European Advanced Translational Research InfraStructure in Medicine. Italian Advanced Translational Research Infrastructure BANDO PER PROGETTI PILOTA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "European Advanced Translational Research InfraStructure in Medicine. Italian Advanced Translational Research Infrastructure BANDO PER PROGETTI PILOTA"

Transcript

1 European Advanced Translational Research InfraStructure in Medicine Italian Advanced Translational Research Infrastructure BANDO PER PROGETTI PILOTA 1. PREMESSA 1.1. European Advanced Translational Research Infrastructure in Medicine La European Advanced Translational Research InfraStructure in Medicine, EATRIS ( è una delle infrastrutture di ricerca biomedica pan-europee identificate come prioritarie dalla Roadmap pubblicata nel 2004 dallo European Strategy Forum on Research InfraStructures (ESFRI, ec.europa.eu/research/esfri). Obiettivo di EATRIS è di fornire l infrastruttura necessaria per un trasferimento più rapido ed efficiente delle scoperte scientifiche verso lo sviluppo di nuovi prodotti e strumenti per la prevenzione, la diagnosi e la terapia delle malattie. L infrastruttura EATRIS è basata su Translation Centres, nei quali risorse infrastrutturali (laboratori e facilities) ad elevato standard qualitativo sono associate a expertise scientifica e gestione progettuale di elevata professionalità. I Centri EATRIS sono costituiti da istituzioni di ricerca biomedica e clinica con esperienza di ricerca traslazionale, che dedicano parte della propria infrastruttura (laboratori, facilities, expertise, know-how, personale qualificato) a EATRIS e integrano le proprie attività in modo da costituire un nucleo in cui siano presenti tutte le discipline e competenze necessarie per il processo traslazionale. I Centri EATRIS si specializzeranno nei seguenti prototipi di prodotti: agenti diagnostici, con particolare riferimento a tracers per imaging, prodotti medicinali per terapie avanzate (PMTA), farmaci a piccole molecole, indicati da qui in poi come small molecules, biomarcatori, vaccini. Le aree di patologia privilegiate da EATRIS sono: cancro, malattie infettive, malattie cardiovascolari, malattie metaboliche e malattie neurologiche. Un attenzione particolare sarà dedicata alle malattie rare e orfane. 1.2 Il Nodo EATRIS italiano: Italian Advanced Translational Research Infrastructure La Italian Advanced Translational Research Infrastructure, IATRIS, rappresenta il Nodo italiano di EATRIS, coordinato dall Istituto Superiore di Sanità, (ISS) in virtù del mandato affidato dal MIUR a tale istituzione e confermato dal Ministero della Salute, che ha partecipato al Progetto EATRIS come partner governativo. La IATRIS è costituita da una rete di istituzioni identificate in questa prima fase come referenti per competenze e servizi complementari per la medicina traslazionale, relativamente ai settori e prototipi di prodotti elencati di seguito: ISS Dipartimento d Biologia Cellulare e Neuroscienze (PMTA);

2 IMINET (Network Italiano per l Imaging Molecolare) (Tracers per Imaging); Dipartimento di Medicina del CNR (Small Molecules); Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri (IRFMN) (Small Molecules); Alleanza contro il Cancro (ACC) (Biomarcatori, PMTA). La rete di IRCCS oncologici afferenti ad ACC renderà disponibili le unità cliniche per gli studi di fase I-IIa. Per sviluppare al meglio una rete di istituzioni in grado fornire potenzialmente dei servizi complementari in qualità nell area dei PMTA (area coordinata dall Italia nell ambito del progetto EATRIS), l ISS ha formalizzato un accordo per la creazione del RIMTA (Rete Italiana Infrastrutture per la Medicina Traslazionale per terapie Avanzate) coinvolgendo alcuni IRCCS membri di ACC (Fondazione San Raffaele del Monte Tabor (HSR), Istituto Dermopatico dell Immacolata (IDI) e altri centri quali il Centro di Medicina Rigenerativa (CMR) Stefano Ferrari Università di Modena e Reggio, l Istituto Ortopedico Rizzoli (IOR), e l Istituto Mediterraneo per i Trapianti e Terapie ad Alta Specializzazione (ISMETT) che partecipano alla IATRIS come Associated Partners. Tali istituzioni possono essere sia promotrici di proposte di progetti pilota IATRIS per EATRIS, sia partecipare nell erogazione di servizi che la IATRIS fornirà a potenziali utenti per progetti pilota, identificati a seguito del presente bando. 2. PROGETTI PILOTA IATRIS Con il presente bando, la IATRIS intende aprire le proprie infrastrutture e offrire i propri servizi alla comunità scientifica nazionale, mediante l avvio di progetti pilota di ricerca traslazionale, selezionati in base ai requisiti e secondo i criteri, le procedure e le modalità specificati nelle successive sezioni 2.2, 2.3, 2.4, 2.5, 2.6. A riguardo, si precisa che la IATRIS è in grado di erogare i servizi elencati di seguito: Produzione in condizioni di Good Manufacturing Practice (GMP) di PMTA, Servizi per la valutazione preclinica: - Farmacologia - Tossicologia Servizi a supporto di studi clinici di fase I-IIa: - Reclutamento di coorti di pazienti - Unità cliniche per studi di fase I-IIa Sviluppo saggi analitici Servizi di consulenza: - Disegno della strategia di sviluppo del progetto - Disegno del piano di sviluppo di un prodotto fino allo studio clinico di fase I - Consulenza sugli aspetti Regolatori - Consulenza sugli aspetti Legali - Consulenza sugli aspetti Etici - Consulenza sugli aspetti di standardizzazione

3 - Consulenza sulle eventuali possibilità di finanziamento - Consulenza e assistenza nella realizzazione di partenariati con l industria. 2.1 Vantaggi dei progetti pilota IATRIS Accesso a infrastrutture ad elevato standard qualitativo, ivi incluse unità cliniche per studi di fase I-IIa, laboratori GMP, laboratori GLP, biobanche, e-infrastructures per la raccolta, analisi, gestione e diffusione di dati; Accesso a expertise scientifica e gestione progettuale di elevata professionalità; Possibilità di una ri-valutazione del progetto e di inserimento di elementi che ne accrescano le caratteristiche di eccellenza, qualità, competitività; Possibilità di valutazione delle potenzialità commerciali del progetto; Accesso a servizi di advice e consulenza su programmi di sviluppo di specifici prodotti e sulla ri-valutazione del progetto a determinati punti di decisione; Advice e consulenza su aspetti regolatori, legali ed etici; Facilitazione nell interazione e partnership con l industria farmaceutica e/o con piccole-medie imprese del settore biotecnologico e istituzioni della IATRIS. 2.2 Requisiti di eleggibilità a progetto pilota IATRIS Per essere considerate eleggibili alla presentazione di domande, le proposte progettuali dovranno possedere i seguenti requisiti: progetto interamente o parzialmente finanziato o sottoposto a richiesta di finanziamento disponibilità a condividere i risultati del progetto, nell ambito di un accordo di confidenzialità e a fronte di un adeguata protezione dei diritti di proprietà intellettuale. 2.3 Tipologia di rapporto Le attività/servizi oggetto di richiesta da parte dei soggetti proponenti saranno svolti nell ambito di una forma di collaborazione in assenza di trasferimento di fondi, oppure con parziale trasferimento di fondi dal Responsabile del progetto alla(alle) istituzione(i) IATRIS. Alternativamente, le attività richieste saranno svolte sotto forma di commesse di servizio. 2.4 Criteri per la valutazione e selezione I seguenti criteri di alta priorità saranno applicati per la valutazione e selezione dei progetti pilota IATRIS. 1) Progetto interamente finanziato 2) Eccellenza scientifica 3) Fattibilità del progetto (adeguatezza delle strutture e delle risorse) 5) Tempistica del progetto e delle attività richieste alla IATRIS: - tempistica del progetto rispetto agli obiettivi fissati - tempistica richiesta per lo svolgimento delle attività richieste alla IATRIS 6) Rilevanza e impatto potenziale del progetto: - Benefici per i pazienti

4 - Innovazione del prodotto e/o dell approccio dal punto di vista dell impatto clinico - Potenzialità di commercializzazione (fattibilità e mercato potenziale). 2.5 Modalità per la sottomissione delle proposte progettuali La sottomissione delle proposte di progetti pilota avverrà in due fasi. Nella prima fase, il proponente dovrà compilare on-line la scheda per la pre-selezione accessibile dal sito per la verifica dei requisiti di eleggibilità e dei criteri di priorità. Tutte le opportune misure di protezione della segretezza dei dati forniti saranno applicate durante le fasi di sottomissione e successiva elaborazione delle schede. Ai proponenti delle proposte giudicate eleggibili sarà quindi richiesto di presentare il progetto in extenso, ai fini della preparazione di un accordo quadro tra il proponente e le istituzioni IATRIS coinvolte. Le scadenze per le varie fasi sono le seguenti: 9 febbraio 2011: pubblicazione sul sito della IATRIS del Bando per proposte di Progetti Pilota 30 marzo 2011: scadenza per la compilazione on-line delle schede di pre-submission 12 maggio 2011: comunicazione dei risultati delle valutazioni delle schede di pre-submission 24 giugno 2011: scadenza per l invio dei Progetti Pilota in extenso 4 agosto 2011: proposta dei contratti agli utenti 30 settembre 2011: stipula dei contratti e avvio dei progetti. 2.6 Procedure per la valutazione e selezione delle proposte progettuali Procedure per la valutazione della scheda pre-selezione La scheda di pre-selezione sarà valutata dal gruppo di esperti IATRIS per ciascun prototipo di prodotto, designato come Task Force, che provvederà a verificare l esistenza dei requisiti minimi, ad effettuare una prima valutazione in base ai criteri di priorità, e a fornire una indicazione sulle istituzioni IATRIS a cui far accedere il progetto. Entro 7 giorni lavorativi dalla data di scadenza per l invio delle proposte, l esito di tale verifica e valutazione preliminare verrà inviato congiuntamente alla scheda di pre-selezione ai membri IATRIS per la loro valutazione. Quei membri IATRIS che dovessero trovarsi in conflitto di interessi perché proponenti o direttamente coinvolti nella proposta saranno esclusi dalla valutazione. L esito della valutazione sarà inviato da ciascun membro IATRIS al coordinamento ISS entro 7 giorni lavorativi dal ricevimento della scheda di pre-selezione e della valutazione preliminare. Il coordinamento ISS stilerà la valutazione finale della scheda di preselezione entro 7 giorni lavorativi dal ricevimento delle singole valutazioni e, se necessario, organizzerà consultazioni tra i membri IATRIS al fine di giungere ad una posizione di consenso. In base a detta tempistica, l esito della valutazione della pre-selezione e l eventuale richiesta di sottomissione del progetto in extenso saranno comunicati al proponente entro 30 giorni lavorativi dalla scadenza per la compilazione on-line delle schede di pre-submission. L elenco dei vincitori sarà altresì pubblicato sul sito Procedure per la valutazione del progetto in extenso I proponenti dei progetti pilota ammessi alla fase successiva di valutazione dovranno inviare al coordinamento ISS, entro e non oltre 30 giorni lavorativi dal ricevimento dei risultati della valutazione, il progetto in extenso, con la descrizione dettagliata dei servizi richiesti alla IATRIS.

5 Il coordinamento ISS stilerà entro 15 giorni lavorativi dalla scadenza per l invio del progetto in extenso una proposta di accordo quadro per la regolamentazione delle modalità e condizioni di accesso del progetto alle istituzioni IATRIS che forniranno i servizi richiesti dal proponente, dell erogazione di tali servizi, dei rapporti tra il proponente e le suddette istituzioni IATRIS riguardo ai diritti di Intellectual Property (I.P.) e ad aspetti di tipo economico. Tale proposta sarà sottomessa alla valutazione e approvazione dei membri IATRIS, che dovranno trasmettere all ISS il proprio parere entro 7 giorni lavorativi dal ricevimento della proposta. Entro 7 giorni lavorativi dal ricevimento del parere dei membri IATRIS, il coordinamento ISS invierà la proposta di accordo quadro concordata dalla IATRIS al proponente del progetto pilota, che dovrà inviare la sua risposta all ISS entro 20 giorni lavorativi dal ricevimento della proposta di accordo quadro.

Le Infrastrutture per la Ricerca Traslazionale per la Salute. un opportunità per lo Sviluppo del Paese

Le Infrastrutture per la Ricerca Traslazionale per la Salute. un opportunità per lo Sviluppo del Paese Le Infrastrutture per la Ricerca Traslazionale per la Salute un opportunità per lo Sviluppo del Paese Prefazione Nell ultimo decennio una forte attenzione della comunità scientifica, dei governi e dell

Dettagli

Le Infrastrutture per la Ricerca Traslazionale per la Salute. un opportunità per lo Sviluppo del Paese

Le Infrastrutture per la Ricerca Traslazionale per la Salute. un opportunità per lo Sviluppo del Paese Le Infrastrutture per la Ricerca Traslazionale per la Salute un opportunità per lo Sviluppo del Paese Prefazione Nell ultimo decennio una forte attenzione della comunità scientifica, dei governi e dell

Dettagli

I s t i t u t o S u p e r i o r e d i S a n i t à

I s t i t u t o S u p e r i o r e d i S a n i t à Workshop L Infrastruttura di Ricerca EATRIS e il Nodo Italiano: Stato di avanzamento e prospettive 26-27 Febbraio 2013 Aula Rossi I s t i t u t o S u p e r i o r e d i S a n i t à Via Giano della Bella,

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca e dell Innovazione in Sanità Infoday Progetto Mattone Internazionale Internazionalizzazione della Ricerca Biomedica e Clinica: Strategie del Ministero

Dettagli

Finanziamento di Progetti di Ricerca in Oncologia. Bando interno per l anno 2013

Finanziamento di Progetti di Ricerca in Oncologia. Bando interno per l anno 2013 < Finanziamento di Progetti di Ricerca in Oncologia Bando interno per l anno 2013 La Direzione Scientifica emana per l anno 2013 un bando interno per finanziare mediante il budget della Ricerca Corrente

Dettagli

I progetti di Ricerca e Sviluppo congiunti italo-israeliani possono essere presentati, nelle seguenti aree, come indicato nell Art.

I progetti di Ricerca e Sviluppo congiunti italo-israeliani possono essere presentati, nelle seguenti aree, come indicato nell Art. BANDO PER LA RACCOLTA DI PROGETTI CONGIUNTI DI RICERCA PER L ANNO 2013, SULLA BASE DELL ACCORDO DI COOPERAZIONE NEL CAMPO DELLA RICERCA E DELLO SVILUPPO INDUSTRIALE, SCIENTIFICO E TECNOLOGICO TRA ITALIA

Dettagli

BANDO PUBBLICO PROGRAMMA INMP 2015 PER PROGETTI DI SANITÀ PUBBLICA IN TEMA DI SALUTE, MIGRAZIONE E POVERTA

BANDO PUBBLICO PROGRAMMA INMP 2015 PER PROGETTI DI SANITÀ PUBBLICA IN TEMA DI SALUTE, MIGRAZIONE E POVERTA BANDO PUBBLICO PROGRAMMA INMP 2015 PER PROGETTI DI SANITÀ PUBBLICA IN TEMA DI SALUTE, MIGRAZIONE E POVERTA RAZIONALE Il progetto interregionale 2014 prevede, al paragrafo E.5, che l INMP persegua i propri

Dettagli

Ricerca e Innovazione

Ricerca e Innovazione Ricerca e Innovazione Sinergie fra Smart Specialization Strategy e Horizon2020 Roma 9 Luglio 2014 Cluster Tecnologici Nazionali Aggregazioni organizzate di imprese, università e altre istituzioni pubbliche

Dettagli

CONCORSO PER PROGETTI DI RICERCA PER GIOVANI RICERCATORI Bando n 9 del 11 febbraio 2014

CONCORSO PER PROGETTI DI RICERCA PER GIOVANI RICERCATORI Bando n 9 del 11 febbraio 2014 CONCORSO PER PROGETTI DI RICERCA PER GIOVANI RICERCATORI Bando n 9 del 11 febbraio 2014 La (di seguito Fondazione Lilly) vuole rispondere all esigenza di incoraggiare la ricerca scientifica in campo biomedico

Dettagli

Infrastrutture di ricerca di interesse regionale Manifestazione di interesse

Infrastrutture di ricerca di interesse regionale Manifestazione di interesse Infrastrutture di ricerca di interesse regionale Manifestazione di interesse Il Quadro di riferimento La Commissione europea nella comunicazione Il contributo della politica regionale alla crescita intelligente

Dettagli

L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA. Paolo Marchetti Facoltà di Medicina e Psicologia Azienda Ospedaliera Sant Andrea Sapienza Università di Roma

L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA. Paolo Marchetti Facoltà di Medicina e Psicologia Azienda Ospedaliera Sant Andrea Sapienza Università di Roma L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA Paolo Marchetti Facoltà di Medicina e Psicologia Azienda Ospedaliera Sant Andrea Sapienza Università di Roma 1 L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA I Cittadini debbono

Dettagli

f<ep. et.}. tj. -?,~,AS (,A o

f<ep. et.}. tj. -?,~,AS (,A o PQS _CNR. tj, ~'fb{b\s~ f

Dettagli

CONCORSO PER PROGETTI DI RICERCA PER GIOVANI RICERCATORI Bando n 10 del 22 ottobre 2015

CONCORSO PER PROGETTI DI RICERCA PER GIOVANI RICERCATORI Bando n 10 del 22 ottobre 2015 CONCORSO PER PROGETTI DI RICERCA PER GIOVANI RICERCATORI Bando n 10 del 22 ottobre 2015 La (di seguito Fondazione Lilly) e la Fondazione Cariplo vogliono rispondere all esigenza di incoraggiare la ricerca

Dettagli

LAB GENETIC. La nostra passione per l eccellenza GENETICA MEDICA - DIAGNOSI PRENATALE - BIOLOGIA MOLECOLARE - MEDICINA PERSONALIZZATA

LAB GENETIC. La nostra passione per l eccellenza GENETICA MEDICA - DIAGNOSI PRENATALE - BIOLOGIA MOLECOLARE - MEDICINA PERSONALIZZATA CENTRO DIAGNOSTICO E SERVICE DI LABORATORIO SPECIALIZZATO IN GENETIC LAB La nostra passione per l eccellenza GENETICA MEDICA - DIAGNOSI PRENATALE - BIOLOGIA MOLECOLARE - MEDICINA PERSONALIZZATA Geneticlab

Dettagli

BANDO DI RICERCA 2010-2011: PROMUOVERE LA RICERCA D ECCELLENZA

BANDO DI RICERCA 2010-2011: PROMUOVERE LA RICERCA D ECCELLENZA BANDO DI RICERCA 2010-2011: PROMUOVERE LA RICERCA D ECCELLENZA Pavia, 9 luglio 2009 2 Finalità e principi In attuazione delle proprie finalità istituzionali, la Fondazione Alma Mater Ticinensis ha deciso

Dettagli

I nuovi modelli del Sistema Sanità: sostenibilità, digitalizzazione ed innovazione

I nuovi modelli del Sistema Sanità: sostenibilità, digitalizzazione ed innovazione 4 HEALTHCARE SUMMIT I nuovi modelli del Sistema Sanità: sostenibilità, digitalizzazione ed innovazione Contributo alla tavola rotonda: Nuovi Business Models ed Innovazione Tecnologica per il SSN: risparmiare

Dettagli

NUOVI MODELLI DI RICERCA CLINICA NEL CONTESTO INTERNAZIONALE

NUOVI MODELLI DI RICERCA CLINICA NEL CONTESTO INTERNAZIONALE NUOVI MODELLI DI RICERCA CLINICA NEL CONTESTO INTERNAZIONALE L UFFICIO RICERCHE CLINICHE E LE SPERIMENTAZIONE CLINICHE NELL IRCCS OSPEDALE SAN RAFFAELE Elisabetta Riva Ufficio Ricerche Cliniche IRCCS Ospedale

Dettagli

LILT - Bando di ricerca sanitaria 2015 Programma 5 per mille anno 2013 INDIZIONE

LILT - Bando di ricerca sanitaria 2015 Programma 5 per mille anno 2013 INDIZIONE 1. Premesse LILT - Bando di ricerca sanitaria 2015 Programma 5 per mille anno 2013 INDIZIONE Il Programma Nazionale della Ricerca 2011-13 (PNR) evidenzia come le patologie legate allo stile di vita ed

Dettagli

SARDEGNA RICERCHE COMITATO TECNICO DI GESTIONE DELIBERAZIONE

SARDEGNA RICERCHE COMITATO TECNICO DI GESTIONE DELIBERAZIONE SARDEGNA RICERCHE COMITATO TECNICO DI GESTIONE DELIBERAZIONE N.05/25/15-OGGETTO: Convenzione operativa di collaborazione Sardegna Ricerche Fase 1 srl per la progettazione e gestione dei programmi di attività

Dettagli

Nerviano Medical Sciences

Nerviano Medical Sciences Nerviano Medical Sciences Sinergie ROL-NMS 28 gennaio 2011 1 Sinergie ROL/NMS 1. Apertura sistemica della ricerca di NMS da un lato verso il mondo accademico, regionale in primis ma nazionale e internazionale

Dettagli

L Istituto Superiore di Sanità (di seguito denominato ISS), con sede in Roma, Viale Regina Elena 299, nella persona del rappresentante legale;

L Istituto Superiore di Sanità (di seguito denominato ISS), con sede in Roma, Viale Regina Elena 299, nella persona del rappresentante legale; ACCORDO QUADRO PR IL COORDINAMNTO DLL ISTITUZIONI ITALIAN PARTCIPANTI AL PROGTTO UROPO ATRIS UROPAN ADVANCD TRANSLATIONAL RSARCH INFRASTRUCTUR IN MDICIN Data ffettiva:. TRA L Istituto Superiore di Sanità

Dettagli

Il Decreto attuativo della Regione Lazio: Punto di arrivo o punto di sviluppo?

Il Decreto attuativo della Regione Lazio: Punto di arrivo o punto di sviluppo? Il Decreto attuativo della Regione Lazio: Punto di arrivo o punto di sviluppo? Francesco Cognetti Istituto Regina Elena Camera dei Deputati 2 Dicembre 2010 Perché una rete oncologica? Integrare tutte le

Dettagli

Ricerca. si cura meglio dove si fa ricerca

Ricerca. si cura meglio dove si fa ricerca Ricerca si cura meglio dove si fa ricerca Si cura meglio dove si fa ricerca Il grande impegno del Centro CARDIOLOGICO Monzino nella ricerca permette di ottenere risultati che tempestivamente possono essere

Dettagli

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI CUNEO BANDO RICERCA SCIENTIFICA 2015 SEZIONE RICERCA MEDICA

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI CUNEO BANDO RICERCA SCIENTIFICA 2015 SEZIONE RICERCA MEDICA SEZIONE RICERCA MEDICA 2015 INDICE Obiettivo... 3 Oggetto... 3 Durata dei progetti... 3 Enti ammissibili... 3 Partnership e rete... 3 Modalità di presentazione delle domande... 4 Contributo e cofinanziamento...

Dettagli

LO STATO DELLA RICERCA SANITARIA IN ITALIA

LO STATO DELLA RICERCA SANITARIA IN ITALIA SAS Campus 2011 - Università di Milano-Bicocca, 22 novembre Business Intelligence e Analytics nell università, nel business e nel government per la crescita del Sistema Paese LO STATO DELLA RICERCA SANITARIA

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA DIPARTIMENTO PER L ISTRUZIONE DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI INTERNAZIONALI DELL ISTRUZIONE SCOLASTICA UFFICIO V AUDIT DELLA QUALITÀ DEGLI INTERVENTI

Dettagli

BANDO AIFA 2012 PER LA RICERCA INDIPENDENTE SUI FARMACI

BANDO AIFA 2012 PER LA RICERCA INDIPENDENTE SUI FARMACI BANDO AIFA 2012 PER LA RICERCA INDIPENDENTE SUI FARMACI SCHEMA DI PRESENTAZIONE DELLA LETTERA DI INTENTI La presentazione della lettera di intenti dovrà avvenire entro le ore 12.00 del 23 aprile 2012,

Dettagli

Biobanche e Centri di Risorse Biologiche per la Salute umana e degli animali

Biobanche e Centri di Risorse Biologiche per la Salute umana e degli animali Associazione Giuseppe Dossetti Biobanche e Centri di Risorse Biologiche per la Salute umana e degli animali Roma, 21 Marzo 2013 Leonardo Santi Presidente Comitato Scientifico CNRB Presidente Onorario Comitato

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree magistrali in biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9)

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree magistrali in biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9) La presente scheda di approfondimento si riferisce ai corsi a immatricolazione nell a. a. 00-0. Per ulteriori informazioni si rimanda all Ufficio di Presidenza di Facoltà. Corso di Laurea Magistrale in

Dettagli

Alcune azioni del Bando VII PQ HEALTH - SALUTE 2013, Innovation 1. che riflettono le priorità del PSR

Alcune azioni del Bando VII PQ HEALTH - SALUTE 2013, Innovation 1. che riflettono le priorità del PSR DIPARTIMENTO PER LO SVILUPPO E LA COESIONE ECONOMICADIREZIONE GENERALE PER LA POLITICA REGIONALE UNITARIA COMUNITARIA Dipartimento della programmazione e dell ordinamento del Servizio sanitario nazionale

Dettagli

Promuovere la Medicina Traslazionale attraverso le Infrastrutture dedicate alla Salute e alla Ricerca

Promuovere la Medicina Traslazionale attraverso le Infrastrutture dedicate alla Salute e alla Ricerca Promuovere la Medicina Traslazionale attraverso le Infrastrutture dedicate alla Salute e alla Ricerca 14 febbraio 2012 Aula Pocchiari Istituto Superiore di Sanità Viale Regina Elena 299, Roma Lo sviluppo

Dettagli

ONCOLOGIA OGGI Animali e Uomo Alleati Contro i Tumori

ONCOLOGIA OGGI Animali e Uomo Alleati Contro i Tumori ONCOLOGIA OGGI Animali e Uomo Alleati Contro i Tumori Venerdì 12 giugno 2009 ore 08.30 14.00 COMUNE DI ROMA Palazzo Senatorio- Aula Giulio Cesare P.zza del Campidoglio - Roma LE BIOBANCHE IN MEDICINA VETERINARIA

Dettagli

-FoRST- FONDAZIONE PER LA RICERCA SCIENTIFICA TERMALE BANDO 2012

-FoRST- FONDAZIONE PER LA RICERCA SCIENTIFICA TERMALE BANDO 2012 -FoRST- FONDAZIONE PER LA RICERCA SCIENTIFICA TERMALE BANDO 2012 BANDO IN MEDICINA TERMALE RIABILITATIVA E OTORINOLARINGOIATRICA PROGETTI DI RICERCA FoRST invita a sottoporre proposte di finanziamento

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

Ricerca e Innovazione in un ospedale specialistico: L Istituto Ortopedico Rizzoli

Ricerca e Innovazione in un ospedale specialistico: L Istituto Ortopedico Rizzoli Ricerca e Innovazione in un ospedale specialistico: L Istituto Ortopedico Rizzoli Luca Bianciardi Direttore Sanitario Istituto Ortopedico Rizzoli 26 settembre 2015 Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi

Dettagli

EVENTO INTERNAZIONALIZZAZIONE. TORINO, 08 novembre 2012 Sicilia Giada Li Calzi

EVENTO INTERNAZIONALIZZAZIONE. TORINO, 08 novembre 2012 Sicilia Giada Li Calzi EVENTO INTERNAZIONALIZZAZIONE TORINO, 08 novembre 2012 Sicilia Giada Li Calzi Dirigente esterno Ufficio di Gabinetto dell Assessore fondi europei, ricerca sanitaria, progettazione e comunicazione Membro

Dettagli

L Italia in H2020: allineamento delle strategie per una nuova ERA della ricerca

L Italia in H2020: allineamento delle strategie per una nuova ERA della ricerca InfoDay Giornata Nazionale di Lancio dei Bandi 2016-17 in Horizon 2020 L Italia in H2020: allineamento delle strategie per una nuova ERA della ricerca Giovanni Leonardi Direttore Generale Roma, 6 Ottobre

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 6 VICENZA PROVVEDIMENTO DEL DIRIGENTE RESPONSABILE

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 6 VICENZA PROVVEDIMENTO DEL DIRIGENTE RESPONSABILE REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 6 VICENZA PROVVEDIMENTO DEL DIRIGENTE RESPONSABILE Servizio Risorse Umane e Relazioni Sindacali delegato dal Direttore Generale dell Azienda con

Dettagli

Programma di Ricerca Regione - Università. Bando Giovani Ricercatori Alessandro Liberati 2013. (Area 1 Ricerca Innovativa )

Programma di Ricerca Regione - Università. Bando Giovani Ricercatori Alessandro Liberati 2013. (Area 1 Ricerca Innovativa ) Programma di Ricerca Regione - Università (Area 1 Ricerca Innovativa ) 1. Finalità e caratteristiche generali Il Servizio sanitario regionale (SSR) ha identificato la ricerca come sua funzione istituzionale

Dettagli

Convegno di presentazione delle attività iniziate nell ambito dei Programmi 1, 2, 3, 4

Convegno di presentazione delle attività iniziate nell ambito dei Programmi 1, 2, 3, 4 Rete Nazionale Solidale e Collaborazioni Internazionali del Programma Straordinario Oncologia 2006 (ISS per ACC). Convegno di presentazione delle attività iniziate nell ambito dei Programmi 1, 2, 3, 4

Dettagli

Bando Ricerca Scientifica di particolare interesse sociale n 4 Anno 2015

Bando Ricerca Scientifica di particolare interesse sociale n 4 Anno 2015 Bando Ricerca Scientifica di particolare interesse sociale n 4 Anno 2015 120.000 per l individuazione di progetti di utilità sociale Finalità della Fondazione La Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Regolamento del Centro di Servizi Sistema di Supporto alla Ricerca, Innovazione e Trasferimento Tecnologico Articolo 1. Costituzione e scopi 1. Il Centro di Servizi Sistema di Supporto alla Ricerca, Innovazione

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI ASSISTENZIALI

GUIDA AI SERVIZI ASSISTENZIALI GUIDA AI SERVIZI ASSISTENZIALI FASIE è una associazione senza scopo di lucro che persegue lo scopo di garantire ai propri assistiti trattamenti sanitari integrativi del Servizio Sanitario Nazionale. Inoltre,

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per le Marche

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per le Marche Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per le Marche Regione Marche Avviso relativo alle azioni previste dall Accordo operativo del 18 settembre 2012, tra

Dettagli

Lega Contro i Tumori ONLUS Sezione L.I.L.T. di Reggio Emilia

Lega Contro i Tumori ONLUS Sezione L.I.L.T. di Reggio Emilia Lega Contro i Tumori ONLUS Sezione L.I.L.T. di Reggio Emilia La L.I.L.T Nazionale nasce nel 1922 a Bologna Attualmente è presente con 105 sedi sul territorio nazionale La sede di Reggio Emilia è stata

Dettagli

BANDO MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO

BANDO MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO BANDO MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO Fondo Crescita: bandi per progetti di R&S nei settori ICT e Industria Sostenibile Il Ministero dello Sviluppo Economico, con decreto del 15 ottobre 2014, pubblicato nella

Dettagli

IMPLEMENTATION AND EVALUATION OF A TRAINING PROGRAMME ON ORPHAN DRUGS TARGETING PATIENTS' ASSOCIATIONS AND FAMILIES OF PATIENTS WITH RARE DISEASES

IMPLEMENTATION AND EVALUATION OF A TRAINING PROGRAMME ON ORPHAN DRUGS TARGETING PATIENTS' ASSOCIATIONS AND FAMILIES OF PATIENTS WITH RARE DISEASES Questionario per la valutazione dei bisogni formativi delle Associazioni di pazienti di malattie rare e loro familiari sui farmaci orfani per il progetto: IMPLEMENTATION AND EVALUATION OF A TRAINING PROGRAMME

Dettagli

Balanced Scorecard Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta

Balanced Scorecard Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta Balanced Scorecard Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta LA FONDAZIONE La Fondazione L Istituto Neurologico Carlo Besta, fondato nel 1918 e classificato dal 1981 come Istituto di Ricerca e

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Avviso relativo alle azioni previste dall Accordo operativo del 18 settembre 2012, tra il Ministero

Dettagli

Agenzia Italiana del Farmaco Bando di assegnazione di finanziamento per la Ricerca indipendente sui farmaci Area 2 - Studi comparativi fra farmaci e strategie farmacologiche Art. 48, commi 5 lett. g) e

Dettagli

I progetti di Ricerca e Sviluppo congiunti italo-israeliani possono essere presentati, nelle seguenti aree, come indicato nell Art.

I progetti di Ricerca e Sviluppo congiunti italo-israeliani possono essere presentati, nelle seguenti aree, come indicato nell Art. BANDO PER LA RACCOLTA DI PROGETTI CONGIUNTI DI RICERCA PER L ANNO 2014, SULLA BASE DELL ACCORDO DI COOPERAZIONE NEL CAMPO DELLA RICERCA E DELLO SVILUPPO INDUSTRIALE, SCIENTIFICO E TECNOLOGICO TRA ITALIA

Dettagli

Innovazione tecnologica e farmacologica in chirurgia oncologica. Sovrintendente Sanitario IEO - CCM

Innovazione tecnologica e farmacologica in chirurgia oncologica. Sovrintendente Sanitario IEO - CCM Innovazione tecnologica e farmacologica in chirurgia oncologica Milano, 20 novembre 2015 Dott. Massimo Castoldi Sovrintendente Sanitario IEO - CCM Medicina di precisione La transizione verso l'era della

Dettagli

Cod. C-1-FSE -2014 1237; Cod. C-2-FSE -2014 23. Prot. n. 1278/C-38 Brindisi, 16/02/2015

Cod. C-1-FSE -2014 1237; Cod. C-2-FSE -2014 23. Prot. n. 1278/C-38 Brindisi, 16/02/2015 Prot. n. 1278/C-38 Brindisi, 16/02/2015 OGGETTO: Programmazione dei Fondi Strutturali 2007/2013. Programma Operativo Nazionale Competenze per lo sviluppo FSE -2007-IT 05 1 PO 007 Asse II Obiettivo H -

Dettagli

A Biomed Kind of Island. Giuseppe Serra Sardegna Ricerche

A Biomed Kind of Island. Giuseppe Serra Sardegna Ricerche A Biomed Kind of Island Giuseppe Serra Sardegna Ricerche MISSION SARDEGNA RICERCHE L Agenzia del Governo Regionale per l innovazione e la R&S Supportare il Governo Regionale nell attuazione delle politiche

Dettagli

Malattie Rare: tra scienza, etica, società e sostenibilità

Malattie Rare: tra scienza, etica, società e sostenibilità Convegno Malattie Rare: tra scienza, etica, società e sostenibilità 17 Dicembre 2014 SANIT, Palazzo dei Congressi, Piazzale Kennedy 1, Roma Il Centro Nazionale Malattie Rare Istituto Superiore di Sanità

Dettagli

Programma di Ricerca Regione - Università 2010-2012 Area 1 Ricerca Innovativa Bando giovani ricercatori

Programma di Ricerca Regione - Università 2010-2012 Area 1 Ricerca Innovativa Bando giovani ricercatori Programma di Ricerca Regione - Università 2010-2012 Area 1 Ricerca Innovativa Bando giovani ricercatori Finalità e caratteristiche generali Il Servizio sanitario regionale (SSR) ha identificato la ricerca

Dettagli

Programma per la Ricerca Sanitaria 2008: attività di Ricerca Finalizzata

Programma per la Ricerca Sanitaria 2008: attività di Ricerca Finalizzata Programma per la Ricerca Sanitaria 2008: attività di Ricerca Finalizzata (art.12 e 12 bis del D.Lgs. 502/92, come modificato ed integrato dal Decreto Legislativo n.229/99) INVITO ALLA PRESENTAZIONE DI

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE PER LA PARTECIPAZIONE AL PROGETTO DI FORMAZIONE. Codice CTN01_00177_165430. SCADENZA 6 novembre 2015

BANDO DI SELEZIONE PER LA PARTECIPAZIONE AL PROGETTO DI FORMAZIONE. Codice CTN01_00177_165430. SCADENZA 6 novembre 2015 BANDO DI SELEZIONE PER LA PARTECIPAZIONE AL PROGETTO DI FORMAZIONE Identificazione, validazione e sviluppo commerciale di nuovi biomarcatori diagnostici e prognostici per malattie complesse (IVASCOMAR)

Dettagli

DELIBERAZIONE N. VIII/1257 DEL 30.11.2005

DELIBERAZIONE N. VIII/1257 DEL 30.11.2005 DELIBERAZIONE N. VIII/1257 DEL 30.11.2005 Oggetto: FINANZIAMENTO DI STUDI CLINICI A DIRETTO GOVERNO REGIONALE. APPROVAZIONE DEL BANDO PER L'ASSEGNAZIONE DI FINANZIAMENTI DESTINATI A PROGETTI DI RICERCA

Dettagli

Facoltà di Farmacia. viale E. Betti tel. 0737 402456 fax 0737 402456 e-mail farmacia@unicam.it. Consiglio di Facoltà Preside: Prof.

Facoltà di Farmacia. viale E. Betti tel. 0737 402456 fax 0737 402456 e-mail farmacia@unicam.it. Consiglio di Facoltà Preside: Prof. Facoltà di Farmacia viale E. Betti tel. 0737 402456 fax 0737 402456 e-mail farmacia@unicam.it Consiglio di Facoltà Preside: Prof. Maurizio Massi Classe 24 Scienze e Tecnologie Farmaceutiche Corso di Laurea

Dettagli

Programma per la Ricerca Sanitaria 2008: attività di Ricerca sulle Malattie Rare

Programma per la Ricerca Sanitaria 2008: attività di Ricerca sulle Malattie Rare Programma per la Ricerca Sanitaria 2008: attività di Ricerca sulle Malattie Rare (art.12 e 12 bis del D.Lgs. 502/92, come modificato ed integrato dal Decreto Legislativo n.229/99; DL n. 269 del 30/9/2003

Dettagli

1. TITOLO DELLA INFRASTRUTTURA DI RICERCA (titolo esteso e acronimo)

1. TITOLO DELLA INFRASTRUTTURA DI RICERCA (titolo esteso e acronimo) Page 1 of 10 Scheda per la segnalazione di Infrastrutture di Ricerca (IR) per la Roadmap Italiana 1. TITOLO DELLA INFRASTRUTTURA DI RICERCA (titolo esteso e acronimo) TITOLO ESTESO ACRONIMO CENTRO DI RICERCHE

Dettagli

GUIDA PER LA CANDIDATURA ALLA EROGAZIONE DI SERVIZI DI CONSULENZA AD ALTA SPECIALIZZAZIONE

GUIDA PER LA CANDIDATURA ALLA EROGAZIONE DI SERVIZI DI CONSULENZA AD ALTA SPECIALIZZAZIONE GUIDA PER LA CANDIDATURA ALLA EROGAZIONE DI SERVIZI DI CONSULENZA AD ALTA SPECIALIZZAZIONE 1. PREMESSA Spinner 2013 è il programma per la qualificazione delle risorse umane nel settore della ricerca e

Dettagli

Cluster tecnologico Alisei. ALISEI Advanced Life Sciences in Italy

Cluster tecnologico Alisei. ALISEI Advanced Life Sciences in Italy Cluster Alisei Cluster tecnologico Alisei ALISEI Advanced Life Sciences in Italy Cluster tecnologico nazionale Scienze della Vita Promuove interazioni nel settore della salute Tessuto produ:vo Sistema

Dettagli

III COMMISSIONE TESTO ELABORATO DAL COMITATO RISTRETTO FEBBRAIO 2011

III COMMISSIONE TESTO ELABORATO DAL COMITATO RISTRETTO FEBBRAIO 2011 III COMMISSIONE TESTO UNIFICATO DELLE PROPOSTE DI LEGGE NN. 117, 127 TESTO ELABORATO DAL COMITATO RISTRETTO FEBBRAIO 2011 SERVIZIO PER L'ASSISTENZA GIURIDICO-LEGISLATIVA IN MATERIA DI ATTIVITÀ SOCIALI

Dettagli

Regolamento per lo svolgimento delle attività di consulenza e di ricerca

Regolamento per lo svolgimento delle attività di consulenza e di ricerca Regolamento per lo svolgimento delle attività di consulenza e di ricerca Indice Art. 1 Norme generali... 2 Art. 2 Strutture e personale coinvolti... 2 Art. 3 Sottomissione delle proposte di progetto e

Dettagli

In fucsia evidenziato le modifiche apportate rispetto all a.a. 2014/15 ALMALAUREA - SCHEDA DI RILEVAZIONE

In fucsia evidenziato le modifiche apportate rispetto all a.a. 2014/15 ALMALAUREA - SCHEDA DI RILEVAZIONE In fucsia evidenziato le modifiche apportate rispetto all a.a. 2014/15 ALMALAUREA - SCHEDA DI RILEVAZIONE CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN BIOTECNOLOGIE MEDICHE CLASSE LM-9 Avvertenze per la compilazione:

Dettagli

1. Soggetto proponente

1. Soggetto proponente Allegato alla Delib.G.R. n. 53/56 del 20.12.2013 PERCORSO DI INFORMAZIONE E DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE PER GLI OPERATORI DELLE MENSE SCOLASTICHE, OSPEDALIERE E PUBBLICHE E PER GLI OPERATORI

Dettagli

LINEE GUIDA AL MONITORAGGIO

LINEE GUIDA AL MONITORAGGIO Direzione Innovazione Ricerca e Università e Sviluppo Energetico Sostenibile Settore Sistemi informativi e Tecnologie della comunicazione POR-FESR - Programma Operativo Regionale Asse I Innovazione e transizione

Dettagli

Siamo angeli con un ala soltanto e possiamo volare solo restando abbracciati Alla cortese attenzione Direttore generale dott.

Siamo angeli con un ala soltanto e possiamo volare solo restando abbracciati Alla cortese attenzione Direttore generale dott. Alla cortese attenzione Direttore generale dott. Delendi Mauro Direttore scientifico dott. Tamburlini Giorgio Direttore sanitario dott. Canciani Giampaolo Dott. Severini Giovanni Maria Trieste, 22 maggio

Dettagli

Bando per progetti innovativi di ricerca-azione o formazione proposti da reti di istituzioni scolastiche e formative del Trentino

Bando per progetti innovativi di ricerca-azione o formazione proposti da reti di istituzioni scolastiche e formative del Trentino Bando per progetti innovativi di ricerca-azione o formazione proposti da reti di istituzioni scolastiche e formative del Trentino budget disponibile: 200.000 euro termine per la presentazione dei progetti

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto Avviso relativo alle azioni previste dall Accordo ai sensi dell art. 9 del decreto legislativo 28 agosto

Dettagli

- 1 - Consiglio regionale Friuli Venezia Giulia INDICE. Capo I Finalità e disposizioni generali

- 1 - Consiglio regionale Friuli Venezia Giulia INDICE. Capo I Finalità e disposizioni generali - 1 - Consiglio regionale Friuli Venezia Giulia INDICE Capo I Finalità e disposizioni generali Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 (Finalità) (Definizioni) (Pianificazione regionale) (Campagne di informazione)

Dettagli

2 BANDO 2016 TUTELA PROMOZIONE E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO, ARTISTICO E AMBIENTALE A RACCOLTA EROGAZIONE

2 BANDO 2016 TUTELA PROMOZIONE E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO, ARTISTICO E AMBIENTALE A RACCOLTA EROGAZIONE 2 BANDO 2016 TUTELA PROMOZIONE E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO, ARTISTICO E AMBIENTALE A RACCOLTA EROGAZIONE Per il finanziamento di progetti di utilità sociale nel settore della Tutela, promozione

Dettagli

LA RETE NAZIONALE SOLIDALE E COLLABORAZIONI INTERNAZIONALI DEL PROGRAMMA STRAORDINARIO ONCOLOGIA 2006 (ISS PER ACC)

LA RETE NAZIONALE SOLIDALE E COLLABORAZIONI INTERNAZIONALI DEL PROGRAMMA STRAORDINARIO ONCOLOGIA 2006 (ISS PER ACC) LA RETE NAZIONALE SOLIDALE E COLLABORAZIONI INTERNAZIONALI DEL PROGRAMMA STRAORDINARIO ONCOLOGIA 2006 (ISS PER ACC) CONVEGNO DI PRESENTAZIONE DELLE ATTIVITA INIZIATE NELL AMBITO DEI PROGRAMMI 1, 2, 3,

Dettagli

Roberto Fantozzi. Università di Torino. Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco,

Roberto Fantozzi. Università di Torino. Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco, Roberto Fantozzi Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco, Università di Torino Comitato Etico Interaziendale A.O.U. Maggiore della Carità, Novara Regione Piemonte D.R.G. n. 25 6008 del 2013 Art.

Dettagli

L Istituto, in armonia con le attività e finalità del CNR di cui all art.2 del DL del 29-1-99:

L Istituto, in armonia con le attività e finalità del CNR di cui all art.2 del DL del 29-1-99: Proposta operativa DI COSTITUZIONE DELL ISTITUTO DI NEUROSCIENZE DEL CNR PREMESSA Nell ambito del riordino della rete scientifica del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), al fine di realizzare un

Dettagli

Comitato di Sorveglianza Roma, 20 giugno 2014

Comitato di Sorveglianza Roma, 20 giugno 2014 Supporto alla definizione e attuazione delle politiche regionali di ricerca e innovazione (Smart Specialisation Strategy Regionali) Comitato di Sorveglianza Roma, 20 giugno 2014 Indice La Smart Specialisation

Dettagli

Dalla Ricerca alla Industria: Valorizzazione della Ricerca e Trasferimento Tecnologico

Dalla Ricerca alla Industria: Valorizzazione della Ricerca e Trasferimento Tecnologico Quarta Giornata InFormativa del Progetto BioTTasa Dalla Ricerca al Trasferimento Tecnologico CBM Cluster Tecnologico Regionale di Biomedicina Molecolare Laura Cerni laura.cerni@cbm.fvg.it Dalla Ricerca

Dettagli

IL RUOLO DEL DATA MANAGER

IL RUOLO DEL DATA MANAGER Bergamo, 10 giugno 2014 La proposta di regolamento europeo sulle sperimentazioni cliniche. Nuove opportunità per i pazienti e per la ricerca IL RUOLO DEL DATA MANAGER Dr Maria Luisa Ferrari Ematologia

Dettagli

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI CUNEO BANDO RICERCA SCIENTIFICA 2015 SEZIONE INNOVAZIONE TECNOLOGICA

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI CUNEO BANDO RICERCA SCIENTIFICA 2015 SEZIONE INNOVAZIONE TECNOLOGICA SEZIONE INNOVAZIONE TECNOLOGICA 2015 INDICE Obiettivo... 3 Oggetto... 3 Durata dei progetti... 3 Enti ammissibili... 3 Struttura e fasi di selezione... 5 Modalità di presentazione delle domande... 5 Contributo

Dettagli

PARTE II. CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN FARMACIA Ai sensi del D.M. 509/1999

PARTE II. CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN FARMACIA Ai sensi del D.M. 509/1999 PARTE II Ai sensi del D.M. 509/1999 Classe N. 14/S Classe delle lauree specialistiche in Farmacia e Farmacia Industriale IV-V anno 78 Sede: Via dell Ateneo Lucano,10 Potenza Segreteria Studenti: Via dell

Dettagli

BANDO I GO! Impresa, Giovani, Innovazione

BANDO I GO! Impresa, Giovani, Innovazione BANDO I GO! Impresa, Giovani, Innovazione 1. Descrizione e obiettivi del Bando Upi Toscana, nell ambito del progetto I GO! Impresa Giovani, Occupazione, finanziato da UPI Nazionale su bando Azione Province

Dettagli

Attuazione e applicazione del regolamento REACH: sfide e prospettive Milano, 21 maggio 2010

Attuazione e applicazione del regolamento REACH: sfide e prospettive Milano, 21 maggio 2010 Attuazione e applicazione del regolamento REACH: sfide e prospettive Milano, 21 maggio 2010 Ruolo della Commissione Europea, degli Stati membri e delle Regioni Dott. Carlo Zaghi Dirigente Divisione VII

Dettagli

ENTI DI DIRITTO PRIVATO CONTROLLATI DALL I.S.S. Elenco redatto ai sensi dell art. 22 comma 1, lett. c) del D. Lgs. n. 33/2013

ENTI DI DIRITTO PRIVATO CONTROLLATI DALL I.S.S. Elenco redatto ai sensi dell art. 22 comma 1, lett. c) del D. Lgs. n. 33/2013 Consorzio di ricerca ed innovazione in oncologia e medicina molecolare CRIOMM - sede legale: Viagrande (Catania); - C.F. e/o P. IVA: 04879310870 - data costituzione: 11.2.2011 - natura: CONSORZIO CON PERSONALITA

Dettagli

BORSE DI STUDIO PER LA FORMAZIONE DI RICERCATORI PER LO STUDIO DI FARMACI SULLE MALATTIE RARE PON01_00862

BORSE DI STUDIO PER LA FORMAZIONE DI RICERCATORI PER LO STUDIO DI FARMACI SULLE MALATTIE RARE PON01_00862 BORSE DI STUDIO PER LA FORMAZIONE DI RICERCATORI PER LO STUDIO DI FARMACI SULLE MALATTIE RARE PON01_00862 SCADENZA 30 giugno 2012 Pagina 1 di 6 PREMESSA Dompè SpA, Axxam SpA, Italsitemi Srl, aziende farmaceutiche

Dettagli

Agenzia Italiana del Farmaco Bando di assegnazione di finanziamento per la Ricerca indipendente sui farmaci Area 3- Farmacovigilanza attiva e studi di valutazione e trasferibilità dei trattamenti farmacologici

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ATTIVITA FORMATIVA PRATICA E DI TIROCINIO CLINICO

REGOLAMENTO PER L ATTIVITA FORMATIVA PRATICA E DI TIROCINIO CLINICO Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica Sezione Formativa di Ravenna Forlì Cotignola REGOLAMENTO PER L ATTIVITA FORMATIVA PRATICA E DI TIROCINIO CLINICO Premessa L'attività formativa

Dettagli

Manital e Compagnia di San Paolo FONDO RISORSA CANAVESE BANDO GIOVANI PER IL CANAVESE

Manital e Compagnia di San Paolo FONDO RISORSA CANAVESE BANDO GIOVANI PER IL CANAVESE Manital e Compagnia di San Paolo FONDO RISORSA CANAVESE BANDO GIOVANI PER IL CANAVESE 1. PREMESSA Manital, con la collaborazione della Compagnia di San Paolo ha istituito il Fondo Risorsa Canavese, con

Dettagli

POR FESR 2014-2020 Regione Emilia-Romagna. Decisione C(2015) 928 del 13 febbraio 2015

POR FESR 2014-2020 Regione Emilia-Romagna. Decisione C(2015) 928 del 13 febbraio 2015 POR FESR 2014-2020 Regione Emilia-Romagna Decisione C(2015) 928 del 13 febbraio 2015 Piano di comunicazione 2015 Indice Premessa 3 Azioni di comunicazione 3 Azione propedeutica: definizione dell immagine

Dettagli

MIUR-DAAD Joint Mobility Program

MIUR-DAAD Joint Mobility Program P33 Projektförderung deutsche Sprache, Alumniprojekte, Forschungsmobilität (PPP) MIUR-DAAD Joint Mobility Program Accordo Chi sono i finanziatori? Quali sono gli obiettivi del programma? Quali sono i gruppi

Dettagli

ALLEGATO A Dgr n. del pag. 1/5

ALLEGATO A Dgr n. del pag. 1/5 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATO A Dgr n. del pag. 1/5 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PLURIENNALI DI RICERCA SANITARIA FINALIZZATA PER L ANNO 2012. ART. 1 La Ricerca

Dettagli

bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016

bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016 bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016 rivolto a soggetti istituzionali rappresentativi del sistema delle scuole dell infanzia della provincia di Trento budget disponibile:

Dettagli

Bando Sostegno a Programmi e Reti di volontariato 2011 LA FONDAZIONE CON IL SUD

Bando Sostegno a Programmi e Reti di volontariato 2011 LA FONDAZIONE CON IL SUD Bando Sostegno a Programmi e Reti di volontariato 2011 LA FONDAZIONE CON IL SUD Invita a presentare iniziative di Sostegno a Programmi e reti di volontariato nelle Regioni del Sud Italia Sommario Sezione

Dettagli

Rete nazionale solidale e collaborazioni internazionali del programma straordinario Oncologia 2006 Roma, 9 febbraio 2009

Rete nazionale solidale e collaborazioni internazionali del programma straordinario Oncologia 2006 Roma, 9 febbraio 2009 Rete nazionale solidale e collaborazioni internazionali del programma straordinario Oncologia 2006 Roma, 9 febbraio 2009 Network nazionale italiano Tumori Eredo-Famigliari (intef): creazione di strumenti

Dettagli

I progetti di Ricerca e Sviluppo congiunti italo-israeliani possono essere presentati, nelle seguenti aree, come indicato nell Art.

I progetti di Ricerca e Sviluppo congiunti italo-israeliani possono essere presentati, nelle seguenti aree, come indicato nell Art. BANDO PER LA RACCOLTA DI PROGETTI CONGIUNTI DI RICERCA PER L ANNO 2015, SULLA BASE DELL ACCORDO DI COOPERAZIONE NEL CAMPO DELLA RICERCA E DELLO SVILUPPO INDUSTRIALE, SCIENTIFICO E TECNOLOGICO TRA ITALIA

Dettagli

RNBIO Rete Nazionale di Bioinformatica Oncologica: obiettivi e primi risultati

RNBIO Rete Nazionale di Bioinformatica Oncologica: obiettivi e primi risultati RNBIO Rete Nazionale di Bioinformatica Oncologica: obiettivi e primi risultati Paolo Romano, Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro di Genova (paolo.romano@istge.it) Marco Crescenzi, Istituto Superiore

Dettagli

organizzazione della prevenzione e dell assistenza in oncologia.

organizzazione della prevenzione e dell assistenza in oncologia. Testo aggiornato al 15 dicembre 2005 Linee guida del Ministero della sanità 1 febbraio 1996 Gazzetta Ufficiale 20 febbraio 1996, n. 42 Linee guida in applicazione di quanto previsto nel Piano sanitario

Dettagli

Presentazione bando congiunto. Nutrire il pianeta 2014

Presentazione bando congiunto. Nutrire il pianeta 2014 Presentazione bando congiunto Nutrire il pianeta 2014 Milano, 5 marzo 2014 Il bando congiunto Un nuovo partenariato pubblico-privato che, in ottica EXPO 2015, intende: promuovere risposte adeguate alle

Dettagli

I criteri per poter concorrere al presente bando sono i seguenti:

I criteri per poter concorrere al presente bando sono i seguenti: BANDO PER LA RACCOLTA DI PROGETTI CONGIUNTI DI RICERCA PER L ANNO 2011, SULLA BASE DELL ACCORDO DI COOPERAZIONE NEL CAMPO DELLA RICERCA E DELLO SVILUPPO INDUSTRIALE, SCIENTIFICO E TECNOLOGICO TRA ITALIA

Dettagli