviso Via Roma 2 31010 Cimadolmo c.f. 80012110260 p.iva 00874820269 Area finanziaria amministrativa SERVIZIO TRIBUTI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) Approvato

Dettagli

LA DETRAZIONE PER L ABITAZIONE PRINCIPALE E PER LE RELATIVE PERTINENZE

LA DETRAZIONE PER L ABITAZIONE PRINCIPALE E PER LE RELATIVE PERTINENZE OGGETTO DELL IMU L IMU si applica al possesso di qualunque terreno e immobile, ivi comprese l'abitazione principale e le pertinenze della stessa. LA DETRAZIONE PER L ABITAZIONE PRINCIPALE E PER LE RELATIVE

Dettagli

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it COMUNE DI CELLE LIGURE PROVINCIA DI SAVONA VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it Ufficio Entrate Tributarie e Tariffarie A decorrere

Dettagli

COMUNE DI FORCHIA (Provincia di Benevento) C.A.P. 82011 VIA UMBERTO I TEL. 0823/950316 FAX 0823/950857 C.F. 80001140625 UFFICIO TRIBUTI

COMUNE DI FORCHIA (Provincia di Benevento) C.A.P. 82011 VIA UMBERTO I TEL. 0823/950316 FAX 0823/950857 C.F. 80001140625 UFFICIO TRIBUTI COMUNE DI FORCHIA (Provincia di Benevento) C.A.P. 82011 VIA UMBERTO I TEL. 0823/950316 FAX 0823/950857 C.F. 80001140625 UFFICIO TRIBUTI REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA Approvato

Dettagli

TASI 2014. Settore Tributi

TASI 2014. Settore Tributi TASI 2014 Settore Tributi TASI 2014 Il presupposto impositivo per i servizi indivisibili (Tasi) è il possesso o la detenzione, a qualsiasi titolo, di fabbricati, compresa l'abitazione principale, e di

Dettagli

Deliberazione della Giunta N. 80

Deliberazione della Giunta N. 80 Prop n. 104 del 28/03/2012 Uff. Prop. SERVIZIO TRIBUTI Allegati N. Uffici COMUNE DI CAGLIARI Deliberazione della Giunta N. 80 OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU) - DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2012

Dettagli

Servizio Tributi REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU)

Servizio Tributi REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU) Servizio Tributi REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU) Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 30 del 13 aprile 2015 1 Sommario DISPOSIZIONI GENERALI... 3 ART.

Dettagli

Articolo 1 Oggetto del regolamento

Articolo 1 Oggetto del regolamento ALLEGATO A) REGOLAMENTO IN MATERIA DI IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC), COMPRENSIVO DELLE DISPOSIZIONI CHE DISCIPLINANO L IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU) E IL TRIBUTO SUI SERVIZI INDIVISIBILI (TASI). Articolo

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

COMUNE DI BEREGAZZO CON FIGLIARO. (Provincia di COMO)

COMUNE DI BEREGAZZO CON FIGLIARO. (Provincia di COMO) COMUNE DI BEREGAZZO CON FIGLIARO (Provincia di COMO) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA UNICA MUNICIPALE IUC Testo unico e coordinato dei regolamenti IMU TASI e TARI Approvato con delibera del

Dettagli

Comune di Grosseto REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA

Comune di Grosseto REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA Comune di Grosseto REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. del..2012 Indice Articolo 1 Oggetto del regolamento, finalità ed

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE UNICA (I.M.U.).

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE UNICA (I.M.U.). COMUNE DI BINAGO (Provincia di COMO) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE UNICA (I.M.U.). Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 20 del 25 settembre 2012-4 - SOMMARIO Articolo

Dettagli

Imposta Municipale Propria

Imposta Municipale Propria Imposta Municipale Propria Questa Amministrazione sin dal suo insediamento (anno 2009) NON ha mai deliberato aumenti dei tributi/imposte comunali! Aumento costi smaltimento 25% KG. RIFIUTI URBANI MISTI

Dettagli

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI Comune di Cerignola Provincia di Foggia Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) componente patrimoniale dell Imposta Unica Comunale (IUC)

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) componente patrimoniale dell Imposta Unica Comunale (IUC) COMUNE DI POLIGNANO A MARE 70044 PROVINCIA DI BARI Settore Finanza - Programmazione - Personale SEZIONE TRIBUTI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) componente patrimoniale

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA COMUNE DI ROSTA P r o v i n c i a d i T o r i n o Piazza Vittorio Veneto 1 10090 Rosta(TO) c.fisc/p.iva 01679120012 Tel. 011 9568811- Fax 011 9540038 www.comune.rosta.to.it E-Mail protocollo@comune.rosta.to.it

Dettagli

Regolamento Comunale per la disciplina dell IMPOSTA UNICA COMUNALE Componente patrimoniale Imposta Municipale Propria (IMU)

Regolamento Comunale per la disciplina dell IMPOSTA UNICA COMUNALE Componente patrimoniale Imposta Municipale Propria (IMU) COMUNE DI MOTTA SANT ANASTASIA P. I.V.A. 00575910872 Regolamento Comunale per la disciplina dell IMPOSTA UNICA COMUNALE Componente patrimoniale Imposta Municipale Propria (IMU) Approvato con delibera del

Dettagli

TASI: Guida alla Tassa sui Servizi Indivisibili

TASI: Guida alla Tassa sui Servizi Indivisibili 2 TASI: Guida alla Tassa sui Servizi Indivisibili La prima casa La TASI è, dopo la cancellazione dell IMU, l unica imposta sul valore dell immobile che viene pagata dal contribuente a livello comunale.

Dettagli

INFORMATIVA IUC 2014. Modalità per il calcolo

INFORMATIVA IUC 2014. Modalità per il calcolo COMUNE DI TREBASELEGHE Provincia di PADOVA INFORMATIVA IUC 2014 Modalità per il calcolo Dal 1 gennaio 2014 è in vigore l imposta unica comunale (IUC) che si compone dei seguenti tre tributi: - IMU (imposta

Dettagli

Comune di CAMPIGLIONE FENILE

Comune di CAMPIGLIONE FENILE IMU 2014 Imposta Municipale Unica GUIDA AL CALCOLO E VERSAMENTO DELL'IMU Decreto Salva Italia - art. 13 D.L. n. 201 del 06.12.2011, convertito con Legge n. 214 del 23.12.2011 -Legge di stabilità 2014 n.

Dettagli

N. 22 IMU e TASI. VADEMECUM TASI Casi risolti - acconto IMU Casi risolti - acconto TASI Chiarimenti del Ministero su IMU e TASI (FAQ del 04.06.

N. 22 IMU e TASI. VADEMECUM TASI Casi risolti - acconto IMU Casi risolti - acconto TASI Chiarimenti del Ministero su IMU e TASI (FAQ del 04.06. N. 22 IMU e TASI VADEMECUM TASI Casi risolti - acconto IMU Casi risolti - acconto TASI Chiarimenti del Ministero su IMU e TASI (FAQ del 04.06.2014) Tel. 0968.425805 - Fax 0968.425756 - E-mail: info@fiscal-focus.it

Dettagli

Ruralità e IMU. 1. I terreni

Ruralità e IMU. 1. I terreni Approfondimenti IMU Ruralità e IMU (ved. anche Seminario-Risposte 1. I terreni (agricoli e non) 2. I fabbricati rurali ad uso strumentale 3. Il riconoscimento catastale della ruralità e l iscrizione in

Dettagli

IMPOSTA SU IMMOBILI E ATTIVITÀ FINANZIARIE ALL ESTERO IN UNICO 2012

IMPOSTA SU IMMOBILI E ATTIVITÀ FINANZIARIE ALL ESTERO IN UNICO 2012 video FISCO SOMMARIO del 18.04.2012 n. 0376-775130 www.ratiofad.it imposta sul valore degli immobili all estero novità dal decreto semplificazioni per gli immobili imposta sulle attività finanziarie detenute

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA UNICA COMUNALE denominata IUC. Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 12 del 28/02/2014.

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA UNICA COMUNALE denominata IUC. Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 12 del 28/02/2014. REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA UNICA COMUNALE denominata IUC Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 12 del 28/02/2014. 1 INDICE PARTE PRIMA Disciplina generale dell imposta unica

Dettagli

REGOLAMENTO IMU. CASTRONUOVO DI SANT ANDREA Provincia di POTENZA IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA

REGOLAMENTO IMU. CASTRONUOVO DI SANT ANDREA Provincia di POTENZA IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA COMUNE DI CASTRONUOVO DI SANT ANDREA Provincia di POTENZA REGOLAMENTO IMU IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA Approvato con delibera del Consiglio Comunale n.16 del 27/09/2012 Il Responsabile del Servizio -Rag.Pinuccia

Dettagli

La dichiarazione IMU

La dichiarazione IMU La dichiarazione IMU Fonti legislative: art. 10, comma 6, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504; art. 9, comma 6, del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23; art. 13, comma 12ter, del decreto

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA I.M.U.

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA I.M.U. REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA I.M.U. INDICE ART. 1 - FINALITA ART. 2 - ABITAZIONE PRINCIPALE ART. 3 PERTINENZE ART. 4 - FABBRICATI NON ULTIMATI, COLLABENTI O SOGGETTI AD

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA COMUNE DI CUPRA MARITTIMA Anno 2012

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA COMUNE DI CUPRA MARITTIMA Anno 2012 REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA COMUNE DI CUPRA MARITTIMA Anno 2012 Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 31 del 25/09/2012. INDICE Art. 1 - Oggetto 3 Art. 2 - Presupposto

Dettagli

Regolamento per la disciplina dell Imposta Unica Comunale. Componente TASI

Regolamento per la disciplina dell Imposta Unica Comunale. Componente TASI COMUNE DI FORNO CANAVESE PROVINCIA DI TORINO Piazza Vittorio Veneto n 1 Regolamento per la disciplina dell Imposta Unica Comunale Componente TASI Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 23 del

Dettagli

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 COMUNE DI VIGONZA UNITA OPERATIVA TRIBUTI GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 Il decreto legge 21 maggio 2013 n 54 ha sospeso il versamento dell'acconto IMU per alcuni

Dettagli

COMUNE DI BUSANO (Provincia di Torino)

COMUNE DI BUSANO (Provincia di Torino) COMUNE DI BUSANO (Provincia di Torino) Approvato con Delibera del Consiglio Comunale n. 9 del 9/04/2014 REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA UNICA COMUNALE I.U.C. 1 PREMESSA L imposta Unica Comunale,

Dettagli

SIENA SINTESI MANOVRA MONTI INDICE

SIENA SINTESI MANOVRA MONTI INDICE SIENA SINTESI MANOVRA MONTI INDICE 1. MONETA ELETTRONICA PER LE PENSIONI 2. LIBRETTI DI DEPOSITO AL PORTATORE BANCARI O POSTALI 3. I.S.E.E. 4. DETRAZIONI RISTRUTTURAZIONI ED INTERVENTI PER RIQUALIFICAZIONE

Dettagli

(PROVINCIA DI ROMA) AREA RISORSE E SVILUPPO

(PROVINCIA DI ROMA) AREA RISORSE E SVILUPPO CITTÀ DI FIUMICINO (PROVINCIA DI ROMA) AREA RISORSE E SVILUPPO Gentile Contribuente, con la legge di stabilità 2014 il legislatore è intervenuto nuovamente nella materia dei tributi comunali istituendo

Dettagli

Città di Tortona Provincia di Alessandria

Città di Tortona Provincia di Alessandria Città di Tortona Provincia di Alessandria REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI (TASI) Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 50 del 08/09/2014. Sommario Art.

Dettagli

GUIDA PRATICA AL PAGAMENTO DELLA TASI 2015 CHI DEVE PAGARE:

GUIDA PRATICA AL PAGAMENTO DELLA TASI 2015 CHI DEVE PAGARE: (Aggiornata al 27/05/2015) GUIDA PRATICA AL PAGAMENTO DELLA TASI 2015 La Legge di stabilità 2014 (Legge 27 dicembre 2013 n. 147 e s.m.i.) ha istituito la IUC (Imposta Unica Comunale) di cui la TASI (Tributo

Dettagli

Comune di Masate ( Provincia di Milano)

Comune di Masate ( Provincia di Milano) Comune di Masate ( Provincia di Milano) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) Approvato con deliberazione del C.C. n in data Regolamento per la disciplina della IUC - Pagina 1

Dettagli

COMUNE DI COLLE DI VAL D ELSA (Provincia di Siena) REGOLAMENTO IMPOSTA UNICA COMUNALE - I.U.C. -

COMUNE DI COLLE DI VAL D ELSA (Provincia di Siena) REGOLAMENTO IMPOSTA UNICA COMUNALE - I.U.C. - COMUNE DI COLLE DI VAL D ELSA (Provincia di Siena) REGOLAMENTO IMPOSTA UNICA COMUNALE - I.U.C. - Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 59 del 31.07.2014 COMUNE DI COLLE DI VAL D ELSA (Provincia

Dettagli

COMUNE DI COMEZZANO CIZZAGO

COMUNE DI COMEZZANO CIZZAGO COMUNE DI COMEZZANO CIZZAGO (Provincia di Brescia) Regolamento IMU Imposta Municipale Propria Allegato alla deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 20/07/2012 1 Articolo 1 FINALITA DEL PRESENTE

Dettagli

CHE COS E? CHE COSA RIGUARDA? CHI RIGUARDA?

CHE COS E? CHE COSA RIGUARDA? CHI RIGUARDA? La IUC, in vigore dal 1 gennaio 2014, è l imposta comunale costituita da tre componenti: IMU (imposta municipale propria), TASI (tributo per i servizi indivisibili), TARI (tassa sui rifiuti). Poichè nel

Dettagli

C O M U N E D I P A L A I A Provincia di Pisa allegato TASI INDICAZIONI PER IL CALCOLO E IL PAGAMENTO Non arriverà nessun bollettino pre-compilato da parte del Comune. Il versamento della rata di acconto

Dettagli

COMUNE DI TREVISO IUC

COMUNE DI TREVISO IUC COMUNE DI TREVISO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA UNICA COMUNALE IUC (Approvato con Deliberazione Consiliare n del ) 1 PREMESSA - Imposta Unica Comunale (IUC) L imposta Unica Comunale, di seguito

Dettagli

COMUNE DI POLLENA TROCCHIA Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC)

COMUNE DI POLLENA TROCCHIA Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) COMUNE DI POLLENA TROCCHIA Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) (Adottato con deliberazione di C.C. n. 12 del 12.06.2014) CAPO A - DISPOSZIONI GENERALI IUC

Dettagli

COMUNE DI CAMPOBASSO Area 2 - Servizi Tributari

COMUNE DI CAMPOBASSO Area 2 - Servizi Tributari COMUNE DI CAMPOBASSO Area 2 - Servizi Tributari IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA - IMU Le note informative che seguono sono da ritenersi applicabili esclusivamente per il versamento in acconto dell imposta da

Dettagli

GUIDA PRATICA AL PAGAMENTO DELLA TASI 2014

GUIDA PRATICA AL PAGAMENTO DELLA TASI 2014 GUIDA PRATICA AL PAGAMENTO DELLA TASI 2014 La Legge di stabilità 2014 (Legge 27 dicembre 2013 n. 147 e s.m.i.) ha istituito la IUC (Imposta Unica Comunale) di cui la TASI (Tributo per i servizi comunali

Dettagli

ALIQUOTE E DETRAZIONI I.M.U. PER L ANNO 2013

ALIQUOTE E DETRAZIONI I.M.U. PER L ANNO 2013 ALIQUOTE E DETRAZIONI I.M.U. PER L ANNO Il Consiglio Comunale con delibera CC n. 24 in data 18 aprile, esecutiva, ha approvato in via definitiva le aliquote e detrazioni in vigore per l anno. Di seguito

Dettagli

COMUNE DI PARMA Settore Finanziario Servizio Tributi e Entrate

COMUNE DI PARMA Settore Finanziario Servizio Tributi e Entrate COMUNE DI PARMA Settore Finanziario Servizio Tributi e Entrate Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 76 del 30.09.2014 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n.52 del 22/07/2015

Dettagli

Comune di Sardara Provincia del Medio Campidano Tel. 070/93450217 Piazza A. Gramsci, 1 Fax. 070/9386111 S e r v i z i o T r i b u t i

Comune di Sardara Provincia del Medio Campidano Tel. 070/93450217 Piazza A. Gramsci, 1 Fax. 070/9386111 S e r v i z i o T r i b u t i Comune di Sardara Provincia del Medio Campidano Tel. 070/93450217 Piazza A. Gramsci, 1 Fax. 070/9386111 S e r v i z i o T r i b u t i IUC TASI anno 2014 la TASI nel Comune di Sardara è dovuta per l abitazione

Dettagli

CIRCOLARE N. 3/DF MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DELLE FINANZE

CIRCOLARE N. 3/DF MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DELLE FINANZE CIRCOLARE N. 3/DF Roma, 18 maggio 2012 MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DELLE FINANZE DIREZIONE FEDERALISMO FISCALE PROT. N. 9485/2012 OGGETTO: Imposta municipale propria (IMU). Anticipazione

Dettagli

Circolare N.170 del 4 Dicembre 2012. IMU. Pagamento del saldo anche con il bollettino postale

Circolare N.170 del 4 Dicembre 2012. IMU. Pagamento del saldo anche con il bollettino postale Circolare N.170 del 4 Dicembre 2012 IMU. Pagamento del saldo anche con il bollettino postale IMU: pagamento del saldo anche con il bollettino postale Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla

Dettagli

ALL. A) Regolamento per la disciplina dell Imposta Unica Comunale (IUC) ai sensi dell art. 1, comma 682 della Legge 147/2013.

ALL. A) Regolamento per la disciplina dell Imposta Unica Comunale (IUC) ai sensi dell art. 1, comma 682 della Legge 147/2013. COMUNE DI POIRINO Provincia di Torino ALL. A) Regolamento per la disciplina dell Imposta Unica Comunale (IUC) ai sensi dell art. 1, comma 682 della Legge 147/2013. Approvato con Deliberazione del Consiglio

Dettagli

Tributo per i Servizi indivisibili 2014 TASI. cosa c è da sapere quanto e quando si paga come effettuare il pagamento

Tributo per i Servizi indivisibili 2014 TASI. cosa c è da sapere quanto e quando si paga come effettuare il pagamento Tributo per i Servizi indivisibili 2014 TASI cosa c è da sapere quanto e quando si paga come effettuare il pagamento TASI - Tributo per i servizi comunali indivisibili La Legge di stabilità 2014 (Legge

Dettagli

REGOLAMENTO DEL COMUNE DI DEIVA MARINA PER LA DISCIPLINA DEL TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI (TASI)

REGOLAMENTO DEL COMUNE DI DEIVA MARINA PER LA DISCIPLINA DEL TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI (TASI) REGOLAMENTO DEL COMUNE DI DEIVA MARINA PER LA DISCIPLINA DEL TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI (TASI) Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 27 del 28/03/2014 INDICE Art. 1 Oggetto Art. 2 Soggetto

Dettagli