ASSOCIAZIONE PRO FIRE organizza

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ASSOCIAZIONE PRO FIRE organizza"

Transcript

1 ASSOCIAZIONE PRO FIRE organizza PRO FIRE ENTE ACCREDITATO AUORIZZATO - D.M. art. 7 D.M. 05/08/2011 Corso tecnico di aggiornamento in materia di prevenzione Incendi. Art. 7 DPR 7/08/2012 n. 137 Corso tecnico di aggiornamento professionale continuo Collegio Provinciale Geometri e Geometri Laureati di Salerno Via Generale Carlo Perris 10 CORSO LEGISLAZIONE 16 GIUGNO 2015 NUOVO PROCEDIMENTO DI PREVENZIONE INCENDI DPR 151/2011 ore LA SCIA IN PRATICA 23 GIUGNO 2015 D.M. 20/12/2012 RIVELAZIONE INCENDI ore D.M. 20/12/2012 ESEMPI DI DIMENSIONAMENTO IMPIANTI DI SPEGNIMENTO A GAS INERTE SECONDO EN PROGETTAZIONE, INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE CORSO PROTEZIONE ATTIVA 15 SETTEMBRE 2015 D.M. 20/12/ RETI IDRANTI E GRUPPI DI POMPAGGIO ore D.M. 20/12/ IMPIANTI SPRINKLER 23 SETTEMBRE 2015 SISTEMI DI EVACUAZIONE NATURALE DI FUMO E CALORE ore SISTEMI DI EVACUAZIONE FORZATA DI FUMO E CALORE CORSO PROTEZIONE ATTIVA E ASSEVERAZIONE 13 OTTOBRE 2015 D.M. 20/12/2012 I SISTEMI DI SPEGNIMENTO AD ACQUA NEBULIZZATA: PROGETTAZIONE, INSTALLAZIONE ED APPROVAZIONE ore LA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI ANTINCENDIO QUALE SUPPORTO ALLE ATTIVITA DEL PROFESSIONISTA PER IL RILASCIO DELL ASSEVERAZIONE IN FASE DI RINNOVO PERIODICO Associazione Nazionale Protezione Passiva all Incendio

2 CORSO LEGISLAZIONE - 16 ORE 16 Giugno 2015 NUOVO PROCEDIMENTO DI PREVENZIONE INCENDI Il DPR 151/2011 Regolamento recante semplificazione della disciplina dei procedimenti relativi alla prevenzione incendi. I nuovi provvedimenti rivisitano il D.P.R. 12/01/1998, n. 37, il D.M. 16/02/1982 e il D.M. 4/5/1998. Cornice legislativa Ambito di applicazione del provvedimento Valutazione dei progetti Controlli di prevenzione incendi Obblighi connessi con l esercizio dell attività Raccordo con le procedure dello sportello unico per le attività produttive (SUAP) Regime sanzionatorio Elenco delle attività soggettive Relatore Emanuele FRANCULLI Comandante Provinciale VV.F. Salerno LA SCIA IN PRATICA Le nuove procedure D.M. 7/08/2012. Il corso si pone l'obiettivo di illustrare le novità procedurali ed operative della semplificazione del procedimento di prevenzione incendi, SCIA rossa, nel contesto del procedimento delle segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) presso gli sportelli unici per le attività produttive (SUAP). Inquadramento generale Il SUAP come gestore del procedimento unico Il ruolo parallelo della C.C.I.A.A. Il ruolo della regione Lombardia nell'attuazione della riforma D.M. 7/08/2012 Relatori Emanuele FRANCULLI Comandante Provinciale VV.F. Salerno Alfonso GIORDANO Funzionario amministrativo Direttore VV.F.

3 CORSO LEGISLAZIONE - 16 ORE 23 Giugno 2015 D.M. 20/12/2012 RIVELAZIONE INCENDI ED EVACUAZIONE SONORA Introduzione D.M. 20 dicembre 2012: Regola tecnica di prevenzione incendi per gli impianti di protezione attiva contro l'incendio installati nelle attività soggette ai controlli di prevenzione incendi. Impianti di rilevazione incendi (Fumo, gas, temperatura, barriere ad aspirazione). Norma UNI Norma EN 54 (produttori). Confronto con casi particolari richiamati in Norme verticali. Verifiche in fase di perizia tecnica. Verifiche in fase di collaudo impianto. Esempio di manuale d uso e manutenzione dell impianto (vedi D.M. 20dicembre 2012). Documenti da allegare e richiedere all installatore/prog. (dich. Conf.,marcatura CE, Dich. Imp., etc.). Relatore Piergiacomo CANCELLIERE Dirigente Area VI Protezione attiva D.M. 20/12/2012. ESEMPI DI DIMENSIONAMENTO IMPIANTI DI SPEGNIMENTO A GAS INERTE SECONDO EN ED ACCENNI SUI SISTEMI DI RILEVAZIONE SECONDO UNI Progettazione, installazione e manutenzione. incendi. Cenni sulla tecnologia H2O + Gas. Impianto spegnimento a gas inerti, CO2, etc. Verifiche in fase di perizia tecnica. Verifiche in fase di collaudo impianto. Esempio di manuale d uso e manutenzione dell impianto (vedi D.M. 20 dicembre 2012). Documenti da allegare e richiedere all installatore/prog. (Dich. Conf., marcatura CE, Dich. Imp., etc.). Relatore Fabio MILAN relatore ProFire

4 CORSO PROTEZIONE ATTIVA-16 ORE 15 Settembre 2015 D.M. 20/12/2012 RETI IDRANTI E GRUPPI DI POMPAGGIO incendi. Rete idranti e gruppi di pompaggio. Norma UNI Norma UNI Norma UNI Confronto con casi particolari richiamati in Norme verticali. Verifiche in fase di perizia tecnica. Verifiche in fase di collaudo impianto. Esempio di manuale d uso e manutenzione dell impianto (vedi D.M. 20 dicembre 2012). Documenti da allegare e richiedere all installatore/prog. (dich. Conf, marcatura CE, Dich. Imp., etc.). Relatore: Filiberto Russo Funzionario VV.F. Comando Provinciale Salerno D.M. 20/12/2013 IMPIANTI SPRINKLER incendi. Reti sprinkler e gruppi di pompaggio Norma UNI Norme NFPA (richiami ed esempi di confronto) Verifiche in fase di perizia tecnica Verifiche in fase di collaudo impianto Esempio di manuale d uso e manutenzione dell impianto (vedi D.M. 20/12/2212) Documenti da allegare e richiedere all installatore/progettista Relatore: Giovanni Russo Direzione Regionale Campania VV.F.

5 CORSO PROTEZIONE ATTIVA-16 ORE 23 Settembre 2015 Sistemi di Evacuazione Naturale di Fumo e Calore Introduzione D.M. 20 dicembre 2012 : Regola tecnica di prevenzione incendi per gli impianti di incendi. UNI del Giugno 2012: Sistemi di Evacuazione Naturale di Fumo e Calore Verifiche in fase di perizia tecnica Verifiche in fase di collaudo impianto Esempio di: manuale d uso e manutenzione dell impianto (vedi D.M. 20 dicembre 2012) Documenti da allegare e richiedere all installatore/progett. (dich. Conf, marcatura CE, DICH.IMP. etc) Relatori: Simone Resta relatore ProFire / Pier Varuzza relatore ProFire Sistemi di Evacuazione Forzata di Fumo e Calore Introduzione D.M. 20 dicembre 2012 : Regola tecnica di prevenzione incendi per gli impianti di incendi. UNI del Giugno 2012: Sistemi di Evacuazione Forzata di Fumo e Calore Verifiche in fase di perizia tecnica Verifiche in fase di collaudo impianto Esempio di: manuale d uso e manutenzione dell impianto (vedi D.M. 20 dicembre 2012) Documenti da allegare e richiedere all installatore/progett. (dich. Conf, marcatura CE, DICH.IMP. etc) Interazione sistemi automatici antincendio con sistemi evacuazione fumi e /calore sia naturali che forzati Analisi di fattibilità sinergie impiantistiche in funzione dei diversi possibili obbiettivi prestazionali o degli accorgimenti adottabili per ridurre interferenze funzionali Relatori: Simone Resta relatore ProFire / Pier Varuzza relatore ProFire

6 CORSO PROTEZIONE ATTIVA E ASSEVERAZIONE - 8 ORE 13 Ottobre 2015 D.M. 20/12/2012 I SISTEMI DI SPEGNIMENTO AD ACQUA NEBULIZZATA: PROGETTAZIONE, INSTALLAZIONE ED APPROVAZIONE incendi Inquadramento della tecnologia Water Mist all interno del sistema normativo nazionale ed internazionale Progressi nella realizzazione dello standard europeo UNI CEN TS Norme NFPA (richiami ed esempi di confronto) Ambiti di applicazione dei sistemi Water Mist Relatore: Nino Frisina relatore ProFire LA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI ANTINCENDIO QUALE SUPPORTO ALLE ATTIVITA DEL PROFESSIONISTA PER IL RILASCIO DELL ASSEVERAZIONE IN FASE DI RINNOVO PERIODICO Introduzione D.M. 20 dicembre 2012 : Regola tecnica di prevenzione incendi per gli impianti di incendi. Progettazione, costruzione, manutenzione e asseverazione degli impianti antincendio: quale impatto sulle figure professionali coinvolte alla luce dei nuovi decreti. ( DPR 151/11- D.M DM ) La documentazione certificativa degli impianti: documentazione relativa alle opere di manutenzione come supporto alle attività del professionista per il rilascio della certificazione di asseverazione. La manutenzione degli impianti antincendio quale supporto alle attività del professionista per il rilascio dell asseverazione in fase di rinnovo periodico Le responsabilità del progettista e delle imprese in materia di antincendio: Obblighi e responsabilità civili, penali e amministrativi Obblighi di controllo e vigilanza Eventi lesivi Tutela legale professionale e le coperture assicurative Cenni sull analisi dei costi. Relatori: Marco Olivieri - relatore ProFire Alfonso GIORDANO - Funzionario amministrativo Direttore VV.F.

7 MODALITA DI PARTECIPAZIONE Quote di partecipazione Corso 40 ore Iscrizione obbligatoria tramite sito entro la data del 12/06/2015 Per iscrizione obbligatorio allegare giustificativo di pagamento Il sistema provvederà ad inviare conferma di avvenuta iscrizione. Si prega di accertarsi del messaggio di conferma. In caso negativo ripetere la registrazione. L iscrizione si perfezionerà esclusivamente con l invio della copia del giustificativo di pagamento. Bonifico Bancario Associazione Pro Fire, Banca Prossima Ag. N MI IBAN IT74R Causale: Nome Cognome Corso 40 ore Salerno Crediti formativi riconoscerà: Agli iscritti nell elenco dell ex 818 ore per l aggiornamento obbligatorio dei professionisti antincendio secondo art. 7 del D.M Agli iscritti Collegio Geometri - saranno riconosciti crediti formativi CFP CNPI - saranno riconosciti crediti formativi CFP Frequenza è obbligatoria al 100% del corso Documentazione tecnica Relazioni tecniche dei docenti in formato elettronico Nuovo Manuale Prevenzione Incendi a cura di F. Dattilo Abbonamento 12 mesi Service on-line Sicurezza Antincendio Banca Dati Media Partner Pro Fire Privacy Si informa il partecipante che ai sensi del D.Lgs. 196/03 i propri dati personali registrati nel sito saranno trattati in forma autorizzata dall Ordine degli Ingegneri della Provincia di Modena e da Pro Fire per l adempimento di ogni onere relativo alla Sua partecipazione al corso tecnico di aggiornamento, per finalità statistiche e per l invio di materiale promozionale. L Ordine degli Ingegneri della Provincia di Modena e Pro Fire si riservano di annullare il corso in qualsiasi momento.

PREVENZIONE INCENDI Sede Corso Villa Gianetti Sala Bovindo Via Roma 22 SARONNO (VA)

PREVENZIONE INCENDI Sede Corso Villa Gianetti Sala Bovindo Via Roma 22 SARONNO (VA) ORDINE ARCHITETTI PPC PROVINCIA VARESE organizza in collaborazione con PRO FIRE ENTE ACCREDITATO Corso tecnico di aggiornamento in materia di prevenzione Incendi Art. 7 D.M. 05/08/2011 AUTORIZZATO Corso

Dettagli

ORDINE ARCHITETTI VARESE N. 5 CORSI DA 8 ORE - 40 ORE TOTALI PROTEZIONE ATTIVA E PASSIVA & DECRETO IMPIANTI D.M

ORDINE ARCHITETTI VARESE N. 5 CORSI DA 8 ORE - 40 ORE TOTALI PROTEZIONE ATTIVA E PASSIVA & DECRETO IMPIANTI D.M Associazione Pro Fire Via Lorenteggio 36-20146 Milano PROPOSTA FORMATIVA 2016 Ai sensi del ART. 7 DM 5/08/2011 PER IL MANTENIMENTO DEI PROFESSIONISTI ISCRITTI NEGLI ELENCHI DI CUI ALLA LEGGE EX 818/84.

Dettagli

Sede Corso VALLO DELLA LUCANIA Via Zaccaria PINTO c/o Consorzio IRRIGUO

Sede Corso VALLO DELLA LUCANIA Via Zaccaria PINTO c/o Consorzio IRRIGUO ENTE ACCREDITATO ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI SALERNO organizza in collaborazione con PRO FIRE Corso tecnico di aggiornamento in materia di prevenzione Incendi. Art. 7 D.M. 05/08/2011. AUTORIZZATO

Dettagli

Sede Corso Nocera Inferiore (SA) Bonifica Nocera Sarno - Via G. Atzori, 1 c/o Sala Convegni del consorzio

Sede Corso Nocera Inferiore (SA) Bonifica Nocera Sarno - Via G. Atzori, 1 c/o Sala Convegni del consorzio ENTE ACCREDITATO ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI SALERNO organizza in collaborazione con PRO FIRE Corso tecnico di aggiornamento in materia di prevenzione Incendi. Art. 7 D.M. 05/08/2011. AUTORIZZATO

Dettagli

Corso di formazione e aggiornamento

Corso di formazione e aggiornamento Corso di formazione e aggiornamento Corso tecnico di aggiornamento in materia di prevenzione incendi Art. 7 D.M. 05.08.2011 aggiornamento obbligatorio professionisti antincendio Art. 7 D.P.R. 07.08.2012

Dettagli

ORDINE ARCHITETTI PPC PROVINCIA VARESE

ORDINE ARCHITETTI PPC PROVINCIA VARESE ORDINE ARCHITETTI PPC PROVINCIA VARESE organizza in collaborazione con PRO FIRE ENTE ACCREDITATO Corso tecnico di aggiornamento in materia di prevenzione Incendi Art. 7 D.M. 05/08/2011 AUTORIZZAZIONE IN

Dettagli

CORSO 40 ORE 1^ SESSIONE 8 ORE. Ordine Degli Architetti PPC della Provincia di Salerno Via G. Vicinanza, 11

CORSO 40 ORE 1^ SESSIONE 8 ORE. Ordine Degli Architetti PPC della Provincia di Salerno Via G. Vicinanza, 11 Art. 7 D.M. 5.08.2011 Aggiornamento obbligatorio professionisti antincendio Art. 7 DPR 7.08.2012 n. 137 Aggiornamento professionale continuo Ordine Degli Architetti PPC della Provincia di Salerno Via G.

Dettagli

Sede corsi Sala San Satiro - Piazza S. Ambrogio 15

Sede corsi Sala San Satiro - Piazza S. Ambrogio 15 PRO FIRE organizza in cooperazione con COLLEGIO DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI MILANO ENTE ACCREDITATO Corso tecnico di aggiornamento in materia di prevenzione Incendi. D.M. art. 7

Dettagli

EVENTI FORMATIVI. 3 Corsi da 8 ore per un totale di 24 ore di aggiornamento. 2 Corsi da 8 ore per un totale di 16 ore di aggiornamento

EVENTI FORMATIVI. 3 Corsi da 8 ore per un totale di 24 ore di aggiornamento. 2 Corsi da 8 ore per un totale di 16 ore di aggiornamento EVENTI FORMATIVI DI AGGIORNAMENTO IN MATERIA DI PREVENZIONE INCENDI, FINALIZZATI AL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE NEGLI ELENCHI DEL MINISTERO DI CUI ALL ART. 7 DEL D.M. 5 AGOSTO 2011. EVENTI FORMATIVI 3

Dettagli

Impianti di pressurizzazione idrica per reti antincendio

Impianti di pressurizzazione idrica per reti antincendio CORSO DI AGGIORNAMENTO DI PREVENZIONE INCENDI ART. 7 D.M. 05/08/2011 Impianti di pressurizzazione idrica per reti antincendio Normativa e criteri di verifica 1 marzo 2017 Per. Ind. Massimo Angiolini Ispettore

Dettagli

CORSO AGGIORNAMENTO ANTINCENDIO

CORSO AGGIORNAMENTO ANTINCENDIO bergamo Ordine degli Ingegneri della Provincia di Bergamo Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Bergamo Collegio Provinciale dei Geometri e Geometri Laureati

Dettagli

!! "! #! $! % $ &&#! '( #%)*(+, -. 3&!!! * 45 3 && * 4 , 2 #& ""8 )*( &! ""

!! ! #! $! % $ &&#! '( #%)*(+, -. 3&!!! * 45 3 && * 4 , 2 #& 8 )*( &! !! "! #! $! % $ #! '( #%)*(+, -. /012 3!!! * 45 3 67 -- * 4, 2 # ""8 )*(+ -. 0 2 9 8 8! "" #! : )3 8;3 / 8< + 22. ' 8 =!"#$%! "%" %#$!'())'%*!"#$%! %%+!$+!$'#''",-.#$'('=! 2> / "4? @+ - @@1! # (# # A!$'./$'##'(,(#$'%$,'"'+$%0!..'%"('=!:8>

Dettagli

LE GIORNATE DELLA PREVENZIONE INCENDI

LE GIORNATE DELLA PREVENZIONE INCENDI CASERTA 28 E 29 SETTEMBRE 2017 LE GIORNATE DELLA PREVENZIONE INCENDI Città Caserta AGGIORNAMENTO PREVENZIONE INCENDI Date 28 e 29 settembre 2017 Location Grand Hotel Vanvitelli Viale Carlo III 81100 Caserta

Dettagli

INDICE SOMMARIO Soccorso e prevenzione: il modello italiano Nuovi scenari per la prevenzione incendi

INDICE SOMMARIO Soccorso e prevenzione: il modello italiano Nuovi scenari per la prevenzione incendi INDICE SOMMARIO Capitolo 1 - Soccorso e prevenzione: il modello italiano p 1 11 Premessa» 1 12 Il modello italiano a confronto con l Europa» 1 Capitolo 2 - Nuovi scenari per la prevenzione incendi» 5 21

Dettagli

Mercoledì 13 Marzo 2013 Best Western Hotel Piacenza Assemblea Generale Associazione

Mercoledì 13 Marzo 2013 Best Western Hotel Piacenza Assemblea Generale Associazione Mercoledì 13 Marzo 2013 Best Western Hotel Piacenza Assemblea Generale Associazione Novità normative per la prevenzione incendi il D.M. 20/12/12 Impianti di protezione attiva contro l incendio Geom. Luca

Dettagli

RISCHIO INCENDIO E CRITERI DI PREVENZIONE INCENDI NELL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SULLE COPERTURE DEGLI EDIFICI CIVILI ED INDUSTRIALI

RISCHIO INCENDIO E CRITERI DI PREVENZIONE INCENDI NELL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SULLE COPERTURE DEGLI EDIFICI CIVILI ED INDUSTRIALI Ordine degli Ingegneri della Provincia di Vicenza RISCHIO INCENDIO E CRITERI DI PREVENZIONE INCENDI NELL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SULLE COPERTURE DEGLI EDIFICI CIVILI ED INDUSTRIALI seminario

Dettagli

DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO ALESSANDRIA

DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO ALESSANDRIA DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO ALESSANDRIA DPR 151/2011 Istruttoria e modulistica di Prevenzione incendi Regolamento

Dettagli

COLLEGIO DEI PERITI INDUSTRIALI E DEI PERITI INDUSTRIALI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI PISTOIA

COLLEGIO DEI PERITI INDUSTRIALI E DEI PERITI INDUSTRIALI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI PISTOIA COLLEGIO DEI PERITI INDUSTRIALI E DEI PERITI INDUSTRIALI LAUREATI SEDE: VIA PENNA n 159 Loc. S.Agostino 51100 Pistoia TEL. & FAX: 0573 32216 e-m@il: cpi.pt@tin.it PEC: collegiodipistoia@pec.cnpi.it COD.

Dettagli

LE GIORNATE DELLA PREVENZIONE INCENDI

LE GIORNATE DELLA PREVENZIONE INCENDI CASERTA 28 E 29 SETTEMBRE 2017 LE GIORNATE DELLA PREVENZIONE INCENDI Città Caserta AGGIORNAMENTO PREVENZIONE INCENDI Date 28 e 29 settembre 2017 Location Grand Hotel Vanvitelli Viale Carlo III 81100 Caserta

Dettagli

DM 07/08/2012 NUOVE MODALITÀ DI PRESENTAZIONE ISTANZE E PROCEDIMENTI DI PREVENZIONE INCENDI

DM 07/08/2012 NUOVE MODALITÀ DI PRESENTAZIONE ISTANZE E PROCEDIMENTI DI PREVENZIONE INCENDI Ordine degli Ingegneri della Provincia di Vicenza DM 07/08/2012 NUOVE MODALITÀ DI PRESENTAZIONE ISTANZE E PROCEDIMENTI DI PREVENZIONE INCENDI Venerdì 26 ottobre 2012 - ore 14.30-17.30 Centro congressi

Dettagli

CORSI IN AMBITO IMPIANTISTICO PER LA PREVENZIONE INCENDI di interesse per Progettisti Validi anche per aggiornamento RSPP/ASPP

CORSI IN AMBITO IMPIANTISTICO PER LA PREVENZIONE INCENDI di interesse per Progettisti Validi anche per aggiornamento RSPP/ASPP di CORSI IN AMBITO IMPIANTISTICO PER LA PREVENZIONE INCENDI di interesse per Progettisti Validi anche per aggiornamento RSPP/ASPP martedì 14/06/2016 CORSO 1 TECNOLOGIA DEI SISTEMI E DEGLI IMPIANTI DI PROTEZIONE

Dettagli

Ing. Luigi Giudice. Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco 18/12/2014 1

Ing. Luigi Giudice. Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco 18/12/2014 1 Regola tecnica di prevenzione incendi per gli impianti di protezione attiva contro l'incendio installati nelle attività soggette ai controlli di prevenzione incendi Ing. Luigi Giudice Comandante Provinciale

Dettagli

Modulo 1 Corso 8 ore 11 Giugno 2015. Modulo 2 Corso 8 ore 12 Giugno 2015

Modulo 1 Corso 8 ore 11 Giugno 2015. Modulo 2 Corso 8 ore 12 Giugno 2015 Belluno Tecnologia organizza il seguente percorso formativo: PROTEZIONE PASSIVA RESISTENZA AL FUOCO DELLE STRUTTURE Corso valido per aggiornamento obbligatorio dei professionisti antincendio con test finale

Dettagli

Sassari e Olbia - Maggio e Giugno 2016

Sassari e Olbia - Maggio e Giugno 2016 Corso di ALTA Formazione Professionale AGGIORNAMENTO PER PROFESSIONISTI ANTINCENDIO (ai sensi del D.M. 05 Agosto 2011) FINALIZZATI AL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE NEGLI ELENCHI di cui alla ex L. 818/84

Dettagli

LE SPECIFICHE TECNICHE D IMPIANTO

LE SPECIFICHE TECNICHE D IMPIANTO LINEA GUIDA LE SPECIFICHE TECNICHE D IMPIANTO Sintesi dei dati tecnici necessari ai VVF per le approvazioni di progetto degli impianti antincendio con riferimento al DM 7 agosto 2012 e al DM 20 dicembre

Dettagli

ai sensi del D.P.R. 1 agosto 2011, n. 151

ai sensi del D.P.R. 1 agosto 2011, n. 151 Como, 5 dicembre 2016 A TUTTI I PROFESSIONISTI INTERESSATI LORO SEDI CORSO AGGIIORNAMENTO PREVENZIONE INCENDI ai sensi del D.P.R. 1 agosto 2011, n. 151 7-14 MARZO 2017 dalle 14.30 alle 18.30 ISTITUTO DON

Dettagli

Gli effetti del D.Lgs. 105/2015 sulle attività degli stabilimenti a rischio di Incidente Rilevante Attuazione della direttiva 2012/18/UE SEVESO III

Gli effetti del D.Lgs. 105/2015 sulle attività degli stabilimenti a rischio di Incidente Rilevante Attuazione della direttiva 2012/18/UE SEVESO III Gli effetti del D.Lgs. 105/2015 sulle attività degli stabilimenti a rischio di Incidente Rilevante Attuazione della direttiva 2012/18/UE SEVESO III Possibili modalità applicative degli adempimenti in materia

Dettagli

MODULI 5 e 6. martedì 4 giugno 2013 e giovedì 13 giugno 2013 ore 14.30-18.30 Istituto Carlo Bazzi via Cappuccio 2 Milano

MODULI 5 e 6. martedì 4 giugno 2013 e giovedì 13 giugno 2013 ore 14.30-18.30 Istituto Carlo Bazzi via Cappuccio 2 Milano corso di aggiornamento Mantenimento requisiti di Prevenzione Incendi per l'iscrizione negli elenchi del Ministero dell'interno ai sensi dell'articolo 7 del D.M. 05.08.2011 MODULI 5 e 6 martedì 4 giugno

Dettagli

PROGRAMMA SEMINARI CORSI 2016. Data Argomento Relatori

PROGRAMMA SEMINARI CORSI 2016. Data Argomento Relatori di AGGIORNAMENTI IN MATERIA DI PREVENZIONE INCENDI per il mantenimento dell iscrizione negli elenchi del Ministero dell Interno ai sensi del D.M. 5 agosto 2011 Procedure e requisiti per l'autorizzazione

Dettagli

ORGANIZZA. CICLO di CORSI DI AGGIORNAMENTO IN MATERIA DI PREVENZIONE INCENDI (EX LEGGE 818/84 E D.M. 05 AGOSTO 2011)

ORGANIZZA. CICLO di CORSI DI AGGIORNAMENTO IN MATERIA DI PREVENZIONE INCENDI (EX LEGGE 818/84 E D.M. 05 AGOSTO 2011) Via A. Perpenti, 10 - Casella Postale 162 63900 Fermo (FM) Tel: 0734 228664 - Fax: 0734 220357 e-mail: info@ordineingegneri.fermo.it pec: ordine.fermo@ingpec.eu Cod.Fisc. 01854290440 ORGANIZZA CICLO di

Dettagli

Collegio Geometri e Geometri Laureati di Monza e Brianza

Collegio Geometri e Geometri Laureati di Monza e Brianza Collegio Geometri e Geometri Laureati di Monza e Brianza Corso di Specializzazione in prevenzione incendi ex legge 818/8 Giorni Orario Ore Moduli 0.0.010 0.0.010 09.0.010 11.0.010 16.0.010 Presentazione

Dettagli

Professionisti ed Installatori alla luce del Nuovo Regolamento di Prevenzione Incendi DPR e del DM IL RUOLO DEI PROFESSIONISTI

Professionisti ed Installatori alla luce del Nuovo Regolamento di Prevenzione Incendi DPR e del DM IL RUOLO DEI PROFESSIONISTI Professionisti ed Installatori alla luce del Nuovo Regolamento di Prevenzione Incendi DPR 151-2011 e del DM 20-12-2012 HUGHES ASSOCIATES EUROPE, srl FIRE SCIENCE & ENGINEERING Luciano Nigro - luciano.nigro@hae.it

Dettagli

Asseverazione di Scia e di rinnovo. Luciano Nigro Natale Mozzanica

Asseverazione di Scia e di rinnovo. Luciano Nigro Natale Mozzanica Asseverazione di Scia e di rinnovo Luciano Nigro Natale Mozzanica Milano, 17 novembre 2015 Asseverazione in sede di SCIA Dal DM 7 Agosto 2012 deriva la definizione dell asseverazione Asseverazione in sede

Dettagli

Impianti Idrici Antincendio Strategia Antincendio ( Sezione S5 S10 )

Impianti Idrici Antincendio Strategia Antincendio ( Sezione S5 S10 ) Ordine degli Ingegneri della provincia di NUORO CORSO DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI AI FINI DELL ISCRIZIONE DEI PROFESSIONISTI NEGLI ELENCHI DEL MINISTERO DELL INTERNO D.M. 05.08.2011 ( ex

Dettagli

ATTIVITA DELLA CONSULTA E PRESENTAZIONE DEI CORSI DI AGGIORNAMENTO PER L ANNO 2014

ATTIVITA DELLA CONSULTA E PRESENTAZIONE DEI CORSI DI AGGIORNAMENTO PER L ANNO 2014 CONSULTA INTERISTITUZIONALE PER LA PREVENZIONE INCENDI PROTOCOLLO D INTESA DEL 17/12/2012 ATTIVITA DELLA CONSULTA E PRESENTAZIONE DEI CORSI DI AGGIORNAMENTO PER L ANNO 2014 Ing. Guido Parisi Direttore

Dettagli

La verifica di un Sistema di evacuazione fumo e calore per l asseverazione in fase di rinnovo periodico. Luca MARZOLA

La verifica di un Sistema di evacuazione fumo e calore per l asseverazione in fase di rinnovo periodico. Luca MARZOLA La verifica di un Sistema di evacuazione fumo e calore per l asseverazione in fase di rinnovo periodico Luca MARZOLA Milano, 8 Marzo 2017 Sistema di Evacuazione Naturale Fumo e Calore S E NF C? Principio

Dettagli

Milano 26 Ottobre 2011. Dott.Ing. Luigi De Angelis Dirigente del CNVVF

Milano 26 Ottobre 2011. Dott.Ing. Luigi De Angelis Dirigente del CNVVF FORUM DI PREVENZIONE INCENDI 2011 Milano 26 Ottobre 2011 Edifici civili: quando installare o modificare gli impianti antincendio. Le nuove prescrizioni sulle reti idranti 1 Impianti antincendio installati

Dettagli

L iscrizione avviene tramite il sito di Associazione Congenia

L iscrizione avviene tramite il sito di Associazione Congenia Rimini, 30 ottobre 2013 L Ordine degli ingegneri di Forlì Cesena e l Ordine degli ingegneri di Rimini hanno predisposto, con segreteria organizzativa delegata ad Associazione Congenia, due corsi di aggiornamento

Dettagli

ORDINE DEGLI INGEGNERI DI VERBANO-CUSIO-OSSOLA IL NUOVO CODICE DEI CONTRATTI. Area Tematica URBANISTICA E LAVORI PUBBLICI

ORDINE DEGLI INGEGNERI DI VERBANO-CUSIO-OSSOLA IL NUOVO CODICE DEI CONTRATTI. Area Tematica URBANISTICA E LAVORI PUBBLICI Area Tematica URBANISTICA E LAVORI PUBBLICI Cod. 34/2016 16 Sede e Data VERBANIA Sede dell Ordine degli Ingegneri di Verbano-Cusio-Ossola Via San Bernardino, 27 Verbania (VB) 16 MAGGIO 2016 9:00-13:00

Dettagli

DM 07/08/2012 MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE E DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE

DM 07/08/2012 MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE E DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE DM 07/08/2012 MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE E DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE Con il D.M. 07/08/2012 (g.u. N. 201 DEL 29/08/2012) si dà concreta attuazione al DPR 151/2011 DM 07/08/2012 Riferimenti

Dettagli

NUOVA MODULISTICA DI PREVENZIONE INCENDI CON RIFERIMENTO ALLE PROCEDURE PER GLI IMPIANTI FISSI ANTINCENDIO. Ing. Michele Saracino

NUOVA MODULISTICA DI PREVENZIONE INCENDI CON RIFERIMENTO ALLE PROCEDURE PER GLI IMPIANTI FISSI ANTINCENDIO. Ing. Michele Saracino NUOVA MODULISTICA DI PREVENZIONE INCENDI CON RIFERIMENTO ALLE PROCEDURE PER GLI IMPIANTI FISSI ANTINCENDIO Ing. Michele Saracino Bari, 23 giugno 2015 1 CONSIDERAZIONI SUL PROCESSO EVOLUTIVO DELLE PROCEDURE

Dettagli

IL NUOVO CODICE DEI CONTRATTI

IL NUOVO CODICE DEI CONTRATTI IL NUOVO CODICE DEI CONTRATTI Area Tematica URBANISTICA E LAVORI PUBBLICI 8 CFP 6 CFP INGEGNERI Riconosciuti n. 8 CFP Codice Evento 23995-2016 ARCHITETTI Evento in collaborazione con l Ordine degli Architetti

Dettagli

Gli impianti Water Mist nella sicurezza antincendio

Gli impianti Water Mist nella sicurezza antincendio Gli impianti Water Mist nella sicurezza antincendio Intervento nell ambito del seminario tecnico Come evolve la sicurezza antincendio con la tecnologia Water Mist A cura di: arch. Fabio Jerman VV.F. Belluno

Dettagli

L EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NEL SETTORE DELLA REAZIONE AL FUOCO- INTRODUZIONE

L EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NEL SETTORE DELLA REAZIONE AL FUOCO- INTRODUZIONE 4 LUGLIO 2007 L EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NEL SETTORE DELLA REAZIONE AL FUOCO- INTRODUZIONE SEMINARIO Comando Provinciale VF ROMA Lamberto Mazziotti Dirigente Area Protezione Passiva Direzione Centrale

Dettagli

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI FERMO

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI FERMO ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI FERMO via A. Perpenti, 10 - Casella Postale 162 63900 Fermo (FM), Tel: 0734 228664 - Fax: 0734 220357 e-mail: info@ordineingegneri.fermo.it - Pec: ordine.fermo@ingpec.eu,

Dettagli

La normativa vigente e le nuove sfide che Il Professionista Antincendio è chiamato ad affrontare. Dalla legge 818 alla Prevenzione Incendi 2015

La normativa vigente e le nuove sfide che Il Professionista Antincendio è chiamato ad affrontare. Dalla legge 818 alla Prevenzione Incendi 2015 La normativa vigente e le nuove sfide che Il Professionista Antincendio è chiamato ad affrontare Dalla legge 818 alla Prevenzione Incendi 2015 Luciano Nigro Milano, 17 novembre 2015 IL PROFESSIONISTA ANTINCENDIO.

Dettagli

CORSO LA GESTIONE DEI RIFIUTI IN EDILIZIA

CORSO LA GESTIONE DEI RIFIUTI IN EDILIZIA CORSO LA GESTIONE DEI RIFIUTI IN EDILIZIA MERCOLEDI 5 OTTOBRE 2016 VIA MARIA PACIFICO - BENEVENTO PRESENTAZIONE Il Corso è un occasione di formazione/aggiornamento sul tema della gestione dei rifiuti anche

Dettagli

Ing. G. G. Amaro. Bari, 4 ottobre media partner

Ing. G. G. Amaro. Bari, 4 ottobre media partner VISITA VIRTUALE PRESSO UN ATTIVITA SOGGETTA L IMPIEGO PIÙ EVOLUTO DEGLI STRUMENTI DI MODELLAZIONE TRIDIMENSIONALE NEL SETTORE DEL FIRE ENGINEERING [PROGETTO - COSTRUZIONE AUTORIZZAZIONE - GESTIONE SOCCORSO]

Dettagli

Organizzato dall'ordine degli ingegneri della provincia di Sassari, in collaborazione con la società di ingegneria EOS srl

Organizzato dall'ordine degli ingegneri della provincia di Sassari, in collaborazione con la società di ingegneria EOS srl Corsi di ALTA Formazione Professionale AGGIORNAMENTO PER PROFESSIONISTI ANTINCENDIO (ai sensi del D.M. 05 Agosto 2011) FINALIZZATI AL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE NEGLI ELENCHI di cui alla ex L. 818/84

Dettagli

CORSO ABILITANTE AI SENSI DEL D.P.R. 75/13 PER TECNICO CERTIFICATORE ENERGETICO

CORSO ABILITANTE AI SENSI DEL D.P.R. 75/13 PER TECNICO CERTIFICATORE ENERGETICO Accreditato MISE ai sensi dell art.2, comma 5, DPR n. 75/2013 Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati della Provincia di Salerno Collegio dei Geometri e dei Geometri Laureati

Dettagli

EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA PER L ABILITAZIONE D.M. 5 AGOSTO 2011

EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA PER L ABILITAZIONE D.M. 5 AGOSTO 2011 EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA PER L ABILITAZIONE DEI PROFESSIONISTI ANTINCENDIO D.M. 5 AGOSTO 2011 Parma 16 novembre 2012 S.D.A.C. Arch. Fabrizio Finuoli NUOVA NORMATIVA DI RIFERIMENTO D.M. 5 agosto 2011

Dettagli

Via Lucana, MATERA (MT) P.Iva: Tel.: Fax.: Web:

Via Lucana, MATERA (MT) P.Iva: Tel.: Fax.: Web: PREMESSA La Nemesis Group con il presente corso di formazione professionale, quale Certificatore energetico degli edifici, punta a promuovere la formazione e l aggiornamento nel campo del miglioramento

Dettagli

Commissione Prevenzione Incendi

Commissione Prevenzione Incendi Commissione Prevenzione Incendi ASSOCIAZIONE TECNOLOGI PER L EDILIZIA CORSO 8 + 8 + 8 + 8 (totale 32 ore) / 8 + 8 + 8 + 8 CFP (totale 32 CFP) Calcolo delle Strutture Resistenti al Fuoco (Parte 1, 2, 3,

Dettagli

ENERGETICA. Realizzazione delle pratiche per l ottenimento degli incentivi fiscali in materia di risparmio energetico.

ENERGETICA. Realizzazione delle pratiche per l ottenimento degli incentivi fiscali in materia di risparmio energetico. ENERGETICA Diagnosi energetica degli edifici: analisi dell efficienza energetica dell edificio allo stato attuale, valutazione dei consumi, individuazione delle principali criticità, studio dei possibili

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI

CONSIGLIO NAZIONALE GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI CONSIGLIO NAZIONALE GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI PRESSO MINISTERO DELLA GIUSTIZIA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA REGISTRO PERSONALE Il Geometra MAURO ROBUSTELLI TEST iscritto al Collegio di COMO al

Dettagli

Professionisti ed Installatori alla luce del Nuovo Regolamento di Prevenzione Incendi DPR e del DM

Professionisti ed Installatori alla luce del Nuovo Regolamento di Prevenzione Incendi DPR e del DM Professionisti ed Installatori alla luce del Nuovo Regolamento di Prevenzione Incendi DPR 151-2011 e del DM 20-12-2012 media partner Luciano Nigro ideato da: Pescara, 28 aprile 2016 LA TRASFORMAZIONE DELLA

Dettagli

GLI ADEMPIMENTI DELLA PREVENZIONE INCENDI

GLI ADEMPIMENTI DELLA PREVENZIONE INCENDI ORDINE degli INGEGNERI della Provincia di NUORO Corso in materia di prevenzione Incendi, finalizzato al mantenimento dell iscrizione negli elenchi del Ministero degli Interni Dott. Ing. Antonio GIORDANO

Dettagli

PRIMA UNITA DIDATTICA CORSO n.1 ORE 12

PRIMA UNITA DIDATTICA CORSO n.1 ORE 12 5/08/2011 N.ORE DOCENTI ARGOMENTI DELLE LEZIONI PER PRIMA UNITA DIDATTICA CORSO n.1 ORE 12 1 Cod. Corso 1 06/12/13 Petitto Antonio PROCEDIMENTI DI PREVENZIONE INCENDI Le Nuove Procedure di Prevenzione

Dettagli

CORSO LA GESTIONE DEI RIFIUTI IN EDILIZIA

CORSO LA GESTIONE DEI RIFIUTI IN EDILIZIA CORSO LA GESTIONE DEI RIFIUTI IN EDILIZIA Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati della Provincia di Salerno Collegio dei Geometri e dei Geometri Laureati della Provincia di Salerno

Dettagli

PROGRAMMA SEMINARI CORSI Data Argomento Relatori

PROGRAMMA SEMINARI CORSI Data Argomento Relatori di AGGIORNAMENTI IN MATERIA DI PREVENZIONE INCENDI per il mantenimento dell iscrizione negli elenchi del Ministero dell Interno ai sensi del D.M. 5 agosto 2011 Procedure e requisiti per l'autorizzazione

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI

CONSIGLIO NAZIONALE GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI CONSIGLIO NAZIONALE GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI PRESSO MINISTERO DELLA GIUSTIZIA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA REGISTRO PERSONALE Il Geometra PAOLO IORI iscritto al Collegio di MODENA al numero 2361

Dettagli

LA QUALIFICAZIONE DEL PROGETTO ANTINCENDIO ALLA LUCE DELLE NUOVE REGOLE TECNICHE ORIZZONTALI DM

LA QUALIFICAZIONE DEL PROGETTO ANTINCENDIO ALLA LUCE DELLE NUOVE REGOLE TECNICHE ORIZZONTALI DM Il 20 novembre 2015 è entrato ufficialmente in vigore il nuovo DM 03 agosto 2015 Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi, ai sensi dell'art. 15 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139.

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA. DI INIZIO ATTIVITA di AGIBILITA

SEGNALAZIONE CERTIFICATA. DI INIZIO ATTIVITA di AGIBILITA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA di AGIBILITA Prot. ai sensi dell art.24 del D.P.R.380/01 (così come modificato dall art. 3 del d.lgs. 222/2016) nonché dell art 19 L.241/90 AL COMUNE DI TAVERNERIO

Dettagli

I nuovi adempimenti di prevenzione incendi

I nuovi adempimenti di prevenzione incendi Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile Direzione Centrale per la Prevenzione e la Sicurezza Tecnica I nuovi adempimenti di prevenzione incendi DALLA SEMPLIFICAZIONE

Dettagli

Organizzato dall'ordine degli ingegneri della provincia di Sassari, in collaborazione con la società di ingegneria EOS srl

Organizzato dall'ordine degli ingegneri della provincia di Sassari, in collaborazione con la società di ingegneria EOS srl Corsi di ALTA Formazione Professionale AGGIORNAMENTO PER PROFESSIONISTI ANTINCENDIO (ai sensi del D.M. 05 Agosto 2011) FINALIZZATI AL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE NEGLI ELENCHI di cui alla ex L. 818/84

Dettagli

Software progettazione degli impianti antincendio: CPI win Impianti

Software progettazione degli impianti antincendio: CPI win Impianti Software progettazione degli impianti antincendio: CPI win Impianti CPI win Impianti è la sezione di software dedicata alla progettazione professionale degli impianti antincendio, aggiornato a tutte le

Dettagli

Modello 68 SCIA - per manifestazioni temporanee in area all aperto, o al chiuso con capienza inferiore a 200 persone.

Modello 68 SCIA - per manifestazioni temporanee in area all aperto, o al chiuso con capienza inferiore a 200 persone. Modello 68 SCIA - per manifestazioni temporanee in area all aperto, o al chiuso con capienza inferiore a 200 persone. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA MANIFESTAZIONE TEMPORANEA - art. 68 T.U.L.P.S.

Dettagli

IL CODICE DI PREVENZIONE INCENDI DM 03/08/2015: Vantaggi e opportunità per le attività produttive

IL CODICE DI PREVENZIONE INCENDI DM 03/08/2015: Vantaggi e opportunità per le attività produttive IL CODICE DI PREVENZIONE INCENDI DM 03/08/2015: Vantaggi e opportunità per le attività produttive ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI VICENZA e in collaborazione con: Vantaggi e soluzione delle criticità

Dettagli

ORDINE DEGLI INGENGNERI DELLA PROVINCIA DI NAPOLI

ORDINE DEGLI INGENGNERI DELLA PROVINCIA DI NAPOLI ORDINE DEGLI INGENGNERI DELLA PROVINCIA DI NAPOLI CORSO BASE DI SPECIALIZZAZIONE IN PREVENZIONE INCENDI PER L ISCRIZIONE DEI PROFESSIONISTI NEGLI ELENCHI DEL MINISTERO DELL INTERNO (DM 5 agosto 0, art.

Dettagli

Ambienti di Pregio: soluzione Water mist ad impatto visivo nullo

Ambienti di Pregio: soluzione Water mist ad impatto visivo nullo Ambienti di Pregio: soluzione Water mist ad impatto visivo nullo Maria Antonietta MADDALUNO Firenze, 21 giugno 2017 media partner RIFERIMENTI NORMATIVI WATER MIST NFPA750 UNI CEN /TS14972 PROTOCOLLI DI

Dettagli

Gaetano Coppola Luciano Nigro

Gaetano Coppola Luciano Nigro I professionisti antincendio alla luce del Nuovo Regolamento di Prevenzione Incendi DPR 151-2011, del DM 20-12-2012 e del DM 3 agosto 2015 Gaetano Coppola Luciano Nigro Milano, 8 Marzo 2017 LA TRASFORMAZIONE

Dettagli

Decreto Ministeriale 20/12/2012 (Gazzetta ufficiale 04/01/2013 n. 3)

Decreto Ministeriale 20/12/2012 (Gazzetta ufficiale 04/01/2013 n. 3) Decreto Ministeriale 20/12/2012 (Gazzetta ufficiale 04/01/2013 n. 3) Ministero dell'interno - Regola tecnica di prevenzione incendi per gli impianti di protezione attiva contro l'incendio installati nelle

Dettagli

Sistema Etea Mist LP

Sistema Etea Mist LP Sistema Etea Mist LP Sistemi speciali di spegnimento incendi SISTEMI DI SPEGNIMENTO BASATI SUL PRINCIPIO DELL ACQUA NEBULIZZATA A BASSA PRESSIONE Erogare l acqua in gocce del diametro di pochi micron permette

Dettagli

DOCUMENTI NORMATIVI PER L EVACUAZIONE FUMO E CALORE. Norme di sistema UNI 9494:2007

DOCUMENTI NORMATIVI PER L EVACUAZIONE FUMO E CALORE. Norme di sistema UNI 9494:2007 Ing. Maurizio D Addato Direzione Centrale per la Prevenzione e la Sicurezza Tecnica del Dipartimento dei Vigili del Fuoco Direttore Area Protezione Attiva CONVEGNO: UNI CEI EN 45020 Normazione ed attività

Dettagli

LA SICUREZZA NELLE SALE: ADEMPIMENTI E NOVITÀ LEGISLATIVE

LA SICUREZZA NELLE SALE: ADEMPIMENTI E NOVITÀ LEGISLATIVE ChiesadiMilano LA SICUREZZA NELLE SALE: ADEMPIMENTI E NOVITÀ LEGISLATIVE Relatore: Ing. MAURO BERTONI direttore Tecnico Teknoprogetti Engineering s.r.l. 2 LA SICUREZZA NELLE SALE: ADEMPIMENTI E NOVITÀ

Dettagli

ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE REQUISITI GENERALI AUTORIZZATIVI STRUTTURE SANITARIE E SOCIOSANITARIE APPENDICE

ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE REQUISITI GENERALI AUTORIZZATIVI STRUTTURE SANITARIE E SOCIOSANITARIE APPENDICE APPENDICE Edizione 2 Revisione 0 05/01/2011 Pagina 1 di 5 APPENDICE Principale normativa e legislazione di riferimento per i requisiti strutturali ed impiantistici. Tale elencazione non è esaustiva e risulta

Dettagli

NORME E NUOVI CRITERI PROGETTUALI NELL INTEGRAZIONE IMPIANTISTICA E NELLA PREVENZIONE INCENDI

NORME E NUOVI CRITERI PROGETTUALI NELL INTEGRAZIONE IMPIANTISTICA E NELLA PREVENZIONE INCENDI NORME E NUOVI CRITERI PROGETTUALI NELL INTEGRAZIONE IMPIANTISTICA E NELLA PREVENZIONE INCENDI ASPETTI PRATICI PROCEDURALI IN MATERIA DI PREVENZIONE INCENDI ELISABETTA MAZZOLA ARCHITETTO COORDINATRICE FOCUS

Dettagli

Allo Sportello Unico Attività Produttive del COMUNE DI CIVITAVECCHIA (provincia di Roma)

Allo Sportello Unico Attività Produttive del COMUNE DI CIVITAVECCHIA (provincia di Roma) Regione Lazio Allo Sportello Unico Attività Produttive del COMUNE DI CIVITAVECCHIA (provincia di Roma) PEC: suap.pec@comunedicivitavecchia.legalmail.it MODELLO G-9bis Comunicazione per modifiche distributori

Dettagli

PROGRAMMA SEMINARI CORSI Data Argomento Relatori

PROGRAMMA SEMINARI CORSI Data Argomento Relatori AGGIORNAMENTI IN MATERIA DI PREVENZIONE INCENDI per il mantenimento dell iscrizione negli elenchi del Ministero dell Interno ai sensi del D.M. 5 agosto 2011 Procedure e requisiti per l'autorizzazione e

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI

CONSIGLIO NAZIONALE GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI CONSIGLIO NAZIONALE GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI PRESSO MINISTERO DELLA GIUSTIZIA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA REGISTRO PERSONALE Il Geometra PAOLO IORI iscritto al Collegio di MODENA al numero 2361

Dettagli

PREVENZIONE INCENDI ULTIMI DECRETI

PREVENZIONE INCENDI ULTIMI DECRETI PREVENZIONE INCENDI ULTIMI DECRETI dott. ing. Antonio Monaco DIRETTORE REGIONALE VIGILI DEL FUOCO LOMBARDIA FEDERCHIMICA - 6^ CONFERENZA RESPONSABILI STABILIMENTO - MILANO 11 APRILE 2013 Obiettivi semplificazione

Dettagli

Direttore del corso e responsabile della didattica: Dott. Saverio Panzica

Direttore del corso e responsabile della didattica: Dott. Saverio Panzica CORSO PROMOZIONALE GRATUITO PER L AVVIAMENTO E LA GESTIONE DI: BED & BREAKFAST CASE PER VACANZE (APERTE AL PUBBLICO E PRIVATE) CASE PER FERIE - AFFITTACAMERE - ALBERGO DIFFUSO Direttore del corso e responsabile

Dettagli

La marcatura CE dei prodotti e le responsabilita dei professionisti. Forli 18 novembre 2014

La marcatura CE dei prodotti e le responsabilita dei professionisti. Forli 18 novembre 2014 La marcatura CE dei prodotti e le responsabilita dei professionisti Forli 18 novembre 2014 DPR 28 12 2000 n. 445 Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione

Dettagli

GIORNATA DI FORMAZIONE CON I VIGILI DEL FUOCO

GIORNATA DI FORMAZIONE CON I VIGILI DEL FUOCO GIORNATA DI FORMAZIONE CON I VIGILI DEL FUOCO UCT Service Srl Via Ragazzi del 99, 17 38123 Trento Tel. 0461-392100 Fax 0461-392093 info@ucct.it www.ucct.it UCCT (Unione Costruttori Chiusure Tecniche) organizza,

Dettagli

DM 7 agosto Attività Allegato I del DPR 151/2011

DM 7 agosto Attività Allegato I del DPR 151/2011 DM 7 agosto 2012 Allegato I Documentazione tecnica allegata all istanza di valutazione dei progetti Stessa struttura allegato I del DM 4.05.98 Riferita a istanze del DPR 151/2011 e aggiorna quella da allegare

Dettagli

La Prevenzione Incendi nelle Strutture Sanitarie. il DM 19 marzo 2015

La Prevenzione Incendi nelle Strutture Sanitarie. il DM 19 marzo 2015 La Prevenzione Incendi nelle Strutture Sanitarie il DM 19 marzo 2015 Le Procedure Autorizzative Sulla Gazzetta Ufficiale n 221 del 22 settembre 2011 è stato pubblicato il testo del DPR 1 agosto 2011 n

Dettagli

Relazione sul metodo di calcolo oneri

Relazione sul metodo di calcolo oneri INCARICO DI PROGETTAZIONE ANTINCENDIO FINALIZZATO ALL ADEGUAMENTO ALLE NORME DI PREVENZIONE INCENDI ED AL RILASCIO DEL PARERE PREVENTIVO DI CONFORMITA DEI VV.F. Relazione sul metodo di calcolo oneri La

Dettagli

REVISIONE LEGALE NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E NEL SETTORE PUBBLICO ALLARGATO

REVISIONE LEGALE NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E NEL SETTORE PUBBLICO ALLARGATO con il patrocinio dell REVISIONE LEGALE NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E NEL SETTORE PUBBLICO ALLARGATO PALERMO 13 Novembre, 14 Novembre, 20 Novembre e 21 Novembre 2017 VALIDO AI FINI DELLA FORMAZIONE

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO SICUREZZA CNI: ATTIVITA DI PREVENZIONE INCENDI

GRUPPO DI LAVORO SICUREZZA CNI: ATTIVITA DI PREVENZIONE INCENDI GRUPPO DI LAVORO SICUREZZA CNI: ATTIVITA DI PREVENZIONE INCENDI Incontro macro area centro Ordine degli Ingegneri di Firenze dott. ing. PUBBLICAZIONE RTV AUTORIMESSE Con DM 21/02/2017, che aggiorna il

Dettagli

Prevenzione incendi nelle strutture alberghiere Prospettive a confronto

Prevenzione incendi nelle strutture alberghiere Prospettive a confronto Prevenzione incendi nelle strutture alberghiere Prospettive a confronto Le esperienze da un territorio ad alta intensità turistica Dino Poggiali Comandante VVF Rimini Fare tesoro delle esperienze acquisite

Dettagli

DI APPROFONDIMENTO 2 0 1 5-2 0 1 6

DI APPROFONDIMENTO 2 0 1 5-2 0 1 6 DI APPROFONDIMENTO 2 0 1 5-2 0 1 6 INCONTRI CHE FOCALIZZANO E APPROFONDISCONO TEMI SPECIFICI Febbraio 2016 SEMINARI DI APPROFONDIMENTO 1 mezza giornata / cod. 125 125 PATENT BOX: UNA NUOVA OPPORTUNITÀ

Dettagli

Mod. SCIA adeguato alla L.122/2010 PUNTO VENDITA ESCLUSIVO DI QUOTIDIANI E PERIODICI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA)

Mod. SCIA adeguato alla L.122/2010 PUNTO VENDITA ESCLUSIVO DI QUOTIDIANI E PERIODICI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) Mod. SCIA adeguato alla L.122/2010 PUNTO VENDITA ESCLUSIVO DI QUOTIDIANI E PERIODICI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) APERTURA NUOVO ESERCIZIO SUBINGRESSO TRASFERIMENTO DI SEDE AMPLIAMENTO

Dettagli

Caserta, 23 Novembre 2011

Caserta, 23 Novembre 2011 CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO CASERTA Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile Caserta, 23 Novembre 2011 In vigore dal

Dettagli

COMUNE DI PIANORO PROVINCIA DI BOLOGNA

COMUNE DI PIANORO PROVINCIA DI BOLOGNA DI PIANORO PROVINCIA DI BOLOGNA SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA DELL EDIFICIO ALLEGATA AL FASCICOLO DEL FABBRICATO (AI SENSI DELL ART. 20 L.R. 31/02) DATI IDENTIFICATIVI DELLA PROPRIETA DATI IDENTIFICATIVI

Dettagli

VIMA. Impianti di protezione attiva antincendio. Prodotti e Servizi. Via Selva di Fasano 112/F Castellana Grotte (BA) Via Papa Giovanni Paolo II

VIMA. Impianti di protezione attiva antincendio. Prodotti e Servizi. Via Selva di Fasano 112/F Castellana Grotte (BA) Via Papa Giovanni Paolo II VIMA IMPIANTI MEDITERRANEO S.R.L. Impianti di protezione attiva antincendio Prodotti e Servizi Via Selva di Fasano 112/F 70013 Castellana Grotte (BA) Via Papa Giovanni Paolo II 70013 Castellana Grotte

Dettagli

DOCUMENTAZIONE SULLA SICUREZZA ED AGIBILITA DEGLI AMBIENTI E LA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI. DA ALLEGARE ALLA DOMANDA PER IL RILASCIO DELL

DOCUMENTAZIONE SULLA SICUREZZA ED AGIBILITA DEGLI AMBIENTI E LA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI. DA ALLEGARE ALLA DOMANDA PER IL RILASCIO DELL DOCUMENTAZIONE SULLA SICUREZZA ED AGIBILITA DEGLI AMBIENTI E LA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI. DA ALLEGARE ALLA DOMANDA PER IL RILASCIO DELL AUTORIZZAZIONE AL FUNZIONAMENTO. 1 ALL.1 Relazione descrittiva delle

Dettagli

LA QUALIFICAZIONE DEL PROGETTO ANTINCENDIO ALLA LUCE DELLE NUOVE REGOLE TECNICHE ORIZZONTALI DM [SECONDA EDIZIONE AGGIORNATA]

LA QUALIFICAZIONE DEL PROGETTO ANTINCENDIO ALLA LUCE DELLE NUOVE REGOLE TECNICHE ORIZZONTALI DM [SECONDA EDIZIONE AGGIORNATA] Il 20 novembre 2015 è entrato ufficialmente in vigore il nuovo DM 03 agosto 2015 Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi, ai sensi dell'art. 15 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139.

Dettagli

RICHIESTA DI ISCRIZIONE ALL ASSOCIAZIONE

RICHIESTA DI ISCRIZIONE ALL ASSOCIAZIONE RICHIESTA DI ISCRIZIONE ALL ASSOCIAZIONE DOMANDA DI ISCRIZIONE REGISTRO ANAGRAFICA ASSOCIATI RAGIONE SOCIALE: FORMA SOCIETARIA: INDIRIZZO: CITTA : CAP: PROV: TEL: FAX: SITO: NOME: PERSONA DI RIFERIMENTO

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO SICUREZZA CNI: ATTIVITA DI PREVENZIONE INCENDI

GRUPPO DI LAVORO SICUREZZA CNI: ATTIVITA DI PREVENZIONE INCENDI GRUPPO DI LAVORO SICUREZZA CNI: ATTIVITA DI PREVENZIONE INCENDI Incontro macro area nord Ordine degli Ingegneri di Vicenza Vicenza, 31/03/2016 dott. ing. PUBBLICAZIONE RTV AUTORIMESSE Con DM 21/02/2017,

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE

DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE ISTITUZIONE SERVIZI EDUCATIVI SCOLASTICI CULTURALI E SPORTIVI DEL COMUNE DI CORREGGIO Viale della Repubblica, 8 - Correggio (RE) 42015 tel. 0522/73.20.64-fax 0522/63.14.06 P.I. / C.F. n. 00341180354 DETERMINAZIONE

Dettagli