Acquisto prima casa: agevolazioni fiscali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Acquisto prima casa: agevolazioni fiscali"

Transcript

1 A cura di Tamer Favali, Segretario Spi Cgil Emilia-Romagna Roberta Lorenzoni Dip. Previdenza Spi Cgil Emilia-Romagna CASA Agevolazioni, Ici, ristrutturazioni Detrazioni per affitto e acquisto elettrodomestici e frigoriferi Questo inserto non esaurisce completamente il vasto tema sulla casa, ma riassume (almeno per la parte fiscale) le norme che riguardano in particolare la prima casa, o casa di abitazione, di proprietà, la casa in affitto ed altre disposizioni ad essa correlate. Molte delle norme che riguardano le agevolazioni fiscali sono state introdotte dai governi di centro-sinistra anche a seguito dei confronti con le Organizzazioni Sindacali, e poi prorogate dall attuale governo. Acquisto prima casa: agevolazioni fiscali L agevolazione riguarda la riduzione dell Iva o dell imposta di registro ed ipocatastale. Per il contratto di compravendita tra venditore e acquirente entrambi privati: 3% di imposta di registro, oltre all imposta ipotecaria e catastale nella misura fissa di 168 euro per ogni imposta. Per il contratto di compravendita tra ditta e acquirente privato: 4% Iva per l acquisto della una prima casa; pagamento dell imposta ipotecaria e di quella catastale nella misura fissa di 168 euro per ogni imposta.

2 2 Per beneficiare delle agevolazioni di cui sopra, l alloggio deve essere un unità abitativa, ovviamente non abusiva, avente caratteristiche non di lusso. Usufruiscono delle agevolazioni anche l acquisto delle pertinenze di categoria C2 (cantine e soffitte), C6 (rimessa o box auto) e C7 (tettoia o posti auto) nella misura di una sola agevolazione per categoria (es: una sola cantina, un solo garage, ecc..). L agevolazione spetta all acquirente persona fisica che acquista l immobile nel Comune di residenza o, se diverso, in quello dove lavora o svolge la propria attività. Al momento dell acquisto l acquirente deve dichiarare di non essere titolare, né esclusivo, né in comunione con il coniuge, di diritti di proprietà, uso, abitazione di altra casa idonea ad abitazione nello stesso comune dove si richiede l agevolazione; deve dichiarare inoltre di non essere titolare neppure per quote, su tutto il territorio nazionale, dei diritti di proprietà, usufrutto, uso, abitazione e nuda proprietà su casa di abitazione acquistata dallo stesso o dal coniuge con le agevolazioni prima casa. L agevolazione spetta anche se la persona fisica che l acquista cede l uso dell immobile ad un familiare. Dal 1 gennaio 1999 coloro che vendono (o cedono a titolo gratuito) l abitazione acquistata con le agevolazioni prima casa e che, entro un anno, riacquistano un altra abitazione (solo a titolo oneroso) con i requisiti prima casa, beneficiano di un credito di imposta, pari all imposta pagata sul primo acquisto che non può comunque eccedere l ammontare dell imposta dovuta sul nuovo acquisto. Le agevolazioni sono soggette a controlli e, in alcuni casi, si possono perdere (ad esempio: vendita o donazione dell immobile prima che siano trascorsi 5 anni dall acquisto o mancato trasferimento della residenza entro 18 mesi dall acquisto,salvo alcune eccezioni). E possibile detrarre dall IRPEF il 19% degli oneri sostenuti per i compensi corrisposti agli intermediari immobiliari per l acquisto dell abitazione principale. L importo complessivo su cui calcolare la detrazione non può superare i euro e la possibilità di portare in detrazione questa spesa si esaurisce in un unico periodo di imposta. Il reddito prodotto dall abitazione principale è esente da IRPEF e dalle relative addizionali. ICI sulla prima casa A partire dall anno 2008, l immobile adibito ad abitazione principale è stato esentato dal pagamento dell ICI (Imposta Comunale sugli Immobili), ad eccezione degli immobili appartenenti alle categorie: A/1 (abitazioni di tipo signorile), A/8 (ville), A/9 (castelli e palazzi importanti), ai quali, tuttavia, continua ad applicarsi la detrazione di base prevista dal Decreto Legislativo istitutivo dell ICI. Per ottenere l esenzione è necessario che il soggetto tenuto al versamento dell ICI sia persona fisica che possiede l immobile a titolo di proprietà o altro diritto reale. Per abitazione principale si intende quella in cui il contribuente (proprietario, usufruttuario o titolare di altro diritto reale) ed i suoi familiari dimorano abitualmente e che in genere si identifica con quella di residenza anagrafica. L esenzione si estende anche alle pertinenze della prima casa (cantina, garage, ecc..), nei limiti eventualmente stabiliti nel regolamento comunale. L esenzione va, inoltre, riconosciuta a tutte le unità immobiliari che il Comune, con regolamento vigente alla data di entrata in vigore del decreto-legge che ha previsto l esenzione, ha assimilato alle abitazioni principali. Usufruiscono dell esenzione ICI anche: la ex casa coniugale, gli immobili delle cooperative edilizie a proprietà indivisa e degli Istituti autonomi per le case popolari.

3 3 Detrazione fiscale per interessi passivi sui mutui Per i mutui stipulati dall 1/1/93, le detrazioni sono concesse solo per l acquisto dell abitazione principale. Dal 1 gennaio 2008 l importo massimo complessivo degli interessi passivi che derivano da mutui finalizzati all acquisto dell abitazione principale, sul quale è possibile calcolare la detrazione di imposta del 19% è pari a euro (prima era 3.615,20 euro). Pertanto, a partire dalla dichiarazione 2009 la detrazione massima è pari a 760 euro (19% di 4.000). La spesa massima detraibile deve essere riferita complessivamente a tutti gli intestatari ed eventualmente a più contratti stipulati per l acquisto. La detrazione deve essere calcolata solo sul costo di acquisto dell immobile (somma del prezzo di acquisto, delle spese notarili e degli altri oneri accessori). La detrazione del 19% spetta a condizione che: l immobile sia adibito ad abitazione principale entro un anno dall acquisto; l acquisto dell immobile avvenga entro un anno antecedente o successivo alla stipulazione del contratto di mutuo ipotecario. Dal 2001 la detrazione spetta anche: dalla data in cui l immobile è adibito ad abitazione principale e comunque entro 2 anni dall acquisto, se l immobile è oggetto di lavori di ristrutturazione edilizia; nel caso di acquisto di un immobile locato se, entro tre mesi dall acquisto, l acquirente notifica al locatario l atto di sfratto per finita locazione e se, entro un anno dal rilascio, l immobile è adibito ad abitazione principale; al contribuente acquirente e intestatario del contratto di mutuo, anche se l immobile viene adibito ad abitazione principale di un familiare; se il contribuente trasferisce la propria dimora per motivi di lavoro o in Istituti di ricovero o sanitari, a condizione che l immobile non sia affittato. Per i mutui stipulati negli anni 1991 e 1992, le detrazioni spettano per l acquisto di abitazione anche diversa da quella principale. L importo massimo di spesa cui applicare la detrazione è per ciascun intestatario del mutuo di euro se si tratta di abitazione principale, e di 2.065,83 euro se si tratta di altra abitazione. In quest ultimo caso la detrazione non spetta se il tetto massimo di spesa è stato raggiunto dai costi relativi ad altro mutuo ipotecario per l acquisto dell abitazione principale. Per i mutui stipulati in anni anteriori al 1991, le detrazioni spettano anche per l acquisto di immobile non abitativo con un limite massimo di spesa di 2.065,83 euro per ogni intestatario. Chi stipula un mutuo per la costruzione della casa di abitazione può usufruire della detrazione del 19% su un importo massimo di spesa per interessi passivi ed oneri accessori di 2.582,28 euro. La condizione richiesta è che il contratto di mutuo, intestato al proprietario dell immobile, sia stato stipulato nei 6 mesi antecedenti o nei 18 successivi all inizio dei lavori di costruzione.

4 4 Agevolazioni per le spese di ristrutturazione edilizia Fino al 31/12/2011 (il disegno di legge finanziaria per l anno 2010 contiene una norma che prevede la proroga a tutto il 2012: dovrà essere accolta dal Parlamento) è possibile fruire della detrazione d imposta per i lavori di recupero del patrimonio edilizio per una quota pari al 36% delle spese sostenute. Le principali condizioni e i limiti per fruire della detrazione sono: Il limite massimo di spesa sul quale calcolare la detrazione è di euro e, a partire dal 1 ottobre 2006, detto ammontare è riferito alla singola unità abitativa e non ai singoli cointestatari; la percentuale d imposta, sempre dal 1 ottobre 2006, è del 36%; la detrazione deve essere ripartita in 10 anni. Tuttavia, per gli interventi effettuati da soggetti anziani, di età non inferiore rispettivamente a 75 e 80 anni, proprietari o titolari di un diritto reale sull immobile oggetto dell intervento, la detrazione può essere ripartita in 5 o 3 rate annuali di pari importo ; nel caso gli interventi consistano nella prosecuzione di interventi relativi alla stessa unità immobiliare iniziati dopo il 1 gennaio 2002, ai fini del computo del limite massimo delle spese detraibili ( euro) occorre tener conto delle spese già sostenute; l impresa che esegue i lavori deve evidenziare in fattura in maniera distinta il costo della manodopera utilizzata. Fino al 31/12/2011 si applica anche l aliquota Iva agevolata del 10% per le prestazioni di servizi riguardanti gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria realizzati sugli immobili a prevalente destinazione abitativa privata fatturate dal 1 gennaio 2008 (solo da tale data perché la disposizione era contenuta nella ultima finanziaria del Governo Prodi per l anno 2008). Nel disegno di legge finanziaria per l anno 2010, è contenuta una norma che prevede di rendere permanente tale aliquota agevolata, quindi senza più necessità di conferma annuale. Ci si augura che venga approvata. E prevista anche una detrazione d imposta all acquisto di immobili ristrutturati da imprese di costruzione e ristrutturazione o da cooperative, purché la ristrutturazione avvenga entro il 31/12/2011 e l acquisto entro il 30/6/2012 (la finanziaria per il 2010 propone la proroga dei termini rispettivamente al 31/12/2012 ed al 30/6/2013). I lavori per i quali spettano le agevolazioni fiscali di cui sopra sono quelli previsti dall articolo 3 del Testo unico in materia edilizia, approvato con D.P.R. n. 380/1978. In particolare, la detrazione IRPEF riguarda le spese sostenute per eseguire gli interventi di manutenzione straordinaria, le opere di restauro e risanamento conservativo ed i lavori di ristrutturazione edilizia per i singoli appartamenti e per gli immobili condominiali. Gli interventi di manutenzione ordinaria sono ammessi all agevolazione IRPEF solo se riguardano le parti comuni di edifici residenziali.

5 5 Tra le spese per le quali compete la detrazione sono comprese: l eliminazione di barriere architettoniche, aventi ad oggetto ascensori e montacarichi; la realizzazione di ogni strumento, anche di tecnologia più avanzata, adatto a favorire la mobilità interna ed esterna all abitazione per le persone portatrici di handicap gravi, ai sensi dell articolo 3 della legge n. 104/1992; l adozione di misure finalizzate alla sicurezza contro atti illeciti da parte di terzi; l esecuzione di opere volte ad evitare gli infortuni domestici. Adempimenti per fruire della detrazione: Prima dell inizio dei lavori è necessario inviare, con raccomandata, la comunicazione di inizio lavori, su apposito modulo, all Agenzia delle Entrate Centro operativo di Pescara. Contestualmente, sempre con raccomandata A.R., i soggetti interessati devono inviare una comunicazione all ASL competente per territorio. Infine, le spese detraibili debbono essere pagate tramite bonifico bancario o postale, da cui risulti la causale ed i dati fiscali di chi paga e di chi riceve. Detrazioni IRPEF per la riqualificazione energetica degli edifici Fino al 2010 (salvo ulteriori proroghe) è prevista una detrazione del 55% per i contribuenti che effettuano interventi di riqualificazione energetica di edifici già esistenti. Le agevolazioni (in misura pari al 55% delle spese sostenute dal contribuente) spettano per: interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti, che consentono un risparmio annuo di fabbisogno di energia per la climatizzazione invernale in misura non inferiore al 20% rispetto ai valori riportati in apposita tabella. Il valore massimo della detrazione è pari a euro; interventi su edifici esistenti, parti di essi o unità immobiliari, riguardanti strutture opache verticali, strutture opache orizzontali (coperture e pavimenti), finestre comprensive di infissi, fino ad un valore massimo della detrazione di euro; installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda per usi domestici o industriali e per la copertura del fabbisogno di acqua calda in piscine, strutture sportive, case di ricovero e cura, istituti scolastici e università. Il valore massimo della detrazione è di euro; interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con contestuale messa a punto del sistema di distribuzione, fino ad un valore massimo di euro. Dal 2008 tale disposizione si applica anche alle spese relative alla sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con pompe di calore ad alta efficienza e con impianti geotermici a bassa entalpia.

6 6 Le detrazioni possono essere ripartite: in 3 quote annuali di pari importo, per le spese sostenute nel 2007; in minimo 3 e massimo 10 quote annuali (a scelta) di pari importo, per le spese sostenute nel 2008; in 5 rate annuali di pari importo, per le spese sostenute dal Per fruire dell agevolazione occorre trasmettere apposita documentazione all ENEA, documentazione che un recentissimo decreto Ministeriale ha modificato e semplificato, abolendo in particolare l obbligo di allegare l asseverazione di un tecnico abilitato attestante la rispondenza dell intervento ai requisiti richiesti. Il pagamento deve essere effettuato con bonifico bancario o postale. La detrazione del 55% non è cumulabile con altre agevolazioni fiscali previste per i medesimi interventi, come ad esempio la detrazione del 36%. Detrazioni IRPEF per contratti di affitto Detrazione d imposta per gli inquilini a basso reddito E prevista una detrazione per chi sostiene le spese dell affitto per la casa adibita ad abitazione principale ed, in particolare, spetta ai soggetti titolari di un contratto di locazione ai sensi della legge n. 431 del L importo della detrazione è di: 300 euro, se il reddito complessivo non supera i ,71 euro; 150 euro, se il reddito complessivo è superiore a ,71 euro ma inferiore a ,41 euro. Detrazione d imposta per giovani che vivono in affitto Per i giovani di età compresa fra i 20 ed i 30 anni, che stipulano un contratto di locazione ai sensi della legge n. 431 del 1998, per l unità immobiliare da destinare ad abitazione principale, a condizione che la stessa sia diversa da quella dei genitori o di coloro a cui sono affidati, è prevista una detrazione pari a 991,60 euro. Tale detrazione spetta per i primi 3 anni, se il reddito complessivo non supera i ,71 euro. Detrazione d imposta per contratti di locazione a canone convenzionato Spetta una detrazione d imposta ai contribuenti intestatari di contratti stipulati in conformità agli accordi definiti in sede locale tra le organizzazioni delle proprietà edilizia e le organizzazioni degli inquilini maggiormente rappresentative a livello nazionale (così detti contratti convenzionali ai sensi della legge n. 431 del 1998). La detrazione d imposta è di: 495,80 euro se il reddito complessivo non supera i ,71 euro; 247,90 euro se il reddito è compreso fra i ,72 ed i ,41 euro. In nessun caso la detrazione spetta per i contratti di locazione tra enti pubblici e cittadini privati (ad esempio i contratti con gli Istituti case popolari). Detrazione d imposta per trasferimento per motivi di lavoro A favore dei lavoratori dipendenti che abbiano stipulato un contratto di locazione, è prevista una detrazione di: 991,60 euro se il reddito complessivo non supera i ,71 euro; 495,80 euro se il reddito complessivo è compreso fra ,72 ed i ,41 euro.

7 7 Le condizioni per fruirne sono le seguenti: aver trasferito la propria residenza nel comune di lavoro o in un comune limitrofo; il nuovo comune deve trovarsi ad almeno 100 km di distanza dal precedente e comunque al di fuori della propria regione; la residenza nel nuovo comune sia stata trasferita da non più di 3 anni dalla richiesta della detrazione: ciò significa che la detrazione spetta solo per i primi 3 anni del trasferimento della residenza. Questa detrazione non spetta per i redditi assimilati a quello di lavoro dipendente. Tutte le detrazioni previste sugli affitti non sono tra loro cumulabili, l inquilino sceglierà la più conveniente. Detrazione d imposta per contratti di locazione per studenti universitari Per gli studenti universitari fuori sede, iscritti quindi presso Università che hanno sede in un comune diverso da quello della residenza abituale, a condizione che disti almeno 100 Km e comunque in altra provincia, che hanno stipulato un contratto di locazione ai sensi della legge n. 431 del 1998, spetta una detrazione pari al 19% su un importo massimo di euro. La detrazione si applica, a partire dal 1 gennaio 2008, anche al contratto di ospitalità, nonché agli atti di assegnazione in godimento o locazione, stipulati con enti per il diritto allo studio, università, collegi universitari legalmente riconosciuti, enti senza fini di lucro e cooperative. Può beneficiare della detrazione anche il genitore dello studente a condizione che quest ultimo sia fiscalmente a suo carico. Altre detrazioni Sostituzione frigoriferi : Fino al 31/12/2010 (salvo ulteriori proroghe) è consentito detrarre le spese sostenute e documentate per la sostituzione di frigoriferi, congelatori e loro combinazioni con analoghi apparecchi di classe energetica non inferiore ad A+. La detrazione dall imposta lorda è pari al 20% della spesa sostenuta dal contribuente, fino ad un valore massimo della detrazione di 200 euro per ciascun apparecchio in una unica rata. Ai fini del riconoscimento della detrazione occorre produrre la documentazione attestante l acquisto dell apparecchio (fattura o scontrino con i dati identificativi dell acquirente, la classe energetica dell elettrodomestico acquistato e la data di acquisto) e la documentazione attestante l avvenuta sostituzione dell elettrodomestico. Detrazione per l acquisto di mobili ed elettrodomestici: Solo per i contribuenti che usufruiscono della detrazione del 36% prevista a favore di chi ristruttura un unità immobiliare residenziale, i cui lavori siano iniziati a partire dal 1 luglio 2008, per spese sostenute dopo tale data, è riconosciuta anche una detrazione per l acquisto dei seguenti beni: mobili; elettrodomestici di classe non inferiore ad A+ (esclusi frigoriferi e congelatori per i quali resta applicabile la precedente detrazione in caso di sostituzione); televisori; computer. L acquisto di tali beni deve essere finalizzato all arredo dell immobile che si ristruttura e per il quale si usufruisce della detrazione del 36%. La detrazione spetta, fino a concorrenza dell imposta lorda, nella misura del 20% delle spese documentate su una spesa massima di euro. La detrazione, da ripartire tra gli aventi diritto, spetta in 5 quote annuali di pari importo.

8 8 Acquisto e installazione di motori ad elevata efficienza di potenza elettrica e di variatori di velocità (inverter) Per le spese documentate, sostenute fino al 2010, per l acquisto e l installazione di motori ad elevata efficienza di potenza elettrica, compresa fra 5 e 90 KW, anche in sostituzione di vecchi motori, spetta una detrazione dall imposta lorda pari al 20% delle spese sostenute al riguardo dal contribuente. La detrazione compete in un unica rata, fino ad un valore massimo di euro per motore. Analoga detrazione è prevista per le spese documentate, sostenute entro il 31/12/2010, per l acquisto e l installazione di variatori di velocità (inverter) su impianti con potenza elettrica compresa fra 7,5 e 90 KW. Il comodato in uso gratuito Il contratto di comodato gratuito consiste nel fatto che il proprietario (comodante) cede qualcosa, ad esempio un immobile, in uso gratuito ad altri (comodatario). Il comodato è previsto e regolamentato dagli articoli 1803/1812 del Codice Civile. Pur essendo essenzialmente gratuito, è possibile addossare al comodatario ogni spesa condominiale o comunque prevedere il versamento di una somma periodica a titolo di rimborso spese, la cui entità però lasci ragionevolmente escludere la dissimulazione di un contratto di locazione vero e proprio. Il comodatario ha obblighi di custode del bene, compresa la perdita avvenuta non per sua causa, se l ha impiegato per un uso diverso o per un periodo maggiore a quello consentito. Ha il diritto di essere rimborsato delle spese straordinarie sostenute per la conservazione del bene, se necessarie ed urgenti. La durata del contratto è libera, anche se è possibile legarla a periodi non determinati, salvo disdetta in tempi ragionevoli. Il contratto di comodato non deve essere necessariamente scritto, poiché non si tratta di una locazione. Tuttavia, se è scritto, è d obbligo registrarlo e le spese di registrazione possono essere accollate al comodatario, salvo che il proprietario è responsabile dell eventuale mancato versamento. Non trattandosi di contratto di locazione, il proprietario deve denunciare la rendita catastale ed il codice 2 (il Caaf provvederà all incremento del 30%). La maggiorazione del valore catastale non si applica se l unità immobiliare abitativa è concessa in uso gratuito ad un proprio familiare, a condizione che questo vi dimori abitualmente. Anche ai fini dell ICI, il soggetto passivo è unicamente il comodante nella sua veste di proprietario dell immobile. Se il comodato è concesso a parenti stretti, i comuni possono equiparare ai fini ICI la casa ad abitazione principale ed in tal caso essere esente da ICI. Al riguardo, però, occorre consultare sempre le ultime delibere comunali. Usucapione L usucapione è un modo di acquisto della proprietà a titolo originario basato sul perdurare per un determinato periodo di tempo del possesso su una cosa. Infatti, può accadere che un bene abbia per anni un possessore non proprietario e un proprietario non possessore. Se questa situazione si protrae nel tempo, la legge prevede una precisa conseguenza: il proprietario perde il diritto di proprietà, il possessore lo acquista. Il Codice Civile intende per usucapione il modo di acquisizione della proprietà a seguito del possesso pacifico, non violento e ininterrotto di un bene mobile o immobile per un periodo temporale - in genere - non inferiore ai 20 anni. Trascorso il periodo, il giudice adito accerta l effettivo possesso del bene e decreta il passaggio di proprietà.

RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA DETRAZIONE FISCALE DEL 50% (SU UNA SPESA MASSIMA DI 96.000)

RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA DETRAZIONE FISCALE DEL 50% (SU UNA SPESA MASSIMA DI 96.000) Pag.1 RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA DETRAZIONE FISCALE DEL 50% (SU UNA SPESA MASSIMA DI 96.000) Chi può richiederla? Elenchiamo di seguito i soggetti che hanno la possibilità di richiedere la detrazione fiscale

Dettagli

Pesaro, 22 Novembre 2013 Relazione del Dott. Giorgio De Rosa Dottore Commercialista Revisore Legale

Pesaro, 22 Novembre 2013 Relazione del Dott. Giorgio De Rosa Dottore Commercialista Revisore Legale Pesaro, 22 Novembre 2013 Relazione del Dott. Giorgio De Rosa Dottore Commercialista Revisore Legale DETRAZIONE IRPEF PER RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE È il bonus tradizionalmente noto come detrazione IRPEF

Dettagli

Informativa - ONB INDICE. ORDINE NAZIONALE dei BIOLOGI Via Icilio n 7 00153 ROMA - Tel. 06.57060221 Email: consulenzafiscale@onb.it Pag.

Informativa - ONB INDICE. ORDINE NAZIONALE dei BIOLOGI Via Icilio n 7 00153 ROMA - Tel. 06.57060221 Email: consulenzafiscale@onb.it Pag. Informativa - ONB Novità in materia di detrazioni per gli interventi di recupero edilizio e di riqualificazione energetica degli edifici (DL 4.6.2013 n. 63 conv. L. 3.8.2013 n. 90) INDICE 1 Premessa...

Dettagli

La riqualificazione energetica

La riqualificazione energetica La riqualificazione energetica Come funzionano le detrazioni CASA DOLCE CASA è un progetto realizzato con il contributo di Che cos è la riqualificazione energetica Si parla di riqualificazione energetica

Dettagli

STUDIO DINAMI Dottori Commercialisti

STUDIO DINAMI Dottori Commercialisti Circolare di Studio n.2 del 2015 PROROGA DELLE DETRAZIONI FISCALI: RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA E ACQUISTO MOBILI L articolo 1 comma 47 della Legge del 23 dicembre 2014 n.190 (Legge di Stabilità 2015) ha

Dettagli

Oneri deducibili e detraibili

Oneri deducibili e detraibili UNICO 2011 Oneri deducibili e detraibili A cura della dott.ssa Lucia Campana ONERI DEDUCIBILI e DETRAIBILI Oneri deducibili: sono le spese che ai sensi dell art.10 D.P.R. 917/86 (T.U. Imposte Dirette)

Dettagli

Ristrutturazione edilizia Scopri i vantaggi delle agevolazioni fiscali!

Ristrutturazione edilizia Scopri i vantaggi delle agevolazioni fiscali! Ristrutturazione edilizia Scopri i vantaggi delle agevolazioni fiscali! PAVIMENTO ARENITE, cm 30 x 60 16,99 al mq PORTA DA INTERNO a battente BADIA, cm L 70/80 x H 210, 99,90 Disponibile anche cm H 200

Dettagli

MODELLO 730/2014: alcune novità

MODELLO 730/2014: alcune novità MODELLO 730/2014: alcune novità a cura di: Dott. Maurizio Belli Dott. Alberto Bandinelli 1.1 Il modello 730/2014 Con Provvedimento del 15 gennaio 2014 l Agenzia delle Entrate ha pubblicato il modello definitivo

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO Ufficio Tributario Provinciale referentitributarioprovinciale@confartcn.com cuneo.confartigianato.it Proroga Il decreto legge n. 63/2013 ha prorogato

Dettagli

La detrazione Irpef per le spese di ristrutturazione e per il risparmio energetico. Palmanova (UD) - 12 Novembre 2010 dott. Alessandro Bergamaschi

La detrazione Irpef per le spese di ristrutturazione e per il risparmio energetico. Palmanova (UD) - 12 Novembre 2010 dott. Alessandro Bergamaschi La detrazione Irpef per le spese di ristrutturazione e per il risparmio energetico Palmanova (UD) - 12 Novembre 2010 dott. Alessandro Bergamaschi Le spese di ristrutturazione Normativa di riferimento Art.

Dettagli

Detrazioni delle spese per interventi di recupero del patrimonio. edilizio e di riqualificazione energetica degli edifici

Detrazioni delle spese per interventi di recupero del patrimonio. edilizio e di riqualificazione energetica degli edifici Detrazioni delle spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica degli edifici RIFERIMENTI: Art. 1, commi da 344 a 349, l. n. 296 del 2006, in materia di risparmio

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO AGGIORNATA CON LA LEGGE FINANZIARIA 2008 E IL DECRETO INTERMINISTERIALE 7 APRILE 2008

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO AGGIORNATA CON LA LEGGE FINANZIARIA 2008 E IL DECRETO INTERMINISTERIALE 7 APRILE 2008 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO AGGIORNATA CON LA LEGGE FINANZIARIA 2008 E IL DECRETO INTERMINISTERIALE 7 APRILE 2008 La legge finanziaria per il 2008 (legge 24 dicembre 2007, n. 244)

Dettagli

IL QUADRO GENERALE ATTUALE DEGLI INTERVENTI EDILIZI ASSISTITI DA «DETRAZIONE» FISCALE

IL QUADRO GENERALE ATTUALE DEGLI INTERVENTI EDILIZI ASSISTITI DA «DETRAZIONE» FISCALE IL QUADRO GENERALE ATTUALE DEGLI INTERVENTI EDILIZI ASSISTITI DA «DETRAZIONE» FISCALE Interventi di ristrutturazione edilizia Interventi tesi al risparmio energetico Legge istitutiva: L. 27 dicembre 1997

Dettagli

DETRAZIONI FISCALI SULLE RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE

DETRAZIONI FISCALI SULLE RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE DETRAZIONI FISCALI SULLE RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE Per effetto del DL 201/2011 la detrazione fiscale sulle ristrutturazioni edilizie diventa una detrazione a regime (permanente). LA MISURA DELLA DETRAZIONE

Dettagli

INFORMATIVA N. 14/2013

INFORMATIVA N. 14/2013 STUDIO RENZO GORINI DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE COMO 10.9.2013 22100 COMO - VIA ROVELLI, 40 TEL. 031.27.20.13 www.studiogorini.it FAX 031.27.33.84 E-mail: segreteria@studiogorini.it INFORMATIVA

Dettagli

Ristrutturazioni edilizie

Ristrutturazioni edilizie Ristrutturazioni edilizie Chi sostiene spese per i lavori di ristrutturazione edilizia può fruire della detrazione d imposta Irpef pari al 36%. Per le spese sostenute dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre

Dettagli

La manovra Monti (DL 6.12.2011 n. 201)

La manovra Monti (DL 6.12.2011 n. 201) La manovra Monti (DL 6.12.2011 n. 201) Novità in materia di detrazioni del 36% e del 55% INDICE 1 - Premessa 2 - Detrazione IRPEF del 36% per interventi di recupero edilizio - Messa a regime dal 2012 2.1

Dettagli

Gli incentivi per la casa INCENTIVI PER INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO

Gli incentivi per la casa INCENTIVI PER INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI FERRARA Città Patrimonio dell Umanità Centro Idea Centro di Educazione Alla Sostenibilità PROVINCIA DI FERRARA INCENTIVI PER INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO Patto dei Sindaci Un impegno per

Dettagli

Le spese di recupero del patrimonio edilizio - Parte I

Le spese di recupero del patrimonio edilizio - Parte I Le spese di recupero del patrimonio edilizio - Parte I Autore: Dott. P. Pirone La detrazione ai fini IRPEF Le spese sostenute per la ristrutturazione di immobili possono essere portare in detrazione dall

Dettagli

Aggiornato sulla base del Decreto Ministeriale dell 11 marzo 2008 e del Decreto Attuativo del 7 aprile 2008

Aggiornato sulla base del Decreto Ministeriale dell 11 marzo 2008 e del Decreto Attuativo del 7 aprile 2008 Pagina 1 di 5 L OPUSCOLO HA CARATTERE PURAMENTE INFORMATIVO, POTREBBE CONTENERE ERRORI O ESSERE MANCANTE DI EVENTUALI AGGIORNAMENTI. Aggiornato sulla base del Decreto Ministeriale dell 11 marzo 2008 e

Dettagli

dal 1 gennaio 2014, la detrazione tornerà alla misura ordinaria del 36% e con il limite di 48.000 euro per unità immobiliare.

dal 1 gennaio 2014, la detrazione tornerà alla misura ordinaria del 36% e con il limite di 48.000 euro per unità immobiliare. Dal 1 gennaio 2012, la detrazione fiscale sulle ristrutturazioni edilizie non ha più scadenza. L agevolazione, introdotta fin dal 1998 e prorogata più volte, è stata resa permanente dal decreto legge n.

Dettagli

Le detrazioni fiscali al 36% ed al 55%

Le detrazioni fiscali al 36% ed al 55% LA CREAZIONE DI VALORE NEL SETTORE IMMOBILIARE: LE NUOVE OPPORTUNITA PER GLI INGEGNERI GESTIONALI Le detrazioni fiscali al 36% ed al 55% Ordine degli Ingegneri di Napoli Napoli Via del Chiostro 8 SISTEMA

Dettagli

IRPEF 2008 E 2009 Agevolazioni e opportunità di risparmio Guida alle novità fiscali

IRPEF 2008 E 2009 Agevolazioni e opportunità di risparmio Guida alle novità fiscali IRPEF 2008 E 2009 Agevolazioni e opportunità di risparmio Guida alle novità fiscali Capitolo 1 - Il calcolo dell Irpef... 2 Capitolo 2 - Le detrazioni per i lavoratori dipendenti e pensionati... 4 Capitolo

Dettagli

Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Per i dipendenti che chiedono assistenza alla compilazione:

Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Per i dipendenti che chiedono assistenza alla compilazione: Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Il mod. 730/2010 deve essere presentato e compilato in ogni sua parte e debitamente firmato; si ricorda che permane l obbligo della consegna

Dettagli

GLI INCENTIVI FISCALI PER LA RISTRUTTURAZIONE E LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

GLI INCENTIVI FISCALI PER LA RISTRUTTURAZIONE E LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI Porretta Terme, 19 settembre 2013 GLI INCENTIVI FISCALI PER LA RISTRUTTURAZIONE E LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI Riqualificazione degli edifici esistenti: opportunità per la valorizzazione

Dettagli

* interventi che prevengono il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi;

* interventi che prevengono il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi; VUOI RISTRUTTURARE CASA?? TI SVELIAMO I SEGRETI PER FARLO RISPARMIANDO GLI INTERVENTI DI RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO OGGETTO: Gli interventi di recupero del patrimonio edilizio che danno diritto ad

Dettagli

RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA e RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA PRINCIPI GENERALI e NOVITÀ per la DETRAZIONE

RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA e RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA PRINCIPI GENERALI e NOVITÀ per la DETRAZIONE RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA e RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA PRINCIPI GENERALI e NOVITÀ per la DETRAZIONE In questa Circolare 1. Ristrutturazione edilizia Detrazione Irpef 2. Riqualificazione energetica Detrazione

Dettagli

Tassazione Immobili e attività all estero dopo le istruzioni dell Agenzia delle Entrate

Tassazione Immobili e attività all estero dopo le istruzioni dell Agenzia delle Entrate Torino, Giovedì 20 settembre 2012 Tassazione Immobili e attività all estero dopo le istruzioni dell Agenzia delle Entrate Ristrutturazioni edilizie Luca Asvisio 1 Intro La detrazione IRPEF connessa agli

Dettagli

AGEVOLAZIONI FISCALI

AGEVOLAZIONI FISCALI AGEVOLAZIONI FISCALI Finanziaria 2007 D.M. 07/04/2008 (Disposizioni in materia di detrazioni per le spese di riqualificazione energetica) + D.M. 19/02/2007 (modificato da D.M. 26/10/2007) D.M. 11/03/2008

Dettagli

oneri detraibili oneri deducibili

oneri detraibili oneri deducibili Infermieri e libera professione: un avventura possibile Como 5 novembre 2010 oneri detraibili oneri deducibili Ricavato dalle istruzioni ministeriali per il Modello UNICO 1 ONERI DETRAIBILI (19%) Permettono

Dettagli

DETRAZIONE SUL RECUPERO PATRIMONIO EDILIZIO

DETRAZIONE SUL RECUPERO PATRIMONIO EDILIZIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO IL PUNTO FISCALE DI FINE ANNO: OPPORTUNITA, CRITICITA E RIFLESSIONI DETRAZIONE SUL RECUPERO PATRIMONIO EDILIZIO Walter Cerioli 18 dicembre 2013 Sala Orlando

Dettagli

DETRAZIONI FISCALI DEL 50% INCENTIVI FISCALI

DETRAZIONI FISCALI DEL 50% INCENTIVI FISCALI INCENTIVI FISCALI RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE AGEVOLAZIONI FISCALI IN TERMINI DI DETRAZIONI IRPEF DEL 50% IN COSA CONSISTE? Limitatamente al settore della climatizzazione, l agevolazione consiste nel riconoscimento

Dettagli

RISTRUTTURARE CASA: GUIDA AGLI INCENTIVI

RISTRUTTURARE CASA: GUIDA AGLI INCENTIVI RISTRUTTURARE CASA: GUIDA AGLI INCENTIVI cosa c è da sapere quali interventi sono detraibili le opere agevolabili conto termico RISTRUTTURARE CASA: GUIDA AGLI INCVENTIVI Dalla sostituzione degli infissi

Dettagli

LA PROROGA DELLE DETRAZIONI PER LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA E PER LE SPESE FINALIZZATE AL RISPARMIO ENERGETICO

LA PROROGA DELLE DETRAZIONI PER LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA E PER LE SPESE FINALIZZATE AL RISPARMIO ENERGETICO LA PROROGA DELLE DETRAZIONI PER LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA E PER LE SPESE FINALIZZATE AL RISPARMIO ENERGETICO Nel decreto legge n. 63 del 4 giugno 2013 oltre alla proroga delle agevolazioni anche

Dettagli

Il modello.. Uilcom..Unica I DOCUMENTI UTILI ALLA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE

Il modello.. Uilcom..Unica I DOCUMENTI UTILI ALLA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE Il modello.. Uilcom..Unica I DOCUMENTI UTILI ALLA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE Mod. 730/2011 1 DOCUMENTI ANAGRAFICI In via generale si ricorda che il contribuente deve esibire la documentazione necessaria

Dettagli

Le detrazioni per gli interventi sugli immobili. A cura dell Ufficio Tributario dell Unione Provinciale Artigiani di Padova

Le detrazioni per gli interventi sugli immobili. A cura dell Ufficio Tributario dell Unione Provinciale Artigiani di Padova Le detrazioni per gli interventi sugli immobili A cura dell Ufficio Tributario dell Unione Provinciale Artigiani di Padova Le tipologie di detrazioni 50% recupero del patrimonio edilizio (art. 16-bis DPR

Dettagli

Dottore Commercialista Revisore Contabile

Dottore Commercialista Revisore Contabile DETRAZIONE PER LE RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE: LE REGOLE E LE NOVITÀ a cura del Dott. Vito e in Bitonto (BA) Il decreto legge n. 63 del 04 giugno 2013, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 130 del 05 giugno

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

Ristrutturazione edilizia e risparmio energetico: le famose detrazione del 36% e del 55% Molti contribuenti hanno già conosciuto e utilizzato le

Ristrutturazione edilizia e risparmio energetico: le famose detrazione del 36% e del 55% Molti contribuenti hanno già conosciuto e utilizzato le Ristrutturazione edilizia e risparmio energetico: le famose detrazione del 36% e del 55% Molti contribuenti hanno già conosciuto e utilizzato le detrazioni relative alle spese su manutenzioni e ristrutturazioni

Dettagli

organo ufficiale della Federazione Italiana delle Associazioni Sindacali Notarili.

organo ufficiale della Federazione Italiana delle Associazioni Sindacali Notarili. . per tutti organo ufficiale della Federazione Italiana delle Associazioni Sindacali Notarili. PER CHI COMPRA CASA I. Agevolazioni prima casa 1. Trasferimento della residenza nel Comune in cui si acquista

Dettagli

La manovra governativa antielusione AGEVOLAZIONI IN MATERIA DI RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE

La manovra governativa antielusione AGEVOLAZIONI IN MATERIA DI RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE AGEVOLAZIONI IN MATERIA DI RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE 1 AGEVOLAZIONI IN MATERIA DI RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE Normativa - Art. 35, comma 19 D.L. 223/2006 - Art. 35, comma 20 D.L. 223/2006 - Art. 35, comma

Dettagli

semplificazione ed attuazione

semplificazione ed attuazione ANNA GIACOMONI mercoledì, giovedì, 18 26 settembre giugno 2014 2013 6 mesi dopo il decreto del fare: bilancio, G i o r n a ta d e l D e c r e to del fare semplificazione ed attuazione RIFLESSI FISCALI

Dettagli

DETRAZIONI del 36% per la RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA e del 55% per la RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA degli EDIFICI

DETRAZIONI del 36% per la RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA e del 55% per la RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA degli EDIFICI DETRAZIONI del 36% per la RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA e del 55% per la RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA degli EDIFICI IN QUESTA CIRCOLARE: 1. Agevolazioni fiscali per interventi di recupero degli edifici; 2.

Dettagli

Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Per i dipendenti che chiedono assistenza alla compilazione:

Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Per i dipendenti che chiedono assistenza alla compilazione: Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Il mod. 730/2012 deve essere presentato e compilato in ogni sua parte e debitamente firmato; si prega indicare anche il n. telefonico dell ufficio

Dettagli

Bonus arredi e ristrutturazione edilizia

Bonus arredi e ristrutturazione edilizia 1 Ottobre 2009 Bonus arredi e ristrutturazione edilizia Gentile cliente, con la presente desideriamo ricordarle che il contribuente che esegue lavori di ristrutturazione su più unità abitative ha diritto

Dettagli

Nel rimanere a Vostra disposizione per eventuali chiarimenti, porgiamo i più distinti saluti.

Nel rimanere a Vostra disposizione per eventuali chiarimenti, porgiamo i più distinti saluti. DOTT. ANDREA ALBERGHINI DOTT. ALFREDO ODDONE DOTT. FEDERICO BENNI DOTT. DARIO CURTI DOTT. CLAUDIO MARCANTOGNINI DOTT. PIETRO BUFANO Bologna, 28 febbraio 2013 Oggetto: Circolare n. 4/2013 del 28 febbraio

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Oggetto: Proroga delle detrazioni per le spese di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica Con il D.L. 4 giugno 2013, n. 63,

Dettagli

CIRCOLARE TEMATICA NOVITA IN MATERIA DI DETRAZIONE PER GLI INVERVENTI DI RECUPERO EDILIZIO E DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DE- GLI EDIFICI (D.L.

CIRCOLARE TEMATICA NOVITA IN MATERIA DI DETRAZIONE PER GLI INVERVENTI DI RECUPERO EDILIZIO E DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DE- GLI EDIFICI (D.L. Avv. GIORGIO ASCHIERI* Rag. Comm. SIMONETTA BISSOLI* Dott. Comm. MARCO GHELLI* Dott. Comm. ALBERTO MION* Dott. Comm. ALBERTO RIGHINI* Avv. ANTONIO RIGHINI* Dott. MONICA SECCO* Avv. ORNELLA BERTOLAZZI Avv.

Dettagli

Le regole, la misura e le modalità di fruizione delle detrazioni fiscali sulle RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE e sul RISPARMIO ENERGETICO

Le regole, la misura e le modalità di fruizione delle detrazioni fiscali sulle RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE e sul RISPARMIO ENERGETICO Le regole, la misura e le modalità di fruizione delle detrazioni fiscali sulle RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE e sul RISPARMIO ENERGETICO Relatori: Bazzarello Antonella: Dottore Commercialista e revisore contabile

Dettagli

ALLE SOCIETÀ IN INDIRIZZO LORO SEDI

ALLE SOCIETÀ IN INDIRIZZO LORO SEDI STUDIO COMMERCIALISTA BUSCEMI Viale Monte Nero, 17 20135 MILANO Tel. 02/54.100.190 (R.A.) Fax 02/54.100.511 www.studiobuscemi.it e-mail: studiobuscemi@legalmail.it Prot. Circolare n. 14/2013 Milano, 04

Dettagli

Per l installazione o sostituzione dell impianto di climatizzazione

Per l installazione o sostituzione dell impianto di climatizzazione Per l installazione o sostituzione dell impianto di climatizzazione PRIMA DI INIZIARE Il presente documento vuole essere un aiuto per tutti i Clienti Daikin Italy, siano essi professionisti del settore

Dettagli

l agenzia in f orma NUOVE AGEVOLAZIONI FISCALI PER LA FAMIGLIA

l agenzia in f orma NUOVE AGEVOLAZIONI FISCALI PER LA FAMIGLIA 2 2008 l agenzia in f orma NUOVE AGEVOLAZIONI FISCALI PER LA FAMIGLIA 2 2008 l agenzia in f orma NUOVE AGEVOLAZIONI FISCALI PER LA FAMIGLIA INDICE INTRODUZIONE 5 1. LE AGEVOLAZIONI PER LA CASA 6 Detrazioni

Dettagli

CONFERME & PROROGHE: MODALITÀ OPERATIVE E TERMINI PROCEDURALI DA RISPETTARE DOPO LA LEGGE DI STABILITÀ 2015

CONFERME & PROROGHE: MODALITÀ OPERATIVE E TERMINI PROCEDURALI DA RISPETTARE DOPO LA LEGGE DI STABILITÀ 2015 S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO CONFERME & PROROGHE: MODALITÀ OPERATIVE E TERMINI PROCEDURALI DA RISPETTARE DOPO LA LEGGE DI STABILITÀ 2015 GIOVE GIUSEPPE Commissione Diritto Tributario

Dettagli

Circolare N.179 del 6 Dicembre 2013

Circolare N.179 del 6 Dicembre 2013 Circolare N.179 del 6 Dicembre 2013 Cessione di immobili. La disciplina fiscale dell acquisto, della vendita, gli oneri e le agevolazioni fiscali Gentile cliente, desideriamo informarla che l Agenzia delle

Dettagli

DETRAZIONI E INCENTIVI SAPER SCEGLIERE PER OFFRIRE UNA CORRETTA CONSULENZA

DETRAZIONI E INCENTIVI SAPER SCEGLIERE PER OFFRIRE UNA CORRETTA CONSULENZA SAPER SCEGLIERE PER OFFRIRE UNA CORRETTA CONSULENZA PERCHE INCENTIVARE? DETRAZIONI E INCENTIVI IN ITALIA E VIGENTE IL D.LGS. N 28/2011 GLI INCENTIVI AGLI IMPIANTI SONO OBBLIGATORIAMENTE PREVISTI DA DIRETTIVA

Dettagli

Guida alla detrazione sugli interessi passivi sui mutui delle persone fisiche Tra le spese che danno diritto alla detrazione del 19%, da esporre nel

Guida alla detrazione sugli interessi passivi sui mutui delle persone fisiche Tra le spese che danno diritto alla detrazione del 19%, da esporre nel Guida alla detrazione sugli interessi passivi sui mutui delle persone fisiche Tra le spese che danno diritto alla detrazione del 19%, da esporre nel quadro RP, ci sono anche gli interessi passivi sui mutui

Dettagli

CONTRIBUTI PER L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI

CONTRIBUTI PER L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI CONTRIBUTI PER L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI Legge n. 13 del 09/01/1989 e circolare ministeriale Ministero dei Lavori Pubblici n. 1669 del 22/06/1989 La Legge n. 13

Dettagli

PER CHI COMPRA CASA. 1. Trasferimento della residenza nel Comune in cui si acquista l'immobile

PER CHI COMPRA CASA. 1. Trasferimento della residenza nel Comune in cui si acquista l'immobile per tutti PER CHI COMPRA CASA I. Agevolazioni prima casa 1. Trasferimento della residenza nel Comune in cui si acquista l'immobile 2. Decadenza dalle agevolazioni 3. Credito di imposta II. ICI (Imposta

Dettagli

Dott.ssa Antonella Scaglioni (Commissione Imposte dirette Odcec Modena)

Dott.ssa Antonella Scaglioni (Commissione Imposte dirette Odcec Modena) Dott.ssa Antonella Scaglioni (Commissione Imposte dirette Odcec Modena) LE NOVITA DEL DECRETO SALVA ITALIA PER RISTRUTTURAZIONI, INTERVENTI EFFICIENZA ENERGETICA E SPESE CONSEGUENTI A CALAMITA NATURALI.

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI IN EDILIZIA. Presentazione a cura della DELEGAZIONE DEI GEOMETRI DELLA VALLE DELL AGNO

LE AGEVOLAZIONI FISCALI IN EDILIZIA. Presentazione a cura della DELEGAZIONE DEI GEOMETRI DELLA VALLE DELL AGNO COLLEGIO DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI della Provincia di VICENZA LE AGEVOLAZIONI FISCALI IN EDILIZIA Presentazione a cura della DELEGAZIONE DEI GEOMETRI DELLA VALLE DELL AGNO 1 RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE

Dettagli

L energia. crisi: energetica e le. degli edifici. Fabrizio Luches Funzionario della Regione Friuli Venezia Giulia

L energia. crisi: energetica e le. degli edifici. Fabrizio Luches Funzionario della Regione Friuli Venezia Giulia L energia Gli interventi di riqualificazione per uscire dalla crisi: energetica e le le opportunità per la riqualificazione energetica agevolazioni fiscali degli edifici Funzionario della Regione Friuli

Dettagli

L energia per uscire dalla crisi:

L energia per uscire dalla crisi: L energia per uscire dalla crisi: le Gli opportunità interventi per la di riqualificazione energetica degli energetica edifici e le agevolazioni fiscali ARES Agenzia Regionale per Funzionario della Regione

Dettagli

NOTA OPERATIVA N. 7/2012

NOTA OPERATIVA N. 7/2012 NOTA OPERATIVA N. 7/2012 OGGETTO: ristrutturazioni edilizie, detrazioni 36-50% - Introduzione I lavori di ristrutturazione edilizia consentono alle persone fisiche di beneficiare, ormai da molti anni,

Dettagli

Studio Associato di Consulenza Aziendale. Rosa Baranzini Brambilla. Bonus energia

Studio Associato di Consulenza Aziendale. Rosa Baranzini Brambilla. Bonus energia Bonus energia PREMESSA La Finanziaria per il 2007 ha previsto una serie di interventi piuttosto ampia a favore delle persone fisiche e giuridiche che effettuano investimenti volti a ridurre il consumo

Dettagli

30.000, pari ad una spesa totale di 54.545

30.000, pari ad una spesa totale di 54.545 Pompe di calore: Incentivi fiscali La legge finanziaria 2008 proroga al 2010 le agevolazioni tributarie per interventi di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente; A differenza della

Dettagli

Oneri deducibili. Art. 10, D.P.R. 22.12.1986, n.917

Oneri deducibili. Art. 10, D.P.R. 22.12.1986, n.917 Oneri deducibili Art. 10, D.P.R. 22.12.1986, n.917 Oneri deducibili Ovvero le spese che possono essere portate in deduzione dal reddito complessivo, prima del calcolo dell imposta. Condizioni di deducibilità

Dettagli

Ai gentili Clienti Loro sedi

Ai gentili Clienti Loro sedi Ai gentili Clienti Loro sedi Circolare n. 10/2011 Oggetto: Modello 730 Gentile Cliente, con l intento di agevolarla nella preparazione del materiale necessario per la compilazione della dichiarazione dei

Dettagli

Guida. alla detrazione fiscale del 65% per la riqualificazione energetica degli edifici

Guida. alla detrazione fiscale del 65% per la riqualificazione energetica degli edifici Guida alla detrazione fiscale del 65% per la riqualificazione energetica degli edifici Aggiornata a Giugno 2013 Sommario 1. IL QUADRO NORMATIVO.... pag. 3 2. EDIFICI INTERESSATI..... pag. 4 3. SOGGETTI

Dettagli

INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO: DETRAZIONE 55% ANCHE PER IL 2011 MA IN 10 RATE

INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO: DETRAZIONE 55% ANCHE PER IL 2011 MA IN 10 RATE : INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO: DETRAZIONE 55% ANCHE PER IL 2011 MA IN 10 RATE Riferimenti: Art. 1, commi da 344 a 347, Finanziaria 2007 Art. 1, comma 48, Finanziaria 2011 La detrazione d imposta

Dettagli

Studio Previtali srl Consulenza Fiscale - Assistenza Contabile - Paghe - Sicurezza sul lavoro & C.E.D

Studio Previtali srl Consulenza Fiscale - Assistenza Contabile - Paghe - Sicurezza sul lavoro & C.E.D Dott. Andrea Previtali Rag. Alberto Previtali Studio Previtali srl Consulenza Fiscale - Assistenza Contabile - Paghe - Sicurezza sul lavoro & C.E.D RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE e RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA

Dettagli

Alberto Forte Notaio in Cento

Alberto Forte Notaio in Cento C A S A e F I S C O : t a s s e e d a g e v o l a z i o n i I. Agevolazioni prima casa (imposta di registro ed iva) 1. Trasferimento della residenza nel Comune in cui si acquista l'immobile 2. Decadenza

Dettagli

agevolazioni-fiscali.txt SICUREZZA: AGEVOLAZIONI PER AZIENDE E PRIVATI

agevolazioni-fiscali.txt SICUREZZA: AGEVOLAZIONI PER AZIENDE E PRIVATI SICUREZZA: AGEVOLAZIONI PER AZIENDE E PRIVATI Agevolazioni fiscali a favore delle piccole e medie imprese (DETRAZIONE D IMPOSTA DI 3000 EURO) La legge finanziaria 2008 n.244 all articolo 1 (commi dal 228

Dettagli

DETRAZIONI FISCALI 50% (ex 36%). RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE

DETRAZIONI FISCALI 50% (ex 36%). RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE DETRAZIONI FISCALI 50% (ex 36%). RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE (Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione

Dettagli

TASI: Guida alla Tassa sui Servizi Indivisibili

TASI: Guida alla Tassa sui Servizi Indivisibili 2 TASI: Guida alla Tassa sui Servizi Indivisibili La prima casa La TASI è, dopo la cancellazione dell IMU, l unica imposta sul valore dell immobile che viene pagata dal contribuente a livello comunale.

Dettagli

PRIMA DI INIZIARE. Si ricorda che prima dell emanazione del Decreto Sviluppo, per l acquisto dei prodotti, esistevano due regimi di agevolazioni:

PRIMA DI INIZIARE. Si ricorda che prima dell emanazione del Decreto Sviluppo, per l acquisto dei prodotti, esistevano due regimi di agevolazioni: PRIMA DI INIZIARE Il presente documento vuole essere un aiuto per tutti i Clienti Daikin Italy, siano essi professionisti del settore oppure utenti finali, a comprendere meglio i meccanismi legati agli

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI CONNESSE AL RISPARMIO ENERGETICO DI EDIFICI ESISTENTI

LE AGEVOLAZIONI FISCALI CONNESSE AL RISPARMIO ENERGETICO DI EDIFICI ESISTENTI LE AGEVOLAZIONI FISCALI CONNESSE AL RISPARMIO ENERGETICO DI EDIFICI ESISTENTI a) Premessa L incentivo fiscale per il risparmio energetico introdotto con la Finanziaria 2007 è paragonabile per grandi linee

Dettagli

Guida alle detrazioni fiscali per l acquisto di impianti di climatizzazione invernale ad alta efficienza e/o rinnovabili

Guida alle detrazioni fiscali per l acquisto di impianti di climatizzazione invernale ad alta efficienza e/o rinnovabili Versione aggiornata Guida alle detrazioni fiscali per l acquisto di impianti di climatizzazione invernale ad alta efficienza e/o rinnovabili Guida alle detrazioni fiscali per l'acquisto di impianti di

Dettagli

L ACQUISTO DELLA PRIMA CASA

L ACQUISTO DELLA PRIMA CASA AGENZIA IMMOBILIARE LUNIGIANA 2000 Via Apua 24-26, AULLA (MS) Tel 0187.421400 Fax 0187.424684 Cell 335.5383266 335.1321250 E-mail: lunigiana2000@lunigiana.it Web: www.lunigiana2000.it www.lunigiana2000.com

Dettagli

Condizioni per chiedere la detrazione

Condizioni per chiedere la detrazione Fonte: http://www.agenziaentrate.gov.it Scheda informativa Chi sostiene spese per i lavori di ristrutturazione edilizia può fruire della detrazione d imposta Irpef pari al 36%. Per le spese sostenute dal

Dettagli

FNA CORSO DI FORMAZIONE PER AMMINISTRATORI DI CONDOMINIO EDIZIONE 2013

FNA CORSO DI FORMAZIONE PER AMMINISTRATORI DI CONDOMINIO EDIZIONE 2013 FNA CORSO DI FORMAZIONE PER AMMINISTRATORI DI CONDOMINIO EDIZIONE 2013 IL CONDOMINIO COME SOSTITUTO D IMPOSTA. ADEMPIMENTI DELL AMMINISTRATORE IN ORDINE ALL ESECUZIONE DI LAVORI STRAORDINARI IN CONDOMINIO

Dettagli

INDICE PREMESSA...11 1. CONSIDERAZIONI GENERALI...13

INDICE PREMESSA...11 1. CONSIDERAZIONI GENERALI...13 INDICE PREMESSA...11 1. CONSIDERAZIONI GENERALI...13 1. Le varie tipologie di oneri... 13 2. La spettanza della detrazione e deduzione... 14 2.1 Le spese sostenute per i figli... 16 2.2 Il concetto di

Dettagli

FINANZIARIA 2007 VADEMECUM

FINANZIARIA 2007 VADEMECUM FINANZIARIA 2007 VADEMECUM 1 Riqualificazione energetica edifici: come richiedere le detrazioni. Le agevolazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici sono pienamente operative dal 1

Dettagli

In particolare dall imposta lorda a carico del contribuente è possibile detrarre:

In particolare dall imposta lorda a carico del contribuente è possibile detrarre: Introduzione L acquisto di ausili quale servoscale (es.montascale OtoLift), piattaforme elevatrici per l utilizzo in abitazioni private, in quanto considerati mezzi finalizzati all abbattimento delle barriere

Dettagli

l agenzia in f orma RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE: LE AGEVOLAZIONI FISCALI marzo aggiornamento

l agenzia in f orma RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE: LE AGEVOLAZIONI FISCALI marzo aggiornamento l agenzia in f orma aggiornamento marzo 2011 RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE: LE AGEVOLAZIONI FISCALI l agenzia in f orma aggiornamento marzo 2011 RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE: LE AGEVOLAZIONI FISCALI INDICE INTRODUZIONE

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all

Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria

Dettagli

Novità e Conferme in tema di ristrutturazioni edilizie e risparmio energetico

Novità e Conferme in tema di ristrutturazioni edilizie e risparmio energetico Novità e Conferme in tema di ristrutturazioni edilizie e risparmio energetico a cura di Valentina Falzaresi Bologna, 3 giugno 2015 1 CONFERME 2 LEGGE DI STABILITA 2015 La Legge di Stabilità 2015 ha prorogato

Dettagli

INTERVENTI SU EDIFICI ESISTENTI. Contenuto della disposizione

INTERVENTI SU EDIFICI ESISTENTI. Contenuto della disposizione Oggetto Interventi su edifici esistenti finalizzati al conseguimento di un predefinito valore limite del fabbisogno di energia primaria annuo Interventi su edifici esistenti, parti di edifici esistenti

Dettagli

DECRETO ATTUATIVO DEL 19 FEBBRAIO 2007 RELATIVO AGLI ARTICOLI DA 344 A 349 DELLA LEGGE FINANZIARIA 2007

DECRETO ATTUATIVO DEL 19 FEBBRAIO 2007 RELATIVO AGLI ARTICOLI DA 344 A 349 DELLA LEGGE FINANZIARIA 2007 DECRETO ATTUATIVO DEL 19 FEBBRAIO 2007 RELATIVO AGLI ARTICOLI DA 344 A 349 DELLA LEGGE FINANZIARIA 2007 Visto l articolo 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296, recante legge finanziaria per il 2007 (di

Dettagli

OGGETTO: Legge Finanziaria per l anno 2008 (L. n. 244/2007) Novità in tema di IRPEF e ICI

OGGETTO: Legge Finanziaria per l anno 2008 (L. n. 244/2007) Novità in tema di IRPEF e ICI Dott. Carlo Agosta Dott. Enrico Pogolotti Dott. Davide Mancardo Dott.ssa Chiara Valente Dott.ssa Stefania Neirotti Torino, lì 21 gennaio 2008 Circolare n. 5/2008 OGGETTO: Legge Finanziaria per l anno 2008

Dettagli

FOGLIO DOCUMENTI E NOTE CORRELATE

FOGLIO DOCUMENTI E NOTE CORRELATE FOGLIO DOCUMENTI E NOTE CORRELATE QUADRO C Modello di Certificazione Unica (ex CUD) Assegni periodici percepiti dal coniuge separato nel caso di sentenza di separazione (esclusi quelli destinati al mantenimento

Dettagli

Cuneo, lì 14 aprile 2014 Egregio CLIENTE

Cuneo, lì 14 aprile 2014 Egregio CLIENTE Cuneo, lì 14 aprile 2014 Egregio CLIENTE Prot. n. 19/2014 LA DOCUMENTAZIONE PER RISPARMIARE CON LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI (periodo di imposta 2013) In vista della scadenza per la presentazione della

Dettagli

Recupera il. grazie al bonus fiscale

Recupera il. grazie al bonus fiscale WWW.PREZZIPORTEBLINDATE.IT Recupera il grazie al bonus fiscale Fino al SU PORTE BLINDATE, INFISSI E CASSEFORTI Fino al 31 Dicembre 2015 Agevolazioni fiscali Per lavori di ristrutturazione 50% Innalzamento

Dettagli

Detrazione Irpef spese ristrutturazione Casi risolti

Detrazione Irpef spese ristrutturazione Casi risolti Detrazione Irpef spese ristrutturazione Casi risolti Saverio Cinieri Dottore Commercialista Revisore Contabile Giornalista pubblicista Agg. 23/06/2015 1 Soggetti Circolare 10 giugno 2004, n. 24/E Nel caso

Dettagli

LA RIFORMA DEL CONDOMINIO

LA RIFORMA DEL CONDOMINIO LA RIFORMA DEL CONDOMINIO Centro Congressi Torino Incontra Via Nino Costa, 8 - Torino 18 novembre 2013 Dott.ssa Valentina Bragardo 1 Indice Gli obblighi economici e fiscali dell amministratore nella legge

Dettagli

Studio Lauri Lombardi Lonardo Carlizzi Avvocati e Dottori Commercialisti

Studio Lauri Lombardi Lonardo Carlizzi Avvocati e Dottori Commercialisti Studio Lauri Lombardi Lonardo Carlizzi Avvocati e Dottori Commercialisti Maurizio Lauri Giorgio Lombardi Fabio Lonardo Mauro Lonardo Marco Carlizzi Riccardo Burani Luca Grasseni Luigi Andrea Carello Susanna

Dettagli

La detrazione di imposta del 65% per la riqualificazione energetica degli edifici

La detrazione di imposta del 65% per la riqualificazione energetica degli edifici La detrazione di imposta del 65% per la riqualificazione energetica degli edifici http://energia.regione.emilia-romagna.it/ Servizio Energia ed Economia Verde Collana di monografie LO SPORTELLO ENERGIA

Dettagli

Risoluzione 303/E-15/7/2008 dell Agenzia delle Entrate Risoluzione 340/E 1/8/2008 dell Agenzia delle Entrate

Risoluzione 303/E-15/7/2008 dell Agenzia delle Entrate Risoluzione 340/E 1/8/2008 dell Agenzia delle Entrate 2 Gli interventi realizzati da un impresa di costruzione sugli immobili merce non possono beneficiare della detrazione del 55% (ora 65%) Risoluzione 303/E-15/7/2008 dell Agenzia delle Entrate Una Società

Dettagli

l agenzia in f orma RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE: LE AGEVOLAZIONI FISCALI dicembre 2010 aggiornamento

l agenzia in f orma RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE: LE AGEVOLAZIONI FISCALI dicembre 2010 aggiornamento l agenzia in f orma aggiornamento dicembre 2010 RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE: LE AGEVOLAZIONI FISCALI l agenzia in f orma aggiornamento dicembre 2010 RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE: LE AGEVOLAZIONI FISCALI INDICE

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Proroga del bonus arredi fino al 31.12.2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che la legge di stabilità 2015 ha prorogato

Dettagli