PRESENTAZIONE AGLI ANALISTI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PRESENTAZIONE AGLI ANALISTI"

Transcript

1 PRESENTAZIONE AGLI ANALISTI Milano, 17 Marzo 2010

2 AGENDA 1. Il Gruppo 2. Il mercato 3. Dati economico-finanziari 4. Il titolo Pag. 2

3 RELATORI LUIGI LUZZATI Presidente del CDA di Centrale del Latte di Torino & C. S.p.A. RICCARDO POZZOLI Vice Presidente Esecutivo e Amministratore Delegato di Centrale del Latte di Torino & C. S.p.A. NICOLA CODISPOTI Amministratore Delegato di Centrale del Latte di Torino & C. S.p.A. VITTORIO VAUDAGNOTTI Direttore finanziario di Centrale del Latte di Torino & C. S.p.A. Pag. 3

4 1. IL GRUPPO Pag. 4

5 1. IL GRUPPO MISSION 1) Produrre e commercializzare prodotti di alta qualità nei segmenti del: Latte fresco, a lunga conservazione (UHT) ed ESL (Extended shelf life), IV Gamma (insalata), Yogurt e Probiotico e Smoothie 100% Frutta, Panna fresca e UHT. 2) Sviluppare e rafforzare il proprio ruolo di polo interregionale collocato tra i grandi gruppi di riferimento ed il gran numero di operatori di piccole dimensioni. Pag. 5

6 1. IL GRUPPO LA CAPOGRUPPO GLI AZIONISTI 1 Dal 1950 la Centrale è il latte a Torino. Una quotidiana storia di sviluppo che ha visto crescere l'azienda in due direzioni: da una parte arrivando a coprire in maniera capillare il mercato torinese del latte; dall'altra ampliando le tradizionali aree geografiche di distribuzione. Fonte: Centrale del Latte di Torino & C. S.p.A. 29,6% 51,8% 5,8% 6,9% 5,9% La cura rigorosa della produzione, la coerente diversificazione della gamma dei prodotti, una distribuzione attenta ed efficace sono gli strumenti con cui la Centrale si è guadagnata in questi anni la sua posizione di leadership e di prestigio, risultato di un patrimonio di fiducia e familiarità accumulato in tanti anni di "fresco" rapporto con Torino. Numero azionisti all 11 marzo 2010: Finanziaria Centrale del Latte di Torino Lavia S.S. Altri gruppi familiari B & E Equities S.p.A. Flottante 1 Situazione aggiornata all 11 marzo Pag. 6

7 1. IL GRUPPO LA STORIA Fonte: Centrale del Latte di Torino & C. S.p.A. Nascita della Centrale del Latte di Torino Liberalizzazione del mercato Quotazione al MTA di Milano e introduzione latte fresco in PET Acquisizione di Centrale del Latte di Vicenza Entrata in produzione dello stabilimento di Vicenza Anni Introduzione latte UHT e packaging TETRAPAK Acquisizione di Centro Latte Rapallo Acquisizione del 40% di Frascheri e ammissione al segmento STAR di Borsa Italiana Acquisizione controllo Salads & Fruits Incorporazione Salads & Fruits nella Capogruppo Pag. 7

8 1. IL GRUPPO LA STRUTTURA 1 Fonte: Centrale del Latte di Torino & C. S.p.A. 100% 91,7% 40% 45% GPP GENOVA PASTA E PESTO S.p.A. 1 Situazione aggiornata a marzo Pag. 8

9 1. IL GRUPPO UN POLO INTERREGIONALE Torino Casteggio (PV) Vicenza Bardineto (SV) Rapallo (GE) Pag. 9

10 1. IL GRUPPO NUOVI INCARICHI DAL 1 LUGLIO 2009 Dott. Nicola Codispoti: Amministratore Delegato della Capogruppo con responsabilità dello stabilimento produttivo di Torino e responsabilità della Divisione Salads & Fruits operativamente affidata al Dott. Avanzi. Dott. Alberto Bizzotto: Direttore Generale della Centrale del Latte di Vicenza S.p.A. Nuovo organigramma funzionale di Centrale del Latte di Torino & C. S.p.A. e di Centrale del Latte di Vicenza S.p.A. Pag. 10

11 1. IL GRUPPO UNA GAMMA COMPLETA DI PRODOTTI LATTE FRESCO E A LUNGA CONSERVAZIONE (UHT) YOGURT E DESSERT NOVITA' NOVITA' NOVITA' NOVITA' NOVITA' Pag. 11

12 1. IL GRUPPO ALTRI PRODOTTI FORMAGGI INSALATE IV GAMMA NOVITA' NOVITA' NOVITA' FORMATO FAMIGLIA UOVA PASTA FRESCA E PESTO PANNA NOVITA' NOVITA' NOVITA' Pag. 12

13 1. IL GRUPPO PRINCIPALI NOVITA DEL GRUPPO PER IL 2009/2010 NUOVO FORMATO DA 1,5 LITRI DI LATTE FRESCO TAPPOROSSO E LATTE TIGULLIO LANCIO: 28 ottobre 2009 LANCIO: 11 marzo 2010 Innovazione: prima azienda in Italia a commercializzare il latte fresco in tale formato Posizionamento: premium price. Prezzo/litro in linea con il formato ml Target: famiglie numerose/alto consumanti mercato latte fresco Primi risultati: molto incoraggianti (circa l 8% delle vendite a volume di Centrale del Latte di Torino) Pag. 13

14 1. IL GRUPPO PRINCIPALI NOVITA DEL GRUPPO PER IL 2009/2010 PANNA Obiettivo: diventare un player di riferimento nel canale pasticcerie Prodotto: panna a lunga conservazione da montare prodotta con latte proveniente dai migliori allevamenti piemontesi Principali caratteristiche: lunga tenuta, sapore fresco, consistenza corposa Clienti: principalmente pasticcerie Posizionamento: premium price in linea con la strategia dell azienda Pag. 14

15 1. IL GRUPPO RICAVI 2009 SCOMPOSTI PER: Fonte: Centrale del Latte di Torino & C. S.p.A. Area geografica Prodotto Canale distributivo 3% 19% 8% 21% 3% 46% 6% 46% 56% 7% 37% 30% 19% Piemonte Liguria Veneto Altre regioni Latte fresco Latte UHT Yogurt Prodotti di IV gamma Latte e panna sfusi Altri prodotti confezionati GDO (1) Tradizionale (2) Altri (1) Circa punti vendita serviti giornalmente (2) Circa punti vendita serviti giornalmente Pag. 15

16 2. IL MERCATO Pag. 16

17 2. IL MERCATO DINAMICHE DEL PREZZO DEL LATTE SPOT Fonte: Elaborazione dati CLAL su dati CCIAA di Lodi (www.clal.it) Prezzi minimi e massimi mensili del latte spot 1 ( febbraio 2010) Andamento dei prezzi mensili del latte spot 2 ( febbraio 2010) Prezzi in euro per 100 litri Mese di rilevamento min max min max min max min max Gennaio 34,02 35,05 37,63 39,69 31,99 33,03 31,99 33,56 Febbraio 33,51 34,54 37,12 38,15 30,52 31,56 30,41 34,02 Marzo 33,51 34,54 34,02 37,12 26,81 29,90 Aprile 34,02 34,54 33,51 37,63 24,74 28,35 Maggio 35,07 36,10 36,09 37,63 26,51 29,60 Giugno 37,63 38,66 37,63 43,30 29,38 32,99 Luglio 39,69 41,22 39,14 41,17 28,87 32,99 Agosto 42,67 44,22 39,21 40,24 30,18 33,03 Settembre 48,46 50,52 39,18 41,24 32,99 35,05 Ottobre 49,72 51,52 36,58 38,11 33,52 35,59 Novembre 48,46 49,49 33,51 35,57 35,05 37,12 Dicembre 43,17 44,87 31,43 33,46 32,43 33,97 Prezzi in euro per 100 litri 55,00 50,00 45,00 40,00 35,00 30,00 25,00 Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Sett Ott Nov Dic Latte spot sfuso in cisterna, franco arrivo. Prezzi determinati dalla Commissione che fa riferimento alla Camera di Commercio di Lodi. 2 Media tra prezzo mensile minimo e massimo del latte spot. Pag. 17

18 2. IL MERCATO DINAMICHE DEL PREZZO DEL LATTE CRUDO ALLA STALLA Fonte: Elaborazione CLAL (www.clal.it) Prezzi mensili del latte crudo alla stalla 1 ( febbraio 2010) Andamento del prezzo medio mensile del latte crudo alla stalla 1 ( febbraio 2010) Prezzi in euro per 100 litri Mese di riferimento ,00 Gennaio 32,80 42,00 36,02 (e) 33,16 Febbraio 32,80 42,00 34,87 (e) 33,16 Marzo 32,80 42,00 34,54 (e) Aprile 33,16 38,09 31,66 (e) Maggio 33,16 38,09 31,66 (e) Giugno 33,16 38,09 31,66 (e) Luglio 33,16 39,59 30,43 (e) Agosto 33,16 39,59 30,45 (e) Settembre 35,16 39,59 30,73 (e) Ottobre 38,00 38,59 31,83 (e) Novembre 38,00 38,09 31,93 (e) Dicembre 38,00 38,09 31,78 (e) 2 Prezzi in euro per 100 litri 40,00 37,00 34,00 31,00 28,00 25,00 Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Sett Ott Nov Dic Andamento dei prezzi stipulati nella regione Lombardia. Data la consistenza dei volumi di latte prodotti, i prezzi fissati nella regione Lombardia vengono considerati come punto di riferimento per la contrattazione in altre località. 2 I prezzi da gennaio 2009 a dicembre 2009 sono estimated in quanto frutto di una stima, indicativa di una complessiva tendenza, ricavata da CLAL in base agli accordi di settore e alle notizie più rilevanti di mercato. Pag. 18

19 2. IL MERCATO: latte fresco Quote di mercato a valore dei competitors (2009) TOTALE ITALIA Fonte: IHA Italia Consumi nelle famiglie TOT. PIEMONTE, LIGURIA E VENETO (17,0% DEL TOT. ITALIA) ITALIA Valore del mercato 2009: milioni 26,8% 13,8% 3,8% 26,1% 29,5% Gruppo CLT Parmalat Granarolo Private labels Altri 25,8% 16,2% 13,6% 22,7% 21,9% PIEM-LIG-VEN Valore del mercato 2009: 309 milioni Evoluz. vendite a valore* CLT vs mkt Evoluzione quota di mercato a valore* CLT 7,0% 27,0% 26,0% 4,0% 1,0% -2,0% -5,0% -8,0% ,0% 24,0% 23,0% 22,0% 21,0% 20,0% 24,2% 23,6% 23,7% 22,6% 22,7% 21,4% 21,9% Gruppo CdL Torino Mercato P+L+V * Totale mercato Piemonte, Liguria e Veneto Pag. 19

20 2. IL MERCATO: latte fresco EVOLUZIONE VENDITE PRIVATE LABEL NEL MERCATO DEL LATTE FRESCO Fonte: IHA Italia Consumi nelle famiglie Dati in milioni di Euro, eccetto percentuali e prezzo latte Le vendite di latte fresco delle Private Label sono in forte crescita negli ultimi tre anni. Evoluzione quota di mercato a valore: 3,7% nel 2006, 4,4% nel 2007 e 7,6% nel 2008 e addirittura 13,8% nel EVOLUZIONE MERCATO EVOLUZIONE PREZZO MEDIO DI MERCATO ,9% +72,7% +71,9% ,50 1,30 1,10 0,90 0,70 0,50 1,32 1,35 1,43 0,94 0,99 1,02 1,39 1, Vendite a valore del mercato Vendite a valore delle Private Label Prezzo Medio litro: mercato Latte Fresco al netto delle Private Label Prezzo Medio litro: Private Label LATTE CRUDO In Italia sono presenti macchinette erogatrici di latte crudo in 89 Province. Di queste 407 sono installate nelle regioni di interesse del Gruppo (Piemonte, Liguria e Veneto). (fonte: marzo 2010). Tale tipologia merceologica risulta probabilmente in decremento a seguito anche della recente ordinanza ministeriale (10 dicembre 2008) introdotta dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali. Da stima interna riteniamo che il mercato del latte crudo possa oggi rappresentare circa 9 milioni di litri/anno pari al 4% del totale mercato del latte fresco confezionato venduto nelle regioni di interesse del Gruppo. Pag. 20

21 2. IL MERCATO: latte UHT Quote di mercato a valore dei competitors (2009) TOTALE ITALIA Fonte: IHA Italia Consumi nelle famiglie TOT. PIEMONTE, LIGURIA E VENETO (17,8% DEL TOT. ITALIA) ITALIA Valore del mercato 2009: milioni 34,1% 15,2% 2,3% 19,2% 29,2% Gruppo CLT Parmalat Granarolo Private labels Altri 41,8% 12,9% 15,2% 10,2% 19,8% PIEM-LIG-VEN Valore del mercato 2009: 276 milioni Evoluz. vendite a valore* CLT vs mkt Evoluzione quota di mercato a valore* CLT 12% 9% 6% 3% 0% -3% -6% ,0% 13,0% 12,0% 11,0% 10,0% 9,0% 12,8% 13,0% 13,0% 12,9% 13,0% 12,9% 11,6% Gruppo CdL Torino Mercato P+L+V * Totale mercato Piemonte, Liguria e Veneto Pag. 21

22 Quote di mercato a valore dei competitors (2009) ITALIA Valore del mercato 2009: milioni 2. IL MERCATO: yogurt TOTALE ITALIA 2,9% 3,0% 17,7% 13,9% 1,1% 3,3% 5,4% 7,2% 10,3% 35,2% Gruppo CLT Danone Muller Yomo Parmalat Granarolo Private Label Nestlè Mila Altri Fonte: IHA Italia Consumi nelle famiglie TOT. PIEMONTE, LIGURIA E VENETO (25,7% DEL TOT. ITALIA) 23,3% 14,5% 5,2% 7,4% 4,3% 10,8% 34,5% PIEM-LIG-VEN Valore del mercato 2009: 355 milioni Evoluz. vendite a valore* CLT vs mkt Evoluzione quota di mercato a valore* CLT 5,0% 16,0% 12,0% 8,0% 4,0% 0,0% ,5% 4,0% 3,5% 3,0% 2,5% 2,0% 4,2% 4,3% 4,3% 4,3% 3,9% 4,0% 3,7% Gruppo CdL Torino Mercato P+L+V * Totale mercato Piemonte, Liguria e Veneto Pag. 22

23 2. IL MERCATO PENETRAZIONE DI MERCATO Fonte: Gfk IHA La penetrazione percentuale 1 dei principali prodotti del Gruppo (latte fresco, UHT e yogurt) è stata sostanzialmente stabile tra il 2007 e il 2009, leggermente in aumento per quanto riguarda Latte UHT e Yogurt BRAND AWARENESS Fonte: Astra Demoscopea (ricerca quantitativa - CATI) La notorietà sollecitata è pari alla quasi totalità dei consumatori di latte. 96% LATTE FRESCO 48% 48% 48% LATTE UHT 32% 34% 34% 91% YOGURT 23% 23% 24% 94% 1 Penetrazione percentuale = famiglie acquirenti la marca sul totale trattanti la categoria merceologica (i dati fanno riferimento alla penetrazione in Piemonte, Liguria escluso Frascheri - e Veneto) 2 Brand awareness %: notorietà sollecitata dei marchi del latte delle tre aziende del Gruppo calcolata sugli utilizzatori di latte. Pag. 23

24 2. IL MERCATO LE PRINCIPALI INIZIATIVE DI MARKETING 2009 Fonte: Centrale del Latte di Torino & C. S.p.A. Il Gruppo ha raggiunto un forte posizionamento nel mercato delle regioni in cui è presente anche grazie ad elevati investimenti in marketing e comunicazione. INVESTIMENTI IN MARKETING 3,4 milioni 2008 (3,3% dei ricavi 2008) 2,9 milioni 2009 (2,9% dei ricavi 2009) Pag. 24

25 2. IL MERCATO LE PRINCIPALI INIZIATIVE DI MARKETING 2009 Fonte: Centrale del Latte di Torino & C. S.p.A. Pag. 25

26 2. IL MERCATO CERTIFICAZIONE ISO Sistemi di gestione della sicurezza agroalimentare Fonte: Centrale del Latte di Torino & C. S.p.A. Centrale del Latte di Torino e Centrale del Latte di Vicenza sono le prime aziende in Italia, nel settore del trattamento del latte, ad aver ottenuto la Certificazione ISO Questo tipo certificazione supera il precedente sistema di controllo qualità grazie ad un approccio di tipo preventivo, il cui obiettivo è quello di migliorare la conformità dei propri prodotti in termini di sicurezza alimentare nei confronti dei consumatori, garantendo un controllo efficace dei fattori di rischio. Tale Certificazione rappresenta il riconoscimento per l attenzione che da sempre il Gruppo pone nella scelta degli allevamenti, nelle modalità di trattamento, conservazione e distribuzione dei propri prodotti, nella cura rivolta al cliente. Pag. 26

27 2. IL MERCATO PROGRAMMI & STRATEGIE Fonte: Centrale del Latte di Torino & C. S.p.A. Mantenere la leadership di mercato nei segmenti del core-business. Investimenti Marketing / Commerciale rivolti con particolare attenzione ad attività con ritorno immediato. Latte fresco & UHT: consolidamento volumi di vendita e quote di mercato. In particolare, latte fresco: attività tattiche di prezzo, quando necessarie. Alta digeribilità e Probiotico: sostenere la crescita di tali innovativi e profittevoli segmenti. Yogurt: crescita ed efficienza guidata da eccellenza produttiva nel nuovo stabilimento di Vicenza (polo ricerca, sviluppo e produzione di yogurt per le aziende del Gruppo). Insalate IV Gamma: forte sviluppo mediante linea a marchio proprio e produzione a marchio di terzi. Panna UHT: sviluppo progetto per diventare un player di riferimento anche nel canale pasticceria. Produzioni a Marchio Terzi: ulteriore sviluppo partnership commerciali nel latte fresco, UHT e yogurt da parte di Centrale del Latte di Vicenza. Prosecuzione attività di riduzione costi e avvio progetto di mobilità per stabilimento di Torino. Pag. 27

28 3. DATI ECONOMICO-FINANZIARI Pag. 28

29 3. DATI ECONOMICO-FINANZIARI CONTO ECONOMICO CONSOLIDATO Fonte: Centrale del Latte di Torino & C. S.p.A. Dati in migliaia di Euro IFRS Riclassificati 31-dic-09 % 31-dic-08 % Ricavi delle vendite e delle prestazioni ,1% ,2% Valore della produzione ,0% ,0% Servizi (26.708) (26,9%) (28.538) (26,8%) Consumi di materie prime (47.819) (48,2%) (55.711) (52,4%) Altri costi operativi (965) (1,0%) (951) (0,9%) Svalutazione partecipazioni destinate alla vendita 0 (160) Costi della produzione (75.493) (76,1%) (85.360) (80,2%) Costo del personale (14.174) (14,3%) (14.275) (13,4%) EBITDA ,7% ,3% Ammortamenti e accantonamenti (5.949) (6,0%) (6.027) (5,7%) EBIT ,7% 727 0,7% Proventi e oneri finanziari (1.181) (1,2%) (1.576) (1,5%) Adeguamento valore delle partecipazioni (118) (0,1%) 158 0,1% Risultato ante imposte ,4% (692) (0,7%) Imposte (1.679) (1,7%) (701) (0,7%) Risultato dopo le imposte 671 0,7% (1.393) (1,3%) Utili e perdite di terzi 129 0,1% (172) (0,2%) Risultato di gruppo dopo le imposte 800 0,8% (1.221) (1,1%) Pag. 29

30 3. DATI ECONOMICO-FINANZIARI ANDAMENTO DEL VALORE DELLA PRODUZIONE ( ) Fonte: elaborazioni su dati CLT Dati in milioni di Euro ANDAMENTO EBITDA ed EBIT ( ) Fonte: elaborazioni su dati CLT Dati in milioni di Euro ,9 96,0 97,6 100,7 106,4 99, ,6 10,4 8,9 9,6 5,5 5,1 6,8 6 4,1 3,6 0, EBITDA EBIT Pag. 30

31 3. DATI ECONOMICO-FINANZIARI COMPOSIZIONE PER PRODOTTO DEL FATTURATO 2009 Fonte: elaborazioni su dati CLT Dati in milioni di Euro ,8 18,8 7,2 6,3 3,0 18,2 98,3 Fatturato per prodotto Fatturato totale latte fresco latte UHT yogurt prodoti IV gamma latte e panna altri prodotti sfusi confezionati totale 2009 COMPOSIZIONE PER PRODOTTO DEL FATTURATO 2008 Fonte: elaborazioni su dati CLT Dati in milioni di Euro ,6 20,4 8,2 latte fresco latte UHT yogurt prodoti IV gamma 7,2 3,1 18,1 104,5 latte e altri prodotti totale 2008 panna sfusi confezionati Fatturato per prodotto Fatturato totale 2008 Pag. 31

32 3. DATI ECONOMICO-FINANZIARI EBIT ed EBITDA MARGINS Fonte: elaborazioni su dati CLT Dati in milioni di Euro ,5% 10,0% 5,7% 5,3% 10,6% 6,1% 8,8% 4,5% 6,3% 9,7% 3,7% 12,0% 10,0% 8,0% 6,0% 4,0% Valore Prod. Ebitda Ebit Ebitda/Valore Prod ,7% 2,0% 0,0% Ebit/Valore Prod PFN/EQUITY EBIT/CAPITALE INVESTITO (Ki) Fonte: elaborazioni su dati CLT Dati in milioni di Euro Fonte: elaborazioni su dati CLT Dati in milioni di Euro ,04x 0,06x 0,14x 0,36x 0,73x 0,72x 0,80x 0,60x 0,40x 0,20x 0,00x ,5% 10,2% 10,8% 6,6% 0,9% 4,4% 10,0% 5,0% 0,0% Equity PFN PFN/Equity Ebit Ki Ebit/Ki Pag. 32

33 3. DATI ECONOMICO-FINANZIARI STATO PATRIMONIALE CONSOLIDATO Fonte: Centrale del Latte di Torino & C. S.p.A. Dati in migliaia di Euro IFRS Riclassificati 31-dic-09 % 31-dic-08 % Immobilizzazioni materiali ,7% ,2% Immobilizzazioni immateriali ,6% ,4% Immobilizzazioni finanziarie 73 0,09% 28 0,0% Attività immobilizzate ,4% ,6% Crediti verso clienti ,3% ,2% Magazzino ,9% ,2% Altre attività ,4% ,1% Debiti verso fornitori (20.692) (25,1%) (24.718) (29,8%) Altri debiti (6.433) (7,8%) (6.025) (7,3%) Capitale circolante ,6% ,4% TOTALE IMPIEGHI ,0% ,0% TFR e altri fondi ,8% ,2% Cassa (7.195) (8,7%) (7.663) (9,2%) Debito finanziario netto ,2% ,5% Indebitamento finanziario netto ,5% ,2% Capitale sociale e riserve ,9% ,0% Utile netto (perdita) 800 1,0% (1.221) (1,5%) Totale patrimonio netto ,8% ,5% Capitale e riserve di terzi ,9% ,1% TOTALE FONTI ,0% ,0% Pag. 33

34 4. IL TITOLO Pag. 34

35 4. IL TITOLO ANDAMENTO DEL TITOLO YTD IPO avvenuta in data 03/11/2000 con un prezzo di collocamento pari a 6,80 euro Fonte: elaborazioni su dati Bloomberg Dati in Euro Prezzo del titolo al 08/03/2010 ( 2,7) gen-05 lug-05 gen-06 lug-06 gen-07 lug-07 gen-08 lug-08 gen-09 lug-09 gen-10 ANALISI ANNUALE DEL PREZZO PER AZIONE YTD 8 Fonte: elaborazioni su dati Bloomberg Dati in Euro ,1 4,4 4,6 3,7 4,5 4,9 1,9 2,6 3,9 1,5 2,2 2,9 2,3 2,4 2,7 minimo annuale media annuale massimo annuale Ultimo prezzo al 08/03/2010 Pag. 35

36 4. IL TITOLO ANDAMENTO DEL TITOLO NELL ULTIMO ANNO vs. INDICE S&P/MIB Fonte: elaborazioni su dati Bloomberg 1 Ultimo prezzo al 08/03/2010 Dati in Euro, prezzi su base mar-09 apr-09 mag-09 giu-09 lug-09 ago-09 set-09 ott-09 nov-09 dic-09 gen-10 feb-10 mar-10 1 CLT S&P/MIB ANALISI MENSILE DEL PREZZO PER AZIONE YTD Fonte: elaborazioni su dati Bloomberg, prezzi medi mensili per azione 1 Ultimo prezzo al 08/03/2010 4,00 3,50 3,00 2,50 2,00 1,50 1,00 0,50 0,00 2,62 2,44 2,49 2,61 2,40 1,94 2,09 2,17 2,20 2,35 2,39 2,39 1,86 1,57 feb-09 mar-09 apr-09 mag-09 giu-09 lug-09 ago-09 set-09 ott-09 nov-09 dic-09 gen-10 feb-10 mar-10 1 Pag. 36

37 CONTATTI INDIRIZZI E PERSONE DI RIFERIMENTO LA SOCIETÀ Via Filadelfia, Torino Luigi Luzzati Vittorio Vaudagnotti Presidente Investor Relator Tel Fax LO SPECIALIST Via Gramsci, Torino Andrea Andreis Analista Tel Fax Pag. 37

CENTRALE DEL LATTE DI TORINO & C. S.p.A. PRESENTAZIONE AGLI ANALISTI ISMO Italian Stock Market Opportunities Milano, 17 settembre 2014

CENTRALE DEL LATTE DI TORINO & C. S.p.A. PRESENTAZIONE AGLI ANALISTI ISMO Italian Stock Market Opportunities Milano, 17 settembre 2014 CENTRALE DEL LATTE DI TORINO & C. S.p.A. PRESENTAZIONE AGLI ANALISTI ISMO Italian Stock Market Opportunities Milano, 17 settembre 2014 Milano, 17 settembre 2014 CENTRALE DEL LATTE DI TORINO Agenda 1. Il

Dettagli

DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA CENTRALE DEL LATTE DI TORINO & C. S.P.A. Un polo interregionale specializzato nel fresco Pag.

DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA CENTRALE DEL LATTE DI TORINO & C. S.P.A. Un polo interregionale specializzato nel fresco Pag. DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA CENTRALE DEL LATTE DI TORINO & C. S.P.A. Un polo interregionale specializzato nel fresco Pag. 1 La distribuzione, i prodotti e i marchi Pag. 4 I risultati economico

Dettagli

Un polo interregionale specializzato nel fresco Pag. 2. La distribuzione e i prodotti Pag. 5

Un polo interregionale specializzato nel fresco Pag. 2. La distribuzione e i prodotti Pag. 5 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA STAMPA Un polo interregionale specializzato nel fresco Pag. 2 La distribuzione e i prodotti Pag. 5 Gli stabilimenti produttivi di Vicenza e Casteggio (PV) Pag. 7

Dettagli

Progetto di integrazione fra Centrale del Latte di Firenze, Pistoia e Livorno S.p.A. e Centrale del Latte di Torino & C. S.p.A.

Progetto di integrazione fra Centrale del Latte di Firenze, Pistoia e Livorno S.p.A. e Centrale del Latte di Torino & C. S.p.A. Progetto di integrazione fra Latte di Firenze, Pistoia e Livorno e Latte di Torino & C. CENTRALE DEL LATTE D'ITALIA Conferenza stampa Firenze, 23 febbraio 2015 Febbraio 2015 Latte di Torino & C. Presentazione

Dettagli

Centrale del Latte di Torino & C. RATING: NEUTRAL 19 novembre 2013

Centrale del Latte di Torino & C. RATING: NEUTRAL 19 novembre 2013 REPORT DI AGGIORNAMENTO SUI RISULTATI 3Q 2013 della CENTRALE LATTE TORINO & C. redatto da BIM in qualità di SPECIALIST Prezzo: 1.83 euro (18/11/2013) n. azioni: 10 mln Capitalizzazione: 18.3 mln euro Flottante:

Dettagli

Centrale del Latte di Torino & C. S.p.A. Bilancio 2010

Centrale del Latte di Torino & C. S.p.A. Bilancio 2010 Centrale del Latte di Torino & C. S.p.A. Bilancio 2010 Centrale del Latte di Torino & C. S.p.A. Via Filadelfia 220 10137 Torino Tel. 0113240200 fax 0113240300 E-mail: posta@centralelatte.torino.it www.centralelatte.torino.it

Dettagli

Centrale del Latte di Torino & C. S.p.A. Centrale del Latte di Torino & C. S.p.A. Progetto di Bilancio 2012

Centrale del Latte di Torino & C. S.p.A. Centrale del Latte di Torino & C. S.p.A. Progetto di Bilancio 2012 Centrale del Latte di Torino & C. S.p.A. Progetto di Bilancio 2012 1 INDICE Pagina 2 - Cariche sociali e Organi di controllo Pagina 3 Presentazione della società e del Gruppo Pagina 4 Composizione azionaria

Dettagli

Corso di Business Planning e Start Up Imprese Multimediali

Corso di Business Planning e Start Up Imprese Multimediali Corso di Business Planning e Start Up Imprese Multimediali A.A. 2013-2014 Prof. Attilio Bruni Corso di Laurea in Comunicazione d Impresa, Marketing e Nuovi Media Il modello finanziario e il bilancio previsionale

Dettagli

Fidia S.p.A.: il CdA approva il Progetto di Bilancio d Esercizio ed il Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2014

Fidia S.p.A.: il CdA approva il Progetto di Bilancio d Esercizio ed il Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2014 Comunicato stampa Fidia S.p.A.: il CdA approva il Progetto di Bilancio d Esercizio ed il Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2014 In considerazione dei positivi risultati economico finanziari il CdA propone

Dettagli

Poligrafica S. Faustino S.p.A.: approvato il progetto di bilancio 2012

Poligrafica S. Faustino S.p.A.: approvato il progetto di bilancio 2012 Poligrafica S. Faustino S.p.A.: approvato il progetto di bilancio 2012 Vendite pari a Euro 40,7 milioni (Euro 41,4 milioni al 31 dicembre 2011) EBITDA negativo per Euro 0,66 milioni (negativo per Euro

Dettagli

Centrale del Latte di Torino & C. RATING: BUY

Centrale del Latte di Torino & C. RATING: BUY REPORT DI AGGIORNAMENTO SUI RISULTATI 2012 della CENTRALE LATTE TORINO & C. redatto da BIM in qualità di SPECIALIST RATING: BUY FORTE GENERAZIONE DI CASSA IN UN OSTICO CONTESTO 5 aprile 2012 Prezzo: 1.58

Dettagli

Ricavi consolidati 2015 pari a 268,8 milioni di Euro, rispetto ai 251,5 milioni di Euro dell esercizio 2014 (+7% a cambi correnti)

Ricavi consolidati 2015 pari a 268,8 milioni di Euro, rispetto ai 251,5 milioni di Euro dell esercizio 2014 (+7% a cambi correnti) COMUNICATO STAMPA AEFFE: Approvati I Risultati Dell 2015 San Giovanni in Marignano, 10 Marzo 2016 Il Consiglio di Amministrazione di Aeffe Spa - società del lusso, quotata al segmento STAR di Borsa Italiana,

Dettagli

Indici Basilea 2 + Business Plan Società di persone e Autonomi

Indici Basilea 2 + Business Plan Società di persone e Autonomi Indici Basilea 2 + Business Plan Società di persone e Autonomi La procedura è quasi tutta automatizzata restando a carico dell'utente le seguenti, limitate, attività: 1. Inserimento degli ultimi 2 Bilanci

Dettagli

Fidia SpA approva i risultati del primo trimestre 2005

Fidia SpA approva i risultati del primo trimestre 2005 comunicato stampa Fidia SpA approva i risultati del primo trimestre 2005 Torino, 12 maggio 2005 Il Consiglio di Amministrazione di Fidia SpA, Gruppo leader nella tecnologia del controllo numerico e dei

Dettagli

Budget e Cash Flow per Professionisti e Ditte individuali

Budget e Cash Flow per Professionisti e Ditte individuali Budget e Cash Flow per Professionisti e Ditte individuali E' un Software ideato e realizzato per poter essere facilmente utilizzato dalle Piccole e Medie Imprese che non possono contare su una struttura

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Perdite pregresse

COMUNICATO STAMPA. Perdite pregresse COMUNICATO STAMPA ***** Consiglio di Amministrazione del 19 marzo 2013 approvato il Progetto di Bilancio al 31 dicembre 2012 e la Relazione sul Governo Societario; approvate la Relazione sulla Remunerazione

Dettagli

Business Plan 3 anni Società di persone, Professioniti e Autonomi

Business Plan 3 anni Società di persone, Professioniti e Autonomi Business Plan 3 anni Società di persone, Professioniti e Autonomi Le attività da svolgere per la realizzazione del Business Plan da parte del sono le seguenti: 1. Inserimento del resoconto dell'anno 2.

Dettagli

* * * Questo comunicato stampa è disponibile anche sul sito internet della Società www.sesa.it

* * * Questo comunicato stampa è disponibile anche sul sito internet della Società www.sesa.it COMUNICATO STAMPA APPROVAZIONE DEL RESOCONTO INTERMEDIO CONSOLIDATO DI GESTIONE PER IL PERIODO DI 9 MESI AL 31 GENNAIO 2014 Il Consiglio di Amministrazione di Sesa S.p.A. riunitosi in data odierna ha approvato

Dettagli

Comunicato stampa Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015

Comunicato stampa Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015 Comunicato stampa Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015 Nel primo semestre 2015 il Gruppo Cairo Communication ha continuato a conseguire risultati positivi nei suoi settori tradizionali (editoria

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 20056-30-2015

Informazione Regolamentata n. 20056-30-2015 Informazione Regolamentata n. 20056-30-2015 Data/Ora Ricezione 23 Settembre 2015 17:54:31 AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale Societa' : GO internet S.p.A. Identificativo Informazione Regolamentata

Dettagli

Milano, 19 novembre 2015

Milano, 19 novembre 2015 Milano, 19 novembre 2015 1 INVESTMENT OPPORTUNITY Clabo è uno dei primari operatori nel settore delle vetrine espositive professionali per gelateria, pasticceria, bar, caffetteria e hotel. Clabo è diventata

Dettagli

PRESENTAZIONE ALLA COMUNITA FINANZIARIA. Risultati al 31/12/2003. Castelvetro di Modena, 9 febbraio 2004

PRESENTAZIONE ALLA COMUNITA FINANZIARIA. Risultati al 31/12/2003. Castelvetro di Modena, 9 febbraio 2004 PRESENTAZIONE ALLA COMUNITA FINANZIARIA Risultati al 31/12/2003 Castelvetro di Modena, 9 febbraio 2004 1 Risultati economici consolidati RICAVI TOTALI 1.388,7 CAGR RICAVI 8,8 % 1.364,9 1.589,3 1.786,2

Dettagli

Gruppo Mondadori Risultati 1Q15

Gruppo Mondadori Risultati 1Q15 Gruppo Mondadori Risultati 1Q15 Investor Presentation Conference call 12 Maggio 2015 Agenda Highlights 1Q15 Risultati 1Q15 Focus sulle Aree di Business Outlook FY 2015 2 Highlights 1Q15 ( m) RICAVI 2015

Dettagli

Firenze 20-21-27 aprile 2011

Firenze 20-21-27 aprile 2011 Il controllo di gestione per le IMPRESE ALBERGHIERE Terza giornata Dalla pianificazione al Controllo La gestione finanziaria Firenze 20-21-27 aprile 2011 GLI OBIETTIVI DELL INCONTRO 1. Definire il Concetto

Dettagli

ANALISI ANDAMENTO ECONOMICO

ANALISI ANDAMENTO ECONOMICO ANALISI ANDAMENTO ECONOMICO per passare all analisi del fabbisogno e della copertura finanziaria occorre terminare l analisi economica. i ricavi sono stati previsti nel dossier mercato alcuni costi sono

Dettagli

BIOERA: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2007 RICAVI TOTALI CONSOLIDATI +55,6% ED EBIT

BIOERA: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2007 RICAVI TOTALI CONSOLIDATI +55,6% ED EBIT COMUNICATO STAMPA BIOERA S.p.A. Cavriago, 28 settembre 2007 BIOERA: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2007 RICAVI TOTALI CONSOLIDATI +55,6% ED EBIT +17,2% Ricavi totali consolidati:

Dettagli

IGD SIIQ SPA: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2015.

IGD SIIQ SPA: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2015. COMUNICATO STAMPA IGD SIIQ SPA: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2015. Principali risultati dei primi novi mesi del 2015: Utile Netto del Gruppo:

Dettagli

Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2013

Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2013 Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2013 Approvati dal Consiglio i risultati 2013: Il bilancio consolidato 2013 conferma i risultati già riportati nel resoconto intermedio di gestione

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 1039-13-2015

Informazione Regolamentata n. 1039-13-2015 Informazione Regolamentata n. 1039-13-2015 Data/Ora Ricezione 28 Agosto 2015 14:19:15 MTA Societa' : ENERVIT Identificativo Informazione Regolamentata : 62597 Nome utilizzatore : ENERVITN03 - Raciti Tipologia

Dettagli

Obblighi informativi verso il pubblico previsti dalla delibera Consob n. 11971 del 14.05.1999 e successive modifiche www.gewiss.

Obblighi informativi verso il pubblico previsti dalla delibera Consob n. 11971 del 14.05.1999 e successive modifiche www.gewiss. COMUNICATO STAMPA del 09 maggio 2007 - Cenate Sotto (BG) Obblighi informativi verso il pubblico previsti dalla delibera Consob n. 11971 del 14.05.1999 e successive modifiche www.gewiss.com L Assemblea

Dettagli

BANZAI: IL CDA APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2015

BANZAI: IL CDA APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2015 BANZAI: IL CDA APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2015 Ricavi 1H15 in crescita del +23% (Euro 99,7 milioni vs Euro 81,2 milioni nel 1H14), rispetto al +13% 1 registrato nell 1H14 vs 1H13 o +25% i Ricavi

Dettagli

COMUNICATO STAMPA BIOERA: IL COLLEGIO DEI LIQUIDATORI APPROVA I RISULTATI RELATIVI AL PRIMO SEMESTRE 2010, RICAVI TOTALI PER EURO 40,1 MILIONI

COMUNICATO STAMPA BIOERA: IL COLLEGIO DEI LIQUIDATORI APPROVA I RISULTATI RELATIVI AL PRIMO SEMESTRE 2010, RICAVI TOTALI PER EURO 40,1 MILIONI COMUNICATO STAMPA BIOERA S.p.A. in liquidazione Cavriago, 27 agosto 2010 BIOERA: IL COLLEGIO DEI LIQUIDATORI APPROVA I RISULTATI RELATIVI AL PRIMO SEMESTRE 2010, RICAVI TOTALI PER EURO 40,1 MILIONI Ricavi

Dettagli

SEZIONE A - INFORMAZIONI SULL INVESTIMENTO

SEZIONE A - INFORMAZIONI SULL INVESTIMENTO ALLEGATO 5 - Pag. 1 di 9 Per le imprese di nuova costituzione (ovvero quelle costituite o che hanno avviato la propria attività non oltre tre anni prima della richiesta di ammissione al Fondo di Garanzia

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Nova Re: il CdA approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2009

COMUNICATO STAMPA. Nova Re: il CdA approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2009 COMUNICATO STAMPA Nova Re: il CdA approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2009 Milano, 6 agosto 2009 Il Consiglio di Amministrazione di Nova Re S.p.A., riunitosi in data odierna, ha approvato

Dettagli

Comunicato Stampa. Il Consiglio di Amministrazione di Ambromobiliare S.p.A. approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno 2015

Comunicato Stampa. Il Consiglio di Amministrazione di Ambromobiliare S.p.A. approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno 2015 Comunicato Stampa Il Consiglio di Amministrazione di Ambromobiliare S.p.A. approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno 2015 Ricavi netti 3.875 migliaia ( 3.164 migliaia al 30 giugno 2014)

Dettagli

Enervit: crescono gli utili e i ricavi

Enervit: crescono gli utili e i ricavi COMUNICATO STAMPA Enervit: crescono gli utili e i ricavi Il Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A. ha approvato la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2014 Principali risultati consolidati

Dettagli

8.624.333 (+12,3%) i passeggeri transitati nel sistema aeroportuale di Venezia e Treviso.

8.624.333 (+12,3%) i passeggeri transitati nel sistema aeroportuale di Venezia e Treviso. COMUNICATO STAMPA SAVE AEROPORTO DI VENEZIA: Il C.d.A. approva il Progetto di Bilancio dell esercizio 2007 Risultati in crescita e dividendi raddoppiati Fatturato consolidato in crescita del 40,8% a 310,8

Dettagli

MC-link: Andamento di business 1 Q 2013 Dati di provenienza gestionale, pertanto non soggetti a revisione contabile

MC-link: Andamento di business 1 Q 2013 Dati di provenienza gestionale, pertanto non soggetti a revisione contabile MC-link: Andamento di business 1 Q 2013 Dati di provenienza gestionale, pertanto non soggetti a revisione contabile 1 gen-10 feb-10 mar-10 apr-10 mag-10 giu-10 lug-10 ago-10 set-10 ott-10 nov-10 dic-10

Dettagli

B.E.E. Team: il CDA approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2012

B.E.E. Team: il CDA approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2012 B.E.E. Team: il CDA approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2012 Valore della Produzione pari a Euro 39,69 milioni (Euro 44,52 milioni nel 1H 2011) EBITDA pari a Euro 4,34 milioni (Euro

Dettagli

COMUNICATO STAMPA SOCIETA ACQUE POTABILI S.P.A.: il Consiglio d Amministrazione ha approvato il bilancio dell esercizio 2009.

COMUNICATO STAMPA SOCIETA ACQUE POTABILI S.P.A.: il Consiglio d Amministrazione ha approvato il bilancio dell esercizio 2009. COMUNICATO STAMPA SOCIETA ACQUE POTABILI S.P.A.: il Consiglio d Amministrazione ha approvato il bilancio dell esercizio 2009. Ricavi a 56,1 milioni di Euro (+3,8% vs 54 mln di Euro al 31/12/2008), EBITDA

Dettagli

Salvatore Ferragamo S.p.A.

Salvatore Ferragamo S.p.A. COMUNICATO STAMPA Salvatore Ferragamo S.p.A. Il Consiglio di Amministrazione approva il Resoconto Intermedio Consolidato di Gestione al 30 settembre 2014 Continua la crescita del Gruppo Salvatore Ferragamo:

Dettagli

- Salumificio - Business plan

- Salumificio - Business plan - Salumificio - Business plan (tabelle) 1 INDICE 1. Pianificazione economico-finanziaria 2009-2012... 3 a. Conto economico... 3 Ricavi... 3 Costi... 4 b. Stato Patrimoniale... 6 c. Analisi finanziaria...

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.: Approvato il Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2011

COMUNICATO STAMPA. Il Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.: Approvato il Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2011 COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.: Approvato il Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2011 Principali risultati consolidati del primo trimestre 2011: Ricavi: pari

Dettagli

Comunicato stampa SEMESTRE RECORD PER INTERPUMP GROUP: RICAVI NETTI +35% A 434 MILIARDI L UTILE OPERATIVO CONSOLIDATO CRESCE DEL 29% A 78,1 MILIARDI

Comunicato stampa SEMESTRE RECORD PER INTERPUMP GROUP: RICAVI NETTI +35% A 434 MILIARDI L UTILE OPERATIVO CONSOLIDATO CRESCE DEL 29% A 78,1 MILIARDI Comunicato stampa SEMESTRE RECORD PER INTERPUMP GROUP: RICAVI NETTI +35% A 434 MILIARDI L UTILE OPERATIVO CONSOLIDATO CRESCE DEL 29% A 78,1 MILIARDI FORTE CRESCITA DEL CASH FLOW OPERATIVO (+87%) A 74,3

Dettagli

Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2014

Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 Approvati dal Consiglio i risultati 2014: il bilancio consolidato 2014 conferma sostanzialmente i risultati già riportati nel resoconto intermedio

Dettagli

Comunicato Stampa. Nel trimestre EBITDA positivo a 10,4 mln di euro e posizione finanziaria migliorata di 12,6 mln di euro

Comunicato Stampa. Nel trimestre EBITDA positivo a 10,4 mln di euro e posizione finanziaria migliorata di 12,6 mln di euro Comunicato Stampa Il CdA di approva i dati relativi al terzo trimestre dell esercizio 2004-05 e propone l autorizzazione al buy-back di azioni proprie Nel trimestre EBITDA positivo a 10,4 mln di euro e

Dettagli

RELAZIONE TRIMESTRALE II TRIMESTRE 2005

RELAZIONE TRIMESTRALE II TRIMESTRE 2005 RELAZIONE TRIMESTRALE II TRIMESTRE 2005 Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 29 luglio 2005 Poligrafica San Faustino S.p.A. 25030 CASTREZZATO (BS) ITALY - V. Valenca 15 Tel. (030) 70.49.1 - (10

Dettagli

La quotazione sul MAC 15 Novembre 2007

La quotazione sul MAC 15 Novembre 2007 La quotazione sul MAC 15 Novembre 2007 Index La Tessitura Pontelambro 3 Dati finanziari 6 Strategia 9 La scelta del Mac 10 Offerta globale Struttura dell operazione 13 Il risultato 14 L esperienza sul

Dettagli

Primi sui Motori: il CDA approva il bilancio 2013 e il Piano Industriale 2014-2016

Primi sui Motori: il CDA approva il bilancio 2013 e il Piano Industriale 2014-2016 Primi sui Motori: il CDA approva il bilancio 2013 e il Piano Industriale 2014-2016 Valore della produzione di Primi sui Motori SpA 2013 pari a Euro 11,5 milioni, +9,4% rispetto al 2012 (Euro 10,5 milioni)

Dettagli

Bologna, 23 aprile 2014 L assemblea ordinaria degli Azionisti di Valsoia S.p.A. tenutasi in data odierna, ha:

Bologna, 23 aprile 2014 L assemblea ordinaria degli Azionisti di Valsoia S.p.A. tenutasi in data odierna, ha: COMUNICATO STAMPA Valsoia S.p.A.: delibere dell Assemblea degli Azionisti Bologna, 23 aprile 2014 L assemblea ordinaria degli Azionisti di Valsoia S.p.A. tenutasi in data odierna, ha: 1) approvato la Relazione

Dettagli

UBM SMALL CAPS CONFERENCE. Soluzioni sistemistiche innovative nel settore delle macchine automatiche INDUSTRIA MACCHINE AUTOMATICHE

UBM SMALL CAPS CONFERENCE. Soluzioni sistemistiche innovative nel settore delle macchine automatiche INDUSTRIA MACCHINE AUTOMATICHE UBM SMALL CAPS CONFERENCE 1 Soluzioni sistemistiche innovative nel settore delle macchine automatiche Milano, 22 novembre 2006 Scenario 2006 Il settore Tè 2 I ricavi del settore Tè nel periodo gennaio-settembre

Dettagli

El.En. Spa: il CdA approva la relazione semestrale 2012

El.En. Spa: il CdA approva la relazione semestrale 2012 IRAG02 AVVI02 comunicato stampa El.En. Spa: il CdA approva la relazione semestrale 2012 FATTURATO E REDDITIVITA IN NOTEVOLE MIGLIORAMENTO NONOSTANTE LA CONGIUNTURA ECONOMICA AVVERSA GRAZIE ALLA FORTE INNOVAZIONE

Dettagli

COMUNICATO STAMPA SAVE AEROPORTO DI VENEZIA: Il C.d.A. approva il Progetto di Bilancio dell esercizio 2006 con risultati economici in forte crescita.

COMUNICATO STAMPA SAVE AEROPORTO DI VENEZIA: Il C.d.A. approva il Progetto di Bilancio dell esercizio 2006 con risultati economici in forte crescita. COMUNICATO STAMPA SAVE AEROPORTO DI VENEZIA: Il C.d.A. approva il Progetto di Bilancio dell esercizio 2006 con risultati economici in forte crescita. Fatturato consolidato in crescita del 35,6% a 225,2

Dettagli

Procediamo nel nostro percorso VERSO IL 2018. Isagro SpA Star Conference. Milano, 24 marzo 2015

Procediamo nel nostro percorso VERSO IL 2018. Isagro SpA Star Conference. Milano, 24 marzo 2015 Procediamo nel nostro percorso VERSO IL 2018 Isagro SpA Star Conference Milano, 24 marzo 2015 Verso il 2018 Agenda 1 GLI AGROFARMACI E ISAGRO 2 2014: UN ANNO DI PROFONDI CAMBIAMENTI 3 RISULTATI AL 31 DICEMBRE

Dettagli

A u m e n t o d i c a p i t a l e. M i l a n o, 2 7 M a g g i o 2 0 0 4

A u m e n t o d i c a p i t a l e. M i l a n o, 2 7 M a g g i o 2 0 0 4 A u m e n t o d i c a p i t a l e M i l a n o, 2 7 M a g g i o 2 0 0 4 Contenuti La struttura e l attività del Gruppo BasicNet Il Business System L acquisizione del marchio K-Way e della licenza del marchio

Dettagli

Approvati i progetti di bilancio d esercizio e consolidato al 31 dicembre 2014. Avviata azione di responsabilità

Approvati i progetti di bilancio d esercizio e consolidato al 31 dicembre 2014. Avviata azione di responsabilità COMUNICATO STAMPA BIOERA S.p.A. Approvati i progetti di bilancio d esercizio e consolidato al 31 dicembre 2014 Avviata azione di responsabilità Principali risultati consolidati del Gruppo Bioera al 31

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Esaminata e approvata dal Consiglio di Amministrazione la relazione finanziaria annuale al 31 dicembre 2011

COMUNICATO STAMPA. Esaminata e approvata dal Consiglio di Amministrazione la relazione finanziaria annuale al 31 dicembre 2011 COMUNICATO STAMPA Nel presente comunicato sono utilizzati alcuni indicatori alternativi di performance non previsti dai principi contabili IFRS (EBITDA, EBIT, Indebitamento Finanziario Netto) il cui significato

Dettagli

Comunicato Stampa. Il Consiglio di Amministrazione di Ambromobiliare S.p.A. approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno 2013

Comunicato Stampa. Il Consiglio di Amministrazione di Ambromobiliare S.p.A. approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno 2013 Comunicato Stampa Il Consiglio di Amministrazione di Ambromobiliare S.p.A. approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno 2013 Ricavi netti 1.799 migliaia ( 1.641 migliaia al 30 giugno 2012)

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di GEWISS SPA approva la relazione finanziaria semestrale 2008

Il Consiglio di Amministrazione di GEWISS SPA approva la relazione finanziaria semestrale 2008 COMUNICATO STAMPA del 27 agosto 2008 - Cenate Sotto (BG) OBBLIGHI INFORMATIVI VERSO IL PUBBLICO PREVISTI DALLA DELIBERA CONSOB N. 11971 DEL 14.05.1999 E SUCCESSIVE MODIFICHE www.gewiss.com Il Consiglio

Dettagli

CE DIGITAL TRUST (1) 2013 2014 Δ Δ% Valore della produzione 32.4 41.6 9.2 28.40% EBITDA 6.5 8.7 2.2 33.85%

CE DIGITAL TRUST (1) 2013 2014 Δ Δ% Valore della produzione 32.4 41.6 9.2 28.40% EBITDA 6.5 8.7 2.2 33.85% COMUNICATO STAMPA Tecnoinvestimenti S.p.A.: il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di Bilancio di Esercizio e di Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2014. I risultati confermano un significativo

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.:

COMUNICATO STAMPA. Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.: COMUNICATO STAMPA Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.: - Approvato il Progetto di Bilancio d esercizio e il Bilancio consolidato al 31 dicembre 2012 Principali Risultati del Gruppo Enervit al

Dettagli

COMUNICATO STAMPA RICAVI IN CRESCITA (+15%) NEL PRIMO SEMESTRE RISULTATO OPERATIVO ED EBITDA IN AUMENTO SOLIDA POSIZIONE FINANZIARIA

COMUNICATO STAMPA RICAVI IN CRESCITA (+15%) NEL PRIMO SEMESTRE RISULTATO OPERATIVO ED EBITDA IN AUMENTO SOLIDA POSIZIONE FINANZIARIA COMUNICATO STAMPA GRUPPO RATTI IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI RATTI S.P.A. HA APPROVATO LA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2012 RICAVI IN CRESCITA (+15%) NEL PRIMO SEMESTRE RISULTATO

Dettagli

Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2015

Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2015 Comunicato Stampa Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2015 RISULTATI CONSOLIDATI Ricavi a 60,5 milioni (69,3 milioni nel 2014) EBITDA 1 a 2,9 milioni (0,4 milioni nel 2014) EBIT 2

Dettagli

Milano, 06/06/2002. Http://www.jollyhotels.it

Milano, 06/06/2002. Http://www.jollyhotels.it Milano, 06/06/2002 Http://www.jollyhotels.it Informazioni generali sul gruppo Struttura del Gruppo Jolly Hotels Jolly Hotels S.p.A. 100% J.H. Holland N.V J.H: Italia S.p.A. 98,34% 99,99% J.H. Belgio S.A.

Dettagli

**** Tel.: +39.02.29046441 Tel.: +39.02.7606741 Fax: +39.02.29046454 Fax: +39.02.76017251

**** Tel.: +39.02.29046441 Tel.: +39.02.7606741 Fax: +39.02.29046454 Fax: +39.02.76017251 Comunicato Stampa Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2013 Ricavi a 61,3 milioni (67,5 milioni nel 2012) EBITDA 1 a -2,1 milioni (-2,6 milioni nel 2012) EBIT 2 a -7,2 milioni (-8,0

Dettagli

TOD S S.p.A. Crescita dei ricavi e miglioramento della redditività nel secondo trimestre 2013 (ricavi: +8,4%, EBITDA: +15,9%)

TOD S S.p.A. Crescita dei ricavi e miglioramento della redditività nel secondo trimestre 2013 (ricavi: +8,4%, EBITDA: +15,9%) Sant Elpidio a Mare, 7 agosto 2013 TOD S S.p.A. Crescita dei ricavi e miglioramento della redditività nel secondo trimestre 2013 (ricavi: +8,4%, EBITDA: +15,9%) Approvata dal Consiglio di Amministrazione

Dettagli

T he Italian. Fruit Company 10.000 PRODUTTORI AL VOSTRO SERVIZIO

T he Italian. Fruit Company 10.000 PRODUTTORI AL VOSTRO SERVIZIO T he Italian Fruit Company 10.000 PRODUTTORI AL VOSTRO SERVIZIO Frutta italiana di Alta Qualità FRUTTA CALENDARIO PRODUZIONI GEN FEB MAR APR MAG GIU LUG AGO SET OTT NOV DIC AGRUMI VERDURA GEN FEB MAR APR

Dettagli

L operazione per allineare il valore del brand agli investimenti fatti e per cogliere significativi benefici fiscali

L operazione per allineare il valore del brand agli investimenti fatti e per cogliere significativi benefici fiscali Milano 27 marzo 2006 AMPLIFON S.p.A.: rivalutato il marchio a 98 milioni di euro L operazione per allineare il valore del brand agli investimenti fatti e per cogliere significativi benefici fiscali Il

Dettagli

BANZAI: IL CDA APPROVA I RISULTATI AL 31 MARZO 2015

BANZAI: IL CDA APPROVA I RISULTATI AL 31 MARZO 2015 BANZAI: IL CDA APPROVA I RISULTATI AL 31 MARZO 2015 Significativa crescita dei Ricavi o +20% nel 1Q15 vs 1Q14 (Euro 49,7 milioni rispetto a Euro 41,3 milioni nel 1Q14) rispetto al +12% 1 di crescita registrato

Dettagli

Comunicato Stampa 28 agosto 2014

Comunicato Stampa 28 agosto 2014 Landi Renzo: marginalità e flussi finanziari di cassa in miglioramento al 30 giugno 2014; secondo trimestre 2014 caratterizzato da significativa crescita di fatturato e ritorno all utile Fatturato al 30

Dettagli

Approvata la semestrale 2004

Approvata la semestrale 2004 Informazione al pubblico ai sensi della Delibera Consob n.11971 del 14 maggio 1999 Approvata la semestrale 2004 Ricavi a 50,3 milioni di euro, +7,3% rispetto al ; pubblicità a 27 milioni (+8,6%). Ebitda

Dettagli

La dimensione economico finanziaria del business plan. Davide Moro

La dimensione economico finanziaria del business plan. Davide Moro La dimensione economico finanziaria del business plan Davide Moro I prospetti economico finanziari Da cosa è costituito un prospetto economicofinanziario Un preventivo economico-finanziario completo richiede

Dettagli

COMUNICATO STAMPA ASCOPIAVE:

COMUNICATO STAMPA ASCOPIAVE: COMUNICATO STAMPA ASCOPIAVE: Approvati dal Consiglio di Amministrazione i risultati dei primi nove mesi del 2010. Utile e margini operativi in forte crescita. Ricavi Consolidati: Euro 620,9 milioni (+11,3%

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Massimo Zanetti Beverage Group: il C.d.A. approva la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015.

COMUNICATO STAMPA. Massimo Zanetti Beverage Group: il C.d.A. approva la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015. COMUNICATO STAMPA Massimo Zanetti Beverage Group: il C.d.A. approva la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015. Fatturato consolidato a Euro 450,5 milioni, in crescita del 29,0% rispetto allo

Dettagli

DIASORIN S.P.A., IL CDA APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2009: SIGNIFICATIVA CRESCITA DEI RICAVI E FORTE MIGLIORAMENTO DELLA REDDITIVITA

DIASORIN S.P.A., IL CDA APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2009: SIGNIFICATIVA CRESCITA DEI RICAVI E FORTE MIGLIORAMENTO DELLA REDDITIVITA Comunicato Stampa DIASORIN S.P.A., IL CDA APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2009: SIGNIFICATIVA CRESCITA DEI RICAVI E FORTE MIGLIORAMENTO DELLA REDDITIVITA I risultati del 1 trimestre 2009 evidenziano:

Dettagli

BANZAI: IL CDA APPROVA I RISULTATI AL 31 DICEMBRE 2014

BANZAI: IL CDA APPROVA I RISULTATI AL 31 DICEMBRE 2014 BANZAI: IL CDA APPROVA I RISULTATI AL 31 DICEMBRE 2014 Significativa crescita dei Ricavi o +21% i Ricavi totali (Euro 185,0 milioni rispetto a Euro 153,0 milioni nel 2013) o +23% i Ricavi e-commerce (Euro

Dettagli

Comunicato Stampa 12 novembre 2015

Comunicato Stampa 12 novembre 2015 Landi Renzo: il CDA approva i risultati al 30 settembre 2015 Fatturato pari a Euro 145,6 mln (Euro 173,9 mln al 30 settembre 2014) EBITDA pari a Euro 1,9 mln (Euro 14,1 mln al 30 settembre 2014) EBIT pari

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 20066-12-2015

Informazione Regolamentata n. 20066-12-2015 Informazione Regolamentata n. 20066-12-2015 Data/Ora Ricezione 16 Settembre 2015 15:48:48 AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale Societa' : Elettra Investimenti S.p.A. Identificativo Informazione

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Gas Plus ha esaminato: Le Linee guida del prossimo Piano Industriale pluriennale

Il Consiglio di Amministrazione di Gas Plus ha esaminato: Le Linee guida del prossimo Piano Industriale pluriennale Milano, 5 Agosto 2011 COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Gas Plus ha esaminato: I dati consolidati del 1 semestre 2011 Le Previsioni 2011 Le Linee guida del prossimo Piano Industriale

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Massimo Zanetti Beverage Group: il C.d.A. approva il progetto di bilancio di esercizio e consolidato al 31 dicembre 2015.

COMUNICATO STAMPA. Massimo Zanetti Beverage Group: il C.d.A. approva il progetto di bilancio di esercizio e consolidato al 31 dicembre 2015. COMUNICATO STAMPA Massimo Zanetti Beverage Group: il C.d.A. approva il progetto di bilancio di esercizio e consolidato al 31 dicembre 2015. Nel 2015 i volumi di vendita del caffè tostato sono stati pari

Dettagli

Esercitazione di riepilogo. Stato Patrimoniale della Beta al 9/10/2012. Conto Economico della Beta al 31/12/2012

Esercitazione di riepilogo. Stato Patrimoniale della Beta al 9/10/2012. Conto Economico della Beta al 31/12/2012 Esercitazione di riepilogo Stato Patrimoniale della Beta al 9/10/2012 Conto Economico della Beta al 31/12/2012 1. Transazioni a. Il 2 settembre 2012 viene acquistato un brevetto per un valore di 35000

Dettagli

BUDGET E CASH FLOW: LA GUIDA DEFINITIVA

BUDGET E CASH FLOW: LA GUIDA DEFINITIVA I manuali di Budgetonline.it BUDGET E CASH FLOW: LA GUIDA DEFINITIVA 1 SEZIONE 1: LO SCHEMA OPERATIVO La tecnologia più utilizzata perché universalmente conosciuta e praticata è certamente rappresentata

Dettagli

Numero addetti per anno. Anni 2007-2009. 2007 2008 2009 Var.07/09 FORLI'-CESENA 341 375 411 Variazione assoluta 34 36 70

Numero addetti per anno. Anni 2007-2009. 2007 2008 2009 Var.07/09 FORLI'-CESENA 341 375 411 Variazione assoluta 34 36 70 Assistenza sanitaria Indici di sviluppo del settore Numero addetti per anno. Anni 2007-2009. FORLI'-CESENA 341 375 411 Variazione assoluta 34 36 70 Fatturato totale. Variazioni percentuali Anni 2007-2009.

Dettagli

Interpump Group: il CdA approva i risultati dell esercizio 2001

Interpump Group: il CdA approva i risultati dell esercizio 2001 COMUNICATO STAMPA Interpump Group: il CdA approva i risultati dell esercizio 2001 PROPOSTO DIVIDENDO DI 0,10 EURO, + 15% RISPETTO AL 2000 UTILE NETTO: +12,7% A 21,4 MILIONI DI EURO RICAVI NETTI: +3,5%

Dettagli

L'economia italiana in breve

L'economia italiana in breve L'economia italiana in breve N. 9 - Settembre 9 PIL, domanda nazionale, commercio con l'estero Quantità a prezzi concatenati; variazioni percentuali sul periodo precedente in ragione d'anno; dati trimestrali

Dettagli

Salvatore Ferragamo S.p.A.

Salvatore Ferragamo S.p.A. COMUNICATO STAMPA Salvatore Ferragamo S.p.A. Il Consiglio di Amministrazione approva la Relazione Finanziaria Semestrale Consolidata al 30 giugno 2015 Continua la crescita dei Ricavi e dei Profitti del

Dettagli

Poligrafici Printing RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2010

Poligrafici Printing RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2010 Poligrafici Printing RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2010 18 CARICHE SOCIALI Consiglio di Amministrazione: (per l esercizio 2010) Presidente Consiglieri Giovanni TOSO Nicola NATALI Sergio VITELLI * *

Dettagli

valori in milioni di Euro esercizio 2005 esercizio 2004 var. %

valori in milioni di Euro esercizio 2005 esercizio 2004 var. % Milano, 30 marzo 2006 TOD S S.p.A.: eccellenti risultati nell esercizio 2005 (Ricavi: +19,5%, EBITDA: +27%, EBIT: +34%, utile netto: +39%). Dividendo 2005: 1 Euro per azione, più che raddoppiato rispetto

Dettagli

Azienda Città Servizi srl

Azienda Città Servizi srl Azienda Città Servizi srl Annual Report 2011 Aprile 2012 http://www.acs-av.it Indice Premessa 4 Analisi del servizio sosta a raso nel triennio 2009-2012 5 Anno 2009 5 Anno 2010 6 Anno 2011 7 Il trasferimento

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. ROSSS: il CdA approva bilancio consolidato e il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014

COMUNICATO STAMPA. ROSSS: il CdA approva bilancio consolidato e il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 COMUNICATO STAMPA Scarperia (FI), 30 marzo 2015 ROSSS: il CdA approva bilancio consolidato e il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 Dati relativi al bilancio consolidato al 31 dicembre 2014 Ricavi

Dettagli

Comunicato Stampa IKF S.p.A.: Il Consiglio di Amministrazione di IKF SPA Approva la Relazione Semestrale al 30 Giugno 2014

Comunicato Stampa IKF S.p.A.: Il Consiglio di Amministrazione di IKF SPA Approva la Relazione Semestrale al 30 Giugno 2014 Comunicato Stampa : Il Consiglio di Amministrazione di IKF SPA Approva la Relazione Semestrale al 30 Giugno 2014 Milano, 29 dicembre 2014 Il Consiglio di Amministrazione di IKF Spa ( nel seguito anche

Dettagli

EUROTECH: IL CDA APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO D ESERCIZIO E CONSOLIDATO 2008

EUROTECH: IL CDA APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO D ESERCIZIO E CONSOLIDATO 2008 : IL CDA APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO D ESERCIZIO E CONSOLIDATO 2008 Amaro (UD), 16 marzo 2009 Ricavi consolidati: +20%, da 76,54 milioni di Euro a 91,73 milioni di Euro Primo margine consolidato: +32%,

Dettagli

B. MAPPA STRATEGICA. Progetti: Vantaggi/obiettivi: Clienti: Processi da implementare: Staff:

B. MAPPA STRATEGICA. Progetti: Vantaggi/obiettivi: Clienti: Processi da implementare: Staff: BUSINESS PLAN SOCIETA XYZ Maggio 2014 Aprile 2017 A. ASPIRAZIONI, SETTORE, STRATEGIE E OPPORTUNITA La società ha sede nella città di Scutari, in Albania ed opera nel settore calzaturiero, nello specifico

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ERGYCAPITAL S.P.A. APPROVA I RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 1

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ERGYCAPITAL S.P.A. APPROVA I RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 1 COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ERGYCAPITAL S.P.A. APPROVA I RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 1 Valore della produzione pari ad Euro 3,1 milioni in linea rispetto al corrispondente

Dettagli

Numero addetti per anno. Anni 2007-2009. 2007 2008 2009 Var.07/09. FORLI'-CESENA 235 235 249 Variazione assoluta - 14 14

Numero addetti per anno. Anni 2007-2009. 2007 2008 2009 Var.07/09. FORLI'-CESENA 235 235 249 Variazione assoluta - 14 14 Carta, stampa Indici di sviluppo del settore Numero addetti per anno. Anni 2007-2009. FORLI'-CESENA 235 235 249 Variazione assoluta - 14 14 Fatturato totale. Variazioni percentuali Anni 2007-2009. Valori

Dettagli

Comunicato Stampa 13 novembre 2014

Comunicato Stampa 13 novembre 2014 Landi Renzo: ricavi, marginalità e flussi finanziari di cassa in miglioramento al 30 settembre 2014; il terzo trimestre conferma il trend di crescita di fatturato e utile Fatturato pari a Euro 173,9 mln,

Dettagli

Informazione al pubblico ai sensi della Delibera Consob n.11971 del 14 maggio 1999

Informazione al pubblico ai sensi della Delibera Consob n.11971 del 14 maggio 1999 Informazione al pubblico ai sensi della Delibera Consob n.11971 del 14 maggio 1999 Il Cda ha approvato i risultati consolidati del primo trimestre 2005 Il fatturato è cresciuto del 6,5%, da 21,6 a 23 milioni

Dettagli

Milano, 30 marzo 2004

Milano, 30 marzo 2004 Milano, 30 marzo 2004 Gruppo TOD S: crescita del fatturato (+8.1% a cambi costanti). Continua la politica di forte sviluppo degli investimenti. 24 nuovi punti vendita nel 2003. TOD S Il Consiglio di Amministrazione

Dettagli

GAS PLUS S.p.A.: Il Consiglio di Amministrazione approva la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2010.

GAS PLUS S.p.A.: Il Consiglio di Amministrazione approva la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2010. Milano, 6 Agosto 2010 COMUNICATO STAMPA GAS PLUS S.p.A.: Il Consiglio di Amministrazione approva la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2010. Significativo incremento dei volumi di gas venduto

Dettagli

Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2014

Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2014 Comunicato Stampa Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2014 RISULTATI CONSOLIDATI Ricavi a 69,3 milioni (61,3 milioni nel 2013) EBITDA 1 a 0,4 milioni (-2,1 milioni nel 2013) EBIT

Dettagli