INTRODUZIONE alla GESTIONE della PRODUZIONE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INTRODUZIONE alla GESTIONE della PRODUZIONE"

Transcript

1 INTRODUZIONE alla GESTIONE della PRODUZIONE

2 Le informazioni contenute nel presente manuale sono soggette a modifiche senza preavviso. Se non specificato diversamente, ogni riferimento a società, nomi, dati ed indirizzi utilizzati nelle riproduzioni delle schermate e negli esempi è puramente casuale ed ha il solo scopo di illustrare l uso del prodotto. Nessuna parte di questo manuale può essere riprodotta in qualsiasi forma, per alcun uso, senza il permesso scritto di Gruppo Software srl. Tutti i marchi riportati sono registrati dalle rispettive case costruttrici

3 ForeOffice Introduzione alla Gestione della Produzione 1 1. INTRODUZIONE Questo capitolo vuole esporre i concetti su cui è stata basata l analisi della Gestione della Produzione ed indicare gli strumenti messi a disposizione dell utente per un migliore utilizzo del procedimento La Distinta Base e le Fasi Il modulo di Gestione della Produzione si basa su alcuni archivi tecnici tra cui assume particolare rilevanza la Distinta Base e le Fasi di lavorazione. La DiBa definisce i legami tra un assieme ed i suoi componenti e, nel nostro caso, contiene anche le Fasi di lavorazione. Un esempio di schema della DiBa è rappresentato dalla seguente figura: Fig. 1 Ove: A rappresenta l assieme B1, B2 e B3 i suoi componenti 010, 020 le due Fasi di lavorazione necessarie per costruire A dati B1, B2 e B3 Legame è il rapporto Assieme-Componente (es. A-B1 è il legame tra l assieme A ed il componente B1) La DiBa di ForeOffice Produzione definisce vari tipi di legami tra l assieme ed i suoi componenti: Standard Variante Opzionale Alternativo ogni legame contiene due date: una data di inizio validità ed una data di fine validità, così da poter gestire le modifiche nel tempo; prevede il coefficiente di impiego (quantità del componente necessaria per produrre 1 unità dell assieme); ed altri dati necessari per la gestione. La DiBa è classificata in livelli, i quali sono rappresentati dai gradini della scala grafica: il livello è 1 per i compenti B1, B2 e B3 rispetto ad A, che è a livello 0. La DiBa, per ciascun livello, contiene le Fasi di lavorazione quale insieme di operazioni necessarie per costruire l assieme avendo i componenti del livello: nell esempio le Fasi 010 e 020 sono le lavorazioni da eseguire per produrre A avendo B1, B2 e B3 nelle quantità dei singoli coefficienti d impiego.

4 2 Introduzione alla Gestione della Produzione ForeOffice Date queste caratteristiche la DiBa di ForeOffice Produzione è in grado di gestire: Assiemi con componenti standard: il componente standard è sempre presente per cui MRP lo inserisce sempre; nell esempio (Fig. 2) i componenti B1 e B3, definiti standard, sono sempre inseriti Assiemi con componenti varianti: nella DiBa si definisce come variante di un componente il Subcodice, la cui definizione è legata al subcodice dell Assieme (Subcodice del padre = rosso). Il subcodice dell Assieme può essere indicato solo al livello di riga di Ordine e non anche sulla DiBa (Fig. 2). Fig. 2 ove il componente B2 ha un proprio subcodice = red ed il subcodice del padre = rosso (subcodice di A = rosso); ciò consente, in fase di esplosione della DiBa di inserire il componente B2 red in presenza di una richiesta di un assieme A con subcodice = rosso. Altro modo consentito è definire la Diba già con il Subcodice dell Assieme (Fig. 3), allora il funzionamento è normale come per qualsiasi altro articolo; ciò in quanto l esplosione della DiBa procede prima ricercando l Assieme completo del Subcodice (caso di Diba su Fig. 3), dopo l Assieme senza Subcodice e con i Componenti Varianti (caso di DiBa su Fig. 2) Fig. 3

5 ForeOffice Introduzione alla Gestione della Produzione 3 Assiemi con componenti opzionali: il componente opzionale deve essere presente nella DiBa (Fig. 4) ma viene preso dall esplosione della DiBa solo se l assieme è un articolo composto (v. anagrafica Articoli Componenti) ed è definito nella struttura dell articolo composto; pertanto vengono considerati dall esplosione della DiBa solo quei componenti presenti sia nella DiBa che nell anagrafica Articoli/Componenti. Fig. 4 Nel caso che in anagrafica Articoli esistano i componenti: B2 e B3, la riga di ordine dell Assieme A viene esplosa dall esplosione della DiBa in: B1, B2, B3 con i coefficienti di impiego presenti in DiBa; pertanto non viene considerato il componente B4. Assiemi con componenti alternativi: i componenti tra loro alternativi sono presenti nello medesimo livello di DiBa con altri (uno o più) componenti di tipo non alternativo e legati tutti tra loro dallo stesso Raggruppamento (Fig. 5); la scelta dell esplosione della DiBa avviene ricercando la disponibilità dei componenti non alternativi e, ciascuno di essi, solo nel caso di non disponibilità viene sostituito con il primo componente alternativo disponibile, in ordine di Sequenza ; nel caso nessun componente del Raggruppamento degli Alternativi sia disponibile si inserisce il componente non alternativo di origine Fig. 5 nell' esempio di Fig. 5 se il componente B3 non è disponibile si ricerca la disponibilità, prima di B2 e poi di B4; nel caso di non disponibilità per ambedue si torna ad inserire B3.

6 4 Introduzione alla Gestione della Produzione ForeOffice 1.2. I Modelli Il concetto di Modello è quello di un Assieme, che non esiste nell anagrafica Articoli, ma che è presente con tutta la sua DiBa (componenti ai vari livelli e fasi relative); pertanto può essere inteso come un Assieme fantasma nel senso che non viene considerato nell Esplosione della DiBa (questo è il significato delle parentesi in Fig. 6), mentre la struttura esiste in Diba ed è richiamabile anche dalle altre strutture che la contengono. Ciò risulta molto utile quando in una azienda esistono dei gruppi di componenti molto utilizzati ma di cui non si vuole una gestione come semilavorati. Il Modello, una volta definito, quindi è inseribile in altre DiBa a qualsiasi livello: diventa parte integrante della DiBa (v. Fig. 7). Inoltre è consigliato l uso in congiunzione con il Configuratore di ForeOffice. In tal caso occorre procedere secondo il seguente schema: Costruire la DiBa del Modello, dopo aver inserita la sua anagrafica in Produzione/DiBa/Modelli (es. Fig. 6) Fig. 6 Inserire nella Configurazione dell articolo il Modello In fase di generazione dei dati di un articolo con il Configuratore far generare la DiBa relativa che produce il legame tra l articolo generato ed il Modello (in Fig. 7 Assieme A e Modello M). Fig. 7

7 ForeOffice Introduzione alla Gestione della Produzione Il Configuratore Il Configuratore di ForeOffice è uno strumento utile per quelle aziende che hanno bisogno di creare spesso nuovi articoli (con relativi codici articolo, anagrafiche, listini, componenti, DiBa ) con caratteristiche sempre diverse ma appartenenti a gruppi tra loro omogenei. La Configurazione di base dell articolo raccoglie le caratteristiche di un gruppo di articoli e della loro struttura. Il Configuratore può essere usato quindi sia per creare l anagrafica dell articolo che la sua DiBa. Il Configuratore ha quindi bisogno di appoggiarsi ad una Configurazione che deve essere definita. La Configurazione ha le seguenti caratteristiche: Dati anagrafici: Codice, Descrizione, Listino di vendita e Modello Sezioni: ogni sezione serve per identificare: Sezione obbligatoria o no Caratteri per la composizione del codice articolo (num., riempimento) Regola per la composizione dei listini (somma prezzo o no) Elenco articoli della Sezione (per ogni Sezione il Configuratore sceglie un solo articolo) con: Articolo di base (default) Articoli opzionali (in sostituzione di quello base) Prezzi dei singoli articoli Coefficiente di impiego di ciascun articolo nella Sezione Il Configuratore opera richiamando una Configurazione ed indicando Listino e data, quindi con Ricerca viene mostrata la configurazione con le sezioni obbligatorie e per ciascun con l articolo base, su questa si può operare in tempo reale e vedere per ogni modifica il nuovo codice e il nuovo prezzo (v. Fig.8) Fig. 8 (Per una più ampia descrizione dell argomento si rimanda al capitolo Altre Anagrafiche/Configurazione art. o Configuratore art. del manuale d uso di ForeOffice)

8 6 Introduzione alla Gestione della Produzione ForeOffice 1.4. Il Ciclo produttivo (MPS, MRP, CRP, MRP II) Iniziamo con chiarire i significati degli acronimi: MPS (Master Production Scheduling) è il Piano Principale di Produzione: contiene l elenco degli Articoli (e dei Semilavorati) da produrre in un dato periodo e per ciascun di essi la quantità e la data di disponibilità a magazzino. Contiene gli Ordini dei Clienti, le parti di ricambio, le richieste interne e le esigenze interaziendali, forma la base per la determinazione delle richieste di disponibilità. Il gestore di MPS è il management aziendale: Vendite, Marketing, Amministrazione e Finanza, Produzione; solo dal loro incontro e discussione nasce la giusta scelta aziendale. JIT (Just In Time) è il concetto relativo ad un Sistema di produzione con un insieme di attività integrate per ottenere grandi quantità di prodotti con il minimo livello possibile di scorte sia di materie prime, che in work-in-process e di prodotti finiti. JIT è basato sul concetto che nulla sarà prodotto finché non è richiesto. MRP (Material Requirements Planning) è la Pianificazione dei Fabbisogni di Materiali: contiene per ciascun materiale di acquisto la quantità, la data di emissione dell ordine, la data di prevista consegna, il fornitore preferenziale. CRP (Capacity Requirements Planning) è la Pianificazione delle Capacità Produttive Risorsa per Risorsa: contiene per ciascuna Risorsa, in ordine di data, l ordine di produzione dell articolo, la quantità ed il tempo std di produzione. MRP II (Manufacturing Resource Planning) è la Pianificazione delle Risorse di Produzione in senso lato, cioè di tutto ciò che concorre alla produzione di un Articolo (sia i Materiali, che Macchine, che Manodopera, che )

9 ForeOffice Introduzione alla Gestione della Produzione 7 Il pacchetto ForeOffice Produzione è progettato per gestire tutti I tipi di strategia aziendale nella programmazione della Produzione. Difatti possono essere impostati i criteri per una produzione a Commessa basata esclusivamente sull Ordinato dei Clienti oppure per una produzione riferita ad un sistema di Previsioni di Vendite attraverso l uso del Piano Principale di Produzione (MPS) oppure per una gestione mista che tenga conto di ambedue le realtà. Ciò è possibile impostando e gestendo, secondo le varie opportunità richieste dal mercato al momento della decisione, il Piano Principale di Produzione che insieme agli Ordini dei Clienti può essere oggetto di analisi attraverso una elaborazione simulata per la verifica della capacità produttiva. Il processo di elaborazione simulata consiste in: Ordini dei Clienti: è la situazione al momento dell archivio usato per i rapporti con I clienti. MPS (Piano Principale di Produzione): uno o più ordini di tipo cliente intestati al magazzino dell azienda. Questi ordini possono anche essere importati direttamente in ForeOffice da procedure esterne di Previsioni delle Vendite; Insieme agli Ordini Clienti concorrono a formare MPS. Elaborazione di MRP Elaborazione di CRP Verifica della capacità: di produzione, di marketing, finanziaria e tecnica. il ciclo può essere ripetuto fino ad ottenere il migliore risultato con le risorse a disposizione. La reiterazione di tale ciclo insieme alle analisi di economicità, di aderenza alle previsioni di vendita e di capacità produttiva dell azienda rappresenta il processo di Pianificazione delle Risorse di Produzione o MRP II. Una volta definito MPS (giusto equilibrio tra Ordini Clienti ed altre esigenze aziendali = Piano Principale di Produzione) si procede con l elaborazione reale con : Elaborazione MRP Emissione Ordini di Acquisto da MRP Emissione Ordini di Produzione da MRP Elaborazione CRP Emissione Buoni di Prelievo Emissione dei Cartellini di Produzione non appena una Risorsa produttiva ha completato una lavorazione, si registra il relativo Cartellino di Produzione completato dai dati della produzione effettuata, al fine di chiudere l Ordine di Produzione Archivi specifici per la Produzione Nella Gestione della Produzione si fa riferimento agli archivi standard di ForeOffice ed ai seguenti che invece sono specifici per la Produzione: Anagrafiche: Articoli: Tabelle: Stabilimenti Calendario Centri di produzione Causali Ordini di Produzione Causali Ordini di Acquisto in C/Lavorazione (usati anche senza il modulo di P.) Dati Acquisto (specifici solo per alcuni campi) Categorie dei Centri di Produzione Costi di Produzione Per i contenuti si rimanda ai manuali di ForeOffice e di ForeOffice Produzione

10 8 Introduzione alla Gestione della Produzione ForeOffice 1.6. Dati Acquisto (dall Anagrafica Articoli) La sezione Acquisto contiene dati necessari alla gestione degli acquisti dell'articolo. Unità di misura di acquisto è l'unità di misura usata dal fornitore; quella che viene riportata sulle bolle del fornitore Fattore di conversione indica la q.tà in u.m. di acquisto presente in una unità di misura di gestione q.tà in u.m. acquisto fatt.conv = q.tà in u.m. gestione Codice IVA Tipo di approvvigionamento (v sezione a pagina successiva) Modalità: Acquisto, Produzione, C/Lavorazione Tempo di approvvigionamento indica i giorni necessari per l'approvvigionamento dell'articolo Scorta minima quantità minima di sicurezza sempre presente a magazzino Punto di riordino assume il significato di quantità minima oltre la quale è necessario riordinare, dovrebbe essere uguale al consumo medio giornaliero moltiplicato per il tempo di approvvigionamento Lotto di riordino quantità ottimale da ordinare Fornitore (codice e descrizione) Fornitore preferenziale per la proposta di acquisto Riordino subcodici se si vuole ottenere nella proposta di riordino il calcolo distinto per ciascun subcodice Quantità intere su riordino nella proposta di riordino le quantità sono arrotondate all'unità, senza decimali Mesi di garanzia, garanzia del fornitore Descrizione

11 ForeOffice Introduzione alla Gestione della Produzione 9 descrizione aggiuntiva per l'ordine d'acquisto vendita Status, visualizza codice e descrizione dello Status per Dati acquisto Articolo alternativo (codice e descrizione) Conto di costo (codice e descrizione del conto di costo associato all articolo) Data fine blocco se impostata determina il blocco degli acquisti se richiesti entro la data stessa Statistiche (è un flag per impostare o meno l aggiornamento delle statistiche di acquisto) NOTE Riportiamo le formule di Giacenza e Disponibilità quale premessa alle considerazioni presenti nel paragrafo sul Tipo di approvvigionamento: G = E U Ove: G = Giacenza E = Entrate a magazzino U = Uscite dal magazzino D = Disponibilità OF = Ordinato ai Fornitori I = Impegnato D = G + OF - I Modello della Quantità da ordinare

12 10 Introduzione alla Gestione della Produzione ForeOffice Tipo di approvvigionamento Assume il significato di scelta della formula con cui si propongono le quantità da acquistare, ove: CM = consumo medio giornaliero LRI = lotto di riordino OA = ordini acquisto PRI = punto di riordino TEM= tempo di approvvigionamento GIA= giacenza ORD= quantità da ordinare OC = ordini clienti SCO= scorta minima può assumere i seguenti valori: A consumo se (CM x TEM) minore o uguale a (GIA + OA - OC) l'ordine dell'articolo non viene proposto altrimenti ORD=(CM x TEM) + OC - (GIA + OA) ove se ORD< LRI allora ORD=LRI A consumo controllato se (CM x TEM) minore o uguale a (GIA + OA - OC -SCO) l'ordine dell'articolo non viene proposto altrimenti ORD=(CM x TEM) + OC - (GIA + OA -SCO) ove se ORD< LRI allora ORD=LRI A scorta ORD= OC - (GIA + OA - SCO) ove se ORD è negativo l'ordine dell'articolo non viene proposto, mentre se ORD è positivo, si procede come segue: 1 ) se ORD< PRI si calcola ORD=PRI - ORD e si prosegue come (a); 2 ) se ORD > o = PRI allora ORD non cambia e si prosegue come (a); (a) si procede ad ulteriore controllo con LRI: se ORD < LRI allora ORD=LRI mentre se ORD>LRI si ordina ORD NO riordino Per escludere l articolo dalle proposte di riordino

13 ForeOffice Introduzione alla Gestione della Produzione Calcolo Valore Fiscale (materie prime) Il programma effettua il calcolo di costi da utilizzare per la valorizzazione del magazzino. Per ogni articolo è possibile calcolare al massimo due costi, chiamati Valore fiscale 1 e Valore fiscale 2. Tipo Calcolo: indica il metodo di calcolo del costo. I tipi previsti sono: LIFO a scatti annuali: Secondo il metodo LIFO (Last In First Out, ultimo ad entrare primo ad uscire) la giacenza viene valorizzata ai costi più lontani. Esempio: Giacenza alla data del calcolo 100 Saldo carichi/scarichi dell anno 60 costo medio acquisto annuo 1,00 Saldo carichi/scarichi dell anno precedente 40 costo medio acquisto annuo 1,25 Valore fifo dell articolo: ((40 * 1,25) + (60 * 1,00)) / 100 FIFO a scatti annuali: Secondo il metodo FIFO (First In First Out, primo ad entrare primo ad uscire) la giacenza viene valorizzata ai costi più recenti secondo un criterio di determinazione del costo medio di acquisto per ogni anno e della distribuzione della giacenza alla data richiesta in base alle quantità acquistate per ogni anno. Esempio: Giacenza alla data del calcolo 100 Quantità acquistate nell anno 70 costo medio acquisto annuo 1,00 Quantità acquistate nell anno precedente 70 costo medio acquisto annuo 1,25 Valore lifo dell articolo: ((70 * 1,00) + (30 * 1,25)) / 100 FIFO a ciclo continuo: Secondo il metodo FIFO (First In First Out, primo ad entrare primo ad uscire) in base alla giacenza dell articolo alla data richiesta viene calcolato il valore di costo in base ai carichi di magazzino (entrate da fornitore) antecedenti la data di determinazione della giacenza fino a copertura della giacenza stessa. Esempio: Giacenza alla data del calcolo es 31/03 10 Data 29/03 acquistati 6 pezzi costo 6,00 Data 15/03 acquistati 6 pezzi costo 5,00

14 12 Introduzione alla Gestione della Produzione ForeOffice Valore fiscale dell articolo: ((6 * 6,00) + (4 * 5,00)) / 10 Costo medio ponderato: Il valore fiscale viene determinato in base ai valori dei carichi di magazzino, determinando per ogni carico il valore medio, secondo il seguente algoritmo: costo medio storico = CM costo medio prima del carico = cmp quantità acquistate prima del carico = qp costo unitario del carico = cu quantità del carico = qa CM = ((cmp * qp) + (cu * qa)) / (qp + qa) Valore fiscale al: indica la data di calcolo. Verranno esclusi dal calcolo tutti i documenti e i movimenti successivi. Imposta: Indica quale campo dell anagrafica articoli deve essere impostato. Al fine di poter calcolare giacenze e medie senza modifiche in corso nessuno deve effettuare operazioni su Documenti e Movimenti di Magazzino.

15 ForeOffice Introduzione alla Gestione della Produzione COSTI (Prodotti finiti) Il capitolo dei costi contiene lo sviluppo ed i calcoli dei costi standard ed effettivi (medi ed ultimi) degli assiemi presenti nelle DiBa partendo dai costi standard, medio ed ultimo e dai minuti di produzione necessari dei componenti ai vari livelli di Distinta Base Calcolo dei costi Il calcolo viene effettuato in automatico ad una data che viene riportata nel data base Prospetto costi Il Modulo stampa la situazione dei costi dei singoli assiemi

King Produzione. Gestione. produzione

King Produzione. Gestione. produzione King Produzione Gestione flessibile della produzione Gestione flessibile della produzione... 3 CARATTERISTICHE GENERALI... 4 IL LANCIO DI PRODUZIONE... 6 IL LANCIO PRODUZIONE CON MRP... 7 PRODUZIONE BASE...

Dettagli

La Produzione Discreta, a Lotti e su Commessa.

La Produzione Discreta, a Lotti e su Commessa. Area Produzione l Controllo di Produzione l Distinta Base e Cicli di Produzione l Politiche MRP I e II l Schedulatore l Conto Lavoro La Produzione Discreta, a Lotti e su Commessa. I moduli preposti in

Dettagli

1. Archivi. 1.1. Codici I.V.A. 1.2. Codici Lingue Estere. 1.3. Progressivi Ditta

1. Archivi. 1.1. Codici I.V.A. 1.2. Codici Lingue Estere. 1.3. Progressivi Ditta PRODUZIONE E MAGAZZINO 1. Archivi Per gestire il magazzino e la produzione occorre creare i seguenti archivi. 1.1. Codici I.V.A. Occorre creare, obbligatoriamente, tutti i codici I.V.A. (soggetti, esenti,

Dettagli

Logistica Magazzino: Distinta base

Logistica Magazzino: Distinta base Logistica Magazzino: Distinta base Premessa 2 Centri di lavoro 2 Cicli di lavorazione 3 Fasi cicli di lavorazione 4 Dettaglio costi 4 Distinta base 5 Archivio distinta base 5 Dettaglio distinta 5 Duplicazione

Dettagli

Release 3.1.3 WHIT E PAPER. e-fab

Release 3.1.3 WHIT E PAPER. e-fab Release 3.1.3 WHIT E PAPER Giugno 2003 A chi si rivolge, è stato pensato per la gestione ed il controllo delle fasi del ciclo produttivo. Caratteristiche generali I moduli affrontano e risolvono tutte

Dettagli

PRODUZIONE. Indice degli argomenti. Dal MRP alla Schedulazione a Capacità Finita

PRODUZIONE. Indice degli argomenti. Dal MRP alla Schedulazione a Capacità Finita 2 Manuale Operativo Release 4.60 Manuale Operativo PRODUZIONE Dal MRP alla Schedulazione a Capacità Finita Il modulo Produzione è concepito per ottimizzare la gestione dei materiali e della produzione,

Dettagli

GESTIONE ANAGRAFICA ARTICOLI. Consente l inserimento, la modifica o l eliminazione dell anagrafica articoli. Per l inserimento di un nuovo articolo:

GESTIONE ANAGRAFICA ARTICOLI. Consente l inserimento, la modifica o l eliminazione dell anagrafica articoli. Per l inserimento di un nuovo articolo: GESTIONE ANAGRAFICA ARTICOLI Consente l inserimento, la modifica o l eliminazione dell anagrafica articoli. Per l inserimento di un nuovo articolo: - Inserire un nuovo codice articolo - campo alfanumerico

Dettagli

La soluzione d avanguardia per l Azienda

La soluzione d avanguardia per l Azienda La soluzione d avanguardia per l Azienda Taglia & Colore (Versione 6) Le informazioni contenute nel presente manuale sono soggette a modifiche senza preavviso. Se non specificato diversamente, ogni riferimento

Dettagli

Internet: www.gdpconsulting.it email: info@gdpconsulting.it Sede legale: Strada San Giorgio Martire, 97/6 70123 Bari (BA) Tel/Fax: 080/5057504

Internet: www.gdpconsulting.it email: info@gdpconsulting.it Sede legale: Strada San Giorgio Martire, 97/6 70123 Bari (BA) Tel/Fax: 080/5057504 SIGeP è la soluzione informatica per la gestione delle attività connesse alla produzione. Sviluppato da GDP Consulting, SIGeP permette una gestione integrata di tutti i processi aziendali. SIGeP è parametrizzabile

Dettagli

CHIUSURE di MAGAZZINO di FINE ANNO

CHIUSURE di MAGAZZINO di FINE ANNO CHIUSURE di MAGAZZINO di FINE ANNO Operazioni da svolgere per il riporto delle giacenze di fine esercizio Il documento che segue ha lo scopo di illustrare le operazioni che devono essere eseguite per:

Dettagli

Piattaforma Applicativa Gestionale. Scheda Prodotto. Produzione

Piattaforma Applicativa Gestionale. Scheda Prodotto. Produzione Piattaforma Applicativa Gestionale Scheda Prodotto Produzione COPYRIGHT 1992-2004 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

GESTIONE ARCHIVI INVENTARI

GESTIONE ARCHIVI INVENTARI GESTIONE ARCHIVI INVENTARI Sommario 1. FLUSSO OPERATIVO... 1 2. PARAMETRI AZIENDA (Archivi Azienda/Parametri Parametri azienda Parametri azienda)... 2 3. GENERAZIONE ARCHIVIO INVENTARI (Magazzino Attività

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE RELEASE Versione 23.10.00 Applicativo: GAMMA EVOLUTION Oggetto: Versione completa Versione: 23.10.00 Data di rilascio: 21/11/2011 COMPATIBILITA GECOM MULTI Versione 2011.2.0 F24 Versione 2011.6.0 LICENZE

Dettagli

La gestione della produzione avanzata richiede Mon Ami 3000 Azienda Pro oltre alle opzioni Produzione base e Produzione avanzata.

La gestione della produzione avanzata richiede Mon Ami 3000 Azienda Pro oltre alle opzioni Produzione base e Produzione avanzata. Mon Ami 3000 Produzione avanzata Distinta base multi-livello e lancio di produzione impegno di magazzino, emissione ordini e schede di lavorazione gestione avanzamento di produzione Prerequisiti La gestione

Dettagli

1 CARICAMENTO LOTTI ED ESISTENZE AD INIZIO ESERCIZIO

1 CARICAMENTO LOTTI ED ESISTENZE AD INIZIO ESERCIZIO GESTIONE LOTTI La gestione dei lotti viene abilitata tramite un flag nei Progressivi Ditta (è presente anche un flag per Considerare i Lotti con Esistenza Nulla negli elenchi visualizzati/stampati nelle

Dettagli

La gestione delle scorte tramite il punto di riordino ed il lotto economico

La gestione delle scorte tramite il punto di riordino ed il lotto economico La gestione delle scorte tramite il punto di riordino ed il lotto economico 1. Introduzione Le Scorte sono costituite in prevalenza da materie prime, da accessori/componenti, da materiali di consumo. Rappresentano

Dettagli

Criteri di Valorizzazione in Inventario Documentazione tecnica

Criteri di Valorizzazione in Inventario Documentazione tecnica Servizi Informatici Wingesfar Criteri di Valorizzazione in Inventario Documentazione tecnica Sommario PREMESSA... 1 LA VALORIZZAZIONE... 1 INTRODUZIONE... 1 OPZIONI INVENTARIO... 1 VALORIZZAZIONE AL COSTO...

Dettagli

EASYGEST COME FARE L INVENTARIO

EASYGEST COME FARE L INVENTARIO Procedura di Inventario : EASYGEST COME FARE L INVENTARIO Punto 1 : QUADRATURE DI MAGAZZINO Effettuare le quadrature di magazzino Punto 2 : STAMPA INVENTARIO DA STAMPE MAGAZZINO Effettuare la stampa lista

Dettagli

Linea Azienda. Lavori di Fine Anno

Linea Azienda. Lavori di Fine Anno Linea Azienda Lavori di Fine Anno I contenuti del presente manuale si riferiscono ad una specifica versione del prodotto e possono essere soggetti a modifiche senza preavviso. Le immagini che riproducono

Dettagli

Teseo 7 Industry. Il gestionale ideale per le aziende di produzione. ZUCCHETTI CENTRO SISTEMI SPA www.centrosistemi.it

Teseo 7 Industry. Il gestionale ideale per le aziende di produzione. ZUCCHETTI CENTRO SISTEMI SPA www.centrosistemi.it Teseo 7 Industry Il gestionale ideale per le aziende di produzione. Z ZUCCHETTI CENTRO SISTEMI SPA www.centrosistemi.it tel. (+39) 055 91971 fax. (+39) 055 9197515 e mail: commerciale@centrosistemi.it

Dettagli

Cover. La soluzione gestionale per conoscere ed elaborare i TEMPI di produzione ottimizzandone i METODI di realizzo.

Cover. La soluzione gestionale per conoscere ed elaborare i TEMPI di produzione ottimizzandone i METODI di realizzo. Cover La soluzione gestionale per conoscere ed elaborare i TEMPI di produzione ottimizzandone i METODI di realizzo. Tempi e Metodi Realizzato sull esperienza vissuta in prima persona all interno delle

Dettagli

GESTIONE INVENTARI Flusso operativo

GESTIONE INVENTARI Flusso operativo GESTIONE INVENTARI Flusso operativo (22/07/2014) INDICE FLUSSO OPERATIVO... 2 COPIE INTERNE... 2 RICOSTRUZIONE MAGAZZINO... 4 STAMPA INVENTARIO E/O EXPORT SU EXCEL... 6 RILEVAZIONE RETTIFICHE INVENTARIALI...

Dettagli

I processi di approvvigionamento

I processi di approvvigionamento azienda/fornitori I processi di acquisto/utilizzazione dei fattori produttivi correnti circuiti sempre aperti: flussi fisico tecnici ed economici (in entrata) flussi monetari-finanziari (in uscita) settore

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L APPROVVIGIONAMENTO

TECNICO SUPERIORE PER L APPROVVIGIONAMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER L APPROVVIGIONAMENTO STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE DELLA FIGURA PROFESSIONALE

Dettagli

LOTTI DI MAGAZZINO. Gestione dei Lotti di Magazzino. Release 5.20 Manuale Operativo

LOTTI DI MAGAZZINO. Gestione dei Lotti di Magazzino. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo LOTTI DI MAGAZZINO Gestione dei Lotti di Magazzino In questo manuale sono descritte le procedure per gestire correttamente i lotti di magazzino ed i lotti di trasformazione.

Dettagli

LA DISTINTA BASE item evidenziare le relazioni o i legami gerarchici diba

LA DISTINTA BASE item evidenziare le relazioni o i legami gerarchici diba LA DISTINTA BASE La distinta base (BOM - bill of material) di un qualsiasi prodotto (finito o semilavorato) è l insieme degli item che lo compongono, organizzato in modo da evidenziare le relazioni o i

Dettagli

I processi di acquisizione/utilizzo dei fattori produttivi correnti

I processi di acquisizione/utilizzo dei fattori produttivi correnti I processi di acquisizione/utilizzo dei fattori produttivi correnti azienda/fornitori circuiti sempre aperti: flussi fisico tecnici ed economici (in entrata) flussi monetari-finanziari (in uscita) settore

Dettagli

ARCHIVI. Piano dei Conti E stato inserito un campo che consente di indicare quali conti devono essere esclusi dalle rubriche.

ARCHIVI. Piano dei Conti E stato inserito un campo che consente di indicare quali conti devono essere esclusi dalle rubriche. ARCHIVI Progressivi Ditta E possibile indicare se la Gestione Avanzata dei Listini debba essere utilizzata solo per i Listini di Vendita, solo per i Listini di Acquisto o entrambi. E stata inserita la

Dettagli

Logistica magazzino: Inventari

Logistica magazzino: Inventari Logistica magazzino: Inventari Indice Premessa 2 Scheda rilevazioni 2 Registrazione rilevazioni 3 Filtro 3 Ricerca 3 Cancella 3 Stampa 4 Creazione rettifiche 4 Creazione rettifiche inventario 4 Azzeramento

Dettagli

La soluzione erp PeR La gestione integrata della PRoduzione industriale

La soluzione erp PeR La gestione integrata della PRoduzione industriale J-Mit La soluzione ERP per la gestione integrata della produzione industriale J-Mit La soluzione ERP per la gestione e il controllo della produzione J-Mit di Revorg è la soluzione gestionale flessibile

Dettagli

Attenzione!: ESEGUIRE LE COPIE DI SICUREZZA PRIMA DI PROCEDERE CON LE OPERAZIONI DI PASSAGGIO ANNO.

Attenzione!: ESEGUIRE LE COPIE DI SICUREZZA PRIMA DI PROCEDERE CON LE OPERAZIONI DI PASSAGGIO ANNO. PASSAGGIO ANNO Con le seguenti note vogliamo ricordare la sequenza operativa da seguire per svolgere correttamente le operazioni contabili di fine anno. Attenzione!: ESEGUIRE LE COPIE DI SICUREZZA PRIMA

Dettagli

Aggiornamento v. 1.14.02 Integrazione al manuale d uso

Aggiornamento v. 1.14.02 Integrazione al manuale d uso 1) Listini: nuovo campo Non aggiornare Questa nuova funzionalità a cosa serve? E utile nel caso vengano pattuiti, con clienti o fornitori, degli accordi fuori dallo standard su determinati articoli. Sostanzialmente

Dettagli

PROCEDURE CREAZIONE NUOVO ESERCIZIO

PROCEDURE CREAZIONE NUOVO ESERCIZIO Le procedure da eseguire sono : 1. Creazione nuovo esercizio PROCEDURE CREAZIONE NUOVO ESERCIZIO 2. Chiusura/Apertura contabile (per la parte amministrativa) 3. Procedure per valorizzazione Lifo e Medio

Dettagli

PER LE AZIENDE DI PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE SIMAG. Soluzioni Informatiche di Qualità

PER LE AZIENDE DI PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE SIMAG. Soluzioni Informatiche di Qualità Q SISTEMA INFORMATIVO PER LE AZIENDE DI PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE SIMAG Soluzioni Informatiche di Qualità SIMAG I Moduli di SIMAG Dati tecnici e costi Distinta base La distinta base è lo strumento più

Dettagli

WM MANAGEMENT VI DA UNA VISIONE IN DIRETTA DEI DATI DEL MAGAZZINO.

WM MANAGEMENT VI DA UNA VISIONE IN DIRETTA DEI DATI DEL MAGAZZINO. Il nuovo programma di gestione rapida e sintetica che, tramite una nuova interfaccia semplice e intuitiva ed un nuovo software potente di ricerca immediata, consente di operare con più immediatezza sulle

Dettagli

BARCODE. Gestione Codici a Barre. Release 4.90 Manuale Operativo

BARCODE. Gestione Codici a Barre. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo BARCODE Gestione Codici a Barre La gestione Barcode permette di importare i codici degli articoli letti da dispositivi d inserimento (penne ottiche e lettori Barcode) integrandosi

Dettagli

Il controllo operativo nell area produzione - approvigionamenti. Corso di Gestione dei Flussi di informazione

Il controllo operativo nell area produzione - approvigionamenti. Corso di Gestione dei Flussi di informazione Il controllo operativo nell area produzione - approvigionamenti Corso di Gestione dei Flussi di informazione Programmazione operativa della produzione Processo di approvigionamento Programmazione operativa

Dettagli

Confezionisti. ( Produzione ) TECNOCOMPUTER S.r.l. Gestione distinta base. Storico distinta base SOLUZIONI INFORMATICHE

Confezionisti. ( Produzione ) TECNOCOMPUTER S.r.l. Gestione distinta base. Storico distinta base SOLUZIONI INFORMATICHE ( Produzione ) Gestione distinta base Per ogni modello/cartella (prodotto finito) vengono elencati tutti i componenti (materiali, semilavorati o phantoms) necessari alla produzione del capo. Il numero

Dettagli

GESTIONE CONTRATTI. Contratti clienti e contratti fornitori

GESTIONE CONTRATTI. Contratti clienti e contratti fornitori SPRING - CONTRATTI La Gestione Contratti di SPRING, in un'azienda, risolve le esigenze relative alla rilevazione dei contratti e delle relative condizioni. In particolare è possibile definire i servizi

Dettagli

MANUALE UTENTE FACILE CONSUMO. Pagina 1 di 48

MANUALE UTENTE FACILE CONSUMO. Pagina 1 di 48 MANUALE UTENTE FACILE CONSUMO Pagina 1 di 48 1 DESCRIZIONE DELL APPLICAZIONE...4 1.1 INTRODUZIONE...4 1.2 ACCESSO AL SISTEMA...4 1.3 MENU...5 2 FUNZIONI DELL'APPLICAZIONE...6 2.1 GESTIONE...6 2.1.1 Sottogruppo...6

Dettagli

Mon Ami 3000 Produzione interna/esterna Gestione della produzione interna/esterna

Mon Ami 3000 Produzione interna/esterna Gestione della produzione interna/esterna Mon Ami 3000 Produzione interna/esterna Gestione della produzione interna/esterna Introduzione Questa guida illustra tutte le funzioni e le procedure da eseguire per gestire correttamente un ciclo di produzione

Dettagli

LA PIANIFICAZIONE DEGLI ACQUISTI CON MICROSOFT EXCEL 2007

LA PIANIFICAZIONE DEGLI ACQUISTI CON MICROSOFT EXCEL 2007 LA PIANIFICAZIONE DEGLI ACQUISTI CON MICROSOFT EXCEL 2007 La pianificazione degli acquisti assume un importanza fondamentale in tutte quelle realtà aziendali dove: i tempi di approvvigionamento sono piuttosto

Dettagli

GESTIONE AVANZATA DEI MATERIALI

GESTIONE AVANZATA DEI MATERIALI GESTIONE AVANZATA DEI MATERIALI Divulgazione Implementazione/Modifica Software SW0003784 Creazione 23/01/2014 Revisione del 25/06/2014 Numero 1 Una gestione avanzata dei materiali strategici e delle materie

Dettagli

Corso di gestione dell informazione aziendale. Casi Aziendali

Corso di gestione dell informazione aziendale. Casi Aziendali Corso di gestione dell informazione aziendale Casi Aziendali Anno Accademico 2004/2005 1 Caso 3 Progettazione di un Nuovo Sistema Informativo Aziendale 2 Progettazione di un Nuovo SI Aziendale Obiettivi

Dettagli

La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti:

La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti: GESTIONE INVENTARI La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti: 1. CHIUSURA DI MAGAZZINO: il classico inventario di fine anno o cambio gestione.

Dettagli

Mon Ami 3000 Multimagazzino Gestione di più magazzini fisici e/o logici

Mon Ami 3000 Multimagazzino Gestione di più magazzini fisici e/o logici Prerequisiti Mon Ami 3000 Multimagazzino Gestione di più magazzini fisici e/o logici L opzione Multimagazzino è disponibile per le versioni Azienda Light e Azienda Pro. Introduzione L opzione Multimagazzino

Dettagli

MODULO MAGAZZINO ARCHIVI DI MAGAZZINO ANAGRAFICA ARTICOLI

MODULO MAGAZZINO ARCHIVI DI MAGAZZINO ANAGRAFICA ARTICOLI MODULO MAGAZZINO ARCHIVI DI MAGAZZINO ANAGRAFICA ARTICOLI L anagrafica prodotti è suddivisa per sezioni: - Dati generici - Dati relativi al trasporto in A.D.R. (merci pericolose) - Dati relativi alla composizione

Dettagli

Gestione Produzione Release 4.0

Gestione Produzione Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Gestione Produzione Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright.

Dettagli

MOTIS MOTIS. Sistema integrato per la pianificazione, il controllo e la gestione della produzione

MOTIS MOTIS. Sistema integrato per la pianificazione, il controllo e la gestione della produzione MOTIS MOTIS Sistema integrato per la pianificazione, il controllo e la gestione della produzione MOTIS COMMERCIALE AMMINISTRAZIONE PERSONALE - ACQUISTI PROGETTAZIONE DIREZIONE MAGAZZINO MATERIA PRIMA INGRESSO

Dettagli

Galileo Assistenza & Post Vendita

Galileo Assistenza & Post Vendita Galileo Assistenza & Post Vendita SOMMARIO PRESENTAZIONE... 2 AREE DI INTERESSE... 2 PUNTI DI FORZA... 2 Caratteristiche... 3 Funzioni Svolte... 4 ESEMPI.7-1 - PRESENTAZIONE Sempre più spesso ci si riferisce

Dettagli

GESTIONE AVANZATA DEI MATERIALI

GESTIONE AVANZATA DEI MATERIALI GESTIONE AVANZATA DEI MATERIALI Divulgazione Implementazione/Modifica Software SW0003784 Creazione 23/01/2014 Revisione del 27/06/2014 Numero 1 Una gestione avanzata dei materiali strategici e delle materie

Dettagli

Modulo Magazzino e Vendite

Modulo Magazzino e Vendite Piattaforma Applicativa Gestionale Scheda Prodotto Modulo Magazzino e Vendite COPYRIGHT 1992-2004 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette

Dettagli

Mecprod. Soluzione verticale per il settore Manifatturiero ABACUS

Mecprod. Soluzione verticale per il settore Manifatturiero ABACUS ABACUS Mecprod Soluzione verticale per il settore Manifatturiero Mecprod Mecprod è il verticale di Abacus per la gestione della produzione dedicato alle aziende del settore manifatturiero. Mecprod è il

Dettagli

F G H I L. Sulla base della figura, nel programma sono usate le seguenti definizioni:

F G H I L. Sulla base della figura, nel programma sono usate le seguenti definizioni: La gestione della distinta base permette l'inserimento, la variazione, la cancellazione e la consultazione delle informazioni inerenti la composizione dei prodotti. Per facilitare la successiva descrizione

Dettagli

BILANCI E ANALISI DEI DATI

BILANCI E ANALISI DEI DATI Release 5.20 Manuale Operativo BILANCI E ANALISI DEI DATI Libro Inventari La gestione del libro inventari consente di effettuare l elaborazione e la stampa del libro inventari. Può essere composto da:

Dettagli

PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DELLA PRODUZIONE

PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DELLA PRODUZIONE PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DELLA PRODUZIONE PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DELLA PRODUZIONE OBIETTIVI DELLA PIANIFICAZIONE E CONTROLLO: q PROGRAMMARE LA PRODUZIONE OTTIMIZZARE L UTILIZZO DELLA CAPACITA PRODUTTIVA

Dettagli

AREA PRODUZIONE AREA PRODUZIONE

AREA PRODUZIONE AREA PRODUZIONE AREA PRODUZIONE AREA PRODUZIONE Area Produzione Distinta Base Il modulo Distinta Base permette la generazione di tipologie diversificate di distinte: - standard, - per fornitore, - per cliente, - di progetto.

Dettagli

Software dedicato alle aziende del settore abbigliamento a partire dalla produzione alla vendita al dettaglio. Utile ai punti vendita con articoli

Software dedicato alle aziende del settore abbigliamento a partire dalla produzione alla vendita al dettaglio. Utile ai punti vendita con articoli Software dedicato alle aziende del settore abbigliamento a partire dalla produzione alla vendita al dettaglio. Utile ai punti vendita con articoli che richiedono la gestione di varianti di misure e colori

Dettagli

Le tecniche di gestione delle scorte con Access 2007

Le tecniche di gestione delle scorte con Access 2007 Le tecniche di gestione delle scorte con Access 2007 Premessa La gestione delle scorte di magazzino comporta, per molte aziende, scelte di fondamentale importanza, che possono avere riflessi positivi sia

Dettagli

Conti Gestione Manuale Utente. Conti Gestione Manuale Utente

Conti Gestione Manuale Utente. Conti Gestione Manuale Utente Conti Gestione Manuale Utente Paragrafo-Pagina di Pagine 1-1 di 7 Versione 2 del 05/08/2015 SOMMARIO 1 A Chi è destinato... 1-3 2 Pre requisiti... 2-3 3 Obiettivi... 3-3 4 Durata della formazione... 4-3

Dettagli

Mon Ami 3000 Produzione base Produzione articoli con distinta base e calcolo dei fabbisogni

Mon Ami 3000 Produzione base Produzione articoli con distinta base e calcolo dei fabbisogni Prerequisiti Mon Ami 3000 Produzione base Produzione articoli con distinta base e calcolo dei fabbisogni L opzione Produzione base è disponibile per le versioni Azienda Light e Azienda Pro. Introduzione

Dettagli

PLATFORM. www.pdcitaly.com

PLATFORM. www.pdcitaly.com PLATFORM L add-on certificato for Microsoft Dynamics NAV che integra funzionalità per il completamento, il miglioramento e la facilitazione di Dynamics NAV. Platform agevola l introduzione di Dynamics

Dettagli

Evasione. Evasione. Vendite. Magazzini Immagini

Evasione. Evasione. Vendite. Magazzini Immagini Schema di funzionamento del Carico da Ordini Ordine Archivio di Transito Univoco Evasione Codifica Controllo Articoli Generico Evasione Movimenti Documenti Giacenze Testata Scadenze Vendite Dettaglio Ingrosso

Dettagli

Automazione gestionale

Automazione gestionale ERP, MRP, SCM e CRM Automazione gestionale verticale editoria banche assicurazioni orizzontale contabilita (ordini fatture bolle) magazzino logistica (supply chain) Funzioni orizzontali (ERP) ordini vendita

Dettagli

Piano dei fabbisogni di materiali

Piano dei fabbisogni di materiali Piano dei fabbisogni di materiali MRP 1 Pianificazione dei fabbisogni Obiettivo generale è determinare: quali assiemi, sottoassiemi, parti e materie prime sono necessari per realizzare un determinato MPS;

Dettagli

Inventario di Magazzino Manuale Utente. Inventario di Magazzino Manuale Utente

Inventario di Magazzino Manuale Utente. Inventario di Magazzino Manuale Utente Inventario di Magazzino Manuale Utente Paragrafo-Pagina di Pagine 1-1 di 9 Versione 10 del 23/01/2014 SOMMARIO 1 A Chi è destinato... 1-3 2 Prerequisiti... 2-3 3 Obiettivi... 3-3 4 Durata della formazione...

Dettagli

La distinta base per l mrp

La distinta base per l mrp Gestione della produzione industriale La distinta base per l mrp mrp - prospettiva storica MRP II Manufacturing Resource Planning mrp material requirements planning UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA ERP-

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Importazione & Esportazione Dati. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Importazione & Esportazione Dati. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Importazione & Esportazione Dati Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 3 Il formato Testo... 4 Il formato Excel... 11 Il formato FireShop.NET... 16 Importare

Dettagli

RINTRACCIABILITA' MATERIALI

RINTRACCIABILITA' MATERIALI Release 5.20 Manuale Operativo RINTRACCIABILITA' MATERIALI Integrato a Produzione, Lotti e Matricole Il manuale descrive una serie di funzionalità che vengono attivate con il moduli Lotti di magazzino,

Dettagli

Modulo Produzione AdHoc Enterprise

Modulo Produzione AdHoc Enterprise Modulo Produzione AdHoc Enterprise La Gestione della Produzione in Enterprise è suddivisa in nove moduli di cui uno dedicato alla produzione su commessa singola e gli altri otto alle altre diverse realtà

Dettagli

DINAMIC GEST. La soluzione completa per i Laboratori di Assistenza Tecnica * gestione assistenza * fatturazione * magazzino * contabilità

DINAMIC GEST. La soluzione completa per i Laboratori di Assistenza Tecnica * gestione assistenza * fatturazione * magazzino * contabilità DINAMIC GEST La soluzione completa per i Laboratori di Assistenza Tecnica * gestione assistenza * fatturazione * magazzino * contabilità Consente con un solo strumento: * la gestione del servizio di assistenza

Dettagli

AUTOMAZIONE DELLE PROCEDURE DI GESTIONE MAGAZZINO E GESTIONE LAVORAZIONI, CON INTRODUZIONE DI LETTORI PORTATILI DI CODICI A BARRE WI-FI

AUTOMAZIONE DELLE PROCEDURE DI GESTIONE MAGAZZINO E GESTIONE LAVORAZIONI, CON INTRODUZIONE DI LETTORI PORTATILI DI CODICI A BARRE WI-FI AUTOMAZIONE DELLE PROCEDURE DI GESTIONE MAGAZZINO E GESTIONE LAVORAZIONI, CON INTRODUZIONE DI LETTORI PORTATILI DI CODICI A BARRE WI-FI INTRODUZIONE Il progetto nasce dall esigenza dei clienti di sviluppare

Dettagli

BRESCIA - Via Cefalonia, 38 - Tel. 030-224285 Fax. 030-220548 info@nordcomputers.it www.nordcomputers.it

BRESCIA - Via Cefalonia, 38 - Tel. 030-224285 Fax. 030-220548 info@nordcomputers.it www.nordcomputers.it PROCEDURE SOFTWARE PER LA GESTIIONE DELLE AZIIENDE METALLURGIICHE//SIIDERURGIICHE BRESCIA - Via Cefalonia, 38 - Tel. 030-224285 Fax. 030-220548 info@nordcomputers.it www.nordcomputers.it Nord Computers

Dettagli

Sistemi informativi aziendali struttura e processi

Sistemi informativi aziendali struttura e processi Sistemi informativi aziendali struttura e processi ERP: L area produttiva Copyright 2011 Pearson Italia Obiettivi Funzioni base dei sistemi per il flusso produttivo Trattamento dei processi di definizione

Dettagli

MANAGER NOTE DI FINE ANNO 2013-2014

MANAGER NOTE DI FINE ANNO 2013-2014 MANAGER NOTE DI FINE ANNO 2013-2014 SOMMARIO Introduzione... 3 1. Procedura Automatica... 4 1.1 Operazioni di verifica Archivi Vendite... 4 1.2 Operazioni di verifica Archivi Magazzino... 5 1.3 Procedura

Dettagli

Mada Service di Cassani Giancarlo & C. snc p.zza Gramsci, 3 48017 Conselice (RA) Italy - Tel. + 39 0545 986017 Fax +39 0545 85270 - mada@mada.

Mada Service di Cassani Giancarlo & C. snc p.zza Gramsci, 3 48017 Conselice (RA) Italy - Tel. + 39 0545 986017 Fax +39 0545 85270 - mada@mada. MADA Pro si compone dei principali tools di gestione aziendale, ovvero Contabilità, Magazzino, Vendite ed Ordini. La scelta di integrare nel modulo base anche gli ordini è dettata dalla sempre maggiore

Dettagli

Gestione e allineamento delle Giacenze

Gestione e allineamento delle Giacenze Release 5.20 Manuale Operativo INVENTARIO Gestione e allineamento delle Giacenze Il modulo permette la contemporanea gestione di più inventari, associando liberamente ad ognuno un nome differente; può

Dettagli

MBM Italia S.r.l. Via Pellizzo 14/a 35128 Padova. Tel. Fax E-mail. www.mbm.it. +39.049.2138422 +39.049.2106668 marketing@mbm.it

MBM Italia S.r.l. Via Pellizzo 14/a 35128 Padova. Tel. Fax E-mail. www.mbm.it. +39.049.2138422 +39.049.2106668 marketing@mbm.it ARCHITETTURA APPLICATIVA Il processo elaborativo si sviluppa in cinque passi. ERP XML PLANNING SERVER 1 Estrazione dei dati dai data base in cui sono gestiti e creazione di file XML che vengono trasferiti

Dettagli

Piattaforma Applicativa Gestionale. Master production schedule. Release 7.0

Piattaforma Applicativa Gestionale. Master production schedule. Release 7.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Master production schedule Release 7.0 COPYRIGHT 2000-2012 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Questa pubblicazione contiene informazioni protette da

Dettagli

Ottava Edizione. Gestione delle Scorte Prof. Sergio Cavalieri

Ottava Edizione. Gestione delle Scorte Prof. Sergio Cavalieri Ottava Edizione Gestione delle Scorte Prof. Sergio Cavalieri Fenomeni di obsolescenza 2 Determinati da: Prodotto inidoneo al segmento di mercato (es: computer) Effetto moda (es: abbigliamento) Mancato

Dettagli

Documenti: magazzino-acquisti-vendita

Documenti: magazzino-acquisti-vendita Documenti: magazzino-acquisti-vendita Indice Premessa 2 Logistica magazzino 3 Documenti 3 Documenti acquisto 8 Ordini 8 Fatture d acquisto 10 Documenti vendita 13 Ordini 13 Fatture vendita 15 Varie 18

Dettagli

Manuale d uso. UTILIZZO delle PROCEDURE

Manuale d uso. UTILIZZO delle PROCEDURE Manuale d uso UTILIZZO delle PROCEDURE Versione 1.0 Maint manager è sviluppato da ISI per Sommario. Manuale utente...1 Sommario...2 Gestione della manutenzione:...3 Richieste di servizio...3 Dichiarazione

Dettagli

Gamma PLUS. gestione produzione

Gamma PLUS. gestione produzione Gamma PLUS gestione produzione Gamma PLUS gestione produzione Questo programma può esportare file Acrobat pdf Linea Prodotto: Caratteristiche Tecniche Modello: Caratteristiche Tecniche: Gamma PLUS Gestione

Dettagli

* Ricerca articolo per codice articolo per cli/for in F3 su articolo. Possibilità di fare F2 x ricercare x parte di codice x C/F (20/08/2008 8044)

* Ricerca articolo per codice articolo per cli/for in F3 su articolo. Possibilità di fare F2 x ricercare x parte di codice x C/F (20/08/2008 8044) Release 2008 Software gestionale OASI MODULI COMMERCIALI FZ MODULO FINANZIAMENTI (PROGETTI) se RISVD = G, maschera allungata a 600x800, se RISVD = M, maschera allungata a 1024x768 (30/10/2008 0008121)

Dettagli

CONCETTO DI SCORTA. Imprese mercantili. Imprese Industriali. Materie prime Semilavorati Sottoprodotti Prodotti finiti. Merci

CONCETTO DI SCORTA. Imprese mercantili. Imprese Industriali. Materie prime Semilavorati Sottoprodotti Prodotti finiti. Merci CONCETTO DI SCORTA Le scorte sono elementi dell ATTIVO CIRCOLANTE, perche Rappresentano investimenti in fattori produttivi che attendono Di essere consumati o venduti in breve tempo Imprese Industriali

Dettagli

Mon Ami 3000 Lotti e matricole Gestione della tracciabilità tramite lotti/matricole

Mon Ami 3000 Lotti e matricole Gestione della tracciabilità tramite lotti/matricole Prerequisiti Mon Ami 3000 Lotti e matricole Gestione della tracciabilità tramite lotti/matricole L opzione Lotti e matricole è disponibile per le versioni Azienda Light e Azienda Pro. Introduzione Generale

Dettagli

MyMax PROCEDURA QUALITA Processo di Approvvigionamento PQ07b Ed. 0 Rev. 1 Pag. 1 di 10

MyMax PROCEDURA QUALITA Processo di Approvvigionamento PQ07b Ed. 0 Rev. 1 Pag. 1 di 10 PQ07b Ed. 0 Rev. 1 Pag. 1 di 10 1.0 Scopo e campo di applicazione Lo scopo della procedura è quello di definire le principali attività svolte dall Organizzazione per garantire l'affidabilità degli approvvigionamenti

Dettagli

La Pianificazione dei Fabbisogni

La Pianificazione dei Fabbisogni 1 La Pianificazione dei Fabbisogni Le tecniche di Gestione a Fabbisogno in contrapposizione alle tecniche di Gestione a Scorta La Tecnica del Material Requirement Planning o MRP: i dati d ingresso le fasi

Dettagli

La valorizzazione delle scorte con Access 2002

La valorizzazione delle scorte con Access 2002 La valorizzazione delle scorte con Access 2002 1. PREMESSA La scelta del metodo da applicare per la valorizzazione dei beni la cui movimentazione genera i fl ussi di magazzino è importante per le valutazioni

Dettagli

Teseo. Noi. enterprise. per Innovare. con Voi TECNOLOGIE INFORMATICHE

Teseo. Noi. enterprise. per Innovare. con Voi TECNOLOGIE INFORMATICHE TECNOLOGIE INFORMATICHE Il gestionale per la distribuzione Il progetto nasce dalla presa d atto che le problematiche del settore idrotermosanitario hanno una forte specificità derivante dalle caratteristiche

Dettagli

CONTABILITÀ ANALITICA

CONTABILITÀ ANALITICA Release 4.90 Manuale Operativo CONTABILITÀ ANALITICA Gestione dei Centri di Costo e delle Commesse Il modulo Contabilità Analitica abilita la gestione dei Centri di Costo e delle Commesse su tre procedure

Dettagli

I.P.S. INTEGRATED PRODUCTION SYSTEM

I.P.S. INTEGRATED PRODUCTION SYSTEM Gestione dei processi produttivi per le aziende Manifatturiere che lavorano a commessa o ciclo continuo. L APPLICAZIONE I.P.S. è una applicazione che gestisce le fasi produttive di aziende che operano

Dettagli

Chemical Field Solution

Chemical Field Solution ABACUS Chemical Field Solution Soluzione verticale per il settore Chimico Chemical Field Solution Chemical Field Solution: il software che combina le esigenze della produzione e dei laboratori di analisi

Dettagli

Integrazione al Manuale Utente 1

Integrazione al Manuale Utente 1 RAEE Modulo per la gestione dei Rifiuti derivanti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche Il Decreto Legislativo 25 luglio 2005 n. 151 prevede che i produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche

Dettagli

Note di fine anno. Applicativo Dylog Manager. Dicembre 2013 rel. 01

Note di fine anno. Applicativo Dylog Manager. Dicembre 2013 rel. 01 Note di fine anno Applicativo Dylog Manager Dicembre 2013 rel. 01 Sommario Prima di procedere 3 Contabilità. 3 Vendite. 4 Magazzino. 4 Procedura Automatica di Passaggio d anno per Contabilità\Vendite\Magazzino...

Dettagli

ibowmobile Manuale Utente Omnia Web S.r.l Viale Teracati,94 96100 Siracusa Info@omniaw.it - www.omniaw.it

ibowmobile Manuale Utente Omnia Web S.r.l Viale Teracati,94 96100 Siracusa Info@omniaw.it - www.omniaw.it ibowmobile Manuale Utente Omnia Web S.r.l Viale Teracati,94 96100 Siracusa Info@omniaw.it - www.omniaw.it Manuale Utente ibowmobile Ottobre 2015 Pagina 1 Sommario 1. Utilizzo dell applicativo... 3 2. Clienti...

Dettagli

Gestione dati tecnici di prodotto. Ing. Francesco Grassi - www.consulenzagestionale.it

Gestione dati tecnici di prodotto. Ing. Francesco Grassi - www.consulenzagestionale.it Gestione dati tecnici di prodotto Obiettivo dell attività di Gestione dei Dati Tecnici: Ricercare e Formalizzaretutte le informazioni tecniche di prodotto, generate nelle diverse attività di creazione

Dettagli

King Commesse e Cantieri. Gestione Impiantisti

King Commesse e Cantieri. Gestione Impiantisti King Commesse e Cantieri Gestione Impiantisti Gestione Commesse e Cantieri per Impiantisti... 3 Controllo dei Materiali... 4 Movimentazioni di magazzino... 5 Valorizzazioni... 8 Gestione del personale...

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione completa degli ordini e degli impegni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione completa degli ordini e degli impegni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione completa degli ordini e degli impegni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 3 Gli ordini a fornitore... 5 Gli impegni dei clienti... 7 Evadere gli ordini

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli