Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)?

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)?"

Transcript

1 Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Molti di voi avranno sentito parlare di gare in cui i cani concorrono in esercizi di olfatto, come la ricerca, o gare di agility e di obedience, ma il problema di questi sport è che oltre ad essere molto competitivi sono costituiti da esercizi avanzati che devono essere insegnati ancor prima che possiate pensare di competere a livello elementare. Tanto per farvi un esempio, per ottenere la qualifica Eccellente, il livello debuttante richiede che il cane esegua i seguenti esercizi: Piede al guinzaglio Piede senza guinzaglio Ritornare al richiamo e mettersi in posizione piede Invio in avanti (circa 45 metri) Riportare un oggetto Ricercare e riportare 3 piccoli oggetti nascosti in un area di 15 metri Restare seduto 2 minuti con conduttore assente Restare a terra 10 minuti con conduttore assente Saltare un muro (altezza calcolata in base all altezza del garrese) Saltare un ostacolo di 1 metro Salto orizzontale di 2 metri Andando avanti con i livelli, le prove di ricerca aumentano e gli esercizi diventano più complicati.

2 Non c è da meravigliarsi che queste discipline, molto di moda negli anni 80 nel Regno Unito, adesso stiano perdendo il loro fascino e ci siano sempre meno persone che organizzano e seguono questi corsi. Un altro problema riguarda gli esercizi che, sebbene fossero interessanti quando queste discipline iniziarono, adesso sono obsoleti. Per esempio, esiste ancora un requisito per i cani che gareggiano per il livello debuttante, vale a dire un esercizio chiamato irremovibilità allo sparo. Strano esercizio per un paese in cui è vietato detenere armi da fuoco, ma indovinate cosa usa il giudice per testare i cani? Una pistola! È vero che è una pistola da starter, che non spara un vero proiettile, ma è pur sempre una pistola. È il CONCETTO degli esercizi che bisogna cambiare, in modo che questi diventino più utili ai padroni e alle comunità in cui vivono. Inoltre, devono essere DIVERTENTI. Con la rally obedience non c è niente che non va, a parte il fatto dell OBBEDIENZA. Le gare di rally sono nate, grazie a un gruppo di appassionati cinofili, in una terra remota vicino a un centro equestre nella bella Scozia, organizzate dal Darcregan Dog Training, dove molti addestratori sfidarono le condizioni meteorologiche e introdussero al mondo una disciplina divertente per educare i cani e anche per ottenere un titolo. Il bello della cosa è che non esistono regole! Non fatevene venire nessuna in mente, altrimenti non sarebbe più una gara di rally. Includemmo vari elementi presi dalle gare di lavoro e dagli esercizi di obedience, ma adattati in modo nuovo, simile allo stile della rally obedience, ma con un mondo di differenze. Ad esempio, durante il secondo evento delle gare rally in Wisconsin, organizzate da Moongazer Dog Training, eliminammo la prova del cane che deve passare tra le gambe del suo conduttore. La rimpiazzammo con un altra prova, cioè chiedemmo ai conduttori di mantenere una tazza d acqua con la stessa mano con la quale tenevano il guinzaglio del cane e di percorrere 100 metri. I punti si ottenevano in base alla quantità d acqua rimasta nella tazza. Questo valeva per il livello BRONZO. Per il livello ARGENTO si eseguiva lo stesso esercizio, ma con DUE tazze d acqua, entrambe tenute con la stessa mano del guinzaglio. Alla fine, il conduttore doveva poggiare una tazza per terra e svuotare al suo interno l altra. Se l acqua fuoriusciva, allora otteneva il massimo punteggio. Se non fuoriusciva, niente punti. Al posto del riportello usammo un giocattolo da riporto, ma il conduttore doveva restare seduto durante il lancio dell oggetto. Il cane doveva riportarlo senza che il conduttore si alzasse dalla sedia. Inoltre, introducemmo la prova in cui si lascia cadere un oggetto durante la passeggiata al guinzaglio e, dopo aver camminato per un po, il cane deve ritornare indietro, cercarlo e trovarlo. Per il livello bronzo si poteva utilizzare qualsiasi oggetto. Per il livello argento, il conduttore doveva collocare tre piccole palle a 15 metri di distanza dal cane, che intanto doveva stare seduto. Al suo ritorno, il cane doveva trovare e riportare almeno due palle. Per quanto riguarda il livello oro, il cane, a scelta, doveva riportare al conduttore o un biscotto o un uovo non cotto INTATTI. Inoltre, il cane doveva eseguire dieci latrati a comando. Per i livelli argento e oro introducemmo i salti verticali e il salto dell ostacolo, ma senza andata e ritorno e non all altezza di 2 metri.

3 A un certo punto, i padroni dovevano chiedere al proprio cane di riportare una loro scarpa. Coloro che non superavano la prova avrebbero completato il corso con una scarpa sola. Il corso è organizzato per ogni livello, a ogni stazione dei cartelli indicano al conduttore ciò che deve fare il cane. I conduttori percorrono le stazioni per memorizzare gli esercizi richiesti, dopodiché ognuno cerca di completare il corso con il minor numero di errori. Il tutto viene cronometrato e se due cani hanno lo stesso punteggio, vince chi ha impiegato il tempo minore. Non esistono regole prestabilite sul numero di stazioni, né in cosa devono consistere né su come dare un giudizio, l importante è che ci siano esercizi di agility, di controllo e di ricerca. All evento in Wisconsin, tutti i cani presero parte alla gara di ricerca di oggetti sparpagliati in un area di 1 km e ognuno doveva trovare un certo numero di articoli per potersi qualificare per i vari livelli. Che cosa dovevano trovare? Penne di vario tipo, torce, biglietti della lotteria, bloc-notes e altri oggetti. Poiché lo scopo era DIVERTIRSI, chi non lo faceva veniva severamente penalizzato dal giudice! La vista di un magnifico Pit Bull giocherellone che correva dappertutto strapazzando lo stivale griffato del suo conduttore invece di riportarglielo, fece morir dal ridere l intero gruppo, compreso il proprietario. Il Labrador Emma, andata alla ricerca della palla che le aveva lanciato il suo conduttore, una volta ritrovata e presa, aveva deciso di passare alla stazione successiva da sola e svolgere l esercizio con il suo padrone ancora seduto alla stazione precedente. Troppo divertente! Se siete interessati, allora dovreste mettervi in contatto qualche gruppo di conduttori che hanno già partecipato a questo tipo di corso con i loro meravigliosi cani. Per la cronaca, il primo cane al mondo a ottenere il livello oro durante l evento inaugurale in Scozia fu Indra, un Pastore Tedesco. L evento fu ripetuto in Wisconsin, dove Ryuk, un altro Pastore Tedesco, vinse il test del livello oro assieme a Shiloh, un incrocio, che guadagnò l oro e si piazzò al secondo posto. È stata fatta la storia. E voi siete pronti?

REGOLAMENTI NAZIONALI DELLE PROVE DI LAVORO SU OVINI. Regolamento Nazionale Generale per le Prove di Lavoro su Ovini

REGOLAMENTI NAZIONALI DELLE PROVE DI LAVORO SU OVINI. Regolamento Nazionale Generale per le Prove di Lavoro su Ovini REGOLAMENTI NAZIONALI DELLE PROVE DI LAVORO SU OVINI Regolamento Nazionale Generale per le Prove di Lavoro su Ovini Regolamento Nazionale per Prove di Lavoro tipo Collecting Style (all inglese) Regolamento

Dettagli

Indice INDICE. Introduzione... 3. Metodologia. Unità didattiche

Indice INDICE. Introduzione... 3. Metodologia. Unità didattiche INDICE Introduzione... 3 Dall educazione motoria al Minivolley 10 Unità didattiche: momenti di un percorso... 4 Metodologia...7 Elementi base del Gioco Minivolley....8 Metodologia Progressione didattica

Dettagli

Regolamento internazionale in ITALIANO per prove a squadre di Cani da soccorso della Federazione Cinologica Internazionale FCI

Regolamento internazionale in ITALIANO per prove a squadre di Cani da soccorso della Federazione Cinologica Internazionale FCI FEDERAZIONE CINOLOGICA INTERNAZIONALE (AISBL) Place Albert 1 er, 13, B 6530 Thuin (Belgique), tel :+32.71.59.12.38, fax : +32.71.59.22.29, email : http://www.fci.be Regolamento internazionale in ITALIANO

Dettagli

11+ Un programma di riscaldamento completo per ridurre gli infortuni nel calcio MANUALE

11+ Un programma di riscaldamento completo per ridurre gli infortuni nel calcio MANUALE 11+ Un programma di riscaldamento completo per ridurre gli infortuni nel calcio MANUALE 11+ MANUALE UN PROGRAMMA DI RISCALDAMENTO COMPLETO PER RIDURRE GLI INFORTUNI NEL CALCIO INDICE PREFAZIONE 4 INTRODUZIONE

Dettagli

LIBRO DELLE REGOLE UFFICIALI Versione 8.0

LIBRO DELLE REGOLE UFFICIALI Versione 8.0 EDIZIONE IN ITALIANO LIBRO DELLE REGOLE UFFICIALI Versione 8.0 Indice Informazioni sul gioco... 1 1 2 3 Come Iniziare Per duellare hai bisogno delle seguenti cose... 2 Carte del Gioco Carte Mostro... 6

Dettagli

- permette a chi soffre di dolori alle ginocchia e alle articolazioni di allenarsi senza subire lesioni;

- permette a chi soffre di dolori alle ginocchia e alle articolazioni di allenarsi senza subire lesioni; Dalla Poltrona alla Prima Maratona Quasi incredibile la metamorfosi che un metodo di allenamento dolce, progressivo e senza forzature riesce a produrre anche sul più pigro dei sedentari - Beninteso: basta

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

Associazione Italiana per i Disturbi dell'attenzione e Iperattività (A.I.D.A.I.)

Associazione Italiana per i Disturbi dell'attenzione e Iperattività (A.I.D.A.I.) MIO FIGLIO È COSÌ IRREQUIETO Ci siamo accorti che nostro figlio aveva dei problemi quando Un problema che si manifesta con una persistente difficoltà a stare attento viene riconosciuto soprattutto quando

Dettagli

Piccoli giochi con la palla

Piccoli giochi con la palla 04 2011 Tema del mese Sommario Indicazioni per la sicurezza 2 Lista di controllo 3 Raccolta di esercizi 4 Lezioni 11 Test 17 Categorie 11-15 anni Scuola media Principianti e avanzati Livello di insegnamento:

Dettagli

CAPITOLO PRIMO IL CONCETTO DI ALGORITMO 1

CAPITOLO PRIMO IL CONCETTO DI ALGORITMO 1 1.1 Che cos è un algoritmo CAPITOLO PRIMO IL CONCETTO DI ALGORITMO 1 Gli algoritmi sono metodi per la soluzione di problemi. Possiamo caratterizzare un problema mediante i dati di cui si dispone all inizio

Dettagli

REGOLE DI TENNIS Approvate dalla International tennis federation

REGOLE DI TENNIS Approvate dalla International tennis federation REGOLE DI TENNIS Approvate dalla International tennis federation (1) (1) NOTA. Eccetto quando è diversamente stabilito, ogni riferimento di queste Regole ai giocatori include anche le giocatrici. ... schema

Dettagli

Chimica Suggerimenti per lo studio

Chimica Suggerimenti per lo studio Chimica Suggerimenti per lo studio Dr. Rebecca R. Conry Traduzione dall inglese di Albert Ruggi Metodo di studio consigliato per la buona riuscita degli studi in Chimica 1 Una delle cose che rende duro

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

MANUALE D INIZIO PER I GIOVANI FLOORBALL

MANUALE D INIZIO PER I GIOVANI FLOORBALL MANUALE D INIZIO PER I GIOVANI FLOORBALL Insegnare il Floorball ai giovani INDICE LE RADICI DEL FLOORBALL 3 SVILUPPO INTERNAZIONALE 3 FLOORBALL IN POCHE PAROLE 3 EQUIPAGGIAMENTO E STRUTTURE 4 LA CANNA

Dettagli

Carmine Emanuele Cella APPUNTI PER LO STUDIO DELL ARMONIA

Carmine Emanuele Cella APPUNTI PER LO STUDIO DELL ARMONIA Carmine Emanuele Cella APPUNTI PER LO STUDIO DELL ARMONIA c Marzo 2011 0.1 Premessa Queste note sullo studio dell armonia nascono come strumento di supporto per i corsi di armonia (principale o complementare)

Dettagli

Ottimizzare la gestione ferie ed assenze del personale. Come la tecnologia aiuta a raggiungere questo obiettivo

Ottimizzare la gestione ferie ed assenze del personale. Come la tecnologia aiuta a raggiungere questo obiettivo Ottimizzare la gestione ferie ed assenze del personale Come la tecnologia aiuta a raggiungere questo obiettivo Introduzione Gestire le assenze in modo efficiente è probabilmente uno dei processi amministrativi

Dettagli

HDR. Come costruire. n e t w o r k. un Organizzazione. di Network Marketing. di successo. Parte I. m a n u a l e o p e r a t i v o

HDR. Come costruire. n e t w o r k. un Organizzazione. di Network Marketing. di successo. Parte I. m a n u a l e o p e r a t i v o HDR n e t w o r k Come costruire un Organizzazione di Network Marketing di successo Parte I m a n u a l e o p e r a t i v o M a t e r i a l e a d u s o e s c l u s i v o D e i Co P a r t n e r H D R SOMMARIO

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

PROFESSIONE GENTORI (Prima parte) Essere padre

PROFESSIONE GENTORI (Prima parte) Essere padre PROFESSIONE GENTORI (Prima parte) Essere padre Ci sono moltissimi tipi diversi di padri. Che tu appartenga ad una famiglia nucleare, ad una famiglia a gradini, abbia un'attenzione continuativa come genitore

Dettagli

Igiochi sportivi tra cui il calcio, rappresentano quegli sport che

Igiochi sportivi tra cui il calcio, rappresentano quegli sport che 3. Tra riflessione e concretezza: la tecnica e gli altri fattori del calcio giovanile Igiochi sportivi tra cui il calcio, rappresentano quegli sport che rientrano nella definizione più specifica denominata

Dettagli

COME MISSARE UNA CANZONE POP DA ZERO di Jezar

COME MISSARE UNA CANZONE POP DA ZERO di Jezar COME MISSARE UNA CANZONE POP DA ZERO di Jezar Introduzione Scrivo questo articolo perché mi sembra che qui fuori esistano moltissime persone entusiaste che hanno comprato tutti i "giocattoli" giusti, ma

Dettagli

World Flying Disc Federation Regolamento dell Ultimate 2013

World Flying Disc Federation Regolamento dell Ultimate 2013 World Flying Disc Federation Regolamento dell Ultimate 2013 Traduzione conforme al WFDF Rules of Ultimate 2013 Versione Ufficiale in vigore dal 1 gennaio 2013 Indice delle Regole Introduzione... 1 1. Spirit

Dettagli

REGOLE DI TENNIS. Approvate dalla ITF International tennis federation (1) edizione 2015 (A.A.U.U. 11/12 di novembre - dicembre 2014)

REGOLE DI TENNIS. Approvate dalla ITF International tennis federation (1) edizione 2015 (A.A.U.U. 11/12 di novembre - dicembre 2014) REGOLE DI TENNIS Approvate dalla ITF International tennis federation (1) edizione 2015 (A.A.U.U. 11/12 di novembre - dicembre 2014) INDICE Prefazione pag. 2 Regola 1 Il campo pag. 3 Regola 2 - Arredi permanenti

Dettagli

Ciò che i pedagogisti preferiscono tacere

Ciò che i pedagogisti preferiscono tacere Ciò che i pedagogisti preferiscono tacere di Armin P. Barth (traduzione di Elisa Maricelli) Armin P. Barth è insegnante liceale di matematica, scrittore e autore di numerosi articoli. Quale direttore di

Dettagli

Opportunità di apprendimento per volontari senior La gestione di scambi trans-nazionali

Opportunità di apprendimento per volontari senior La gestione di scambi trans-nazionali Rory Daly, Davide Di Pietro, Aleksandr Kurushev, Karin Stiehr and Charlotte Strümpel Opportunità di apprendimento per volontari senior La gestione di scambi trans-nazionali Manuale per volontari senior,

Dettagli

Il Testamento di un Commerciante di Mobili

Il Testamento di un Commerciante di Mobili Il Testamento di un Commerciante di Mobili 4 Inter IKEA Systems B.V. 1976-2007 Inter IKEA Systems B.V. 1976-2007 Il Testamento di un Commerciante di Mobili. Piccolo Glossario IKEA 5 Creare una vita quotidiana

Dettagli

Cittadini e cittadine del mondo

Cittadini e cittadine del mondo Cittadini e cittadine del mondo Il pianeta su cui viviamo è grandissimo. Osserva alcuni numeri: Estensione delle terre emerse 149600000 km 2 Popolazione = circa 6 miliardi Numero dei Paesi = 192 Numero

Dettagli

La cittadinanza in Europa. Deborah Erminio

La cittadinanza in Europa. Deborah Erminio La cittadinanza in Europa Deborah Erminio Dicembre 2012 La normativa per l acquisizione della cittadinanza nei diversi Paesi dell Unione europea varia considerevolmente da paese a paese e richiama diversi

Dettagli

Copyright CrossFit, Inc. All Rights Reserved. CrossFit is a registered trademark of CrossFit, Inc.

Copyright CrossFit, Inc. All Rights Reserved. CrossFit is a registered trademark of CrossFit, Inc. La Training Guide CrossFit è un insieme di articoli del CrossFit Journal, scritti negli ultimi 10 anni principalmente dall allenatore Greg Glassman sui movimenti e i concetti fondamentali alla base del

Dettagli