CUSTOMER CARE TURISTI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CUSTOMER CARE TURISTI"

Transcript

1 OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO in collaborazione con CUSTOMER CARE TURISTI RAPPORTO ANNUALE Marzo 2013 A cura di

2 Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Versione: 1.0 Quadro dell opera: Periodo rilevazione: anno 2012 Periodo di riferimento: 2012 Pagina 2 di 114

3 Sommario Premessa La soddisfazione dei turisti per il soggiorno in Italia Il turista che visita l Italia Identikit, motivazioni e canali di comunicazione che influenzano la scelta I comportamenti turistici della domanda La spesa turistica diretta e indiretta Una misurazione dell impatto economico del turismo Focus sui prodotti turistici italiani Il turismo balneare Il turismo delle città Il turismo montano Il turismo dei laghi Il turismo della natura Il turismo termale e del benessere I turismi motivazionali: enogastronomia e sport Nota metodologica Periodo di riferimento: 2012 Pagina 3 di 114

4 Premessa Il presente rapporto è il frutto dell indagine che, al suo settimo anno di svolgimento, coinvolge i turisti italiani e stranieri in vacanza in Italia durante il loro soggiorno (sia che alloggino in strutture ricettive che in abitazioni private). L indagine rileva tra le principali informazioni i comportamenti di vacanza e di consumo dei turisti, analizzando non solo le spese di viaggio e alloggio ma tutte le altre spese effettuate sul territorio, nonché la soddisfazione rispetto all offerta turistica locale. I risultati dell indagine, inoltre, permettono di stratificare le informazioni per prodotto turistico considerando sia i prodotti di punta (il balneare, il culturale ecc.) che i prodotti motivazionali quali l enogastronomia e lo sport. *** In sintesi Dagli ultimi dati del World Tourism Organization-UNWTO emerge un quadro d insieme di sostanziale tenuta, con una crescita degli arrivi turistici internazionali nel Mondo più contenuta rispetto alle previsioni fornite negli anni pre-crisi ed uno scenario previsionale per il lungo termine che prospetta un economia turistica a due velocità: un trend di crescita più rallentato per le economie avanzate (Europa e Usa in primis) rispetto a quello delle destinazioni emergenti (Sud America, Asia, Africa). Nel 2012 gli arrivi turistici internazionali nel mondo sono pari a 1 miliardo, +4% rispetto al L Europa da sola accoglie circa 535 milioni di arrivi internazionali (17 milioni in più rispetto al 2011) con una crescita che nell ultimo anno raggiunge il +3%. 1 Sul fronte dei viaggi organizzati internazionali, l Italia conferma l indiscusso primato tra le destinazioni più richieste ai Tour Operator mondiali che la commercializzano (82,6%) seguita dalle storiche competitor Francia (58,5%) e Spagna (53,3%) 2. 1 Fonte: World Tourism Organization UNWTO 28 gennaio Fonte: Turismo organizzato internazionale - Osservatorio Nazionale del Turismo - dati Unioncamere giugno 2012 Periodo di riferimento: 2012 Pagina 4 di 114

5 Richieste che però sul totale delle vendite incidono in misura notevolmente inferiore e rappresentano appena il 26,8% (in diminuzione rispetto allo scorso anno 31,2%) continuando a subire la competizione delle altre destinazioni. Complessivamente nel corso del 2012 si sono registrate in Italia oltre 845 milioni di presenze di cui il 42,7% in strutture ricettive e il 57,3% in abitazioni private 3. Il 60,7% delle presenze è dato dal turismo interno il 39,3% da quello internazionale. Rispetto al 2011 si registra una contrazione dei flussi del - 3,7% sulla quale incide maggiormente la diminuzione degli italiani nelle strutture ricettive -11,7%. Le imprese ricettive italiane alberghiere ed extralberghiere hanno registrato un occupazione camere media annua pari al 40,6% assistendo ad un ritorno di concentrazione dei flussi nei mesi di luglio ed agosto, unico periodo in cui si è riuscito a vendere 6/7 camere su 10 sul totale di quelle disponibili, mentre il mese di giugno è stato quello in cui con appena il 42,9% di occupazione camere si è registrata la contrazione maggiore nelle vendite (-7,5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno). Considerando sia i turisti che alloggiano in strutture ricettive che in abitazioni private, si stima che nel 2012 l impatto economico sul territorio italiano generato dai turisti italiani e stranieri sia stato di 72,2 miliardi di euro, legati a spese effettuate durante il soggiorno (alloggio e spese sul territorio). Rispetto allo scorso anno si registra una sostanziale stabilità nei consumi (2,1%), dopo la costante diminuzione registrata dal 2008 (-6,7%). Inoltre si rileva un cambiamento nei comportamenti di acquisto dei turisti, con una tendenza al risparmio per il viaggio e l alloggio ed una maggiore propensione a spendere di più una volta arrivati a destinazione. Tra le motivazioni di scelta ad incidere maggiormente sui turisti che scelgono di soggiornare in Italia, sono le bellezze naturali e il desiderio di relax che motivano un turista su quattro. Rispetto allo scorso anno emerge una maggiore propensione verso motivazioni di ordine pratico quali i prezzi convenienti che se nel 2011 motivava le scelte del 7,3% dei turisti, nel 2012 la quota passa al 12%, e un maggiore appeal delle destinazioni italiane nei confronti degli amanti dello sport (9,5% nel 2011, 15,9% nel 2012). Un offerta che soddisfa sempre pienamente il turista, giudicata complessivamente ottima con un voto medio pari a 8 su Stima Isnart su dati Istat; le presenze Istat gennaio-novembre 2012 sono 348,7 milioni -6,6% rispetto al 2011 Periodo di riferimento: 2012 Pagina 5 di 114

6 1. La soddisfazione dei turisti per il soggiorno in Italia L analisi della domanda turistica che soggiorna in Italia, dalle motivazioni iniziali ai comportamenti di vacanza, rappresenta un occasione non solo per approfondire le specificità dei mercati nel dettaglio ma anche, e soprattutto, per definire il livello di appeal delle destinazioni del nostro territorio, la capacità di rispondere a pieno alle aspettative dei turisti e alle percezioni legate all immaginario di una determinata località. La sintesi di questo approccio è rappresentata dalla soddisfazione, un contenitore di molteplici aspetti, la somma di sensazioni e un indicatore fondamentale a servizio degli stakeholders del territorio. Il turista, secondo i propri parametri di giudizio, si confronta con l offerta turistica del territorio esprimendosi con un punteggio da 1 (minimo) a 10 (massimo) rispetto alle voci più caratterizzanti: uno scenario che nel 2012 vede, nel complesso, una conferma dell attrattività delle destinazioni italiane, alla luce di una valutazione positiva da parte della domanda che attribuisce all esperienza di soggiorno un giudizio pari ad 8. Periodo di riferimento: 2012 Pagina 6 di 114

7 Se per circa la metà dei turisti l ospitalità della gente del luogo e la qualità del mangiare e del bere rappresentano gli elementi più importanti di un soggiorno turistico, quelli che si aspettano di trovare nelle località scelte per le vacanze, nel corso del soggiorno tali aspettative trovano un riscontro positivo: in una scala da 1 (minimo) e 10 (massimo) la qualità del mangiare e del bere è giudicata con un voto medio di 8,2, mentre per la cortesia e l ospitalità della popolazione locale il voto medio espresso è 8,1. In generale, gli elementi che soddifano di più riguardano il livello di qualità ed organizzazione del sistema di ricettività e ristorazione locale, entrambi giudicati complessivamente con un voto medio di 7,8. Tra questi a soddisfare maggiormente i turisti sono: per il sistema ricettivo, le informazioni ricevute nelle strutture di alloggio (8), la coerenza con l immagine che la struttura trasmette nelle campagnie informative e pubblicitarie, la valorizzazione dell identità locale, la professionalità del personale ed il costo dell alloggio stesso (tutti elementi per i quali il voto medio è 7,9); per il sistema ristorativo, oltre alla qualità del mangiare e del bere, soddisfano soprattutto la varietà dell offerta proposta, la promozione di prodotti tipici locali e l organizzazione di eventi enogastronomici (7,9 per ciascuno). L offerta di intrattenimento (che incide in modo determinante sull esperienza di vacanza dei turisti, importante per circa 1 visitatore su 3), viene giudicata nel corso della vacanza con un voto medio di 7,7. A soddisfare sono soprattutto le informazioni disponibli sul territorio in merito all offerta di intrattenimento locale, l offerta culturale (monumenti, musei, castelli, ecc.) e quella dei locali di divertimento (cinema, discoteche, ecc.), tutti elementi per i quali il voto medio espresso è pari a 7,8, sia per i turisti italiani che per gli stranieri. A livello territoriale, i più soddisfatti sembrano essere i turisti che alloggiano in montagna e nelle località lacuali, i quali giudicano l offerta turistica locale con un voto medio di 8,1 (8,2 per le strutture di alloggio in montagna). Periodo di riferimento: 2012 Pagina 7 di 114

8 Aspetti ritenuti più importanti durante il soggiorno possibili 3 risposte; % calcolata sul totale turisti La cortesia/ospitalità della gente 58,3 54,5 59,3 54,9 56,7 La qualità del mangiare e bere 46,2 47,3 46,4 47,2 46,7 L offerta di intrattenimento 30,3 29,2 25,8 28,9 29,6 Il rispetto per l ambiente/urbanizzazione/inquinamento 22,5 22,3 19,3 22,0 22,3 L organizzazione del territorio 21,3 19,0 17,7 18,9 20,2 L offerta culturale 17,0 21,6 23,3 21,8 19,3 L accoglienza nelle strutture di alloggio 15,2 18,3 15,1 18,0 16,5 La pulizia del luogo 16,7 14,4 16,2 14,6 15,7 Il costo della ristorazione 13,0 15,7 13,6 15,5 14,2 Informazioni turistiche 7,1 13,8 9,8 13,4 10,1 Il traffico 8,4 6,3 8,0 6,4 7,5 La pulizia dell alloggio 4,6 8,2 3,9 7,8 6,1 Il costo dell alloggio 6,3 5,3 5,0 5,3 5,8 Accessibilità via terra/ via mare 4,1 2,6 4,4 2,7 3,5 Il costo dei trasporti locali 2,7 2,8 5,2 3,0 2,8 Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo - dati Unioncamere Periodo di riferimento: 2012 Pagina 8 di 114

9 Giudizio medio sul soggiorno (dove 1 è il minimo e 10 il massimo) Offerta turistica nel complesso 8,0 8,0 7,9 8,0 8,0 Destinazione / Territorio 7,8 7,7 7,7 7,7 7,7 Cortesia/ospitalità della gente 8,1 8,0 8,0 8,0 8,1 Adozione di misure di sostenibilità ambientale (raccolta differenziata, mezzi pubblici, ) 7,6 7,6 7,4 7,6 7,6 Atmosfera legata all identità locale 7,6 7,5 7,5 7,5 7,6 Accessibilità del territorio 8,0 8,0 8,2 8,0 8,0 Pulizia del luogo 7,6 7,6 7,5 7,6 7,6 Presenza di connessioni wi-fi gratuite 7,7 7,7 7,4 7,6 7,7 Rispetto per l ambiente/urbanizzazione/inquinamento 7,7 7,6 7,5 7,6 7,6 Coerenza con l immagine/aspettative 7,7 7,7 7,6 7,7 7,7 Presenza di aree verdi 8,0 7,9 8,0 8,0 8,0 Attività di sensibilizzazione verso i turisti 7,4 7,5 7,7 7,5 7,5 Informazioni turistiche 7,5 7,5 7,3 7,5 7,5 Organizzazione del territorio 7,3 7,3 7,4 7,3 7,3 Strutture di alloggio 7,9 7,8 7,7 7,8 7,8 Informazioni nelle strutture di alloggio (personale, materiale informativo, Internet) 8,0 7,9 7,9 7,9 8,0 Misure di sostenibilità ambientale nelle strutture di alloggio 7,7 7,6 7,2 7,6 7,7 Capacità di problem solving 7,7 7,7 7,4 7,6 7,7 Valorizzazione dell identità locale 7,9 7,8 7,6 7,8 7,9 Accoglienza nelle strutture di alloggio 7,8 7,8 7,9 7,8 7,8 Coerenza con l immagine veicolata (sito/immagini/informazioni) 8,0 7,9 7,8 7,9 7,9 Pulizia dell alloggio 7,6 7,5 7,4 7,5 7,6 Promozione dei prodotti tipici 7,5 7,5 6,9 7,5 7,5 Professionalità del personale 7,9 7,9 7,9 7,9 7,9 Conoscenza delle lingue straniere 7,8 7,8 7,7 7,8 7,8 Rapporto qualità/prezzo 7,6 7,5 7,5 7,5 7,5 Costo dell alloggio 7,9 7,9 7,8 7,9 7,9 Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo - dati Unioncamere Periodo di riferimento: 2012 Pagina 9 di 114

10 Giudizio medio sul soggiorno (dove 1 è il minimo e 10 il massimo) Ristorazione 7,8 7,8 7,7 7,8 7,8 Qualità del mangiare e bere 8,2 8,2 8,1 8,2 8,2 Azioni di sensibilizzazione ambientale verso la clientela 7,7 7,7 7,5 7,7 7,7 Presenza di menù per persone con esigenze speciali (celiachia, intolleranze, bambini piccoli, etc.) 7,7 7,7 7,8 7,7 7,7 Varietà dell offerta 7,9 7,8 7,9 7,8 7,9 Promozione dei prodotti tipici 7,9 8,0 8,0 8,0 7,9 Tipicità dell offerta 7,5 7,4 7,3 7,4 7,4 Misure di sostenibilità ambientale nei luoghi di ristoro (ristoranti, bar, aree pubbliche) 7,5 7,5 7,4 7,5 7,5 Organizzazione di eventi enogastronomici 7,9 8,0 8,1 8,0 7,9 Costo della ristorazione 7,4 7,4 7,3 7,4 7,4 Trasporti 7,5 7,4 7,4 7,4 7,5 Bike sharing/car sharing 7,5 7,6 7,4 7,6 7,6 Informazioni sui trasporti locali 7,5 7,5 7,5 7,5 7,5 Accessibilità via terra/via mare 7,5 7,5 7,7 7,5 7,5 Presenza e qualità dei collegamenti (strade, nodi di scambio, etc.) 7,4 7,3 7,4 7,3 7,4 Attenzione alle esigenze speciali di mobilità (scivoli, semafori per non udenti, etc.) 7,3 7,2 7,1 7,2 7,2 Costo dei trasporti locali 7,9 7,9 7,9 7,9 7,9 Piste ciclabili 7,4 7,4 7,2 7,4 7,4 Offerta dei porti turistici 7,4 7,3 7,1 7,3 7,3 Accoglienza nei porti turistici 7,2 7,4 7,2 7,3 7,3 Prezzi nei porti turistici 7,2 7,3 7,1 7,3 7,3 Traffico 7,1 7,2 7,0 7,2 7,1 Attività 7,7 7,7 7,7 7,7 7,7 Occasioni di socializzazione (eventi a tema, etc.) 7,6 7,7 7,8 7,7 7,6 Varietà dell offerta per il tempo libero 7,6 7,7 7,7 7,7 7,6 Rapporto qualità prezzo delle attività ricreative 7,6 7,6 7,6 7,6 7,6 Informazioni sull offerta culturale 7,5 7,5 7,5 7,5 7,5 Fruibilità dell offerta (orari e giorni di apertura, accessi gratuiti, etc.) 7,5 7,6 7,6 7,6 7,6 Offerta culturale legata al territorio (eventi folkloristici e della cultura locale) 7,7 7,6 7,7 7,6 7,7 Informazioni sull offerta di intrattenimento 7,8 7,8 7,8 7,8 7,8 Offerta culturale (musei, monumenti, chiese, castelli, ) 7,8 7,8 7,8 7,8 7,8 Offerta di intrattenimento (cinema, teatri, discoteche, etc.) 7,7 7,8 7,7 7,8 7,8 Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo - dati Unioncamere Periodo di riferimento: 2012 Pagina 10 di 114

11 Giudizio medio sul soggiorno per prodotto di destinazione (dove 1 è il minimo e 10 il massimo) Città 8,0 8,0 7,9 7,9 8,0 Montagna 8,0 8,1 8,1 8,1 8,1 Terme 7,7 7,9 7,8 7,9 7,8 Lago 8,1 8,1 8,1 8,1 8,1 Mare 7,9 7,8 7,9 7,8 7,9 Natura 8,1 7,9 7,6 7,9 8,0 Totale 8,0 8,0 7,9 8,0 8,0 Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo - dati Unioncamere Giudizio medio sul soggiorno per prodotto di destinazione (dove 1 è il minimo e 10 il massimo) Italiani Destinazione / Territorio Strutture di alloggio Ristorazione Trasporti Attività ricreative Offerta turistica nel complesso Città 7,7 7,9 7,8 7,4 7,7 8,0 Montagna 8,0 8,2 8,0 7,6 7,8 8,0 Terme 7,7 7,8 7,7 7,5 7,5 7,7 Lago 7,9 8,0 7,7 7,5 7,7 8,1 Mare 7,7 7,8 7,7 7,4 7,6 7,9 Natura 7,7 7,7 7,8 7,4 7,6 8,1 Totale 7,8 7,9 7,8 7,5 7,7 8,0 Stranieri Destinazione / Territorio Strutture di alloggio Ristorazione Trasporti Attività ricreative Offerta turistica nel complesso Città 7,6 7,7 7,8 7,4 7,7 7,9 Montagna 8,1 8,2 8,1 7,6 7,7 8,1 Terme 7,9 8,1 8,0 7,6 7,9 7,9 Lago 7,8 7,9 7,8 7,6 7,8 8,1 Mare 7,6 7,6 7,7 7,4 7,6 7,8 Natura 7,6 7,6 7,6 7,3 7,5 7,9 Totale 7,7 7,8 7,8 7,4 7,7 8,0 Totale Destinazione / Territorio Strutture di alloggio Ristorazione Trasporti Attività ricreative Offerta turistica nel complesso Città 7,7 7,8 7,8 7,4 7,7 8,0 Montagna 8,1 8,2 8,0 7,6 7,8 8,1 Terme 7,8 7,9 7,8 7,6 7,7 7,8 Lago 7,8 8,0 7,8 7,6 7,8 8,1 Mare 7,7 7,7 7,7 7,4 7,6 7,9 Natura 7,6 7,6 7,7 7,4 7,6 8,0 Totale 7,7 7,8 7,8 7,5 7,7 8,0 Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo - dati Unioncamere Periodo di riferimento: 2012 Pagina 11 di 114

12 2. Il turista che visita l Italia 2.1 Identikit, motivazioni e canali di comunicazione che influenzano la scelta Considerando sia coloro che alloggiano nelle struture ricetitve che i vacanzieri delle seconde case, circa la metà dei turisti (il 53% degli italiani ed il 49,3% degli stranieri) sceglie le località del Bel Paese per trascorrere la vacanza principale dell anno, ovvero quella più importante per durata e budget di vacanza. Turisti che stanno svolgendo la propria vacanza principale (%) Si 53,0 48,2 60,0 49,3 51,3 No 47,0 51,8 40,0 50,7 48,7 Totale 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo - dati Unioncamere Sul panorama nazionale si segnala un certo equilibrio tra il peso della clientela italiana, che sfiora il 53% e la domanda internazionale che rappresenta il 47,1% sul totale dei turisti (solo il 4,4% risiede oltre i confini europei), in crescita rispetto all anno precedente. Tra i mercati stranieri si conferma il buon posizionamento del mercato tedesco (32,9% dei turisti stranieri), in prima linea, seguito dalla Francia che conquista il secondo posto (17,6% rispetto al 12,2% del 2011) e dal Regno Unito con il 13,7%. Circa 6 turisti stranieri su 10 hanno già avuto l occasione di visitare l Italia registrando, al contempo, una discreta quota di turisti (47,2%) che hanno visitato anche la stessa località di soggiorno dove trascorrono la vacanza. Periodo di riferimento: 2012 Pagina 12 di 114

13 Nel dettaglio del mercato italiano, la Lombardia si conferma la regione di provenienza con la quota più elevata di turisti (17% degli italiani) seguita dal Lazio (9,2%), dal Piemonte (8,8%) e dall Emilia Romagna (8,7%). Campania e Toscana registrano quote intorno al 7%, seguite dal Veneto e dalla Puglia, rispettivamente con il 6,8% e dal 5,3%. Provenienza dei turisti (%) Italiani 52,9 Europei 42,8 Extraeuropei 4,4 Totale 100,0 Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo - dati Unioncamere Provenienza degli stranieri (%) Germania 32,9 Francia 17,6 Regno Unito 13,7 Stati Uniti 6,1 Austria 5,6 Svizzera 5,6 Spagna 4,5 Paesi Bassi/Olanda 2,3 Giappone 1,4 Belgio 1,2 Altri Paesi 9,2 Totale 100,0 Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo - dati Unioncamere Periodo di riferimento: 2012 Pagina 13 di 114

14 Regione di provenienza (%) Lombardia 17,0 Lazio 9,2 Piemonte 8,8 Emilia Romagna 8,7 Campania 7,4 Toscana 7,3 Veneto 6,8 Puglia 5,3 Marche 3,9 Abruzzo 3,8 Liguria 3,7 Sicilia 3,3 Calabria 3,0 Friuli Venezia Giulia 2,7 Umbria 2,5 Altre regioni 6,5 Totale 100,0 Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo - dati Unioncamere Turisti stranieri che hanno già visitato l'italia (%) Stranieri Si 62,7 36,5 60,3 No 37,3 63,5 39,7 Totale stranieri 100,0 100,0 100,0 Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo - dati Unioncamere Turisti che hanno già visitato la località (%) Si 57,7 46,8 53,7 47,2 53,6 No 42,3 53,2 46,3 52,8 46,4 Totale 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo - dati Unioncamere Periodo di riferimento: 2012 Pagina 14 di 114

15 Il 28% dei turisti ha tra i 31 e i 40 anni, il 22,7% è più giovane (21-30 anni) mentre il 22,6% ha tra i 41 ed i 50 anni. La quota restante di turisti riguarda un target più adulto con il 12,4% tra i 51 e i 60 anni e l 11,3% di over 60. Oltre la metà dei turisti è diplomato ed il 70,3% ha un occupazione: circa il 40% è professionista/tecnico o operaio/impiegato dell industria e dei servizi ad elevata qualificazione, mentre il 16% è un piccolo imprenditore. Si tratta in prevalenza di famiglie (coppie con figli) che rappresentano circa il 48% dei turisti in Italia; il 28,5% è single mentre il 22,3% ha un partner. Lo scenario delle motivazioni di scelta rappresenta, da un lato, una conferma dell attrattività delle destinazioni italiane per alcuni fattori chiave, facendo emergere, parallelamente, la crescita di alcuni interessi che, seppure ancora di nicchia, stanno acquisendo una valenza sempre più significativa per i futuri orientamenti del settore e, dunque, per la creazione di nuovi servizi offerti dagli operatori. L Italia rappresenta un territorio dove poter conciliare il bisogno di relax (motivo di scelta per il 26% dei turisti) con soggiorni a contatto con la natura: la ricchezza del patrimonio naturalistico si conferma ai primi posti come motivazione di visita (23% dei turisti italiani e 27% degli stranieri). Cresce lo sport nel quadro motivazionale riuscendo ad attrarre circa il 16% dei turisti che considerano la località scelta ideale per praticare attività sportiva (9,5% nel 2011): nuoto, sci, ciclimo e trekking tra quelli più citati. Il 15,6% raggiunge le località italiane per l offerta di divertimenti, dato pressochè in linea con lo scorso anno, mentre è in crescita la sensibilità ai prezzi che, se convenienti, rappresentano un vero impulso alla scelta di una destinazione (12% contro il 7,3% dello scorso anno). La presenza del patrimonio storico artistico attrae, inizialmente, soprattutto i mercati stranieri (11,7% rispetto al 6,5% degli italiani) mentre tra le motivazioni di nicchia si registrano gli interessi enogastronomici che conquistano progressivamente più terreno tra le ragioni di scelta dei turisti (6,6% rispetto al 5,4% del 2011) e lo shopping con il 6,5%. Periodo di riferimento: 2012 Pagina 15 di 114

16 Identikit del turista (%) Sesso Europei Extraeuropei Totale Maschio 63,5 70,7 67,9 70,5 66,8 Femmina 36,5 29,3 32,1 29,5 33,2 Totale 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 Età anni 2,8 3,1 7,7 3,5 3,1 da 21 anni a 30 anni 23,0 21,9 26,6 22,4 22,7 da 31 a 40 anni 27,3 29,2 22,7 28,6 27,9 da 41 a 50 anni 22,6 22,7 22,0 22,6 22,6 da 51 a 60 anni 12,8 12,5 6,1 11,8 12,4 oltre 60 anni 11,5 10,6 15,0 11,0 11,3 Totale 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 Titolo di studio Licenza elementare 2,0 1,5 2,3 1,6 1,8 Scuola media inferiore 14,3 10,8 13,9 11,1 12,8 Diploma scuola media superiore 54,4 54,4 51,9 54,2 54,3 Laurea 29,3 33,2 31,9 33,1 31,1 Totale 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 Stato civile Single 27,9 29,1 29,9 29,1 28,5 Sposato/convivente con figli 48,8 46,7 44,4 46,5 47,7 Sposato/convivente senza figli 21,3 23,2 25,2 23,4 22,3 Altro 2,1 1,0 0,5 1,0 1,6 Totale 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 Professione Occupato 69,9 71,3 64,8 70,7 70,3 Ritirato 8,8 8,6 12,5 8,9 8,8 Disoccupato/inoccupato 5,1 3,5 3,1 3,4 4,3 Casalinga 8,3 7,6 8,0 7,7 8,0 Studente 7,9 9,1 11,5 9,3 8,6 Totale 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo - dati Unioncamere Periodo di riferimento: 2012 Pagina 16 di 114

17 Identikit del turista (%) Dirigenti d azienda 4,4 4,7 7,2 5,0 4,6 Piccoli imprenditori 15,2 16,9 15,0 16,7 15,9 Professionisti e tecnici 19,1 22,9 20,8 22,7 20,8 Ritirati dal lavoro benestanti 4,2 4,7 3,6 4,6 4,4 Lavoratori autonomi 15,3 16,0 12,0 15,6 15,5 Operai e impiegati dell industria e dei servizi a elevata qualificazione 20,7 19,7 23,3 20,1 20,4 Operai e impiegati dell industria e dei servizi a mediobassa qualificazione 14,8 11,2 12,3 11,3 13,2 Lavoratori atipici 6,3 3,8 5,6 4,0 5,2 Altro 0,0 0,0-0,0 0,0 Totale 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo - dati Unioncamere Motivazione principale del soggiorno possibili più risposte, % calcolata sul totale turisti Europei Extraeuropei Posto ideale per riposarsi 26,0 26,4 21,4 25,9 26,0 Bellezze naturali del luogo 23,0 27,8 17,5 26,9 24,8 Posto ideale per praticare un particolare sport 15,5 17,1 9,0 16,4 15,9 Per i divertimenti che offre 14,7 17,0 12,3 16,6 15,6 Il desiderio di vedere un posto mai visto 8,9 20,1 20,7 20,2 14,2 Prezzi convenienti 12,0 12,1 11,0 12,0 12,0 Decisione altrui 8,3 11,4 10,9 11,3 9,7 Ricchezza del patrimonio artistico/monumentale 6,5 11,2 17,5 11,7 9,0 Abbiamo la casa in questa località 12,3 4,8 3,3 4,7 8,7 Ho i parenti/amici che mi ospitano 8,9 5,3 6,5 5,4 7,2 Vicinanza 8,8 4,9 4,9 4,9 6,9 Interessi enogastronomici 4,7 9,0 4,9 8,6 6,6 Località esclusiva 6,0 6,6 12,3 7,2 6,5 Shopping 4,1 9,5 6,6 9,2 6,5 Per il gusto dell avventura 4,1 9,5 6,1 9,1 6,5 Posto adatto per bambini piccoli 5,3 4,4 2,8 4,2 4,8 Perché siamo clienti abituali di una struttura ricettiva di questa località 5,8 3,4 3,0 3,4 4,7 Per conoscere usi e costumi della popolazione locale 2,5 6,0 4,5 5,9 4,1 Benessere, beauty farm, fitness 3,7 3,7 2,2 3,6 3,7 Eventi (musicali, culturali, religiosi, sportivi) 3,0 4,1 6,0 4,3 3,6 Motivi di lavoro 3,0 2,8 3,4 2,9 2,9 Partecipare ad eventi folkloristici e della cultura locale 2,2 2,2 3,7 2,3 2,2 Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo - dati Unioncamere Totale Periodo di riferimento: 2012 Pagina 17 di 114

18 Motivazione principale: posto ideale per praticare sport % sul totale motivazione sport Nuoto 35,9 27,8 62,3 29,6 32,8 Passeggiate 31,2 28,8 50,7 29,9 30,6 Sci 17,2 19,7-18,7 17,9 Mountain Bike, Ciclismo 10,7 12,2 11,9 12,2 11,4 Trekking 8,8 8,3 8,2 8,3 8,5 Vela 4,0 5,0 0,0 4,7 4,4 Surf/Windsurf 4,2 4,4 4,0 4,3 4,3 Tennis 4,8 3,6 1,5 3,5 4,1 Alpinismo 5,4 2,8-2,7 4,1 Sub/Immersioni/Snorkeling 3,9 3,0 0,9 2,9 3,4 Equitazione 4,0 2,3 3,2 2,4 3,2 Golf 1,3 3,8 1,3 3,7 2,5 Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo - dati Unioncamere Periodo di riferimento: 2012 Pagina 18 di 114

19 Dopo il passaparola e l esperienza personale, il primo canale di comunicazione che influenza il turista è Internet (23,1%), soprattutto tra gli stranieri (29,8%). Seguono i consigli delle agenzia di viaggi, decisivi per il 5,8% dei turisti, ed in particolare per l 8,1% degli stranieri, e le proposte di viaggio di cataloghi e depliant turistici consultati presso l agenzia di fiducia (influenzano nel 4,9% dei casi ed in particoalre l 8,5% dei turisti stranieri). Canali di comunicazione che influenzano la scelta del soggiorno possibile più risposte, % calcolata sul totale turisti Europei Extraeuropei Totale Consiglio/Racconti di amici/parenti/ familiari 38,0 36,4 39,9 36,7 37,4 C ero già stato/esperienza personale 36,1 22,5 21,9 22,4 29,6 Internet 17,2 29,6 31,9 29,8 23,1 Informazioni su Internet 11,6 20,1 21,5 20,2 15,6 Offerte su Internet 6,9 13,1 12,7 13,1 9,8 Social network 1,0 2,4 1,1 2,3 1,6 Non ho scelto io/hanno deciso altri 5,1 7,2 5,4 7,0 6,0 Consiglio dell agenzia di viaggi 3,8 8,3 5,2 8,1 5,8 Cataloghi/Depliant di agenzie di viaggi 1,7 8,8 5,7 8,5 4,9 Consiglio di enti/uffici turistici presso cui mi sono recato 2,2 6,0 5,2 6,0 4,0 Guide turistiche 2,2 4,1 5,1 4,2 3,2 Pubblicità 2,3 2,9 1,9 2,8 2,5 Mostre/Convegni/Fiere 2,0 2,8 2,6 2,8 2,4 Articoli/redazionali su periodici/quotidiani 1,3 3,7 0,9 3,4 2,3 Richiesto dai figli fino a 14 anni 2,3 1,9 5,6 2,3 2,3 Libri/Testi (non di turismo) 1,2 3,4 2,2 3,3 2,2 Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo - dati Unioncamere Periodo di riferimento: 2012 Pagina 19 di 114

20 2.2 I comportamenti turistici della domanda Le località balneari e le città italiane confermano il loro appeal sui mercati rappresentando i prodotti di punta del turismo italiano. Il 34,7% dei turisti che soggiorna in Italia sia in abitazioni private che in strutture ricettive sceglie le destinazioni balneari, una quota che sale al 44,5% per la domanda italiana. Le città sono scelte dal 29,9% della domanda e rappresentano il primo prodotto per gli stranieri (36,7%). Rispetto al 2011 si contrae la quota di turisti che sceglie di soggiornare nelle località di mare (-6,7%) e nelle località di montagna (-2,1%) di contro aumenta la quota dei turisti che soggiornano nelle città (+4,4%) e nelle località legate al turismo verde (+3,6%, dove ad incidere maggiormente è l aumento della quota degli stranieri +5,6%). Prodotto di destinazione del soggiorno (%) Località balneari 44,5 23,6 24,7 23,7 34,7 Città d'arte 23,8 35,5 48,1 36,7 29,9 Montagna 16,5 12,3 4,5 11,6 14,2 Località lacuali 3,8 14,0 12,6 13,9 8,5 Campagna 5,4 9,7 5,7 9,4 7,2 Località termali 6,0 4,7 4,3 4,7 5,4 Altro 0,1 0,1 0,0 0,1 0,1 Totale 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo - dati Unioncamere Periodo di riferimento: 2012 Pagina 20 di 114

21 Il soggiorno in Italia si trascorre, sostanzialmente, in coppia (in media nel 36,6% dei casi) o in famiglia con bambini (22,5% degli italiani e 18,7% degli stranieri) registrando un 15,5% di turisti che viaggia con un gruppo di amici ed il 13,6% che invece è da solo. Circa la metà dei turisti ha scelto di effettuare una prenotazione prima di partire (50,6% degli stranieri e 44,1% degli italiani) preferendo contattare direttamente la struttura ricettiva, opzione scelta soprattutto dalla clientela italiana (26,6% rispetto al 18,2% degli stranieri) mentre chi viene dall estero utilizza Internet prenotando solamente l alloggio (21%, contro il 15,6% degli italiani). L 8,4% dei turisti passa attraverso il contatto diretto con privati che hanno affittato l appartamento, il 7% contatta direttamente la società di trasporto, mentre il 6,7% prenota solo l alloggio presso un agenzia di viaggi. La compagnia del soggiorno (%) Sono da solo/a 13,5 13,5 15,0 13,6 13,6 Sono con mia moglie/mio marito/ fidanzato 37,6 35,6 34,5 35,5 36,6 Sono con più componenti della mia famiglia (bambini) 22,5 18,9 16,8 18,7 20,7 Sono con più componenti della mia famiglia (senza bambini) 3,8 3,6 3,2 3,6 3,7 Sono con amici e familiari 5,2 6,5 7,2 6,5 5,8 Sono con amici 14,9 16,2 17,3 16,3 15,5 Sono con colleghi di lavoro 1,2 2,0 3,6 2,1 1,6 Sono con un gruppo organizzato 1,3 3,5 2,4 3,4 2,3 Altro 0,0 0,2 0,0 0,2 0,1 Totale 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo - dati Unioncamere Turisti che hanno effettuato prenotazioni prima di partire (%) Si 44,1 50,7 49,2 50,6 47,2 No 55,9 49,3 50,8 49,4 52,8 Totale 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo - dati Unioncamere Periodo di riferimento: 2012 Pagina 21 di 114

22 Modalità di prenotazione del soggiorno % sul totale turisti che hanno prenotato Europei Extraeuropei Contattando direttamente la struttura ricettiva 26,6 19,1 9,1 18,2 22,6 Direttamente tramite internet scegliendo solo l'alloggio 15,6 22,4 6,6 21,0 18,1 Privati che mi hanno affittato l'appartamento 9,7 6,7 8,7 6,9 8,4 Contattando direttamente la società di trasporto 6,4 6,8 15,4 7,6 7,0 L'agenzia viaggi prenotando solo l'alloggio 7,6 6,0 2,2 5,7 6,7 Direttamente tramite internet scegliendo solo il viaggio 7,0 4,5 12,7 5,2 6,2 L'agenzia viaggi prenotando solo il viaggio 6,0 5,6 5,8 5,6 5,8 Agenzia immobiliare 7,0 4,2 4,8 4,3 5,7 Direttamente tramite internet scegliendo una proposta completa su un catalogo di un tour operator 2,9 6,3 11,4 6,7 4,7 L'agenzia viaggi, per un pacchetto completo, che però non ha utilizzato proposte da catalogo 2,7 6,5 5,1 6,4 4,4 L'agenzia di viaggi, scegliendo una proposta completa su un catalogo di un tour operator 2,1 5,2 7,2 5,4 3,6 Altro 6,5 6,7 11,0 7,1 6,7 Totale 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo - dati Unioncamere Totale Per raggiungere la destinazione i turisti italiani utilizzano soprattutto l automobile (70,1%) ed il treno (13%) mentre per chi viene dall estero emerge l aereo (42,5% degli europei e 67,6% degli extraeuropei) in prevalenza low cost (50%) ed in alternativa un volo di linea (38,6%) oppure l automobile, scelte dal 42,7% dei turisti. Una volta raggiunta la destinazione i turisti si spostano sostanzialmente in auto (58,5% degli italiani e 48,6% degli stranieri) mentre è più diffusa tra gli stranieri la scelta di muoversi a piedi (24,1% rispetto al 21,9% degli italiani) o con l autobus/pullman (13,3% contro l 8%). Il soggiorno dura mediamente 12 notti per gli italiani e 10 notti per gli stranieri, complessivamente più esteso rispetto allo scorso anno (rispettivamente 2 e 1 notte/i in più). Il 46,9% dei turisti soggiorna in abitazioni private (seconda casa 19,3%, alloggi in affitto 9%, ospiti presso parenti e amici 18,6%) in quota maggiore tra gli italiani (54,6%), ed il 34% pernotta negli hotel (40,8% degli stranieri). A seguire il 7,4% soggiorna nei B&B ed il 6,1% in campeggio. Periodo di riferimento: 2012 Pagina 22 di 114

23 Mezzi di trasporto utilizzati per raggiungere la località di soggiorno possibile più risposte, % calcolata sul totale turisti Auto 70,1 43,3 37,0 42,7 57,2 Aereo GENERICO 6,7 42,5 67,6 44,8 24,7 Aereo con volo speciale low cost 45,1 57,9 7,2 50,8 50,0 Aereo con volo di linea 53,5 41,0 23,9 38,6 40,7 Aereo con volo charter 1,4 1,1 69,0 10,6 9,3 Treno 13,0 7,7 11,1 8,1 10,6 Autobus\Pullman di linea 5,3 7,5 8,4 7,6 6,4 Camper 2,7 3,4 0,0 3,1 2,9 Moto 3,2 2,4-2,2 2,7 Pullman per tour organizzato 1,6 3,8 2,1 3,6 2,6 Mezzi di trasporto utilizzati per spostarsi nella località di soggiorno possibile più risposte, % calcolata sul totale turisti Auto 58,5 48,2 52,2 48,6 54,3 A piedi 21,9 24,0 24,8 24,1 22,9 Autobus/Pullman di linea 8,0 13,0 15,6 13,3 10,3 Bicicletta 4,5 6,6 4,7 6,4 5,3 Moto 3,3 2,9-2,6 3,0 Camper 2,4 2,9-2,6 2,5 Pullman per tour organizzato 1,3 1,6 2,6 1,7 1,5 Barca 0,1 0,8-0,7 0,4 Numero di notti trascorse (%) Europei Extraeuropei Totale Da 1 a 3 notti 10,1 11,2 8,2 11,0 10,5 Da 4 a 6 notti 21,0 25,9 19,2 25,3 23,0 Da 7 a 13 notti 36,6 38,5 43,9 39,0 37,7 Da 14 a 30 notti 28,5 21,7 24,8 22,0 25,4 Oltre 30 notti 3,6 2,7 4,0 2,8 3,2 Totale 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 media n.notti Permanenza media totale 11,8 10,1 11,5 10,2 11,0 Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo - dati Unioncamere Periodo di riferimento: 2012 Pagina 23 di 114

24 Tipologia di alloggio utilizzata per il soggiorno (%) totale alberghi 28,0 41,9 30,1 40,8 34,0 1 stella 12,2 16,2 1,8 15,2 13,9 2 stelle 21,4 28,0 19,4 27,4 24,8 3 stelle 47,3 38,4 56,0 39,6 42,9 4 stelle 16,5 15,1 18,4 15,3 15,9 5 stelle 2,6 2,2 4,4 2,4 2,5 Seconda casa 24,3 13,3 18,4 13,8 19,3 Alloggio privato in affitto 9,4 8,3 11,1 8,6 9,0 Residenze di amici e parenti 20,9 15,3 24,0 16,1 18,6 B&B 6,5 8,4 7,9 8,4 7,4 Campeggio 5,2 7,4 3,3 7,0 6,1 Agriturismo 2,7 2,2 3,4 2,3 2,5 Villaggio turistico 1,7 1,4 1,2 1,4 1,5 Altro 1,3 1,7 0,4 1,6 1,5 Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo - dati Unioncamere L esperienza di soggiorno in Italia si caratterizza per un mix di attività registrando, in prima linea, quelle più dinamiche come l attività sportiva (52,5% degli italiani e 46,8% degli stranieri), in particolare il nuoto, il ciclismo, il trekking e lo sci, accanto alle escursioni sul territorio (complessivamente più ridimensionate negli ultimi anni) che registrano un interesse simile da parte dei mercati, italiano e straniero (31,4%). Lo shopping è un appuntamento fisso per chi si trova a soggiornare nelle località del nostro territorio, una attività che risulta diffusa soprattutto tra chi viene dall estero (29,7%) rispetto agli italiani (24,6%). Rilevante, inoltre, la crescita di interesse tra i turisti verso la scoperta dei prodotti tipici locali (a degustarli il 22,3% dei turisti) mentre, in linea con la scelta delle destinazione, si segnalano un insieme di attività più legate alla conoscenza del patrimonio culturale e più diffuse tra gli stranieri (il 17,6% visita monumenti e il 16,3% musei e mostre). Tra le località più visitate si segnalano i parchi e le aree naturalistiche (in media il 38,7%), insieme ai luoghi più strettamente culturali, come le cattedrali e i luoghi dello spirito (25,7%) e i castelli (17,2%). Quattro turiti su dieci, una volta a destinazione,cercano informazioni sul territorio, attraverso Internet (15% degli stranieri e 10,4% degli italiani), recandosi direttamente all ufficio informazioni locali/apt Periodo di riferimento: 2012 Pagina 24 di 114

25 (l 11,3% dei turisti), presso la struttura ricettiva (8,8%), con lo smartphone (5,1% degli italiani e 9,6% degli stranieri) o presso agenzie sul territorio (2,4%). Attività svolte possibili più risposte; % calcolata sul totale turisti Europei Extraeuropei Praticato attività sportiva 52,5 46,0 55,0 46,8 49,8 Escursioni 31,5 31,1 33,4 31,3 31,4 Ho fatto shopping 24,6 30,4 23,1 29,7 27,0 Ho degustato i prodotti tipici locali 21,9 22,1 29,5 22,8 22,3 Visitato monumenti e siti di interesse archeologico 12,0 17,0 23,9 17,6 14,7 Visita di musei e/o mostre 11,9 15,7 22,1 16,3 14,0 Ho assistito a spettacoli musicali 13,5 12,7 17,8 13,2 13,3 Partecipazione ad eventi enogastronomici 9,4 9,0 13,3 9,4 9,4 Ho acquistato prodotti tipici e/o dell'artigianato locale 8,9 9,3 11,2 9,5 9,2 Partecipazione ad eventi folkloristici 8,9 7,7 9,3 7,9 8,4 Partecipazione a spettacoli teatrali o cinematografici 4,8 4,1 6,8 4,3 4,6 Sono andato in centri benessere (saune ecc.) 3,7 4,2 5,0 4,3 4,0 Ho assistito a spettacoli sportivi 2,7 3,1 4,0 3,2 2,9 Gite in barca privata 3,6 2,0 1,9 2,0 2,8 Gite in barca a noleggio 3,2 2,4 1,5 2,3 2,8 Partecipazione a convegni e/o congressi o fiere e manifestazioni espositive 2,1 2,7 5,5 3,0 2,5 Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo - dati Unioncamere Totale Attività sportive svolte possibili più risposte; % calcolata sul totale turisti che hanno praticato attività sportiva Passeggiate 59,6 55,6 65,9 56,7 58,3 Nuoto 39,7 37,8 44,3 38,5 39,2 Ciclismo 12,6 12,7 5,5 11,9 12,3 Trekking 7,6 7,5 7,1 7,5 7,5 Sci 7,0 9,1 0,4 8,1 7,5 Tennis 6,7 7,0 5,6 6,8 6,8 Equitazione 4,8 4,6 2,8 4,4 4,6 Vela 2,2 3,6 5,5 3,8 2,9 Surf/windsurf 2,8 3,0 0,7 2,7 2,8 Sub/immersioni/snorkeling 1,9 1,9 1,7 1,9 1,9 Golf 1,3 2,1 2,5 2,2 1,7 Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo - dati Unioncamere Periodo di riferimento: 2012 Pagina 25 di 114

26 Località visitate dai turisti possibili più risposte, % sul totale turisti Parchi e natura 38,4 39,5 35,9 39,2 38,7 Cattedrali e luoghi dello spirito 23,0 28,7 29,7 28,8 25,7 Castelli 16,0 18,5 19,5 18,6 17,2 Musei e pinacoteche 11,3 16,0 20,2 16,4 13,7 Artigianato tipico 12,4 13,8 15,3 14,0 13,1 Siti archeologici 8,0 13,5 14,2 13,5 10,6 Cantine e strade del vino 8,0 9,8 9,9 9,8 8,8 Eventi e rievocazioni storiche 5,5 6,3 6,4 6,3 5,9 Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo - dati Unioncamere Modalità di ricerca delle informazioni turistiche sul territorio possibili più risposte, % sul totale turisti No, non ho cercato informazioni 66,1 52,7 60,4 53,4 60,1 Sì, Internet 10,4 15,2 13,0 15,0 12,6 Sì, all'ufficio informazioni locali/apt/pro Loco 11,7 10,5 14,3 10,9 11,3 Sì, nella struttura ricettiva 6,9 11,6 4,0 10,9 8,8 Sì, con uno smartphone 5,1 9,9 7,0 9,6 7,2 Sì, presso un'agenzia 1,4 3,5 2,5 3,5 2,4 Sì, internet point 0,7 0,7 0,6 0,7 0,7 Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo - dati Unioncamere Periodo di riferimento: 2012 Pagina 26 di 114

27 2.3 La spesa turistica diretta e indiretta Nel 2012 la spesa effettuata dai turisti che soggiornano in Italia, in media e pro capite, è pari a: per il viaggio A/R 89 euro per gli italiani, 130 euro per gli europei e 490 euro per gli extraeuropei; per l alloggio 43 euro al giorno per gli italiani e 46 euro per gli stranieri; per le spese extra effettuate sul territorio 66 euro al giorno per gli italiani e 69 euro per gli stranieri; per i pacchetti all inclusive, 88 euro al giorno a persona per gli italiani e 98 euro per gli stranieri. Rispetto al 2011 si rileva un cambiamento nei comportamenti di acquisto dei turisti, con una tendenza al risparmio per il viaggio e l alloggio ed una maggiore propensione a spendere di più una volta arrivati a destinazione. Complessivamente le spese per il viaggio A/R diminuiscono, sebbene con trend differenti tra italiani e stranieri: aumenta la spesa per il viaggio dei turisti italiani (che passa dai 63 euro del 2011 agli 89 euro del 2012), mentre si riduce notevolmente quella degli stranieri (passando dai 229 euro spesi in media nel 2011 ai 164 euro di quest anno). Per l alloggio si spende di meno, da parte dei turisti italiani (50 euro in media al giorno nel 2011, 43 euro nel 2012) ma soprattutto degli stranieri (74 euro nel 2011, 46 euro nel 2012), mentre ad aumentare sono le spese extra sostenute sul territorio nel corso della vacanza (si passa dai 52 euro spesi in media al giorno nel 2011 ai 67 euro del 2012), sia per gli italiani che per gli stranieri. Spesa sostenuta per il viaggio e l'alloggio dai turisti che non hanno utilizzato pacchetti Spesa media a persona in euro Viaggio A/R (media a persona) 88,73 130,10 490,69 164,39 122,53 Alloggio (media giornaliera a persona) 42,63 45,42 54,33 46,10 44,35 Spesa media giornaliera a persona 66,44 67,81 75,70 68,54 67,43 Periodo di riferimento: 2012 Pagina 27 di 114

28 Spesa sostenuta per il pacchetto tutto compreso Spesa media giornaliera a persona in euro Pacchetto tutto compreso 88,17 90,11 193,95 98,15 95,89 Quota di turisti per classe di spesa (escluso viaggio e alloggio) da 0 a 30 37,5 36,0 35,7 36,0 36,8 da 31 a 60 26,1 26,9 23,7 26,6 26,4 da 61 a 90 14,5 14,1 12,2 14,0 14,2 da 91 a 120 7,7 7,5 7,0 7,5 7,6 da 121 a 150 4,6 5,2 6,5 5,3 5,0 oltre 150 9,5 10,2 14,9 10,6 10,1 Totale 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 Spesa media (escluso viaggio e alloggio) Spesa media giornaliera 68,86 71,93 90,17 72,60 70,30 Tra le prinicpali voci di spesa vi sono i pasti consumati in ristoranti e pizzerie (circa 19 euro a persona al giorno), bar, caffè e pasticcerie (6 euro). Seguono: i prodotti agroalimentari, per i quali si spende in media 24 euro pro-capite per il cibo e le bevande acquistati in supermercati e negozi e circa 9 euro per i prodotti enogastronomici tipici; i souvenir (per i quali si spendono in media 9 euro pro-capite al giorno) e gli acquisti di prodotti artigianli (10 euro); gli acqusiti di abbigliamento (16 euro), calzature e accessori (13 euro). Periodo di riferimento: 2012 Pagina 28 di 114

29 Per le attività ricreative (cinema, discoteca, etc) si spende in media 19 euro pro-capite al giorno, mentre per le attività culturali la spesa media è di 9 euro a persona al giorno per spettacoli teatrali o concerti, 11 euro per il biglietto di ingresso/card a musei e monumenti e 6 euro per le visite guidate. Periodo di riferimento: 2012 Pagina 29 di 114

30 La spesa dei turisti in Italia Spesa media giornaliera a persona (Euro) Quota di turisti che effettua ogni singola voce di spesa (%) Pubblici esercizi Ristoranti, pizzerie 18,21 19,62 18,88 66,0 67,3 66,7 Bar, caffè, pasticcerie 6,11 6,75 6,40 65,9 63,4 64,7 Agroalimentari Cibi e bevande acquistati in supermercati e negozi 23,69 23,22 23,49 58,5 50,4 54,7 Acquisto di prodotti enogastronomici tipici 8,23 10,16 9,16 28,2 29,0 28,6 Abbigliamento Acquisti di abbigliamento 14,42 18,35 16,27 29,3 29,1 29,2 Acquisti di calzature, accessori 12,73 13,29 13,00 13,8 14,0 13,9 Acquisto di abbigliamento per la pratica di sport 15,00 12,76 13,92 5,1 5,3 5,2 Acquisto di calzature per la pratica di sport 12,16 11,52 11,82 3,2 3,9 3,5 Attività ricreative Attività ricreative (cinema, discoteca, etc) 18,14 19,53 18,75 31,0 27,1 29,2 Spettacoli teatrali, concerti etc 7,46 9,96 8,57 15,8 14,2 15,0 Biglietti/card, musei e monumenti 11,11 11,33 11,23 13,5 16,5 14,9 Visite guidate 5,69 6,41 6,05 7,6 8,5 8,0 Servizi benessere 23,51 26,82 24,89 7,5 6,0 6,8 Stabilimenti balneari 11,40 13,92 12,25 8,1 4,6 6,4 Attività sportive (impianti) 21,51 20,41 21,00 5,5 5,4 5,5 Attività sportive (noleggio attrezzature) 18,85 16,59 17,83 4,3 4,0 4,2 Attività sportive (lezioni, scuole) 25,52 26,92 26,18 3,2 3,2 3,2 Bookshop nei musei 4,12 7,13 6,04 1,3 2,5 1,9 Audioguide nei musei 3,95 3,56 3,70 0,9 1,8 1,3 Fruizioni servizi noleggio barche 31,40 21,77 27,01 1,3 1,2 1,3 Servizi cure termali 48,80 38,60 45,69 1,0 0,5 0,8 Fruizioni di altri servizi portuali 12,36 11,53 11,94 0,4 0,4 0,4 Ormeggio posto barca 34,51 17,38 24,80 0,3 0,5 0,4 Altre attività culturali 14,97 2,30 12,45 0,1 0,0 0,0 Trasporti pubblici Trasporti pubblici/taxi 9,34 8,90 9,10 13,2 17,6 15,3 Parcheggi 7,51 7,84 7,62 6,5 3,8 5,2 Tabacchi editoria Editoria, giornali, guide 6,29 6,84 6,54 32,2 29,4 30,9 Tabacchi 4,23 4,30 4,26 31,8 27,0 29,5 Altre industrie manifatturiere Souvenir 7,73 9,15 8,45 28,0 31,8 29,8 Acquisti di prodotti artigianali tipici 9,41 11,50 10,41 18,3 18,8 18,6 Igiene personale e salute 10,34 11,77 10,97 19,2 16,9 18,1 Altro shopping 8,61 11,21 9,72 7,6 6,4 7,0 Acquisti di gioielleria, bigiotteria, orologeria etc 11,19 13,38 12,23 6,8 6,9 6,8 Altre spese 14,02 22,20 15,86 1,7 0,6 1,2 Periodo di riferimento: 2012 Pagina 30 di 114

31 3. Una misurazione dell impatto economico del turismo La crisi economico-finanziaria degli ultimi anni ha provocato una generale contrazione dei consumi in ogni settore economico e, sebbene il turismo abbia retto più di altri, non ne è rimasto escluso. Si stima che nel 2012 l impatto economico sul territorio italiano generato dai turisti italiani e stranieri (inclusi sia coloro che hanno alloggiato nelle strutture ricettive che nelle abitazioni private), sia stato di 72,2 miliardi di euro, legati a spese effettuate durante il soggiorno (alloggio e spese sul territorio). Rispetto allo scorso anno si registra una sostanziale stabilità nei consumi (2,1%), dopo la costante diminuzione registrata dal Negli ultimi cinque anni, infatti, si è registrata una contrazione dei consumi turistici del -6,7% (nel 2008 erano pari a 77,4 miliardi di euro), con tendenze e andamenti diverse tra i settori. I consumi verso il ricettivo e le attività ricreative hanno un andamento altalenante, quelli verso il settore dell abbigliamento e del manifatturiero subiscono una graduale diminuzione, mentre aumentano quelli verso il settore agroalimentare (incluse sia le spese fatte in supermercati e negozi che quelle per gli acquisti di prodotti tipici locali). Un aumento dovuto in parte alla crescita dei soggiorni in abitazioni private (+9,3% rispetto al 2008) ed in parte all interesse sempre più vivo da parte dei turisti verso i prodotti enogastronomici locali. Nel dettaglio: sul settore ricettivo e ristorativo ricadono il 46,5% delle spese sostenute da turisti italiani e stranieri nel corso del soggiorno in Italia (il 27,3% per l alloggio ed il 19,3% per pasti consumati in ristoranti, pizzerie, bar, caffè e rosticcerie), per un totale di 33,6 miliardi di euro di consumi stimati nel 2012 (19,7 miliardi euro per le spese di alloggio, 13,9 miliardi per quelle di ristorazione/bar). Sostanzialmente stabili rispetto al 2008 (+1% il ricettivo, -3,3% il ristorativo). Seguono le spese per acquisti di prodotti dell industria manufatturiera dove ricade il 17,9% dell impatto economico generato sul territorio, stimato per il 2012 in 12,9 miliardi di euro per spese di abbigliamento, calzature e altri prodotti del made in Italy. È questo settore che sembra risentire maggiormente della crisi dei consumi in atto: tra il 2008 e il 2012 la spesa verso questo settore diminuisce del -31,5%. Periodo di riferimento: 2012 Pagina 31 di 114

32 Molto vicina a quella degli acquisti di prodotti manufatturieri anche la stima dell incidenza delle spese per attività culturali e di intrattenimento: ricade sul settore il 17,6% delle spese effettuate dai turisti italiani e stranieri durante il soggiorno, pari a 12,7 miliardi di euro (es. spese quali biglietti di ingresso in musei e monumenti, teatri, cinema, discoteche o altri locali, per visite guidate e bookshop, per stabilimenti balneari, termali o lacuali, per servizi benessere ed impianti sportivi); il comparto registra solo un leggero calo nel trend (-5,6%). Al settore agroalimentare, infine, sono riconducibili il 14% delle spese turistiche sostenute dai visitatori italiani e stranieri nelle destinazioni italiane (10,1 miliardi di euro) Negli ultimi quattro anni aumenta la propensione a spendere in prodotti enogastronomici, arrivando a contare un +43% in consumi turistici stimati per questo comparto produttivo dove, accanto agli acquisti fatti in supermercati e negozi (+49,3%), rientrano anche quei prodotti tipici locali consumati sul luogo di vacanza o portati a casa come souvenir (+23%). Tra le aree prodotto, le spese dei turisti che soggiornano nelle destinazioni balneari (25,2%) e quelli delle città d arte (23%) generano quasi la metà dell impatto economico legato al turismo italiano e straniero nel nostro Paese. A seguire il 9,2% ricade nelle località di montagna, l 8,2% nelle destinazioni lacuali, mentre terme e destinazioni del turismo verde contano ciascuna circa il 3% del giro d affari legato al turismo. Periodo di riferimento: 2012 Pagina 32 di 114

33 Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo - dati Unioncamere Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo - dati Unioncamere Periodo di riferimento: 2012 Pagina 33 di 114

34 Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo - dati Unioncamere Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo - dati Unioncamere Periodo di riferimento: 2012 Pagina 34 di 114

35 Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo - dati Unioncamere Stima delle presenze in Italia Strutture ricettive 4 Abitazioni private Totale italiani stranieri Totale italiani Stima 2012 stranieri Totale Stima delle presenze in Italia (VAR% 2012/2011) Strutture ricettive Abitazioni private Totale italiani -11,7-1,3-5,3 VAR% 2012/2011 stranieri -0,8-1,2-1,0 Totale -6,7-1,3-3,7 4 Fonte: i dati 2011 sono dati Istat; i dati 2012 sono una stima Isnart su dati Istat gennaio-novembre 2012 (348,7 milioni -6,6% rispetto al 2011). Periodo di riferimento: 2012 Pagina 35 di 114

36 Stima impatto economico della spesa turistica generale (Totale) Strutture ricettive Ristoranti, pizzerie Bar, caffé, pasticcerie Totale alloggio e ristorazione Attività ricreative, culturali, intrattenimento Agroalimentare Altre industrie manifatturiere Abbigliamento e calzature Giornali, guide editoria Trasporti TOTALE euro Stima impatto economico della spesa turistica (Totale) Strutture ricettive 23,7 32,0 27,3 Ristoranti, pizzerie 14,9 14,1 14,6 Bar, caffé, pasticcerie 4,9 4,5 4,7 Totale alloggio e ristorazione 43,5 50,6 46,5 Attività ricreative, culturali, intrattenimento 19,0 15,7 17,6 Agroalimentare 15,4 12,2 14,0 Altre industrie manifatturiere 9,3 9,4 9,3 Abbigliamento e calzature 8,7 8,4 8,6 Giornali, guide editoria 2,2 1,8 2,0 Trasporti 2,0 1,8 1,9 TOTALE 100,0 100,0 100,0 % Periodo di riferimento: 2012 Pagina 36 di 114

OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA

OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA LA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE E LE RICADUTE ECONOMICHE DEL TURISMO NELLA REGIONE LIGURIA FOCUS SUI PRODOTTI PRINCIPALI DEL TERRITORIO Rapporto annuale 2015 Marzo 2016

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA RAPPORTO ANNUALE 2011

OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA RAPPORTO ANNUALE 2011 OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA RAPPORTO ANNUALE 2011 Focus Provincia di Savona Maggio 2012 A cura di I flussi turistici nelle strutture ricettive Le principali dinamiche e tendenze manifestate

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA

OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA LA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE E LE RICADUTE ECONOMICHE DEL TURISMO NELLA REGIONE LIGURIA FOCUS SUI PRODOTTI PRINCIPALI DEL TERRITORIO Rapporto annuale 2011 Febbraio

Dettagli

LA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE E LE RICADUTE ECONOMICHE DEL TURISMO

LA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE E LE RICADUTE ECONOMICHE DEL TURISMO LA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE E LE RICADUTE ECONOMICHE DEL TURISMO A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Marche Versione: 2.0 Quadro dell opera: Periodo rilevazione:

Dettagli

CUSTOMER CARE TURISTI

CUSTOMER CARE TURISTI OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO in collaborazione con CUSTOMER CARE TURISTI RAPPORTO ANNUALE Marzo 2012 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Versione: 1.0

Dettagli

LA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE E LE RICADUTE ECONOMICHE DEL TURISMO

LA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE E LE RICADUTE ECONOMICHE DEL TURISMO LA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE E LE RICADUTE ECONOMICHE DEL TURISMO A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Marche Versione: 2.0 Quadro dell opera: Periodo rilevazione:

Dettagli

LE RICADUTE ECONOMICHE DEL TURISMO E LA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

LE RICADUTE ECONOMICHE DEL TURISMO E LA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LOMBARDIA LE RICADUTE ECONOMICHE DEL TURISMO E LA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE Rapporto annuale 2010 Marzo 2011 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente:

Dettagli

Imago Report mercato turistico

Imago Report mercato turistico Imago Report mercato turistico REPORT SULLE NUOVE TENDENZE DEL TURISTA ITALIANO ED ESTERO FOCUS SUL TURISTA ENOGASTRONOMICO 22 LUGLIO 2015 Indice: I principali trend del turismo in Italia Il turista ESTERO

Dettagli

REPORT MERCATO TURISTICO

REPORT MERCATO TURISTICO REPORT MERCATO TURISTICO Report sulle nuove tendenze del turismo italiano ed estero Focus sul turista enogastronomico 22 luglio 2015 INDICE Trend del turismo estero in Italia.. pag. 3 Trend del turismo

Dettagli

Il turismo in Italia e in Piemonte

Il turismo in Italia e in Piemonte Il turismo in Italia e in Piemonte Piemonte e Turismo Turismo: risorsa economica anticrisi? a cura di Flavia Maria Coccia Direttore Operativo ISNART Torino, 25 giugno 2008 Nati mortalità delle imprese

Dettagli

La qualità dei servizi di accoglienza erogati ed erogabili nella percezione del turista-consumatore

La qualità dei servizi di accoglienza erogati ed erogabili nella percezione del turista-consumatore Finanziato dalla CCIAA di Napoli La qualità dei servizi di accoglienza erogati ed erogabili nella percezione del turista-consumatore Novembre 2009 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa

Dettagli

RAPPORTO SULLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE E LE RICADUTE ECONOMICHE DEL TURISMO

RAPPORTO SULLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE E LE RICADUTE ECONOMICHE DEL TURISMO 2009 RAPPORTO SULLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE E LE RICADUTE ECONOMICHE DEL TURISMO L Osservatorio è una iniziativa al servizio di tutti gli operatori pubblici e privati del Sistema Turistico Lago di Como

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO DELLA PROVINCIA DI LECCE

OSSERVATORIO TURISTICO DELLA PROVINCIA DI LECCE OSSERVATORIO TURISTICO DELLA PROVINCIA DI LECCE MONITORAGGIO DELLE DINAMICHE TURISTICHE ATTUALI E POTENZIALI COME PIATTAFORMA INFORMATIVA A DISPOSIZIONE DELLE IMPRESE Ottobre 2014 A cura di Sommario Premessa...

Dettagli

CUSTOMER CARE TURISTI

CUSTOMER CARE TURISTI OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO in collaborazione con CUSTOMER CARE TURISTI RAPPORTO ANNUALE Marzo 2014 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Versione: 1.0

Dettagli

Osservatorio Turistico della Regione Liguria

Osservatorio Turistico della Regione Liguria Osservatorio Turistico della Regione ITALIANA ATTUALE E POTENZIALE Le vacanze dei liguri - Agosto 2010 A cura di Sommario Premessa... 3 Le vacanze dei residenti in... 4 Nota metodologica... 13 Periodo

Dettagli

Il Turismo nei Parchi: Scelta o Coincidenza. A cura di Flavia Maria Coccia

Il Turismo nei Parchi: Scelta o Coincidenza. A cura di Flavia Maria Coccia Il Turismo nei Parchi: Scelta o Coincidenza A cura di Flavia Maria Coccia la ricettività turistica nei parchi nazionali-regionali Il patrimonio naturale in Italia coinvolge, con i soli Parchi Nazionali,

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA ANALISI DEI COMPORTAMENTI DELLA DOMANDA TURISTICA NAZIONALE E INTERNAZIONALE

OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA ANALISI DEI COMPORTAMENTI DELLA DOMANDA TURISTICA NAZIONALE E INTERNAZIONALE OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA ANALISI DEI COMPORTAMENTI DELLA DOMANDA TURISTICA NAZIONALE E INTERNAZIONALE Le vacanze dei liguri 2008 - Abstract Aprile 2009 A cura di Sommario Premessa... 3 Le vacanze

Dettagli

INDAGINE SUI COMPORTAMENTI DI CONSUMO E DI SOGGIORNO DEI TURISTI E MONITORAGGIO SULLE IMPRESE DEL RICETTIVO

INDAGINE SUI COMPORTAMENTI DI CONSUMO E DI SOGGIORNO DEI TURISTI E MONITORAGGIO SULLE IMPRESE DEL RICETTIVO Osservatorio Turistico della provincia di Cuneo INDAGINE SUI COMPORTAMENTI DI CONSUMO E DI SOGGIORNO DEI TURISTI E MONITORAGGIO SULLE IMPRESE DEL RICETTIVO Gennaio 2013 A cura di Storia del documento Copyright:

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO in collaborazione con BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI

OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO in collaborazione con BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO in collaborazione con BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI 3 bollettino mensile Marzo 2011 Aprile 2011 A cura di Storia

Dettagli

La soddisfazione del cliente e le ricadute economiche del turismo

La soddisfazione del cliente e le ricadute economiche del turismo I Numeri dell Osservatorio Economico Statistico Regionale TURISMO n. 4/2008 Periodico dell Unioncamere Molise Poste Italiane SpA spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2007

Dettagli

Osservatorio Turistico della Regione Liguria

Osservatorio Turistico della Regione Liguria Osservatorio Turistico della Regione LE DIMENSIONI ED I COMPORTAMENTI DELLA DOMANDA TURISTICA ITALIANA ATTUALE E POTENZIALE Le vacanze dei liguri - Febbraio 2011 A cura di Sommario Premessa... 3 Le vacanze

Dettagli

Gli italiani in vacanza nella Regione Molise. Anno 2007

Gli italiani in vacanza nella Regione Molise. Anno 2007 I Numeri dell Osservatorio Economico Statistico Regionale -TURISMO n. 2/2008 Periodico dell Unioncamere Molise Poste Italiane SpA spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2007

Dettagli

ANALISI DEI PRODOTTI TURISTICI DEL TERRITORIO

ANALISI DEI PRODOTTI TURISTICI DEL TERRITORIO Osservatorio turistico della provincia di Taranto ANALISI DEI PRODOTTI TURISTICI DEL TERRITORIO marzo 2009 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Puglia Versione:

Dettagli

RAPPORTO SULLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE E LE RICADUTE ECONOMICHE DEL TURISMO

RAPPORTO SULLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE E LE RICADUTE ECONOMICHE DEL TURISMO RAPPORTO SULLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE E LE RICADUTE ECONOMICHE DEL TURISMO 2008 L Osservatorio è una iniziativa al servizio di tutti gli operatori pubblici e privati del Sistema Turistico Lago di Como

Dettagli

1 Rapporto dell Osservatorio Nazionale sul Turismo

1 Rapporto dell Osservatorio Nazionale sul Turismo 1 Rapporto dell Osservatorio Nazionale sul Turismo a cura di Flavia Maria Coccia Direzione Operativa Isnart Unioncamere Roma, 14 luglio 2011 www.isnart.it 1 L occupazione delle camere nelle imprese ricettive

Dettagli

Il mercato del turismo montano

Il mercato del turismo montano Gennaio 2012 A cura di Sommario Le dimamiche del turismo montano... 3 1. I numeri del turismo montano: la capacità ricettiva ed i flussi turistici... 8 2. Il turismo montano secondo le imprese ricettive...

Dettagli

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI 5 bollettino mensile Maggio 2009 Giugno 2009 A cura di Storia

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA. Studio sul turismo nelle abitazioni private

OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA. Studio sul turismo nelle abitazioni private OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA Studio sul turismo nelle abitazioni private 18 Febbraio 2014 Elena di Raco, Dipartimento Ricerca IS.NA.R.T Le fasi dello studio Indagine ai Comuni Rivolta

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO L IMPATTO ECONOMICO DEL TURISMO IN ITALIA

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO L IMPATTO ECONOMICO DEL TURISMO IN ITALIA OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO L IMPATTO ECONOMICO DEL TURISMO IN ITALIA dicembre 2006 a cura di SOMMARIO PREMESSA...3 1. IL TURISMO IN ITALIA...5 2. IL TURISMO CULTURALE...19 3. IL TURISMO

Dettagli

SCHEDE MERCATO SPAGNA

SCHEDE MERCATO SPAGNA SCHEDE MERCATO SPAGNA Dicembre 2011 in collaborazione con Sommario Quadro d insieme... 1 Il mercato turistico spagnolo... 3 Conclusioni... 17 Nota metodologica... 18 Quadro d insieme Caratteristiche socio-economiche

Dettagli

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI 7 bollettino mensile Luglio 2009 Agosto 2009 A cura di Storia

Dettagli

LA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE E LE RICADUTE ECONOMICHE DEL TURISMO

LA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE E LE RICADUTE ECONOMICHE DEL TURISMO LA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE E LE RICADUTE ECONOMICHE DEL TURISMO A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Marche Versione: 2.0 Quadro dell opera: Periodo rilevazione:

Dettagli

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI 4 bollettino mensile Aprile 2009 Maggio 2009 A cura di Storia

Dettagli

SCHEDE MERCATO GERMANIA

SCHEDE MERCATO GERMANIA SCHEDE MERCATO GERMANIA Dicembre 2011 in collaborazione con Sommario Quadro d insieme... 1 Il mercato turistico tedesco... 3 Conclusioni... 20 Nota metodologica... 21 Quadro d insieme Caratteristiche socio-economiche

Dettagli

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI 1-2 bollettino mensile Gennaio Febbraio 2009 Marzo 2009 A cura

Dettagli

I mercati di prossimità - Il progetto Alcotra

I mercati di prossimità - Il progetto Alcotra Osservatorio Turistico della Regione Liguria Dicembre 2011 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Liguria Versione: 1.0 Quadro dell opera:. Anno 2011 Pagina

Dettagli

Primo rapporto anno 2008

Primo rapporto anno 2008 IL TURISMO SOCIALE E ASSOCIATO IN ITALIA Primo rapporto anno 2008 Marzo 2009 A cura di Sommario Premessa... 3 In sintesi... 4 1. Il turismo associato... 5 1.1 Le strutture ricettive italiane... 5 2. I

Dettagli

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale Dossier Ottobre 2012 A cura di Panorama competitivo del turismo internazionale nel mondo

Dettagli

Estate 2011 Prospettive per il turismo in Toscana. Progetto Check Markets. in collaborazione con il Centro Studi Turistici.

Estate 2011 Prospettive per il turismo in Toscana. Progetto Check Markets. in collaborazione con il Centro Studi Turistici. Estate 2011 Prospettive per il turismo in Toscana Alberto Peruzzini Progetto Check Markets in collaborazione con il Centro Studi Turistici Dirigente Servizio Turismo Toscana Promozione Firenze, 20 giugno

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

La fedeltà nella scelta della destinazione turistica

La fedeltà nella scelta della destinazione turistica 1 La fedeltà nella scelta della destinazione turistica L Italia ed il turismo internazionale Venezia 15 Dicembre 2009 PAOLO SERGARDI Contesto 2 Ad Aprile 2008 è stata inserita una nuova domanda nel questionario

Dettagli

CUSTOMER CARE TURISTI

CUSTOMER CARE TURISTI OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO in collaborazione con CUSTOMER CARE TURISTI RAPPORTO ANNUALE Marzo 2011 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Versione: 1.0

Dettagli

Si tratta di un turismo praticato da persone adulte, tanto che più del 31% supera i 50 anni e meno del 14% è al di sotto dei 30 anni.

Si tratta di un turismo praticato da persone adulte, tanto che più del 31% supera i 50 anni e meno del 14% è al di sotto dei 30 anni. 5.1 Le specificità dei prodotti turistici Il turismo delle natura La bellezza della natura e del paesaggio rappresenta la motivazione principale di vacanza più diffusa, che coinvolge oltre il 31% dei turisti,

Dettagli

SCHEDE MERCATO STATI UNITI

SCHEDE MERCATO STATI UNITI SCHEDE MERCATO STATI UNITI Dicembre 2011 in collaborazione con Sommario Quadro d insieme... 1 Il mercato turistico degli Stati Uniti... 3 Conclusioni... 18 Nota metodologica... 20 Quadro d insieme Caratteristiche

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Osservatorio turistico della regione Sardegna LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Ottobre 2012 A cura di La performance di vendita delle imprese del ricettivo Periodo di riferimento:

Dettagli

Il turismo balneare. Ottobre 2009. A cura di

Il turismo balneare. Ottobre 2009. A cura di Il turismo balneare Ottobre 2009 A cura di Sommario Il turismo balneare... 3 La dinamicità delle imprese e l andamento del mercato... 3 Il turismo italiano... 7 Il turismo straniero... 12 La spesa turistica

Dettagli

SCHEDE MERCATO FRANCIA

SCHEDE MERCATO FRANCIA SCHEDE MERCATO FRANCIA Dicembre 2011 in collaborazione con Sommario Quadro d insieme... 1 Il mercato turistico francese... 3 Conclusioni... 17 Nota metodologica... 18 Quadro d insieme Caratteristiche socio-economiche

Dettagli

Progetto Info Point 2006*

Progetto Info Point 2006* Progetto Info Point 2006* Attività di rilevazione Attività di informazione e accoglienza OBIETTIVO Costruire un campione statistico in grado di evidenziare le informazioni riferite al complesso della domanda

Dettagli

Osservatorio Le vacanze degli italiani a Natale 2013 A cura del Centro Studi TCI Dicembre 2013

Osservatorio Le vacanze degli italiani a Natale 2013 A cura del Centro Studi TCI Dicembre 2013 Osservatorio Le vacanze degli italiani a Natale 2013 A cura del Centro Studi TCI Dicembre 2013 Per comprendere cosa succederà in queste imminenti festività natalizie, in particolare nel periodo tra metà

Dettagli

Tavola rotonda Centri benessere tra sviluppo turistico e nuova regolamentazione. Rimini Wellness, 14 Maggio 2010

Tavola rotonda Centri benessere tra sviluppo turistico e nuova regolamentazione. Rimini Wellness, 14 Maggio 2010 AICEB (Associazione Italiana Centri Benessere) IL MERCATO DEL BENESSERE: IMPRESE E SERVIZI OFFERTI* Tavola rotonda Centri benessere tra sviluppo turistico e nuova regolamentazione Rimini Wellness, 14 Maggio

Dettagli

FOCUS settembre 2015. Il viaggio dei pugliesi all estero, in base all indagine della Banca d Italia. Fonti: Banca d Italia Turismo internazionale

FOCUS settembre 2015. Il viaggio dei pugliesi all estero, in base all indagine della Banca d Italia. Fonti: Banca d Italia Turismo internazionale struttura. Il confronto dei dati dell Istat con le stime della Banca d Italia sembra evidenziare la presenza di altri fenomeni, oltre quello misurato dalle presenze straniere nelle strutture ricettive.

Dettagli

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI

in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO BOLLETTINO MENSILE INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI 12 bollettino mensile Dicembre 2009 Gennaio 2010 A cura di Storia

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Gennaio 2014 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Versione: 1.0 Quadro dell opera: Termine

Dettagli

9. LE DINAMICHE DEL TURISMO

9. LE DINAMICHE DEL TURISMO 9. LE DINAMICHE DEL TURISMO 9.1 Scenario nazionale e internazionale A livello mondiale, dopo un 29 che con il suo -4% aveva arrestato il trend di crescita iniziato nel 22, il 21 chiude con un segno positivo:

Dettagli

LA FRUIZIONE E LA SODDISFAZIONE DELLE MANIFESTAZIONI DELLA CULTURA LOCALE OLIOLIVA FESTA DELL OLIO NUOVO IMPERIA

LA FRUIZIONE E LA SODDISFAZIONE DELLE MANIFESTAZIONI DELLA CULTURA LOCALE OLIOLIVA FESTA DELL OLIO NUOVO IMPERIA LA FRUIZIONE E LA SODDISFAZIONE DELLE MANIFESTAZIONI DELLA CULTURA LOCALE OLIOLIVA FESTA DELL OLIO NUOVO IMPERIA Gennaio 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: UNIONCAMERE

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI PRIMO SEMESTRE 2013 1 RAPPORTO 2013

OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI PRIMO SEMESTRE 2013 1 RAPPORTO 2013 OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO INDAGINE QUANTITATIVA SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI PRIMO SEMESTRE 2013 1 RAPPORTO 2013 Luglio 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T.

Dettagli

L estate 2007 nelle isole del golfo Indagine di valutazione dei flussi turistici (Nota Metodologica)

L estate 2007 nelle isole del golfo Indagine di valutazione dei flussi turistici (Nota Metodologica) L estate 2007 nelle isole del golfo Indagine di valutazione dei flussi turistici (Nota Metodologica) (novembre 2007) (codice prodotto OSPN04-R02-D02) Osservatorio Del Turismo della Regione Campania Via

Dettagli

Il turismo incoming: situazione attuale e prospettive. Fabrizio Guelpa Direzione Studi e Ricerche

Il turismo incoming: situazione attuale e prospettive. Fabrizio Guelpa Direzione Studi e Ricerche Il turismo incoming: situazione attuale e prospettive Fabrizio Guelpa Direzione Studi e Ricerche Milano, 10 febbraio 2016 Turismo incoming in crescita progressiva Arrivi di turisti negli esercizi ricettivi

Dettagli

DOSSIER La soddisfazione dei clienti sui servizi degli stabilimenti balneari

DOSSIER La soddisfazione dei clienti sui servizi degli stabilimenti balneari DOSSIER La soddisfazione dei clienti sui servizi degli stabilimenti balneari Il presente studio intende fornire uno strumento di valutazione sulla soddisfazione dei clienti degli stabilimenti balneari

Dettagli

Viaggi e vacanze in Italia e all estero

Viaggi e vacanze in Italia e all estero 18 febbraio 2009 Viaggi e vacanze in Italia e all estero Anno L Istat presenta le stime preliminari dei principali aggregati relativi alla domanda di turismo in Italia nel. Le informazioni provengono dall

Dettagli

INDAGINE SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI

INDAGINE SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI 2008 INDAGINE SUI COMPORTAMENTI TURISTICI DEGLI ITALIANI L Osservatorio è una iniziativa al servizio di tutti gli operatori pubblici e privati del Sistema Turistico Lago di Como realizzata da: www.co.camcom.it

Dettagli

Andamento della stagione turistica Analisi congiunturale Terzo Report 2008

Andamento della stagione turistica Analisi congiunturale Terzo Report 2008 Allegato 9 Andamento della stagione turistica Analisi congiunturale Terzo Report 2008 Osservatorio Turistico della Regione Puglia 1 Osservatorio Turistico Regione Puglia L osservatorio turistico della

Dettagli

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione GENNAIO 2015. 30 Gennaio 2015

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione GENNAIO 2015. 30 Gennaio 2015 L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione GENNAIO 2015 30 Gennaio 2015 METODOLOGIA e CAMPIONE L indagine che presentiamo è stata eseguita fra il 24 e il 28 gennaio 2015 con metodologia

Dettagli

Turismo Veneto: il lago di Garda. Giovanni Altomare Direttore Federalberghi Garda Veneto Verona, 4 maggio 2012

Turismo Veneto: il lago di Garda. Giovanni Altomare Direttore Federalberghi Garda Veneto Verona, 4 maggio 2012 Turismo Veneto: il lago di Garda Giovanni Altomare Direttore Federalberghi Garda Veneto Verona, 4 maggio 2012 Il turismo in Italia Il turismo in Italia rappresenta il 9,5% del PIL, oltre 130 miliardi di

Dettagli

SCHEDE MERCATO BRASILE

SCHEDE MERCATO BRASILE SCHEDE MERCATO BRASILE Dicembre 2011 in collaborazione con Sommario Quadro d insieme... 1 Il mercato turistico brasiliano... 3 Conclusioni... 11 Nota metodologica... 12 Quadro d insieme Caratteristiche

Dettagli

Il turismo in Veneto nel 2015

Il turismo in Veneto nel 2015 Federico Caner Assessore all'attuazione del programma, rapporti con Consiglio regionale, programmazione fondi UE, turismo, commercio estero Palazzo Balbi Venezia, 18 febbraio 216 I numeri del turismo Veneto

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Settembre 2014 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Marche Termine

Dettagli

Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario. Roma 22 giugno 2012

Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario. Roma 22 giugno 2012 Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario Roma 22 giugno 2012 Arrivi e spesa per viaggi internazionali nel mondo (milioni di viaggiatori

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO ESTATE 2006, IL TURISMO IN ITALIA HA PIU VELOCITA : PIU PRODOTTI PER PIU TURISTI SOPRATTUTTO STRANIERI 3 Rapporto Indagine sulle prenotazioni/presenze nelle

Dettagli

Viaggio di classe I risultati dell Osservatorio sul Turismo Scolastico del Centro Studi TCI A.S. 2009/2010

Viaggio di classe I risultati dell Osservatorio sul Turismo Scolastico del Centro Studi TCI A.S. 2009/2010 Viaggio di classe I risultati dell Osservatorio sul Turismo Scolastico del Centro Studi TCI A.S. 2009/2010 L Osservatorio TCI sul Turismo Scolastico Perché? L idea di costituire un Osservatorio sul Turismo

Dettagli

Osservatorio Turistico

Osservatorio Turistico Osservatorio Turistico Turismo: congiuntura, profilo della domanda, identikit e bisogni delle imprese savonesi Savona, 4 febbraio 2005 ISNART S.c.p.A. Chi è Cosa fa Mercato Istituto Nazionale Ricerche

Dettagli

INDAGINE SUL CICLOTURISMO IN TRENTINO. - estate 2009 -

INDAGINE SUL CICLOTURISMO IN TRENTINO. - estate 2009 - Osservatorio Provinciale per il Turismo Servizio Turismo - Provincia Autonoma Trento www.turismo.provincia.tn.it/osservatorio/ Ufficio Piste ciclopedonali Servizio Conservazione della natura e valorizzazione

Dettagli

Il turismo e l immagine della Brianza

Il turismo e l immagine della Brianza Il turismo e l immagine della Brianza Sistema delle imprese, flussi turistici e percezione del territorio A cura dell Ufficio Studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza Luglio 2011 I numeri del

Dettagli

Indagine web survey sui turisti residenti in Svezia, Rhône- Alpes e Provence-Alpes-Côte d'azur

Indagine web survey sui turisti residenti in Svezia, Rhône- Alpes e Provence-Alpes-Côte d'azur Osservatorio Turistico della Regione Liguria Indagine web survey sui turisti residenti in Svezia, Rhône- Alpes e Provence-Alpes-Côte d'azur Ottobre 2011 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T.

Dettagli

INDAGINE SULLE PRENOTAZIONI/PRESENZE NELLE AREE TURISTICHE E SUI SEGMENTI DI PRODOTTO

INDAGINE SULLE PRENOTAZIONI/PRESENZE NELLE AREE TURISTICHE E SUI SEGMENTI DI PRODOTTO in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO INDAGINE SULLE PRENOTAZIONI/PRESENZE NELLE AREE TURISTICHE E SUI SEGMENTI DI PRODOTTO Maggio 2010 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T.

Dettagli

La domanda tiene, ma la crisi emerge

La domanda tiene, ma la crisi emerge La domanda tiene, ma la crisi emerge Sintesi del II Rapporto sulla Competitività e attrattività del sistema turistico Gardesano Roberta Apa Luciano Pilotti, Alessandra Tedeschi-Toschi Università di Milano

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO in collaborazione con LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Gennaio 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Versione: 1.0 Quadro

Dettagli

Viaggi e vacanze in Italia e all estero

Viaggi e vacanze in Italia e all estero 17 febbraio 2010 Viaggi e vacanze in Italia e all estero Anno L Istat presenta le stime preliminari dei principali aggregati relativi alla domanda di turismo in Italia nel. Le informazioni provengono dall

Dettagli

La Toscana del turismo tra crisi e capacità competitiva Enrico Conti Firenze, 8 luglio 2015

La Toscana del turismo tra crisi e capacità competitiva Enrico Conti Firenze, 8 luglio 2015 Turismo & Toscana La Toscana del turismo tra crisi e capacità competitiva Enrico Conti Firenze, 8 luglio 2015 Il turismo nell economia Toscana Nel 2014 oltre 43,5 milioni di presenze ufficiali (+ 3 milioni

Dettagli

1. Gli italiani in vacanza nel 2012

1. Gli italiani in vacanza nel 2012 1. Gli italiani in vacanza nel 2012 Nel 2012 nonostante l imperversare della crisi economica il 62,8% della popolazione ha trascorso almeno un periodo di vacanza, pari a 31,7 milioni di italiani. Un dato

Dettagli

Settore cultura, turismo, moda, eccellenze

Settore cultura, turismo, moda, eccellenze Settore cultura, turismo, moda, eccellenze Flussi Turistici di Milano e Provincia 2013 in attesa di validazione da parte di ISTAT, i dati sono da ritenersi provvisori e soggetti a modifica Indice 1. Capacità

Dettagli

IL TURISMO IN PUGLIA

IL TURISMO IN PUGLIA OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE PUGLIA IL TURISMO IN PUGLIA Focus sui mercati, sui prodotti e sui target Marzo 2013 A cura di Sommario Premessa... 3 Il turismo in Puglia: ripartire dall eccellenza....

Dettagli

ll marchio di qualità Ospitalità Italiana- Regione Marche

ll marchio di qualità Ospitalità Italiana- Regione Marche ll marchio di qualità Ospitalità Italiana- Regione Marche Ancona, 14 dicembre 2009 Diritti riservati - IS.NA.R.T Il progetto Il progetto Marchio Ospitalità Italiana viene promosso dall Istituto Nazionale

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO in collaborazione con LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Ottobre 2011 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Versione: 1.0 Quadro

Dettagli

FOCUS SUL TURISMO CULTURALE

FOCUS SUL TURISMO CULTURALE OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA FOCUS SUL TURISMO CULTURALE Febbraio 2009 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Liguria Versione: 1.0 Quadro dell opera:

Dettagli

2. E la prima volta che visita questo Museo? 1. Sì 2. No

2. E la prima volta che visita questo Museo? 1. Sì 2. No QUESTIONARIO 1. Motivo della visita 1. Per ragioni di studio 2. Per ragioni connesse al proprio lavoro 3. Per interessi culturali 4. Per curiosità 5. Per accompagnare altre persone Parte 1 VALUTAZIONE

Dettagli

Valorizzazione delle aree naturali protette come chiave di sviluppo turistico dei territori. www.isnart.it 1

Valorizzazione delle aree naturali protette come chiave di sviluppo turistico dei territori. www.isnart.it 1 Valorizzazione delle aree naturali protette come chiave di sviluppo turistico dei territori www.isnart.it 1 Le aree protette in Italia 23 parchi nazionali (oltre 500 comuni) 152 parchi regionali (quasi

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Osservatorio turistico della provincia di Pavia INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Rapporto annuale Settembre 2009 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: CCIAA

Dettagli

Il movimento turistico in provincia di Pistoia. anno 2013

Il movimento turistico in provincia di Pistoia. anno 2013 Il movimento turistico in provincia di Pistoia anno 2013 Francesco Spinetti Lucia Capecchi Provincia di Pistoia Servizio Sviluppo Economico e Statistica Pistoia 20.5.2014 il notiziario sul turismo Il notiziario

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO STRANIERO - IL MERCATO TEDESCO -

INDAGINE SUL TURISMO STRANIERO - IL MERCATO TEDESCO - OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO INDAGINE SUL TURISMO STRANIERO - IL MERCATO TEDESCO - a cura di SOMMARIO 1. LA DOMANDA TEDESCA IN ITALIA...4 1.1 Le modalità di organizzazione della vacanza...5 1.2 Le

Dettagli

I I passeggeri Low Cost dell Aeroporto Internazionale di Pisa A cura di

I I passeggeri Low Cost dell Aeroporto Internazionale di Pisa A cura di I I passeggeri Low Cost dell Aeroporto Internazionale di Pisa A cura di Alessandro Tortelli Direttore Scientifico Centro Studi Turistici di Firenze Via Piemonte 7 50145 Firenze Tel 055 3438733-055 3438726

Dettagli

SCHEDE MERCATO RUSSIA

SCHEDE MERCATO RUSSIA SCHEDE MERCATO RUSSIA Dicembre 2011 in collaborazione con Sommario Quadro d insieme... 1 Il mercato turistico russo... 3 Conclusioni... 18 Nota metodologica... 20 Quadro d insieme Caratteristiche socio-economiche

Dettagli

Viaggi e vacanze in Italia e all estero

Viaggi e vacanze in Italia e all estero 20 febbraio 2008 Viaggi e vacanze in Italia e all estero Anno 2007 L Istat presenta le stime preliminari dei principali aggregati relativi alla domanda di turismo in Italia nel 2007. Le informazioni provengono

Dettagli

Principali risultati e criticità nella raccolta dei dati

Principali risultati e criticità nella raccolta dei dati Euro P.A. Turismo cercasi dati L ANNUARIO del TURISMO e della CULTURA 2009 Principali risultati e criticità nella raccolta dei dati Fabrizio Lucci, Centro Studi Rimini, 2 aprile 2009 INDICE DELL ANNUARIO

Dettagli

2. E la prima volta che visita questo Museo? Si No

2. E la prima volta che visita questo Museo? Si No Estate 2004. Indagine condotta presso il Museo Tridentino di Scienze Naturali e il Museo Diocesano di Trento. DATI CUMULATI. Parte 1 VALUTAZIONE OFFERTA CULTURALE 1. Motivo della visita Per ragioni di

Dettagli

CARTA EUROPEA PER IL TURISMO SOSTENIBILE NELLE AREE PROTETTE Indagine sul profilo e soddisfazione dei visitatori

CARTA EUROPEA PER IL TURISMO SOSTENIBILE NELLE AREE PROTETTE Indagine sul profilo e soddisfazione dei visitatori CARTA EUROPEA PER IL TURISMO SOSTENIBILE NELLE AREE PROTETTE Indagine sul profilo e soddisfazione dei visitatori Gentile Visitatore, attraverso l adesione alla Carta Europea per il Turismo sostenibile

Dettagli

Osservatorio Touring sul turismo scolastico Principali risultati dell a.s. 2012/2013 A cura del Centro Studi TCI

Osservatorio Touring sul turismo scolastico Principali risultati dell a.s. 2012/2013 A cura del Centro Studi TCI Osservatorio Touring sul turismo scolastico Principali risultati dell a.s. 2012/2013 A cura del Centro Studi TCI Perché un Osservatorio sul turismo scolastico? L Osservatorio Touring sul turismo scolastico

Dettagli

VIAGGI E VACANZE IN ITALIA E ALL ESTERO

VIAGGI E VACANZE IN ITALIA E ALL ESTERO 13 febbraio 2013 Anno 2012 VIAGGI E VACANZE IN ITALIA E ALL ESTERO Nel 2012 i viaggi con pernottamento effettuati in Italia e all estero dai residenti sono stati 78 milioni e 703 mila. Rispetto all anno

Dettagli

Destinazione Italia SCENARI DEL TURISMO

Destinazione Italia SCENARI DEL TURISMO Destinazione Italia I viaggi organizzati verso il nostro Paese mostrano segnali positivi di ripresa. Premiata la qualità e la varietà dell offerta. Meglio se certificate testo e foto di Aura Marcelli Cresce

Dettagli

Questionario sulla località turistica

Questionario sulla località turistica Questionario sulla località turistica Gentile Signore/a! Buongiorno e benvenuto/a nella nostra località turistica! Siamo lieti che abbia scelto la nostra località per il Suo soggiorno. Se ha già pernottato

Dettagli