ENERGIA ELETTRICA Guida alla lettura dei costi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ENERGIA ELETTRICA Guida alla lettura dei costi"

Transcript

1 Spedizione Abbonamento Postale 45% art. 2 comma 20/b legge 662/96 filiale di Roma ANNO XV - Lire Supplemento al n. 10 di Impresa Artigiana del 01 febbraio 2001 I QUADERNI DI ENERGIA ELETTRICA Guida alla lettura dei costi

2 ENERGIA ELETTRICA Guida alla lettura dei costi Roma, Febbraio 2001

3 pag. 5Premessa pag. pag. 9 6Informazioni di base per la comprensione dei contratti elettrici e della bolletta La nuova bolletta elettrica 12 pag. Le voci presenti in bolletta 35 pag. I cambiamenti in corso 40 pag. Stipula e modifica di contratti di fornitura in regime vincolato 41 pag. Schede

4 Sempre più spesso le nostre strutture associative sono interessate e sollecitate dalle imprese sul problema dei costi per l'approvvigionamento energetico. La questione, peraltro, investe aspetti che non attengono soltanto alla ottimizzazione dei consumi di energia e quindi all'abbattimento di uno dei principali fattori di costo aziendale, ma coinvolge tutti noi anche nella veste di soggetti attenti alle esigenze più generali della collettività, impegnati da un lato al miglioramento dei processi di produzione delle aziende e dall'altro a contribuire significativamente all'eliminazione degli sprechi di energia ed al miglioramento delle condizioni ambientali e della qualità della vita. Nel momento attuale, peraltro, il quadro di riferimento è caratterizzato da processi rapidi di cambiamento, determinati soprattutto dagli interventi di liberalizzazione e privatizzazione in atto tanto nel settore dell'energia elettrica che nel settore del gas, sia in ambito nazionale che europeo. Tutto ciò ci obbliga a prestare particolare attenzione alle prospettive di sviluppo del settore che i mutati assetti comporteranno inevitabilmente, con ripercussioni dirette su ogni singolo operatore e in particolare sulle nostre imprese associate. In tale ottica si colloca la scelta di presentare una guida alla lettura dei costi dell'energia elettrica nell'impresa artigiana, contenente una serie di consigli pratici da seguire e di inviti da cogliere al volo. Si tratta di una guida di facile e immediata consultazione, di uno strumento snello di lavoro che i nostri associati potranno utilizzare ogni qualvolta avranno la necessità di chiarire i primi dubbi sui singoli aspetti della delicata questione dell'onerosità dei costi energetici in azienda. PREMESSA 5

5 2) INFORMAZIONI DI BASE PER LA COMPRENSIONE DEI CONTRATTI ELETTRICI E DELLA BOLLETTA 2.1) Energia L energia è un componente dell universo: l universo, all istante della sua costituzione, ha avuto una dotazione di materia e di energia. Il contenuto dell energia nell universo è costante, ossia l energia non si crea né si distrugge. Ma se non è materia, cos è l energia? In termini fisico-matematici l energia viene definita come l attitudine a compiere un lavoro. Si tratta quindi di un qualcosa, di una sorta di potere magico che consente ad un sistema fisico, quindi ad una macchina, a un corpo, o più in generale alla materia, di agire cioè, appunto, in termini fisici, di compiere un lavoro. Si capisce pertanto la sua importanza, in quanto l energia governa tutti i fenomeni del mondo fisico. 2.2) Energia elettrica L energia elettrica è una fonte di energia artificiale, cioè è ottenuta artificialmente dall uomo mediante trasformazione di altra fonte presente in natura. Disporre di energia elettrica significa poterla trasformare e quindi disporre di lavoro. Non tutta l energia elettrica utilizzata si trasforma in lavoro. Pertanto, occorre distinguere tra: l energia elettrica che si trasforma in lavoro: è chiamata in bolletta energia attiva l energia elettrica che non si trasforma in lavoro: viene indicata in bolletta come energia reattiva Per il consumo di energia elettrica (o energia attiva) viene addebitato in bolletta un importo a dei prezzi variabili!! ATTENZIONE: il corrispettivo per energia reattiva eventualmente presente in bolletta è in sostanza una penalità che viene fatta pagare per un cattivo funzionamento delle macchine utilizzatrici e con opportuni accorgimenti, questa componente di costo può essere evitata Come misura dell'energia elettrica attiva viene utilizzato il KWh (Kilowattora), che rappresenta il consumo di energia corrispondente all'utilizzo di una potenza di 1 KW (=1.000 Watt) per un intervallo di tempo di un'ora. I multipli del KWh sono: 1) MWh (Megawattora) = KWh; 2) GWh (Gigawattora) = KWh; 3) TWh (Terawattora) = KWh. L unità di misura dell energia reattiva è il KVARh, cioè Kilovoltampère reattivo ora - rio. 6

6 2.3) Potenza La nozione tecnica di potenza esprime il lavoro che può essere svolto nell "unità di tempo". In altri termini la potenza è la velocità con la quale siamo in grado di scambiare e trasformare l energia. Nel caso dell energia elettrica, l'unità di misura più utilizzata per la potenza è il KW (=1.000 Watt). I multipli del KW sono: MW (megawatt) = KW; GW (gigawatt) = di KW; TW (terawatt) = di KW!! ATTENZIONE: in bolletta può essere addebitato un importo per Corrispettivo di Potenza riferito all impegno di potenza contrattuale (vedi distinzione seguente)!! ATTENZIONE: in bolletta può essere presente un Corrispettivo per Supero di Potenza che, se ricorrente, può essere evitato mediante revisione del contratto di fornitura. Relativamente alla potenza, è importante distinguere tra: 1) Potenza contrattualmente impegnata 2) Potenza impegnata 3) Potenza disponibile 4) Potenza effettivamente prelevata. E' la potenza che il cliente richiede all'atto della stipulazione del contratto di fornitura, e che viene su questo riportata. la massima potenza prelevabile senza che il cliente sia disalimentato (coincide con la potenza per la quale il fornitore ha fatto pagare un contributo di allacciamento) Indica la potenza effettivamente prelevata dall'impianto dell'utente. Per i clienti con potenza disponibile fino a 37,5 kw, per i quali non siano installati gruppi di misura in grado di registrare la potenza massima prelevata, la potenza contrattualmente impegnata Per tutti gli altri clienti, per potenza impegnata si intende invece il valore massimo della potenza prelevata nell anno 7

7 2.4) Tensione La tensione è la misura del disequilibrio tra le cariche elettriche che genera la corrente elettrica. La misura della tensione è il KV (=1.000 Volt) Livelli della tensione di fornitura 1) bassa tensione (BT), tensione inferiore ad 1 KV; media tensione (MT), tensione superiore ad 1 KV e inferiore o uguale a 35 KV; alta tensione (AT), tensione superiore ai 35 KV e inferiore o uguale ai 150 KV; altissima tensione (AAT), tensione superiore ai 150 KV. Il livello della tensione indicato nei contratti di fornitura è un valore che incide sul prezzo dell energia elettrica consumata. 8

8 3) LA NUOVA BOLLETTA ELETTRICA La bolletta è il documento di fatturazione che il distributore trasmette periodicamente al cliente finale al fine di fatturare i corrispettivi relativi ai servizi di distribuzione e vendita per la fornitura dell'energia elettrica o di altri servizi di pubblica utilità. Nel gennaio 2000 l'autorita' per l'energia Elettrica ed il Gas (vedi scheda 7.3) ha introdotto una profonda riforma della struttura del sistema tariffario che, conseguentemente, comporta cambiamenti anche nella bolletta elettrica. La riforma tariffaria avviata dall autorità nel gennaio 2000 non è ancora giunta a regime, per cui in questo momento ci troviamo nel mezzo di una fase transitoria, in cui elementi del vecchio sistema tariffario si mescolano ad elementi del nuovo. Nel seguito, per capire la bolletta dell energia elettrica, facciamo riferimento alla sua struttura attuale, riferita al periodo marzo -aprile 2000 e che riflette (come documento di fatturazione) questo mix tra il vecchio e il nuovo regime tariffario. Successivamente vengono riportate le novità introdotte in bolletta con le delibere 55/00 e 200/99 (vedi paragrafo 5). 3.1) Il nuovo mercato dell'energia elettrica Articolazione della domanda Soglie di consumo Condizioni di mercato CLIENTE IDONEO Dal , il soggetto che consuma più di 20 GWh all anno (tale soglia è raggiungibile anche tramite consorzi di acquisto costituiti tra soggetti operanti nella stessa provincia o nel medesimo distretto produttivo e con consumo individuale annuo almeno pari a 1 GWh 1 ). Dal , il soggetto che consuma più di 9 GWh all anno (tale soglia è raggiungibile anche tramite consorzi di acquisto costituiti tra soggetti operanti nella stessa provincia o nel medesimo distretto produttivo e con consumo individuale annuo almeno pari a 1 GWh 1 ). Il cliente è libero di stipulare contratti di acquisto di energia elettrica con qualsiasi fornitore di energia elettrica pubblico o privato, italiano o straniero, autorizzato ad operare sul mercato italiano. CLIENTE VINCOLATO Ogni altro soggetto che presenta consumi inferiori alle soglie previste per il cliente idoneo. Il cliente è obbligato a stipulare il contratto di acquisto di energia elettrica con il distributore che opera in regime di monopolio sul territorio dove è ubicato il cliente vincolato. CLIENTE POTENZIALMENTE IDONEO Ogni soggetto che pur presentando consumi superiori alle soglie previste per i clienti idonei, decide di acquistare l energia sul mercato vincolato, alle medesime condizioni del cliente vincolato. i Il cliente è obbligato a stipulare il contratto di acquisto di energia elettrica con il distributore che opera in regime di monopolio sul territorio dove è ubicato il cliente potenzialmente idoneo. 1 In virtù di una proposta legislativa che deve essere ancora approvata dal Parlamento, tale soglia di consumo individuale annuo dovrebbe essere abbassata a 0,1 GWh. 9

9 3.2) Il contratto di fornitura dell'energia elettrica 3.2.1) Criteri di suddivisione delle tariffe elettriche nel mercato vincolato A) Livello di tensione di consegna Bassa tensione (BT), tensione inferiore ad 1 KV; Media tensione (MT), tensione superiore ad 1 KV e inferiore o uguale a 35 KV; Alta tensione (AT), tensione superiore ai 35 KV e inferiore o uguale ai 150 KV; Altissima tensione (AAT), tensione superiore ai 150 KV. B) Classe di utilizzazione della fornitura - Bassa utilizzazione (bu) - Media utilizzazione(mu) - Alta utilizzazione (au) - Altissima utilizzazione (aau) C) Tipologia di utenza Nel nuovo sistema tariffario viene definito un numero limitato di classi di fornitura, denominate tipologie di utenza. La suddivisione dei clienti per tipologie proposta si basa su due criteri: a) sul livello di tensione a cui avviene la fornitura; b) sul tipo di uso, limitatamente alla distinzione tra "usi domestici", "usi di illuminazione pubblica" e "tutti gli altri usi". In base a questi criteri, vengono definite nove tipologie di utenza: 1) Forniture in bassa tensione per usi domestici. 2) Forniture in bassa tensione per usi di illuminazione pubblica. 3) Forniture in bassa tensione a clienti potenzialmente idonei per tutti gli altri usi. 4) Forniture in bassa tensione a clienti vincolati per tutti gli altri usi. 5) Forniture in media tensione per usi di illuminazione pubblica. 6) Forniture in media tensione a clienti potenzialmente idonei per tutti gli altri usi. 7) Forniture in media tensione a clienti vincolati per tutti gli altri usi. 8) Forniture in alta tensione a clienti potenzialmente idonei. 9) Forniture in alta tensione a clienti vincolati In base alle nuove disposizioni: Si considerano destinate ad usi domestici le f orniture di energia elettrica utilizzate per alimentare tutte le applicazioni in locali adibiti ad abitazioni a carattere familiare o collettivo, con esclusione di alberghi, scuole, collegi, convitti, ospedali, istituti penitenziari e strutture abitative similari. Fra tali applicazioni sono inclusi anche i servizi generali della casa in fabbricati che comprendano una sola abitazione. La fornitura per usi domestici può essere utilizzata anche per alimentare applicazioni di qualunque tipo in locali annessi all'abitazione ed adibiti a studi, uffici, laboratori, gabinetti di consultazione o a scopi agricoli, purché la fornitura sia effettuata con unico punto di consegna per l'abitazione e i locali annessi e la potenza disponibile non superi 15 kw. Negli altri casi la fornitura per uso domestico viene effettuata per alimentare le sole applicazioni che interessano i locali destinati ad abitazione, mentre per le altre applicazioni si utilizza una separata fornitura. Si considerano destinate ad usi di illuminazione pubblica le forniture per l'illuminazione di aree pubbliche da parte dello Stato, delle province, dei comuni o degli altri soggetti pubblici o privati che ad essi si sostituiscono in virtù di leggi o provvedimenti. Si considerano destinate ad altri usi tutte le forniture diverse da quelle destinate a usi domestici o a usi di illuminazione pubblica. 10

10 11

11 4) LE VOCI PRESENTI IN BOLLETTA Analizziamo di seguito una bolletta tipo consegnata dai distributori locali, cioè una di quelle bollette che ogni mese arrivano presso l impresa. Nel caso preso ad esempio, la bolletta analizzata è quella di un imprenditore artigiano che opera nel mercato delle materie plastiche. La bolletta Enel ricevuta dall imprenditore si compone di due pagine. 1. La prima pagina è facilmente comprensibile, in essa viene riportato il riepilogo degli importi complessivi che l utente deve pagare. 2. La seconda pagina è molto più complessa, in quanto viene riportato il dettaglio importi, cioè vengono riportate in dettaglio le singole voci di costo che concorrono a formare l importo complessivo da pagare. Ci soffermiamo ad analizzare questa seconda pagina relativa al dettaglio importi. Essa si presenta come di seguito riportato: 12

12 Bolletta Dettaglio importi FORNITURA ALTA UTILIZZAZIONE POTENZA IMPEGNATA 240,0 kw ANT. L (1) MT **** LETTURE MISURATORI E PRELIEVI RILEVATI**** per Potenza LETTURA PRECEDENTE (14/03/00) RILEVATA (17/04/00) X K 0,400 PRELIEVO kw 301,6 per Energia Attiva LETTURA PRECEDENTE (14/03/00) RILEVATA (17/04/00) 6253 X K 400 TOT. CONS. kwh (N. 34 giorni) per Energia Reattiva (COSFI = 0,878) LETTURA PRECEDENTE (14/03/00) RILEVATA (17/04/00) 3325 X K 400 CONSUMO kvarh (N. 34 giorni) POTENZA TOLLERATA kw 300,0 POTENZA MASSIMA A DISPOSIZIONE kw 300,0 TENSIONE DI CONSEGNA 20 kv ADDEBITI relativi al periodo dal 15/03/00 al 17/04/00: Tariffa al 15/03/00 al 17/04/00 kwh a L. 127, Imp. erar. : dal 15/03/00 al 17/04/00 kwh a L. 4, Add. E.L. : dal 15/03/00 al 17/04/00 kwh a L. 22, Add. erar. : dal 15/03/00 al 17/04/00 kwh a L. 10, Per Potenza in eccedenza :Entro 25% Pot. Imp. KW 60,0 a L \ Oltre 25% Pot. Imp. KW 2,0 a L Per Energia Reattiva : KVARh tra 50% e 75% dell'energia Attiva a L. 29, Totale addebiti L (riferimento IVA) Quota componente annuale \ Periodo MAR (A) = soggetto IVA Corrispettivo Potenza \ Periodo APR 00 KW 240,0 a L (A) = soggetto IVA Conguaglio per consumi Dal 15/03/00 al 17/04/ (A) = soggetto IVA IVA 10% su imponibile (cod. A) L Arrotondamento (prec. L attuale L. 370) 213 Totale fattura L CON RISERVA DI CONGUAGLIO (1) Anticipo sul consumo da conguagliare nella fattura di liquidazione finale L'Autorità per l'energia elettrica e il gas, con delibera numero 204 del 29 dicembre 1999, ha istituito una componente annuale per cliente, addebitabile in q uote fisse mensili, applicata dal 1 gennaio

13 Per aiutarci a leggere questa bolletta, possiamo considerarla suddivisa in tre parti distinte Definizione del tipo di contratto stipulato I dati che servono per calcolare l'importo finale da pagare Il calcolo dell'importo finale che l'utente deve pagare **LETTURE MISURATORI E PRELIE- VI RILEVATI** "ADDEBITI relativi al periodo dal 15/03/00 al 17/04/00" 14

14 Dettaglio importi FORNITURA ALTA UTILIZZAZIONE POTENZA IMPEGNATA 240,0 kw ANT. L (1) MT 1 Definizione di contratto **LETTURE MISURATORI E PRELIEVI RILEVATI** per Potenza LETTURA PRECEDENTE (14/03/00) RILEVATA (17/04/00) X K 0,400 PRELIEVO kw 301,6 per Energia Attiva LETTURA PRECEDENTE (14/03/00) RILEVATA (17/04/00) 6253 X K 400 TOT. CONS. kwh (N. 34 giorni) 2-Dati per Energia Reattiva (COSFI = 0,878) LETTURA PRECEDENTE (14/03/00) RILEVATA (17/04/00) 3325 X K 400 CONSUMO kvarh (N. 34 giorni) POTENZA TOLLERATA kw 300,0 POTENZA MASSIMA A DISPOSIZIONE kw 300,0 TENSIONE DI CONSEGNA 20 kv ADDEBITI relativi al periodo dal 15/03/00 al 17/04/00: Tariffa al 15/03/00 al 17/04/00 kwh a L. 127, Imp. erar. : dal 15/03/00 al 17/04/00 kwh a L. 4, Add. E.L. : dal 15/03/00 al 17/04/00 kwh a L. 22, Add. erar. : dal 15/03/00 al 17/04/00 kwh a L. 10, Per Potenza in eccedenza :Entro 25% Pot. Imp. KW 60,0 a L \ Oltre 25% Pot. Imp. KW 2,0 a L Per Energia Reattiva : KVARh tra 50% e 75% dell'energia Attiva a L. 29, Totale addebiti L Addebiti (riferimento IVA) Quota componente annuale \ Periodo MAR (A) = soggetto IVA Corrispettivo Potenza \ Periodo APR 00 KW 240,0 a L (A) = soggetto IVA Conguaglio per consumi Dal 15/03/00 al 17/04/ (A) = soggetto IVA IVA 10% su imponibile (cod. A) L Arrotondamento (prec. L attuale L. 370) 213 Totale fattura L Attenzione: qualora in bolletta venga riportato il termine "SCATTO", si sappia che: CON RISERVA DI CONGUAGLIO (1) Anticipo sul consumo da conguagliare nella fattura di liquidazione finale L'Autorità per l'energia elettrica e il gas, con delibera numero 204 del 29 dicembre 1999, ha istituito una componente annuale per cliente, addebitabile in quote fisse mensili, applicata dal 1 gennaio scatto = = 1 KWh 15

15 4.1 - Definizione del tipo di contratto stipulato Il contratto viene identificato in base ai seguenti parametri: FORNITURA ALTA UTILIZZAZIONE POTENZA IMPEGNATA 240,0 kw ANT. L (1) MT B A D C Nel caso di esempio essa è pari a 240,0 KW In questa bolletta indica la potenza contrattualmente impegnata, in quanto è una bolletta Enel che si basa sul vecchio sistema tariffario. Nelle nuove bollette indica la potenza oraria massima assorbita nel corso dell'anno, misurata come media in un periodo di 15 minuti fisici. Si misura in KW. A) Potenza impegnata. Nel caso di esempio il contratto di fornitura prevede un'alta utilizzazione.. Bassa Utilizzazione (BU.Media Utilizzazione (MU) B) Classe di utilizzazione..alta Utilizzazione (AU).Altissima Utilizzazione (AAU) 16

16 Nel caso di esempio, il contratto prevede una fornitura in media tensione, indicata con il simbolo MT. Il valore esatto della MT, compreso tra 1 e 35 KV, deve essere indicato nella bolletta Per la bolletta di esempio il valore di 20 KV è riportato nella parte 2, ultima riga. (Vedi paragrafo 2.4)).Bassa tensione (BT), tensione inferiore ad 1 KV;.Media tensione (MT), tensione superiore ad 1 KV e inferiore o uguale a 35 KV; C) Tensione di consegna. La tensione si misura in Volt (V) e suoi multipli (KV = Volt)..Alta tensione (AT), tensione superiore ai 35 KV e inferiore o uguale ai 150 KV; Il valore della tensione incide sul prezzo dell energia elettrica consumata..altissima tensione (AAT), tensione superiore ai 150 KV. D) Anticipo. Nel caso di esempio, l'utente presenta un anticipo pari a L Da parte dell'utente che il fornitore si fa versare al momento della stipula del contratto. L anticipo viene conguagliato nella fattura di liquidazione finale, cioè allo scioglimento del contratto. In bolletta è indicato con l'espressione ANT. ed espresso in lire.!! Con la delibera 200/99 dell AEEG è stabilito che al momento della sottoscrizione del contratto, il cliente non deve più versare l'anticipo sui consumi, ma deve accendere un deposito cauzionale a garanzia del suo comportamento. Il deposito cauzionale deve essere restituito al momento della cessazione degli effetti del contratto di fornitura, maggiorato degli interessi legali. Come disposizione transitoria, è previsto i distributori possono trattenere le somme versate come anticipo sui consumi a titolo di deposito cauzionale, effettuando i relativi conguagli. 17

17 4.2) Dati che servono per calcolare l'importo finale da pagare In questa parte della bolletta vengono riportati i dati che servono per il calcolo dell'importo finale. Questi dati sono letti dall'ente fornitore sugli appositi apparecchi misuratori. Più precisamente, i dati rilevanti e oggetto di lettura sono: B) Energia Attiva A) Potenza **** LETTURE MISURATORI E PRELIEVI RILEVATI**** per Potenza LETTURA PRECEDENTE (14/03/00) RILEVATA (17/04/00) X K 0,400 PRELIEVO kw 301,6 per Energia Attiva LETTURA PRECEDENTE (14/03/00) RILEVATA (17/04/00) 6253 X K 400 TOT. CONS. kwh (N. 34 giorni) per Energia Reattiva (COSFI = 0,878) LETTURA PRECEDENTE (14/03/00) RILEVATA (17/04/00) 3325 X K 400 CONSUMO kvarh (N. 34 giorni) POTENZA TOLLERATA kw 300,0 POTENZA MASSIMA A DISPOSIZIONE kw 300,0 TENSIONE DI CONSEGNA 20 kv D) Tensione C) (vedi paragrafo 4.1 lettera C)) Energia Reattiva 18

18 A) POTENZA (KW) Relativamente alla potenza, vengono riportati i seguenti dati Lettura precedente Prelievo (effettivo) di potenza Indica il valore della potenza effettivamente prelevata, espresso in KW. Lettura rilevata Si calcola facendo 1) la differenza tra la lettura rilevata e la lettura precedente e 2) moltiplicando questa differenza per K, dove K ha un valore fisso pari a 0,400 (è una costante di moltiplicazione), come indicato nella stessa bolletta. L'ultima lettura, quindi il numero letto sull'apparecchio misuratore della potenza al termine del periodo cui si riferisce la bolletta. Il numero letto sull'apparecchio misuratore della potenza (esistono diversi tipi di contatori per la misura della potenza) all'inizio del periodo cui si riferisce la bolletta. Nel caso di esempio tale lettura è effettuata in data 17/04/00 e corrisponde al numero Nel caso di esempio, la potenza effettivamente prelevata è pari a: Nel caso di esempio tale lettura è effettuata in data 14/03/00 e il valore letto corrisponde al numero ( ) x 0,400 = 301,6 KW Potenza tollerata Potenza massima La potenza massima entro la quale è possibile prelevare potenza oltre la potenza impegnata dietro pagamento di penalità La potenza massima che gli apparecchi utilizzatori dell'utente possono sopportare. Nel caso di esempio è pari a 300 KW, come indicato nella parte Dati della bolletta, ultima riga. Nel caso di esempio è pari a 300 KW, come indicato nella parte Dati della bolletta, ultima riga. 19

19 B) Energia attiva (KWh) Indica il consumo di energia elettrica nel periodo cui si riferisce la bolletta e si misura in KWh. Relativamente all energia attiva, vengono riportati i seguenti dati Lettura rilevata Tot. consumo KWh Indica la quantità di energia effettivamente prelevata, espressa in KWh. L'ultima lettura, quindi il numero letto sull'apparecchio misuratore dell energia attiva (contatore) al termine del periodo cui si riferisce la bolletta. Si calcola facendo 1) la differenza tra la lettura rilevata e la lettura precedente e 2) moltiplicando questa differenza per K, dove K ha un valore fisso pari a 400 (è una costante di moltiplicazione), come indicato nella stessa bolletta. Nel caso di esempio tale lettura è effettuata in data 17/04/00 e corrisponde al numero 6253 Nel caso di esempio, la potenza effettivamente prelevata è pari a: ( ) x 400 = KWh relativi ad un periodo di 34 giorni Lettura precedente Il numero letto sull'apparecchio misuratore dell energia attiva (contatore) all'inizio del periodo cui si riferisce la bolletta. Nel caso di esempio tale lettura è effettuata in data 14/03/00 e il valore letto corrisponde al numero

20 C) Energia reattiva (KVARh) L'energia reattiva è l'energia assorbita da alcuni apparecchi utilizzatori (motori, trasformatori, lampade a fluorescenza etc.) durante il loro funzionamento e si misura in KVARh (Kilovoltampère reattivi orari). L'assorbimento di energia reattiva da parte di motori, trasformatori, ecc., non produce lavoro in quanto solo l'energia attiva produce tale effetto. Questa energia reattiva prelevata dall utenza provoca però maggiori consumi ed impegno sulle linee Enel, che addebita tali maggiori costi all'utente, tramite penali per basso fattore di potenza, detto cosfi (cosfϕ). Relativamente all energia reattiva, vengono riportati i seguenti dati Consumo KVARh Lettura precedente Lettura rilevata Cosfi (cos ) Indica la quantità di energia reattiva effettivamente prelevata, espressa in KVARh. L'ultima lettura, quindi il numero letto sull'apparecchio misuratore dell energia reattiva (contatore) al termine del periodo cui si riferisce la bolletta Il numero letto sull'apparecchio misuratore dell energia reattiva (contatore) all'inizio del periodo cui si riferisce la bolletta Si calcola facendo 1) la differenza tra la lettura rilevata e la lettura precedente e 2) moltiplicando questa differenza per K, dove K ha un valore fisso pari a 400 (è una costante di moltiplicazione), come indicato nella stessa bolletta. E un indicatore del fatto che in bolletta ci potrebbero essere delle penali da pagare per energia reattiva Nel caso di esempio tale lettura è effettuata in data 17/04/00 e corrisponde al numero 3325 Nel caso di esempio tale lettura è effettuata in data 14/03/00 e il valore letto corrisponde al numero 3121 Vedi paragrafo 4.3 Lettera D) Nel caso di esempio, l'energia reattiva effettivamente prelevata è pari a: ( ) x 400 = KVARh relativi ad un periodo di 34 giorni 21

21 4.3) Calcolo degli addebiti imputati in bolletta, sulla base dei dati della sezione precedente ADDEBITI relativi al periodo dal 15/03/00 al 17/04/00: Tariffa al 15/03/00 al 17/04/00 kwh a L. 127, Imp. erar. : dal 15/03/00 al 17/04/00 kwh a L. 4, Add. E.L. : dal 15/03/00 al 17/04/00 kwh a L. 22, Add. erar. : dal 15/03/00 al 17/04/00 kwh a L. 10, Per Potenza in eccedenza :Entro 25% Pot. Imp. KW 60,0 a L \ Oltre 25% Pot. Imp. KW 2,0 a L Per Energia Reattiva :KVARh tra 50% e 75% dell'energia Attiva a L. 29, (riferimento IVA) Totale addebiti L Quota componente annuale \ Periodo MAR (A) = soggetto IVA Corrispettivo Potenza \ Periodo APR 00 KW 240,0 a L (A) = soggetto IVA Conguaglio per consumi Dal 15/03/00 al 17/04/ (A) = soggetto IVA IVA 10% su imponibile (cod. A) L Arrotondamento (prec. L attuale L. 370) 213 Totale fattura L CON RISERVA DI CONGUAGLIO (1) Anticipo sul consumo da conguagliare nella fattura di liquidazione finale L'Autorità per l'energia elettrica e il gas, con delibera numero 204 del 29 dicembre 1999, ha istituito una componente annuale per cliente, addebitabile in quote fisse mensili, applicata dal 1 gennaio c f b d e a g f ' 22

22 4.3) Calcolo degli addebiti imputati in bolletta, sulla base del valore dei dati rilevati nella sezione precedente A partire dal 1 gennaio 2000 gli addebiti imputati all utente riguardano le seguenti componenti : G) Conguaglio per consumi F), F ) Corrispettivi per imposte e addizionali A) Corrispettivo Potenza impegnata D) Corrispettivo Energia Reattiva C) Corrispettivo Energia Attiva B) Corrispettivo di Supero di potenza impegnata E) Componente fissa annuale per cliente (ai sensi delibera AEEG n. 204/99). Se cosfi > 0,9 tale componente è nulla Se la potenza prelevata non supera mai la potenza contrattuale, tale componente è nulla 23

23 A)! Con il nuovo sistema Corrispettivo Potenza impegnata delle opzioni tariffarie, non necessariamente vi sarà un corrispettivo di potenza addebitato in bolletta (vedi sotto: avvertenze, paragrafo 6) Componente fissa di costo, è espressa in lire/kw-mese L'utente stabilisce per contratto la potenza impegnata (o le potenze nelle varie fasce nel caso di tariffa multioraria). Il valore di tale componente di costo varia a seconda del valore dei kw di potenza contrattualmente impegnata Nel caso di esempio la potenza contrattualmente impegnata è pari a 240,0 KW ed il corrispettivo dovuto per ogni KW è di L Pertanto, l'importo complessivamente dovuto come corrispettivo di potenza è: 240,0 x = L

24 B)! Con il nuovo sistema delle Se il prelievo (effettivo) di potenza non supera mai la potenza contrattuale impegnata, tale componente è nulla Corrispettivo di Supero di potenza impegnata opzioni tariffarie, non necessariamente vi sarà più un corrispettivo per supero di potenza addebitato in bolletta (vedi sotto: avvertenze, paragrafo 6) Se la potenza effettivamente prelevata supera le potenza contrattualmente impegnata, l'utente viene penalizzato c on un costo del kw triplo e anche quadruplo, a seconda dell entità dei kw in eccesso. Pertanto è bene che l'utente scelga con la massima attenzione la potenza contrattuale, in modo da ridurre al minimo il rischio di pagare tali penali Nel caso di esempio abbiamo Prelievo effettivo di potenza: KW 301,6 Potenza contrattualmente impegnata: KW 240,0 Il supero di potenza è pari a KW (301,6-240,0) = KW 61,6 25

25 Per calcolare il corrispettivo dovuto per questo supero di potenza si deve distinguere tra: Supero di potenza oltre il limite della massima potenza a disposizione Supero di potenza entro il limite della massima potenza a disposizione L'utente paga, per ogni KW, una penale pari a quattro volte il costo normale di 1 KW L'utente paga, per ogni KW, una penale pari a tre volte il costo normale di 1 KW 26

26 Nel caso di esempio abbiamo Supero di potenza = Pot. Effettivamente prelevata potenza contrattuale = KW 61,2 Supero di potenza oltre il limite della potenza massima a disposizione: Supero entro la potenza massima a disposizione: - Pot. Effettivamente prelevata = 301, 6 KW; - Pot. Max a disposizione = 300 KW; - Pot. Contrattuale = 240 KW. - Pot. Effettivamente prelevata = 301, 6 KW; - Pot. Max a disposizione = 300 KW; - Pot. Contrattuale = 240 KW. Supero di potenza oltre il limite della Potenza massima a disposizione: = 301,6 KW 300 KW =1,6 KW, arrotondati a 2 KW Supero entro la Pot. Max a disposizione = = 300 KW 240 KW= i primi 60 KW di supero L'utente paga, per ogni KW, una penale pari a quattro volte il costo normale di 1 KW, cioè L'utente paga, per ogni KW, una penale pari a tre volte il costo normale di 1 KW, cioè L x 4 = L L x 3 = L L'importo complessivamente addebitato per i 2 KW di supero di potenza oltre il 25% della potenza contrattualmente impegnata è quindi pari a L'importo complessivamente pagato per questi 60 KW di supero è quindi pari a: x 2 = L x 60 = L

Il contratto di fornitura

Il contratto di fornitura Il contratto Il contratto di fornitura Per avere l'energia elettrica bisogna stipulare un contratto con un fornitore che si impegna a fornirla in cambio di denaro Una volta stipulato il contratto, le parti

Dettagli

DIRETTIVA PER L ARMONIZZAZIONE E LA TRASPARENZA DEI DOCUMENTI DI FATTURAZIONE DEI CONSUMI DI ELETTRICITÀ E/O DI GAS DISTRIBUITO A MEZZO DI RETI URBANE

DIRETTIVA PER L ARMONIZZAZIONE E LA TRASPARENZA DEI DOCUMENTI DI FATTURAZIONE DEI CONSUMI DI ELETTRICITÀ E/O DI GAS DISTRIBUITO A MEZZO DI RETI URBANE DIRETTIVA PER L ARMONIZZAZIONE E LA TRASPARENZA DEI DOCUMENTI DI FATTURAZIONE DEI CONSUMI DI ELETTRICITÀ E/O DI GAS DISTRIBUITO A MEZZO DI RETI URBANE TITOLO I Definizioni e ambito di applicazione Articolo

Dettagli

GLOSSARIO BOLLETTA ENEL SERVIZIO ELETTRICO

GLOSSARIO BOLLETTA ENEL SERVIZIO ELETTRICO GLOSSARIO BOLLETTA ENEL SERVIZIO ELETTRICO INTRODUZIONE Il Glossario è uno strumento rivolto ai Clienti finali di energia elettrica (alimentati in Bassa tensione) per rendere più comprensibili i termini

Dettagli

ALLEGATO A - GLOSSARIO PER LA BOLLETTA DELLA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA

ALLEGATO A - GLOSSARIO PER LA BOLLETTA DELLA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA GLOSSARIO DELLA BOLLETTA PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA Bolletta sintetica La bolletta sintetica è il documento di fatturazione, valido ai fini fiscali, che viene reso disponibile periodicamente

Dettagli

dell energia elettrica (1)

dell energia elettrica (1) Spedizione Abbonamento Postale 45% art. 2 comma 20/b Legge 662/96 filiale di Roma ANNO XVI - Euro? - Supplemento al n. 81 di Impresa Artigiana del 24 luglio 2002 I QUADERNI DI IMPRESA Le tariffe 2002 54

Dettagli

GLOSSARIO della bolletta per la fornitura di ENERGIA ELETTRICA

GLOSSARIO della bolletta per la fornitura di ENERGIA ELETTRICA GLOSSARIO della bolletta per la fornitura di ENERGIA ELETTRICA Bolletta SINTETICA La bolletta sintetica è il documento di fatturazione, valido ai fini fiscali, che viene reso disponibile periodicamente

Dettagli

Dati identificativi del cliente (nome/ragione sociale, partita IVA/codice fiscale, indirizzo di fatturazione ecc.)

Dati identificativi del cliente (nome/ragione sociale, partita IVA/codice fiscale, indirizzo di fatturazione ecc.) GLOSSARIO DELLA BOLLETTA PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA Bolletta sintetica La bolletta sintetica è il documento di fatturazione, valido ai fini fiscali, che viene reso disponibile periodicamente

Dettagli

GLOSSARIO. Allegato A

GLOSSARIO. Allegato A Allegato A GLOSSARIO Elettricità Quadro sintetico Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale Mercato libero Dal 1 luglio 2007 il mercato dell energia è

Dettagli

A M E T S.p.A - TRANI

A M E T S.p.A - TRANI Codice di condotta commerciale dell AMET S.p.A., relativo alla fornitura di energia elettrica ai clienti del mercato vincolato Con riferimento alle seguenti Deliberazioni dell Autorità per l energia elettrica

Dettagli

www.gala.it/bollettatrasparente

www.gala.it/bollettatrasparente GLOSSARIO BOLLETTA ENERGIA ELETTRICA QUADRO SINTETICO: INFORMAZIONI RELATIVE AL CLIENTE FINALE, AL PUNTO DI PRELIEVO E ALLA TIPOLOGIA CONTRATTUALE Mercato Libero. Dal 1 luglio 2007 il mercato dell'energia

Dettagli

elettricità il quadro sintetico della bolletta Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale

elettricità il quadro sintetico della bolletta Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale IL Glossario della bolletta L Autorità per l energia ha reso disponibile per tutti i clienti finali di energia elettrica, alimentati in bassa tensione, e di gas, con consumi fino a 200.000 standard metro

Dettagli

GLOSSARIO BOLLETTA ENEL SERVIZIO ELETTRICO

GLOSSARIO BOLLETTA ENEL SERVIZIO ELETTRICO GLOSSARIO BOLLETTA ENEL SERVIZIO ELETTRICO INTRODUZIONE Il Glossario è uno strumento rivolto ai Clienti finali di energia elettrica (alimentati in Bassa tensione) per rendere più comprensibili i termini

Dettagli

GLOSSARIO. Elettricità. Quadro sintetico. Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale

GLOSSARIO. Elettricità. Quadro sintetico. Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale GLOSSARIO Il Glossario è uno strumento rivolto ai clienti finali di energia elettrica (alimentati in Bassa tensione) e di gas (con consumi annui fino a 200.000 Smc) per rendere più comprensibili i termini

Dettagli

L'AUTORITÀ PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L'AUTORITÀ PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Delibera n. 229/01 (testo coordinato con le integrazioni e le modifiche apportate dalla deliberazione 31 gennaio 2002, n. 21/02, dalla deliberazione 1 aprile 2003, n. 29/03, dalla deliberazione 5 giugno

Dettagli

Delibera 167/10 Autorità per l'energia Elettrica e il Gas

Delibera 167/10 Autorità per l'energia Elettrica e il Gas Delibera 167/10 Autorità per l'energia Elettrica e il Gas Quadro sintetico Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale Mercato libero: è il mercato in cui

Dettagli

GLOSSARIO Enel Servizio Elettrico

GLOSSARIO Enel Servizio Elettrico GLOSSARIO Enel Servizio Elettrico Termine Descrizione Accessibilità al gruppo di misura Un contatore si definisce accessibile, quando è il passaggio non comporta impedimenti e/o passaggi su proprietà privata

Dettagli

SERVIZIO CLIENTI, RECLAMI E COMUNICAZIONI AUTOLETTURE

SERVIZIO CLIENTI, RECLAMI E COMUNICAZIONI AUTOLETTURE Viale dell Industria 23 - VI pag. 1/6 Codice Cliente: 10398069 Contratto: 2012 / 84724 Numero fattura: 2014/0000450955 Emessa il: 10/11/2014 Periodo Fatturazione: 01/08/2014-31/10/2014 BOLLETTA STIMATA

Dettagli

CARTA DELSERVIZIO PER LA VENDITA DEL GAS

CARTA DELSERVIZIO PER LA VENDITA DEL GAS PREMESSA La carta del servizio per la vendita del gas di Loro F.lli S.p.a. recepisce quanto previsto dall Autorità per l energia Elettrica e il Gas attraverso la deliberazione n. 168/04 ove vengono definiti

Dettagli

La bolletta elettrica nel mercato libero

La bolletta elettrica nel mercato libero Federico Luiso La bolletta elettrica nel mercato libero Indicazioni per la comprensione di una bolletta per la fornitura dell energia elettrica Trento, 2 ottobre 2015 Indice Le voci della bolletta elettrica

Dettagli

Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche

Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche 00187 ROMA Via Piave 61 sito internet: www.flp.it Email: flp@flp.it tel. 06/42000358 06/42010899 fax. 06/42010628 Segreteria Generale Prot. n.1513/flp2006

Dettagli

Guida alle forniture domestiche di Gas

Guida alle forniture domestiche di Gas Guida alle forniture domestiche di Gas Uno strumento utile per capirne di più. Guida realizzata da Mdc Puglia Via Idomeneo 78 73100 Lecce Tel e Fax: 0832/301587 e-mail:puglia@mdc.it Introduzione Informazioni

Dettagli

PRODUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA

PRODUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA PRODUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA Tariffazione dell energia elettrica Classificazione dei costi dell energia elettrica Costi di generazione (oneri finanziari, costi di smantellamento, costi d esercizio,

Dettagli

SERVIZIO DI MAGGIOR TUTELA

SERVIZIO DI MAGGIOR TUTELA 0000000000700961752815112012312006698152 A2A Energia S.p.A. - Sede legale: Corso di Porta Vittoria, 4-20122 Milano Capitale sociale euro 520.000,00 i.v. socio unico Codice fiscale, partita IVA e numero

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA COMMERCIALE. Relativo alla fornitura di energia elettrica ai clienti del mercato vincolato

CODICE DI CONDOTTA COMMERCIALE. Relativo alla fornitura di energia elettrica ai clienti del mercato vincolato COMUNE DI A N D A L O PROVINCIA DI TRENTO CODICE DI CONDOTTA COMMERCIALE Relativo alla fornitura di energia elettrica ai clienti del mercato vincolato Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

Fattura di energia elettrica. Quadro normativo

Fattura di energia elettrica. Quadro normativo Workshop 1 Quadro normativo Con legge n. 481 del 14 novembre 1995 è stata istituita l Autorità per l Energia Elettrica e il Gas (www.autorita.energia.it) che ha il compito di tutelare gli interessi dei

Dettagli

COMUNE DI STREMBO. www.trenta.it info@trenta.it. Conto Contrattuale 5521168 COMUNE DI STREMBO VIA GARIBALDI 5 38080 STREMBO TN

COMUNE DI STREMBO. www.trenta.it info@trenta.it. Conto Contrattuale 5521168 COMUNE DI STREMBO VIA GARIBALDI 5 38080 STREMBO TN - come contattarci e dove trovarci - info addebito automatico in conto corrente... pag. seguente -> TRENTA S.p.A. Via Fersina, 23-38123 TRENTO COMUNE DI STREMBO Cliente Conto Contrattuale 5521168 Codice

Dettagli

COMUNE DI STREMBO. www.trenta.it info@trenta.it. Conto Contrattuale 5452074 COMUNE DI STREMBO VIA GARIBALDI 5 38080 STREMBO TN

COMUNE DI STREMBO. www.trenta.it info@trenta.it. Conto Contrattuale 5452074 COMUNE DI STREMBO VIA GARIBALDI 5 38080 STREMBO TN - come contattarci e dove trovarci - info addebito automatico in conto corrente... pag. seguente -> TRENTA S.p.A. Via Fersina, 23-38123 TRENTO COMUNE DI STREMBO Cliente Conto Contrattuale 5452074 Codice

Dettagli

La Carta del Servizio è un documento di garanzia della qualità del servizio fornito al Cliente, redatta da COOP GAS.

La Carta del Servizio è un documento di garanzia della qualità del servizio fornito al Cliente, redatta da COOP GAS. CARTA DEL SERVIZIO 1. PREMESSE La Carta del Servizio è un documento di garanzia della qualità del servizio fornito al Cliente, redatta da COOP GAS. La Carta del Servizio viene rivolta a tutti i Clienti

Dettagli

La bolletta elettrica nel mercato libero

La bolletta elettrica nel mercato libero Federico Luiso La bolletta elettrica nel mercato libero Indicazioni utili per la comprensione di una bolletta per la fornitura dell energia elettrica Milano, 12 febbraio 2015 Indice Le voci della bolletta

Dettagli

GLOSSARIO. Allegato A

GLOSSARIO. Allegato A Allegato A GLOSSARIO Il Glossario è uno strumento rivolto ai clienti finali di energia elettrica (alimentati in Bassa tensione) e di gas (con consumi annui fino a 200.000 Smc) che intende rendere più comprensibili

Dettagli

COMUNE DI STREMBO. www.trenta.it. Conto Contrattuale 5521168 COMUNE DI STREMBO VIA GARIBALDI 5 38080 STREMBO TN

COMUNE DI STREMBO. www.trenta.it. Conto Contrattuale 5521168 COMUNE DI STREMBO VIA GARIBALDI 5 38080 STREMBO TN - come contattarci e dove trovarci - info addebito automatico in conto corrente... pag. seguente -> TRENTA S.p.A. Via Fersina, 23-38123 TRENTO Servizi Online attivi: COMUNE DI STREMBO Cliente Conto Contrattuale

Dettagli

TSD@1@4412295@FEC@1@20150703@8@ENDTSD 43029. Dati Fornitura

TSD@1@4412295@FEC@1@20150703@8@ENDTSD 43029. Dati Fornitura TSD@@442295@FEC@@2050703@8@ENDTSD 43029 ## *0* MERCATO LIBERO Sede Legale: CORSO ITALIA, 650 202 - MILANO Codice Fiscale: 56254544 Partita Iva: 56256540344 Codice Cliente: 250233 Codice Cliente Precedente:

Dettagli

Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale

Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale Pag. 1 di 8 Il Glossario è uno strumento rivolto ai clienti finali di energia elettrica (alimentati in Bassa tensione) e di gas (con consumi annui fino a 200.000 Smc) per rendere più comprensibili i termini

Dettagli

elettricità il quadro sintetico della bolletta Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale

elettricità il quadro sintetico della bolletta Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale IL Glossario della bolletta L Autorità per l energia ha reso disponibile per tutti i clienti finali di energia elettrica, alimentati in bassa tensione, e di gas, con consumi fino a 200.000 standard metro

Dettagli

Gas Quadro sintetico Informazioni relative al cliente fìttale, al punto dì prelievo e alla tipologia contrattuale Mercato libero

Gas Quadro sintetico Informazioni relative al cliente fìttale, al punto dì prelievo e alla tipologia contrattuale Mercato libero Gas Quadro sintetico Informazioni relative al cliente fìttale, al punto dì prelievo e alla tipologia contrattuale Mercato libero E' il mercato in cui le condizioni economiche e contrattuali dì fornitura

Dettagli

COMUNE DI STREMBO. www.trenta.it. Conto Contrattuale 5521168 COMUNE DI STREMBO VIA GARIBALDI 5 38080 STREMBO TN

COMUNE DI STREMBO. www.trenta.it. Conto Contrattuale 5521168 COMUNE DI STREMBO VIA GARIBALDI 5 38080 STREMBO TN - come contattarci e dove trovarci - info addebito automatico in conto corrente... pag. seguente -> TRENTA S.p.A. Via Fersina, 23-38123 TRENTO Servizi Online attivi: COMUNE DI STREMBO Cliente Conto Contrattuale

Dettagli

GUIDA DI ORIENTAMENTO

GUIDA DI ORIENTAMENTO WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI ORIENTAMENTO ALLA LETTURA DELLA BOLLETTA A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO 1 DEFINIZIONE DI BOLLETTA... 3 2 LE PRINCIPALI VOCI DI COSTO DELLA BOLLETTA... 3 2.1 Servizi

Dettagli

Servizio di maggior tutela Bolletta di conguaglio Milano, 14 Dicembre 2010 Gentile Cliente,

Servizio di maggior tutela Bolletta di conguaglio Milano, 14 Dicembre 2010 Gentile Cliente, 0000000000700961784114122010310007578195 A2A Energia S.p.A. Codice fiscale e Partita IVA 12883420155 Registro Imprese di Milano N.12883420155 Capitale sociale Euro 520.000,00 i. v. socio unico Codice V.A.T.

Dettagli

Codice Cliente 000000 POD IT000E00000000. Totale: 00.000,00 Scadenza: 00/00/2010. Mese di fornitura: febbraio 2010 Fattura: n. 000E del 00/00/2010

Codice Cliente 000000 POD IT000E00000000. Totale: 00.000,00 Scadenza: 00/00/2010. Mese di fornitura: febbraio 2010 Fattura: n. 000E del 00/00/2010 GALA S.p.A. Via Pietro Borsieri n. 20 00195 ROMA Codice Cliente 000000 POD IT000E00000000 Spett.le Cliente Tipo S.p.A. Via Rossi, 51 20155 MILANO (MI) Quando non c è energia non c è colore, non c è forma,

Dettagli

Il mercato elettrico. Come destreggiarsi tra le offerte del mercato libero dell energia

Il mercato elettrico. Come destreggiarsi tra le offerte del mercato libero dell energia Come destreggiarsi tra le offerte del mercato libero dell energia Il presente opuscolo rappresenta un primo strumento di sensibilizzazione nell ambito del Progetto Energia&Ambiente: opportunità per l artigianato

Dettagli

LEGENDA pag. 1. Indirizzo di recapito. Ubicazione e caratteristiche della fornitura

LEGENDA pag. 1. Indirizzo di recapito. Ubicazione e caratteristiche della fornitura pag. 1 Indirizzo di recapito DATI FISCALI EMITTENTE. Qui sono indicati i dati fiscali della Società che ha il contratto con il cliente e che emette la relativa bolletta. INDIRIZZO DI RECAPITO. Qui sono

Dettagli

Fornitura di energia elettrica sui punti di prelievo situati nei complessi delle stazioni ferroviarie gestite da Grandi Stazioni S.p.A.

Fornitura di energia elettrica sui punti di prelievo situati nei complessi delle stazioni ferroviarie gestite da Grandi Stazioni S.p.A. Allegato A Capitolato Tecnico Fornitura di energia elettrica sui punti di prelievo situati nei complessi delle stazioni ferroviarie gestite da Grandi Stazioni S.p.A. 1 1. OGGETTO. 1.1. Il presente Capitolato

Dettagli

COMUNE DI STREMBO. www.trenta.it. Conto Contrattuale 5500025 COMUNE DI STREMBO VIA GARIBALDI 5 38080 STREMBO TN

COMUNE DI STREMBO. www.trenta.it. Conto Contrattuale 5500025 COMUNE DI STREMBO VIA GARIBALDI 5 38080 STREMBO TN - come contattarci e dove trovarci - info addebito automatico in conto corrente... pag. seguente -> TRENTA S.p.A. Via Fersina, 23-38123 TRENTO Servizi Online attivi: COMUNE DI STREMBO Cliente Conto Contrattuale

Dettagli

Cenni sul libero mercato del gas

Cenni sul libero mercato del gas Cenni sul libero mercato del gas Fino a pochi anni fa il servizio gas non era discutibile né negoziabile, grazie alla liberalizzazione del mercato del gas, avvenuta nel 2003, tutti i clienti finali possono

Dettagli

GLOSSARIO. Allegato A

GLOSSARIO. Allegato A Allegato A GLOSSARIO Il Glossario è uno strumento rivolto ai clienti finali di energia elettrica (alimentati in Bassa tensione) e di gas (con consumi annui fino a 200.000 Smc) per rendere più comprensibili

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 13 DEL 5 MARZO 2007

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 13 DEL 5 MARZO 2007 Enel Distribuzione: opzioni tariffarie anno 2007. In queste pagine sono illustrate le nuove opzioni tariffarie di Enel Distribuzione, in vigore dal 1 Gennaio 2007, dedicate a tutti i clienti con forniture

Dettagli

TAVOLA DEI PRINCIPALI DIRITTI DEI CONSUMATORI DOMESTICI DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS

TAVOLA DEI PRINCIPALI DIRITTI DEI CONSUMATORI DOMESTICI DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS Autorità per l energia elettrica e il gas TAVOLA DEI PRINCIPALI DIRITTI DEI CONSUMATORI DOMESTICI DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS Aggiornamento al 28 dicembre 2009 1 INDICE 1. ALLACCIAMENTI ELETTRICI 5 1.1

Dettagli

TARIFFE DI RIFERIMENTO PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA A CLIENTI NON DOMESTICI IN REGIME DI MAGGIOR TUTELA

TARIFFE DI RIFERIMENTO PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA A CLIENTI NON DOMESTICI IN REGIME DI MAGGIOR TUTELA TARIFFE DI RIFERIMENTO PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA A CLIENTI NON DOMESTICI IN REGIME DI MAGGIOR TUTELA Nell ambito del processo di completa liberalizzazione del mercato dell energia elettrica

Dettagli

La nuova bolletta Due Energie. Chiara, semplice e facile da consultare.

La nuova bolletta Due Energie. Chiara, semplice e facile da consultare. La nuova bolletta Due Energie. Chiara, semplice e facile da consultare. Nuova linea grafica, chiarezza nei contenuti e facilità di consultazione sono le caratteristiche principali della nuova bolletta

Dettagli

Ministero della Difesa Struttura di Progetto Energia

Ministero della Difesa Struttura di Progetto Energia Ministero della Difesa Struttura di Progetto Energia Linee Guida per la verifica della fatturazione di energia elettrica e l ottimizzazione dei contratti di fornitura Edizione Marzo 2016 ATTO DI APPROVAZIONE

Dettagli

Servizio di maggior tutela. 10 Maggio 2010 al 10 Giugno 2010 le fatturiamo un consumo di

Servizio di maggior tutela. 10 Maggio 2010 al 10 Giugno 2010 le fatturiamo un consumo di 0000000000700961752824062010310004122723 A2A Energia S.p.A. Codice fiscale e Partita IVA 12883420155 Registro Imprese di Milano N.12883420155 Capitale sociale Euro 520.000,00 i. v. socio unico Codice V.A.T.

Dettagli

Guida alla lettura della nuova bolletta

Guida alla lettura della nuova bolletta Guida alla lettura della nuova bolletta indice» Perché una nuova bolletta?» Le qualità della nuova bolletta» La struttura della nuova bolletta» Primo foglio di riepilogo» La fattura Hera S.p.A. - Acqua»

Dettagli

Elettricità. milioni di euro alimentata in bassa tensione (BT).

Elettricità. milioni di euro alimentata in bassa tensione (BT). GLOSSARIO Il Glossario è uno strumento rivolto ai clienti finali di energia elettrica (alimentati in Bassa tensione) e di gas (con consumi annui fino a 200.000 Smc) che intende rendere più comprensibili

Dettagli

GRUPPO IREN: CHI SIAMO?

GRUPPO IREN: CHI SIAMO? GRUPPO IREN: CHI SIAMO? IREN è nata il 1 luglio 2010 dalla fusione tra IRIDE, la Società che nel 2006 aveva riunito AEM Torino ed AMGA Genova, ed ENÌA, l Azienda nata nel 2005 dall unione tra AGAC Reggio

Dettagli

COMUNE DI STREMBO. www.trenta.it. Conto Contrattuale 5500027 COMUNE DI STREMBO VIA GARIBALDI 5 38080 STREMBO TN

COMUNE DI STREMBO. www.trenta.it. Conto Contrattuale 5500027 COMUNE DI STREMBO VIA GARIBALDI 5 38080 STREMBO TN - come contattarci e dove trovarci - info addebito automatico in conto corrente... pag. seguente -> TRENTA S.p.A. Via Fersina, 23-38123 TRENTO Servizi Online attivi: COMUNE DI STREMBO Cliente Conto Contrattuale

Dettagli

GUIDA ALLA LETTURA DELLA BOLLETTA DEL GAS NATURALE

GUIDA ALLA LETTURA DELLA BOLLETTA DEL GAS NATURALE 3 5 4 6 1 2 7 8 9 10 11 Pag. 1 di 9 12 13 14 15 16 18 19 Pag. 2 di 9 20 Pag. 3 di 9 21 Pag. 4 di 9 22 Pag. 5 di 9 RIEPILOGO DATI FATTURA 1 INTESTATARIO DELLA FORNITURA: sono i dati che identificano il

Dettagli

TSD@1@4412292@FAG@1@20150708@8@ENDTSD 24010. Dati Fornitura

TSD@1@4412292@FAG@1@20150708@8@ENDTSD 24010. Dati Fornitura TSD@1@4412292@FAG@1@20150708@8@ENDTSD 24010 #1# *10* MERCATO LIBERO Sede Legale: CORSO ITALIA, 650 20121 - MILANO Codice Fiscale: 656940860165 Partita Iva: 656940860165 Codice Cliente: 1444417 CORSO ITALIA,

Dettagli

GUIDA ALLA LETTURA DELLA NUOVA BOLLETTA PER L OFFERTA SCONTO LUCE

GUIDA ALLA LETTURA DELLA NUOVA BOLLETTA PER L OFFERTA SCONTO LUCE GUIDA ALLA LETTURA DELLA NUOVA BOLLETTA PER L OFFERTA SCONTO LUCE 1 SCONTO LUCE PAGINA 1 CODICE CLIENTE Identifica il tuo contratto di fornitura. Tienilo a portata di mano ogni volta che ci contatti: ci

Dettagli

Servizio di maggior tutela. 11 Giugno 2010 al 31 Luglio 2010 le fatturiamo un consumo di

Servizio di maggior tutela. 11 Giugno 2010 al 31 Luglio 2010 le fatturiamo un consumo di 0000000000700961752812082010310005106396 A2A Energia S.p.A. Codice fiscale e Partita IVA 12883420155 Registro Imprese di Milano N.12883420155 Capitale sociale Euro 520.000,00 i. v. socio unico Codice V.A.T.

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas LINEE GUIDA IN TEMA DI TRASPARENZA DEI DOCUMENTI DI FATTURAZIONE DEI CONSUMI DI GAS DISTRIBUITO ATTRAVERSO RETE URBANA Documento per la consultazione per la formazione

Dettagli

Orientamenti finali per l armonizzazione l la trasparenza dei documenti di fatturazione dei consumi di energia elettrica e gas

Orientamenti finali per l armonizzazione l la trasparenza dei documenti di fatturazione dei consumi di energia elettrica e gas Orientamenti finali per l armonizzazione l e la trasparenza dei documenti di fatturazione dei consumi di energia elettrica e gas Direzione Consumatori e Qualità del Servizio Milano, 20 novembre 2009 Roma

Dettagli

COMUNE DI STREMBO. www.trenta.it. Conto Contrattuale 5452074 COMUNE DI STREMBO VIA GARIBALDI 5 38080 STREMBO TN

COMUNE DI STREMBO. www.trenta.it. Conto Contrattuale 5452074 COMUNE DI STREMBO VIA GARIBALDI 5 38080 STREMBO TN - come contattarci e dove trovarci - info addebito automatico in conto corrente... pag. seguente -> TRENTA S.p.A. Via Fersina, 23-38123 TRENTO Servizi Online attivi: COMUNE DI STREMBO Cliente Conto Contrattuale

Dettagli

GLOSSARIO. Allegato A

GLOSSARIO. Allegato A Allegato A GLOSSARIO Il Glossario è uno strumento rivolto ai clienti finali di energia elettrica (alimentati in Bassa tensione) e di gas (con consumi annui fino a 200.000 Smc) per rendere più comprensibili

Dettagli

IL GLOSSARIO DELLA BOLLETTA

IL GLOSSARIO DELLA BOLLETTA IL GLOSSARIO DELLA BOLLETTA Il Glossario della bolletta è uno strumento per semplificare e facilitare la comprensione dei termini più utilizzati nelle bollette. E diviso in tre sezioni: il Quadro sintetico;il

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA COMMERCIALE PER LA VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA AI CLIENTI FINALI

CODICE DI CONDOTTA COMMERCIALE PER LA VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA AI CLIENTI FINALI CODICE DI CONDOTTA COMMERCIALE PER LA VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA AI CLIENTI FINALI (Versione integrata con le modifiche apportate con la deliberazione ARG/com 239/10 e con la deliberazione Arg/elt 104/11)

Dettagli

L efficienza energetica. Intervento del Dott. Giustino Vicepresidente Gruppo Piccola Industria Unione degli Industriali di Napoli

L efficienza energetica. Intervento del Dott. Giustino Vicepresidente Gruppo Piccola Industria Unione degli Industriali di Napoli L efficienza energetica Intervento del Dott. Giustino Vicepresidente Gruppo Piccola Industria Unione degli Industriali di Napoli Il punto di vista delle imprese I temi Quantità di energia consumata Qualità

Dettagli

Guida alla lettura della bolletta del gas.

Guida alla lettura della bolletta del gas. L'AEEG (Autorità per l'energia elettrica e il gas), con deliberazione ARG/com 202/09, ha predisposto le nuove modalità di armonizzazione e trasparenza per i documenti di fatturazione del consumo di gas

Dettagli

Come leggere la bolletta del Servizio Idrico Integrato

Come leggere la bolletta del Servizio Idrico Integrato Come leggere la bolletta del Servizio Idrico Integrato La tariffa dell acqua Il D.L. n.201/2011, convertito nella Legge n. 214/2011, ha disposto il passaggio delle competenze relative alla regolazione

Dettagli

eni spa divisione gas & power

eni spa divisione gas & power Mancato recapito: Casella Postale 2289 Napoli 50 Corso Meridionale, 54 80143 NAPOLI Sede legale in Roma Capitale Sociale Euro 4.005.358.876,00 i.v. Piazzale Enrico Mattei 1 Registro Imprese di Roma, 00144

Dettagli

Questo è l'indirizzo di fatturazione, bolletta. Trova anche in questo MERCATO LIBERO

Questo è l'indirizzo di fatturazione, bolletta. Trova anche in questo MERCATO LIBERO Unendo Energia Italiana non solo predispone una pagina "zero" di accompagnamento alla bolletta, ma le allega il presente documento per comprendere al meglio la bolletta. Unendo Energia Italiana ha deciso

Dettagli

Art. 4 - Durata del contratto I contratti di somministrazione del gas hanno la durata di un anno e si rinnovano tacitamente di anno in anno.

Art. 4 - Durata del contratto I contratti di somministrazione del gas hanno la durata di un anno e si rinnovano tacitamente di anno in anno. Oggetto Il presente Regolamento, redatto secondo le direttive stabilite dall'aeeg con deliberazione n. 229/01 e successive modificazioni e integrazioni, disciplina la somministrazione e la fornitura di

Dettagli

2. Nella sezione Contatti trovi tutti i riferimenti per comunicare con noi, per ricevere informazioni e assistenza relative alle sue forniture. 4. In quest area trovi il totale da pagare, la data di scadenza

Dettagli

FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA 5 ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO

FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA 5 ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA 5 ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO PREMESSA Il presente Capitolato Tecnico descrive le condizioni minime che il Fornitore deve rispettare nel corso dello svolgimento delle attività

Dettagli

ed i corrispettivi tariffari Tariffa di distribuzione anno 2015 Energia reattiva anno 2015 Tariffa di trasmissione anno 2015

ed i corrispettivi tariffari Tariffa di distribuzione anno 2015 Energia reattiva anno 2015 Tariffa di trasmissione anno 2015 A tutti i valori riportati nelle successive tabelle occorre aggiungere le componenti A, UC e MCT per prelievi di energia reattiva, nonché IVA ed imposte. ed i corrispettivi tariffari Tariffa di distribuzione

Dettagli

GUIDA ALLA BOLLETTA DELLA LUCE

GUIDA ALLA BOLLETTA DELLA LUCE GUIDA ALLA BOLLETTA DELLA LUCE PACCHETTO SIMPLE LIGHT Scopri la NUOVA BOLLETTA, l abbiamo disegnata in base alle vostre richieste per renderla ancora PIÙ SEMPLICE E FACILE DA LEGGERE www.romagas.it Roma

Dettagli

Lettura ed interpretazione della fattura di energia elettrica. Monza 20/10/2011 Per. Ind. Borgonovo Roberto 1

Lettura ed interpretazione della fattura di energia elettrica. Monza 20/10/2011 Per. Ind. Borgonovo Roberto 1 Lettura ed interpretazione della fattura di energia elettrica Monza 20/10/2011 Per. Ind. Borgonovo Roberto 1 Relatore Per. Ind. Borgonovo Roberto (Diplomato all I.T.I.S. Hensemberger di Monza nell anno

Dettagli

Nella prima pagina della bolletta* vengono riportati in forma sintetica i dati che troverai esposti in modo dettagliato nelle pagine successive.

Nella prima pagina della bolletta* vengono riportati in forma sintetica i dati che troverai esposti in modo dettagliato nelle pagine successive. GUIDA ALLA BOLLETTA ELETTRICA Nella prima pagina della bolletta* vengono riportati in forma sintetica i dati che troverai esposti in modo dettagliato nelle pagine successive. energia Servizio di Maggior

Dettagli

GLOSSARIO. Elettricità Quadro sintetico Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale Mercato libero

GLOSSARIO. Elettricità Quadro sintetico Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale Mercato libero Allegato A GLOSSARIO Il Glossario è uno strumento rivolto ai clienti finali di energia elettrica (alimentati in Bassa tensione) e di gas (con consumi annui fino a 200.000 Smc) che intende rendere più comprensibili

Dettagli

BENI COMUNI SRL - FORNITURA ENERGIA ELETTRICA PER L ANNO 2014 ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO

BENI COMUNI SRL - FORNITURA ENERGIA ELETTRICA PER L ANNO 2014 ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO BENI COMUNI SRL - FORNITURA ENERGIA ELETTRICA PER L ANNO 2014 ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO PREMESSA... 3 ARTICOLO 1 - DEFINIZIONI... 3 ARTICOLO 2 - OGGETTO... 4 ARTICOLO 3 - DURATA... 4 ARTICOLO 4 - FATTURAZIONE...

Dettagli

Per ulteriori informazioni e consigli

Per ulteriori informazioni e consigli Per ulteriori informazioni e consigli Alcuni siti presso i quali è possibile visionare e scaricare consigli utili a risparmiare energia sia nell uso quotidiano sia nel corretto acquisto di determinati

Dettagli

RAVANELLI EMANUELA. www.trenta.it. Conto Contrattuale 5904327 EMANUELA RAVANELLI FRAZIONE DRES 4 38023 CLES TN

RAVANELLI EMANUELA. www.trenta.it. Conto Contrattuale 5904327 EMANUELA RAVANELLI FRAZIONE DRES 4 38023 CLES TN - come contattarci e dove trovarci - info addebito automatico in conto corrente... pag. seguente -> TRENTA S.p.A. Via Fersina, 23-38123 TRENTO RAVANELLI EMANUELA Cliente Conto Contrattuale 5904327 Codice

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. 1. Premessa

RELAZIONE TECNICA. 1. Premessa RELAZIONE TECNICA PRESUPPOSTI PER L ADOZIONE DI DIRETTIVA PER LA TRASPARENZA DEI DOCUMENTI DI FATTURAZIONE DEI CONSUMI DI GAS DISTRIBUITO A MEZZO DI RETE URBANA 1. Premessa L Autorità per l'energia elettrica

Dettagli

Nella prima pagina della bolletta* vengono riportati in forma sintetica i dati che troverai esposti in modo dettagliato nelle pagine successive.

Nella prima pagina della bolletta* vengono riportati in forma sintetica i dati che troverai esposti in modo dettagliato nelle pagine successive. GUIDA ALLA BOLLETTA ELETTRICA Nella prima pagina della bolletta* vengono riportati in forma sintetica i dati che troverai esposti in modo dettagliato nelle pagine successive. Mercato Libero Numero Bolletta

Dettagli

GLOSSARIO. Allegato A

GLOSSARIO. Allegato A Allegato A GLOSSARIO Il Glossario è uno strumento rivolto ai clienti finali di energia elettrica (alimentati in Bassa tensione) e di gas (con consumi annui fino a 200.000 Smc) per rendere più comprensibili

Dettagli

Libretti Tecnici Co.Aer

Libretti Tecnici Co.Aer 3. La struttura tariffaria in sintesi La tariffa elettrica è costituita essenzialmente dalle seguenti componenti: Quota variabile o corrispettivo di energia (euro/kwh): copre i costi di produzione dell'energia

Dettagli

eni spa divisione gas & power

eni spa divisione gas & power Mancato recapito: Casella Postale 2289 Napoli 50 Corso Meridionale, 54 80143 NAPOLI Sede legale in Roma Capitale Sociale Euro 4.005.358.876,00 i.v. Piazzale Enrico Mattei 1 Registro Imprese di Roma, 00144

Dettagli

Per saperne di più sull offerta eni: Energia Elettrica.

Per saperne di più sull offerta eni: Energia Elettrica. Per saperne di più sull offerta eni: Energia Elettrica. Cosa si intende per DUAL 10+10? Per la somministrazione di energia elettrica sono fatturati al Cliente i Corrispettivi Energia e i Corrispettivi

Dettagli

Guida alla lettura EnerCity

Guida alla lettura EnerCity Guida alla lettura EnerCity La tabella seguente si applica alle Offerte EnerCity denominate: Energia Casa Monoraria, Energia Casa Bioraria, Energia Casa PUN per Fasce Energia PUN Monoraria, Energia PUN

Dettagli

Tariffe per il servizio di trasporto dell energia elettrica Anno 2014

Tariffe per il servizio di trasporto dell energia elettrica Anno 2014 Tariffe per il servizio di trasporto dell energia elettrica Anno 2014 Ai sensi dell art. 4.3 dell Allegato A alla delibera n. 199/11 dell Autorità per l energia elettrica e il gas (AEEG), Acea Distribuzione

Dettagli

Leggere la bolletta dell energia elettrica

Leggere la bolletta dell energia elettrica Leggere la bolletta dell energia elettrica Premessa Leggere ed interpretare correttamente la bolletta dell'energia elettrica può risultare un impresa ardua per i non addetti ai lavori. Ciò è assolutamente

Dettagli

Il quadro sintetico della bolletta del gas

Il quadro sintetico della bolletta del gas Il quadro sintetico della bolletta del gas Informazioni relative al cliente finale, al punto di prelievo e alla tipologia contrattuale Mercato libero Servizio di tutela PDR (Punto di riconsegna) Tipologia

Dettagli