Pianificazione dell attività di vigilanza del Collegio Sindacale

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Pianificazione dell attività di vigilanza del Collegio Sindacale"

Transcript

1 Pianificazione dell attività di vigilanza del Collegio Sindacale a cura di Piera Braja per il Comitato Pari Opportunità dell ODCEC di Torino Comitato Pari Opportunità Gruppo di Lavoro L. 120/2011

2 PREMESSA Quadro normativo di riferimento (Modello tradizionale) Norme T.U.F. applicabili al Collegio sindacale di società con azioni quotate in mercati regolamentati (Modello tradizionale) Titolo III (Emittenti) - Capo II (Disciplina delle società con azioni quotate) Sezione V - Organi di controllo 148 T.U.F. - Composizione 148-bis T.U.F. - Limiti al cumulo degli incarichi 149 T.U.F. - Doveri 150 T.U.F. - Informazione 151 T.U.F. - Poteri 152 T.U.F. - Denunzia al tribunale 153 T.U.F. - Obbligo di riferire all assemblea 154 T.U.F. - Disposizioni non applicabili 2

3 PREMESSA Quadro normativo di riferimento (segue) ART.154 T.U.F., c. 1: 2397 Composizione 2398 Presidenza 2399 Cause di ineleggibilità e decadenza 2403 Doveri del Collegio sindacale 2403 bis Poteri del Collegio sindacale Norme del codice civile NON applicabili al Collegio sindacale 2405 Intervento alle adunanze del consiglio di amministrazione e alle assemblee 2426,nn.5 e 6 Consenso del Collegio sindacale per l iscrizione dei costi di impianto e ampliamento, ricerca, sviluppo e pubblicità e per l iscrizione dell avviamento 2429, c.2 Relazione sul bilancio 2441, c.6 Parere sulla congruità del prezzo di emissione delle azioni per aumenti di capitale senza attribuzione del diritto di opzione 3

4 PREMESSA Quadro normativo di riferimento (segue) Norme del codice civile applicabili al Collegio sindacale 2400 Nomina e cessazione dall ufficio 2401 Sostituzione 2402 Retribuzione 2404 Riunioni e deliberazioni del collegio 2407 Responsabilità 2408 Denunzia al collegio sindacale Denunzia al tribunale Altre norme in materia di vigilanza del Collegio sindacale Art. 154 bis T.U.F. Informazione finanziaria Art. 19 D.Lgs.39/2010 Normative speciali applicabili a specifici settori Comitato per il controllo interno e la revisione contabile negli Enti di Interesse Pubblico 4

5 PREMESSA Quadro normativo di riferimento (segue) Norme regolamentari e attuative per le Società con azioni quotate: CONSOB Regolamento Emittenti (Reg. di attuazione del D.Lgs. 58/98) CONSOB Comunicazioni - Orientamenti CODICE DI AUTODISCIPLINA PER LE SOCIETA QUOTATE (ultimo aggiornamento dicembre 2011) promosso da Borsa Italiana spa e approvato dal Comitato per la Corporate Governance (Codici di comportamento in materia di governo societario promossi da società di gestione dei mercati regolamentati ex art.123 bis, c.2, lett.a, TUF) 5

6 PIANIFICAZIONE DELL ATTIVITA DI VIGILANZA Linee generali Struttura e contenuti dell attività di vigilanza: Riferimenti DOVERI del C.S. (art.149 T.U.F.) VIGILANZA su: Osservanza della Legge e dell Atto costitutivo Rispetto dei principi di corretta amministrazione Adeguatezza della struttura organizzativa del sistema di controllo interno del sistema amministrativo contabile Affidabilità del sistema amministrativo contabile 6

7 PIANIFICAZIONE DELL ATTIVITA DI VIGILANZA Linee generali Struttura e contenuti dell attività di vigilanza: Riferimenti DOVERI del C.S. (art.149 T.U.F.) VIGILANZA su: Modalità di attuazione delle regole di governo societario previste da codici di comportamento (Codice di Autodisciplina delle Società quotate) Adeguatezza disposizioni impartite a società controllate ex art.114,c.2 T.U.F. 7

8 PIANIFICAZIONE DELL ATTIVITA DI VIGILANZA Linee generali Struttura e contenuti dell attività di vigilanza: Riferimenti ATTIVITA del C.S. Partecipazione alle riunioni del Consiglio di Amministrazione e del Comitato Esecutivo (art. 149, c.2) Partecipazione alle riunioni dei Comitati costituiti all interno del CdA (Codice di Autodisciplina) Espletamento verifiche periodiche (all insediamento e in corso di mandato) Atti di ispezione e controllo (art.151, c.1) 8

9 PIANIFICAZIONE DELL ATTIVITA DI VIGILANZA Linee generali Struttura e contenuti dell attività di vigilanza: Riferimenti ATTIVITA del C.S. Incontri periodici con Organi delegati (art.150, c.1 TUF) Dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili (art. 154 bis TUF) Società di revisione (art.150,c.3 TUF - art.19 D.Lgs. 39/2010) Organismo di vigilanza d.lgs.231/2011 9

10 PIANIFICAZIONE DELL ATTIVITA DI VIGILANZA Linee generali Struttura e contenuti dell attività di vigilanza: Riferimenti ATTIVITA del C.S. Incontri periodici con Comitato controllo e rischi (C.Aut. Art.7) Comitato per la remunerazione (C.Aut. Art.6) Comitato per le nomine (C. Aut. Art.5) Responsabile funzione Internal Audit (art.150, c.4 C.Aut. 7.C.1. 7.C.5.) Responsabile funzione Compliance, ove presente Responsabile funzione Risk Management, ove presente 10

11 Attività di vigilanza in occasione dell insediamento del Collegio sindacale Acquisizione informazioni preliminari Assetto Istituzionale: Statuto Modello di governance Regolamenti interni di funzionamento degli organi sociali Adesione al Codice di autodisciplina per le società quotate Settore di operatività e specificità Applicabilità normative e regolamenti speciali 11

12 Attività di vigilanza in occasione dell insediamento del Collegio sindacale Acquisizione informazioni preliminari Assetto Istituzionale (segue): Istituzione Comitati all interno del Cda (Controllo e rischi, Remunerazione, Nomine) In caso affermativo, Regolamenti dei Comitati Società di revisione incaricata della Revisione legale soggetti responsabili durata del mandato Struttura proprietaria del Gruppo societario di riferimento rapporti di controllo e collegamento modelli di governance e sistemi di controllo delle società del gruppo 12

13 Attività di vigilanza in occasione dell insediamento del Collegio sindacale Acquisizione informazioni preliminari Assetto Organizzativo : Organigramma Elementi conoscitivi della struttura organizzativa aziendale in relazione a: Oggetto sociale Settore Mercato Dimensioni Esistenza Modelli Organizzativi ex D.Lgs.231/2001 composizione dell Organismo di vigilanza 13

14 Attività di vigilanza in occasione dell insediamento del Collegio sindacale Acquisizione informazioni preliminari Sistema di controllo interno Struttura e soggetti del sistema di controllo interno (rif. Art.7. Codice Autodisciplina) Ambiti dell attività di controllo interno limiti e restrizioni qualità delle risorse disponibili pianificazione Esistenza di funzioni specifiche: Internal audit Compliance Risk management Valutazione e analisi del sistema di controllo interno effettuata dalla società di revisione 14

15 Attività di vigilanza in occasione dell insediamento del Collegio sindacale Acquisizione informazioni preliminari Ente pubblico non economico Assetto Amministrativo contabile : Dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari (art.154-bis T.U.F.) Procedure amministrativo contabili predisposte (art.154- bis T.U.F., comma 3) Esame verbali Collegio sindacale precedente 15

16 Attività di vigilanza in occasione dell insediamento del Collegio sindacale Valutazioni e primi interventi all inizio del mandato: Valutazione requisiti per la nomina di amministratori e sindaci (indipendenza professionalità onorabilità) (artt. 147 quinquies e 148 T.U.F. - D.M. 162/2000) Valutazione indipendenza società di revisione (art.17 art.19, c.1 D.Lgs. 39/2010) Valutazione requisiti di professionalità(statuto) e onorabilità (art.147quinquies-d.m.162/2000) del Dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari (art. 154 bis, c.1) Valutazione adeguatezza struttura organizzativa sistema controllo interno sistema amministrativo contabile (riscontro punti di debolezza e segnalazione) e 16

17 Pianificazione generale: Organizzazione dell attività di vigilanza Numero delle riunioni del Collegio sindacale e periodicità Verbalizzazione degli accertamenti eseguiti Tenuta del libro delle adunanze e delle deliberazioni del Collegio sindacale (sede sociale art.151, c.4) 17

18 Attività di vigilanza Momenti di esplicazione Nell espletamento delle verifiche periodiche Negli incontri con i responsabili delle funzioni aziendali Nello scambio con gli organi di controllo delle società controllate Negli incontri con la società di revisione Nella partecipazione alle riunioni degli organi sociali Assemblea degli azionisti Consiglio di Amministrazione Comitati interni al Cda Negli incontri con l Organismo di Vigilanza 18

19 Attività di vigilanza sull osservanza della legge e dell atto costitutivo: I. Verifica esistenza e funzionamento delle procedure relative al corretto e tempestivo adempimento degli obblighi informativi nei confronti del pubblico / vs. Consob (Artt.114 e 181 TUF - Regolamento emittenti P.III.,Tit.II): Requisiti della diffusione delle informazioni regolamentate Eventi e circostanze rilevanti (art.181 TUF) Operazioni straordinarie 19

20 Attività di vigilanza sull osservanza della legge e dell atto costitutivo (segue): Informativa periodica in materia finanziaria Altre informazioni (esercizio dei diritti - Relazioni illustrative Relazione sulla remunerazione Verbali- Azioni proprie) Adesione al Codice di autodisciplina (comply or explain) Assetti proprietari Operazioni con parti correlate (Reg.Consob Del e ) 20

21 Attività di vigilanza sull osservanza della legge e dell atto costitutivo (segue): II. Verifica che le norme statutarie ottemperino alle previsioni di legge in materia di: Nomina organi di amministrazione e controllo voto di lista quote per la presentazione equilibrio fra i generi Requisiti di professionalità e modalità di nomina del Dirigente Proposto alla redazione dei documenti contabili societari 21

22 Attività di vigilanza sul rispetto del principio di corretta amministrazione (segue): Vigilanza su composizione e funzionamento del CdA: Presenza e adeguatezza del numero di Amministratori non esecutivi Adeguatezza della ripartizione delle cariche sociali Regolarità ed efficacia dello svolgimento delle riunioni Autovalutazione annuale funzionamento Cda e Comitati (1.C.1. C.Aut.) Esistenza e adeguatezza di procedure in materia di trattamento delle informazioni societarie privilegiate (artt.181 e ss. TUF e C.Aut. 1.C.1.) Presenza e adeguatezza numero Amministratori indipendenti (3.C.3. C.Aut.) Criteri e procedure CdA per l accertamento dell indipendenza (3.C.5. C.Aut.) Valutazione annuale del Cda sull indipendenza degli amministratori (3.P.2.) 22

23 Attività di vigilanza sul rispetto del principio di corretta amministrazione (segue): Remunerazione degli Amministratori - Politica per la remunerazione (C.Aut. 6.P.4.) Criteri e piani di rmunerazione (6.C.) - Relazione sulla remunerazione (R.Em. Art.84-quater) Individuazione responsabile incaricato della con gli azionisti (9.C.1. C.Aut.) gestione dei rapporti Adeguatezza dell informativa fornita dal Consiglio di Amministrazione agli azionisti in sede assembleare (9.C.2. C.Aut.) Predisposizione misure atte ad assicurare l ordinato e funzionale svolgimento delle riunioni assembleari (Regolamento) sottoposte all approvazione dell Assemblea (9.C.3. C.Aut.) 23

24 Attività di vigilanza sul rispetto del principio di corretta amministrazione (segue): Vigilanza su composizione e funzionamento dei Comitati interni al CdA : Comitati istituiti (4.C.2. C.Aut.) motivazione mancata istituzione Delibere istitutive: Composizione Obiettivi e funzioni Adeguatezza dell informativa del CdA sui Comitati nella Relazione per il governo societario Regolamentazione accesso dei Comitati alle informazioni e alle funzioni aziendali 24

25 Attività di vigilanza sul rispetto del principio di corretta amministrazione (segue): Vigilanza sull operato del CdA : Rispetto obbligo periodicità trimestrale con cui il Cda riferisce al Collegio sulle operazioni di maggior rilievo (art.150, c.1 TUF) In particolare, rispetto obbligo di riferire al Collegio sulle operazioni in cui gli Amministratori abbiano interesse Operazioni con parti correlate: procedure che assicurino la trasparenza e la correttezza sostanziale e procedurale delle operazioni con parti correlate caratteristiche, effetti economici e patrimoniali, modalità deliberative, valutazioni di congruità e rispondenza all interesse sociale Operazioni atipiche o inusuali (vs. terzi, infragruppo, c/parti correlate): caratteristiche, soggetti coinvolti, prezzi e modalità di determinazione, effetti economici e patrimoniali, modalità deliberative, valutazioni di congruità e rispondenza all interesse sociale 25

26 Attività di vigilanza sul rispetto del principio di corretta amministrazione (segue): Vigilanza sui sistemi di amministrazione e controllo nelle società controllate (art.151, c.2 TUF) Scambio di informazioni con i corrispondenti organi delle società controllate su: Rispettivi sistemi di amministrazione e controllo Andamento generale dell attività sociale 26

27 Attività di vigilanza sull adeguatezza della struttura organizzativa Acquisizione periodica informativa su modifiche significative dell assetto organizzativo (organigramma e linee di responsabilità) Verifica del superamento dei punti di debolezza segnalati all inizio del mandato o successivamente Incontri periodici con Organismo di vigilanza ex D.Lgs.231/

28 Attività di vigilanza sull adeguatezza del sistema di controllo interno Funzioni specifiche in qualità di Comitato per il controllo interno e la revisione contabile (negli Enti di Interesse Pubblico)-art.19 D.Lgs.39/2010: Efficacia sistema controllo interno (in particolare del segmento rivolto all informativa finanziaria), di revisione interna e, se applicabile, di gestione del rischio Funzioni consultive rispetto al CdA, nel ruolo del medesimo di indirizzo e valutazione dell adeguatezza del sistema:(c.aut. 7.C.1.) Parere su valutazione annuale piano di lavoro del responsabile della funzione di internal audit Parere su valutazione annuale dei risultati esposti dalla società di revisione nella management letter Parere in merito alla nomina del responsabile della funzione di internal audit 28

29 Attività di vigilanza sull adeguatezza del sistema di controllo interno (segue) Partecipazione ai lavori del Comitato controllo e rischi costituito all interno del CdA Rapporti con l Amministratore incaricato del sistema di controllo interno e di gestione dei rischi (C.Aut. 7.C.4.) Rapporti con il responsabile della funzione di Internal Audit (Art.150, c.4 TUF - C.Aut. 7.C.5.) : Esame Piano Audit Incontri periodici Esame Relazioni periodiche sulla valutazione dell idoneità del sistema (7.C.5.f) Richiesta svolgimento di verifiche su specifiche aree operative od operazioni (8.C.4.) 29

30 Attività di vigilanza relativa al sistema amministrativo contabile: Adeguatezza del sistema Affidabilità a rappresentare correttamente i fatti gestione Struttura del Sistema amministrativo contabile Dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari (art.154-bis, c.1, TUF): Obbligo specifico del Collegio: Rilascio parere in relazione alla nomina del Dirigente preposto Rispetto requisiti di professionalità previsti da Statuto di 30

31 Attività di vigilanza relativa al sistema amministrativo contabile (segue): Procedure amministrative e contabili predisposte dal Dirigente preposto (art.154-bis, c.1, TUF) in relazione a: Bilancio d esercizio Bilancio consolidato Tutte le comunicazioni di carattere finanziario Vigilanza sul processo di informativa finanziaria ex art.19 D.Lgs.39/2010 (in qualità di Comitato per il controllo interno e la revisione contabile) Oggetto: Processi di produzione di tutti i documenti di natura contabile, inclusi i relativi comunicati (come sopra) Valutazioni di adeguatezza ed efficacia 31

32 Attività di vigilanza sull adeguatezza delle disposizioni impartite a società controllate ex art.114, c.2. TUF : Premessa: art.114 TUF - Informazioni relative alla società controllate idonee a influenzare il prezzo degli strumenti della società controllante quotata Individuazione funzioni interne responsabili dei rapporti con le controllate e coordinamento Procedure nei confronti delle controllate per assicurare tutte le informazioni necessarie ad adempiere agli obblighi di comunicazione della controllante. Adeguatezza delle procedure e delle disposizioni in termini di: Completezza Contenuti, struttura e modalità di trasmissione delle informazioni Periodicità e Tempestività Valutazione, segnalazione e monitoraggio eventuali punti di debolezza Procedura di aggiornamento vs. modifiche normative e regolamentari 32

33 Attività di vigilanza sulla revisione legale dei conti e rapporti con la società di revisione Vigilanza sull area della revisione legale ex art.19 D.Lgs.39/2010 (in qualità di Comitato per il controllo interno e la revisione contabile) Vigilanza sull indipendenza della società di revisione Valutazione indipendenza società di revisione (art.17 D.Lgs.39/2010) in sede di nomina (vedi sopra) e in corso di mandato: Conferma scritta annuale della società di revisione sulla propria indipendenza Comunicazione al Collegio dei servizi non di revisione forniti (anche c/rete) Discussione fra Collegio e società di revisione dei rischi per l indipendenza (documentati) 33

34 Attività di vigilanza sulla revisione legale dei conti e rapporti con la società di revisione (segue): Formulazione proposta motivata all assemblea per la nomina (e parere di revoca) della società di revisione legale ex art.13 del D.Lgs.39/2010 (in qualità di organo di controllo) Incontri periodici Scambio di dati e informazioni rilevanti per l espletamento dei rispettivi compiti (art.150, c.3 TUF) 34

35 Obbligo di riferire all assemblea (art.153 TUF) Obbligo di riferire all assemblea sull attività di vigilanza svolta Obbligo di riferire sulle omissioni e i fatti censurabili rilevati Formulazione di proposte in ordine al bilancio e alla sua approvazione Formulazione di proposte in ordine alle materie di propria competenza Relazione per l Assemblea degli azionisti di approvazione del bilancio d esercizio - Riferimenti: Comunicazione CONSOB DEM/ del Principi di comportamento del collegio sindacale nelle società di capitali con azioni quotate nei mercati regolamentati Scheda riepilogativa dell attività di controllo Comunicazione CONSOB DEM/ del riquadro III 35

36 Obblighi di comunicazione alla CONSOB Scheda riepilogativa dell attività di controllo Comunicazioni CONSOB» DEM/ del » DEM/ del » DEM/ del » Guida all adempimento Trasmissione all autorità di vigilanza entro il giorno successivo all assemblea di approvazione del bilancio Predisposizione su supporto cartaceo e informatico Contenuto riepilogativo dei doveri di vigilanza del Collegio 36

I RAPPORTI CON LA CONSOB

I RAPPORTI CON LA CONSOB I RAPPORTI CON LA CONSOB a cura di Lucia Starola per il Comitato Pari Opportunità dell ODCEC di Torino Comitato Pari Opportunità Gruppo di Lavoro L. 120/2011 FUNZIONI DEL COLLEGIO SINDACALE 149c.1 TUF

Dettagli

Vigilanza sull Informativa finanziaria

Vigilanza sull Informativa finanziaria Vigilanza sull Informativa finanziaria a cura di Piera Braja per il Comitato Pari Opportunità dell ODCEC di Torino Comitato Pari Opportunità Gruppo di Lavoro L. 120/2011 Quadro normativo di riferimento

Dettagli

Parte seconda 3. Gli strumenti di governance

Parte seconda 3. Gli strumenti di governance Parte seconda 3. Gli strumenti di governance 3. Gli strumenti di governance 3.1. La composizione e il funzionamento degli organi di governo 3.2. La composizione e il funzionamento degli organi di controllo

Dettagli

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL BILANCIO SEPARATO DI ASCOPIAVE S.P.A. AI SENSI DELL ART. 153 DEL D.LGS

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL BILANCIO SEPARATO DI ASCOPIAVE S.P.A. AI SENSI DELL ART. 153 DEL D.LGS RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL BILANCIO SEPARATO DI ASCOPIAVE S.P.A. AI SENSI DELL ART. 153 DEL D.LGS. 58/1998 E DELL ART. 2429 COMMA 2 DEL CODICE CIVILE Signori Azionisti,

Dettagli

************ 1. abbiamo vigilato sull osservanza della legge e dello statuto sociale;

************ 1. abbiamo vigilato sull osservanza della legge e dello statuto sociale; GEOX S.p.A. Biadene di Montebelluna (TV) Via Feltrina Centro, 16 Capitale Sociale Euro 25.920.733,10 i.v. Codice Fiscale e Registro Imprese di Treviso n. 03348440268 ************ RELAZIONE DEL COLLEGIO

Dettagli

DELCLIMA S.P.A. Sede Legale in Treviso - Via L. Seitz n. 47. Capitale Sociale Euro int. vers.

DELCLIMA S.P.A. Sede Legale in Treviso - Via L. Seitz n. 47. Capitale Sociale Euro int. vers. DELCLIMA S.P.A. Sede Legale in Treviso - Via L. Seitz n. 47 Capitale Sociale Euro 224.370.000 int. vers. Cod. Fisc. 06830580962 e Partita I.V.A. 06830580962 REA di Treviso 352567 * * * * RELAZIONE DEL

Dettagli

PREMESSA IL SISTEMA TRADIZIONALE IL SISTEMA MONISTICO IL SISTEMA DUALISTICO

PREMESSA IL SISTEMA TRADIZIONALE IL SISTEMA MONISTICO IL SISTEMA DUALISTICO PREMESSA IL SISTEMA TRADIZIONALE Principali innovazioni Il Consiglio di Amministrazione Il Collegio Sindacale IL SISTEMA DUALISTICO Principali caratteristiche Il Consiglio di Gestione Il Consiglio di Sorveglianza

Dettagli

RAI - Signori Azionisti, dell Offerta Globale di Vendita promossa dall azionista RAI Radiotelevisione italiana

RAI - Signori Azionisti, dell Offerta Globale di Vendita promossa dall azionista RAI Radiotelevisione italiana Radiotelevisione 00195 RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE (ai sensi dell art. 153 del D.Lgs. 24febbraio 1998 N. 58 e dell art.2429 Cod. Civ.) ALL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DELLA SOCIETÀ RAI WAY S.p.A. Sede

Dettagli

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ai sensi dell art. 153 del D.Lgs. 58/1998 Signori Azionisti, la presente relazione, redatta ai sensi dell art. 153 del D.Lgs. 58/1998 (nel

Dettagli

*** RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL ASSEMBLEA DEI SOCI AI SENSI DELL ART. 2429, COMMA 2, C.C.

*** RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL ASSEMBLEA DEI SOCI AI SENSI DELL ART. 2429, COMMA 2, C.C. Esempio di relazione del Collegio sindacale all Assemblea dei soci (art. 2429, comma secondo, c.c.) *** RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL ASSEMBLEA DEI SOCI AI SENSI DELL ART. 2429, COMMA 2, C.C. Ai

Dettagli

Regolamento di funzionamento del Comitato Controllo Interno e Rischi di Gala S.p.A.

Regolamento di funzionamento del Comitato Controllo Interno e Rischi di Gala S.p.A. Regolamento di funzionamento del Comitato Controllo Interno e Rischi di Gala S.p.A. Approvato dal Consiglio di Amministrazione di Gala S.p.A. in data 27/02/2014 Premessa Il presente Regolamento, approvato

Dettagli

Q.7. RELAZIONE ALL ASSEMBLEA DEI SOCI

Q.7. RELAZIONE ALL ASSEMBLEA DEI SOCI Q.7. RELAZIONE ALL ASSEMBLEA DEI SOCI Norma Q.7.1. Struttura e contenuto della relazione dei sindaci Principi Il collegio sindacale ha l obbligo di riferire all assemblea dei soci sui risultati dell esercizio

Dettagli

La relazione del collegio sindacale all assemblea dei soci, il giudizio sul bilancio del soggetto incaricato del controllo contabile.

La relazione del collegio sindacale all assemblea dei soci, il giudizio sul bilancio del soggetto incaricato del controllo contabile. La relazione del collegio sindacale all assemblea dei soci, il giudizio sul bilancio del soggetto incaricato del controllo contabile. Dott. Daniele Bernardi, Bernardi&Associati,, Milano 1 La relazione

Dettagli

C.F./P.I./ Iscrizione Reg. Imprese Ravenna N RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE AL BILANCIO DI

C.F./P.I./ Iscrizione Reg. Imprese Ravenna N RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE AL BILANCIO DI ROSETTI MARINO S.p.A. Sede in Ravenna - Via Trieste 230 Capitale Sociale 4.000.000,00.= i.v. C.F./P.I./ Iscrizione Reg. Imprese Ravenna N. 00082100397 Iscritta al R.E.A. di Ravenna al N.1530 RELAZIONE

Dettagli

TOSCANA FINANZA SpA ****

TOSCANA FINANZA SpA **** TOSCANA FINANZA SpA Firenze (FI) Via Giambologna n. 2/r Capitale Sociale Euro 3.059.448 Codice Fiscale e Registro Imprese di Firenze n. 03906680487 **** RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL ASSEMBLEA DEGLI

Dettagli

A12 91 QUADERNI DI DIRITTO ED ECONOMIA DELLE COMUNICAZIONI E DEI MEDIA

A12 91 QUADERNI DI DIRITTO ED ECONOMIA DELLE COMUNICAZIONI E DEI MEDIA QUADERNI DI DIRITTO ED ECONOMIA DELLE COMUNICAZIONI E DEI MEDIA per la Facoltà di Giurisprudenza dell Università LUMSA Libera Università Maria SS. Assunta 5 A12 91 Federico Maurizio d Andrea LA SOCIETÀ

Dettagli

Attività e responsabilità degli amministratori nella Governance d impresa

Attività e responsabilità degli amministratori nella Governance d impresa Attività e responsabilità degli amministratori nella Governance d impresa Avv. Edoardo Courir Partner, Bird & Bird Sommario Modelli di corporate governance Ordinario Dualistico Monistico Compiti degli

Dettagli

Il modello di governance dualistico per le società chiuse

Il modello di governance dualistico per le società chiuse Il modello di governance dualistico per le società chiuse a prima critica che viene fatta al modello di governance dualistico riguarda la nomina dei componenti il Consiglio di sorveglianza e la disciplina

Dettagli

ARNOLDO MONDADORI EDITORE S.p.A.

ARNOLDO MONDADORI EDITORE S.p.A. ARNOLDO MONDADORI EDITORE S.p.A. BILANCIO D ESERCIZIO E CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2003 RELAZIONI DELLA SOCIETÀ DI REVISIONE ai sensi dell articolo 156 del D.Lgs. 24.2.1998, n.58 ARNOLDO MONDADORI EDITORE

Dettagli

RUOLO, TIPOLOGIA E RESPONSABILITA DEGLI AMMINISTRATORI NELLE SOCIETA QUOTATE IN BORSA

RUOLO, TIPOLOGIA E RESPONSABILITA DEGLI AMMINISTRATORI NELLE SOCIETA QUOTATE IN BORSA Ente pubblico non economico RUOLO, TIPOLOGIA E RESPONSABILITA DEGLI AMMINISTRATORI NELLE SOCIETA QUOTATE IN BORSA a cura di Dott.ssa Annamaria RONCARI per il Comitato Pari Opportunità dell ODCEC di Torino

Dettagli

SOCIETA DEGLI INTERPORTI SICILIANI SPA. Relazione del Collegio Sindacale (Ai sensi dell art c.c. 2 comma)

SOCIETA DEGLI INTERPORTI SICILIANI SPA. Relazione del Collegio Sindacale (Ai sensi dell art c.c. 2 comma) SOCIETA DEGLI INTERPORTI SICILIANI SPA Sede legale: VIII STRADA N.29 (ZONA INDUSTRIALE) CATANIA (CT) Iscritta al Registro Imprese di CATANIA C.F. e numero iscrizione: 03205100872 Iscritta al R.E.A. di

Dettagli

Relazione unitaria del collegio sindacale all assemblea degli azionisti

Relazione unitaria del collegio sindacale all assemblea degli azionisti ENERGIAINRETE S.P.A. Sede Legale: VIA GEN. GIRLANDO, N. 5/B - COMISO (RG) Iscritta al Registro Imprese di: RAGUSA C.F. e numero iscrizione: 01549410882 Iscritta al R.E.A. di RAGUSA n. 128556 Capitale Sociale

Dettagli

Relazione unitaria del collegio sindacale all assemblea degli azionisti

Relazione unitaria del collegio sindacale all assemblea degli azionisti ENERGIAINRETE S.P.A. Sede Legale: VIA GEN. GIRLANDO, N. 5/B - COMISO (RG) Iscritta al Registro Imprese di: RAGUSA C.F. e numero iscrizione: 01549410882 Iscritta al R.E.A. di RAGUSA n. 128556 Capitale Sociale

Dettagli

FONDO NAZIONALE PENSIONE A FAVORE DEI LAVORATORI DEL SETTORE DELL IGIENE AMBIENTALE E DEI SETTORI AFFINI

FONDO NAZIONALE PENSIONE A FAVORE DEI LAVORATORI DEL SETTORE DELL IGIENE AMBIENTALE E DEI SETTORI AFFINI FONDO NAZIONALE PENSIONE A FAVORE DEI LAVORATORI DEL SETTORE DELL IGIENE AMBIENTALE E DEI SETTORI AFFINI RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE AL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2013 ai sensi dell art. 2429 del Codice

Dettagli

Dipartimento di Giurisprudenza A.A Diritto commerciale, corso II semestre Le società quotate *** Argomenti e temi

Dipartimento di Giurisprudenza A.A Diritto commerciale, corso II semestre Le società quotate *** Argomenti e temi Dipartimento di Giurisprudenza A.A. 2012-2013 Diritto commerciale, corso II semestre Le società quotate Argomenti e temi - Società per azioni che fanno ricorso al mercato del capitale di rischio: società

Dettagli

PRYSMIAN S.P.A. COMITATO CONTROLLO E RISCHI. Regolamento. Regolamento del Comitato Controllo e Rischi

PRYSMIAN S.P.A. COMITATO CONTROLLO E RISCHI. Regolamento. Regolamento del Comitato Controllo e Rischi PRYSMIAN S.P.A. COMITATO CONTROLLO E RISCHI Regolamento Data approvazione: 16/01/2007 Ultima modifica: 28/07/2016 1 È costituito all interno del Consiglio di Amministrazione di Prysmian S.p.A. (la Società

Dettagli

Technogym S.p.A. Regolamento del comitato controllo e rischi

Technogym S.p.A. Regolamento del comitato controllo e rischi Technogym S.p.A. Regolamento del comitato controllo e rischi 1 CAPO I DISPOSIZIONI PRELIMINARI Art. 1 Ambito di applicazione Il presente regolamento (di seguito il Regolamento ) disciplina i compiti e

Dettagli

INDICE. Capitolo II ASPETTI INTRODUTTIVI

INDICE. Capitolo II ASPETTI INTRODUTTIVI INDICE Capitolo I ASPETTI INTRODUTTIVI 1.1. La corporate governance delle società quotate: significato e funzione... Pag. 1 1.2. Le determinanti della corporate governance...» 9 1.2.1. I modelli di capitalismo...»

Dettagli

La corporate governance nelle società quotate Maggio 2010

La corporate governance nelle società quotate Maggio 2010 La corporate governance nelle società quotate Maggio 2010 Roma 10 dicembre 2013 Università degli studi di Roma La Sapienza corso di Corporate Governance 2 Maggio 2010 IL BACK-GROUND Prima Investment Company,

Dettagli

Consiglio di Amministrazione di ERG S.p.A.

Consiglio di Amministrazione di ERG S.p.A. Consiglio di Amministrazione di ERG S.p.A. 1 BOARD PERFORMANCE REVIEW 2010 Documento di supporto predisposto dal Comitato Nomine e Compensi 2 Composizione del Consiglio di Amministrazione (al 31 dicembre

Dettagli

Regolamento del Comitato Controllo e Rischi

Regolamento del Comitato Controllo e Rischi Regolamento del Comitato Controllo e Rischi Approvato dal Consiglio di Amministrazione di A2A S.p.A. nella riunione del 13 novembre 2017 CAPO I DISPOSIZIONI PRELIMINARI Art. 1 Il presente Regolamento disciplina

Dettagli

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE AL BILANCIO AL AI SENSI DELL ART. 153 DEL D.LGS. 58/98 E DELL ART. 2429, 3 COMMA, DEL COD. CIV.

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE AL BILANCIO AL AI SENSI DELL ART. 153 DEL D.LGS. 58/98 E DELL ART. 2429, 3 COMMA, DEL COD. CIV. PRYSMIAN S.p.A. RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE AL BILANCIO AL 31.12.2008 AI SENSI DELL ART. 153 DEL D.LGS. 58/98 E DELL ART. 2429, 3 COMMA, DEL COD. CIV. Agli Azionisti di Prysmian S.p.A. Nel corso dell

Dettagli

Attribuzioni riservate ex art c.c. in via esclusiva al Consiglio di. Amministrazione

Attribuzioni riservate ex art c.c. in via esclusiva al Consiglio di. Amministrazione Attribuzioni riservate ex art. 2381 c.c. in via esclusiva al Consiglio di Amministrazione Il Consiglio di Amministrazione si riserva le seguenti attribuzioni, oltre a quelle non delegabili per legge e,

Dettagli

VEMER SIBER GROUP S.p.A. Valeggio sul Mincio (VR) Via Cavour, 9. Capitale Sociale i.v. Euro ,84

VEMER SIBER GROUP S.p.A. Valeggio sul Mincio (VR) Via Cavour, 9. Capitale Sociale i.v. Euro ,84 VEMER SIBER GROUP S.p.A. Valeggio sul Mincio (VR) Via Cavour, 9 Capitale Sociale i.v. Euro 31.240.755,84 Codice Fiscale e Registro Imprese di Verona n. 00695230250 ************* RELAZIONE DEL COLLEGIO

Dettagli

Funzioni di Audit e Sistema Duale Workshop Cetif Il sistema dei controlli interni alla luce delle nuove prospettive di gestione del rischio

Funzioni di Audit e Sistema Duale Workshop Cetif Il sistema dei controlli interni alla luce delle nuove prospettive di gestione del rischio 1 Pag. 1 Funzioni di Audit e Sistema Duale Workshop Cetif Il sistema dei controlli interni alla luce delle nuove prospettive di gestione del rischio La presentazione è stata realizzata da Banca Popolare

Dettagli

REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO DEL COMITATO CONTROLLO E RISCHI. DI ENEL S.p.A.

REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO DEL COMITATO CONTROLLO E RISCHI. DI ENEL S.p.A. REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO DEL COMITATO CONTROLLO E RISCHI DI ENEL S.p.A. Documento approvato dal Consiglio di Amministrazione di Enel S.p.A. nella riunione del 19 dicembre 2006 e successivamente modificato

Dettagli

BILANCIO NOTA INTEGRATIVA

BILANCIO NOTA INTEGRATIVA BILANCIO E NOTA INTEGRATIVA all assemblea dei Soci ai sensi dell art. 2429, co. 2 del Codice Civile * * * * * Agli azionisti della società PROMOCOOP TRENTINA SpA., la presente relazione, redatta ai sensi

Dettagli

ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI APRILE Proposta di revisione del testo statutario con modifica di alcuni articoli:

ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI APRILE Proposta di revisione del testo statutario con modifica di alcuni articoli: ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI APRILE 2011 Parte Straordinaria Proposta di revisione del testo statutario con modifica di alcuni articoli: Il D.Lgs. 27 gennaio 2010 n. 27, recependo la direttiva 2007/36/CE

Dettagli

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI (ai sensi dell art. 153 del D.Lgs. 58/1998 e dell art del Codice Civile)

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI (ai sensi dell art. 153 del D.Lgs. 58/1998 e dell art del Codice Civile) ELICA S.p.A. Sede legale in Fabriano (AN), Via Ermanno Casoli n. 2 Capitale Sociale Euro 12.664.560,00 interamente versato Iscrizione al Registro delle Imprese di Ancona Codice Fiscale e Partita IVA n.

Dettagli

Nell ambito delle nostre funzioni, abbiamo vigilato sull adeguatezza della struttura organizzativa della Società, sul rispetto dei principi di

Nell ambito delle nostre funzioni, abbiamo vigilato sull adeguatezza della struttura organizzativa della Società, sul rispetto dei principi di RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI CONVOCATA PER L APPROVAZIONE DEL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 AI SENSI DELL ART. 153, D.Lgs. 58/98 E DELL ART. 2429, CODICE CIVILE All Assemblea

Dettagli

Nell ambito delle nostre funzioni, abbiamo vigilato sull adeguatezza della struttura organizzativa della Società, sul rispetto dei principi di

Nell ambito delle nostre funzioni, abbiamo vigilato sull adeguatezza della struttura organizzativa della Società, sul rispetto dei principi di RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI CONVOCATA PER L APPROVAZIONE DEL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2015 AI SENSI DELL ART. 153, D.Lgs. 58/98 E DELL ART. 2429, CODICE CIVILE All Assemblea

Dettagli

Nell ambito delle nostre funzioni, abbiamo vigilato sull adeguatezza della struttura organizzativa della Società, sul rispetto dei principi di

Nell ambito delle nostre funzioni, abbiamo vigilato sull adeguatezza della struttura organizzativa della Società, sul rispetto dei principi di RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI CONVOCATA PER L APPROVAZIONE DEL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2016 AI SENSI DELL ART. 153, D.Lgs. 58/98 E DELL ART. 2429, CODICE CIVILE All Assemblea

Dettagli

REGOLAMENTO DEL COMITATO CONTROLLO E RISCHI

REGOLAMENTO DEL COMITATO CONTROLLO E RISCHI REGOLAMENTO DEL COMITATO CONTROLLO E RISCHI settembre 2015 Il presente Regolamento disciplina la composizione, la nomina, le modalità di funzionamento, i compiti, i poteri ed i mezzi del Comitato Controllo

Dettagli

Le Verifiche della Regolare tenuta della Contabilità sociale

Le Verifiche della Regolare tenuta della Contabilità sociale Principio di Revisione (SA Italia) 250B Le Verifiche della Regolare tenuta della Contabilità sociale Matteo Maccari Manager Overview ISA 250B Introduzione e Obiettivo Definizioni Regole Contenuti delle

Dettagli

Modifiche statutarie. Assemblea degli Azionisti

Modifiche statutarie. Assemblea degli Azionisti Modifiche statutarie Assemblea degli Azionisti 28.10.2015 Modifiche statutarie - Highlights Le modifiche allo Statuto proposte sono volte a recepire il contenuto delle Disposizioni di Vigilanza della Circolare

Dettagli

Signori Azionisti, 1. Introduzione

Signori Azionisti, 1. Introduzione RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI CONVOCATA PER L APPROVAZIONE DEL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2016 (art. 153, d.lgs. 24 febbraio 1998, n. 58, TUF ) Signori Azionisti, 1. Introduzione

Dettagli

REGOLAMENTO SUI LIMITI AL CUMULO DEGLI INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO

REGOLAMENTO SUI LIMITI AL CUMULO DEGLI INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO REGOLAMENTO SUI LIMITI AL CUMULO DEGLI INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO Approvato dall Assemblea degli Azionisti del 5 maggio 2014 Pagina 1 di 9 I N D I C E PARTE PRIMA: NORMATIVA 1) Normativa

Dettagli

ANSALDO STS S.p.A. Sede legale in Genova, Via Paolo Mantovani 3/5. Capitale sociale Euro ,00 interamente sottoscritto e versato

ANSALDO STS S.p.A. Sede legale in Genova, Via Paolo Mantovani 3/5. Capitale sociale Euro ,00 interamente sottoscritto e versato ANSALDO STS S.p.A. Sede legale in Genova, Via Paolo Mantovani 3/5 Capitale sociale Euro 50.000.000,00 interamente sottoscritto e versato Numero di iscrizione nel Registro delle Imprese di Genova e CF 01371160662

Dettagli

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI CONVOCATA PER L APPROVAZIONE DEL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2009 (art. 153, D. Lgs. n.

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI CONVOCATA PER L APPROVAZIONE DEL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2009 (art. 153, D. Lgs. n. RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI CONVOCATA PER L APPROVAZIONE DEL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2009 (art. 153, D. Lgs. n. 58/98) Signori Azionisti, nel corso dell esercizio chiuso

Dettagli

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL'ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI. Esercizio sociale chiuso al 31/12/2014. (art. 153 D.Lgs. 58/1998)

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL'ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI. Esercizio sociale chiuso al 31/12/2014. (art. 153 D.Lgs. 58/1998) RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL'ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI Esercizio sociale chiuso al 31/12/2014 (art. 153 D.Lgs. 58/1998) Signori Azionisti, Vi riferiamo sull attività svolta dal Collegio Sindacale

Dettagli

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL'ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DELLA DIASORIN S.p.A.

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL'ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DELLA DIASORIN S.p.A. RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL'ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DELLA DIASORIN S.p.A. (ai sensi dell'art. 153 del D.Lgs. 58/98 e dell'art. 2429, comma 3 C.C.) Signori Azionisti, La Vostra Società è stata

Dettagli

Corporate Governance

Corporate Governance 1 Rapporto tra amministrazione e controllo è il cuore della corporate governance Il codice civile del 1942 praticamente non contenevano una disciplina dell amministrazione (cfr. art. 2380-2381 c.c.) Tuttavia,

Dettagli

Regolamento del COMITATO PER IL CONTROLLO INTERNO

Regolamento del COMITATO PER IL CONTROLLO INTERNO Regolamento del COMITATO PER IL CONTROLLO INTERNO ARTICOLO 1 FUNZIONI DEL COMITATO 1.1 Il Comitato per il Controllo Interno (nel prosieguo anche il Comitato ), costituito nell ambito del Consiglio di Amministrazione

Dettagli

REGOLAMENTO DEL COMITATO CONTROLLO E RISCHI

REGOLAMENTO DEL COMITATO CONTROLLO E RISCHI REGOLAMENTO DEL COMITATO CONTROLLO E RISCHI Art. 1 Costituzione - Presidenza 1. Il Comitato Controllo e Rischi (già Comitato per il Controllo Interno) è costituito con delibera del Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Regolamento Comitato Controllo, Rischi e Sostenibilità (che svolge anche la Funzione di Comitato per le Operazioni con Parti Correlate)

Regolamento Comitato Controllo, Rischi e Sostenibilità (che svolge anche la Funzione di Comitato per le Operazioni con Parti Correlate) Regolamento Comitato Controllo, Rischi e Sostenibilità (che svolge anche la Funzione di Comitato per le Operazioni con Parti Correlate) Approvato dal Consiglio di Amministrazione del 20.04.2017 1. COSTITUZIONE

Dettagli

Assemblea ordinaria e straordinaria di ISAGRO S.p.A.

Assemblea ordinaria e straordinaria di ISAGRO S.p.A. Assemblea ordinaria e straordinaria di ISAGRO S.p.A. Relazione illustrativa sulle materie all ordine del giorno dell Assemblea, parte ordinaria ex art. 125-ter del D. Lgs. n. 58/1998 24 aprile 2015 (unica

Dettagli

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE Relazione del Collegio Sindacale all assemblea dei Soci ai sensi dell'art. 2429 del Codice Civile Signori Soci, il bilancio dell esercizio chiuso al 31.12.2016, così come

Dettagli

Sommario SOMMARIO PREMESSA...

Sommario SOMMARIO PREMESSA... SOMMARIO PREMESSA... XIII 1. IL CONTROLLO PREVISTO NELLA LEGGE DELEGA 1.1. Gradualità dei controlli... 3 1.1.1. Sistemi di controllo... 3 1.1.2. Semplificazioni del controllo... 5 1.1.3. Controllo nei

Dettagli

GIGLIO GROUP S.P.A. RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL ASSEMBLEA DEI SOCI AI SENSI DELL ART. 2429, COMMA 2, C.C.

GIGLIO GROUP S.P.A. RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL ASSEMBLEA DEI SOCI AI SENSI DELL ART. 2429, COMMA 2, C.C. GIGLIO GROUP S.P.A. RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL ASSEMBLEA DEI SOCI AI SENSI DELL ART. 2429, COMMA 2, C.C. Ai Signori Azionisti della Società Giglio Group S.p.A. Nel corso dell esercizio chiuso

Dettagli

SEA s.p.a. Sede: via G. Unterveger nr Trento. Capitale sociale Euro = int.versato

SEA s.p.a. Sede: via G. Unterveger nr Trento. Capitale sociale Euro = int.versato SEA s.p.a. Sede: via G. Unterveger nr. 52 38121 Trento Capitale sociale Euro 1.000.000.= int.versato C.F. e iscrizione R.I. C.C.I.A.A. Trento 01268980222 R.E.A. 127744 Società per azioni a socio unico

Dettagli

INDICE SOMMARIO. 8. Il compenso... 34

INDICE SOMMARIO. 8. Il compenso... 34 SOMMARIO CAPITOLO 1 I SISTEMI ALTERNATIVI DI GOVERNANCE E CONTROLLO NELLE SPA NON QUOTATE 1. I nuovi sistemi di governance e controllo. Generalità... 1 2. Il sistema dualistico... 2 2.1. Le possibili applicazioni

Dettagli

***** RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL ASSEMBLEA DEI SOCI. ai sensi dell art del codice civile

***** RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL ASSEMBLEA DEI SOCI. ai sensi dell art del codice civile Clabo S.p.A. via dell Industria n. 15-60035 Jesi (AN) Codice fiscale, partita IVA e numero iscrizione al Registro delle imprese di Ancona 02627880426 Capitale sociale Euro 7.726.500,00 interamente versato

Dettagli

art.150, I c. D. Lgs. n. 58/1998

art.150, I c. D. Lgs. n. 58/1998 L Amministratore Delegato 1 INDICE 1. Premessa 3 1.1 Riferimenti normativi 3 1.2 Obiettivi perseguiti 4 2. Tipologia delle informazi o n i 5 2.1 Natura delle informazioni 5 2.2 Attività svolte 5 2.3 Operazioni

Dettagli

BIOERA S.P.A. Assemblea Ordinaria del 10 maggio 2016 in unica convocazione

BIOERA S.P.A. Assemblea Ordinaria del 10 maggio 2016 in unica convocazione BIOERA S.P.A. Assemblea Ordinaria del 10 maggio 2016 in unica convocazione Relazione illustrativa degli Amministratori sulle proposte concernenti le materie poste all Ordine del Giorno, redatta ai sensi

Dettagli

REGOLAMENTO DEL COMITATO NOMINE DI POSTE ITALIANE S.p.A.

REGOLAMENTO DEL COMITATO NOMINE DI POSTE ITALIANE S.p.A. REGOLAMENTO DEL COMITATO NOMINE DI POSTEE ITALIANE S.p.A. Documento approvato dal Consiglio di Amministrazionee di Poste Italiane S.p.A. nella riunione del 22 settembre 2015 2 ART. 1 Composizione 1.1 Il

Dettagli

Progetto di adeguamento alle Disposizioni di vigilanza in materia di organizzazione e governo societario delle banche

Progetto di adeguamento alle Disposizioni di vigilanza in materia di organizzazione e governo societario delle banche Progetto di adeguamento alle Disposizioni di vigilanza in materia di organizzazione e governo societario delle banche senza l espresso consenso di LABET Srl. 1 di 25 1. Le disposizioni di Banca d Italia

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione sulla proposta di adeguamento

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione sulla proposta di adeguamento Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione sulla proposta di adeguamento dell articolo 21 dello Statuto Sociale: deliberazioni inerenti e conseguenti. Signori Azionisti, Vi abbiamo convocato

Dettagli

mod. 9 SEG BANCA CARIGE

mod. 9 SEG BANCA CARIGE Relazione degli Amministratori all Assemblea degli azionisti in sede ordinaria convocata per i giorni 31 gennaio 2011 in prima convocazione e, occorrendo, 1 febbraio 2011 in seconda convocazione, in merito

Dettagli

ORDINE DEL GIORNO. Assemblea ordinaria

ORDINE DEL GIORNO. Assemblea ordinaria RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE DI APPROVAZIONE DEL PROGETTO DI AMMISSIONE ALLE NEGOZIAZIONI DELLE AZIONI ORDINARIE DI TRIBOO S.P.A. SUL MERCATO TELEMATICO AZIONARIO,

Dettagli

Corporate Governance

Corporate Governance 1 Rapporto tra amministrazione e controllo è il cuore della corporate governance Il codice civile del 1942 praticamente non conteneva una disciplina dell amministrazione (cfr. art. 2380-2381 c.c.) Il consiglio

Dettagli

GOLF TOLCINASCO S.r.l. Sede in Pieve Emanuele località Tolcinasco (MI) Capitale Sociale 30.712.890,00 i.v. Registro delle Imprese e Codice Fiscale 02053200966 **** RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE SUL

Dettagli

Relazione dell Organo di controllo

Relazione dell Organo di controllo Sede Legale: VIA MADONNA DI LORETO N.2 - GUARCINO (FR) Iscritta al Registro Imprese di: FROSINONE C.F. e numero iscrizione: 01956120131 Iscritta al R.E.A. di FROSINONE n. 142922 Capitale Sociale sottoscritto

Dettagli

operazioni con Parti Correlate (che si identifica con il Comitato per il Controllo Interno, essendo composto da soli Amministratori indipendenti).

operazioni con Parti Correlate (che si identifica con il Comitato per il Controllo Interno, essendo composto da soli Amministratori indipendenti). RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI CONVOCATA PER L APPROVAZIONE DEL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2013 AI SENSI DELL ART. 153, D.Lgs. 58/98 E DELL ART. 2429, CODICE CIVILE All Assemblea

Dettagli

ENGINEERING INGEGNERIA INFORMATICA

ENGINEERING INGEGNERIA INFORMATICA 230 Relazione del Comitato per il controllo sulla gestione all assemblea degli Azionisti ai sensi dell art. 153 D.Lgs. 58/98 e dell art. 2429, comma 3, del Codice Civile Signori Azionisti, nel corso dell

Dettagli

Collegio Sindacale. Corso di Audit e Governance. Università degli Studi di Bergamo Dott. Stefano Mazzocchi

Collegio Sindacale. Corso di Audit e Governance. Università degli Studi di Bergamo Dott. Stefano Mazzocchi Collegio Sindacale Corso di Audit e Governance Università degli Studi di Bergamo Dott. Stefano Mazzocchi L organo di controllo nei vari Modelli di governance Organo di controllo Modello tradizionale Modello

Dettagli

RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI SINDACI ESERCIZIO Relazione del Collegio dei Sindaci esercizio

RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI SINDACI ESERCIZIO Relazione del Collegio dei Sindaci esercizio RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI SINDACI ESERCIZIO 2007 Relazione del Collegio dei Sindaci esercizio 2007 1 FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE A CAPITALIZZAZIONE PER I LAVORATORI DELL INDUSTRIA DELLA GOMMA, CAVI ELETTRICI

Dettagli

La vigilanza del Collegio Sindacale: Norme, Operatività e Responsabilità

La vigilanza del Collegio Sindacale: Norme, Operatività e Responsabilità Pier Luigi Morara Studio Legale Macchi di Cellere Gangemi Bologna Via Degli Agresti n. 4 40123 Bologna Bologna, 1 febbraio 2012 AIRCES La vigilanza del Collegio Sindacale: Norme, Operatività e Responsabilità

Dettagli

CODICE DI AUTODISCIPLINA

CODICE DI AUTODISCIPLINA S.S. LAZIO S.p.A. Sede legale: Formello (Roma), Via di Santa Cornelia n. 1000 Capitale sociale 40.643.346,60 i.v. Codice fiscale ed iscrizione Registro delle imprese di Roma 8019710584 Partita IVA 02124651007

Dettagli

INFORMATIVA AL PUBBLICO IN MATERIA DI GOVERNO SOCIETARIO

INFORMATIVA AL PUBBLICO IN MATERIA DI GOVERNO SOCIETARIO INFORMATIVA AL PUBBLICO IN MATERIA DI GOVERNO SOCIETARIO DI BANCA SELLA HOLDING S.P.A. 14 giugno 2017 Circolare Banca d Italia n. 285 del 17.12.2013, Parte Prima, Titolo IV, Capitolo I, Sezione VII 1 INDICE

Dettagli

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE VERONAMERCATO S.P.A. SOCIETÀ CONSORTILE PER AZIONI Via Sommacampagna 63 d/e - Verona Capitale Sociale euro 34.543.557,15= interamente versato Codice Fiscale, Partita IVA e Registro delle Imprese di Verona

Dettagli

CASTIGLIONE OLONA SERVIZI SRL a socio unico

CASTIGLIONE OLONA SERVIZI SRL a socio unico CASTIGLIONE OLONA SERVIZI SRL a socio unico Sede Legale VIA MARCONI N. 1 CASTIGLIONE OLONA VA Iscritta al Registro Imprese di VARESE - C.F. e n. iscrizione 02481220123 Iscritta al R.E.A. di VARESE al n.

Dettagli

REGOLAMENTO COMITATO RISCHI CONSILIARE

REGOLAMENTO COMITATO RISCHI CONSILIARE REGOLAMENTO COMITATO RISCHI CONSILIARE Delibera del Consiglio di Amministrazione n. 609 del 14 giugno 2017 INDICE 1 PREMESSA... 3 2 COMPOSIZIONE E PRESIDENZA, DURATA DEL MANDATO... 3 3 RIUNIONI E DELIBERAZIONI...

Dettagli

All'Assemblea degli Azionisti della società AZIMUT HOLDING S.p.A.

All'Assemblea degli Azionisti della società AZIMUT HOLDING S.p.A. AZIMUT HOLDING S.P.A. RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DELLA AZIMUT HOLDING S.P.A. AI SENSI DELL ART. 153 DEL D.LGS. 58/1998 E DELL ART. 2429 C.C. All'Assemblea degli Azionisti

Dettagli

Approccio integrato. al Sistema di Controllo Interno

Approccio integrato. al Sistema di Controllo Interno Approccio integrato 0 al Sistema di Controllo Interno Giuseppe Cerasoli Responsabile Comitato P.A. Roma, 15 luglio 2008 0 I nuovi meccanismi di governance introdotti dalla Legge 262 Il dirigente preposto

Dettagli

Il comitato di controllo interno, rapporti con il collegio sindacale

Il comitato di controllo interno, rapporti con il collegio sindacale S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO IL FUNZIONAMENTO DELL ORGANO AMMINISTRATIVO E L AMMINISTRATORE INDIPENDENTE Il comitato di controllo interno, rapporti con il collegio sindacale Alberto Giussani

Dettagli

REGOLAMENTO DEL COMITATO PARTI CORRELATE E SOGGETTI COLLEGATI. DI POSTE ITALIANE S.p.A.

REGOLAMENTO DEL COMITATO PARTI CORRELATE E SOGGETTI COLLEGATI. DI POSTE ITALIANE S.p.A. REGOLAMENTO DEL COMITATO PARTI CORRELATE E SOGGETTI COLLEGATI DI POSTE ITALIANE S.p.A. Documento approvato dal Consiglio di Amministrazione di Poste Italiane S.p.A. nella riunione dell 11 ottobre 2016

Dettagli

DIRITTO SOCIETARIO SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE DELL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI ROMA

DIRITTO SOCIETARIO SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE DELL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI ROMA DIRITTO SOCIETARIO SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE DELL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI ROMA STRUTTURA GENERALE CORSO SULLE SOCIETA DI PERSONE (115 ore) 1 MODULO ordinamento sociale

Dettagli

Relazione dell Organo di controllo

Relazione dell Organo di controllo CONFALONIERI S.P.A. - Societa' con unico socio Sede Legale: VIA PROVINCIALE N. 2 - FILAGO (BG) Iscritta al Registro Imprese di: BERGAMO C.F. e numero iscrizione: 00725270151 Iscritta al R.E.A. di BERGAMO

Dettagli

Quadro normativo: la governance nelle società per azioni

Quadro normativo: la governance nelle società per azioni Quadro normativo: la governance nelle società per azioni Modello ordinario Amministrazione Consiglio di Amministrazione Compiti degli amministratori Art.2380 bis, comma 1 Art.2364, comma 1, n.5 la gestione

Dettagli

INFORMATIVA AL PUBBLICO IN MATERIA DI GOVERNO SOCIETARIO. BANCA SELLA S.p.A.

INFORMATIVA AL PUBBLICO IN MATERIA DI GOVERNO SOCIETARIO. BANCA SELLA S.p.A. INFORMATIVA AL PUBBLICO IN MATERIA DI GOVERNO SOCIETARIO DI BANCA SELLA S.p.A. 14 giugno 2017 Circolare Banca d Italia n. 285 del 17.12.2013, Parte Prima, Titolo IV, Capitolo I, Sezione VII 1 INDICE 1.

Dettagli

DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE AI SENSI DELL ART. 54 REGOLAMENTO EMITTENTI. (periodo dal al ) pubblicazione

DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE AI SENSI DELL ART. 54 REGOLAMENTO EMITTENTI. (periodo dal al ) pubblicazione DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE AI SENSI DELL ART. 54 REGOLAMENTO EMITTENTI (periodo dal 23.04.2008 al 11.05.09) Documento Data di pubblicazione Fonte Dati finanziari al 31.03.08 12.05.2008 NIS Analyst

Dettagli

Capitolo 23 Il controllo del bilancio d esercizio

Capitolo 23 Il controllo del bilancio d esercizio Capitolo 23 Il controllo del bilancio d esercizio Riferimenti: V. Antonelli, G. Liberatore (a cura di), Il bilancio d esercizio. Teoria e casi, Franco Angeli, Milano, capitolo 23 1 Sommario Il controllo

Dettagli

SOCIETA' PATRIMONIALE DELLA PROVINCIA DI VARESE SPA

SOCIETA' PATRIMONIALE DELLA PROVINCIA DI VARESE SPA SOCIETA' PATRIMONIALE DELLA PROVINCIA DI VARESE SPA Sede Legale: PIAZZA LIBERTA' 1 - VARESE (VA) Iscritta al Registro Imprese di: VARESE C.F. e numero iscrizione: 00322250127 Iscritta al R.E.A. di VARESE

Dettagli

Regolamento del COMITATO CONTROLLO E RISCHI

Regolamento del COMITATO CONTROLLO E RISCHI Regolamento del COMITATO CONTROLLO E RISCHI ARTICOLO 1 FUNZIONI DEL COMITATO CONTROLLO E RISCHI 1.1 Il Comitato Controllo e Rischi (nel prosieguo anche il Comitato ), costituito nell ambito del Consiglio

Dettagli

CARRARO S.P.A. Sede in Campodarsego (Padova) Via Olmo n. 37. Capitale sociale i.v.

CARRARO S.P.A. Sede in Campodarsego (Padova) Via Olmo n. 37. Capitale sociale i.v. CARRARO S.P.A. Sede in Campodarsego (Padova) Via Olmo n. 37 Capitale sociale. 21.840.000 i.v. Iscritta al Registro Imprese di Padova e codice fiscale 00202040283 REA di Padova n. 84033 * RELAZIONE DEL

Dettagli

Banca di Teramo di Credito Cooperativo S.C. Bilancio dell esercizio 2009 RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE

Banca di Teramo di Credito Cooperativo S.C. Bilancio dell esercizio 2009 RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE Signori soci della Banca di Teramo Credito Cooperativo, il Collegio Sindacale, interamente costituito da Revisori Contabili iscritti nel

Dettagli

Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna S.p.A. Bologna, Via Triumvirato, 84 Codice Fiscale e Partita IVA

Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna S.p.A. Bologna, Via Triumvirato, 84 Codice Fiscale e Partita IVA Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna S.p.A. Bologna, Via Triumvirato, 84 Codice Fiscale e Partita IVA 03145140376 www.bologna-airport.it REGOLAMENTO DEL COMITATO CONTROLLO E RISCHI adottato dal consiglio

Dettagli

All assemblea degli Azionisti della Società Tiscali SpA

All assemblea degli Azionisti della Società Tiscali SpA RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE ALL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI AI SENSI DELL ART. 153 D.LGS. 58/98 All assemblea degli Azionisti della Società Tiscali SpA La presente relazione è stata redatta dal Collegio

Dettagli

Prof. avv. Eva Desana intervento 3 novembre 2016 Composizione dell organo amministrativo nelle società quotate Composizione dell organo

Prof. avv. Eva Desana intervento 3 novembre 2016 Composizione dell organo amministrativo nelle società quotate Composizione dell organo Prof. avv. Eva Desana intervento 3 novembre 2016 Composizione dell organo amministrativo nelle società quotate Composizione dell organo amministrativo: più difficile del cubo di Rubik? Le fonti (limitandoci

Dettagli