Informativa Urgente sulla Sicurezza Elettrocateteri di defibrillazione ISOLINE, modelli 2CR5, 2CR6 e 2CT6.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Informativa Urgente sulla Sicurezza Elettrocateteri di defibrillazione ISOLINE, modelli 2CR5, 2CR6 e 2CT6."

Transcript

1 pagina 1 di 5 28 gennaio 2013 Informativa Urgente sulla Sicurezza Elettrocateteri di defibrillazione ISOLINE, modelli 2CR5, 2CR6 e 2CT6. Gentile Dottoressa, Egregio Dottore, con la presente intendiamo metterla a conoscenza di una informativa riguardante gli elettrocateteri di defibrillazione ISOLINE modelli 2CR5, 2CR6 e 2CT6. Alla data del 31 dicembre 2012, Sorin ha identificato 30 casi, su un totale di unità impiantate in tutto il mondo (0,222%), nei quali l'analisi degli elettrocateteri resi ha confermato la rottura dell isolamento interno in prossimità dell elettrodo di defibrillazione ventricolare destro (VD) e/o dell elettrodo di defibrillazione di vena cava superiore (VCS), con conseguente riduzione dell impedenza di stimolazione e/o insorgenza di oversensing ventricolare e/o applicazione di terapie inappropriate. In nessun caso sono state segnalate conseguenze gravi per la salute dei pazienti a seguito di questi malfunzionamenti. Dettagli sugli elettrocateteri potenzialmente interessati Questa informativa si applica agli elettrocateteri di defibrillazione ISOLINE modelli 2CR5, 2CR6 e 2CT6 1. I modelli 2CR5 e 2CR6 hanno un meccanismo di fissazione attivo a vite retrattile, mentre il modello 2CT6 passivo a barbe. Gli elettrocateteri ISOLINE sono elettrocateteri a dipolo integrato con due elettrodi di defibrillazione. Il corpo dell elettrocatetere contiene tre conduttori inseriti in un tubo siliconico multi-lume: una spirale di stimolazione/detezione e due microcavi di defibrillazione. Entrambi i microcavi sono protetti individualmente con un rivestimento in polimero ETFE 2 per tutta la loro lunghezza ad esclusione della zona sottostante gli elettrodi di defibrillazione. Descrizione del problema Alla data del 31 dicembre 2012, l analisi degli elettrocateteri resi ha confermato 30 casi di rottura dell isolamento in corrispondenza degli elettrodi di defibrillazione VD e/o VCS. In ognuno dei 30 casi identificati è stata rilevata la rottura della parete della guaina multilume in silicone sotto l elettrodo di defibrillazione VD e/o VCS, nella zona dove i microcavi non sono rivestiti in ETFE, generando una 1 2 Dal momento del rilascio commerciale nel 2005, questi elettrocateteri sono stati prodotti in Francia da "ELA Medical" o in Italia da " Sorin CRM ". Anche se il nome del produttore è cambiato nel tempo (da ELA Medical a Sorin CRM), il nome commerciale del prodotto è rimasto "ISOLINE. Etilene-Tetrafluoroetilene (ETFE) è un polimero a base di fluoro.

2 pagina 2 di 5 bassa impedenza di stimolazione e/o oversensing ventricolare, e/o terapia inappropriata. Va notato che in caso di oversensing ventricolare, la stimolazione è inibita. Questi elettrocateteri sono stati impiantati con una durata media di 1,4 anni (da 2 mesi a 4,5 anni). In nessuno di questi casi è stato possibile identificare un indicatore che potesse costituire un avviso precoce di questo potenziale problema. L ispezione visiva di ciascuno dei 30 dispositivi resi ha rivelato la presenza di torsione e/o compressione anomala del corpo dell elettrocatetere. Un indagine approfondita ha determinato che l'abrasione dell isolamento interno da parte del microcavo sotto gli elettrodi di defibrillazione VD o VCS può essere attribuita a particolari e rare condizioni d impianto che inducano piegamento, compressione e/o torsione sull elettrocatetere, favorendo in questo modo il contatto fra il microcavo e la parete del lume con la conseguente abrasione di quest ultimo. Tali condizioni di torsione e/o compressione sono difficilmente rilevabili tramite un indagine radiografica sul paziente, così come la rottura dell isolamento a causa della sua posizione sotto la spirale di defibrillazione. Va notato che in nessun caso è stata osservata l esternalizzazione dei conduttori e che, comunque, questo fenomeno sarebbe impossibile in quanto i conduttori sono mantenuti all interno del corpo dell elettrocatetere dalla spirale di defibrillazione stessa. Raccomandazioni per la gestione del Paziente Dopo aver consultato il proprio Product Performance Monitoring Board, Sorin CRM fornisce le seguenti raccomandazioni. 1. Gli elettrocateteri non ancora impiantati non devono essere utilizzati e devono essere resi a Sorin CRM. 2. Tenendo conto della bassa incidenza del problema, la sostituzione profilattica o la rimozione dell elettrocatetere ISOLINE non è raccomandata nei pazienti che non presentano evidenze di anomalie elettriche sull elettrocatetere. 3. Si raccomanda il monitoraggio regolare dei pazienti impiantati con elettrocateteri ISOLINE. Durante il followup, devono essere eseguiti i controlli standard come raccomandati dalle linee guida HRS/EHRA 3 : tensione di batteria, funzioni di stimolazione e detezione, impedenza degli elettrocateteri, aritmie rilevate dal dispositivo, ecc. Le registrazioni di episodi trattati e non trattati devono essere esaminate con particolare attenzione; esempi di tipici episodi di oversensing ventricolari associati al problema sono forniti in appendice a questa lettera. 4. In assenza di evidenze di malfunzionamento, devono essere applicati gli intervalli standard di follow-up (3 mesi, come raccomandato nel manuale per l utilizzatore dei defibrillatori Sorin); può essere valutata la riprogrammazione dei parametri di detezione delle TV/FV (come l'estensione della persistenza 4 ), tenendo presente i potenziali effetti dovuti al ritardo nell erogazione di una terapia appropriata. Al prossimo controllo di routine, raccomandate ai pazienti di contattarvi prontamente nel caso in cui ricevano uno shock. 5. Nel caso di anomalie di funzionamento dell elettrocatetere (come riportato nell appendice), si consideri la sostituzione dell elettrocatetere, valutando i rischi ed i benefici associati all estrazione del elettrocatetere rispetto all alternativa di lasciare impiantato l elettrodo, scollegato e protetto. La decisione di rimuovere un elettrocatetere deve essere presa su base individuale, come descritto nelle linee guida HRS 5. Qualsiasi evento associato ad un elettrocatetere ISOLINE potenzialmente difettoso deve essere segnalato a Sorin CRM; ogni elettrocatetere ISOLINE estratto deve essere inviato a Sorin CRM per analisi HRS/EHRA Expert Consensus on the Monitoring of Cardiovascular Implantable Electronic Devices (CIEDs): Description of Techniques, Indications, Personnel, Frequency and Ethical Considerations - Bruce L. Wilkoff & al. Europace 2008;10: Riferirsi al relativo manuale d uso del defibrillatore per dispositivi non fabbricati da Sorin. Transvenous Lead Extraction: Heart Rhythm Society Expert Consensus on Facilities, Training, Indications, and Patient Management - Bruce L. Wilkoff and al. Heart Rhythm July 2009; 6 :7 :

3 pagina 3 di 5 6. Qualora l elettrocatetere ISOLINE fosse collegato a un dispositivo ICD o CRT-D provvisto della funzione di monitoraggio remoto, attivare appropriati parametri di allarme. Per la famiglia Paradym RF, tale programmazione può essere impostata nel seguente modo: o o comunicazione RF su "ON" Allarmi su "ON" Tipo di avviso Parametro Valore da programmare Allarme clinico Oversensing Ventricolare On Allarme terapia Tachy Shock applicato Tutti gli shock Allarmi elettrocatetere Impedenza del elettrocatetere VD anormale On Limite inferiore: 200 Ohm 7. Al momento della sostituzione del dispositivo, si consideri l impianto di un defibrillatore con funzioni di monitoraggio remoto. Sorin ha comunicato queste informazioni al Ministero della Salute. Sorin CRM incoraggia tutti gli Operatori Sanitari a segnalare al proprio rappresentante Sorin CRM eventuali eventi avversi relativi all'impiego dei nostri prodotti. Si prega di voler cortesemente informare del contenuto di questa lettera tutto il personale della Vostra organizzazione coinvolto nella gestione dei pazienti impiantati con elettrocateteri di defibrillazione ISOLINE (modelli 2CR5, 2CR6 o 2CT6). Sorin si scusa per i disagi che questo potrebbe causare a Lei ed ai Suoi pazienti. Per qualsiasi informazione potete contattate il Vostro referente Sorin Group Italia o il Responsabile Vigilanza Tecnica di Sorin Group Italia, Ing. Andrea PINCIROLI (cellulare: telefono: Cordiali saluti. Sorin Group Italia s.r.l. Responsabile Vigilanza Tecnica Ing. Andrea PINCIROLI

4 pagina 4 di 5 Appendice L oversensing ventricolare è una complicazione nota dei sistemi di defibrillazione impiantati 6. Essa non è necessariamente legata ad un problema dell elettrocatetere e può anche essere causata dall oversensing dell onda T, da miopotenziali, da interferenze con campi elettromagnetici, ecc. Nella maggior parte dei casi, l oversensing ventricolare può essere evitato con la riprogrammazione del defibrillatore o evitandone le condizioni di innesco. Esempi di alcuni episodi tipici registrati da un defibrillatore Sorin Group sono mostrati qui di seguito. Oversensing ventricolare causato da malfunzionamenti dell elettrocatetere Oversensing ventricolare causato da segnali esterni (ad esempio Interferenze Elettromagnetiche a 50 Hz) Tali episodi non sono legati a malfunzionamenti dell elettrocatetere. In questi casi, se tale episodio è ricorrente, si dovrebbe cercare di allontanare la fonte dell interferenza. Oversensing ventricolare causato da miopotenziali Tali episodi non sono legati a malfunzionamenti dell elettrocatetere. Se tale episodio è ricorrente, la riprogrammazione della sensibilità può risolvere il problema. 6 Ventricular oversensing in 518 patients with implanted cardiac defibrillators: incidence, complications, and solutions - T. Rauwolf*, M. Guenther, N. Hass, A. Schnabel, M. Bock, M.U. Braun, and R.H. Strasser Europace (2007) 9,

5 pagina 5 di 5 Informativa Urgente sulla Sicurezza Elettrocateteri di defibrillazione ISOLINE, modelli 2CR5, 2CR6 e 2CT6. Ricevuta Con la presente riconosco di aver ricevuto le informazioni contenute nella lettera del 28 gennaio 2013 riguardante la rottura dell isolamento nei dispositivi ISOLINE modelli 2CR6, 2CR6 e 2CT6. Centro Nome Titolo Data Numero di telefono Firma Si prega di compilare il presente modulo e di inviarlo tramite posta o fax a: SORIN Group Italia All attenzione dell Ing. Andrea PINCIROLI Via Benigno Crespi, Milano Fax:

Oggetto: Disponibilità di informazioni aggiuntive sulla misura dell impedenza di shock

Oggetto: Disponibilità di informazioni aggiuntive sulla misura dell impedenza di shock Boston Scientific S.p.A. Viale Forlanini, 23 Lungomare Canepa, 55 20134 Milano (MI) Italy 16149 Genova Italy Tel. +39 02 26983.1.1 Tel. +39 010 6060.1 Fax +39 02 26983.230 Fax +39 010 6060.200 www.bostonscientific-international.com

Dettagli

Il Telemonitoraggio con il CareLink Network per i Pazienti Portatori di Dispositivi Cardiaci Impiantabili

Il Telemonitoraggio con il CareLink Network per i Pazienti Portatori di Dispositivi Cardiaci Impiantabili Il Telemonitoraggio con il CareLink Network per i Pazienti Portatori di Dispositivi Cardiaci Impiantabili Andrea Donato Patient Management and Service Solutions Manager Medtronic Italia Spa Alcune considerazioni

Dettagli

Avviso Urgente di Sicurezza

Avviso Urgente di Sicurezza Pagina 1 di 3 Lausanne, 27 aprile 2011 Avviso Urgente di Sicurezza Versione 2.24 del software di programmazione SmartView e pacemakers Reply/Esprit Egregio Dottore, con la presente intendiamo metterla

Dettagli

gestione della sincope

gestione della sincope 5 Convegno di Formazione Teorico Pratico Multidisciplinare: La Sincope e le Perdite Transitorie di Coscienza di Sospetta Natura Sincopale Royal Carlton Hotel, Bologna, 10 11 marzo 2011 Il ruolo degli infermieri

Dettagli

Eon Mini. è correlataa al. della batteria. batteria su. impiantato inventario. di questa. Page 1 of 4. Medical Neurom. St. Jude

Eon Mini. è correlataa al. della batteria. batteria su. impiantato inventario. di questa. Page 1 of 4. Medical Neurom. St. Jude St. Jude Medical Neurom modulation Divisio on 6901 Pr reston Road Plano, TX 75024 USA Tel 972 309 8000 Fax 972 309 8150 IMPORTANTE INFORMAZIONE SUL DISPOSITIVO MEDICO Eon Mini Codice Prodotto 65-3788 (Stimolatore

Dettagli

Area di Telecardiologia A.I.A.C. (Associazione Italiana di Aritmologia e Cardiostimolazione) HTA del monitoraggio remoto

Area di Telecardiologia A.I.A.C. (Associazione Italiana di Aritmologia e Cardiostimolazione) HTA del monitoraggio remoto 2 2015 Area di Telecardiologia A.I.A.C. (Associazione Italiana di Aritmologia e Cardiostimolazione) HTA del monitoraggio remoto L indagine è un documento HTA basato su una revisione dell evidenza scientifica

Dettagli

PROTOCOLLO AIAC REGIONE VENETO

PROTOCOLLO AIAC REGIONE VENETO PROTOCOLLO AIAC REGIONE VENETO RETE PER ESTRAZIONE ELETTRODI CRONICAMENTE IMPIANTATI Dr A. Rossillo 1, Dr.ssa S. Baccillieri 2, Dr V Calzolari 3, Dr S. Cannas 4, Dr G. Pastore 5, Dr D. Vaccari 6,, Dr G.

Dettagli

GIORNATE MEDICHE DI SANTA MARIA NUOVA 2014. Dott.ssa Federica Giannotti Cardiologia SMN

GIORNATE MEDICHE DI SANTA MARIA NUOVA 2014. Dott.ssa Federica Giannotti Cardiologia SMN GIORNATE MEDICHE DI SANTA MARIA NUOVA 2014 Dott.ssa Federica Giannotti Cardiologia SMN MONITORAGGIO REMOTO REMOTO il paziente non deve recarsi in ospedale MONITORAGGIO permette un flusso continuo di informazioni

Dettagli

RPM for brady device should be easy to use and without patient interaction: Latitude NXT Dott. P.G. De Marchi

RPM for brady device should be easy to use and without patient interaction: Latitude NXT Dott. P.G. De Marchi RPM for brady device should be easy to use and without patient interaction: Latitude NXT Dott. P.G. De Marchi Source: EHRA WhiteBook 2012 2011 Italy CRTP CRTD CRT tot ICD PM 2.000 10.380 12.380 11.970

Dettagli

18/04/2013. Risonanza Magnetica edispositivi Medici Impiantabili attivi (Pacemaker e ICD): approcci sperimentali per la valutazione dei rischi

18/04/2013. Risonanza Magnetica edispositivi Medici Impiantabili attivi (Pacemaker e ICD): approcci sperimentali per la valutazione dei rischi La Risonanza Magnetica Risonanza Magnetica edispositivi Medici Impiantabili attivi (Pacemaker e ICD): approcci sperimentali per la valutazione dei rischi Giovanni Calcagnini Dip. Tecnologie e Salute Istituto

Dettagli

La gestione del paziente portatore di PMK/ICD impiantabile. Luca Sangiovanni Tecnico di cardiologia Policlinico Casilino Roma

La gestione del paziente portatore di PMK/ICD impiantabile. Luca Sangiovanni Tecnico di cardiologia Policlinico Casilino Roma La gestione del paziente portatore di PMK/ICD impiantabile Luca Sangiovanni Tecnico di cardiologia Policlinico Casilino Roma Il post intervento Dopo la completa cicatrizzazione della ferita, il pz può

Dettagli

PACEMAKERS E DEFIBRILLATORI IMPIANTABILI: PRESENTE E FUTURO

PACEMAKERS E DEFIBRILLATORI IMPIANTABILI: PRESENTE E FUTURO 3 PACEMAKERS E DEFIBRILLATORI IMPIANTABILI: PRESENTE E FUTURO Dal 1988 a oggi presso il Reparto di Cardiologia dell Ospedale di Pesaro sono stati impiantati poco meno di 5000 pacemakers e dal 1996 sono

Dettagli

AVVISO DI SICUREZZA URGENTE Sistema di Infusione Programmabile MedStream Rif.1226348-03/27/14-001

AVVISO DI SICUREZZA URGENTE Sistema di Infusione Programmabile MedStream Rif.1226348-03/27/14-001 INDIRIZZO OSPEDALE AVVISO DI SICUREZZA URGENTE Sistema di Infusione Programmabile MedStream Rif.1226348-03/27/14-001 Pomezia, 18 Aprile 2014 OGGETTO: Avviso di Sicurezza Urgente per Sistema di Infusione

Dettagli

Avviso urgente sulla sicurezza in loco

Avviso urgente sulla sicurezza in loco Avviso urgente sulla sicurezza in loco Si tratta di un avviso urgente sulla sicurezza in loco riguardante l'utilizzo dei defibrillatori automatici esterni Welch Allyn, AED 10 e MRL Jumpstart. Nota: i dispositivi

Dettagli

URGENTE: Azione correttiva di campo

URGENTE: Azione correttiva di campo Spett.le Direzione Sanitaria C.A. Responsabile Vigilanza Formello, 13 luglio 2009 URGENTE: Azione correttiva di campo Prodotti coinvolti: Viti per spongiosa e Viti per placche Componenti e Manicotti Adattatori

Dettagli

ESPIANTO/ESTRAZIONE DI PACEMAKER (PM)-DEFIBRILLATORE (ICD)/ELETTROCATETERE-I

ESPIANTO/ESTRAZIONE DI PACEMAKER (PM)-DEFIBRILLATORE (ICD)/ELETTROCATETERE-I MODELLO INFORMATIVO Informazioni relative all intervento di ESPIANTO/ESTRAZIONE DI PACEMAKER (PM)-DEFIBRILLATORE (ICD)/ELETTROCATETERE-I Io sottoscritto/a nato/a. il. dichiaro di essere stato/a informato/a

Dettagli

Fattori che determinano l impatto della terapia con radiazioni sui sistemi di dispositivi impiantati

Fattori che determinano l impatto della terapia con radiazioni sui sistemi di dispositivi impiantati A Closer Look SOMMARIO Il presente articolo ha lo scopo di fornire a oncologi, cardiologi ed elettrofisiologi le informazioni necessarie per somministrare cure ottimali a pazienti con dispositivi cardiaci

Dettagli

AVVISO DI SICUREZZA URGENTE VOLONTARIO FSN2015163. Filo Kirschner Ø 1.6mm, c/punta forante, L 200 mm (sterile)

AVVISO DI SICUREZZA URGENTE VOLONTARIO FSN2015163. Filo Kirschner Ø 1.6mm, c/punta forante, L 200 mm (sterile) Allegat o 1: M odulo di Ri cezi one Alleg ato 1: M odul o di Ric ezione All egato 1: Modulo di Ric ezi one INDIRIZZO OSPEDALE Pomezia, 02 Dicembre 2015 Si prega di inoltrare questa informazione al personale

Dettagli

Il vissuto dei pazienti portatori di defibrillatore interno

Il vissuto dei pazienti portatori di defibrillatore interno Il vissuto dei pazienti portatori di defibrillatore interno Erika Riesen Chiara Lucchesi Infermiere servizio di cardiologia CCT 19.11.2011 Che cos è il defibrillatore cardiaco Implantable Cardioverter

Dettagli

Valutazione dei segnali EGM di elettrocateteri con i dispositivi COGNIS e TELIGEN

Valutazione dei segnali EGM di elettrocateteri con i dispositivi COGNIS e TELIGEN Valutazione dei segnali EGM di elettrocateteri con i dispositivi COGNIS e TELIGEN SOMMARIO Gli elettrogrammi (EGM) in tempo reale o memorizzati consentono di assistere il medico nella valutazione del paziente,

Dettagli

L esperienza di Regione Lombardia nel controllo remoto dei pazienti affetti da scompenso cardiaco impiantati con ICD: lo studio EVOLVO

L esperienza di Regione Lombardia nel controllo remoto dei pazienti affetti da scompenso cardiaco impiantati con ICD: lo studio EVOLVO L esperienza di Regione Lombardia nel controllo remoto dei pazienti affetti da scompenso cardiaco impiantati con ICD: lo studio EVOLVO Dott. Maurizio Marzegalli Commissione Cardiologica Regione Lombardia

Dettagli

Il cuore è un organo muscolare situato nella cavità toracica, sotto lo sterno e spostato leggermente a sinistra; esso ha la funzione di far circolare

Il cuore è un organo muscolare situato nella cavità toracica, sotto lo sterno e spostato leggermente a sinistra; esso ha la funzione di far circolare Il cuore è un organo muscolare situato nella cavità toracica, sotto lo sterno e spostato leggermente a sinistra; esso ha la funzione di far circolare il sangue nell organismo per apportare ossigeno e nutrimento

Dettagli

R Series. La sicurezza è garantita. dal sistema Code-Ready

R Series. La sicurezza è garantita. dal sistema Code-Ready R Series La sicurezza è garantita dal sistema Code-Ready Il primo ed unico defibrillatore Code-Ready Il momento peggiore per scoprire che un defibrillatore non è pronto è quando serve. Agire rapidamente

Dettagli

AVVISO DI SICUREZZA URGENTE

AVVISO DI SICUREZZA URGENTE INDIRIZZO OSPEDALE Pomezia, 21 Ottobre 2014 Famiglia di Cateteri ThermoCool SmartTouch Codici Prodotto D132701, D132702, D132703, D132704, D132705, D133601, D133602, D133603 Tutti i lotti OGGETTO: Codici

Dettagli

AVVISO DI SICUREZZA URGENTE - R2014005 RICHIAMO DI PRODOTTO

AVVISO DI SICUREZZA URGENTE - R2014005 RICHIAMO DI PRODOTTO INDIRIZZO OSPEDALE OGGETTO: Avviso di Sicurezza Urgente per Small Electric Drive Pomezia, 25 Novembre 2014 Codice Prodotto Descrizione Prodotto Numero di Lotto 05.001.175 Small Electric Drive Tutti i Lotti

Dettagli

Avviso di sicurezza d uso

Avviso di sicurezza d uso Welch Allyn Limited, Navan Business Park, Dublin Road, Navan, Co. Meath, Irlanda. Avviso di sicurezza d uso URGENTE - Avviso di sicurezza d uso Relativo al display Welch Allyn Viewsonic grande: aggiornamento

Dettagli

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: IMPIANTO DI DEFIBRILLATORE BIVENTRICOLARE (CRT - D)

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: IMPIANTO DI DEFIBRILLATORE BIVENTRICOLARE (CRT - D) INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: IMPIANTO DI DEFIBRILLATORE BIVENTRICOLARE (CRT - D) FINALITÀ DELL INTERVENTO Il defibrillatore biventricolare (CRT D), in grado di stimolare l atrio

Dettagli

URGENTE: avviso di sicurezza per operatori sanitari

URGENTE: avviso di sicurezza per operatori sanitari Alere INRatio PT/INR Monitor system 10 dicembre 2014 Gentile operatore sanitario, questa lettera contiene informazioni importanti su Alere INRatio PT/INR Monitor system (INRatio / INRatio 2 Monitors e

Dettagli

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: IMPIANTO DI DEFIBRILLATORE IMPIANTABILE (ICD)

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: IMPIANTO DI DEFIBRILLATORE IMPIANTABILE (ICD) INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: IMPIANTO DI DEFIBRILLATORE IMPIANTABILE (ICD) FINALITÀ DELL INTERVENTO Il defibrillatore (Internal Cardioverter-Defibrillator - ICD) è in grado di trattare

Dettagli

AVVISO DI SICUREZZA URGENTE

AVVISO DI SICUREZZA URGENTE Rivisti i campioni raccomandati per VITROS Chemistry Products DGXN Slides (Codice prodotto 8343386) 29 Giugno, 2012 Gentile Cliente, Lo scopo di questa notifica, come parte integrante di una Azione di

Dettagli

Welch Allyn Ltd. Navan, Co. Meath Irlanda

Welch Allyn Ltd. Navan, Co. Meath Irlanda Physicor SARL. The Managing Director, 36 Avenue Cardinal Mermillod Carouge, Geneve 1227, Switzerland. 05.05.2009 URGENTE: AVVISO DI SICUREZZA Rispondere al presente avviso entro (5) giorni lavorativi DEFIBRILLATORI

Dettagli

CAPO IV - PROTEZIONE DEI LAVORATORI DAI RISCHI DI ESPOSIZIONE A CAMPI ELETTROMAGNETICI

CAPO IV - PROTEZIONE DEI LAVORATORI DAI RISCHI DI ESPOSIZIONE A CAMPI ELETTROMAGNETICI CAPO IV - PROTEZIONE DEI AVORATORI DAI RISCHI DI ESPOSIZIONE A CAMPI EETTROMAGNETICI Articolo 206 - Campo di applicazione 1. Il presente capo determina i requisiti minimi per la protezione dei lavoratori

Dettagli

PACEMAKER BICAMERALI DDD RATE-RESPONSIVE CON RELATIVI CATETERI

PACEMAKER BICAMERALI DDD RATE-RESPONSIVE CON RELATIVI CATETERI ALLEGATO TECNICO AL CAPITOLATO SPECIALE OGGETTO E CARATTERISTICHE DELLA FORNITURA L oggetto della presente gara è l acquisto di pacemakers, defibrillatori e monitor cardiaci impiantabili e relativi accessori

Dettagli

36S. Emanuela T. Locati, Sara Vargiu, Ederina Mulargia, Corrado Ardito, Milena Schirru, Stefano Pedretti, Franca Negrini, Maurizio Lunati

36S. Emanuela T. Locati, Sara Vargiu, Ederina Mulargia, Corrado Ardito, Milena Schirru, Stefano Pedretti, Franca Negrini, Maurizio Lunati MORTE IMPROVVISA I nuovi dispositivi impiantabili nella gestione del paziente: ruolo e prospettive del monitoraggio remoto nel controllo dei defibrillatori impiantabili Emanuela T. Locati, Sara Vargiu,

Dettagli

Malfunzionamenti di dispositivi cardiaci impiantabili a seguito di trattamenti radioterapici

Malfunzionamenti di dispositivi cardiaci impiantabili a seguito di trattamenti radioterapici Malfunzionamenti di dispositivi cardiaci impiantabili a seguito di trattamenti radioterapici M. Severgnini 1, E. Sergi 2, A. Baratto Roldan 2, L. Toscano 2, V. Milan 3, M. Zecchin 4, A. Zorzin Fantasia

Dettagli

Gestione infermieristica nel controllo remoto dei pazienti portatori di Device impiantabili

Gestione infermieristica nel controllo remoto dei pazienti portatori di Device impiantabili Azienda Ospedaliera AAS 5, UO Cardiologia, Pordenone S.S.di Elettrofisiologia e Cardiostimolazione Coordinatrice infermieristica Edda Pollesel Referente di Dipartimento M.C. Zorzi Direttore M. Cassin Gestione

Dettagli

APPROPRIATEZZA della EGDS

APPROPRIATEZZA della EGDS APPROPRIATEZZA della EGDS Dr. P. Montalto U.O.C. Gastroenterologia OSPEDALE SAN JACOPO. GASTROENTEROLOGIA NELL ANZIANO Pisa, 28 settembre 2013 Totale: 60.626.442 abitanti ³65 anni: 12.301.537 abitanti

Dettagli

Nuovi modelli organizzativi per la gestione remota dei pazienti: irrinunciabile priorità

Nuovi modelli organizzativi per la gestione remota dei pazienti: irrinunciabile priorità Nuovi modelli organizzativi per la gestione remota dei pazienti: irrinunciabile priorità Controllo e monitoraggio, pace-maker e defibrillatore: differenti caratteristiche e differenti approcci? La gestione

Dettagli

Importanti indicazioni di sicurezza

Importanti indicazioni di sicurezza «Name_1» «Name_2» «Anrede» «Vorname» «Ansprech_partner» «Straße» «PLZ» «Ort» «Land» Gebrüder MARTIN GmbH & Co. KG Management prodotti Lampade scialitiche / Sistemi di telecamere / Unità di alimentazione

Dettagli

IMPIANTO DI DEFIBRILLATORE IMPIANTABILE

IMPIANTO DI DEFIBRILLATORE IMPIANTABILE MODELLO INFORMATIVO Informazioni relative all intervento di IMPIANTO DI DEFIBRILLATORE IMPIANTABILE Io sottoscritto/a nato/a il. dichiaro di essere stato/a informato/a in data dal dr.. DI ESSERE AFFETTO

Dettagli

Programmatore tablet S-ICD System PROGRAMMAZIONE AL FOLLOW-UP

Programmatore tablet S-ICD System PROGRAMMAZIONE AL FOLLOW-UP Programmatore tablet S-ICD System PROGRAMMAZIONE AL FOLLOW-UP FUNZIONAMENTO Accendere il programmatore il pulsante di accensione si trova nella cavità sopra e dietro l angolo sinistro dello schermo Testa

Dettagli

U.O.C. Radiodiagnostica O.V.E. A.O.U. V. Emanuele - Policlinico

U.O.C. Radiodiagnostica O.V.E. A.O.U. V. Emanuele - Policlinico U.O.C. Radiodiagnostica O.V.E. A.O.U. V. Emanuele - Policlinico Device impiantabili e RM: tra tecnologia e burocrazia. Il ruolo del radiologo Dr. Gesualdo Polizzi PRINCIPI DI FUNZIONAMENTO La Risonanza

Dettagli

ALARMBOX. Istruzioni per l uso Allarme remoto per i ventilatori CARAT e TRENDvent

ALARMBOX. Istruzioni per l uso Allarme remoto per i ventilatori CARAT e TRENDvent HOFFRICHTER GmbH Mettenheimer Straße 12 / 14 19061 Schwerin Germany Tel: +49 385 39925-0 Fax: +49 385 39925-25 E-Mail: info@hoffrichter.de www.hoffrichter.de ALARM ALARMBOX Alarmbox-ita-1110-02 N. art.:

Dettagli

Informazione Importante sul Dispositivo Medico

Informazione Importante sul Dispositivo Medico SJM Coordination Center BVBA The Corporate Village Da Vincilaan 11 Box F1 1935 Zaventem, Belgium Main +32 2 774 68 11 Fax +32 2 772 83 84 Informazione Importante sul Dispositivo Medico 29 Luglio 2014 Oggetto:

Dettagli

URGENTE - Richiamo volontario di dispositivo medico Sistema di monitoraggio paziente RM Expression

URGENTE - Richiamo volontario di dispositivo medico Sistema di monitoraggio paziente RM Expression -1/5- FSN86201384 Ottobre 2012 URGENTE - Richiamo volontario di dispositivo medico Sistema di monitoraggio paziente RM Expression Gentile Cliente, Distacco della ruota nel Sistema di monitoraggio paziente

Dettagli

Preparazione della Sala e del Paziente per Procedura d Impianto di CRT. Paolo Sorrenti

Preparazione della Sala e del Paziente per Procedura d Impianto di CRT. Paolo Sorrenti Preparazione della Sala e del Paziente per Procedura d Impianto di CRT Paolo Sorrenti FASE PRE IMPIANTO ü Preparazione del paziente all ingresso ü Preparazione del laboratorio di elettrofisiologia ü Preparazione

Dettagli

CARDIOVERTER. Defibrillatore Impiantabile (ICD) Procedure - Linee Guida. Giancarlo Corsini A.O. San Sebastiano di Caserta.

CARDIOVERTER. Defibrillatore Impiantabile (ICD) Procedure - Linee Guida. Giancarlo Corsini A.O. San Sebastiano di Caserta. CARDIOVERTER Defibrillatore Impiantabile (ICD) Procedure - Linee Guida Giancarlo Corsini A.O. San Sebastiano di Caserta Maggio 2003 ICD I componenti fondamentali del cardioverter- defibrillatore impiantabile

Dettagli

AGGIORNAMENTO URGENTE: Avviso di sicurezza RA2012-067 EXT

AGGIORNAMENTO URGENTE: Avviso di sicurezza RA2012-067 EXT 10 Luglio 2012 AGGIORNAMENTO URGENTE: Avviso di sicurezza RA2012-067 EXT Identificativo FSCA: Azione correttiva di campo RA2012-067 EXT Tipo di azione: Descrizione: Azione correttiva di campo Steli modulari

Dettagli

Guida alla manutenzione preventiva dei defibrillatori

Guida alla manutenzione preventiva dei defibrillatori Guida alla manutenzione preventiva dei defibrillatori SEDA S.p.A. Via Tolstoi 7 20090 Trezzano S/N (Milano) Tel 02/48424.1; Fax 02/48424290 sito internet: www.sedaitaly.it certificazione UNI EN ISO 9001:2000

Dettagli

L esperienza della Cardiologia dell Osp Maria Vittoria di Torino

L esperienza della Cardiologia dell Osp Maria Vittoria di Torino Controllo remoto nei dispositivi impiantabili di defibrillazione e resincronizzazione ventricolare: Dipartimento di Cardiologia un esempio di organizzazione, ruolo dell infermiere e grado di soddisfazione

Dettagli

20 x 18,4 x 4,8 cm (8,0 x 7,25 x 1,9 pollici) 1,1 kg (2,4 libbre)

20 x 18,4 x 4,8 cm (8,0 x 7,25 x 1,9 pollici) 1,1 kg (2,4 libbre) Parametri fisici (con Pad-Pak installato) Dimensioni: 20 x 18,4 x 4,8 cm (8,0 x 7,25 x 1,9 pollici) Peso: 1,1 kg (2,4 libbre) Parametri ambientali Temperatura di funzionamento: da 0 a 50 C (da 32 a 122

Dettagli

IL RISCHIO ELETTRICO NEI LOCALI AD USO MEDICO

IL RISCHIO ELETTRICO NEI LOCALI AD USO MEDICO IL RISCHIO ELETTRICO NEI LOCALI AD USO MEDICO IMPIANTI E SICUREZZA DI ESERCIZIO RELATORI: Dr. Nicola CARRIERO Dr. Carmineraffaele ROSELLI Individuazione del rischio L individuazione del rischio per il

Dettagli

RISCHI DERIVANTI DALL USO DI APPARECCHIATURE ELETTRICHE

RISCHI DERIVANTI DALL USO DI APPARECCHIATURE ELETTRICHE Pagina 1 di 5 INDICE Scopo Riferimenti normativi Campo di applicazione Responsabilità ed aggiornamento Rischi derivanti dall uso di apparecchiature a funzionamento elettrico Cautele e misure di prevenzione

Dettagli

AVVISO URGENTE DI SICUREZZA DEL PRODOTTO

AVVISO URGENTE DI SICUREZZA DEL PRODOTTO AVVISO URGENTE DI SICUREZZA DEL PRODOTTO 29 ottobre 2015 Per l apparecchiatura di emodialisi NxStage System One S Catalogo n. NX1000-3 / NX1000-3-A Gentile Dottore, NxStage ha rilevato un errore del software

Dettagli

Servizio di Ingegneria Clinica

Servizio di Ingegneria Clinica Servizio Ingegneria Clinica Energy Management Tel. 0874/409.550 (Interno 2550) Fax 0874/409.551 (Interno 2551) e-mail: sic@asrem.org Servizio con sistema di gestione certificato ISO 9001 Riferimenti Normativi:

Dettagli

CEM: EFFETTI SULLA SALUTE E SORVEGLIANZA SANITARIA. dott. Pierantonio Zanon SPISAL ULSS n. 6 VICENZA 8 ottobre 2012

CEM: EFFETTI SULLA SALUTE E SORVEGLIANZA SANITARIA. dott. Pierantonio Zanon SPISAL ULSS n. 6 VICENZA 8 ottobre 2012 CEM: EFFETTI SULLA SALUTE E SORVEGLIANZA SANITARIA dott. Pierantonio Zanon SPISAL ULSS n. 6 VICENZA 8 ottobre 2012 D.Lgs. 81/08 Articolo 206 - Campo di applicazione 1. Il presente capo determina i requisiti

Dettagli

Associazione Italiana di Aritmologia e Cardiostimolazione. Area di Telecardiologia

Associazione Italiana di Aritmologia e Cardiostimolazione. Area di Telecardiologia Associazione Italiana di Aritmologia e Cardiostimolazione Area di Telecardiologia Consensus Document sul monitoraggio remoto dei dispositivi impiantabili: tecnologie disponibili, indicazioni, modelli organizzativi,

Dettagli

COSA SONO I PACEMAKER E DEFIBRILLATORI?

COSA SONO I PACEMAKER E DEFIBRILLATORI? COSA SONO I PACEMAKER E DEFIBRILLATORI? I dispositivi Pacemaker (PM) e defibrillatore impiantabile (ICD) sono apparecchi ad altissima tecnologia, utilizzati per la cura dei disturbi del ritmo cardiaco,

Dettagli

RICHIAMO SOSTITUZIONE PERNI KEO

RICHIAMO SOSTITUZIONE PERNI KEO RICHIAMO SOSTITUZIONE PERNI KEO Egregio cliente LOOK, Vi informiamo che LOOK procederà ad un importante richiamo per la sostituzione di perni riguardante i pedali KEO Classic, Sprint, Carbon e HM (non

Dettagli

Lo Studio Elettrofisiologico Endocavitario nella stratificazione del rischio di morte improvvisa

Lo Studio Elettrofisiologico Endocavitario nella stratificazione del rischio di morte improvvisa Lo Studio Elettrofisiologico Endocavitario nella stratificazione del rischio di morte improvvisa Claudio Pedrinazzi U.O. Cardiologia Ospedale Maggiore di Crema Lo Studio Elettrofisiologico Endocavitario

Dettagli

Allegato A) PACEMAKER, DEFIBRILLATORI, ELETTROCATETERI ED ACCESSORI

Allegato A) PACEMAKER, DEFIBRILLATORI, ELETTROCATETERI ED ACCESSORI Allegato A) PACEMAKER, DEFIBRILLATORI, ELETTROCATETERI ED ACCESSORI Elenco lotti tipologia prodotti quantità requisiti specifici parametri valutazione LOTTO N. 1 Importo presunto 32.000,00 N. 14 Pacemaker

Dettagli

URGENTE: avviso di sicurezza per operatori sanitari

URGENTE: avviso di sicurezza per operatori sanitari per operatori sanitari Alere INRatio PT/INR Monitor system 22 dicembre 2014 Gentile operatore sanitario, Questa lettera contiene informazioni importanti su Alere INRatio PT/INR Monitor system (INRatio

Dettagli

AVVISO DI SICUREZZA. Prodotto: ABBVIE NJ, Sondino Naso-Digiunale con Mandrino, Codice AbbVie 62903(-002)

AVVISO DI SICUREZZA. Prodotto: ABBVIE NJ, Sondino Naso-Digiunale con Mandrino, Codice AbbVie 62903(-002) Campoverde di Aprilia, 7 Agosto 2014 AVVISO DI SICUREZZA Prodotto: ABBVIE NJ, Sondino Naso-Digiunale con Mandrino, Codice AbbVie 62903(-002) Oggetto: Istruzioni addizionali per il posizionamento del sondino

Dettagli

Aggiudicazione procedura aperta fornitura pacemakers, cateteri e introduttori per cardiologia

Aggiudicazione procedura aperta fornitura pacemakers, cateteri e introduttori per cardiologia Ditta Bard Spa Marca/Nome comm.le Codice CND N. Rep. D.M. Via Mar della Cina 444-00144 Roma Tel. 06/524931 - fax 06/5295852 P.I. 01911071007 offerta MD/md/319 del 15/07/2010 Lotto 21 Elettrocateteri per

Dettagli

Le infezioni dei presidi elettronici intracardiaci (CIED) Sagone Antonio MD E.P. Lab. H. L. Sacco Milano

Le infezioni dei presidi elettronici intracardiaci (CIED) Sagone Antonio MD E.P. Lab. H. L. Sacco Milano Le infezioni dei presidi elettronici intracardiaci (CIED) Sagone Antonio MD E.P. Lab. H. L. Sacco Milano Le infezioni nei presidi elettronici intracardiaci A livello mondiale, si contano circa 3.25 milioni

Dettagli

Il defibrillatore indossabile LifeVest

Il defibrillatore indossabile LifeVest Il defibrillatore indossabile LifeVest Via Tolstoi 7 20090 Trezzano S/N (Milano) Tel 02/48424.1; Fax 02/48424290 sito internet: www.sedaitaly.it certificazione UNI EN ISO 9002 Introduzione Il rischio dell

Dettagli

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO LOR-THERM 105. Cod. 523.0000.102

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO LOR-THERM 105. Cod. 523.0000.102 ISTRUZIONI DI MONTAGGIO LOR-THERM 105 Cod. 523.0000.102 Perché la garanzia sia valida, installare e utilizzare il prodotto secondo le istruzioni contenute nel presente manuale. È perciò di fondamentale

Dettagli

ALLARME ACUSTICO con protezione volumetrica e perimetrica

ALLARME ACUSTICO con protezione volumetrica e perimetrica Istruzioni d uso ALLARME ACUSTICO con protezione volumetrica e perimetrica 2 Introduzione Gentile cliente, prima di leggere le istruzioni d'uso descritte nelle pagine seguenti, desideriamo complimentarci

Dettagli

Revisione delle indicazioni per l uso Sonde da utilizzare esclusivamente nel campo della Chirurgia Plastica e Ricostruttiva

Revisione delle indicazioni per l uso Sonde da utilizzare esclusivamente nel campo della Chirurgia Plastica e Ricostruttiva Rivolto a tutti gli utenti di Integra NeuroSciences Microsonde Licox Oxygen Catheter (Modelli CC1 e CC1.2) Mielkendorf, 28 Aprile 2009 Alla Cortese Attenzione del Direttore dell Ospedale e all Ufficio

Dettagli

RITIRO VOLONTARIO URGENTE DI LOTTI SPECIFICI DI LAPRA-TY II CLIP, PDS II, VICRYL, VICRYL PLUS

RITIRO VOLONTARIO URGENTE DI LOTTI SPECIFICI DI LAPRA-TY II CLIP, PDS II, VICRYL, VICRYL PLUS R«Firmenname» «Firmenzusatz» «Abteilung Person» «Straße_1» «Postleitzahl» «Ort» Zug, 4 febbraio 2013 RITIRO VOLONTARIO URGENTE DI LOTTI SPECIFICI DI LAPRA-TY II CLIP, PDS II, VICRYL, VICRYL PLUS, VICRYL

Dettagli

Elettrodi Multifunzione per defibrillatori

Elettrodi Multifunzione per defibrillatori Elettrodi Multifunzione per defibrillatori PRAZZOLI Roberto ** TEGONI Daniela ** BORRI Michele * MONTANARI Carlo * BOSCHI Diego *** L art. 1 della legge 15 marzo 2004 prevede che è consentito l uso del

Dettagli

Tecnologie per lo studio della sincope. Ing. Valentina Viscardi

Tecnologie per lo studio della sincope. Ing. Valentina Viscardi Tecnologie per lo studio della sincope Ing. Valentina Viscardi 1 Tecnologie per lo studio della sincope: - Nexfin (monitoraggio pressorio battitobattito non invasivo) - V-Patch h(loop recorder esterno)

Dettagli

GUIDA ALL ACQUISTO DI UN DAE

GUIDA ALL ACQUISTO DI UN DAE GUIDA ALL ACQUISTO DI UN DAE Introduzione Acquistare un DAE (defibrillatore semiautomatico esterno) per uso professionale o personale è una prassi che si sta consolidando grazie alla legge n 120 del 2001

Dettagli

Base ISOFIX. Manuale d uso

Base ISOFIX. Manuale d uso Base ISOFIX. Manuale d uso ECE R44/04 ISOFIX Classe E Gruppo 0+ Fino a 13 kg Lingua Italiano Importante Conservare queste istruzioni per ogni futura evenienza 4 Elenco dei contenuti. 01/ Informazioni fondamentali/avvertenze...7

Dettagli

DAE e PROGETTI PAD. Enrico Baldi. Pavia nel Cuore Robbio nel Cuore

DAE e PROGETTI PAD. Enrico Baldi. Pavia nel Cuore Robbio nel Cuore DAE e PROGETTI PAD Enrico Baldi Pavia nel Cuore Robbio nel Cuore Uso dei DAE I DAE sono sicuri ed efficaci quando usati da laici con minima formazione o senza formazione Yeung et al., Resuscitation 2011:

Dettagli

percorsi diagnostici e terapeutici da evitare nella gestione delle aritmie presidente del congresso Dr. Luigi Mancini

percorsi diagnostici e terapeutici da evitare nella gestione delle aritmie presidente del congresso Dr. Luigi Mancini Ospedale M. Sarcone Ospedale S. PAolo BAri CUORE MATTO percorsi diagnostici e terapeutici da evitare nella gestione delle aritmie MATTO presidente del congresso Dr. Luigi Mancini, 13-14 Gennaio 2012 Hotel

Dettagli

Quando i sintomi vengono interpretati

Quando i sintomi vengono interpretati Quando i sintomi vengono interpretati Ricordo quando il mio Professore di Semeiotica Medica parlandoci delle cause che determinano la fibrillazione atriale disse: rammentate che la fibrillazione atriale

Dettagli

MANUALE APPLICATIVO NEUROVASCOLARE

MANUALE APPLICATIVO NEUROVASCOLARE MANUALE APPLICATIVO NEUROVASCOLARE Vers. Tratt. Database: 230 Copyright Copyright 01/01/2012 Lorenz Lifetech s.r.l. ... 2 Guida introduttiva... 3 Protocolli applicativi... 4 Criteri di esclusione... 5

Dettagli

< Apparecchiatura di controllo di fiamma > RIVELAZIONE FIAMMA BI ELETTRODO. SAITEK srl

< Apparecchiatura di controllo di fiamma > RIVELAZIONE FIAMMA BI ELETTRODO. SAITEK srl Serie CF3q < Apparecchiatura di controllo di fiamma > SAITEK srl www.saitek.it info@saitek.it Casalgrande (RE) ITALY Tel. +39 0522 848211 Fax +39 0522 849070 CONTROLLO DI FIAMMA SERIE C F 3 Q pag. 1 di

Dettagli

Scheda tecnica ECG-6010. Elettrocardiografo interpretativo a 6 canali

Scheda tecnica ECG-6010. Elettrocardiografo interpretativo a 6 canali Pagina 1 Rev. 00 Marzo 2014 Scheda tecnica Elettrocardiografo interpretativo a 6 canali Codice Descrizione ECG interpretativo a 6 canali con display da 5,7 e stampa su carta termica da 112 mm Indicazioni

Dettagli

LA POSIZIONE ASSOCIATIVA IN TEMA DI CONTROLLO REMOTO DEL DISPOSITIVO MEDICO CARDIACO IMPIANTABILE NELLE PROCEDURE DI ACQUISTO PER LA FORNITURA DI

LA POSIZIONE ASSOCIATIVA IN TEMA DI CONTROLLO REMOTO DEL DISPOSITIVO MEDICO CARDIACO IMPIANTABILE NELLE PROCEDURE DI ACQUISTO PER LA FORNITURA DI LA POSIZIONE ASSOCIATIVA IN TEMA DI CONTROLLO REMOTO DEL DISPOSITIVO MEDICO CARDIACO IMPIANTABILE NELLE PROCEDURE DI ACQUISTO PER LA FORNITURA DI PACEMAKER, DEFIBRILLATORI E RELATIVI ELETTROCATETERI INDICE

Dettagli

Gli esperti in soluzioni di lubrificazione. Impiego dei sistemi di lubrificazione perma Motori elettrici

Gli esperti in soluzioni di lubrificazione. Impiego dei sistemi di lubrificazione perma Motori elettrici Gli esperti in soluzioni di lubrificazione Impiego dei sistemi di lubrificazione perma Motori elettrici Funzionamento senza problemi con i sistemi di lubrificazione automatica perma Una maggiore affidabilità,

Dettagli

Sommario 1 - INTRODUZIONE... 3 2 - INSTALLAZIONE... 4 2.1 - Unità di controllo OilSET-1000... 4 2.2 SET DM/3... 5 2.3 Scatola di giunzione dei

Sommario 1 - INTRODUZIONE... 3 2 - INSTALLAZIONE... 4 2.1 - Unità di controllo OilSET-1000... 4 2.2 SET DM/3... 5 2.3 Scatola di giunzione dei Sommario 1 - INTRODUZIONE... 3 2 - INSTALLAZIONE... 4 2.1 - Unità di controllo OilSET-1000... 4 2.2 SET DM/3... 5 2.3 Scatola di giunzione dei contatti... 5 3 - Installazione ed Operazioni.... 6 3.1 Operazioni...

Dettagli

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: REVISIONE O SOSTITUZIONE DI DISPOSITIVO IMPIANTABILE (PACEMAKER O DEFIBRILLATORE)

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: REVISIONE O SOSTITUZIONE DI DISPOSITIVO IMPIANTABILE (PACEMAKER O DEFIBRILLATORE) INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: REVISIONE O SOSTITUZIONE DI DISPOSITIVO IMPIANTABILE (PACEMAKER O DEFIBRILLATORE) FINALITÀ DELL INTERVENTO La revisione o sostituzione del dispositivo

Dettagli

La presente comunicazione ha lo scopo di segnalare quanto segue:

La presente comunicazione ha lo scopo di segnalare quanto segue: Soluzioni per l'emergenza -1/4- FSN 86100099A Febbraio 2011 URGENTE - Azione correttiva volontaria per dispositivo medico HeartStart MRx (M3535A/M3536A) I valori di EtCO2 e frequenza di ventilazione potrebbero

Dettagli

PowerMust 400/600/1000 di tipo Offline Gruppo di continuità

PowerMust 400/600/1000 di tipo Offline Gruppo di continuità MANUALE DELL UTENTE IT PowerMust 400/600/1000 di tipo Offline Gruppo di continuità 1 IMPORTANTI ISTRUZIONI PER LA SICUREZZA CONSERVARE QUESTE ISTRUZIONI Questo manuale contiene importanti istruzioni per

Dettagli

elettrocateteri Riata 10 luglio 2012

elettrocateteri Riata 10 luglio 2012 Studio di valutazione degli elettrocateteri Riata Risultati della Fase I 10 luglio 2012 Cosa sono i conduttori esternalizzati (CE)? Definizione La fuoriuscita, visibile su immagine radiografica o fluoroscopica,

Dettagli

URGENTE AZIONE CORRETTIVA SU DISPOSITIVO MEDICO AGGIORNAMENTO OBBLIGATORIO SOFTWARE IOLMASTER 500 RICHIESTA AZIONE IMMEDIATA

URGENTE AZIONE CORRETTIVA SU DISPOSITIVO MEDICO AGGIORNAMENTO OBBLIGATORIO SOFTWARE IOLMASTER 500 RICHIESTA AZIONE IMMEDIATA URGENTE AZIONE CORRETTIVA SU DISPOSITIVO MEDICO AGGIORNAMENTO OBBLIGATORIO SOFTWARE IOLMASTER 500 RICHIESTA AZIONE IMMEDIATA Gentile cliente, vi ringraziamo per aver acquistato il dispositivo IOLMaster

Dettagli

«Dottore, mi hanno impiantato un defibrillatore!»

«Dottore, mi hanno impiantato un defibrillatore!» Quaderni A.I.DEF numero 1 «Dottore, mi hanno impiantato un defibrillatore!» Informazioni utili per il Medico di Medicina Generale sul defibrillatore impiantabile (AICD) A cura del Comitato Scientifico

Dettagli

SCHEDA TECNICA. Elettrocardiografo palmare a 2 canali

SCHEDA TECNICA. Elettrocardiografo palmare a 2 canali Codice TD-2202A CND Z12050301 Repertorio 525912 Indicazioni Elettrocardiografo per la registrazione dell'attività elettrica del cuore che si verifica nel ciclo cardiaco. Descrizione Elettrocardiografo

Dettagli

CORSO DI IMPIANTI ELETTRICI

CORSO DI IMPIANTI ELETTRICI CORSO DI IMPIANTI ELETTRICI Fondamenti di sicurezza elettrica PERICOLOSITA DELLA CORRENTE ELETTRICA STUDIO DI INGEGENERIA MAGRINI POLLONI MARCO VIA SAN CARLO 5 27100 PAVIA TEL. 0382-21902 Impianti elettrici

Dettagli

Versatile. Facile da usare. Completo. Discover Innovation 3. Versatile Facile da usare Completo

Versatile. Facile da usare. Completo. Discover Innovation 3. Versatile Facile da usare Completo TELIGEN ICD Defibrillatore cardioverter impiantabile Specifiche meccaniche 5 Dispositivo Modello Numero * GDT-LLHH = 4-SITE. Non ancora disponibile nell AEE. Dispositivo Tipo Dimensioni (cm) Massa (g)

Dettagli

Italia-Pieve di Soligo: Defibrillatore cardiaco 2014/S 250-444335. Bando di gara. Forniture

Italia-Pieve di Soligo: Defibrillatore cardiaco 2014/S 250-444335. Bando di gara. Forniture 1/14 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:444335-2014:text:it:html Italia-Pieve di Soligo: Defibrillatore cardiaco 2014/S 250-444335 Bando di gara Forniture Direttiva 2004/18/CE

Dettagli

Un Progetto AIAC sul problema delle infezioni CIED aperto alla partecipazione di tutti i Centri di Cardiostimolazione italiani

Un Progetto AIAC sul problema delle infezioni CIED aperto alla partecipazione di tutti i Centri di Cardiostimolazione italiani (Ricerca sulle Infezioni Associate a ImpiAnto o sostituzione di CIED) Un Progetto AIAC sul problema delle infezioni CIED aperto alla partecipazione di tutti i Centri di Cardiostimolazione italiani INTRODUZIONE

Dettagli

PROCEDURA DI SICUREZZA UTILIZZO DELLE APPARECCHIATURE ELETTRICHE NEGLI UFFICI

PROCEDURA DI SICUREZZA UTILIZZO DELLE APPARECCHIATURE ELETTRICHE NEGLI UFFICI SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DAI RISCHI Pagina 1 di 6 PROCEDURA DI SICUREZZA 1. UTILIZZO DELLE APPARECCHIATURE ELETTRICHE NEGLI UFFICI 2. Revisione numero Data emissione e/o ultima modifica Approvata

Dettagli

Raccomandazioni per la gestione dei pazienti portatori di cateteri da defibrillazione Riata e Riata ST

Raccomandazioni per la gestione dei pazienti portatori di cateteri da defibrillazione Riata e Riata ST Raccomandazioni per la gestione dei pazienti portatori di cateteri da defibrillazione Riata e Riata ST Progetto RITEST (RIaTa ESTernalizzazione) A cura di: Maria Grazia Bongiorni, Pier Giorgio Golzio,

Dettagli

GUIDA PRATICA COMBINATORE TELEFONICO MCON MESSAGGIO DI ALLARME

GUIDA PRATICA COMBINATORE TELEFONICO MCON MESSAGGIO DI ALLARME CARATTERISTICHE TECNICHE SH-TAG Tensione di Alimentazione 12 Vcc +/- 10 % Assorbimento in riposo 20 ma Assorbimento in trasmissione 110 ma Avvisatore telefonico GSM a 2 canali - 8 numeri telefonici per

Dettagli

AVVISO PER LA SICUREZZA

AVVISO PER LA SICUREZZA 31 dicembre 2008 Microelectrodes and Instrumentation for Neuroscience Research and Clinical microtargeting AVVISO PER LA SICUREZZA e Medtronic SISTEMA DI TRASMISSIONE MICROTARGETING TM : GUIDA E RELATIVI

Dettagli

più piccolo del mondo

più piccolo del mondo a cura di Pompeo Pindozzi il defibrillatore Le patologie che causano morte improvvisa nei giovani Vi sono quattro patologie alla base della maggior parte dei casi di morte improvvisa nei bambini e nei

Dettagli

M2TECH EVO SUPPLY. Alimentatore a basso rumore a batteria con caricabatteria. MANUALe utente

M2TECH EVO SUPPLY. Alimentatore a basso rumore a batteria con caricabatteria. MANUALe utente M2TECH EVO SUPPLY MANUALe utente REV. PRC 1/2012 Attenzione! Cambiamenti o modifiche non autorizzate dal costruttore possono compromettere l aderenza ai regolamenti CE e rendere l apparecchio non più adatto

Dettagli