4 th INTERNATIONAL FORUM OF DESIGN AS A PROCESS

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "4 th INTERNATIONAL FORUM OF DESIGN AS A PROCESS"

Transcript

1 DIVERSITY: DESIGN / HUMANITIES 4 th INTERNATIONAL FORUM OF DESIGN AS A PROCESS LA DIVERSITA: DESIGN/HUMANITIES Incontro tematico scientifico della Rete Latina per lo sviluppo del design dei processi settembre 2012 Universidade do Estado de Minas Gerais UEMG Belo Horizonte, Minas Gerais (Brasile) All interno del programma di attività della 4ª Bienal Brasileira de Design In collaborazione con HUMANITIES DESIGN LAB Politecnico di Milano, Departamento INDACO (ItAlia) ESCOLA DE DESIGN UEMG Mestrado em Design (PPGD) Universidade do Estado de Minas Gerais (BrasilE) Comitato scientifico Paulo Belo Reyes (Universidade do Vale do Rio Sinos - UNISINOS, Porto Alegre, Brasile) Sebastiana Bragança Lana (Universidade do Estado de Minas Gerais - UEMG, Belo Horizonte, Brasile) Flaviano Celaschi (coordenador da Rede Latina, Politecnico di Milano, Italia) Dijon De Moraes (Universidade do Estado de Minas Gerais - UEMG, Belo Horizonte, Brasile) Roberto Iñiguez Flores (Tecnológico de Monterrey, Campus Guadalajara, Messico) Raquel Pelta Resano (Universidad de Barcelona, Spagna) Rui Roda (Universidade de Aveiro, Portogallo) Il comitato scientifico sarà integrato con autorevoli membri designati dall Humanities Design Lab del Politecnico di Milano, dal Comitato organizzativo della 4 Bienal Brasileira de Design e scelti in rappresentanza dei relatori invitati. Segreteria scientifica e Comitato organizzativo (responsabili) Elena Formia (Politécnico di Torino, Italia) Rita Engler (Universidade do Estado de Minas Gerais - UEMG, Belo Horizonte, Brasile) Danielly Tolentino (Universidade do Estado de Minas Gerais - UEMG, Belo Horizonte, Brasile) Latin Network for the Development of Design as a Process 1

2 CALL FOR PAPERS LA DIVERSITÀ COME CAMPO PROBLEMATICO COSTANTE La Comunità scientifica della Rete Latina del Design come Processo indaga in modo sistematico il tema della DIVERSITÀ nel design a partire dal continuo confronto tra il mainstream di imprinting anglosassone e le altre tradizioni. La caratteristica specifica di questa Comunità, e del suo annuale congresso, risiede nel porre al centro delle riflessioni il design come processo, anziché il prodotto, e l esito processuale. L intreccio tra l esigenza di una lingua comune e la sensibilità di riconoscere e dare importanza ai tanti segnali deboli e caratteristici delle diverse tradizioni del design è attraversato da un altro intreccio tra alcune parole chiave dominanti il dibattito internazionale della disciplina e la necessità di fare spazio e puntare luci su elementi nascenti della ricerca, intesi come potenziali d innovazione non trascurabile. È questo il campo problematico generale dentro al quale, nel 2012, la Rete Latina intende confrontarsi con il rapporto tra DESIGN e HUMANITIES, ponendo questa relazione virtuosa dentro al sistema di conoscenze e opportunità chiamato TERZO SAPERE, ponte tra scienze esatte e saperi umanistici tradizionali. DESIGN E HUMANITIES COME FUOCO La quarta edizione del FORUM vuole insistere proprio sul piano culturale dei processi del design, individuando nello specifico rapporto tra DESIGN e HUMANITIES (i.e. arte, antropologia, estetica, neuroscienze, semiotica, sociologia, storia, psicologia cognitiva e della percezione) un ipotesi promettente da indagare come dimensione d innovazione dei processi stessi, sul piano dei contenuti di progetto e dei suoi strumenti e apparati conoscitivi e operativi. Le scienze umane e sociali, nella relazione incrociata con design e diversità, possono essere intese: come driver e attivatori di originali processi di design e progettuali, generati nell incontro delle diverse discipline sul piano della didattica, della ricerca e del progetto, ma anche come portatori di ineludibili approcci, modelli conoscitivi e strumenti d analisi e metaprogettuali nell ambito di tematiche progettuali ad alto contenuto sociale e culturale (le cosiddette Social Sciences and Humanities centred challanges : formazione, dialogo interculturale, innovazione sociale, sicurezza, genere, identità ). Latin Network for the Development of Design as a Process 2

3 DOMANDE APERTE L intreccio tra queste tre parole chiave diventa quindi il terreno delle nostre riflessioni, che saranno ospitate nell Universidade do Estado de Minas Gerais (UEMG), in Brasile, all interno dei programmi di attività della 4 Bienal Brasileira de Design. Per questa occasione, vista l affinità tematica, La Rete Latina si avvarrà della collaborazione scientifica dell Humanities Design Lab, struttura sorta all interno del Dipartimento INDACO del Politecnico di Milano. Il FORUM intende focalizzarsi su alcune questioni chiave del dibattito: Qual è il contesto epistemologico dentro al quale la relazione tra design e humanities si dimostra campo problematico e di opportunità attuale? Attraverso quali declinazioni, il concetto di diversità può essere interpretato nella relazione tra design e humanities? Esiste una diversità, che non si oppone, ma anzi si avvale dei processi di globalizzazione e che può essere declinata virtuosamente nella specifica relazione tra design e humanities? Quali sono i campi di ricerca, i modelli di conoscenza e d indagine sulla complessità umana con i quali il design può entrare in relazione? Quali sono gli aspetti del processo progettuale che possono divenire oggetto di ricerca da parte delle diverse scienze umane e sociali? Attraverso quali esperienze design e humanities hanno dimostrato di poter agire in collaborazione producendo esiti notevoli? Qual è lo stato dell arte del dibattito teorico? Attraverso quali contesti di promozione, ricerca e divulgazione (riviste, associazioni, laboratori, ecc.) viene affrontato? Flaviano Celaschi (Coordinatore della Rete Latina per lo Sviluppo del Design dei Processi) Humanities Design Lab (Politecnico di Milano, Departamento INDACO) Latin Network for the Development of Design as a Process 3

4 Sezioni tematiche 1. DESIGN E HUMANITIES: UN CONFRONTO DISCIPLINARE La trans-disciplinarietà, ovvero la contaminazione positiva tra campi del sapere, contraddistingue il contemporaneo dibattito in materia di design, pur non contraddicendo la naturale specificità e diversità dei singoli settori disciplinari. Il design è disciplina umana per eccellenza, la cui dimensione umana è elemento capace di contaminare, con sensibilità e responsabilità, pratiche e processi; d altro canto, le humanities, trans-disciplinari per vocazione, indagano le facoltà umane di creatività e inventiva per comprendere il senso dell agire sociale, interpretarlo e, se possibile, orientarlo. Tale sinergia può diventare uno strumento d innovazione disciplinare con ricadute nella ricerca e nella formazione. La sezione intende esplorare processi di ridefinizione e ibridazione disciplinare e loro ricadute: all interno di ricerche teoriche (ad esempio dottorali) o applicate, qualitative e quantitative (casi studio nei quali sono stati possibili, o si stanno sperimentando, processi di migrazione sia di saperi teorici e modelli di conoscenza, sia di metodi e strumenti d indagine, tra humanities e design); all interno di processi e modelli formativi. Ci chiediamo come i processi di entrambe i campi disciplinari si rinnovino in questo scambio e si dotino di nuovi apparati teorici, operativi e divulgativi. Il concetto di diversità viene qui inteso in termini disciplinari, in un auspicato percorso di andata e ritorno tra humanities e progetto, sia sul piano strumentale che epistemologico della ricerca e della didattica. 2. PER UN DESIGN UMANISTICO : PROGETTARE NELLA DIVERSITÀ La complessità e ricchezza sociale e culturale dei contesti in cui il progetto è chiamato a intervenire fa sì che un approccio umanistico sia sempre più utile per dare qualità alla forma di artefatti, spazi, servizi e relazioni. In questo caso, la diversità viene intesa come valore culturale da salvaguardare e valorizzare. Si tratta delle Social Sciences and Humanities centred challanges, che chiamano in campo strumenti in grado di capire come amplificare la capacità di creare relazioni, di materializzare o attivare il valore relazionale o le qualità di mediazione tra le diversità. Questa sezione intende esplorare esperienze progettuali in contesti e temi di progetto ad alto contenuto culturale e/o in cui il processo si è avvalso di un approccio umanistico, dando evidenza ad applicazioni e declinazioni case specific. Latin Network for the Development of Design as a Process 4

5 3. HUMANITIES CENTRED INNOVATION Il valore della conoscenza umanistica come ricerca di base o metaprogettuale (di ricerca per il progetto) è spesso considerato difficilmente applicabile nei sistemi complessivi d innovazione del progetto. È invece opportuno promuovere un concetto profondamente diverso d innovazione che investa, non solo processi tecnologi e organizzativi, ma culturali e umanistici dentro imprese e industrie, poiché guidato dalle scienze umane e sociali e dalle relazioni. Questa sezione intende esplorare possibili percorsi e traiettorie per una migliore integrazione tra discipline in tutta la filiera del valore del progetto, attraverso esempi concreti di applicazioni, progetti, ricerche in cui le scienze umane e sociali intercettano i sistemi di produzione (impresa) e fruizione (comunità, utenti). In questo caso la diversità viene intesa come attivatore dell innovazione attraverso processi d integrazione di saperi, conoscenze, modelli all interno delle consolidate dinamiche che investono gli attori del progetto (designer-impresa-fruitori). 4. IL DESIGNER UMANISTA E L UMANISTA DESIGNER Nell era della iper-specializzazione anche la figura professionale del designer deve sapersi ripensare e arricchire. Il confronto con le scienze umane e sociali può contribuire a delineare questo processo in una dinamica bidirezionale. La sezione intende interrogarsi sull esistenza di profili professionali nati dalla messa in pratica di questa relazione in termini processuali, anche attraverso riflessioni di natura storico-critica. Quali sono le specificità? Quali sono i contesti di riferimento? Quali sono i luoghi in cui praticare tale ibridazione? Quali sono gli esiti? La diversità viene pertanto intesa come una specifica declinazione della professione che il mondo del design è chiamato a valorizzare in un processo che trova la propria forza nella ricchezza di articolazione e nella capacità costante di cambiamento. 5. DESIGN E HUMANITIES: LA DIVERSITÀ COME IDENTITÀ Le scienze sociali tradizionalmente codificano e rappresentano i valori delle collettività (popoli, sistemi-paese, comunità); d altro canto, il progetto si riferisce a questi contenuti e immaginari come a elementi predefiniti e impliciti per interpretare il campo d azione. Tale relazione implica una consequenzialità. La sezione intende mettere in discussione questo rapporto: le humanieties definiscono dei framework valoriali che descrivono i contesti socio-culturali e il progetto li utilizza acriticamente come fonti, oppure il progetto sviluppa dei processi e degli strumenti di problematizzazione e degli esiti che a loro volta influenzano tali contesti? La diversità viene così interpretata attraverso il concetto d identità sociale e culturale. Latin Network for the Development of Design as a Process 5

6 6. LA SCUOLA SI RACCONTA A partire dall edizione del 2010, il Forum ha aperto una finestra totalmente dedicata alle esperienze e alle ricerche della scuola ospite, in modo da dare visibilità ai contenuti e creare un dialogo virtuoso con i rappresentanti della comunità internazionale presenti per l occasione. Latin Network for the Development of Design as a Process 6

7 Abstracts: Documents setup Gli abstract dovranno avere una lunghezza massima di 400 parole ed essere accompagnati da una bibliografia. La lingua ufficiale dei documenti è l inglese. Al contrario, le lingue ufficiali d uso durante il Forum saranno l italiano, il francese, il portoghese, lo spagnolo e le altre lingue latine. Ciascuna presentazione dovrà essere accompagnata da uno slide-show in inglese. Ciascun abstract dovrà contenere le seguenti informazioni: Nome e cognome dell /gli autore/i Posizione Istituzione Indirizzo Telefono Titolo del paper Sessione di riferimento Abstract del paper Abstract: Submission instructions Gli abstracts dovranno essere inviati entro il 10 maggio 2012 attraverso il seguente sistema di registrazione on-line: Gli abstract pervenuti saranno soggetti a double blind review. FULL PAPERS Gli autori degli abstract selezionati dovranno inviare la versione finale del paper entro il 30 novembre Le istruzioni per la compilazione dei paper sono disponibili sul sito net nella sezione Paper Guidelines. I paper finali saranno soggetti a double blind review. Latin Network for the Development of Design as a Process 7

8 Costi di registrazione 350,00 reais per paper selezionati 150,00 reais per partecipante (speaker e uditori) Le modalità per la registrazione saranno annunciate sul sito * Se i paper saranno firmati da due o più autori, pagheranno il costo del paper (350,00 reais) più il costo dei partecipanti che presenzieranno all evento (150,00 reais). ** Gli autori dei paper selezionati dovranno effettuare il pagamento della quota di registrazione entro il 31 luglio KEYS DATES Scadenza per l invio degli abstract: 10 maggio 2012 Annuncio dei paper selezionati e pubblicazione del programma: 18 giugno 2012 Scadenza per il pagamento e la registrazione degli speakers i cui paper sono stati selezionati e inclusi nel programma definitivo: 31 luglio 2012 Scadenza per il pagamento e la registrazione degli uditori: 16 settembre th Forum: settembre 2012 Scadenza per l invio dei paper: 30 novembre 2012 Contact information Latin Network for the Development of Design as a Process 8

Cos è l Advanced Design

Cos è l Advanced Design 5 TH INTERNATIONAL FORUM OF DESIGN AS A PROCESS ADVANCED DESIGN CULTURES : The shapes of the future as the front end of design driven innovation Tecnológico di Monterrey University Campus Guadalajara,

Dettagli

Architettura Pianificazione Design

Architettura Pianificazione Design POLITECNICO DI TORINO 31 gennaio - 1 febbraio 2014 Castello del Valentino, Viale Mattioli 39, Torino ingresso libero Architettura Pianificazione Design Per riferimenti: tel. 011 090 6254 orienta@polito.it

Dettagli

CALL FOR PAPERS. X Conferenza internazionale International Society for Third Sector Research (ISTR)

CALL FOR PAPERS. X Conferenza internazionale International Society for Third Sector Research (ISTR) CALL FOR PAPERS X Conferenza internazionale International Society for Third Sector Research (ISTR) Fondazione Scuola di Alta Formazione per il Terzo Settore (ForTeS) Siena ( Italy) 10 13 luglio 2012 Democratizzazione,

Dettagli

XXVII Convegno annuale di Sinergie

XXVII Convegno annuale di Sinergie Università degli Studi del Molise sede di Termoli 9-10 luglio 2015 Heritage, management e impresa: quali sinergie? CALL FOR PAPER DEADLINE Paper submission 15 aprile 2015 Comunicazione agli autori sull

Dettagli

IFW2010 Interiors Forum World 2010 2 nd International Conference Interior Wor[l]ds Politecnico di Milano, Italy. www.interiorforumworld.

IFW2010 Interiors Forum World 2010 2 nd International Conference Interior Wor[l]ds Politecnico di Milano, Italy. www.interiorforumworld. IFW2010 Interiors Forum World 2010 2 nd International Conference Interior Wor[l]ds Politecnico di Milano, Italy www.interiorforumworld.net 5-6 Ottobre 2010 INTERIOR WOR[L]DS Call for Papers / Call for

Dettagli

Tasting the Landscape

Tasting the Landscape www.ifla2016.com info@ifla2016.com Città di Torino Host city AIAPP Associazione Italiana Architettura del Paesaggio Il Presidente Nazionale Anna Letizia Monti presidente@aiapp.net Segreteria Via San Niccolò

Dettagli

Business Administration for Arts and Cultural Events

Business Administration for Arts and Cultural Events Master Courses 2012/2013 Business Administration for Arts and Cultural Events Istituto Europeo di Design Business Administration for Arts and Cultural Events OBIETTIVI Il mondo dell arte e i suoi mercati

Dettagli

Il dono: le sue ambivalenze e i suoi paradossi. Un dialogo interdisciplinare.

Il dono: le sue ambivalenze e i suoi paradossi. Un dialogo interdisciplinare. CALL FOR PAPERS Il dono: le sue ambivalenze e i suoi paradossi. Un dialogo interdisciplinare. 18-19 settembre 2008 Università di Milano-Bicocca L analisi del dono risulta sempre più presente nel dibattito

Dettagli

Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design. Corso di laurea in Comunicazione visiva

Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design. Corso di laurea in Comunicazione visiva Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design Corso di laurea in Comunicazione visiva Dipartimento ambiente costruzioni e design Il Dipartimento

Dettagli

Scienze umane 89 89 89 89 89

Scienze umane 89 89 89 89 89 Scienze umane 1 biennio 2 biennio 5 anno 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ Scienze umane 89 89 89 89 89 Premessa generale Il ruolo delle Scienze Umane nella formazione liceale Le scienze umane si sono costituite a partire

Dettagli

Linee guida per la proposta degli Abstract*

Linee guida per la proposta degli Abstract* 3 rd International Congress of Coaching Psychology, 2013 - Italy Rome, 16-17 May Linee guida per la proposta degli Abstract* Dopo aver preso visione del documento si prega di completare il modulo di proposta

Dettagli

L ARCHITETTURA E UN PRODOTTO SOCIALMENTE UTILE?

L ARCHITETTURA E UN PRODOTTO SOCIALMENTE UTILE? L ARCHITETTURA concept Cosa hanno da dire i docenti di progettazione ad un paese la cui forma fisica pare imprigionata nelle gabbie delle procedure burocratiche, nelle impasse delle decisioni politiche,

Dettagli

Progetto di ricerca rilevante di Ateneo (PAR)

Progetto di ricerca rilevante di Ateneo (PAR) Progetto di ricerca rilevante di Ateneo (PAR) UNA CULTURA, UNA TRADIZIONE, UN SISTEMA PRODUTTIVO LOCALE: IL CASO DI CASTELLI (TE) Indicazioni progettuali per un analisi territoriale, per un progetto di

Dettagli

L Era del Corporativismo. Regimi, Rappresentanze e Dibattiti

L Era del Corporativismo. Regimi, Rappresentanze e Dibattiti Conferenza Internazionale L Era del Corporativismo. Regimi, Rappresentanze e Dibattiti Lisbona, 13-15 gennaio 2015 Anfiteatro 1 primo piano, Torre B Facoltà di Scienze Sociali e Umane dell Universidade

Dettagli

Scuola Primaria Statale Salvo D Acquisto I Circolo di Pioltello. PROGETTO SPAZIO, LINGUA, BAMBINO Laboratorio Interculturale di Italiano L2

Scuola Primaria Statale Salvo D Acquisto I Circolo di Pioltello. PROGETTO SPAZIO, LINGUA, BAMBINO Laboratorio Interculturale di Italiano L2 Scuola Primaria Statale Salvo D Acquisto I Circolo di Pioltello PROGETTO SPAZIO, LINGUA, BAMBINO Laboratorio Interculturale di Italiano L2 Premessa Il I circolo di Pioltello è composto da due plessi di

Dettagli

FORUM Strutture, funzioni e sviluppo degli impianti forensi in Italia (IV sec. a.c.- I sec. d.c.)

FORUM Strutture, funzioni e sviluppo degli impianti forensi in Italia (IV sec. a.c.- I sec. d.c.) FORUM Strutture, funzioni e sviluppo degli impianti forensi in Italia (IV sec. a.c.- I sec. d.c.) G.De Nittis, Il Foro di Pompei II, 1875, olio su tavola. Roma 9 10 dicembre 2013 9 dicembre, ore 9, Sapienza

Dettagli

ELEMENTO CENTRALE È IL RICERCATORE

ELEMENTO CENTRALE È IL RICERCATORE Significa riconoscere che la società e il sociale possono diventare oggetto di ricerca empirica. Si può realizzare essenzialmente attraverso due operazioni: quella concettuale e quella osservativa. È importante

Dettagli

Servizio Sociale e Ricerca 20 e 27 novembre 2009

Servizio Sociale e Ricerca 20 e 27 novembre 2009 Università degli Studi di Firenze Facoltà di Scienze Politiche Corso di Laurea Magistrale in Disegno e Gestione degli Interventi i Sociali Corso di Biografia, Cultura e Servizio Sociale Servizio Sociale

Dettagli

Il mio futuro lo scelgo oggi

Il mio futuro lo scelgo oggi CARATTERISTICHE DEL PROGETTO TITOLO Il mio futuro lo scelgo oggi OBIETTIVI : sperimentare percorsi educativi didattici e metodologici comuni innovativi che permettano ai giovani di autogestire efficacemente

Dettagli

ISTITUTO CAMILLO FINOCCHIARO APRILE PALERMO

ISTITUTO CAMILLO FINOCCHIARO APRILE PALERMO POF: contenuti essenziali per una consultazione rapida ISTITUTO CAMILLO FINOCCHIARO APRILE PALERMO ANNO SCOLASTICO 2014-2015 Il POF o Piano dell Offerta Formativa è il documento con cui l Istituto definisce

Dettagli

( Fondazione Pescarabruzzo)

( Fondazione Pescarabruzzo) ISIA ROMA DESIGN MASTER IN DESIGN DELL ACCOGLIENZA ( allegato C) Livello Primo livello AFAM, ( MIUR) Alta Formazione Artistica e Musicale Anno di attivazione Anno Accademico 2008/09 Istituzione ISIA ROMA

Dettagli

METODOLOGIA Scuola dell infanzia La progettazione, l organizzazione e la valorizzazione degli spazi e dei materiali

METODOLOGIA Scuola dell infanzia La progettazione, l organizzazione e la valorizzazione degli spazi e dei materiali METODOLOGIA Scuola dell infanzia La scuola dell infanzia è un luogo ricco di esperienze, scoperte, rapporti, che segnano profondamente la vita di tutti coloro che ogni giorno vi sono coinvolti, infatti

Dettagli

Punti essenziali del Piano Triennale di Circolo 2013-2016

Punti essenziali del Piano Triennale di Circolo 2013-2016 Direzione Didattica 2 Circolo San Giuseppe Via Enrico Costa, 63 - telefax 079/233275 - Sassari e-mail ssee00200p@istruzione.it - sito web www.secondocircolosassari.gov.it Cod. Fiscale. 80002320903 Cod.

Dettagli

HOUSING SOCIALE E COLLABORATIVO

HOUSING SOCIALE E COLLABORATIVO CORSO DI MASTER LEVEL IN: HOUSING SOCIALE E COLLABORATIVO Programmare, progettare e gestire l abitare contemporaneo. Il corso è organizzato dal Consorzio POLI.design del Politecnico di Milano ed è supportato

Dettagli

PIANO PROGETTUALE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

PIANO PROGETTUALE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PIANO PROGETTUALE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PREMESSA La Scuola dell Infanzia offre a ciascun bambino un ambiente di vita e di cultura, un luogo di apprendimento e di crescita dalle forti connotazioni

Dettagli

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Il progetto Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato è nato in seguito ad un progetto pilota avviato durante l anno scolastico 1999/2000 e presentato

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE INTEGRATE PIANO DI STUDI DI GEOGRAFIA BIENNIO

DIPARTIMENTO DI SCIENZE INTEGRATE PIANO DI STUDI DI GEOGRAFIA BIENNIO ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI Via Tirandi n. 3-25128 BRESCIA tel. 030/307332-393363 - fax 030/303379 www.abba-ballini.it email: info@abba-ballini.it DIPARTIMENTO DI SCIENZE INTEGRATE

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL AQUILA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA LM / 85 BIS

UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL AQUILA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA LM / 85 BIS UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL AQUILA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA LM / 85 BIS PROGETTO DI TIROCINIO L istituzione del nuovo Corso di Laurea in Scienze

Dettagli

Scheda di presentazione progetto del Piano Operativo Giovani (POG)

Scheda di presentazione progetto del Piano Operativo Giovani (POG) Mod. A2 PGA Scheda di presentazione progetto del Piano Operativo Giovani (POG) 1. Codice Progetto GIPRO_1_ 2015 2. Titolo del progetto "Essere educatore. Ruolo e strategie psico-educative per chi inter-agisce

Dettagli

Indice. Giuseppe Galli Presentazione... 1

Indice. Giuseppe Galli Presentazione... 1 Indice Presentazione... 1 Livelli di realtà... 5 1. Realtà fisica e realtà fenomenica... 5 2. Annullamento dell identità numerica tra oggetto fisico e oggetto fenomenico... 8 3. Individualità degli oggetti

Dettagli

Formazione e sviluppo della professionalità attraverso i network scientifici. L esperienza dell ALASS

Formazione e sviluppo della professionalità attraverso i network scientifici. L esperienza dell ALASS Formazione e sviluppo della professionalità attraverso i network scientifici. L esperienza dell ALASS Docente di diritto amministrativo e Legislazione sanitaria Monica De Angelis Presidente Membro del

Dettagli

SINERGO Società Cooperativa Sociale onlus Viale Alfieri n. 10, 46100 Mantova C.F. P.iva 02114040203 Tel/Fax 0376/367555 Cell.

SINERGO Società Cooperativa Sociale onlus Viale Alfieri n. 10, 46100 Mantova C.F. P.iva 02114040203 Tel/Fax 0376/367555 Cell. Spett.le Dott. Beccari Direttore di IAL Lombardia Alla cortese attenzione Del Direttore dott. Beccari Oggetto: Quanto si propone è diretta emanazione del progetto Alla faccia del disagio!, esso ha generato

Dettagli

Fonte bibliografica: G Perricone (a cura di), 2011, Una giostra per la formazione. Modelli e metodologie nei Piani Operativi Nazionali della Scuola,

Fonte bibliografica: G Perricone (a cura di), 2011, Una giostra per la formazione. Modelli e metodologie nei Piani Operativi Nazionali della Scuola, Fonte bibliografica: G Perricone (a cura di), 2011, Una giostra per la formazione. Modelli e metodologie nei Piani Operativi Nazionali della Scuola, Franco Angeli, Milano TEORIA GENERALE PER LA FORMAZIONE

Dettagli

Definizione delle conoscenze richieste per l accesso p. 4. Quadro generale delle attività formative p. 5. Struttura didattica e sistemi di valutazione

Definizione delle conoscenze richieste per l accesso p. 4. Quadro generale delle attività formative p. 5. Struttura didattica e sistemi di valutazione Sommario Caratteri e finalità del corso Obiettivi formativi p. 3 Definizione delle conoscenze richieste per l accesso p. 4 Ambiti professionali tipici p. 4 Prospettive formative successive p. 4 Quadro

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA M.I.U.R.

PROTOCOLLO D INTESA TRA M.I.U.R. PROTOCOLLO D INTESA TRA M.I.U.R. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca e ItaliaNostra onlus Associazione nazionale per la tutela del patrimonio storico, artistico e naturale VISTO

Dettagli

I beni culturali come volano della crescita economica e sociale. del territorio. 4. I beni culturali come volano della crescita economica e sociale

I beni culturali come volano della crescita economica e sociale. del territorio. 4. I beni culturali come volano della crescita economica e sociale I beni culturali Il problema I beni culturali un elemento di estremo rilievo per la crescita della cultura e della qualità della vita dei cittadini - possono favorire lo sviluppo di alcune iniziative economiche

Dettagli

XXIV Convegno Annuale di Sinergie. Call for paper. 18-19 Ottobre 2012 Università degli Studi del Salento, Lecce. Il convegno è patrocinato da CUEIM

XXIV Convegno Annuale di Sinergie. Call for paper. 18-19 Ottobre 2012 Università degli Studi del Salento, Lecce. Il convegno è patrocinato da CUEIM Il territorio come giacimento di vitalità per l impresa Call for paper 18-19 Ottobre 2012 Università degli Studi del Salento, Lecce Il convegno è patrocinato da CUEIM 1 Tema Il territorio è sede della

Dettagli

Le competenze dell asse storico-sociale

Le competenze dell asse storico-sociale CIDI di Milano Come valutare e certificare le competenze in uscita Le competenze dell asse storico-sociale i Marina Medi Istituto Zappa - Milano 20 gennaio 2011 Quali competenze? L insegnamento storico-sociale

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015

PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 SECONDO BIENNIO DISCIPLINA: DISCIPLINE GRAFICHE Prof. Paolo Maria Arosio Prof. Lorenzo Cazzaniga A. Modigliani Giussano Mod.: dir.14 Rev.: 2,0 Data 10/10/2014

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di Scienze della Formazione

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bergamo Facoltà di Scienze della Formazione Corso di Laurea Magistrale in Scienze Pedagogiche Classe di appartenenza: LM - 85 Pedagogical Studies REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE

ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Antonietta DE PACE L E C C E V.le Marche,28 E-Mail ipdepace@tin.it - Home Page http://www.ipdepace.com C.F. 80012240752 Tel. 0832/345008-348118 Fax 0832/217098

Dettagli

POF 2013-2014 - COMPETENZE

POF 2013-2014 - COMPETENZE POF 2013-2014 - COMPETENZE Seguendo le indicazioni della normativa, La Scuola anche per il SECONDO BIENNIO riconosce l importanza dei quattro assi culturali sulla base dei quali gestire la formulazione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MILANO BICOCCA QUARTA GIORNATA INTERCULTURALE BICOCCA 26 MAGGIO 2016 AULA MAGNA EDIFICIO U6 L EDUCAZIONE INTERCULTURALE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MILANO BICOCCA QUARTA GIORNATA INTERCULTURALE BICOCCA 26 MAGGIO 2016 AULA MAGNA EDIFICIO U6 L EDUCAZIONE INTERCULTURALE DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE PER LA FORMAZIONE RICCARDO MASSA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MILANO BICOCCA QUARTA GIORNATA INTERCULTURALE BICOCCA 26 MAGGIO 2016 AULA MAGNA EDIFICIO U6 L EDUCAZIONE INTERCULTURALE

Dettagli

UNIVERSITà DEGLI STUDI MILANO BICOCCA 2016 AULA MAGNA EDIFICIO U6

UNIVERSITà DEGLI STUDI MILANO BICOCCA 2016 AULA MAGNA EDIFICIO U6 Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione Riccardo Massa UNIVERSITà DEGLI STUDI MILANO BICOCCA Quarta giornata interculturale bicocca 26 maggio 2016 AULA MAGNA EDIFICIO U6 l educazione interculturale

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche

Corso di Laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche Corso di Laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche Corso di Laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche Preside della Facoltà di Psicologia: Prof.ssa Laura Bellodi PRESENTAZIONE Il Corso di Laurea in Scienze

Dettagli

FARE STORIA CON I LUOGHI DI MEMORIA: SPAZIO E TEMPO TRA TERRITORIO E RETE (con l affiancamento dell esperta Prof.ssa Maila Pentucci)

FARE STORIA CON I LUOGHI DI MEMORIA: SPAZIO E TEMPO TRA TERRITORIO E RETE (con l affiancamento dell esperta Prof.ssa Maila Pentucci) SCHEDA ANALITICA PROGETTUALE TITOLO DEL PROGETTO: LA RETE DA SCRIVERE A.S.2013-2014 FARE STORIA CON I LUOGHI DI MEMORIA: SPAZIO E TEMPO TRA TERRITORIO E RETE (con l affiancamento dell esperta Prof.ssa

Dettagli

Studiare alla Facoltà di Architettura

Studiare alla Facoltà di Architettura Studiare alla Facoltà di Architettura a.a. 2012/2013 1 Facoltà di Architettura Indice dei corsi Architettura c.u. Scienze dell Architettura, con curricula in Architettura e Paesaggio Disegno Industriale

Dettagli

Scienze umane 119 119 149 149 149

Scienze umane 119 119 149 149 149 Scienze umane 1 biennio 2 biennio 5 anno 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ Scienze umane 119 119 149 149 149 Premessa generale Il ruolo delle Scienze Umane nella formazione liceale Le scienze umane si sono costituite a partire

Dettagli

Laboratorio Efficienza Energetica

Laboratorio Efficienza Energetica Laboratorio Efficienza Energetica Incentiviamo le soluzioni vincenti Presentazione del Progetto 1 Laboratorio Efficienza Energetica Incentiviamo le soluzioni vincenti La crisi economica e la modifica strutturale

Dettagli

COMUNICAZIONE ESITI RAV PROCESSO DI AUTOVALUTAZIONE CAF. A cura del GAV

COMUNICAZIONE ESITI RAV PROCESSO DI AUTOVALUTAZIONE CAF. A cura del GAV COMUNICAZIONE ESITI RAV PROCESSO DI AUTOVALUTAZIONE CAF A cura del GAV 1 Cosa è stato fatto: Il GAV ha : - Somministrato a tutto il personale un questionario per la raccolta di informazioni in merito ai

Dettagli

Protocollo di Intesa distrettuale per l integrazione scolastica degli alunni migranti

Protocollo di Intesa distrettuale per l integrazione scolastica degli alunni migranti Comuni e Istituti scolastici di Campagnola Emilia, Correggio, Fabbrico Rio Saliceto, Rolo, San Martino in Rio Protocollo di Intesa distrettuale per l integrazione scolastica degli alunni migranti 23 Febbraio

Dettagli

Dipartimento di Progettazione e arti applicate. DESIGN Scuola di progettazione artistica per l impresa. (DAPL 06)

Dipartimento di Progettazione e arti applicate. DESIGN Scuola di progettazione artistica per l impresa. (DAPL 06) Dipartimento di Progettazione e arti applicate. DESIGN Scuola di progettazione artistica per l impresa. (DAPL 06) È un dipartimento di ABADIR interamente dedicato alla formazione e la specializzazione

Dettagli

il contesto INNOVARE PER COMPETERE LE CHIAVI PER AFFRONTARE LA COMPLESSITÀ www.cfmt.it

il contesto INNOVARE PER COMPETERE LE CHIAVI PER AFFRONTARE LA COMPLESSITÀ www.cfmt.it il contesto www.cfmt.it Ormai abbiamo capito tutti che questa non è una crisi ma una transizione, sfidante ma al contempo fonte di opportunità. Bisogna però avere coraggio e determinazione. Occorre anticipare

Dettagli

Alta Formazione e aggiornamento di Mediatori Interculturali per la prevenzione e il contrasto alle Mutilazioni Genitali Femminili

Alta Formazione e aggiornamento di Mediatori Interculturali per la prevenzione e il contrasto alle Mutilazioni Genitali Femminili Istituto Nazionale per la Salute, i Migranti e la Povertà Roma, Italia National Institute for Health, Migrants and Poverty Rome, Italy INMP Presentazione Progetto Macro-area C Formazione Alta Formazione

Dettagli

Come convivere: cambia tu!...lei non può. (dall etichetta di pericolo all esposizione)

Come convivere: cambia tu!...lei non può. (dall etichetta di pericolo all esposizione) CONCORSO DOCENTI Premio nazionale per docenti Didattica del REACH e del CLP Seconda edizione Come convivere: cambia tu!...lei non può. (dall etichetta di pericolo all esposizione) Concorso nazionale per

Dettagli

ETTARO ZERO FARE PAESAGGIO, COSTRUIRE NATURA, PRENDERSI CURA DEL SUOLO L agricoltura di fronte alle sfide di oggi e domani

ETTARO ZERO FARE PAESAGGIO, COSTRUIRE NATURA, PRENDERSI CURA DEL SUOLO L agricoltura di fronte alle sfide di oggi e domani ETTARO ZERO FARE PAESAGGIO, COSTRUIRE NATURA, PRENDERSI CURA DEL SUOLO L agricoltura di fronte alle sfide di oggi e domani CONVEGNO Milano, 7 e 8 maggio 2009 Auditorium Giorgio Gaber Palazzo della Regione

Dettagli

Assistente amministrativa

Assistente amministrativa F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome ATTIANI CATERINA ESPERIENZA LAVORATIVA 03/2012 alla data attuale Assistente amministrativa F&P, FINANCE &

Dettagli

Progetto. a cura di. Massimo Merulla I

Progetto. a cura di. Massimo Merulla I Progetto Poesia Educativa Apprendimento scolastico e Relazione umana attraverso l espressione di sé Laboratorio Intensivo di Scrittura Poetica Creativa a cura di Massimo Merulla I Introduzione Questo laboratorio

Dettagli

PERCORSI CREATIVI PER LA VALORIZZAZIONE E LO SVILUPPO DEL TERRITORIO

PERCORSI CREATIVI PER LA VALORIZZAZIONE E LO SVILUPPO DEL TERRITORIO PERCORSI CREATIVI PER LA VALORIZZAZIONE E LO SVILUPPO DEL TERRITORIO WHOMADE srl via Tartini 10 20158 Milano T +39 02 89656837 F +39 178 6028554 info@whomade.it www.whomade.it NoemiSatta via Tartini 10

Dettagli

Il Liceo delle Scienze Umane si rivolge ai giovani interessati ad un percorso di studio prevalentemente umanistico e, nel contempo, moderno.

Il Liceo delle Scienze Umane si rivolge ai giovani interessati ad un percorso di studio prevalentemente umanistico e, nel contempo, moderno. Il Liceo delle Scienze Umane si rivolge ai giovani interessati ad un percorso di studio prevalentemente umanistico e, nel contempo, moderno. Approfondisce la cultura dal punto di vista della conoscenza

Dettagli

C u r r i c u l u m V i t a e

C u r r i c u l u m V i t a e INFORMAZIONI PERSONALI Nome Battista Borghi (Quinto) Indirizzo Telefono E-mail Nickname Skype Nazionalità Data di nascita Esperienza lavorativa Dal 2009 ad oggi Pedagogista, responsabile pedagogico per

Dettagli

- PROGETTO D INSERIMENTO ED INTEGRAZIONE DI ALUNNI STRANIERI IN UNA SCUOLA PLURALISTA

- PROGETTO D INSERIMENTO ED INTEGRAZIONE DI ALUNNI STRANIERI IN UNA SCUOLA PLURALISTA - PROGETTO D INSERIMENTO ED INTEGRAZIONE DI ALUNNI STRANIERI IN UNA SCUOLA PLURALISTA A cura di - 1 Soggetto proponente e attuatore I.T.C. P.A.C.L.E. e ITER M. Luther King di Muggiò (MI) Via Allende, 3

Dettagli

IED FOR FUTURE 2012-2015 CYCLOCRACY

IED FOR FUTURE 2012-2015 CYCLOCRACY IED FOR FUTURE CYCLOCRACY IED IED, Istituto Europeo di Design, nasce nel 1966 ed è oggi un eccellenza internazionale, di matrice completamente italiana, che opera nel campo della formazione con una precisa

Dettagli

GIOVANI GENERAZIONI E LAVORO IN SANITA Opportunità e problemi

GIOVANI GENERAZIONI E LAVORO IN SANITA Opportunità e problemi in collaborazione con È lieta di invitarla al 5 Convegno Nazionale RUSAN GIOVANI GENERAZIONI E LAVORO IN SANITA Opportunità e problemi Bologna, 19 maggio 2016 Quartiere Fieristico Palazzo Negrotto Cambiaso,

Dettagli

Elena Bortolotti Percorsi inclusivi per la disabilità. Temi, problemi e opportunità

Elena Bortolotti Percorsi inclusivi per la disabilità. Temi, problemi e opportunità A11 703 Elena Bortolotti Percorsi inclusivi per la disabilità Temi, problemi e opportunità Copyright MMXII ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo, 133/A

Dettagli

Guida al processo di candidatura delle proposte formative

Guida al processo di candidatura delle proposte formative Guida al processo di candidatura delle proposte formative Greenbuild per l Europa e il Mediterraneo ha iniziato a raccogliere le proposte per i relatori e le relative sessioni formative per l edizione

Dettagli

PIANO DI COMUNICAZIONE

PIANO DI COMUNICAZIONE PIANO DI COMUNICAZIONE La legge regionale n. 5/2009 e il Piano Regionale della Salute 2011-2013 promuovono la centralità del cittadino e il suo coinvolgimento nei processi di miglioramento dei Servizi

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di Scienze della Formazione. Corso di Laurea in Scienze Psicologiche. Classe di appartenenza: L - 24

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di Scienze della Formazione. Corso di Laurea in Scienze Psicologiche. Classe di appartenenza: L - 24 Università degli Studi di Bergamo Facoltà di Scienze della Formazione Corso di Laurea in Scienze Psicologiche Classe di appartenenza: L - 24 Psychological Studies REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 Presentazione

Dettagli

SCUOLA DELLE SCIENZE UMANE E DEL PATRIMONIO CULTURALE

SCUOLA DELLE SCIENZE UMANE E DEL PATRIMONIO CULTURALE SCUOLA DELLE SCIENZE UMANE E DEL PATRIMONIO CULTURALE ANNO ACCADEMICO PIANO DI STUDI ANNO ACCADEMICO DI EROGAZIONE CORSO DI LAUREA O DI LAUREA MAGISTRALE 2013-2014 2015-2016 LM 59, Scienze della comunicazione

Dettagli

DIMENSIONI DELLA PROFESSIONALITA DEGLI INSEGNANTI

DIMENSIONI DELLA PROFESSIONALITA DEGLI INSEGNANTI DIMENSIONI DELLA PROFESSIONALITA DEGLI INSEGNANTI Nel corso del 2002-2003 un gruppo di insegnanti ricercatori si è riunito nella elaborazione di una indagine promossa dall Ufficio Scolastico Regionale

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PROGETTO INTELLIGENT FURNITURE A SCUOLA DI PROMOZIONE DEL MOBILE

COMUNICATO STAMPA PROGETTO INTELLIGENT FURNITURE A SCUOLA DI PROMOZIONE DEL MOBILE COMUNICATO STAMPA PROGETTO INTELLIGENT FURNITURE A SCUOLA DI PROMOZIONE DEL MOBILE Imprese e giovani a scuola di promozione del mobile. Intelligent Furniture, il progetto sul marketing mobile, dedicato

Dettagli

Corsi di aggiornamento interregionali per insegnanti della scuola primaria e secondaria di I grado

Corsi di aggiornamento interregionali per insegnanti della scuola primaria e secondaria di I grado Corsi di aggiornamento interregionali per insegnanti della scuola primaria e secondaria di I grado Decreto MIUR, 2 agosto 2005 Premessa generale L associazione S.O.S.- il Telefono Azzurro, accreditata

Dettagli

E sperienze di cittadinanza democratica con bambini, ragazzi e giovani

E sperienze di cittadinanza democratica con bambini, ragazzi e giovani E sperienze di cittadinanza democratica con bambini, ragazzi e giovani NOVEMBRE 2010 S ommario Premessa pag. 4 Un impegno che ha una storia pag. 6 La proposta 2010/2011 pag. 8 Concittadini pag. 10 Fasi

Dettagli

Capitolo 2 LE FINALITA EDUCATIVE

Capitolo 2 LE FINALITA EDUCATIVE Capitolo 2 LE FINALITA EDUCATIVE 2.1 I principi ispiratori (comunità educante e formativa) L Istituto Ettore MAJORANA di Torino, inteso come realtà educativa e formativa, è connotato dall'insieme delle

Dettagli

CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN SERVIZIO SOCIALE

CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN SERVIZIO SOCIALE CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN SERVIZIO SOCIALE Classe delle Lauree in Servizio sociale (L-39) Sedi didattiche del Corso di Laurea: Asti Presidente del Corso di Laurea: Prof.ssa Elena Allegri Referente di

Dettagli

UNIVERSITÀ DI ARTE E DESIGN CLUJ-NAPOCA FACOLTÀ DI BELLE ARTI SPECIALIZZAZIONE : GRAFICA ANNO I 2006/2007, SEMESTRE I. Codice della materia

UNIVERSITÀ DI ARTE E DESIGN CLUJ-NAPOCA FACOLTÀ DI BELLE ARTI SPECIALIZZAZIONE : GRAFICA ANNO I 2006/2007, SEMESTRE I. Codice della materia ANNO I 2006/2007, SEMESTRE I 1. PG1101 Le basi del disegno per la grafica 3 3 2. PG1102 Lo studio del col per la grafica 4 4 3. PG1103 Le basi composizione e l analisi del linguaggio visuale 4. PG1104

Dettagli

INDICE. Che cosa vuol dire partecipazione. La relazione tra A21 e partecipazione dei cittadini. Lo strumento che garantisce la partecipazione in A21

INDICE. Che cosa vuol dire partecipazione. La relazione tra A21 e partecipazione dei cittadini. Lo strumento che garantisce la partecipazione in A21 INDICE CAPITOLI COSA SI RACCONTA PRESENTAZIONE DI ABCITTA PARTECIPAZIONE Che cosa vuol dire partecipazione AGENDA 21 La relazione tra A21 e partecipazione dei cittadini IL FORUM Lo strumento che garantisce

Dettagli

Università di Bologna Dipartimento di Sociologia e Diritto

Università di Bologna Dipartimento di Sociologia e Diritto Convegno Giovani e mercato del lavoro: instabilità, transizioni, partecipazione, politiche Università di Bologna Dipartimento di Sociologia e Diritto Bologna, 1 febbraio 2013 Con il patrocinio di CALL

Dettagli

Inviati speciali nei luoghi del possibile

Inviati speciali nei luoghi del possibile Sperimentazione di esperienze di studio finalizzate all orientamento professionale post diploma rivolte agli studenti dell ultimo biennio delle scuole secondarie statali di secondo grado della Regione

Dettagli

COMPETENZA 1 - LA STORIA DEL MONDO CLASSE PRIMA CLASSE SECONDA

COMPETENZA 1 - LA STORIA DEL MONDO CLASSE PRIMA CLASSE SECONDA COMPETENZA 1 - LA STORIA DEL MONDO Comprendere, utilizzando le conoscenze e le abilità acquisite, la complessità delle strutture e dei processi di trasformazione del mondo passato in una dimensione diacronica,

Dettagli

GUIDA AL TIROCINIO INTRODUZIONE

GUIDA AL TIROCINIO INTRODUZIONE Corso di Studio in Servizio sociale e Sociologia Laurea in Servizio Sociale L39 GUIDA AL TIROCINIO INTRODUZIONE Profilo professionale di riferimento L assistente sociale è un professionista chiamato ad

Dettagli

CORSI DI LAUREA DELL AREA DELL ARCHITETTURA

CORSI DI LAUREA DELL AREA DELL ARCHITETTURA CORSI DI LAUREA DELL AREA DELL ARCHITETTURA 39 Area di apprendimento STORIA E SCIENZE SOCIALI 1 anno 2 anno 3 anno 1 P.D. 2 P.D. 1 P.D. 2 P.D. 1 P.D. 2 P.D. Storia dell Architettura contemporanea Atelier

Dettagli

Linee guida per la redazione della tesi di laurea Corsi di laurea specialistica e magistrale A.A. 2007/08

Linee guida per la redazione della tesi di laurea Corsi di laurea specialistica e magistrale A.A. 2007/08 Linee guida per la redazione della tesi di laurea Corsi di laurea specialistica e magistrale A.A. 2007/08 Indice Presentazione 4 Norme per il Corso di laurea specialistica in Disegno industriale del prodotto

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM Tra differenza e identità. Percorso di formazione sulla storia e la cultura delle donne Costituito con Decreto del Rettore il 22 gennaio 2003, «al fine di avviare

Dettagli

Relazioni fra istituzioni: famiglia, scuola e rischio in adolescenza

Relazioni fra istituzioni: famiglia, scuola e rischio in adolescenza Relazioni fra istituzioni: famiglia, scuola e rischio in adolescenza Dott.ssa Manuela Bina Ph.D.* ** in collaborazione con Elena Cattelino**, Silvia Bonino*, Emanuela Calandri* *Università degli Studi

Dettagli

LUDUS IN FABULA Baby Parking - Spazio Bimbi 13 36 mesi

LUDUS IN FABULA Baby Parking - Spazio Bimbi 13 36 mesi LUDUS IN FABULA Baby Parking - Spazio Bimbi 13 36 mesi Premessa Il Baby Parking/Spazio Bimbi è un servizio socio-educativo che può accogliere bambini dai 13 ai 36 mesi, dal lunedì al venerdì, fino a 6

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE GRAFICA

ISTITUTO PROFESSIONALE GRAFICA Indirizzo Produzioni industriali e artigianali Articolazione Artigianato ISTITUTO PROFESSIONALE GRAFICA CARATTERI E FINALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA I percorsi degli Istituti professionali si caratterizzano

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI FESTE E RICORRENZE Le feste rappresentano esperienze belle e suggestive da vivere e ricordare per

Dettagli

Le proposte dal 2010-2011. Liceo Scientifico, Liceo Classico, Liceo Linguistico.

Le proposte dal 2010-2011. Liceo Scientifico, Liceo Classico, Liceo Linguistico. Le proposte dal 2010-2011 Il Liceo Galilei attua la Riforma Gelmini, varata il 4 febbraio 2010, avvalendosi di un esperienza didattica e formativa maturata negli anni e supportata da un attento piano di

Dettagli

ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE

ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE 5 Direttore Roberto Chionne Professore ordinario di Economia e Gestione delle Imprese Facoltà di Lingua e Cultura Italiana Università per Stranieri di Perugia Comitato

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

LABORATORI EDUCATIVI 2014-2015

LABORATORI EDUCATIVI 2014-2015 LABORATORI EDUCATIVI 2014-2015 INFANZIA E GIOVANI Open Group Lab Open Group Riferimenti e contatti Cittadinanza è il contenitore comune a tutte le nostre proposte. I nostri laboratori hanno come obiettivo

Dettagli

Informazioni: http://www.unifi.it/upload/sub/master/1516/dr1033_tesi_infanzia_adolescenza.pdf

Informazioni: http://www.unifi.it/upload/sub/master/1516/dr1033_tesi_infanzia_adolescenza.pdf From: perfezionamentobacchetti@sciedu.unifi.it Sent: Friday, November 27, 2015 11:30 AM To: undisclosed-recipients: Subject: Corsi Master - Perfezionamento Post Laurea - Aggiornamento Gentilissime/i, sperando

Dettagli

Linee Guida per l elaborazione di una Unità di Apprendimento. Napoli 02-03 Settembre 2015 Prof. Alberto Lordi

Linee Guida per l elaborazione di una Unità di Apprendimento. Napoli 02-03 Settembre 2015 Prof. Alberto Lordi Linee Guida per l elaborazione di una Unità di Apprendimento Napoli 02-03 Settembre 2015 Prof. Alberto Lordi 1 Le presenti slides sono tratte dal corso Certificazione delle Competenze tenuto dai docenti

Dettagli

Independent design festival

Independent design festival 06 08 11/2015 Palazzo Cavour Torino Bando per l individuazione di 2 designer italiani under 28 Independent design festival operae.biz In occasione della sesta edizione di Operæ. Independent Design Festival,

Dettagli

IV CAPITOLO Scelte disciplinari, didattiche e progettuali

IV CAPITOLO Scelte disciplinari, didattiche e progettuali 4.1 Le discipline IV CAPITOLO Scelte disciplinari, didattiche e progettuali Il Regolamento in materia di autonomia scolastica consente alle Istituzione scolastiche di definire i curricoli e le quote orarie

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI. del. Science Centre

LA CARTA DEI SERVIZI. del. Science Centre LA CARTA DEI SERVIZI del Science Centre SOMMARIO SOMMARIO... 2 PRESENTAZIONE... 3 INTRODUZIONE... 4 2 I PRINCIPI... 6 LA DESCRIZIONE DELLA STRUTTURA... 7 LA TIPOLOGIA DEI SERVIZI... 7 LA VALUTAZIONE DELLA

Dettagli

FACOLTÀ DI PSICOLOGIA

FACOLTÀ DI PSICOLOGIA VII CONGRESSO NAZIONALE FACOLTÀ DI PSICOLOGIA PROMUOVERE BENESSERE CON PERSONE GRUPPI COMUNITÀ Cesena, 28-30 settembre 2006 CALL FOR PAPERS Con la collaborazione di PROMUOVERE BENESSERE CON PERSONE GRUPPI

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO Facoltà di Scienze Politiche e Lettere e Filosofia Corso di Laurea in Mediazione Linguistica e Culturale LA STAMPA TRA GENERE E IMMIGRAZIONE: IMMAGINI DI DONNE MIGRANTI

Dettagli