A cura di :Rossella Salvi, Cristina Biondi

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "A cura di :Rossella Salvi, Cristina Biondi"

Transcript

1 OSSERVATORIO FAMIGLIE ANNO 2008 A cura di :Rossella Salvi, Cristina Biondi Servizio Statistica Provincia di Rimini

2 Definizioni di famiglia Per la Costituzione Italiana ( ) la famiglia è una società naturale fondata sul matrimonio Per il codice civile: iil la famiglia è un unione stabile bl tra un uomo e una donna generalmente ampliato in conseguenza della nascita dei figli che almeno fino al compimento della maggiore età convivono con genitori tutti legati da vincoli affettivi e di sangue Per l Istat e il regolamento anagrafico la famiglia è un insieme di persone legate da vincoli di matrimonio, parentela, affinità, adozione, tutela o da vincoli affettivi, coabitantiedaventi aventi dimoraabitualenellostessocomuneabituale Più in generale la famiglia moderna viene identificata normativamente con la famiglia nucleare isolata, definendo una sorta di standard rispetto al quale giudicare forme e modi di convivenza familiare diversi

3 Fattori influenzanti la formazione e l evoluzione della famiglia Riforme legislative, in particolare, in Italia quelle degli anni 70: riforma del diritto di famiglia (1975), legge sul divorzio (1970), legge sulla maggiore età (1975), tutela della maternità (1978), Parità tra uomini e donne in materia di lavoro (1977) ecc. ; Maggiore scolarizzazione (in particolare quella femminile); Maggior partecipazione delle donne al mercato del lavoro; Innalzamento dell età al matrimonio e al primo figlio; Allungamento della vita media (in particolare per la componente femminile);

4 LE FAMIGLIE NELLA PROVINCIA DI RIMINI Sono complessivamente ( rispetto all anno scorso) in cui vivono complessivamente persone (99,3% dei residenti complessivi), i restanti residenti vivono in convivenze anagrafiche AL 1 GENNAIO ANNI Numero di famiglie Pop. residente in famiglia Dimensione media familiare 2,48 2,46 2,43 2,42 2,40 2,38 Fonte: Anagrafi comunali Elaborazione: Ufficio Statistica Provincia di Rimini Il n.ro di famiglie cresce più velocemente della dll popolazione residente: la popolazione corre (+1,4%), la famiglia galoppa (+2,5%) rispetto all annoanno precedente

5 TREND DEMOGRAFICI (periodo ) Natalitàinripresain ripresa. Dal2000 incremento del 10% Mortalità stazionaria Immigrazione i in aumento (importante t contributo tib t al saldo demografico positivo) Giovani (0 14) in aumento Giovani (15 31) in diminuzione I giovani permangono a lungo nella famiglia di origine Aumenta la popolazione anziana in particolare quella Ultra80enne (+50%) Diminuisce il tasso di nuzialità e aumenta l instabilità matrimoniale

6 TIPOLOGIE FAMILIARI (confronto ) Persone sole Coppie coniugate Coppie coniugate e altri ,2% Coppie coniugate e figli Coppie coniugate figli e altri ,7% Monogenitore e figli ,5% Monogenitore figli e altri Altra famiglia TOTALE FAMIGLIE +65,9% +53,6% +8,7% +42,5% -4,5% 01/01/ /01/ ,4%

7 Famiglie con figli l età media delle madri che hanno avuto figli nel 2007 supera i 30 anni (33,4 le italiane e 29,2 le madri non italiane. Tra le famiglie con figli quelle con un solo figlio sono il 57%, quelle con due figli sono il 36,5%,, mentre quelle con 3 o più figli sono il 6,5% FAMIGLIE TOTALI E FAMIGLIE CON FIGLI AL FAMIGLIE CON FIGLI SOLO MINORENNI ,8% 19,6% FAMIGLIE CON FIGLI SIA MINORENNI CHE MAGGIORENNI ,8% 4,0% FAMIGLIE CON FIGLI SOLO MAGGIORENNI ,4% 22,2% TOTALE FAMIGLIE CON FIGLI ,0% 45,9% TOTALE FAMIGLIE IN PROVINCIA ,0% Le famiglie che hanno al loro interno figli minorenni sono pari al 51,6% delle famiglie con figli e al 24% delle famiglie complessive. Le famiglie che hanno solo figli maggiorenni sono invece pari al 48% delle famiglie con figli e al 22% delle famiglie nel complesso.

8 Fecondità -TASSI NUMERO MEDIO DI FIGLI PER DONNA (TFT) ED ETA' MEDIA DELLE DONNE E DEGLI UOMINI CHE HANNO AVUTO FIGLI NEL 2007 TFT ETÀ MEDIA DELLA MADRE ETÀ MEDIA DEL PADRE ITALIANE STRANIERE TOTALE ITALIANA STRANIERA TOTALE ITALIANO STRANIERO TOTALE 1,1784 1,6847 1, ,4 29,2 32,8 36,5 34,6 36,2 TFT = INDICA IL NUMERO MEDIO DI FIGLI PER DONNA IN ETA' FERTILE (15 49 ANNI) Donne Totali TOTALE PROVINCIA DI RIMINI Tassi di fecondità specifici Donne Italiane Tassi di fecondità specifici Donne Straniere Tassi di fecondità specifici , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,01 TFT TFT TFT , , ,74

9 Famiglie con cittadini non italiani famiglie con al loro interno almeno un componente con cittadinanza non italiana TOTALE FAMIGLIE (con almeno un componente straniero) FAMIGLIA tutta straniera DI CUI: FAMIGLIA italiani e stranieri COMPONENTI LA FAMIGLIA N MEDIO COMPONENTI TOTALI STRANIERI TOTALI STRANIERI ,6 2,0 72% 28% 79% Le famiglie di single sono (32% delle famiglie con stranieri) Le famiglie con minori sono (25,8% delle famiglie con stranieri) Le coppie coniugate con figli sono (26,3%) mentre le famiglie monogenitoriali sono (13,6%). Sono gli stranieri (90% al di sotto dei 10 anni) nati in Italia

10 Stranieri: famiglie single 23% Stato civile dei single stranieri 5% 4% 33% Celibi 35% Nubili Coniugati Vedovi Divorziati In prevalenza femmine (56%) Tra le donne le nazionalità prevalenti sono quella UCRAINA, RUMENA, MOLDAVA, RUSSA e, ALBANESE. Tra gli uomini le nazionalità prevalenti sono invece quella ALBANESE, RUMENA, MAROCCHINA, TUNISINA, SENEGALESE e UCRAINA.

11 L aiuto esterno al lavoro domestico e di assistenza Nel 2006 le famiglie riminesi hanno richiamato dall estero circa 1500 persone per essere aiutate nel lavoro domestico o di assistenza. Si tratta prevalentemente di donne di età compresa tra i 25 e i 54 anni Le nazioni di provenienza sono soprattutto l Ucraina, la Romania, lamoldavia, l Albania lalbania larussia.

12 Le famiglie con badanti Si segnala una certa nuova presenza di donne single non italiane (differenti codici di famiglia) in coabitazione con persone sole italiane (prevalentemente anziani). Donne che provengono dai paesi dell est Europa, in prevalenza Ucraine, Rumene, Moldave, Russe. Donne straniere con un età compresa tra i anni (90%), anche con stato civile coniugato anche se risultano vivere in famiglia da sole nello stesso appartamento con una altra famiglia italiana. Si ritrovano comunque questo tipo di figure anche in altre tipologie familiari, in prevalenza dove sono presenti persone anziane.

13 Famiglie & anziani ANZIANI >= 65 ANNI ANZIANI >= 75 ANNI ANZIANI >= 80 ANNI Totali Residenti Residenti in Residenti Residenti in Residenti in Residenti in in Totali Totali convivenza in famiglia convivenza famiglia convivenza famiglia DISTRETTO NORD ,2% 18% 1,8% ,2% 28% 2,8% ,1% 39% 3,9% DISTRETTO SUD ,0% 1,0% ,6% 1,4% ,2% 1,8% TOTALE PROVINCIA ,5% 1,5% ,7% 2,3% ,9% 3,1% ANZIANI IN FAMIGLIA CON 65 ANNI E OLTRE 1 anziano 2 anziani 3 o piu' TOTALE FAMIGLIE CON PERSONE DI 65 ANNI E OLTRE FAMIGLIE CON PERSONE DI 75 ANNI E OLTRE FAMIGLIE CON PERSONE DI 80 ANNI E OLTRE %SUTOTALE PERSONE IN PERSONE CON 65 ANNI E OLTRE SOLE IN FAMIGLIA QUELLA CLASSE DI MASCHI FEMMINE TOTALE ETA' All aumentare dell età si trova un maggior numero di anziani in famiglie unipersonali PERSONE DI 65 ANNI E OLTRE ,4% PERSONE DI 75 ANNI E OLTRE ,5% PERSONE DI 80 NNI E OLTRE ,6%

14 Matrimonio Nel corso del 2007, si sono sposate circa ETA' MEDIA AL MATRIMONIO 1100 coppie, di queste il 60% con rito religioso e le altre con rito civile In aumento nel tempo l età letà al matrimonio arrivata a circa 33 anni sia per le donne che per gli uomini. anno matrimonio M F T fino al ,6 20,9 22, ,9 22,2 24, ,2 23,2 25, ,0 23,2 25, ,8 23,4 25, ,0 25,0 26, ,9 27,8 29,3 oltre ,6 30,1 31,9 L età al matrimonio ti i degli sposi con rito religioso (32 anni) è inferiore di quella degli sposi con rito civile (38 anni), questo perché solitamente questo tipo di unioni comprende DURATA DEI MATRIMONI anche le seconde nozze. da 0 a 10 anni 20,9% da 11 a 20 anni 18,7% Aumenta il numero delle coppie con lunghe da 21 a 30 anni 16,9% unioni matrimoniali (aumento della lunghezza dll della vita) da 31 a 40 anni 20,3% da 41 a 50 anni 15,6% Aumentano i matrimoni misti soprattutto Più di 50 anni 7,6% dove lo sposo è italiano e la sposa straniera. TOTALE 100,0% 0%

15 I matrimoni nel corso del 2007 MATRIMONI CELEBRATI TRA: COMPLESSIVI CELEBRATI NEL 2007 CONIUGI ENTRAMBI ITALIANI 94,3% 85,3% CONIUGI STRANIERI CON STESSA NAZIONALITÀ 3,6% 9,7% MARITO ITALIANO E MOGLIE STRANIERA 1,5% 3,1% MARITO STRANIERO E MOGLIE ITALIANA 0,5% 1,4% CONIUGI STRANIERI CON DIVERSA NAZIONALITÀ 0,1% 0,6% TOTALE MATRIMONI 100,0% 100,0% Nell ultimo anno: 85% matrimoni tra residenti di nazionalità italiana Quasi iilil 10% matrimoni ti itra sposi stranieri icon stessa nazionalità prevalentemente (albanesi, rumeni,cinesi, marocchini e macedoni) 3% matrimoni tra un italiano e una straniera prevalentemente (ucraine, rumene, albanesi e russe)

16 COPPIE DI FATTO A livello provinciale sono circa le coppie di fatto e rappresentano il 4,2% 42%delle coppie complessive in aumento dal 2003 quando erano il 3%. Si tratta soprattutto di coppie giovani il 63,6% è composta da persone che hanno meno di 45 anni. Sono formate in prevalenza da persone CELIBI/NUBILI (60%)

17 Le coppie di fatto con figli Complessivamente sono circa 2400, di cui circa 83% in tipologia coppia di fatto con figli (della coppia) e 17% dove il/la convivente non è il padre/madre dei figli. Per circa il 46% di queste famiglie almeno uno dei due componenti della coppia ha già avuto un precedente rapporto coniugale. Per l 82% tutti e due i membri della coppia sono italiani mentre per il 10,5% uno dei due membri della coppia è di cittadinanza non italiana e per l 7 7,5% la coppia è formata da cittadini entrambi non italiani

Realizzazione a cura di Vittorio Rossin

Realizzazione a cura di Vittorio Rossin L informazione statistica Deve essere considerata Dalla Pubblica Amministrazione Come una risorsa essenziale per operare meglio E con trasparenza, in modo tale da essere Strumento di controllo sociale

Dettagli

Dirigente Settore Organizzazione, Risorse Umane, Servizi Demografici, Sistemi Informativi Annamaria Iotti

Dirigente Settore Organizzazione, Risorse Umane, Servizi Demografici, Sistemi Informativi Annamaria Iotti L informazione statistica Deve essere considerata Dalla Pubblica Amministrazione Come una risorsa essenziale per operare meglio E con trasparenza, in modo tale da essere Strumento di controllo sociale

Dettagli

Roma al Censimento della popolazione 2001

Roma al Censimento della popolazione 2001 Roma al Censimento della popolazione 2001 Roma perde popolazione: crescono i comuni confinanti La popolazione della provincia di Roma, pari a 3.700.424 unità, risulta in diminuzione rispetto al 1991(1,6%).

Dettagli

Annuario demografico 2016

Annuario demografico 2016 Comune di Gabicce Mare Annuario demografico 2016 NOTA: I dati relativi all anno 2016 sono provvisori in quanto non ancora validati dall ISTAT.. Comune di Gabicce Mare Annuario demografico 2016 Indice delle

Dettagli

Strutture familiari in Emilia- Romagna: uno sguardo all ultimo decennio

Strutture familiari in Emilia- Romagna: uno sguardo all ultimo decennio Strutture familiari in Emilia- Romagna: uno sguardo all ultimo decennio 14 marzo 2011 Numeri per decidere Ciclo di seminari organizzato dall Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna in collaborazione

Dettagli

Monografia :Matrimoni, Separazioni e Divorzi

Monografia :Matrimoni, Separazioni e Divorzi Comune di Catania DIREZIONE SS.DD. DECENTRAMENTO E STATISTICA Servizio Statistica e Qualità dei Servizi al Cittadino Monografia :Matrimoni, Separazioni e Divorzi Miglioramento dei Servizi e dell informazione

Dettagli

I TREND DEMOGRAFICI NELLA PROVINCIA DI RIMINI TRA IL 2000 E IL 2007

I TREND DEMOGRAFICI NELLA PROVINCIA DI RIMINI TRA IL 2000 E IL 2007 I TREND DEMOGRAFICI NELLA PROVINCIA DI RIMINI TRA IL 2000 E IL 2007 Natalità in ripresa Mortalità stazionaria Immigrazione in aumento Giovani (0-14) in aumento Giovani (25-35) in diminuzione I giovani

Dettagli

DATI AL 1 GENNAIO 2015. a cura di: Cristina Biondi e Rossella Salvi Ufficio Statistica Provincia di Rimini

DATI AL 1 GENNAIO 2015. a cura di: Cristina Biondi e Rossella Salvi Ufficio Statistica Provincia di Rimini DATI AL 1 GENNAIO 2015 a cura di: Cristina Biondi e Rossella Salvi Ufficio Statistica Provincia di Rimini LE FAMIGLIE NELLA PROVINCIA DI RIMINI Al 1 gennaio 2015 le persone residenti nella Provincia di

Dettagli

La popolazione in età da 3 a 5 anni residente nel comune di Bologna. Luglio 2014

La popolazione in età da 3 a 5 anni residente nel comune di Bologna. Luglio 2014 La popolazione in età da 3 a 5 anni residente nel comune di Bologna Luglio 2014 La presente nota è stata realizzata da un gruppo di lavoro del Dipartimento Programmazione coordinato dal Capo Dipartimento

Dettagli

PROFILO DEMOGRAFICO AMBITO 1.2 TRIESTE... 3

PROFILO DEMOGRAFICO AMBITO 1.2 TRIESTE... 3 PROFILO DEMOGRAFICO AMBITO 1.2 TRIESTE... 3 Indice Graf. 1 Mappa popolazione residente nella provincia di Trieste al 1 gennaio 2011... 3 Tab. 1 - Popolazione residente nei comuni, nell ambito distrettuale

Dettagli

FONDAZIONE CARIPARMA. Espr.it. la comunità genera nuovo welfare. Alcuni dati sulla provincia di Parma DEMOGRAFIA

FONDAZIONE CARIPARMA. Espr.it. la comunità genera nuovo welfare. Alcuni dati sulla provincia di Parma DEMOGRAFIA FONDAZIONE CARIPARMA Espr.it la comunità genera nuovo welfare Alcuni dati sulla provincia di Parma DEMOGRAFIA 1 QUANTI SIAMO Popolazione residente in Emilia-Romagna all 1.1.14 Piacenza Parma Reggio Emilia

Dettagli

Trento Statistica La popolazione al 31 dicembre 2014

Trento Statistica La popolazione al 31 dicembre 2014 1 Sostanziale stabilità della popolazione rispetto al 2013 (+19 persone) Popolazione residente: 117.304 di cui 56.085 maschi (48%) e 61.219 femmine (52%) 2 SALDO NATURALE (nati-morti) positivo: +71 Nati:

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI

DOCUMENTO DI SINTESI ANNUARIO STATISTICO DEMOGRAFICO ANNO 2016 DOCUMENTO DI SINTESI Popolazione (tab. 1/) La popolazione residente nel Comune di Rovereto al 31 dicembre 2016 è pari a 39.594 unità di cui 20.760 femmine (52,43%)

Dettagli

1. PROFILO DEMOGRAFICO DEL TERRITORIO 1.1 DINAMICA E STRUTTURA DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE

1. PROFILO DEMOGRAFICO DEL TERRITORIO 1.1 DINAMICA E STRUTTURA DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE 1. PROFILO DEMOGRAFICO DEL TERRITORIO 1.1 DINAMICA E STRUTTURA DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE Nell ultimo decennio la crescita demografica della provincia di Rimini ha avuto il proprio motore nell immigrazione

Dettagli

PERCORSI ED ESITI DELLA GRAVIDANZA

PERCORSI ED ESITI DELLA GRAVIDANZA REGIONE PIEMONTE - A.S.L. NO PERCORSI ED ESITI DELLA GRAVIDANZA Informazioni dai Certificati di Assistenza al Parto (CeDAP) A cura di Maria Chiara Antoniotti ASL NO Servizio Sovrazonale di Epidemiologia

Dettagli

Roberta Rossi Unità Statistica Comune di Milano 2 dicembre 2016

Roberta Rossi Unità Statistica Comune di Milano 2 dicembre 2016 Forme di famiglia attraverso la statistica ufficiale: 25 anni di cambiamento a Milano Roberta Rossi Unità Statistica Comune di Milano 2 dicembre 2016 1 Uno stereotipo duro a morire è che la famiglia italiana

Dettagli

Sociologia della famiglia

Sociologia della famiglia Sociologia della famiglia Corso di laurea in Servizio Sociale sede di Biella Anno accademico 2006-2007 2007 Lezione n. 3 Prof. ssa Elisabetta Donati 1 La famiglia: problemi di analisi comparata Diverse

Dettagli

OSSERVATORIO DISAGIO ECONOMICO UNA SPERIMENTAZIONE PER SCOPRIRE IL DISAGIO ECONOMICO A RIMINI

OSSERVATORIO DISAGIO ECONOMICO UNA SPERIMENTAZIONE PER SCOPRIRE IL DISAGIO ECONOMICO A RIMINI OSSERVATORIO DISAGIO ECONOMICO UNA SPERIMENTAZIONE PER SCOPRIRE IL DISAGIO ECONOMICO A RIMINI Rossella Salvi Responsabile Ufficio Statistica Provincia di Rimini RAPPORTO SULLE POVERTA 2011 Sala Conferenze

Dettagli

ASPETTI SOCIO-DEMOGRAFICI DELLA POPOLAZIONE FAENTINA

ASPETTI SOCIO-DEMOGRAFICI DELLA POPOLAZIONE FAENTINA ASPETTI SOCIO-DEMOGRAFICI DELLA POPOLAZIONE FAENTINA 1. Sintesi del rapporto Negli ultimi anni la popolazione faentina è stata interessata da diversi mutamenti. L analisi di alcuni fenomeni demografici

Dettagli

Comune di Bologna Settore Programmazione, Controlli e Statistica. Matrimoni a Bologna. Le tendenze della nuzialità nel periodo

Comune di Bologna Settore Programmazione, Controlli e Statistica. Matrimoni a Bologna. Le tendenze della nuzialità nel periodo Comune di Bologna Settore Programmazione, Controlli e Statistica Matrimoni a Bologna Le tendenze della nuzialità nel periodo 1991-25 maggio 26 Direttore: Gianluigi Bovini Redazione a cura di Franco Chiarini

Dettagli

Bagno di Romagna, Cesena, Mercato Saraceno, Montiano, Sarsina, Verghereto Cesena - Ufficio Statistica. Andamento demografico primo semestre 2017

Bagno di Romagna, Cesena, Mercato Saraceno, Montiano, Sarsina, Verghereto Cesena - Ufficio Statistica. Andamento demografico primo semestre 2017 Bagno di Romagna, Cesena, Mercato Saraceno, Montiano, Sarsina, Verghereto Cesena - Ufficio Statistica In Italia Andamento demografico primo semestre 2017 Giugno 2017: Istat pubblica i dati definititi di

Dettagli

Comune di Brescia. Unità di Staff Statistica Ufficio Diffusione Informazione Statistica 8 8,2 6,9 5,8

Comune di Brescia. Unità di Staff Statistica Ufficio Diffusione Informazione Statistica 8 8,2 6,9 5,8 Comune di Brescia Unità di Staff Statistica Ufficio Diffusione Informazione Statistica Rapporto percentuale tra popolazione straniera e popolazione totale residente nel Comune di Brescia dal 1990 al 2012

Dettagli

Nota di commento ai dati sulla natalità e fecondità della popolazione residente Anno 2015 Fonte: Istat

Nota di commento ai dati sulla natalità e fecondità della popolazione residente Anno 2015 Fonte: Istat Nota di commento ai dati sulla natalità e fecondità della popolazione residente Anno 2015 La statistica report su Natalità e fecondità si basa prevalentemente sulla rilevazione degli Iscritti in anagrafe

Dettagli

ALLEGATO N. 2 PIANO DI ZONA Profilo demografico

ALLEGATO N. 2 PIANO DI ZONA Profilo demografico ALLEGATO N. 2 PIANO DI ZONA 2013-2015 Profilo demografico Azzano Decimo Dicembre 2012 INDICE Graf. 1 Mappa popolazione residente nell ambito distrettuale 6.3 Azzano Decimo al 1 gennaio 2011... 4 Tab. 1

Dettagli

Strutture familiari, comportamento riproduttivo e natalità in Emilia Romagna. 14 marzo 2011

Strutture familiari, comportamento riproduttivo e natalità in Emilia Romagna. 14 marzo 2011 Strutture familiari, comportamento riproduttivo e natalità in Emilia Romagna. 14 marzo 2011 Il comportamento riproduttivo: dati per contemporanei In questa prima parte del seminario si propongono informazioni

Dettagli

FECONDITA E NUZIALITA IN TOSCANA Anno 2016

FECONDITA E NUZIALITA IN TOSCANA Anno 2016 FECONDITA E NUZIALITA IN TOSCANA Anno 2016 FECONDITA E NUZIALITA IN TOSCANA Anno 2016 Direzione Organizzazione e Sistemi Informativi Settore Sistema Informativo di supporto alle decisioni. Ufficio Regionale

Dettagli

Milano 17 novembre 2016

Milano 17 novembre 2016 La grande città come anticipatrice dei mutamenti demografici Carla Facchini Nestore Milano 17 novembre 2016 Mutamento nei modelli procreativi Forte denatalità dagli anni 60 Ancor più accentuata che negli

Dettagli

Informazioni Statistiche

Informazioni Statistiche Informazioni Statistiche Settore Sistema Informativo di supporto alle decisioni. Ufficio Regionale Dicembre 216 MATRIMONI, SEPARAZIONI E DIVORZI IN TOSCANA: Anno 215 La rilevazione sui matrimoni è di tipo

Dettagli

Andamento demografico popolazione riminese al 30 giugno 2016

Andamento demografico popolazione riminese al 30 giugno 2016 Andamento demografico popolazione riminese al 30 giugno 2016 Sommario 1. Popolazione in lieve crescita: 402 abitanti in più in questo primo semestre del 2016.... 2 1.1. Natalità: in flessione rispetto

Dettagli

Le famiglie italiane: un quadro in continuo cambiamento

Le famiglie italiane: un quadro in continuo cambiamento Le famiglie italiane: un quadro in continuo cambiamento Giorgio Alleva Presidente dell Istituto nazionale di statistica TRASFORMAZIONI IN 4 GENERAZIONI DI MADRI E FIGLIE PIRAMIDI DELLE ETÀ DELLA POPOLAZIONE

Dettagli

Il profilo di salute del Friuli Venezia Giulia

Il profilo di salute del Friuli Venezia Giulia Il profilo di salute del Friuli Venezia Giulia Servizio di Epidemiologia Direzione Centrale di Salute, Integrazione Socio Sanitaria e Politiche Sociali Aspetti Demografici del Friuli Venezia Giulia Silvia

Dettagli

Tav. 1 - Matrimoni celebrati nel Comune di Milano. Tav. 3 - Matrimoni celebrati nel Comune di Milano secondo il rito

Tav. 1 - Matrimoni celebrati nel Comune di Milano. Tav. 3 - Matrimoni celebrati nel Comune di Milano secondo il rito Tav. 1 - Matrimoni celebrati nel Comune di Milano CELEBRATI 2000 5.130 2005 4.048 2007 3.959 Tav. 2 - Divorzi nel Comune di Milano DIVORZI 2000 1.733 2005 1.438 2007 2.074 Tav. 3 - Matrimoni celebrati

Dettagli

Le trasformazioni familiari

Le trasformazioni familiari Prosegue il processo di semplificazione delle strutture : diminuiscono le famiglie a due o più generazioni, passando dal 58,8 del 1993-1994 al 53,2 per cento del 2003; all opposto aumentano le famiglie

Dettagli

Il 2012 conferma il calo del tasso di nuzialità a Brescia

Il 2012 conferma il calo del tasso di nuzialità a Brescia Il conferma il calo del tasso di nuzialità a Brescia GRAF. Matrimoni celebrati nel Comune di Brescia dal al (valori assoluti) ISTAT ha diffuso i dati relativi ai tassi di nuzialità (rapporto tra i matrimoni

Dettagli

Statistiche flash. Il matrimonio in Toscana e in Italia nel 2016

Statistiche flash. Il matrimonio in Toscana e in Italia nel 2016 Statistiche flash Il matrimonio in Toscana e in Italia nel 2016 Settore Sistema Informativo di supporto alle decisioni. Ufficio Regionale di Statistica 28 Novembre 2017 Gli ultimi dati Istat per Toscana

Dettagli

Il capoluogo al microscopio

Il capoluogo al microscopio Il capoluogo al microscopio SERVIZIO PIANIFICAZIONE, INNOVAZIONE, CONTROLLI E STATISTICA O S S E R V A T O R I O D E M O G R A F I C O RAPPORTO 2008 provincia di mantova I N D I C E famiglie pag. 4 grandi

Dettagli

Andamento della popolazione residente secondo la componente straniera e non

Andamento della popolazione residente secondo la componente straniera e non COMUNICATO STAMPA INDICATORI DEMOGRAFICI DEL COMUNE DI TERNI (Stima per l anno 2016) (a cura dei Servizi Statistici del Comune di Terni) Al primo gennaio 2017 si stima che a Terni la popolazione ammonti

Dettagli

L'ANDAMENTO DEMOGRAFICO A PADOVA NEL 2013

L'ANDAMENTO DEMOGRAFICO A PADOVA NEL 2013 Comune di Padova Settore Programmazione e Controllo L'ANDAMENTO DEMOGRAFICO A PADOVA NEL 2013 Comune di Padova - Settore Programmazione Controllo e Statistica - Via Tommaseo, 60 - Segreteria Tel. 049 8205083

Dettagli

MOVIMENTO DELLA POPOLAZIONE DEL COMUNE DI MACERATA ANNO 2017 (dati riferiti al 2016)

MOVIMENTO DELLA POPOLAZIONE DEL COMUNE DI MACERATA ANNO 2017 (dati riferiti al 2016) MOVIMENTO DELLA POPOLAZIONE DEL COMUNE DI MACERATA ANNO 2017 (dati riferiti al 2016) 1 di 26 PREFAZIONE La pubblicazione contiene le principali informazioni riguardanti la popolazione residente nel Comune

Dettagli

CITTA DI TORINO DIVISIONE FUNZIONI ISTITUZIONALI DIREZIONE SERVIZI CIVICI SETTORE STATISTICA E TOPONOMASTICA

CITTA DI TORINO DIVISIONE FUNZIONI ISTITUZIONALI DIREZIONE SERVIZI CIVICI SETTORE STATISTICA E TOPONOMASTICA CITTA DI TORINO DIVISIONE FUNZIONI ISTITUZIONALI DIREZIONE SERVIZI CIVICI SETTORE STATISTICA E TOPONOMASTICA OSSERVATORIO INTERISTITUZIONALE SUGLI STRANIERI IN PROVINCIA DI TORINO PRESENTAZIONE DATI STRUTTURALI

Dettagli

La popolazione di Cusano Milanino

La popolazione di Cusano Milanino La popolazione di Cusano Milanino 2011 Censimento e Anagrafe La popolazione legale viene rilevata ufficialmente con i censimenti. Dal 1861, data dell Unità d Italia, si sono svolti ogni 10 anni. Hanno

Dettagli

Città di Jesolo Servizi Demografici ANALISI DEI MATRIMONI NEL COMUNE DI JESOLO

Città di Jesolo Servizi Demografici ANALISI DEI MATRIMONI NEL COMUNE DI JESOLO Città di Jesolo Servizi Demografici ANALISI DEI MATRIMONI NEL COMUNE DI JESOLO Anni 2001 2013 Anno Matrimoni Popolazione Tasso di nuzialità 2001 158 22724 6,95 2002 152 23067 6,59 2003 184 23465 7,84 2004

Dettagli

L area metropolitana fiorentina. Statistiche territoriali, demografiche, economiche Presentazione del rapporto statistico

L area metropolitana fiorentina. Statistiche territoriali, demografiche, economiche Presentazione del rapporto statistico L area metropolitana fiorentina. Statistiche territoriali, demografiche, economiche Presentazione del rapporto statistico La popolazione Il pendolarismo Paola Balzamo e Francesca Crescioli Palazzo Medici

Dettagli

1. Aspetti demografici

1. Aspetti demografici 1. Aspetti demografici Popolazione residente Secondo i dati anagrafici forniti dai singoli Comuni della provincia di Prato, al 31dicembre 2009 la popolazione residente nel territorio provinciale ammonta

Dettagli

Il bilancio demografico dell anno 2015 della Provincia di Monza e Brianza e gli Stranieri residenti

Il bilancio demografico dell anno 2015 della Provincia di Monza e Brianza e gli Stranieri residenti 2016 6 Il bilancio demografico dell anno 2015 della Provincia di Monza e Brianza e gli Stranieri residenti L informazione statistica Deve essere considerata Dalla Pubblica Amministrazione Come una risorsa

Dettagli

Contesto regionale. IL VENETO

Contesto regionale. IL VENETO Caritas/Migrantes Dossier Statistico Immigrazione 2009 XIX Rapporto Immigrazione: conoscenza e solidarietà Contesto regionale. IL VENETO Il contesto: Italia, Veneto, Venezia - anno 2008 (dati Istat 2008)

Dettagli

SEZIONE 1 Provincia e popolazione residente Quadro socio-demografico

SEZIONE 1 Provincia e popolazione residente Quadro socio-demografico 9 SEZIONE 1 Provincia e popolazione residente Quadro socio-demografico IL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DI RIMINI POPOLAZIONE RESIDENTE 294.110 FAMIGLIE 119.069 CENTENARI E ULTRACENTENARI 50 LATITUDINE 44

Dettagli

Settore Programmazione Controllo e Statistica. La statistica per la città. Residenti a Padova con cittadinanza straniera Anno 2008

Settore Programmazione Controllo e Statistica. La statistica per la città. Residenti a Padova con cittadinanza straniera Anno 2008 Comune di Padova Settore Programmazione Controllo e Statistica La statistica per la città Residenti a Padova con cittadinanza straniera Anno 2008 Sistema Statistico Nazionale Settembre 2009 Comune di Padova

Dettagli

Gli stranieri al 15 Censimento della popolazione

Gli stranieri al 15 Censimento della popolazione 23 dicembre 2013 Gli stranieri al 15 Censimento della popolazione L Istat diffonde oggi nuovi dati sulle caratteristiche della popolazione straniera censita in Italia. Tutte le informazioni, disaggregate

Dettagli

Fig. 1 Tassi di natalità in serie storica dei due distretti della provincia di Rimini. Fonte: Rem

Fig. 1 Tassi di natalità in serie storica dei due distretti della provincia di Rimini. Fonte: Rem 4.NATALITA, MORTALITA, SPERANZA DI VITA 4.1 LA NATALITÀ Il tasso di natalità, in caduta libera dagli anni 70 (del secolo scorso) ha raggiunto il valore più basso alla fine degli anni 80 (7,6 nati per mille

Dettagli

Il bilancio demografico dell anno 2014 della Provincia di Monza e Brianza e gli Stranieri residenti

Il bilancio demografico dell anno 2014 della Provincia di Monza e Brianza e gli Stranieri residenti 2015 7 Il bilancio demografico dell anno 2014 della Provincia di Monza e Brianza e gli Stranieri residenti L informazione statistica Deve essere considerata Dalla Pubblica Amministrazione Come una risorsa

Dettagli

La popolazione straniera, residente in provincia di Trento, al 1 gennaio 2017

La popolazione straniera, residente in provincia di Trento, al 1 gennaio 2017 Luglio 2017 La popolazione straniera, residente in provincia di Trento, al 1 gennaio 2017 Al 1 gennaio 2017 la popolazione straniera residente in Trentino ammonta a 46.456 persone, con una diminuzione

Dettagli

I principali cambiamenti socio-demografici del Veneto tra i due censimenti

I principali cambiamenti socio-demografici del Veneto tra i due censimenti I principali cambiamenti socio-demografici del Veneto tra i due censimenti 2001 2011 Luca Romano Direttore di Local Area Network 25 settembre 2013 Hotel ViEst - VI IL TREND DELLA POPOLAZIONE Andamento

Dettagli

Le cifre dell'immigrazione in Veneto e a Verona a inizio 2015

Le cifre dell'immigrazione in Veneto e a Verona a inizio 2015 Le cifre dell'immigrazione in Veneto e a Verona a inizio 2015 Gloria Albertini, CESTIM 29.10.2015 presentazione Dossier Statistico Immigrazione 2015 IDOS, Confronti e UNAR Residenti con cittadinanza non

Dettagli

MOVIMENTO DELLA POPOLAZIONE DEL COMUNE DI MACERATA ANNO 2016 (dati riferiti al 2015)

MOVIMENTO DELLA POPOLAZIONE DEL COMUNE DI MACERATA ANNO 2016 (dati riferiti al 2015) MOVIMENTO DELLA POPOLAZIONE DEL COMUNE DI MACERATA ANNO 2016 (dati riferiti al 2015) PREFAZIONE La pubblicazione contiene le principali informazioni riguardanti la popolazione residente nel Comune di Macerata

Dettagli

LA NUOVA REALTA DELLA FAMIGLIA A FERRARA

LA NUOVA REALTA DELLA FAMIGLIA A FERRARA SISTEMA STATISTICO NAZIONALE COMUNE DI FERRARA - SERVIZIO STATISTICA LA NUOVA REALTA DELLA FAMIGLIA A FERRARA Le famiglie in cifre Quaderni sulla famiglia n. 9 anno 2007 1 Sistan Sistema Statistico Nazionale

Dettagli

La città di Palermo al Censimento della popolazione 2001

La città di Palermo al Censimento della popolazione 2001 8 luglio 2004 La città di al Censimento della popolazione 2001 L Istat diffonde oggi alcuni approfondimenti riguardanti la struttura demografica e familiare della città di, sulla base dei dati rilevati

Dettagli

1.LA PRESENZA STRANIERA REGOLARE NELLA PROVINCIA DI RIMINI

1.LA PRESENZA STRANIERA REGOLARE NELLA PROVINCIA DI RIMINI 1.LA PRESENZA STRANIERA REGOLARE NELLA PROVINCIA DI RIMINI Il fenomeno immigrazione è ormai considerato, dai demografi, un fenomeno stabile e non più episodico e l Italia oltre ad essere un paese di Italiani

Dettagli

Fonte: elaborazione di dati demografici a cura del Servizio Aziende comunali, Servizi pubblici e Statistica

Fonte: elaborazione di dati demografici a cura del Servizio Aziende comunali, Servizi pubblici e Statistica COMUNE DI FAENZA SETTORE SVILUPPO ECONOMICO E POLITICHE EUROPEE Servizio Aziende comunali, Servizi pubblici e Statistica Popolazione residente a Faenza anno 2014 Edizione 1/ST/st/09.01.2015 Supera: nessuno

Dettagli

COMUNE DI BRESCIA Servizio Statistica CARATTERISTICHE DEMOGRAFICHE DEL QUARTIERE SANPOLO AL

COMUNE DI BRESCIA Servizio Statistica CARATTERISTICHE DEMOGRAFICHE DEL QUARTIERE SANPOLO AL 2 COMUNE DI BRESCIA Servizio Statistica CARATTERISTICHE DEMOGRAFICHE DEL QUARTIERE SANPOLO AL 31-12-2012 Brescia, 25 novembre 2013 NOTE E AVVERTENZE SEGNI CONVENZIONALI Trattino, -, quando il fenomeno

Dettagli

Bilancio demografico regionale Anno 2004

Bilancio demografico regionale Anno 2004 Bilancio demografico regionale Anno 2004 28 luglio 2005 L'Istituto nazionale di statistica comunica i dati relativi alla popolazione residente in Basilicata risultanti dalle registrazioni anagrafiche degli

Dettagli

La presenza straniera nelle statistiche

La presenza straniera nelle statistiche ISTAT - Istituto Nazionale di Statistica Ufficio Territoriale per il Piemonte e la Valle d Aosta - Sede di Torino La presenza straniera nelle statistiche a cura di di Luisa Ciardelli Alla data di redazione

Dettagli

COMUNE DI JESI P.zza Indipendenza, Jesi (AN) - Tel Fax C.F. e P.I

COMUNE DI JESI P.zza Indipendenza, Jesi (AN) -  Tel Fax C.F. e P.I UFFICIO STATISTICA COMUNE DI JESI P.zza Indipendenza, 1 60035 Jesi (AN) - www.comune.jesi.an.it Tel. 07315381 Fax 0731538328 C.F. e P.I. 00135880425 ANDAMENTO E STRUTTURA DELLA POPOLAZIONE DEL COMUNE DI

Dettagli

Comune di Valle di Cadore. Bilancio demografico e popolazione residente al 31 dicembre. Anni

Comune di Valle di Cadore. Bilancio demografico e popolazione residente al 31 dicembre. Anni Bilancio demografico e popolazione residente al 1 dicembre. Anni 014-015 VALLE DI CADORE 014 015 Maschi Femmine Totale Maschi Femmine Totale Popolazione al 1 gennaio 95 1.06.014 944 1.057.001 Nati 10 8

Dettagli

CITTA DI BASSANO DEL GRAPPA Medaglia d Oro al Valor Militare. Area 1^ -Amministrativa - Economico finanziaria Risorse Umane

CITTA DI BASSANO DEL GRAPPA Medaglia d Oro al Valor Militare. Area 1^ -Amministrativa - Economico finanziaria Risorse Umane CITTA DI BASSANO DEL GRAPPA Medaglia d Oro al Valor Militare Area 1^ -Amministrativa - Economico finanziaria Risorse Umane L EVOLUZIONE DEL MODELLO FAMILIARE A BASSANO DEL GRAPPA Traccia di lettura dei

Dettagli

Milano Indicatori demografici

Milano Indicatori demografici Milano Indicatori demografici Anno Comune di Milano Direzione Centrale Aree Cittadine e Consigli di Zona Settore Statistica e S.I.T. A cura di Paolo Bonomi Elaborazione dati: Paolo Bonomi e Anna Gatti

Dettagli

Popolazione. Dinamica della popolazione residente

Popolazione. Dinamica della popolazione residente AREA POPOLAZIONE I dati relativi alla Popolazione sono stati forniti dall Ufficio Anagrafe del Comune di Aosta, e dalla consultazione dell Annuario Statistico e dei Censimenti del 1981-1991-2001-2011.

Dettagli

1. POPOLAZIONE ASSISTIBILE

1. POPOLAZIONE ASSISTIBILE La parte dedicata alla popolazione assistibile contiene le principali informazioni di carattere demografico sulla popolazione residente in Provincia di Bolzano: struttura della popolazione e sua distribuzione

Dettagli

LA POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE AL 1 GENNAIO 2007 IN ITALIA ED A FAENZA UN CONFRONTO

LA POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE AL 1 GENNAIO 2007 IN ITALIA ED A FAENZA UN CONFRONTO COMUNE DI FAENZA SETTORE SVILUPPO ECONOMICO Servizio Aziende e Partecipazioni comunali LA POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE AL 1 GENNAIO 2007 IN ITALIA ED A FAENZA UN CONFRONTO Edizione 1/ST/st/01.12.2007

Dettagli

Bilancio demografico regionale

Bilancio demografico regionale Bilancio demografico regionale Anno 2004 28 luglio 2005 L'Istituto nazionale di statistica comunica i dati relativi alla popolazione residente in Sardegna risultanti dalle registrazioni anagrafiche degli

Dettagli

UFFICIO STATISTICA Natalità e fecondità a Trieste

UFFICIO STATISTICA Natalità e fecondità a Trieste Natalità e fecondità a Trieste N.B. Tutti i dati presentati in questo studio sono stati elaborati dall ufficio statistica del Comune (dott.ssa Antonella Primi), in collaborazione, su base volontaria, con

Dettagli

Ragioneria Generale I Direzione Sistemi informativi di pianificazione e controllo finanziario U.O. Statistica I MATRIMONI A ROMA

Ragioneria Generale I Direzione Sistemi informativi di pianificazione e controllo finanziario U.O. Statistica I MATRIMONI A ROMA Ragioneria Generale I Direzione Sistemi informativi di pianificazione e controllo finanziario U.O. Statistica I MATRIMONI A ROMA Anno 2014 Indice Introduzione... 3... 4 Residenza degli sposi e cittadinanza...

Dettagli

Ragioneria Generale I Direzione Sistemi informativi di pianificazione e controllo finanziario I MATRIMONI A ROMA

Ragioneria Generale I Direzione Sistemi informativi di pianificazione e controllo finanziario I MATRIMONI A ROMA Ragioneria Generale I Direzione Sistemi informativi di pianificazione e controllo finanziario U.O. Statistica I MATRIMONI A ROMA Anno 215 Indice Introduzione: i matrimoni in Italia... 4... 7 I matrimoni

Dettagli

Ragioneria Generale I Direzione Sistemi informativi di pianificazione e controllo finanziario I MATRIMONI A ROMA

Ragioneria Generale I Direzione Sistemi informativi di pianificazione e controllo finanziario I MATRIMONI A ROMA Ragioneria Generale I Direzione Sistemi informativi di pianificazione e controllo finanziario U.O. Statistica I MATRIMONI A ROMA Anno 215 Indice Introduzione: i matrimoni in Italia... 4... 7 I matrimoni

Dettagli

Sistemi di welfare 5. I CAMBIAMENTI DEMOGRAFICI E DELLE FAMIGLIE.

Sistemi di welfare 5. I CAMBIAMENTI DEMOGRAFICI E DELLE FAMIGLIE. A.A. 2014-2015 Corso di Laurea Magistrale in Scienze dell Amministrazione Sistemi di welfare 5. I CAMBIAMENTI DEMOGRAFICI E DELLE FAMIGLIE Maria Letizia Pruna SPS/09 Sociologia dei processi economici e

Dettagli

Comune di SAN GIORGIO A CREMANO

Comune di SAN GIORGIO A CREMANO Comune di SAN GIORGIO A CREMANO Popolazione residente e relativo trend dal 2001, saldo naturale e saldo migratorio, tasso di natalità, tasso di mortalità, tasso di crescita e tasso migratorio nel Comune

Dettagli

DISTRETTO SANITARIO 50

DISTRETTO SANITARIO 50 DISTRETTO SANITARIO 50 Popolazione residente, saldo naturale e saldo migratorio, tasso di natalità, tasso di mortalità, tasso di crescita e tasso migratorio nei comuni di: CERCOLA, MASSA Di SOMMA, VOLLA,

Dettagli

I NUMERI DELLA FAMIGLIA ITALIANA

I NUMERI DELLA FAMIGLIA ITALIANA I NUMERI DELLA FAMIGLIA ITALIANA A cura di: Avv. Rotale Michela Nacca In base ad una ricerca ISTAT condotta alcuni anni fa, già illustrata in occasione di un incontro con i separati e divorziati della

Dettagli

1. POPOLAZIONE ASSISTIBILE

1. POPOLAZIONE ASSISTIBILE La parte dedicata alla popolazione assistibile contiene le principali informazioni di carattere demografico sulla popolazione residente in Provincia di Bolzano: struttura della popolazione e sua distribuzione

Dettagli

1. POPOLAZIONE ASSISTIBILE

1. POPOLAZIONE ASSISTIBILE La parte dedicata alla popolazione assistibile contiene le principali informazioni di carattere demografico sulla popolazione residente in Provincia di Bolzano: struttura della popolazione e sua distribuzione

Dettagli

Saldo naturale sempre negativo, matrimoni e divorzi stabili Movimento naturale della popolazione, Ticino, 2014

Saldo naturale sempre negativo, matrimoni e divorzi stabili Movimento naturale della popolazione, Ticino, 2014 I risultati scaturiti dalla statistica sul movimento naturale del 204 mostrano un relativo equilibrio tra nascite e decessi, restituendo un saldo che, seppur negativo (-6 persone), si differenzia nettamente

Dettagli

Comune di San Gregorio nelle Alpi. Bilancio demografico e popolazione residente al 31 dicembre. Anni

Comune di San Gregorio nelle Alpi. Bilancio demografico e popolazione residente al 31 dicembre. Anni Bilancio demografico e popolazione residente al 3 dicembre. Anni 24-25 SAN GREGORIO NELLE ALPI 24 25 Maschi Femmine Totale Maschi Femmine Totale Popolazione al gennaio 778 834.62 78 822.62 Nati 6 4 4 4

Dettagli

CAPITOLO 3 Il contesto socio economico del territorio: analisi della domanda sociale e dell offerta.

CAPITOLO 3 Il contesto socio economico del territorio: analisi della domanda sociale e dell offerta. CAPITOLO 3 Il contesto socio economico del territorio: analisi della domanda sociale e dell offerta. SOMMARIO: 1. Caratteristiche demografiche del Distretto Sud. 2. Analisi della domanda sociale. 3. Analisi

Dettagli

Tavola Movimento naturale e migratorio della popolazione residente nel Comune di Lecce - Anni

Tavola Movimento naturale e migratorio della popolazione residente nel Comune di Lecce - Anni 3. Popolazione Al 31 dicembre 2010 la popolazione residente nel Comune di Lecce è pari a 95.520 unità (44.691 maschi e 50.829 femmine), lo 0,6% in più rispetto al 2009 (94.949). Anche nel 2010 il saldo

Dettagli

Realizzazione a cura di Vittorio Rossin

Realizzazione a cura di Vittorio Rossin L informazione statistica Deve essere considerata Dalla Pubblica Amministrazione Come una risorsa essenziale per operare meglio E con trasparenza, in modo tale da essere Strumento di controllo sociale

Dettagli

Indicatori di struttura della Circoscrizione Nord

Indicatori di struttura della Circoscrizione Nord Comune di Brescia Unità di Staff Statistica-Ufficio Diffusione Informazione Statistica La Città e la Circoscrizione Nord al 2010: un quadro demografico Per consentire un'analisi fortemente disaggregata

Dettagli

COME CAMBIANO LE FORME FAMILIARI

COME CAMBIANO LE FORME FAMILIARI 15 settembre 2011 Anno 2009 COME CAMBIANO LE FORME FAMILIARI Crescono le nuove forme familiari: sono 6 milioni 866 mila i single non vedovi, i monogenitori non vedovi, le coppie non coniugate e le famiglie

Dettagli

Capitolo 2. Popolazione

Capitolo 2. Popolazione Capitolo 2 Popolazione 2. Popolazione Dinamica della popolazione residente Al 31 dicembre 2004 la popolazione residente in Italia è pari a 58.462.375 unità di cui 28.376.804 maschi e 30.085.571 femmine.

Dettagli

Tav. 11 X Municipio e Roma Composizione della popolazione per classi d età (2010) (v.a. e %)

Tav. 11 X Municipio e Roma Composizione della popolazione per classi d età (2010) (v.a. e %) Tav. 11 X Municipio e Roma Composizione della popolazione per classi d età (2010) (v.a. e %) Fonte: nostre elaborazioni su dati del Comune di Roma Capitale 142 Fig. 10 X Municipio e Roma Popolazione per

Dettagli

Donne a Bologna. Immagini statistiche del mutamento della condizione femminile. marzo 2006

Donne a Bologna. Immagini statistiche del mutamento della condizione femminile. marzo 2006 Comune di Bologna Settore Programmazione, Controlli e Statistica Donne a Bologna Immagini statistiche del mutamento della condizione femminile marzo 2006 Indice La presenza femminile nella popolazione

Dettagli

SISTAN Sistema Statistico Nazionale COMUNE DI CARPI Servizio Statistica ANNUARIO STATISTICO. Anno 2014 N. 35

SISTAN Sistema Statistico Nazionale COMUNE DI CARPI Servizio Statistica ANNUARIO STATISTICO. Anno 2014 N. 35 SISTAN Sistema Statistico Nazionale COMUNE DI CARPI Servizio Statistica ANNUARIO STATISTICO Anno 2014 N. 35 A cura del Servizio Statistica del Comune di Carpi E-mail statistica@comune.carpi.mo.it AVVERTENZA

Dettagli

Comune di Padova Settore Programmazione Controllo e Statistica

Comune di Padova Settore Programmazione Controllo e Statistica Comune di Padova Settore Programmazione Controllo e Statistica La statistica per la città Residenti con cittadinanza straniera a Padova Anno 2005 Sistema Statistico Nazionale Aprile 2006 Comune di Padova

Dettagli

Bilancio demografico regionale Anno 2004

Bilancio demografico regionale Anno 2004 Bilancio demografico regionale Anno 2004 28 luglio 2005 L'Istituto nazionale di statistica comunica i dati relativi alla popolazione residente in Umbria risultanti dalle registrazioni anagrafiche degli

Dettagli

Statistiche flash. Il matrimonio in Toscana e in Italia nel 2015

Statistiche flash. Il matrimonio in Toscana e in Italia nel 2015 Statistiche flash Il matrimonio in Toscana e in Italia nel 2015 Settore Sistema Informativo di supporto alle decisioni. Ufficio Regionale di Statistica 14 Novembre 2016 Gli ultimi dati Istat per Toscana

Dettagli

QUADRO STATISTICO DELLA POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE A PINEROLO ANNO 2014

QUADRO STATISTICO DELLA POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE A PINEROLO ANNO 2014 QUADRO STATISTICO DELLA POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE A PINEROLO ANNO 2014 Elaborato per il Gruppo dell Amicizia Islamo-Cristiana di Pinerolo da Anna Demarco e Maria Chiara Marcellin Fonte: elaborazione

Dettagli

DISTRETTO SANITARIO 48

DISTRETTO SANITARIO 48 DISTRETTO SANITARIO 48 Popolazione residente, saldo naturale e saldo migratorio. Tasso di natalità, tasso di mortalità, tasso di crescita e tasso migratorio nei comuni di : MARIGLIANELLA, MARIGLIANO, SAN

Dettagli

1. POPOLAZIONE ASSISTIBILE

1. POPOLAZIONE ASSISTIBILE La parte dedicata alla popolazione assistibile contiene le principali informazioni di carattere demografico sulla popolazione residente in Provincia di Bolzano: struttura della popolazione e sua distribuzione

Dettagli

Conseguenze sociali della recente evoluzione demografica in Liguria

Conseguenze sociali della recente evoluzione demografica in Liguria Conseguenze sociali della recente evoluzione demografica in Giulia Rivellini Facoltà di Scienze Politiche e Sociali Università Cattolica, Milano giulia.rivellini@unicatt.it 1) Evoluzione della popolazione

Dettagli

La popolazione straniera e italiana all in Emilia-Romagna

La popolazione straniera e italiana all in Emilia-Romagna Direzione generale centrale Organizzazione, Personale, Sistemi Informativi e Telematica Servizio statistica e informazione geografica La popolazione straniera e italiana all 1.1.215 in Emilia-Romagna Bologna,

Dettagli

Comunità di Sant Egidio. Immigrazione e sicurezza: garantire la sicurezza dei cittadini e la dignità e il rispetto delle persone

Comunità di Sant Egidio. Immigrazione e sicurezza: garantire la sicurezza dei cittadini e la dignità e il rispetto delle persone Immigrazione e sicurezza: garantire la sicurezza dei cittadini e la dignità e il rispetto delle persone I dati reali della presenza straniera in Italia: I cittadini stranieri residenti in Italia al 1 gennaio

Dettagli