Le equazioni di primo grado

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le equazioni di primo grado"

Transcript

1 Cpitolo Eserizi Le equzioni di primo grdo Teori p. Dl prolem ll equzione Determin l equzione on ui puoi risolvere i prolemi dihirndo, inoltre, qul è l inognit, quli sono i dti noti e qul è il dominio del prolem. Cinque CD più due ontenitori d l uno vengono ostre 0. Qunto ost ogni CD? inognit: equzione impostt:..... dti forniti:. dominio:. In uno stereo formto d pistr (mngissette), lettore CD, sintonizztore (rdio) ed mplifitore, i primi tre pezzi hnno tutti l stess ltezz, mentre l mplifitore è lto 0 m. Qunto è lto ognuno dei primi tre pezzi se l ltezz totle di tutti e quttro è di m? inognit: equzione impostt:..... dti forniti:. dominio:. Aluni turisti deidono di slire dl loro lergo un rifugio di montgn. L lunghezz del sentiero he port l rifugio è i dell distnz fr l lergo e l inizio del sentiero. Qunto è quest dis- tnz spendo he, rrivti l rifugio, i turisti hnno perorso dll lergo km? inognit: equzione impostt:..... dti forniti:. dominio:. Un missile viene lnito d un pittform in vertile e, dopo ver perorso, km, esplode ll ltezz di, km. A qule ltezz è stto lnito il missile? inognit: equzione impostt:..... dti forniti:. dominio:. Per isun delle seguenti equzioni invent un prolem he poss essere risolto on l equzione stess. t 8 0 x t Indi quli fr i numeri riportti è l soluzione dell equzione (se mn l soluzione, srivil tu nell ultim olonn). 8 x 8 d... x d... 0 x 8 x 8 d... x x 0 d RCS Liri is.p.a., ETAS - Slvtore Pelell - Mtemti per Istituti Professionli - Edizione mist

2 Modulo Alger x x 0 d... x x d... x x d... Tr le equzioni di isun gruppo individu quelle he mmettono ome soluzione il numero. x (x )(x ) 0 0x 0 x 0 x x (x ) y Stilisi se il vlore indito nto ogni equzione è un su soluzione. s 0 sì no t 0 sì no 8 y sì no w 0 sì no x 0 sì sì no no 0 sì no x 0 sì no w w sì no y y sì no Teori p. Clssifizione delle equivlenze Per isun delle seguenti equzioni nell vriile x indi le rtteristihe di ui gode tr quelle elente. numeri; letterle; inter; d frtt; e oeffiienti interi; f oeffiienti rzionli; g un inognit; h due inognite x (x ) d e f g h x x x d e f g h 8x x 0 d e f g h x y x x y d e f g h x y x y d e f g h x y x y 0 d e f g h 00 RCS Liri is.p.a., ETAS - Slvtore Pelell - Mtemti per Istituti Professionli - Edizione mist

3 Cpitolo Le equzioni di primo grdo Per isun delle seguenti equzioni nell inognit x determin i seguenti elementi: ) primo memro; ) seondo memro; ) termini noti; d) tipo di equzione (inter oeffiienti interi, inter oeffiienti rzionli, frtt...); e) oeffiiente dell inognit qundo l equzione è sritt in form normle; f) termine noto qundo l equzione è sritt in form normle; g) tipo di soluzione dell equzione (numeri o letterle); h) insieme ui pprtiene l soluzione. 8 x x x 0 x x 0 x Teori p. Prinipi di equivlenz Sopri qul è il pssggio non leito. Lu vuole onvinere un suo mio he medinte il seguente rgionmento:. sppimo he (diversi d 0);. moltiplihimo entrmi i memri dell uguglinz per : ottenimo ;. ggiungimo entrmi i memri: ;. somponimo in fttori i polinomi he ompongono i due memri: ( ) ( )( );. dividendo i due memri per imo ;. ed essendo si h, ioè ;. sostituendo d il vlore ottenimo infine. Per isun equzione: ) verifi se il numero indito è soluzione dell equzione; ) ddizion i due memri l espressione indit; ) verifi se l nuov equzione mmette nor ome rdie il numero indito. Vlore Espressione Vlore Espressione t t t t t y y y x 0 x 8 r r r 0 y 0y y y y y 8y y y Vlore Espressione (s ) s (s ) (s ) ( ) ( ) ( ) 0 ( ) 8( x) (x ) 0(x ) ( x) 0(x ) 8x x 00 RCS Liri is.p.a., ETAS - Slvtore Pelell - Mtemti per Istituti Professionli - Edizione mist

4 Modulo Alger Assoi ogni equzione del gruppo A l su equivlente del gruppo B (riord he due equzioni possono essere equivlenti nhe se l inognit non è indit on l stess letter). Gruppo A Gruppo B 8 Gruppo A Gruppo B. x 8... d d... x. x x.. s s0. h.. h. s 8 s.. q q. 0k.. r d... z 8z d. x.. 0 e. y y.. y y e... 8 f. p p.. 8 t t f. 8. Teori p. 8 Equzioni numerihe Assoi ogni equzione l su soluzione. Equzione Soluzione 0 Equzione Soluzione. x (x ) (x ) (x ). 0.. y... x(x ) x(x )... t t d... x(x ) (x ) (x ) d... x e... 0 e.. Risolvi le seguenti equzioni oeffiienti interi. 8 t 0 t 0 s 8 0 s t t v v y y 8y 0 h x x x 0 t 8 h 0 w ; ; ; x 0 d z ; ; ; x x x x x x x x ; ; ; 0 h h t t 0 k 0k ; ; ; w w 0w w q q q q 0 ; ; ; 0 x x x x t t x x ; ; ; 0 00 RCS Liri is.p.a., ETAS - Slvtore Pelell - Mtemti per Istituti Professionli - Edizione mist

5 Cpitolo Le equzioni di primo grdo Chi h sglito? Verifi tu! L risoluzione delle equzioni finor ffrontte er stnz semplie; nelle equzioni he seguono può dere, invee, he l soluzione he trovi non oinid on quell del liro. Ti dimo, llor, un onsiglio: verifi se l soluzione del liro è orrett sostituendo nell equzione l soluzione indit; può vvenire he: il primo memro non ssume lo stesso vlore del seondo; in questo so l soluzione d noi indit è sglit. Verifi, llor, nello stesso modo se l tu soluzione è orrett: se non lo è, segui il onsiglio dto l punto he segue; il primo memro ssume lo stesso vlore del seondo; in questo so l soluzione indit dl liro è orrett e l tu è sglit. Questo vuol dire he hi ommesso un errore, he può essere di due tipi: un errore identle: il osiddetto errore di distrzione ; rivedi, llor, i loli ftti (mgri ontroll i pssggi he rigurdno solo il primo e poi quelli he rigurdno il seondo memro: può risultre più semplie fre osì he non ontrollre l inter equzione pssggio per pssggio); un errore sistemtio: sgli nell pplizione di qulhe regol; in questo so srivi su un foglio quli sono le regole he dovresti pplire nello sviluppo delle espressioni he ompongono il primo ed il seondo memro (per esempio, l regol del prodotto fr polinomi, lo sviluppo del qudrto o del uo di un inomio, dell potenz di un monomio ) e verifi se le riordi orrettmente. Per eseritrti in quest rier sopri l errore (o gli errori) he è stto ommesso nell risoluzione delle seguenti equzioni:. x x x, S EF. 0, S E0F. (t ) 8t 8t 8t t e, 8 f S e 8 f. (k ) (k ) 0k k 8 0k k 0k k k k, S e f. [(x ) x](x ) x [x x]x x [x ]x x 0 x x x 0 x 0 x x, S e f. ( ) ( ) ( ) ( ) () , S EF. (s ) (s )(s ) (s ) s s s s s 0 s s 0 0 s s 0s s, 0 S e 0 f 8. (x ) (x ) x 8 0x x x 8 x 8 x 8 x x 8 8 0x 0, impossiile 00 RCS Liri is.p.a., ETAS - Slvtore Pelell - Mtemti per Istituti Professionli - Edizione mist

6 Modulo Alger Risolvi le seguenti equzioni oeffiienti interi. 8 ( ) ( ) 0; ( ) ( ) 0(x ) x ; (z ) ( z) z t (t ) t (t ) ; 0 (y ) y (y ) (y ) (y ) ; ( ) ( ) ( ) ( ) 8( 8) ( ) ; t (t ) (t ) (t ) t (t ) (t ) ( )( ) [( )( ) ( )( ) ] ( )( ) ( 0) z z z 0 z(z )(z ) (z )( z)(z ) (z z 0z 0) 0 (y )(y ) (y )(y ) (y )(y ) (y )(y ) (y )(y ) (y )(y ) y (x 8)(x ) (x )(x ) x(x ) (x 0) (x ) (x ) (x ) {( )( ) [ ( ) ( )( )]}( ) [( )( ) ( )] 0 (k k )(k ) (k )(k k ) (k )(k k ) (k 0) (k k k ) k k 8 (x ) (x )(x ) x (x )(x ) (x ) x(x ) z(z )( z) z(z 0z ) (z ) ( ) ( ) [( )( ) ( ) ] (y )(y ) y( y) 8y (y )( y) ( y)(y ) (y ) y imp. [( )( ) ( ) ( )] [( ) ( )( ) ( ) 0] 8 ( )( ) ( )( ) 0( )( 8) 0 ( ) ( ) t(t )(t ) (t ) t(t ) [(t )(t ) (t ) ] t t(t )(t ) (t ) t(t ) [(t )(t ) (t ) ] 0 00 RCS Liri is.p.a., ETAS - Slvtore Pelell - Mtemti per Istituti Professionli - Edizione mist

7 Cpitolo Le equzioni di primo grdo 80 8 [(y ) ( y)] [(y )(y ) (y ) (y ) y ] y(y y ) (y ) (y )(y ) (y )(y ) z(z ) (z )(z ) (z )(z ) (8z ) (z )(z ) [(z )(z ) z(z )] 0z 8 p(p ) [p(p )(p ) (p ) ] (p p ) p(p ) (p )(p ) (x x )(x x ) (x )(x )(x ) (x ) 8[(x )(x ) x(x ) ] t[(t )(t ) t(t ) t( t)] [(t ) (t )(t ) t ( t)] t imp ( )( ) ( )( ) ( )( )( ) ( ) ( ) [(y ) y] ( y)( y) y[(y )( y) y (y )(y ) ( y )] (x ) (x ) (x ) 0x (x ) ( x) (x ) (x ) 88 (8x ) (x ) (x 8) (x ) (x ) (x ) ( x) (x 8) (x 0) 8 (x ) (x ) x(x x x ) x x(x ) (x ) 0 (x ) (x ) (x ) (x 88x x ) (x ) (x 8) (x ) (0x ) (x x) x (x ) (x ) (x ) (x ) (x 8)(8x ) (x ) [(x ) (x ) (x ) (x x )] x [(x ) x ] [(x x ) (x x ) (x x ) x(x ) x(x ) (x )] (x ) {[(x ) (x ) ] (x x ) x(x ) 0x(x x ) (x x )} [(x ) (8x ) (x )] (x x ) [(x )(x ) (x )(x ) (x ) 8(x )](x ) [ (x ) ] 0 00 RCS Liri is.p.a., ETAS - Slvtore Pelell - Mtemti per Istituti Professionli - Edizione mist

8 8 Modulo Alger [(x )(x ) (x )(x ) x (0x ) 0(x )(x ) ] (x ) [(x ) 0x] 0 [(x )(x ) x (0x ) (x )(x ) (x ) x ] (x ) (x ) (x ) 0 8 (x )(x ) (x )(x ) (x x ) (0x x ) x(0x )(0x ) ind. {[(8x )(8x ) (x )(x ) (x )(x )] (8x ) } (x ) (x ) 00 (x )[(x x )(x x ) (x )(x ) (x ) (x )] (x ) 0 0 (x ) (x ) (x x )(x x ) [x 0(x ) ] (x ) [(8x x )(8x x ) (x x ) x (x x ) (x )] (x ) (x ) 0 (x )(x ) (x )(0x x )(0x x ) x (x 0) (x x ) x(x ) x 0 0 (x x ) (x x ) {(x )[x (x ) x(x ) x (x ) (x x )] } x x(x )(x ) {(x x )(x ) (x )(x ) [(x )(x ) 0]} (x ) ( x) 0 0 {[x (x )(x x ) (x )(x x )] [(x ) (x )(x ) (x ) (x ) ]} (x )(x ) 0 ( )( ) ( )( )( ) ( ) ( ) imp. 08 {[( )( )( ) ( ) ]( ) ( )} ( )( ) ( ) ( ) 0 0 [(t )(t )(t ) (t ) ](t ) (t ) (t )(t ) t(t ) 0 (q )(q ) [(q )(q ) q(q )( q)] (q q ) q(q )(q ) (q ) (q )(q ) 8(q ) q 8q 0 {( ) [( )( ) ( ) 8( )] 0} ( ) 00 RCS Liri is.p.a., ETAS - Slvtore Pelell - Mtemti per Istituti Professionli - Edizione mist

9 Cpitolo Le equzioni di primo grdo (x ){(x )(x 8) (x ) [(x ) (x )(x ) (8x )]} [( x) (8x x )] { 00 [( ) ( 0) ]}[( ) ] ( ) ( )( )( ) ( )( ) ( ) ( ) 0 Risolvi le seguenti equzioni oeffiienti rzionli. k 0v m 8 s s 0 d s x 8 s s s 0 f 0 x 8 h 0 t 0 z h 8 8 z 0 z u 0 y 8 s 8 0 x 8 0 y 8 r x y 0 s 0 u 8 0 m 8 h 0 m 0 k z 8 t s 0 0 k 0 8 s 0 x x x x x x x x x x x 8 x 8 x x x x 8 x 8 x 0 x x 0 x x x 0 0 x x x x 8 00 RCS Liri is.p.a., ETAS - Slvtore Pelell - Mtemti per Istituti Professionli - Edizione mist

10 0 Modulo Alger x 8 x 8x x x 8 x 8 8 x x 8 x x x x x x x x 0x x x x x x ex x x x fx x xx x 8 x x x x x x x x x x x x x x x x x x x 8 xx 8 x x x x x x x x x x x x x x x 0 x x x x x xx x x x x x 8 x x x x x x 0 0 x x xx x ind e x x d x f x x 8 x x x x x x x x x x xx x 0 x x x x x x x x x x x x x x x 0 x x 8 x d 8 ind. 00 RCS Liri is.p.a., ETAS - Slvtore Pelell - Mtemti per Istituti Professionli - Edizione mist

11 Cpitolo Le equzioni di primo grdo 0 x x e x x x x x df x x x 0 x x x d x x d x x x x x d x x x de x x x df x x x x x x x de x x x x x f x x 0 x e x x x d f e x x x d x x x f ex x x x x x d xf 0 x x x x x x x x x x x x x x x xx e x x xdf x x 0 x x x x imp. 8 x x x x x x x x x 0 x x x x x x d ex x x 0 x x x x 0 x x 0 x x x x x 8 x x d x 00 RCS Liri is.p.a., ETAS - Slvtore Pelell - Mtemti per Istituti Professionli - Edizione mist

12 Modulo Alger Stilisi se le seguenti equzioni sono determinte, indeterminte o impossiili. x x x 8 8 x x ind.; det.; imp. (8x ) (x ) (x ) (0x ) x x det.; imp.; det. (x )(x ) x( x) (x )(x ) (x ) det. (x ) (x x ) x(x ) (x ) 0 ind. (x ) (x ) x (x )(x ) 8x det. (x)(x x) (x) x(x) 8x (x)(x x) x(x) x(x) (x )(x x ) (x )(x x ) (x x )(x ) 0 ind. ind. Risolvi isuno dei seguenti prolemi numerii medinte un equzione. 8 Determin il numero he ddizionto l suo doppio e l suo triplo dà ome somm l su metà più. Determin il numero he ddizionto l doppio del suo suessivo e l triplo del suo preedente dà ome somm. 0 Al qudruplo di un numero si ddizion e, suessivmente, si sottre il doppio del suo suessivo; si ottiene, osì, l somm fr il numero stesso e 0. Determin il numero. L somm fr il quintuplo di un numero e super di 0 l differenz fr il doppio del numero stesso e. Qul è il numero? Se ll metà di un numero si ddizionno i suoi e i suoi si ottiene il doppio del numero stesso meno. Determin il numero. Qul è il numero i ui, diminuiti di e ddizionti del numero stesso umentto di, dnno 0? 0 Ai di un numero si ddizionno prim i suoi e poi i suoi ; si ottiene, osì, il preedente del suo triplo. Qul è il numero? imp. Sottrendo i di un numero ll somm fr il numero stesso e l su metà si ottiene. Qul è il numero? Se si moltiplino il preedente e il suessivo di un numero si ottiene il qudrto del preedente del numero dto. Qul è il numero? 0 Determin il numero tle he l somm fr il suo qudrto e è ugule l qudrto del suo suessivo. Se l prodotto fr il preedente di un numero e il suo suessivo si sottre si ottiene il qudrto dell differenz fr il numero dto e. Determin il numero. imp. Polo ompr pizze e Angelo un pizz più ontorni per. Se hnno speso l stess ifr, qunto ost ogni pizz? Aldo ompr un mgliett e un pio di pntlonini d ; Pietro ompr mgliette e sul totle h uno sonto di. Qunto ost ogni mgliett se l spes di Pietro e di Aldo è l stess? A un vs si ggiungono i dell quntità di qu in ess ontenut; dopo quest ggiunt, l quntità di qu nell vs è i di quel l inizile. Qunti litri di qu 'erno inizilmente nell vs? 0 l Polo si on un servizio di telefoni moile pgndo solo un none mensile. Al momento dell sottosrizione dell onmento Polo quist nhe un telefono d 00. Dopo un nno l spes di Polo, telefono ompreso, è stt di 0. Qunto spende Polo ogni mese per il none? 00 RCS Liri is.p.a., ETAS - Slvtore Pelell - Mtemti per Istituti Professionli - Edizione mist

13 Cpitolo Le equzioni di primo grdo 8 Durnte un gr di ilismo un orridore si ritir dopo ver perorso del iruito più ltri km. Qunto misur il iruito se il orridore h perorso in tutto 0 km? 8 km 88 In un so i sono,0 kg di frin he deve essere divis in due shi in modo he uno si i dell ltro. Clol il peso di isun so. g; 8 g 8 All fine di un prtit di lio un squdr h posseduto l pll per i dell durt omplessiv dell prtit mentre l ltr squdr l h possedut per. Clol l durt omplessiv dell prtit spendo he il gioo è stto fer- mo per minuti. minuti 8 Si devono preprre l di frullto on ltte, suo di frgole e suo di nn. Spendo he l quntità di ltte è ugule volte quell del suo di frgole, il qule, su volt, è dell quntità del suo di nn, determin l quntità del suo di frgole. dl In un hrd-disk d 0 G i file musili oupno il qudruplo dello spzio oupto di file di dti. Qunto spzio oupno i file di dti se lo spzio rimnente sull hrd-disk è di 80 G? G Un pstiiere h riempito i delle rostte 0 su disposizione e ne restno nor d riempire. Qunte rostte h preprto in tutto? 0 Un orologio ost i del prezzo di un dimnte; spendo he l spes totle è di 0 00, qunto ost il dimnte? D un slvdnio si prendono e suessivmente i del denro rimsto. Nel slvd- nio restno osì. Determin qunti euro ontenev inizilmente. Determin il numero delle motoilette vendute dl l 00 spendo he i del totle sono stti venduti nel 00, nel 00 le vendite sono stte il doppio di quelle del 00, nel 000 l metà di quelle del 00, mentre nel sono stti venduti esemplri RCS Liri is.p.a., ETAS - Slvtore Pelell - Mtemti per Istituti Professionli - Edizione mist

Test di autovalutazione

Test di autovalutazione UNITÀ ELEMENTI DI CALCOLO ALGEBRICO Test di utovlutzione 0 0 0 0 0 0 60 0 80 90 00 n Il mio punteggio, in entesimi, è n Rispondi ogni quesito segnndo un sol delle lterntive. n Confront le tue risposte

Dettagli

Unità Didattica N 11 Le equazioni di secondo grado ad una incognita Unità Didattica N 11 Le equazioni di secondo grado ad una incognita

Unità Didattica N 11 Le equazioni di secondo grado ad una incognita Unità Didattica N 11 Le equazioni di secondo grado ad una incognita 86 Unità Didtti N Le equzioni di seondo grdo d un inognit Unità Didtti N Le equzioni di seondo grdo d un inognit ) L definizione di equzione di seondo grdo d un inognit ) L risoluzione delle equzioni di

Dettagli

8 Equazioni parametriche di II grado

8 Equazioni parametriche di II grado Equzioni prmetrihe di II grdo Un equzione he oltre ll inognit (o lle inognite) ontiene ltre lettere (un o più) si die letterri o prmetri e le lettere sono himte, nhe, prmetri; si suppong he l equzione

Dettagli

Il piano cartesiano e la retta

Il piano cartesiano e la retta Cpitolo Eserizi Il pino rtesino e l rett Teori p. Coorinte rtesine nel pino Stilisi ove si trov isuno ei punti ti. (I I qurnte, II II qurnte, III III qurnte, IV IV qurnte, x sse x, y sse y) A(0, 8) B(,

Dettagli

Unità Didattica N 11 Le equazioni di secondo grado ad una incognita

Unità Didattica N 11 Le equazioni di secondo grado ad una incognita Unità Didtti N Le equzioni di seondo grdo d un inognit Unità Didtti N Le equzioni di seondo grdo d un inognit 0) L definizione di equzione di seondo grdo d un inognit 0) L risoluzione delle equzioni di

Dettagli

13. EQUAZIONI ALGEBRICHE

13. EQUAZIONI ALGEBRICHE G. Smmito, A. Bernrdo, Formulrio di mtemti Equzioni lgerihe F. Cimolin, L. Brlett, L. Lussrdi. EQUAZIONI ALGEBRICHE. Prinipi di equivlenz Si die identità un'uguglinz tr due espressioni ontenenti un o più

Dettagli

MATEMATICA Classe Prima

MATEMATICA Classe Prima Liceo Clssico di Treiscce Esercizi per le vcnze estive 0 MATEMATICA Clsse Prim Cpitolo Numeri nturli Primi ogni pgin del cpitolo Cpitolo Numeri nturli Primi ogni pgin del cpitolo Per gli llievi promossi

Dettagli

Equazioni di primo grado

Equazioni di primo grado Cpitolo Equzioni i primo gro Equzioni i primo gro erifi per l lsse prim COGNOME............................... NOME............................. Clsse.................................... Dt...............................

Dettagli

Δlessio abelli. Studente di Matematica Sapienza - Università di Roma. Dipartimento di Matematica Guido Castelnuovo

Δlessio abelli. Studente di Matematica Sapienza - Università di Roma. Dipartimento di Matematica Guido Castelnuovo Δlessio elli Studente di Mtemti Spienz - Università di Rom Diprtimento di Mtemti Guido Cstelnuovo we-site: www.selli87.ltervist.org EQUAZIONI DI II GRADO. DEFINIZIONI Si die equzione di seondo grdo nell

Dettagli

Equazioni 1 grado. Definizioni Classificazione Risoluzione Esercizi

Equazioni 1 grado. Definizioni Classificazione Risoluzione Esercizi Equzioni grdo Definizioni Clssificzione Risoluzione Esercizi Mteri: Mtemtic Autore: Mrio De Leo Definizioni Prendimo in esme le due espressioni numeriche 8 entrmbe sono uguli 7, e l scrittur si chim uguglinz

Dettagli

VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE

VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE Soluzioni di quesiti e prolemi trtti dl Corso Bse Blu di Mtemti volume 5 [] (Es. n. 8 pg. 9 V) Dell prol f ( ) si hnno le seguenti informzioni, tutte

Dettagli

Disequazioni di primo grado

Disequazioni di primo grado Cpitolo Disequzioni i primo gro Risoluzione lgeri Verifi per l lsse seon COGNOME............................... NOME............................. Clsse.................................... Dt...............................

Dettagli

Le equazioni di secondo grado. Appunti delle lezioni di Armando Pisani A.S Liceo Classico Dante Alighieri (GO)

Le equazioni di secondo grado. Appunti delle lezioni di Armando Pisani A.S Liceo Classico Dante Alighieri (GO) Le equzioni di seondo grdo Appunti delle lezioni di Armndo Pisni A.S. 3- Lieo Clssio Dnte Alighieri (GO) Not Questi ppunti sono d intendere ome guid llo studio e ome rissunto di qunto illustrto durnte

Dettagli

+ numeri reali Numeri decimali e periodici Estrazione di radice

+ numeri reali Numeri decimali e periodici Estrazione di radice numeri reli Numeri deimli e periodii Estrzione di rdie Numeri deimli e periodii SEZ. G Clol il vlore delle seguenti espressioni. 0 (, ), Trsformimo i numeri deimli nell orrispondente frzione genertrie

Dettagli

1) Si ha quindi Un cateto è uguale al prodotto dell ipotenusa per il seno dell angolo opposto.

1) Si ha quindi Un cateto è uguale al prodotto dell ipotenusa per il seno dell angolo opposto. Trigonometri prte esy mtemti Elin pgin TRIANGOLO RETTANGOLO Considerimo i tringoli rettngoli OPQ e OP ' Q A γ C Essi sono simili per ui Q P : QP OP : OP Essendo Q ' P ' QP sin OP OP ottenimo : sen : e

Dettagli

La parabola. Fuoco. Direttrice y

La parabola. Fuoco. Direttrice y L prol Definizione: si definise prol il luogo geometrio dei punti del pino equidistnti d un punto fisso detto fuoo e d un rett fiss dett direttrie. Un rppresentzione grfi inditiv dell prol nel pino rtesino

Dettagli

Equazioni di secondo grado Capitolo

Equazioni di secondo grado Capitolo Equzioni i seono gro Cpitolo Risoluzione lgeri Verifi per l lsse seon COGNOME............................... NOME............................. Clsse.................................... Dt...............................

Dettagli

Vettori - Definizione

Vettori - Definizione Vettori - Definizione z Verso Origine Modulo Direzione V y Form geometri x Form nliti Un vettore è un ente geometrio definito d: - Direzione: rett sull qule gie il vettore, he ne indi l orientmento nello

Dettagli

Monomi e polinomi. Verifica per la classe prima COGNOME... NOME... Classe... Data...

Monomi e polinomi. Verifica per la classe prima COGNOME... NOME... Classe... Data... Cpitolo Monomi e polinomi Monomi Verifi per l lsse prim COGNOME............................... NOME............................. Clsse.................................... Dt...............................

Dettagli

IL CALCOLO LETTERALE: I MONOMI Conoscenze. per a = - 2 vale:

IL CALCOLO LETTERALE: I MONOMI Conoscenze. per a = - 2 vale: IL CALCOLO LETTERALE: I MONOMI Conoscenze. Complet.. Un espressione letterle è.... Per clcolre il vlore numerico di un espressione letterle isogn...... c. Non si possono ssegnre lle lettere che compiono

Dettagli

Scomposizione di polinomi 1

Scomposizione di polinomi 1 Somposizione i un polinomio Cpitolo Somposizione i polinomi 1 erifi per l lsse prim COGNOME............................... NOME............................. Clsse.................................... Dt...............................

Dettagli

Liceo Scientifico G. Salvemini Corso di preparazione per la gara provinciale delle OLIMPIADI DELLA MATEMATICA INTRO ALGEBRA

Liceo Scientifico G. Salvemini Corso di preparazione per la gara provinciale delle OLIMPIADI DELLA MATEMATICA INTRO ALGEBRA Liceo Scientifico G. Slvemini Corso di preprzione per l gr provincile delle OLIMPIADI DELLA MATEMATICA INTRO ALGEBRA PROPRIETA DELLE POTENZE PRODOTTI NOTEVOLI QUESITO SUGGERIMENTO y è un espressione non

Dettagli

I PRODOTTI NOTEVOLI. Nel calcolo letterale capita spesso di incontrare moltiplicazioni tra particolari polinomi.

I PRODOTTI NOTEVOLI. Nel calcolo letterale capita spesso di incontrare moltiplicazioni tra particolari polinomi. I PRODOTTI NOTEVOLI Nel lolo letterle pit spesso di inontrre moltiplizioni tr prtiolri polinomi. I reltivi sviluppi si ottengono pplindo le regole fin qui viste, m i risultti, opportunmente semplifiti,

Dettagli

EQUAZIONI DI SECONDO GRADO

EQUAZIONI DI SECONDO GRADO Autore: Enrio Mnfui - 30/04/0 EQUAZIONI DI SECONDO GRADO Le equzioni di seondo grdo in un inognit sono uguglinze di due polinomi di ui lmeno uno è di seondo grdo e l ltro è di grdo minore o ugule due.

Dettagli

VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE E DELLE ABILITÀ DI BASE PROVA DI MATEMATICA. Scuola Secondaria Superiore Classe Prima. Scuola... Classe... Alunno...

VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE E DELLE ABILITÀ DI BASE PROVA DI MATEMATICA. Scuola Secondaria Superiore Classe Prima. Scuola... Classe... Alunno... VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE E DELLE ABILITÀ DI BASE PROVA DI MATEMATICA Suol Seonri Superiore Clsse Prim Suol..........................................................................................................................................

Dettagli

IL CALCOLO LETTERALE: I MONOMI Conoscenze. per a = - 2 vale:

IL CALCOLO LETTERALE: I MONOMI Conoscenze. per a = - 2 vale: IL CALCOLO LETTERALE: I MONOMI Conoscenze. Complet.. Un espressione letterle è un scrittur in cui compiono operzioni tr numeri rppresentti, tutti o in prte, d lettere. Per clcolre il vlore numerico di

Dettagli

Appunti di Algebra Lineare. Mappe Lineari. 10 maggio 2013

Appunti di Algebra Lineare. Mappe Lineari. 10 maggio 2013 Appunti di Algebr Linere Mppe Lineri 0 mggio 203 Indie Ripsso di Teori 2. Cos è un mpp linere.................................. 2.2 Aluni ftti importnti................................... 3 2 Eserizi 4

Dettagli

VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE E DELLE ABILITÀ DI BASE PROVA DI MATEMATICA. Scuola Secondaria Superiore Classe terza. Scuola... Classe... Alunno...

VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE E DELLE ABILITÀ DI BASE PROVA DI MATEMATICA. Scuola Secondaria Superiore Classe terza. Scuola... Classe... Alunno... VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE E DELLE ABILITÀ DI BASE PROVA DI MATEMATICA Suol Seonri Superiore Clsse terz Suol..........................................................................................................................................

Dettagli

Anno 2. Triangoli rettangoli e teorema delle corde

Anno 2. Triangoli rettangoli e teorema delle corde Anno Tringoli rettngoli e teorem delle orde 1 Introduzione In quest lezione impreri d pplire i teoremi di Eulide e di Pitgor e sopriri quli prtiolrità nsondono i tringoli rettngoli on ngoli prtiolri. Infine,

Dettagli

Sezione Esercizi ; ; ; 1 4. f ) 13 + g ) , 100, 125; f ) 216; 8 27 ; ; e ) g ) 0; h )

Sezione Esercizi ; ; ; 1 4. f ) 13 + g ) , 100, 125; f ) 216; 8 27 ; ; e ) g ) 0; h ) Sezione Esercizi Esercizi Esercizi dei singoli prgrfi - Rdici Determin le seguenti rdici qudrte rzionli (qundo è possiile clcolrle) 00 l ) m ) n ) o ) 0,0 0,0 0,000 0, Determin le seguenti rdici qudrte

Dettagli

Disequazioni di secondo grado

Disequazioni di secondo grado Disequzioni i seono gro Cpitolo Risoluzione lgeri Verifi per l lsse seon COGNOME............................... NOME............................. Clsse.................................... Dt...............................

Dettagli

a è detta PARTE LETTERALE

a è detta PARTE LETTERALE I MONOMI Si die MONOMIO un espressione letterle in ui le unihe operzioni presenti sino il prodotto e l divisione. Esempio è detto COEFFICIENTE del monomio e è dett PARTE LETTERALE Un monomio si die ridotto

Dettagli

2^ Lezione. Equazioni di 1. Equazioni di 2. Equazioni fattoriali. Equazioni biquadratiche. Equazioni binomie. Equazioni fratte. Allegato Esercizi.

2^ Lezione. Equazioni di 1. Equazioni di 2. Equazioni fattoriali. Equazioni biquadratiche. Equazioni binomie. Equazioni fratte. Allegato Esercizi. Corso di Anli Alger di Bse ^ Lezione Equzioni di. Equzioni di. Equzioni fttorili. Equzioni iqudrtihe. Equzioni inomie. Equzioni frtte. Allegto Eserizi. EQUAZIONI ALGEBRICHE EQUAZIONI DI GRADO Con il termine

Dettagli

Ellisse ed iperbole. Osservazione. Considereremo sempre ellissi della forma + = 1 le quali hanno tutte centro nell origine degli

Ellisse ed iperbole. Osservazione. Considereremo sempre ellissi della forma + = 1 le quali hanno tutte centro nell origine degli Ellisse ed iperole Ellisse Definizione: si definise ellisse il luogo geometrio dei punti del pino per i quli è ostnte l somm delle distnze d due punti fissi F e F detti fuohi. L equzione noni dell ellisse

Dettagli

La statistica nei test Invalsi

La statistica nei test Invalsi L sttisti nei test Invlsi 1) Osserv il grfio seguente he rppresent l distriuzione perentule di fmiglie per numero di omponenti, in se l ensimento 2001.. Qul è l perentule di fmiglie on 2 omponenti? Rispost:..%.

Dettagli

Es1 Es2 Es3 Es4 Es5 tot

Es1 Es2 Es3 Es4 Es5 tot Ottore lsse E Verifi sommtiv Cognome Nome rgomenti: onihe, funzione esponenzile e grfii derivti Tempo disposizione: ore Voto Es Es Es Es Es tot.... Considert l ellisse vente ome sse fole l sse, eentriità

Dettagli

B8. Equazioni di secondo grado

B8. Equazioni di secondo grado B8. Equzioni di secondo grdo B8.1 Legge di nnullmento del prodotto Spendo che b0 si può dedurre che 0 oppure b0. Quest è l legge di nnullmento del prodotto. Pertnto spendo che (-1) (+)0 llor dovrà vlere

Dettagli

Istituto Professionale di Stato per l Industria e l Artigianato Giancarlo Vallauri. Classe I H

Istituto Professionale di Stato per l Industria e l Artigianato Giancarlo Vallauri. Classe I H Istituto Professionle di Stto per l Industri e l Artiginto Gincrlo Vlluri Clsse I H ALUNNO CLASSE Ulteriore ripsso e recupero nche nei siti www.vlluricrpi.it (dip. mtemtic recupero). In vcnz si può trovre

Dettagli

È bene attribuire lo stesso verso (orario o antiorario) a tutte le correnti fittizie. E 1 = 6V ; E 4 = 4V ; I o = 2mA. R 1 = R 5 = 2kΩ ; R 4 = 1kΩ

È bene attribuire lo stesso verso (orario o antiorario) a tutte le correnti fittizie. E 1 = 6V ; E 4 = 4V ; I o = 2mA. R 1 = R 5 = 2kΩ ; R 4 = 1kΩ MTODO DLL CONT CCLCH O D MAXWLL TNSON TA DU PUNT D UNA T. LGG D OHM GNALZZATA MTODO DL POTNZAL A NOD TASFOMAZON STLLA-TANGOLO TANGOLO-STLLA prinipi di Kirhhoff onsentono di risolvere un qulunque rete linere,

Dettagli

Parabola Materia: Matematica Autore: Mario De Leo

Parabola Materia: Matematica Autore: Mario De Leo Prol Definizioni Prol on sse prllelo ll sse Prol on sse prllelo ll sse Prole prtiolri Rppresentzione grfi Esepi di eserizi Rett tngente d un prol Eserizi Mteri: Mteti Autore: Mrio De Leo Definizioni Luogo

Dettagli

] + [ ] [ ] def. ] e [ ], si ha subito:

] + [ ] [ ] def. ] e [ ], si ha subito: OPE OPERAZIONI BINARIE Definizione di operzione inri Dto un insieme A non vuoto, si him operzione (inri) su A ogni pplizione di A in A In generle, un'operzione su A viene indit on il simolo Se (x, y) è

Dettagli

VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE E DELLE ABILITÀ DI BASE PROVA DI MATEMATICA. Scuola Secondaria di Primo Grado Classe Prima. Scuola... Classe... Alunno...

VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE E DELLE ABILITÀ DI BASE PROVA DI MATEMATICA. Scuola Secondaria di Primo Grado Classe Prima. Scuola... Classe... Alunno... VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE E DELLE ABILITÀ DI BASE PROVA DI MATEMATICA Suol Seonri i Primo Gro Clsse Prim Suol..........................................................................................................................................

Dettagli

4 ; messo in forma = 2. 4 Le tangenti saranno: = x + 8. La circonferenza (Paolo Urbani prima stesura settembre 2002 aggiornamento novembre 2013)

4 ; messo in forma = 2. 4 Le tangenti saranno: = x + 8. La circonferenza (Paolo Urbani prima stesura settembre 2002 aggiornamento novembre 2013) Fsio iproprio di rette prllele r: ipliit risult q r si h: q ; esso in for. onsiderndo he ( ;) q ( q) q e 8 q q q q 6q 6 q ± 6 q 8; q Le tngenti srnno: 8, ; L ironferenz (Polo Urni pri stesur settere ggiornento

Dettagli

Test di autovalutazione

Test di autovalutazione Test di utovlutzione 0 0 0 0 0 50 0 70 0 0 00 n Il mio punteggio, in entesimi, è n Rispondi ogni quesito segnndo un sol delle 5 lterntive. n Confront le tue risposte on le soluzioni. n Color, prtendo d

Dettagli

{ 3 x y=4. { x=2. Sistemi di equazioni

{ 3 x y=4. { x=2. Sistemi di equazioni Sistemi di equzioni Definizione Un sistem è un insieme di equzioni che devono essere verificte contempornemente, cioè devono vere contempornemente le stesse soluzioni. Definimo grdo di un sistem il prodotto

Dettagli

La scomposizione in fattori dei polinomi

La scomposizione in fattori dei polinomi Progetto Mtemtic in Rete L scomposizione in fttori dei polinomi Scomporre in fttori un polinomio signific scriverlo come prodotto di polinomi di grdo inferiore. Esempio: ( )( ) Osservimo che l uguglinz,

Dettagli

L IPERBOLE. L iperbole è il luogo geometrico dei punti del piano per i quali è costante la differenza delle distanze da due punti fissi detti fuochi.

L IPERBOLE. L iperbole è il luogo geometrico dei punti del piano per i quali è costante la differenza delle distanze da due punti fissi detti fuochi. prof.ss Cterin Vespi 1 Appunti di geometri nliti L IPERBOLE L iperole è il luogo geometrio dei punti del pino per i quli è ostnte l differenz delle distnze d due punti fissi detti fuohi. Sino F1 e F i

Dettagli

Relazioni e funzioni. Relazioni

Relazioni e funzioni. Relazioni Relzioni e unzioni Relzioni Deinizione: dti due insiemi A e B, si deinise un relzione R tr A e B un orrispondenz stilit d un proposizione tr un elemento A e B, in tl so si die he è in relzione on e si

Dettagli

EQUAZIONE ALGEBRICA DI SECONDO GRADO o QUADRATICA in una incognita

EQUAZIONE ALGEBRICA DI SECONDO GRADO o QUADRATICA in una incognita EQUAZONE ALGEBRCA D SECONDO GRADO o QUADRATCA in un inognit 1 form omplet oeffiienti b 4 (disriminnte) formule risolutive b se > due rdii reli e distinte (se e hnno segni disordi è positivo) b b (form

Dettagli

Le equazioni di grado superiore al secondo

Le equazioni di grado superiore al secondo Le equzioni di grdo superiore l secondo ITIS Feltrinelli nno scolstico 007-008 R. Folgieri 007-008 1 Teorem fondmentle dell lger Ogni equzione lgeric di grdo n h sempre n soluzioni, che possono essere

Dettagli

Appunti di Matematica Computazionale Lezione 1. Equazioni non lineari. Consideriamo il problema della determinazione delle radici dell equazione

Appunti di Matematica Computazionale Lezione 1. Equazioni non lineari. Consideriamo il problema della determinazione delle radici dell equazione Appunti di Mtemti Computzionle Lezione Equzioni non lineri Considerimo il prolem dell determinzione delle rdii dell equzione dove è un funzione definit in [,]. Teorem: Zeri di unzioni Continue Si un funzione

Dettagli

Il calcolo letterale

Il calcolo letterale Progetto Mtemtic in Rete Il clcolo letterle Finor imo studito gli insiemi numerici (espressioni numeriche). Ν, Ζ, Q, R ed operto con numeri In mtemtic però è molto importnte sper operre con le lettere

Dettagli

8. Calcolo integrale.

8. Calcolo integrale. Politenio di Milno - Foltà di Arhitettur Corso di Lure in Edilizi Istituzioni di Mtemtihe - Appunti per le lezioni - Anno Ademio 200/20 26 8 Clolo integrle 8 Signifito geometrio dell integrle definito

Dettagli

61 LE EQUAZIONI DI 2 GRADO - SECONDA PARTE. a) RELAZIONI FRA SOLUZIONI E COEFFICIENTI IN UN EQUAZIONE DI 2 GRADO

61 LE EQUAZIONI DI 2 GRADO - SECONDA PARTE. a) RELAZIONI FRA SOLUZIONI E COEFFICIENTI IN UN EQUAZIONE DI 2 GRADO 6 LE EQUAZIONI DI GRADO - SECONDA PARTE NOTA - Preliminre questi rgomenti, è l onosenz dei numeri omplessi (pitolo preedente) ) RELAZIONI FRA SOLUZIONI E COEFFICIENTI IN UN EQUAZIONE DI GRADO In ogni equzione

Dettagli

Calcolo letterale. 1) Operazioni con i monomi. a) La moltiplicazione. b) La divisione. c) Risolvi le seguenti espressioni con i monomi.

Calcolo letterale. 1) Operazioni con i monomi. a) La moltiplicazione. b) La divisione. c) Risolvi le seguenti espressioni con i monomi. Clcolo letterle. ) Operzioni con i monomi. ) L moltipliczione. ) L divisione. c) Risolvi le seguenti espressioni con i monomi. ) I polinomi. ) Clcol le seguenti somme di polinomi. ) Applic l proprietà

Dettagli

FUNZIONI MATEMATICHE. Una funzione lineare è del tipo:

FUNZIONI MATEMATICHE. Una funzione lineare è del tipo: FUNZIONI MATEMATICHE Le relzioni mtemtihe utilizzte per desrivere fenomeni nturli, in iologi ome in ltre sienze, possono ovvimente essere le più svrite. Per lo più si trtt di equzioni lineri, qudrtihe,

Dettagli

Lezione 7: Rette e piani nello spazio

Lezione 7: Rette e piani nello spazio Lezione 7: Rette e pini nello spzio In quest lezione i metteremo in un riferimento rtesino ortonormle dello spzio. I primi oggetti geometrii he individuimo sono le rette e i pini. Per qunto rigurd le rette

Dettagli

CORSO ZERO DI MATEMATICA

CORSO ZERO DI MATEMATICA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO FACOLTÀ DI ARCHITETTURA CORSO ZERO DI MATEMATICA ESPONENZIALI E LOGARITMI Dr. Ersmo Modic ersmo@glois.it www.glois.it POTENZA CON ESPONENTE REALE Definizione: Dti un numero

Dettagli

{ 1, 2,3, 4,5,6,7,8,9,10,11,12, }

{ 1, 2,3, 4,5,6,7,8,9,10,11,12, } Lezione 01 Aritmetic Pgin 1 di 1 I numeri nturli I numeri nturli sono: 0,1,,,4,5,6,7,8,,10,11,1, L insieme dei numeri nturli viene indicto col simbolo. } { 0,1,,, 4,5,6,7,8,,10,11,1, } L insieme dei numeri

Dettagli

POTENZA CON ESPONENTE REALE

POTENZA CON ESPONENTE REALE PRECORSO DI MATEMATICA VIII Lezione ESPONENZIALI E LOGARITMI E. Modic mtemtic@blogscuol.it www.mtemtic.blogscuol.it POTENZA CON ESPONENTE REALE Definizione: Dti un numero rele > 0 ed un numero rele qulunque,

Dettagli

X X Y 2 1 0,5 0,25 Y 0,25 1 2,25 4. Disegna i grafici delle rette rappresentate dalle seguenti equazioni

X X Y 2 1 0,5 0,25 Y 0,25 1 2,25 4. Disegna i grafici delle rette rappresentate dalle seguenti equazioni Funzioni Consider le seguenti telle e stilisci se e sono direttmente proporzionli, inversmente proporzionli o se vi è un proporzionlità qudrtic. Scrivi l espressione nlitic delle funzioni e rppresentle

Dettagli

SCOMPOSIZIONE IN FATTORI

SCOMPOSIZIONE IN FATTORI Sintesi di Mtemtic cur di Griell Grzino SCOMPOSIZIONE IN FATTORI ) Rccoglimento fttore comune ( Applicile d un polinomio di un numero qulunque di termini purchè i termini presentino lmeno un letter o un

Dettagli

Valore del parametro Tipo di Equazione Soluzioni Equazione di I grado x = 4. Equazione Spuria x 1 = 0 x 2 = 5 Equazione Completa con < 0

Valore del parametro Tipo di Equazione Soluzioni Equazione di I grado x = 4. Equazione Spuria x 1 = 0 x 2 = 5 Equazione Completa con < 0 Equzioni letterli di II grdo Un equzione letterle di II grdo è un equzione che contiene, oltre l letter che rppresent l incognit dell equzione, ltre lettere, dette prmetri, che rppresentno numeri ben determinti,

Dettagli

b a ax b 0 Equazione lineare B) Equazioni di 2 grado incomplete: ax 2 0 Equazione monomia x 2 0

b a ax b 0 Equazione lineare B) Equazioni di 2 grado incomplete: ax 2 0 Equazione monomia x 2 0 www.esmths.ltervist.org EQUZIONI DI GRDO SUPERIORE L SECONDO PREMESS Finor simo cpci di risolvere solo equzioni di primo e di secondo grdo. imo imprto che isogn prim condurle form cnonic e poi procede

Dettagli

SPAZI VETTORIALI. 1. Spazi e sottospazi vettoriali

SPAZI VETTORIALI. 1. Spazi e sottospazi vettoriali SPAZI VETTORIALI 1. Spzi e sottospzi vettorili Definizione: Dto un insieme V non vuoto e un corpo K di sostegno si dice che V è un K-spzio vettorile o uno spzio vettorile su K se sono definite un operzione

Dettagli

, x 2. , x 3. è un equazione nella quale le incognite appaiono solo con esponente 1, ossia del tipo:

, x 2. , x 3. è un equazione nella quale le incognite appaiono solo con esponente 1, ossia del tipo: Sistemi lineri Un equzione linere nelle n incognite x 1, x 2, x,, x n è un equzione nell qule le incognite ppiono solo con esponente 1, ossi del tipo: 1 x 1 + 2 x 2 + x +!+ n x n = b con 1, 2,,, n numeri

Dettagli

Multipla 9V LCD. Pag. 1. 6mm. TSP 4x30 FREQUENCY. 24h 2d 3d. 12h START +...HOURS TEST/MANUAL RESET MULTIPLA DC 9V LCD. Ponticello.

Multipla 9V LCD. Pag. 1. 6mm. TSP 4x30 FREQUENCY. 24h 2d 3d. 12h START +...HOURS TEST/MANUAL RESET MULTIPLA DC 9V LCD. Ponticello. Multipl 9V LCD Pg. Guid ll utilizzo Fissre prete il progrmmtore in un lole hiuso, riprto d genti tmosferii e shizzi d qu e on temperture di 0 i 0 C. Non instllre l pprehitur ll perto o ll interno di pozzetti

Dettagli

operazioni con vettori

operazioni con vettori omposizione e somposizione + = operzioni on vettori = + = + Se un vettore può essere dto dll omposizione di due o più vettori, questi vettori omponenti possono essere selti lungo direzioni ortogonli fr

Dettagli

Ellisse riferita al centro degli assi

Ellisse riferita al centro degli assi Appunti delle lezioni tenute in clsse: ellisse e iperole Ellisse riferit l centro degli ssi Dti due punti F ed F detti fuochi, l ellisse è il luogo geometrico dei punti P del pino per cui è costnte l somm

Dettagli

c β Figura F2.1 Angoli e lati in un triangolo rettangolo.

c β Figura F2.1 Angoli e lati in un triangolo rettangolo. F. Trigonometri F. Risoluzione dei tringoli rettngoli Risolvere un tringolo rettngolo signifi trovre tutti i suoi lti e tutti i suoi ngoli. Un ngolo lo si onose già ed è l ngolo retto. Le inognite sono

Dettagli

Equazioni di 2 grado. Definizioni Equazioni incomplete Equazione completa Relazioni tra i coefficienti della equazione e le sue soluzioni Esercizi

Equazioni di 2 grado. Definizioni Equazioni incomplete Equazione completa Relazioni tra i coefficienti della equazione e le sue soluzioni Esercizi Equzioni di grdo Definizioni Equzioni incomplete Equzione complet Relzioni tr i coefficienti dell equzione e le sue soluzioni Esercizi Mteri: Mtemtic Autore: Mrio De Leo Definizioni Un equzione è: Un uguglinz

Dettagli

fattibile con le tecniche elementari che imparerai in seguito. Ad esempio il polinomio

fattibile con le tecniche elementari che imparerai in seguito. Ad esempio il polinomio Scomposizione di un polinomio in fttori Scomporre in fttori primi un polinomio signific esprimerlo come il prodotto di due più polinomi non più scomponibili Ad esempio 9 = ( 3) fttore 1 ( + 3) fttore +

Dettagli

1 Equazioni e disequazioni di secondo grado

1 Equazioni e disequazioni di secondo grado UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA - Fcoltà di Frmci e Medicin - Corso di Lure in CTF 1 Equzioni e disequzioni di secondo grdo Sino 0, b e c tre numeri reli noti, risolvere un equzione di secondo

Dettagli

24 y. 6. ( 5 A. 1 B. 5 4 C D. 50 Applicando le proprietà delle potenze

24 y. 6. ( 5 A. 1 B. 5 4 C D. 50 Applicando le proprietà delle potenze Alunno/.. Alunno/ Pgin Esercitzione in preprzione ll PROVA d ESAME Buon Lvoro Prof.ss Elen Sper. Il piccolo fermcrte dell figur è relizzto nel seguente modo. Si prende un cubo di lto cm e su un fcci si

Dettagli

1 Espressioni polinomiali

1 Espressioni polinomiali 1 Espressioni polinomili Un monomio è un espressione letterle in un vribile x che contiene un potenz inter (non negtiv, cioè mggiori o uguli zero) di x moltiplict per un numero rele: x n AD ESEMPIO: sono

Dettagli

Multipla AC LCD. Pag. 1. 6mm. TSP 4x30 FREQUENCY. 24h 2d 3d. 12h START +...HOURS TEST/MANUAL RESET MULTIPLA AC 230/24V LCD. Ponticello.

Multipla AC LCD. Pag. 1. 6mm. TSP 4x30 FREQUENCY. 24h 2d 3d. 12h START +...HOURS TEST/MANUAL RESET MULTIPLA AC 230/24V LCD. Ponticello. Multipl AC LCD Pg. Guid ll utilizzo Fissre prete il progrmmtore in un lole hiuso, riprto d genti tmosferii e shizzi d qu e on temperture di 0 i 0 C. Non instllre l pprehitur ll perto o ll interno di pozzetti

Dettagli

Anno 2. Potenze di un radicale e razionalizzazione

Anno 2. Potenze di un radicale e razionalizzazione Anno Potenze di un rdicle e rzionlizzzione Introduzione In quest lezione impreri utilizzre le ultime due tipologie di operzioni sui rdicli, cioè l potenz di un rdicle e l rdice di un rdicle. Successivmente

Dettagli

APPUNTI DI GEOMETRIA ANALITICA

APPUNTI DI GEOMETRIA ANALITICA Prof. Luigi Ci 1 nno solstio 13-14 PPUNTI DI GEOMETRI NLITIC Rett orientt Un rett r si die orientt qundo: 1. È fissto un punto di riferimento, detto origine;. Dei due possiili versi in ui un punto si può

Dettagli

corrispondenza dal piano in sé, che ad ogni punto P del piano fa corrispondere il punto P' in

corrispondenza dal piano in sé, che ad ogni punto P del piano fa corrispondere il punto P' in Cpitolo 5 Le omotetie 5. Richimi di teori Definizione Sino fissti un punto C del pino ed un numero rele. Si chim omoteti di centro C e rpporto ( che si indic con il simolo O, ) l corrispondenz dl pino

Dettagli

Anno 5. Applicazione del calcolo degli integrali definiti

Anno 5. Applicazione del calcolo degli integrali definiti Anno 5 Appliczione del clcolo degli integrli definiti 1 Introduzione In quest lezione vedremo come pplicre il clcolo dell integrle definito per determinre le ree di prticolri figure pine, i volumi dei

Dettagli

ESERCIZI IN PIÙ ESERCIZI DI FINE CAPITOLO

ESERCIZI IN PIÙ ESERCIZI DI FINE CAPITOLO L RLZIONI L FUNZIONI serizi in più SRIZI IN PIÙ SRIZI I FIN PITOLO TST Nell insieme ell figur, l relzione rppresentt goe ell o elle proprietà: TST L relzione «essere isenente i», efinit nell insieme egli

Dettagli

LEZIONE 13 MINIMIZZAZIONE DEI COSTI. Condizione per la minimizzazione dei costi. Efficienza tecnica ed efficienza economica

LEZIONE 13 MINIMIZZAZIONE DEI COSTI. Condizione per la minimizzazione dei costi. Efficienza tecnica ed efficienza economica LEZIONE 3 MINIMIZZAZIONE DEI COSTI Lungo periodo Soluzione nlitic Condizione per l minimizzzione dei costi Efficienz tecnic ed efficienz economic Rppresentzione grfic Isocosto ed isoqunto Sentiero di espnsione

Dettagli

POTENZA 2 5 =2*2*2*2*2 PROPRIETA PRODOTTO DI POTENZE DI UGUALE BASE 3 2 *3 7 =3 2+7 =3 9 ANGOLO ANGOLI CLASSIFICAZIONI. 2 è la BASE 5 è l ESPONENTE

POTENZA 2 5 =2*2*2*2*2 PROPRIETA PRODOTTO DI POTENZE DI UGUALE BASE 3 2 *3 7 =3 2+7 =3 9 ANGOLO ANGOLI CLASSIFICAZIONI. 2 è la BASE 5 è l ESPONENTE POTENZ 2 5 =2*2*2*2*2 2 è la SE 5 è l ESPONENTE PROPRIET PRODOTTO DI POTENZE DI UGULE SE 3 2 *3 7 =3 2+7 =3 9 QUOZIENTE DI POTENZE DI UGULE SE 3 12 :3 7 =3 12-7 =3 5 POTENZ DI POTENZ (3 2 ) 7 =3 2*7 =3

Dettagli

Numeri razionali COGNOME... NOME... Classe... Data...

Numeri razionali COGNOME... NOME... Classe... Data... I numeri rzionli Cpitolo Numeri rzionli Verifi per l lsse prim COGNOME............................... NOME............................. Clsse.................................... Dt...............................

Dettagli

VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE E DELLE ABILITÀ DI BASE PROVA DI MATEMATICA. Scuola Secondaria di Primo Grado Classe Prima. Scuola... Classe... Alunno...

VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE E DELLE ABILITÀ DI BASE PROVA DI MATEMATICA. Scuola Secondaria di Primo Grado Classe Prima. Scuola... Classe... Alunno... VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE E DELLE ABILITÀ DI BASE PROVA DI MATEMATICA Suol Seonri i Primo Gro Clsse Prim Suol..........................................................................................................................................

Dettagli

T16 Protocolli di trasmissione

T16 Protocolli di trasmissione T16 Protoolli di trsmissione T16.1 Cos indi il throughput di un ollegmento TD?.. T16.2 Quli tr le seguenti rtteristihe dei protoolli di tipo COP inidono direttmente sul vlore del throughput? Impossiilità

Dettagli

Geometria analitica +l piano cartesiano Le funzioni retta, parabola, iperbole Le trasformazioni sul piano cartesiano

Geometria analitica +l piano cartesiano Le funzioni retta, parabola, iperbole Le trasformazioni sul piano cartesiano Geometri nliti +l pino rtesino Le funzioni rett, prol, iperole Le trsformzioni sul pino rtesino SEZ. P +l pino rtesino Osserv le oorinte ei seguenti punti: (, 0), (, ), C(, +), D + +, E(+, 9)., Che os

Dettagli

Geometria Analitica Domande, Risposte & Esercizi

Geometria Analitica Domande, Risposte & Esercizi Geometri Anliti Domnde, Risposte & Eserizi L ellisse. Dre l definizione di ellisse ome luogo di punti. L ellisse è un luogo di punti, è ioè un insieme di punti del pino le ui distnze d due punti fissi

Dettagli

Circonferenza e cerchio La circonferenza e il cerchio Poligoni inscritti e circoscritti a una circonferenza

Circonferenza e cerchio La circonferenza e il cerchio Poligoni inscritti e circoscritti a una circonferenza ironferenz e erhio L ironferenz e il erhio Poligoni insritti e irosritti un ironferenz L ironferenz e il erhio Stilisi se le seguenti ffermzioni sono vere o flse. SEZ. M e f g h Il rpporto tr l lunghezz

Dettagli

RAPPRESENTAZIONE GRAFICA DELLA PARABOLA a ( ) { } f con, è la parabola di equazione y = ax + bx + c. Vogliamo disegnarla. 2

RAPPRESENTAZIONE GRAFICA DELLA PARABOLA a ( ) { } f con, è la parabola di equazione y = ax + bx + c. Vogliamo disegnarla. 2 APPENDICE 1 AL CAPITOLO 3: RAPPRESENTAZIONE GRAFICA DELLA PARABOLA Per 0 l insieme,y / y = + + c, grfico dell funzione f = + + c { } f con, è l prol di equzione y = + + c Voglimo disegnrl non è difficile

Dettagli

L IPERBOLE. x si sviluppano i prodotti notevoli; 25 y 8 si porta un radicale al 2 membro; 25 y si elevano i due membri al quadrato;

L IPERBOLE. x si sviluppano i prodotti notevoli; 25 y 8 si porta un radicale al 2 membro; 25 y si elevano i due membri al quadrato; L IPERBOLE L'IPERBOLE COME LUOGO GEOMETRICO L iperole è il luogo geometrio dei punti P del pino rtesino per i quli è ostnte l differenz delle distnze d due punti fissi, F ed F, detti fuohi. Il punto medio

Dettagli

A.A.2009/10 Fisica 1 1

A.A.2009/10 Fisica 1 1 Mhine termihe e frigoriferi Un mhin termi è un mhin he, grzie un sequenz i trsformzioni termoinmihe i un t sostnz, proue lvoro he può essere utilizzto. Un mhin solitmente lvor su i un ilo i trsformzioni

Dettagli

Probabilità e statistica Statistica Probabilità

Probabilità e statistica Statistica Probabilità Proilità e sttisti Sttisti Proilità Sttisti Risolvi i seguenti prolemi. SEZ. Q Polo h sull su lireri liri i nrrtiv spessi 3 m, 3 volumi i un enilopei i spessore m ognuno e voolri spessi 9, m. Clol lo spessore

Dettagli

Laurea triennale in Scienze della Natura a.a. 2009/2010. Regole di Calcolo

Laurea triennale in Scienze della Natura a.a. 2009/2010. Regole di Calcolo Lure triennle in Scienze dell Ntur.. 2009/200 Regole di Clcolo In queste note esminimo lcune conseguenze degli ssiomi reltivi lle operzioni e ll ordinmento nell insieme R dei numeri reli. L obiettivo principle

Dettagli

Unità logico-aritmetica (ALU) Architetture dei Calcolatori (Lettere. Blocchi di base per costruire l ALUl. Passi per costruire l ALUl

Unità logico-aritmetica (ALU) Architetture dei Calcolatori (Lettere. Blocchi di base per costruire l ALUl. Passi per costruire l ALUl Unità logio-ritmeti (ALU) Arhitetture dei Cloltori (Lettere A-I) Unit Logio-Aritmeti (ALU) Prof. Frneso Lo Presti E l prte del proessore he svolge le operzioni ritmetio- logihe Rete omintori Operzioni

Dettagli

MD3 Disequazioni di primo grado ad una sola incognita

MD3 Disequazioni di primo grado ad una sola incognita MD3 Disequzioni di primo grdo d un sol incognit Introduzione Gli intervlli [; ] [; [ ]; ] ]; [ [; + [ ]; + [ x x < < x < x < x x > [ ] [ [ ] ] ] [ [. ]. ] ; ] x ] ; [ x < - ] - [ Qulche esempio [ 2; 4]

Dettagli

COMBINAZIONI DI CARICO SOLAI

COMBINAZIONI DI CARICO SOLAI COMBINAZIONI DI CARICO SOLAI (ppunti di Mrio Zfonte in fse di elorzione) Ai fini delle verifihe degli stti limite, seondo unto indito dll normtiv, in generle le ondizioni di rio d onsiderre, sono uelle

Dettagli

Anno 1. Numeri reali: proprietà e applicazioni di uso comune

Anno 1. Numeri reali: proprietà e applicazioni di uso comune Anno Numeri reli: proprietà e ppliczioni di uso comune Introduzione L insieme dei numeri rzionli è composto d numeri che si ottengono dl rpporto tr due numeri interi. Tle rpporto, o frzione, è sempre ssociile

Dettagli

Appendice. Test per l ammissione all università per i corsi di laurea delle aree architettura e design. Griglie

Appendice. Test per l ammissione all università per i corsi di laurea delle aree architettura e design. Griglie T07_PPNII_UNIO 21-01-2009 17:0 Pgin 1 ppendie Test per l mmissione ll università per i orsi di lure delle ree rhitettur e design Griglie onosenze sientifio-tenihe e dell rppresentzione 1 Qule dei seguenti

Dettagli

RADICALI. Q (insieme dei razionali relativi) = numeri che possono essere messi sotto forma di frazioni es: 0,+3;

RADICALI. Q (insieme dei razionali relativi) = numeri che possono essere messi sotto forma di frazioni es: 0,+3; RADICALI In quest sched ti vengono riproposti lcuni concetti ed esercizi che ti dovreero essere fmiliri e che sono indispensili per ffrontre con successo gli studi futuri. INSIEMI NUMERICI Ripsso insiemi

Dettagli