A Caminata di Ne, un inedita Madonna dello scultore Gerolamo Pittaluga. di Agnese Avena Arte

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "A Caminata di Ne, un inedita Madonna dello scultore Gerolamo Pittaluga. di Agnese Avena Arte"

Transcript

1 A Caminata di Ne, un inedita Madonna dello scultore Gerolamo Pittaluga di Agnese Avena Arte

2 Forse non tutti coloro che si addentrano in val Graveglia, nell entroterra di Lavagna, conoscono Caminata, oggi tranquilla località di fondovalle nel Comune di Ne, un tempo nucleo fortificato. Il paese costituito da case sparse dislocate lungo la strada provinciale che costeggia il torrente Graveglia, a poca distanza da Conscenti si identifica, oggi come in passato, con la Chiesa parrocchiale, il cui alto campanile svetta tra i castagneti, gli ontani e i frassini che ne costituiscono il naturale sfondo paesaggistico. Lo storico edificio religioso, dedicato a San Martino di Tours, è stato edificato tra il 1612 ed il 1626, in sostituzione di due più antiche chiesette parrocchiali, dismesse ed ormai ridotte a ruderi: Santa Reparata di Tolceto e San Martino di Adreveno, da cui il nome 1. L interno, ad aula unica, con la sua austera semplicità, è consono al contesto rurale in cui si inserisce. Il senso di fastosità gioiosa che si percepisce entrando è conferito dal bellissimo altare maggiore settecentesco, in marmi policromi dai colori delicati e luminosi, che investe ed arreda la zona presbiteriale. Il manufatto proviene dalla Chiesa sconsacrata di San Francesco di Chiavari ed è stato acquistato nel Quasi inesistenti sono invece le notizie relative ai quattro altari che si susseguono addossati alle pareti sinistra e destra della Chiesa: per la maggior parte frutto di assemblaggio di pezzi marmorei intarsiati di provenienze diverse e non coevi tra loro 3. Il secondo altare a destra, tuttavia, merita attenzione. Si tratta di un pregevole manufatto seicentesco in marmo bianco, impreziosito da specchiature in marmo rosso di Francia sul paliotto e da tarsie in marmo nero Portoro a determinare motivi fitomorfi sui gradini che separano la mensa dall alzata. Inserti scultorei conferiscono ulteriore decoro al fastigio (tre angioletti a tutto tondo), al tabernacolo (un cherubino) ed al paliotto (due angeli in foggia di erma disposti frontalmente nell atto di sostenere la mensa soprastante) 4. Il bassorilievo presente sulla specchiatura centrale di quest ultimo, racchiuso entro un ovale profilato da motivo a fusaiola, raffigura la Madonna del Rosario con san Domenico ed è pertanto indicativa dell originaria dedicazione. Lo spoglio dei documenti d archivio relativi alla Parrocchia 5 permette di escludere la presenza di un altare dedicato alla Madonna del Rosario nella Chiesa di Caminata, dove si riscontra, invece, la devozione, molto sentita e partecipata, per Nostra Signora del Carmine. Ad Essa è attualmente dedicato l altare summenzionato. Una Compagnia o Confraternita con tale intitolazione è documentata qui a partire dall inizio del XVIII secolo 6. Si tratta di una delle associazioni laicali incentrate sulla devozione mariana che la Chiesa cattolica controriformata aveva favorito fin dal Val Graveglia, Caminata di Ne. Arte

3 Libro dei Conti della Compagnia di N. S. del Carmine. Pagamenti dell anno A fronte Gerolamo Pittaluga, Nostra Signora del Carmine. XVI secolo. In tal modo, l attenzione dei fedeli veniva riportata sulla figura della Vergine, di cui si sottolineava in particolare il ruolo di corredentrice nell opera di salvezza, confutando così le tesi luterane. Molto interessante ed oggetto del presente studio è l opera scultorea inserita nella nicchia al centro dell alzata del medesimo altare. Il bellissimo gruppo ligneo settecentesco costretto in uno spazio troppo piccolo rispetto alle sue reali dimensioni, tanto da richiederne il parziale smontaggio per potervi essere collocato raffigura la Vergine assisa in cielo su un trono di nubi mentre porge un tenero Gesù Bambino ai fedeli. Gli abitini ossia i due piccoli riquadri di stoffa con emblema mariano dipinto che la Vergine tiene con la mano destra la qualificano come Madonna del Carmine 7. La Vergine dolcissima nell espressione del volto e nella postura protende in avanti il busto e le braccia, impegnate nel trattenere lo scalpitante Gesù Bambino e nel mostrare agli astanti gli abitini. La veste rossa broccata in oro lascia intravedere le strette maniche della preziosa camicia sottostante, bianca e ricamata a fitti e minuti motivi in oro come il velo che incornicia il volto. L abbondante ed avvolgente manto blu, a sua volta decorato con ricami preziosi e profilato da galloni dorati, avvolge la figura allargandosi in ridondanti e morbidi panneggi, che conferiscono un movimento lento e pacato. I due piedi nudi poggianti sulle nubi sottostanti costituiscono quasi un elemento di contrasto con lo splendido abbigliamento regale di questa scultura, evidenziato sia dai motivi decorativi delle preziose stoffe simulate nel legno, sia dalle corone apposte sulla testa della Vergine e del Bambino. I bellissimi decori floreali dorati proposti con eleganza ad evocare ricami raffinati, sono probabilmente tratti dai repertori di stampe e disegni francesi a cui talvolta anche gli artisti liguri attingevano 8 : rose, peonie, tulipani, margherite, campanule, gigli, e soprattutto fiori e frutti di melograno, da cui sembrano diramare più minuti fiorellini, sono realizzati in punta di pennello su un disegno precedentemente inciso, tra foglie lanceolate con terminazione a voluta e sottili girali fitomorfe 9. La disposizione dei motivi che si susseguono verticalmente con lieve andamento diagonale sul fondo blu o rosso, il fantasioso disegno degli stessi e la non perfetta resa naturalistica, sembrano trarre ispirazione dai tessuti francesi dei primi anni Trenta del Settecento quando abbandonati gli estrosi ed astratti disegni bizzarre e superata la fase dei motivi a pizzo il gusto rococò imperante, privilegiava i decori lussureggianti e semi naturalistici, simili a quelli qui proposti. Il piccolo Gesù Bambino a sua volta bellissimo nella resa scultorea e coloristica si presenta come figura autonoma rispetto alla Madre. La definizione del volto espressivo incorniciato da riccioli biondi, le braccia protese in avanti, le manine ed i piedini paffuti, conferiscono particolare grazia alla figura, unitamente ad un idea di movimento che lo accomuna ai due angioletti in volo che affiancano la Vergine ed ai cherubini che sbucano tra le nuvolette del basamento. Anche ad un visitatore disattento non può sfuggire l alto livello qualitativo 30 Arte

4

5 di quest opera, commissionata nel XVIII secolo ad un artista di talento, da parte di una Confraternita desiderosa di dotarsi una fastosa Cassa processionale, adeguata alle esigenze devozionali dell epoca. Oggi stupisce e desta ammirazione la volontà di autotassarsi da parte dei membri di questa comunità contadina con modeste disponibilità economiche, in un paese sprovvisto di beni di prima necessità e privo di comode strade collegamento con Genova, principale centro urbano della Repubblica, ma anche con le vicine cittadine rivierasche 10. Il Libro dei Conti della Compagnia di N.S. del Carmine 11 volume manoscritto denso di informazioni sulla vita della Confraternita riporta alcune notizie interessantissime. Vi sono elencati, infatti, in data 1730, gli esborsi relativi alla realizzazione della nova Statua di Nostra Signora del Carmine, commissionata insieme alle sculture di due angioletti da affiancarle a Genova allo scultore Gerolamo Pittaluga. L alto costo del gruppo scultoreo (300 lire) era comprensivo dell indoratura includente in questo caso sicuramente anche la decorazione pittorica affidata a Gottardo Torre 12. Ulteriori spese, di minore entità, a loro volta accuratamente riportate, erano relative ai due angioletti, agli occhi di cristallo (lamelle in pasta vitrea applicate sui bulbi oculari) per la Vergine ed il Bambino, nonché alle spese di trasporto via mare da Genova a Chiavari con il noleggio di una Feluca ( Filucca ) e l ingaggio di camalli. Si precisa, inoltre, che anche il Sacerdote Gio. Batta D Amico, Rettore della Chiesa, aveva contribuito alle spese pagando personalmente i due angioletti scolpiti e la loro doratura. La paternità di questa splendida opera inedita va pertanto assegnata con certezza a Gerolamo Pittaluga, scultore in legno genovese, nativo di Sampierdarena. Dell attività di questo artista contemporaneo ad Anton Maria Maragliano, nato nel 1691 ca. e morto nel 1743, si hanno solo scarse notizie. Carlo Giuseppe Ratti, nel secondo volume Delle Vite de Pittori, Scultori e Architetti genovesi, da lui redatte nel , dedica alcune pagine alla biografia dello scultore, evidenziandone l abilità nel lavorare il legno già prima dell alunnato presso il sampierdarenese Pier Maria Ciurlo. Le opere di grandi dimensioni del Pittaluga, note al biografo, non sono molte: il Crocifisso d altare scolpito per la Chiesa parrocchiale di Sampierdarena oggi esposto nel vano-museo del complesso di Santa Maria della Cella ed il gruppo scultoreo realizzato per la Chiesa di Santa Sabina, composto dalle tre figure della Vergine Addolorata, del Crocifisso e di San Giovanni Evangelista 14, oggi nella Chiesa di Santa Sabina in Via Donghi. Il tabernacolo dell altare maggiore della Chiesa cappuccina della Santissima Concezione è l unico lavoro in piccolo menzionato dal Ratti a noi pervenuto. Questo raffinato manufatto, adorno di statuette di piccole dimensioni, tuttora nella sua collocazione d origine, è stato ipoteticamente datato al 1720 ca. 15. È probabile che le opere sopra citate abbiano preceduto cronologicamente il 32 Arte

6 gruppo scultoreo di Caminata. Il biografo ricorda che il Pittaluga successivamente ad una malattia agli occhi che lo aveva colpito intorno ai quarant anni aveva ripreso a scolpire opere eleganti e raffinate, utilizzando disegni fornitigli dal pittore Lorenzo De Ferrari. A tale proposito è interessante notare come la scultura della Vergine di Caminata richiami per postura, espressione e tratti del volto alcune figure femminili affrescate dal pittore genovese sulle volte di palazzi e di chiese cittadine nei primi anni Trenta del Settecento e negli anni di poco successivi. 16. L affezione, da parte degli abitanti di Caminata per quest opera importante e sconosciuta, è molto forte ancora oggi. Lo dimostra l entusiasmo con cui ogni anno, in occasione della festa patronale, la domenica precedente il 16 luglio, fabbricieri e massari si avvicendano intorno alla loro Madonna. In tale ricorrenza il gruppo ligneo viene collocato sulla cassa dorata, rivestito di ex voto, di bracciali, anelli, catenine d oro e preparato per la solenne processione, durante la quale viene portato a spalla per il paese. L evidente stato conservativo lacunoso delle bellissime sculture trova così una sua giustificazione. La funzione didattica e religiosa che la Cassa processionale ha svolto e tuttora svolge, ha conseguentemente comportato un lento deterioramento della stessa. Sono evidenti le abrasioni e le fessurazioni del legno, le cadute di colore e di doratura. Non esistono più le due corone d argento acquistate a Genova nel 1730 presso la bottega dell argentiere Gerolamo Rebora, né la Cassa lignea pagata nello stesso anno al maestro Antonio Garibaldo 17, sostituite con più recenti manufatti. Non posso che concludere, quindi, con un augurio a chi si sforza di continuare a mantenere viva questa tradizione ma, al tempo stesso, con un appello alla sensibilità di tutti per salvare un capolavoro scultoreo di tale levatura. Arte

7 Note: 1 Cfr. REMONDINI A. e M., Parrocchie dell Archidiocesi di Genova, Regione VIII, Genova 1889, pp ; TISCORNIA L.B., Nel bacino imbrifero dell Entella. Val di Graveglia, Chiavari 1936, II, pp L altare - datato sul retro, in caratteri romani MDCCXXXVIII (1738) - proviene dalla Chiesa sconsacrata di San Francesco di Chiavari; è stato acquistato e ricollocato nella sua attuale posizione nel Il Libro dei conti relativo agli anni , conservato nell Archivio Parrocchiale annota, in data 16 ottobre 1869, l esborso di L Per debiti diversi fatti in occasione di comprare l altare, specificando per le balaustre dell altare, per compra altare maggiore e per marmi. Cfr. Archivio Parrocchia San Martino di Caminata, Libro Conti, ms., ( ). Nel 1820, nel medesimo Libro di Conti erano state riportate le spese relative all ingrandimento del coro retrostante, modifica indispensabile per poter accogliere un altare di tali dimensioni. 3 Gli altari oggi dedicati a Santa Reparata, al Sacro Cuore di Gesù ed alla Madonna del Carmine, presentano struttura seicentesca; l altare di San Francesco è stato invece ricostruito interamente a fine Ottocento. Nel testo redatto dai fratelli sacerdoti Angelo e Marcello Remondini, nel 1889 (Parrocchie, cit., p. 81) si ricorda che la Chiesa di San Martino di Caminata è stata provvista di altari marmorei solo nel In tale data i precedenti manufatti in laterizio sono stati sostituiti con più preziosi altari marmorei acquistati da edifici di culto, forse genovesi, già soppressi in seguito alla rivoluzione giacobina di fine 700 ed in seguito ulteriormente spogliati dei loro beni conseguentemente alla legge Cavour Rattazzi del L altare per il quale si può ipotizzare una datazione al secondo quarto del XVII secolo richiama, nella resa scultorea delle figure, analoghi manufatti realizzati in Liguria nello stesso periodo dallo scultore Tomaso Orsolino (Ramponio Como -1587?- Genova 1675). 5 Cfr. Archivio Parrocchiale San Martino; Archivio Curia Vescovile di Chiavari. 6 Cfr. L attività della Confraternita di Nostra Signora del Carmine è documentata nella Parrocchia di Caminata, a partire dal Da una lettera manoscritta datata 20 gennaio 1700, conservata nell Archivio della Curia Vescovile di Chiavari, si apprende che, in tale data, il Vicario di Genova aveva dato licenza di questuare pro Societate S. Mariae de Carmine, eretta in San Martino di Garibaldo, annessa a quella di Santa Reparata, ma senza portare campanulam, neque pretextu dicendi orationem alicujus sancti, elemosyinas simpliciter collidendo. Cfr. Archivio Curia Vescovile di Chiavari, Faldone: Caminata, Fascicolo: Vicariato di Garibaldo. Caminata gennaio, ms. La data 1703 è invece riportata sulla prima pagina del Libro della Compagnia di N.S. del Carmine custodito nell Archivio parrocchiale. Cfr. Archivio Parrocchia San Martino di Caminata, Libro della Compagnia di N.S. del Carmine, ms., s.d. ( ). 7 L antica devozione per Nostra Signora del Carmine è presente in Liguria dal 1584, quando i Carmelitani riformati provenienti dalla Spagna ne hanno introdotto il culto. Gli abitini, ossia i quadratini di stoffa che contraddistinguono questa particolare figura mariana, sono evocativi dello scapolare (lunga sopravveste pendente sul petto e sulle spalle) che, secondo la tradizione, la Vergine avrebbe consegnato al monaco carmelitano Simone Stock, vissuto nel XIII secolo, assicurando la salvezza dall Inferno a chiunque lo avesse indossato. Il concetto della salvezza eterna meritata tramite la pratica religiosa e la devozione per la Madonna del Carmine, era stato successivamente ripreso da Papa Giovanni XXII in una Bolla con la quale veniva ribadita la liberazione dal Purgatorio il primo sabato dopo la morte per chi avesse portato lo scapolare. 8 Alcune raccolte di disegni e stampe a cui gli artisti impegnati in diverse discipline traevano spunto per creare le loro fantasiose decorazioni rococò, (pittori, scultori, marmorari, stuccatori, argentieri, ricamatori, ecc.), riportavano motivi decorativi tratti dai repertori di ornatisti attivi in Francia come nel caso del Livre d Ornements di Juste-Aurel Meissonier o del Nüzliche Anleitung Rocailles di J.J. Preisler. I raffinatissimi decori proposti sulla veste e sul manto della Vergine in oro zecchino, riecheggiano, ad esempio, i ricami in filo d oro realizzati da abili ricamatori sui tabarrini della Confraternita genovese del SS. Sacramento e Cinque Piaghe di Marassi ed un disegno tratto dall opera di Preisler citata e potrebbero pertanto avere tratto ispirazione dalla medesima fonte. Cfr. F. FRANCHINI GUELFI, Le Casacce. Arte e tradizione, Genova 1973, pp ; fig. 124 p. 126; fig. n. 132 p Tutti i fiori rappresentati sono attributi mariani ed hanno valore simbolico. I fiori e i frutti di melograno, raffigurati con insistenza, rimandano al concetto cristiano di Resurrezione. 10 La prima strada carrozzabile di collegamento tra Lavagna e Coscenti risale al Archivio Parrocchia San Martino di Caminata, Libro della Compagnia di N.S. del Carmine, s.d. ( ). 12 L indoratura è stata affidata a Gottardo Torre probabilmente dallo scultore stesso: il pagamento è infatti comprensivo dell opera scultorea e del successivo intervento decorativo. La notizia è particolarmente interessante in quanto Gottardo Torre è noto a tutt oggi soltanto per aver dipinto, nel 1726, due statue lignee di Anton Maria Maragliano, raffiguranti i Santi Rocco e Sebastiano, già a Genova Voltri, nella Chiesa dei Santi Nicolò ed Erasmo, disperse. Le sculture - commissionate anche in quel caso dalla locale Confraternita di Nostra Signora del Carmine erano state pagate a Maragliano 110 Lire, mentre Gottardo Torre aveva percepito 80 Lire per il suo intervento di coloritura e in doratura (cfr. SAN- GUINETI D. Anton Maria Maragliano, Genova 1998, pp. 153, scheda n. 85 p. 185), una cifra decisamente modesta rispetto all esborso di 300 Lire riscontrato per il gruppo di Caminata. 13 RATTI C.G., Delle Vite de pittori, scultori, ed architetti genovesi. Tomo secondo scritto da Carlo Giuseppe Ratti Pittore, e Socio delle Accademie Ligustiche e Parmense in continuazione dell opera di Raffaello Soprani, Genova, II, F. ALIZERI, nella sua Guida artistica per la città di Genova, I, Genova 1846, pp , precisa che il gruppo oggi conservato ed esposto nella Chiesa di Santa Sabina in Via Donghi era stato commissionato per la prima cappella a destra, dell Arciconfraternita di Morte ed Orazione nella più antica chiesa con uguale dedicazione. Cfr. G. BIAVATI, I problemi attributivi delle figurine lignee interamente scolpite e a manichino articolato in G. BIAVATI G. SOMMARIVA, L antico presepe genovese, Imperia 1993, nota 1 p Cfr. A. FRONDONI, scheda n. 5 p. 32, in Vita e cultura cappuccina. La Chiesa della SS. Concezione a Genova, Genova I tratti del volto ed in particolare la resa della bocca e del mento della Vergine di Caminata richiamano, ad esempio, il viso di una figura femminile nell episodio Prometeo che dà la vita alla statua, dipinta da Lorenzo De Ferrari (Genova, Genova, 1744) all inizio degli anni 30 sulla volta di un salotto del Palazzo Brignole in Piazza della Meridiana a Genova. La scultura si avvicina, inoltre, alle figure femminili raffiguranti l Allegoria della Giustizia, dipinta ad affresco dal pittore genovese più tardi (ma di cui il Pittaluga poteva forse aver visto precedenti disegni preparatori), sulla volta di un salotto nel palazzo di Luca Grimaldi e la Sibilla Eritrea affrescata sul peduccio della volta nella seconda campata a destra nella Chiesa del Gesù, sempre a Genova. 17 Il citato Libro della Compagnia di N.S. del Carmine riporta una spesa di 100 lire, effettuata nel 1730, per le corone d argento della Vergine e del Bambino, ordinate in Genova dal Arg.t. (argentiere) Ger.mo Rebori pagato a esso solamente 100. Sul medesimo Libro, nello stesso anno, si legge: Pagati per la Cassia nova à maestro Antonio Garibaldo 91 : cfr Libro della Compagnia, cit. La pregevole Cassa lignea intagliata, dipinta e dorata attualmente utilizzata per la Processione di Nostra Signora del Carmine è stata acquistata nel 1829: cfr. Libro della Compagnia di N.S. del Carmine, ms., s.d. ( ). Le corone d argento sono state invece sostituite dalle attuali - in metallo sbalzato, cesellato e argentato - che riproducono tuttavia la foggia ed i motivi decorativi dei manufatti dell epoca. Bibliografia: Manoscritti: Libro della Compagnia di N.S. del Carmine, ms., s.d., ( ), Caminata, Archivio Parrocchia di San Martino. Libro dei Conti, ms., s.d. ( ), Caminata, Archivio Parrocchia di San Martino. Caminata, ms., Chiavari, Archivio Curia Vescovile. Opere a stampa: RATTI C.G., Delle Vite de pittori, scultori, ed architetti genovesi. Tomo secondo scritto da Carlo Giuseppe Ratti Pittore, e Socio delle Accademie Ligustiche e Parmense in continuazione dell opera di Raffaello Soprani, II, Genova ALIZERI F., Guida artistica per la città di Genova, I, Genova REMONDINI A. e M., Parrocchie dell Archidiocesi di Genova, Regione VIII, Genova TISCORNIA L.B., Nel bacino imbrifero dell Entella. Val di Graveglia, Chiavari FRANCHINI GUELFI F., Le Casacce. Arte e tradizione, Genova FRONDONI A., L arredo sacro cappuccino in Vita e cultura cappuccina. La Chiesa della SS. Concezione a Genova, Genova 1985, pp BIAVATI G., I problemi attributivi delle figurine lignee interamente scolpite e a manichino articolato in BIAVATI G. SOMMA- RIVA G., L antico presepe genovese, Imperia 1993, pp SANGUINETI D., Anton Maria Maragliano, Genova Ringraziamenti: Paolo Arduino, Giacomo Baldaro, Giampiero Canale, don Pietro Vallebella. Un ringraziamento particolare a Mons. Francesco Isetti, Curia Vescovile di Chiavari. 34 Arte

8

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Nella relazione di una Visita Pastorale del novembre del 1571 si fa cenno ai fratelli

Nella relazione di una Visita Pastorale del novembre del 1571 si fa cenno ai fratelli a cura di Rossella Villani L attività di Antonio Stabile negli anni Settanta Nella relazione di una Visita Pastorale del novembre del 1571 si fa cenno ai fratelli Stabile i quali, esercitando la loro attività

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico La rappresentazione dello spazio nel mondo antico L esigenza di creare uno spazio all interno del quale coordinare diversi elementi figurativi comincia a farsi sentire nella cultura egizia e in quella

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

LEGGERE UN OPERA D ARTE. Come individuare gli indicatori di periodo storico, stile e artista

LEGGERE UN OPERA D ARTE. Come individuare gli indicatori di periodo storico, stile e artista LEGGERE UN OPERA D ARTE Come individuare gli indicatori di periodo storico, stile e artista Cos è un opera d arte Leggere un opera d arte 2 Leggere un opera d arte 3 Cos è un opera d arte In origine arte

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO Rallegrati Maria Dal vangelo di Luca (1, 26-38) 26 Al sesto mese, l angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret,

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM)

L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM) L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM) Un Ordine Secolare, fin dall inizio, è un gruppo di fedeli cristiani che, inseriti e lavorando nella società, vivono la spiritualità di un Ordine religioso e

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

passione coinvolgente

passione coinvolgente passione coinvolgente Arte ed eleganza impreziosiscono gli interni di una villa appena ristrutturata. L arredo moderno incontra la creatività di artisti internazionali. progettazione d interni far arreda

Dettagli

Strutture a disposizione delle Parrocchie

Strutture a disposizione delle Parrocchie ARCIDIOCESI DI MILANO Ufficio Amministrativo Diocesano Strutture a disposizione delle Parrocchie MANUTENZIONE PROGRAMMATA DEGLI IMMOBILI: FASCICOLO TECNICO DEL FABBRICATO E PIANO DI MANUTENZIONE 1 Don

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

STRUTTURA DELL ELABORATO Copertina frontespizio indice testo appendici (eventuali) bibliografia sitografia (eventuale)

STRUTTURA DELL ELABORATO Copertina frontespizio indice testo appendici (eventuali) bibliografia sitografia (eventuale) NORME ESSENZIALI PER LA REDAZIONE DELLA TESI DI LAUREA 1 (per i corsi di laurea in Lingue e culture moderne e Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale) STRUTTURA DELL ELABORATO

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Fondazione Memofonte onlus Studio per l elaborazione informatica delle fonti storico-artistiche

Fondazione Memofonte onlus Studio per l elaborazione informatica delle fonti storico-artistiche c. 1 Illustrissimi signori Per la maggior facilità e chiarezza della stima dei mobili del patrimonio dell illustrissimo signor marchese bali Vincenzio Riccardi, incaricatami con il decreto delle signorie

Dettagli

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Diocesi di Nicosia Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Largo Duomo,10 94014 Nicosia (EN) cod. fisc.: 90000980863 tel./fax 0935/646040 e-mail: cancelleria@diocesinicosia.it Ai

Dettagli

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO I frati non predichino nella diocesi di alcun vescovo qualora dallo stesso vescovo sia stato loro proibito. E nessun frate osi

Dettagli

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso L'ULTIMO PARADISO Lasciarsi alle spalle la vita caotica della città a partire alla volta di località tranquille, senza rumori nel completo relax sentendosi in paradiso,

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Presentazione Prologo all edizione francese

Presentazione Prologo all edizione francese INDICE Presentazione Prologo all edizione francese IX XVIII PARTE PRIMA CAPITOLO I Finché portiamo noi stessi, non portiamo nulla che possa valere 3 CAPITOLO II Non dobbiamo turbarci di fronte ai nostri

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen PREGHIERE DEL MATTINO Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Ti adoro Ti adoro, mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato in questa

Dettagli

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015 ORDINE DEI SANTI MAURIZIO E LAZZARO Delegazione Gran Magistrale della Sardegna SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

Dettagli

Virginia Hill. Copertina rivista Sovrana, 1927 Italia (da:

Virginia Hill. Copertina rivista Sovrana, 1927 Italia (da: Piante e fiori nella moda italiana, dagli anni Venti agli anni Ottanta Virginia Hill Il tema piante e fiori nella moda, per molti, potrebbe sembrare scontato. Spesso è stata fatta un associazione che vede

Dettagli

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia Ricostruire la storia La terra di Punt Tuthmosi II ebbe, come tutti gli altri faraoni, molte mogli, ma la sua preferita era Hatshepsut, da cui però ebbe soltanto figlie femmine. Alla morte di Tuthmosi

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

Riapre a Milano, nella sua storica sede di via Verdi al civico 5, lo showroom Surcanapé.

Riapre a Milano, nella sua storica sede di via Verdi al civico 5, lo showroom Surcanapé. Riapre a Milano, nella sua storica sede di via Verdi al civico 5, lo showroom Surcanapé. Situato nel cuore della capitale italiana della moda e del design, lo showroom si affaccia sulla strada con due

Dettagli

ALOIS RIEGL (1858-1905)

ALOIS RIEGL (1858-1905) ALOIS RIEGL (1858-1903 DER MODERNE DENKMALKULTUS : IL CULTO MODERNO DEI MONUMENTI ANTICHI... NEGLI ULTIMI ANNI SI E VERIFICATO UN PROFONDO CAMBIAMENTO NELLE NOSTRE CONCEZIONI SULLA NATURA E LE ESIGENZE

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

San Josemaría a Madrid La grande passione di far conoscere Cristo

San Josemaría a Madrid La grande passione di far conoscere Cristo www.josemariaescriva.info San Josemaría a Madrid La grande passione di far conoscere Cristo Calle de San Justo, n. 4. Basilica de San Miguel Al n. 4 di Calle de San Justo si trova una delle chiese più

Dettagli

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino Cantiere Pastiglie Leone Rita Miccoli Cell. 335.80.22.975 r.miccoli@studioimmobiliareregina.it www.studioimmobiliareregina.it Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino RINASCE

Dettagli

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO Lanzada - Campo Moro, 09 maggio 2015 Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO I pedü sono costituiti da una spessa suola di stoffa sulla quale è cucita

Dettagli

martedì 26 maggio ore 14.00 mostra grafico pittorica, Il borgo Loreto e il suo conservatorio presso Scuola primaria Nobile, via G.

martedì 26 maggio ore 14.00 mostra grafico pittorica, Il borgo Loreto e il suo conservatorio presso Scuola primaria Nobile, via G. 1. La scuola adotta un monumento www.lascuolaadottaunmonumento.it a cura della Fondazione Napoli Novantanove www.napolinovantanove.org dal 1 maggio al 2 giugno gli alunni degli istitui scolastici che aderiscono

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige)

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) Dott. Huber Josef Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) La pietra dei solstizi di Montevila é un blocco di granito con un volume di ca. 1,3 m³. Ha cinque fori con un diametro di ca. 3 cm

Dettagli

Guida al Campus. Aule, mappe e servizi. Sede di Milano

Guida al Campus. Aule, mappe e servizi. Sede di Milano Guida al Campus Aule, mappe e servizi Sede di Milano INDICE Elenco aule per attività didattiche 2 Elenco Istituti e Dipartimenti 7 Mappe delle Sedi universitarie del campus di Milano 8 Vista d insieme

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

PROFESSORI DELLO STAT

PROFESSORI DELLO STAT PROFESSORI STABILI ORDINARI > Giuliani p. Matteo, ofm Dottorato in Scienze dell Educazione con indirizzo catechetica Catechetica e Didattica della religione Responsabile del Servizio Formazione Permanente

Dettagli

- GIOVEDÌ 9 APRILE DOMENICA 19 APRILE 2015 -

- GIOVEDÌ 9 APRILE DOMENICA 19 APRILE 2015 - COMUNICATO STAMPA PRESENTAZIONE DI UN ECCEZIONALE INSIEME DI CREAZIONI DI JEAN PROUVÉ E DI UNA SELEZIONE DI GIOIELLI E OROLOGI DA COLLEZIONE CHE SARANNO PROPOSTI NELLE PROSSIME ASTE. - GIOVEDÌ 9 APRILE

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

La Visione Artificiale: Controllo di Qualità, Fotogrammetria e Realtà Virtuale

La Visione Artificiale: Controllo di Qualità, Fotogrammetria e Realtà Virtuale La Visione Artificiale: Controllo di Qualità, Fotogrammetria e Realtà Virtuale D. Prattichizzo G.L. Mariottini F. Moneti M. Orlandesi M. Fei M. de Pascale A. Formaglio F. Morbidi S. Mulatto SIRSLab Laboratorio

Dettagli

I Luoghi dell Amore VISITE GUIDATE

I Luoghi dell Amore VISITE GUIDATE I Luoghi dell Amore VISITE GUIDATE 13 15 febbraio 2015 www.bolzano-bozen.it Anche quest anno, dal 13 al 15 febbraio, Bolzano festeggia San Valentino con gli appuntamenti de I Luoghi dell Amore, un viaggio

Dettagli

MEDITAZIONE SULL AVVENTO, NATALE ED EPIFANIA, TEMPO DELLA MANIFESTAZIONE DEL SIGNORE.

MEDITAZIONE SULL AVVENTO, NATALE ED EPIFANIA, TEMPO DELLA MANIFESTAZIONE DEL SIGNORE. MEDITAZIONE SULL AVVENTO, NATALE ED EPIFANIA, TEMPO DELLA MANIFESTAZIONE DEL SIGNORE. Oh Dio, suscita in noi la volontà di andare incontro con le buone opere al tuo Cristo che viene, perchè egli ci chiami

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Parrocchia Di Tavole. Piazza SS. Annunziata 18100 Tavole/Prelá

Parrocchia Di Tavole. Piazza SS. Annunziata 18100 Tavole/Prelá Piazza SS. Annunziata 18100 Tavole/Prelá Per ulteriori informazioni: Don Sandro Marsano, Piazza San Tommaso 18020, Dolcedo (IM); Irene Revello, Piazza SS. Annunziata 5, 18100 Tavole/Prelá, Tel: 0039 0183

Dettagli

186. Un gioco d incertezza: Forse che sì, forse che no Rosa Marincola rosamarincola@virgilio.it

186. Un gioco d incertezza: Forse che sì, forse che no Rosa Marincola rosamarincola@virgilio.it 186. Un gioco d incertezza: Forse che sì, forse che no Rosa Marincola rosamarincola@virgilio.it Premessa Durante una mia visita al Palazzo Ducale di Mantova, nell ammirare i tanti capolavori che custodisce,

Dettagli

GLI EGIZI UNITA DIDATTICA REALIZZATA DA: MARIANNA MEME

GLI EGIZI UNITA DIDATTICA REALIZZATA DA: MARIANNA MEME GLI EGIZI UNITA DIDATTICA REALIZZATA DA: MARIANNA MEME 1 PREMESSA Questa unità didattica è stata realizzata per bambini stranieri di livello linguistico A2 che frequentano la classe IV della Scuola Primaria.

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

Il Bhutan: il regno del dragone tuonante

Il Bhutan: il regno del dragone tuonante : il regno del dragone tuonante di Paolo Castellani 12 Il Memorial Chorten a Thimphu Lo Dzong di Paro? Ma dov è? Questa è la risposta che ti puoi aspettare quando dici che andrai in Bhutan. Questo remoto

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

40cm 4454 30cm 4453 25cm 4452 20cm 4252 14cm 4403

40cm 4454 30cm 4453 25cm 4452 20cm 4252 14cm 4403 8 enede San Benedetto La sua storia, l importanza nella religione Cattolica da cui deriva la forte richiesta del mercato, ci hanno portato a dedicare una sezione apposita al culto di questo Santo. Sintesi

Dettagli

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI PELLEGRINAGGIO IN TERRA SANTA con visita della Samaria e dei Monasteri della Palestina dal 28 Maggio al 4 Giugno 2015

Dettagli

ANCHE QUEST ANNO È GIÀ NATALE

ANCHE QUEST ANNO È GIÀ NATALE ANCHE QUEST ANNO È GIÀ NATALE Il percorso didattico dedicato al Natale ha la finalità di far vivere con maggiore consapevolezza le tradizioni natalizie, dando un significato appropriato ai simboli del

Dettagli

1836. Altari e cappelle dal 1770 al 1779. 1770-1780 (con registrazioni posteriori) Volume cartaceo, cm 21.5x28.5, leg. in cartone, contenente 10

1836. Altari e cappelle dal 1770 al 1779. 1770-1780 (con registrazioni posteriori) Volume cartaceo, cm 21.5x28.5, leg. in cartone, contenente 10 ALTARI E CAPPELLE Inventariazione realizzata da Marzia Comino e Giuliana di Brazzà nel 2005 per conto dell Archivio Storico Diocesano a cura dell Istituto Pio Paschini per la Storia della Chiesa in Friuli

Dettagli

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Roma CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Castel Sant Angelo Sala Paolina Mostra su Giuseppe Garibaldi Tutt altra

Dettagli

WILHELM SENONER E UNO DI NOI

WILHELM SENONER E UNO DI NOI WILHELM SENONER E UNO DI NOI Dopo l installazione presso il Padiglione Italia di Torino in occasione della 54 Biennale d Arte di Venezia, una nuova metafora della condizione umana rappresentata dal lavoro

Dettagli

Gioielli per ogni occasione

Gioielli per ogni occasione GUIDA REGALO Gioielli per ogni occasione I gioielli di una donna sono generalmente gli oggetti di maggior valore economico che possiede e spesso anche i più cari dal punto di vista affettivo. Oggi sul

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

Applicazione del gel. Con lo spazzolino per unghie rimuovere dall unghia e dalla pelle circostante la polvere di limatura.

Applicazione del gel. Con lo spazzolino per unghie rimuovere dall unghia e dalla pelle circostante la polvere di limatura. Nelle figure seguenti illustriamo la tecnica di applicazione dei nostri gel con l'uso della tip. Da questa dimostrazione si può apprezzare come il Gel System sia semplice e veloce da usare, in quanto non

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014 Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita 6 ESSERE GENITORI: TRASMETTERE LA FEDE ED EDUCARE ALLA VITA "I genitori di Paola, 10 anni, sono

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à Io ò bevuto circa due mesi sera e mattina d una aqqua d una fontana che è a quaranta miglia presso Roma, la quale rompe la pietra; e questa à rotto la mia e fàttomene orinar gran parte. Bisògniamene fare

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Scuola primaria di Avio Anno scolastico 2010-11 Classe IV^A Istituto Comprensivo di Avio Biblioteca Comunale di Avio. Quell imbroglione di Mazalorsa

Scuola primaria di Avio Anno scolastico 2010-11 Classe IV^A Istituto Comprensivo di Avio Biblioteca Comunale di Avio. Quell imbroglione di Mazalorsa Scuola primaria di Avio Anno scolastico 2010-11 Classe IV^A Istituto Comprensivo di Avio Biblioteca Comunale di Avio Quell imbroglione di Mazalorsa Autori e illustratori CAMPOSTRINI GABRIELE MABBONI EMILIANO

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO Annuncio della Pasqua (forma orientale) EIS TO AGHION PASCHA COMUNITÀ MONASTICA DI BOSE, Preghiera dei Giorni, pp.268-270 È la Pasqua la Pasqua del Signore, gridò lo

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Vita di Maria (XVII): Risurrezione e Ascensione del Signore

Vita di Maria (XVII): Risurrezione e Ascensione del Signore Vita di Maria (XVII): Risurrezione e Ascensione del Signore I Vangeli non includono la Madonna nel gruppo di donne che la domenica si è recata a lavare il corpo del Signore. La sua assenza apre alla speranza

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

ore in presenza C:\Users\Sabina01\Desktop\CONSIGLIO ACCADEMICO\CA 2014\Delibere 2014\Delibere CA del 17 Marzo 2014\piani di studio PAS all 1

ore in presenza C:\Users\Sabina01\Desktop\CONSIGLIO ACCADEMICO\CA 2014\Delibere 2014\Delibere CA del 17 Marzo 2014\piani di studio PAS all 1 1 GRUPPO 07/A Arte della fotografia e della grafica pubblicitaria 10/D ARTE DELLA FOTOGRAFIA E DELLA CINEMATOGRAFIA 65/A tecnica fotografica 13/D ARTE DELLA TIPOGRAFIA E DELLA GRAFICA PUBBLICITARIA Laboratori

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

STRADARIO DI ISEO: A Airone Via. Alighieri Dante Via. Bedeschi Via Beloardo Via del. Bonardi X Traversa. Bonomelli IV Traversa.

STRADARIO DI ISEO: A Airone Via. Alighieri Dante Via. Bedeschi Via Beloardo Via del. Bonardi X Traversa. Bonomelli IV Traversa. COPYRIGHT TutiicontenutidelepaginecostituentiilpresentedocumentosonoCopyright 2008.Tutiidiritiriservati. Icontenutiqualiadesempio,cartografie,testi,graficiicone,sonodiesclusivaproprietàdiGeoplans.r.l.esonoprotetidaleleggiitalianeedinternazionalisuldiritod

Dettagli

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Lettera pastorale per la Quaresima 2012 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Questa Lettera pastorale va letta in chiesa

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI La Parrocchia Art. 1. La parrocchia è una persona giuridica pubblica, costituita con decreto dell Ordinario Diocesano (can. 515,3 ), riconosciuta

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli