Tribunale di Bari. Procedure relative ai processi di interazione dei Professionisti delegati con la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Tribunale di Bari. Procedure relative ai processi di interazione dei Professionisti delegati con la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari"

Transcript

1 Tribunale di Bari Procedure relative ai processi di interazione dei Professionisti delegati con la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari Deposito e richiesta atti e allegati Sportello Unico Esecuzioni Immobiliari Sportello Unico Esecuzioni Immobiliari Palazzo di Giustizia di Bari II Piano Piazza Enrico de Nicola Ad integrazione di quanto disposto con Circolare del Presidente di Sezione, datata 02/03/2010,

2 vengono qui di seguito indicate le modalità di interazione con la cancelleria, nell intento di rendere più celere ed efficace il servizio all utenza. 1.ACCETTAZIONE DELL INCARICO 1.Accettazione incarico - Figura 1 1 Accettazione dell incarico ATTORI Delegato 1. Riceve comunicazi one nomina 2. Scarica modulo da internet 3. Compila modulo 4.Consegna modulo Cancelleri a Esecuzion i immobilia ri 5.Riceve il modulo Inserisce nel fascicolo e annota sul SIECIC Aste Giudiziarie On Line 6.Consegna credenziali per l accesso al sistema Attore Attività Descrizione dell attività Delegato Riceve Comunicazione Disposto il provvedimento di delega, la cancelleria comunica il conferimento dell'incarico all'interessato, che riceve la comunicazione a mezzo posta elettronica all indirizzo indicato nell elenco istituito presso la presidenza del Tribunale ai sensi dell art.179 ter cpc. Allo stesso modo, tutti i provvedimenti emessi dal G.E. a seguito dell istanza del delegato, vengono comunicati a mezzo posta elettronica al professionista, che è tenuto a dare conferma, con lo stesso mezzo, della ricezione. Delegato Compila modulo Ricevuta la comunicazione, il professionista delegato scarica il modulo per l accettazione dell incarico sul sito (Servizi per i professionisti delegati Esecuzioni Immobiliari Modulistica Dichiarazione di accettazione incarico professionista delegato), compila e firma l accettazione. Delegato Consegna Il Delegato consegna il modulo presso lo sportello unico. modulo Lo sportello Riceve modulo L impiegato riceve la dichiarazione di accettazione e l annota sul SIECIC.

3 della cancelleria Aste Giudiziarie Consegna Credenziali Se per il delegato è la prima consegna del modulo lo staff di Aste Giudiziarie In linea S.p.A. (stanza Y - secondo piano) consegna le credenziali per accedere alla visione on line del fascicolo d ufficio tramite il sito (Procedure Accesso Magistrati e Professionisti). ATTENZIONE: le credenziali sono consegnate solo una volta e sono valide per visionare tutti i fascicoli delegati al singolo professionista dal 01 marzo Solo in casi eccezionali (qualora la documentazione allegata al fascicolo sia copiosa o poco leggibile) il delegato può chiedere al Giudice dell Esecuzione competente l autorizzazione a ritirare il fascicolo per il tempo strettamente necessario ad estrarre le copie (come determinato nella circolare a firma del Presidente Di Lalla pubblicata il 15 marzo 2010 sul sito del Tribunale di Bari). 2.ESPLETAMENTO DELL INCARICO Attore Attività Descrizione dell attività Delegato Espleta Incarico Il delegato compie tutte le attività previste per l espletamento del proprio incarico fuori dal Tribunale. N. B. tutta la documentazione prodotta nell ambito dell espletamento dell incarico deve essere raccolta e custodita, in originale, presso lo studio del delegato, in un sottofascicolo attività del delegato (es.: bandi, comunicazioni, verbale di aggiudicazione, copia della nota di trascrizione del pignoramento, pezze giustificative delle spese sostenute, ecc.). A conclusione dell incarico, il delegato deposita il sottofascicolo in cancelleria, per l acquisizione al fascicolo d ufficio. Delegato Richiede info Il delegato può accedere presso la cancelleria Esecuzioni immobiliari del presso la Tribunale per gli adempimenti previsti dal codice, salvo urgenza, cancelleria esclusivamente, nelle giornate del mercoledì e venerdì. Delegato Ricerca info su internet I delegati dal sito possono reperire una serie di informazioni utili nella sezione servizio per i professionisti esecuzioni immobiliari per: verificare se è pronto il decreto di trasferimento verificare se i mandati di pagamento, inerenti le procedure delegate, sono stati inviati alla banca per l'effettivo pagamento;

4 prenotare on line copie o fascicoli da visionare scaricare modulistica (decreti di trasferimento, mandati, quietanze, ecc.). 3. DEPOSITO DECRETO DI TRASFERIMENTO Attore Attività Descrizione dell attività Delegato Invia bozza Portata a termine la vendita, il delegato deposita la bozza del decreto - decreto stampato su carta in formato A4 - allo sportello o lo invia attraverso lo strumento PCT, insieme alla visura delle trascrizioni e iscrizioni a favore e contro insistenti sull immobile trasferito. Il modello in bozza del decreto è disponibile sul sito (nella sezione esecuzioni immobiliari modulistica decreto di trasferimento). Cancelleria esecuzioni Riceve bozza La Cancelleria riceve la bozza, procede alle necessarie annotazioni e trasferisce il decreto al giudice. immobiliari Cancelleria Aggiorna info Dopo la pubblicazione del decreto la Cancelleria aggiorna sul sito esecuzioni immobiliari su internet (nella sezione esecuzioni immobiliari - decreti di trasferimento) le informazioni relative alla data di deposito del decreto. La Cancelleria predispone quindi una copia uso registrazione per il delegato. Delegato Verifica su sito internet Il delegato verifica sul sito (nella sezione esecuzioni immobiliari - decreti di trasferimento) l'avvenuto deposito del decreto. Delegato Ritira copia uso registrazione Il delegato si reca presso lo sportello e ritira la copia uso registrazione per la quale non è previsto il pagamento di BOLLI o DIRITTI. Delegato Richiede copie Il delegato può quindi richiedere allo sportello unico le copie necessarie decreto per i vari adempimenti, compilando il modulo RICHIESTA, scaricabile dal sito (nella sezione esecuzioni immobiliari -

5 modulistica- richiesta.rtf) e allegando bolli e diritti* come da tabella. Delegato Ritira copie decreto NOTA BENE: Il Delegato è tenuto ad allegare alla prima richiesta di copie un diritto da 13,57. Il delegato può ritirare le copie richieste, direttamente dal raccoglitore dedicato, a disposizione presso lo Sportello unico situato al II Piano del Palazzo di Giustizia di Piazza E. de Nicola. Delegato Effettua adempimenti Il Delegato effettua quindi gli adempimenti connessi al decreto di trasferimento: 1. REGISTRAZIONE presso l Agenzia dell Entrate, entro 20 giorni dalla data del depositato. Per questa finalità il delegato dovrà utilizzare la copia conforme uso registrazione precedentemente ritirata esente da bolli e diritti. 2. TRASCRIZIONE e VOLTURA IN AUTOMATICO presso l Agenzia del Territorio, entro 30 giorni dalla data del depositato. Per questa finalità il delegato dovrà utilizzare una copia conforme uso trascrizione che gli verrà rilasciata previa richiesta, cui vanno allegati BOLLI E DIRITTI in base alla tabella seguente *. 3. ESECUZIONE PER IL RILASCIO DELL IMMOBILE indebitamente detenuto da terzi. Per questa finalità il delegato dovrà utilizzare una copia conforme con apposizione della formula esecutiva e tante copie conformi all esecutiva quante sono le parti nei confronti di cui agire, che gli verranno rilasciate previa richiesta, cui vanno allegati solo i DIRITTI in base alla tabella seguente *. 4. NOTIFICA ALL AGGIUDICATARIO. L adempimento è necessario per determinare la data certa ai fini del condono. Per questa finalità il delegato dovrà utilizzare due copie conformi uso notifica che gli verranno rilasciate previa richiesta, cui vanno allegati BOLLI E DIRITTI in base alla tabella seguente*. (N.B. Si consiglia di non dare avvio alla decorrenza dei termini per la richiesta di condono, prima che sia avvenuta la immissione in possesso dell aggiudicatario). CANCELLAZIONE DELLE TRASCRIZIONI E ISCRIZIONI PREGIUDIZIEVOLI presso l Agenzia del Territorio, successivamente alla trascrizione e registrazione e comunque non prima di venti giorni dalla data del depositato. Per questa finalità il delegato dovrà utilizzare una copia conforme uso cancellazione che gli verrà rilasciata rilasciata previa richiesta, cui vanno allegati BOLLI E DIRITTI in base alla tabella seguente*.

6 *TABELLA BOLLI E DIRITTI BOLLI 14,62 ogni 4 facciate DIRITTI 10,62 se il provvedimento è composto massimo di 4 facciate 12,40 se il provvedimento è composto da 5 a 10 facciate 14,16 se il provvedimento è composto da 11 a 50 facciate ATTENZIONE: su ogni originale di decreto di trasferimento va apposta una marca da 13,57, per diritti di cancelleria, da allegare alla prima richiesta di copie. 4. DEPOSITO DELLA SOMMA RICAVATA DALLA VENDITA Attore Attività Descrizione dell attività Delegato Deposito delle Così come disposto dal Giudice nel Provvedimento di Delega, il somme Professionista delegato deposita la somma ricavata dalla vendita presso un Istituto Bancario a sua scelta, accendendo un conto deposito libero intestato alla Procedura ed a se stesso, sul quale far confluire le somme necessarie per gli adempimenti connessi al trasferimento dell immobile. Delegato Redazione rendiconto Terminate le operazioni connesse alla vendita dell immobile, il Professionista delegato redige un rendiconto dal quale deve risultare: 1. Attivo realizzato dagli immobili (ricavato dalle vendite) 2. Spese della procedura gravanti sull attivo (pubblicità, compenso del delegato, ecc..) 3. Spese gravanti sull aggiudicatario (registrazione, trascrizione, voltura, cancellazione, compenso, ecc..) Delegato Consegna Il Professionista delegato consegna quindi il rendiconto e l istanza di Rendiconto e compenso (prima della redazione del Piano di riparto) presso lo sportello Istanza di unico. liquidazione 5. CONSEGNA DEL PIANO DI RIPARTO

7 Attore Attività Descrizione dell attività Delegato Apertura libretto di deposito A vendita avvenuta e prima di predisporre il Piano di riparto, il delegato procede all estinzione del conto corrente aperto per la procedura. Incassa le somme di sua spettanza (ivi comprese le spese prevedibili per le comunicazioni del progetto), previa liquidazione giudiziale delle competenze e deposita il residuo su un libretto di deposito a risparmi B.N.L. vincolato all ordine del Giudice dell esecuzione. Delegato Predispone piano di riparto In seguito alla liquidazione del compenso, il delegato predispone il piano di riparto. Delegato Effettua comunicazioni alle parti Il delegato invia copia del piano di riparto ai creditori ed al debitore a mezzo raccomandata con cartolina di ricevimento e fissando un termine per la presentazione di eventuali osservazioni e richiedendo le quietanze. In alternativa può convocare le parti presso il proprio studio. Delegato Deposito documentazione A termine delle operazioni, se non ha ricevuto osservazioni dalle parti, o se risulta comunque l accordo tra le parti, il delegato deposita il piano di riparto, dichiarando esplicitamente se v è accordo delle parti o meno, lo stesso sarà corredato degli atti in originale relativi a: 1. le comunicazioni inviate alle parti, (solo raccomandate A.R.) 2. le quietanze con le indicazioni delle modalità di pagamento, sottoscritte dalle parti beneficiarie e autenticate dal procuratore costituito 3. il libretto bancario o il contratto sottoscritto per l'accensione del conto corrente, su cui sono depositate le somme ricavate dalla vendita

8 4. l'ordinativo di pagamento sottoscritto. Qualora il beneficiario di somme non invii, in tempo congruo e sebbene sollecitato, la quietanza, si provvederà nell ordinativo di pagamento a richiedere l emissione di assegno circ. N.T. intestato al creditore e da inviarsi, al netto delle spese postali, presso il suo difensore ovvero presso il suo domicilio. Il piano di riparto, in particolare, riporterà alla fine un quadro sintetico con elenco degli aventi diritti alle somme, con le rispettive cifre (coincidenti alla disponibilità bancaria) e tale elenco dovrà corrispondere a quello riportato nell ordinativo di pagamento sottoscritto dal delegato. Infine avrà cura di indicare la somma totale delle spese di procedura, comprensiva del compenso del delegato: attivo realizzato, diminuito delle spese di procedura, totale a riparto. Delegato Deposito documentazione (2) A termine delle operazioni, se ha ricevuto osservazioni dalle parti e le ha ritenute valide, il delegato deposita il piano di riparto, dichiarando esplicitamente se v è accordo delle parti o meno, lo stesso sarà corredato degli atti in originale relativi a: 1. le comunicazioni inviate alle parti, (solo raccomandate A.R.) 2. eventuali osservazioni Delegato Verifica su sito internet emissione mandati Il delegato potrà quindi visualizzare sul sito internet servizi per i professionisti Si invitano i signori delegati ad attenersi alle presenti disposizioni. Al fine di migliorare il servizio, la cancelleria valuterà con attenzione tutte le proposte o osservazioni che vorrete inviarci, utilizzando l'indirizzo di posta elettronica: V.to, si approva. Il Presidente di Sezione Dott. Nicola Magaletti (versione 0.1)

VERBALE DI UDIENZA DI VENDITA

VERBALE DI UDIENZA DI VENDITA N. / R.G.E. TRIBUNALE DI RIETI VERBALE DI UDIENZA DI VENDITA Oggi alle ore, avanti al giudice dr.ssa V. Cacace nella procedura esecutiva a carico di _ con l assistenza del sottoscritto Segretario di Cancelleria,

Dettagli

TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA. (art. 569, 576 e 591 bis c.p.c.)

TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA. (art. 569, 576 e 591 bis c.p.c.) Esecuzione immobiliare n. 95/2013 R.G.E. TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA (art. 569, 576 e 591 bis c.p.c.) Il sottoscritto Avv. Paolo Moca, con studio a Sulmona

Dettagli

TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA. (artt. 569, 576, e 591 bis c.p.c.)

TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA. (artt. 569, 576, e 591 bis c.p.c.) ESECUZIONE N. 09/10 TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA (artt. 569, 576, e 591 bis c.p.c.) Il sottoscritto Avv. Alessandro Margiotta, con studio in Sulmona, Via

Dettagli

VENDITE GIUDIZIARIE DI IMMOBILI: A DOMANDA RISPOSTA

VENDITE GIUDIZIARIE DI IMMOBILI: A DOMANDA RISPOSTA VENDITE GIUDIZIARIE DI IMMOBILI: A DOMANDA RISPOSTA COME POSSO ESSERE COSTANTEMENTE INFORMATO SULLE VENDITE GIUDIZIARIE DI IMMOBILI? Ci sono essenzialmente tre canali informativi: 1. la stampa (quotidiani,

Dettagli

ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE. A cura della dott.ssa Giuseppina Luciana Barreca

ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE. A cura della dott.ssa Giuseppina Luciana Barreca ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE A cura della dott.ssa Giuseppina Luciana Barreca La fase introduttiva del processo Contenuto e forma dell atto di pignoramento Art. 492 cod. proc. civ. Corte di Cassazione n.

Dettagli

COMUNICAZIONI RELATIVE ALLA RIFORMA DEL PROCESSO ESECUTIVO D.L.132/2014

COMUNICAZIONI RELATIVE ALLA RIFORMA DEL PROCESSO ESECUTIVO D.L.132/2014 COMUNICAZIONI RELATIVE ALLA RIFORMA DEL PROCESSO ESECUTIVO D.L.132/2014 Con l entrata in vigore della riforma del processo esecutivo ex D.L. 132/2014, limitatamente agli aspetti pratici e in attesa di

Dettagli

TRIBUNALE DI COSENZA

TRIBUNALE DI COSENZA TRIBUNALE DI COSENZA OGGETTO: Nuova Convenzione sulle condizioni di conto corrente e dei libretti dei depositi delle procedure concorsuali ed esecutive. I Il Presidente del Tribunale, dott.ssa Rosa Scotto

Dettagli

Regolamento disciplinante la richiesta, l esame, l opinamento e il rilascio dei pareri di congruità

Regolamento disciplinante la richiesta, l esame, l opinamento e il rilascio dei pareri di congruità Regolamento disciplinante la richiesta, l esame, l opinamento e il rilascio dei pareri di congruità dei compensi indicati nelle parcelle presentate per la loro approvazione all Ordine degli Avvocati di

Dettagli

La piattaforma web per il Processo Civile Telematico

La piattaforma web per il Processo Civile Telematico La piattaforma web per il Processo Civile Telematico INTRODUZIONE Aste Giudiziarie Inlinea S.p.A., in virtù di una pluriennale esperienza professionale in ambito giudiziario, ha seguito da vicino il processo

Dettagli

IL PCT: PROCESSO CIVILE TELEMATICO

IL PCT: PROCESSO CIVILE TELEMATICO PCT Istruzioni per l uso IL PCT: PROCESSO CIVILE TELEMATICO 12 novembre 2014 Brescia 1 Cosa è cambiato con il PCT Aspetti positivi: I documenti sono consultabili da qualsiasi postazione; Si è sempre aggiornati

Dettagli

CR E T O S I B I S S I. Copyright@ avv. Alessandro Cretosi Bissi Pag. 1 di 5

CR E T O S I B I S S I. Copyright@ avv. Alessandro Cretosi Bissi Pag. 1 di 5 CR E T O S I B I S S I S T U D I O L E G A L E c.so Mazzini 55 I 47121 Forlì (FC) tel. 0543-31039 - 34394 fax 0543 21433 www.cretosi.com @ info@cretosi.com AVV. ALESSANDRO CRETOSI BISSI ATTIVITÀ DI RECUPERO

Dettagli

Data aggiornamento: 16 gennaio 2014

Data aggiornamento: 16 gennaio 2014 Adempimenti al Registro Imprese previsti dalla Legge Fallimentare e normative ad essa collegate in capo al Curatore Fallimentare ai Commissari e Liquidatori Giudiziali Data aggiornamento: 16 gennaio 2014

Dettagli

- A. Torcini Adempimenti fiscali del Curatore fallimentare - ADEMPIMENTI FISCALI DEL CURATORE FALLIMENTARE. A cura di Alessandro TORCINI

- A. Torcini Adempimenti fiscali del Curatore fallimentare - ADEMPIMENTI FISCALI DEL CURATORE FALLIMENTARE. A cura di Alessandro TORCINI ADEMPIMENTI FISCALI DEL CURATORE FALLIMENTARE A cura di Alessandro TORCINI 1 ADEMPIMENTI FISCALI INIZIALI predisporre i registri IVA entro 30 giorni dalla notifica, comunicare all Agenzia delle Entrate

Dettagli

INDICAZIONI OPERATIVE GESTIONE PCT TRIBUNALE DI FIRENZE

INDICAZIONI OPERATIVE GESTIONE PCT TRIBUNALE DI FIRENZE INDICAZIONI OPERATIVE GESTIONE PCT TRIBUNALE DI FIRENZE 13 GENNAIO 2015 La presente nota operativa dello StaffPCT del Tribunale di Firenze è un estratto di alcune indicazioni contenute nella circolare

Dettagli

ESEMPIO PRATICO. del Programma Operativo Lazio FSE 2007-2013.

ESEMPIO PRATICO. del Programma Operativo Lazio FSE 2007-2013. Allegato 12 Esempio pratico relativo ad attività di controllo di II livello ESEMPIO PRATICO Al fine di facilitare la comprensione di quanto esposto in precedenza, si riporta di seguito la simulazione di

Dettagli

UFFICIO UNICO PRESSO IL TRIBUNALE DI NUORO UFFICIO ESECUZIONI

UFFICIO UNICO PRESSO IL TRIBUNALE DI NUORO UFFICIO ESECUZIONI UFFICIO UNICO PRESSO IL TRIBUNALE DI NUORO Adempimenti per offerte reali e offerte per intimazione: OFFERTE REALI (1 ) (presso il domicilio del debitore) Predisporre la richiesta e il verbale di offerta

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO ECONOMATO

REGOLAMENTO SERVIZIO ECONOMATO REGOLAMENTO SERVIZIO ECONOMATO (ART. 153, comma 7 d.lgs. 18 agosto 2000 n. 267 e successive modificazioni e integrazioni) Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. del INDICE ANALITICO CAPO I DISPOSIZIONI

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO. Procedura Amministrativo-Contabile di Tesoreria. Gestione dei Pagamenti e degli Incassi

AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO. Procedura Amministrativo-Contabile di Tesoreria. Gestione dei Pagamenti e degli Incassi AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO Procedura Amministrativo-Contabile di Tesoreria Gestione dei Pagamenti e degli Incassi 1. OBIETTIVO... 4 2. REFERENTI DELLA PROCEDURA... 4 3. AMBITO DI APPLICAZIONE... 4 4.

Dettagli

L Istituto di Credito con sede in Via iscritto al Registro delle Imprese

L Istituto di Credito con sede in Via iscritto al Registro delle Imprese ALLEGATO 1 CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA tra L Associazione Pistoia Futura Laboratorio per la Programmazione Strategica della Provincia di Pistoia, con sede in Pistoia Piazza San

Dettagli

TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA. (artt. 569, 576, e 591 bis c.p.c.)

TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA. (artt. 569, 576, e 591 bis c.p.c.) ESECUZIONE N. 13/12 TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA (artt. 569, 576, e 591 bis c.p.c.) Il sottoscritto Avv. Maria Teresa Virgilio, con studio in Alfedena,

Dettagli

LE NOVITA DEL PROCESSO ESECUTIVO. Il Decreto Legge 132/2014 convertito con modifiche dalla legge 162/2014

LE NOVITA DEL PROCESSO ESECUTIVO. Il Decreto Legge 132/2014 convertito con modifiche dalla legge 162/2014 LE NOVITA DEL PROCESSO ESECUTIVO Il Decreto Legge 132/2014 convertito con modifiche dalla legge 162/2014 Le principali novità Iscrizione a ruolo del processo esecutivo per espropriazione (art. 518 co.6)

Dettagli

Città di Tortona Provincia di Alessandria

Città di Tortona Provincia di Alessandria Città di Tortona Provincia di Alessandria REGOLAMENTO PER L ALIENAZIONE DEL PATRIMONIO COMUNALE Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 6 del 24/01/2013. Pagina 1 di 6 Sommario ART.1 - OGGETTO

Dettagli

MODALITA DI REGISTRAZIONE

MODALITA DI REGISTRAZIONE MODALITA DI REGISTRAZIONE Oltre all Amministratore, ci sono cinque diversi tipi di utenti del Registro: - gli Operatori, le Organizzazioni e i singoli Individui, che devono registrarsi per aprire un conto

Dettagli

TRIBUNALE DI FIRENZE

TRIBUNALE DI FIRENZE AI MAGISTRATI AL PERSONALE AMMINISTRATIVO E,P.C AL PRESIDENTE DEL TRIBUNALE TRIBUNALE DI FIRENZE STAFF PCT E,P.C. AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI MEMORANDUM RIEPILOGATIVO PCT Lo

Dettagli

Avviso di Concorso. Asili Nido 2015

Avviso di Concorso. Asili Nido 2015 Avviso di Concorso Asili Nido 2015 175 Contributi per il rimborso delle spese di iscrizione e frequenza presso Asili Nido per bambini nati nell anno 2013, a favore dei figli dei dipendenti del Gruppo di

Dettagli

Iscrizione Punto di Accesso e PCT

Iscrizione Punto di Accesso e PCT Iscrizione Punto di Accesso e PCT Accesso al Sito Visura Accedere al portale di iscrizione Visura con username e password: Se non risulti iscritto clicca qui per scaricare la guida all iscrizione. Pagamento

Dettagli

COMUNE DI TOIRANO. Provincia di Savona REGOLAMENTO DEL SERVIZIO ECONOMATO

COMUNE DI TOIRANO. Provincia di Savona REGOLAMENTO DEL SERVIZIO ECONOMATO COMUNE DI TOIRANO Provincia di Savona REGOLAMENTO DEL SERVIZIO ECONOMATO TITOLO I Disposizioni generali Art. 1 Oggetto e scopo del regolamento 1. Il presente regolamento disciplina le procedure di acquisto,

Dettagli

ADEMPIMENTI PER LA CHIUSURA DEL FALLIMENTO

ADEMPIMENTI PER LA CHIUSURA DEL FALLIMENTO ADEMPIMENTI PER LA CHIUSURA DEL FALLIMENTO CONTROLLI 1. Controllare attentamente che tutti i beni siano stati venduti, non ci siano crediti da riscuotere (eventualmente cederli e abbandonare quelli inesigibili)

Dettagli

4) Polizza fidejussoria bancaria e/o assicurativa emessa da istituti all uopo autorizzati per un importo pari al contributo erogabile.

4) Polizza fidejussoria bancaria e/o assicurativa emessa da istituti all uopo autorizzati per un importo pari al contributo erogabile. Allegato n. 1 ELENCO DOCUMENTI OCCORRENTI PER L EROGAZIONE DELL ANTICIPO 1) Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ex art. 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, conforme al facsimile A allegato,

Dettagli

Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari

Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari T R I B U N A L E D I C A T A N I A Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari Proc. esecutiva immobiliare n. *R.G. Es. Promossa da * nei confronti di * ORDINANZA PER LA DETERMINAZIONE DELLE MODALITA

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA - ASTI Allegato 2) alla Deliberazione del Consiglio Camerale n. 10 del 27.10.

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA - ASTI Allegato 2) alla Deliberazione del Consiglio Camerale n. 10 del 27.10. CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA - ASTI Allegato 2) alla Deliberazione del Consiglio Camerale n. 10 del 27.10.2011 REGOLAMENTO GENERALE SUL REGISTRO DEI PROTESTI PREMESSA Art. 1

Dettagli

N 62/1998 R.G.E. (riunita con le proc. esec. N. 74/98, 101/98, 02/99, 13/99, 24/99, 50/99, 57/99, 59/99, 86/99)

N 62/1998 R.G.E. (riunita con le proc. esec. N. 74/98, 101/98, 02/99, 13/99, 24/99, 50/99, 57/99, 59/99, 86/99) TRIBUNALE CIVILE DI VASTO AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE SENZA INCANTO DELEGATA N 62/1998 R.G.E. (riunita con le proc. esec. N. 74/98, 101/98, 02/99, 13/99, 24/99, 50/99, 57/99, 59/99, 86/99) Il professionista

Dettagli

VERBALE DI ACCESSO DEL CUSTODE GIUDIZIARIO

VERBALE DI ACCESSO DEL CUSTODE GIUDIZIARIO VERBALE DI ACCESSO DEL CUSTODE GIUDIZIARIO L 'anno, il giorno del mese di.., alle ore, io sottoscritto, nominato custode giudiziario nella procedura esecutiva n. R. G. Es. del Tribunale di, promossa da

Dettagli

Protocollo d'intesa ed istruzioni pratiche per il perfezionamento dell'iscrizione a ruolo ed il deposito di atti nelle procedure esecutive mobiliari

Protocollo d'intesa ed istruzioni pratiche per il perfezionamento dell'iscrizione a ruolo ed il deposito di atti nelle procedure esecutive mobiliari Protocollo d'intesa ed istruzioni pratiche per il perfezionamento dell'iscrizione a ruolo ed il deposito di atti nelle procedure esecutive mobiliari Il Presidente della sezione quarta esecuzioni mobiliari

Dettagli

Procedura. Amministrativo-Contabile. Servizio di Cassa Interno. Gestione Servizio di Cassa Interno

Procedura. Amministrativo-Contabile. Servizio di Cassa Interno. Gestione Servizio di Cassa Interno Procedura Amministrativo-Contabile Servizio di Cassa Interno Gestione Servizio di Cassa Interno (Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 27/06/2012) Art. 1. OBIETTIVO La presente procedura contiene

Dettagli

1) Assunzione in servizio dei volontari.

1) Assunzione in servizio dei volontari. Circolare del 13 marzo 2015. Disposizioni in materia di assunzione in servizio e gestione dei volontari del servizio civile nazionale impegnati nel Programma Operativo Nazionale Iniziativa Occupazione

Dettagli

MARCHIO D IMPRESA NAZIONALE

MARCHIO D IMPRESA NAZIONALE 1 CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA TRAPANI UFFICIO BREVETTI E MARCHI CORSO ITALIA, 26 TRAPANI - III PIANO TEL. 0923 876-264 e-mail: caterina.badalucco@tp.camcom.it E CONSIGLIABILE

Dettagli

T R I B U N A L E D I C A T A N I A Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari. PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI Informazioni per il pubblico.

T R I B U N A L E D I C A T A N I A Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari. PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI Informazioni per il pubblico. T R I B U N A L E D I C A T A N I A Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI Informazioni per il pubblico. 1. Come si viene a conoscenza delle vendite giudiziarie

Dettagli

IL PROGETTO PCT PER LE ESECUZIONI E I FALLIMENTI

IL PROGETTO PCT PER LE ESECUZIONI E I FALLIMENTI Direzione Generale Sistemi Informativi Automatizzati PER LE ESECUZIONI E I FALLIMENTI Il piano di e-government della giustizia civile prevede la realizzazione e la diffusione entro il 2010 del Processo

Dettagli

L ABC DEL PCT. Notizie sul Processo Civile Telematico applicato alle procedure concorsuali.

L ABC DEL PCT. Notizie sul Processo Civile Telematico applicato alle procedure concorsuali. L ABC DEL PCT Notizie sul Processo Civile Telematico applicato alle procedure concorsuali. A cura del Gruppo di lavoro sul P.C.T. Ordine Dottori Commercialisti di Firenze SIETE PRONTI? Da un punto di vista

Dettagli

EFFETTI AL DOPO INCASSO Foglio informativo

EFFETTI AL DOPO INCASSO Foglio informativo Informazioni sulla Banca Caratteristiche e rischi tipici del servizio Struttura e funzione economica Con questo servizio la banca cura per conto del Cliente l incasso di effetti, ricevute e documenti presentati.

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI PER LA CIRCOSCRIZIONE DEL TRIBUNALE DI TREVISO

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI PER LA CIRCOSCRIZIONE DEL TRIBUNALE DI TREVISO CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI PER LA CIRCOSCRIZIONE DEL TRIBUNALE DI TREVISO TREVISO Via Verdi 18 TEL. 0422 5596 + 21-12-10-20-19 - FAX 0422 559618 SITO WEB: www.ordineavvocatitreviso.it Prot. n.

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI GENOVA Ufficio Esecuzioni Immobiliari * * * Procedura esecutiva n. 521/2014 R.G.E. A cura di: ITALFONDIARIO S.P.A. - Avv. E. LAVATELLI * * * AVVISO DI VENDITA Il sottoscritto Dott.

Dettagli

ISCRIZIONI ONLINE ESAMI DI STATO II SESSIONE 2010

ISCRIZIONI ONLINE ESAMI DI STATO II SESSIONE 2010 ISCRIZIONI ONLINE ESAMI DI STATO II SESSIONE 2010 AL FINE DI MIGLIORARE I SERVIZI OFFERTI ALL UTENZA, A DECORRERE DALLA PRIMA SESSIONE 2010 HA AVUTO INIZIO L ISCRIZIONE ONLINE AGLI ESAMI DI STATO PRIMA

Dettagli

CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI SU PRESTITO BANCARIO BANDO PER L ANNO IN CORSO

CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI SU PRESTITO BANCARIO BANDO PER L ANNO IN CORSO CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI SU PRESTITO BANCARIO BANDO PER L ANNO IN CORSO Art. 1 PREMESSE L Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per i Biologi, in ottemperanza alle finalità di cui all art. 3,

Dettagli

TRIBUNALE DI SULMONA - AVVISO D'ASTA ESECUZIONE IMMOBILARE N. 166/95 AVVISO DI GARA PER INTERVENUTA OFFERTA

TRIBUNALE DI SULMONA - AVVISO D'ASTA ESECUZIONE IMMOBILARE N. 166/95 AVVISO DI GARA PER INTERVENUTA OFFERTA TRIBUNALE DI SULMONA - AVVISO D'ASTA ESECUZIONE IMMOBILARE N. 166/95 AVVISO DI GARA PER INTERVENUTA OFFERTA DI AUMENTO DI SESTO (artt. 584 e 591-bis c.p.c.) La sottoscritta dr.ssa Giovanna Coscia, notaio

Dettagli

ADEMPIMENTI DEL DELEGATO NELLE PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI

ADEMPIMENTI DEL DELEGATO NELLE PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI ADEMPIMENTI DEL DELEGATO NELLE PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI A cura di Dott.ssa Elena Carli e Dott. Massimo Cambi 1 NOTA DEGLI AUTORI Il presente manuale rappresenta la risultanza degli studi e delle

Dettagli

Ingresso di cittadini extracomunitari ai fini di ricerca scientifica per periodi superiori ai tre mesi

Ingresso di cittadini extracomunitari ai fini di ricerca scientifica per periodi superiori ai tre mesi Ingresso di cittadini extracomunitari ai fini di ricerca scientifica per periodi superiori ai tre mesi Redatto dall Ufficio Ricerca Scientifica e Relazioni Internazionali (aggiornato al 29/02/2012) (art.27

Dettagli

ALLEGATO ALLA DELIBERA N. 1898 DEL 17 OTTOBRE 2014

ALLEGATO ALLA DELIBERA N. 1898 DEL 17 OTTOBRE 2014 Attenzione: la copertina del decreto presidenziale va stampata su carta intestata della presidenza, che ha già il cartiglio ALLEGATO ALLA DELIBERA N. 1898 DEL 17 OTTOBRE 2014 Regolamento per la disciplina

Dettagli

COMUNE DI PARMA. NORME PROCEDIMENTALI E ORGANIZZATIVE Relative all accesso al Nido d infanzia, Spazio bambini, Educatore domiciliare

COMUNE DI PARMA. NORME PROCEDIMENTALI E ORGANIZZATIVE Relative all accesso al Nido d infanzia, Spazio bambini, Educatore domiciliare COMUNE DI PARMA NORME PROCEDIMENTALI E ORGANIZZATIVE Relative all accesso al Nido d infanzia, Spazio bambini, Educatore domiciliare ALLEGATO ALLA DELIBERA DI GIUNTA COMUNALE N 930/68 DEL 13/10/2011 1 1.

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE 1. Fermo restando la forma libera della presentazione dell istanza di mediazione quest ultima, a norma dell art. 3) del regolamento di procedura dell organismo di mediazione

Dettagli

CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015

CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Allegato 1 CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Art. 1 OGGETTO DELLA FORNITURA L appalto ha per oggetto la fornitura di

Dettagli

Istruzione Operativa Richiesta di Offerta on-line in busta chiusa digitale

Istruzione Operativa Richiesta di Offerta on-line in busta chiusa digitale Istruzione Operativa Richiesta di Offerta on-line in busta chiusa digitale ATAF avvierà la gara on-line secondo le modalità di seguito descritte, in particolare utilizzando lo strumento RDO on-line disponibile

Dettagli

DISPOSIZIONI ATTUATIVE IN MATERIA DI PUBBLICAZIONE DEI PROTESTI CAMBIARI TITOLO PRIMO. Art.1. Criteri generali

DISPOSIZIONI ATTUATIVE IN MATERIA DI PUBBLICAZIONE DEI PROTESTI CAMBIARI TITOLO PRIMO. Art.1. Criteri generali DISPOSIZIONI ATTUATIVE IN MATERIA DI PUBBLICAZIONE DEI PROTESTI CAMBIARI (DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N.272 DEL 29 OTTOBRE 2008) TITOLO PRIMO DOMANDE DI CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DEI PROTESTI A SEGUITO

Dettagli

Attenzione: la copertina del decreto presidenziale va stampata su carta intestata della presidenza, che ha già il cartiglio

Attenzione: la copertina del decreto presidenziale va stampata su carta intestata della presidenza, che ha già il cartiglio Attenzione: la copertina del decreto presidenziale va stampata su carta intestata della presidenza, che ha già il cartiglio Regolamento per la concessione ai Comuni di contributi per la predisposizione

Dettagli

Art. 1 Oggetto e affidamento del servizio di tesoreria

Art. 1 Oggetto e affidamento del servizio di tesoreria Allegato B REGOLAMENTO SERVIZIO TESORERIA Art. 1 Oggetto e affidamento del servizio di tesoreria 1. Il servizio di tesoreria consiste nel complesso delle operazioni riflettenti la gestione finanziaria

Dettagli

VADEMECUM PER IL DEPOSITO DEL RICORSO PER DECRETO INGIUNTIVO TELEMATICO

VADEMECUM PER IL DEPOSITO DEL RICORSO PER DECRETO INGIUNTIVO TELEMATICO VADEMECUM PER IL DEPOSITO DEL RICORSO PER DECRETO INGIUNTIVO TELEMATICO Il RICORSO per decreto ingiuntivo telematico deve essere redatto con il software tradizionalmente utilizzato dall avvocato (Word,

Dettagli

Art. 1 ORGANIZZAZIONE

Art. 1 ORGANIZZAZIONE REGOLAMENTO DI SEZIONE CROCE AZZURRA TICINIA ONLUS Art. 1 ORGANIZZAZIONE L'Associazione CROCE AZZURRA TICINIA ONLUS per il perseguimento degli scopi e finalità di cui all'art. 3 dello statuto, è strutturata

Dettagli

MODULO S3 AVVERTENZE GENERALI

MODULO S3 AVVERTENZE GENERALI MODULO S3 Scioglimento, liquidazione, cancellazione dal Registro Imprese AVVERTENZE GENERALI Finalità del modulo Il modulo va utilizzato per l iscrizione nel Registro Imprese dei seguenti atti: scioglimento

Dettagli

REGOLAMENTO. 1. Le proposte potranno avere per oggetto offerte d acquisto per i. a) L immobile sito in Canzo Via Vittorio Veneto n.

REGOLAMENTO. 1. Le proposte potranno avere per oggetto offerte d acquisto per i. a) L immobile sito in Canzo Via Vittorio Veneto n. REGOLAMENTO 1. Le proposte potranno avere per oggetto offerte d acquisto per i lotti in appresso indicati: a) L immobile sito in Canzo Via Vittorio Veneto n. 57/a; prezzo base 271.292,80. La consegna avverrà

Dettagli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili del Tribunale di Napoli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili del Tribunale di Napoli Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili del Tribunale di Napoli Ente Pubblico non Economico P.zza dei Martiri 30-80121 - Napoli - Tel. 081/7643787 - fax 081/2400335 Centro Direzionale

Dettagli

TRIBUNALE DELL AQUILA SEZIONE CIVILE ESECUZIONI IMMOBILIARI. NELLA PROCEDURA DI ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE N. 23/05 R. Es.

TRIBUNALE DELL AQUILA SEZIONE CIVILE ESECUZIONI IMMOBILIARI. NELLA PROCEDURA DI ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE N. 23/05 R. Es. TRIBUNALE DELL AQUILA SEZIONE CIVILE ESECUZIONI IMMOBILIARI NELLA PROCEDURA DI ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE N. 23/05 R. Es. AVVISO DI VENDITA Il professionista delegato dott. Guglielmo Calvi Moscardi - vista

Dettagli

Progetto FALLCO - MANDATI ELETTRONICI

Progetto FALLCO - MANDATI ELETTRONICI Progetto FALLCO - MANDATI ELETTRONICI Dematerializzazione dell iter autorizzativo ed esecutivo relativo ai mandati di pagamento disposti nell ambito delle procedure concorsuali presso le sezioni fallimentari

Dettagli

AI DIRETTORI REGIONALI AI DIRETTORI PROVINCIALI e SUBPROVINCIALI AI DIRETTORI DELLE AGENZIE

AI DIRETTORI REGIONALI AI DIRETTORI PROVINCIALI e SUBPROVINCIALI AI DIRETTORI DELLE AGENZIE Direzione Centrale delle Prestazioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Roma, 14-02-2006 Messaggio n. 4711 Allegati OGGETTO: Nuova applicazione ICRATE web per liquidazione delle

Dettagli

TABELLA B DIRITTI DI AVVOCATO

TABELLA B DIRITTI DI AVVOCATO TABELLA B DIRITTI DI AVVOCATO I PROCESSO DI COGNIZIONE E PROCEDIMENTI SPECIALI E CAMERALI DAVANTI AI GIUDICI ORDINARI, AI GIUDICI AMMINISTRATIVI, TRIBUTARI E SPECIALI, AGLI ARBITRI D AUTORITÀ, COMMISSIONI

Dettagli

CIRCOLARE N. 3/2005. Premessa. PROT. n 14511

CIRCOLARE N. 3/2005. Premessa. PROT. n 14511 CIRCOLARE N. 3/2005 PROT. n 14511 ENTE EMITTENTE: OGGETTO: Direzione dell Agenzia Modalità di gestione della Convenzione per la riutilizzazione commerciale dei documenti, dei dati e delle informazioni

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

Comune. di Borgo a Mozzano GUIDA ALLA PRESENTAZIONE ON LINE DI PRATICHE SUAP [2013]

Comune. di Borgo a Mozzano GUIDA ALLA PRESENTAZIONE ON LINE DI PRATICHE SUAP [2013] Comune di Borgo a Mozzano GUIDA ALLA PRESENTAZIONE ON LINE DI PRATICHE SUAP [2013] - 1 - PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE È PREVISTO L OBBLIGO DI PRESENTAZIONE DI TUTTE LE PRATICHE E LORO INTEGRAZIONE ESCLUSIVAMENTE

Dettagli

COMUNE DI SARONNO. (Provincia di Varese) BANDO DI GARA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO PER L ALIENAZIONE DELL IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE

COMUNE DI SARONNO. (Provincia di Varese) BANDO DI GARA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO PER L ALIENAZIONE DELL IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE COMUNE DI SARONNO (Provincia di Varese) BANDO DI GARA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO PER L ALIENAZIONE DELL IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN VIA ROMA N. 18. Ente alienante: Comune di Saronno - Piazza

Dettagli

TRIBUNALE DI MILANO. Sezione III Civile - Esecuzione Immobiliari. Giudice dell Esecuzione Dott. Giuseppe Blumetti

TRIBUNALE DI MILANO. Sezione III Civile - Esecuzione Immobiliari. Giudice dell Esecuzione Dott. Giuseppe Blumetti TRIBUNALE DI MILANO Sezione III Civile - Esecuzione Immobiliari Giudice dell Esecuzione Dott. Giuseppe Blumetti *** *** *** Nella procedura di espropriazione immobiliare n. 1211/2012 R.G.E. promossa da

Dettagli

entro 5 gg. ( x ESE MOB. c/o TERZI e ESE AUTOV.) dalla maturata inefficacia del pignoramento >>>>>

entro 5 gg. ( x ESE MOB. c/o TERZI e ESE AUTOV.) dalla maturata inefficacia del pignoramento >>>>> Come è noto la novella delle Esecuzioni Civili ha previsto che: l UNEP Deve consegnare al CREDITORE 1) Verbale /atto di pignoramento 2) Titolo Esecutivo 3) Atto di precetto il CREDITORE Deve depositare

Dettagli

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura PERUGIA ASSEGNI POSTALI PROTESTATI: NOTE INFORMATIVE Nel caso venga emesso un assegno postale senza la necessaria copertura finanziaria nel conto

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE SPESE ECONOMALI, DI PRONTA CASSA E DELL UTILIZZO DELLE CARTE DI CREDITO

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE SPESE ECONOMALI, DI PRONTA CASSA E DELL UTILIZZO DELLE CARTE DI CREDITO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE SPESE ECONOMALI, DI PRONTA CASSA E DELL UTILIZZO DELLE CARTE DI CREDITO Indice TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art.1 Ambito di applicazione Art. 2 Definizioni TITOLO

Dettagli

L.R. 15/2010, art. 29, c. 1, lett. f) e g) B.U.R. 5/11/2014, n. 45. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 22 ottobre 2014, n. 0206/Pres.

L.R. 15/2010, art. 29, c. 1, lett. f) e g) B.U.R. 5/11/2014, n. 45. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 22 ottobre 2014, n. 0206/Pres. L.R. 15/2010, art. 29, c. 1, lett. f) e g) B.U.R. 5/11/2014, n. 45 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 22 ottobre 2014, n. 0206/Pres. Regolamento per la disciplina della domanda tavolare telematica e

Dettagli

PIANO PROVINCIALE ORIENTAMENTO OBBLIGO ISTRUZIONE E OCCUPABILITA 2010-2012

PIANO PROVINCIALE ORIENTAMENTO OBBLIGO ISTRUZIONE E OCCUPABILITA 2010-2012 PIANO PROVINCIALE ORIENTAMENTO OBBLIGO ISTRUZIONE E OCCUPABILITA 2010-2012 Disposizioni di dettaglio per la gestione e il controllo della realizzazione di progetti mirati alla lotta alla dispersione scolastica

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI VASTO AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE SENZA INCANTO DELEGATA

TRIBUNALE CIVILE DI VASTO AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE SENZA INCANTO DELEGATA TRIBUNALE CIVILE DI VASTO AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE SENZA INCANTO DELEGATA N. 35/ 2004 Reg. Es. Imm. Il professionista delegato Dott. Antonio Cuculo nella procedura esecutiva proposta da omissis, nei

Dettagli

REGOLAMENTO per l utilizzo delle carte di credito della Camera di Commercio di Livorno

REGOLAMENTO per l utilizzo delle carte di credito della Camera di Commercio di Livorno REGOLAMENTO per l utilizzo delle carte di credito della Camera di Commercio di Livorno Allegato alla delibera camerale n. 145 del 1 ottobre 2013 Regolamento per l utilizzo delle carte di credito Articolo

Dettagli

finalmente tutto quadra.

finalmente tutto quadra. Il processo telematico facile e sicuro AGENDA LEGALE GESTIONE FASCICOLI BUSINESS INFORMATION SERVICE DESK AREA PENALE COMPOSITORE ATTI PAGAMENTI SPESE GIUSTIZIA RegIndE CLIENT PEC POLISWEB finalmente tutto

Dettagli

5. PROCEDURE. 5.1 Presentazione della domanda

5. PROCEDURE. 5.1 Presentazione della domanda 5. PROCEDURE 5.1 Presentazione della domanda Le domande di contributo dovranno essere predisposte e presentate esclusivamente utilizzando gli appositi servizi on-line ad accesso riservato, integrati nel

Dettagli

In qualità di rappresentante legale della. codice fiscale/p.iva con sede legale in. (Prov. ) indirizzo C.A.P., telefono.

In qualità di rappresentante legale della. codice fiscale/p.iva con sede legale in. (Prov. ) indirizzo C.A.P., telefono. ALLEGATO 3 A RISCOSSIONE SICILIA S.p.A. AGENTE DELLA RISCOSSIONE SEDE PROVNICIALE DI SPORTELLO DI ISTANZA DI RATEAZIONE AI SENSI DELL ART. 19 D.P.R. N. 602/1973, SUCCESSIVA AD UNA PRECEDENTE ISTANZA DI

Dettagli

3. Rendicontazione finale

3. Rendicontazione finale BANDO GALILEO 2012-2013 REGOLAMENTO 1. Accettazione del contributo Il conferimento del contributo è subordinato alla ricezione da parte del Segretariato italiano dell della seguente documentazione, che

Dettagli

REGOLAMENTO ECONOMALE

REGOLAMENTO ECONOMALE REGOLAMENTO ECONOMALE INDICE Art. 1 Oggetto del regolamento Art. 2 L Economo Art. 3 Attribuzioni Art. 4 - Cassa economale Art. 5 Fondi a disposizione dell Economo Art. 6 Pagamenti a mezzo cassa economale

Dettagli

COMPENSO AL DELEGATO ED AL CUSTODE ALLA VENDITA

COMPENSO AL DELEGATO ED AL CUSTODE ALLA VENDITA COMPENSO AL DELEGATO ED AL CUSTODE ALLA VENDITA A cura di Caterina Cerenzia Convegno 27 gennaio 2012, Sala convegni C.so Europa, 11, Milano Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di

Dettagli

Vademecum per i fornitori del Sistema Sanitario della Regione Campania (SSRC)

Vademecum per i fornitori del Sistema Sanitario della Regione Campania (SSRC) Vademecum per i fornitori del Sistema Sanitario della Regione Campania (SSRC) Questo documento ha lo scopo di fornire il necessario supporto al creditore per l esecuzione degli adempimenti ai sensi del

Dettagli

Guida alla chiusura del conto corrente

Guida alla chiusura del conto corrente Gentile Cliente, Guida alla chiusura del conto corrente il conto corrente bancario è il principale strumento della relazione tra banca e cliente, per la numerosità dei servizi di pagamento e di altra natura

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE RISCOSSIONI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE RISCOSSIONI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE RISCOSSIONI Approvato con delibera n. 04 del 14.04.2015 ART. 1 - OGGETTO Il presente regolamento disciplina le modalità di riscossione del contributo annuale di cui

Dettagli

RICHIESTA DI ESTINZIONE DEL CONTO CORRENTE INTESTATO A CLIENTE AL DETTAGLIO (Modulo a disposizione della clientela sul sito internet della Banca)

RICHIESTA DI ESTINZIONE DEL CONTO CORRENTE INTESTATO A CLIENTE AL DETTAGLIO (Modulo a disposizione della clientela sul sito internet della Banca) PAG 1/5 RICHIESTA DI ESTINZIONE DEL CONTO CORRENTE INTESTATO A CLIENTE AL DETTAGLIO (Modulo a disposizione della clientela sul sito internet della Banca) Spettabile IWBank Private Investments Luogo e data

Dettagli

TITOLO VI Credito, assicurazioni, borse valori

TITOLO VI Credito, assicurazioni, borse valori TITOLO VI Credito, assicurazioni, borse valori CAPITOLO 1 USI BANCARI ITER DELL ACCERTAMENTO Primo accertamento: a) Raccolta provinciale degli usi e consuetudini 1965 b) Approvazione della Giunta: deliberazione

Dettagli

INPS PORTALE PRESTAZIONI ATIPICHE INTERNET

INPS PORTALE PRESTAZIONI ATIPICHE INTERNET INPS PORTALE PRESTAZIONI ATIPICHE INTERNET INPS Direzione Generale 29/01/2015 2 AGENDA Portale delle Prestazioni Atipiche Consultazione finanziamento mensile Utilizzo nuovi conti di tesoreria Domanda accesso

Dettagli

Schema della procedura d esecuzione

Schema della procedura d esecuzione Schema della procedura d esecuzione Soggetto responsabile per la fase Creditore Debitore Ufficio d esecuzione Giudice P I G N O R A M E N T O E S E C U Z I O N E Pagamento Avviso di pignoramento Esecuzione

Dettagli

INDICE. CAPITOLO PRIMO IL TITOLO ESECUTIVO (artt. 474 475 476 478 c.p.c.) CAPITOLO SECONDO IL PRECETTO (artt. 477 479 480 481 482 c.p.c.

INDICE. CAPITOLO PRIMO IL TITOLO ESECUTIVO (artt. 474 475 476 478 c.p.c.) CAPITOLO SECONDO IL PRECETTO (artt. 477 479 480 481 482 c.p.c. INDICE CAPITOLO PRIMO IL TITOLO ESECUTIVO (artt. 474 475 476 478 c.p.c.) 1. Il titolo esecutivo... Pag. 1 CAPITOLO SECONDO IL PRECETTO (artt. 477 479 480 481 482 c.p.c.) 1. Il precetto... Pag. 21 2. L

Dettagli

Gestione amministrativa, della rendicontazione, della contabilità e del controllo economico (dei progetti finanziati)

Gestione amministrativa, della rendicontazione, della contabilità e del controllo economico (dei progetti finanziati) Doc.: PQ13 Rev.: 1 Data: 05/05/09 Pag.: 1 di 6 Gestione amministrativa, della rendicontazione, della contabilità e del controllo economico (dei progetti finanziati) EMESSA DA: VERIFICATA DA: APPROVATA

Dettagli

TRIBUNALE DI BOLOGNA

TRIBUNALE DI BOLOGNA TRIBUNALE DI BOLOGNA ATTO DI PIGNORAMENTO DI AUTOVEICOLO EX. ART. 521 BIS C.P.C. Il Sig. (creditore) nato a. il.. e residente in...., via.. n.. C.F.. elettivamente domiciliato in Bologna via.. n, presso

Dettagli

APPENDICE AL REGOLAMENTO COMUNALE DI CONTABILITA :

APPENDICE AL REGOLAMENTO COMUNALE DI CONTABILITA : COMUNE DI CASTIGLIONE DEL LAGO PROVINCIA DI PERUGIA APPENDICE AL REGOLAMENTO COMUNALE DI CONTABILITA : REGOLAMENTO RECANTE DISPOSIZIONI PER L EMISSIONE DI MANDATI INFORMATICI Approvato con deliberazione

Dettagli

Comune di Stigliano (Prov. Matera)

Comune di Stigliano (Prov. Matera) Comune di Stigliano (Prov. Matera) REPUBBLICA ITALIANA BOLL O SCHEMA DI C O N V E N Z I O N E per il conferimento in appalto del servizio di tesoreria L anno duemila... (...), il giorno... (...) del mese

Dettagli

Comune di Somma Vesuviana cüéä Çv t w atñéä

Comune di Somma Vesuviana cüéä Çv t w atñéä Comune di Somma Vesuviana cüéä Çv t w atñéä IL SINDACO Dr. Raffaele Allocca IL SEGRETARIO GENERALE Dr. Maria Luisa Dovetto 1 S O M M A R I O ARTICOLO 1... pag.4 RIFERIMENTI NORMATIVI CAPO I PERSONALE ADDETTO

Dettagli

SOCIETA : ATTI E FATTI MODIFICATIVI

SOCIETA : ATTI E FATTI MODIFICATIVI Anagrafe Economica registro.imprese@an.camcom.it SOCIETA : ATTI E FATTI MODIFICATIVI Guida a cura del Registro delle Imprese di Ancona Per informazioni registro.imprese@an.camcom.it Versione 1 - ottobre

Dettagli

SCADENZIARIO FISCALE PER IL MESE DI. Gennaio 2011. Approfondimento su: Rendicontazione del 5 per mille dell irpef

SCADENZIARIO FISCALE PER IL MESE DI. Gennaio 2011. Approfondimento su: Rendicontazione del 5 per mille dell irpef SCADENZIARIO FISCALE PER IL MESE DI Gennaio 2011 Approfondimento su: Rendicontazione del 5 per mille dell irpef Sab. 15 (termine prorogato a lunedì 17) Fattura differita Scade oggi il termine per l emissione

Dettagli

NAVIGAZIONE DEL SI-ERC: UTENTE PROGETTISTA

NAVIGAZIONE DEL SI-ERC: UTENTE PROGETTISTA 3 NAVIGAZIONE DEL SI-ERC: UTENTE PROGETTISTA Collegandosi al sito, si accede alla Home Page del SI-ERC che si presenta come illustrato di seguito. L utente progettista, analogamente agli altri utenti,

Dettagli