D R. F A B R I Z I O D E B I A S I O

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "D R. F A B R I Z I O D E B I A S I O"

Transcript

1 MASTOPLASTICA ADDITIVA Questo documento di consenso informato è stato preparato per informarla circa l intervento di mastoplastica additiva, i possibili risultati, i suoi rischi ed i trattamenti alternativi. E 'importante leggere completamente e attentamente queste informazioni. Si prega di siglare ogni pagina con le proprie iniziali in modo tale da indicare di averla letta e di firmare il consenso informato per l intervento chirurgico concordato con il Dr. F. De Biasio. L intervento E' l'intervento che consente di ottenere l'aumento di volume del seno grazie al posizionamento di protesi mammarie. Le indicazioni all intervento sono costituite da un volume mammario che la paziente ritiene insufficiente in relazione alla sua conformazione fisica, dallo svuotamento del seno dopo una gravidanza o da una sua discesa moderata (ptosi mammaria) e da un asimmetria fra i due seni. In caso di mammelle non solo piccole ma anche cadenti con eccesso cutaneo significativo, può essere opportuno associare all'inserimento della protesi anche un rimodellamento cutaneo ed un sollevamento del complesso areola-capezzolo (mastopessi). Le protesi mammarie sono costituite da un involucro esterno di silicone e da un contenuto interno in gel di silicone. Le protesi attuali contengono un gel di silicone cosiddetto coesivo, vale a dire più viscoso e per questo meno incline alla fuoriuscita. Esistono protesi di forma rotonda e protesi di forma anatomica "a goccia" di diametri e proiezioni differenti e la scelta dipende dalle caratteristiche fisiche e dai desideri della paziente. La grande varietà nella scelta ha ovviamente molti vantaggi che devono essere sfruttati al meglio dal chirurgo esperto al fine di scegliere la protesi più adeguata nel singolo caso; è bene sottolineare che non esiste la "protesi migliore" in senso assoluto. E' necessario ricordare che le protesi non sono pericolose, non causano tumori, non aumentano l'incidenza di tumori e consentono i normali controlli preventivi delle patologie mammarie. In caso contrario, non sarebbero regolarmente usate per interventi chirurgici correttivi o ricostruttivi. Per quanto concerne la durata delle protesi va detto che una protesi non è "eterna" anche se certamente ha una durata di molti anni; l utilizzo del cosiddetto gel coesivo per riempirle ha eliminato il problema delle protesi mammarie della generazione precedente che venivano sostituite, su consiglio delle ditte produttrici, dopo circa anni per evitare fenomeni di fuoriuscita di gocce di silicone e conseguente infiammazione dei tessuti. Recentemente, alcune ditte produttrici hanno introdotto una garanzia a vita per le protesi con possibilità di sostituirle gratuitamente in caso di rottura. La ricerca tecnologica è fondamentale in Pagina 1 di 10

2 questo settore con investimenti economici molto significativi ed è importante tener presente che le più importanti aziende per poter vendere i prodotti in tutto il mondo devono superare prove e test rigorosi e rispettare standard qualitativi molti alti: tutto ciò deve indurre le donne ad una scelta serena e consapevole. L intervento non deve essere eseguito in pazienti gravide o in allattamento ed è preferibile, anche se non obbligatorio, evitare l epoca coincidente con le mestruazioni. In preparazione dell intervento viene richiesto di compilare un questionario sul proprio stato di salute e di sottoporsi ad alcuni esami: gli esami richiesti per l intervento di mastoplastica additiva sono un esame del sangue, un elettrocardiogramma ed un ecografia mammaria/mammografia. L intervento di mastoplastica additiva viene eseguito in regime ambulatoriale o in day hospital associando un anestesia locale alla sedazione, vale a dire addormentando farmacologicamente la paziente consentendole, però, di respirare autonomamente senza la necessità di un intubazione. Ciò permette un recupero molto rapido alla fine dell intervento. L intervento ha una durata variabile tra l ora e le due ore a seconda della tecnica utilizzata. L'incisione per introdurre la protesi può essere posta a livello del solco sottomammario o della regione periareolare inferiore o superiore o, infine della regione ascellare. La scelta dipende dalla situazione anatomica, dalla sede di inserimento della protesi, dal tipo di protesi nonché dalle preferenze del chirurgo. La protesi può essere alloggiata in posizione retroghiandolare subito sopra al muscolo pettorale, in posizione sottofasciale, vale a dire sotto la fascia del muscolo pettorale o profondamente al muscolo stesso. Recentemente è stata descritta la possibilità d'inserire le protesi in un doppio piano secondo la tecnica cosiddetta "dual plane", liberando la ghiandola dal muscolo sottostante al fine di far risalire in parte l'areola e la ghiandola stessa ed inoltre di espandere meglio i quadranti inferiori del seno. In tal modo la protesi viene alloggiata nella metà superiore sotto al muscolo mentre nella metà inferiore si trova al di sotto della sola ghiandola. La scelta della sede d'inserimento della protesi e la tecnica specifica adottata dipendono dal singolo Non sempre vengono inseriti dei drenaggi aspirativi che comunque vengono rimossi dopo ore. caso. La decisione sulla tecnica più opportuna da utilizzare e, soprattutto, sulle dimensioni della protesi dipendono dalle caratteristiche della mammella, in particolare dalla larghezza della base del seno, dall elasticità della cute e dal volume mammario pre-operatorio. Pagina 2 di 10

3 Trattamenti alternativi Oltre alla possibilità di non sottoporsi ad intervento di mastoplastica additiva, esistono trattamenti alternativi in particolari casi: per aumenti modesti del volume mammario è possibile utilizzare il tessuto adiposo prelevato mediante lipoaspirazione in aree del corpo di accumulo dello stesso. Le mammelle possono essere aumentate di volume anche con l inserimento di acido ialuronico prodotto sinteticamente o l utilizzo di un dispositivo esterno a pressione negativa. L utilizzo di queste tecniche alternative, tuttavia, è ancora dibattuto nella comunità scientifica internazionale. Rischi e possibili complicanze Ogni intervento chirurgico comporta un certo grado di rischio ed è importante comprendere questi rischi e le possibili complicanze ad essi associate. Inoltre, ogni procedura ha dei limiti. La scelta di un individuo di sottoporsi ad un intervento chirurgico si dovrebbe basare sul confronto tra i rischi e i potenziali benefici. La mastoplastica additiva generalmente è un intervento gravato da un tasso di complicanze piuttosto limitato, soprattutto se eseguito da un chirurgo esperto. Le possibili complicanze che si possono verificare sono: Ematoma: è possibile, anche se insolito, che vi sia un sanguinamento durante o dopo l intervento; tale sanguinamento si può verificare nella tasca allestita per l alloggiamento della protesi. L accumulo di sangue viene avvertito come un dolore accompagnato ad un senso di tensione. Il trattamento dell ematoma consiste nell evacuazione dello stesso e nella cauterizzazione dei vasi sanguinanti. Sieroma : consiste nell accumulo, attorno alla protesi, di variabili quantità di liquido giallognolo e trasparente, chiamato siero. Raccolte di modesta entità si riassorbono spontaneamente, mentre raccolte più cospicue possono richiedere l evacuazione chirurgica, come sopra specificato a proposito degli ematomi Infezione: è una complicanza insolita della mastoplastica additiva e può richiedere il ricorso a terapie antibiotiche o, nei casi più gravi, nella rimozione della protesi. Cicatrici : in alcuni casi le cicatrici si possono rendere evidenti per una differente tonalità rispetto alla cute circostante o possono essere esuberanti ed apparire arrossate e rilevate. In alcuni casi, oltre alla terapia medica delle cicatrici, può esser necessario un intervento di correzione delle stesse. Contrattura della capsula periprotesica: la protesi mammaria viene percepita dell organismo come un corpo estraneo e di conseguenza si forma attorno alla stessa una capsula di tessuto fibroso, una specie di cicatrice, con lo scopo di isolarla. Ciò rappresenta un evento fisiologico che accade in tutte le pazienti, senza che vi sia una percettibilità della presenza di tale capsula. In alcuni casi, tuttavia, essa può diventare particolarmente spessa e alterare la consistenza del seno aumentato; in una piccola percentuale di pazienti ci Pagina 3 di 10

4 può essere una fastidiosa deformazione della mammella che può anche richiedere il re- intervento chirurgico. L incidenza di tale complicanza dipende dal tipo di protesi utilizzata e dalla tecnica di posizionamento adottata. Alterazioni della sensibilità del capezzolo: vi possono essere delle alterazioni della sensibilità del capezzolo sia nel senso dell ipersensibilità che nel senso della diminuzione della stessa. Solitamente tali alterazioni sono transitorie, ma possono richiedere un periodo di tempo variabile da qualche settimana a qualche mese per risolversi. Rotazione o dislocamento delle protesi: è possibile, soprattutto nei casi di posizionamento sottomuscolare delle protesi, che come conseguenza della contrazione del muscolo pettorale, vi sia una spostamento o una rotazione delle protesi anche dopo alcuni mesi dall intervento. La correzione di tali complicanze richiede un nuovo intervento di riposizionamento della protesi. Fumo di sigaretta I pazienti fumatori o che fanno uso di prodotti a base di nicotina (cerotti, gomme, o spray nasale) presentano un rischio superiore di avere delle complicanze dell intervento quali necrosi cutanee, ritardata guarigione e cicatrici supplementari. Anche gli individui esposti al fumo passivo sono a rischio potenziale di complicanze in maniera simile ai fumatori. Il fumo, inoltre, può avere un effetto negativo rilevante sulla anestesia e sul recupero dall anestesia stessa causando episodi di tosse e conseguente aumentato sanguinamento. Gli individui che non sono esposti al fumo di tabacco o prodotti contenenti nicotina hanno un rischio significativamente più basso di avere questo tipo di complicanze. E pregato di indicare il Suo stato attuale di: non-fumatore e non consumatore di prodotti alla nicotina; ho compreso l aumentato rischio di complicanze chirurgiche provocato dal fumo passivo. fumatore di tabacco o consumatore di prodotti a base di nicotina; ho compreso l aumentato rischio di complicanze chirurgiche provocato dal fumo o dall'uso di prodotti alla nicotina. E 'importante astenersi dal fumare per almeno 3 settimane prima dell'intervento chirurgico programmato e riprendere, se lo si desidera, quando il medico afferma che è sicuro. Pagina 4 di 10

5 Aspetto psicologico della chirurgia plastica E 'importante che tutti i pazienti che desiderano sottoporsi ad un intervento di chirurgia plastica abbiano delle aspettative realistiche nei confronti dell intervento stesso e che abbiano come obiettivo un miglioramento ma non la perfezione. Le complicanze e i risultati non soddisfacenti sono talvolta inevitabili e possono richiedere ulteriori interventi chirurgici di correzione che possono essere fonte di stress emotivo. E bene discutere apertamente con il Dr. F. De Biasio le eventuali implicazioni psicologiche (ad esempio se un paziente ha dei trascorsi di depressione o ansia) prima di sottoporsi all intervento chirurgico. Sebbene la maggior parte dei pazienti beneficino psicologicamente dei risultati della chirurgia plastica, gli effetti dei cambiamenti corporei sull equilibrio psicologico non possono essere previsti con precisione. Cicatrici All'intervento residuano inevitabilmente delle cicatrici cutanee la cui qualità non può essere sempre prevedibile. Alcuni/e pazienti, a causa di una eccessiva reattività cutanea, possono sviluppare cicatrici arrossate o rilevate e perciò facilmente visibili, che durano diversi mesi o sono permanenti (cicatrici ipertrofiche) o cicatrici allargate di colore normale (cicatrici ipotrofiche). Cicatrici inestetiche e di cattiva qualità possono essere corrette con trattamento medico o con un intervento dopo un congruo periodo di tempo (6-12 mesi dall'intervento). In casi di particolare predisposizione individuale le cicatrici si estendono oltre i limiti dell incisione chirurgica (cheloidi) e rappresentano un processo patologico di difficile trattamento. Eventuali interventi chirurgici secondari La pratica della medicina e della chirurgia non è una scienza esatta e non è possibile fornire nessuna garanzia espressa o implicita in merito ai risultati che possono essere ottenuti, infatti, a volte, ci sono condizioni variabili che possono rendere il risultato non ottimale per l insorgenza di una complicanza o per una guarigione problematica. Anche se tale condizioni sono piuttosto improbabili e i risultati che si ottengono sono solitamente soddisfacenti, può essere necessario ricorrere ad interventi chirurgici addizionali per correggere i difetti conseguenti alle complicanze. Per tali interventi secondari, non è previsto nessun onorario per il Dr. F. De Biasio ma una copertura delle spese di sala operatoria e di anestesista a carico del paziente. Pagina 5 di 10

6 Istruzioni per l intervento di mastoplastica additiva Due settimane prima dell'intervento: Alcuni farmaci possono interferire con l'anestesia e causare effetti collaterali indesiderati che potrebbero influenzare la buona riuscita dell'intervento chirurgico. Si prega di comunicare al dr. De Biasio o ai suoi collaboratori qualsiasi terapia si stia assumendo o si sia assunta recentemente. L'aspirina o i farmaci che la contengono non deve essere assunta 2 settimane prima e dopo l'intervento chirurgico. Se si sviluppa un raffreddore, mal di testa, o qualsiasi altra malattia prima dell'intervento, si prega di avvisare il Dr. De Biasio. Il fumo incide sulla capacità di guarigione delle ferite. E 'molto importante sospendere il fumo di sigaretta per almeno 2-3 settimane prima dell'intervento chirurgico. Si prega di assicurarsi di aver richiesto ad una persona adulta di accompagnarla alla clinica e di riprenderla al termine dell intervento nonché a rimanere con Lei per le prime 24 ore. Sera prima dell'intervento: In preparazione del periodo post-operatorio posizionare 2 cuscini sul letto per elevare la testa e le spalle. Preparare per la sera dell intervento una cena leggera a base di minestra o zuppa. Cercare di riposare tutta la notte. Non mangiare o bere nulla dopo la mezzanotte, se l intervento chirurgico deve essere eseguito in sedazione ed è programmato prima di mezzogiorno. Giorno dell intervento: Non mangiare o bere nulla dopo la mezzanotte, se l intervento chirurgico deve essere eseguito in sedazione ed è programmato prima di mezzogiorno, se l intervento è programmato per il pomeriggio può prendere un caffè o un tè con delle fette biscottate alla mattina non più tardi di 6 ore prima dell orario previsto per l intervento chirurgico programmato. Non fumare. Non utilizzare lenti a contatto, parrucche, forcine per capelli o gioielli. E importante rimuovere lo smalto colorato o il gel dalle unghie. Pagina 6 di 10

7 E importante farsi accompagnare alla clinica e farsi venire a prendere da qualcuno che potrà rimanere con Lei per le prime 24 ore. Metta un cuscino e una coperta in macchina per il viaggio di ritorno. A casa dopo l intervento A letto, mantenere la testa e le spalle elevate aggiungendo 2 cuscini per le prime 24 ore. E consigliabile farsi accompagnare per andare in bagno. E consigliabile una dieta leggera nella giornata dell intervento, cominciando ad assumere liquidi (ad esempio del te zuccherato) e progredendo verso una minestra o una zuppa. Si può riprendere una dieta regolare il giorno successivo. Se si avverte dolore o fastidio, si può assumere il farmaco antidolorifico prescritto ogni 3-4 ore. È meglio assumere tali farmaci per il dolore a stomaco pieno. Alcol e farmaci antidolorifici non dovrebbero essere assunti assieme. Per le prime 48 ore limitare i movimenti delle braccia al minimo. Queste non dovrebbero essere utilizzate per sostenere il peso del corpo o per sollevare oggetti pesanti. Dei piccoli drenaggi possono essere utilizzati per raccogliere il liquido (siero e sangue) che si può accumulare in sede di intervento. Il liquido deve essere rimosso dal contenitore di raccolta quando questo risultasti pieno. E necessario annotare con precisione il quantitativo di liquido svuotato. Di solito, i drenaggi vengono rimossi ore dopo l'intervento chirurgico. E necessario mantenere le medicazioni applicate pulite ed asciutte. Non è, quindi possibile fare la doccia o il bagno nei primi giorni dopo l intervento. E necessario indossare un reggiseno sportivo con l allacciatura nella parte anteriore per il primo mese dopo l intervento. Il reggiseno va portato alla prima visita dopo l intervento, vale a dire alla rimozione dei drenaggi. Altre istruzioni post-operatorie: Le attività fisiche impegnative e la ginnastica vanno evitate per 2 settimane dopo l'intervento chirurgico. Si può gradualmente riprendere le normali attività quotidiane dopo 48 ore, avendo cura di evitare qualsiasi attività che provoca dolore o fastidio. Pagina 7 di 10

8 Si può riprendere a guidare quando si ritiene di non provare alcun dolore in caso di una brusca virata. Il massaggio del seno dovrebbe iniziare non appena si è in grado di eseguirlo senza provare dolore. Questo avviene di solito 7-10 giorni dopo l'intervento chirurgico. Le istruzioni sul massaggio del seno vengono date durante l ultima medicazione. L'importanza di tale pratica, che va eseguita per i primi 6 mesi dopo l intervento, è fondamentale per mantenere un seno morbido e naturale Lividi e gonfiore sono normali e scompaiono con il tempo. Sensazioni insolite, come intorpidimento o ipersensibilità specie a carico del capezzolo sono comuni durante il processo di guarigione. scomparire. Queste sensazioni possono durare diverse settimane e gradualmente Nel caso di comparsa di dolore improvviso, febbre o rossore in sede di intervento è importante contattare immediatamente il dr. F. De Biasio. Se compare nausea, vomito, eruzioni cutanee, mancanza di respiro, o diarrea dopo assunzione di uno dei Farmaci prescritti, è importante contattare immediatamente il dr. F. De Biasio. L attività fisica intensa e il sollevamento di oggetti pesanti dovrebbero essere evitati per 1 mese circa. E importante massaggiare le cicatrici con una crema idratante per 5 minuti due volte al giorno (come illustrato in sede di ultima medicazione) per 3 mesi dopo l intervento. Tutte le cicatrici sono estremamente sensibile alla luce del sole durante la fase di guarigione (circa 3 mesi) potendo rimanere iperpigmentate. E, quindi, importante utilizzare una crema antisolare a schermo totale quando ci si espone al sole o alle lampade UVA durante tale periodo. Pagina 8 di 10

9 CONSENSO INFORMATO A INTERVENTO DI MASTOPLASTICA ADDITIVA Io sottoscritta dichiaro di aver letto attentamente tutto il documento di consenso informato unito alla presente scheda che mi è stato consegnato dal dr. F. De Biasio in data In particolare dichiaro di essere stata informata : sul tipo di intervento, che mi è stato spiegato verbalmente e in forma scritta consegnandomi il presente opuscolo informativo, che consiste nella mastoplastica additiva; sugli obiettivi e sulle potenzialità concrete dell intervento; sui limiti dell intervento stesso, che potrebbe, sia pure in via di eccezione, non determinare il conseguimento del risultato auspicato in premessa; sulle modalità di esecuzione dell intervento già spiegate precedentemente in questo documento; sul fatto che l intervento sarà eseguito in regime ambulatoriale e richiederà un anestesia locale con sedazione; sulle metodiche alternative a quelle propostemi per il trattamento del mio problema; sulle possibili complicanze descritte precedentemente in questo documento(ad esempio la possibile insorgenza di ematomi, versamenti sierosi, infezioni, la retrazione della capsula periprotesica, lo spostamento della protesi e le alterazioni della sensibilità della pelle ), che peraltro saranno oggetto di tempestivo ed adeguato trattamento, secondo le buone regole di clinica chirurgica e su cui, parimenti, esprimo consenso; sui rischi di possibili reinterventi secondari in particolare, ma non solo, per revisione delle cicatrici e per revisione delle protesi, infezione o per contrattura capsulare; sulle sequele temporanee: ossia ecchimosi, edemi e gonfiori, dolori, anestesie o ipoestesie e su quelle permanenti: cicatrici normali e patologiche. Autorizzo il dr. F. De Biasio ad eseguire su di me l intervento di mastoplastica additiva e a modificare secondo scienza e coscienza e secondo le contingenti necessità le tecniche programmate, sia nel corso dell intervento stesso che in periodo post-operatorio. Accetto, nell ottica di una migliore risposta sanitaria, di eseguire le terapie mediche e fisiche, che mi verranno suggerite, le medicazioni prescritte e di attenermi ai comportamenti ed alle indicazioni fissate durante il decorso post-operatorio. Pagina 9 di 10

10 Acconsento ad essere fotografata e/o filmata prima, durante e dopo l intervento a scopo di documentazione clinica edotto che il Chirurgo si impegna ad utilizzare le immagini solo in ambito scientifico o didattico e per informazione clinica o giudiziaria con assoluta garanzia di anonimato. Sono a conoscenza della possibilità di revocare il seguente consenso in qualsiasi momento prima dell atto sanitario. Del pari confermo che mi è stato lasciato tempo sufficiente per riflettere sulle informazioni ricevute, così da assumere una decisione consapevole., (luogo e data) (Il/La Paziente) (Il Medico) Pagina 10 di 10

D R. F A B R I Z I O D E B I A S I O

D R. F A B R I Z I O D E B I A S I O MASTOPLASTICA RIDUTTIVA Questo documento di consenso informato è stato preparato per informarla circa l intervento di mastoplastica riduttiva, i possibili risultati, i suoi rischi ed i trattamenti alternativi.

Dettagli

D R. F A B R I Z I O D E B I A S I O

D R. F A B R I Z I O D E B I A S I O MASTOPESSI CON INSERIMENTO DI PROTESI Questo documento di consenso informato è stato preparato per informarla circa l intervento di mastopessi con inserimento di protesi, i possibili risultati, i suoi

Dettagli

D R. F A B R I Z I O D E B I A S I O

D R. F A B R I Z I O D E B I A S I O CORREZIONE DI GINECOMASTIA Questo documento di consenso informato è stato preparato per informarla circa l intervento di correzione di ginecomastia, i possibili risultati, i suoi rischi ed i trattamenti

Dettagli

D R. F A B R I Z I O D E B I A S I O

D R. F A B R I Z I O D E B I A S I O OTOPLASTICA Questo documento di consenso informato è stato preparato per informarla circa l intervento di otoplastica, i possibili risultati, i suoi rischi ed i trattamenti alternativi. E 'importante leggere

Dettagli

D R. F A B R I Z I O D E B I A S I O

D R. F A B R I Z I O D E B I A S I O LIFTING DELLE BRACCIA Questo documento di consenso informato è stato preparato per informarla circa l intervento di lifting delle braccia, i possibili risultati, i suoi rischi ed i trattamenti alternativi.

Dettagli

D R. F A B R I Z I O D E B I A S I O

D R. F A B R I Z I O D E B I A S I O ADDOMINOPLASTICA Questo documento di consenso informato è stato preparato per informarla circa l intervento di addominoplastica, i possibili risultati, i suoi rischi ed i trattamenti alternativi. E 'importante

Dettagli

D R. F A B R I Z I O D E B I A S I O

D R. F A B R I Z I O D E B I A S I O AUMENTO DELLA REGIONE GLUTEA Questo documento di consenso informato è stato preparato per informarla circa l intervento di lipofilling della regione glutea, i possibili risultati, i suoi rischi ed i trattamenti

Dettagli

D R. F A B R I Z I O D E B I A S I O

D R. F A B R I Z I O D E B I A S I O LIFTING CERVICO-FACCIALE Questo documento di consenso informato è stato preparato per informarla circa l intervento di lifting cervicofacciale, i possibili risultati, i suoi rischi ed i trattamenti alternativi.

Dettagli

MASTOPESSI LA CHIRURGIA PER IL SOLLEVAMENTO DEL SENO

MASTOPESSI LA CHIRURGIA PER IL SOLLEVAMENTO DEL SENO MASTOPESSI LA CHIRURGIA PER IL SOLLEVAMENTO DEL SENO dottor Alessandro Gennai CHIRURGIA PLASTICA RICOSTRUTTIVA ed ESTETICA dottor Luigi Izzo CHIRURGIA PLASTICA RICOSTRUTTIVA ed ESTETICA La chirurgia plastica

Dettagli

Ospedale Classificato Equiparato Sacro Cuore Don Calabria Presidio Ospedaliero Accreditato Regione Veneto

Ospedale Classificato Equiparato Sacro Cuore Don Calabria Presidio Ospedaliero Accreditato Regione Veneto Ospedale Classificato Equiparato Sacro Cuore Don Calabria Presidio Ospedaliero Accreditato Regione Veneto Rev 0 del 01.12.09 Reparto di Chirurgia Plastica Primario: Dr. C. Cristofoli Rif. Norma UNI EN

Dettagli

Lifting del seno con protesi

Lifting del seno con protesi Lifting del seno con protesi I seni di una donna aiutano a definire la sua femminilità e il suo individualismo, ma come altre zone del corpo, subiscono cambiamenti dovuti al processo di invecchiamento,

Dettagli

Consenso informato all intervento di MASTOPLASTICA ADDITIVA. Prof. Massimo Monti. Specialista in chirurgia generale e chirurgia plastica

Consenso informato all intervento di MASTOPLASTICA ADDITIVA. Prof. Massimo Monti. Specialista in chirurgia generale e chirurgia plastica Consenso informato all intervento di MASTOPLASTICA ADDITIVA Per la paziente Prof. Massimo Monti Specialista in chirurgia generale e chirurgia plastica Lo scopo del seguente modulo di consenso è di fornire

Dettagli

Seno. Personalmente, nell ambito della mia specializzazione, ho sempre nutrito un interesse particolare verso la chirurgia estetica del seno.

Seno. Personalmente, nell ambito della mia specializzazione, ho sempre nutrito un interesse particolare verso la chirurgia estetica del seno. Seno Personalmente, nell ambito della mia specializzazione, ho sempre nutrito un interesse particolare verso la chirurgia estetica del seno. Mastoplastica Additiva E uno degli interventi di chirurgia estetica

Dettagli

LE MIGLIORI CANDIDATE ALL'INTERVENTO DI COMPLICANZE

LE MIGLIORI CANDIDATE ALL'INTERVENTO DI COMPLICANZE astopessi 1 MASTOPESSI Con il passare degli anni le mammelle di una donna subiscono dei cambiamenti dovuti a fattori come la gravidanza, l'allattamento e la forza di gravità. Poichè la cute perde la sua

Dettagli

BLEFAROPLASTICA LA CHIRURGIA DELLE PALPEBRE

BLEFAROPLASTICA LA CHIRURGIA DELLE PALPEBRE BLEFAROPLASTICA LA CHIRURGIA DELLE PALPEBRE dottor Alessandro Gennai CHIRURGIA PLASTICA RICOSTRUTTIVA ed ESTETICA dottor Luigi Izzo CHIRURGIA PLASTICA RICOSTRUTTIVA ed ESTETICA Gentilissima/o Paziente,

Dettagli

Dott. Matteo Marino Medico Chirurgo Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica

Dott. Matteo Marino Medico Chirurgo Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica Dott. Matteo Marino Medico Chirurgo Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica Studio Medico Marino Via Bruxelles 4-F San Donato Milanese (MI) Tel: 02-556044 Cell: 347-238962 Physioclinic

Dettagli

MASTOPLASTICA ADDITIVA: AUMENTO DEL SENO

MASTOPLASTICA ADDITIVA: AUMENTO DEL SENO MASTOPLASTICA ADDITIVA: AUMENTO DEL SENO La mastoplastica additiva è la denominazione dell intervento chirurgico finalizzato all aumento del volume del seno. E' uno degli interventi più noti e richiesti.

Dettagli

MASTOPESSI. Dott. Nicola Pittoni

MASTOPESSI. Dott. Nicola Pittoni Dott. Nicola Pittoni MASTOPESSI Informazioni circa l intervento di Mastopessi Un seno eccessivamente sviluppato o cadente o mal conformato può essere corretto e ricondotto ad un aspetto esteticamente più

Dettagli

MASTOPLASTICA RIDUTTIVA: RIDUZIONE DEL VOLUME DEL SENO

MASTOPLASTICA RIDUTTIVA: RIDUZIONE DEL VOLUME DEL SENO MASTOPLASTICA RIDUTTIVA: RIDUZIONE DEL VOLUME DEL SENO La finalità dell'intervento chirurgico di mastoplastica riduttiva consiste nella diminuzione del volume del seno e il suo conseguente rimodellamento.

Dettagli

Mastoplastica Additiva

Mastoplastica Additiva Mastoplastica Additiva INFORMAZIONI GENERALI Gli interventi di chirurgia estetica del seno rappresentano circa il 50%. Di questi il 70% circa è rappresentano dalla mastoplastica additiva. La richiesta

Dettagli

Dott. Nicola Pittoni

Dott. Nicola Pittoni Dott. Nicola Pittoni MINI-RINOPLASTICA La Mini-Rinoplastica, o Chirurgia del naso, è l intervento che può cambiare la forma del dorso del naso, spianando cioè la cosiddetta gobba. Di seguito si forniscono

Dettagli

astoplastica Riduttiva

astoplastica Riduttiva astoplastica Riduttiva 1 MASTOPLASTICA RIDUTTIVA Quando una donna ha le mammelle molto grandi e cadenti può accusare una serie di disturbi dovuti al peso eccessivo; male alla schiena e al collo, irritazioni

Dettagli

Consenso informato relativo all intervento di mastopessi o mastopessia

Consenso informato relativo all intervento di mastopessi o mastopessia Consenso informato relativo all intervento di mastopessi o mastopessia La mastopessi si propone di rimodellare e risospendere la mammella senza ridurne ne aumentarne il volume. L operazione prevede lo

Dettagli

N cartella N ricovero Cognome Nome Data di nascita

N cartella N ricovero Cognome Nome Data di nascita Nei casi di grave e media asimmetria mammaria, non è possibile ottenere un buon risultato inserendo di prima istanza una protesi nella mammella, pertanto si deve preventivamente posizionare in regione

Dettagli

Per quanto riguarda l intervento chirurgico e le possibili complicanze ho avuto informazioni complete per:

Per quanto riguarda l intervento chirurgico e le possibili complicanze ho avuto informazioni complete per: La quadrantectomia o resezione parziale della mammella può produrre una perdita di sostanza che frequentemente rischia di deformare permanentemente la mammella rimasta. Un intervento contemporaneo di chirurgia

Dettagli

CI SONO RISCHI O COMPLICAZIONI NELLA MASTOPESSI?

CI SONO RISCHI O COMPLICAZIONI NELLA MASTOPESSI? lifting del seno La mastopessi, o lifting del seno, è una tipologia di intervento di chirurgia estetica molto diffuso. La sua finalità è quella di sollevare e modellare seni cadenti e di modificare, eventualmente,

Dettagli

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo

Dettagli

MASTOPLASTICA ADDITIVA Tutte le informazioni di cui hai bisogno. Masino Scutari Centro Chirurgico Scutari

MASTOPLASTICA ADDITIVA Tutte le informazioni di cui hai bisogno. Masino Scutari Centro Chirurgico Scutari MASTOPLASTICA ADDITIVA Tutte le informazioni di cui hai bisogno. Masino Scutari Centro Chirurgico Scutari MASTOPLASTICA ADDITIVA Introduzione La mastoplastica additiva è impiegata per aumentare il volume

Dettagli

Dott. Nicola Pittoni Medico Chirurgo Specialista in Dermatologia Chirurgia Estetica

Dott. Nicola Pittoni Medico Chirurgo Specialista in Dermatologia Chirurgia Estetica Dott. Nicola Pittoni Medico Chirurgo Specialista in Dermatologia Chirurgia Estetica I segni dell'invecchiamento cutaneo si evidenziano anche sul volto con il trascorrere degli anni aggravati dall esposizione

Dettagli

PROSPETTO INFORMATIVO SULL INTERVENTO DI. Mastopessi INFORMAZIONI GENERALI SULLA CHIRURGIA PLASTICA ESTETICA

PROSPETTO INFORMATIVO SULL INTERVENTO DI. Mastopessi INFORMAZIONI GENERALI SULLA CHIRURGIA PLASTICA ESTETICA PROSPETTO INFORMATIVO SULL INTERVENTO DI Mastopessi INFORMAZIONI GENERALI SULLA CHIRURGIA PLASTICA ESTETICA Lo scopo della Estetica è quello di correggere difetti o dismorfie di varia natura. Chi si aspetta

Dettagli

Protesi al silicone - Incisione areolare

Protesi al silicone - Incisione areolare Protesi al silicone - Incisione areolare L aumento del seno o mastoplastica additiva è una delle procedure di chirurgia estetica più diffuse. Col tempo i fattori quali l età, la genetica, la gravidanza,

Dettagli

1 In alcune donne, in seguito a gravidanze o a forti dimagrimenti la cute ed i muscoli dell'addome diventano flaccidi.

1 In alcune donne, in seguito a gravidanze o a forti dimagrimenti la cute ed i muscoli dell'addome diventano flaccidi. ddominoplastica 1 ADDOMINOPLASTICA L'addominoplastica è un procedimento chirurgico sull'addome che si propone di rimuovere l'eccesso di cute e grasso, rinforzare i muscoli, ed eliminare o migliorare l'aspetto

Dettagli

CONSENSO INFORMATO ALL INTERVENTO CHIRURGICO DI LIPOFILLING

CONSENSO INFORMATO ALL INTERVENTO CHIRURGICO DI LIPOFILLING CONSENSO INFORMATO ALL INTERVENTO CHIRURGICO DI LIPOFILLING Dr RAFFAELE RAUSO Medico Chirurgo Consegnato il.. Paziente.Firma per ricezione.. Si raccomanda il paziente di leggere scrupolosamente e con calma

Dettagli

Dott. Matteo Marino Medico Chirurgo Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica

Dott. Matteo Marino Medico Chirurgo Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica Dott. Matteo Marino Medico Chirurgo Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica Studio Medico Marino Via Bruxelles 4-F San Donato Milanese (MI) Tel: 02-556044 Cell: 347-238962 Physioclinic

Dettagli

Dott. Matteo Marino Medico Chirurgo Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica

Dott. Matteo Marino Medico Chirurgo Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica Dott. Matteo Marino Medico Chirurgo Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica Studio Medico Marino Via Bruxelles 4-F San Donato Milanese (MI) Tel: 02-556044 Cell: 347-238962 Physioclinic

Dettagli

LIFTING ENDOSCOPICO TEMPORO FRONTALE E PERIOCULARE. dottor Alessandro Gennai CHIRURGIA PLASTICA RICOSTRUTTIVA ed ESTETICA

LIFTING ENDOSCOPICO TEMPORO FRONTALE E PERIOCULARE. dottor Alessandro Gennai CHIRURGIA PLASTICA RICOSTRUTTIVA ed ESTETICA LIFTING ENDOSCOPICO TEMPORO FRONTALE E PERIOCULARE dottor Alessandro Gennai CHIRURGIA PLASTICA RICOSTRUTTIVA ed ESTETICA dottor Luigi Izzo CHIRURGIA PLASTICA RICOSTRUTTIVA ed ESTETICA Il lifting endoscopico

Dettagli

Consenso informato relativo all intervento di mastoplastica additiva

Consenso informato relativo all intervento di mastoplastica additiva Consenso informato relativo all intervento di mastoplastica additiva La mastoplastica additiva si propone di produrre un aumento di volume e di consistenza delle mammelle. Informazioni generali Ogni intervento

Dettagli

ADDOMINOPLASTICA: CORREZIONE CHIRURGICA DELL'ADDOME RILASSATO ED ADIPOSO

ADDOMINOPLASTICA: CORREZIONE CHIRURGICA DELL'ADDOME RILASSATO ED ADIPOSO ADDOMINOPLASTICA: CORREZIONE CHIRURGICA DELL'ADDOME RILASSATO ED ADIPOSO L addominoplastica comprende tutte le varie tipologie di intervento di chirurgia plastica dell addome. Si basa sulla rimozione chirurgica

Dettagli

CONSENSO INFORMATO ALL INTERVENTO CHIRURGICO DI MASTOPESSI-MASTOPLASTICA RIDUTTIVA

CONSENSO INFORMATO ALL INTERVENTO CHIRURGICO DI MASTOPESSI-MASTOPLASTICA RIDUTTIVA CONSENSO INFORMATO ALL INTERVENTO CHIRURGICO DI MASTOPESSI-MASTOPLASTICA RIDUTTIVA Dr RAFFAELE RAUSO Medico Chirurgo Consegnato il Paziente Firma per ricezione.. Si raccomanda il paziente di leggere scrupolosamente

Dettagli

RINOPLASTICA I MIGLIORI CANDIDATI PER LA RINOPLASTICA COMPLICANZE

RINOPLASTICA I MIGLIORI CANDIDATI PER LA RINOPLASTICA COMPLICANZE inoplastica 1 RINOPLASTICA E' un intervento che serve a rimodellare il naso e fra tutti gli interventi di chirurgia plastica è certamente uno dei più comuni. La rinoplastica può aumentare o diminuire le

Dettagli

Mastoplastica Riduttiva

Mastoplastica Riduttiva Mastoplastica Riduttiva Questa scheda informativa è la traduzione di quella concepita dalla Société française de chirurgie plastique reconstructrice et esthétique (SOFCPRE), da utilizzare come complemento

Dettagli

Mastoplastica riduttiva

Mastoplastica riduttiva PROSPETTO INFORMATIVO SULL INTERVENTO DI Mastoplastica riduttiva INFORMAZIONI GENERALI SULLA CHIRURGIA PLASTICA ESTETICA Lo scopo della Estetica è quello di correggere difetti o dismorfie di varia natura.

Dettagli

Mastoplastica additiva

Mastoplastica additiva PROSPETTO INFORMATIVO SULL INTERVENTO DI Mastoplastica additiva INFORMAZIONI GENERALI SULLA CHIRURGIA PLASTICA ESTETICA Lo scopo della Estetica è quello di correggere difetti o dismorfie di varia natura.

Dettagli

Mastopessi o Lifting del seno

Mastopessi o Lifting del seno Mastopessi o Lifting del seno Questa scheda informativa è la traduzione di quella concepita dalla Société française de chirurgie plastique reconstructrice et esthétique (SOFCPRE), da utilizzare come complemento

Dettagli

Mastopessi e mastoplastica additiva

Mastopessi e mastoplastica additiva PROSPETTO INFORMATIVO SULL INTERVENTO DI Mastopessi e mastoplastica additiva INFORMAZIONI GENERALI SULLA CHIRURGIA PLASTICA ESTETICA Lo scopo della Estetica è quello di correggere difetti o dismorfie di

Dettagli

PROMEMORIA ALLEGATO AL CONSENSO INFORMATO ALL INTERVENTO DI CORREZIONE DELL ENTROPION

PROMEMORIA ALLEGATO AL CONSENSO INFORMATO ALL INTERVENTO DI CORREZIONE DELL ENTROPION Società Italiana di Chirurgia Oftalmoplastica Consensi Informati PROMEMORIA ALLEGATO AL CONSENSO INFORMATO ALL INTERVENTO DI CORREZIONE DELL ENTROPION DEFINIZIONE DI ENTROPION L entropion consiste nell

Dettagli

Introduzione La mastoplastica additiva

Introduzione La mastoplastica additiva Introduzione La mastoplastica additiva è uno degli interventi di chirurgia plastica oggi più eseguiti e richiesti ma la decisione di impiantare una protesi mammaria ha grande importanza. Prima di procedere,

Dettagli

ESSERE OPERATI DI GLAUCOMA

ESSERE OPERATI DI GLAUCOMA DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI DI GLAUCOMA OPUSCOLO CON INFORMAZIONI ED ISTRUZIONI PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo

Dettagli

Consegnato il firma...

Consegnato il firma... Ambulatorio di Chirurgia Oculare Santa Lucia Direttore Sanitario Dott. Giuseppe Eugenio Apuzzo Via Mazzini. 60 58100 Grosseto Tel. 0564-414775 Cell. Emergenze 320-0558171 Fax 0564-413023 e-mail: info@studiosarnicola.it

Dettagli

Mastoplastica Additiva

Mastoplastica Additiva Mastoplastica Additiva Questa scheda informativa è la traduzione di quella concepita dalla Société française de chirurgie plastique reconstructrice et esthétique (SOFCPRE), da utilizzare come complemento

Dettagli

N cartella N ricovero Cognome Nome Data di nascita

N cartella N ricovero Cognome Nome Data di nascita La Quadrantectomia mammaria è una tecnica chirurgica che prevede la asportazione limitata di ghiandola mammaria per le pazienti affette da neoplasia mammaria. L obiettivo della Quadrantectomia mammaria

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE

NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE Pag. 1 di 5 NORMA UNI EN ISO 9001:2008 REG.N.3000/GA1-A GASTROENTEROLOGIA ED ENDOSCOPIA DIGESTIVA NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE Gentile Signora/e,come le è stato detto dal medico, Dott., per proseguire

Dettagli

scheda 04.08 Chirurgia Chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica

scheda 04.08 Chirurgia Chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica scheda 04.08 Chirurgia Chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica Cos è Grazie all impegno della comunità scientifica internazionale, negli ultimi anni la Chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica

Dettagli

CONSENSO INFORMATO PER LA LASERVITREOLISI DEI CORPI MOBILI VITREALI

CONSENSO INFORMATO PER LA LASERVITREOLISI DEI CORPI MOBILI VITREALI SIG... CONSEGNATO IL... FIRMA... Gentile Signora, Signore, Lei soffre di una affezione del vitreo responsabile dei suoi disturbi visivi. Questa scheda contiene le informazioni sul trattamento che Le è

Dettagli

www.slidetube.it Addominoplastica

www.slidetube.it Addominoplastica Addominoplastica Autori: Fabio Santanelli, Professore Associato, Titolare Cattedra di Chirurgia Plastica, Direttore Scuola di Specializzazione in Chirurgia Plastica, Università di Roma, Responsabile Unità

Dettagli

CHIRURGIA ESTETICA DEL CORPO

CHIRURGIA ESTETICA DEL CORPO CHIRURGIA ESTETICA DEL CORPO SENO Il seno rappresenta uno degli elementi essenziali della femminilità ed è visto come il simbolo della sessualità e della maternità. Il seno ideale è di forma emisferica

Dettagli

Informativa per il trattamento chirurgico del Varicocele

Informativa per il trattamento chirurgico del Varicocele Informativa per il trattamento chirurgico del Varicocele Il presente documento ha lo scopo di informarla e di fornirle, in maniera il più possibile semplice e comprensibile, tutte le notizie circa la sua

Dettagli

CONSENSO INFORMATO ALL INTERVENTO DI CORREZIONE DELL ECTROPION

CONSENSO INFORMATO ALL INTERVENTO DI CORREZIONE DELL ECTROPION AMBULATORIO DI CHIRURGIA OCULARE SANTA LUCIA s.r.l. SOCIETA UNINOMINALE DIRETTORE SANITARIO: Prof. Vincenzo Sarnicola Via Mazzini, 60 58100 Grosseto tel. 0564.414775 fax 0564.413023 www.studiosarnicola.it

Dettagli

INFORMATIVA ALLA ECOGRAFIA CON MEZZO DI CONTRASTO_CEUS

INFORMATIVA ALLA ECOGRAFIA CON MEZZO DI CONTRASTO_CEUS Pag. 1/4 Cognome Nome Nato/a il N.B. Il presente modulo informativo deve essere firmato per presa visione e riconsegnato al sanitario che propone/esegue la procedura di seguito descritta. Questo modulo

Dettagli

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: REVISIONE O SOSTITUZIONE DI DISPOSITIVO IMPIANTABILE (PACEMAKER O DEFIBRILLATORE)

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: REVISIONE O SOSTITUZIONE DI DISPOSITIVO IMPIANTABILE (PACEMAKER O DEFIBRILLATORE) INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: REVISIONE O SOSTITUZIONE DI DISPOSITIVO IMPIANTABILE (PACEMAKER O DEFIBRILLATORE) FINALITÀ DELL INTERVENTO La revisione o sostituzione del dispositivo

Dettagli

QUESTIONARIO SULL ADERENZA ALLA TERAPIA PER L EPATITE C

QUESTIONARIO SULL ADERENZA ALLA TERAPIA PER L EPATITE C ALLEGATO 5 Cod. paz.: Data compilazione / / Centro Clinico QUESTIONARIO SULL ADERENZA ALLA TERAPIA PER L EPATITE C Lo scopo di questa ricerca è quello di comprendere meglio i problemi legati all assunzione

Dettagli

CONSENSO INFORMATO ALL INTERVENTO CHIRURGICO DI RIMODELLAMENTO OSSA FRONTALI

CONSENSO INFORMATO ALL INTERVENTO CHIRURGICO DI RIMODELLAMENTO OSSA FRONTALI CONSENSO INFORMATO ALL INTERVENTO CHIRURGICO DI RIMODELLAMENTO OSSA FRONTALI Dr RAFFAELE RAUSO Medico Chirurgo Consegnato il.. Paziente.Firma per ricezione.. Si raccomanda il paziente di leggere scrupolosamente

Dettagli

INTERVENTO PER MORBO DI DUPUYTREN

INTERVENTO PER MORBO DI DUPUYTREN INTERVENTO PER MORBO DI DUPUYTREN 2 L aponeurosi palmare è l elemento che viene colpito dalla malattia di Dupuytren, ritraendosi e flettendo le dita. Il Morbo do Dupuytren consiste nella progressiva retrazione

Dettagli

www.sicpre.it Riduzione del seno

www.sicpre.it Riduzione del seno Riduzione del seno I seni troppo grandi rispetto alle proporzioni del resto del corpo sono spesso causa di dolori al collo o alla schiena, nonché di piaghe o irritazioni sulle spalle dovute alle spalline

Dettagli

Rinoplastica. Informazioni generali. L intervento

Rinoplastica. Informazioni generali. L intervento Rinoplastica Informazioni generali La rinoplastica è un intervento chirurgico il cui proposito è quello di migliorare l aspetto estetico del naso e quindi del volto. Il miglioramento si ottiene mediante

Dettagli

CONSENSO INFORMATO ALL INTERVENTO CHIRURGICO DI GINECOMASTIA

CONSENSO INFORMATO ALL INTERVENTO CHIRURGICO DI GINECOMASTIA CONSENSO INFORMATO ALL INTERVENTO CHIRURGICO DI GINECOMASTIA Dr RAFFAELE RAUSO Medico Chirurgo Consegnato il Paziente Firma per ricezione.. Si raccomanda il paziente di leggere scrupolosamente e con calma

Dettagli

CONSENSO INFORMATO PER MASTOPLASTICA RIDUTTIVA/ /MASTOPESSI

CONSENSO INFORMATO PER MASTOPLASTICA RIDUTTIVA/ /MASTOPESSI CONSENSO INFORMATO PER MASTOPLASTICA RIDUTTIVA/ /MASTOPESSI Un seno eccessivamente sviluppato o cadente o mal conformato spesso rappresenta un doppio problema. Ad un disagio puramente estetico, infatti,

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

RISCHI CHIRURGICI E FATTORI DI RISCHIO

RISCHI CHIRURGICI E FATTORI DI RISCHIO ALLEGATO B 1 INFORMAZIONI PREOPERATORIE PER IL PAZIENTE RISCHI CHIRURGICI E FATTORI DI RISCHIO MASTOPLASTICA ADDITIVA CON PROTESI DI SILICONE PAZIENTE Consegnata il CONSIDERAZIONI GENERALI La mastoplastica

Dettagli

LA BELLEZZA NELLO SGUARDO L intervento di blefaroplastica

LA BELLEZZA NELLO SGUARDO L intervento di blefaroplastica LA BELLEZZA NELLO SGUARDO L intervento di blefaroplastica In che cosa consiste l intervento? La blefaroplastica è un intervento mirato a correggere gli eccessi cutanei palpebrali e a eliminare le borse

Dettagli

CETUXIMAB (Erbitux) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

CETUXIMAB (Erbitux) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI CETUXIMAB (Erbitux) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

GLOB Il Potere di Trasformare

GLOB Il Potere di Trasformare GLOBAL Indice 1 Introduzione 2 Anatomia del seno 3 Opzioni di incisione e posizionamento 5 Tipi di protesi mammarie (con foto prima e dopo ) 10 L intervento 11 Periodo di convalescenza 11 Polizza Mentor

Dettagli

Informazioni e consigli utili per il paziente

Informazioni e consigli utili per il paziente ARTROPROTESI DELL ANCA Informazioni e consigli utili per il paziente INDICE La protesi d anca pag. 3 Intervento 5 Recupero post-operatorio 6 Controlli periodici e sintomi 12 Note 13 3 LA PROTESI D'ANCA

Dettagli

Intervento di blefaroplastica INFORMAZIONI

Intervento di blefaroplastica INFORMAZIONI Intervento di blefaroplastica INFORMAZIONI A COSA SERVE LA BLEFAROPLASTICA? La blefaroplastica è una procedura chirurgica che ha lo scopo di migliorare l aspetto estetico e la funzionalità delle palpebre,

Dettagli

PICC e Midline. Guida per il Paziente. Unità Operativa di Anestesia

PICC e Midline. Guida per il Paziente. Unità Operativa di Anestesia PICC e Midline Guida per il Paziente Unità Operativa di Anestesia INDICE Cosa sono i cateteri PICC e Midline Pag. 3 Per quale terapia sono indicati Pag. 4 Quando posizionare un catetere PICC o Midline

Dettagli

IL MANIFESTO DELLA PREVENZIONE DEL TUMORE AL SENO

IL MANIFESTO DELLA PREVENZIONE DEL TUMORE AL SENO IL MANIFESTO DELLA PREVENZIONE DEL TUMORE AL SENO Con un adeguata e opportuna anticipazione diagnostica le possibilità di vincere il tumore al seno salgono ad oltre il 90% 1. Scegli attentamente la tua

Dettagli

PAZIENTI CON PROTESI ALLA SPALLA

PAZIENTI CON PROTESI ALLA SPALLA H H UH Settore di Medicina Riabilitativa DIPARTIMENTO DI NEUROSCIENZE/RIABILITAZIONE - San Giorgio - Direttore: Prof. Nino Basaglia MODULO DIPARTIMENTALE ATTIVITÀ AMBULATORIALE Responsabile: Dott. Efisio

Dettagli

Il tumore della mammella

Il tumore della mammella Il tumore della mammella LA RIABILITAZIONE Deborah Ferro 17 gennaio 2014 DIPARTIMENTO DI RIABILITAZIONE ULSS7 Direttore Dott.ssa FRANCESCA GATTINONI Emanue la Farina fisioterapist e IL RUOLO DELLA RIABILITAZIONE

Dettagli

D R. F A B R I Z I O D E B I A S I O

D R. F A B R I Z I O D E B I A S I O ASPORTAZIONE DI LESIONI CUTANEE Questo documento di consenso informato è stato preparato per informarla circa l intervento di asportazione di: i possibili risultati, i suoi rischi ed i trattamenti alternativi.

Dettagli

LE DOMANDE PIU FREQUENTI AL VOSTRO DENTISTA:

LE DOMANDE PIU FREQUENTI AL VOSTRO DENTISTA: LE DOMANDE PIU FREQUENTI AL VOSTRO DENTISTA: Lo sbiancamento Posso fare lo sbiancamento? Ci sono determinate situazioni in cui lo sbiancamento non è utile o non avrebbe un buon risultato oppure ha delle

Dettagli

AGOASPIRATO ECO-GUIDATO DI TESSUTI E ORGANI SUPERFICIALI

AGOASPIRATO ECO-GUIDATO DI TESSUTI E ORGANI SUPERFICIALI AGOASPIRATO ECO-GUIDATO DI TESSUTI E ORGANI SUPERFICIALI Data di acquisizione: 1 - Generalità del Paziente Cognome Nome Data di nascita Etichetta Paziente 2 - Quale procedura mi viene proposta? La presente

Dettagli

Herpes zoster. (fuoco di Sant Antonio)

Herpes zoster. (fuoco di Sant Antonio) (fuoco di Sant Antonio) Cosa è Cosa è Cosa è Cosa è Cosa è Cosa è Cosa è Cosa è (Cosa è L è un infezione causata dal virus Varicella Zoster (che per semplicità chiameremo VZV) che è caratterizzata dalla

Dettagli

GINECOLOGIA. Guida al DAY SURGERY

GINECOLOGIA. Guida al DAY SURGERY GINECOLOGIA Guida al DAY SURGERY Gentile utente, questa guida contiene le informazioni utili per accedere al Day Surgery. Le indicazioni che troverà nella guida la faciliteranno nel percorso pre e post

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

MALATTIA NON INDENNIZZABILE

MALATTIA NON INDENNIZZABILE MALATTIA NON INDENNIZZABILE CHIARIMENTI METODOLOGICI MEDICO-LEGALI Dott.ROBBI MANGHI MEDICINA DI CONTROLLO TERRITORIALE INPS Reggio Emilia. LA CERTIFICAZIONE IN MEDICINA GENERALE Reggio Emilia 11 gennaio

Dettagli

Dott. Matteo Marino Medico Chirurgo Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica

Dott. Matteo Marino Medico Chirurgo Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica Dott. Matteo Marino Medico Chirurgo Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica Studio Medico Marino Via Bruxelles 4-F San Donato Milanese (MI) Tel: 02-556044 Cell: 347-238962 Physioclinic

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

INTERVENTO DI PROTESI D ANCA: VADEMECUM POST-OPERATORIO PER IL PAZIENTE

INTERVENTO DI PROTESI D ANCA: VADEMECUM POST-OPERATORIO PER IL PAZIENTE INTERVENTO DI PROTESI D ANCA: VADEMECUM POST-OPERATORIO PER IL PAZIENTE Agnese Teruzzi, 78 anni Ex consulente d'azienda Operata 5 anni fa di protesi alle anche Sul sito web www.storiedivitainmovimento.it

Dettagli

Corso nursing Ortopedico. Assistenza infermieristica ai pazienti con artrite reumatoide. www.slidetube.it

Corso nursing Ortopedico. Assistenza infermieristica ai pazienti con artrite reumatoide. www.slidetube.it Corso nursing Ortopedico Assistenza infermieristica ai pazienti con artrite reumatoide DEFINIZIONE MALATTIA INFIAMMATORIA SU BASE IMMUNITARIA DEL TESSUTO CONNETTIVO,ESSENZIALMENTE POLIARTICOLARE AD EVOLUZIONE

Dettagli

INTERVENTO DI PROTESI DI GINOCCHIO: VADEMECUM POST-OPERATORIO PER IL PAZIENTE

INTERVENTO DI PROTESI DI GINOCCHIO: VADEMECUM POST-OPERATORIO PER IL PAZIENTE INTERVENTO DI PROTESI DI GINOCCHIO: VADEMECUM POST-OPERATORIO PER IL PAZIENTE Francesco Albanese, 67 anni Ex titolare di una impresa edile Operato 5 anni fa di protesi alle ginocchia Sul sito web www.storiedivitainmovimento.it

Dettagli

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: IMPIANTO DI PACEMAKER (PM)

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: IMPIANTO DI PACEMAKER (PM) INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: IMPIANTO DI PACEMAKER (PM) FINALITÀ DELL INTERVENTO L'applicazione di uno stimolatore cardiaco, o pacemaker (PM), permette di correggere o prevenire

Dettagli

Reconstruction Ricostruzione immediata o differita Possono essere sottoposti a ricostruzione gli esiti dei seguenti interventi

Reconstruction Ricostruzione immediata o differita Possono essere sottoposti a ricostruzione gli esiti dei seguenti interventi In presenza di una neoformazione maligna della mammella e spesso anche quando c'è un forte rischio che si sviluppi un tumore vengono eseguiti interventi demolitivi di vario tipo, in rapporto allo sviluppo

Dettagli

La cura ottimale per i suoi impianti

La cura ottimale per i suoi impianti Informazioni per i pazienti sulla cura degli impianti dentali La cura ottimale per i suoi impianti Più che un restauro. Una nuova qualità di vita. Congratulazioni per i suoi nuovi denti. Gli impianti Straumann

Dettagli

VINCRISTINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VINCRISTINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VINCRISTINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori informazioni:

Dettagli

N cartella N ricovero Cognome Nome Data di nascita

N cartella N ricovero Cognome Nome Data di nascita Io sottoscritto/a, DICHIARO di essere stato/a esaurientemente informato/a, dal Dr. riguardo all intervento di: In particolare, mi è stato spiegato che: La gastrostomia percutanea (PEG) è un dispositivo

Dettagli

uno dei maggiori problemi clinici del nostro secolo. "essenziale" "secondaria".

uno dei maggiori problemi clinici del nostro secolo. essenziale secondaria. L ipertensione arteriosa, una tra le malattie più diffuse nei paesi industrializzati, si riscontra nel 20 percento della popolazione adulta ed è considerata uno dei maggiori problemi clinici del nostro

Dettagli

Uso del casco stereotassica o del neuronavigatore per test diagnostici e biopsie

Uso del casco stereotassica o del neuronavigatore per test diagnostici e biopsie Uso del casco stereotassica o del neuronavigatore per test diagnostici e biopsie La biopsia cerebrale è una metodica che deve essere estremamente precisa. Per il chirurgo è necessario raggiungere una zona

Dettagli

IDROSSIZINA. Redazione scientifica: S. Bertella. E. Clementi, M. Molteni, M. Pozzi, S. Radice

IDROSSIZINA. Redazione scientifica: S. Bertella. E. Clementi, M. Molteni, M. Pozzi, S. Radice a cura di: IRCCS E. MEDEA LA NOSTRA FAMIGLIA (Direttore sanitario Dott. M. Molteni) UO FARMACOLOGIA CLINICA AO L. SACCO (Direttore Prof. E. Clementi) Redazione scientifica: S. Bertella. E. Clementi, M.

Dettagli

Protocollo di consenso informato ad intervento di Blefaroplastica

Protocollo di consenso informato ad intervento di Blefaroplastica Ospedale Classificato Equiparato Sacro Cuore Don Calabria Presidio Ospedaliero Accreditato Regione Veneto Rev 0 del 01.03.12 Reparto di Chirurgia Plastica Primario: Dr. C. Cristofoli Protocollo di consenso

Dettagli

www.italyontheroad.it

www.italyontheroad.it www.italyontheroad.it PREVENTION BREAST S CANCER PREVENZIONE DEL CANCRO AL SENO Informazioni generali e consigli. DIRITTO ALLA SALUTE PER TUTTE LE DONNE: partecipa ai programmi di prevenzione gratuiti

Dettagli