13 Dal TURISMO TRADIZIONALE ad un Sistema TURISTICO LOCALE INTEGRATO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "13 Dal TURISMO TRADIZIONALE ad un Sistema TURISTICO LOCALE INTEGRATO"

Transcript

1 PIT N TITOLO DEL PIT PROVINCIA 13 Dal TURISMO TRADIZIONALE ad un Sistema TURISTICO LOCALE INTEGRATO ME IDEA FORZA Caratteristiche L idea forza del PIT riguarda la creazione di un sistema turistico integrato, policentrico e multiprodotto nel versante ionico della Provincia Regionale di Messina. La creazione di tale sistema turistico dovrà essere implementata attraverso il rafforzamento condiviso e partecipato dell identità territoriale e la valorizzazione delle risorse locali già presenti sul territorio. Obiettivi Recuperare e riqualificare il patrimonio ambientale Recuperare e riqualificare il patrimonio culturale Riqualificare l offerta ricettiva nel settore del turismo tradizionale Potenziare l offerta ricettiva nel settore del turismo culturale, termale, naturalistico ed escursionistico Potenziare le infrastrutture complementari al turismo Promuovere la diversificazione dell attività agricola. Sostenere gli investimenti nel settore delle produzioni agricole locali Promuovere le produzioni agricole di qualità Incentivare la formazione continua delle PMI turistiche, artigiane ed agricole Sostenere lo sviluppo delle imprese esistenti e agevolare la creazione di nuova imprenditorialità Incentivare la formazione superiore ed universitaria nel settore turistico Garantire un miglioramento dei servizi di orientamento informazione inserimento nel mercato del lavoro per la disoccupazione di lunga durata PIT13 Pagina 1

2 DATI PIT Comuni Totale Abitanti MODELLO DI GESTIONE SANTA TERESA DI RIVA, ALI', ALI' TERME, ANTILLO, CASALVECCHIO SICULO, CASTELMOLA, FIUMEDINISI, FORZA D'AGRO', FURCI SICULO, GALLODORO, GIARDINI-NAXOS, ITALA, LETOJANNI, LIMINA, MANDANICI, NIZZA DI SICILIA, PAGLIARA, ROCCALUMERA, SANT'ALESSIO SICULO, SAVOCA, SCALETTA ZANCLEA, TAORMINA Importo N interventi Asse ,00 7 Asse ,00 9 Asse ,00 1 Asse ,00 5 Asse 5 0,00 0 Asse 6 0,00 0 totale generale ,00 22 Il modello di gestione adottato è quello dell' Ufficio Unico. Tale modello è stato adottatto alla luce delle funzioni (principali e complementari) che il soggetto responsabile dovrà svolgere, nonché delle caratteristiche del modello di gestione (semplicità e duttilità organizzativa; basso costo di gestione) PIT13 Pagina 2

3 ELENCO INTERVENTI ASSE 1 Rif.scheda TITOLO INTERVENTO COMUNI DIPARTIMENTO MISURA Sottomisura IMPORTO ESSENZIALITA' 1.1.f Interventi integrati per la protezione dei litorali in erosione nel comune di Alì Terme Dipartimento Territorio ,00 F Alì Terme 1.1.g Interventi integrati per la protezione dei litorali in erosione nel comune di S. Teresa di Riva Dipartimento Territorio ,00 F Santa Teresa di Riva 1.1.h Interventi integrati per la protezione dei litorali in erosione nel comune di Furci Siculo Dipartimento Territorio ,00 F Furci Siculo 1.1.a Studio di fattibilità recupero ambientale e valorizzazione per la fruizione turistica dell intera valle S. Teresa di Riva Dipartimento Territorio ,00 P2 d Agrò 1.1.b Recupero ambientale del torrente Agrò e creazione di corridoi S. Teresa di Riva Dipartimento Territorio ,00 P2 ecologici tra le aree protette 1.1.c Recupero ambientale della valle di itala con miglioramento dell accessibilità alla riserva naturale Itala Dipartimento Territorio ,00 P2 di Montescuderi e delle aree connesse 1.1.e Audit ambientale per il monitoraggio e la gestione del sistema di riferimento S. Teresa di Riva Dipartimento Territorio ,00 P1 totale importo 1.01 totale importo 1.02 totale importo 1.03 totale importo 1.04 totale importo 1.05 totale importo 1.06 totale importo 1.07 totale importo 1.08 totale importo 1.09 totale importo ,00 totale importo ,00 totale importo 1.12 totale importo 1.13 totale importo 1.14 totale importo 1.15 totale importo 1.16 totale importo 1.17 TOTALE ASSE ,00 PIT13 Pagina 3

4 ASSE 2 Rif.scheda TITOLO INTERVENTO COMUNI DIPARTIMENTO MISURA Sottomisura IMPORTO ESSENZIALITA' 1.2.f 1.2.g 1.2.k 1.2.i 1.2.r 1.2.J 1.2.A 1.2.Y 1.2.T Recupero architettonico e funzionale dell antica filanda di Roccalumera Recupero e valorizzazione del centro antico di Mandanici Riqualificazione del borgo medioevale e del Castello Rufo Ruffo di Scaletta Zanclea Restauro del complesso monumentale della chiesa di Santa Maria degli angeli e del borgo antico adiacente ad Alì superiore Creazione di un sistema di parcheggi e di aree di soste a sevizio del turismo a Letojanni. Recupero delle valenze architettoniche tipologiche del borgo antico di Fiumedinisi Recupero e valorizzazione turistico culturale delle aree degradate a contorno del castello normanno di Forza d Agrò Risistemazione dei percorsi di accesso ai beni monumentali a Itala Riqualificazione del sistema di accessibilità pedonale interna al borgo antico di Castelmola Roccalumera Mandanici Scaletta Zanclea Alì 2.01 c ,00 P c ,00 P c ,00 P c ,00 P1 Letojanni Dipartimento Turismo 2.01 f ,00 P2 Comune di Fiumedinisi Comune di Forza d Agrò 2.01 c ,00 P c ,00 P2 Comune di Itala Dipartimento Turismo 2.01 f ,00 P2 Comune di Castelmola 2.01 c ,00 F totale importo ,00 totale importo 2.02 totale importo 2.03 totale importo 2.04 TOTALE ASSE ,00 PIT13 Pagina 4

5 ASSE 3 Rif.scheda TITOLO INTERVENTO COMUNI DIPARTIMENTO MISURA Sottomisura IMPORTO ESSENZIALITA' Orientamento, informazione, Dipartimento inserimento nel mercato del lavoro 3.4 AREA PIT Formazione ,00 F per la riduzione della Professionale disoccupazione di lunga durata. totale importo 3.01 totale importo 3.02 totale importo ,00 totale importo 3.04 totale importo 3.05 totale importo 3.06 totale importo 3.07 totale importo 3.08 totale importo 3.09 totale importo 3.10 totale importo 3.11 totale importo 3.12 totale importo 3.13 totale importo 3.14 totale importo 3.15 TOTALE ASSE ,00 PIT13 Pagina 5

6 ASSE 4 Rif.scheda TITOLO INTERVENTO COMUNI DIPARTIMENTO MISURA Sottomisura IMPORTO ESSENZIALITA' 3.2 Aiuti alla nascita di nuove imprese. AREA PIT Dipartimento Industria 4.03 b ,00 P c 2.3.b Aiuti agli investimenti per la diversificazione dell attività agricola. Potenziamento dell offerta ricettiva e di servizi nel settore del turismo culturale, termale, naturalistico, escursionistico. Progetto Hermes portale per la promozione e commercializzazione dell'offerta turistica della costa jonica. Acquarium museo del mare ed attrattive turistico ricreative a Giardini-Naxos. AREA PIT Dipartimento Interventi Strutturali in Agricoltura ,00 P1 AREA PIT Dipartimento Turismo 4.19 a, b ,00 P1 Taormina Dipartimento Turismo 4.19 b ,00 P1 Giardini Naxos Dipartimento Turismo 4.20 b ,00 P1 totale importo 4.01 totale importo 4.02 totale importo ,00 totale importo 4.04 totale importo 4.05 totale importo 4.06 totale importo 4.07 totale importo 4.08 totale importo 4.09 totale importo 4.10 totale importo 4.11 totale importo 4.12 totale importo 4.13 totale importo 4.14 totale importo ,00 totale importo 4.16 totale importo 4.17 totale importo 4.18 totale importo ,00 totale importo ,00 TOTALE ASSE ,00 PIT13 Pagina 6

7 ASSE 5 Rif.scheda TITOLO INTERVENTO COMUNI DIPARTIMENTO MISURA Sottomisura IMPORTO totale importo 5.01 totale importo 5.02 totale importo 5.03 totale importo 5.04 totale importo 5.05 TOTALE ASSE 5 0,00 ASSE 6 Rif.scheda TITOLO INTERVENTO COMUNI DIPARTIMENTO MISURA Sottomisura IMPORTO totale importo 6.01 totale importo 6.02 totale importo 6.03 totale importo 6.04 totale importo 6.05 totale importo 6.06 totale importo 6.07 totale importo 6.08 TOTALE ASSE 6 0,00 PIT13 Pagina 7

32 VALLE ALCANTARA PIT N TITOLO DEL PIT PROVINCIA IDEA FORZA. Caratteristiche. Obiettivi Recuperare e riqualificare il patrimonio ambientale

32 VALLE ALCANTARA PIT N TITOLO DEL PIT PROVINCIA IDEA FORZA. Caratteristiche. Obiettivi Recuperare e riqualificare il patrimonio ambientale PIT N TITOLO DEL PIT PROVINCIA 32 VALLE ALCANTARA ME IDEA FORZA Caratteristiche L idea forza è incentrata sulla valorizzazione, riqualificazione e fruizione del territorio della valle Alcantara e mira

Dettagli

PROGETTI INTEGRATI TERRITORIALI

PROGETTI INTEGRATI TERRITORIALI PROGETTI INTEGRATI TERRITORIALI CRITERI AGGIUNTIVI BANDI REGIMI D AIUTO VALUTAZIONE PERTINENZA CRITERI PROPOSTI E COERENTI MISURA 49 PIT n Tindari Nebrodi Criterio Punteggio preferenziale per le iniziative

Dettagli

9 ECOMUSEO del MEDITERRANEO SR

9 ECOMUSEO del MEDITERRANEO SR PIT N TITOLO DEL PIT PROVINCIA 9 ECOMUSEO del MEDITERRANEO SR IDEA FORZA Caratteristiche L idea forza che sottende il Progetto Integrato Territoriale Ecomuseo del Mediterraneo si concretizza nel rafforzamento

Dettagli

23 MAGAZZOLO PLATANI SICANI DELL AGRIGENTINO AG

23 MAGAZZOLO PLATANI SICANI DELL AGRIGENTINO AG PIT N TITOLO DEL PIT PROVINCIA 23 MAGAZZOLO PLATANI SICANI DELL AGRIGENTINO AG IDEA FORZA Caratteristiche L idea forza è rappresentata da un progetto di marketing territoriale basato sulla comunicazione

Dettagli

19 ALTO BELICE CORLEONESE PA

19 ALTO BELICE CORLEONESE PA PIT N TITOLO DEL PIT PROVINCIA 19 ALTO BELICE CORLEONESE PA IDEA FORZA Caratteristiche Tra natura e prodotti tipici, un grande parco per il turismo e il tempo libero, indica una possibilità suggestiva.

Dettagli

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2007

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2007 REGIONE AGRARIA N : 1 REGIONE AGRARIA N : 2 MONTAGNE INTERNE NEBRODI NORD-OCCIDENTALI Comuni di: CAPIZZI, CASTEL DI LUCIO, CESARO`, MISTRETTA, SAN TEODORO NEBRODI NORD-OCCIDENTALI Comuni di: ALCARA LI

Dettagli

Pillole del XV Censimento della Popolazione nella città di Messina. Giornata Italiana della Statistica 24 ottobre 2014 Prefettura di Messina

Pillole del XV Censimento della Popolazione nella città di Messina. Giornata Italiana della Statistica 24 ottobre 2014 Prefettura di Messina Pillole del XV Censimento della Popolazione nella città di Messina Giornata Italiana della Statistica 24 ottobre 2014 Prefettura di Messina Fonte dei dati http://dati-censimentopopolazione.istat.it/index.aspx

Dettagli

Visura di evasione. Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di MESSINA. Forma giuridica: SOCIETA' CONSORTILE PER AZIONI

Visura di evasione. Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di MESSINA. Forma giuridica: SOCIETA' CONSORTILE PER AZIONI Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di MESSINA Visura di evasione SOCIETA' PER LA REGOLAMENTAZIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE RIFIUTI MESSINA AREA ME SIGLA: S.R.R. MESSINA AREA METROPOLITANA

Dettagli

Ambito Ambito. Messina Messina. Paesaggio Locale n. 10. Centri e Nuclei Storici. Ambito regionale 9 ricadente nella provincia di Messina

Ambito Ambito. Messina Messina. Paesaggio Locale n. 10. Centri e Nuclei Storici. Ambito regionale 9 ricadente nella provincia di Messina Piano Paesaggistico Ambito Ambito 9 Messina Messina REPUBBLICA ITALIANA Assessorato dei Beni Culturali e dell'identità Siciliana Dipartimento dei Beni Culturali e dell'identità Siciliana Soprintendenza

Dettagli

La distribuzione dei Progetti Integrati Territoriali in Sicilia

La distribuzione dei Progetti Integrati Territoriali in Sicilia La distribuzione dei Progetti Integrati Territoriali in Sicilia Il contesto del Pit Nebrodi 21 comuni più occidentali della provincia di Messina(1.192 kmq, 60.000 abitanti) 1 Il contesto del Pit Nebrodi:

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA

REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ASSESSORATO DEL TURISMO, DELLO SPORT E DELLO SPETTACOLO Dipartimento del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo Servizio 3 - Servizi turistici regionali, Distretti

Dettagli

1. Collegamenti fra i siti d'interesse presenti nel parco e nelle vicinanze

1. Collegamenti fra i siti d'interesse presenti nel parco e nelle vicinanze 1. Collegamenti fra i siti d'interesse presenti nel parco e nelle vicinanze Referente o soggetto esecutore: Enti pubblici, associazioni Turismo, sport e servizi; Innovazione nella gestione delle risorse

Dettagli

MODELLO DI AUTOCERTIFICAZIONE

MODELLO DI AUTOCERTIFICAZIONE MODELLO DI AUTOCERTIFICAZIONE (Art. 47 D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) Il Sottoscritto ing. Oliva Carmelo Francesco Nato a Messina (ME) il 11/02/1968 Residente a Roccalumera (ME), via C, Colombo n.49

Dettagli

Linee di intervento, azioni e stato di attuazione

Linee di intervento, azioni e stato di attuazione Newsletter n.70 Dicembre 2009 Approfondimento_11 FESR PUGLIA 2007-2013 ASSE IV - VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE NATURALI E CULTURALI PER L ATTRATTIVITÀ E LO SVILUPPO Linee di intervento, azioni e stato di

Dettagli

DAL 10 MARZO 2013 LINEA SIRACUSA CATANIA MESSINA VARIAZIONI ORARIO TRENI

DAL 10 MARZO 2013 LINEA SIRACUSA CATANIA MESSINA VARIAZIONI ORARIO TRENI LINEA SIRACUSA CATANIA MESSINA VARIAZIONI ORARIO TRENI Da domenica 10 marzo 2013 i seguenti treni Regionali sulla linea Siracusa Catania Messina, subiranno variazioni d orario: SIRACUSA - CATANIA - MESSINA

Dettagli

La progettazione integrata territoriale. Il PIT di Palermo

La progettazione integrata territoriale. Il PIT di Palermo La progettazione integrata territoriale Il PIT di Palermo 1 LA PROGRAMMAZIONE DEI FONDI STRUTTURALI 2000-2006: LIVELLI E STRUMENTI Livello nazionale: Quadro Comunitario di Sostegno (QCS) (2000) Livello

Dettagli

_il Piano Strategico di Fabriano. 1

_il Piano Strategico di Fabriano. 1 _il Piano Strategico di Fabriano 1 terzo forum pubblico F a b r i a n o 18_novembre_2006 Contenuti _il metodo _la sintesi dei risultati: il quadro sinottico _le 10 Vocazioni _le 10 Linee Strategiche _Azioni,

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome CRINO FRANCESCO Indirizzo Telefono

Dettagli

Turismo rurale e aree a valenza naturalistica: il caso del Parco delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna

Turismo rurale e aree a valenza naturalistica: il caso del Parco delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna AREE RURALI E CONFIGURAZIONI TURISTICHE: DIFFERENZIAZIONE E SENTIERI DI SVILUPPO IN TOSCANA Bagno di Romagna, 8.10.2012 Turismo rurale e aree a valenza naturalistica: il caso del Parco delle Foreste Casentinesi,

Dettagli

Coerenza con il PSR: le Misure, le Azioni.

Coerenza con il PSR: le Misure, le Azioni. Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 Asse 4 Attuazione dell approccio Leader Coerenza con il PSR: le Misure, le Azioni. Macomer 27 febbraio 2009 Misura 311 Diversificazione verso attività non agricole

Dettagli

Re-tour nei Campi Flegrei.

Re-tour nei Campi Flegrei. nei Campi Flegrei. un Itinerario in cantiere IDEA FORZA: 1) Strutturazione di un itinerario di visita architettonico - archeologico - paesistico di valenza internazionale, costituito da alcuni grandi poli

Dettagli

15875 del 15/05/ APS GENITORI INSIEME PER

15875 del 15/05/ APS GENITORI INSIEME PER Ord. PROTOCOLLO PSR Sicilia 2007/20013, Misura 313 Incentivazione di attività turistiche" Azione A Infrastrutture su piccola scala per lo sviluppo degli itinerari rurali Azione B Servizi per la fruizione

Dettagli

7 Bollettino PSR Pag. 1

7 Bollettino PSR Pag. 1 7 Bollettino PSR 2014-2020 Pag. 1 7. Servizi di base e rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali SOTTOMISURA 7.2. INVESTIMENTI FINALIZZATI ALLA CREAZIONE, AL MIGLIORAMENTO E ALL ESPANSIONE DI OGNI TIPO

Dettagli

TAORMINA. open top bus. Comuni interessati: Giardini Naxos Letojanni Taormina Castelmola

TAORMINA. open top bus. Comuni interessati: Giardini Naxos Letojanni Taormina Castelmola TAORMINA Comuni interessati: Giardini Naxos Letojanni Taormina Castelmola dal 01-04 - 2017 al 31-10 2017 (il servizio viene svolto tutti i giorni) RED LINE - Giardini Naxos - Letojanni Taormina BLUE LINE

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA SENATO DELLA REPUBBLICA VI LEGISLATURA (N. 712) DISEGNO DI LEGGE d'iniziativa dei senatori SANTALCO, RUSSO Arcangelo, FERRARI, TIRXOLO, SENESE, ATTAGUILE, ARCUDI, GATTO Eugenio, BARBARO, FOLLIERI, PACINI,

Dettagli

Elezioni Provinciali del giugno Report Consiglieri Provinciali Collegio di TAORMINA (ME)

Elezioni Provinciali del giugno Report Consiglieri Provinciali Collegio di TAORMINA (ME) REGIONE SICILIANA - ASSESSORATO REGIONALE DELLA FAMIGLIA DELLE POLITICHE SOCIALI E DELLE AUTONOMIE LOCALI Elezioni Provinciali del 15-16 giugno 2008 Report Consiglieri Provinciali Collegio di TAORMINA

Dettagli

UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA ; ; Revisione di metà periodo

UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA ; ; Revisione di metà periodo - UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA REGIIONE CALABRIIA Fondii Sttrrutttturrallii 2000 -- 2006 Programma Operativo Regionale NN 11 99 99 99 I TT 11 66 11 PP OO 00 00 66 DD e c i i s i

Dettagli

3. Tendenze del contesto socio-economico (tabelle e grafici)

3. Tendenze del contesto socio-economico (tabelle e grafici) Project Work Tecniche Tecniche di analisi (Analisi di contesto) Tecniche di progettazione territoriale e implementazione di politiche locali Temi di progetto Caso Rigenerazione urbana (centro storico di

Dettagli

PIT 20 - Aspromonte DENOMINAZIONE INTERVENTO

PIT 20 - Aspromonte DENOMINAZIONE INTERVENTO PIT 20 - Aspromonte MISURA FONDO TIPOLOGIA DENOMINAZIONE 3.13.d FSE F Rete dei Servizi. Creazione di lavoro autonomo e nuova imprenditorialità femminile. Incentivi economici alle persone per il lavoro

Dettagli

Turismo e shadow economy

Turismo e shadow economy N.9 1-15 maggio 2017 - Quindicinale online di informazione tecnico-professionale per FEDERALBERGHI Il sommerso nel turismo ha superato il livello di guardia, determinando gravi conseguenze per i consumatori,

Dettagli

!" #$% # &'% ( ) * +, -.' /,.

! #$% # &'% ( ) * +, -.' /,. !" #$% # &'% ( ) *, - ' /, 0 $1"" 2 3 4 / 5 5!6'7 "$ '!$'"8 /$4!!4&, 9 $ 7 $5 -! '8 8 $ 8 #'$ '$ %: 0 " 1 1 6 7 "' "$ $ "" 7* 248 9 "/#; '5"

Dettagli

Gal Terre Astigiane nelle Colline patrimonio dell Umanità Programmazione Leader

Gal Terre Astigiane nelle Colline patrimonio dell Umanità Programmazione Leader Gal Terre Astigiane nelle Colline patrimonio dell Umanità Programmazione Leader 2014-2020 Costigliole d Asti, Calamandrana 23 marzo 2016 I contenuti del PSL 2014-2020 POPOLAZIONE Popolazione ammissibile:

Dettagli

declino delle forme di agricoltura tradizionale valorizzazione delle tipicità produttive e delle produzioni biologicamente controllate

declino delle forme di agricoltura tradizionale valorizzazione delle tipicità produttive e delle produzioni biologicamente controllate Il concetto di sviluppo rurale declino delle forme di agricoltura tradizionale valorizzazione delle tipicità produttive e delle produzioni biologicamente controllate necessità/opportunità di integrare

Dettagli

La Rete Natura 2000 in Sicilia: tra tutela e sviluppo PALERMO, 28 NOVEMBRE 2007

La Rete Natura 2000 in Sicilia: tra tutela e sviluppo PALERMO, 28 NOVEMBRE 2007 La Rete Natura 2000 in Sicilia: tra tutela e sviluppo PALERMO, 28 NOVEMBRE 2007 La Rete Natura 2000 nel nuovo ciclo di programmazione 2007-2013: quali opportunità? Il Programma Operativo FESR dott.ssa

Dettagli

C URRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome RIFATTO TINDARA PAOLA Indirizzo SANTA TERESA DI RIVA (ME) VIA DEL TRAFFICO, N. 5 Telefono 0902984774 cell. servizio 3209245034 E-mail tindarapaola.rifatto@regione.sicilia.it

Dettagli

Parte A) COMUNI E RELATIVI SCARICHI. Vedi Grafico n 1

Parte A) COMUNI E RELATIVI SCARICHI. Vedi Grafico n 1 Riepilogo della situazione dei sistemi depurativi a servizio delle reti fognanti dei 108 Comuni ricadenti nel territorio Città Metropolitana di Messina Parte A) COMUNI E RELATIVI SCARICHI Vedi Grafico

Dettagli

COMUNI E RELATIVI SCARICHI. Vedi Grafico n 1

COMUNI E RELATIVI SCARICHI. Vedi Grafico n 1 Riepilogo della situazione dei sistemi depurativi a servizio delle reti fognanti dei 108 Comuni ricadenti nel territorio della Città Metropolitana di Messina Parte A) COMUNI E RELATIVI SCARICHI Vedi Grafico

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna

Regione Autonoma della Sardegna Repubblica Italiana Unione Europea Regione Autonoma della Sardegna PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE Versione del 10 novembre 2004 N 1999 IT 16 1 PO 010 1 INDICE Indice...1 1 Analisi della situazione di partenza...8

Dettagli

Partenze Departures/Departs/Abfahrten

Partenze Departures/Departs/Abfahrten Partenze Departures/Departs/bfahrten ETOJNNI 12 IU 2016-10 DIC 2016 5.57* TI 12866 MESSIN CENTRE 6.55 S.lessio Siculo 6.03 - S.Teresa di Riva 6.08 - Furci 6.12 - Roccalumera 6.15 - Nizza di Sicilia 6.20

Dettagli

Progettiamo insieme il nuovo PSL MISURA 19 Sviluppo Locale Leader - PSR

Progettiamo insieme il nuovo PSL MISURA 19 Sviluppo Locale Leader - PSR FEASR REGIONE DEL VENETO Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale: l Europa investe nelle zone rurali Progettiamo insieme il nuovo PSL 2014-2020 MISURA 19 Sviluppo Locale Leader - PSR 2014 2020 Sede

Dettagli

1=2+7 2= = =7/ , , , , , , ,20 30,00%

1=2+7 2= = =7/ , , , , , , ,20 30,00% Tabella 1 PSR 2007-2013: Asse 4 'Leader' Misura Descrizione misure Costo Totale Spesa pubblica FEASR Quota Nazionale Altri Fondi % 411 Strategie di sviluppo locale - Competitività 413 Strategie di sviluppo

Dettagli

Prato Domani. la città discute il suo Piano Strutturale. Percorso di condivisione con i cittadini

Prato Domani. la città discute il suo Piano Strutturale. Percorso di condivisione con i cittadini Prato Domani la città discute il suo Piano Strutturale Percorso di condivisione con i cittadini 2 3 4 5 una fotografia della città La dorsale della Calvana e il Monteferrato Sono ambiti di alto valore

Dettagli

CRP - Sardegna FESR , , ,00 l adozione di soluzioni innovative

CRP - Sardegna FESR , , ,00 l adozione di soluzioni innovative PRS: Creare opportunità di lavoro favorendo la competitività delle imprese Allegato alla Delib. G.R. n 18/13 del 11.4. 3.1 Il sistema regionale dello sviluppo tecnologico e dell innovazione 3.1.1 Sostegno

Dettagli

PARTE TERZA - SEZIONE III - VOTI DI PREFERENZA COLLEGIO DI MESSINA CANDIDATI. n. 1 n. 2 n. 3 n. 4 n. 5 n. 6 n. 7 n. 8 n. 9 n. 10 n.

PARTE TERZA - SEZIONE III - VOTI DI PREFERENZA COLLEGIO DI MESSINA CANDIDATI. n. 1 n. 2 n. 3 n. 4 n. 5 n. 6 n. 7 n. 8 n. 9 n. 10 n. LISTA 1 ANNA FINOCCHIARO PRESIDENTE PER LA SICILIA Pizzo Alfonsa Mangione Salvatore Scarcella Ivana Signorino Alessio Picci Daniela Giuseppa Giaimo Rosario Paterniti Francesca Buda Lanza Anna Cicala Imbesi

Dettagli

2. IL PATTO CITTA - CAMPAGNA

2. IL PATTO CITTA - CAMPAGNA 2. IL PATTO CITTA - CAMPAGNA A partire dalle criticità delle urbanizzazioni contemporanee e dai processi di degrado dei paesaggi rurali, il Patto Città-Campagna cerca di elevare la qualità dell abitare

Dettagli

Scritto da Administrator Venerdì 05 Agosto :00 - Ultimo aggiornamento Domenica 08 Dicembre :27

Scritto da Administrator Venerdì 05 Agosto :00 - Ultimo aggiornamento Domenica 08 Dicembre :27 Quando il cittadino non può usufruire delle prestazioni del proprio medico di famiglia (la sera, la notte, i giorni prefestivi e festivi ) l assistenza medica gli viene offerta dai medici di Guardia Medica

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Dall 09/07/2012 ad oggi. Principali mansioni e responsabilità

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Dall 09/07/2012 ad oggi. Principali mansioni e responsabilità CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome / Cognome SANTO CAMPOLO Indirizzo ************************ Telefono Ufficio ************************ Fax Ufficio ************************ E-mail Istituzionale

Dettagli

Scheda PASL Azioni di valorizzazione dei Centri Commerciali Naturali

Scheda PASL Azioni di valorizzazione dei Centri Commerciali Naturali Scheda PASL 1.2.3.1 - Azioni di valorizzazione dei Centri Commerciali Naturali ASSE STRATEGICO DI INTERVENTO DEL PROTOCOLLO D INTESA Asse 1 Sistema delle imprese, dell'innovazione e dei beni culturali;

Dettagli

TERRE DI ECONOMIA INCLUSIVA

TERRE DI ECONOMIA INCLUSIVA Gruppo di Azione Locale VALLI DEL CANAVESE TERRE DI ECONOMIA INCLUSIVA il nuovo Piano di Sviluppo Locale del Gal PSR 2014-2020 Eventi di animazione sul territorio realizzati nell ambito delle «Giornate

Dettagli

LEGENDA SIMBOLI NELLA COLONNA DEI TRENI

LEGENDA SIMBOLI NELLA COLONNA DEI TRENI EGENDA SMBO NEA COONNA DE TREN s Treno Business z Treno Eurostar talia Alta Velocità Q Treno Eurostar talia T Treno Eurostar City ~Servizio eettuato con pullman gran turismo N Treno Pendolino della Società

Dettagli

RAFFORZAMENTO DELLE COMPETENZE STRATEGICHE E MANAGERIALI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI LOCALI IN MATERIA DI PROGETTAZIONE INTEGRATA TERRITORIALE

RAFFORZAMENTO DELLE COMPETENZE STRATEGICHE E MANAGERIALI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI LOCALI IN MATERIA DI PROGETTAZIONE INTEGRATA TERRITORIALE PROGETTO PIT-AGORA RAFFORZAMENTO DELLE COMPETENZE STRATEGICHE E MANAGERIALI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI LOCALI IN MATERIA DI PROGETTAZIONE INTEGRATA TERRITORIALE Forum PA - Roma, 13 maggio 2005 STRUMENTI

Dettagli

PIT 4 - Alto Ionio Cosentino DENOMINAZIONE INTERVENTO

PIT 4 - Alto Ionio Cosentino DENOMINAZIONE INTERVENTO PIT 4 - Alto Ionio Cosentino MISURA FONDO TIPOLOGIA 3.14 FSE F Programma di Formazione "Accoglienza e Qualità dei servizi del Sistema locale di Offerta Turistica dell'alto Jonio Cosentino" 1.338.000,00

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA Ufficio Estensore Estratto Determinazione Dirigenziale Numero atto e data di volontariato Amici della Natura Tarc di Pagliara (ME) per la realizzazione della manifestazione denominata PoesiaArte 2009.

Dettagli

AZIONE Sintesi Piano di Sviluppo Locale Gal GardaValsabbia

AZIONE Sintesi Piano di Sviluppo Locale Gal GardaValsabbia AZIONE 2020 Sintesi Piano di Sviluppo Locale 2014 2020 Gal GardaValsabbia Il Programma di Sviluppo Rurale 2014 2020 di Regione Lombardia è il principale strumento di programmazione e finanziamento degli

Dettagli

PIUSS Pisa2: Pisa x Patrimonio culturale, innovazione, Saperi e Accoglienza Il PIUSS del Comune di Pisa si articola in 14 operazioni:

PIUSS Pisa2: Pisa x Patrimonio culturale, innovazione, Saperi e Accoglienza Il PIUSS del Comune di Pisa si articola in 14 operazioni: Il PIUSS del Comune di Pisa si articola in 14 operazioni: - 2 afferenti alla linea 5.1 a (sviluppo economico) - 3 alla linea 5.1b (turismo e commercio) - 3 alla linea 5.1c (sociale) - 1 alla linea 5.1

Dettagli

Assessorato della Famiglia, delle Politiche Sociali e delle Autonomie Locali Dipartimento delle Autonomie Locali - Servizio 9

Assessorato della Famiglia, delle Politiche Sociali e delle Autonomie Locali Dipartimento delle Autonomie Locali - Servizio 9 STRAORDINARIO - ANNO 2008. Art.76 comma 4, l.r. 2/2002 ELENCO DURATA 1 ME VALDINA 23 VALDINA + 22 COMUNI PER IL LAVORO SOCIO ASSISTENZIALI-RECUPERO TERRITORIALE- RANDAGISMO-FORMAZIONE PERSONALE 2030 27/08/2008

Dettagli

IL PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE DELLA LOMBARDIA MILANO 1 APRILE 2014

IL PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE DELLA LOMBARDIA MILANO 1 APRILE 2014 IL PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2014 2020 DELLA LOMBARDIA MILANO 1 APRILE 2014 LA STRATEGIA E stata costruita in base a: gli orientamenti per le politiche di sviluppo rurale della Commissione gli strumenti

Dettagli

Sezione I Identificazione della misura

Sezione I Identificazione della misura Sezione I Identificazione della misura 1. Misura 1.10 - Sostegno allo sviluppo di micro-imprenditorialità nei parchi regionali e nazionali 2. Fondo strutturale interessato FESR 3. Asse prioritario di riferimento

Dettagli

REGIONE SICILIANA Assessorato Turismo Dipartimento Turismo, Sport e Spettacolo

REGIONE SICILIANA Assessorato Turismo Dipartimento Turismo, Sport e Spettacolo La prima vera legge organica sullo sport approvata dal Governo regionale che ha segnato una effettiva svolta storica ampliando gli orientamenti generali in funzione di una visione moderna dello sport Legge

Dettagli

La coerenza del PSS con la programmazione territoriale

La coerenza del PSS con la programmazione territoriale PROGETTO STRATEGICO SPECIALE (PSS) VALLE DEL FIUME PO Moncalieri, 10 ottobre 2008 La coerenza del PSS con la Mariella Olivier Direzione Programmazione Strategica, Politiche Territoriali ed Edilizia PSS

Dettagli

RETI CICLABILI Un opportunità per la mobilità urbana ed il turismo sostenibile

RETI CICLABILI Un opportunità per la mobilità urbana ed il turismo sostenibile RETI CICLABILI Un opportunità per la mobilità urbana ed il turismo sostenibile IL CICLOTURISMO OPPORTUNITA DI VALORIZZAZIONE DELLE AREE RURALI CALABRESI Roccella Jonica, 15 Novembre 2008 Cooperazione Interterritoriale

Dettagli

INTRODUZIONE PRINCIPALI RISULTATI

INTRODUZIONE PRINCIPALI RISULTATI COMUNE DI MESSINA AREA COORDINAMENTO SVILUPPO ECONOMICO 6 CENSIMENTO GENERALE DELL AGRICOLTURA IN SICILIA A CURA DEL DIPARTIMENTO DI STATISTICA APRILE 2013 Redatto nell ambito dello Stage Formativo dallo

Dettagli

dsb office of landscape design Palidano di Gonzaga Novembre 2015 RESTAURO E VALORIZZAZIONE DEL PARCO STORICO DI VILLA STROZZI

dsb office of landscape design Palidano di Gonzaga Novembre 2015 RESTAURO E VALORIZZAZIONE DEL PARCO STORICO DI VILLA STROZZI Palidano di Gonzaga Novembre 2015 VILLA STROZZI LUOGO DEL CUORE 2013 VILLA STROZZI LUOGO DEL CUORE VILLA STROZZI LUOGO DEL CUORE VILLA STROZZI LUOGO DEL CUORE OBIETTIVI DI PROGETTO Recuperare il parco

Dettagli

Valdaso - Un nuovo modello di governance per un territorio rurale di qualità Tavolo di Ascolto - AMBIENTE

Valdaso - Un nuovo modello di governance per un territorio rurale di qualità Tavolo di Ascolto - AMBIENTE Regione Marche Programma di Sviluppo Rurale 2007/2013 Asse Leader Misura 4.2.1 Progetto di Cooperazione Interterritoriale Valdaso - Un nuovo modello di governance per un territorio rurale di qualità Tavolo

Dettagli

CONTRATTO DI FIUME "Arielli"

CONTRATTO DI FIUME Arielli CONTRATTO DI FIUME "Arielli" Ortona a Mare, Tollo, Canosa Sannita, Crecchio, Arielli, Poggiofiorito e Orsogna (Provincia di Chieti) Primo Programma d'azione Ottobre 2014 Il primo programma d'azione del

Dettagli

Incontro di Partenariato /Bernalda 13.aprile.2017/

Incontro di Partenariato /Bernalda 13.aprile.2017/ Incontro di Partenariato /Bernalda 13.aprile.2017/ Premessa Metodologica START/Strategia Territoriale Accessibile Responsabile Turistica/ per l area territoriale Matera Orientale - Metapontino : è stata

Dettagli

PIANO DI AZIONE LOCALE Il Quadro Logico della Strategia di Sviluppo Locale

PIANO DI AZIONE LOCALE Il Quadro Logico della Strategia di Sviluppo Locale PIANO DI AZIONE LOCALE 2014-2020 Il Quadro Logico della Strategia di Sviluppo Locale TEMATISMO Valorizzazione e gestione delle risorse ambientali e naturali F01 Presidio e tutela delle risorse ambientali

Dettagli

Distretto di TAORMINA

Distretto di TAORMINA = Continuità assistenziale ordinari e/o turistici (Guardie Mediche) - = Punto Territoriale di Emergenza (118) Distretto di TAORMINA Taormina Piazza S. Francesco 0942/625419 335.7662980 Antillo Via Roma,

Dettagli

PIT N. 6 TARANTO CHI CON CHI FA CHE COSA COME DOCUMENTAZIONE

PIT N. 6 TARANTO CHI CON CHI FA CHE COSA COME DOCUMENTAZIONE PIT N. 6 TARANTO CHI CON CHI FA CHE COSA COME DOCUMENTAZIONE SCHEDA DI INTERVENTO PIT 6 Denominazione soggetto Ambito territoriale Anno di inizio attività Soggetto gestore CHI PIT n. 6 Taranto Sviluppo

Dettagli

Il quadro delle scelte strategiche della programmazione operativa

Il quadro delle scelte strategiche della programmazione operativa Il quadro delle scelte strategiche della programmazione operativa 2014-2020 1 La Strategia Europa 2020 COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE EUROPA 2020 Una strategia per una crescita intelligente, sostenibile

Dettagli

Come finanziare la sostenibilità in agricoltura? Fabrizio Adriano Dagostin Responsabile Servizio Agricoltura della Provincia Autonoma di Trento

Come finanziare la sostenibilità in agricoltura? Fabrizio Adriano Dagostin Responsabile Servizio Agricoltura della Provincia Autonoma di Trento COLTIVARE LA SOSTENIBILITÀ I valori della cooperazione e la sostenibilità d impresa SALA DELLA COOPERAZIONE GIOVEDÌ 11 FEBBRAIO 2016 Come finanziare la sostenibilità in agricoltura? Fabrizio Adriano Dagostin

Dettagli

P.S.R REGIONE MOLISE

P.S.R REGIONE MOLISE P.S.R. 2014-2020 REGIONE MOLISE MISURA 19 APPROCCIO LEADER PSL -PIANO di SVILUPPO LOCALE Gal «Molise Rurale» ASSEMBLEA SOCI 03/11/2016 ISERNIA 03 NOVEMBRE 2016 1 SI PARTE DALLA SSL APPROVATA in Regione

Dettagli

Regione: Sicilia. Popolazione straniera residente. Provincia Comune Abitanti

Regione: Sicilia. Popolazione straniera residente. Provincia Comune Abitanti Agrigento Alessandria della Rocca 3.051 56 Agrigento Bivona 3.869 69 Agrigento Burgio 2.740 51 Agrigento Calamonaci 1.363 25 Agrigento Caltabellotta 3.789 106 Agrigento Camastra 2.092 60 Agrigento Castrofilippo

Dettagli

Corona Verde: paesaggio e sviluppo locale

Corona Verde: paesaggio e sviluppo locale Corona Verde: paesaggio e sviluppo locale Jacopo Chiara, Elena Porro Direzione Ambiente, Governo e Tutela del Territorio Settore Progettazione Strategica e Green Economy Torino, 19 aprile 2016 Elementi

Dettagli

MISURA 4.14 SUPPORTO ALLA COMPETITIVITA, ALL INNOVAZIONE DELLE IMPRESE E DEI SISTEMI DI IMPRESE TURISTICHE.

MISURA 4.14 SUPPORTO ALLA COMPETITIVITA, ALL INNOVAZIONE DELLE IMPRESE E DEI SISTEMI DI IMPRESE TURISTICHE. MISURA 4.14 SUPPORTO ALLA COMPETITIVITA, ALL INNOVAZIONE DELLE IMPRESE E DEI SISTEMI DI IMPRESE TURISTICHE. Programma di riferimento: POR Puglia 2000-2006 area obiettivo 1. Ambito di intervento: Sviluppo

Dettagli

PARTE IV TABELLE FINANZIARIE ANNO 2012

PARTE IV TABELLE FINANZIARIE ANNO 2012 PARTE IV TABELLE FINANZIARIE ANNO 2012 TAVOLA SINOTTICA PER ASSI, CATEGORIE DI SPESA, ATTIVITA, AZIONI PROGRAMMATE, CARATTERISTICHE INIZIATIVE,TARGET DI UTENZA E RELATIVI COSTI ASSE I - ADATTABILITÀ Categoria

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE (art. 46 e 47 D.P.R. 445/2000)

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE (art. 46 e 47 D.P.R. 445/2000) DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE (art. 46 e 47 D.P.R. 445/2000) Il sottoscritto SANTORO ANTONINO, nato a Messina il 03/07/1985, residente in CASALVECCHIO SICULO (ME) via Rimiti n.29, C.F. SNT

Dettagli

Banda Larga nelle aree rurali

Banda Larga nelle aree rurali Banda Larga nelle aree rurali 1 Avanzamento lavori Aggiornamento del 30 novembre 2013 2 Banda Larga nelle aree rurali Misura 321/B - Servizi essenziali per l'economia e la popolazione rurale - Sottomisura

Dettagli

BIDDAS Proposta di Valorizzazione dell'edificato Storico della. Sardegna. Unione dei Comuni dell'anglona e della bassa valle del.

BIDDAS Proposta di Valorizzazione dell'edificato Storico della. Sardegna. Unione dei Comuni dell'anglona e della bassa valle del. Unione dei Comuni dell'anglona e della bassa valle del Coghinas Chiaramonti - Erula - Laerru - Martis - Perfugas - S.M. Coghinas - Valledoria - Viddalba BIDDAS 2008 Proposta di Valorizzazione dell'edificato

Dettagli

Programma Operativo Regionale Campania FESR Carlo Neri

Programma Operativo Regionale Campania FESR Carlo Neri Programma Operativo Regionale Campania FESR 2007-2013 Carlo Neri Il Programma Operativo FESR si articola in: 7 Assi di intervento (di cui 5 settoriali, 1 territoriale e 1 di assistenza tecnica) 17 Obiettivi

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA PALERMO - VENERDÌ 26 NOVEMBRE N. 51

REPUBBLICA ITALIANA GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA PALERMO - VENERDÌ 26 NOVEMBRE N. 51 REPUBBLICA ITALIANA GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA PARTE PRIMA SUPPLEMENTO ORDINARIO PALERMO - VENERDÌ 26 NOVEMBRE 2004 - N. 51 SI PUBBLICA DI REGOLA IL VENERDI' DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE:

Dettagli

PSR SICILIA 2014/2020. I giovani, quale futuro

PSR SICILIA 2014/2020. I giovani, quale futuro PSR SICILIA 2014/2020 I giovani, quale futuro Caltagirone 13 febbraio 2016 La dotazione finanziaria del PSR 2014/2020 = 2.212.747.107,44 Le Priorità: promuovere il trasferimento della conoscenza e l innovazione

Dettagli

Reti di cooperazione tra enti per la realizzazione di servizi comuni

Reti di cooperazione tra enti per la realizzazione di servizi comuni N. ENTE AREA PIT TIPOLOGIA DI AZIONE TITOLO INTEVENTO RESPONSABILE PROCEDIMENTO NOTE 1 Consorzio Elaborando 2 3 5 6 7. Basso tirreno 7 7. Basso tirreno 8 9. Sila P.A. Tecnico della progettazione di reti

Dettagli

La programmazione

La programmazione I Fondi Strutturali per Natura 2000 Laura Pettiti Task Force Fondi Strutturali MATT laura.pettiti@tfambiente.it La programmazione 2000-2006 Strumenti di programmazione: Regioni Ob.2 Docup Complementi di

Dettagli

CERTIFICAZIONE AMBIENTALE EMAS NELL APPENNINO BOLOGNESE

CERTIFICAZIONE AMBIENTALE EMAS NELL APPENNINO BOLOGNESE Pianoro 19 dicembre 2006 CERTIFICAZIONE AMBIENTALE EMAS NELL APPENNINO BOLOGNESE Maura Guerrini PROVINCIA DI BOLOGNA Assessorato Agricoltura Sommario 1. Agricoltura e Ambiente 2. Le tappe del progetto

Dettagli

Lista sementi antichi Sicilia 2018

Lista sementi antichi Sicilia 2018 Lista sementi antichi Sicilia 2018 B Broccolo a minestra CasaBianca (me) 20I5 Antico Privato 7g si Friarielli Palermo 2015 Antico Privato 7g si sparacello Palermo 2017 Antico Privato 8g si C Cavolo Vecchio

Dettagli

PROGRAMMA DI SVILUPPO PARCO PROGETTI. del DISTRETTO AGROALIMENTARE DI QUALITA JONICO SALENTINO

PROGRAMMA DI SVILUPPO PARCO PROGETTI. del DISTRETTO AGROALIMENTARE DI QUALITA JONICO SALENTINO DISTRETTO AGROALIMENTARE DI QUALITA JONICO SALENTINO REGIONE PUGLIA PROGRAMMA DI SVILUPPO ai sensi Linee Guida applicative della Legge Regionale 3 agosto 2007 n.23 Pagina 1 di 6 Pagina 2 di 6 DISTRETTO

Dettagli

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE DELLA REGIONE FVG: LE MISURE A FAVORE DELL AGRICOLTURA SOCIALE

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE DELLA REGIONE FVG: LE MISURE A FAVORE DELL AGRICOLTURA SOCIALE PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2014-2020 DELLA REGIONE FVG: LE MISURE A FAVORE DELL AGRICOLTURA SOCIALE Adottato con decisione della Commissione C(2015) 6589 final del 24 settembre 2015 Convegno Lo sviluppo

Dettagli

COERENZA PROGRAMMATICA TERRITORIALE SCHEDA INCENTIVAZIONE DI ATTIVITÀ TURISTICHE Se sotto il profilo dell offerta turistica possiamo

COERENZA PROGRAMMATICA TERRITORIALE SCHEDA INCENTIVAZIONE DI ATTIVITÀ TURISTICHE Se sotto il profilo dell offerta turistica possiamo COERENZA PROGRAMMATICA TERRITORIALE SCHEDA 4.1.3.2 INCENTIVAZIONE DI ATTIVITÀ TURISTICHE Se sotto il profilo dell offerta turistica possiamo affermare che il Montefeltro mostra ormai di aver realizzato

Dettagli

CITTA' DI POMEZIA CITTA' METROPOLITANA DI ROMA CAPITALE SETTORE V LAVORI PUBBLICI E URBANISTICA

CITTA' DI POMEZIA CITTA' METROPOLITANA DI ROMA CAPITALE SETTORE V LAVORI PUBBLICI E URBANISTICA CITTA' DI POMEZIA CITTA' METROPOLITANA DI ROMA CAPITALE SETTORE V LAVORI PUBBLICI E URBANISTICA PROGETTO DEFINITIVO Pomezia MAGGIO 2017 PROGETTO PER LA RIQUALIFICAZIONE E ADEGUAMENTO DELLA VIABILITÀ NELL'AREA

Dettagli

COMUNE DI PETTINEO PROVINCIA DI MESSINA ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI PETTINEO PROVINCIA DI MESSINA ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI PETTINEO PROVINCIA DI MESSINA Ai sensi dell art. 55, comma 5 della legge n. 142/90, recepito dalla L.R. n.48/91, per l impegno relativo alla presente delibera, si attesta la relativa copertura

Dettagli

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di CESSINA

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di CESSINA .Copertina pag. 1 Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di CESSINA Dati di identificazione della richiesta Utente : CME0148 Annotazione : SOCIETÀ' PER LA REGOLAMENTAZIONE Data richiesta

Dettagli

Tema Progettuale Fondi Riferimenti al POR Sicilia

Tema Progettuale Fondi Riferimenti al POR Sicilia PROGRAMMA FINANZIARIO DEGLI INTERVENTI Tema Progettuale Fondi 2007-2013 Riferimenti al POR Sicilia 2007-2013 PARCO DEI BOSCHI EREI CIRCUITO NATURALISTICO DEGLI EREI IPPOVIA DELLA MONTAGNA PARCO DEI LAGHI

Dettagli

SCHEDA DI SINTESI DELLE LINEE STRATEGICHE E DELLA RELATIVA DOTAZIONE FINANZIARIA

SCHEDA DI SINTESI DELLE LINEE STRATEGICHE E DELLA RELATIVA DOTAZIONE FINANZIARIA SCHEDA DI SINTESI DELLE LINEE STRATEGICHE E DELLA RELATIVA DOTAZIONE FINANZIARIA A. Promozione di nuovi prodotti turistici LS 1 : CREAZIONI DELLE DESTINAZIONI E DEI PRODOTTI TURISTICI SOSTENIBILI AZIONI

Dettagli

COMUNE DI GENOVA. ASSE 4 - AZIONE 4.1 Promozione del patrimonio culturale e naturale

COMUNE DI GENOVA. ASSE 4 - AZIONE 4.1 Promozione del patrimonio culturale e naturale COMUNE DI GENOVA ASSE 4 - AZIONE 4.1 Promozione del patrimonio culturale e naturale 1 Obiettivo Migliorare l attrattività del territorio valorizzandone le risorse culturali e naturali, migliorando la funzione

Dettagli

7 PALERMO CAPITALE DELL EURO-MEDITERRANEO PA

7 PALERMO CAPITALE DELL EURO-MEDITERRANEO PA PIT N TITOLO DEL PIT PROVINCIA 7 PALERMO CAPITALE DELL EURO-MEDITERRANEO PA IDEA FORZA Caratteristiche L idea forza del PIT proposto parte dall assunto che il territorio del Comune di Palermo, collocato

Dettagli

Gruppo di Azione Costiera. Nord Sardegna

Gruppo di Azione Costiera. Nord Sardegna Gruppo di Azione Costiera Pesca e Sviluppo sostenibile nel Nord Sardegna Gruppo di Azione Costiera Nord Sardegna Le opportunità di sviluppo locale del PSL Pesca e sviluppo sostenibile nel Nord Sardegna

Dettagli

GRANDE ATTRATTORE REGGIA DI CASERTA

GRANDE ATTRATTORE REGGIA DI CASERTA POR - PROGETTI INTEGRATI ESITO FINALE DELLA VALUTAZIONE DEL PROGETTO INTEGRATO GRANDE ATTRATTORE REGGIA DI CASERTA PROPONENTE: REGIONE CAMPANIA Pagina 1 di 7 CONSIDERATO: - quanto disposto dal cap. 6 del

Dettagli

Misura M07 Servizi di base e rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali (art.20)

Misura M07 Servizi di base e rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali (art.20) Misura M7 Servizi di base e rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali (art.2) Sottomisura 7.6 - Sostegno per studi/investimenti relativi alla manutenzione, al restauro e alla riqualificazione del patrimonio

Dettagli

DOMANDA DI CONTRIBUTO PER PROGETTO UTENTI E CONSUMATORI- PROGRAMMA DI ATTIVITA PER L ANNO 2011 INIZIATIVE DI CUI ALL ART. 8 DELLA LR 44/1992

DOMANDA DI CONTRIBUTO PER PROGETTO UTENTI E CONSUMATORI- PROGRAMMA DI ATTIVITA PER L ANNO 2011 INIZIATIVE DI CUI ALL ART. 8 DELLA LR 44/1992 REGIONE LAZIO - Area Diritti Degli Utenti e Consumnatori Rapporti con il Terzo Settore e Servizio Civile Direzione Regionale Piani e Programmi di Edilizia Residenziale, Terzo Settore, Servizio Civile e

Dettagli