ESEMPI APPLICATIVI. esempi di progettazione ed installazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ESEMPI APPLICATIVI. esempi di progettazione ed installazione"

Transcript

1 lighting management ESEMPI APPLICATIVI esempi di progettazione ed installazione

2 2

3 INDICE LIGHTING MANAGEMENT ESEMPI APPLICATIVI 04 L offerta di BTICINO 05 ORGANIZZAZIONE DELLA GUIDA CONTROLLO LOCALE - ESEMPI 10 Libreria 14 Servizi igienici (1) 18 Servizi igienici (2) 22 Atrio ascensore 26 Sala riunioni piccola (1) 30 Sala riunioni piccola (2) 34 Sala riunioni grande (1) 38 Sala conferenze piccola 42 Uffici privati 46 Ufficio privato grande 50 Ufficio privato piccolo (1) 54 Ufficio privato piccolo (2) 58 Open Space 62 Postazione di lavoro singola 66 Angolo ristoro 70 Aula scolastica (1) 74 Aula scolastica (2) 78 Corridoio (1) 82 Magazzino merci 86 Ambiente esterno CONTROLLO DI ZONA - ESEMPI 92 Locale tecnico 96 Sala riunioni grande (2) 100 Hall e reception 104 Corridoio (2) lighting management ESEMPI APPLICATIVI 3

4 INTRODUZIONE - LIGHTING MANAGEMENT L offerta di BTicino PERCHÉ IMPLEMENTARE LA GESTIONE DELL ILLUMINAZIONE? L illuminazione rappresenta una rilevante voce di spesa per gli edifici del settore terziario. Mediamente assorbe il 24% dei consumi energetici. Negli uffici è il principale consumatore di elettricità arrivando a pesare fino al 40% della bolletta elettrica. Per questo ogni anno, numerose aziende e organizzazioni implementano soluzioni di gestione dell illuminazione, riconoscendo in esse un ampia gamma di vantaggi: Risparmio energetico Riduzione dei costi operativi Conformità ai regolamenti Sostenibilità ambientale * La distribuzione e il consumo di energia variano molto in base alla destinazione d uso dell edificio, alla zona geografica e al clima (Fonte: Agenzia USA "Energy Information Administration" LE NOSTRE SOLUZIONI BTicino propone un ampia gamma di soluzioni di gestione dell illuminazione volte ad ottenere il miglior rapporto tra comfort visivo per l utente, peformance energetiche e riduzione dei consumi. Per questo BTicino non offre solamente i prodotti ma anche tutti i servizi correlati affinchè la soluzione scelta sia implementata al meglio. CONTROLLO LOCALE Spazi senza apporto di luce naturale Ambienti singoli senza il contributo di luce naturale come toilets, corridoi, sgabuzzini, locali tecnici etc. Spazi con apporto di luce naturale Ambienti singoli con il contributo di luce naturale come uffici individuali o collettivi, open space, sale riunioni. CONTROLLO DI ZONA Spazi con apporto di luce naturale Locali o insiemi di locali con o senza contributo di luce naturale, facenti parte di agglomerati più ampi come piani di edifici, piccoli negozi etc. 4

5 Organizzazione della guida Questa guida si focalizza sulla progettazione e installazione di soluzioni di gestione dell illuminazione per i differenti ambienti. Ciascun esempio prende in considerazione le esigenze degli occupanti, le caratteristiche dell ambiente e le modalità di utilizzo principali. Ogni esempio pratico include: Descrizione dell applicazione Schema di esempio Descrizione della soluzione Note di installazione Dettagli di cablaggio e installazione Elenco materiali Di seguito sono brevemente descritte le metodologie utilizzate per la messa in servizio delle soluzioni per il «Controllo di Zona» e per le soluzioni di «Controllo locale» che richiedono una configurazione: - Plug&go: procedura automatica di associazione dei dispositivi collegati agli ingressi, alle uscite. La procedura parte, all alimentazione del dispositivo. E disponibile solamente per i Room controller o, in caso di altri dispositivi in associazione ai room controller; - Push&learn: procedura di creazione delle associazioni tra i differenti dispositivi collegati o modifica delle associazioni definite in automatico dalla procedura Plug&go. Per ulteriori dettagli consultare l apposito documento; - Configurazione Software: tramite software Virtual Configurator, per ulteriori dettagli consultare l apposito manuale. lighting management ESEMPI APPLICATIVI 5

6 ORGANIZZAZIONE DELLA GUIDA - ESEMPI APPLICATIVI Tabella riassuntiva degli esempi Di seguito è riportata una tabella di scelta rapida della soluzione di gestione dell illuminazione più adatta in funzione dell ambiente considerato. Per ogni ambiente viene presentata almeno una soluzione. CONTROLLO LOCALE CONTROLLO DI ZONA Esempio di spazio/ applicazione Libreria Servizi igienici (1) Servizi igienici (2) Atrio ascensore Sala riunioni piccola (1) Sala riunioni piccola (2) Sala riunioni grande (1) Sala conferenze piccola Uffici privati Ufficio privato grande Ufficio privato piccolo (1) Ufficio privato piccolo (2) Open Space Postazione di lavoro singola Angolo ristoro Aula scolastica (1) Aula scolastica (2) Corridoio (1) Magazzino merci Ambiente esterno Locale tecnico Sala riunioni grande (2) Hall e reception Corridoio (2) Luce naturale No No No No Si Si Si Si Si Si Si Si Si Si Si Si Si Si Si Si No Si Si Si Strategia di controllo Rilevazione di movimento Rilevazione di movimento Rilevazione di movimento Rilevazione di movimento Rilevamento di presenza Rilevamento di presenza Rilevamento di presenza Rilevamento di presenza Rilevamento di presenza Rilevamento di presenza Rilevamento di presenza Rilevamento di presenza Rilevamento di presenza Rilevamento di presenza Rilevazione di movimento Rilevamento di presenza Rilevamento di presenza Rilevazione di movimento Rilevazione di movimento Rilevazione di movimento Rilevazione di movimento Rilevamento di presenza Rilevamento di presenza e movimento Rilevazione di movimento Tecnologia di rilevamento Comando Scenari Tipi di carichi Controllo automazione PIR ON/OFF No Lampade fluorescenti lineari T5 No 10 PIR ON/OFF No Lampade fluorescenti lineari T5 Si - Impianto di ventilazione PIR ON/OFF No Lampade fluorescenti lineari T5 No 18 PIR ON/OFF No Lampade fluorescenti compatte No 22 PIR + US ON/OFF No Lampade a LED da soffitto No 26 PIR + US PIR + US ON/OFF Dimmer ON/OFF Dimmer No No Lampade fluorescenti lineari T5 con Ballast 1-10 V Lampade alogene Lampade fluorescenti lineari T5 con Ballast 1-10 V Lampade alogene interfacciate con Ballast 1-10 V Si - Impianto di ventilazione - Saliscendi schermo Pag No 34 PIR + US ON/OFF No Lampade fluorescenti lineari T5 No 38 PIR + US Dimmer No PIR + US ON/OFF Dimmer No Lampade fluorescenti lineari T5 con Ballast 1-10 V Lampade fluorescenti lineari T5 con Ballast 1-10 V No 42 Si - Impianto di ventilazione - Gestione tapparelle PIR + US ON/OFF No Lampade fluorescenti lineari T5 No 50 PIR ON/OFF No PIR + US Dimmer No Lampade a LED o Lampade fluorescenti lineari T5 Lampade fluorescenti lineari T5 con Ballast DALI Si - Impianto di ventilazione No 58 PIR + US ON/OFF No Lampade fluorescenti lineari T5 No 62 PIR ON/OFF No Lampade fluorescenti compatte Si - Impianto di ventilazione - PIR + US ON/OFF No Lampade fluorescenti lineari T5 No 70 PIR + US Dimmer No PIR ON/OFF No PIR ON/OFF No Lampade fluorescenti lineari T5 con Ballast DALI Lampade fluorescenti lineari T5 con Ballast Lampade fluorescenti lineari T5 stagne Si - Impianto di ventilazione No 78 No 82 PIR ON/OFF No Lampade fluorescenti compatte No 86 PIR ON/OFF No Lampade fluorescenti lineari T5 No 92 PIR + US ON/OFF Dimmer No Lampade fluorescenti lineari T5 con ballast 1-10 V Lampade alogene interfacciate con ballast 1-10 V Si - Gestione tapparelle - Saliscendi schermo PIR + US Dimmer Si Lampade alogene No 100 PIR ON/OFF No Lampde a LED o fluorescenti lineari T5 96 No 104 6

7 lighting management ESEMPI APPLICATIVI 7

8 8

9 CONTROLLO LOCALE lighting management ESEMPI APPLICATIVI 9

10 ESEMPI DI PROGETTAZIONE ED INSTALLAZIONE Libreria 10

11 Gestione ON-OFF Rilevazione di movimento ESIGENZE DI CONTROLLO Accensione e spegnimento automatico dell illuminazione sulla base della rilevazione di movimento Tipologia di illuminazione Lampade fluorescenti lineari T5 DESCRIZIONE dell ambiente Utilizzo dello spazio Prelievo libri, consultazione documentazione Dimensioni 35 m 2 Altezza del soffitto 2,50 m Porte due ingressi, nessuna finestra SOLUZIONE 1. Sensore da parete ad infrarossi passivi lighting management ESEMPI APPLICATIVI 11

12 ESEMPI DI PROGETTAZIONE ED INSTALLAZIONE Libreria SCHEMA DI ESEMPIO DESCRIZIONE DELLA SOLUZIONE I due sensori da parete art. BMSA1102 sono installati al di sopra delle due porte di ingresso alla libreria per assicurare una corretta rilevazione della presenza ed evitare false accensioni. L illuminazione è accesa e spenta in maniera completamente automatica sulla base della rilevazione di movimento. 12

13 DETTAGLI DI INSTALLAZIONE E CABLAGGIO NOTE DI INSTALLAZIONE 1. Installare gli Swich Sensor art. BMSA1102 al di sopra delle due porte della libreria per assicurare una corretta rilevazione ed evitare false accensioni. 2. Collegare i sensori all alimentazione (230 V a.c.) e ai carichi. 3. Il sensore ha le seguenti pre-regolazioni di fabbrica: tempo di ritardo 5 secondi, soglia di luminosità 1000 lux e sensibilità PIR alta. Qualora necessario è possibile modificare le impostazioni tramite i trimmer a bordo del prodotto. 230 Vac BMSA1102 BMSA1102 L1 L1 F881NA/10 C10 ELENCO MATERIALI ART. QUANTITÀ DESCRIZIONE BMSA SSensor da parete PIR IP42 solo trimmer BMSA1102 lighting management ESEMPI APPLICATIVI 13

14 ESEMPI DI PROGETTAZIONE ED INSTALLAZIONE Servizi igienici (1) 14

15 Gestione ON-OFF Gestione di un impianto di ventilazione Rilevamento di movimento ESIGENZE DI CONTROLLO Accensione e spegnimento automatico dell illuminazione e della ventilazione sulla base della rilevazione di movimento Tipologia di illuminazione Lampade fluorescenti lineari T5 DESCRIZIONE dell ambiente Utilizzo dello spazio Toilettes Dimensioni 20 m 2 area separata 3 m 2 ogni toilette Altezza del soffitto 2,50 m Finestre Nessuna SOLUZIONE 1. Sensore SCS da soffitto ad infrarossi passivi 2. Room Controller Stand Alone ON-OFF lighting management ESEMPI APPLICATIVI 15

16 ESEMPI DI PROGETTAZIONE ED INSTALLAZIONE Servizi igienici (1) Schema di esempio DESCRIZIONE DELLA SOLUZIONE Installare in ogni bagno un sensore SCS da soffitto ad infrarossi passivi art. BMSE3001 : i sensori accendono illuminazione e la ventilazione quando la toilette è occupata e spengono tutto in caso di mancata rilevazione di movimento. Tutti i sensori sono collegati al room controller Stand Alone ON-OFF art. BMSA3302 installato nel controsoffitto. 16

17 DETTAGLI DI INSTALLAZIONE E CABLAGGIO NOTE DI INSTALLAZIONE 1. Installare il room controller Stand Alone ON-OFF art. BMSA3302 sulla passerella porta-cavi nel controsoffitto. 2. Installare i sensori SCS da soffitto ad infrarossi passivi art. BMSE3001 in ogni bagno. 3. Il sensore ha le seguenti pre-regolazioni di fabbrica: tempo di ritardo 15 minuti, soglia di luminosità 500 lux, sensibilità PIR massima. Qualora necessario, utilizzare il telecomando di configurazione art. BMSO4001 per cambiare i parametri del sensore. Modalità di configurazione PLUG & GO Ventilazione Lampade NA C NC 1 2 BMSA3302 SENSORE BMSE3001 BMSE3001 BMSE3001 BMSE3001 ELENCO MATERIALI ART. QUANTITÀ DESCRIZIONE BMSE Sensore SCS da soffitto PIR BMSA Room Controller Stand Alone ON-OFF BMSE3001 BMSA3302 lighting management ESEMPI APPLICATIVI 17

18 ESEMPI DI PROGETTAZIONE ED INSTALLAZIONE Servizi igienici (2) 18

19 Gestione ON-OFF Rilevazione di movimento ESIGENZE DI CONTROLLO Accensione e spegnimento automatico dell illuminazione sulla base della rilevazione di movimento Tipologia di illuminazione Lampade fluorescenti lineari T5 DESCRIZIONE dell ambiente Utilizzo dello spazio Passaggio di persone, permanenza limitata Dimensioni 5 m 2 Altezza del soffitto 2,50 m Finestre Nessuna SOLUZIONE 1. Sensore da incasso a soffitto ad infrarossi passivi lighting management ESEMPI APPLICATIVI 19

20 ESEMPI DI PROGETTAZIONE ED INSTALLAZIONE Servizi igienici (2) SCHEMA DI ESEMPIO DESCRIZIONE DELLA SOLUZIONE Il sensore da incasso a soffitto PIR art. BMSA1203 è installato al centro della stanza per assicurare una rilevazione ottimale. L illuminazione è gestita in maniera completamente automatica sulla base della rilevazione di movimento. 20

21 DETTAGLI DI INSTALLAZIONE E CABLAGGIO NOTE DI INSTALLAZIONE 1. Installare lo Swich Sensor art. BMSA1203 al centro della stanza per una assicurare una corretta rilevazione. 2. È possibile installarlo ad incasso tramite molle, tramite apposita scatola da incasso per plafoni in cemento art o per plafoni in cartongesso art. PB502. In alternativa è possibile installare il sensore a plafone superficialmente tramite l accessorio art Collegare il sensore all alimentazione (230 V a.c.) e ai carichi. 4. Il sensore ha le seguenti pre-regolazioni di fabbrica: tempo di ritardo 15 minuti, soglia di luminosità 1000 lux e sensibilità PIR alta. Qualora necessario è possibile modificare le impostazioni tramite i trimmer a bordo del prodotto. BMSA1203 8,5 A max ELENCO MATERIALI ART. QUANTITÀ DESCRIZIONE BMSA SSensor da soffitto PIR IP20 solo trimmer BMSA1203 lighting management ESEMPI APPLICATIVI 21

22 ESEMPI DI PROGETTAZIONE ED INSTALLAZIONE Atrio / Ascensore 22

23 Gestione ON-OFF Rilevamento di movimento ESIGENZE DI CONTROLLO Accensione e spegnimento automatico dell illuminazione sulla base della rilevazione di movimento Tipologia di illuminazione Lampade fluorescenti compatte DESCRIZIONE dell ambiente Utilizzo dello spazio Dimensioni del corridoio Dimensioni ascensore/ vestibolo Altezza del soffitto Finestre Circolazione gnerale 30 x 2 m 10 x 4 m 2,50 m Nessuna SOLUZIONE 1. Sensore SCS da soffitto ad infrarossi passivi 2. Room Controller Stand Alone ON-OFF lighting management ESEMPI APPLICATIVI 23

24 ESEMPI DI PROGETTAZIONE ED INSTALLAZIONE Atrio / Ascensore Schema di esempio DESCRIZIONE DELLA SOLUZIONE L illuminazione nel corridoio (circuito, ) è gestita in maniera automatica dai sensori SCS da soffitto ad infrarossi passivi art. BMSE3001, sulla base del rilevamento di movimento. Per motivi di sicurezza, due diversi circuiti alimentano il controller. Due circuiti di alimentazione sono collegati al room controller Stand Alone ON-OFF art. BMSA3302. In caso si verifichi un interruzione della corrente su di un circuito, il secondo circuito d illuminazione rimarrà attivo. 24

25 DETTAGLI DI INSTALLAZIONE E CABLAGGIO NOTE DI INSTALLAZIONE 1. Installare i sensori SCS da soffitto ad infrarossi passivi art. BMSE3001 lungo tutto il corridoio (12 metri di distanza fra i sensori). 2. Installare il room controller Stand Alone ON-OFF art. BMSA3302 nel controsoffitto. Il collegamento fra sensori e room controller può essere effettuato tramite cavo SCS art. L4669, L4669/500, L4669HF o cordone di permutazione RJ45. Posizionare il commutatore a slitta del controller sulla posizione. I due circuiti di illuminazione saranno entrambi gestiti dal sensore sulla base del rilevamento di movimento. Fare riferimento alla scheda tecnica del prodotto per ulteriori informazioni. 3. I sensori hanno le seguenti pre-regolazioni di fabbrica: tempo di ritardo 15 minuti, soglia di luminosità 500 lux, sensibilità PIR massima. Qualora necessario, utilizzare il telecomando di configurazione art. BMSO4001 per cambiare i parametri dei sensori. Modalità di configurazione PLUG & GO Circuito 1 Circuito 2 NA C NC 1 2 BMSA3302 SENSORE SCS o cordone di permutazione BMSE3001 BMSE3001 BMSE3001 BMSE3001 BMSE3001 ELENCO MATERIALI ART. QUANTITÀ DESCRIZIONE BMSE Sensore SCS da soffitto PIR BMSA Room Controller Stand Alone ON-OFF BMSE3001 BMSA3302 lighting management ESEMPI APPLICATIVI 25

26 ESEMPI DI PROGETTAZIONE ED INSTALLAZIONE Sala riunioni piccola (1) 26

27 Gestione ON-OFF Rilevamento di presenza Presenza di luce naturale ESIGENZE DI CONTROLLO 1. Accensione manuale dell illuminazione e spegnimento automatico sulla base del contributo di luce naturale e della rilevazione di presenza 2. Possibilità di regolazione manuale dei carichi Tipologia di illuminazione Lampade a LED da soffitto DESCRIZIONE dell ambiente Utilizzo dello spazio Riunioni di piccoli gruppi (ad es. team di progetto) Dimensioni 20 m 2 Altezza del soffitto 2,50 m Finestre Lungo una parete con vista sull esterno; presenza di tapparelle SOLUZIONE 1. Sensore da soffitto a doppia tecnologia 2. Room Controller Stand Alone ON-OFF 3. Pulsante tradizionale elettromeccanico lighting management ESEMPI APPLICATIVI 27

28 ESEMPI DI PROGETTAZIONE ED INSTALLAZIONE Sala riunioni piccola (1) SCHEMA DI ESEMPIO DESCRIZIONE DELLA SOLUZIONE I comandi sono utilizzati per attivare l illuminazione centrale (circuito ) e le luci della lavagna (circuito ). Il sensore SCS da soffitto a doppia tecnologia art. BMSE3003 è installato al centro della sala riunioni per assicurare uan rilevazione ottimale. Il sensore configurato in modalità ECO gestisce le luci centrali sulla base del contributo di luce naturale proveniente dall esterno e sulla rilevazione di presenza (circuito ) e le luci della lavagna sulla base della presenza soltanto (circuito ). Il room controller Stand Alone ON-OFF art. BMSA3302 è installato sulla passerella porta-cavi nel controsoffitto. 28

29 DETTAGLI DI INSTALLAZIONE E CABLAGGIO NOTE DI INSTALLAZIONE 1. Installare il sensore SCS da soffitto a doppia tecnologia art. BMSE3003 al centro della sala riunioni per assicurare una rilevazione ottimale. Installare i pulsanti art. L4005N all entrata della stanza e nei pressi della lavagna. Installare il room controller Stand alone ON- OFF art. BMSA3302 nel controsoffitto. 2. Collegare il sensore e i pulsanti al room controller. Il collegamento fra sensore e room controller può essere effettuato tramite cavo SCS art. L4669, L4669/500, L4669HF o cordone di permutazione RJ Posizionare il commutatore a slitta del Room Controller sulla posizione. Fare riferimento alla scheda tecnica del prodotto per ulteriori informazioni. 4. Il sensore ha le seguenti pre-regolazioni di fabbrica: tempo di ritardo 15 minuti, soglia di luminosità 500 lux e sensibilità PIR massima. Qualora necessario, usare il telecomando di configurazione art. BMSO4001 per modificare i parametri del sensore. Modalità di configurazione PLUG & GO Lampade per lavagna Lampade centrali NA C NC 2 1 BMSA3302 SENSORE BMSE3003 Cavo SCS o cordone di permutazione RJ45 L4005N ELENCO MATERIALI ART. QUANTITÀ DESCRIZIONE BMSA Room Controller Stand Alone ON-OFF BMSE Sensore SCS da soffitto PIR + US L4005N 2 LL - pulsante 1P NO 10A 1m antracite BMSA3302 BMSE3003 L4005N lighting management ESEMPI APPLICATIVI 29

30 ESEMPI DI PROGETTAZIONE ED INSTALLAZIONE Sala riunioni piccola (2) 30

31 Gestione ON-OFF e gestione dimmer 1-10V Gestione impianto ventilazione Rilevamento di presenza Gestione saliscendi schermo ESIGENZE DI CONTROLLO 1. Controllo automatico dell illuminazione sulla base della rilevazione di presenza 2. Comando manuale delle 2 uscite (luci alogene + schermo) 3. Controllo dell impianto di ventilazione sulla base della rilevazione di presenza 4. Spegnimento completamente automatico Tipologia di illuminazione Lampade fluorescenti lineari T5 con ballast 1-10 V Lampade alogene DESCRIZIONE dell ambiente Utilizzo dello spazio Riunioni di piccoli gruppi (ad es. team di progetto) Dimensioni 25 m 2 Altezza del soffitto 2,50 m Finestre Nessuna SOLUZIONE 1. Sensore SCS da parete a doppia tecnologia 2. Room Controller SCS a 2 uscite per le luci + 2 uscite per l automazione 3. Comando SCS a due moduli lighting management ESEMPI APPLICATIVI 31

32 ESEMPI DI PROGETTAZIONE ED INSTALLAZIONE Sala riunioni piccola (2) Schema di esempio DESCRIZIONE DELLA SOLUZIONE Il sensore SCS da parete a doppia tecnologia art. BMSE2005 configurato in modalità AUTO è utilizzato per attivare automaticamente le luci (circuito ) e la ventilazione (circuito ) quando la sala riunioni è occupata. Il sensore è installato angolarmente per evitare rilevazioni oltre la porta ed eventuali false attivazioni. I comandi SCS a due moduli art L4652/2 controllano rispettivamente il sali-scendi dello schermo (circuito ) e le luci alogene poste sopra di esso (circuito ). Tutte le luci e l impianto di ventilazione sono disattivati automaticamnete quando la stanza è vuota. Il room controller SCS art. BMSW3003 è fissato sulla passerella porta-cavi nel controsoffitto. 32

33 DETTAGLI DI INSTALLAZIONE E CABLAGGIO NOTE DI INSTALLAZIONE 1. Montare il sensore SCS da parete a doppia tecnologia art. BMSE2005 angolarmente. Installare il Room Controller art. BMSW3003 nel controsoffitto ed installare il comando SCS a due moduli art. L4652/2 vicino alla lavagna. 2. Collegare il sensore all ingresso 4 del room controller. Il collegamento fra sensore e room controller può essere effettuato tramite cavo SCS art. L4669, L4669/500, L4669HF o cordone di permutazione RJ45. Connettere i 4 circuiti al room controller. 3. Collegare il comando SCS all ingresso 1 del room controller. Il collegamento tra il comando e il Room Controller può essere effettuato tramite cavo SCS. Configurare tramite procedura Push & Learn i due pulsanti del comando affinche il primo controlli il saliscendi dello schermo (circuito ) e il secondo le luci alogene (circuito ), Per maggiori dettagli consultare il manuale della procedura Push & Learn. 4. Il sensore ha le seguenti pre-regolazioni di fabbrica: tempo di ritardo 15 minuti, soglia di luminosità 300 lux e sensibilità PIR massima. Qualora necessario, usare il telecomando di configurazione art. BMSO4001 per cambiare i parametri del sensore. Modalità di configurazione Push & Learn Schermo Ventilazione Luci alogene Lampade centrali BMSW3003 BMSE2005 L4652/2 Cavo SCS o cordone di permutazione RJ45 Cavo SCS o cordone di permutazione RJ45 ELENCO MATERIALI ART. QUANTITÀ DESCRIZIONE BMSW Room Controller SCS 2x16A + 2x1-10V + automazione BMSE Sensore SCS da parete PIR+US L4652/2 1 SCS - comando carichi singoli/doppi 2 mod BMSW3003 BMSE2005 L4652/2 lighting management ESEMPI APPLICATIVI 33

34 ESEMPI DI PROGETTAZIONE ED INSTALLAZIONE Sala riunioni grande (1) 34

35 Gestione ON-OFF e gestione dimmer 1-10 V Rilevamento di presenza Presenza di luce naturale ESIGENZE DI CONTROLLO Accensione manuale e regolazione automatica dell illuminazione sulla base della rilevazione di presenza e del contributo di luce naturale Tipologia di illuminazione Lampade fluorescenti lineari T5 con ballast 1-10V Lampade alogene interfacciate con ballast 1-10V DESCRIZIONE dell ambiente Utilizzo dello spazio Riunioni, presentazioni (ad es. team di progetto) Dimensioni 50 m 2 Altezza del soffitto 2,50 m Finestre Lungo una parete con vista sull esterno SOLUZIONE 1. Sensore SCS da soffitto a doppia tecnologia 2. Room Controller SCS per ballast 1-10 V 3. Comando SCS a due moduli lighting management ESEMPI APPLICATIVI 35

36 ESEMPI DI PROGETTAZIONE ED INSTALLAZIONE Sala riunioni grande (1) Schema di esempio DESCRIZIONE DELLA SOLUZIONE Il comando SCS a due moduli art. L4652/2 è utilizzato per accendere/spegnere e regolare manualmente l intensità luminosa delle lampade sopra al tavolo (circuiti + ). Il sensore SCS da soffitto a doppia tecnologia art. BMSE3003, configurato in modalità ECO, è installato al centro della sala riunioni per assicurare una rilevazione ottimale. Tale sensore disattiva tutte le luci quando non è rilevata presenza e regola l intensità luminosa delle lampade sopra il tavolo (circuiti + ) sulla base della rilevazione di presenza e del contributo di luce naturale. Il secondo comando SCS a due moduli art. L4652/2 gestisce l illuminazione dello schermo e della lavagna (circuiti + ). Il room controller SCS 1-10V art. BMDI3002 è fissato sulla passerella porta-cavi nel controsoffitto. 36

37 DETTAGLI DI INSTALLAZIONE E CABLAGGIO NOTE DI INSTALLAZIONE 1. Installare il sensore SCS art. BMSE3003 al centro della sala per assicurare una rilevazione ottimale. Installare i comandi SCS art. L4652/2 all entrata della stanza ed installare il room controller art. BMSW3003 nel controsoffitto. 2. Collegare il sensore e il comando all ingresso 3 del room controller. Il collegamento fra sensore, comando e room controller può essere effettuato tramite cavo SCS art. L4669, L4669/500, L4669HF o cordone di permutazione RJ45. Collegare il comando SCS all ingresso 4 del room controller. Il collegamento tra comando e room controller può essere effettuato tramite cavo SCS. 3. Configurare tramite procedura Push & Learn il sensore collegato all ingresso 3 affinché controlli le lampade Modalità di configurazione Push & Learn centrali (circuito + ) e i pulsanti del comando SCS collegato al medesimo ingresso affinché ognuno controlli uno dei due circuiti. Configurare il secondo comando SCS collegato all ingresso 4 affinché il primo pulsante controlli le lampade dello schermo (circuito ) e il secondo le luci della lavagna (circuito ). Per maggiori dettagli consultare il manuale della procedura Push & Learn scaricabile dal sito 4. Il sensore ha le seguenti pre-regolazioni di fabbrica: tempo di ritardo 15 minuti, soglia di luminosità 500 lux e sensibilità PIR massima. Qualora necessario, usare il telecomando di configurazione art. BMSO4001 per cambiare i parametri del sensore. Lampade schermo Lampade centrali Lampade centrali Luci per lavagna BMDI3002 L4652/2 BMSE3003 L4652/2 Cavi SCS o cordoni di permutazione RJ45 ELENCO MATERIALI ART. QUANTITÀ DESCRIZIONE BMDI Room Controller SCS 1-10 V 2x4.3A BMSE Sensore SCS da soffitto PIR+US L4652/2 2 SCS - comando carichi singoli/doppi 2 mod BMDI3002 BMSE3003 L4652/2 lighting management ESEMPI APPLICATIVI 37

38 ESEMPI DI PROGETTAZIONE ED INSTALLAZIONE Sala conferenze piccola 38

39 Gestione ON-OFF Rilevamento di presenza Presenza di luce naturale ESIGENZE DI CONTROLLO Accensione manuale dell illuminazione e spegnimento automatico sulla base della rilevazione di presenza e del contributo di luce naturale Tipologia di illuminazione Lampade fluorescenti lineari T5 DESCRIZIONE dell ambiente Utilizzo dello spazio Sala conferenze Dimensioni m 2 Altezza del soffitto 2,50-3 m Finestre Sul lato lungo della sala SOLUZIONE 1. Sensore da incasso per serie civile a doppia tecnologia lighting management ESEMPI APPLICATIVI 39

40 ESEMPI DI PROGETTAZIONE ED INSTALLAZIONE Sala conferenze piccola SCHEMA DI ESEMPIO DESCRIZIONE DELLA SOLUZIONE Il sensore da incasso in serie civile a doppia tecnologia art. L4433N è installato al capo della sala in maniera da avere una copertura ottimale ed è perpendicolare alle finestre per evitare il diretto abbagliamento da parte della luce solare. L illuminazione sarà accesa manualmente tramite il pulsante a bordo del sensore stesso e spenta automaticamente nel caso in cui il livello di illuminamento generale fosse sufficiente o al termine del tempo di ritardo nel caso di mancata rilevazione di presenza. 40

41 DETTAGLI DI INSTALLAZIONE E CABLAGGIO NOTE DI INSTALLAZIONE 1. Installare Green Switch art. L4433N ai capi della sala. Possono essere installati in scatole da incasso art. 502N serie civile LivingLight. 2. Collegare il Green Switch all alimentazione (230 V a.c.) e ai carichi. 3. Il Green Switch ha le seguenti impostazioni di fabbrica: tempo di ritardo 15 minuti, soglia di luminosità 500 lux, sensibilita PIR massima e sensibilità US alta. Qualora necessario,usare il telecomando di configurazione art. BMSO4001 per modificare i parametri del sensore. 100 m max. ELENCO MATERIALI ART. QUANTITÀ DESCRIZIONE L4433N 2 LivingLight - Green Switch PIR + US antracite L4433N lighting management ESEMPI APPLICATIVI 41

42 ESEMPI DI PROGETTAZIONE ED INSTALLAZIONE Uffici privati 42

43 Gestione dimmer 1-10 V Rilevamento di presenza Presenza di luce naturale ESIGENZE DI CONTROLLO Accensione manuale dell illuminazione e spegnimento automatico sulla base della rilevazione di presenza e del contributo di luce naturale Tipologia di illuminazione Lampade fluorescenti lineari T5 con ballast 1-10 V DESCRIZIONE dell ambiente Utilizzo dello spazio Attività di ufficio quali lettura, lavori al computer, ecc. Dimensioni 30 m 2 Altezza del soffitto 2,50 m Finestre Lungo una parete con vista sull esterno SOLUZIONE 1. Sensore da soffitto a doppia tecnologia 2. Room controller SCS a 2 uscite per ballast 1-10 V 3. Comando SCS a due moduli lighting management ESEMPI APPLICATIVI 43

44 ESEMPI DI PROGETTAZIONE ED INSTALLAZIONE Uffici privati Schema di esempio DESCRIZIONE DELLA SOLUZIONE I due comandi SCS a due moduli art. L4652/2 controllano l illuminazione nei rispettivi uffici (circuito + ). I sensori SCS da soffitto a doppia tecnologia art. BMSE3003 configurati in modalità ECO sono installati al centro di ciascun ufficio per assicurare una rilevazione ottimale. I sensori disattivano le luci negli uffici quando sono vuoti e, in caso di rilevazione di presenza, regolano l illuminazione sulla base dell apporto di luce naturale proveniente dall esterno. Il room controller SCS art. BMDI3001 controlla i due circuiti di illuminazione. 44

45 DETTAGLI DI INSTALLAZIONE E CABLAGGIO NOTE DI INSTALLAZIONE 1. Installare i sensori SCS da soffitto a doppia tecnologia art. BMSE3003 al centro dei locali per assicurare una rilevazione ottimale. Installare i comandi SCS a due moduli art. L4652/2 all entrata di ogni ufficio. Installare il room controller art. BMDI3001 nel controsoffitto. 2. Collegare il sensore e il pulsante dell ufficio 1 al room controller. Il collegamento fra sensore, comando e room controller può essere effettuato tramite cavo SCS art. L4669, L4669/500, L4669HF o cordone di permutazione RJ45. Connettere i dispositivi all ingresso 1 e collegare il circuito d illuminazione all uscita 1. Eseguire la medesima procedura per ciascun ufficio. 3. Il sensore ha le seguenti pre-regolazioni di fabbrica: tempo di ritardo 15 minuti, soglia di luminosità 500 lux e sensibilità PIR massima. Qualora necessario, usare il telecomando di configurazione art. BMSO4001 per cambiare i parametri del sensore. Modalità di configurazione Plug & Go Circuito Circuito 1 2 BMDI3001 BUS cavo SCS o cordone di permutazione RJ45 cavo SCS o cordone di permutazione RJ45 L4651M2 BMSE3003 BMSE3003 L4651M2 ELENCO MATERIALI ART. QUANTITÀ DESCRIZIONE BMDI Room Controller SCS 1-10 V 2x4.3A BMSE Sensore SCS da soffitto PIR+US L4651M2 2 SCS - Comando Speciale 2 moduli BMDI3001 BMSE3003 L4651M2 lighting management ESEMPI APPLICATIVI 45

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO VALIDO PER MOD. DTCHARGE E 1000 CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO LEGGERE CON CURA IN OGNI SUA PARTE PRIMA DI ALIMENTARE TOGLIAMO IL COPERCHIO, COSA FARE?? Il DTWind monta alternatori tri fase. Ne consegue

Dettagli

Kit Domotici fai-da-te integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare.

Kit Domotici fai-da-te integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare. Per una casa più comoda, cura e intelligente, con un solo clic. Kit Domotici faidate integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare. www.easydo.it videosorveglianza, controllo carichi

Dettagli

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Indice Sistemi di citofonia e videocitofonia - Tecnologia e qualità... - Installazione più facile e rapida... 4 - I sistemi

Dettagli

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione E-VISION Tempo Timer luci a microprocessore Manuale d uso e installazione ELOS E-VISION - Tempo Controllo Luci Acquario a Microprocessore. 1. Semplice da programmare 2. Gestisce sia lampade a led sia lampade

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31 Serie - nterruttore orario 16 A SERE Caratteristiche.01.11.31 nterruttore orario elettromeccanico - Giornaliero * - Settimanale ** Tipo.01-1 contatto in scambio 16 A larghezza 35.8 mm Tipo.11-1 contatto

Dettagli

Con By-me la luce ha nuovi ruoli da protagonista.

Con By-me la luce ha nuovi ruoli da protagonista. Con By-me la luce ha nuovi ruoli da protagonista. Nuove lampade di illuminazione e d emergenza. Serenità e sicurezza risplendono in tutta la casa. Avere più luce in casa aumenta prima di tutto la tranquillità

Dettagli

Efficienza, comfort, e semplicità

Efficienza, comfort, e semplicità UM UM Efficienza, comfort, e semplicità La gamma UM offre diffusori con tecnologia MesoOptics. I vantaggi di questa tecnologia (altissima efficienza e distribuzione grandangolare della luce) uniti ad un

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Comune di Udine L ECO-UFFICIO Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Efficienza energetica: di necessità virtù L efficienza energetica non è semplice risparmio: è riduzione del consumo di

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

SIRe Competent Fan Heater Electric. SIReFCX. With quick guide. For wiring diagram, please see last pages SE... 2 ES... 70 ... 155 ...

SIRe Competent Fan Heater Electric. SIReFCX. With quick guide. For wiring diagram, please see last pages SE... 2 ES... 70 ... 155 ... Original instructions SIRe Competent Fan Heater Electric With quick guide SIReFCX SE... 2 GB... 19 DE... 36 FR... 53 ES... 70 IT... 87 NL... 104 NO... 121 PL... 138 RU... 155 For wiring diagram, please

Dettagli

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità.

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. 1200 W Riscaldamento elettrico 1 model Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. Applicazioni ELIR offre un riscaldamento

Dettagli

GUIDA TECNICA 08. Linee guida funzionali MH08LF. BTicino SpA Via Messina, 38 20154 Milano - Italia www.bticino.it

GUIDA TECNICA 08. Linee guida funzionali MH08LF. BTicino SpA Via Messina, 38 20154 Milano - Italia www.bticino.it BTicino SpA Via Messina, 38 20154 Milano - Italia www.bticino.it Linee guida funzionali Piemonte Valle d Aosta Liguria UFFICIO REGIONALE 10098 RIVOLI (TO) c/o PRISMA 88 C.so Susa, 242 Tel. Q 011/9502611

Dettagli

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/...

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/... F80/MC F80/MCB F80/MMR F80/SG F80/SGB F7FA0AP-0W0 F9H0AP-0W0 = Led indicazione di guasto per cortocircuito = Led Indicazione di guast o verso terra = Pulsante interfaccia utente = Indicazione sezionamento

Dettagli

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione WWW.FUHR.DE Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione Le presenti istruzioni dovranno essere trasmesse dall addetto al montaggio all utente MBW24-IT/11.14-8

Dettagli

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de Centralina Compatta 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che info@psg-online.de www.psg-online.de Manuale d istruzioni Messa in funzione Il regolatore viene fornito con le impostazioni standard pronto

Dettagli

ABB i-bus KNX Modulo di monitoraggio e controllo carichi SE/S 3.16.1 Manuale del prodotto

ABB i-bus KNX Modulo di monitoraggio e controllo carichi SE/S 3.16.1 Manuale del prodotto ABB i-bus KNX Modulo di monitoraggio e controllo carichi SE/S 3.16.1 Manuale del prodotto Indice Indice Pagina 1 Generale... 3 1.1 Uso del manuale del prodotto... 3 1.1.1 Struttura del manuale del prodotto...

Dettagli

CATALOGO 2014. EDIZIONE n 1 - GENNAIO/APRILE

CATALOGO 2014. EDIZIONE n 1 - GENNAIO/APRILE CATALOGO 2014 EDIZIONE n 1 - GENNAIO/APRILE 2-3 6 8 10 15 17 19 LAMPADINE A LED ATTACCO E14-E27 LAMPADINE A LED A PANNOCCHIA e RGB FARETTI SPOT A 220 VOLT FARETTI SPOT A 12 VOLT LAMPADINE ATTACCO G4 (12V)

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Il regolatore semaforico Hydra nasce nel 1998 per iniziativa di CTS Engineering. Ottenute le necessarie certificazioni, già dalla prima installazione Hydra mostra sicurezza ed affidabilità, dando avvio

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

Progetta facile, progetta domotico. Le soluzioni su misura per ogni ambiente.

Progetta facile, progetta domotico. Le soluzioni su misura per ogni ambiente. Progetta facile, progetta domotico. Le soluzioni su misura per ogni ambiente. C O S T R U I T E C I S O P R A Indice 3 3 La Domotica y Home 4 4 Le applicazioni 4 55 Le applicazioni integrate 56 6 Le linee

Dettagli

Ottica in policarbonato opalino bianco

Ottica in policarbonato opalino bianco Modulo a sospensione e a soffitto per lampade fluorescenti lineari T5. Schermo di chiusura frontale in policarbonato opalino bianco, a filo apparecchio. Ottica in policarbonato opalino bianco 7086 Modulo

Dettagli

Studio sull efficienza degli edifici

Studio sull efficienza degli edifici Studio sull efficienza degli edifici Effetti dei comandi di luce e schermature antisolari sul consumo energetico di un complesso di uffici Gennaio 2012 I rilevamenti in tempo reale confermano che il risparmio

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO In collaborazione con Sistema FAR ECHO 1 Sistema FAR ECHO Gestione intelligente delle informazioni energetiche di un edificio Tecnologie innovative e metodi di misura, contabilizzazione, monitoraggio e

Dettagli

Sempre collegato al tuo comfort con evohome

Sempre collegato al tuo comfort con evohome Sempre collegato al tuo comfort con evohome Pag 2 Comfort e controllo Comfort più controllo: proprio quello che puoi aspettarti da evohome Pag. 3 evohome Il sistema intelligente per il riscaldamento a

Dettagli

VAV-EasySet per VARYCONTROL

VAV-EasySet per VARYCONTROL 5/3.6/I/3 per VARYCONTROL Per la sanificazione di regolatori di portata TROX Italia S.p.A. Telefono 2-98 29 741 Telefax 2-98 29 74 6 Via Piemonte 23 C e-mail trox@trox.it 298 San Giuliano Milanese (MI)

Dettagli

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com DEFENDER HYBRID Sistema antintrusione ibrido wireless e filare Il sistema Un sistema completamente nuovo e flessibile Impianto filare o wireless? Da oggi Defender Hybrid Defender Hybrid rivoluziona il modo

Dettagli

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções feeling feeling rf D GB F E P NL CZ Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi nstruzioni per l uso nstrucciones de uso Manual de instruções Bedieningshandleiding Návod k obsluze 2 42 82 122 162

Dettagli

Sommario. I nostri prodotti sono destinati esclusivamente per essere installati su veicoli. Copyright Dimatec S.p.A. Tutti i diritti riservati

Sommario. I nostri prodotti sono destinati esclusivamente per essere installati su veicoli. Copyright Dimatec S.p.A. Tutti i diritti riservati Sommario Plafoniere a LED. 3 Plafoniere e Lampade fluorescenti... 6 Faretti e Spot a LED con Touch-Switch... 8 Faretti e spot ad incasso a LED 9 Faretti e spot a superficie a LED..11 Luci di cortesia...

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

APPARECCHIO da TAVOLO o da PAVIMENTO

APPARECCHIO da TAVOLO o da PAVIMENTO APPARECCHI DA TAVOLO E DA PAVIMENTO SERIE: CILINDRO QI 220 Volt Tri APPARECCHIO da TAVOLO o da PAVIMENTO VERSIONI, ACCESSORI e DIMENSIONI CILINDRO.QI 220 Volt Tri Piccolo apparecchio in ottone da porre

Dettagli

ACCENDIAMO IL RISPARMIO

ACCENDIAMO IL RISPARMIO ACCENDIAMO IL RISPARMIO PUBBLICA ILLUMINAZIONE PER LA SMART CITY Ing. Paolo Di Lecce Tesoriere AIDI Amministratore Delegato Reverberi Enetec srl LA MISSION DI REVERBERI Reverberi Enetec è una trentennale

Dettagli

Ergonomia in uffi cio. Per il bene della vostra salute

Ergonomia in uffi cio. Per il bene della vostra salute Ergonomia in uffi cio Per il bene della vostra salute Ogni persona è unica, anche per quanto riguarda la struttura corporea. Una postazione di lavoro organizzata in modo ergonomico si adatta a questa individualità.

Dettagli

DESCRIZIONE. Elettrodi per rilevazione acqua. Dimensioni contenitore ca.: 71 (L) x 71 (H) x 30 (P) mm. (Da abbinare a modulo sonda art.

DESCRIZIONE. Elettrodi per rilevazione acqua. Dimensioni contenitore ca.: 71 (L) x 71 (H) x 30 (P) mm. (Da abbinare a modulo sonda art. 1009/001 1009/002D 1009/002S 1009/005D 1009/005S Frontale piatto da 25 mm per serratura e maniglia Personal Lock Frontale destro da 40 mm per serratura e maniglia Personal Lock Frontale sinistro da 40

Dettagli

Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni

Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni PANORAMICA Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni Flessibilità, regolazione su richiesta ed efficienza energetica con i sistemi di climatizzazione ad acqua per interni di Swegon www.swegon.com

Dettagli

74 319 0350 0 B3144x2. Controllore universale RMU7... Istruzioni operative. Synco 700

74 319 0350 0 B3144x2. Controllore universale RMU7... Istruzioni operative. Synco 700 74 319 0350 0 B3144x2 74 319 0350 0 Istruzioni operative Synco 700 Controllore universale RMU7... Sommario B3144x2...1 Elementi operativi...4 Display...4 Pulsante INFO...4 Manopola per selezione e conferma

Dettagli

TESTER PROVA ALIMENTATORI A 12 VOLT CC CON CARICO VARIABILE MEDIANTE COMMUTATORI DA 4,2 A 29,4 AMPÉRE.

TESTER PROVA ALIMENTATORI A 12 VOLT CC CON CARICO VARIABILE MEDIANTE COMMUTATORI DA 4,2 A 29,4 AMPÉRE. TESTER PROVA ALIMENTATORI A 12 VOLT CC CON CARICO VARIABILE MEDIANTE COMMUTATORI DA 4,2 A 29,4 AMPÉRE. Nello Mastrobuoni, SWL 368/00 (ver. 1, 06/12/2011) Questo strumento è utile per verificare se gli

Dettagli

SIRe Competent Air Curtains Electric With quick guide. SIReAC. For wiring diagram, please see last pages SE... 2 ES... 78 ... 173 ...

SIRe Competent Air Curtains Electric With quick guide. SIReAC. For wiring diagram, please see last pages SE... 2 ES... 78 ... 173 ... Original instructions SIRe Competent Air Curtains Electric With quick guide SIReAC SE... 2 GB... 21 DE... 40 FR... 59 ES... 78 IT... 97 NL... 116 NO... 135 PL... 154 RU... 173 For wiring diagram, please

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

D-CAM 500 SENSORE PIROELETTRICO CON TELECAMERA AUDIO INTEGRATA MANUALE DI INSTALLAZIONE

D-CAM 500 SENSORE PIROELETTRICO CON TELECAMERA AUDIO INTEGRATA MANUALE DI INSTALLAZIONE D-CAM 500 SENSORE PIROELETTRICO CON TELECAMERA AUDIO INTEGRATA MANUALE DI INSTALLAZIONE 1 MORSETTIERA INTERNA Qui di seguito è riportato lo schema della morsettiera interna: Morsettiera J1 12 V + - N.C.

Dettagli

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Assistenza tecnica Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero

Dettagli

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS www.gmshopping.it TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS MANUALE UTENTE Questo documento è di proprietà di Ciro Fusco ( Cfu 2010 ) e protetto dalle leggi italiane sul diritto d autore (L. 633 del 22/04/1941

Dettagli

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Interruttori per protezione motore P5M 68 Ausiliari per interruttore P5M 70 Sezionatori-fusibili STI 7 Limitatori di sovratensione di Tipo PRF Master 7 Limitatori

Dettagli

Manuale per l utilizzo di Orderman Sol e Sol+

Manuale per l utilizzo di Orderman Sol e Sol+ Manuale per l utilizzo di Orderman Sol e Sol+ 2010 by Orderman GmbH Bachstraße 59, 5023 Salisburgo Austria www.orderman.it Salvo errori e refusi. Non è consentita la copia - anche di estratti - senza l'autorizzazione

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

AMBIENTI RESIDENZIALI PRESTAZIONI D IMPIANTO

AMBIENTI RESIDENZIALI PRESTAZIONI D IMPIANTO NORMA CEI 648 ED. 0 CAPITOLO 37 AMBIENTI RESIDENZIALI PRESTAZIONI D IMPIANTO Indice 5 Introduzione Una nuova classificazione degli impianti 69 Quadro unità abitativa Generalità e dispositivi 6 0 Tabella

Dettagli

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Sommario Per iniziare............................................ 3 Il WiFi Booster......................................... 4 Pannello

Dettagli

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA 1 ATTREZZI MATERIALI 2 Tavoletta compensato Misure: 30cmx20-30 cm spellafili punteruolo cacciavite Nastro isolante Metro da falegname e matita Lampadine da 4,5V o 1,5V pinza

Dettagli

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO VIDEO SMA : I SISTEMI OFF GRID LE SOLUZIONI PER LA GESTIONE DELL ENERGIA Sistema per impianti off grid: La soluzione per impianti non connessi alla rete Sistema

Dettagli

index Un classico: Cirkant Sferos 50... P15

index Un classico: Cirkant Sferos 50... P15 index TAL showroom... P03 Novità: Siebe.... P04 Santiago vince il Red Dot Award... P05 Progetto: Selfridges London... P06 Manifestazione fieristica: Ecobuild... P07 Prodotto: Eckon... P08 Progetto: Office

Dettagli

Descrizione del prodotto

Descrizione del prodotto Dati tecnici 2CDC501067D0901 ABB i-bus KNX Descrizione del prodotto Gli alimentatori di linea KNX con bobina integrata generano e controllano la tensione del sistema KNX (SELV). Con la bobina integrata

Dettagli

Interfacce 24 V AC/DC con relé e zoccolo

Interfacce 24 V AC/DC con relé e zoccolo Interfacce V /D con relé e zoccolo ± Interfacce a giorno con comune ingresso negativo o positivo e comune contatti unico odice 0 0 0 0 0 0 0 00 V ± 0% V /D V /D V /D V /D V /D V /D V /D V /D contatti 0

Dettagli

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1 Manuale utente Indice Avvisi di Sicurezza... 2 1 Introduzione... 3 2 Caratteristiche Generali... 3 3 Ricevimento e Collocazione... 4

Dettagli

P od o u d z u io i n o e n e d e d l e l l a l a c o c r o ren e t n e e a l a t l er e na n t a a alternatori. gruppi elettrogeni

P od o u d z u io i n o e n e d e d l e l l a l a c o c r o ren e t n e e a l a t l er e na n t a a alternatori. gruppi elettrogeni Produzione della corrente alternata La generazione di corrente alternata viene ottenuta con macchine elettriche dette alternatori. Per piccole potenze si usano i gruppi elettrogeni. Nelle centrali elettriche

Dettagli

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Questa nota di applicazione descrive come installare e impostare la comunicazione tra l'inverter e il server di monitoraggio SolarEdge. Questo documento

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni

Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni PANORAMICA Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni Flessibilità, regolazione su richiesta ed efficienza energetica con i sistemi di climatizzazione ad acqua per interni di Swegon www.swegon.com

Dettagli

Istruzioni di montaggio e per l'uso. Citofono interno Standard con auricolare 1281..

Istruzioni di montaggio e per l'uso. Citofono interno Standard con auricolare 1281.. Istruzioni di montaggio e per l'uso Citofono interno Standard con auricolare 1281.. Descrizione dell'apparecchio Il citofono interno Standard con auricolare fa parte del sistema di intercomunicazione Gira

Dettagli

AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX

AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX ADATTATO PER QUALSIASI APPLICAZIONE DISPOSITIVI PORTATILI DI PEPPERL+FUCHS SICUREZZA INTRINSECA I lettori

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

PAGLIARDINIASSOCIATI. SistemaVMF. Sistema Integrato VMF Tutta l idronica ai tuoi comandi

PAGLIARDINIASSOCIATI. SistemaVMF. Sistema Integrato VMF Tutta l idronica ai tuoi comandi PAGLIARDINIASSOCIATI * SistemaVMF Sistema Integrato VMF Tutta l idronica ai tuoi comandi Sommario VMF. Sistema Variable Multi Flow...3 Componenti principali del sistema VMF...5 Ventilconvettori con nuovi

Dettagli

Progetti reali con ARDUINO

Progetti reali con ARDUINO Progetti reali con ARDUINO Introduzione alla scheda Arduino (parte 2ª) ver. Classe 3BN (elettronica) marzo 22 Giorgio Carpignano I.I.S. Primo LEVI - TORINO Il menù per oggi Lettura dei pulsanti Comunicazione

Dettagli

LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE.

LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE. LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE. LA TUA CENTRALE D ALLARME. LA NOSTRA FILOSOFIA Leader nel settore dei sistemi di sicurezza e domotica, dal 1978 offre soluzioni tecnologiche all avanguardia.

Dettagli

Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio

Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio «La questione non è ciò che guardate, bensì ciò che vedete.» Henry David Thoreau, scrittore e filosofo statunitense Noi mettiamo in discussione l'esistente. Voi usufruite

Dettagli

Peltor DECT-Com II. The Sound Solution. User s manual for DECT-Com II

Peltor DECT-Com II. The Sound Solution. User s manual for DECT-Com II Peltor DECT-Com II The Sound Solution User s manual for DECT-Com II DECT 1.8 GHz GUIDA RAPIDA Peltor DECT-Com II Pulsante Funzione [M] [+] [ ] [M] e [+] [M] e [ ] Accende/spegne l unità DECT-Com II Seleziona

Dettagli

Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione

Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione Sommario! Introduzione! Risoluzione dei problemi di lettura/visualizzazione! Risoluzione dei problemi sugli ingressi digitali! Risoluzione di problemi

Dettagli

MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148

MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148 MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148 Modulo termostato a pannello 4 COLLEGAMENTO 9-12V DC/ 500mA L1 L2 ~ Riscaldatore/Aria condizionata Max. 3A Max. 2m Sensore di temperatura Per prolungare il sensore, utilizzare

Dettagli

MASTERSOUND 300 B S. E. Amplificatore integrato in classe A Single ended. Congratulazioni per la Vostra scelta

MASTERSOUND 300 B S. E. Amplificatore integrato in classe A Single ended. Congratulazioni per la Vostra scelta MASTERSOUND 300 300 B S. E. Amplificatore integrato in classe A Single ended Congratulazioni per la Vostra scelta Il modello 300 B S.E. che Voi avete scelto è un amplificatore integrato stereo in pura

Dettagli

TECNOLOGIA LCD e CRT:

TECNOLOGIA LCD e CRT: TECNOLOGIA LCD e CRT: Domande più Frequenti FAQ_Screen Technology_ita.doc Page 1 / 6 MARPOSS, il logo Marposs ed i nomi dei prodotti Marposs indicati o rappresentati in questa pubblicazione sono marchi

Dettagli

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile Elegant ECM Condizionatore Pensile I condizionatori Elegant ECM Sabiana permettono, con costi molto contenuti, di riscaldare e raffrescare piccoli e medi ambienti, quali negozi, sale di esposizione, autorimesse,

Dettagli

Contenuto e scopo. 1. Campo d applicazione. Aiuto all applicazione EN-12 Energia elettrica, SIA 380/4, Parte illuminazione Edizione giugno 2011

Contenuto e scopo. 1. Campo d applicazione. Aiuto all applicazione EN-12 Energia elettrica, SIA 380/4, Parte illuminazione Edizione giugno 2011 Aiuto all applicazione EN-12 Energia elettrica, SIA 380/4, Parte illuminazione Edizione giug 2011 Contenuto e scopo La presente scheda tratta le egenze energetiche degli edifici per la parte illuminazione.

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA Dell Smart-UPS 100 000 VA 0 V Protezione interattiva avanzata dell'alimentazione per server e apparecchiature di rete Affidabile. Razionale. Efficiente. Gestibile. Dell Smart-UPS, è l'ups progettato da

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

Guida per capire dove e come installare prese e interruttori. Qui. Qui. E qui

Guida per capire dove e come installare prese e interruttori. Qui. Qui. E qui Guida per capire dove e come installare prese e interruttori. Qui Qui E qui Stanza per stanza, le soluzioni Vimar per il tuo impianto elettrico. ingresso soggiorno cucina camera bagno giardino 100% Made

Dettagli

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE V.00 AGOSTO 2012 CARATTERISTICHE TECNICHE Il modulo TRACER218 485 è un dispositivo con porta di comunicazione RS485 basata su protocollo MODBUS

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

TECHNICAL CATALOGO 14/15 ESSE-CI

TECHNICAL CATALOGO 14/15 ESSE-CI TECHNICAL CATALOGO 14/15 ESSE-CI TECHNICAL CATALOGO 14/15 INDICE ESSE-CI SCHEDE PRODOTTO AMBIENTI STERILI 6 LA TECNOLOGIA LIBERA IL DESIGN LEGENDA SPAZIO PUBBLICO 32 Dal 1984 crediamo nell innovazione,

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 Pag. 1 / 10 SOMMARIO: 1 INTRODUZIONE... 3 2 PANNELLO DI CONTROLLO... 4 2.1 I TASTI... 4 2.2 IL DISPLAY... 4 3 I MENU... 5 3.1 MODIFICA TERMOSTATO AMBIENTE RADIO...

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

Attivatore Telefonico GSM

Attivatore Telefonico GSM Part. U1991B - 10/09-01 PC Attivatore Telefonico GSM art. F462 Istruzioni d uso INFORMAZIONI PER LA SICUREZZA L'impiego dell'attivatore GSM art. F462 in componenti o sistemi per supporto vita non è consentito

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

L efficienza energetica negli edifici con le soluzioni ABB i-bus KNX La decisione più logica per i tuoi progetti

L efficienza energetica negli edifici con le soluzioni ABB i-bus KNX La decisione più logica per i tuoi progetti L efficienza energetica negli edifici con le soluzioni ABB i-bus KNX La decisione più logica per i tuoi progetti Indice Investitori, proprietari o locatari: i vantaggi per ciascun profilo 2 KNX e ABB

Dettagli

Luce di prim ordine e massima flessibilità

Luce di prim ordine e massima flessibilità Comunicato stampa Dornbirn, settembre 2010 Luce di prim ordine e massima flessibilità I magazzini Globus puntano sull illuminazione Zumtobel e risparmiano il 30% di energia B1 I La prima impressione è

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series 1 Stampanti HP Deskjet 6500 series Per trovare la risposta a una domanda, fare clic su uno dei seguenti argomenti: HP Deskjet 6540-50 series Avvisi Funzioni speciali Introduzione Collegamento alla stampante

Dettagli

1. Instruzioni d uso 2

1. Instruzioni d uso 2 1. Instruzioni d uso 2 1.0 Prefazione Leggere attentamente queste instruzione d uso per utilizzare in modo ottimale tutte le funzioni dell interruttore orario. Il progetto di questo interruttore orario

Dettagli

MANUALE D ISTRUZIONE PIANI A INDUZIONE. cod. 7372 241

MANUALE D ISTRUZIONE PIANI A INDUZIONE. cod. 7372 241 MANUALE D ISTRUZIONE PIANI A INDUZIONE cod. 7372 241 Gentile cliente Il piano cottura induzione ad incasso è destinato all uso domestico. Per l imballaggio dei nostri prodotti usiamo materiali che rispettano

Dettagli

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo

Dettagli

DUE FILI PLUS. Con Due Fili Plus la videocitofonia può arrivare molto lontano.

DUE FILI PLUS. Con Due Fili Plus la videocitofonia può arrivare molto lontano. DUE FILI PLUS Con Due Fili Plus la videocitofonia può arrivare molto lontano. Abbiamo aumentato le performance, le distanze, le possibilità di dialogo. Da oggi con la nuova tecnologia Due Fili Plus si

Dettagli

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Ventilconvettori Cassette Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Se potessi avere il comfort ideale con metà dei consumi lo sceglieresti? I ventilconvettori Cassette SkyStar

Dettagli

Comune di Scandicci. Viabilità area CDR Data: 24-09-2008

Comune di Scandicci. Viabilità area CDR Data: 24-09-2008 omune di Scandicci Viabilità area DR Data: 4-09-008 Descrizione: Larghezza carreggiata mt. 8,0 Arretramento punto luce mt. 1,5 Altezza punto luce mt. 10,0 Interasse mt. 4,0 - disposizione unilaterale Apparecchio

Dettagli

INDICE ANALISI MISURAZIONE TERMOREGOLAZIONE

INDICE ANALISI MISURAZIONE TERMOREGOLAZIONE INDICE ANALISI MISURAZIONE TERMOREGOLAZIONE Pagina. M 1 Cronotermostati M 3 Termostati.. M 4 Centraline climatiche M 4 Orologi M 6 Accessori abbinabili a centraline Climatiche e termoregolatori M 7 M 01

Dettagli