Dati del mutuo. Brescia, // Mutuatario/i: Banca: Filiale: - Pag. 1 di 6

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dati del mutuo. Brescia, // Mutuatario/i: Banca: Filiale: - Pag. 1 di 6"

Transcript

1 Brescia, // Oggetto: Contributo statale per la riduzione dell importo delle rate di mutui a tasso non fisso Art. 2, commi da 1 a 4, del Decreto Legge n. 185 del 29 novembre 2008, convertito nella Legge 28 gennaio 2009, n. 2 Norme urgenti per il sostegno a famiglie, lavoro, occupazione e impresa e per ridisegnare in funzione anti-crisi il quadro strategico nazionale (c.d. Decreto anti-crisi ) Dati del mutuo Identificativo: Importo originario: Mutuatario/i: Banca: Filiale: - Gentile Cliente, il Decreto Legge 29/11/2008, n. 185, convertito con modificazioni dalla Legge 28/01/2009, n. 2 - Norme urgenti per il sostegno a famiglie, lavoro, occupazione e impresa e per ridisegnare in funzione anti-crisi il quadro strategico nazionale (c.d. Decreto anti-crisi ) prevede, tra l altro, l istituzione di un contributo statale per ridurre, al ricorrere di determinate condizioni, l importo delle rate scadenti nell anno 2009 relativamente a mutui aventi specifiche caratteristiche. Di seguito, si forniscono alcune informazioni per favorire la miglior conoscenza del provvedimento (anche alla luce dei chiarimenti successivamente intervenuti con diverse circolari del Ministero dell Economia e delle Finanze, di seguito in breve MEF ), con l illustrazione nel dettaglio delle modalità previste per il riconoscimento del contributo, qualora spettante, a seconda delle varie casistiche di situazioni. Tipologie di mutui interessati Il contributo spetta, sulle singole rate scadenti nel corso del 2009 (se ricorrono le condizioni riportate nel successivo paragrafo Regole di funzionamento ), alle persone fisiche titolari di mutui: - ipotecari, - destinati all acquisto, costruzione o ristrutturazione dell abitazione principale non di lusso (si intendono di lusso le abitazioni aventi una categoria catastale A1, A8 o A9), - stipulati, o accollati anche a seguito di frazionamento, entro il 31/10/2008, - esclusi quelli a tasso fisso per l'intera durata dell'ammortamento. Il beneficio spetta anche se il mutuo è stato oggetto di operazioni di cartolarizzazione o di emissione di obbligazioni bancarie garantite ai sensi della Legge 30/4/1999, n. 130, ovvero di rinegoziazione ai sensi dell art. 3 del D.L. 28/5/2008, n.93 (convertito con modificazioni dalla Legge 24/7/2008, n.126). Ubi Banca Private Investment S.p.A. - Sede Legale e Amministrativa: via Cefalonia, Brescia Cod.Abi Numero iscrizione albo banche 5365 Capitale Sociale int. vers. Euro ,00 - Codice fiscale: partita Iva: iscritta al reg. imprese di Brescia al n Aderente al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi e al Fondo Nazionale di Garanzia - Facente parte del Gruppo Bancario Unione di Banche Italiane Albo dei Gruppi Bancari n Pag. 1 di 6

2 Regole di funzionamento In relazione alle tipologie di mutuo sopra individuate, in base al disposto del D.L. 185/08 il contributo statale copre, per ciascuna rata scadente nel 2009, la differenza tra: - l importo determinato in base alle condizioni contrattuali vigenti alla scadenza della rata e - l importo che si ottiene applicando al mutuo il maggiore tra: l il 4% (senza spread, spese varie o altro tipo di maggiorazione) e l il tasso contrattuale pattuito alla data della sottoscrizione del contratto stesso. Come chiarito dal MEF, per tasso contrattuale alla data di sottoscrizione del contratto (tasso annuo nominale TAN) si intende: - per i mutui che presentano un periodo iniziale di preammortamento: il tasso applicabile alla prima rata di ammortamento del mutuo, rilevato alla data di sottoscrizione del contratto; - per i mutui che prevedono un tasso agevolato iniziale: il tasso applicabile alla prima rata successiva al termine del periodo di agevolazione, rilevato alla data di sottoscrizione del contratto; - per i mutui che sono stati oggetto di rinegoziazione pattuita tra Banca e Cliente, ovvero accollati anche a seguito di frazionamento: il tasso applicabile alla prima rata di ammortamento, rilevato alla data di sottoscrizione dell atto di rinegoziazione o di accollo; - per i mutui che sono stati oggetto di portabilità: il tasso contrattuale alla data di sottoscrizione del nuovo contratto di mutuo. Non è previsto il riconoscimento di alcun contributo se le condizioni contrattuali vigenti determinano rate di importo inferiore a quello risultante dalla regola poc anzi definita. Per miglior comprensione, di seguito si illustrano alcune casistiche esemplificative: Esempio 1 Esempio 2 Stipula Dicembre 2003 Giugno 2007 Capitale originario , ,00 Durata originaria (anni) Durata originaria (mesi) Scadenza Dicembre 2033 Maggio 2037 Tasso contrattuale alla data di sottoscrizione (parametro più spread) 3,15% 5,15% Tasso di riferimento ex D.L. 185/08 4,00% 4,00% Maggiore tra tasso contrattuale e tasso di riferimento ex D.L. 185/08 (1) 4,00% 5,15% Rata Tasso Rata Tasso Importo/tasso alla scadenza della rata (es.gen.09) 523,00 4,85% 530,00 4,85% Importo applicabile applicando il tasso sub (1) 429,00 4,00% 547,74 5,15% Importo / tasso da applicare in base al D.L. 185/08 429,00 4,00% 530,00 4,85% Quota contributo statale 94,00 0 Quota a carico Cliente 429,00 530,00 Modalità di riconoscimento del contributo statale spettante L Agenzia delle Entrate ha trasmesso nei giorni scorsi alle Banche e agli altri intermediari finanziari appositi elenchi di nominativi per i quali, dai dati desumibili dall Anagrafe Tributaria, è stato possibile verificare Pag. 2 di 6

3 direttamente la sussistenza dei requisiti di legge per quanto riguarda la tipologia di mutuo interessata. Con la presente La/Vi informiamo che gli elenchi messi a disposizione dall Agenzia delle Entrate includono il/i Nominativo/i qui di seguito indicato/i: Il mutuo in oggetto potrà pertanto beneficiare (se e nei limiti in cui ricorreranno, alle singole scadenze di rate, le condizioni illustrate nel paragrafo Regole di funzionamento ) del contributo statale di cui al D.L. 185/08 con riferimento a tale/i soggetto/i e ciò senza necessità di alcuna Sua/Vostra iniziativa e con effetto retroattivo su eventuali rate pagate integralmente nel Di seguito si illustrano le modalità di riconoscimento a seconda delle varie casistiche di situazioni. Mutui cointestati In caso di mutui cointestati per i quali, in base ai dati forniti dall Agenzia delle Entrate, il contributo statale spetti alla non totalità dei cointestatari, il contributo sarà automaticamente erogato in proporzione al numero dei cointestatari segnalati come beneficiari (ad esempio: mutuo cointestato ad A, B, C e D: se l elenco dell Agenzia delle Entrate riporta i codici fiscali di A e B, il contributo verrà riconosciuto su una quota corrispondente al 50%). Se taluni cointestatari non inclusi nell elenco messo a disposizione dall Agenzia delle Entrate ritengono di possedere comunque i requisiti per il riconoscimento del contributo statale, essi possono chiedere l applicazione del beneficio in questione, presentando entro il 31 gennaio 2010 compreso idonea autocertificazione, sottoscritta sotto propria esclusiva responsabilità. Le Filiali della Banca sono a disposizione per la formulazione di tale richiesta tramite apposito modulo messo a disposizione dall Amministrazione competente. In tal caso, il contributo spettante sarà integrato, in proporzione al numero di cointestatari del mutuo autocertificatisi come portatori dei requisiti di legge (facendo seguito all esempio precedente: il Contitolare C avente i requisiti, ma non incluso nell elenco dell Agenzia delle Entrate, può presentare istanza con autocertificazione del possesso dei requisiti per il riconoscimento del contributo: in tal caso, sul mutuo verrà riconosciuta su un ulteriore quota del 25% - oltre a quella spettante ai contitolari A e B - per un totale di contributo statale sulla rata del mutuo corrispondente al 75%). Le Banche sono tenute a conservare le predette autocertificazioni, che verranno esibite su richiesta degli Organi di Controllo competenti. Altro immobile Coloro che intendano chiedere l agevolazione per un immobile diverso da quello incluso nell elenco dell Agenzia delle Entrate possono presentare alla Banca istanza analoga a quella descritta nel paragrafo Mutui cointestati, obbligatoriamente preceduta da un apposita variazione all elenco da parte dell Agenzia, su richiesta dell interessato. Il richiedente dovrà consegnare alla Banca documentazione specifica che attesti tale modifica, rilasciata in originale dall Agenzia delle Entrate (Circolare MEF n del 30 aprile 2009). Casistiche Il riconoscimento del contributo statale agli aventi diritto, se e nella misura in cui risulterà dovuto, avverrà tramite elaborazione effettuata centralmente con le seguenti modalità. Pag. 3 di 6

4 A. Mutui in essere alla data di elaborazione Mutui che prevedono il pagamento delle rate tramite addebito su conto corrente: - per le rate scadute e già pagate alla data di elaborazione, il contributo spettante sarà riconosciuto mediante accredito sul medesimo conto corrente di regolamento del mutuo, con valuta pari all originaria scadenza delle singole rate, se tale conto è intestato (o cointestato) al/ai medesimo/i titolare/i del mutuo. Nel caso di conto corrente avente intestazione (o cointestazione) non identica a quella del mutuo, il contributo sarà riconosciuto tramite conguaglio sulla prima rata successiva in scadenza; - per rate scadute ma che, alla data di elaborazione, risultino ancora non pagate, il contributo statale sarà riconosciuto tramite conguaglio sulla prima rata successiva in scadenza. Per quanto riguarda la rideterminazione degli interessi di mora dovuti su tali rate, si rinvia all apposito paragrafo (cfr. oltre); Mutui che prevedono il pagamento delle rate per cassa o tramite RID / MAV: In questo caso, per tutte le rate (sia che alla data di elaborazione risultino pagate, sia che risultino non pagate), il beneficio sarà comunque riconosciuto tramite conguaglio sulla prima rata successiva in scadenza. In tutte le ipotesi in cui non sia previsto il riaccredito diretto con valuta originaria sul conto corrente, sul contributo sarà comunque riconosciuta una maggiorazione al tasso di interesse dell 1,38% annuo (cfr. circolare MEF-Dipartimento del Tesoro 30/4/2009, prot ). B. Mutui estinti alla data di elaborazione Mutui che prevedono il pagamento delle rate tramite addebito su conto corrente: - se il conto corrente di pagamento delle rate non è stato nel frattempo chiuso e presenta identica intestazione (o cointestazione) con il mutuo estinto, il contributo spettante sarà riconosciuto mediante accredito sul medesimo conto corrente di regolamento del mutuo, con valuta pari all originaria scadenza delle singole rate; - se il conto è stato nel frattempo chiuso o presenta intestazione (o cointestazione) non identica al Mutuo estinto, la nostra Banca La/Vi contatterà direttamente (telefonicamente, ovvero tramite raccomandata A.R. all ultimo indirizzo comunicato) al fine di concordare il ritiro, presso una Filiale, di un assegno circolare intestato al/ai titolare/i del mutuo di importo pari al contributo statale maturato sulle rate pagate; Mutui che prevedono il pagamento delle rate per cassa o tramite RID / MAV: La nostra Banca La/Vi contatterà direttamente (telefonicamente, ovvero tramite raccomandata A.R. all ultimo indirizzo comunicato) al fine di concordare il ritiro, presso una Filiale, di un assegno circolare intestato al/ai titolare/i del mutuo di importo pari al contributo statale maturato sulle rate pagate. Qualora non sia previsto il riaccredito con valuta originaria sul conto corrente di regolamento, sul contributo sarà comunque riconosciuta una maggiorazione al tasso di interesse dell 1,38% annuo. C. Prossime rate in scadenza Per le prossime rate in scadenza nel corso del 2009, il contributo statale sarà riconosciuto, se e nella misura in cui risulti dovuto, tramite elaborazioni centrali con cadenza mensile, con le medesime modalità sopra descritte. Pag. 4 di 6

5 Mutui a tasso variabile, rata fissa e durata variabile Per tali tipologie di mutui l'effetto del contributo dello Stato si tradurrà in una riduzione della durata del mutuo piuttosto che dell'ammontare della rata che, per contratto, rimane fissa al variare del parametro di indicizzazione. La riduzione del tasso rispetto a quello vigente contrattualmente mantenendo appunto fermo l importo della rata aumenta la quota capitale da ammortizzare (accelerando l ammortamento stesso e quindi la riduzione del debito residuo), riduce la quota interessi sulla rata, determinando in tal modo una minor durata del mutuo. In tal caso, il contributo dello Stato è pari alla differenza rata per rata tra la quota di interessi a tasso contrattualmente vigente e la quota di interessi risultante dall applicazione del tasso ai sensi del Decreto. Mutui oggetto di accollo, rinegoziazione o estinzione per trasferimento verso altri istituti Sui mutui che nel corso del 2009 sono stati oggetto di operazioni di accollo/rinegoziazione, ovvero di estinzione per trasferimento presso altri istituti (anche in relazione ad operazioni di portabilità) il contributo statale sarà riconosciuto tramite la nostra Banca sulle sole rate scadenti nel periodo intercorrente tra il 1 gennaio 2009 e la data dell operazione di accollo/rinegoziazione ovvero di estinzione. Interessi di mora In ragione dell avvenuta trasmissione degli elenchi dell Agenzia delle Entrate solo a partire dal mese di giugno 2009 e della conseguente impossibilità, per la nostra Banca, di rielaborare per tempo il piano d ammortamento dei primi mesi del 2009 tenendo conto dei contributi statali, è possibile che rate aventi diritto al contributo beneficio di legge, pagate dalla Clientela in ritardo rispetto alla scadenza, abbiano generato interessi di mora non dovuti. Alla data di elaborazione, tutte le rate beneficiarie del contributo saranno oggetto di ricalcolo della quota di interessi di mora non dovuta. Il riconoscimento delle relative somme avverrà con le stesse modalità descritte nel paragrafo Modalità di riconoscimento del contributo. Mutui oggetto di rimodulazione ai sensi del D.L. 93/2008 e della Convenzione attuativa ABI-MEF In aderenza alle indicazioni fornite dal MEF, per i mutui che sono stati oggetto di rinegoziazione ai sensi del D.L. 27 maggio 2008, n. 93 (convertito con modificazioni dalla Legge 24 luglio 2008, n. 126), qualora rientrino nel perimetro di applicazione del beneficio di cui alla presente, l importo da addebitare sul conto di finanziamento accessorio nel corso del 2009 è dato dalla differenza se positiva tra l importo della rata calcolata ai sensi del D.L. 185/08 (come se la rinegoziazione non fosse stata effettuata) e l importo della rata calcolata in base alla citata rinegoziazione: per le rate corrispondenti il Cliente è comunque tenuto a rimborsare alla Banca il minor importo per rata calcolato in base alla rinegoziazione stipulata ai sensi del D.L. 93/08 (fermo restando l addebito del conto accessorio di cui sopra). Qualora la differenza sia invece negativa (importo calcolato ai sensi del D.L. 93/08 maggiore dell importo calcolato in base al D.L. 185/08), generando un saldo in favore al Cliente, tale differenza sarà accreditata sul conto di finanziamento accessorio fino all azzeramento di questo. Dopo tale azzeramento, il Cliente pagherà alla Banca il minor importo dovuto in base al D.L. 185/08. Mutui decaduti dal beneficio del termine Come del chiarito dal MEF, il contributo dello Stato è applicabile anche ai mutuatari in ritardo nei pagamenti delle rate del mutuo, salvo che per essi sia intervenuta (prima o nel corso del 2009) la decadenza dal Pag. 5 di 6

6 beneficio del termine o la risoluzione del contratto di mutuo stesso, anche tramite notifica dell atto di precetto. Alla ricorrenza di detti eventi, il rateo del contributo statale sulla rata di mutuo in corso, purché in scadenza nel 2009, sarà riconosciuto per il periodo precedente alla decadenza/risoluzione. Lo stesso criterio di proporzionalità temporale si applicherà, in senso contrario, in caso di eventuale ripristino dei termini di rata, mediante revoca della decadenza intimata. Mutui in Franchi svizzeri (Divisa CHF) Per i mutui la cui divisa di riferimento sia il Franco svizzero (CHF), per vincoli tecnici l elaborazione del contributo statale ed il relativo riconoscimento agli aventi diritto verrà svolto in due sessioni (31/08/2009 e 31/12/2009). Le modalità di riconoscimento del contributo sono le medesime enunciate per i mutui in divisa Euro. * * * * * * * * * Nel segnalarle che, per maggiori chiarimenti in merito, potrà rivolgersi direttamente al Suo Referente in Filiale o contattare il nr. verde appositamente attivato per l argomento in oggetto, porgiamo cordiali saluti. Il Direttore Generale Pag. 6 di 6

Dati del mutuo. Genova, // Mutuatario/i: Banca: Filiale: - Pag. 1 di 8

Dati del mutuo. Genova, // Mutuatario/i: Banca: Filiale: - Pag. 1 di 8 Genova, // Oggetto: Contributo statale per la riduzione dell importo delle rate di mutui a tasso non fisso Art. 2, commi da 1 a 4, del Decreto Legge n. 185 del 29 novembre 2008, convertito nella Legge

Dettagli

dell abitazione principale e sia a tasso variabile, a rata variabile per tutta

dell abitazione principale e sia a tasso variabile, a rata variabile per tutta INFORMATIVA SULLA RINEGOZIAZIONE DEI MUTUI A TASSO VARIABILE SECONDO QUANTO PREVISTO DALLA CONVENZIONE ABI MEF IN ATTUAZIONE DELL ART. 3 DEL DL 93/2008 (CONVERTITO IN LEGGE 126/2008) DOMANDE E RISPOSTE

Dettagli

1 febbraio 2010 avvio della moratoria delle banche sulle rate dei mutui delle famiglie

1 febbraio 2010 avvio della moratoria delle banche sulle rate dei mutui delle famiglie TITOLO 1 febbraio 2010 avvio della moratoria delle banche sulle rate dei mutui delle famiglie Gentile cliente, con la presente desideriamo aggiornarla sull Accordo tra l'associazione bancaria italiana

Dettagli

RINEGOZIAZIONE MUTUI A TASSO VARIABILE EX ART. 3 D.L. N. 93/2008 INFORMAZIONI SULLA BANCA

RINEGOZIAZIONE MUTUI A TASSO VARIABILE EX ART. 3 D.L. N. 93/2008 INFORMAZIONI SULLA BANCA RINEGOZIAZIONE MUTUI A TASSO VARIABILE EX ART. 3 D.L. N. 93/2008 SEZ. I) INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA POPOLARE DELL EMILIA ROMAGNA (codice ABI 5387.6) Società cooperativa con sede legale e amministrativa

Dettagli

Banca, UniCredit Banca di Roma, Bipop Carire, Banco di Sicilia e UniCredit Corporate Banking.

Banca, UniCredit Banca di Roma, Bipop Carire, Banco di Sicilia e UniCredit Corporate Banking. CONVENZIONE ABI MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE PER LA RINEGOZIAZIONE DEI MUTUI A TASSO E A RATA VARIABILE, IN ATTUAZIONE DELL ART. 3 DEL DL N.93/2008 (CONVERTITO IN LEGGE 126/2008) INTRODUZIONE

Dettagli

CONVENZIONE. tra. per

CONVENZIONE. tra. per CONVENZIONE tra il Ministero dell economia e delle finanze-dipartimento del tesoro, di seguito MEF, in persona del Prof. Vittorio Grilli Direttore Generale del Tesoro, e l Associazione Bancaria Italiana,

Dettagli

PIANO FAMIGLIE SOSPENSIONE MUTUI AVVISO ALLA CLIENTELA

PIANO FAMIGLIE SOSPENSIONE MUTUI AVVISO ALLA CLIENTELA PIANO FAMIGLIE SOSPENSIONE MUTUI AVVISO ALLA CLIENTELA Si avvisa la gentile clientela che questa Banca ha aderito all Accordo tra ABI e associazioni dei consumatori per la sospensione (per 12 mesi) dei

Dettagli

Documento n. 278/001. Fondo di solidarietà per i mutui per l acquisto della prima casa - sospensione delle rate dei mutui.

Documento n. 278/001. Fondo di solidarietà per i mutui per l acquisto della prima casa - sospensione delle rate dei mutui. Documento n. 278/001. Fondo di solidarietà per i mutui per l acquisto della prima casa - sospensione delle rate dei mutui. Fondo di solidarietà per i mutui per l acquisto della prima casa ai sensi dell

Dettagli

Documento n. 398/001. Accordo ABI- Associazioni dei consumatori per la sospensione della quota capitale dei crediti alle famiglie.

Documento n. 398/001. Accordo ABI- Associazioni dei consumatori per la sospensione della quota capitale dei crediti alle famiglie. per la sospensione della quota capitale dei crediti alle famiglie. 1. Accordo per la sospensione dei crediti alle famiglie. L art.1, comma 246, della Legge 23 dicembre 2014, n. 190 (c.d. Legge di Stabilità

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI

INFORMAZIONI GENERALI LA BCC DEL CROTONESE - CREDITO COOPERATIVO S.C. - Sede in Isola di Capo Rizzuto, via Tesoro n. 19 - Registro Imprese di Crotone - C.F P.IVA n. 03382760795 - Cod. ABI 08595 - Iscritta all albo delle banche

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA PROVINCIA DELL AQUILA E L ISTITUTO DI CREDITO...

CONVENZIONE TRA LA PROVINCIA DELL AQUILA E L ISTITUTO DI CREDITO... SCHEMA DI CONVENZIONE TRA LA PROVINCIA DELL AQUILA E GLI ISTITUTI DI CREDITO CHE VI ADERIRANNO PER L ATTIVAZIONE DEL FONDO A FAVORE DEI LAVORATORI COINVOLTI IN PROCESSI DI CRISI AZIENDALE CONVENZIONE TRA

Dettagli

Nome e cognome/ragione sociale Sede (indirizzo) Telefono e e-mail

Nome e cognome/ragione sociale Sede (indirizzo) Telefono e e-mail INFORMAZIONI SULLA BANCA Cassa di Risparmio di Cento S.p.A. Sede Legale e Direzione generale: Via Matteotti 8/B - 44042 CENTO (FE) Tel. 051 6833111 - Fax 051 6833237 CODICE FISCALE, PARTITA IVA e Numero

Dettagli

AVVISO ALLA CLIENTELA

AVVISO ALLA CLIENTELA Brescia, 26 maggio 2014 AVVISO ALLA CLIENTELA Oggetto: Sospensione delle rate dei mutui nei Comuni colpiti dagli eventi atmosferici avvenuti dal 30 gennaio al 18 febbraio 2014 nei territori della Regione

Dettagli

PRESTITO D ONORE. Cassa Rurale di Trento - Banca di Credito Cooperativo - Società cooperativa

PRESTITO D ONORE. Cassa Rurale di Trento - Banca di Credito Cooperativo - Società cooperativa Il presente foglio informativo non costituisce offerta al pubblico ai sensi dell art. 1336 Cod.Civ. PRESTITO D ONORE FONDO PER LA VALORIZZAZIONE E LA PROFESSIONALIZZAZIONE DEI GIOVANI (Apertura di credito

Dettagli

PIANO FAMIGLIE SOSPENSIONE DELLE RATE DEL MUTUO DOCUMENTO TECNICO. Associazione Bancaria Italiana Dicembre 2009

PIANO FAMIGLIE SOSPENSIONE DELLE RATE DEL MUTUO DOCUMENTO TECNICO. Associazione Bancaria Italiana Dicembre 2009 PIANO FAMIGLIE SOSPENSIONE DELLE RATE DEL MUTUO DOCUMENTO TECNICO Associazione Bancaria Italiana Dicembre 2009 Premesse e Obiettivi La crisi economica, che in modo crescente sta colpendo la produzione

Dettagli

Caratteristiche e rischi tipici comuni a tutte le tipologie di mutui ipotecari

Caratteristiche e rischi tipici comuni a tutte le tipologie di mutui ipotecari INFORMAZIONI GENERALI SULLE DIVERSE TIPOLOGIE DI MUTUI IPOTECARI (Decreto legge n. 185/08 Misure per il sostegno a famiglie, lavoro, occupazione e impresa) Informazioni sulla Banca CASSA DI RISPARMIO DI

Dettagli

L anno nel mese di il giorno.in Milano Via Vivaio, 1 TRA

L anno nel mese di il giorno.in Milano Via Vivaio, 1 TRA SCHEMA DI CONVENZIONE TIPO PER LA CONCESSIONE DI PRESTITI AI DIPENDENTI DELLA CITTA' METROPOLITANA DI MILANO CON ESTINZIONE MEDIANTE L ISTITUTO DELLA DELEGAZIONE DI PAGAMENTO L anno nel mese di il giorno.in

Dettagli

Il giorno 8 luglio 2011, in Brescia Tra Il Banco di Brescia SPA

Il giorno 8 luglio 2011, in Brescia Tra Il Banco di Brescia SPA Il giorno 8 luglio 2011, in Brescia Tra Il Banco di Brescia SPA La Delegazione Sindacale Aziendale composta da: DIRCREDITO/FD FABI FIBA/CISL FISAC/CGIL SINFUB UILCA e Premesso che: con lettera del 16 marzo

Dettagli

Mutuo dedicato all acquisto, costruzione, ristrutturazione e ampliamento di immobili ad uso abitativo (anche non Prima Casa).

Mutuo dedicato all acquisto, costruzione, ristrutturazione e ampliamento di immobili ad uso abitativo (anche non Prima Casa). Foglio Comparativo con le informazioni generali dei Mutui casa rientranti nellaa Mutui Facile aggiornamento n 55 del 04/02/2013 Per le condizioni economiche non contenute nel presente si rinvia al Foglio

Dettagli

FINANZIAMENTO PER FAMIGLIE FONDO NUOVI NATI

FINANZIAMENTO PER FAMIGLIE FONDO NUOVI NATI Pag. 1 / 5 Foglio Informativo FinanziamentI Finanziamento per famiglie FINANZIAMENTO PER FAMIGLIE FONDO NUOVI NATI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Salimbeni 3-53100

Dettagli

Accordo ABI- Associazioni dei consumatori per la sospensione della quota capitale dei crediti alle famiglie.

Accordo ABI- Associazioni dei consumatori per la sospensione della quota capitale dei crediti alle famiglie. Accordo ABI- Associazioni dei consumatori per la sospensione della quota capitale dei crediti alle famiglie. 1. Accordo per la sospensione dei crediti alle famiglie. L art.1, comma 246, della Legge 23

Dettagli

CONDIZIONI CONTRATTUALI ED ECONOMICHE DEL PERSONALE Finanziamenti Società interessate: Ambito: Tutti

CONDIZIONI CONTRATTUALI ED ECONOMICHE DEL PERSONALE Finanziamenti Società interessate: Ambito: Tutti Circolare n. 36 del 29 maggio 2012 Oggetto: Finanziamenti ai Dipendenti Serie: PERSONALE Argomento: CONDIZIONI CONTRATTUALI ED ECONOMICHE DEL PERSONALE Finanziamenti Società interessate: Ambito: Tutti

Dettagli

Periodico informativo n. 47/2012

Periodico informativo n. 47/2012 Periodico informativo n. 47/2012 Il Fondo di solidarietà per i mutui per l acquisto della prima casa Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza

Dettagli

PIANO FAMIGLIE SOSPENSIONE DELLE RATE DEL MUTUO DOCUMENTO TECNICO. Associazione Bancaria Italiana

PIANO FAMIGLIE SOSPENSIONE DELLE RATE DEL MUTUO DOCUMENTO TECNICO. Associazione Bancaria Italiana PIANO FAMIGLIE SOSPENSIONE DELLE RATE DEL MUTUO DOCUMENTO TECNICO Associazione Bancaria Italiana Dicembre 2009 Premesse e Obiettivi La crisi economica, che in modo crescente sta colpendo la produzione

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4t - Altri finanziamenti non cambiari ad imprese (cd. Contratto di prestito partecipativo)

FOGLIO INFORMATIVO. 4t - Altri finanziamenti non cambiari ad imprese (cd. Contratto di prestito partecipativo) Pagina 1/6 FOGLIO INFORMATIVO 4t - Altri finanziamenti non cambiari ad imprese (cd. Contratto di prestito partecipativo) INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza

Dettagli

SEZIONE 1. INFORMAZIONI SULLA BANCA. UNIPOL BANCA s.p.a.

SEZIONE 1. INFORMAZIONI SULLA BANCA. UNIPOL BANCA s.p.a. FOGLIO INFORMATIVO COMPARATIVO DEI PRODOTTI MUTUI PERSONE FISICHE ai sensi del d.l. 29 novembre 2008 n. 185 convertito in legge con modificazioni dalla legge 28 gennaio 2009 n. 2. SEZIONE 1. INFORMAZIONI

Dettagli

Nome e cognome/ragione sociale Sede (indirizzo) Telefono e e-mail

Nome e cognome/ragione sociale Sede (indirizzo) Telefono e e-mail INFORMAZIONI SULLA BANCA Cassa di Risparmio di Cento S.p.A. Sede Legale e Direzione generale: Via Matteotti 8/B - 44042 CENTO (FE) Tel. 051 6833111 - Fax 051 6833237 CODICE FISCALE, PARTITA IVA e Numero

Dettagli

Agli Associati. 8 agosto 2008

Agli Associati. 8 agosto 2008 Roma 8 agosto 2008 Prot. CR/LG/004599 Agli Associati Loro Sedi Risposte ai quesiti sulle principali modalità operative connesse alla rinegoziazione dei mutui a tasso variabile in base alla Convenzione

Dettagli

REGOLE IN MATERIA DI FINANZIAMENTI PERSONALI AGEVOLATI DEL GRUPPO INTESA SANPAOLO

REGOLE IN MATERIA DI FINANZIAMENTI PERSONALI AGEVOLATI DEL GRUPPO INTESA SANPAOLO REGOLE IN MATERIA DI FINANZIAMENTI PERSONALI AGEVOLATI DEL GRUPPO INTESA SANPAOLO Emittente: Direzione Centrale Risorse Umane Destinatari: Gruppo Intesa Sanpaolo Società Italia Percorso: ARCO Regole Gestione

Dettagli

MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI CON SURROGAZIONE BPER MUTUO FAMIGLIA

MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI CON SURROGAZIONE BPER MUTUO FAMIGLIA MUTUO IPOTECARIO A CONSUMATORI CON SURROGAZIONE BPER MUTUO FAMIGLIA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121

Dettagli

MUTUI : PROMESSA MANTENUTA!

MUTUI : PROMESSA MANTENUTA! MUTUI : PROMESSA MANTENUTA! Nel sottolineare l importanza dell impegno svolto dalle commissioni tecniche costituite dalle Organizzazioni Sindacali, che, in seguito al lavoro svolto ha permesso di individuare

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al mutuo garantito da ipoteca per l acquisto dell abitazione principale TASSO BCE

FOGLIO INFORMATIVO relativo al mutuo garantito da ipoteca per l acquisto dell abitazione principale TASSO BCE FOGLIO INFORMATIVO relativo al mutuo garantito da ipoteca per l acquisto dell abitazione principale TASSO BCE INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA EMILVENETA S.P.A. Viale Reiter, 34 41121 - Modena Tel.: 059/235785

Dettagli

Cordusio RMBS Securitisation S.r.l. Società con socio unico. sede legale in Piazzetta Monte, 1, 37121 Verona, Italia

Cordusio RMBS Securitisation S.r.l. Società con socio unico. sede legale in Piazzetta Monte, 1, 37121 Verona, Italia Cordusio RMBS Securitisation S.r.l. Società con socio unico sede legale in Piazzetta Monte, 1, 37121 Verona, Italia Capitale Sociale Euro 10.000,00 interamente versato Iscritta al Registro delle Imprese

Dettagli

Mutuo dedicato all acquisto, costruzione, ristrutturazione e ampliamento di immobili ad uso abitativo (anche non Prima Casa).

Mutuo dedicato all acquisto, costruzione, ristrutturazione e ampliamento di immobili ad uso abitativo (anche non Prima Casa). LE AGEVOLAZIONI SUL TASSO E ALTRE CONDIZIONI RISERVATE AI SOCI (consumatori) DELLA BANCA POPOLARE DI VICENZA SONO RIPORTATE NELL APPOSITO FOGLIO INFORMATIVO RELATIVO AI PRODOTTI E AGEVOLAZIONI PER I SOCI.

Dettagli

PRESTITI PERSONALI (SPECIALPRESTITI)

PRESTITI PERSONALI (SPECIALPRESTITI) 1/6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca del Monte di Lucca spa sede legale Piazza S.Martino, 4-55100 Lucca Tel.centralino 0583-4501 fax 0583-48721 Internet : www.bmlucca.it - email: bmlucca@bmlucca.it, Iscritta

Dettagli

CREDITO COOPERATIVO VALDARNO FIORENTINO BANCA DI CASCIA

CREDITO COOPERATIVO VALDARNO FIORENTINO BANCA DI CASCIA CREDITO COOPERATIVO VALDARNO FIORENTINO BANCA DI CASCIA INFORMAZIONI GENERALI SULLE DIVERSE TIPOLOGIE DI MUTUI GARANTITI DA IPOTECA PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE (ai sensi del D.L. n. 185/2008)

Dettagli

I PRODOTTI DI MUTUO OFFERTI

I PRODOTTI DI MUTUO OFFERTI Mutui garantiti da ipoteca per l acquisto dell abitazione principale Informativa di trasparenza ai sensi del D.L. n. 185/2008 convertito nella Legge n. 2/2009 Gentile Cliente, questo documento ha lo scopo

Dettagli

Mutuo dedicato all acquisto, costruzione, ristrutturazione e ampliamento di immobili ad uso abitativo (anche non Prima Casa).

Mutuo dedicato all acquisto, costruzione, ristrutturazione e ampliamento di immobili ad uso abitativo (anche non Prima Casa). Foglio Comparativo con le informazioni generali dei Mutui casa rientranti nella gamma Mutui Facile aggiornamento n 56 del 1 Luglio 2015 LE AGEVOLAZIONI SUL TASSO E ALTRE CONDIZIONI RISERVATE AI SOCI (consumatori)

Dettagli

RISOLUZIONE N.43 /E. Con l istanza specificata in oggetto è stato esposto il seguente QUESITO

RISOLUZIONE N.43 /E. Con l istanza specificata in oggetto è stato esposto il seguente QUESITO RISOLUZIONE N.43 /E Roma, 12 aprile 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Consulenza giuridica art. 3 d.l. 93 del 2008 e art. 15, lett. b) del Tuir. Detraibilità degli interessi passivi che maturano

Dettagli

MUTUI IPOTECARI PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE

MUTUI IPOTECARI PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE MUTUI IPOTECARI PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE (Informativa ai sensi dell art. 2, comma 5, del Decreto Legge 185/2008 convertito in legge 2/2009) La presente informativa contiene informazioni

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli artt. 115 e segg. T.U.B.

FOGLIO INFORMATIVO. Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli artt. 115 e segg. T.U.B. FOGLIO INFORMATIVO Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli artt. 11 e segg. T.U.B. CONTRATTO DI Rinegoziazione di contratto di mutuo a tasso variabile

Dettagli

Banca(di seguito Banca ): CENTROBANCA S.p.A. Banca di Credito Finanziario e Mobiliare

Banca(di seguito Banca ): CENTROBANCA S.p.A. Banca di Credito Finanziario e Mobiliare Middle Back Office Finanziamenti Luogo e data Oggetto: Proposta di rinegoziazione ai sensi dell art. 3 del Decreto Legge n. 93 del 27 maggio 2008, convertito con modificazioni nella Legge n. 126 del 24

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO MUTUO CHIROGRAFARIO AGEVOLATO CON CONTRIBUTO DELLA PROVINCIA DI SALERNO IN CONTO INTERESSI

FOGLIO INFORMATIVO MUTUO CHIROGRAFARIO AGEVOLATO CON CONTRIBUTO DELLA PROVINCIA DI SALERNO IN CONTO INTERESSI INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO relativo al MUTUO CHIROGRAFARIO AGEVOLATO CON CONTRIBUTO DELLA PROVINCIA DI SALERNO IN CONTO INTERESSI Banca di Credito Cooperativo di Sassano SOCIETA COOPERATIVA

Dettagli

CREDITO AL CONSUMO (Tasso Fisso)

CREDITO AL CONSUMO (Tasso Fisso) FOGLIO INFORMATIVO CREDITO AL CONSUMO (Tasso Fisso) Sezione I - Informazioni sulla banca Denominazione e forma giuridica: BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DEGLI ULIVI - TERRA DI BARI - Società Coop. Sede legale

Dettagli

I PRODOTTI DI MUTUO OFFERTI

I PRODOTTI DI MUTUO OFFERTI Mutui garantiti da ipoteca per l acquisto dell abitazione principale Informativa di trasparenza ai sensi del D.L. n. 185/2008 convertito nella Legge n. 2/2009 Gentile Cliente, questo documento ha lo scopo

Dettagli

Art. 2 - Condizioni per il deposito di prestito sociale presso la Cooperativa

Art. 2 - Condizioni per il deposito di prestito sociale presso la Cooperativa REGOLAMENTO DEI PRESTITI SOCIALI Art. 1 - Definizione dei prestiti sociali 1. I depositi in denaro effettuati da soci esclusivamente per il conseguimento dell oggetto sociale con obbligo di rimborso per

Dettagli

Mutuo ipotecario GRADUATO LINEA CASA Versione: 2011/2 Data: 13/04/2011

Mutuo ipotecario GRADUATO LINEA CASA Versione: 2011/2 Data: 13/04/2011 Deutsche Bank Mutui S.p.A. con socio unico Deutsche Bank S.p.A. - Sede Sociale e Direzione Generale: Via Melchiorre Gioia, 8, 20124 Milano Capitale Sociale 48.000.000 Partita IVA 08226630153 iscritta all

Dettagli

REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA DIREZIONE CENTRALE ATTIVITA PRODUTTIVE, COMMERCIO, COOPERAZIONE, RISORSE AGRICOLE E FORESTALI.

REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA DIREZIONE CENTRALE ATTIVITA PRODUTTIVE, COMMERCIO, COOPERAZIONE, RISORSE AGRICOLE E FORESTALI. REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA DIREZIONE CENTRALE ATTIVITA PRODUTTIVE, COMMERCIO, COOPERAZIONE, RISORSE AGRICOLE E FORESTALI. CONVENZIONE per la disciplina e l attuazione delle operazioni previste

Dettagli

Foglio comparativo dei Mutui Informativa sui mutui ipotecari D.L. 185/2008 Aggiornato il 01 Dicembre 2015

Foglio comparativo dei Mutui Informativa sui mutui ipotecari D.L. 185/2008 Aggiornato il 01 Dicembre 2015 Informazioni sulla Banca Foglio comparativo dei Mutui Documento contenente informazioni generali sulle diverse tipologie di Mutui Ipotecari offerti per l acquisto dell abitazione principale BANCA DI PISA

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO FINANZIAMENTO PMI CON PROVVISTA CASSA DEPOSITI E PRESTITI

FOGLIO INFORMATIVO FINANZIAMENTO PMI CON PROVVISTA CASSA DEPOSITI E PRESTITI FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO PMI CON PROVVISTA CASSA DEPOSITI E PRESTITI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Sassano SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale: 84038 Sassano

Dettagli

SETTORE AFFARI GENERALI E SERVIZI DEMOGRAFICI Servizio Affari Generali

SETTORE AFFARI GENERALI E SERVIZI DEMOGRAFICI Servizio Affari Generali COMUNE DI COTIGNOLA PROVINCIA DI RAVENNA Piazza Vittorio Emanuele II n.31-48010 Cotignola (RA) Telefono: 0545/908811 - Telefax: 0545/41282 P.IVA 00148580392 e-mail: comunecotignola@racine.ra.it SETTORE

Dettagli

Vademecum per accollo mutuo

Vademecum per accollo mutuo Vademecum per accollo mutuo 1. ACCOLLO MUTUO: di cosa si tratta? La Cooperativa dà la possibilità ai propri Soci assegnatari di accollarsi una quota di mutuo da essa stipulato per l intervento, quale modalità

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA RACCOLTA DEL PRESTITO SOCIALE

REGOLAMENTO PER LA RACCOLTA DEL PRESTITO SOCIALE REGOLAMENTO PER LA RACCOLTA DEL PRESTITO SOCIALE Articolo 1 - Oggetto 1.1. Il presente Regolamento disciplina la raccolta di prestiti dai soci in conformità all'articolo 7 dello statuto sociale. 1.2. Tale

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA VOLONTARIO EUROPEO PER I MUTUI CASA

CODICE DI CONDOTTA VOLONTARIO EUROPEO PER I MUTUI CASA CODICE DI CONDOTTA VOLONTARIO EUROPEO PER I MUTUI CASA SEZIONE I relativa alle INFORMAZIONI GENERALI a proposito dei MUTUI offerti (da consegnare al consumatore nella fase precontrattuale) Pagina 1 di

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA EUROPEO PER I MUTUI CASA

CODICE DI CONDOTTA EUROPEO PER I MUTUI CASA CODICE DI CONDOTTA EUROPEO PER I MUTUI CASA CODICE DI CONDOTTA VOLONTARIO PER I MUTUI DESTINATI ALL ACQUISTO O ALLA TRASFORMAZIONE DI IMMOBILI RESIDENZIALI ( MUTUI CASA ) Questo documento costituisce un

Dettagli

I PRODOTTI DI MUTUO OFFERTI

I PRODOTTI DI MUTUO OFFERTI Mutui garantiti da ipoteca per l acquisto dell abitazione principale Informativa di trasparenza ai sensi del D.L. n. 185/2008 convertito nella Legge n.2/2009 Gentile Cliente, questo documento ha lo scopo

Dettagli

FOGLIO COMPARATIVO DEI MUTUI FONDIARI/IPOTECARI OFFERTI PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE

FOGLIO COMPARATIVO DEI MUTUI FONDIARI/IPOTECARI OFFERTI PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE Pagina 1 di 7 FOGLIO COMPARATIVO DEI MUTUI FONDIARI/IPOTECARI OFFERTI PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE Società Cooperativa Sede Legale in Moio della Civitella (SA) Via Municipio, n.16 - Palazzo

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO ORDINARIO (Tasso Indicizzato)

MUTUO CHIROGRAFARIO ORDINARIO (Tasso Indicizzato) FOGLIO INFORMATIVO MUTUO CHIROGRAFARIO ORDINARIO (Tasso Indicizzato) Sezione I - Informazioni sulla banca Denominazione e forma giuridica: BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DEGLI ULIVI - TERRA DI BARI - Società

Dettagli

MUTUI IPOTECARI E FONDIARI DESTINATI ALL ACQUISTO/RISTRUTTURAZIONE DI IMMOBILI RESIDENZIALI DA PARTE DI SOGGETTI CONSUMATORI (INFORMAZIONI GENERALI)

MUTUI IPOTECARI E FONDIARI DESTINATI ALL ACQUISTO/RISTRUTTURAZIONE DI IMMOBILI RESIDENZIALI DA PARTE DI SOGGETTI CONSUMATORI (INFORMAZIONI GENERALI) MUTUI IPOTECARI E FONDIARI DESTINATI ALL ACQUISTO/RISTRUTTURAZIONE DI IMMOBILI RESIDENZIALI DA PARTE DI SOGGETTI CONSUMATORI (INFORMAZIONI GENERALI) A) Istituto erogante il mutuo 1. Nome e indirizzo dell

Dettagli

Casi di inadempimento: 1) mancato pagamento e mancato rispetto degli impegni contrattuali. 2) insolvenza ed altre procedure concorsuali

Casi di inadempimento: 1) mancato pagamento e mancato rispetto degli impegni contrattuali. 2) insolvenza ed altre procedure concorsuali CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO DELLA GARA RELATIVA AL SERVIZIO DI FINANZIAMENTO DELLA SOCIETA ART. 1 OGGETTO DEL FINANZIAMENTO La procedura aperta ha per oggetto il finanziamento degli investimenti da effettuare

Dettagli

Normativa condizioni finanziarie (accordo 30 novembre 2007)

Normativa condizioni finanziarie (accordo 30 novembre 2007) CONTO CORRENTE PERSONALE BANCA Normativa condizioni finanziarie (accordo 30 novembre 2007) Tasso creditore BCE 0,50 Norme generali: - è intestato al dipendente o al pensionato; - può essere cointestato

Dettagli

PIANO FAMIGLIE SOSPENSIONE MUTUI AVVISO ALLA CLIENTELA

PIANO FAMIGLIE SOSPENSIONE MUTUI AVVISO ALLA CLIENTELA PIANO FAMIGLIE SOSPENSIONE MUTUI AVVISO ALLA CLIENTELA Si avvisa la gentile clientela che questa Banca ha aderito all Accordo tra ABI e associazioni dei consumatori per la sospensione (per 12 mesi) dei

Dettagli

Art. 82 L.R. 8/02 FONDO DI ROTAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI PROGRAMMI PLURIENNALI DI EDILIZIA RESIDENZIALE AGEVOLATA

Art. 82 L.R. 8/02 FONDO DI ROTAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI PROGRAMMI PLURIENNALI DI EDILIZIA RESIDENZIALE AGEVOLATA Art. 82 L.R. 8/02 FONDO DI ROTAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI PROGRAMMI PLURIENNALI DI EDILIZIA RESIDENZIALE AGEVOLATA CONVENZIONE CON ISTITUTI DI CREDITO Tra: Sviluppo Lazio S.p.A. (di seguito Sviluppo

Dettagli

DELEGAZIONE DI PAGAMENTO

DELEGAZIONE DI PAGAMENTO Copia originale per UNICREDIT INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI DELEGAZIONE DI PAGAMENTO 1. identità e contatti del finanziatore/intermediario DEL CREDITO Finanziatore UniCredit S.p.A.

Dettagli

FI-602 Documento informativo delle condizioni offerte alla generalità della clientela

FI-602 Documento informativo delle condizioni offerte alla generalità della clientela Documento informativo delle condizioni offerte alla generalità della clientela 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE Finanziatore Intesa Sanpaolo S.p.A. Indirizzo Sito web Intermediario del credito Piazza

Dettagli

Pagamento rateizzato tasse e contributi universitari A. A. 2009/2010 Dati dello studente. Il sottoscritto Cognome nome.matricola

Pagamento rateizzato tasse e contributi universitari A. A. 2009/2010 Dati dello studente. Il sottoscritto Cognome nome.matricola Pagamento rateizzato tasse e contributi universitari A. A. 2009/2010 Dati dello studente Il sottoscritto Cognome nome.matricola nat_ a (Prov ) il residente in Via n.località. Cap. Città...(Prov. ) Tel

Dettagli

Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 12-08-2015. Messaggio n. 5301

Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 12-08-2015. Messaggio n. 5301 Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 12-08-2015 Messaggio n. 5301 Allegati n.2 OGGETTO: Finanziamenti estinguibili dietro cessione del quinto della pensione

Dettagli

CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI SU PRESTITO BANCARIO BANDO PER L ANNO IN CORSO

CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI SU PRESTITO BANCARIO BANDO PER L ANNO IN CORSO CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI SU PRESTITO BANCARIO BANDO PER L ANNO IN CORSO Art. 1 PREMESSE L Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per i Biologi, in ottemperanza alle finalità di cui all art. 3,

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 14/011 relativo al FINANZIAMENTI CON RIMBORSO RATEALE (MUTUO FOTOVOLTAICO) INFORMAZIONI SULLA BANCA

FOGLIO INFORMATIVO N. 14/011 relativo al FINANZIAMENTI CON RIMBORSO RATEALE (MUTUO FOTOVOLTAICO) INFORMAZIONI SULLA BANCA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

L ULSS N. 13 DI MIRANO

L ULSS N. 13 DI MIRANO PROCEDURA APERTA PER LA CONTRAZIONE DI UN MUTUO DECENNALE NON IPOTECARIO PER L ULSS N. 13 DI MIRANO CAPITOLATO SPECIALE (cod. doc. CS121104) SOMMARIO Art. 1 Oggetto e caratteristiche Art. 2 Erogazione

Dettagli

Carige Rendimento Attivo

Carige Rendimento Attivo DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI 1/5 INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Carige S.p.A. Via Cassa di Risparmio, 15-16123 Genova Tel. centralino 0105791 - Fax 0105794000 - C.P. 897 Genova Internet:

Dettagli

FONDO GORIZIA CONFIDI GORIZIA ACCORDO PRESTITO PARTECIPATIVO CAPITALIZZAZIONE AZIENDALE

FONDO GORIZIA CONFIDI GORIZIA ACCORDO PRESTITO PARTECIPATIVO CAPITALIZZAZIONE AZIENDALE FONDO GORIZIA CONFIDI GORIZIA ACCORDO per la gestione del PRESTITO PARTECIPATIVO CAPITALIZZAZIONE AZIENDALE Visto il regolamento (CE) n. 1998/2006 della Commissione del 15 dicembre 2006 relativo; all applicazione

Dettagli

Cassa depositi e prestiti società per azioni

Cassa depositi e prestiti società per azioni Roma, 5 maggio 2006 Cassa depositi e prestiti società per azioni CIRCOLARE N. 1265 Oggetto: Conversione, ai sensi dell articolo 41, comma 2, della legge 28 dicembre 2001, n. 448, dei prestiti concessi

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO 3 INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO PRINCIPALI CONDIZIONI ECONOMICHE TASSI

FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO 3 INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO PRINCIPALI CONDIZIONI ECONOMICHE TASSI FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO 3 INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA RURALE DI PERGINE Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa Piazza Gavazzi 5-38057 PERGINE VALSUGANA (tn) Tel.: 0461/500111- Fax:

Dettagli

Circolare N.71 del 26 Aprile 2013

Circolare N.71 del 26 Aprile 2013 Circolare N.71 del 26 Aprile 2013 Riparte il fondo solidarietà per i mutui prima casa Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con il decreto MEF n. 37 del 22.02.2013, in vigore dal

Dettagli

Prestiti Personali (specialprestiti) Informazioni sulla Banca

Prestiti Personali (specialprestiti) Informazioni sulla Banca Prestiti Personali (specialprestiti) Banca Carige Italia S.p.A. società per azioni con socio unico Via Cassa di Risparmio, 15-16123 Genova Tel. centralino 01054731 - Fax 0105473030 Internet: www.carigeitalia.it

Dettagli

YouGo! IMPRESA Sviluppo e Innovazione

YouGo! IMPRESA Sviluppo e Innovazione INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Reale S.p.A. Sede: Corso Vittorio Emanuele II, 101 10128 Torino Capitale sociale: Euro 30.000.000,00 interamente versato Numero Verde: 803.808 Sito Internet: www.bancareale.it;

Dettagli

[SU CARTA INTESTATA DELLA BANCA / IMPRESA DI ASSICURAZIONI / SOCIETÀ DI INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA]

[SU CARTA INTESTATA DELLA BANCA / IMPRESA DI ASSICURAZIONI / SOCIETÀ DI INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA] Allegato 3 Schema di fideiussione [SU CARTA INTESTATA DELLA BANCA / IMPRESA DI ASSICURAZIONI / SOCIETÀ DI INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA] Spett.le Ministero dell ambiente e della tutela del territorio e del

Dettagli

Prestiti Personali (specialprestiti) Informazioni sulla Banca

Prestiti Personali (specialprestiti) Informazioni sulla Banca Prestiti Personali (specialprestiti) Informazioni sulla Banca Cassa di Risparmio di Savona S.p.A. Corso Italia, 10-17100 Savona Tel. centralino 01983111 Fax 019 8311 311-318 Internet: http://www.gruppocarige.it

Dettagli

Art. 1 Oggetto e procedura dell appalto. Art. 2 Norma di salvaguardia. Art. 3 Normativa di riferimento. Art. 4 Vincolatività delle offerte

Art. 1 Oggetto e procedura dell appalto. Art. 2 Norma di salvaguardia. Art. 3 Normativa di riferimento. Art. 4 Vincolatività delle offerte Università per Stranieri di Siena CAPITOLATO D ONERI APPALTO PER LA CONTRAZIONE DI UN MUTUO IPOTECARIO TRENTENNALE A TASSO FISSO PER UN IMPORTO COMPRESO FRA UN MINIMO DI EURO 13.635.204,00 ED UN MASSIMO

Dettagli

AVVISO DI CESSIONE. a parziale rettifica del precedente n. IG - 08255. pubblicato nella Gazzetta Ufficiale Parte II n. 105 del 4-9-2008 * * * * *

AVVISO DI CESSIONE. a parziale rettifica del precedente n. IG - 08255. pubblicato nella Gazzetta Ufficiale Parte II n. 105 del 4-9-2008 * * * * * AVVISO DI CESSIONE a parziale rettifica del precedente n. IG - 08255 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale Parte II n. 105 del 4-9-2008 * * * * * UniCredit BpC Mortgage S.r.l Sede sociale in Piazzetta Monte

Dettagli

Documento informativo delle condizioni offerte alla generalità della clientela

Documento informativo delle condizioni offerte alla generalità della clientela Documento informativo delle condizioni offerte alla generalità della clientela 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE Finanziatore Intesa Sanpaolo S.p.A. Indirizzo Sito web Piazza San Carlo 156 10121

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4f Altri finanziamenti non cambiari ad imprese

FOGLIO INFORMATIVO. 4f Altri finanziamenti non cambiari ad imprese Pagina 1/12 FOGLIO INFORMATIVO 4f Altri finanziamenti non cambiari ad imprese INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

Dati e qualifica soggetto incaricato dell offerta fuori sede

Dati e qualifica soggetto incaricato dell offerta fuori sede Cassa Lombarda S.p.A. 1 di 7 FOGLIO INFORMATIVO MUTUO CHIROGRAFARIO A TASSO VARIABILE Il presente Foglio Informativo è rivolto ai clienti non Consumatori e ai clienti Consumatori che intendono richiedere

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO Fondo di Solidarietà per i mutui per l acquisto della prima casa L. 244/2007 Dm 132/2010 - DM n. 37/2013

DOCUMENTO INFORMATIVO Fondo di Solidarietà per i mutui per l acquisto della prima casa L. 244/2007 Dm 132/2010 - DM n. 37/2013 Data release 10/02/2015 N release 0002 Pagina 1 di 8 Il Fondo di solidarietà per i mutui per l acquisto della prima casa è stato istituito con la Legge n. 244/2007 (Legge Finanziaria 2008), nel giugno

Dettagli

I - INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE

I - INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE I - INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE - BANCA NAZIONALE DEL LAVORO Società per Azioni - Sede legale e Direzione Generale: Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Tel +390647021 http://www.bnl.it - Codice ABI

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al mutuo garantito da ipoteca per l acquisto dell abitazione principale TASSO FISSO

FOGLIO INFORMATIVO relativo al mutuo garantito da ipoteca per l acquisto dell abitazione principale TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO relativo al mutuo garantito da ipoteca per l acquisto dell abitazione principale TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA EMILVENETA S.P.A. Viale Reiter, 34 41121 - Modena Tel.: 059/235785

Dettagli

Circolare N.118 del 12 Settembre 2011. Mutui famiglia, nuova proroga per la moratoria fino al 31 gennaio 2012

Circolare N.118 del 12 Settembre 2011. Mutui famiglia, nuova proroga per la moratoria fino al 31 gennaio 2012 Circolare N.118 del 12 Settembre 2011 Mutui famiglia, nuova proroga per la moratoria fino al 31 gennaio 2012 Mutui famiglia: nuova proroga per la moratoria fino al 31 gennaio 2012 Gentile cliente con la

Dettagli

Cassa Lombarda S.p.A. Pagina 1 di 5

Cassa Lombarda S.p.A. Pagina 1 di 5 Cassa Lombarda S.p.A. Pagina 1 di 5 INFORMAZIONI EUROPEE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. Identità e contatti del finanziatore/intermediario del Finanziatore Indirizzo Telefono Email Fax to web CASSA LOMBARDA

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO MUTUO FONDIARIO INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI

FOGLIO INFORMATIVO MUTUO FONDIARIO INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI FOGLIO INFORMATIVO MUTUO FONDIARIO Aggiornamento nr. 5 del 1 gennaio 2010 INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA STABIESE S.p.A. Sede Legale ed Amministrativa in Via Ettore Tito 1, 80053 Castellammare di Stabia

Dettagli

(qualora il prodotto sia offerto fuori sede)

(qualora il prodotto sia offerto fuori sede) Pag. 1 / 5 Foglio informativo 219 Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari (D.LGS. 385 del 1/9/93 Delibera C.I.C.R. del 4/3/2003) Linea libera e linee vincolate Informazioni sulla

Dettagli

PRESTITO PERSONALE NUOVI NATI

PRESTITO PERSONALE NUOVI NATI PRESTITO PERSONALE NUOVI NATI INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA POPOLARE DELL EMILIA ROMAGNA Società cooperativa con sede legale e amministrativa in Modena, via San Carlo n. 8/20 Codice Fiscale, Partita Iva

Dettagli

CASSA RURALE DI ALDENO E CADINE B.C.C. - SOCIETA' COOPERATIVA INDIRIZZO 38060 ALDENO TN - VIA ROMA, 1 TELEFONO E FAX 0461 842 517-0461 842 101

CASSA RURALE DI ALDENO E CADINE B.C.C. - SOCIETA' COOPERATIVA INDIRIZZO 38060 ALDENO TN - VIA ROMA, 1 TELEFONO E FAX 0461 842 517-0461 842 101 ANNUNCIO PUBBLICITARIO MUTUO Chirografario per Consumatore AGGIORNATO AL 01/11/2015 F51900 DATI INFORMATIVI DELLA BANCA DENOMINAZIONE CASSA RURALE DI ALDENO E CADINE B.C.C. - SOCIETA' COOPERATIVA INDIRIZZO

Dettagli

6a sub. 7 - Credito Personale A Tasso Variabile - Linea Energia Medio/Lungo Termine

6a sub. 7 - Credito Personale A Tasso Variabile - Linea Energia Medio/Lungo Termine INFORMAZIONI EUROPEE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 6a sub. 7 - Credito Personale A Tasso Variabile - Linea Energia Medio/Lungo Termine 1. Identità e contatti del finanziatore / intermediario del credito Finanziatore

Dettagli

Condizioni valide al 01/12/2012

Condizioni valide al 01/12/2012 1/5 INFORMAZIONI SULLA BANCA Cassa di Risparmio di Carrara S.p.A. Via Roma, 2-54033 Carrara Tel. centralino 05857661 Fax 0585776333 C.P. 367 Carrara Internet: www.gruppocarige.it - e-mail: crcarraraonline@crcarrara.it

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO SOCI INFORMAZIONI SULLA BANCA CHE COS'E' CONTO DEPOSITO CONDIZIONI ECONOMICHE TASSI CONTO DEPOSITO

FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO SOCI INFORMAZIONI SULLA BANCA CHE COS'E' CONTO DEPOSITO CONDIZIONI ECONOMICHE TASSI CONTO DEPOSITO INFORMAZIONI SULLA BANCA CREDITO COOPERATIVO CASSA RURALE ED ARTIGIANA DI ERCHIE Società Cooperativa Sede Legale ERCHIE (BR) Via Roma, 89 CAP 72020 Tel: 0831/767067 Fax: 0831/767591 Email: info.08537@bccerchie.it

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO MUTUI

FOGLIO INFORMATIVO MUTUI INFORMAZIONI SULLA BANCA B@nca 24-7 S.p.A. Società per azioni con socio unico Sede legale: Piazza V. Veneto, 8 24122 Bergamo Sede operativa: Via Stoppani, 15 24121 Bergamo Tel.: +39.035/3833611 Fax: +39.035/3833799

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO ZKB NON RESIDENTI

FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO ZKB NON RESIDENTI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo del Carso Soc.Coop. Zadruga Zadružna kraška banka Via Ricreatorio 2-34151 Opicina(TS) Tel.: 040/21491 Fax: 040/211879 FOGLIO INFORMATIVO Email: info@bcccarso.it

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI, IN CONTO INTERESSI SU MUTUI PER ACQUISTO, COSTRUZIONE E RISTRUTTURAZIONE DELLA PRIMA CASA DI ABITAZIONE

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI, IN CONTO INTERESSI SU MUTUI PER ACQUISTO, COSTRUZIONE E RISTRUTTURAZIONE DELLA PRIMA CASA DI ABITAZIONE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI, IN CONTO INTERESSI SU MUTUI PER ACQUISTO, COSTRUZIONE E RISTRUTTURAZIONE DELLA PRIMA CASA DI ABITAZIONE Art. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento

Dettagli