Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16"

Transcript

1 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16

2 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Schneider Electric - 13/05/2009 2

3 Procedura di inserimento delle regolazioni e delle parametrizzazioni nel Sepam Serie 20 Il presente documento fornisce le indicazioni di massima per effettuare l inserimento delle regolazioni e delle parametrizzazioni di un Sepam Serie 20 direttamente dal tastierino posto sul fronte dell unità oppure da software SFT2841. Le due procedure sono equivalenti ma leggermente differenti. Le regolazioni e le parametrizzazioni del relè devono essere determinate in funzione delle caratteristiche dell impianto: Schneider Electric non si assume nessuna responsabilità in caso di errato inserimento di valori di regolazione/parametrizzazione effettuato a partire dal presente documento. In particolare, nel presente documento si parte dalle regolazioni richieste dal distributore secondo la norma CEI L operazione di inserimento delle regolazioni e delle parametrizzazioni deve essere eseguita da personale esperto: l effettuazione di operazioni errate può essere causa di gravi conseguente sia sull operatore (ferite o morte) che sull impianto (danneggiamento, distruzione). Documentazione di riferimento per maggiori dettagli - Catalogo Sepam - Guida all utilizzo Sepam Serie 20 - Software di programmazione e regolazione SFT2841 V.10.4 e successivi Nota regolazione Sepam S20 Versione firmware Sepam: e successive Versione presente documento: 2.0 Schneider Electric - 13/05/2009 3

4 Inserimento dei valori di parametrizzazione in ottemperanza alle richieste del distributore per CEI 0-16 Le indicazioni contenute nelle pagine seguenti si riferiscono all inserimento dei valori di regolazione e parametrizzazione di un Sepam Serie 20 tipo S20 in ottemperanza alle richieste contenute nelle lettere dei distributori per allacciamento alla rete MT secondo la norma CEI 0-16 in impianti in cui NON è richiesta la protezione direzionale di terra. Verranno considerate le ipotetiche richieste del distributore in base alla norma CEI 0-16; tutte le curve delle protezioni sono a tempo indipendente o tempo definito o tempo costante. Protezione terminologia CEI 0-16 Soglie Temporizzazione max I fase seconda soglia I>> 250A 500ms max I fase terza soglia I>>> 600A 120ms max I terra prima soglia Io> 2A 170ms Schneider Electric - 13/05/2009 4

5 Procedura di inserimento delle regolazioni e delle parametrizzazioni nel Sepam Serie 20 via tastierino frontale Schneider Electric - 13/05/2009 5

6 Presentazione dell interfaccia IHM Schneider Electric - 13/05/2009 6

7 Accesso ai menù Schneider Electric - 13/05/2009 7

8 Codici di accesso Schneider Electric - 13/05/2009 8

9 Tasti misura, diagnostica, allarmi Schneider Electric - 13/05/2009 9

10 Tasti reset, clear, spie luminose NB: in caso di intervento, se le protezioni sono programmate con la funzione di blocco la pressione del tasto reset riarma la protezione ma non cancella il/i messaggio/i di intervento o di allarme a schermo. NB: in caso di presenza di messaggio/i di intervento o di allarme a schermo, la pressione del tasto clear cancella il più recente. In caso siano avvenuti più eventi, sarà necessario premere il tasto clear più volte per cancellare tutti i messaggi. Schneider Electric - 13/05/

11 Tasti parametrizzazione, protezione, password Schneider Electric - 13/05/

12 Tasti di spostamento e invio nei menù parametrizzazione e regolazione Schneider Electric - 13/05/

13 Inserimento della password Schneider Electric - 13/05/

14 Inserimento di valori e parametri Schneider Electric - 13/05/

15 Inserimento dei valori di parametrizzazione: Parametri generali Impostare i seguenti campi e valori: Lingua: spunta su locale Frequenza: spunta su 50 Hz Selezione A/B = selezionare sel. Logica risulterà: (Attivo: A+B) Teleregolazione: spunta su off Regolazione T.I.: spunta su 10I/Is Codice di accesso: 0000 (regolazione) e 0000 (parametrizzazione) NB: per modificare i valori di questa schermata, bisogna accedere tramite il tasto chiave ed inserire la password. Una volta inserita, in alto a destra compariranno le due chiavi. Una volta inseriti i valori desiderati, effettuare Applica prima di uscire dalla schermata. Schneider Electric - 13/05/

16 Inserimento dei valori di parametrizzazione: Sensore Corrente Impostare i seguenti campi e valori: TA Fase Numero: selezionare I1-I3 se sono presenti 2 TA; selezionare I1-I2-I3 se sono presenti 3 TA o se sono presenti sensori non convenzionali tipo LPCT Rapporto: indicare valore del primario / valore del secondario (ad es: 300 / 5). Se sono presenti sensori non convenzionali tipo LPCT, bisogna selezionare la voce LPCT come valore del secondario. Omopolare Sensore: selezionare la voce CSH/GO(*) per rispondenza CEI 0-16 Ino: selezionare 20A (per CEI 0-16) Periodo di integrazione: inserire 15 m Ib: inserire lo stesso valore del primario del TA (per l esempio: 300A) NB: per modificare i valori di questa schermata, bisogna accedere tramite il tasto chiave ed inserire la password. Una volta inserita, in alto a destra compariranno le due chiavi. Una volta inseriti i valori desiderati, effettuare Applica prima di uscire dalla schermata. (*) I toroidi CSH160 e GO110 rispondono alla norma CEI 0-16 contro i guasti intermittenti verso terra. Schneider Electric - 13/05/

17 Inserimento dei valori di parametrizzazione: Sensore Corrente Se il Sepam è collegato ad una terna di TA tipo TLP160, i campi della voce Rapporto dovranno essere compilati nel modo seguente: primo campo: indicare il valore della corrente nominale assegnata ai TLP160. Questo valore dovrà essere coerente con quanto selezionato, tramite dip-switch, sul connettore CCA670 (codice 59631) posto sul retro del Sepam. secondo campo: selezionare la voce LPCT. NB: sul connettore CCA670 le tre righe di dip switch LPCT settings (L1, L2, L3) devono essere settate nello stesso modo. Esempio 1 di impostazione del Sepam in presenza di TA tipo LPCT TLP160 con corrente nominale dell impianto pari a 8A Nella schermata Sensore Corrente del menù generale del Sepam, alla voce Rapporto: selezionare 25A / LPCT. Regolare le tre righe di dip-switch del connettore CCA670 per il valore (25&125A) ovvero, per ciascuna riga, primo dip-switch a sinistra posizionato ad 1, tutti gli altri lasciati a zero. Esempio 2 di impostazione del Sepam in presenza di TA tipo LPCT TLP160 con corrente nominale dell impianto pari a 90A Nella schermata Sensore Corrente del menù generale del Sepam, alla voce Rapporto: selezionare 125A / LPCT. Regolare le tre righe di dip-switch del connettore CCA670 per il valore (25&125A) ovvero, per ciascuna riga, primo dip-switch a sinistra posizionato ad 1, tutti gli altri lasciati a zero. Connettore CCA670 TA LPCT tipo TLP160 Schneider Electric - 13/05/

18 Inserimento dei valori di parametrizzazione: Logica di comando Non attivare Controllo Int. (spunta su Off). E possibile attivare il controllo interruttore (spunta su On) se il relè è dotato di modulo ingressi/uscite MES114. Verificare l attivazione della Selettività logica (spunta su On) NB: per modificare i valori di questa schermata, bisogna accedere tramite il tasto chiave ed inserire la password. Una volta inserita, in alto a destra compariranno le due chiavi. Una volta inseriti i valori desiderati, effettuare Applica prima di uscire dalla schermata. Schneider Electric - 13/05/

19 Inserimento dei valori di parametrizzazione: Uscita O1 Verificare che l uscita sia attivata (spunta su On). Selezionare la modalità Di minima mediante spunta sul campo corrispondente, e selezionare il modo mantenuto mediante spunta sul campo di fianco a Attenzione: in caso di mancanza alimentazione ausiliaria, il contatto, programmato come sopra, torna in posizione di aperto. Se viene ridata alimentazione al Sepam, il contatto si porta in posizione chiuso dopo la procedura di riavvio del relè. NB: per modificare i valori di questa schermata, bisogna accedere tramite il tasto chiave ed inserire la password. Una volta inserita, in alto a destra compariranno le due chiavi. Una volta inseriti i valori desiderati, effettuare Applica prima di uscire dalla schermata. Schneider Electric - 13/05/

20 Inserimento dei valori di regolazione: prima soglia di corrente di fase a discrezione del distributore (terminologia CEI 0-16: I> corrispondente a codice ANSI 50/51) Prima soglia del banco B (indicazione 1B nel campo di fianco a 50/51) Attivare (spunta su On) Scatto: Curva: Tempo VIT Soglia: inserire il valore in Ampere indicato sulla lettera del distributore Tempo: inserire il valore in secondi individuato sottraendo, al tempo indicato sulla lettera del distributore per la soglia I>>, il tempo di intervento dell interruttore (70ms per interruttore SF1 sia con bobina di minima tensione che a lancio di corrente). Tempo di ricaduta: Curva: Definito Tempo: 0.00 ms NB: per modificare i valori di questa schermata, bisogna accedere tramite il tasto chiave ed inserire la password. Una volta inserita, in alto a destra compariranno le due chiavi. Una volta inseriti i valori desiderati, effettuare Applica prima di uscire dalla schermata. Schneider Electric - 13/05/

21 Inserimento dei valori di regolazione: seconda soglia di corrente di fase (terminologia CEI 0 16: I>> corrispondente a codice ANSI 50/51) Prima soglia del banco A (indicazione 1A nel campo di fianco a 50/51) Attivare (spunta su On) Scatto: Curva: Tempo ind. Soglia: inserire il valore in Ampere indicato sulla lettera del distributore Tempo: inserire il valore in millisecondi individuato sottraendo, al tempo indicato sulla lettera del distributore per la soglia I>>, il tempo di intervento dell interruttore (70ms per interruttore SF1 sia con bobina di minima tensione che a lancio di corrente); oppure inserire 0.00s per intervento istantaneo della protezione se il calcolo porta ad un valore minore di 50ms. Tempo di ricaduta: Curva: Definito Tempo: 0.00 ms NB: per modificare i valori di questa schermata, bisogna accedere tramite il tasto chiave ed inserire la password. Una volta inserita, in alto a destra compariranno le due chiavi. Una volta inseriti i valori desiderati, effettuare Applica prima di uscire dalla schermata. Schneider Electric - 13/05/

22 Inserimento dei valori di regolazione: terza soglia di corrente di fase (terminologia CEI 0-16: I>>> corrispondente a codice ANSI 50/51) Seconda soglia del banco A (indicazione 2A nel campo di fianco a 50/51) Verificare la spunta su On Scatto: Curva: Tempo ind. Soglia: inserire il valore in Ampere indicato sulla lettera del distributore Tempo: inserire il valore in millisecondi individuato sottraendo, al tempo indicato sulla lettera del distributore per la soglia I>>>, il tempo di intervento dell interruttore (70ms per interruttore SF1 sia con bobina di minima tensione che a lancio di corrente); oppure inserire 0.00s per intervento istantaneo della protezione se il calcolo porta ad un valore minore di 50ms. Tempo di ricaduta: Curva: Definito Tempo: 0.00 ms NB: per modificare i valori di questa schermata, bisogna accedere tramite il tasto chiave ed inserire la password. Una volta inserita, in alto a destra compariranno le due chiavi. Una volta inseriti i valori desiderati, effettuare Applica prima di uscire dalla schermata. Schneider Electric - 13/05/

23 Inserimento dei valori di regolazione: prima soglia di massima corrente omopolare terminologia CEI 0-16: Io> corrispondente a codice ANSI 50N/51N) Prima soglia (indicazione 1A nel campo di fianco a 50N/51N) Attivare (spunta su On) Scatto: Curva: Tempo ind. Soglia: inserire il valore in Ampere indicato sulla lettera del distributore Tempo: inserire il valore in millisecondi indicato sulla lettera del distributore sottraendo il tempo di intervento dell interruttore (70ms per interruttore SF1 sia con bobina di minima tensione che a lancio di corrente); oppure inserire 0.00s per intervento istantaneo della protezione se il calcolo porta ad un valore minore di 50ms. Tempo di ricaduta: Curva: Definito Tempo: 0.00 ms Ritenuta H2: spunta su Off NB: per modificare i valori di questa schermata, bisogna accedere tramite il tasto chiave ed inserire la password. Una volta inserita, in alto a destra compariranno le due chiavi. Una volta inseriti i valori desiderati, effettuare Applica prima di uscire dalla schermata. Schneider Electric - 13/05/

24 Procedura di inserimento delle regolazioni e delle parametrizzazioni nel Sepam Serie 20 via software SFT2841 Schneider Electric - 13/05/

25 Procedura di inserimento delle regolazioni e delle parametrizzazioni nel Sepam Serie 20 via software SFT2841 Installazione del software SFT2841 dal CD di installazione. Nella finestra Serial Number inserire il codice riportato sull etichetta Merlin Gerin/ Schneider posta sul retro del CD SFT2841. Schneider Electric - 13/05/

26 Procedura di inserimento delle regolazioni e delle parametrizzazioni nel Sepam Serie 20 via software SFT2841 Se il codice inserito è corretto, comparirà questa schermata: scegliere Yes e proseguire Schneider Electric - 13/05/

27 Se il codice inserito NON è corretto, comparirà questa schermata: scegliere Back e reinserire il codice corretto Schneider Electric - 13/05/

28 Procedura per la traduzione del software in Italiano. 1. Questa procedura è valida solo se il software Sft2841 versione xx è già stato installato tramite apposito CD di installazione (con inserimento del codice di attivazione/serial number riportato sull etichetta Merlin Gerin applicata sul retro del CD) 2. Fare l unzip del file versione_italiano_sft2841_vxx.zip utilizzando l operazione Extract to here Schneider Electric - 13/05/

29 3. Comparirà la cartella versione_italiano_sft2841_vxx dove saranno contenute la cartella Sft2841 e il presente file leggimi.ppt Schneider Electric - 13/05/

30 4. Copiare la cartella Sft2841 così ottenuta nella directory in cui è stato creato il software Sft2841 (di default è la directory D/programmi/Schneider) Schneider Electric - 13/05/

31 5. Rispondere Si tutti al messaggio che comparirà a schermo Schneider Electric - 13/05/

32 Procedura di inserimento delle regolazioni e delle parametrizzazioni nel Sepam Serie 20 via software SFT2841 Connettere il Sepam, far partire il software SFT2841, e scegliere la lingua italiana Una volta connesso il Sepam, tramite cavetto, premere il pulsante a sinistra. Schneider Electric - 13/05/

33 Regolazione Sepam S20 con SFT2841 Premere il pulsante chiave e identificarsi per avere i diritti di regolazione. La password è Una volta inserita premere ok Schneider Electric - 13/05/

34 Regolazione Sepam S20 con SFT2841 Aggiungere la spunta sugli eventuali accessori presenti (MES, ACE, ) Schneider Electric - 13/05/

35 Regolazione Sepam S20 con SFT2841 Impostare la frequenza a 50Hz Impostare data ed ora Impostare secondario dei TA e numero Impostare il banco di regolazione Impostare corrente nominale (primario dei TA) Impostare toroide: CSH/GO Calibro 20A Schneider Electric - 13/05/

36 Regolazione Sepam S20 con SFT2841 In assenza di modulo MES, impostare No Accedere alla parte Parametrizzazione uscite Schneider Electric - 13/05/

37 Procedura di inserimento delle regolazioni e delle parametrizzazioni nel Sepam Serie 20 via software SFT2841 Verificare che il contatto di uscita utilizzato per il comando interruttore sia attivato ( Utilizzato : si ) e parametrizzato adeguatamente. Per utilizzo con bobina di minima tensione, la spunta deve essere sulla colonna corrispondente. Premere Ok per tornare alla schermata precedente, dove bisignerà confermare le scelte mediante il pulsante Applica Attenzione: in caso di mancanza alimentazione ausiliaria il contatto programmato per utilizzo con bobina di minima tensione torna in posizione di aperto. Se viene ridata alimentazione al Sepam, il contatto si porta in posizione chiuso al termine della procedura di riavvio del relè. Schneider Electric - 13/05/

38 Inserire i valori indicati dal distributore per la soglia I>>: Curva di intervento: Tempo indip. Corrente di soglia: il valore in Ampere indicato sulla lettera del distributore Temporizzazione: il valore in millisecondi indicato dal distributore al quale si devono sottrarre 70ms (tempo di intervento dell interruttore SF1 equipaggiato con bobina di minima tensione o lancio di corrente) Mettere In servizio la protezione Inserire le spunte su ing/uscite, Blocco e O1 ; L1, L9 e OPG. NB: nell esempio O1 è il contatto di uscita collegato alla bobina di sgancio dell interruttore (morsetti 4 e 5 della morsettiera A del Sepam) Schneider Electric - 13/05/

39 Inserire i valori indicati dal distributore per la soglia I>>>: Curva di intervento: Tempo indip. Corrente di soglia: il valore in Ampere indicato sulla lettera del distributore Temporizzazione: il valore in millisecondi indicato dal distributore al quale si devono sottrarre 70ms (tempo di intervento dell interruttore SF1 equipaggiato con bobina di minima tensione o lancio di corrente) Mettere In servizio la protezione Inserire le spunte su ing/uscite, Blocco e O1 ; L1, L9 e OPG. NB: nell esempio O1 è il contatto di uscita collegato alla bobina di sgancio dell interruttore (morsetti 4 e 5 della morsettiera A del Sepam) Schneider Electric - 13/05/

40 Inserire i valori indicati dal distributore per la soglia Io>: Curva di intervento: Tempo indip. Corrente di soglia: il valore in Ampere indicato sulla lettera del distributore Temporizzazione: il valore in millisecondi indicato dal distributore al quale si devono sottrarre 70ms (tempo di intervento dell interruttore SF1 equipaggiato con bobina di minima tensione o lancio di corrente) Mettere In servizio la protezione Inserire le spunte su ing/uscite, Blocco e O1 ; L1, L9 e OPG. NB: nell esempio O1 è il contatto di uscita collegato alla bobina di sgancio dell interruttore (morsetti 4 e 5 della morsettiera A del Sepam) Schneider Electric - 13/05/

41 Procedura di verifica rispondenza Sepam alla norma CEI 0-16 Schneider Electric - 13/05/

42 Elenco dei dispositivi certificati alla norma CEI 0-16 L elenco ufficiale su cui verificare la rispondenza del relè e delle catene di protezione del dispositivo generale (DG) secondo CEI 0-16 è quello emesso e posto sul sito da ANIE (WWW.ANIE.IT). Schneider Electric - 13/05/

43 Lettura dell elenco dei dispositivi certificati alla norma CEI 0-16 Relativamente ai relè Sepam, le caratteristiche da verificare direttamente sull apparecchio per la rispondenza sono le seguenti, come indicato nell elenco (si veda sotto un esempio): modello e relativa applicazione (riconoscibile dal codice commerciale) versione firmware (riconoscibile dall indice numerico) tipologia di riduttore toroidale (riconoscibile dal codice commerciale) Schneider Electric - 13/05/

44 Identificazione dell apparecchiatura Sepam Modello e relativa applicazione: leggere le etichette adesive riportate sulla spalla dx dell apparecchio Modello e applicazione: come da elenco posto su sito ANIE o Schneider Electric i codici rispondenti sono LEEMS20VTCEI016 e LEEMS20VLCEI016 (Sepam Serie 20 con visore) Schneider Electric - 13/05/

45 Esempio d identificazione dell apparecchiatura Sepam Applicazione firmware: si leggono nel relè premendo ripetutamente il tasto status fino alla schermata Informazioni Sepam. La versione firmware è quella riportata nella parte bassa dello schermo, di fianco alla scritta Sepam. Schneider Electric - 13/05/

46 Esempio d identificazione del toroide G0110 Il tipo si legge tampografato sul toroide: GO La tampografia dei due cerchi concentrici individua la faccia corrispondente a P2. Il codice si legge tampografato sul toroide: Schneider Electric - 13/05/

Sepam Serie 10: note per la regolazione da tastierino frontale secondo norma CEI 0-16

Sepam Serie 10: note per la regolazione da tastierino frontale secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 10: note per la regolazione da tastierino frontale secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale secondo norma CEI 0-16 Schneider Electric - 25/02/2009

Dettagli

Manuale di riferimento. Protezione delle reti elettricheistribution éle Sepam series 10

Manuale di riferimento. Protezione delle reti elettricheistribution éle Sepam series 10 Manuale di riferimento Protezione delle reti elettricheistribution éle Sepam series 10 Indice Informazioni di sicurezza.............................................7 Informazioni su......................................................9

Dettagli

Protezione Sepam. CEI 0-16 regolazione ANSI 51 o I> a tempo dipendente

Protezione Sepam. CEI 0-16 regolazione ANSI 51 o I> a tempo dipendente Protezione Sepam CEI 0-16 regolazione ANSI 51 o I> a tempo dipendente CEI 0-16 Curva a tempo inverso La norma prescrive ormai che tutti i relè facenti parte del SPG (Sistema di Protezione Generale) siano

Dettagli

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO VALIDO PER MOD. DTCHARGE E 1000 CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO LEGGERE CON CURA IN OGNI SUA PARTE PRIMA DI ALIMENTARE TOGLIAMO IL COPERCHIO, COSA FARE?? Il DTWind monta alternatori tri fase. Ne consegue

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE DI UTENTI ATTIVI E PASSIVI ALLE RETI MT DI AEM TORINO DISTRIBUZIONE S.p.A.

REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE DI UTENTI ATTIVI E PASSIVI ALLE RETI MT DI AEM TORINO DISTRIBUZIONE S.p.A. REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE DI UTENTI ATTIVI E PASSIVI ALLE RETI MT DI AEM TORINO DISTRIBUZIONE S.p.A. Pagina 1 di 48 INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 5 2. BASI PRINCIPALI E DEFINIZIONI...

Dettagli

PMVF 20 SISTEMA DI PROTEZIONE DI INTERFACCIA MANUALE OPERATIVO

PMVF 20 SISTEMA DI PROTEZIONE DI INTERFACCIA MANUALE OPERATIVO I354 I 0712 31100174 PMVF 20 SISTEMA DI PROTEZIONE DI INTERFACCIA MANUALE OPERATIVO ATTENZIONE!! Leggere attentamente il manuale prima dell utilizzo e l installazione. Questi apparecchi devono essere installati

Dettagli

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA La Scheda Valutazione Anziano FRAgile al momento dell inserimento è abbinata al paziente. E possibile modificarla o inserirne una nuova per quest ultimo. Verrà considerata

Dettagli

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali /2 Introduzione /5 Norme di riferimento e interruttori magnetotermici /6 Trasformatore d isolamento e di sicurezza / Controllore d isolamento e pannelli di controllo

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

Videocitofonia a colori con cablaggio a 2 fili

Videocitofonia a colori con cablaggio a 2 fili IT MANUALE TECNICO MT SBC 0 Videocitofonia a colori con cablaggio a fili Assistenza tecnica Italia 046/750090 Commerciale Italia 046/75009 Technical service abroad (+9) 04675009 Export department (+9)

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM 1 Stato del combinatore direttamente sul display della Consolle XM Interrogazione credito residuo tramite SMS e inoltro SMS ricevuti Messaggi di allarme pre-registrati Completa integrazione con centrali

Dettagli

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI GENERAZIONE ARCHIVI Per generazione archivi si intende il riportare nel nuovo anno scolastico tutta una serie di informazioni necessarie a preparare il lavoro

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000 SIATIC F 351 Getting Started Edizione 02/2000 Le presenti informazioni guidano l utente, sulla base di un esempio concreto articolato in cinque fasi, nell esecuzione della messa in servizio fino ad ottenere

Dettagli

COSTER. Import/Export su SWC701. SwcImportExport

COSTER. Import/Export su SWC701. SwcImportExport SwcImportExport 1 Con SWC701 è possibile esportare ed importare degli impianti dal vostro database in modo da tenere aggiornati più Pc non in rete o non facente capo allo stesso DataBase. Il caso più comune

Dettagli

Configurazione Area51 e Bilance Bizerba

Configurazione Area51 e Bilance Bizerba Configurazione Area51 e Bilance Bizerba Ultimo Aggiornamento: 20 settembre 2014 Installazione software Bizerba... 1 Struttura file bz00varp.dat... 5 Configurazione Area51... 6 Note tecniche... 8 Gestione

Dettagli

LIBRETTO D ISTRUZIONI

LIBRETTO D ISTRUZIONI I LIBRETTO D ISTRUZIONI APRICANCELLO SCORREVOLE ELETTROMECCANICO girri 130 VISTA IN SEZIONE DEL GRUPPO RIDUTTORE GIRRI 130 ELETTROMECCANICO PER CANCELLI SCORREVOLI COPERCHIO COFANO SUPPORTO COFANO SCATOLA

Dettagli

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA RTC REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE IN BASSA TENSIONE DELL AZIENDA PUBBLISERVIZI BRUNICO INDICE 1. Scopo 3 2. Campo di applicazione

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule 1 ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO Ing. Guido Saule Valori delle tensioni nominali di esercizio delle macchine ed impianti elettrici 2 - sistemi di Categoria 0 (zero), chiamati anche a bassissima tensione,

Dettagli

CATALOGO 2010 MAS. Nuovi quadri ad uso medico

CATALOGO 2010 MAS. Nuovi quadri ad uso medico CATALOGO 2010 MAS Nuovi quadri ad uso medico INDICE NUOVI QUADRI PER LOCALI AD USO MEDICO 2 TUTTI I VANTAGGI DELLA GAMMA MAS 4 NUOVI SORVEGLIATORI E PANNELLI RIPETITORI 6 CATALOGO 8 INFORMAZIONI TECNICHE

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Il regolatore semaforico Hydra nasce nel 1998 per iniziativa di CTS Engineering. Ottenute le necessarie certificazioni, già dalla prima installazione Hydra mostra sicurezza ed affidabilità, dando avvio

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000

DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000 DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000 Doc. MII11166 Rev. 2.21 Pag. 2 di 138 REVISIONI SOMMARIO VISTO N PAGINE DATA

Dettagli

Effetti fisiopatologici della corrente elettrica sul corpo umano

Effetti fisiopatologici della corrente elettrica sul corpo umano Effetti fisiopatologici della corrente elettrica sul corpo umano La vita è regolata a livello cerebrale, muscolare e biologico da impulsi di natura elettrica. Il cervello è collegato ai muscoli ed a tutti

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Software Emeris Communication Manager

Software Emeris Communication Manager ecm Software Emeris Communication Manager Manuale operativo Fantini Cosmi S.p.A. Via dell Osio 6 20090 Caleppio di Settala MI Tel 02.956821 - Fax 02.95307006 e-mail: info@fantinicosmi.it http://www.fantinicosmi.it

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/...

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/... F80/MC F80/MCB F80/MMR F80/SG F80/SGB F7FA0AP-0W0 F9H0AP-0W0 = Led indicazione di guasto per cortocircuito = Led Indicazione di guast o verso terra = Pulsante interfaccia utente = Indicazione sezionamento

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Emax-Tmax. Istruzioni di esercizio degli sganciatori di protezione per interruttori automatici T7-T8-X1 di bassa tensione. Istruzioni di esercizio

Emax-Tmax. Istruzioni di esercizio degli sganciatori di protezione per interruttori automatici T7-T8-X1 di bassa tensione. Istruzioni di esercizio Istruzioni di esercizio Istruzioni di esercizio degli sganciatori di protezione per interruttori automatici T7-T8-X1 di bassa tensione Dis. App. Uff. Resp. Uff. Utilizz. Titolo Istruzioni di esercizio

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Manuale istruzioni. 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE

Manuale istruzioni. 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE Manuale istruzioni 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE Spazio riservato per annotare le tre cifre del PIN dell'eventuale password di protezione. Indice Principali operazioni a cura dell'utente............................................

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Email Ras - CARROZZIERI Pag. 1 di 17 Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Notizie Generali Email Ras - CARROZZIERI Pag. 2 di 17 1.1 Protocollo Gruppo RAS Questo opuscolo e riferito al Protocollo

Dettagli

Programmazione TELXXC

Programmazione TELXXC Manuale Programmazione Versione 5.0 Programmazione TELXXC TELLAB Via Monviso, 1/B 24010 Sorisole (Bg) info@tellab.it INDICE Programmazione e comandi... 2 Messaggio comando multiplo.. Formato... 3 Messaggi

Dettagli

Manuale Tecnico di installazione e programmazione

Manuale Tecnico di installazione e programmazione Manuale Tecnico di installazione e programmazione AVVERTENZE Questo manuale contiene informazioni esclusive appartenenti alla Combivox Srl Unipersonale. I contenuti del manuale non possono essere utilizzati

Dettagli

D-CAM 500 SENSORE PIROELETTRICO CON TELECAMERA AUDIO INTEGRATA MANUALE DI INSTALLAZIONE

D-CAM 500 SENSORE PIROELETTRICO CON TELECAMERA AUDIO INTEGRATA MANUALE DI INSTALLAZIONE D-CAM 500 SENSORE PIROELETTRICO CON TELECAMERA AUDIO INTEGRATA MANUALE DI INSTALLAZIONE 1 MORSETTIERA INTERNA Qui di seguito è riportato lo schema della morsettiera interna: Morsettiera J1 12 V + - N.C.

Dettagli

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE 1 SOMMARIO 1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO...3 2 OFFERTA DEL FORNITORE...4 2.1 LOG ON...4 2.2 PAGINA INIZIALE...4 2.3 CREAZIONE OFFERTA...6 2.4 ACCESSO AL DOCUMENTALE...8

Dettagli

MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148

MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148 MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148 Modulo termostato a pannello 4 COLLEGAMENTO 9-12V DC/ 500mA L1 L2 ~ Riscaldatore/Aria condizionata Max. 3A Max. 2m Sensore di temperatura Per prolungare il sensore, utilizzare

Dettagli

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700 Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria +24VDC VDC OUTPUT MICROPROCESS. E P IN EXH OUT Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria 7 Trattamento

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

DESCRIZIONE. Elettrodi per rilevazione acqua. Dimensioni contenitore ca.: 71 (L) x 71 (H) x 30 (P) mm. (Da abbinare a modulo sonda art.

DESCRIZIONE. Elettrodi per rilevazione acqua. Dimensioni contenitore ca.: 71 (L) x 71 (H) x 30 (P) mm. (Da abbinare a modulo sonda art. 1009/001 1009/002D 1009/002S 1009/005D 1009/005S Frontale piatto da 25 mm per serratura e maniglia Personal Lock Frontale destro da 40 mm per serratura e maniglia Personal Lock Frontale sinistro da 40

Dettagli

CE 100-8. CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31)

CE 100-8. CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31) CE 100-8 CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31) AVVERTENZE Si ricorda che l installazione del prodotto deve essere effettuata da personale Specializzato. L'installatore

Dettagli

La Valutazione Euristica

La Valutazione Euristica 1/38 E un metodo ispettivo di tipo discount effettuato da esperti di usabilità. Consiste nel valutare se una serie di principi di buona progettazione sono stati applicati correttamente. Si basa sull uso

Dettagli

Suggerimenti forniti da MetaQuotes per l utilizzo di MetaTrader 4 con Mac OS

Suggerimenti forniti da MetaQuotes per l utilizzo di MetaTrader 4 con Mac OS Suggerimenti forniti da MetaQuotes per l utilizzo di MetaTrader 4 con Mac OS Nonostante esistano già in rete diversi metodi di vendita, MetaQuotes il programmatore di MetaTrader 4, ha deciso di affidare

Dettagli

Interfacce 24 V AC/DC con relé e zoccolo

Interfacce 24 V AC/DC con relé e zoccolo Interfacce V /D con relé e zoccolo ± Interfacce a giorno con comune ingresso negativo o positivo e comune contatti unico odice 0 0 0 0 0 0 0 00 V ± 0% V /D V /D V /D V /D V /D V /D V /D V /D contatti 0

Dettagli

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA Dell Smart-UPS 100 000 VA 0 V Protezione interattiva avanzata dell'alimentazione per server e apparecchiature di rete Affidabile. Razionale. Efficiente. Gestibile. Dell Smart-UPS, è l'ups progettato da

Dettagli

Istruzioni per l'aggiornamento del firmware su uno scanner Trūper o Sidekick con marchio BHH

Istruzioni per l'aggiornamento del firmware su uno scanner Trūper o Sidekick con marchio BHH Queste istruzioni spiegano come effettuare l'aggiornamento del firmware installato su uno scanner Trūper 3210, Trūper 3610 o Sidekick 1400u con marchio BBH, operazione necessaria per trasformare uno scanner

Dettagli

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Interruttori per protezione motore P5M 68 Ausiliari per interruttore P5M 70 Sezionatori-fusibili STI 7 Limitatori di sovratensione di Tipo PRF Master 7 Limitatori

Dettagli

Dev C++ Prerequisiti. Note di utilizzo. Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma

Dev C++ Prerequisiti. Note di utilizzo. Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma Dev C++ Note di utilizzo 1 Prerequisiti Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma 2 1 Introduzione Lo scopo di queste note è quello di diffondere la conoscenza

Dettagli

PERICOLI DERIVANTI DALLA CORRENTE ELETTRICA

PERICOLI DERIVANTI DALLA CORRENTE ELETTRICA PERICOLI DERIVANTI DALLA CORRENTE ELETTRICA CONTATTI DIRETTI contatti con elementi attivi dell impianto elettrico che normalmente sono in tensione CONTATTI INDIRETTI contatti con masse che possono trovarsi

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento -

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Nota preliminare La presente guida, da considerarsi quale mera indicazione di massima fornita a titolo esemplificativo,

Dettagli

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Indice Sistemi di citofonia e videocitofonia - Tecnologia e qualità... - Installazione più facile e rapida... 4 - I sistemi

Dettagli

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE ESEGUIRE: MENU STRUMENTI ---- OPZIONI INTERNET --- ELIMINA FILE TEMPORANEI --- SPUNTARE

Dettagli

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE.

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE. 1 DESCRIZIONE GENERALE. DESCRIZIONE GENERALE. L'analizzatore di spettro Mod. 2813-E consente la visualizzazione, in ampiezza e frequenza, di segnali musicali di frequenza compresa tra 20Hz. e 20KHz. in

Dettagli

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE SETTEMBRE 2013 DATASIEL S.p.A Pag. 2/23 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 1.1. Scopo...3 1.2. Servizio Assistenza Utenti...3 2. UTILIZZO DEL PROGRAMMA...4 2.1. Ricevere

Dettagli

Protezione dai contatti indiretti

Protezione dai contatti indiretti Protezione dai contatti indiretti Se una persona entra in contatto contemporaneamente con due parti di un impianto a potenziale diverso si trova sottoposto ad una tensione che può essere pericolosa. l

Dettagli

Portale Unico dei Servizi NoiPA

Portale Unico dei Servizi NoiPA Portale Unico dei Servizi NoiPA Guida all accesso al portale e ai servizi self service Versione del 10/12/14 INDICE pag. 1 INTRODUZIONE... 3 2 MODALITÀ DI PRIMO ACCESSO... 3 2.1 LA CONVALIDA DELL INDIRIZZO

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

FORNASIER TIZIANO & C. S.a.s. Manuale d uso HUMITESTER

FORNASIER TIZIANO & C. S.a.s. Manuale d uso HUMITESTER FORNASIER TIZIANO & C. S.a.s. Manuale d uso HUMITESTER Versione 1.0 del 18.08.2009 Sommario Schermata iniziale Pag. 3 Descrizione tasti del menu Pag. 3 Pagina principale Pag. 4 Pagina set allarmi Pag.

Dettagli

IMMS-CI-HW. Interfaccia programmatore (CI) IMMS. Istruzioni per l installazione IMMS. Controller. Interface. AC From Transformer 24 VAC REM 24 VAC SEN

IMMS-CI-HW. Interfaccia programmatore (CI) IMMS. Istruzioni per l installazione IMMS. Controller. Interface. AC From Transformer 24 VAC REM 24 VAC SEN CI 4 Comm. IMMS-CI-HW Interfaccia programmatore (CI) IMMS POWER From Transformer 24 V 24 V Ground To REM Istruzioni per l installazione To SmartPort Sensor 1 Sensor 2 Sensor 3 From Sensors Sensor Common

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE Facoltà di Architettura Corso di Fisica Tecnica Ambientale Prof. F. Sciurpi - Prof. S. Secchi A.A. A 2011-20122012 IMPIANTI ELETTRICI CIVILI Per. Ind. Luca Baglioni Dott.

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Manuale d istruzioni Termometro PCE-TH 5

Manuale d istruzioni Termometro PCE-TH 5 PCE Italia s.r.l. Via Pesciatina 878 / B-Interno 6 55010 LOC. GRAGNANO - CAPANNORI (LUCCA) Italia Telefono: +39 0583 975 114 Fax: +39 0583 974 824 info@pce-italia.it www.pce-instruments.com/italiano Manuale

Dettagli

1. FileZilla: installazione

1. FileZilla: installazione 1. FileZilla: installazione Dopo aver scaricato e salvato (sezione Download >Software Open Source > Internet/Reti > FileZilla_3.0.4.1_win32- setup.exe) l installer del nostro client FTP sul proprio computer

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

ipod shuffle Manuale Utente

ipod shuffle Manuale Utente ipod shuffle Manuale Utente 1 Indice Capitolo 1 3 Informazioni su ipod shuffle Capitolo 2 5 Nozioni di base di ipod shuffle 5 Panoramica su ipod shuffle 6 Utilizzare i controlli di ipod shuffle 7 Collegare

Dettagli

Altivar Process Variatori di velocità ATV630, ATV650

Altivar Process Variatori di velocità ATV630, ATV650 Altivar Process EAV64310 05/2014 Altivar Process Variatori di velocità ATV630, ATV650 Manuale di installazione 05/2014 EAV64310.01 www.schneider-electric.com Questa documentazione contiene la descrizione

Dettagli

Accesso all Area di Lavoro

Accesso all Area di Lavoro Accesso all Area di Lavoro Una volta che l Utente ha attivato le sue credenziali d accesso Username e Password può effettuare il login e quindi avere accesso alla propria Area di Lavoro. Gli apparirà la

Dettagli

04/2004 A5E00264164-01

04/2004 A5E00264164-01 Prefazione SIMATIC Premesse Descrizione del compito SM331; AI 8 x 12 Bit Struttura meccanica dell impianto di esempio Collegamento elettrico Getting Started Parte2: Tensione e PT100 Progettazione con SIMATIC

Dettagli

Istruzioni di impiego: Erkopress 300 Tp. Erkopress 300 Tp-ci. Apparecchio di termostampaggio da collegare a sistemi di aria compressa

Istruzioni di impiego: Erkopress 300 Tp. Erkopress 300 Tp-ci. Apparecchio di termostampaggio da collegare a sistemi di aria compressa Istruzioni di impiego: Erkopress 300 Tp Erkopress 300 Tp-ci Apparecchio di termostampaggio da collegare a sistemi di aria compressa Apparecchio di termostampaggio con compressore integrato e riserva di

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

SEGNI GRAFICI PER SCHEMI

SEGNI GRAFICI PER SCHEMI Corrente e Tensioni Corrente continua Trasformatore a due avvolgimenti con schermo trasformatore di isolamento CEI 14-6 Trasformatore di sicurezza CEI 14-6 Polarità positiva e negativa Convertitori di

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

VIP X1/VIP X2 Server video di rete

VIP X1/VIP X2 Server video di rete VIP X1/VIP X2 Server video di rete IT 2 VIP X1/VIP X2 Guida all'installazione rapida Attenzione Leggere sempre attentamente le misure di sicurezza necessarie contenute nel relativo capitolo del manuale

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning.

In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning. In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning. Per collegare un iphone con connettore Lightning ad SPH-DA100 AppRadio e

Dettagli

1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4

1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4 INDICE GENERALE 1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4 4. COME DEVIARE LE CHIAMATE SU UN ALTRO APPARECCHIO...

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Galaxy Dimension. Manuale di installazione. Honeywell Security

Galaxy Dimension. Manuale di installazione. Honeywell Security Galaxy Dimension Manuale di installazione Honeywell Security Sommario Sommario INTRODUZIONE... 1-1 Varianti disponibili... 1-1 SEZIONE 1: CONFIGURAZIONE RAPIDA... 1-3 SEZIONE 2: ARCHITETTURA DI SISTEMA...

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

5.5.2.2 Configurazione 111 controllo sensorless semplice con regolatore PI. 5.5.2.3 Configurazione 410 controllo sensorless a orientamento di campo

5.5.2.2 Configurazione 111 controllo sensorless semplice con regolatore PI. 5.5.2.3 Configurazione 410 controllo sensorless a orientamento di campo 5.5.2.2 Configurazione 111 controllo sensorless semplice con regolatore PI La configurazione 111 amplia la configurazione di controllo con un controllore PI per applicazioni specifiche tipiche di regolazione

Dettagli