Safety Integrated. Safety Integrated for Process Automation. Affidabilità, flessibilità, semplicità. Brochure Aprile Answers for Industry.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Safety Integrated. Safety Integrated for Process Automation. Affidabilità, flessibilità, semplicità. Brochure Aprile 2010. Answers for Industry."

Transcript

1 Safety Integrated for Process Automation Affidabilità, flessibilità, semplicità Brochure Aprile 2010 Safety Integrated Answers for Industry.

2 Totally Integrated Automation Adottate nuovi criteri di produttività per garantirvi vantaggi competitivi durevoli L'ottimizzazione dei processi migliora la qualità, abbrevia i tempi di introduzione dei prodotti sul mercato e riduce il "Total Cost of Ownership". E per poter reggere il confronto con la concorrenza internazionale sempre più pressante, è oggi più importante che mai sfruttare sistematicamente tutti i potenziali di ottimizzazione lungo l'intero ciclo di vita di un impianto. A questo scopo il fattore determinante per il successo è il perfetto equilibrio tra qualità, tempo e costi. Con Totally Integrated Automation (TIA) di Siemens, un'offerta completa di prodotti, sistemi, soluzioni e servizi in perfetta sintonia reciproca per tutti i livelli gerarchici dell'automazione industriale, siete equipaggiati al meglio per fronteggiare le sfide che vi attendono. 2 Totally Integrated Automation

3 Contenuto text Tecnica di sicurezza di Siemens Grazie all'integrazione delle funzioni tecniche di sicurezza in TIA, l'automazione standard (Basic Process Control System) e l'automazione orientata alla sicurezza si fondono in un sistema globale omogeneo. Per l'automazione di processi continui e discontinui, di comandi rapidi e precisi nonché di funzioni di sicurezza integrate possono essere utilizzati componenti comuni di hardware, engineering e management. Ciò consente significativi risparmi di costi di investimento e di esercizio. Inoltre, la perfetta integrazione di tutti i componenti vi mette in grado di produrre sempre di più con la massima qualità. Automazione di processo con sicurezza integrata Prodotti e soluzioni per la sicurezza flessibili, conformi alle norme, forniti da un partner affidabile....6 Safety Lifecycle Management con il supporto di Solution Partner altamente qualificati Semplice integrazione nel sistema di controllo centrale / Comunicazione variabile tramite bus di campo con sicurezza integrata Tolleranza agli errori scalabile con flessibilità / Efficace Safety Lifecycle-Engineering Safety Integrated for Process Automation l'offerta completa di prodotti e servizi Integrated Control & Safety SIMATIC PCS 7 Completa integrazione del sistema tecnico di sicurezza Tecnologia di bus di campo Safety Integrated Comunicazione in campo uniforme con architetture PROFIBUS flessibili PROFIsafe la comunicazione PROFIBUS fail-safe Flexible Modular Redundancy (FMR) Sicurezza a costo ottimizzato grazie alla tolleranza agli errori scalabile e flessibile Varianti realizzative con FMR Controllori SIMATIC per applicazioni di processo fail-safe Sistemi versatili di periferia I/O decentrata Collegamento diretto di apparecchiature tramite bus di campo con elevato grado di sicurezza e disponibilità.. 25 Strumentazione di campo sicura collegata a PROFIBUS PA Safety Lifecycle Management Fase di analisi Fase di realizzazione Fase di esercizio e manutenzione Esempi applicativi Partial Stroke Test (PST) Applicazioni per la protezione da sovrapressione, fuoco e gas nonché per la gestione di bruciatori Progetti di referenza Referenze nel settore petrolio/gas e nella chimica Prospetto dei dati tecnici dei prodotti e dei dati per l'ordinazione Controllori, componenti software, unità F, moduli terminali, sistema di periferia decentrata, Safety Packages.. 36 Totally Integrated Automation 3

4 Tecnica di sicurezza di Siemens Automazione di processo con sicurezza integrata Produzione sicura senza punti deboli Nell'industria di processo, caratterizzata da operazioni spesso altamente complesse, i sistemi di automazione non devono lasciare punti deboli. Ogni guasto o malfunzionamento può comportare conseguenze fatali e ciò deve essere evitato quanto più possibile. Per escludere in modo affidabile fonti di pericolo e minimizzare i rischi, è necessario poter contare su un'efficiente tecnica di sicurezza per i vostri processi. Lo scopo prioritario deve essere quello di minimizzare i potenziali di pericolo per l'uomo, l'impianto e l'ambiente mediante dispositivi tecnici - senza influenzare il processo di produzione industriale. La cosiddetta sicurezza funzionale deve pertanto far fronte ad esigenze assai elevate. Per poterle soddisfare è necessario un sistema tecnico di sicurezza affidabile (Safety Instrumented System, SIS) che, in caso di necessità, sia in grado in ogni momento di pilotare l'impianto nello stato sicuro. A tal fine vengono stabiliti speciali requisiti, definiti in norme, per le applicazioni. Offerta completa di prodotti e servizi tecnici per la sicurezza Sulla base del sistema tecnico di sicurezza di Siemens, Safety Integrated for Process Automation rappresenta l'offerta completa di prodotti e servizi per applicazioni fail-safe e faulttolerant nell'industria di processo. Il sistema tecnico di sicurezza di Siemens consente di riconoscere in anticipo segnali critici in tutto l'impianto. E' fornibile l'intera funzionalità della tecnica di sicurezza dalla strumentazione sicura attraverso il controllore fail-safe e fault-tolerant fino all'attuatore (ad.es. regolatori di posizione, valvole e pompe). Integrazione completa nell'automazione standard I controllori SIMATIC S7-400FH con la periferia adatta vi offrono un elevatissimo grado di sicurezza, tolleranza degli errori e disponibilità per le vostre applicazioni. Dal trasmettitore sicuro collegato a PROFIBUS nel livello di campo, ad es. per la pressione, fino al sistema di controllo di processo SIMATIC PCS 7: Sulla base della nostra offerta potete realizzare soluzioni efficienti e flessibili - per applicazioni integrate di automazione e sicurezza in un sistema globale omogeneo. 4 Tecnica di sicurezza di Siemens

5 SIMATIC PCS 7 Safety & Security Con la progressiva standardizzazione, apertura e interconnessione in rete mondiale cresce anche il potenziale di pericolo da parte della criminalità cibernetica. Molteplici sono le minacce che vengono da programmi dannosi o da persone non autorizzate, ad es. Sovraccarichi o avarie di reti Spionaggio e appropriazione illecita di dati d'accesso o di processo Interventi non autorizzati nell'automazione di processo Sabotaggio mirato Segmentazione dell'impianto (celle di sicurezza) Rete: sottoreti, indirizzi IP, Risoluzione di nomi Architettura disicurezza distribuita in profondità su diversi livelli (Defense-in-Depth) Impianto di produzione Windows Security Patchmanagement Accesso per service e telemanutenzione (VPN, IPSec) Per la protezione degli impianti realizzati con il sistema di controllo di processo SIMATIC PCS 7, Siemens ha sviluppato un efficace concetto di sicurezza globale che combina insieme molteplici misure di sicurezza e viene continuamente sviluppato. Domini Active Directory per gruppi di lavoro Protezione antivirus e Firewalls Ma anche con tutte le misure di protezione conosciute non è possibile garantire alcuna sicurezza assoluta. Grazie alla combinazione della SIMATIC PCS 7 IT Security con la tecnica di sicurezza potete neutralizzare gli effetti della criminalità cibernetica o circoscriverli entro limiti tollerabili. Gestione utenti e diritti Misure di protezione SIMATIC PCS 7 Security Sincronizzazione oraria Ulteriori informazioni si trovano in Internet all'indirizzo: Tecnica di sicurezza di Siemens 5

6 Prodotti e soluzioni per la sicurezza flessibili, conformi alle norme, forniti da un partner affidabile Una rete complessa di norme e leggi... Come esercente dell'impianto siete obbligati dal legislatore a provvedere alla sicurezza dell'uomo e dell'ambiente. A tal fine devono essere osservate tutte le regole, prescrizioni e disposizioni valide nel luogo di installazione dell'impianto. Se sussiste un potenziale di pericolo, si deve eseguire un'analisi dei pericoli e dei rischi. In questa vengono descritti i rischi in essere e definite le contromisure esistenti e addizionali per la riduzione dei rischi. Il rischio residuo deve restare sempre al di sotto del livello tollerabile.... e un partner affidabile, che vi supporta per soddisfare tutte le esigenze. Già da più di 25 anni Siemens realizza, come partner industriale affidabile, soluzioni di automazione di prim'ordine per la sicurezza dei processi produttivi - in una molteplicità di settori. Le nostre soluzioni si distinguono per l'altissimo grado di efficienza e consentono lo sfruttamento di significativi potenziali di risparmio. Naturalmente esse sono conformi a standard validi a livello sia nazionale che internazionale, come ad es. IEC (fino a SIL 3) e IEC Dall'analisi riguardo alla realizzazione fino all'esercizio: è necessario preparare una documentazione completa sull'intero ciclo di vita di un impianto (ad es. Safety Plan). Essa facilita la diagnostica degli errori nonché la riproducibilità di tutti i processi e serve come attestato di riferimento in caso di danni. Si deve inoltre garantire la disponibilità richiesta secondo le esigenze, ad es. con ridondanza modulare flessibile (Flexible Modular Redundancy, FMR). Con FMR è possibile realizzare in modo assai semplice configurazioni con ridondanza scalabile per garantire la disponibilità richiesta. IEC Norma base La norma IEC definisce i metodi per garantire la sicurezza funzionale di prodotti. La conformità a questa norma viene attestata da corrispondenti certificati. Essa vale in tutto il mondo e serve come base per specifiche e per lo sviluppo e il funzionamento di sistemi tecnici di sicurezza. IEC norma applicativa specifica per l'industria di processo La IEC converte la IEC adattandola all'industria di processo. Essa serve essenzialmente come direttiva per la progettazione, la realizzazione e il funzionamento di sistemi tecnici di sicurezza in impianti di processo. Un componente determinante: il management della sicurezza funzionale (FSM) per un'organizzazione sovraordinata di tutti i processi. Safety Integrity Level (SIL) Le norme IEC e IEC definiscono quattro distinti livelli di sicurezza. Vengono descritte contromisure per il controllo dei rischi relativi ai componenti impiegati, che sono valutati secondo i cosiddetti livelli d'integrità di sicurezza (Safety Integrity Level, SIL). Maggiore è il livello, maggiore è la riduzione del rischio. Il SIL è pertanto la misura della probabilità che un sistema tecnico di sicurezza possa svolgere correttamente le funzioni di sicurezza per un determinato periodo di tempo. 6 Tecnica di sicurezza di Siemens

7 Safety Lifecycle Management con il supporto di Solution Partner altamente qualificati La via sicura verso l'impianto affidabile: Safety Lifecycle Management L'IEC prescrive una certificazione di sicurezza per l'intera catena della sicurezza (Loop), dal sensore attraverso il controllore fino all'attuatore. Qui non sono considerati solo i singoli prodotti, ma anche il ciclo di vita completo di un impianto - dall'analisi dei rischi attraverso la progettazione, l'installazione e l'esercizio fino alla dismissione. Noi vi supportiamo in tutto il ciclo di vita del vostro sistema tecnico di sicurezza - e vi proponiamo un'offerta completa di prodotti, sistemi e prestazioni di servizio: Sistema tecnico di sicurezza completo ed omogeneo: Controllori, engineering con il Safety Lifecycle-Tool Safety Matrix e strumentazione di processo sicura Offerta di prestazioni di servizio, che coprono tutte le fasi del ciclo di vita di un impianto tecnico di sicurezza, incl. training, documentazione e service 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Ulteriori informazioni si trovano in Internet all'indirizzo: Ottima assistenza sul posto: Solution Partner Per soddisfare le crescenti esigenze nel campo della tecnica di sicurezza, Siemens Automation and Drives oltre alle note offerte per quanto riguarda Service & Support sta anche potenziando la strategia di collaborazione con partner selezionati per "Siemens Solution Partner Automation". Si tratta di aziende qualificate, che vi offrono consulenza e supporto per tutti gli aspetti essenziali della sicurezza. Con gli specialisti di PCS 7 Safety sono a vostra disposizione Solution Partner certificati per il settore Safety Integrated for Process Automation. Essi sono esperti di tecnica di sicurezza per l'industria di processo e dispongono di: Know-how sul Safety Lifecycle dell'iec Conoscenze di Safety Engineering con S7 F Systems e SIMATIC Safety Matrix Ampie esperienze in progetti con applicazioni di sicurezza nell'industria di processo Informazioni dettagliate sui nostri partner si trovano in Internet all'indirizzo: Valutazione dei pericoli e dei rischi e definizione dei livelli di protezione Gestione ed analisi della sicurezza funzionale Struttura e pianificazione del Safety Lifecycle Assegnazione dei compiti di sicurezza ai livelli di protezione Specificazione dei requisiti di sicurezza (SRS) posti al sistema tecnico di sicurezza (SIS) Ideazione e pianificazione del sistema tecnico di sicurezza (SIS) Montaggio, messa in servizio e validazione Esercizio e manutenzione Modificazione Ideazione e pianificazione di altre misure per la riduzione dei rischi Verifica Analisi Realizzazione Esercizio Messa fuori servizio Le fasi del Safety Lifecycle Tecnica di sicurezza di Siemens 7

8 Semplice integrazione nel sistema di controllo centrale / Comunicazione variabile tramite bus di campo con sicurezza integrata Semplice integrazione nel sistema di controllo di processo Il nostro innovativo sistema tecnico di sicurezza può essere collegato ad ogni sistema di controllo di processo (DCS) con l'impiego di SIMATIC S7-400FH, SIMATIC ET 200M, ET 200S, ET 200pro ed ET 200eco nonché di SITRANS P. In questo contesto è del tutto particolare la possibilità d'integrazione nel nostro innovativo sistema di controllo di processo SIMATIC PCS 7. Questa combinazione comporta tempi di engineering più brevi, maggiore perfomance d'esercizio, risparmi nella gestione dei ricambi e minori costi complessivi di manutenzione. La tecnologia di bus di campo Safety Integrated con PROFIsafe consente una comunicazione certificata fail-safe tra controllori, periferia di sicurezza decentrata e strumenti di processo fail-safe. Ridondanze oppure strutture ad anello a tutti i livelli della comunicazione tramite bus di campo garantiscono la massima disponibilità. I vantaggi in sintesi Un unico sistema di engineering per applicazioni di controllo e di sicurezza del processo Collegamento comune tramite standard collaudati Per il collegamento di apparecchiature / moduli / unità I/O di tipo standard e fail-safe viene impiegata la collaudata tecnologia di bus di campo PROFIBUS DP e PROFIBUS PA. La comunicazione standard e quella fail-safe utilizzano qui lo stesso tipo di bus. Ciò vale anche per il collegamento di trasmettitori di pressione sicuri, ad es. del SITRANS P DS III a PROFIBUS PA con PROFIsafe secondo SIL 2 (proven in use). SIMATIC S7-400FH, una piattaforma di controllori comune per SIMATIC PCS 7 e sicurezza del processo Comunicazione diretta e continua tra DCS e SIS Integrazione automatica con marca temporale degli allarmi e delle segnalazioni riguardanti la sicurezza 8 Tecnica di sicurezza di Siemens

9 Tolleranza agli errori scalabile con flessibilità / Efficace Safety Lifecycle-Engineering Concetto studiato per una disponibilità più elevata Con la ridondanza modulare flessibile (Flexible Modular Redundancy) Siemens offre un concetto innovativo per la realizzazione di soluzioni scalabili a costo ottimizzato. E' così possibile implementare livelli multipli di tolleranza agli errori proprio dove è necessario per la specifica applicazione. Engineering decisamente più semplice nell'intero Safety Lifecycle Lo sviluppo del programma standard e di sicurezza avviene nel comprovato SIMATIC Manager - con o senza SIMATIC PCS 7. Ciò riduce oltre che i costi di engineering anche l'onere di training. Potete sviluppare la parte di programma dedicata alla sicurezza con Continuous Function Chart (CFC) o SIMATIC Safety Matrix, l'innovativo e confortevole tool per Safety Lifecycle-Engineering e -Management. Sono disponibili per questo blocchi funzionali certificati dal TÜV della biblioteca in S7 F Systems. La SIMATIC Safety Matrix, funzionante secondo il principio Cause&Effect (evento e reazione), riduce notevolmente gli oneri di engineering, messa in servizio e manutenzione garantendo automaticamente la compatibilità con IEC I vantaggi in sintesi Flexible Modular Redundancy (FMR) Ridondanza della periferia e delle apparecchiature da campo indipendente dalla ridondanza della CPU Nessun funzionamento di sicurezza limitato nel tempo in caso di avaria di componenti ("Degraded Mode") Scelta della ridondanza adatta alla funzione di sicurezza strumentale (Safety Instrumented Function, SIF) Sicurezza non legata alla ridondanza SIMATIC Safety Matrix Configurazione delle funzioni di sicurezza con il comprovato metodo Cause&Effect Generazione automatica della logica di sicurezza in CFC Rappresentazione confortevole per l'utente della Safety Matrix sulla superficie operativa di SIMATIC PCS 7 Facile rintracciabilità di modifiche Funzioni integrate per messa in servizio e manutenzione (Safety Lifecycle) Tecnica di sicurezza di Siemens 9

10 Safety Integrated for Process Automation l'offerta completa di prodotti e servizi Il sistema tecnico di sicurezza di Siemens comprende controllori sicuri, sistemi di bus sicuri e periferia I/O sicura nonché strumentazione sicura, ad es. per misura di pressione. Con Safety Integrated possiamo offrire su questa base soluzioni di prim'ordine complete ed omogenee per l'industria manifatturiera e di processo in combinazione con eccellenti prestazioni di servizio per tutte le fasi del ciclo di vita di un impianto tecnico di sicurezza. Nella descrizione dettagliata di Safety Integrated ci limitiamo in seguito esclusivamente all'industria di processo. Sulla base della nostra offerta completa e della nostra pluridecennale esperienza siamo in grado di realizzare eccellenti soluzioni di automazione per la sicurezza nell'industria di processo. La nostra vasta gamma d'offerta comprende: Sistemi di emergenza/disinserzione del processo (ESD/PSD) secondo IEC61511, S84 Sistemi di gestione bruciatori (BMS) secondo EN298, NFPA 85 Applicazioni con fuoco e gas (F&G) secondo EN 54, NFPA Tecnica di sicurezza di Siemens

11 S Siemens AG 2010 Gamma di prodotti per l'industria di processo SIMATIC S7-400FH Controllore fail-safe e fault-tolerant in struttura semplice e ridondante (fino a SIL 3) per tutte le fasce di potenzialità (bassa, media e alta). SIMATIC S7-300F Controllore in struttura semplice (fino a SIL 3) per l'implementazione di compiti di automazione standard e fail-safe nella fascia di potenzialità bassa e media PROFIBUS con PROFIsafe Per la comunicazione standard e fail-safe su un unico cavo di bus, certificata secondo IEC (SIL 3) SIMATIC ET 200 ET 200M: periferia modulare per applicazioni con molti canali mediante unità di ingresso/uscita fail-safe: unità di ingresso/uscita digitali e unità d'ingresso analogiche (fino a SIL 3); grado di protezione IP20 ET 200S: Periferia finemente modulare con moduli di ingresso/uscita digitali e avviatori motore fail-safe (fino a SIL 3); grado di protezione IP20 ET 200pro: periferia modulare assai compatta con moduli di ingresso/ uscita digitali (SIL 2/SIL 3), switch F per la disinserzione di periferia standard e per il comando di interruttori di motori; grado di protezione IP65/66/67 ET 200eco: periferia a blocco digitale con ingressi fail-safe (SIL 2/SIL 3); grado di protezione IP65/67 Strumenti di processo/ Apparecchiature di processo Strumenti/apparecchiature di processo sicuri collegati a PROFIBUS PA: trasmettitori di pressione SITRANS P DS III (SIL 2) collegati a PROFIBUS PA con PROFIsafe (proven in use SIL 2) Strumenti/apparecchiature di processo sicuri per il collegamento a Remote I/O ET200M: Pointek CLS 200/300 analogico (SIL 2), Pointek ULS 200 (SIL 1), SITRANS P DS III analogico/hart (SIL 2), serie SITRANS TW (SIL 1), SIPART PS2, 2/4 fili (SIL 2) Engineering La progettazione delle funzioni di sicurezza mediante Continuous Function Chart (CFC) o SIMATIC Safety Matrix (Cause&Effect-Matrix) e blocchi funzionali certificati dal TÜV (fino a SIL 3). Applicazioni Partial Stroke Test Blocchi funzionali e faceplate predefiniti per il test online di valvole per la diagnostica preventiva senza influenza sulla produzione Biblioteche per bruciatori Biblioteche per controllori SIMATIC S7-400FH e S7-300F con blocchi funzionali certificati dal TÜV per sistemi di gestione bruciatori Tecnica di sicurezza di Siemens 11

12 Integrated Control & Safety SIMATIC PCS 7 Completa integrazione del sistema tecnico di sicurezza Safety Integrated for Process Automation di Siemens consente la migliore forma d'integrazione del Safety Instrumented System nel sistema di controllo di processo. Per questa integrazione il Basic Process Control System (BPCS) e il sistema tecnico di sicurezza si basano su un hardware comune. Interfaced ES BPCS OS Gateway SIS ES La riduzione risultante del fabbisogno di spazio, degli oneri di hardware e di cablaggio nonché di montaggio, installazione ed engineering consente significativi risparmi di costi nell'intero ciclo di vita dell'impianto. Integrated BPCS ES OS SIS Grazie all'innovativo concetto di Safety Integrated si possono coprire anche tutti gli altri livelli d'integrazione. Common ES OS In linea di principio si distinguono tre livelli d'integrazione: BPCS SIS Interfaced Il BPCS nel sistema di controllo di processo e il sistema tecnico di sicurezza si basano su hardware diversi e sono collegati tra loro tramite un gateway per lo scambio dei dati. Entrambi i sistemi utilizzano tool di engineering separati. Integrated Il BPCS nel sistema di controllo di processo e il sistema tecnico di sicurezza si basano su hardware diversi ma hanno un sistema di comunicazione unitario e utilizzano lo stesso tool di engineering. Common Il BPCS e il sistema tecnico di sicurezza sono unificati nel sistema di controllo di processo. Essi utilizzano un hardware comune (controllore, bus di campo, periferia I/O). I programmi standard e fail-safe sono elaborati in parallelo e indipendentemente l'uno dall'altro. La modularità e la flessibilità di Safety Integrated consentono di stabilire il livello d'integrazione voluto secondo le specifiche esigenze. Avete ad es. la possibilità di decidere se le funzioni di Basic Process Control System e le funzioni di sicurezza devono essere eseguite in un controllore (sistema di automazione) o in controllori separati. Livelli d'integrazione del Safety Instrumented System nel sistema di controllo di processo Molti vantaggi di Safety Integrated sono già sfruttabili per il fatto che può essere integrato in ogni sistema di controllo di processo aperto mediante la comunicazione standardizzata tramite PROFIBUS e Industrial Ethernet. Tra questi ad es.: Elaborazione di funzioni standard e di sicurezza in un controllore S7-400H Comunicazione standard e comunicazione fail-safe tra controllore e periferia I/O decentrata tramite PROFIBUS e PROFIsafe al posto di un bus di sicurezza separato Funzionamento misto di unità periferiche standard e failsafe in stazioni I/O remote dei sistemi di periferia decentrata ET 200M ed ET 200S. Il potenziale complessivo di Safety Integrated può essere comunque sfruttato solo con la specifica combinazione, unica nel suo genere, con il sistema di controllo di processo SIMATIC PCS 7 di Siemens. Potete in questo modo approfittare di ulteriori vantaggi come: Un Engineering System per Basic Process Control System e applicazioni fail-safe Integrazione omogenea della tecnica di sicurezza nel sistema di automazione di SIMATIC PCS 7 Integrazione delle applicazioni fail-safe nella confortevole visualizzazione di processo sulla SIMATIC PCS 7 Operator Station Inserimento automatico delle segnalazioni di guasto rilevanti per la sicurezza nella visualizzazione di processo, con marca temporale 12 Integrated Control & Safety

13 Sistema operatore Stazione di manutenzione Sistema di engineering ad elevata disponibilità sicuro, fault-tolerant e ad elevata disponibilità semplice/ridondante semplice/ridondante TÜV Standard Standard / orientato alla sicurezza semplice/ridondante semplice/ridondante Standard Standard ET 200S TÜV Standard Standard / orientato alla sicurezza Basic Process Control System e sistema tecnico di sicurezza combinati nel sistema di controllo di processo SIMATIC PCS 7 Gestione omogenea dei dati per Basic Process Control System e automazione fail-safe, incl. visualizzazione di processo e diagnostica, per cui nessun oneroso trattamento di dati tra BPCS e SIS Integrazione dell'hardware fail-safe nel SIMATIC PCS 7 Asset Management per diagnostica e manutenzione preventiva Il sistema di sicurezza comunica di regola tramite il bus dell'impianto ed eventualmente in sistemi Client-Server tramite un bus dei terminali (OS-LAN) con sistemi e strumenti per l'engineering, la conduzione del processo e la conduzione dell'impianto nonché per la diagnostica e la manutenzione. Nei moderni sistemi di controllo di processo aperti, il bus dell'impianto e il bus dei terminali sono per lo più LAN Ethernet industriali. Nella superficie operativa di questi sistemi e strumenti il Safety Integrated System è rappresentato da blocchi immagine controllabili. L'integrazione del Safety Integrated System nel bus dell'impianto avviene tramite "robuste" interfacce Ethernet nei controllori e switch Industrial Ethernet adatti al mezzo trasmissivo impiegato per il bus, del tipo ESM, OSM o SCALANCE X. Il bus dell'impianto di SIMATIC PCS 7, basato su Industrial Ethernet secondo lo standard IEEE 802.3, è configurato spesso come anello ottico, per ragioni di immunità a disturbi e di disponibilità. A fronte di esigenze di disponibilità molto elevate, esso può essere configurato anche come doppio anello ottico, in grado di tollerare errori doppi come il guasto di uno switch nell'anello 1 e la contemporanea interruzione del cavo di bus nell'anello 2. Anche il bus dei terminali di SIMATIC PCS 7 può essere ripartito in due anelli ridondanti, collegati tra loro tramite 2 coppie di switch SCALANCE X con "Ridondanza di standby". Integrated Control & Safety 13

14 Tecnologia di bus di campo Safety Integrated Comunicazione di campo uniforme con architetture PROFIBUS flessibili OLM OLM Industrial Ethernet Sistema di automazione Ampie distanze con Fiber Optic PROFIBUS PA (MBP) DP/PA Link PROFIBUS DP (RS 485) Esso offre molteplici possibilità per la diagnostica della comunicazione e del relativo cavo nonché per la diagnostica delle apparecchiature da campo intelligenti collegate. Inoltre, esso è pienamente integrato nell'asset Management globale del sistema di controllo di processo SIMATIC PCS 7. Con il PROFIBUS è supportata la coesistenza di apparecchiature da campo di diversi produttori in un ramo (interoperabilità) come pure l'interscambio indipendente dal produttore tra apparecchiature di una famiglia di profilo. Per l'automazione di processo sono di rilevante importanza oltre alle caratteristiche già citate anche le seguenti funzioni di PROFIBUS: Separazione EX + Repeater PROFIBUS DP (RS 485-iS) RS 485-iS Coupler Tecniche di trasmissione PROFIBUS A livello di campo, le apparecchiature periferiche decentrate quali stazioni I/O remote con le loro unità di ingresso/uscita, trasmettitori, azionamenti, valvole o pannelli operatore comunicano con i controllori tramite un potente sistema di bus realtime. Questa comunicazione è caratterizzata dalla trasmissione ciclica di dati di processo nonché dalla trasmissione aciclica di allarmi, parametri e dati diagnostici. Il PROFIBUS, che consente con un protocollo di comunicazione la comunicazione veloce con le apparecchiature periferiche intelligenti decentrate (PROFIBUS DP) nonché la comunicazione e la contemporanea alimentazione d'energia per trasmettitori e attuatori (PROFIBUS PA), è predestinato proprio per questi compiti. Esso è semplice, robusto ed affidabile; può essere inoltre ampliato online con nuovi componenti decentrati ed essere impiegato sia in ambienti standard sia in aree a rischio d'esplosione. Integrazione di apparecchiature HART già installate Ridondanza Comunicazione fail-safe con PROFIsafe fino a SIL 3 secondo IEC Sincronizzazione oraria Marcatura temporale Il bus di campo PROFIBUS PA, sviluppato per il collegamento diretto di sensori e attuatori, viene integrato tramite un accoppiamento tra reti di tipo semplice o ridondante nel PROFIBUS DP. Con un accoppiamento tra reti di tipo semplice è possibile realizzare una struttura PROFIBUS PA lineare o ad albero, collegata ad una struttura PROFIBUS DP semplice o ridondante. Un livello più elevato di disponibilità è raggiunto con un accoppiamento tra reti di tipo ridondante in collegamento con una struttura lineare o ad albero. Una configurazione con accoppiamento tra reti di tipo ridondante e struttura ad anello è in grado di tollerare singoli errori come la caduta di un DP/PA-Coupler o l'interruzione del cavo di bus. 14 Tecnologia di bus di campo Safety Integrated

15 PROFIsafe la comunicazione PROFIBUS fail-safe Il profilo PROFIsafe viene implementato come strato software addizionale nelle apparecchiature e nei sistemi, senza che siano modificati i meccanismi di comunicazione standard di PROFIBUS. Con PROFIsafe i telegrammi vengono ampliati con informazioni addizionali, in base alle quali i partner di comunicazione PROFIsafe possono riconoscere e correggere errori di trasmissione come ritardi, errata sequenza, ripetizione, indirizzamento errato, perdita o alterazione di dati. Per questo in ogni nodo/partner della comunicazione sono implementate e controllate le seguenti misure per il riconoscimento di errori. Dati orientati alla sicurezza PROFIsafe- Layer Dati standard Dati orientati alla sicurezza PROFIsafe- Layer Dati standard La comunicazione PROFIsafe è conforme alle norme ed ai requisiti di sicurezza fino a SIL 3. Protocollo BUS standard Protocollo BUS standard Ulteriori informazioni Informazioni dettagliate su PROFIBUS e PROFIsafe si trovano in Internet all'indirizzo o nella brochure "PROFIBUS Il multitalento per la comunicazione nell'industria di processo" all'indirizzo: Dati standard e dati relativi alla sicurezza sono trasmessi mediante PROFIsafe tramite lo stesso cavo di bus. Una comunicazione esente da collisioni è possibile tramite un sistema di bus con componenti di rete indipendenti dai mezzi trasmissivi. Misura Errore Numero progressivo Timeout con conferma di riconoscimento Identificativo di unità emittente/ unità ricevente Salvaguardia dei dati CRC Ripetizione 4 Perdita 4 4 Inserimento Sequenza errata 4 Alterazione dei dati 4 Ritardo 4 Accoppiamento di segnalazioni relative alla sicurezza e segnalazioni standard (masquerade) Errore FIFO 4 Misure PROFIsafe per il riconoscimento di errori dei nodi/partner di comunicazione Tecnologia di bus di campo Safety Integrated 15

16 Flexible Modular Redundancy Sicurezza a costo ottimizzato grazie alla tolleranza agli errori scalabile e flessibile Caratteristica rimarchevole di Safety Integrated è la ridondanza modulare flessibile (Flexible Modular Redundancy, FMR). In dipendenza del compito di automazione e delle esigenze di sicurezza essa consente al progettista di definire separatamente il grado di ridondanza per i singoli livelli dell'architettura di automazione controllore, bus di campo e periferia I/O, in accordo con la strumentazione di campo. All'interno di un livello ogni componente è realizzabile in modo ridondante, anche con separazione fisica. Tutti i componenti soddisfano i requisiti del livello di sicurezza SIL 3. Potete pertanto realizzare architetture fault-tolerant su misura per singoli compiti, in grado di tollerare più errori contemporanei. Come mostrato sull'esempio di un impianto con periferia decentrata ET 200M, la somma dei compiti può dare come risultato un mix di diversi gradi di ridondanza all'interno di un livello dell'architettura (1oo1, 1oo2, 2oo3). La modellazione dell'affidabilità ha dimostrato che la Flexible Modular Redundancy di Siemens offre livelli di disponibilità più elevati delle comuni architetture ridondanti con struttura uniformemente doppia o tripla. Poiché FMR realizza la ridondanza solo dove è necessaria, sono possibili applicazioni di sicurezza più interessanti e più economiche rispetto a quelle con comuni architetture di ridondanza. Controllore S7 1oo1 LS Triple Simplex Dual 1oo2 Flow 2oo3 PT Flexible Modular Redundancy sull'esempio di una configurazione d'impianto fail-safe e fault-tolerant 16 Flexible Modular Redundancy

17 Varianti realizzative con FMR Generalmente tra tutti i livelli dell'architettura di un sistema relativo alla sicurezza sulla base di Safety Integrated si distinguono due varianti realizzative: Struttura monocanale, non ridondante Struttura ridondante, ad elevata disponibilità e fault-tolerant Nei singoli livelli dell'architettura (controllore, bus di campo, periferia I/O) avete, in funzione della periferia I/O impiegata (stazioni I/O remote ET 200M e ET 200S o apparecchiature PROFIBUS PA secondo il profilo 3.0) le alternative di progettazione rappresentate nella seguente tabella. Entrambe le varianti realizzative sono assai variabili e sono caratterizzate da una grande flessibilità di configurazione in riferimento alle diverse esigenze dei clienti. Funzioni standard e di sicurezza possono essere combinate in modo flessibile non solo nel campo della periferia I/O. Già a livello di controllore è possibile raggrupparle o separarle a scelta in un sistema. Si hanno inoltre le molteplici possibilità derivanti dall'impiego di Flexible Modular Redundancy. Struttura monocanale, non ridondante Struttura ridondante, ad elevata disponibilità e fault-tolerant Flexible Modular Redundancy a livello di unità o di apparecchiature Periferia decentrata con collegamento diretto al bus di campo Perifera decentrata Collegamento diretto al bus di campo AS 412F/ AS 414F/ AS 417F AS 412FH/ AS 414FH/ AS 417FH AS 412FH/ AS 414FH/ AS 417FH Unità F ET 200M Unità F e standard Unità standard ET 200M ET 200M ET 200S Unità F e standard DP/PA Link Unità F ET 200M Unità F e standard Unità standard ET 200M ET 200M ET 200M Ridondanza a livello di unità o di canali tramite più stazioni separate Active Field Splitter DP/PA Link PROFIBUS PA DP/PA Link con DP/PA coupler ridondanti PROFIBUS PA DP/PA Link con DP/PA coupler ridondanti PROFIBUS PA Unità F e standard ET 200S Active Field Distributors Y-Link PROFIBUS DP PROFIBUS PA Varianti realizzative per sistemi fail-safe sull'esempio di SIMATIC PCS 7 con controllori S7-400H Flexible Modular Redundancy 17

18 Panoramica delle varianti realizzative Struttura monocanale, non ridondante Controllore Bus di campo Periferia di processo Periferia I/O decentrata (I/O remoti) Collegamento diretto al bus (apparecchiature PA) Periferia I/O decentrata (I/O remoti) Collegamento diretto al bus (apparecchiature PA) Monocanale, con una CPU Un singolo ramo PROFIBUS DP monocanale con PROFIsafe Un singolo ramo PROFIBUS PA monocanale è collegato tramite un semplice accoppiamento tra reti con un ramo PROFIBUS DP monocanale; PROFIsafe è incluso Stazioni I/O remote equipaggiate uniformemente con unità standard o F (fail-safe) ET 200M e ET 200S nonché stazioni con equipaggiamento misto collegate ad un ramo PROFIBUS DP Singoli sensori/attuatori collegati ad un ramo PROFIBUS PA in struttura lineare o ad albero Struttura ridondante e fault-tolerant Controllore Bus di campo Periferia di processo Periferia I/O decentrata (I/O remoti) Collegamento diretto al bus (apparecchiature PA) Periferia I/O decentrata (I/O remoti) Collegamento diretto al bus (apparecchiature PA) Ad elevata disponibilità e fault-tolerant, equipaggiato con due CPU ridondanti Due rami PROFIBUS DP ridondanti con PROFIsafe Due rami PROFIBUS DP ridondanti vengono ridotti per Y-Link ad un ramo PROFIBUS DP monocanale; PROFIsafe è incluso Un singolo ramo PROFIBUS PA monocanale (struttura lineare/ad albero) è collegato tramite un semplice accoppiamento tra reti con due rami PROFIBUS DP ridondanti; PROFIsafe è incluso; impiegabile fino alla Zona 0 o 1 Un singolo ramo PROFIBUS PA monocanale (struttura lineare) è collegato tramite un Active Field Splitter (AFS) e un accoppiamento tra reti ridondante con due rami PROFIBUS DP ridondanti; PROFIsafe è incluso. Commutazione automatica del ramo PROFIBUS PA alla rispettiva parte attiva dell'accoppiatore tra reti ridondante per AFS; impiegabile fino alla Zona Ex 2 un anello PROFIBUS PA è collegato tramite un accoppiatore tra reti ridondante con due rami PROFIBUS DP ridondanti; PROFIsafe è incluso; impiegabile fino alla Zona Ex 2 Stazioni I/O ET 200M remote equipaggiate uniformemente con unità solo standard o solo F (fail-safe) e stazioni con equipaggiamento misto collegate insieme a due rami PROFIBUS ridondanti FMR possibile a livello di unità o di canali tramite più stazioni I/O remote separate Stazioni I/O ET 200S remote equipaggiate uniformemente con unità solo standard o solo F (fail-safe) e stazioni con equipaggiamento misto collegate via Y-Link a due rami PROFIBUS ridondanti Singoli sensori/attuatori collegati ad un ramo PROFIBUS PA in struttura lineare o ad albero; FMR possibile con il raggruppamento di singole apparecchiature in diversi rami PROFIBUS PA Singoli sensori/attuatori vengono integrati tramite max. 8 AFD con 4 connessioni per linee derivate resistenti a cortocircuito in un anello PROFIBUS PA con terminazione di bus automatica FMR possibile con il raggruppamento di singole apparecchiature su diversi AFD 18 Flexible Modular Redundancy

19 Controllori SIMATIC per applicazioni di processo fail-safe Per applicazioni critiche, nelle quali un'avaria può comportare pericolo per la vita delle persone, danni per l'impianto o per l'ambiente, vengono impiegati controllori SIMATIC fail-safe. In combinazione con le unità fail-safe F dei sistemi di periferia I/O decentrata ET 200 o con trasmettitori sicuri collegati direttamente tramite bus di campo, essi riconoscono sia errori nel processo sia errori interni e, in caso d'errore, pilotano automaticamente l'impianto in uno stato sicuro. I controllori SIMATIC S7-412FH, S7-414FH e S7-417FH sono predestinati alla realizzazione di applicazioni tecniche di sicurezza nell'automazione di processo. Essi hanno capacità multitasking, cioè più programmi possono girare contemporaneamente in una CPU - applicazioni BPCS (standard) come pure applicazioni orientate alla sicurezza. I programmi sono esenti da reciproche interferenze, ossia un errore in applicazioni BPCS non esercita alcuna influenza su applicazioni fail-safe e viceversa. Sono realizzabili anche task speciali con tempi di reazione assai brevi. Per applicazioni di sicurezza di minore complessità, ad es. per comandi di bruciatori, si possono impiegare anche controllori SIMATIC S7-300F. Questi controllori vengono altrimenti impiegati vantaggiosamente in applicazioni nell'industria manifatturiera. Tutti i controllori citati sono certificati dal TÜV e soddisfano i requisiti di sicurezza fino a SIL 3 secondo IEC Essi sono in grado di elaborare in parallelo funzioni BPCS e di sicurezza con una CPU. E' impedita un'influenza reciproca nell'elaborazione dal momento che i programmi relativi alla sicurezza e quelli BPCS sono rigorosamente separati tra loro e lo scambio dati si svolge attraverso speciali blocchi di conversione. Le funzioni di sicurezza vengono elaborate due volte in diverse parti di processore di una CPU con elaborazione ridondante differenziata dei comandi. Possibili errori sono riconosciuti dal sistema tramite il confronto finale dei risultati. Programmi di sicurezza che funzionano su diversi controllori di un impianto possono anche comunicare tra di loro in modo sicuro tramite il bus Industrial Ethernet dell'impianto. Possibili partner di comunicazione sono i controllori S7-400FH e S7-300F qui di seguito presentati. Flexible Modular Redundancy 19

20 Controllori S7-400FH e S7-300F Controllori S7-412FH, S7-414FH e S7-417FH I controllori S7-412FH, S7-414FH e S7-417FH si basano sull'hardware dei controllori S7-400H, ampliato con funzioni di sicurezza mediante il pacchetto software S7 F Systems. A seconda della configurazione essi possono funzionare come controllore monocanale (solo una CPU) o ad elevata disponibilità (con due CPU ridondanti). Nel contesto di SIMATIC PCS 7 i controllori sono disponibili come sistemi di automazione preassemblati e testati. Questi bundle di prodotti comprendono di regola componenti come telaio di montaggio, CPU, alimentatore, memoria di lavoro, Memory Card e interfaccia Industrial Ethernet. Essi sono disponibili in due varianti costruttive sotto i seguenti nomi di prodotto: AS 412F, AS 414F o AS 417F come Single Station con una CPU, fail-safe AS 412FH, AS 414FH o AS 417FH come Redundancy Station con due CPU ridondanti, fail-safe e fault-tolerant I sistemi FH ridondanti, che funzionano secondo il principio 1 su 2, consistono di due sistemi parziali strutturati in modo identico. Questi sono separati galvanicamente tra loro per l'ottimizzazione delle caratteristiche EMC e vengono sincronizzati tramite cavi LWL in fibra ottica. In caso d'errore avviene una commutazione in continuità dal sistema attivo al sistema di riserva. Entrambi i sistemi possono essere realizzati su un telaio di montaggio comune o separati fino ad una distanza di 10 km tra loro. La separazione spaziale comporta un margine addizionale di sicurezza in caso di eventi esterni estremi nell'ambiente locale, come ad es. un incendio. La ridondanza dei sistemi FH serve solamente all'aumento della disponibilità. Essa è irrilevante per l'elaborazione delle funzioni di sicurezza e per il relativo riconoscimento degli errori. Ulteriori informazioni si trovano in Internet all'indirizzo: Controllori SIMATIC S7-300F I controllori SIMATIC S7-300F sono assai robusti e compatti. Essi sono offerti solo in una variante strutturale monocanale con una CPU. Controllori ad elevata disponibilità con CPU ridondanti non sono disponibili in questa serie costruttiva. Controllori SIMATIC S7-300F Attraverso la combinazione dei due tipi di CPU S7-315F e S7-317F con diverse interfacce di bus (DP o PN/DP) risulta una gamma di prodotti comprendente 4 controllori, che è ora completata verso l'alto dal più potente controllore S7-319F-3 PN/DP: S7-315F-2 DP S7-315F-2 PN/DP S7-317F-2 DP S7-317F-2 PN/DP S7-319F-3 PN/DP I controllori con CPU S7-315F-2 DP o S7-317F-2 DP sono progettati esclusivamente per la comunicazione tramite bus di campo PROFIBUS DP. I controllori con CPU S7-315F-2PN/DP, S7-317F-2 PN/DP o S7-319F-3 PN/DP supportano inoltre lo standard PROFINET già affermatosi nell'automazione manifatturiera. E' possibile ampliare centralmente le CPU S7-300F con le unità fail-safe F del sistema di periferia I/O ET 200M. Un ampliamento decentrato è possibile mediante stazioni I/O remote e unità/moduli F dei sistemi di periferia I/O ET 200M, ET 200S, ET 200pro e ET 200eco. Ulteriori informazioni si trovano in Internet all'indirizzo: 20 Flexible Modular Redundancy

PCS7 PROCESS CONTROL FOR SITE EMISSION CONTAINMENT

PCS7 PROCESS CONTROL FOR SITE EMISSION CONTAINMENT P.M.S. S.r.l. Via Migliara 46 n 6 04010 B.go S.Donato Sabaudia (LT) Tel. 0773.56281 Fax 0773.50490 Email info@pmstecnoelectric.it PROGETTO: PCS7 PROCESS CONTROL FOR SITE EMISSION CONTAINMENT Dalla richiesta

Dettagli

Parametrizzazione, progettazione e visualizzazione con SIRIUS

Parametrizzazione, progettazione e visualizzazione con SIRIUS Parametrizzazione, progettazione e visualizzazione con SIRIUS /2 Introduzione /5 Soft Starter ES /8 Biblioteca di blocchi softstarter SIRIUS RW44 per SIMATIC PCS 7 /10 Motor Starter ES /1 Biblioteca di

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI s.d.i. automazione industriale ha fornito e messo in servizio nell anno 2003 il sistema di controllo

Dettagli

Processi di riscaldamento industriali altamente precisi ed efficienti. Heating Control System per il comando di carichi ohmici SIPLUS HCS

Processi di riscaldamento industriali altamente precisi ed efficienti. Heating Control System per il comando di carichi ohmici SIPLUS HCS Processi di riscaldamento industriali altamente precisi ed efficienti Heating Control System per il comando di carichi ohmici SIPLUS HCS Answers for industry. SIPLUS HCS la risposta alle esigenze termiche

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version Sistemi di Rivelazione Incendio FAS-420-TM rivelatori di fumo ad FAS-420-TM rivelatori di fumo ad Per il collegamento alle centrali di rivelazione incendio FPA 5000 ed FPA 1200 con tecnologia LSN improved

Dettagli

Siemens AG 2008. SIMATIC PDM Il Process Device Manager

Siemens AG 2008. SIMATIC PDM Il Process Device Manager Il Process Device Manager Lo strumento ideale per l'engineering, la parametrizzazione, la messa in servizio, la diagnostica e il service Brochure Aprile 2008 Software www.siemens.com/simatic-pdm Process

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

Il sistema di accumulo di energia modulare per un'alimentazione di energia affidabile

Il sistema di accumulo di energia modulare per un'alimentazione di energia affidabile Totally Integrated Power SIESTORAGE Il sistema di accumulo di energia modulare per un'alimentazione di energia affidabile www.siemens.com/siestorage Totally Integrated Power (TIP) Portiamo la corrente

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Sistemi di Rivelazione Incendio FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Per il collegamento a centrali di rivelazione incendio

Dettagli

Guida alle FM 35x. Siemens S.p.A. I IA AS PLC

Guida alle FM 35x. Siemens S.p.A. I IA AS PLC . Guida alle FM 35x. 1 ... 1 Guida alle FM 35x.... 1 Tipologie d Encoder... 4 Acquisizione degli encoder con S7-300 e S7-400.... 4 Conteggio e misura.... 6 Modalità di conteggio... 6 Posizionamento con

Dettagli

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE Le apparecchiature di questa serie, sono frutto di una lunga esperienza maturata nel settore dei gruppi di continuità oltre che in questo specifico. La tecnologia on-line doppia conversione, assicura la

Dettagli

= 1/ 2 costi energetici

= 1/ 2 costi energetici + = 1/ 2 costi energetici Azionamenti ad alta efficienza energetica Answers for industry. Costi infrastrutture: 7,5 % Costi parco veicoli: 20 % Costi IT: 25 % I fatti parlano da soli: Negli impianti industriali

Dettagli

Maggiore produttività second e maggiore line efficienza energetica per le vostre lavorazioni. 01_1 st Headline_36 pt/14.4 mm

Maggiore produttività second e maggiore line efficienza energetica per le vostre lavorazioni. 01_1 st Headline_36 pt/14.4 mm Maggiore produttività second e maggiore line efficienza energetica per le vostre lavorazioni 01_1 st Headline_36 pt/14.4 mm 2 Migliorate l efficienza della vostra macchina utensile La pressione della concorrenza

Dettagli

SIMATIC S7. Primi passi ed esercitazioni con STEP 7. Benvenuti in STEP 7, Contenuto. Introduzione a STEP 7 1

SIMATIC S7. Primi passi ed esercitazioni con STEP 7. Benvenuti in STEP 7, Contenuto. Introduzione a STEP 7 1 s SIMATIC S7 Primi passi ed esercitazioni con STEP 7 Getting Started Benvenuti in STEP 7, Contenuto Introduzione a STEP 7 1 SIMATIC Manager 2 Programmazione con nomi simbolici 3 Creazione di un programma

Dettagli

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO VIDEO SMA : I SISTEMI OFF GRID LE SOLUZIONI PER LA GESTIONE DELL ENERGIA Sistema per impianti off grid: La soluzione per impianti non connessi alla rete Sistema

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM Barriera optoelettronica di misurazione LGM Misurare con intelligenza - nuove dei materiali in tutti i mercati La nuova Serie LGM di

Dettagli

ABB i-bus KNX Accoppiatore di linea LK/S 4.2 Manuale del prodotto

ABB i-bus KNX Accoppiatore di linea LK/S 4.2 Manuale del prodotto Accoppiatore di linea LK/S 4.2 Manuale del prodotto Indice Indice Pagina 1 Generale... 3 1.1 Uso del manuale del prodotto...3 1.1.1 Struttura del manuale del prodotto...3 1.1.2 Note...4 1.2 Panoramica

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Il regolatore semaforico Hydra nasce nel 1998 per iniziativa di CTS Engineering. Ottenute le necessarie certificazioni, già dalla prima installazione Hydra mostra sicurezza ed affidabilità, dando avvio

Dettagli

SOFTWARE QUADRISTICA UTILIZZATORI ENERGIE DISTRIBUZIONE

SOFTWARE QUADRISTICA UTILIZZATORI ENERGIE DISTRIBUZIONE Company Profile SOFTWARE UTILIZZATORI QUADRISTICA ENERGIE DISTRIBUZIONE IL VALORE DELL ENERGIA Il corpo umano ci ispira costantemente ad una continua ricerca dell impianto perfetto, partendo dall idea,

Dettagli

Documentazione didattica SCE per una soluzione di automazione omogenea Totally Integrated Automation (TIA)

Documentazione didattica SCE per una soluzione di automazione omogenea Totally Integrated Automation (TIA) Documentazione didattica SCE per una soluzione di automazione omogenea Totally Integrated Automation (TIA) Siemens Automation Cooperates with Education Modulo TIA Portal 020-011 Avvio alla programmazione

Dettagli

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio 2 Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Il vostro sistema per la comunicazione al pubblico di facile

Dettagli

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000 SIATIC F 351 Getting Started Edizione 02/2000 Le presenti informazioni guidano l utente, sulla base di un esempio concreto articolato in cinque fasi, nell esecuzione della messa in servizio fino ad ottenere

Dettagli

PCS 7 7.2 2010 SIMATIC PCS

PCS 7 7.2 2010 SIMATIC PCS Soluzioni di migrazione con il sistema di controllo di processo SIMATIC PCS 7 Catalogo ST PCS 7.2 Settembre 2010 SIMATIC PCS 7 Answers for industry. Cataloghi correlati SIMATIC ST PCS 7 Sistema di cintrollo

Dettagli

Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099

Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099 Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099 Misure precise e affidabili in applicazioni ad alta temperatura, come il trattamento termico e i processi di combustione Materiali ceramici

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

UNIVERSITA DI PALERMO

UNIVERSITA DI PALERMO PILLAR OBIETTIVO SPECIFICO MASTER CALL CALL INDUSTRIAL LEADERSHIP LEADERSHIP IN ENABLING AND INDUSTRIAL TECHNOLOGIES (LEIT) H2020-SPIRE-2014-2015 - CALL FOR SPIRE - SUSTAINABLE PROCESS INDUSTRIES H2020-SPIRE-2014

Dettagli

Controllori a Logica Programmabile. Cos è un PLC? Cenni storici. Cenni storici. Cenni storici. Definizione dallo Standard IEC 61131

Controllori a Logica Programmabile. Cos è un PLC? Cenni storici. Cenni storici. Cenni storici. Definizione dallo Standard IEC 61131 Controllori a Logica mabile Nella presente lezione vedremo le caratteristiche principali del controllore a logica programmabile (in inglese, mable Logic Controller, o PLC). In particolare, ci soffermeremo

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis 2 Intervento immediato con Bosch Intelligent Video Analysis Indipendentemente da quante telecamere il sistema utilizza, la sorveglianza

Dettagli

Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount

Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount Bollettino tecnico Gennaio 2013 00813-0102-4952, Rev. DC Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount Design non intrusivo per una misura di temperatura facile e veloce in applicazioni su tubazioni Sensori

Dettagli

SIMATIC WinCC Runtime Professional ARCHITETTURE. Versione 1.0 03/2014

SIMATIC WinCC Runtime Professional ARCHITETTURE. Versione 1.0 03/2014 SIMATIC WinCC Runtime Professional V13 ARCHITETTURE Ronald Lange (Inventor 2011) TIA Portal: Automation Software that Fits Together As Perfectly As Lego Blocks Versione 1.0 03/2014 - Architetture Novità

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni

Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni PANORAMICA Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni Flessibilità, regolazione su richiesta ed efficienza energetica con i sistemi di climatizzazione ad acqua per interni di Swegon www.swegon.com

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI Settore Industria e Artigianato Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Nell indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica sono confluiti gli indirizzi del previgente ordinamento

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Safety Integrated per utenti non esperti SINAMICS. Convertitore SINAMICS G Safety Integrated per utenti non esperti

Safety Integrated per utenti non esperti SINAMICS. Convertitore SINAMICS G Safety Integrated per utenti non esperti Rischi e pericoli negli impianti e nelle macchine 1 Azionamenti con "Safety Integrated" nell'applicazione 2 SINAMICS Convertitore SINAMICS G Safety Integrated per utenti non esperti Panoramica delle funzioni

Dettagli

04/2004 A5E00264164-01

04/2004 A5E00264164-01 Prefazione SIMATIC Premesse Descrizione del compito SM331; AI 8 x 12 Bit Struttura meccanica dell impianto di esempio Collegamento elettrico Getting Started Parte2: Tensione e PT100 Progettazione con SIMATIC

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Contenuto Sunny Central Communication Controller è un componente integrale dell inverter centrale che stabilisce il collegamento tra l inverter

Dettagli

Ridondante Modulare Affidabile

Ridondante Modulare Affidabile Ridondante Modulare Affidabile Provata efficacia in decine di migliaia di occasioni Dal 1988 sul mercato, i sistemi di chiusura Paxos system e Paxos compact proteggono oggi in tutto il mondo valori per

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof.

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof. Interfacce di Comunicazione Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica I semestre 03/04 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ 2 Trasmissione

Dettagli

Controllo industriale SE-609

Controllo industriale SE-609 Controllo industriale SE-609 Controllo e visualizzazione uniti come soluzione per l automazione con comandi mediante touch Controlli industriali all avanguardia per impianti per il trattamento termico

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

CUT 20 P CUT 30 P GFAC_CUT 20P_30P_Brochure.indd 1 17.9.2009 9:29:45

CUT 20 P CUT 30 P GFAC_CUT 20P_30P_Brochure.indd 1 17.9.2009 9:29:45 CUT 20 P CUT 30 P UNA SOLUZIONE COMPLETA PRONTA ALL USO 2 Sommario Highlights Struttura meccanica Sistema filo Generatore e Tecnologia Unità di comando GF AgieCharmilles 4 6 8 12 16 18 CUT 20 P CUT 30

Dettagli

Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico

Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico Acqua. Calda. Gratis. Questa è la visione di Solcrafte per il futuro. La tendenza in aumento ininterrotto, dei

Dettagli

Emerson Process Management S.r.l. Centro di Formazione Via Montello, 71/73 20038 Seregno (Milano) Tel. +39-0362-2285.1 Fax +39-0362-243655 Web

Emerson Process Management S.r.l. Centro di Formazione Via Montello, 71/73 20038 Seregno (Milano) Tel. +39-0362-2285.1 Fax +39-0362-243655 Web Centro di Formazione Via Montello, 71/73 20038 Seregno (Milano) Tel. +39-0362-2285.1 Fax +39-0362-243655 Web www.emersonprocess.it Email info.it@emerson.com INDICE STRUMENTAZIONE Misure Measurement Products

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Integrazione. Ecad. Mcad. Ecad - MENTOR GRAPHICS

Integrazione. Ecad. Mcad. Ecad - MENTOR GRAPHICS Integrazione Ecad Mcad Ecad - MENTOR GRAPHICS MENTOR GRAPHICS - PADS La crescente complessità del mercato della progettazione elettronica impone l esigenza di realizzare prodotti di dimensioni sempre più

Dettagli

MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN

MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN Sistemi di Rivelazione Incendio MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN Proprietà del rivelatore adatte all'utilizzo in ambienti interni Regolazione

Dettagli

Manuale di Istruzioni. HI 931002 Simulatore 4-20 ma

Manuale di Istruzioni. HI 931002 Simulatore 4-20 ma Manuale di Istruzioni HI 931002 Simulatore 4-20 ma w w w. h a n n a. i t Gentile Cliente, grazie di aver scelto un prodotto Hanna Instruments. Legga attentamente questo manuale prima di utilizzare la strumentazione,

Dettagli

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Diagramma di selezione VF KEYF VF KEYF1 VF KEYF2 VF KEYF3 VF KEYF7 VF KEYF AZIONATORI UNITA DI CONTATTO 1 2 21 22 2NO+1NC FD FP

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI La caratteristica delle trasmissioni digitali è " tutto o niente ": o il segnale è sufficiente, e quindi si riceve l'immagine, oppure è insufficiente, e allora l'immagine non c'è affatto. Non c'è quel

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI FUNZIONANTE SU RETE LonWorks (ANSI/EIA 709, EN 14908) E CONFORME ALLE DIRETTIVE LonMark DI INTEROPERABILITA.

SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI FUNZIONANTE SU RETE LonWorks (ANSI/EIA 709, EN 14908) E CONFORME ALLE DIRETTIVE LonMark DI INTEROPERABILITA. APICE s.r.l. SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI FUNZIONANTE SU RETE LonWorks (ANSI/EIA 709, EN 14908) E CONFORME ALLE DIRETTIVE LonMark DI INTEROPERABILITA. Descrizione del sistema Luglio 2006 SISTEMA DI CONTROLLO

Dettagli

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO LA PROTEZIONE DELLE CONDUTTURE CONTRO LE SOVRACORRENTI DEFINIZIONI NORMA CEI 64-8/2 TIPOLOGIE DI SOVRACORRENTI + ESEMPI SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO DISPOSITIVI DI PROTEZIONE

Dettagli

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA RTC REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE IN BASSA TENSIONE DELL AZIENDA PUBBLISERVIZI BRUNICO INDICE 1. Scopo 3 2. Campo di applicazione

Dettagli

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Enterprise Content Management vi semplifica la vita Enterprise-Content-Management Gestione dei documenti Archiviazione Workflow www.elo.com Karl Heinz

Dettagli

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A 443 00 49960 443 00 49961 443 00 49366 443 00 49630 443 00 49963 443 00 49964 443 00 49965 976-12 V 2250 A AVVIATORE 976 C-CARICATORE AUTOM. 220V/RICAMBIO 918 BATT-BATTERIA 12 V 2250 A/RICAMBIO 955 CAVO

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

INDUSTRY PROCESS AND AUTOMATION SOLUTIONS. Lo strumento universale per la messa in esercizio e la diagnosi

INDUSTRY PROCESS AND AUTOMATION SOLUTIONS. Lo strumento universale per la messa in esercizio e la diagnosi Con Vplus, BONFIGLIOLI VECTRON offre uno strumento per la messa in esercizio, la parametrizzazione, il comando e la manutenzione. VPlus consente di generare, documentare e salvare le impostazioni dei parametri.

Dettagli

SCHEDA TECNICA ONLINE. FLOWSIC100 Process DISPOSITIVI DI MISURA DEL FLUSSO DELLA MASSA

SCHEDA TECNICA ONLINE. FLOWSIC100 Process DISPOSITIVI DI MISURA DEL FLUSSO DELLA MASSA SCHE TECNIC ONLINE ISPOSITIVI I MISUR EL FLUSSO ELL MSS B C E F H I J K L M N O P Q R S T ISPOSITIVI I MISUR EL FLUSSO ELL MSS Informazioni per l'ordine FLUSSO VOLUMETRICO FFIBILE N PROCESSI Tipo ulteriori

Dettagli

Automatizzazione Erhardt + Abt verniciatura di alberi motore dell' assale posteriore con KUKA KR 16

Automatizzazione Erhardt + Abt verniciatura di alberi motore dell' assale posteriore con KUKA KR 16 Automatizzazione Erhardt + Abt verniciatura di alberi motore dell' assale posteriore con KUKA KR 16 Dal 1997, anno della sua fondazione, la Erhardt + Abt Automatisierungstechnik GmbH ha finora installato

Dettagli

Informatica. Scopo della lezione

Informatica. Scopo della lezione 1 Informatica per laurea diarea non informatica LEZIONE 1 - Cos è l informatica 2 Scopo della lezione Introdurre le nozioni base della materia Definire le differenze tra hardware e software Individuare

Dettagli

SCHEDA TECNICA GRUNDFOS MAGNA, UPE. Circolatori Serie 2000

SCHEDA TECNICA GRUNDFOS MAGNA, UPE. Circolatori Serie 2000 SCEDA TECNICA GRUNDFOS MAGNA, UPE Circolatori Serie Indice Dati relativi ai prodotti MAGNA e UPE 3 Gamma di utilizzo 3 Caratteristiche dei prodotti 3 Vantaggi 3 Applicazioni 3 Impianti di riscaldamento

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

The Future Starts Now. Termometri portatili

The Future Starts Now. Termometri portatili Termometri portatili Temp 70 RTD Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD 0,01 C da -99,99 a +99,99 C 0,1 C da -200,0 a +999,9 C Temp 7 RTD Basic Per sonde Pt100 RTD 0,1 C da -99,9 a +199,9 C 1 C da

Dettagli

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Trasmissioni a cinghia dentata CLASSICA INDICE Trasmissione a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Pag. Cinghie dentate CLASSICE

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX

AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX ADATTATO PER QUALSIASI APPLICAZIONE DISPOSITIVI PORTATILI DI PEPPERL+FUCHS SICUREZZA INTRINSECA I lettori

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco

domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m ista rappresenta l'alternativa economica per molte possibilità applicative. Essendo un contatore

Dettagli

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA Dell Smart-UPS 100 000 VA 0 V Protezione interattiva avanzata dell'alimentazione per server e apparecchiature di rete Affidabile. Razionale. Efficiente. Gestibile. Dell Smart-UPS, è l'ups progettato da

Dettagli

Una soluzione sempre pronta a magazzino: Service e parti di ricambio KSB

Una soluzione sempre pronta a magazzino: Service e parti di ricambio KSB La nostra tecnologia. Il vostro successo. Pompe n Valvole n Service Una soluzione sempre pronta a magazzino: Service e parti di ricambio KSB 02 Introduzione Rapidi, affidabili e competenti da oltre 140

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Le Armoniche INTRODUZIONE RIFASAMENTO DEI TRASFORMATORI - MT / BT

Le Armoniche INTRODUZIONE RIFASAMENTO DEI TRASFORMATORI - MT / BT Le Armoniche INTRODUZIONE Data una grandezza sinusoidale (fondamentale) si definisce armonica una grandezza sinusoidale di frequenza multipla. L ordine dell armonica è il rapporto tra la sua frequenza

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Livelli Soglie Pressione 2 VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Indice Indice 1 Descrizione dell'apparecchio...4 1.1 Struttura...

Dettagli

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione.

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. COMPETENZE MINIME- INDIRIZZO : ELETTROTECNICA ED AUTOMAZIONE 1) CORSO ORDINARIO Disciplina: ELETTROTECNICA

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

FAQ. 1 Quali sono le differenze con un accesso telefonico?

FAQ. 1 Quali sono le differenze con un accesso telefonico? FAQ 1. Quali sono le differenze con un accesso telefonico? 2. Quali sono le differenze con un collegamento DSL? 3. Funziona come un collegamento Satellitare? 4. Fastalp utilizza la tecnologia wifi (802.11)?

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli