APPUNTI CORSO BASE DI FOTOGRAFIA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "APPUNTI CORSO BASE DI FOTOGRAFIA"

Transcript

1 Appunti di base di Fotografia Michele Pacini 1 APPUNTI CORSO BASE DI FOTOGRAFIA MACCHINE FOTOGRAFICHE Le macchine fotografiche tradizionali solitamente hanno tre tipi di dimensione della pellicola: 24x36 60x60 100x120 Il 60x60 è considerato un medio formato e offre un buon compromesso fra qualità e praticità. Vediamo adesso un componente detto BANCO OTTICO: permette di ottenere prospettive similari anche se la posizione della macchina non è del tutto diritta, e lo possiamo definire come BANCO OTTICO = QUALITA! IMMAGINE DIMENSIONI PELLICOLA Tra le macchine di medio formato possiamo trovare: A mirino Biottiche: è una macchina silenziosa, adatta per luoghi con poco casino : quelle digitali hanno una dimensione del sensore(24x36) più piccola rispetto di quelle con la vecchia pellicola Per quanto riguarda le macchine di piccolo formato hanno un aspetto piccolo e funzionale, la particolarità sta nel fatto che l immagine è riflessa con una lente a 45 e durante lo scatto il vetro si alza per impressionare l immagine. Le fotocamere di grosso formato sono generalmente fotocamere da studio, con dorso intercambiabile. L impugnatura corretta di una macchina fotografica è la seguente: Mano destra che impugna saldamente la macchina nell apposita maniglia, con dito indice pronto per lo scatto sul bottone Mano sinistra appoggiata sull obiettivo e muovo pollice e indice per far ruotare lo zoom Un componente della macchina è l OTTURATORE, che ha il compito di controllare per quanto tempo la pellicola(nella macchine analogiche) o il sensore(in quelle digitali) resta esposto alla luce. Il tempo di apertura lo decidiamo noi e durante questa fase la macchina imprime l immagine sulla pellicola. Il tempo di apertura viene detto TEMPO DI ESPOSIZIONE(T) ed è composto da una scala di valori che vanno via via raddoppiandosi tra di loro, si parte da 1 secondo per arrivare a 2000 millesimi: Scala di valori espressa in secondi Più questo tempo è piccolo, meno luce entra e più precisa è l immagine del soggetto in caso di movimento. Il tempo consigliato in situazioni standard è 1/60 di secondo. Trucco: se faccio una foto in contro- luce conviene usare un tempo non troppo grande anche se l immagine è statica: 1/20 è un tempo alto per cui entrerà più luce 1/200 inizia ad essere un tempo più piccolo e quindi entrerà meno luce Bisogna saper dosare bene il tempo di esposizione, in quanto c è il rischio notevole di far entrare troppa luce nella macchina e quindi possiamo incombere in situazioni di immagine SOVRAESPOSTA, ovvero con un alta luminosità della foto, che ne può rovinare le caratteristiche.

2 2 Appunti di base di Fotografia Michele Pacini Un altro componente della macchina è l OBIETTIVO, le cui caratteristiche principali sono: la LUNGHEZZA FOCALE: è la capacità di inquadrare un immagine l APERTURA(f): è il diametro della lente(diaframma) Ma vediamole nel dettaglio. La lunghezza focale si calcola come la distanza tra il centro dell obiettivo e il sensore. Minore è questa distanza e maggiore sarà l inquadratura della foto. Gli obiettivi si suddividono in base alla lunghezza focale in 4 categorie: Tipo Pellicola Digitale Grandangolare <35mm 24mm Normali 50mm 35mm Teleobiettivi <85mm 60mm Zoom Focale variabile Focale variabile La lunghezza focale non è da confondere con la MESSA A FUOCO, che è appunto la distanza tra il soggetto e la macchina fotografica. Per quanto riguarda l apertura(diaframma) è inquadrata da una scala di valori come il tempo di esposizione, ed anche in questo caso minore è il numero di tale valore, e maggiore sarà la quantità di luce che entra. 2 2,8 4 5, Il diametro si calcola come: lunghezza focale = diaframma Scala di valori del diaframma Il valore dell apertura è molto importante ai fini della fotografia, in quanto giostrando questo valore insieme al tempo di esposizione posso ottenere vari effetti: Tempo veloce + Diaframma piccolo(aperto) - > Blocco il soggetto inquadrato con sfondo sfocato Tempo lento + Diaframma grande (chiuso) - > Soggetto sfocato e sfondo nitido La zona di nitidezza si chiama PROFONDITA DI CAMPO, che definiremo nel dettaglio più avanti. Quindi, a seconda del soggetto o dello sfondo che devo fotografare, devo andare a regolare questi due parametri, alzandoli ed abbassandoli nella mia macchina fotografica(in modalità manuale). NB: immagine del grafico diaframma- nitidezza. Tabella di riepilogo: Diaframma Profondità di campo Qualità Aperto Minimo Scarsa bordo/buona al centro Medio Media Massima Chiuso Max Minima In base alla condizioni giornaliere sono consigliate: Notte: diaframma aperto e tempo di esposizione alto Giorno: diaframma chiuso e tempo di esposizione piccolo

3 Appunti di base di Fotografia Michele Pacini 3 LA LUCE La luce è molto importante nel contesto di una foto. Cit. di Piero Principi: Una foto fatta con una buona macchina ma con una scarsa luce è una scarsa foto, mentre una foto fatta con una macchina meno buona ma con un ottima luce è una bella foto. Le funzioni che produce la luce sono: Tecnica Emozionale Gli effetti psicologici della luce in una foto sono evidenti, infatti se usiamo una luce puntiforme abbiamo che il risultato della nostra foto prende uno stile drammatico, visto che ci saranno molte ombre. Mentre invece i colori chiari(rosso, giallo) danno sicurezza e sono adatti per soggetti come cibi, bevande e per foto che hanno come sfondo la natura. Per precisare, il rosso è il colore della moderazione, mentre il verde evoca nitidezza. Definiamo ora il CONTRASTO: intervallo tra zona più chiara e zona più scura. È facile trovare la direzione della luce, ad esempio in un ritratto guardiamo la pupilla per capire da dove arriva e se essa è nitida e piccola allora la luce è frontale. Importante: in fotografia non fare mai foto illuminando il soggetto dal basso. In fotografia la luce più usata è quella FRONTALE: questo perché rende l immagine schiacciata con la conseguente perdita di tridimensionalità. Un soggetto se rivolto nella direzione della luce cambia totalmente aspetto, andando ad acquistare un espressione molto più serena e gioiosa. Se invece vogliamo la tridimensionalità del mio soggetto dobbiamo immettere OMBRE nella nostra foto: la giusta combinazione tra luce e ombre rende il soggetto meno piatto dandogli uno stimolo di vitalità maggiore. Se invece voglio un immagine molto nitida, è bene scegliere una luce che sia radente al soggetto. Classifica dei fattori di qualità di una buona foto: 1. Luce 2. Composizione 3. Scelte tecniche 4. Obiettivo 5. Fotocamera Conoscenza Strumenti Trucchetto: se devo fare delle foto all aperto a dei soggetti in primo piano devo farle sempre in CONTROLUCE. LA COMPOSIZIONE La composizione è l insieme delle caratteristiche tecniche della foto. Ci sono diverse regole da rispettare: 1. Evitare la simmetria: ovvero mettere il soggetto al centro della foto. Ad occhio e croce tiriamo due diagonali nella foto e il nostro soggetto non deve stare nell incrocio delle due rette, secondo Piero rende la foto meno banale(secondo me dipende invece dal contesto).

4 4 Appunti di base di Fotografia Michele Pacini 2. Regola dei terzi: ovvero suddividono la foto in 9 quadrati(tirando due righe e due colonne di ugual distanza) ed il soggetto non deve stare nel quadrato centrale. 3. Sezione aurea( o proporzione aurea): prendo una retta e la divido in due parti non uguali tra loro. Della figura qui sopra, consideriamo il lato più lungo AB ed il lato più corto BD. Abbiamo che la proporzione aurea è data dalla seguente proporzione: BD:AB=AB:(BD+AB) Vediamo un po di matematica: se BD=1 abbiamo che AB=!!!"! e il risultato corrisponde al simbolo greco Φ (phi) e vale 1, Ad onor di cronaca se manipoliamo questo numero possiamo ottenere combinazioni di numeri interessanti. Ad esempio: Φ 2= Φ+1 1 = Φ 1 Φ In fotografia invece la ritroviamo se prendiamo il nostro fotogramma e lo dividiamo utilizzando il concetto, visto sopra, di sezione aurea: Nella prima immagine vediamo bene come, approssimativamente, si può dividere il fotogramma, andando a dividere il rettangolo in due parti non uguali e continuo fino a che non ottengo una serie di rettangolini piccoli piccoli. La zona più piccola appunto è chiamata CERCHIO MAGICO e secondo studi fatti è lì che cade l occhio nella foto in quanto la ritiene una proporzione molto bilanciata. Questo si nota nella seconda foto dove si è applicato la figura della seziona aurea e cade appunto sul busto del soggetto che è la parte del corpo dove cade per primo l occhio del fotografo. ESPOSIZIONE L esposizione si preoccupa principalmente di quantificare la luce presente nella scena o nel luogo dove ci troviamo. Nelle nostre macchinette digitali reflex abbiamo a disposizione il correttore dell esposizione che è rappresentato da dei numeri visibili sul nostro display e regolabili attraverso l apposita rotellina: Tali numeri stanno ad indicare un modo per bilanciare il quantitativo di luce che entra nel nostro sensore. Ad esempio impostando un +1 avremo una foto leggermente più chiara, mentre un valore - 3 ci darà una foto visibilmente più scura perché entrerò meno luce. NB: Piero consiglia di lasciare questo valore in automatico.

5 Appunti di base di Fotografia Michele Pacini 5 Ci sono anche degli strumenti atti a quantificare il tipo di luce presente nella scena e prende il nome di ESPOSIMETRO. Tale dispositivo è fornito di un display LCD che una volta acceso sarà in grado di consigliarci quali impostazioni utilizzare a livello di tempo/diaframma. Sono di due tipi: Esposimetro a luce riflessa: ovvero posizionato dentro l obbiettivo stesso. Esposimetro a luce incidente: si trova all esterno della macchina e deve essere posizionato vicino al soggetto. A livello di lettura c è da sottolineare che l esposimetro a luce incidente è più preciso di quello a luce riflessa. La macchina fotografica ragiona in termini di grigio medio, per cui la luce riflessa deve essere media, un buon compromesso. Ad esempio con un ISO 400 e diaframma f 4 lo strumento mi darà un tempo di 1/8 s. NB: sia che lo sfondo sia bianco o nero, le foto si fanno sempre con gli stessi parametri. Trucchetto: Piero fa sempre una foto di prova al soggetto con un cartoncino che contiene un campione di colori standard, che userà poi per bilanciare il bianco quando rivedrà le foto su Camera Raw (programma di editing delle foto in formato Raw che vedremo più avanti). La macchina fotografica tende a scurire gli oggetti chiari e schiarire gli oggetti scuri, mentre il bianco tende a riflettere il 90% della luce. Il cartoncino grigio della kodak invece riflette il 18% della luce. Siccome entrambi gli esposimetri visti sopra si basano sul grigio medio, abbiamo che rifletterà il 18% di luce. Quindi le soluzioni sono: Utilizzare un cartoncino grigio kodak: la macchina misura i dati di esposizione del cartoncino e con questi ci facciamo la foto Utilizzare un cartoncino bianco: sapendo che riflette il 90% della luce, quindi 5 volte in più del cartoncino grigio, abbiamo nella foto una sotto esposizione di 2,5 punti del diaframma, che correggeremo manualmente andando a sovra esporre. Questa tecnica è detta in gergo STOP DI SOTTOESPOSIZIONE O SOVRAESPOSIZIONE. Se scattiamo in Raw, il bilanciamento del bianco lo lasciamo in automatico, in quanto possiamo correggerlo in seguito grazie al software. In natura abbiamo vari tipi di luce: FLASH Luce puntiforme: è la luce naturale (ad esempio il sole). In questo caso le ombre sono molto nitide, quindi la usiamo quando vogliamo un bel contrasto. Luce concentrata: Piero ha poi portato delle lampade professionali(bank) che usa per lavoro e gli ha applicato una griglia(concentratore) creando così questo tipo di luce appunto perché si concentra di più sul soggetto, ma diminuisce la potenza del fascio. Luce riflessa: questa volta Piero ha applicato alla lampada un ombrello(in direzione opposta al soggetto). Questo tipo di luce è adatto per i ritratti perché riflette la luce proprio sul soggetto in questione, in direzione del dettaglio che vogliamo illuminare (es. il viso). NB: in alternativa al bank con concentratore, possiamo usare anche un telo bianco. In tutto questo è molto importante la DIREZIONE della luce. Piero consiglia di puntare il flash della lampada su una parete A LATO del soggetto e non sopra la testa. La parete è meglio se è bianca o comunque chiara. NB: lo specchio riflette il 100% della luce. Definiamo l OMBRA come il rapporto tra la distanza della sorgente luminosa ed il soggetto in questione. Controluce: utilizziamo un foglio di carta bianca per far rimbalzare la luce che è dietro al soggetto(nel caso ad esempio di un ritratto) in modo da rendere il fascio molto più morbido. Una variante potrebbe essere il soggetto stesso che tiene in mano un foglio di carta bianco per far riflettere un fascio più debole di luce. Vediamo ora i flash tradizionali (quelli che si applicano sopra la macchina fotografica) che sono di tre tipi: ma prima di definirli andiamo a vedere come si misura la potenza del flash. La potenza del flash si misura in NG (numero guida) e si calcola come: NG =!!! ovvero potenza del diaframma un metro e analogamente f = NG 1 m

6 6 Appunti di base di Fotografia Michele Pacini Adesso possiamo vedere i tre tipi di flash in commercio: 1) MANUALE: imposto io la potenza in base alla formula sopra citata e mi calcolo il diaframma. Questi tipi di flash sono tra i più economici ma anche i migliori, perché non si fanno influenzare dalla luce che viene riflessa. f = NG numero guida ovvero diaframma = d distanza(m) 2) AUTOMATICO: all interno contiene una cellula che legge il lampo emesso dal flash che, rimbalza sul soggetto, torna indietro e ne stoppa l emissione. In questo caso scelgo il diaframma e regola la potenza del flash in funzione di esso. Presente dei difetti, come ad esempio non regola bene la potenza in presenza di una foto con sfondo scuro. 3) TTL: simile al flash automatico ma, una volta emesso il lampo, è l obbiettivo della macchina(l esposimetro per la precisione) che legge il riflesso e non più la cellula del flash. Si ritiene che sia più preciso in quanto legge solamente la riflessione che avviene sul soggetto che inquadro. Un altro fattore è che si adegua alla lunghezza focale dell obbiettivo( cioè più apro la lunghezza focale e la potenza del flash si ridurrà di conseguenza). E importante fare una distinzione tra illuminamento e luminanza: Illuminamento: caratteristica tecnica della sorgente luminosa Luminanza: somma tra luce diretta e quella delle pareti Principio del quadrato inverso: la luce di sorgente puntiforme si propaga col quadrato della distanza. Se noi raddoppiamo la distanza tra la sorgente luminosa ed il soggetto, a lui arriverà la quarta parte della luce. Se c è un soggetto dietro ancora, a lui arriverà l ottava parte della luce e così via. Nell immagine sopra immaginiamo che i quadrati siano persone, ad esempio se ho due soggetti uno dietro l altro sono io che mi devo spostare in modo da non compromettere la distanza tra i due nello scatto, quindi conviene prendere una certa distanza per prenderli entrambi. Se ad esempio utilizzo un flash di quelli tradizionali, occorre puntarlo in alto in modo tale che la luce che rimbalza ricade sui soggetti in maniera similare e ben distribuita. NB: i due soggetti devono essere sullo stesso piano di altezza. Ora a lezione abbiamo visto diversi scatti fotografici con diverse tipologie di flash, con applicati diversi strumenti di correzione della luce: 1) Flash con ombrello: luce molto morbida. Sistema tra i più semplici e uno dei migliori. 2) Flash con pannello bianco: va a schiarire la parte opposta della luce, che con l ombrello di prima rimaneva scura. 3) Flash con la luce contraria al soggetto: questo tipo di luce ha un effetto psicologico in quanto da un immagine positiva al soggetto, come di serenità. 4) Flash con luce alle spalle: è l opposto della situazione precedente, in quanto adesso il soggetto assume un aspetto negativo. 5) Flash con luce diretta (uso di parabola e griglia): luce molto brillante in quanto riflette sulla pupilla, ma è poco adatta e usata raramente. 6) Flash con luce laterale (con griglia): luce arriva solo sul viso, ma lo sfondo è nero. 7) Flash con luce frontale e ombrello: il soggetto è ben illuminato e sembra che ha un aura intorno al viso e le pupille sono molto luminose. Lo sfondo è nero.

7 Appunti di base di Fotografia Michele Pacini 7 8) Flash controluce: il soggetto è molto scuro, con un leggero fascio di luce in diagonale. 9) Flash controluce più pannello di carta: il viso è molto illuminato, col raggio di luce sempre in diagonale, crea un bell effetto sul viso del soggetto. 10) Flash in alto a destra con intorno un cono: crea un gioco di luce e ombre con luce radente al soggetto. MACROFOTOGRAFIA È la fotografia a livello tecnico più difficile. Richiede una buona attrezzatura, in quanto dobbiamo avvicinarci molto di più al soggetto. Quindi è consigliabile dotarsi di un buon obiettivo, a volte anche costoso. NB: Piero consiglia i tubi di prolunga per risparmiare un poco. Sono degli obiettivi senza lenti di tipo modulare, composto da pezzi intercambiabili. Ciò non cambia la lunghezza focale ma il viraggio, cioè la distanza dal soggetto. La caratteristica principale di questo obbiettivo è la dimensione 1:1: ovvero grandezza del soggetto uguale alla grandezza del sensore. Nella macro questa proporzione può arrivare anche 10:1. Ci sono vari tipi di obbiettivi e accessori per la fotografia macro: Il più usato è il CLOSE- UP che estende il rapporto da 1:1 a 1:10. Il top della gamma è rappresentato dall obbiettivo MACRO che si possono usare anche senza l utilizzo del tubo di prolunga, quindi come un obbiettivo tradizionale. Un altro accessorio è il SOFFIETTO: la funzione è simile a quella dei tubi di prolunga, solo che è più costoso ma sicuramente è più comodo ed è migliore anche la qualità dell immagine. Esempio pratico: foto di un orologio. Piero ha fatto vari tentativi: a. Obiettivo: ISO:100 T:1/125 ma la foto non è venuta buona. b. Obiettivo: Macro 50mm + trucchetto col foglio di carta bianca dietro al soggetto e uso del flash. Il risultato è buono in quanto abbiamo una buona macro una luce morbida sul soggetto. c. Con l obiettivo del tentativo b ha collocato l orologio dentro una sfera bianca applicando il flash laterale di quelli col dispositivo wireless a distanza. In questo modo si ottiene una luce ancora più morbida che risalta maggiormente i dettagli dell orologio. Trucchetto: se fotografiamo un oggetto/soggetto che ha qualcosa di riflettente, usare un pannello o foglio di carta per attenuare il riflesso della luce. Trucchetto 2: per fotografare oggetti macro, utilizzare una luce trasversale, evitare invece quella frontale. Infine, per foto a piante, fiori e insetti, obbiettivo consigliato è il 100mm MACRO. REGOLE GENERALI SU COME FARE UNA FOTOGRAFIA 1. Leggere il libretto delle istruzioni 2. Caricare la macchina e regolare la sensibilità(iso) - > più è bassa migliore è la qualità 3. Selezionare i soggetti 4. Evitare forti contrasti 5. Osservare la direzione della luce 6. Evitare la luce diretta sul volto dei soggetti 7. Avvicinarci al soggetto 8. Regolare tempo e diaframma 9. Curare la messa a fuoco 10. Impugnare la fotocamera e scattare

8 8 Appunti di base di Fotografia Michele Pacini Nitidezza: dipende da tre fattori: Precisione della messa a fuoco Assenza di micromosso(tempo veloce e posizione stabile del fotografo) o Trucchetto: non impostare il tempo con un valore minore della lunghezza focale(es. se ho un 50 mm non devo andare mai sotto a 1/60) Profondità di campo Cerchio di confusione: è un valore fisso, in relazione al punto fisso di dove faccio la foto. C=0,03 mm PROFONDITA DI CAMPO: dipende da: Diaframma Lunghezza focale Distanza dal soggetto la linea tratteggiata rossa indica la posizione del soggetto DoF = zona nitida Quindi maggiore è la vicinanza al soggetto, maggiore sarà la difficoltà di trovare la profondità di campo. DISTANZA IPERFOCALE: usata per ottenere un certo livello di nitidezza. la distanza iperfocale implica che la messa a fuoco nell obiettivo è posta all infinito(oo) e quindi vado a sfruttare solo la parte anteriore del soggetto che vale 1/3, mentre nella parte posteriore ho nitidezza totale e non più 2/3. Andrò inoltre ad impostare il diaframma come valore all infinito nell obiettivo. NB: se metto a fuoco un soggetto in prossimità della distanza iperfocale, la profondità di campo si estenderà dalla metà della distanza iperfocale all infinito. Nelle macchine non professionali la distanza iperfocale me la devo calcolare come: Esempio:!"!!!,!"!! 3,75 m) fino all infinito. lunghezza focale 2 C Diaframma = 7,5 m (distanza iperfocale), quindi la profondità di campo si estenderà dalla metà ( cioè

9 Appunti di base di Fotografia Michele Pacini 9 SIMULAZIONE DI SITUAZIONI REALI DI VITA Macchina Obiettivo Tempo ISO Diaframma Flash Cavalletto Note Bambini che giocano in casa Auto Focus 50 mm 1,8 1/60 Meglio basso Aperto NO NO Meglio sfruttare la luce naturale Fungo nel bosco (macro) Ciclismo ( o sport di movimento) Paesaggio Paesaggio in notturna Ritratto ambientato all aperto Partita di tennis Giornata di sole Cane bagnato che si sgrulla o Compatta 50 mm macro Zoom Non è importante, meglio un grandangolo Non è importante, meglio un grandangolo Da 50 mm a 85 mm 1/ Chiuso 1/2000 se voglio soggetto fermo, altrimenti va bene 1/60 Da 1/60 a 1/1000 Metto in automatico al diaframma e ISO da 1/500 a 1/2000, dipende dal diaframma 200 5,6 se fermo, altrimenti 11 SI, se non ho una luce laterale NO NO Consigliato in alcuni sport, ma non necessario 100 Da 8 in su NO SI NO SI 100 Il più aperto possibile Teleobiettivo 1/ NO NO Dipende da cosa si vuole fotografare Da 35 mm a 85 mm NO 1/ NO NO Dipende, se la foto è panoramica SI 1/ ,6 NO NO Sfruttare la profondità di campo Usare un tempo uguale a quello della lunghezza focale per ottenere il soggetto nitido e intorno a lui sfocato Impostare il bilanciamento del bianco su Tungsteno Mettere a fuoco nell occhio. Maggiore profondità di campo Più il tempo è veloce più le gocce sembrano ferme UTILITA TABELLINA TEMPO, DIAFRAMMA, ISO=100 T f 1/ /1000 2,8 1/ /250 5,6 1/ / /30 16

10 10 Appunti di base di Fotografia Michele Pacini NOZIONI BASILARI DI PHOTOSHOP Def: Photoshop è un software per il fotoritocco(e non solo). L utilizzo consigliato è quello di lavorare con i livelli: si parte dal livello sfondo, che è l immagine originale che noi apriamo. Dopodichè si vanno a creare dei nuovi livelli(fig.1) dove andremo a fare le nostre modifiche all immagine. L utilità sta nel fatto che, se compiamo operazioni che non ci piacciono, potremmo cancellarle e ritornare all impostazione precedente della foto. NB: Per togliere momentaneamente il livello per osservarne gli effetti, basta cliccare sull occhio vicino al nome del livello. Figura 1 Vediamo ora lo strumento TIMBRO che si trova sul menù verticale di sinistra: si prende una zona di riferimento dell immagine e la clono in un altra zona dell immagine stessa. E utile se voglio riprodurre un colore o un particolare per estenderlo o sostituirlo in un altra parte della foto. Andando invece sul menù in alto clicchiamo su FINESTRA e ci troviamo di fronte a varie funzionalità: Storia: permette di vedere tutte le modifiche che abbiamo applicato all immagine e possiamo scegliere di tornare indietro. Info: permette di vedere col puntatore del mouse quanti punti di rosso, bianco e blu (RGB) ci sono. Da qui aprendo la finestra di controllo dei colori (che si trova nel pannello REGOLAZIONI sito a destra sopra i livelli) posso modificarne i valori. Lo strumento GOMMA permette di avere parti di un livello sopra ad un altro livello: ad esempio io ho due livelli e voglio che una parte del secondo livello non si veda per far in modo che venga risaltato quello che c è nel primo livello, allora vado a cancellare con la gomma quella parte del secondo livello che non voglio che compaia. Lo strumento UNISCI LIVELLI permette di unire due o più livelli in uno solo. Lo strumento SFUMATURA permette di selezionare dei colori che voglio sfumare(dopo aver creato un livello vuoto) ed andrò a tirare una riga per determinare l ampiezza con cui voglio sfumare l immagine. Dopodichè con lo strumento Gomma andrò a cancellare le parti che non voglio che vengano sfocate dalla sfumatura. Lo strumento CORREZIONE COLORE SELETTIVA permette di giocare sui singoli colori e regolarli. AVERE EFFETTO MOVIMENTO: 1. Prendo una foto con soggetto fermo 2. Duplico il livello 3. Applico un effetto di quelli predefiniti (FILTRO - > EFFETTO MOVIMENTO)

11 Appunti di base di Fotografia Michele Pacini Con la gomma andrò a cancellare il soggetto, in modo che lui risulterà fermo e tutto intorno sfocato.

REFLEX IN MODALITA' MANUALE

REFLEX IN MODALITA' MANUALE REFLEX IN MODALITA' MANUALE Perchè una macchina fotografica si chiama Reflex? Una macchina fotografica reflex sfrutta un meccanismo a specchio riflettente che permette al fotografo di vedere direttamente

Dettagli

Come è fatta una reflex

Come è fatta una reflex Come è fatta una reflex Per essere un fotografo consapevole iniziamo a conoscere e a familiarizzare con la propria attrezzatura: per migliorare le proprie capacità fotografiche bisogna sapere perché e

Dettagli

! ISO/ASA 25 50 100 200 400 800 1600 3200

! ISO/ASA 25 50 100 200 400 800 1600 3200 Rolleiflex T (Type 1)" Capire l esposizione Una breve guida di Massimiliano Marradi mmarradi.it Prima di tutto occorre scegliere il modo in cui valutare l esposizione. Se valutativa, quindi a vista, useremo

Dettagli

Corso Fotografia digitale 2008 Seconda lezione: tecnica e caratteri della ripresa analogica e digitale

Corso Fotografia digitale 2008 Seconda lezione: tecnica e caratteri della ripresa analogica e digitale Seconda lezione: tecnica e caratteri della ripresa analogica e digitale Luigi Bernardi Pavia, 17 maggio 2008 1 Schema lezione 2 1. La luce e il soggetto 2. Automatico, scene, controllo manuale di diaframma

Dettagli

Traduzioni & Corsi di Lingue Udine. Via Cussignacco 27/4. P. IVA: 02159420302 tel/fax: 0432-229621 scuola@jmi.it

Traduzioni & Corsi di Lingue Udine. Via Cussignacco 27/4. P. IVA: 02159420302 tel/fax: 0432-229621 scuola@jmi.it APPUNTI PRIMO INCONTRO Sono passati quasi duecento anni dall invenzione dei primi strumenti in grado di registrare immagini ma si può dire che la fotocamera è costituita dagli stessi elementi basilari

Dettagli

www.andreatorinesi.it

www.andreatorinesi.it La lunghezza focale Lunghezza focale Si definisce lunghezza focale la distanza tra il centro ottico dell'obiettivo (a infinito ) e il piano su cui si forma l'immagine (nel caso del digitale, il sensore).

Dettagli

Il Flash e dintorni G.F. LA MOLE - BFI

Il Flash e dintorni G.F. LA MOLE - BFI Il Flash e dintorni G.F. LA MOLE - BFI Fonti di Luce Oltre alla luce naturale il fotografo può utilizzare nella ripresa la luce artificiale. Può utilizzare quella disponibile nella scena da riprendere

Dettagli

2011-2012 CORSO DI FOTOGRAFIA

2011-2012 CORSO DI FOTOGRAFIA 2011-2012 CORSO DI FOTOGRAFIA www.rifredimmagine.it ESPOSIZIONE : TEMPI E DIAFRAMMI Marco Fantechi Tempi e diaframmi L esposizione è la quantità di luce necessaria a registrare un immagine sulla pellicola

Dettagli

per ottenere la fotografia, bisogna esporre alla luce per un certo tempo una pellicola o un sensore elettronico sensibile alla luce

per ottenere la fotografia, bisogna esporre alla luce per un certo tempo una pellicola o un sensore elettronico sensibile alla luce CORSO BASE DI FOTOGRAFIA Tempi / Diaframma la fotografia è luce per ottenere la fotografia, bisogna esporre alla luce per un certo tempo una pellicola o un sensore elettronico sensibile alla luce I valori

Dettagli

L ESPOSIZIONE & MAPPA DELLA REFLEX. domenica 22 marzo 15

L ESPOSIZIONE & MAPPA DELLA REFLEX. domenica 22 marzo 15 L ESPOSIZIONE & MAPPA DELLA REFLEX Parleremo di : Caratteristiche dell 0biettivo Il Diaframma e le sue funzioni L otturatore e le sue caratteristiche L esposizione La coppia tempo diaframma l esposimetro

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE AMMEGA.IT

CORSI DI FORMAZIONE AMMEGA.IT Formazione in area grafica e Motion Graphics Fotografia digitale / Fotoritocco con Adobe Photoshop/ Tecniche per il Video digitale / Video-editing con Adobe Premiere / Creare DVD in casa con Adobe Encore

Dettagli

STILL LIFE LIGHT PAINTING DIPINGERE CON LA LUCE

STILL LIFE LIGHT PAINTING DIPINGERE CON LA LUCE STILL LIFE LIGHT PAINTING DIPINGERE CON LA LUCE 1 LIGHT PAINTING dipingere con la luce Il LIGHT PAINTING è una tecnica fotografica che permette di realizzare scatti ricercati e suggestivi attraverso l

Dettagli

Una raccolta di foto di esempio SB-900

Una raccolta di foto di esempio SB-900 Una raccolta di foto di esempio SB-900 Questo opuscolo presenta tecniche, foto di esempio e una panoramica delle funzioni di ripresa flash possibili quando si utilizza un SB-900. It Scelta dello schema

Dettagli

Tempi, diaframmi, sensibilità

Tempi, diaframmi, sensibilità Nicola Focci Settembre 2011 Questo articolo illustra i tre parametri fondamentali per utilizzare una macchina fotografica (tempi, diaframmi, sensibilità) e li «cala» nell operatività concreta (profondità

Dettagli

Corso di fotografia digitale e cultura dell'immagine artistica

Corso di fotografia digitale e cultura dell'immagine artistica Corso di fotografia digitale e cultura dell'immagine artistica Un iniziativa: Fotosmart e Formazionefotografica Docenti: Angelo Moretti (prima parte e cultura dell'immagine artistica) Andrea Michelsanti

Dettagli

Il concetto di stop in fotografia

Il concetto di stop in fotografia Il concetto di stop in fotografia Stop. Non vi è conversazione tra fotografi in cui questa parola non sia pronunciata diverse volte. Coloro che non conoscono il gergo fotografico restano piuttosto perplessi

Dettagli

LA MACCHINA FOTOGRAFICA

LA MACCHINA FOTOGRAFICA D LA MACCHINA FOTOGRAFICA Parti essenziali Per poter usare la macchina fotografica, è bene vedere quali sono le sue parti essenziali e capire le loro principali funzioni. a) OBIETTIVO: è quella lente,

Dettagli

CORSO BASE DI FOTOGRAFIA

CORSO BASE DI FOTOGRAFIA CORSO BASE DI FOTOGRAFIA Corso base di fotografia Programma: -1 lezione: macchina fotografica www.rifredimmagine.it La macchina fotografica REFLEX Perchè scegliere la Reflex Possibilità Possibilitàdidiaccedere

Dettagli

Corso Base di Fotografia

Corso Base di Fotografia 01 OBIETTIVO e LUCE L elemento più importante di una macchina fotografica è rappresentato dall OBIETTIVO definito l occhio di ogni macchina fotografica : - è l obiettivo a permettere di vedere il soggetto

Dettagli

Cos è questo oggetto?

Cos è questo oggetto? 1 Cos è questo oggetto? 2 Il Paraluce. 3 1) A non rompere l obiettivo 2) Ad impedire alla luce parassita di togliere contrasto alle nostre foto 4 Senza il paraluce, la luce parassita (quella rossa) ossia

Dettagli

Tecnica fotografica: Il bilanciamento del bianco

Tecnica fotografica: Il bilanciamento del bianco Tecnica fotografica: Il bilanciamento del bianco Capita a tutti di ritrovarci con una foto dai colori irreali. Cosa è andato storto? Semplice, ci siamo dimenticati di impostare il corretto bilanciamento

Dettagli

Orietta Bay - Sestri Levante 2011

Orietta Bay - Sestri Levante 2011 Per -corso Orietta Bay - Sestri Levante 2011 Per -corso Fotografare è saper cogliere l essenza delle cose e degli avvenimenti e Scriverli con la luce La macchina fotografica Il cuore originario della

Dettagli

Riduzione del rumore con Photoshop Cs5. Immagini scattate con ISO elevati

Riduzione del rumore con Photoshop Cs5. Immagini scattate con ISO elevati Riduzione del rumore con Photoshop Cs5 Immagini scattate con ISO elevati Precedentemente abbiamo visto come ridurre il rumore elettronico con Photoshop Cs4, si svolgeva in due fasi, la prima leggera sul

Dettagli

Esposizione Con Una Reflex Digitale In Situazioni Di Alto Contrasto

Esposizione Con Una Reflex Digitale In Situazioni Di Alto Contrasto Esposizione Con Una Reflex Digitale In Situazioni Di Alto Contrasto Autore: Vitali Shkaruba Traduzione in italiano: Enrico De Santis Nota: prima di affrontare questo articolo sarebbe opportuno conoscere

Dettagli

Corso base di fotografia

Corso base di fotografia Corso base di fotografia Tecnica fotografica Elementi di base per l'utilizzo della macchina fotografica, Come si impugna una reflex Impugnatura verticale Impugnatura con teleobbiettivo Reflex e Bridge:

Dettagli

Il ritratto, come fotografare un volto

Il ritratto, come fotografare un volto Il ritratto, come fotografare un volto Amo fotografare le persone, e sono convinto che dietro ogni fotografia di un volto si possa nascondere una storia un infinità di sfumature e di colori che si leggono

Dettagli

Introduzione alla fotografia digitale

Introduzione alla fotografia digitale Introduzione alla fotografia digitale 1 La fotografia è forse la forma di espressione artistica più alla portata di tutti. Chiunque può infatti procurarsi una fotocamera, non necessariamente costosa, e

Dettagli

CISCO. Workshop Closeup Studio 24-25 gennaio 2015

CISCO. Workshop Closeup Studio 24-25 gennaio 2015 CISCO Workshop Closeup Studio 24-25 gennaio 2015 SCHEMA LUCE BASIC 1 beauty dish posto lateralmente alla modella con altezza di circa 2m 1 pannello dal lato opposto rispetto al beauty dish faretto con

Dettagli

Una immagine Vale più Di mille parole. Crowdknitting Store. Come ottenere foto di grande impatto E vendere di più

Una immagine Vale più Di mille parole. Crowdknitting Store. Come ottenere foto di grande impatto E vendere di più Una immagine Vale più Di mille parole Crowdknitting Store Come ottenere foto di grande impatto E vendere di più migliora le tue foto. Aumenta le vendite. Immagini chiare, nitide e fedeli al prodotto aiutano

Dettagli

La lente singola rimane ancora in uso nelle macchine più economiche e, entro certi limiti, dà dei risultati accettabili.

La lente singola rimane ancora in uso nelle macchine più economiche e, entro certi limiti, dà dei risultati accettabili. O.Welles usa in "Quarto potere" in modo magistrale la Profondità di Campo, in questo modo evita gli stacchi e un oggetto inquadrato riesce a mettere a ''fuoco'' anche ciò che c'è dietro - stesso uso magistrale

Dettagli

CORSO FOTOGRAFICO DI BASE!

CORSO FOTOGRAFICO DI BASE! CORSO FOTOGRAFICO DI BASE La macchina fotografica, gli obiettivi e l esposizione Corso Fotografico di Base - La macchina fotografica, gli obiettivi e l esposizione" 1 CORSO FOTOGRAFICO DI BASE Premessa

Dettagli

L esposizione di una foto dipende essenzialmente da tre fattori: tempo di esposizione apertura di diaframma sensibilita del sensore (ISO).

L esposizione di una foto dipende essenzialmente da tre fattori: tempo di esposizione apertura di diaframma sensibilita del sensore (ISO). L esposizione di una foto dipende essenzialmente da tre fattori: tempo di esposizione apertura di diaframma sensibilita del sensore (ISO). Quando premiamo il pulsante di scatto sulla nostra macchina fotografica,

Dettagli

Fotografia Digitale: Glossario

Fotografia Digitale: Glossario GLOSSARIO BATTESIMI di BONIN GIOVANNI Fotografia Digitale: Glossario Sono numerose le sigle e i termini che si posso trovare nella fotografia digitale: ecco la spiegazione di alcuni tra i più importanti.

Dettagli

Piccola Guida alla Fotografia parte 6a Gli errori più comuni

Piccola Guida alla Fotografia parte 6a Gli errori più comuni Piccola Guida alla Fotografia parte 6a Gli errori più comuni Dopo aver visto negli altri capitoli le linee principali per fotografare correttamente i nostri modelli, cercherò di mostrare ora cosa non si

Dettagli

Francesco Zizola, Iraq

Francesco Zizola, Iraq LA LUCE SCRITTURA DI LUCE La luce è la base della fotografia. Il fotografo sa che senza luce non si fotografa, ma sa anche che la luce non è sempre uguale. Può essere poca o tanta, calda o fredda, dura

Dettagli

Fotografare il Natale

Fotografare il Natale Fotografare il Natale Utilizzate qualunque fotocamera avete a disposizione: reflex, compatta o il vostro cellulare, quello che è importante è immortalare i bellissimi momenti che creano l atmosfera natalizia.

Dettagli

FOTOGRAFANDO. Corso di fotografia livello avanzato

FOTOGRAFANDO. Corso di fotografia livello avanzato FOTOGRAFANDO Corso di fotografia livello avanzato Fotografando di Levenfeld Alvaro Mauricio Info@fotografando-ivrea.it Tel +39 0125 62 70 42 Cell +39 349 460 7 460 Cell +39 348 009 15 15 www.fotografando-ivrea.it

Dettagli

LA FOTOGRAFIA. Le nozioni fondamentali: Cenni storici, l esposizione, le macchine fotografiche, gli obiettivi. Guido Borghi

LA FOTOGRAFIA. Le nozioni fondamentali: Cenni storici, l esposizione, le macchine fotografiche, gli obiettivi. Guido Borghi LA FOTOGRAFIA 1 Le nozioni fondamentali: Cenni storici, l esposizione, le macchine fotografiche, gli obiettivi. UN PO DI STORIA... La camera oscura viene inventata nell antichità, viene anche utilizzata

Dettagli

raffaele de marinis FOTO PANORAMICHE PIANIFICAZIONE, PRODUZIONE, POSTPRODUZIONE E PRESENTAZIONE

raffaele de marinis FOTO PANORAMICHE PIANIFICAZIONE, PRODUZIONE, POSTPRODUZIONE E PRESENTAZIONE raffaele de marinis FOTO PANORAMICHE PIANIFICAZIONE, PRODUZIONE, POSTPRODUZIONE E PRESENTAZIONE Seconda parte la: PRODUZIONE Nel precedente articolo abbiamo pianificato la panoramica, scegliendo luogo

Dettagli

Ritratti: dalla Fototessera al Ritratto Artistico. Di Marco Donatiello

Ritratti: dalla Fototessera al Ritratto Artistico. Di Marco Donatiello Ritratti: dalla Fototessera al Ritratto Artistico Di Marco Donatiello Principi base dei ritratto Ritratto: Il termine si riferisce propriamente ad un'opera pittorica o ad un disegno, anche se per estensione

Dettagli

EasyPrint v4.7. Impaginatore Album. Manuale Utente

EasyPrint v4.7. Impaginatore Album. Manuale Utente EasyPrint v4.7 Impaginatore Album Manuale Utente Lo strumento di impaginazione album consiste in una nuova funzione del software da banco EasyPrint 4 che permette di organizzare le immagini in maniera

Dettagli

Lunghezza ocale. Donato Di Bello

Lunghezza ocale. Donato Di Bello F Lunghezza ocale Donato Di Bello Cinepresa, telecamera, macchina fotografica: tre strumenti tecnologici che utilizziamo per registrare la realtà intorno a noi o per trasformare in immagini la nostra fantasia.

Dettagli

DI NOTTE. Appunti di fotografia notturna

DI NOTTE. Appunti di fotografia notturna Chi siamo Collabora DI NOTTE Appunti di fotografia notturna La sensibilità Prima di tutto, quale sensibilità impostare sul sensore? Risposta: dipende. Dipende, ovviamente, dal soggetto. Se fotografiamo

Dettagli

VOGLIO IMPARARE A FOTOGRAFARE!

VOGLIO IMPARARE A FOTOGRAFARE! Enrico Maddalena VOGLIO IMPARARE A FOTOGRAFARE! Testo semiserio di tecnica fotografica Capitolo 1: La ripresa. 2 Se volete ottenere buone foto, la prima cosa da fare è mettere bene a fuoco il soggetto.

Dettagli

Nell esempio riportato qui sopra è visibile la sfocatura intenzionale di una sola parte della foto

Nell esempio riportato qui sopra è visibile la sfocatura intenzionale di una sola parte della foto LE MASCHERE DI LIVELLO Provo a buttare giù un piccolo tutorial sulle maschere di livello, in quanto molti di voi mi hanno chiesto di poter avere qualche appunto scritto su di esse. Innanzitutto, cosa sono

Dettagli

Accessori Expodisc per il bilanciamento del bianco

Accessori Expodisc per il bilanciamento del bianco Accessori Expodisc per il bilanciamento del bianco Nikon D80 con 12-24mm e Expodisc montato. Un Gossen Profisx con testa Proficolor che ne permetteva l utilizzo anche come termocolorimetro. Expodisc non

Dettagli

Illuminazione in esterni

Illuminazione in esterni 1 Illuminazione in esterni www.giuseppecirchetta.com Illuminazione in esterni Appunti di Giuseppe Circhetta 2 Illuminazione in esterni www.giuseppecirchetta.com Indice dei contenuti 0. Premessa 1. L attrezzatura

Dettagli

La fotografia del Cielo. Strumentazione e tecniche per catturare emozioni

La fotografia del Cielo. Strumentazione e tecniche per catturare emozioni La fotografia del Cielo Strumentazione e tecniche per catturare emozioni Gli strumenti di ripresa digitali webcam CCD Alcuni concetti base Il cielo notturno e gli oggetti che lo popolano hanno solitamente

Dettagli

Cenni di Macrofotografia

Cenni di Macrofotografia Cenni di Macrofotografia Definiamo il termine MACROFOTOGRAFIA Per comprendere il termine «Macrofotografia», bisogna necessariamente introdurre il concetto di «rapporto di riproduzione» o semplicemente

Dettagli

Benvenuti alla seconda serata del corso base di fotografia promosso dall Associazione L Istantanea Gruppo Fotografico di Massalengo.

Benvenuti alla seconda serata del corso base di fotografia promosso dall Associazione L Istantanea Gruppo Fotografico di Massalengo. Benvenuti alla seconda serata del corso base di fotografia promosso dall Associazione L Istantanea Gruppo Fotografico di Massalengo. Fotografia dal greco fotos grafos (giusto per smentirmi sulle cose non

Dettagli

di Luca Paci, icartoon@jesicentro.it Apple Distinguished Educator, coordinatore TIC ISC Jesi Centro e Project Manager di icartoon

di Luca Paci, icartoon@jesicentro.it Apple Distinguished Educator, coordinatore TIC ISC Jesi Centro e Project Manager di icartoon PASSO PASSO 2 Come realizzare la tua seconda animazione in icartoon: una piccola guida per realizzare il secondo progetto creando tu sfondi e personaggi. di Luca Paci, icartoon@jesicentro.it Apple Distinguished

Dettagli

Creare tabelle con Word

Creare tabelle con Word Creare tabelle con Word Premessa In questa breve guida userò spesso il termine "selezionare". "Selezionare", riferito ad un documento informatico, vuol dire evidenziare con il mouse, o con altre combinazioni

Dettagli

CORSO BASE DI FOTOGRAFIA. A cura del prof. Gioacchino Giacò

CORSO BASE DI FOTOGRAFIA. A cura del prof. Gioacchino Giacò CORSO BASE DI FOTOGRAFIA A cura del prof. Gioacchino Giacò Per ottenere buone fotografie è necessario saper controllare due parametri fondamentali: apertura del diaframma e tempo di esposizione. Il diaframma

Dettagli

Benvenuti al corso base di fotografia promosso dall Associazione L Istantanea Gruppo Fotografico di Massalengo.

Benvenuti al corso base di fotografia promosso dall Associazione L Istantanea Gruppo Fotografico di Massalengo. Benvenuti al corso base di fotografia promosso dall Associazione L Istantanea Gruppo Fotografico di Massalengo. Fotografia dal greco fotos grafos: disegnare con la luce, tutto ciò di cui ci occuperemo

Dettagli

Luce e acqua La fotografia subacquea Il colore e l acqua assorbimento selettivo

Luce e acqua La fotografia subacquea Il colore e l acqua assorbimento selettivo Luce e acqua La fotografia subacquea Ora cercheremo di comprendere come la luce, elemento fondamentale per la fotografia, si comporta in ambiente acquoso e quali sono le sue differenze con il comportamento

Dettagli

Come fare foto panoramiche. Tutorial a cura di Roberto Gonella

Come fare foto panoramiche. Tutorial a cura di Roberto Gonella Come fare foto panoramiche Tutorial a cura di Roberto Gonella 1 Sommario Scattare le foto... 2 Montare le foto in sequenza... 5 Generare il panorama navigabile... 8 Tramite questo testo esemplificativo,

Dettagli

Corso di Fotografia seconda lezione. Docente: Gianluca Bocci

Corso di Fotografia seconda lezione. Docente: Gianluca Bocci Corso di Fotografia seconda lezione Docente: Gianluca Bocci Elementi costitutivi di una fotografia: Soggetto Inquadratura Momento Esposizione Messa a fuoco 2 Soggetto: determina il genere ed in un certo

Dettagli

come fare photo Fotografare eventi sportivi

come fare photo Fotografare eventi sportivi come fare photo Fotografare 09 eventi sportivi Fotografare eventi sportivi FOTOGRAFARE LO SPORT NON È FACILE: OCCORRE AVERE UNA BUONA ATTREZZA- TURA, CONOSCERE LE REGOLE DELLA FOTOGRAFIA, E CONOSCERE LO

Dettagli

Informatica pratica. L'immagine digitale

Informatica pratica. L'immagine digitale Informatica pratica L'immagine digitale Riassunto della prima parte Fino ad ora abbiamo visto: le cose necessarie per utilizzare in modo utile il computer a casa alcune delle tante possibilità dell'uso

Dettagli

Corso base di fotografia digitale. Ripresa, ritocco, pubblicazione e stampa

Corso base di fotografia digitale. Ripresa, ritocco, pubblicazione e stampa Corso base di fotografia digitale Ripresa, ritocco, pubblicazione e stampa Corso Base di fotografia digitale Durata: 14 lezioni; Frequenza: ogni 15 giorni il lunedì dalle 21 alle 23 in aula più tre domeniche

Dettagli

Le funzioni innovative della Ricoh CX1

Le funzioni innovative della Ricoh CX1 Prova sul campo Le funzioni innovative della Ricoh CX1 Ricoh ha inserito nella CX1 una serie di funzioni innovative che sono di particolare interesse: dall estensione della gamma dinamica alla AF Multi

Dettagli

Agnos Scorpion: soluzioni per luce flash

Agnos Scorpion: soluzioni per luce flash Accessori Agnos Scorpion: soluzioni per luce flash Un dispositivo originale e pratico progettato per creare schemi di illuminazione molto particolari. La staffa Agnos Scorpion si presta alla fotografia

Dettagli

NOTE DI FOTOGRAFIA DIGITALE IN ODONTOIATRIA

NOTE DI FOTOGRAFIA DIGITALE IN ODONTOIATRIA NOTE DI FOTOGRAFIA DIGITALE IN ODONTOIATRIA A CURA DI MASSIMO NUVINA CESARE ROBELLO Revisione 11.2007 Tutte le regolazioni e le impostazioni che seguono sono da intendersi per una macchina fotografica

Dettagli

ATTIVITA LABORATORIALI SVOLTE CON ROSANNA PETITI novembre 2011 / gennaio 2012

ATTIVITA LABORATORIALI SVOLTE CON ROSANNA PETITI novembre 2011 / gennaio 2012 ATTIVITA LABORATORIALI SVOLTE CON ROSANNA PETITI novembre 2011 / gennaio 2012 Scuola primaria «Calvino» - Moncalieri - Laboratorio "LUCE E VISIONE" con Rosanna Petiti 1 1^ incontro Scoprire quali sono

Dettagli

QUALE TV LED LED MIGLIORE???

QUALE TV LED LED MIGLIORE??? QUALE TV LED LED MIGLIORE??? L altra caratteristica che i pannelli Full Led possono avere oltre al Local Dimming è il LED RGB. Alcune aziende infatti usano un singolo led bianco per retro illuminare il

Dettagli

Corso di Fotografia terza lezione. Docente: Gianluca Bocci

Corso di Fotografia terza lezione. Docente: Gianluca Bocci Corso di Fotografia terza lezione Docente: Gianluca Bocci Elementi costitutivi di una fotografia: Soggetto Inquadratura Momento Esposizione Messa a fuoco 2 Soggetto: determina il genere ed in un certo

Dettagli

Guida Tecnica. Obiettivi. Application Note n 008. Tel. +39 0421/241241 Fax +39 0421/241053

Guida Tecnica. Obiettivi. Application Note n 008. Tel. +39 0421/241241 Fax +39 0421/241053 Guida Tecnica Obiettivi - 1 - Cos è un Obiettivo Un obiettivo è un insieme di una o più lenti che rifrangono la luce sull elemento sensibile, permettendo di focalizzare l immagine da riprendere sul sensore

Dettagli

Consigli per l acquisto del primo strumento

Consigli per l acquisto del primo strumento Consigli per l acquisto del primo strumento 1. CONOSCIAMO IL CIELO E POI ACQUISTIAMO Sembra ovvio ma spesso non si ci pensa. Il telescopio, come anche il binocolo, è un potente mezzo di osservazione, che

Dettagli

Procedendo con ordine si distinguono:

Procedendo con ordine si distinguono: L'OBIETTIVO L'obiettivo è, sicuramente, la parte più importante della macchina fotografica in quanto solo con una buona ottica si ottengono buoni risultati, per questo motivo l'argomento verra trattato

Dettagli

9 Word terza lezione 1

9 Word terza lezione 1 9 Word terza lezione 1 Elenchi puntati È possibile inserire elenchi puntati tramite un icona sulla barra di formattazione o tramite il menu formato Elenchi puntati e numerati 2 Elenchi numerati Il procedimento

Dettagli

[Dimensionare la pagina-creare le tabelle-formattare le tabelle-formattare la pagina

[Dimensionare la pagina-creare le tabelle-formattare le tabelle-formattare la pagina [Dimensionare la pagina-creare le tabelle-formattare le tabelle-formattare la pagina Creare cartelle per salvare il lavoro] Per iniziare dobbiamo imparare a gestire quello spazio bianco che diverrà la

Dettagli

IL METODO DEL DISEGNO IN SCALA PREMESSA

IL METODO DEL DISEGNO IN SCALA PREMESSA IL METODO DEL DISEGNO IN SCALA PREMESSA L obiettivo della Copia dal Vero è la trasposizione grafica di ciò che vediamo nella Realtà Tridimensionale (la natura morta), nella Realtà Bidimensionale (il foglio

Dettagli

Corso integrato di Disegno e Rilievo dell'architettura B (12 cfu)

Corso integrato di Disegno e Rilievo dell'architettura B (12 cfu) Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria Dipartimento DArTe A.A. 2015-2016 - Corso di Laurea Magistrale in Architettura Corso integrato di Disegno e Rilievo dell'architettura B (12 cfu) condotto

Dettagli

Tutorial: Come fotografare la via lattea

Tutorial: Come fotografare la via lattea Tutorial: Come fotografare la via lattea Chi mi segue da tempo saprà certamente che durante i miei viaggi e le mie escursioni ho dedicato molto tempo nella fotografia di paesaggio e sempre più spesso dedico

Dettagli

Microsoft PowerPoint 2003. Tutorial

Microsoft PowerPoint 2003. Tutorial Facoltà di Lettere e Filosofia Cdl in Scienze dell Educazione A.A. 2010/2011 Informatica (Laboratorio) Microsoft PowerPoint 2003 Tutorial Author Kristian Reale Rev. 2011 by Kristian Reale Liberamente distribuibile

Dettagli

Il foglio elettronico

Il foglio elettronico Il foglio elettronico Foglio di calcolo, Spreadsheet in inglese, Permette di elaborare DATI NUMERICI. E una TABELLA che contiene numeri che possono essere elaborati con FUNZIONI matematiche e statistiche.

Dettagli

Dieci zone per una foto

Dieci zone per una foto Page 1 of 7 Dieci zone per una foto [page 1 of 1] Il Sistema Zonale propagandato da Ansel Adams risale agli anni Quaranta, ma anche gli appassionati del tutto digitale dovrebbero sperimentarlo creativamente

Dettagli

Quando lanciamo il programma, ci si presenterà la maschera iniziale dove decideremo cosa vogliamo fare.

Quando lanciamo il programma, ci si presenterà la maschera iniziale dove decideremo cosa vogliamo fare. SOFTWARE CELTX Con questo tutorial cercheremo di capire, e sfruttare, le potenzialità del software CELTX, il software free per la scrittura delle sceneggiature. Intanto diciamo che non è solo un software

Dettagli

Lezione 2 Esposizione

Lezione 2 Esposizione Corso di fotografia di base 011 Lezione Esposizione Esposizione L esposizione, sia nei sistemi digitali che a pellicola, consiste nell eccitare i pixel del sensore o gli elementi fotosensibili di una pellicola

Dettagli

Agenda. Lunghezza focale Diaframma Circolo di confusione Iperfocale

Agenda. Lunghezza focale Diaframma Circolo di confusione Iperfocale OBIETTIVI Agenda Lunghezza focale Diaframma Circolo di confusione Iperfocale Lunghezza focale In una lente convergente i raggi provenienti da un soggetto molto lontano convergono in un punto. La distanza

Dettagli

Sono uno strumento di composizione efficace per combinare più foto in una sola immagine e per effettuare correzioni locali di colori e toni.

Sono uno strumento di composizione efficace per combinare più foto in una sola immagine e per effettuare correzioni locali di colori e toni. Maschere di Livello Maschere di livello Le maschere di livello sono utili per nascondere porzioni del livello a cui vengono applicate e rivelare i livelli sottostanti. Sono uno strumento di composizione

Dettagli

WORKSHOP + Fotografia e Video

WORKSHOP + Fotografia e Video WORKSHOP + Fotografia e Video Corsi Durata Costo Fotografia e Tecnica Fotografica I Fotografia e Tecnica Fotografica II Fotografia e Tecnica Fotografica III Postproduzione Video Scuole 1-2 h a seconda

Dettagli

IL REGISTRO ELETTRONICO DI ARGO ScuolaNeXt

IL REGISTRO ELETTRONICO DI ARGO ScuolaNeXt IL REGISTRO ELETTRONICO DI ARGO ScuolaNeXt 1- Come faccio per accedere al registro elettronico di Argo ScuolaNeXt? 2- Come faccio per aprire il registro di classe? 3- Come faccio se invece devo fare supplenza

Dettagli

X-T1. Le nuove funzioni. Versione 4.00 DIGITAL CAMERA

X-T1. Le nuove funzioni. Versione 4.00 DIGITAL CAMERA BL00004720-A02 DIGITAL CAMERA X-T1 Le nuove funzioni Versione 4.00 Alcune funzioni del prodotto possono differire da quelle descritte nel manuale a causa dell aggiornamento del firmware. Per maggiori informazioni

Dettagli

Dalla camera obscura. alla fotocamera reflex

Dalla camera obscura. alla fotocamera reflex Dalla camera obscura alla fotocamera reflex LA FOTOGRAFIA Si fa risalire al francese Joseph Niepce (1765-1833) il primo risultato fotografico concreto. Egli infatti riuscì a registrare su tavole sensibilizzate

Dettagli

Lettura targhe con telecamere MOBOTIX

Lettura targhe con telecamere MOBOTIX Lettura targhe con telecamere MOBOTIX Premessa Le telecamere MOBOTIX non hanno a bordo un software in grado di effettuare la lettura dei caratteri della targa (OCR Optical Character Recognition) ma possono

Dettagli

SCUOLA DI FOTOGRAFIA La profondità di campo Cos'è la profondità di campo?

SCUOLA DI FOTOGRAFIA La profondità di campo Cos'è la profondità di campo? SCUOLA DI FOTOGRAFIA La profondità di campo Negli scorsi articoli abbiamo parlato a lungo della composizione come arbitrio creativo del fotografo e come parte fondamentale del messaggio artistico dello

Dettagli

TRUCCHI PER GIMP - Elemento a colori in foto bianco e nero

TRUCCHI PER GIMP - Elemento a colori in foto bianco e nero TRUCCHI PER GIMP - Elemento a colori in foto bianco e nero Salve Prof. Cantaro come promesso le mando un altro articolo da poter inserire nelle sue guide. Questa volta però a differenza dell'ultima,ho

Dettagli

IL DIGITAL PHOTOGRAPHY WORKFLOW CON ADOBE PHOTOSHOP LIGHTROOM

IL DIGITAL PHOTOGRAPHY WORKFLOW CON ADOBE PHOTOSHOP LIGHTROOM IL DIGITAL PHOTOGRAPHY WORKFLOW CON ADOBE PHOTOSHOP LIGHTROOM Un flusso di lavoro essenziale dall acquisizione dell immagine alla stampa 1 Importare le foto Nel Modulo Libreria, premere il tasto Importa,

Dettagli

Corso di Fotografia Centro Iniziative Sociali Roberto Borgheresi

Corso di Fotografia Centro Iniziative Sociali Roberto Borgheresi Corso di Fotografia Centro Iniziative Sociali Roberto Borgheresi Conoscere i tipi di fotocamere Uno dei tanti libri di fotografia che avevo letto iniziava con un detto: Povero è il falegname che accusa

Dettagli

FRACO sub 20090 Trezzano sul Naviglio (MILANO ) via E. Fermi, 22 - Tel. 02-4453120 - Fax 02-4459113 e-mail: info@fracosub.it http://www.fracosub.

FRACO sub 20090 Trezzano sul Naviglio (MILANO ) via E. Fermi, 22 - Tel. 02-4453120 - Fax 02-4459113 e-mail: info@fracosub.it http://www.fracosub. FRACO sub 20090 Trezzano sul Naviglio (MILANO ) via E. Fermi, 22 - Tel. 02-4453120 - Fax 02-4459113 e-mail: info@fracosub.it http://www.fracosub.it 1 CONSIGLI PER FOTOGRAFARE SOTT ACQUA CON FOTOCAMERE

Dettagli

Interazione & Multimedia 1

Interazione & Multimedia 1 Il nostro viaggio nell image processing deve iniziare con lo studio di come l occhio umano percepisce una immagine e come la elabora. Ci interessa capire quali sono i limiti della visione umana al fine

Dettagli

28/05/2009. La luce e le sue illusioni ottiche

28/05/2009. La luce e le sue illusioni ottiche La luce e le sue illusioni ottiche Cosa si intende per raggio luminoso? Immagina di osservare ad una distanza abbastanza elevata una sorgente di luce... il fronte d onda potrà esser approssimato ad un

Dettagli

Foglio di calcolo. Il foglio di calcolo: Excel. Selezione delle celle

Foglio di calcolo. Il foglio di calcolo: Excel. Selezione delle celle Foglio di calcolo Il foglio di calcolo: Excel I dati inseriti in Excel sono organizzati in Cartelle di lavoro a loro volta suddivise in Fogli elettronici. I fogli sono formati da celle disposte per righe

Dettagli

Copia. Stampante/copiatrice WorkCentre C2424

Copia. Stampante/copiatrice WorkCentre C2424 Copia In questo capitolo sono inclusi i seguenti argomenti: "Copia di base" a pagina 3-2 "Regolazione delle opzioni di copia" a pagina 3-4 "Impostazioni di base" a pagina 3-5 "Regolazioni delle immagini"

Dettagli

Corso di Fotografia Programma 8 Lezioni Ultimo aggiornamento 24/05/2015 Pagina 1 di 11

Corso di Fotografia Programma 8 Lezioni Ultimo aggiornamento 24/05/2015 Pagina 1 di 11 Programma 2015 del Corso Pratico Intensivo di Fotografia in 8 lezioni, tenuto da Guido Padoa della Associazione Nazionale Fotografi Professionisti, per fotocamere Compatte, Mirrorless e Reflex di qualsiasi

Dettagli

Agli operatori degli Uffici Passaporto

Agli operatori degli Uffici Passaporto Agli operatori degli Uffici Passaporto Il software che viene distribuito presso gli uffici passaporto, necessario ad acquisire i dati per il rilascio del Passaporto Elettronico, include la procedura di

Dettagli

Mauro Minetti. Maggio 2007

Mauro Minetti. Maggio 2007 L ESPOSIZIONE NELLA FOTOGRAFIA DIGITALE Mauro Minetti Maggio 2007 INDICE PREMESSA LETTURA ESPOSIMETRICA PULSANTI DEDICATI AL CONTROLLO DELL ESPOSIZIONE LA COPPIA TEMPO/DIAFRAMMA PROFONDITA' DI CAMPO -

Dettagli

4-1 DIGITARE IL TESTO

4-1 DIGITARE IL TESTO Inserimento testo e Correzioni 4-1 DIGITARE IL TESTO Per scrivere il testo è sufficiente aprire il programma e digitare il testo sulla tastiera. Qualsiasi cosa si digiti viene automaticamente inserito

Dettagli

Guida di SpyderLENSCAL

Guida di SpyderLENSCAL Guida di SpyderLENSCAL L effetto Spyder Complimenti! Lo strumento acquistato fornisce prestazioni superiori per la misurazione e la regolazione della messa a fuoco della macchina fotografica e delle varie

Dettagli