Condizioni economiche e modalità di erogazione del servizio di connessione ed altre prestazioni specifiche

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Condizioni economiche e modalità di erogazione del servizio di connessione ed altre prestazioni specifiche"

Transcript

1 Condizioni economiche e modalità di erogazione del servizio di connessione ed altre prestazioni specifiche Distribuzione Energia Elettrica

2 Sommario 1. Ambito di applicazione Nuove connessioni e modifica connessioni esistenti Permanenti ordinarie in bassa tensione Nuove connessioni Modifica connessioni esistenti (variazioni di potenza) Passaggi da media tensione a bassa tensione Permanenti ordinarie in media tensione Nuove connessioni Modifica connessioni esistenti (variazioni di potenza) Passaggi da bassa tensione a media tensione Temporanee in media e bassa tensione Tipo permanente Nuove connessioni Modifica connessioni esistenti (variazioni di potenza) Tipo transitorio in bassa tensione Entro 40 kw con misura dei consumi a forfait Nuove connessioni Modifica connessioni esistenti (variazioni di potenza) Entro 40 kw con misura dei consumi a contatore Nuove connessioni Modifica connessioni esistenti (variazioni di potenza) Entro 40 kw con misura dei consumi a contatore Nuove connessioni Distribuzione Energia Elettrica 2

3 Modifica connessioni esistenti (variazioni di potenza) Oltre 40 kw Nuove connessioni Modifica connessioni esistenti (variazioni di potenza) Tipo transitorio in media tensione Nuove connessioni Modifica connessioni esistenti (variazioni di potenza) Permanenti particolari Nuove connessioni Modifica connessioni esistenti (variazioni di potenza) Alta e altissima tensione Nuove connessioni Modifica connessioni esistenti (variazioni di potenza) Altre prestazioni specifiche A.1 Quadri riassuntivi delle modalità di valutazione dei contributi A.1.1 Nuove connessioni e modifica connessioni esistenti A.1.2 Altre prestazioni specifiche A.2 Connessioni temporanee: prezziario per la redazione dei preventivi basati sulla spesa relativa A.2.1 Mano d opera A.2.2 Principali materiali impiegati usualmente Distribuzione Energia Elettrica 3

4 1. Ambito di applicazione In ottemperanza alle disposizioni dell Autorità per l energia elettrica e il gas in materia di condizioni economiche per l erogazione del servizio di connessione nel periodo di regolazione definite nell Allegato C, delibera ARG/elt 199/11 e s.m.i. (di seguito Testo Integrato Connessioni o TIC), il presente documento espone i contributi di competenza del distributore di energia elettrica con riferimento alle richieste di prestazione qui elencate: - nuova connessione e modifica connessione esistente (variazione di potenza), come definite nella Parte II del TIC; - altre prestazioni specifiche, come definite nella Parte III del TIC. Al fine di illustrare al meglio l applicazione dei suddetti contributi, è inoltre esplicitamente indicata la corrispondente definizione di tali prestazioni ai sensi delle disposizioni dell Autorità per l energia elettrica e il gas in materia di: - qualità commerciale nel periodo di regolazione (Parte II, Allegato A, delibera ARG/elt 198/11 e s.m.i., di seguito Testo Integrato della Qualità dei servizi Elettrici o TIQE); - morosità (delibera ARG/elt 4/08 e s.m.i.); - switching (delibera ARG/elt 42/08 e s.m.i.); - servizio di connessione in media, alta e altissima tensione (delibera n. 281/05 e s.m.i.). Le prestazioni sopramenzionate, considerate nel presente documento, sono riferite a connessioni: - permanenti ordinarie in bassa tensione; - permanenti ordinarie in media tensione - temporanee in media e bassa tensione; - permanenti particolari; - in alta e altissima tensione. Distribuzione Energia Elettrica 4

5 Per la definizione delle connessioni permanenti ordinarie, delle connessioni temporanee e delle connessioni permanenti particolari si veda l articolo 7 del TIC. Per la distinzione tra connessioni temporanee di tipo permanente e connessioni temporanee di tipo transitorio si veda il comma 1.1 del TIC. In ottemperanza alle disposizioni dell Autorità per l energia elettrica e il gas in materia di limitazione della potenza definite all articolo 22 del TIC ed all articolo 3, Allegato A, delibera ARG/elt 199/11 e s.m.i. (Testo Integrato Trasporto o TIT), il distributore di energia elettrica concede livelli di potenza contrattualmente impegnata pari a kw: - 1,5; - 3; - 4,5; - 6; - 10; - 15; - 20; - 25; Ai sensi del medesimo articolo del TIT, in tali casi la potenza disponibile è uguale alla potenza contrattualmente impegnata incrementata del 10%. Per la definizione di potenza disponibile, utilizzata per la determinazione della quota potenza dei corrispettivi di connessione come dettagliato nei capitoli successivi, di potenza impegnata e di potenza contrattualmente impegnata si veda il comma 1.1 del TIT. Nel presente documento non sono contemplate le connessioni attive (connessioni relative ad impianti di produzione); in merito alle pertinenti policy adottate da si veda l apposita voce pubblicata nella sezione Distribuzione Energia Elettrica del sito Web di Gruppo HERA. Distribuzione Energia Elettrica 5

6 2. Nuove connessioni e modifica connessioni esistenti In termini di qualità commerciale, fa rientrare la richiesta di nuova connessione o modifica connessione esistente nella seguente tipologia di prestazione: - preventivo, come regolamentato nel TIQE. Per le fattispecie illustrate in dettaglio nei paragrafi il distributore applica il preventivo rapido come definito al comma 80.1, lettera ll), TIQE o si avvale della facoltà prevista al comma 83,6, TIQE. In tali casi la richiesta di nuova connessione o modifica connessione esistente viene considerata direttamente come: - attivazione della fornitura, come definita al comma 80.1, lettera f), TIQE ( intervento limitato al gruppo di misura, inclusa l eventuale installazione o sostituzione del gruppo di misura medesimo ); - esecuzione di lavori semplici, come definito al comma 80.1, lettera aa), TIQE. Per le connessioni in media, alta ed altissima tensione, la fase di preventivazione, in dipendenza dalla tipologia della richiesta, consiste nell elaborazione dei documenti: - soluzione tecnica minima generale, come definita all articolo 8, Allegato A, delibera n. 281/05 e s.m.i.; - soluzione tecnica minima di dettaglio, come definita all articolo 8, Allegato A, delibera n. 281/05 e s.m.i.; In generale, all accettazione del preventivo da parte del richiedente viene avviata una delle seguenti tipologie di prestazione: - esecuzione di lavori semplici, come definito al comma 80.1, lettera aa), TIQE; - esecuzione di lavori complessi, come definito al comma 80.1, lettera z), TIQE. Per avviare l alimentazione del punto di prelievo dovrà essere richiesta la seguente tipologia di prestazione, anche contestualmente alla richiesta di nuova connessione: - energizzazione, come definita al comma 80.1, lettera y), TIQE. Distribuzione Energia Elettrica 6

7 2.1 Permanenti ordinarie in bassa tensione Nuove connessioni I contributi di competenza del distributore sono valutati a preventivo, con l addebito dei seguenti importi forfetari: Tipo Importo [Euro] 2013 Note Regolazione di riferimento Prodotto di servizio HERA fissa 27,59 27,59 A copertura di oneri amministrativi; importo addebitato all'attivazione della fornitura Tab. 2 TIC VERFAT1010* o LAVFAT1020** 184,11 184,11 fissa Tab. 1 a) TIC distanza 92,29 92,29 184,11 184,11 aggiuntiva da applicare per ogni 100 metri o frazione superiore a 50 metri eccedenti la distanza di 200 metri dalla cabina di riferimento, fino a 700 metri aggiuntiva da applicare per ogni 100 metri o frazione superiore a 50 metri eccedenti la distanza di 700 metri dalla cabina di riferimento, fino a metri Tab. 1 a) TIC Tab. 1 a) TIC LAVFAT ,22 368,22 aggiuntiva da applicare per ogni 100 metri o frazione superiore a 50 metri eccedenti la distanza di metri dalla cabina di riferimento Tab. 1 a) TIC potenza 69,22 69,22 Per ogni kw di potenza messo a disposizione Tab. 1 b) TIC * Apertura contatore installato ** Installo ed apertura contatore Distribuzione Energia Elettrica 7

8 2.1.2 Modifica connessioni esistenti (variazioni di potenza) In termini di qualità commerciale, il distributore riconduce la richiesta di variazione di potenza su una connessione permanente ordinaria in bassa tensione entro 100 kw di potenza disponibile ad una delle seguenti tipologie di prestazione: - attivazione della fornitura, come definita al comma 80.1, lettera f), TIQE ( intervento limitato al gruppo di misura, inclusa l eventuale installazione o sostituzione del gruppo di misura medesimo ); - esecuzione di lavori semplici, come definito al comma 80.1, lettera aa), TIQE. Qualora la richiesta si riferisca invece ad una potenza disponibile oltre 100 kw, fa rientrare la richiesta medesima nelle seguenti tipologie di prestazione: - preventivazione ed esecuzione lavori, come definite nel TIQE. In tutti i casi sopraesposti (attivazione della fornitura, esecuzione di lavori semplici, preventivazione ed esecuzione lavori), la determinazione dei contributi di competenza del distributore avviene come segue: Tipo Importo [Euro] 2013 Note Regolazione di riferimento Prodotto di servizio HERA fissa potenza 27,59 27,59 69,22 69,22 A copertura di oneri amministrativi; importo addebitato all'atto della modifica contrattuale Per kw di potenza disponibile aggiuntiva rispetto a quella precedentemente sottoscritta Tab. 2 TIC Tab. 1 b) TIC LAVFAT1120 o LAVFAT1100 Sono di seguito indicate le condizioni per cui la richiesta di variazione di potenza entro 100 kw di potenza disponibile viene classificata dal distributore come attivazione della fornitura o esecuzione di lavori semplici. Distribuzione Energia Elettrica 8

9 considera come attivazioni della fornitura le seguenti richieste di variazione di potenza: Aumento di potenza Aumento o diminuzione di potenza Passaggio da utenza monofase ad utenza trifase o viceversa No Passaggio da utenza monofase ad utenza trifase o viceversa Sì o No Adeguamento potenza disponibile Sì* Adeguamento potenza disponibile No* Utenza Potenza impegnata di partenza [kw] Massima potenza impegnata concedibile [kw] Monofase 1,5 < 6 6 Prodotto di servizio HERA Utenza di partenza Utenza richiesta Potenza impegnata di partenza [kw] Aumento Massima potenza impegnata concedibile [kw] Diminuzione Minima potenza impegnata concedibile [kw] Prodotto di servizio HERA Monofase o trifase Monofase Qualsiasi 6 1,5 Trifase 1,5 < LAVFAT1120 Monofase o trifase Trifase Qualsiasi 100 1,5 LAVFAT1120 Oltre 30 < * Impianto con potenza disponibile adeguata: è dovuto il solo contributo in quota fissa a copertura di oneri amministrativi * Impianto con potenza disponibile non adeguata alla potenza impegnata richiesta: oltre al contributo in quota fissa a copertura di oneri amministrativi è addebitata la sola quota potenza per la potenza disponibile aggiuntiva rispetto a quella precedentemente sottoscritta Qualora la prestazione richiesta sia inoltre inclusa nella tabella 12 del TIQE si applica il preventivo rapido. Se invece la prestazione richiesta, pur rientrando nelle suddette fattispecie, non è inclusa nella tabella 12 del TIQE, il distributore si avvale della facoltà prevista al comma 83.6 del TIQE. Distribuzione Energia Elettrica 9

10 considera come esecuzione di lavori semplici le richieste di variazione di potenza non contemplate dalle tabelle al precedente paragrafo Attivazione della fornitura ma che ricadono nelle seguenti condizioni: Aumento di potenza Passaggio da utenza monofase ad utenza trifase o viceversa Adeguamento potenza disponibile Sì o No Sì* Utenza di partenza Utenza richiesta Potenza impegnata di partenza [kw] Massima potenza impegnata concedibile [kw] Prodotto di servizio HERA Trifase Trifase 1,5 100 Monofase Trifase 1,5 100 LAVFAT1100 Trifase Monofase 1,5 < 6 6 * Impianto con potenza disponibile non adeguata alla potenza impegnata richiesta: oltre al contributo in quota fissa a copertura di oneri amministrativi è addebitata la sola quota potenza per la potenza disponibile aggiuntiva rispetto a quella precedentemente sottoscritta In tutte le suddette fattispecie il distributore si avvale della facoltà prevista al comma 83.6 del TIQE. Distribuzione Energia Elettrica 10

11 2.1.3 Passaggi da media tensione a bassa tensione Fatto salvo quanto previsto agli articoli 34 e 43 del TIQE, la richiesta di passaggio alla bassa tensione per clienti finali già connessi in media tensione viene assimilata alla richiesta di una nuova connessione in bassa tensione. I contributi di competenza del distributore sono quelli esposti al paragrafo I contributi già pagati per la connessione in media tensione non verranno restituiti. La demolizione del relativo punto di connessione è comunque a carattere gratuito. Distribuzione Energia Elettrica 11

12 2.2 Permanenti ordinarie in media tensione In ottemperanza alle disposizioni dell Autorità per l energia elettrica e il gas in materia di condizioni per l erogazione del servizio di connessione alle reti elettriche con tensione nominale superiore ad 1 kv definite nell Allegato A, delibera n. 281/05 e s.m.i., il distributore in fase di preventivazione elabora, in dipendenza dalla tipologia della richiesta, i seguenti documenti: - soluzione tecnica minima generale, come definita all articolo 8, Allegato A, delibera n. 281/05 e s.m.i.; - soluzione tecnica minima di dettaglio, come definita all articolo 8, Allegato A, delibera n. 281/05 e s.m.i.; I contributi di competenza del distributore sono riferiti sia all elaborazione di tali documenti che al vero e proprio corrispettivo di connessione. Distribuzione Energia Elettrica 12

13 2.2.1 Nuove connessioni I contributi di competenza del distributore sono valutati con due appositi preventivi, costituiti nell ordine dalla soluzione tecnica minima generale e dalla soluzione tecnica minima di dettaglio, prevedendo l addebito dei seguenti importi forfetari: Tipo Importo [Euro] 2013 Note Regolazione di riferimento Prodotto di servizio HERA fissa 27,59 27,59 A copertura di oneri amministrativi; importo addebitato all'attivazione della fornitura Tab. 2 TIC VERFAT1010* o LAVFAT1020** fissa fissa a copertura delle attività di gestione e di analisi tecnica relative alla elaborazione della soluzione tecnica minima generale; importo da versare all'atto della richiesta di nuova connessione Tab. 1 del. 281/05 fissa fissa a copertura delle attività di gestione e di analisi tecnica relative alla elaborazione della soluzione tecnica minima di dettaglio; importo da versare alla accettazione della soluzione tecnica minima generale Tab. 1 del. 281/05 variabile 0,5 0,5 Per ogni kva, a copertura delle attività di gestione e di analisi tecnica relative alla elaborazione della soluzione tecnica minima di dettaglio, fino ad un massimo di euro; importo da versare alla accettazione della soluzione tecnica minima generale Tab. 1 del. 281/05 LAVFAT1040 distanza 461,43 461,43 fissa per distanza tra il punto di prelievo e la cabina di riferimento Tab. 3 a) TIC 46,15 46,15 aggiuntiva da applicare per ogni 100 metri o frazione superiore a 50 metri eccedenti la distanza di 1000 metri dalla cabina di riferimento Tab. 3 a) TIC potenza 55,10 55,10 Per ogni kw di potenza messo a disposizione Tab. 3 b) TIC * Apertura contatore installato ** Installo ed apertura contatore Distribuzione Energia Elettrica 13

14 2.2.2 Modifica connessioni esistenti (variazioni di potenza) I contributi di competenza del distributore sono valutati a preventivo, costituito dalla sola soluzione tecnica minima di dettaglio, con l addebito dei seguenti importi forfetari: Tipo Importo [Euro] 2013 Note Regolazione di riferimento Prodotto di servizio HERA fissa 27,59 27,59 A copertura di oneri amministrativi; importo addebitato all'atto della modifica contrattuale Tab. 2 TIC fissa variabile ,5 0,5 fissa a copertura delle attività di gestione e di analisi tecnica relative alla elaborazione della soluzione tecnica minima di dettaglio; importo da versare all'atto della richiesta di modifica connessione; l'importo verrà restituito qualora non siano necessari interventi su rete ed apparati Per ogni kva di potenza aggiuntiva, a copertura delle attività di gestione e di analisi tecnica relative alla elaborazione della soluzione tecnica minima di dettaglio, fino ad un massimo di euro Tab. 1 del. 281/05 Tab. 1 del. 281/05 LAVFAT1100 potenza 55,10 55,10 Per kw di potenza disponibile aggiuntiva rispetto a quella precedentemente sottoscritta Tab. 3 b) TIC Distribuzione Energia Elettrica 14

15 2.2.3 Passaggi da bassa tensione a media tensione I contributi di competenza del distributore sono valutati con due appositi preventivi, costituiti nell ordine dalla soluzione tecnica minima generale e dalla soluzione tecnica minima di dettaglio, prevedendo l addebito dei seguenti importi forfetari: Tipo Importo [Euro] 2013 fissa 27,59 27,59 A copertura di oneri amministrativi; importo addebitato all'attivazione della fornitura Tab. 2 TIC Note Regolazione di riferimento Prodotto di servizio HERA VERFAT1010* o LAVFAT1020** fissa fissa a copertura delle attività di gestione e di analisi tecnica relative alla elaborazione della soluzione tecnica minima generale; importo da versare all'atto della richiesta di modifica connessione Tab. 1 del. 281/05 fissa fissa a copertura delle attività di gestione e di analisi tecnica relative alla elaborazione della soluzione tecnica minima di dettaglio; importo da versare alla accettazione della soluzione tecnica minima generale Tab. 1 del. 281/05 variabile 0,5 0,5 Per ogni kva di potenza aggiuntiva, a copertura delle attività di gestione e di analisi tecnica relative alla elaborazione della soluzione tecnica minima di dettaglio, fino ad un massimo di euro; importo da versare alla accettazione della soluzione tecnica minima generale Tab. 1 del. 281/05 LAVFAT1100 fissa 434,61 434,61 Importo unitario per il passaggio dalla bassa tensione alla media tensione Tab. 4 TIC potenza 55,10 55,10 Per kw di potenza disponibile aggiuntiva rispetto a quella precedentemente sottoscritta Tab. 3 b) TIC * Apertura contatore installato ** Installo ed apertura contatore Distribuzione Energia Elettrica 15

16 2.3 Temporanee in media e bassa tensione Tipo permanente Nuove connessioni Per la realizzazione degli impianti di rete di tipo permanente si applicano i contributi previsti per le connessioni permanenti ordinarie, come declinati nei capitoli 2.1 e 2.2. Per la successiva attivazione delle connessioni temporanee presso gli impianti di rete di tipo permanente realizzati si applicano i seguenti contributi: Tipo Importo [Euro] 2013 Note Regolazione di riferimento Prodotto di servizio HERA fissa 27,59 27,59 A copertura di oneri amministrativi; importo addebitato all'attivazione della fornitura Tab. 2 TIC fissa 26,83 26,83 Contributo di attivazione; importo ridotto del 50% nel caso di utenze già predisposte per la telegestione Tab. 7 a) TIC VERFAT1010* o LAVFAT1020** * Apertura contatore installato ** Installo ed apertura contatore Modifica connessioni esistenti (variazioni di potenza) Si applicano i contributi previsti per le connessioni permanenti ordinarie, come declinati nei capitoli 2.1 e 2.2. Distribuzione Energia Elettrica 16

17 2.3.2 Tipo transitorio in bassa tensione Entro 40 kw con misura dei consumi a forfait 1 1 caratteristiche tecniche comprese nel comma 20.1 del TIC; caratteristiche di utilizzo comprese nel comma 3.1, delibera ARG/elt 67/10; per gli usi non domestici si aggiungono le ulteriori condizioni: potenza impegnata entro 30 kw e ubicazione fornitura in centro storico ai sensi della determina n. 8/10 della Direzione Tariffe Nuove connessioni Per le competenze del distributore, si applicano i seguenti contributi: Tipo Importo [Euro] 2013 Note Regolazione di riferimento Prodotto di servizio HERA fissa 27,59 27,59 A copertura di oneri amministrativi; importo addebitato all'attivazione della fornitura Tab. 2 TIC LAVFAT1380 fissa 26,83 26,83 Contributo di attivazione Tab. 7 a) TIC applica tali contributi alla richiesta di connessione avvalendosi della facoltà prevista al comma 83.6 del TIQE Modifica connessioni esistenti (variazioni di potenza) I contributi addebitati dal distributore sono pari ai contributi addebitati per una nuova connessione, come declinati al paragrafo precedente. applica tali contributi alla richiesta di modifica della connessione esistente avvalendosi della facoltà prevista al comma 83.6 del TIQE. Distribuzione Energia Elettrica 17

18 Entro 40 kw con misura dei consumi a contatore 2 2 caratteristiche tecniche comprese nel comma 20.1 del TIC; caratteristiche di utilizzo non domestico comprese nel comma 3.1, delibera ARG/elt 67/10; potenza impegnata oltre 30 kw o ubicazione fornitura fuori dal centro storico ai sensi della determina n. 8/10 della Direzione Tariffe Nuove connessioni Per le competenze del distributore, si applicano i seguenti contributi: Tipo Importo [Euro] 2013 Note Regolazione di riferimento Prodotto di servizio HERA fissa 27,79 27,59 A copertura di oneri amministrativi; importo addebitato all'attivazione della fornitura Tab. 2 TIC fissa 26,83 26,83 Contributo di attivazione Tab. 7 a) TIC LAVFAT1380 applica tali contributi alla richiesta di connessione avvalendosi della facoltà prevista al comma 83.6 del TIQE Modifica connessioni esistenti (variazioni di potenza) I contributi addebitati dal distributore sono pari ai contributi addebitati per una nuova connessione, come declinati al paragrafo precedente. applica tali contributi alla richiesta di modifica della connessione esistente avvalendosi della facoltà prevista al comma 83.6 del TIQE. Distribuzione Energia Elettrica 18

19 Entro 40 kw con misura dei consumi a contatore 3 3 caratteristiche tecniche comprese nel comma 20.1 del TIC; caratteristiche di utilizzo non comprese nel comma 3.1, delibera ARG/elt 67/ Nuove connessioni Per le competenze del distributore, si applicano i seguenti contributi: Tipo Importo [Euro] 2013 Note Regolazione di riferimento Prodotto di servizio HERA fissa 27,59 27,59 A copertura di oneri amministrativi; importo addebitato all'attivazione della fornitura Tab. 2 TIC Corrispettivo di connessione 147,56 147,56 Senza attraversamento stradale Tab. 5 A) TIC 245,94 245,94 Con attraversamento stradale Tab. 5 A) TIC 18,36 18,36 Supplemento per operazioni di connessione e di distacco eseguite, dietro esplicita richiesta, fuori orario di lavoro Tab. 5 B) TIC LAVFAT1040 Coefficiente di riduzione dei corrispettivi 40% 50% 55% Da 2 a 4 richieste contemporanee Da 5 a 9 richieste contemporanee Oltre 9 richieste contemporanee Tab. 5 C) TIC Tab. 5 C) TIC Tab. 5 C) TIC applica tali contributi alla richiesta di connessione avvalendosi della facoltà prevista al comma 83.6 del TIQE. Distribuzione Energia Elettrica 19

20 Modifica connessioni esistenti (variazioni di potenza) considera come attivazioni della fornitura ( intervento limitato al gruppo di misura, inclusa l eventuale installazione o sostituzione del gruppo di misura medesimo, come definito al comma 80.1, lettera f), TIQE) le seguenti richieste di variazione di potenza: Aumento o diminuzione di potenza Passaggio da utenza monofase ad utenza trifase o viceversa No Utenza Potenza impegnata di partenza [kw] Aumento Massima potenza impegnata concedibile [kw] Diminuzione Minima potenza impegnata concedibile [kw] Prodotto di servizio HERA Monofase 1, ,5 Trifase 1, ,5 LAVFAT1120 In tali casi il distributore applica esclusivamente il contributo a copertura dei costi amministrativi in quota fissa di 27,59 euro (Tabella 2, TIC). Qualora la prestazione richiesta sia inoltre inclusa nella tabella 12 del TIQE si applica il preventivo rapido come definito al comma ll) del TIQE. Se invece la prestazione richiesta, pur rientrando nelle suddette fattispecie, non è inclusa nella tabella 12 del TIQE, il distributore si avvale della facoltà prevista al comma 83.6 del TIQE. In tutti gli altri casi, ossia quando la variazione di potenza non viene considerata come attivazione della fornitura, per le competenze del distributore si applicano contributi pari a quelli di una nuova connessione come declinati al paragrafo precedente ed il distributore si avvale della facoltà prevista al comma 83.6 del TIQE. Distribuzione Energia Elettrica 20

21 Oltre 40 kw 4 4 caratteristiche tecniche comprese nel comma 21.1 del TIC Nuove connessioni I contributi di competenza del distributore sono valutati a preventivo, con l addebito della spesa relativa come definita al comma 1.1 del TIC. Il prodotto di servizio HERA è LAVAFAT1040. Ai sensi del comma 33.1 del TIC, è dovuto un anticipo di 100 euro (Tabella 8, TIC) Modifica connessioni esistenti (variazioni di potenza) I contributi di competenza del distributore sono valutati a preventivo, con l addebito della spesa relativa come definita al comma 1.1 del TIC. Il prodotto di servizio HERA è LAVAFAT1100. Ai sensi del comma 33.1 del TIC, è dovuto un anticipo di 100 euro (Tabella 8, TIC). Distribuzione Energia Elettrica 21

22 2.3.3 Tipo transitorio in media tensione Nuove connessioni I contributi di competenza del distributore sono valutati a preventivo, con l addebito della spesa relativa come definita al comma 1.1 del TIC. Il prodotto di servizio HERA è LAVAFAT1040. Ai sensi del comma 33.1 del TIC, è dovuto un anticipo di 100 euro (Tabella 8, TIC) Modifica connessioni esistenti (variazioni di potenza) I contributi di competenza del distributore sono valutati a preventivo, con l addebito della spesa relativa come definita al comma 1.1 del TIC. Il prodotto di servizio HERA è LAVAFAT1100. Ai sensi del comma 33.1 del TIC, è dovuto un anticipo di 100 euro (Tabella 8, TIC). Distribuzione Energia Elettrica 22

23 2.4 Permanenti particolari Nuove connessioni Se la nuova connessione avviene mediante allacciamento di un impianto elettrico alla rete del distributore, i contributi di competenza del distributore medesimo sono valutati a preventivo, con l addebito della spesa relativa come definita al comma 1.1 del TIC. Il prodotto di servizio HERA è LAVAFAT1040. Ai sensi del comma 33.1 del TIC, è dovuto un anticipo di 100 euro (Tabella 8, TIC). Fanno eccezione le connessioni di cui alla lettera e), comma 7.2 del TIC, situate nei centri abitati e provviste di concessione di occupazione di suolo pubblico: ad esse si applicano i contributi previsti per le connessioni permanenti ordinarie. Il distributore, in luogo di allacciare un impianto elettrico alla propria rete, può tuttavia optare per l alimentazione tramite un impianto di generazione locale. In tal caso la valutazione dei contributi di competenza del distributore avviene a preventivo, con l addebito dei seguenti importi forfetari: Tipo Importo [Euro] 2013 Note Regolazione di riferimento Prodotto di servizio HERA fissa 27,59 27,59 A copertura di oneri amministrativi; importo addebitato all'attivazione della fornitura Tab. 2 TIC VERFAT1010* o LAVFAT1020** 474,18 474,18 Specifica per alimentazioni a mezzo di impoanto di generazione locale potenza 68,75 68,75 Per ogni kw di potenza messo a disposizione Tab. 6 TIC LAVFAT1040 * Apertura contatore installato ** Installo ed apertura contatore Modifica connessioni esistenti (variazioni di potenza) Si applicano i contributi previsti per le connessioni permanenti ordinarie, come declinati nei capitoli 2.1 e 2.2. Distribuzione Energia Elettrica 23

24 2.5 Alta e altissima tensione Condizioni economiche e modalità di erogazione del servizio di connessione ed altre prestazioni specifiche In ottemperanza alle disposizioni dell Autorità per l energia elettrica e il gas in materia di condizioni per l erogazione del servizio di connessione alle reti elettriche con tensione nominale superiore ad 1 kv definite nell Allegato A, delibera n. 281/05 e s.m.i., il distributore in fase di preventivazione elabora, in dipendenza dalla tipologia della richiesta, i seguenti documenti: - soluzione tecnica minima generale, come definita all articolo 8, Allegato A, delibera n. 281/05 e s.m.i.; - soluzione tecnica minima di dettaglio, come definita all articolo 8, Allegato A, delibera n. 281/05 e s.m.i.; I contributi di competenza del distributore sono riferiti sia all elaborazione di tali documenti che al vero e proprio corrispettivo di connessione Nuove connessioni Per quanto concerne l elaborazione dei documenti di soluzione tecnica minima generale e soluzione tecnica minima di dettaglio, si applicano i contributi declinati al capitolo 2.3 con riferimento alle connessioni in media tensione. Ai sensi dell articolo 25 del TIC, il corrispettivo di connessione è invece fissato nella misura del 50% della spesa relativa alla realizzazione degli impianti di rete Modifica connessioni esistenti (variazioni di potenza) Per quanto concerne l elaborazione dei documenti di soluzione tecnica minima generale e soluzione tecnica minima di dettaglio, si applicano i contributi declinati al capitolo 2.3 con riferimento alle connessioni in media tensione. Ai sensi dell articolo 25 del TIC, il corrispettivo di connessione è invece fissato nella misura del 50% della spesa relativa alla realizzazione degli impianti di rete. Distribuzione Energia Elettrica 24

25 3. Altre prestazioni specifiche In termini di qualità commerciale, sospensione per morosità e switching, fa rientrare le richieste di altre prestazioni specifiche in una delle seguenti tipologie di prestazione: - energizzazione, come definita al comma 80.1, lettera y), TIQE; - subentro, come definito al comma 80.1, lettera tt), TIQE; - voltura, come definita al comma 80.1, lettera aaa), TIQE; - disattivazione della fornitura su richiesta del cliente finale, come definita al comma 80.1, lettera v), TIQE; - cambio di fornitore (switching), come definito all articolo 1, delibera ARG/elt 42/08 e s.m.i.; - risoluzione del contratto di vendita nel mercato libero, come definita all articolo 5, delibera ARG/elt 42/08 e s.m.i.; - perdita o mancanza dei requisiti per l inclusione nel servizio di maggior tutela, come definita all articolo 6, delibera ARG/elt 42/08 e s.m.i.; - sospensione della fornitura per morosità, come definita all articolo 1, delibera ARG/elt 4/08 e s.m.i.; - riattivazione della fornitura a seguito di sospensione per morosità, come definita al comma 80.1, lettera pp), TIQE; - risoluzione del contratto di vendita per morosità, come definita all articolo 7bis, delibera ARG/elt 4/08 e s.m.i.; - verifica del gruppo di misura, come definita al comma 80.1, lettera yy), TIQE; - verifica della tensione di fornitura, come definita al comma 80.1, lettera zz), TIQE; - esecuzione di lavori semplici, come definito al comma 80.1, lettera aa), TIQE; - esecuzione lavori complessi, come definito al comma 80.1, lettera z), TIQE; - messa a disposizione di dati tecnici, acquisibili con lettura del gruppo di misura, richiesti dal venditore, come definiti al comma 80.1, lettera u), TIQE; - messa a disposizione di altri dati tecnici richiesti dal venditore, come definiti al comma 80.1, lettera u), TIQE; - reclamo scritto, come definito al comma 80.1, lettera oo), TIQE; - richiesta di informazioni scritta, come definita al comma 80.1, lettera rr), TIQE. I contributi di competenza del distributore sono determinati come segue: Distribuzione Energia Elettrica 25

INDENNIZZI A FAVORE DEI CONSUMATORI PREVISTI DALL AUTORITA PER L ENERGIA

INDENNIZZI A FAVORE DEI CONSUMATORI PREVISTI DALL AUTORITA PER L ENERGIA INDENNIZZI A FAVORE DEI CONSUMATORI PREVISTI DALL AUTORITA PER L ENERGIA Per tutelare i clienti che subiscono interruzioni o disservizi nella fornitura di energia elettrica e gas e per incentivare le società

Dettagli

SOMMARIO TITOLO 1 DISPOSIZIONI GENERALI... 4 SEZIONE 1 CONDIZIONI DI EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI MAGGIOR TUTELA AI CLIENTI FINALI...

SOMMARIO TITOLO 1 DISPOSIZIONI GENERALI... 4 SEZIONE 1 CONDIZIONI DI EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI MAGGIOR TUTELA AI CLIENTI FINALI... TESTO INTEGRATO DELLE DISPOSIZIONI DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS PER L EROGAZIONE DEI SERVIZI DI VENDITA DELL ENERGIA ELETTRICA DI MAGGIOR TUTELA E DI SALVAGUARDIA AI CLIENTI FINALI AI

Dettagli

Allegato A. Valido dall 1 gennaio 2015

Allegato A. Valido dall 1 gennaio 2015 TESTO INTEGRATO DELLE DISPOSIZIONI DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS PER L EROGAZIONE DEI SERVIZI DI VENDITA DELL ENERGIA ELETTRICA DI MAGGIOR TUTELA E DI SALVAGUARDIA AI CLIENTI FINALI AI

Dettagli

TARIFFE DI RIFERIMENTO PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA A CLIENTI NON DOMESTICI IN REGIME DI MAGGIOR TUTELA

TARIFFE DI RIFERIMENTO PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA A CLIENTI NON DOMESTICI IN REGIME DI MAGGIOR TUTELA TARIFFE DI RIFERIMENTO PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA A CLIENTI NON DOMESTICI IN REGIME DI MAGGIOR TUTELA Nell ambito del processo di completa liberalizzazione del mercato dell energia elettrica

Dettagli

Allegato A TESTO INTEGRATO

Allegato A TESTO INTEGRATO TESTO INTEGRATO DELLE DISPOSIZIONI DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS PER L EROGAZIONE DEI SERVIZI DI TRASMISSIONE, DISTRIBUZIONE E MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA Periodo di regolazione 2008-2011

Dettagli

TESTO INTEGRATO DELLE CONDIZIONI TECNICHE ED ECONOMICHE PER LA

TESTO INTEGRATO DELLE CONDIZIONI TECNICHE ED ECONOMICHE PER LA Allegato A alla deliberazione ARG/elt 99/08 valido per le richieste di connessione presentate a partire dall 1 gennaio 2011 - Versione integrata e modificata dalle deliberazioni ARG/elt 79/08, ARG/elt

Dettagli

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA RTC REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE IN BASSA TENSIONE DELL AZIENDA PUBBLISERVIZI BRUNICO INDICE 1. Scopo 3 2. Campo di applicazione

Dettagli

Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali

Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali Art. 1 Definizioni 1.1 Ai fini del presente provvedimento si applicano le seguenti definizioni:

Dettagli

RELAZIONE TECNICA MODALITÀ E CONDIZIONI TECNICO ECONOMICHE PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO

RELAZIONE TECNICA MODALITÀ E CONDIZIONI TECNICO ECONOMICHE PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO RELAZIONE TECNICA MODALITÀ E CONDIZIONI TECNICO ECONOMICHE PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO Relazione tecnica alla deliberazione 20 dicembre 2012, 570/2012/R/efr Mercato di incidenza:

Dettagli

PROCEDURA DI COORDINAMENTO TRA GESTORI DI RETE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 34 E 35 DELL ALLEGATO A ALLA DELIBERA ARG/ELT 99/08 (TICA)

PROCEDURA DI COORDINAMENTO TRA GESTORI DI RETE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 34 E 35 DELL ALLEGATO A ALLA DELIBERA ARG/ELT 99/08 (TICA) PROCEDURA DI COORDINAMENTO TRA GESTORI DI RETE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 34 E 35 DELL ALLEGATO A ALLA DELIBERA ARG/ELT 99/08 (TICA) Il presente documento descrive le modalità di coordinamento tra gestori

Dettagli

TESTO INTEGRATO DELLE CONDIZIONI TECNICHE ED ECONOMICHE PER LA

TESTO INTEGRATO DELLE CONDIZIONI TECNICHE ED ECONOMICHE PER LA Allegato A alla deliberazione ARG/elt 99/08 - Versione integrata e modificata dalle deliberazioni ARG/elt 179/08, 205/08, 130/09 e 125/10 TESTO INTEGRATO DELLE CONDIZIONI TECNICHE ED ECONOMICHE PER LA

Dettagli

Stampare in modalità fronte-retro

Stampare in modalità fronte-retro CODICE DI RETE TIPO PER LA DISTRIBUZIONE DEL GAS NATURALE ALLEGATO 2 DELIBERAZIONE 6 GIUGNO 2006, N. 108/06 COME MODIFICATO DALLE DELIBERAZIONI 2 OTTOBRE 2007, N. 247/07, 14 DI- CEMBRE 2007, N. 324/07,

Dettagli

ENERGIA ELETTRICA Guida alla lettura dei costi

ENERGIA ELETTRICA Guida alla lettura dei costi Spedizione Abbonamento Postale 45% art. 2 comma 20/b legge 662/96 filiale di Roma ANNO XV - Lire 3.000 - Supplemento al n. 10 di Impresa Artigiana del 01 febbraio 2001 I QUADERNI DI ENERGIA ELETTRICA Guida

Dettagli

Guida al portale produttori

Guida al portale produttori GUIDA AL PORTALE PRODUTTORI 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. DEFINIZIONI... 3 3. GENERALITA... 4 3.1 CREAZIONE E STAMPA DOCUMENTI ALLEGATI... 5 3.2 INOLTRO AL DISTRIBUTORE... 7 4. REGISTRAZIONE AL PORTALE...

Dettagli

Energia Elettrica e Gas Prontuario 2015

Energia Elettrica e Gas Prontuario 2015 Energia Elettrica e Gas Prontuario 2015 BARI ENERGIA Srl Via Junipero Serra, 19 - CAP 70125 Bari (BA) C.F./P.I. 07383800724 2 PRONTUARIO ENERGIA ELETTRICA & GAS 2015 PRONTUARIO ENERGIA ELETTRICA & GAS

Dettagli

DISCIPLINA DELLO SCAMBIO SUL POSTO

DISCIPLINA DELLO SCAMBIO SUL POSTO DSPLNA DLLO SAMBO SUL POSTO Regole Tecniche Determinazione del contributo in conto scambio a decorrere dall anno 2013 ai sensi dell articolo 12 dell Allegato A alla delibera 570/2012/R/efr - DZON n. 1

Dettagli

TRAS centesimi di euro/kwh

TRAS centesimi di euro/kwh Tabella 2 : Componente TRAS di contratto di cui comma 2.2 TRAS lettera b) Utenze in bassa tensione di illuminazione pubblica 0,36 lettera c) Altre utenze in bassa tensione 0,36 lettera d) Utenze in media

Dettagli

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO (Deliberazione ARG/com 202/08 - Primo report) Dal 1 luglio 2007 tutti i clienti

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA COMMERCIALE PER LA VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE AI CLIENTI FINALI

CODICE DI CONDOTTA COMMERCIALE PER LA VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE AI CLIENTI FINALI CODICE DI CONDOTTA COMMERCIALE PER LA VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE AI CLIENTI FINALI Allegato A alla deliberazione ARG/com 104/10 versione integrata e modificata dalle deliberazioni ARG/com

Dettagli

P od o u d z u io i n o e n e d e d l e l l a l a c o c r o ren e t n e e a l a t l er e na n t a a alternatori. gruppi elettrogeni

P od o u d z u io i n o e n e d e d l e l l a l a c o c r o ren e t n e e a l a t l er e na n t a a alternatori. gruppi elettrogeni Produzione della corrente alternata La generazione di corrente alternata viene ottenuta con macchine elettriche dette alternatori. Per piccole potenze si usano i gruppi elettrogeni. Nelle centrali elettriche

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Linee Guida su criteri e modalità applicative per la valutazione del valore di rimborso degli impianti di distribuzione del gas naturale 7 Aprile 2014 Indice Parte I

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Deliberazione 21 febbraio 2008 - ARG/elt 18/08 Perequazione dei costi di approvvigionamento dell energia elettrica per il servizio di maggior tutela e definizione dei meccanismi di conguaglio tra l Acquirente

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che vive con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

RISOLUZIONE N. 13/E. Roma, 20 gennaio 2009

RISOLUZIONE N. 13/E. Roma, 20 gennaio 2009 RISOLUZIONE N. 13/E Roma, 20 gennaio 2009 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso OGGETTO: Istanza di interpello Art. 11 Legge 27 luglio 2000, n. 212 Gestore dei Servizi Elettrici, SPA Dpr 26 ottobre

Dettagli

La tariffa bioraria, quando conviene e consigli per il mercato libero

La tariffa bioraria, quando conviene e consigli per il mercato libero La tariffa bioraria, quando conviene e consigli per il mercato libero La nuova tariffa bioraria Il 1 luglio del 2010 entreranno in vigore le nuove tariffe biorarie fissate dall'autorità per l'energia Elettrica

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE Facoltà di Architettura Corso di Fisica Tecnica Ambientale Prof. F. Sciurpi - Prof. S. Secchi A.A. A 2011-20122012 IMPIANTI ELETTRICI CIVILI Per. Ind. Luca Baglioni Dott.

Dettagli

Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori. Articolo 1 Definizioni

Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori. Articolo 1 Definizioni Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente regolamento s intendono per: a) "Autorità",

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 12 DICEMBRE 2013 578/2013/R/EEL REGOLAZIONE DEI SERVIZI DI CONNESSIONE, MISURA, TRASMISSIONE, DISTRIBUZIONE, DISPACCIAMENTO E VENDITA NEL CASO DI SISTEMI SEMPLICI DI PRODUZIONE E CONSUMO

Dettagli

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico ALLEGATO A ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico A) SOPRALLUOGHI, VISITE TECNICHE, VERIFICHE DI IMPIANTI A.1) Sopralluogo ed esame

Dettagli

LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA

LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA GESTORE DEI SERVIZI ELETTRICI GSE SPA Direzione Operativa www.gse.it www.gsel.it 2 Commercializzazione dell energia energia elettrica

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 16 GENNAIO 2013 6/2013/R/COM DISPOSIZIONI IN MATERIA DI AGEVOLAZIONI TARIFFARIE E RATEIZZAZIONE DEI PAGAMENTI PER LE POPOLAZIONI COLPITE DAGLI EVENTI SISMICI VERIFICATISI NEI GIORNI DEL 20

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

Scambio sul posto. www.gse.it. www.gsel.it

Scambio sul posto. www.gse.it. www.gsel.it Scambio sul posto www.gse.it www.gsel.it 2 Lo scambio sul posto: ammissione al contributo La Deliberazione ARG/elt n. 74/08 (TISP) prevede che lo scambio sul posto sia erogato dal GSE su istanza degli

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che lavora con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA Da produttore/grossista a utente non domestico - Prezzo di mercato prevalente della componente energia e della commercializzazione al dettaglio

Dettagli

CITTA DI AOSTA VILLE D AOSTE REGOLAMENTO DELL ACQUEDOTTO

CITTA DI AOSTA VILLE D AOSTE REGOLAMENTO DELL ACQUEDOTTO ACQUEDOTTO CITTA DI AOSTA VILLE D AOSTE REGOLAMENTO COMUNALE DELL ACQUEDOTTO CITTÀ DI AOSTA REGOLAMENTO COMUNALE DELL ACQUEDOTTO Via Parigi 196 11100 Aosta Tel. 0165.300.600 - Fax: 0165.554.961 www.comune.aosta.it

Dettagli

2 DESCRIZIONE DELLA RETE E DELLA SUA GESTIONE

2 DESCRIZIONE DELLA RETE E DELLA SUA GESTIONE 2 DESCRIZIONE DELLA RETE E DELLA SUA GESTIONE 2.1 RETE REGIONALE RETRAGAS... 12 2.2 ELEMENTI DELLA RETE REGIONALE RETRAGAS... 12 2.2.1 Condotte... 12 2.2.2 Allacciamenti... 12 2.2.3 Impianti di ricezione

Dettagli

Come leggere la bolletta dell acqua

Come leggere la bolletta dell acqua LE GUIDE DI IREN ACQUA GAS Come leggere la bolletta dell acqua Guida alla bolletta dell acqua a contatore per uso domestico LE GUIDE DI IREN ACQUA GAS La tariffa dell acqua per uso domestico Da quando

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI

PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI Appunti a cura dell Ing. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d Ingegneria dell Università

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete

Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete CG di BKW I per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con

Dettagli

TESTO INTEGRATO DELLA REGOLAZIONE DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI DI VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE (TIQV)

TESTO INTEGRATO DELLA REGOLAZIONE DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI DI VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE (TIQV) Allegato A TESTO INTEGRATO DELLA REGOLAZIONE DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI DI VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE (TIQV) (Versione integrata con le modifiche apportate con le deliberazioni ARG/com

Dettagli

DK 5940 Aprile 2007 Ed. 2.2-1/47

DK 5940 Aprile 2007 Ed. 2.2-1/47 Ed. 2.2-1/47 INDICE Pagina 1 SCOPO DELLE PRESCRIZIONI 2 2 CAMPO DI APPLICAZIONE 2 3 NORME E PRESCRIZIONI RICHIAMATE NEL TESTO 2 4 DEFINIZIONI 3 5 CRITERI GENERALI 4 5.1 CRITERI GENERALI DI FUNZIONAMENTO

Dettagli

Lavori in corso su ordinazione

Lavori in corso su ordinazione OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Lavori in corso su ordinazione Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

L impianto elettrico nei piccoli cantieri edili

L impianto elettrico nei piccoli cantieri edili Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia AZIENDE PER I SERVIZI SANITARI DIPARTIMENTI DI PREVENZIONE Servizi Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro Ufficio Operativo dd. 29/09/2011 L impianto elettrico

Dettagli

Cessazione del Servizio di tutela gas per i clienti finali non domestici (deliberazioni 280/2013/R/gas e 457/2013/R/gas)

Cessazione del Servizio di tutela gas per i clienti finali non domestici (deliberazioni 280/2013/R/gas e 457/2013/R/gas) Cessazione del Servizio di tutela gas per i clienti finali non domestici (deliberazioni 280/2013/R/gas e 457/2013/R/gas) Direzione Consumatori e Utenti Seminario online - organizzazioni PMI 5 marzo 2014

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 13 maggio 2013 - Delibera n. 35 INDICE: Articolo

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/60 del 12 novembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Servizio Idrico Integrato - Approvazione della revisione tariffaria

Dettagli

Sistemi elettrici secondo la tensione ed il loro modo di collegamento a terra. Sistemi elettrici e messa a terra -- Programma LEONARDO

Sistemi elettrici secondo la tensione ed il loro modo di collegamento a terra. Sistemi elettrici e messa a terra -- Programma LEONARDO Sistemi elettrici secondo la tensione ed il loro modo di collegamento a terra Classificazione dei sistemi in categorie secondo la loro tensione nominale In relazione alla loro tensione nominale i sistemi

Dettagli

Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa. Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : /

Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa. Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : / Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : / GARDA UNO SPA Spazio per timbro e data di protocollo Via I. Barbieri, 20 25080 PADENGHE s/g

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE DI UTENTI ATTIVI E PASSIVI ALLE RETI MT DI AEM TORINO DISTRIBUZIONE S.p.A.

REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE DI UTENTI ATTIVI E PASSIVI ALLE RETI MT DI AEM TORINO DISTRIBUZIONE S.p.A. REGOLE TECNICHE DI CONNESSIONE DI UTENTI ATTIVI E PASSIVI ALLE RETI MT DI AEM TORINO DISTRIBUZIONE S.p.A. Pagina 1 di 48 INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 5 2. BASI PRINCIPALI E DEFINIZIONI...

Dettagli

POPOLARE VITA S.p.A.

POPOLARE VITA S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA IN FORMA MISTA, A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE ANNUALE DEL CAPITALE (TARIFFA N. 560) Orizzonte Sicuro Il presente Fascicolo Informativo, contenente: la Scheda Sintetica;

Dettagli

LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE

LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE Pag. 1 di 20 LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE Funzione Responsabile Supporto Tecnico Descrizione delle revisioni 0: Prima emissione FI 00 SU 0002 0 1: Revisione Generale IN 01 SU 0002 1 2:

Dettagli

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Diagramma di selezione VF KEYF VF KEYF1 VF KEYF2 VF KEYF3 VF KEYF7 VF KEYF AZIONATORI UNITA DI CONTATTO 1 2 21 22 2NO+1NC FD FP

Dettagli

Incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti a fonti rinnovabili diversi dai fotovoltaici

Incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti a fonti rinnovabili diversi dai fotovoltaici Incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti a fonti rinnovabili diversi dai fotovoltaici PROCEDURE APPLICATIVE DEL D.M. 6 luglio 2012 CONTENENTI I REGOLAMENTI OPERATIVI PER LE PROCEDURE

Dettagli

QUESTIONARIO PER RACCOLTA DATI E INFORMAZIONI DI POTENZIALI IMPRESE APPALTATRICI PER LAVORI, SERVIZI ORDINARI E FORNITURE SERVIZI

QUESTIONARIO PER RACCOLTA DATI E INFORMAZIONI DI POTENZIALI IMPRESE APPALTATRICI PER LAVORI, SERVIZI ORDINARI E FORNITURE SERVIZI Pag. 1/6 SETTORI DI INTERESSE LAVORI SERVIZI Elettrici Impianti fotovoltaici Idraulici Edili Stradali Pulizie Tappezzerie Tinteggiatura e verniciatura Carpenteria metallica FORNITURE Cavi elettrici bt

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 29 MAGGIO 2015 258/2015/R/COM PRIMI INTERVENTI IN MATERIA DI MOROSITÀ NEI MERCATI RETAIL DELL ENERGIA ELETTRICA E GAS NATURALE E REVISIONE DEI TEMPI DELLO SWITCHING NEL SETTORE DEL GAS NATURALE

Dettagli

Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche RAEE

Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche RAEE Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche RAEE Istruzioni operative per la gestione e lo smaltimento dei pannelli fotovoltaici incentivati (ai sensi dell art. 40 del D.Lgs. 49/2014) Premessa

Dettagli

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO RISOLUZIONE N. 42/E Direzione Centrale Normativa Roma, 27 aprile 2012 OGGETTO: Interpello (art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212) - Chiarimenti in merito alla qualificazione giuridica delle operazioni

Dettagli

REGOLE TECNICHE PER L ATTUAZIONE DELLE DISPOSIZIONI RELATIVE ALL INTEGRAZIONE DI SISTEMI DI ACCUMULO DI ENERGIA ELETTRICA NEL SISTEMA ELETTRICO

REGOLE TECNICHE PER L ATTUAZIONE DELLE DISPOSIZIONI RELATIVE ALL INTEGRAZIONE DI SISTEMI DI ACCUMULO DI ENERGIA ELETTRICA NEL SISTEMA ELETTRICO REGOLE TECNICHE PER L ATTUAZIONE DELLE DISPOSIZIONI RELATIVE ALL INTEGRAZIONE DI SISTEMI DI ACCUMULO DI ENERGIA ELETTRICA NEL SISTEMA ELETTRICO NAZIONALE ai sensi della deliberazione 574/2014/R/EEL Roma,

Dettagli

< 3-4 metri/secondo. 3-4 metri/secondo. 4-5 metri/secondo. 5-6 metri/secondo. 6-7 metri/secondo. 7-8 metri/secondo.

< 3-4 metri/secondo. 3-4 metri/secondo. 4-5 metri/secondo. 5-6 metri/secondo. 6-7 metri/secondo. 7-8 metri/secondo. Chi abita in una zona ventosa può decidere di sfruttare il vento per produrre energia elettrica per gli usi domestici. In modo simile al fotovoltaico godrà di incentivi per la realizzazione, ma prima è

Dettagli

IMPIANTI ELETTTRICI parte II

IMPIANTI ELETTTRICI parte II IMPIANTI ELETTTRICI parte II di Delucca Ing. Diego PROTEZIONE DI UN IMPIANTO DAI SOVRACCARICHI E DAI CORTO CIRCUITI Una corrente I che passa in un cavo di sezione S, di portata IZ è chiamata di sovracorrente

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

V02-2012 Maggio 2012 EDISON E LA CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI

V02-2012 Maggio 2012 EDISON E LA CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI V02-2012 Maggio 2012 EDISON E LA CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI Edison Energia S.p.A. è Certificata ISO 9001:2008 EDISON E LA CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI La Carta della Qualità dei Servizi di Edison

Dettagli

LIBRETTO DI CENTRALE

LIBRETTO DI CENTRALE 1 LIBRETTO DI CENTRALE OBBLIGATORIO PER GLI IMPIANTI TERMICI CON POTENZA TERMICA DEL FOCOLARE NOMINALE SUPERIORE O UGUALE A 35 kw (ART. 11, COMMA 9, DPR 26 AGOSTO 1993, N 412) Conforme al modello pubblicato

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA Un impianto solare fotovoltaico consente di trasformare l energia solare in energia elettrica. Non va confuso con un impianto solare termico, che è sostanzialmente

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI Tratto dalla rivista IPSOA Pratica Fiscale e Professionale n. 8 del 25 febbraio 2008 A cura di Marco Peirolo Gruppo di studio Eutekne L

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE Circolare del 31 Marzo 2015 ABSTRACT Si fa seguito alla circolare FNC del 31 gennaio 2015 con la quale si sono offerte delle prime indicazioni

Dettagli

MODULO RECLAMO ENERGIA (Se compilato a mano, si prega di scrivere in stampatello)

MODULO RECLAMO ENERGIA (Se compilato a mano, si prega di scrivere in stampatello) MODULO RECLAMO ENERGIA (Se compilato a mano, si prega di scrivere in stampatello) DATI DEL CLIENTE (Titolare della fornitura o richiedente la fornitura/prestazione) Nome e cognome/ragione sociale Cod.

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO LA PROTEZIONE DELLE CONDUTTURE CONTRO LE SOVRACORRENTI DEFINIZIONI NORMA CEI 64-8/2 TIPOLOGIE DI SOVRACORRENTI + ESEMPI SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO DISPOSITIVI DI PROTEZIONE

Dettagli

Capitolo 4 Protezione dai contatti indiretti.

Capitolo 4 Protezione dai contatti indiretti. Capitolo 4 Protezione dai contatti indiretti. La protezione contro i contatti indiretti consiste nel prendere le misure intese a proteggere le persone contro i pericoli risultanti dal contatto con parti

Dettagli

SCHEMA DI PROVVEDIMENTO

SCHEMA DI PROVVEDIMENTO SCHEMA DI PROVVEDIMENTO Allegato B alla Delibera n. 696/09/CONS PROVVEDIMENTO RELATIVO A MISURE DI ARMONIZZAZIONE CON I PRINCIPI DEL REGOLAMENTO EUROPEO SUL ROAMING INTERNAZIONALE E PER LA TUTELA ORDINARIA

Dettagli

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

MANUALE UTENTE PER LA RICHIESTA DI TRASFERIMENTO DI TITOLARITÁ

MANUALE UTENTE PER LA RICHIESTA DI TRASFERIMENTO DI TITOLARITÁ MANUALE UTENTE PER LA RICHIESTA DI TRASFERIMENTO DI TITOLARITÁ Novembre 2014 INDICE Sezione 1: Documentazione e Classificazione dei Cambi di Titolarità... 4 1. TIPOLOGIE DI CAMBI DI TITOLARITÀ... 8 1.1.

Dettagli

HELP DESK FRONT OFFICE VADEMECUM PER L UTENZA

HELP DESK FRONT OFFICE VADEMECUM PER L UTENZA Prot. Generale n. 19033 del 23.10.2012 Primo livello di help desk HELP DESK FRONT OFFICE VADEMECUM PER L UTENZA Qui di seguito si riportano alcune delle più frequenti domande con le relative risposte.

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

DELIBERA N. 326/10/CONS MISURE DI TUTELA DEGLI UTENTI DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE MOBILI E PERSONALI L AUTORITA

DELIBERA N. 326/10/CONS MISURE DI TUTELA DEGLI UTENTI DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE MOBILI E PERSONALI L AUTORITA DELIBERA N. 326/10/CONS MISURE DI TUTELA DEGLI UTENTI DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE MOBILI E PERSONALI L AUTORITA NELLA sua riunione di Consiglio del 1 luglio 2010; VISTA la legge 31 luglio 1997, n. 249,

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI

CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI GetYourHero S.L., con sede legale in Calle Aragón 264, 5-1, 08007 Barcellona, Spagna, numero di identificazione fiscale ES-B66356767, rappresentata

Dettagli

Regolamento sul consumo proprio e garanzie di origine

Regolamento sul consumo proprio e garanzie di origine Regolamento sul consumo proprio e garanzie di origine Informazioni sull'applicazione della regolamentazione sul consumo proprio in relazione al sistema svizzero delle garanzie di origine 2 Introduzione

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

Introduzione ai principi ed ai metodi di progettazione degli impianti elettrici di media e di bassa tensione...

Introduzione ai principi ed ai metodi di progettazione degli impianti elettrici di media e di bassa tensione... Introduzione ai principi ed ai metodi di progettazione degli impianti elettrici di media e di bassa tensione... Parte I Introduzione Capitolo 1 IMPIANTI ELETTRICI, DISPOSIZIONI LEGISLATIVE E NORME TECNICHE

Dettagli

15067 NOVI LIGURE AL. Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143 321556 e-mail: srtspa@srtspa.it

15067 NOVI LIGURE AL. Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143 321556 e-mail: srtspa@srtspa.it Allegato 4) Regolamento... li... ALLA SRT - SOCIETA PUBBLICA PER IL RECUPERO ED IL TRATTAMENTO DEI RIFIUTI S.p.A. Strada Vecchia per Boscomarengo s.n. 15067 NOVI LIGURE AL Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143

Dettagli

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito RISOLUZIONE N. 69/E Roma, 16 ottobre 2013 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Consulenza giuridica Art. 2, comma 5, d.l. 25 giugno 2008, n. 112 IVA - Aliquota agevolata - Opere di urbanizzazione primaria

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria)

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Alto Adige Società cooperativa per azioni Via

Dettagli

Comune di Frascati Provincia di Roma RELAZIONE TECNICA. Progetto per la realizzazione della rete fognante interna ai L.N.F. ed il

Comune di Frascati Provincia di Roma RELAZIONE TECNICA. Progetto per la realizzazione della rete fognante interna ai L.N.F. ed il Comune di Frascati Provincia di Roma pag. 1 RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Progetto per la realizzazione della rete fognante interna ai L.N.F. ed il suo collegamento al collettore ACEA lungo Via Enrico Fermi.

Dettagli

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro Disciplina fiscale delle auto assegnate ai dipendenti Stefano Liali - Consulente del lavoro In quale misura è prevista la deducibilità dei costi auto per i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti?

Dettagli

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LOCOROTONDO Cassa Rurale ed Artigiana - Società Cooperativa Piazza Marconi, 28-70010 Locorotondo (BA) Tel.: 0804351311 - Fax:

Dettagli

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI)

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) Domande frequenti inerenti la Relazione Energetico - Ambientale e la conformità delle pratiche edilizie alla normativa di settore. Aggiornamento al

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

LE IMPOSTE SULL ENERGIA ELETTRICA

LE IMPOSTE SULL ENERGIA ELETTRICA LE IMPOSTE SULL ENERGIA ELETTRICA Guida pratica agli adempimenti fiscali degli impianti di produzione A cura di Marco Dal Prà www.marcodalpra.it Premessa Questo documento si occupa delle normative fiscali

Dettagli

Quando attenzione fa rima con conciliazione. Enel è unica anche in questo.

Quando attenzione fa rima con conciliazione. Enel è unica anche in questo. Quando attenzione fa rima con conciliazione. Enel è unica anche in questo. Guida semplice per i clienti alla Conciliazione Paritetica on-line Per risolvere le controversie in modo semplice, veloce e gratuito,

Dettagli

Arkema France Condizioni generali di vendita

Arkema France Condizioni generali di vendita Arkema France Condizioni generali di vendita Ai fini delle presenti Condizioni Generali di Vendita (di seguito CGV ), il termine Venditore indica Arkema France, Acquirente indica la persona a cui il Venditore

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli