Le pensioni dal 1 gennaio 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le pensioni dal 1 gennaio 2014"

Transcript

1 Argomento A cura deo Spi-Cgi de Emiia-Romagna n. 1 gennaio 2014 Le pensioni da 1 gennaio 2014 Perequazione automatica 2014 pensioni, assegni e indennità civii assistenziai importo aggiuntivo per anno 2013 Quattordicesima sue pensioni basse Integrazione a trattamento minimo 2014 Integrazione degi assegni di invaidità Pensione ai superstiti Maggiorazioni sociai Aiquote Irpef Addizionae regionae Irpef Detrazioni fiscai Autorizzazione de tribunae n de 5 marzo Spedizione in abbonamento postae 45% Questo numero è stato redatto da Roberta Lorenzoni con a coaborazione di Roberto Battagia e di Bruno Pizzica

2 Innanzitutto buon 2014 ae nostre ettrici e ai nostri ettori: speriamo sia decisamente migiore di queo appena trascorso. I nostro Paese è avvoto da una spirae fatta di crisi economica, di deriva sociae, di un arrancare dea poitica per dare una quache risposta ai probemi dei cittadini e determinare e condizioni per una significativa inversione di tendenza. I 2014 si presenta con acune novità e quache antica criticità: i decino di Berusconi, fuori da Paramento e ormai (speriamo) non più nee condizioni di decidere i corso poitico de Paese; eezione di Matteo Renzi a segretario de Partito Democratico che crediamo imponga a tutti a necessità di confrontarsi con e sue posizioni e e scete che proporrà in modo aperto, senza rinunciare ae nostre priorità; e fibriazioni dea poitica nazionae con posizioni spesso ai margini dea correttezza istituzionae, da Grio aa nuova/vecchia Forza Itaia; a fragiità de sistema Itaia, su piano sociae, poitico, dea stessa sicurezza de territorio. I 2014 è anno de XVII congresso dea Cgi: è prevasa a voontà poitica di definire un documento arghissimamente unitario ne quae si riconoscono tutte e categorie e tutto i gruppo dirigente (con a soa eccezione di 6 componenti de direttivo nazionae). E questa è una novità positiva per a Cgi e i sindacato e in generae per i avoratori e i pensionati. I 2014 è ancora anno ne quae dovremo continuare a nostra battagia per a tutea dei redditi da pensione e per riaffermare i vaore de wefare come motore di sviuppo sociae. Dunque di auguri abbiamo davvero bisogno! Questo numero di Argento vivo diritti, come di consuetudine, è dedicato ad una verifica dettagiata dee pensioni ne anno che si apre: i prossimo numero, che pubbicheremo a breve, sarà dedicato aa egge di stabiità e a d mie proroghe. Boogna, gennaio gennaio 2014

3 La perequazione automatica dee pensioni da 1 gennaio 2014 L adeguamento per perequazione automatica dee pensioni per anno 2014, in riferimento a costo dea vita, è stato determinato - provvisoriamente - nea misura de 1,2%. IMPORTO DEFINITIVO DELLE PENSIONI INPS ANNO 2013 Decorrenza 1 gennaio 2013 IMPORTO DELLE PENSIONI INPS PER L ANNO 2014 TRATAMENTI MINIMI, ASSEGNI VITALIZI, PENSIONI E ASSEGNI SOCIALI Decorrenza 1 gennaio 2014 Trattamenti minimi pensioni avoratori dipendenti e autonomi Trattamenti minimi pensioni avoratori dipendenti e autonomi Assegni vitaizi Assegni vitaizi Pensioni sociai Pensioni sociai Assegni sociai Importo mensie 495,43 282,40 364,51 442,30 Importo annuo 6.440, , , ,90 Assegni sociai Importo mensie 501,38(+ 1,2%) 285,79 368,89 447,61 Importo annuo 6.517, , , ,93 L AUMENTO dee PENSIONI per i 2014 Dopo due anni di bocco dea perequazione per e pensioni di importo superiore a 3 vote i minimo, da gennaio 2014 riprende a corresponsione dea perequazione, ma non con i regime precedente i bocco, bensì con un criterio ancora diverso, come di seguito indicato. Importo mensie de trattamento di pensione anno 2013 Percentuae di rivautazione da 1 /1/2014 Pensioni di importo mensie fino a 1.486,29 euro 1,2% (100%) Pensioni di importo mensie compreso fra 1.486,30 euro e euro 1.981,72 1,14% (95% su intero importo) Pensioni di importo mensie compreso fra 1.981,73 e 2.477,15 euro 0,9% (75% su intero importo) Pensioni di importo mensie compreso f ra 2.477,16 e 2.972,58 euro 0,60% (50% su intero importo) Pensioni di importo mensie superiore a 2.972,58 euro 0% (nessun aumento) Su superamento de bocco dea perequazione automatica dee pensioni, imposto da Governo Monti per gi importi superiori a tre vote i trattamento minimo, o SPI ha condotto una battagia forte e continua, con iniziative, incontri, manifestazioni, pressioni ad ogni iveo. Abbiamo ottenuto un risutato importante ma ancora parziae: da quest anno torneranno a crescere e pensioni fino a 6 vote i minimo, seppure in modo graduae e quindi si aarga in modo significativo i numero di pensionati e pensionate che prenderanno quacosa in più. Un risutato da vaorizzare ma che, ovviamente, non ci basta e non esaurisce a nostra otta perchè e pensioni siano davvero tuteate e consentano di mantenere un iveo di vita dignitoso. gennaio

4 Pensioni, assegni e indennita civii assistenziai Le prestazioni erogate agi invaidi civii sono costituite da una serie di provvidenze economiche previste da numerosi dispositivi di egge. Lo stesso soggetto può usufruire di più provvidenze, ricorrendo, per ognuna di esse, i rispettivi requisiti sanitari e reddituai. Assegni e pensioni erogate agi invaidi civii, sordomuti e ciechi civii di età inferiore ai 65 anni (1) ed atre indennità. Invaidi civii Sordomuti Ciechi civii Assegno mensie di assistenza. Indennità mensie di frequenza. Pensione di inabiità. Indennità di accompagnamento. Indennità spettante ai avoratori affetti da Taassemia major e Drepanocitosi. Pensione ai sordomuti. Indennità di comunicazione. Pensione ai ciechi assouti. Pensione ai ciechi civii parziai. Assegno mensie a vita ai decimisti. (2) Indennità speciae per ciechi ventesimisti. (2) Indennità di accompagnamento. (1) A compimento di tae età, e pensioni e gi assegni degi invaidi civii vengono trasformate in assegno sociae. (2) I riferimento è aa riduzione dea capacità visiva. 4 gennaio 2014

5 Requisiti reddituai Otre a requisito sanitario, che costituisce i presupposto essenziae per acquisire i diritto a quasiasi assegno o pensione, a interessato è richiesto anche i rispetto de requisito reddituae previsto per i diritto aa prestazione. Occorre, cioè, che i redditi de richiedente non superino i imiti fissati per egge. Per queste prestazioni si prendono in considerazione soo i redditi de richiedente, anche se coniugato. Sono escusi da cacoo e pensioni, gi assegni e e indennità corrisposte ai richiedenti. Devono essere escusi da computo dei redditi, otre ae prestazioni assistenziai in oggetto, anche: e pensioni di guerra di ogni tipo e denominazione e e reative indennità accessorie; e pensioni priviegiate e gi assegni annessi; indennizzo per danni da trasfusioni; e rendite INAIL. La normativa vigente in materia di invaidità civie assume come riferimento per a concessione dea prestazione i redditi assoggettabii ad IRPEF percepiti ne anno precedente a domanda. Attenzione: e provvidenze in favore dei minorati civii sono esenti da imposta su reddito dee persone fisiche. IMPORTI DELLE PENSIONI E INDENNITA CIVILI ASSISTENZIALI ANNO 2014 IMPORTI PROVVISORI Le pensioni: Importo mensie Invaidi civii totai e parziai sordomuti ciechi ventesimisti o assouti ricoverati indennità di frequenza ai minori 279,19 Ciechi assouti non ricoverati 301,91 Assegno a vita ai ciechi civii decimisti 207,19 Limiti di reddito 2014 per i diritto ae prestazioni (provvisori) (*) Invaidi civii totai, ciechi assouti e parziai, sordomuti ,85 Invaidi civii parziai 4.795,57 Ciechi decimisti con soo assegno a vita 7.908,64 Le indennità (*) Importo mensie Accompagnamento invaidi civii totai - senza vincoo di reddito 504,05 Accompagnamento ciechi civii assouti senza vincoo di reddito 863,85 Speciae indennità ciechi ventesimisti senza vincoo di reddito 199,89 Indennità di comunicazione sordomuti senza vincoo di reddito 251,20 Ind.tà per drepanocitosi o taassemia major senza vincoo di reddito 501,38 (*) Gi importi riportati sono provvisori, in quanto aumento di queste prestazioni viene definito con riferimenti temporai diversi. I nuovi importi saranno pubbicati in un prossimo numero. gennaio

6 Importo aggiuntivo o Bonus di euro 154,94 per anno 2013 I titoari di una o più pensioni, i cui importo compessivo annuo non superi importo de trattamento minimo di pensione, hanno diritto ad un importo aggiuntivo di 154,94 euro che viene corrisposto a dicembre con a tredicesima mensiità. Requisiti reddituai da rispettare per i diritto a Bonus Primo requisito: - Non compete con pensioni di importo annuo superiore a 6.595,53 - Spetta per intero con pensioni di importo annuo fino a 6.440,59 (corrisponde a trattamento minimo) - Spetta per differenza con pensione di importo annuo compreso tra 6.440,59 e 6.595,53 (spetta a differenza tra importo dea pensione percepita ed i imite di 6.440,59) Secondo requisito: - Reddito personae annuo non superiore a 9.660,89 - Reddito coniugae annuo non superiore a ,78 Attenzione: in caso di pensionato coniugato devono essere soddisfatti tutti e due requisiti. I Bonus è stato corrisposto con a rata di pensione di dicembre Redditi da vautare per i diritto a Bonus dei 154,94 I reddito da prendere in considerazione per a verifica de imite individuae e coniugae è i reddito assoggettabie a IRPEF de anno di erogazione dea prestazione. Sono escusi da computo: i reddito dea casa d abitazione e reative pertinenze; i trattamenti di fine rapporto comunque denominati; i redditi soggetti a tassazione separata. Per reddito assoggettabie a IRPEF deve intendersi i reddito a ordo di quasiasi detrazione comunque specificata (oneri deducibii, detrazioni/deduzioni d imposta) e a netto dei soi contributi previdenziai e assistenziai. Ne computo dei redditi vanno compresi anche quei conseguiti a estero o derivanti da avoro presso organismi internazionai che, se prodotti in Itaia, sarebbero assoggettati a IRPEF. 6 gennaio 2014

7 Quattordicesima sue pensioni basse (somma aggiuntiva) Come previsto da accordo sottoscritto da Cgi-Cis-Ui e i Governo Prodi ne 2007, ne mese di ugio viene corrisposta ai pensionati (INPS, INPDAP, IPOST, ENPALS), con età pari o superiore a 64 anni, a quattordicesima, a condizione che non superino determinati imiti di reddito personae. L importo dea stessa varia a seconda de anzianità contributiva de pensionato e viene corrisposta soo sue pensioni da contribuzione e non su quee assistenziai. La somma aggiuntiva o quattordicesima viene corrisposta, in misura intera o ridotta, a condizione che i reddito annuo de pensionato risuti inferiore ad una vota e mezza i trattamento minimo annuo maggiorato dea somma aggiuntiva spettante in misura intera. Anni di contribuzione Anno 2014 Lavoratori dipendenti Lavoratori autonomi Limite imponibie pensioni (provvisorio) Somma aggiuntiva (importo max) Limite redditi totai de pensionato Fino a 15 anni Fino a 18 anni 9.786,46 336, ,91 Da 15 a 25 anni Da 18 a 28 anni 9.786,46 420, ,91 Otre 25 anni Otre 28 anni 9.786,46 504, ,91 Per cacoare anzianità contributiva si tiene conto di tutta a contribuzione (obbigatoria, figurativa, voontaria, da riscatto) utie ai fini de diritto o dea misura, compresa quea utiizzata per a iquidazione dei suppementi. Per i titoari di soe pensioni di reversibiità, anzianità contributiva compessiva viene ridotta ne aiquota di reversibiità (ad esempio 60% se i titoare è i coniuge superstite). La quattordicesima non costituisce reddito né ai fini fiscai né ai fini dea corresponsione di prestazioni previdenziai e assistenziai, con escusione, da anno 2008, per un importo pari a euro 156, de incremento dee maggiorazioni sociai dea egge 448/2001 (incremento a miione). Devono essere considerati i redditi percepiti da soo pensionato. Concorrono aa formazione de reddito compessivo i redditi di quasiasi natura, compresi i redditi esenti da imposte e quei soggetti a ritenute aa fonte a titoo di imposta o ad imposta sostitutiva (ad esempio: rendite INAIL, gi assegni e e pensioni civii, e pensioni da estero,...). Non devono essere considerati, perché espressamente previsto daa norma, i seguenti redditi: assegni a nuceo famiiare e assegni famiiari; indennità di accompagnamento o quasiasi trattamento simiare; casa di abitazione e reative pertinenze; trattamenti di fine rapporto; competenze arretrate soggette a tassazione separata. Sono atresì escusi i redditi: dee pensioni di guerra; dee indennità speciai per ciechi parziai e dee indennità di comunicazione per i sordomuti preinguai; de indennizzo in favore dei soggetti danneggiati da compicanze di tipo irreversibie a causa di vaccinazioni obbigatorie, trasfusioni e somministrazioni da emoderivati; de importo aggiuntivo pari a 154,94 euro erogato sua tredicesima agi incapienti; dei sussidi economici che i Comuni e gi atri Enti erogano ad anziani, che non presentano a caratteristica dea continuità. gennaio

8 Integrazione a trattamento minimo 2014 Trattamento minimo 2014: 501,38 euro Quando importo dea pensione che deriva da cacoo dei contributi versati ne arco dea vita avorativa è inferiore a queo de trattamento minimo in vigore ne Fondo pensioni avoratori dipendenti de INPS, per egge viene aggiunta aa pensione a cacoo una quota di integrazione fino a raggiungimento de predetto trattamento minimo. Sono escuse da diritto a integrazione a trattamento minimo: e pensioni suppementari; e pensioni cacoate escusivamente con i sistema contributivo (per i soggetti che hanno iniziato a versare contribuzione soo a partire da 1 /1/1996 e per chi scegie i sistema contributivo). Norme particoari regoamentano i diritto a integrazione a trattamento minimo degi assegni di invaidità. 8 gennaio 2014

9 LIMITI DI REDDITO PER L INTEGRAZIONE AL TRATTAMENTO MINIMO DELLE PENSIONI PER TUTTE LE PENSIONI INTEGRATE Reddito de singoo Anno Limite di reddito personae per i diritto a minimo intero Limite di reddito personae che consente a integrazione parziae 2013 Fino a 6.440,59 Otre 6.440,60 fino a , Fino a 6.517,94 Otre 6.517,94 fino a ,88 Reddito di coppia (1) Anno Limiti di reddito coniugae che escudono integrazione a minimo Limiti di reddito coniugae che consentono integrazione a minimo Limiti di reddito che consentono integrazione a minimo totae o parziae a seconda de importo a cacoo dea pensione 2013 Otre ,36 Fino a ,77 Da ,78 a , Otre ,76 Fino a ,82 Da ,82 a ,76 (1) Per integrazione dee pensioni con decorrenza successiva a anno 1994 si vautano sia i redditi de titoare sia i redditi de eventuae coniuge. N.B.: Per e pensioni con decorrenza ne anno 1994, i requisiti reddituai sono diversi. Per controo e informazioni, rivogetevi ae sedi INCA e SPI- CGIL PENSIONI CON IL CALCOLO ESCLUSIVAMENTE CONTRIBUTIVO La egge n. 335 de 1995 escude appicazione de beneficio de integrazione a trattamento minimo ne caso di pensione contributiva. Pertanto, cooro che hanno iniziato a avorare per a prima vota dopo i 31 dicembre 1995 o che hanno optato per i sistema contributivo non potranno più avere a pensione integrata a minimo: a rendita sarà rapportata ai soi contributi versati. gennaio

10 Integrazione degi assegni di invaidità LIMITI DI REDDITO ANNUO CHE ESCLUDONO L INTEGRAZIONE DEGLI ASSEGNI DI INVALIDITA CON DECORRENZA 1/8/1984 IN POI Anno Pensionato soo Pensionato coniugato 2013 Otre euro ,80 Otre euro , Otre euro ,86 Otre euro ,79 Nota aa tabea: se importo de assegno di invaidità è moto basso e i pensionato è titoare di redditi modesti, importo mensie dea pensione può essere aumentato di una cifra non superiore a assegno sociae ( 447,61 per i 2014). L assegno di invaidità, con integrazione, non può comunque superare importo mensie de trattamento minimo ( 501,38 importo anno 2014). L assegno è compatibie con attività di avoro dipendente e autonomo, savo trattenute giornaiere o mensii se assegno è di importo superiore a trattamento minimo. La egge 335/95 prevede, in presenza di redditi da attività avorativa superiori a ,77 (per anno 2014), una riduzione dea pensione (25% o 50%) a seconda de ammontare dei predetti redditi. Per controo e informazioni, rivogetevi ae sedi INCA e SPI- CGIL 10 gennaio 2014

11 Pensione ai superstiti Le pensioni ai superstiti sono soggette a riduzioni quaora i titoare sia in possesso di redditi superiori ai imiti fissati daa egge. Le riduzioni sono di diversa misura a seconda de ammontare dei redditi de pensionato. Tae norma non si appica quando ne nuceo superstite sono presenti, da soi o con i genitore superstite, figi minori, studenti maggiorenni, inabii. Sono da escudere da cacoo diversi redditi tra i quai: importo dea pensione di reversibiità stessa ed eventuai atre pensioni di reversibiità; casa di abitazione e reative pertinenze; competenze arretrate soggette a tassazione separata; trattamenti di fine rapporto; assegno a nuceo famiiare e assegno famiiare; pensione sociae e assegno sociae; pensioni di guerra e prestazioni assistenziai per invaidi civii, ciechi civii e sordomuti; indennità di accompagnamento di ogni tipo; rendita INAIL; interessi di BOT, CCT e di ogni atro titoo di Stato. Nessuna trattenuta deve essere effettuata in caso di reddito pari o inferiore, per i 2014 a ,82. Si ricorda che, quaora i/a vedovo/a titoare di pensione ai superstiti da avoro dipendente, sia riconosciuto inabie a 100%, spetta sua pensione di reversibiità assegno a nuceo famiiare per se stesso, ovviamente se ha redditi entro i imiti fissati. Per maggiori informazioni, gi interessati possono rivogersi ae Sedi SPI-CGIL o agi Uffici de Patronato INCA/CGIL. gennaio

12 Le maggiorazioni sociai INCREMENTO DELLA MAGGIORAZIONE SOCIALE ( miione a mese ) Soggetti aventi diritto: pensionati con un età pari o superiore a 70 anni (1), pensionati con un età pari o superiore a 60 anni, che risutino invaidi civii totai o sordomuti o ciechi assouti titoari di pensione; pensionati con un età pari o superiore a 60 anni, che risutino titoari dea pensione di inabiità di cui a articoo 2 dea egge n. 222/84. (1) diminuita di un anno ogni cinque anni di contribuzione accreditata obbigatoria, figurativa, voontaria e da riscatto -, per un massimo di cinque anni di riduzione. I requisito de quinquennio di contribuzione risuta perfezionato anche in presenza di periodi contributivi pari o superiori a 2 anni e mezzo. Tabea imiti di reddito personae e coniugae (1) INCREMENTO AL MILIONE MAGGIORAZIONE SOCIALE Anno Importo mensie massimo maggiorazione su trattamento minimo (2) Pensionato soo Pensionato coniugato Importo mensie massimo con maggiorazione spettante , , ,21 631, , , ,59 637,82 (1) I imiti di reddito personae o di coppia vagono per tutti i soggetti sopra riportati aventi diritto a incremento dea maggiorazione. (2) L importo mensie massimo di maggiorazione varia a seconda dea pensione su cui viene appicata (trattamento minimo, pensione invaidità civie, assegno sociae, ecc...). Redditi da vautare per i diritto aa maggiorazione sociae Ai fini dea maggiorazione sociae si devono considerare i redditi di quasiasi natura, compresi i redditi esenti e quei soggetti a ritenuta aa fonte a titoo di imposta o ad imposta sostitutiva. Per quanto riguarda i redditi assoggettabii a IRPEF vanno presi in considerazione quei a tassazione corrente e a tassazione separata, con escusione dea casa di abitazione e dei trattamenti di famigia comunque denominati. Da 2008 si deve considerare anche un importo pari a 156,00 a titoo di quattordicesima. 12 gennaio 2014

13 Redditi da escudere: 1) e pensioni di guerra; 2) e indennità di accompagnamento di ogni tipo; 3) casa di abitazione e e reative pertinenze; 4) i trattamenti di famigia; 5) indennità prevista per i ciechi parziai da articoo 3 dea egge 21 novembre 1988, n. 508, e indennità di comunicazione prevista per i sordi preinguai da articoo 4 dea stessa egge; 6) indennizzo previsto daa egge 25 febbraio 1992, n. 210, in favore dei soggetti danneggiati da compicanze di tipo irreversibie a causa di vaccinazioni obbigatorie, trasfusioni e somministrazione di emoderivati (circoare INPS n. 203/2000); 7) i 154,94 di importo aggiuntivo previsto da articoo 70, commi da 7 a 10 dea egge 23 dicembre 2000, n. 388; 8) i sussidi economici che i Comuni ed atri Enti erogano agi anziani, destinati a bisogni strettamente connessi a situazioni personai e contingenti e che non presentano a caratteristica dea continuità. LE ALTRE MAGGIORAZIONI SOCIALI I pensionati che non hanno ancora compiuto i 70 anni e non hanno diritto ad acuna riduzione di tae imite di età, possono aver diritto, se i redditi o consentono, ae maggiorazioni sociai previste daa normativa previgente quea de miione. Importi dee maggiorazioni e imiti di reddito variano a seconda de età. Per verificare se esiste i diritto ad una di esse, i soggetti interessati si rivogano ae sedi SPI-CGIL o agi uffici de Patronato INCA/CGIL N.B. Gi importi mensii dee pensioni sopra riportati potrebbero diversificarsi di 1 o 2 centesimi mensii rispetto a quanto posto in pagamento, con conseguente variazione, seppure di soi centesimi, anche dei vaori annui e dei imiti di reddito per e diverse prestazioni. gennaio

14 Imposta su reddito dee persone fisiche (irpef) Scagioni reddito annuae ALIQUOTE D IMPOSTA Scagioni reddito mensie Aiquota perc.e Fino a ,00 Fino a 1.250,00 23% Otre ,00 fino a ,00 Otre 1.250,00 fino a 2.333,33 27% Otre ,00 fino a ,00 Otre 2.333,33 fino a 4.583,33 38% Otre ,00 fino a ,00 Otre 4.583,33 fino a 6.250,00 41% Otre ,00 Otre 6.250,00 43% NOTA: con reddito compessivo da pensione non superiore a 7.500, redditi da terreni per un importo non superiore a 185,02 e i reddito dea casa di abitazione principae e reative pertinenze, imposta non è dovuta. Addizionae regionae a IRPEF Aiquote Scagioni di reddito 1,43% Reddito imponibie non superiore a ,53% Reddito imponibie compreso fra e ,63% Reddito imponibie compreso fra e ,73% Reddito imponibie superiore a ,00 Attenzione: individuata a fascia di reddito di appartenenza, aiquota si appica su intero reddito imponibie e non per scagioni. Esempio: contribuente con un reddito imponibie di euro dovrà pagare 1,63% su intero reddito. 14 gennaio 2014

15 Detrazioni Su reddito da pensione si appicano e seguenti detrazioni... Detrazione per reddito da pensione (per soggetti di età inferiore a 75 anni) Redditi Detrazione annua Fino a 7.500, ,00 (1) Da 7.500,00 Fino a , ,00 (2) Da ,00 Fino a , ,00 (3) Otre , (1) L ammontare dea detrazione spettante non può essere inferiore a 690,00. (2) a detrazione è aumentata de prodotto tra 470,00 e importo corrispondente a rapporto fra (diminuito de reddito compessivo) e (se ammontare de reddito compessivo è superiore a e inferiore a ). Esempio: reddito di ; : x 470 = 250,66; La detrazione spettante sarà di ,66 = 1.505,66. (3) La detrazione spetta per a parte corrispondente a rapporto tra importo di euro (diminuito de reddito compessivo) e importo di Esempio: reddito di : = : x = 1.129,50 euro (detrazione spettante). Detrazione per reddito da pensione (per soggetti di età pari o superiore a 75 anni) Redditi Detrazione annua Fino a 7.500, ,00 (1) Da 7.500,00 Fino a , ,00 (2) Da ,00 Fino a , ,00 (3) Otre , (1) L ammontare dea detrazione spettante non può essere inferiore a 713,00. (2) La detrazione è aumentata de prodotto tra 486,00 e importo corrispondente a rapporto fra (diminuito de reddito compessivo) e (se ammontare de reddito compessivo è superiore a e inferiore a ). (3) Vedi precedente punto 3. gennaio

16 In Emiia-Romagna o Spi-Cgi è presente con quasi 300 eghe. Chiedi a tuo territorio qua è a più vicina. Lo Spi-Cgi Nazionae è in Via dei Frentani Roma Te. 06/ Lo Spi-Cgi Emiia-Romagna è in via Marconi Boogna. Te. 051/ Argentovivo diritti n.6 Gennaio 2014 Chiuso in tipografia i 8/1/2014 a tiratura compessiva è di copie Direttore Responsabie: Bruno Pizzica Vice Direttore: Mauro Sarti A cura di SPI CGIL Emiia Romagna Direzione e redazione: Via Marconi, Boogna te fax Amministrazione: Via Marconi, Boogna Abbonamento annuo 30 Euro Costo copia 4 Euro Costo copia arretrata 7 Euro Progettazione grafica: REDESIGN - Boogna Stampa: a cura di FD Boogna Proprietà: Associato UNIONE STAMPA PERIODICI ITALIANI 16 gennaio marzo dicembre

La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2013

La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2013 Argomento l La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2013 Argomenti: Importo pensioni base e prestazioni invalidi civili A cura dello Spi-Cgil dell Emilia-Romagna n.10 dicembre 2012 l l

Dettagli

La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015

La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015 La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015 All'interno: Importo pensioni base; Bonus di 154,94; Quattordicesima sulle pensioni basse; Integrazione al trattamento minimo e integrazione

Dettagli

L IMPORTO DELLE PENSIONI DAL1 GENNAIO 2006 Il Bonus di 154,94 Euro

L IMPORTO DELLE PENSIONI DAL1 GENNAIO 2006 Il Bonus di 154,94 Euro L IMPORTO DELLE PENSIONI DAL1 GENNAIO 2006 Il Bonus di 154,94 Euro A cura di Adelmo Mattioli Direttore regionale Inca-Cgil Emilia Romagna Silverio Ghetti Segretario regionale Spi-Cgil Emilia Romagna Inoltre:

Dettagli

Pensioni INPS. Prime tabelle

Pensioni INPS. Prime tabelle Pensioni INPS 2012 Prime tabelle Gli importi delle pensioni INPS dal 1 gennaio 2012 e limiti di reddito per alcune prestazioni sociali La perequazione automatica in base all aumento del costo della vita,

Dettagli

74 Quadro RF. Unico 2009 Società di capitali ed enti commerciali

74 Quadro RF. Unico 2009 Società di capitali ed enti commerciali 74 Per i beni mobii registrati, con costo ammortizzabie ai fini fiscai in un periodo non inferiore a dieci anni, a cui utiizzazione richieda un equipaggio di ameno sei persone, quaora siano concessi in

Dettagli

Le pensioni nel 2013. Le pensioni da lavoro. Allegato n. 2

Le pensioni nel 2013. Le pensioni da lavoro. Allegato n. 2 Le pensioni nel 2013 Le pensioni da lavoro Allegato n. 2 Integrazione al minimo Le pensioni liquidate col sistema retributivo o col sistema misto, in presenza di determinate condizioni di reddito, vengono

Dettagli

Un mondo di vantaggi. Un offerta personalizzata. Là dove i Papi vanno in vacanza CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL TECNOLOGIA PER IL CLIENTE

Un mondo di vantaggi. Un offerta personalizzata. Là dove i Papi vanno in vacanza CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL TECNOLOGIA PER IL CLIENTE ECONOMIA CULTURA SOLIDARIETÀ TERRITORIO SPORT PLEIADI N 62 - Semestrae - Aprie 2013 CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL Un mondo di vantaggi TECNOLOGIA PER IL CLIENTE Un offerta personaizzata CASTELLI ROMANI

Dettagli

Le prestazioni collegate al reddito

Le prestazioni collegate al reddito Sindacato Pensionati Italiani Le prestazioni collegate al reddito 1 Le prestazioni soggette a controllo a. integrazione al minimo b. maggiorazioni sociali c. importo aggiuntivo d. somma aggiuntiva e. pensione

Dettagli

Provincia di Pistoia Economato, Provveditorato e Patrimonio Mobiliare

Provincia di Pistoia Economato, Provveditorato e Patrimonio Mobiliare Provincia di Pistoia Economato, Provveditorato e Patrimonio Mobiiare Convenzione fra 'Amministrazione provinciae di Pistoia e a PROD. 84 di Pistoia (PT) ai sensi de'art. 5 Legge 381191 e S. di puizia dei

Dettagli

NOVITA PREVIDENZIALI 2011

NOVITA PREVIDENZIALI 2011 Il sistema pensionistico attuale e le novità del 2011 Roberto Perazzoli 1 CALCOLO PENSIONE - DEFINIZIONI SISTEMA RETRIBUTIVO: è applicato a coloro che alla data del 31.12.1995 avevano un anzianità contributiva

Dettagli

CONCESSIONE DELLA COLTIVAZIONE DI ORTI SOCIALI SU APPEZZAMENTO DI TERRENO COMUNALE.

CONCESSIONE DELLA COLTIVAZIONE DI ORTI SOCIALI SU APPEZZAMENTO DI TERRENO COMUNALE. Lavori Pubbici Urbanistica Ecoogia e Ambiente Ediizia Privata Moniga de Garda, ì 28/09/2015 CONCESSIONE DELLA COLTIVAZIONE DI ORTI SOCIALI SU APPEZZAMENTO DI TERRENO COMUNALE. IL RESPONSABILE DELL'AREA

Dettagli

Atto costitutivo dell'associazione di volontariato

Atto costitutivo dell'associazione di volontariato Esente da imposte di boo e registro ex artt. 6-8 Legge 266/1991. Atto costitutivo de'associazione di voontariato ART. 1 - È costituita fra i suddetti comparenti 'associazione di voontariato costituita

Dettagli

Ricerca Aviva sui comportamenti dei consumatori

Ricerca Aviva sui comportamenti dei consumatori Ricerca Aviva sui comportamenti dei consumatori Contenuto 1. Prefazione di Amanda Mackenzie OBE,Direttore Marketing e Comunicazione, Aviva pc. (p3) 2. Principai evidenze (p4) 3. CAS 2004 - uno sguardo

Dettagli

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF A cura di Adelmo Mattioli Direttore regionale Inca-Cgil Emilia Romagna Silverio Ghetti Segretario regionale Spi-Cgil Romagna L ASSEGNO

Dettagli

Giovani e NEET in Europa: primi risultati

Giovani e NEET in Europa: primi risultati Fondazione europea per i migioramento dee condizioni di vita e di avoro Giovani e NEET in Europa: primi risutati > Sintesi < Se i giovani non hanno sempre ragione, a società che i ignora e i emargina ha

Dettagli

Speciale Reggio Emilia

Speciale Reggio Emilia A cura deo Spi-Cgi de Emiia-Romagna Speciae Reggio Emiia donne & diritti articoo 18 biancio sociae fratei cervi amore In primo piano I Diritti dea Cgi e i rovesci di Monti h Maurizio Fabbri Segretario

Dettagli

RSU ELEZIONI DEL 3-4-5 MARZO 2015 BREVI NOTE SULLA CONTRATTAZIONE D ISTITUTO

RSU ELEZIONI DEL 3-4-5 MARZO 2015 BREVI NOTE SULLA CONTRATTAZIONE D ISTITUTO RSU ELEZIONI DEL 3-4-5 MARZO 2015 BREVI NOTE SULLA CONTRATTAZIONE D ISTITUTO RSU eezioni de 3-4-5 marzo 2015 3 Caendario e tempistica dee procedure eettorai e termine per e adesioni 13 gennaio 2015 annuncio

Dettagli

Alle Segreterie regionali e comprensoriali Spi-Cgil Loro sedi. Roma, 30 novembre 2011 Dip. Previdenza fisco - tariffe Circ. n.

Alle Segreterie regionali e comprensoriali Spi-Cgil Loro sedi. Roma, 30 novembre 2011 Dip. Previdenza fisco - tariffe Circ. n. Alle Segreterie regionali e comprensoriali Spi-Cgil Loro sedi Roma, 30 novembre 2011 Dip. Previdenza fisco - tariffe Circ. n.118 GG/cb Oggetto: perequazione delle pensioni nel 2011 Con il decreto del 19

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N. 8258

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N. 8258 PROVINCIA DI ASTI VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N. 8258 OGGETTO APPROVAZIONE REGOLAMENTO PROVINCIALE DEL VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE 20/62 L anno duemiasei i giorno trenta de

Dettagli

Isolamento termico. Gamma di prodotti basso emissivi Pilkington. Pilkington K Glass Pilkington Optitherm

Isolamento termico. Gamma di prodotti basso emissivi Pilkington. Pilkington K Glass Pilkington Optitherm Isoamento termico Gamma di prodotti basso emissivi Pikington Pikington K Gass Pikington Optitherm Pikington Optitherm S3 Introduzione a vetro basso emissivo I vetro è uno dei materiai da costruzione più

Dettagli

Risoluzione di travature reticolari iperstatiche col metodo delle forze. Complemento alla lezione 43/50: Il metodo delle forze II

Risoluzione di travature reticolari iperstatiche col metodo delle forze. Complemento alla lezione 43/50: Il metodo delle forze II Risouzione di travature reticoari iperstatiche co metodo dee forze ompemento aa ezione 3/50: I metodo dee forze II sercizio. er a travatura reticoare sotto riportata, determinare gi sforzo nee aste che

Dettagli

Sindacato Pensionati Italiani. Invalidi civili SPI CGIL - DIPARTIMENTO NAZIONALE PREVIDENZA

Sindacato Pensionati Italiani. Invalidi civili SPI CGIL - DIPARTIMENTO NAZIONALE PREVIDENZA Sindacato Pensionati Italiani Invalidi civili 1 Invalidi civili Persone colpite da patologie e menomazioni invalidanti che non dipendono da cause di guerra, lavoro o servizio: mutilati e invalidi civili,

Dettagli

I NUOVI AMMORTIZZATORI SOCIALI

I NUOVI AMMORTIZZATORI SOCIALI I NUOVI AMMORTIZZATORI SOCIALI CIGO, CIGS, CdS, Fondi biaterai Roberto Benagia - Giugno 2015 Lavoratori beneficiari Operai, impiegati, quadri + apprendisti in professionaizzante per Cigo e Cigs crisi aziendae

Dettagli

Isolamento termico. Gamma di prodotti basso emissivi Pilkington. Pilkington K Glass Pilkington Optitherm

Isolamento termico. Gamma di prodotti basso emissivi Pilkington. Pilkington K Glass Pilkington Optitherm Isoamento termico Gamma di prodotti basso emissivi Pikington Pikington K Gass Pikington Optitherm Pikington Optitherm S3 Introduzione a vetro basso emissivo I vetro è uno dei materiai da costruzione più

Dettagli

G278 AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

G278 AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE -~ ' UNIVERSITÀ AREA AFFARI GENERAU mtuzionali E LEGAU Ufficio Ediizia Universitaria e Contratti prot SòeaA dei cd?;\ o:t..wx::. G278 AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ART, -OGGETTO, 1. L'Università

Dettagli

SICUREZZA ELETTRICA: LE NOVITÀ PER IL DATORE DI LAVORO SUGLI IMPIANTI E SULLE APPARECCHIATURE

SICUREZZA ELETTRICA: LE NOVITÀ PER IL DATORE DI LAVORO SUGLI IMPIANTI E SULLE APPARECCHIATURE Focus TU Articoo SICUREZZA ELETTRICA: LE NOVITÀ PER IL DATORE DI LAVORO SUGLI IMPIANTI E SULLE APPARECCHIATURE di Fausto Di Tosto, primo tecnoogo, Sezione Impianti e apparecchiature eettriche - ISPESL

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO 1tEGIONiì CAABR ~~~."fscoastico Regionae ISTITUTO COMPRENSIVO SCUOLE DELL'INFANZIA, PRIMARIE, SECONDARIE DI 1 GRADO DI AMENDOLARA, ORIOLO E ROSETO CAPO SPULICO Via Roma, 1-87071- AMENDOLARA (CS) I PROT.

Dettagli

PIANO DI LAVORO. docente: Lancellotti Canio. classe: 5^ A IGEA. disciplina: ECONOMIA AZIENDALE. consegnato in data: 11 dicembre 2012

PIANO DI LAVORO. docente: Lancellotti Canio. classe: 5^ A IGEA. disciplina: ECONOMIA AZIENDALE. consegnato in data: 11 dicembre 2012 ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO STATALE DI SAN DANIELE DEL FRIULI Istituto Statae d Istruzione Superiore Vincenzo Manzini di San Daniee de Friui Piazza IV Novembre 33038 SAN DANIELE DEL FRIULI (prov. di Udine)

Dettagli

l Inserto Istruzioni per la lettura dell O bis M (Certificato di pensione) Istruzioni per la lettura del Cud (Certificato Unico Dipendente) Argomenti

l Inserto Istruzioni per la lettura dell O bis M (Certificato di pensione) Istruzioni per la lettura del Cud (Certificato Unico Dipendente) Argomenti n. 11 - novembre 2010 Argomenti A cura di Roberto Battaglia Segretario SPI-CGIL Emilia Romagna Roberta Lorenzoni Dipartimento previdenza SPI-CGIL Emilia Romagna Istruzioni per la lettura dell O bis M (Certificato

Dettagli

U.N.I.T.A.L.S.I. REGOLAMENTO GENERALE REGOLAMENTO ELETTORALE

U.N.I.T.A.L.S.I. REGOLAMENTO GENERALE REGOLAMENTO ELETTORALE U.N.I.T.A.L.S.I. Unione Nazionae Itaiana Trasporto Ammaati a Lourdes e Santuari Internazionai REGOLAMENTO GENERALE * * * * REGOLAMENTO ELETTORALE * * * * SECONDA EDIZIONE INDICE GENERALE PREFAZIONE ALLA

Dettagli

ALLEGATO SUB B) ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 64 DEL 11.07.20ll SCHEDE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE

ALLEGATO SUB B) ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 64 DEL 11.07.20ll SCHEDE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE ALLEGATO SUB B) ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 64 DEL 11.07.20 SCHEDE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE VALUTAZIONE ANNO DIPENDENTE: CATEGORIA: B (amministrativo)

Dettagli

Domande e risposte inerenti il cambio di piano della Cassa pensione Novartis

Domande e risposte inerenti il cambio di piano della Cassa pensione Novartis CASSA PENSIONE NOvArtIS basiea, giugno 2010 Domande e risposte inerenti i cambio di piano dea Cassa pensione Novartis 1 Domande generai... 3 1.01 Quai sono e differenze principai tra i primato di prestazioni

Dettagli

CASSA DI PREVIDENZA INTEGRATIVA PER IL PERSONALE DELL ISTITUTO BANCARIO SAN PAOLO DI TORINO

CASSA DI PREVIDENZA INTEGRATIVA PER IL PERSONALE DELL ISTITUTO BANCARIO SAN PAOLO DI TORINO Newsetter n.7 - (1/2014) CASSA DI PREVIDENZA INTEGRATIVA PER IL PERSONALE DELL ISTITUTO BANCARIO SAN PAOLO DI TORINO presente numero dea newsetter dea Cassa iustra una rapida situazione de andamento de

Dettagli

LA NUOVA REGOLAMENTAZIONE SUI LAVORI ELETTRICI SOTTO TENSIONE

LA NUOVA REGOLAMENTAZIONE SUI LAVORI ELETTRICI SOTTO TENSIONE LA NUOVA REGOLAMENTAZIONE SUI LAVORI ELETTRICI SOTTO TENSIONE di Fausto Di Tosto dipartimento Certificazione e Conformità dei Prodotti e Impianti INAIL, ex ISPESL Osservatorio a cura de Ufficio Reazioni

Dettagli

Sistemi di gestione per la qualità UNI EN ISO 9001. (edizione 2015)

Sistemi di gestione per la qualità UNI EN ISO 9001. (edizione 2015) Sistemi di gestione per a quaità UNI EN ISO 9001 (edizione 2015) 1 4) CONTESTO DELL'ORGANIZZAZIONE 4.1 Comprendere 'organizzazione e i suo contesto L'organizzazione deve determinare i fattori esterni ed

Dettagli

n. 7/8 - luglio/agosto 2010

n. 7/8 - luglio/agosto 2010 n. 7/8 - luglio/agosto 2010 A cura di Roberto Battaglia Segretario SPI-CGIL Emilia Romagna Roberta Lorenzoni Dipartimento previdenza SPI-CGIL Emilia Romagna Argomenti Pensione di reversibilità: requisiti

Dettagli

Insiemi e funzioni CAPITOLO 1 1. GLI INSIEMI CON DERIVE. Come creare un insieme

Insiemi e funzioni CAPITOLO 1 1. GLI INSIEMI CON DERIVE. Come creare un insieme CAPITOLO 1 Insiemi e funzioni 1. GLI INSIEMI CON DERIVE Come creare un insieme I modo piuá sempice per creare un insieme con Derive eá queo di eencare i suoi eementi racchiudendoi a'interno di una coppia

Dettagli

Determinazione nr. 3 -i del 21 APR. 20!4

Determinazione nr. 3 -i del 21 APR. 20!4 CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA AMBITO 27 egge 328/00 Determinazione nr. 3 -i de 21 APR. 20!4 N 3't L; de Registro Generae de 2 3 APR. 2014 Oggetto: Tirocinante Di Maio Serena : autorizzazione ad effettuare

Dettagli

L assegno sociale sostitutivo

L assegno sociale sostitutivo L assegno sociale sostitutivo solo invalidi e sordomuti Al compimento del *65esimo anno di età, la pensione di inabilità e l assegno mensile di assistenza in pagamento ai mutilati o invalidi civili, totali

Dettagli

La bonifica dei siti contaminati è un tema sul quale, da diversi anni, si confrontano soggetti

La bonifica dei siti contaminati è un tema sul quale, da diversi anni, si confrontano soggetti Tra i tanti, acque di fada e terre e rocce, MISE e Conferenza dei Servizi Bonifiche in siti produttivi: quai gi aspetti più critici? La bonifica dei siti contaminati è un tema su quae, da diversi anni,

Dettagli

Circolare 2 luglio 2015, n.130

Circolare 2 luglio 2015, n.130 Istituto Nazionale Previdenza Sociale Circolare 2 luglio 2015, n.130 Corresponsione della somma aggiuntiva per l'anno 2015(c.d. quattordicesima - articolo 5, commi da 1 a 4, del decreto legge 2 luglio

Dettagli

Pensioni delle donne: un analisi di genere

Pensioni delle donne: un analisi di genere Argomento A cura dello Spi-Cgil dell Emilia-Romagna n. 1 gennaio 2015 Pensioni delle donne: un analisi di genere Questo numero è a cura di Roberto Battaglia e Gabriella Dionigi con la collaborazione di

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI

INFORMAZIONI GENERALI INFORMAZIONI GENERALI SEDE Ergife Paace Hote Roma Via Aureia, 619-00165 ROMA Come raggiungere a sede IN AEREO: Da Aeroporto Internazionae Leonardo da Vinci di Fiumicino a km.25 taxi treno Fiumicino/Roma

Dettagli

Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 02/07/2015

Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 02/07/2015 Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 02/07/2015 Circolare n. 130 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali,

Dettagli

COMUNE DI OSILO Provincia di Sassari Via Sanna Tolu, n.30 07033 Osilo T el. 079 3242211-3242200 - 324221 O - Fax 079 3242245

COMUNE DI OSILO Provincia di Sassari Via Sanna Tolu, n.30 07033 Osilo T el. 079 3242211-3242200 - 324221 O - Fax 079 3242245 COMUNE DI OSILO Provincia di Sassari Via Sanna Tou, n.30 07033 Osio T e. 079 32422-3242200 - 32422 O - Fax 079 3242245 I presente documento, inviato via Pec agi indirizzi Pec dei Comuni e Provincia sottoindicati

Dettagli

CIRCOLARE N.12 OGGETTO: CORRESPONSIONE ASSEGNO NUCLEO FAMILIARE PER IL PERIODO 01.07.2012/30.06.2013

CIRCOLARE N.12 OGGETTO: CORRESPONSIONE ASSEGNO NUCLEO FAMILIARE PER IL PERIODO 01.07.2012/30.06.2013 Direzione Generale Servizio Personale U.O. Trattamento Economico PROT.GEN.N.44751 CIRCOLARE N.12 OGGETTO: CORRESPONSIONE ASSEGNO NUCLEO FAMILIARE PER IL PERIODO 01.07.2012/30.06.2013 In esecuzione del

Dettagli

FAX Canon B230C FAX Canon B210C. Suite FAX Canon Versione 3.10 Manuale per l utente

FAX Canon B230C FAX Canon B210C. Suite FAX Canon Versione 3.10 Manuale per l utente FAX Canon B230C FAX Canon B210C Suite FAX Canon Versione 3.10 Manuae per utente Copyright 1999 Canon, Inc. Tutti i diritti riservati. Non è consentito riprodurre i presente manuae in acuna forma, competa

Dettagli

---- ~4/e --- -- _... --- . ",., l Entrate per la realizzazione di programmi e progetti nazionali ed internazionali. ---l.- -t -

---- ~4/e --- -- _... --- . ,., l Entrate per la realizzazione di programmi e progetti nazionali ed internazionali. ---l.- -t - . ",., Agenzia per 'Itaia Digitae ---- D VALORE DELLA PRODUZIONE Parziai, Totai ---.- 1 Anno 2012 Parziai, Totai 0.06 Entrate di tributi 0.07 Proventi e corrispettivi per a produzione dee prestazioni e/o

Dettagli

VADEMECUM RETRIBUZIONI LAVORO DIPENDENTE

VADEMECUM RETRIBUZIONI LAVORO DIPENDENTE VADEMECUM RETRIBUZIONI LAVORO DIPENDENTE a1 a2 a3 a4 a5 a6 a7 A Retribuzione: Paga base Indennità contingenza Scatti anzianità Sperminimo individuale Lavoro straordinario Altri elementi imponibili ai fini

Dettagli

Contenuti. Espresso 1 8. Espresso 2 23. Prefazione 4. Indice delle attività 6. Materiale fotocopiabile 37. Soluzioni 91

Contenuti. Espresso 1 8. Espresso 2 23. Prefazione 4. Indice delle attività 6. Materiale fotocopiabile 37. Soluzioni 91 Contenuti Prefazione 4 Indice dee attività 6 Espresso 1 8 Espresso 2 23 Materiae fotocopiabie 37 Souzioni 91 3 Prefazione Le attività presentate in questo voume offrono agi insegnanti nuovi spunti per

Dettagli

LE PENSIONI 2014. Importi aggiornati e limiti di reddito per le prestazioni sociali e assistenziali

LE PENSIONI 2014. Importi aggiornati e limiti di reddito per le prestazioni sociali e assistenziali LE PENSIONI 2014 Importi aggiornati e limiti di reddito per le prestazioni sociali e assistenziali Aggiornato febbraio 2014 1 Sommario Gli importi delle pensioni dal 1 gennaio 2014 e limiti di reddito

Dettagli

Assicurazione Infortuni Cumulativa

Assicurazione Infortuni Cumulativa FS FMV ontratto di ssicurazione de amo Danni ssicurazione nfortuni umuativa presente Fascicoo nformativo contiene: nformativa ex art.13 de D.gs.196 de 30/6/2003 ota nformativa Gossario ondizioni di Poizza

Dettagli

U.N.I.T.A.L.S.I. Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali STATUTO

U.N.I.T.A.L.S.I. Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali STATUTO U.N.I.T.A.L.S.I. Unione Nazionae Itaiana Trasporto Ammaati a Lourdes e Santuari Internazionai STATUTO INDICE PRESENTAZIONE...pag. 5 APPROVAZIONE CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA...pag. 7 CAPO PRIMO: PRINCIPI...pag.

Dettagli

BLOCCO TEMATICO DI ESTIMO. Standard Internazionali di Valutazione (IVS) Market Comparison Approach (MCA) calcolo dei prezzi marginali

BLOCCO TEMATICO DI ESTIMO. Standard Internazionali di Valutazione (IVS) Market Comparison Approach (MCA) calcolo dei prezzi marginali BLOCCO TEMATICO DI ESTIMO Standard Internazionai di Vautazione (IVS) Market Comparison Approach (MCA) cacoo dei prezzi marginai Docente: geom. Antonio Eero CORSO PRATICANTI 205 I PREZZI MARGINALI I prezzo

Dettagli

La somma aggiuntiva sulle pensioni di basso importo: la «quattordicesima»

La somma aggiuntiva sulle pensioni di basso importo: la «quattordicesima» La somma aggiuntiva sulle pensioni di basso importo: la «quattordicesima» A cura di Paolo Zani per FNP CISL Milano Aggiornata al 30/11/2015 2 La quattordicesima Fonti istitutive D. Legge 81/2007 art. 5

Dettagli

IMPRESAPERTA IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

IMPRESAPERTA IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII IMPRESAPERTA IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII Un modo migiore di avorare, attraverso un coinvogimento che iberi energie, capacità e potenziaità per a crescita dea motivazione, dea partecipazione e dea

Dettagli

ASSEGNO AL NUCLEO FAMILIARE

ASSEGNO AL NUCLEO FAMILIARE ASSEGNO AL NUCLEO FAMILIARE L assegno per il nucleo familiare e' una prestazione a sostegno delle famiglie dei lavoratori dipendenti e dei titolari di prestazione a carico dell'assicurazione generale obbligatoria,

Dettagli

Provincia di Terni DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Repertorio Generale delle Determinazioni dirigenziali n. 114 del 27/02/2015

Provincia di Terni DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Repertorio Generale delle Determinazioni dirigenziali n. 114 del 27/02/2015 Tit. SETTRE: DIRIGENTE: SERVIZI: Ambiente e Difesa de Suoo Arch. Donatea Venti Gestione amm.va contabie Repertorio U.. dee determinazioni dirigenziai n. 2 de 26/01/2015 GGETT: Piano di Azione Ambientae

Dettagli

PRESTAZIONI ASSISTENZIALI in favore delle Persone in stato di bisogno

PRESTAZIONI ASSISTENZIALI in favore delle Persone in stato di bisogno oltre l ISEE: le PRESTAZIONI ASSISTENZIALI in favore delle Persone in stato di bisogno ASSOCIAZIONE BANCO ALIMENTARE DEL PIEMONTE ONLUS Patronati: chi siamo Legge 152/2001 Art. 1. Finalità e natura giuridica

Dettagli

Argomenti: Argomento. le pensioni in Emilia Romagna (dati INPS); Imprese e lavoro per la ricostruzione delle zone terremotate. Argentovivo diritti

Argomenti: Argomento. le pensioni in Emilia Romagna (dati INPS); Imprese e lavoro per la ricostruzione delle zone terremotate. Argentovivo diritti Argomento A cura dello Spi-Cgil dell Emilia-Romagna n. 4-5 maggio-giugno 2013 l l l l l Argomenti: provvedimenti del governo su IMU, Cassa integrazione in deroga, contratti di solidarietà, precari pubblica

Dettagli

Il rimborso dei prestiti

Il rimborso dei prestiti I rimborso dei prestiti Obiettivi individuare e caratteristiche dei diversi tipi di rimborso saper stendere un piano di ammortamento saper cacoare a rata di un ammortamento comprendere e caratteristiche

Dettagli

Pilkington Optilam Pilkington Optiphon Linee guida per l utilizzo

Pilkington Optilam Pilkington Optiphon Linee guida per l utilizzo Pikington Optiam Pikington Optiphon Linee guida per utiizzo Pikington Optiam Pikington Optiphon Introduzione I vetro stratificato è prodotto assembando due o più astre di vetro foat con uno o più intercaari.

Dettagli

ANF : nuovi livelli di reddito

ANF : nuovi livelli di reddito FIOM INFORMA ANF : nuovi livelli di reddito luglio 2013-giugno 2014 NPS, con circolare 84/2013 pubblica le nuove tabelle utili per le richieste di ANF (assegno al nucleo familiare) per il periodo Luglio

Dettagli

E ANTROPOLOGIA ESISTENZIALE Anno accademico 2015-16

E ANTROPOLOGIA ESISTENZIALE Anno accademico 2015-16 COME RAGGIUNGERE L ATENEO n In treno Da stazione Termini, prendere i treno direzione Civitavecchia e scendere a stazione Aureia. Proseguire a piedi per un breve tratto fino ad arrivare in via de Bazo e

Dettagli

LA PENSIONE AI SUPERSTITI E LA SUCCESSIONE AGLI EREDI

LA PENSIONE AI SUPERSTITI E LA SUCCESSIONE AGLI EREDI LA PENSIONE AI SUPERSTITI E LA SUCCESSIONE AGLI EREDI A cura di Adelmo Mattioli Direttore regionale Inca-Cgil Emilia Romagna Silverio Ghetti Segretario regionale Spi-Cgil Emilia Romagna Stefania Trombetti

Dettagli

Domanda Assegno per il Nucleo Familiare (ANF 2015) dall Angolo del Dipendente (opzione operativa da luglio 2015)

Domanda Assegno per il Nucleo Familiare (ANF 2015) dall Angolo del Dipendente (opzione operativa da luglio 2015) Domanda Assegno per il Nucleo Familiare (ANF 2015) dall Angolo del Dipendente (opzione operativa da luglio 2015) Effettuare l accesso all Angolo del Dipendente con le credenziali in possesso (Istruzioni

Dettagli

Prospetto 1 - Le prestazioni collegate a limiti di reddito e le rilevanze INPS e INPDAP

Prospetto 1 - Le prestazioni collegate a limiti di reddito e le rilevanze INPS e INPDAP Prospetto 1 - Le prestazioni collegate a limiti di e le rilevanze e INPDAP Codice Reddito del 1 Integrazione al minimo. Pensioni con decorrenza anteriore al 1 febbraio 1994 - del della casa di abitazione

Dettagli

INCA-CGIL LOMBARDIA LOMBARDIA

INCA-CGIL LOMBARDIA LOMBARDIA INCA-CGIL LOMBARDIA INCA-CGIL LOMBARDIA Rinnovo delle pensioni 2012 e Mod. ObisM I bustoni e la modulistica Anche quest anno ci saranno i due classici invii (circ. 10/2012): Nella prima busta, spedizione

Dettagli

SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI

SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI La sicurezza ne azienda agricoa e nei cantieri forestai Le opportunità per i dottori agronomi e forestai SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI Prof. Danio MONARCA Art. 26 Obbighi connessi ai contratti

Dettagli

l Inserto Decreto legge n. 40 del 25/3/2010 incentivi per particolari settori n. 4 - aprile 2010 Argomenti

l Inserto Decreto legge n. 40 del 25/3/2010 incentivi per particolari settori n. 4 - aprile 2010 Argomenti Argomenti A cura di Roberta Lorenzoni Dipartimento Previdenza SPI-CGIL Emilia Romagna Contenuti del decreto legge sugli incentivi Quattordicesima per i pensionati RED per i pensionati INPS Notizie in breve.

Dettagli

il DM 27012004 "Modifiche al Regolamento recante norme concernenti l'autonomia

il DM 27012004 Modifiche al Regolamento recante norme concernenti l'autonomia carica presso a sede de'università; e La Federazione CONFAL-UNSA Coordinamento Nazionae Beni Cuturai (di seguito denominata Federazione) con sede c/o Ministero per i Beni e e AttivitA Cuturai. Via de Coegio

Dettagli

Rinnovo 2015 - Tabelle

Rinnovo 2015 - Tabelle Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione centrale delle Pensioni Rinnovo 2015 - Tabelle Perequazione provvisoria Pensioni e limiti di reddito 0,3% Limiti di reddito INVCIV totali 0,5% Indennità

Dettagli

Fare riferimento ad ambienti confinati e sospetti di inquinamento vuol dire contemplare una

Fare riferimento ad ambienti confinati e sospetti di inquinamento vuol dire contemplare una Articoo In arrivo una nuova norma per a quaificazione dee imprese Le procedure di avoro per garantire a sicurezza negi ambienti confinati Fare riferimento ad ambienti confinati e sospetti di inquinamento

Dettagli

-- -1. n. l istanza. nel termine di scadenza previsto dal bando, è pervenuta CONCESSIONE PER POSTEGGIO AL MERCATO COPERTO DI P MARZOLI.

-- -1. n. l istanza. nel termine di scadenza previsto dal bando, è pervenuta CONCESSIONE PER POSTEGGIO AL MERCATO COPERTO DI P MARZOLI. { CONCESSONE PER POSTEGGO AL MERCATO COPERTO D P MARZOL. L'anno duemiaquindici (20L5) addì...-...( ) de resid enza comunae di Bernada, con a presente scrittura privata da vaere ad ogni effetto di egge

Dettagli

PER L ASSEGNO SOCIALE, CRESCE DAL 2013 IL REQUISITO DELL ETA

PER L ASSEGNO SOCIALE, CRESCE DAL 2013 IL REQUISITO DELL ETA PER L ASSEGNO SOCIALE, CRESCE DAL 2013 IL REQUISITO DELL ETA Dal 1 gennaio 2013 il requisito dell età, 65 anni per le donne e gli uomini, per ottenere l assegno sociale è soggetto all incremento della

Dettagli

Modello 730 Istruzioni per la compilazione 2014

Modello 730 Istruzioni per la compilazione 2014 CASI DI ESONERO È esonerato dalla presentazione della dichiarazione il contribuente che possiede esclusivamente i redditi indicati nella prima colonna, se si sono verificate le condizioni descritte nella

Dettagli

Rinnovo 2014 - Tabelle

Rinnovo 2014 - Tabelle Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione centrale delle Prestazioni Rinnovo 2014 - Tabelle Perequazione provvisoria Pensioni e limiti di reddito 1,2% Limiti di reddito INVCIV totali 2,0% Indennità

Dettagli

Personal Mastery Report

Personal Mastery Report Persona Mastery Report Profio base Esempio nome società Esempio dipartimento Esempio posizione avoro Mario Esempio 28 aprie 1 Report di Mario Esempio - 28 aprie 1 Indice 1 Persona Mastery Report 3 11 omprendere

Dettagli

SEZIONE 1 INTRODUZIONE

SEZIONE 1 INTRODUZIONE SEZIONE 1 INTRODUZIONE Sezione 1 INTRODUZIONE Gi argomenti trattati in questa sezione sono Veicoi commerciai Cassi, autorizzazioni e imitazioni dea patente di guida per uso commerciae Requisiti per a patente

Dettagli

COMUNE DI SPINO D ADDA LISTA PROGETTO PER SPINO PAOLO RICCABONI SINDACO PAOLO RICCABONI SINDACO. ELEZIONI COMUNALI 15/16 Maggio 2011

COMUNE DI SPINO D ADDA LISTA PROGETTO PER SPINO PAOLO RICCABONI SINDACO PAOLO RICCABONI SINDACO. ELEZIONI COMUNALI 15/16 Maggio 2011 COMUNE DI SPINO D ADDA ELEZIONI COMUNALI 15/16 Maggio 2011 LISTA PROGETTO PER SPINO Disponibiità a servizio Metteremo i singoi cittadini e a coettività a primo posto quai destinatari de nostro avoro. Tutti

Dettagli

PIANO ANNUALE DEL CONSIGLIO DI CLASSE anno scolastico 2014-15

PIANO ANNUALE DEL CONSIGLIO DI CLASSE anno scolastico 2014-15 PIANO ANNUALE DEL CONSIGLIO DI CLASSE anno scoastico 2014-15 CORSO: DOCENTE COORDINATORE: DOCENTE SOSTEGNO: ASSISTENTE FISICA: 8 9 10 11 12 14 15 16 17 1. ORARIO DEFINITIVO DELLA CLASSE(in giao:orario

Dettagli

DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale delle Risorse Materiali, dei Beni e dei Servizi Ufficio I - Sezione I

DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale delle Risorse Materiali, dei Beni e dei Servizi Ufficio I - Sezione I MOD. 40/255 DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generae dee Risorse Materiai, dei Beni e dei Servizi Ufficio I - Sezione I LETTERA CIRCOLARE Ai Proweditori Regionai LORO SEDI AUfficio

Dettagli

Il Preposto. Stress da lavoro correlato, gestanti, sicurezza negli uffici. Materiale didattico per la formazione dei Preposti

Il Preposto. Stress da lavoro correlato, gestanti, sicurezza negli uffici. Materiale didattico per la formazione dei Preposti Materiae didattico per a formazione dei Preposti I Preposto Stress da avoro correato, gestanti, sicurezza negi uffici Cutura dea sicurezza patrimonio comune de mondo de avoro: impresa, avoratori e parti

Dettagli

ANF per il lavoro dipendente

ANF per il lavoro dipendente ANF per il lavoro dipendente ISTRUZIONI PER L USO BERGAMO ENZO MOLOGNI LAVORO DIPENDENTE D.P.R. 30 MAGGIO 1955, N 797 (Assegni familiari) LEGGE 13 MAGGIO 1988, N 153 (Assegni al nucleo familiare) RIFERIMENTI

Dettagli

Numero 23 Maggio 2011. Reddito e pensioni: una complicata convivenza

Numero 23 Maggio 2011. Reddito e pensioni: una complicata convivenza Numero 23 Maggio 2011 Reddito e pensioni: una complicata convivenza Salvatore Martorelli Agg. maggio 2011 Premessa... 3 IL TRATTAMENTO MINIMO... 4 Per chi non è coniugato... 4 Per chi è coniugato... 5

Dettagli

Rinnovo 2013 - Tabelle

Rinnovo 2013 - Tabelle Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione centrale delle Prestazioni Rinnovo 2013 - Tabelle Perequazione provvisoria Pensioni e limiti di reddito 3,0% Limiti di reddito INVCIV totali 3,2% Indennità

Dettagli

Speciale rinnovo 2014 pensioni erogate dall'inps

Speciale rinnovo 2014 pensioni erogate dall'inps Numero 75 Gennaio 2014 Testi a cura di Salvatore Martorelli e Paolo Zani Speciale rinnovo 2014 pensioni erogate dall'inps L'INPS ha pubblicato, con propria circolare n^7 del 17/01/2014, le tabelle per

Dettagli

La solarità nelle varie zone italiane per il fotovoltaico

La solarità nelle varie zone italiane per il fotovoltaico Energia e Ambiente La soarità nee varie zone itaiane per i fotovotaico Modena 5 marzo 2008 Gianni Leanza Energia e Ambiente QUANTA ENERGIA ARRIVA DAL SOLE? Da Soe, si iberano enormi quantità di energia

Dettagli

Lexmark OfficeEdge Stampanti e dispositivi MFP professionali a colori

Lexmark OfficeEdge Stampanti e dispositivi MFP professionali a colori Lexmark OfficeEdge Stampanti e dispositivi MFP professionai a coori La nuova generazione dea stampa aziendae. La serie OfficeEdge è una nuova categoria di dispositivi progettata con componenti professionai

Dettagli

l Inserto Esenzione ticket sanitari per motivi reddituali

l Inserto Esenzione ticket sanitari per motivi reddituali Argomenti: A cura di Roberto Battaglia Segretario SPI-CGIL Emilia Romagna Roberta Lorenzoni Dipartimento previdenza SPI-CGIL Emilia Romagna Esenzione ticket sanitari per reddito Assegni familiari e quote

Dettagli

LA PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE

LA PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE LA PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE Premessa Il sistema previdenziale per gli operatori del Servizio Sanitario Nazionale, come quello dei pubblici dipendenti, risulta notevolmente

Dettagli

La Carta della statistica pubblica svizzera

La Carta della statistica pubblica svizzera La Carta dea statistica pubbica svizzera Fritz Faser, Ufficio di statistica de Canton Argovia La Carta I frontaieri I 24 maggio 2002 a Conferenza svizzera degi uffici regionai di statistica (CORSTAT) ha

Dettagli

QUADRI ELETTRICI BT: GARANTIRE LA SICUREZZA CON LA CONFORMITÀ ALLA NORMATIVA TECNICA

QUADRI ELETTRICI BT: GARANTIRE LA SICUREZZA CON LA CONFORMITÀ ALLA NORMATIVA TECNICA Osservatorio CEI Articoo QUADRI ELETTRICI BT: GARANTIRE LA SICUREZZA CON LA CONFORMITÀ ALLA NORMATIVA TECNICA di Cristina Timò diret tecnico - CEI Angeo Baggini membro comitato - CEI Con i 2012 i periodo

Dettagli

Il modello O bis M questo sconosciuto. A cura di Paolo Zani Salvatore Martorelli

Il modello O bis M questo sconosciuto. A cura di Paolo Zani Salvatore Martorelli Il modello O bis M questo sconosciuto A cura di Paolo Zani Salvatore Martorelli Il modello O bis M dell INPS Il certificato di pensione (ovvero il modello ObisM) è previsto solo per le pensioni INPS Non

Dettagli

ASSEGNO AL NUCLEO FAMILIARE. Istruzioni e appunti per l uso

ASSEGNO AL NUCLEO FAMILIARE. Istruzioni e appunti per l uso ASSEGNO AL NUCLEO FAMILIARE Istruzioni e appunti per l uso L ASSEGNO AL NUCLEO FAMILIARE : ANF L assegno al nucleo familiare è una prestazione a sostegno del reddito istituita per sostenere le famiglie

Dettagli

TANIA SCACCHETTI NUOVO SEGRETARIO CGIL MODENA

TANIA SCACCHETTI NUOVO SEGRETARIO CGIL MODENA CGIL Speciale Spi/Cgil Organo della Camera del Lavoro di Modena Anno 23 - n? - Gennaio 2013 NOTE - Periodico della CdLT-Cgil di Modena - Proprietario: CGIL Modena, piazza Cittadella 36 41123 Modena tel.

Dettagli

Le pensioni pagano l'irpef

Le pensioni pagano l'irpef Le pensioni pagano l'irpef Le pensioni sono equiparate ai redditi da lavoro dipendente e quindi sono soggette a tassazione. L'Inps si sostituisce al fisco ed effettua sulle pensioni una ritenuta alla fonte

Dettagli

1111111 1111111 Art. 14-D.Lgs. n. 33/2013 1 112204 961731 AUTO CERTIFICAZIONE PER LA PUBBLICITÀ PATRIMONIALE

1111111 1111111 Art. 14-D.Lgs. n. 33/2013 1 112204 961731 AUTO CERTIFICAZIONE PER LA PUBBLICITÀ PATRIMONIALE CITTA' DI BRA - Registro Protocoo n o003077/013 dei 14/10/C13 ore 1.46 MODELLO A) 1111111 1111111 Art. 14-D.Lgs. n. 33/013 1 1104 961731 AUTO CERTIFICAZIONE PER LA PUBBLICITÀ PATRIMONIALE I sottoscritto

Dettagli

Ordine del Giorno. 2. Esame ed approvazione della bozza di bilancio di esercizio chiuso al 3 1.12.2014;

Ordine del Giorno. 2. Esame ed approvazione della bozza di bilancio di esercizio chiuso al 3 1.12.2014; UNGAS DSTRBUZONE S.R.L. - VA LOMBARDA N. 27-24027 NEMBRO (BG) - C.F. P..V.A. 03083850168 LBRO DELLE DECSON DEGL AMMNSTRATOR VERBALE DEL CONSGLO D AMMNSTRAZONE DEL 26 FEBBRAO 2015 Oggi, 26 febbraio 2015,

Dettagli