29/12/2015. Corso di economia aziendale A.A. 2015/2016 CONTO SALDO DARE AVERE CONTO SALDO DARE AVERE CONTO SALDO DARE AVERE CONTO SALDO DARE AVERE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "29/12/2015. Corso di economia aziendale A.A. 2015/2016 CONTO SALDO DARE AVERE CONTO SALDO DARE AVERE CONTO SALDO DARE AVERE CONTO SALDO DARE AVERE"

Transcript

1 CONTO SALDO DARE AVERE Corso di economia aziendale A.A. 2015/2016 CONTO SALDO DARE AVERE CONTO SALDO DARE AVERE CONTO SALDO DARE AVERE Dall estratto conto bancario del Banco di Sardegna risultano maturati interessi a credito per 150,00 soggetti a ritenuta fiscale del 26%, interessi a debito per 320,00 e spese di tenuta conto per 25,00. 1

2 Interessi passivi c/c 320,00 Oneri bancari 25,00 Erario c/ritenute IRES 39,00 Interessi attivi c/c 150,00 + ricavi Banco di Sardegna c/c 234,00 Diversi a Diversi 384,00 Rilevate le competenze maturate nel c/c bancario Interessi passivi c/c 320,00 Oneri bancari 25,00 Erario c/ritenute IRES 39,00 a Interessi attivi c/c 150,00 a Banco di Sardegna c/c 234,00 + Crediti vs. erario per IRES - Disponibilità in banca Nel mese di dicembre si sono consegnati prodotti per 4.800,00 (+ IVA 22%) accompagnati da documento di trasporto ma non ancora fatturati. Prodotti c/vendite 4.800,00 + ricavi IVA a debito 1.056,00 + debiti vs. erario Fatture da emettere 5.856,00 + Crediti presunti vs. clienti Fatture da emettere a Diversi 5.856,00 Rilevata vendita di prodotti consegnati con DDT ma non ancora fatturati a Prodotti c/vendite 4.800,00 a IVA a debito 1.056,00 Nel mese di dicembre si sono ricevute materie prime per ,00 accompagnate da documento di trasporto ma non ancora fatturate. Materie c/acquisti ,00 Fatture da ricevere ,00 + Debiti presunti vs. fornitori Materie c/acquisti a Fatture da ricevere ,00 Rilevato acquisto di materie consegnate con DDT ma non ancora fatturate 2

3 Il 15/01 del prossimo esercizio si riscuoteranno interessi per 24,00 relativi ad una cambiale (di 4.000,00) rinnovata in data 01/12 con scadenza il 15/01. Gli interessi attivi (pari a 24,00) sono relativi a 45 giorni (01/12 15/01), di cui: 30 di competenza dell esercizio in chiusura (dal 01/12 al ) 15 di competenza dell esercizio successivo (dal 01/01 al 15/01) A quanto ammonta la quota di competenza, da imputare all esercizio in chiusura? 24,00:45=x:30 x = 16,00 Int. attivi vs. clienti 16,00 + ricavi 16,00 Ratei attivi + Crediti in corso di maturazione Ratei attivi a Int. attivi vs. clienti 16,00 Imputata quota interessi attivi di competenza dell esercizio Il 01/03 del prossimo esercizio si dovrà pagare il canone semestrale per la manutenzione delle attrezzature pari a 6.600,00 Il costo per la manutenzione (pari a 6.600,00) è relativo a 6 mesi, di cui: 4 di competenza dell esercizio in chiusura (dal 01/09 al ) 2 di competenza dell esercizio successivo (dal 01/01 al 01/03) A quanto ammonta la quota di competenza, da imputare all esercizio in chiusura? 6.600,00:6=x:4 x = 4.400,00 Spese per servizi 4.400,00 Ratei passivi 4.400,00 + Debiti in corso di maturazione Spese per servizi a Ratei passivi 4.400,00 Imputata quota canone manutenzione di competenza dell esercizio 3

4 Il 01/02 del prossimo esercizio si dovrà pagare il premio assicurativo pari a 1.600,00, relativo al periodo 01/10 01/02. Il costo per l assicurazione (pari a 1.600,00) è relativo a 4 mesi, di cui: 3 di competenza dell esercizio in chiusura (dal 01/10 al ) 1 di competenza dell esercizio successivo (dal 01/01 al 01/02) A quanto ammonta la quota di competenza, da imputare all esercizio in chiusura? 1.600,00:4=x:3 x = 1.200,00 Premi assicurativi 1.200,00 Ratei passivi 1.200,00 + Debiti in corso di maturazione Premi assicurativi a Ratei passivi 1.200,00 Imputata quota premi o assicurativo di competenza dell esercizio Entro il 10/01 del prossimo esercizio si dovrà procedere al pagamento della rata semestrale del mutuo, scadente il. La rata è composta da 2.700,00 di quota capitale e 800,00 di quota interessi. Int. passivi su mutui 800,00 Mutui passivi 2.700,00 - Debiti a m.l.t. Rata mutuo in scadenza 3.500,00 + Debiti a breve Diversi a Rata mutuo in scad ,00 Rilevata la rata del mutuo in scadenza al Mutui passivi 2.700,00 Interessi passivi su mutui 800,00 Si imputa l indennità di trattamento di fine rapporto (TFR) di competenza dell esercizio per ,00 e si storna il conto dipendenti c/recupero contributi. 4

5 Indennità TFR ,00 Dip. c/rec. contributi 1.420,00 - Crediti vs. dipend. Fondo TFR ,00 + Debiti Si rilevano rimanenze di materie per ,00 e di prodotti per ,00. Indennità TFR a Diversi ,00 Imputata indennità TFR di competenza a Dipend. c/rec. contr ,00 a Fondo TFR ,00 Magazzino materie ,00 Variazione rim. materie ,00 Magazzino prodotti ,00 Variazione rim. prodotti ,00 + elementi attivi capitale di funzionamento Storno indistinto costo d acquisto materie + elementi attivi capitale di funzionamento Storno indistinto costo di produzione prodotti Magazzino materie a Variaz. rim. materie ,00 Rilevate rimanenze finali di materie Magazzino prodotti a Variaz. rim. prodotti ,00 Rilevate rimanenze finali di prodotti Durante l esercizio è stata costruita in economia un attrezzatura, sostenendo costi per materie e manodopera per complessivi 7.000,00. Attrezzature 7.000,00 + elementi attivi capitale di funzionamento Incrementi di immobilizzazioni per lavori interni 7.000,00 Storno indistinto di costi Attrezzature a Incr. imm. per lav.int ,00 Capitalizzazione della costruzione in economia 5

6 Si calcolano gli ammortamenti sulla base delle seguenti aliquote: Attrezzature: 20% (si tenga conto anche dell attrezzatura di cui al punto 10); Fabbricati: 3% , , ,00 Attrezzature Ammortamento attrezzature = ,00 * 20% = ,00 F.do amm.to dopo nuovo acc.to = , ,00= ,00 < ,00 Fabbricati Amm.to attrezzat ,00 d esercizio F.do amm.to attrezzature ,00 Rettifica indiretta costo storico attrezzature Amm.to attrezzature a F.do amm.to attrezz ,00 Rilevato amm.to dell esercizio ,00 Ammortamento fabbricati = ,00 * 3% = ,00 F.do amm.to dopo nuovo acc.to = , ,00= ,00 > ,00 si rileva un amm.to pari alla differenza tra e Amm.to fabbricati ,00 d esercizio F.do amm.to fabbricati ,00 Rettifica indiretta costo storico fabbricati Nell anno è stato riscosso un fitto per un locale che la società ha concesso in locazione nel corso dell esercizio incassando in data 1/11 il canone semestrale anticipato di 6.000,00. Amm.to fabbricati a F.do amm.to fabbric ,00 Rilevato amm.to dell esercizio 6

7 Il fitto attivo (pari a 6.000,00) è relativo a 6 mesi, di cui: 2 di competenza dell esercizio in chiusura (dal 01/11 al ) 4 di competenza dell esercizio successivo (dal 01/01 al 01/05) A quanto ammonta la quota non di competenza, da stornare dall esercizio in chiusura? 6.000,00:6=x:4 x = 4.000, ,00 Storno di ricavi Fitti attivi Risconti passivi 6.800, ,00 Rimanenza passiva di servizi (elemento passivo capitale funzionamento) Fitti attivi a Risconti passivi 4.000,00 Stornata quota fitto attivo di competenza dell esercizio successivo In data 10/12 è stato scontato un effetto scadente il 09/01 dell anno successivo, con il calcolo di sconti cambiari per 77,30. Il costo relativo allo sconto cambiario (pari a 77,30) è relativo a 30 giorni, di cui: 21 di competenza dell esercizio in chiusura (dal 10/12 al ) 9 di competenza dell esercizio successivo (dal 01/01 al 9/01) A quanto ammonta la quota non di competenza, da stornare dall esercizio in chiusura? 77,30:30=x:9 x = 23,19 Sconti cambiari 180,00 23,19 23,19 Storno di costi Risconti attivi Rimanenza attiva (elemento attivo capitale funzionamento) Si svalutano del 2% i crediti commerciali esistenti alla fine dell esercizio. Risconti attivi a Sconti cambiari 23,19 Stornata quota sconti cambiari di competenza dell esercizio successivo 7

8 CREDITI COMMERCIALI AL Cliente Masci ,00 Cliente Quaglia ,00 Cambiali attive ,00 Fatture da emettere 5.856, ,00 Svalutazione = ,00 * 2% = 2.897,12 Svalutazione crediti 2.897,12 F.do svalutazione crediti 2.897,12 Svalutazione crediti a F.do svalut. crediti 2.897,12 Svalutati crediti commerciali nella misura del 2% Si liquidano le imposte, IRES e IRAP, di competenza dell esercizio che ammontano rispettivamente a ,00 e ,00. Si tengano presenti gli acconti già corrisposti, come risulta dalla situazione contabile, e la ritenuta sugli interessi attivi. IRES d esercizio ,00 Erario c/ritenute IRES 39,00 39,00 - Crediti vs. erario Erario c/acconto IRES , ,00 - Crediti vs. Erario Erario c/ires 2.339,00 + Crediti vs. erario Diversi a Diversi ,00 Imputata IRES di competenza IRES d esercizio ,00 Erario c/ires 2.339,00 a Erario c/acconto IRES ,00 a Erario c/ritenute IRES 39,00 IRAP d esercizio ,00 Erario c/acconto IRAP ,00 - Crediti vs. erario Erario c/irap 2.000,00 + Debiti vs. erario IRAP d esercizio a Diversi ,00 Imputata IRAP di competenza a Erario c/acc.to IRAP ,00 a Erario c/irap 2.000,00 8

9 10.000,00 IVA A CREDITO , ,00 Erario c/iva IVA A DEBITO , , ,00 Erario c/iva ,00 Erario c/iva a IVA a credito ,00 Giroconto IVA a credito mese di dicembre IVA a debito a Erario c/iva ,00 Giroconto IVA a debito mese di dicembre Conto economico a Diversi ,93 Epilogo componenti negativi di reddito a Materie c/acquisti ,00 a Oneri bancari 1.425,00 a Interessi passivi 1.400,00 a Stipendi e salari ,00 a Oneri sociali ,00 a Sconti cambiari 156,81 a Variazione rim. prodotti 2.000,00 a Oneri diversi di gestione 2.000,00 a Resi su vendite 6.000,00 a Interessi passivi di c/c 320,00 a Spese per servizi 4.400,00 a Premi assicurativi 1.200,00 a Interessi passivi su mutui 800,00 a Indennità TFR ,00 a Amm.to attrezzature ,00 a Amm.to fabbricati ,00 a Svalutazione crediti 2.897,12 a IRES d'esercizio ,00 a IRAP d'esercizio ,00 Diversi a Conto economico ,00 Epilogo componenti positivi di reddito Variazione rimanenze materie ,00 Prodotti c/vendite ,00 Interessi attivi 300,00 Fitti attivi 2.800,00 Altri proventi ,00 Interessi attivi c/c 150,00 Interessi attivi vs. clienti 16,00 Increm. immob. per lav. interni 7.000,00 Conto economico a Utile d'esercizio Rilevato utile d'esercizio ,07 Stato patrimoniale finale a Diversi ,19 Chiusura dei conti accesi alle attività a Attrezzature ,00 a Fabbricati ,00 a Cliente Masci ,00 a Cliente Quaglia ,00 a Cambiali attive ,00 a Crediti diversi ,00 a Banco di Sardegna c/c ,00 a Cassa 6.600,00 a Fatture da emettere 5.856,00 a Ratei attivi 16,00 a Magazzino materie ,00 a Magazzino prodotti ,00 a Risconti attivi 23,19 a Erario c/ires 2.339,00 9

10 Diversi a Stato patrimoniale finale ,19 Chiusura dei conti accesi alle passività e al patrimonio netto Capitale Sociale ,00 Riserva legale ,00 Utile d'esercizio ,07 Erario c/iva 3.056,00 Fondo TFR ,00 Fornitore Branchini ,00 Fornitore Pineta ,00 Mutui passivi ,00 Enti previdenziali (debito) ,00 Erario c/ritenute Irpef 4.400,00 F.do svalutazione crediti 3.697,12 F.do amm.to attrezzature ,00 F.do amm.to fabbricati ,00 Fatture da ricevere ,00 Ratei passivi 5.600,00 Rata mutuo in scadenza 3.500,00 Risconti passivi 4.000,00 Erario c/irap 2.000,00 1/1 Diversi a Stato patrimoniale iniziale ,19 Riapertura dei conti accesi alle attività Attrezzature ,00 Fabbricati ,00 Cliente Masci ,00 Cliente Quaglia ,00 Cambiali attive ,00 Crediti diversi ,00 Banco di Sardegna c/c ,00 Cassa 6.600,00 Fatture da emettere 5.808,00 Ratei attivi 16,00 Magazzino materie ,00 Magazzino prodotti ,00 Risconti attivi 23,19 Erario c/ires 2.330,00 1/1 Stato patrimoniale iniziale a Diversi ,19 Riapertura dei conti accesi alle passività e al netto a Capitale Sociale ,00 a Riserva legale ,00 a Utile esercizio precedente ,03 a Erario c/iva 3.008,00 a Fondo TFR ,00 a Fornitore Branchini ,00 a Fornitore Pineta ,00 a Mutui passivi ,00 a Enti previdenziali (debito) ,00 a Erario c/ritenute Irpef 4.400,00 a F.do svalutazione crediti 3.696,16 a F.do amm.to attrezzature ,00 a F.do amm.to fabbricati ,00 a Fatture da ricevere ,00 a Ratei passivi 5.600,00 a Rata mutuo in scadenza 3.500,00 a Risconti passivi 4.000,00 a Erario c/irap 2.000,00 Si effettua lo storno delle rimanenze di magazzino e dei risconti ai relativi conti di reddito interessati; Variazione rim. materie ,00 Magazzino materie , ,00 Variazione rim. prodotti ,00 Magazzino prodotti , ,00 (rinviati dall esercizio precedente) Storno di un costo rinviato nell es. prec. (rinviati dall esercizio precedente) Storno di un costo rinviato nell es. prec. 1/1 Variaz. rim. materie a Magazzino materie ,00 Stornate rimanenze di materie 1/1 Variaz. rim. prodotti a Magazzino prodotti ,00 Stornate rimanenze di prodotti 10

11 Fitti attivi 4.000,00 Risconti passivi 4.000, ,00 Risconti attivi 23,19 23,19 Sconti cambiari 23,19 + ricavi (rinviati dall esercizio precedente) Storno di ricavi rinviati nell esercizio precedente Storno di costi rinviati nell esercizio precedente (rinviati nell es. precedente) 1/1 Risconti passivi a Fitti attivi 4.000,00 Epilogato risconto passivo al conto di reddito interessato 1/1 Sconti cambiari a Risconti attivi 23,19 Epilogato risconto attivo al conto di reddito interessato Il 05/01 viene emessa fattura n. 1 sul cliente Loddo per 4.800,00 (+ Iva 22%) relativa ai prodotti consegnati con DDT nell esercizio precedente (punto 2); Cliente Loddo 5.856,00 + crediti vs. clienti Fatture da emettere 5.856, ,00 - crediti presunti 05/01 Cliente Loddo a Fatture da emettere 5.856,00 Emessa fatt. n. 1 sul cliente Loddo Il 10/01 si procede al pagamento della rata semestrale del mutuo Rata mutuo in scad ,00 - Debiti vs. banca 3.500,00 Banco di Sardegna c/c , ,00 - Disponibilità in banca scaduta il ; 10/01 Rata mutuo in scad. a Banco di Sardegna c/c 3.500,00 Pagata rata mutuo scaduta il 11

12 In data 15/01 si riscuotono in contanti 24,00 per gli interessi relativi ad una cambiale con scadenza 15/01 (di cui al punto 4) 6.600,00 24,00 Cassa Ratei attivi 16,00 16,00 - crediti presunti Int. attivi vs. clienti 8,00 + Ricavi d esercizio + disponibilità in cassa 15/1 Cassa a Diversi 24,00 Incassati in contanti interessi di dilazione a Ratei attivi 16,00 a Interessi attivi vs. clienti 8,00 Il 16/01 si eseguono, tramite banca, i pagamenti delle ritenute IRPeF, dell IVA e del debito verso gli Istituti di previdenza; Erario c/rit. IRPEF 4.400, ,00 - Debiti vs. erario per IRPEF Enti previdenziali ,00 - Debiti vs. enti prev. li ,00 Banco di Sardegna c/c ,00 Erario c/iva 3.008, ,00 - Debiti vs. erario per IVA ,00 - Disponibilità in banca 16/1 Diversi a Banco di Sardegna c/c ,00 Pagate IRPEF, IVA e INPS Enti previdenziali ,00 Erario c/ritenute IRPEF 4.400,00 Erario c/iva 3.008,00 Il 19/01 si riceve fattura n. 4 del fornitore Pineta relativa all acquisto di materie per ,00 (+IVA 22%) effettuato nel precedente esercizio (punto 3); 12

13 IVA a credito 2.288,00 + crediti vs. erario per IVA Fatture da ricevere Fornitore Pineta , , ,00 Il 23/01 viene ,00 Storno debito presunto + Debiti vs. fornitori 19/1 Diversi a Fornitore Pineta ,00 Ricevuta fatt. n 4 fornitore Pineta Fatture da ricevere ,00 Iva a credito 2.288,00 stralciato un credito di 4.000,00 verso il cliente Quaglia, poiché ritenuto inesigibile. Cliente Quaglia F.do sval. crediti , , , ,20 Perdite su crediti 304,80 - Crediti vs. clienti Storno ricavi rinviati da esercizi passati + Costi d esercizio 16/1 Diversi a Cliente Quaglia 4.000,00 Stralciato credito ritenuto inesigibile F.do svalut. crediti 3.695,20 Perdite su crediti 304,80 13

Dopo aver indicato i suddetti importi nella corretta sezione (Dare o Avere) si provveda a rilevare in PD le seguenti operazioni:

Dopo aver indicato i suddetti importi nella corretta sezione (Dare o Avere) si provveda a rilevare in PD le seguenti operazioni: La situazione dei conti dell impresa Monti Spa al 30/11 presenta i seguenti saldi: CONTI DARE AVERE Attrezzature 341.381,76 Banca di Sassari c/c (credito) 215.890,68 Cambiali attive commerciali 33.741,00

Dettagli

1) 02-dic Fornitore Le bottiglie Srl a Banco di Sardegna c/c 4.880,00 Pagato anticipo al fornitore Le bottiglie srl 02-dic Diversi a Fornitore Le

1) 02-dic Fornitore Le bottiglie Srl a Banco di Sardegna c/c 4.880,00 Pagato anticipo al fornitore Le bottiglie srl 02-dic Diversi a Fornitore Le 1) 02-dic Fornitore Le bottiglie Srl a Banco di Sardegna c/c 4.880,00 Pagato anticipo al fornitore Le bottiglie srl 02-dic Diversi a Fornitore Le bottiglie Srl 4.880,00 Ricevuta fatt. n.87 per anticipo

Dettagli

chiusura; bilancio d esercizio ( )

chiusura; bilancio d esercizio ( ) 5. ESERCIZI DI RIEPILOGO 5.1 scritture di apertura, di esercizio, di assestamento, di epilogo e di chiusura; bilancio d esercizio ( ) 01/01 01.01 COSTI DI IMPIANTO apertura del conto 7 000, 00 01/01 02.01

Dettagli

Rilevazioni a Libro giornale esercitazione Allegri 20X1

Rilevazioni a Libro giornale esercitazione Allegri 20X1 Rilevazioni a Libro giornale esercitazione Allegri 20X1 Data Variazione Conto D/A Dare Avere A 01/01/20X1 Bilancio di apertura A 12.800 01/01/20X1 VFP Cassa D 100 01/01/20X1 VFP Banca c/c D 700 01/01/20X1

Dettagli

SCRITTURE DI CHIUSURA DELLA CONTABILITA GENERALE

SCRITTURE DI CHIUSURA DELLA CONTABILITA GENERALE SCRITTURE DI CHIUSURA DELLA CONTABILITA GENERALE Sono redatte a fine periodo (31/12/n) e si pongono l obiettivo di determinare il reddito d esercizio e il patrimonio di funzionamento. Si tratta delle:

Dettagli

Contabilità e bilancio 5/ed - Fabrizio Cerbioni, Lino Cinquini, Ugo Sòstero Copyright McGraw-Hill Education (Italy) srl PIANO DEI CONTI

Contabilità e bilancio 5/ed - Fabrizio Cerbioni, Lino Cinquini, Ugo Sòstero Copyright McGraw-Hill Education (Italy) srl PIANO DEI CONTI PIANO DEI CONTI 1. COMPONENTI POSITIVE DI REDDITO 1.1. Ricavi di vendita 1.1.1. Prodotti c/vendite 1.1.2. Merci c/vendite 1.1.3. Servizi c/vendite 1.1.4. Prodotti c/vendite estero 1.1.5. Merci c/vendite

Dettagli

Università degli Studi di Bari Aldo Moro Dipartimento di Scienze Economiche e Metodi Matematici Corso di Laurea in Economia e Commercio

Università degli Studi di Bari Aldo Moro Dipartimento di Scienze Economiche e Metodi Matematici Corso di Laurea in Economia e Commercio Università degli Studi di Bari Aldo Moro Dipartimento di Scienze Economiche e Metodi Matematici Corso di Laurea in Economia e Commercio Insegnamento di Ragioneria Applicata (a.a. 2016-2017) Applicazione

Dettagli

Applicazione n. 1 Scritture di assestamento, di epilogo, di determinazione del risultato economico, di chiusura e di riapertura

Applicazione n. 1 Scritture di assestamento, di epilogo, di determinazione del risultato economico, di chiusura e di riapertura Università degli Studi di Bari Aldo Moro Dipartimento di Scienze Economiche e Metodi Matematici Insegnamento di Ragioneria Applicata (a.a. 2015-2016) Corso di Laurea in Economia e Commercio Applicazione

Dettagli

Rilevazioni a Libro giornale e libro mastro Nancy International 20X1

Rilevazioni a Libro giornale e libro mastro Nancy International 20X1 Rilevazioni a Libro giornale e libro mastro Nancy International 20X1 Data Variazione Conto D/A Dare Avere A 01/01/20X1 Bilancio di apertura A 33.840 01/01/20X1 VFP Cassa D 1.380 01/01/20X1 VFP Crediti

Dettagli

Rilevazioni a Libro giornale e Libro mastro esercitazione Beta 20X1

Rilevazioni a Libro giornale e Libro mastro esercitazione Beta 20X1 Rilevazioni a Libro giornale e Libro mastro esercitazione Beta 20X1 Data Variazione Conto D/A Dare Avere A 01/01/20X1 Bilancio di apertura A 23.000 01/01/20X1 VFP Banca c/c D 2.000 01/01/20X1 VFP Crediti

Dettagli

OBIETTIVI DELLA LEZIONE. Situazione contabile e scritture di assestamento

OBIETTIVI DELLA LEZIONE. Situazione contabile e scritture di assestamento ESERCITAZIONE 1 OBIETTIVI DELLA LEZIONE Situazione contabile e scritture di assestamento 2 ASSESTAMENTO La società Reflex SpA presenta la seguente situazione contabile prima delle scritture di assestamento

Dettagli

Scritture di assestamento con perdita d esercizio

Scritture di assestamento con perdita d esercizio Scritture di assestamento con perdita d esercizio di Teresa Tardia Esercitazione per la classe terza ITC e IPSC Al 31/12/n la ditta De Vito & F.lli s.n.c. presenta la seguente situazione contabile per

Dettagli

1. OPERAZIONI DI COSTITUZIONE ED OPERAZIONI CONTINUATIVE DI ESERCIZIO DEL PRIMO PERIODO DI VITA DELLA DELTA SPA, CHE SVOLGE ATTIVITA INDUSTRIALE.

1. OPERAZIONI DI COSTITUZIONE ED OPERAZIONI CONTINUATIVE DI ESERCIZIO DEL PRIMO PERIODO DI VITA DELLA DELTA SPA, CHE SVOLGE ATTIVITA INDUSTRIALE. CASO DELTA 1. OPERAZIONI DI COSTITUZIONE ED OPERAZIONI CONTINUATIVE DI ESERCIZIO DEL PRIMO PERIODO DI VITA DELLA DELTA SPA, CHE SVOLGE ATTIVITA INDUSTRIALE. 1. Si costituisce una S.p.A. con capitale sociale

Dettagli

Scritture di assestamento e di chiusura

Scritture di assestamento e di chiusura Esercitazioni svolte 2013 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 16 Scritture di assestamento e di chiusura Emanuele Perucci COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE Redigere la contabilità utilizzando Regole e tecniche

Dettagli

1) Si costituisce una SpA con capitale sociale suddiviso in azioni del valore nominale di 10,00 ciascuna.

1) Si costituisce una SpA con capitale sociale suddiviso in azioni del valore nominale di 10,00 ciascuna. 1. OPERAZIONI DI COSTITUZIONE ED OPERAZIONI CONTINUATIVE DI ESERCIZIO DEL PRIMO PERIODO DI VITA DELLA DELTA SPA, CHE SVOLGE ATTIVITÀ INDUSTRIALE 1) Si costituisce una SpA con capitale sociale suddiviso

Dettagli

Data Descrizione Dare Avere. 01/01 Apertura del conto , 00 31/12 Prelevamenti extragestione , 00 31/12 Ritenute subite 270, 00

Data Descrizione Dare Avere. 01/01 Apertura del conto , 00 31/12 Prelevamenti extragestione , 00 31/12 Ritenute subite 270, 00 2. LE SCRITTURE DI EPILOGO E DI CHIUSURA DEI CONTI 2.1 completamento di conti di mastro ( ) 90.01 Conto di risultato economico Data Descrizione Dare Avere 31/12 Totale componenti positivi 900 000, 00 31/12

Dettagli

Rilevazioni a Libro giornale esercitazione Allegri 20X2

Rilevazioni a Libro giornale esercitazione Allegri 20X2 Rilevazioni a Libro giornale esercitazione Allegri 20X2 Data Variazione Conto D/A Dare Avere A 01/01/20X2 Bilancio di apertura A 16.340 01/01/20X2 VFP Cassa D 1.508 01/01/20X2 VFP Banca c/c D 2.632 01/01/20X2

Dettagli

Soluzione verifica ripasso IVC

Soluzione verifica ripasso IVC Soluzione verifica ripasso IVC Scritture d esercizio DATA DENOMINAZIONE CONTI DARE AVERE 01-01 Fabbricati Attrezzature ufficio Patrimonio netto Costituita azienda individuale Franco Bruzzone 120.000,00

Dettagli

Situazione contabile finale, assestamenti e chiusura dei conti

Situazione contabile finale, assestamenti e chiusura dei conti 164 Scuola Duemila Esercitazioni per il 2007 Situazione operativa n. 3 Situazione contabile finale, assestamenti e chiusura dei conti Obiettivi Saper fare: redigere le scritture di assestamento ed effettuare

Dettagli

COMPITO A Candidato matricola.

COMPITO A Candidato matricola. NB Le soluzioni NON verranno fornite (nemmeno su richiesta), in quanto tali simulazioni sono a semplice esemplificazione dei testi delle prove d'esame e NON SOSTITUTI DEI LIBRI DI TESTO, dove è possibile

Dettagli

01/01/20X1 VEP Materie prime A C 01/01/20X1 VEN Rimanenze iniziali di prodotti finiti

01/01/20X1 VEP Materie prime A C 01/01/20X1 VEN Rimanenze iniziali di prodotti finiti Rilevazioni a Libro giornale esercitazione Gemma 20X1 Legenda: (A) = operazioni di apertura conti; (B) = operazioni di storno ad inizio esercizio dal conto rimanenze di materie prime; (C) = operazioni

Dettagli

4. LA RIAPERTURA DEI CONTI. 4.1 completamento di articoli in P.D. ( ) 4.2 scritture di assestamento e riapertura dei conti ( )

4. LA RIAPERTURA DEI CONTI. 4.1 completamento di articoli in P.D. ( ) 4.2 scritture di assestamento e riapertura dei conti ( ) 4. LA RIAPERTURA DEI CONTI 4.1 completamento di articoli in P.D. ( ) 01/01 30.21 MERCI C/ESISTENZE INIZIALI merci in magazzino 35 000, 00 01/01 04.04 MERCI giro al c/esistenze iniziali 35 000, 00 01/01

Dettagli

La chiusura e la riapertura dei conti

La chiusura e la riapertura dei conti ECONOMIA AZIENDALE (D-L) Esercizio n.8 La chiusura e la riapertura dei conti La soluzione TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO VE- Costo d'esercizio T.F.R. 3.500 VF- Debito di regolamento Fondo T.F.R. 3.500 T.F.R.

Dettagli

Soluzione. SP 31/12/200n

Soluzione. SP 31/12/200n Attività SP 31/12/200n Passività e PN Fabbricati 200.000 Fondo svalutazione crediti commerciali 5.000 Macchinari 100.000 Fondo ammortamento macchinari 50.000 Automezzi 20.000 Fondo ammortamento fabbricati

Dettagli

Vendita di prodotti finiti al cliente Bianchi per , IVA 20%, regolamento in contanti;

Vendita di prodotti finiti al cliente Bianchi per , IVA 20%, regolamento in contanti; OPERAZIONE 1 Vendita di prodotti finiti al cliente Bianchi per. 30.000, IVA 20%, regolamento in contanti; FATTO AMMINISTRATIVO D'ESERCIZIO ASPETTO ORIGINARIO: VARIAZIONE NUMERARIA CERTA POSITIVA COSTITUITA

Dettagli

IRES IRAP. meno contributi INAIL ,00 var. permanente IMPONIBILE , ,00

IRES IRAP. meno contributi INAIL ,00 var. permanente IMPONIBILE , ,00 CONTO IRES IRAP Accantonamento TFR 17.400,00 Ammortamento arredi e attrezzature 9.750,00 9.750,00 Ammortamento fabbricati 12.000,00 12.000,00 Ammortamento impianti e macchinari 41.250,00 41.250,00 Ammortamento

Dettagli

La società Beta S.r.l. all'01/01/n, dopo le operazioni di riapertura dei conti, presenta le seguenti poste di bilancio:

La società Beta S.r.l. all'01/01/n, dopo le operazioni di riapertura dei conti, presenta le seguenti poste di bilancio: Esercitazione di contabilità generale Esercizio n. 1 La società Beta S.r.l. all'01/01/n, dopo le operazioni di riapertura dei conti, presenta le seguenti poste di bilancio: Impianti 160.000 Capitale Sociale

Dettagli

Chiusura e riapertura dei conti

Chiusura e riapertura dei conti F. GIUNTA ECONOMIA AZIENDALE ESERCIZI Chiusura e riapertura dei conti Lo svolgimento dell esercizio richiede le seguenti conoscenze: vita utile; ammortamento a quote costanti; valore residuo del bene;

Dettagli

Operazione 1: fase della liquidazione 01-dic DARE AVERE Crediti verso clienti D 18.000,00 Prodotti c/vendite A 15.000,00 IVA a debito A 3.

Operazione 1: fase della liquidazione 01-dic DARE AVERE Crediti verso clienti D 18.000,00 Prodotti c/vendite A 15.000,00 IVA a debito A 3. Operazione 1: fase della liquidazione DARE AVERE Crediti verso clienti D 18.000,00 Prodotti c/vendite A 15.000,00 IVA a debito A 3.000,00 Operazione 1: fase del regolamento Cambiali attive D 18.000,00

Dettagli

1.14 calcolo di ratei ( )

1.14 calcolo di ratei ( ) Situazione economica dell esercizio 20.. Perdite su crediti 5 200, 00 Interessi attivi su mutui 3 000, 00 Svalutazione crediti 5 850, 00 Interessi passivi su mutui 450, 00 Oneri fiscali diversi 730, 00

Dettagli

Albez edutainment production. Esercizio Classe 4^ G

Albez edutainment production. Esercizio Classe 4^ G Albez edutainment production Esercizio 3.19 Classe 4^ G SCRITTURE DI RIAPERTURA CONTI DATA OPERAZIONI DARE AVERE 01-01-.. 01-01- Fabbricati Arredamento Automezzi Merci Crediti v/clienti Banche c/c attivi

Dettagli

Scritture d esercizio; scritture di assestamento, epilogo e chiusura; situazione contabile finale

Scritture d esercizio; scritture di assestamento, epilogo e chiusura; situazione contabile finale Scritture d esercizio; scritture di assestamento, epilogo e chiusura; situazione contabile finale di Lidia Sorrentino Esercitazione di economia aziendale per le classi 3ª ITE (attuale IGEA) e 3ª IPSC L

Dettagli

ESERCITAZIONE SULLE IMPOSTE. Contabilità e Bilancio Prof. Gianluigi Roberto A.A. 2012/2013

ESERCITAZIONE SULLE IMPOSTE. Contabilità e Bilancio Prof. Gianluigi Roberto A.A. 2012/2013 ESERCITAZIONE SULLE IMPOSTE Contabilità e Bilancio Prof. Gianluigi Roberto A.A. 2012/2013 Risultato prima delle imposte IRES IRAP Materie prime c/acquisti 574.000,00 574.000,00 Oneri bancari 287,50 287,50

Dettagli

Assestamento II F. GIUNTA ECONOMIA AZIENDALE ESERCIZI

Assestamento II F. GIUNTA ECONOMIA AZIENDALE ESERCIZI F. GIUNTA ECONOMIA AZIENDALE ESERCIZI Assestamento II Lo svolgimento dell esercizio richiede le seguenti conoscenze: risconti attivi e passivi; fatture da ricevere; ratei passivi e attivi. Di seguito viene

Dettagli

Situazione contabile, scritture di esercizio, scritture di assestamento, rilevazione del reddito e chiusura dei conti.

Situazione contabile, scritture di esercizio, scritture di assestamento, rilevazione del reddito e chiusura dei conti. Situazione contabile, scritture di esercizio, scritture di assestamento, rilevazione del reddito e chiusura dei conti. I valori della Situazione contabile dell azienda AreaNord s.p.a. al 20/12/n sono i

Dettagli

SCRITTURE DI ASSESTAMENTO, SITUAZIONE CONTABILE FINALE, PROSPETTI DI BILANCIO

SCRITTURE DI ASSESTAMENTO, SITUAZIONE CONTABILE FINALE, PROSPETTI DI BILANCIO Prova di verifica SCRITTURE DI ASSESTAMENTO, SITUAZIONE CONTABILE FINALE, PROSPETTI DI BILANCIO di Mariaersilia LISI RICATTI ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 MATERIE: ECONOMIA AZIENDALE (classe 5 a IT Indirizzo AFM

Dettagli

COMPITI DELLE VACANZE DI NATALE Classe 5

COMPITI DELLE VACANZE DI NATALE Classe 5 COMPITI DELLE VACANZE DI NATALE Classe 5 1. Rileva le seguenti operazioni di assestamento in partita doppia a. Ammortizzato fabbricato del costo storico di 210.000, il cui valore dell area edificabile

Dettagli

Analisi dei fatti amministrativi:

Analisi dei fatti amministrativi: Analisi dei fatti amministrativi: 1) Operazioni di fine esercizio a) Variazione economico reddituale negativa costituita dalla imputazione di una quota di costo Variazione numeraria presunta negativa dovuta

Dettagli

LE SCRITTURE DI FINE ESERCIZIO

LE SCRITTURE DI FINE ESERCIZIO LE SCRITTURE DI FINE ESERCIZIO OBIETTIVI DELLA LEZIONE Successione scritture contabili Scritture di assestamento Scritture di integrazione 2 SUCCESSIONE SCRITTURE CONTABILI Scritture di COSTITUZIONE Scritture

Dettagli

Fornitore Inglese Omicron

Fornitore Inglese Omicron 1) Debiti in valuta Fornitore Inglese Omicron Debito in (Sterline) 30.000 Data iscrizione debito 14/12/12 Data pagamento debito 03/02/13 Cambio storico per 1 al 14/12/12 0,6765 Cambio corrente per 1 al

Dettagli

Dalla situazione contabile finale al bilancio d esercizio e riapertura dei conti

Dalla situazione contabile finale al bilancio d esercizio e riapertura dei conti Dalla situazione contabile finale al bilancio d esercizio e riapertura dei conti di Lidia Sorrentino Destinatari: studenti della classe 3ª ITC e IPSC Obiettivi Conoscenza Natura dei conti del sistema del

Dettagli

Esercitazioni svolte 2004 Scuola Duemila 107. Esercitazione n. 19. Maria Cristina Ercoli

Esercitazioni svolte 2004 Scuola Duemila 107. Esercitazione n. 19. Maria Cristina Ercoli Esercitazioni svolte 2004 Scuola Duemila 107 Esercitazione n. 19 Dalla situazione contabile finale al bilancio civilistico = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = =

Dettagli

ESERCITAZIONE SULLE IMPOSTE. Contabilità e Bilancio Prof. Gianluigi Roberto A.A. 2015/2016

ESERCITAZIONE SULLE IMPOSTE. Contabilità e Bilancio Prof. Gianluigi Roberto A.A. 2015/2016 ESERCITAZIONE SULLE IMPOSTE Contabilità e Bilancio Prof. Gianluigi Roberto A.A. 2015/2016 RISULTATO PRIMA DELLE IMPOSTE 2 Componenti negativi IRES IRAP Materie prime c/acquisti 574.000,00 574.000,00 Oneri

Dettagli

TELEPASS+ 3 - Unità F

TELEPASS+ 3 - Unità F TELEPASS+ 3 - Unità F Chiusura e riapertura dei conti. Bilancio d esercizio Scritture d esercizio Rilevano i fatti di gestione che danno luogo a scambi monetari tra impresa e terzi SITUAZIONE CONTABILE

Dettagli

Il principio della competenza economica. L assestamento dei valori

Il principio della competenza economica. L assestamento dei valori Dipartimento di Scienze umanistiche e sociali Dumas Il principio della competenza economica. L assestamento dei valori Dott. Federico Rotondo frotondo@uniss.it Economia aziendale: lezione n. 21 A fine

Dettagli

ESERCITAZIONE SCRITTURE DI CHIUSURA

ESERCITAZIONE SCRITTURE DI CHIUSURA ESERCITAZIONE SCRITTURE DI CHIUSURA Dopo le scritture correnti dell esercizio 20X0, i mastri si presentano come riportato nella pagina seguente. Proseguire le rilevazioni contabili tenendo le scritture

Dettagli

ESERCIZIO 19.9 SITUAZIONE CONTABILE PER ECCEDENZE REDATTA AL 23/12 DELL'IMPRESA INDIVIDUALE FULVIO GIORGI:

ESERCIZIO 19.9 SITUAZIONE CONTABILE PER ECCEDENZE REDATTA AL 23/12 DELL'IMPRESA INDIVIDUALE FULVIO GIORGI: ESERCIZIO 19.9 SITUAZIONE CONTABILE PER ECCEDENZE REDATTA AL 23/12 DELL'IMPRESA INDIVIDUALE FULVIO GIORGI: NOME CONTO DARE AVERE RETTIFICHE DOVUTE ALLE VARIAZIONI DETERMINATE DALLE SCRITTURE IN P.D. SOFTWARE

Dettagli

OBIETTIVI DELLA LEZIONE. Dalla costituzione alle scritture di chiusura

OBIETTIVI DELLA LEZIONE. Dalla costituzione alle scritture di chiusura ESERCITAZIONE 2 OBIETTIVI DELLA LEZIONE Dalla costituzione alle scritture di chiusura 2 DI CHIUSURA In data 1/01 Marco Caviglia costituisce un impresa mercantile individuale apportando un fabbricato di

Dettagli

Totale dare (da SP) Totale avere (da SP) 12210

Totale dare (da SP) Totale avere (da SP) 12210 Valutazioni di bilancio e rilevazioni contabili di fine periodo Soluzioni esercitazione XVII Operazioni di assestamento e di chiusura a) Bilancio di verifica (Valori in migliaia di Euro) Dare Avere Cassa

Dettagli

Le scritture di assestamento 1

Le scritture di assestamento 1 Le scritture di assestamento 1 Completamento 1. Gli interessi attivi su c/c 2. I ratei 3. Le imposte sul reddito 4. Il T.F.R. 5. Il da fatturare 6. I fondi spese 1. Interessi attivi su c/c bancari I c/c

Dettagli

PIANO DEI CONTI BILANCIO. Biblioteca di Economia aziendale STATO PATRIMONIALE CONTO ECONOMICO DI UN IMPRESA MERCANTILE INDIVIDUALE

PIANO DEI CONTI BILANCIO. Biblioteca di Economia aziendale STATO PATRIMONIALE CONTO ECONOMICO DI UN IMPRESA MERCANTILE INDIVIDUALE Biblioteca di Economia aziendale PIANO DEI CONTI DI UN IMPRESA MERCANTILE INDIVIDUALE Documento Piano dei conti BILANCIO DI UN IMPRESA MERCANTILE INDIVIDUALE STATO PATRIMONIALE CONTO ECONOMICO per il secondo

Dettagli

Esercizi riepilogativi del testo

Esercizi riepilogativi del testo Scritture in partita doppia Esercizi riepilogativi del testo 02/05 CREDITI V/CLIENTI 9.414,00 02/05 VENDITE DI MERCI 7.760,00 02/05 RIMBORSI SPESE DI VENDITA 85,00 02/05 IVA A DEBITO 1.569,00 Emessa fatt.

Dettagli

SCRITTURE DI ASSESTAMENTO, CHIUSURA E RIAPERTURA

SCRITTURE DI ASSESTAMENTO, CHIUSURA E RIAPERTURA SCRITTURE DI ASSESTAMENTO, CHIUSURA E RIAPERTURA o Scritture di integrazione o Scritture di rettifica o di storno o Epilogo al conto del risultato economico e determinazione del reddito o Chiusura generale

Dettagli

ESERCITAZIONE N 3 RAGIONERIA

ESERCITAZIONE N 3 RAGIONERIA Corso di studi in Economia e Commercio ESERCITAZINE N 3 RAGINERIA Lunedì 05.12.2016 1. Per il mese di Aprile i contributi sociali formalmente a carico dell impresa, calcolati tenendo conto delle varie

Dettagli

Contabilità e bilancio 14 L apertura dei conti

Contabilità e bilancio 14 L apertura dei conti Lezione-online Contabilità e bilancio 14 L apertura dei conti Dott. Riccardo Russo L APERTURA DEI CONTI LA RIAPERTURA DELLO STATO PATRIMONIALE La contabilità, all inizio del nuovo esercizio, riprende da

Dettagli

ESERCIZIO 1 Vers Si ringrazia Rosalba che ha svolto questo esercizio in modo ordinato e preciso

ESERCIZIO 1 Vers Si ringrazia Rosalba che ha svolto questo esercizio in modo ordinato e preciso ESERCIZIO 1 Vers. 25 03 2009 1 Si ringrazia Rosalba che ha svolto questo esercizio in modo ordinato e preciso Il giorno 1/1/2002 l'azienda RICAMO azienda individuale presenta la seguente situazione contabile:

Dettagli

2. La prassi contabile: a. sostituisce la norma civile; b. integra la norma civile; c. in Italia è rappresentata dall O.I.C..

2. La prassi contabile: a. sostituisce la norma civile; b. integra la norma civile; c. in Italia è rappresentata dall O.I.C.. F. GIUNTA ECONOMIA AZIENDALE QUESITI DI AUTOVALUTAZIONE CAPITOLO XIV 1. Lo Stato Patrimoniale finale accoglie: a. investimenti e finanziamenti; b. costi e ricavi; c. informazioni utili sul mercato in cui

Dettagli

Corso di studi in Economia e Commercio ESERCITAZIONE N 4 RAGIONERIA

Corso di studi in Economia e Commercio ESERCITAZIONE N 4 RAGIONERIA Corso di studi in Economia e Commercio ESERCITAZIONE N 4 RAGIONERIA 1. Ottenuta apertura di credito in c/c per 70.000 euro. Prelevate dal c/c bancario 1.600 euro per esigenze di cassa. La banca successivamente

Dettagli

Dalla situazione contabile a Stato patrimoniale e Conto economico

Dalla situazione contabile a Stato patrimoniale e Conto economico Dalla situazione contabile a Stato patrimoniale e Conto economico di Laura Mottini Destinatari: alunni della classe quarta IGEA e Programmatori Conoscenza Natura dei conti e relativa classificazione Obiettivi

Dettagli

QUADRO DEI CONTI DI UN IMPRESA COMMERCIALE INDIVIDUALE

QUADRO DEI CONTI DI UN IMPRESA COMMERCIALE INDIVIDUALE QUADRO DEI CONTI DI UN IMPRESA COMMERCIALE INDIVIDUALE 01.00 IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 01.01 Costi d impianto 01.06 Software 01.08 Avviamento 01.11 Fondo ammort. costi d impianto 01.16 Fondo ammort.

Dettagli

Dalla situazione contabile al bilancio d esercizio

Dalla situazione contabile al bilancio d esercizio Dalla situazione contabile al bilancio d esercizio La situazione contabile al 31/12/2005 della Matrix spa è rappresentata dal prospetto che è stato redatto dopo le scritture di assestamento. Presentare

Dettagli

Vendita di merci per 2.400,00 + IVA al 20%. Regolamento per pronta cassa. Cassa contanti 2.880,00 Iva a debito 480,00

Vendita di merci per 2.400,00 + IVA al 20%. Regolamento per pronta cassa. Cassa contanti 2.880,00 Iva a debito 480,00 LA RILEVAZIONE DELLE VENDITE Vendita di merci per 2.400,00 + IVA al 20%. Regolamento per pronta cassa. 1 Vendita di merci in contanti Merci c/ vendite 2.400,00 Cassa contanti 2.880,00 Iva a debito 480,00

Dettagli

SISTEMA DEL REDDITO IL PRINCIPIO DELLA COMPETENZA

SISTEMA DEL REDDITO IL PRINCIPIO DELLA COMPETENZA SISTEMA DEL REDDITO IL PRINCIPIO DELLA COMPETENZA Reddito d esercizio = Ricavi - Costi Le scritture di esercizio contabili rilevano fenomeni con manifestazione numeraria nel periodo amministrativo: costi/ricavi

Dettagli

Università degli Studi di Ferrara Facoltà di Economia Prova scritta di Ragioneria Generale ed Applicata 28 giugno 2011

Università degli Studi di Ferrara Facoltà di Economia Prova scritta di Ragioneria Generale ed Applicata 28 giugno 2011 Università degli Studi di Ferrara Facoltà di Economia Prova scritta di Ragioneria Generale ed Applicata 28 giugno 2011 COGNOME: NOME: MATRICOLA: ooooooooo Al /2010, dopo le scritture di assestamento, la

Dettagli

IL RENDICONTO FINANZIARIO DEI FLUSSI DI DISPONIBILITÀ' LIQUIDE. Classe quinta A a.s prof. Salvatore Nucci

IL RENDICONTO FINANZIARIO DEI FLUSSI DI DISPONIBILITÀ' LIQUIDE. Classe quinta A a.s prof. Salvatore Nucci IL RENDICONTO FINANZIARIO DEI FLUSSI DI DISPONIBILITÀ' LIQUIDE Classe quinta A a.s. 2016 2017 prof. Salvatore Nucci Alcune parti dei presenti appunti sono estratti da Telepass +, Le novità del bilancio,

Dettagli

BILANCIO ECONOMICO - PATRIMONIALE redatto ai sensi della L.R. 8/02/1995 n. 10

BILANCIO ECONOMICO - PATRIMONIALE redatto ai sensi della L.R. 8/02/1995 n. 10 Agenzia Regionale Sanitaria della Liguria Allegato 1 alla determinazione n. 46 del 22/04/2014 BILANCIO ECONOMICO - PATRIMONIALE redatto ai sensi della L.R. 8/02/1995 n. 10 ATTIVITA' STATO PATRIMONIALE

Dettagli

DATA OPERAZIONI DARE AVERE Banca Carige c/c ,00 Patrimonio netto ,00 Costituita azienda individuale a) Denaro in cassa

DATA OPERAZIONI DARE AVERE Banca Carige c/c ,00 Patrimonio netto ,00 Costituita azienda individuale a) Denaro in cassa Soluzione verifica IVG DATA OPERAZIONI DARE AVERE 15-01 100.000,00 Patrimonio netto 100.000,00 Costituita azienda individuale a) Denaro in cassa Prelevamento dal c/c bancario b) Costi impianto 2.600,00

Dettagli

Le scritture di assestamento. Completamento

Le scritture di assestamento. Completamento Le scritture di assestamento 1 Completamento 1 1. Gli interessi attivi su c/c 2. I ratei 3. Le imposte sul reddito 4. Il T.F.R. 6. I fondi spese 2 1. Interessi attivi sui c/c bancari 1. Interessi attivi

Dettagli

Rilevazioni a Libro giornale esercitazione Zappaginori 20X1

Rilevazioni a Libro giornale esercitazione Zappaginori 20X1 Rilevazioni a Libro giornale esercitazione Zappaginori 20X1 Data Variazione Conto D/A Dare Avere A 01/01/20X1 Bilancio di apertura A 19.575 01/01/20X1 VFP Cassa D 250 01/01/20X1 VFP Crediti vs. clienti

Dettagli

Esame di Ragioneria Generale e Applicata Prova scritta del 23 settembre 2014

Esame di Ragioneria Generale e Applicata Prova scritta del 23 settembre 2014 Esame di Ragioneria Generale e Applicata Prova scritta del 23 settembre 2014 Nome: Cognome: Matricola: Orale: Subito Rinviato ESERCIZIO 1 Dalla situazione contabile dell azienda World spa in data 01.01.14

Dettagli

CREDITI SOMMARIO 14/09/2016

CREDITI SOMMARIO 14/09/2016 CREDITI 1 SOMMARIO I crediti di natura commerciale Le partite da liquidare I crediti dubbi e in contenzioso i crediti tributari I crediti verso altri 2 1 I CREDITI COLLOCAZIONE NELLO STATO PATRIMONIALE

Dettagli

A. RETTIFICHE RELATIVE AI COSTI DI ACQUISTO

A. RETTIFICHE RELATIVE AI COSTI DI ACQUISTO A. RETTIFICHE RELATIVE AI COSTI DI ACQUISTO 1. FATTURE DA RICEVERE 2. PARTITE (PASSIVE) VARIE DA LIQUIDARE 3. RIMANENZE DI MAGAZZINO 4. RATEI PASSIVI 5. RISCONTI ATTIVI 6. COSTI ANTICIPATI 7. COSTI CAPITALIZZATI

Dettagli

RILEVAZIONE CONTABILE DELLE SCRITTURE DI STORNO N D A COSTO SOSPESO a STORNO DI COSTO VE - VE +

RILEVAZIONE CONTABILE DELLE SCRITTURE DI STORNO N D A COSTO SOSPESO a STORNO DI COSTO VE - VE + RILEVAZIONE CONTABILE DELLE SCRITTURE DI STORNO 31.12.200N D A COSTO SOSPESO a STORNO DI COSTO VE - VE + 31.12.200N D A STORNO DI RICAVO a RICAVO SOSPESO VE - VE + 1 RISCONTI ATTIVI Esercizio: 01/10/200N

Dettagli

Quadro dei conti di un impresa mercantile individuale

Quadro dei conti di un impresa mercantile individuale Quadro dei conti di un impresa mercantile individuale Quadro dei conti sintetico ATTIVITÀ DI BILANCIO 01 - Immobilizzazioni immateriali 02 - Immobilizzazioni materiali 03 - Immobilizzazioni finanziarie

Dettagli

Esame di Ragioneria Generale e Applicata Prova scritta del 04 giugno 2013

Esame di Ragioneria Generale e Applicata Prova scritta del 04 giugno 2013 Esame di Ragioneria Generale e Applicata Prova scritta del 04 giugno 2013 Nome: Cognome: Matricola: Orale: Subito Rinviato ESERCIZIO 1 Dalla situazione contabile dell azienda industriale Mango s.p.a. in

Dettagli

Redazione e rielaborazione del bilancio

Redazione e rielaborazione del bilancio ESERCITAZIONE DI ECONOMIA AZIENDALE di Paola Rubino docente di Economia aziendale INDIRIZZI Professionali Redazione e rielaborazione del bilancio La situazione dei conti redatta dalla ditta Mauro Tirreno

Dettagli

DARE AVERE 31.12... DENARO IN CASSA

DARE AVERE 31.12... DENARO IN CASSA RIAPERTURA DEI CONTI Siamo al primo gennaio, inizio del nuovo esercizio. Tutti i conti sono chiusi. Se guardiamo al passato notiamo che: - i conti accesi ai costi e ricavi dell esercizio precedente hanno

Dettagli

Operazioni di assestamento. Prof. Luigi Trojano

Operazioni di assestamento. Prof. Luigi Trojano Operazioni di assestamento 1 Le operazioni di fine esercizio La correlazione ricavi-costi (competenza economica) si realizza mediante le scritture di assestamento: scritture di storno: costi/ricavi che

Dettagli

Le scritture di integrazione e rettifica

Le scritture di integrazione e rettifica Le scritture di integrazione e rettifica.. CONTO ECONOMICO COSTI RICAVI. ATTIVITÀ PASSIVITÀ APPLICAZIONE PRINCIPIO DI COMPETENZA ECONOMICA Ratei e risconti attivi Ratei e risconti passivi Le scritture

Dettagli

APPENDICE B ESEMPIO DI REDAZIONE DI RENDICONTO FINANZIARIO

APPENDICE B ESEMPIO DI REDAZIONE DI RENDICONTO FINANZIARIO APPENDICE B ESEMPIO DI REDAZIONE DI RENDICONTO FINANZIARIO Si ipotizza che in un determinato esercizio lo stato patrimoniale comparativo sia il seguente: STATO PATRIMONIALE 200X+1 200X ATTIVITÀ Incrementi/

Dettagli

Corso di Tecnica e analisi dei bilanci Le scritture di assetamento

Corso di Tecnica e analisi dei bilanci Le scritture di assetamento Corso di Tecnica e analisi dei bilanci Le scritture di assetamento 1 Corso di Tecnica e analisi dei bilanci Le scritture di assetamento 2 Corso di Tecnica e analisi dei bilanci Le scritture di assestamento

Dettagli

Le imposte sui redditi C O R S O D I R A G I O N E R I A G E N E R A L E E D A P P L I C A T A

Le imposte sui redditi C O R S O D I R A G I O N E R I A G E N E R A L E E D A P P L I C A T A Le imposte sui redditi C O R S O D I R A G I O N E R I A G E N E R A L E E D A P P L I C A T A A. A. 2 0 1 6-2017 D O T T. S S A L A U R A M U L A S Imposta sul reddito delle società (IRES) riferimenti

Dettagli

BILANCIO 4 SEZIONI ESERCIZIO 2015

BILANCIO 4 SEZIONI ESERCIZIO 2015 18679 FONDAZIONE FORENSE DI FORLI' - CESENA Data di stampa 26/04/2016 PIAZZA CESARE BECCARIA N. 1 47121 FORLI' FC Pagina 1 C.F. 92058900405 P.IVA 03581810409 BILANCIO 4 SEZIONI ESERCIZIO 2015 STATO PATRIMONIALE

Dettagli

Per prima cosa vediamo le situazioni contabili ante e post assestamento, distinguendo i conti in DARE e AVERE e completando quella post assestamento:

Per prima cosa vediamo le situazioni contabili ante e post assestamento, distinguendo i conti in DARE e AVERE e completando quella post assestamento: Soluzione 3.15 Per prima cosa vediamo le situazioni contabili ante e post assestamento, distinguendo i conti in DARE e AVERE e completando quella post assestamento: Situazione contabile Ante assestamento

Dettagli

PRINCIPIO CONTABILE OIC 12 - ESEMPIO

PRINCIPIO CONTABILE OIC 12 - ESEMPIO PRINCIPIO CONTABILE OIC 12 - ESEMPIO STATO PATRIMONIALE ATTIVITA' n+1 n Δ Cassa e banche 250,00 100,00 150,00 Crediti verso clienti 500,00 400,00 100,00 Rimanenze 700,00 600,00 100,00 Risconti attivi 10,00

Dettagli

SCRITTURE DI RETTIFICA IL PRESENTE AL FUTURO

SCRITTURE DI RETTIFICA IL PRESENTE AL FUTURO SCRITTURE DI RETTIFICA IL PRESENTE AL FUTURO SI TRATTA DI RINVIARE AL FUTURO O AI FUTURI ESERCIZI COSTI E RICAVI CHE HANNO GIA AVUTO NEL PRESENTE O NEI PASSATI ESERCIZI LA MANIFESTAZIONE FINANZIARIA, MA

Dettagli

1.1. Prisma S.p.A. (caso svolto)

1.1. Prisma S.p.A. (caso svolto) 1.1. Prisma S.p.A. (caso svolto) La situazione contabile della Prisma S.p.A. al 31 dicembre 25 è la seguente: STATO PATRIMONIALE Attività Passività e Netto Cassa Banca Crediti v/ clienti Effetti attivi

Dettagli

DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT

DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT Esame di Economia Aziendale I Anno accademico 2014/2015 Sessione 8 giugno 2015 Candidato.. Matricola.. Cognome Nome Prova scritta............ Orale 1.............

Dettagli

Possono essere iscritte nelle voci "ratei e risconti" soltanto quote di costi e

Possono essere iscritte nelle voci ratei e risconti soltanto quote di costi e Le scritture di fine esercizio I ratei e i risconti (integrazione) (rettifica) 1 I ratei e i risconti Con l'iscrizione in bilancio di un rateo o di un risconto si vuole scindere un costo o un ricavo comune

Dettagli

RAGIONERIA GENERALE ED APPLICATA Prova scritta del 10 settembre 2012

RAGIONERIA GENERALE ED APPLICATA Prova scritta del 10 settembre 2012 Esercizio 1 RAGIONERIA GENERALE ED APPLICATA Prova scritta del 10 settembre 2012 Dalla situazione contabile dell azienda industriale Cielo spa in data 01/01/2011 risultano, tra gli altri, i seguenti conti:

Dettagli

MISURAZIONE DEL REDDITO D IMPRESA

MISURAZIONE DEL REDDITO D IMPRESA MISURAZIONE DEL REDDITO D IMPRESA R T = C F C I QUANTITA ECONOMICA Condizioni Stabilità valore moneta Assenza di operazioni dirette sul capitale Ricerca dei fattori determinanti Gestione Caratteristica

Dettagli

ESERCITAZIONE N 1 RAGIONERIA

ESERCITAZIONE N 1 RAGIONERIA Corso di studi in Economia e Commercio ESERCITAZIONE N 1 RAGIONERIA Lunedì 21.11.2016 Esercizi I PARTE 1) Seguendo la regola generale del funzionamento della partita doppia, inserire le seguenti variazioni

Dettagli

Conto economico anno 2015

Conto economico anno 2015 ESERCIZIO SULLA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO SECONDO I CRITERI DEL VALORE AGGIUNTO E DEL COSTO DEL VENDUTO PARTENDO DAL BILANCIO CIVILISTICO Si consideri il seguente conto economico esposto secondo

Dettagli

Dalla situazione contabile allo Stato patrimoniale e al Conto economico redatti in base alla nuova normativa di bilancio

Dalla situazione contabile allo Stato patrimoniale e al Conto economico redatti in base alla nuova normativa di bilancio Nome e cognome. Classe Data Dalla situazione contabile allo Stato patrimoniale e al Conto economico redatti in base alla nuova normativa di bilancio Esercitazione di economia aziendale per la classe IV

Dettagli

Le imposte sui redditi

Le imposte sui redditi Le imposte sui redditi CORSO DI RAGIONERIA GENERALE ED APPLICATA A.A. 2017-2018 BASE IMPONIBILE IRES Risultato ante imposte (componenti positivi di reddito di competenza componenti negativi di reddito

Dettagli

IL MODELLO DI CO.GE. Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Dipartimento di Studi sull Impresa

IL MODELLO DI CO.GE. Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Dipartimento di Studi sull Impresa IL MODELLO DI CO.GE. MODELLO CO.GE. Scritture di apertura si compongono all inizio di ogni periodo amministrativo ed hanno lo scopo di iscrivere nei relativi conti i valori dei processi produttivi in corso

Dettagli

ESERCITAZIONE. 2 e 3 (TESTO) ANALISI ECONOMICO-FINANZIARIA DI BILANCIO. Laurea Magistrale in Economia, Mercati e Management

ESERCITAZIONE. 2 e 3 (TESTO) ANALISI ECONOMICO-FINANZIARIA DI BILANCIO. Laurea Magistrale in Economia, Mercati e Management ESERCITAZIONE 2 e 3 (TESTO) ANALISI ECONOMICO-FINANZIARIA DI BILANCIO Laurea Magistrale in Economia, Mercati e Management Prof. Enrico DEIDDA GAGLIARDO Università degli Studi di Ferrara Al 31/12/2015 lo

Dettagli

Assestamento dei conti

Assestamento dei conti Assestamento dei conti Riguarda tre categorie di rilevazioni: rettifiche di storno, per rettificare in diminuzione alcuni costi o ricavi già rilevati nel corso dell'esercizio e rinviarne l'effetto ai successivi

Dettagli

RATEI E RISCONTI SOMMARIO 14/09/2016. Considerazioni generali. Ratei. Risconti. Esempi

RATEI E RISCONTI SOMMARIO 14/09/2016. Considerazioni generali. Ratei. Risconti. Esempi RATEI E RISCONTI A.A. 2016/2017 1 SOMMARIO Considerazioni generali Ratei Risconti Esempi A.A. 2016/2017 2 1 STATO PATRIMONIALE Schema di sintesi ATTIVO A) CREDITI VERSO SOCI PER VERSAMENTI ANCORA DOVUTI

Dettagli

Fornitore Inglese Omicron

Fornitore Inglese Omicron 1) Debiti in valuta Fornitore Inglese Omicron Debito in (Sterline) 30.000 Data iscrizione debito 14/12/15 Data pagamento debito 03/02/16 Cambio storico per 1 al 14/12/15 0,6765 Cambio corrente per 1 al

Dettagli