hanno dovuto investire moltissimo, oltre che per la realizzazione dei padiglioni che ospiteranno le mostre, anche per costruire un solido impianto

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "hanno dovuto investire moltissimo, oltre che per la realizzazione dei padiglioni che ospiteranno le mostre, anche per costruire un solido impianto"

Transcript

1 Gabriele Lasala Residente in: via Bulgaro 33, Lurate Caccivio (C0) Numero telefonico: Indirizzo Nome istituto: I.T.I.S. Magistri Cumacini Classe: V Informatica 3 Insegnante di Lettere: Lorella Lauritano Preside: Enrico Tedoldi nizz t Mil n c n il tem Nutrire il Pianet ne i e l it le in i incl e e t ci c e i l liment zi ne l blem ell m nc nz i cib e lc ne z ne el m n ell ell e c zi ne liment e. ec n l t ini ne l e ent e n piattaforma e il nci e l n t n zi ne e il l i nile? Il primo febbraio 2013 la Coldiretti ha reso pubblici i risultati di un sondaggio esposto sulla propria pagina online i cui esiti lasciano numerosi interrogativi: null'ultimo anno, più della metà degli italiani che hanno partecipato al questionario affermano di aver mangiato cibi scaduti anche ben oltre la settimana consigliata. Nel em e l C l i etti bblic t i ti el ti i ll' e e it li n l' li : siamo i produttori numero uno in Europa, soprattutto per qualità oltre che per quantità, ma siamo sempre il numero uno, questa volta nel mondo, per importazioni di olive e di olio, specie da Spagna e Grecia. Ne importiamo più di quanto ne esportiamo e soprattutto più di quanto ne consumiamo! Questi due dati riportati in due periodi diversi della crisi finanziaria degli ultimi anni, mostrano come il Bel Paese sia vittima di una cattiva gestione sia nell'ambito nazionale sia a livello di nucleo famigliare. ' i Mil n l tem N t i e il Pi net ne i e l Vit è l'occasione che l'italia ha per rilanciarsi sul piano nazionale e mondiale nonostante la sfiducia che può raccogliere in caso di insuccesso. Le sfide a cui è chiamata a rispondere Milano sono molte. Da quando nel novembre cc lt l e e it i n i il comune di Milano e la regione Lombardia 1

2 hanno dovuto investire moltissimo, oltre che per la realizzazione dei padiglioni che ospiteranno le mostre, anche per costruire un solido impianto stradale, metropolitano e idraulico nella speranza che il turismo, e il marchio Made in Italy, ne traggano beneficio. D'altro canto, per i costi eccessivi, sono sorti molti movimenti N. Alc ni vedono in queste opere il rischio di un notevole danno ambientale e soprattutto credono che queste vaste aree di verde siano state appaltate solo c me ete t li mici e li mici c n l i cci nte ett i n i t Expo, che porterebbe una perdita economia e un danno maggiore a lungo termine. È, il loro, un timore legittimo, ma l'unico modo possibile per convincere i detrattori della bontà dell'evento è in mano ai giovani affamati di lavoro. L' è n cc ione professionale formativa che tramite politiche giovanili che prevedono di et e l nzi ne e li n e 3 permetterà a migliaia di neo diplomati o neo laureati, di mettersi in gioco. Sarebbe una terribile illusione credere c e l ti e e ti i l o stabili, andranno per la maggiore i contratti a tempo determinato m l li e l im e n c e metteranno in campo i giovani darà loro grande lustro ed n i esperienza che un domani li faciliterà nel trovare posti di lavoro in base ai propri sogni e alle proprie aspirazioni. Entriamo nel dettaglio della manifestazione, quali sono i temi che saranno affrontati ent l c nice ll mbizi tit l N t i e il Pi net ne i e l Vit? Un te i c lett in c i n elenc ti li bietti i e nt e i i n nobili e commoventi come veli di sposa bianchi, allontanerebbe soltanto dall'esposizione più che per qualità degli argomenti, per pigrizia: l'uomo contemporaneo, tra i suoi grandi fasti e meriti tecnologici, ha smarrito la propria umiltà e quindi il contatto con la terra. Dopo le Guerre Mondiali, archiviata la fame, l m c n ci t e t e e zie lla partecipazione costruttiva di ogni espressione politica e alle politiche condivise tra governi internazionali, anni di grande rigore e paura per arrivare, negli nni 7 i e e un continuo sviluppo tecnologico e soprattutto demografico che ha comunque conosciuto momenti di rallentamento e di austerity. Ma crescita non significa obbligatoriamente benessere e così abbiamo trascurato gli effetti negativi di uno sviluppo non sostenibile che hanno portato ad un disequilibrio economico e sociale tra paesi avanzati e paesi del cosiddetto Terzo Mondo, ancora più tragico e netto. L'incremento della popolazione costringe ad una maggior richiesta di materie prime e le colture, a discapito della qualità, mirano alla quantità, fino ad obbligare il mondo agricolo alla sfruttamento del suolo impoverendo il Pianeta. Ne è un chiaro esempio il mais NK 603: nato per rispondere alla grande richiesta di mais, sia nel settore chimico che alimentare. In Europa ne è stata vietata la coltivazione, m n n l importazione. Si tratta di un OGM ricombinato in modo da poter resistere ai peggiori effetti ambientali, di cui però è stata dimostrata per animali e sottosuolo la tossicità. 2

3 Sarebbe un compromesso accettabile per la Terra che, immaginandola come persona, accetterebbe se venisse però risolto il pianto di una madre che non può dare al proprio figlio il cibo per poter svegliarsi un altro giorno. La fame, ad oggi, colpisce ancora una persona su otto. L' Expo 2015 che si terrà a Milano dal 1 maggio al 31 ottobre è una visione di anime contadine in volo per il mondo, che cercheranno, non per se stesse, non per denaro, ma per gli altri, tramite lo scambio di informazioni, tramite il confronto, la dedizione al lavoro e alla ricerca, di trovare soluzioni alla fame. Magari tra i partecipanti ci sarà chi darà ancor più valenza a questi versi, adattati al contesto, di Proust dalla sua Recherche Ed ecco che il mondo (che non è stato creato una sola volta, ma tutte le volte che è sopraggiunto un artista originale) ci appare completamente diverso da prima, e tuttavia perfettamente chiaro. Chi vi prenderà parte proverà a trovare nuove tecniche agricole che permettano di coltivare, anche a chi abita in aree geografiche inadatte o massacrate da guerre, il sufficiente per sopravvivere e tutto questo deve avvenire sullo sfondo di un Pianeta rispettato e abitato da una maggioranza di persone educate ad una sana alimentazione. È e e t c e l n n l n bietti n t izi n le ben ì e e l e e il ruolo di trampolino per le società, in primis quella italiana, per trasmettere il valore di un apporto alimentare equilibrato e proteico, per risolvere i numerosi problemi della malnutrizione. Il dato riguardante le famiglie e il loro mangiare cibi c ti e e e e e n n e m nit e c ì ll inte n ell e nn c i di informazione tesi a mostrare i gravi danni che può arrecare alla salute questo modo di alimentarsi. D l l e izi ne n n f cel bi n c e i i c nten ti i n trasmessi grazie alle scuole e ai mezzi di comunicazione per raggiungere ogni cellula della società, ossia ogni famiglia. I mezzi di comunicazione, specie se di stampo e n ti e n im e n i nell inf m e n n l l numero di partecipanti, ma anche sui contenuti, trasmettendo conferenze e incontri tra esperti per mostrare i risultati ottenuti e i nuovi traguardi scientifici. è n ett ambizioso che, se allevato in modo sano, sarà l emb i ne cui nascerà un domani diverso. 3

4 Mantovani Marco Como, 2/2/2014 Classe 3^ INF3 Concorso letterario regionale dell'anno scolastico 2013/2014 EXPO 2015 Milano Traccia: «L'Expo 2015 sarà organizzato a Milano con il tema Nutrire il Pianeta, Energia per la vita, vuole quindi includere tutto ciò che riguardava l'ambiente, dal problema della mancanza di cibo per alcune zone del mondo, a quello dell'educazione alimentare. Secondo la tua opinione l'expo può essere una piattaforma per rilanciare la nostra nazione e il lavoro giovanile?» L'Expo è l'esposizione universale, senza scopi commerciali, svolta ogni cinque anni nel Paese che si è aggiudicato l'appalto. Gli argomenti trattati sono di interesse universale, e attirano gente da tutto il mondo. La prima Expo si svolse a Londra nel 1851, mentre l'ultima si è svolta nel 2010 a Shanghai, in Cina, e la tematica era: Città migliore, vita migliore. Il ruolo che è affidato all'expo è quello di porre una sfida all'umanità. Nel 2015 l'expo si terrà a Milano, in Italia, con argomento Nutrire il Pianeta, Energia per la vita, uno dei diritti inalienabili dell'uomo. L'evento è stato allestito nel settore nord-ovest di Milano, con una superficie totale occupata di centodieci ettari, adiacente al nuovo polo espositivo di Fiera Milano. L'Expo può però avere anche aspetti negativi, come il rischio di un mancato introito economico, come è successo alla città di Shanghai che ha speso più di quello che ha ottenuto dall'esposizione. Ci si augura che non capiti anche al capoluogo lombardo, che ha già investito molto nell'iniziativa. Fortunatamente, al termine dell'esposizione, i capannoni saranno certamente riutilizzati per l'allestimento di fiere future, vista la loro ubicazione strategica. Per l'italia l'expo rappresenta l'opportunità di porsi al centro del mondo, come una enorme vetrina, nella quale promuovere la dieta mediterranea e i prodotti tipici italiani, famosi in tutto il mondo, tra i quali spiccano quelli a marchio DOP e IGP. Inoltre Expo significa anche scambio culturale e tecnologico, oltre a rappresentare un modo per offrire un'educazione alimentare, quindi, oltre ad arricchire il popolo italiano con culture diverse dalla propria, permetterà anche di aumentare i macchinari e le pratiche che possono aiutare a produrre meglio e in modo ancor più eco-sostenibile. Per promuovere l'iniziativa l'italia ha costruito nuove vie di comunicazione, ha attuato una fitta campagna pubblicitaria e ha eretto nuove infrastrutture, atte ad ospitare i turisti e gli operatori che circoleranno per Milano e dintorni durante tutto il periodo dell'esposizione, da maggio ad ottobre, durante il suo allestimento e successivo smantellamento. Tutto ciò ha creato lavoro, e quindi è stato anche un modo per combattere la crisi che attualmente colpisce l'italia e tutto il mondo. Milano Expo 2015 sarà incentrata sull'alimentazione, sull'ambiente e sulla salute. Citiamo in proposito la celebre frase del filosofo tedesco Ludwig Feuerbach Noi siamo quello che mangiamo. Questo ci deve suggerire che dobbiamo avere una maggiore cura delle nostre terre, dobbiamo salvaguardare il pianeta e gli animali che ci vivono e attuare comportamenti eco-sostenibili nelle colture e negli allevamenti. In questo modo otterremo una qualità maggiore dai nostri prodotti ed una vita qualitativamente migliore.

5 Un'altra cosa che emergerà dall'esposizione sarà la quantità di cibo disponibile attualmente e nel futuro e accenderà i riflettori sulle popolazioni che muoiono di fame e sull'incremento esponenziale della popolazione, che raggiungerà i 9 miliardi già entro il Infine si tratterà anche degli OGM, ovvero di quegli organismi che hanno subito modifiche genetiche, cercando di porre un controllo ed un limite al loro impiego e alla loro diffusione. Si tratterà inoltre delle colture biologiche, che non comprendono solo la variazione delle stesse rispettando il loro ciclo naturale, ma anche la loro coltivazione e la lotta ai parassiti tramite l'utilizzo degli antagonisti naturali e non tramite l'apporto dato dall'industria chimica con i pesticidi che, oltre ad inquinare l'ambiente circostante, vengono anche assorbiti dall'uomo e dal bestiame attraverso l'ingestione dei residui chimici presenti sull'alimento stesso. Stessa cosa avverrà nell'allevamento, dove si tende a ridurre l'uso degli antibiotici per la cura dei capi malati. Ma alla fine dell'esposizione, all'italia cosa rimarrà? Certamente, come detto, si concretizzerà un forte scambio culturale e sociale, ma soprattutto, alle aziende agroalimentari, resteranno innovazioni tecnologiche all'avanguardia che potranno migliorare il settore stesso. Nei giovani, che negli ultimi quarant'anni si sono allontanati dal mondo agricolo, potrebbe nascere una passione nuova, con un successivo ritorno alla coltivazione della terra e all'allevamento del bestiame secondo la tradizione, promuovendo la biodiversità e il ritorno alla diffusione di razze antiche attualmente in via d'estinzione o poco sfruttate. D'altronde oggigiorno l'agricoltura non è più vista solo come il lavoro del contadino o dell'allevatore, ma con le nuove tecnologie, si aprono infiniti campi nuovi legati alla meccanica, all'energia, all'informatica. Vorrei mettere l'accento proprio sul lavoro dell'informatico nei cosiddetti lavori BIO, in quanto mi riguardano da vicino. Un informatico può sviluppare e programmare strumenti di controllo automatizzati, per esempio il controllo delle temperature e dei meccanismi di gestione, può contribuire ottimizzando le produzioni tramite particolari dispositivi, può diffondere, tramite strumenti quali Internet, le tematiche biologiche. Infine può ridurre i costi, i tempi e l'inquinamento dati dallo scambio di informazioni attraverso i canali tradizionali, ricorrendo invece a comunicazioni virtuali ecocompatibili. Altre consuetudini che l'italia dovrebbe apprendere maggiormente dall'esposizione sono la diffusione dei prodotti a chilometro zero e il consumo dei frutti di stagione, che, avendo una filiera più corta, giovano alle condizioni del prodotto e costano meno al consumatore finale. Il prodotto infatti non è più obbligato a percorrere chilometri e chilometri su strada e su gomma, cosa che, oltre a salvaguardare l'ambiente, rende così possibile la sua raccolta nei tempi più idonei e ne preserva maggiormente la freschezza. Questi prodotti oltretutto aiutano l'economia italiana che potrebbe diminuire le importazione e con esse la diffusione delle malattie pandemiche e degli OGM. Per rendere possibile e realizzabile tutto ciò, però, si deve attuare una politica atta a diffondere queste buone abitudini. Alcune cose sono già state fatte, come il riconoscimento dei prodotti DOP e IGP. I marchi IGP e DOP vengono riconosciuti agli alimenti che si distinguono per il loro gusto e per la loro lavorazione. Il riconoscimento ottenuto non è legato solo ai procedimenti produttivi, ma anche alle zone di produzione e al loro microclima, che conferiscono quel gusto particolare, non riproducibile in altri luoghi. Questi alimenti sono anche caratterizzati dalla materia prima d'origine che deve rispettare determinati standard. È risaputo infatti che l'italia è uno dei paesi più rinomati per le sue pietanze e con il più alto numero di alimenti a marchio IGP e DOP nel mondo, quindi non è un caso che sia stata scelta proprio Milano per rappresentare l'alimentazione mondiale. Altri fronti in cui la politica può dare un contributo significativo sono la diffusione ulteriore delle aziende BIO a chilometri zero, che valorizzano i prodotti italiani, oltre all'obbligo di tracciatura dei prodotti e dei trattamenti da essi subiti. È peraltro risaputo che i controlli sulla qualità dei prodotti italiani sono tra i più rigidi d'europa e del mondo. Ancora tanto si può fare però, ad esempio l'agevolazione della nascita e della sopravvivenza delle aziende sul territorio e l'ulteriore promozione dei prodotti nazionali. Il Ministero per le Politiche Agricole, d'altronde, si è sempre mostrato sensibile alla promozione e

6 allo sviluppo delle coltivazioni e degli allevamenti peculiari delle regioni italiane, riconoscendone le caratteristiche particolari e chiedendo all'europa riconoscimenti e fondi per il loro sviluppo. Molto però può essere fatto a livello di educazione alimentare, soprattutto dei giovani, per la consapevolezza dei benefici della nostra alimentazione mediterranea a discapito della dilagante cultura del junk food, proveniente dall'estero e da cui i giovani sembrano così fortemente attratti. Tutte queste promozioni potranno aiutare l'italia per un rilancio dell'economia. Inoltre il richiamo internazionale dell'expo porterà molto turismo che arricchirà il territorio facendo ulteriormente conoscere il patrimonio artistico e culturale italiano, oltre a quello enogastronomico. Altri metodi di rilancio potranno essere la riscoperta del settore primario, della tradizione italiana e dei prodotti tipici, come già sottolineato, l'ammodernamento tecnologico e l'ottimizzazione produttiva, che potranno avvicinare i giovani ed offrire nuove possibilità di impiego. In tutto ciò l'expo avrà un ruolo primario, ma dovrà essere aiutata dalle famiglie e dalla scuola italiana, attraverso una campagna di diffusione e sensibilizzazione del tema trattato presso i giovani. La scuola già contribuisce con lezioni tenute da esperti e con progetti esterni a tema, oppure con le visite d'istruzione nei luoghi di produzione tipici di alcuni generi alimentari. Infine sono nate scuole superiori i cui studi sono mirati al settore agroalimentare, alla sua salvaguardia e al suo sviluppo, nonché alla trasformazione dei prodotti e alla loro diffusione. L'Expo risulta quindi una grandissima opportunità per Milano e per la nazione italiana, che potrà riscoprirsi nei vecchi valori e potrà così trovare un modo per rilanciare la sua economia e il lavoro giovanile. Marco Mantovani Liberatore Via Olgiate 55/A Lurate Caccivio (CO) tel I.T.I.S. ''Magistri Cumacini'' Via C. Colombo Lazzago (CO) Classe: 3ª Informatica 3 Insegnante lettere: Prof.ssa Lorella Lauritano Dirigente Scolastico: Ing. Enrico Tedoldi

7 Andrea Reggio Residente in: via Canzighina 386, Lipomo (CO) Numero telefonico: Indirizzo Nome istituto: I.T.I.S. Magistri Cumacini Classe: 5 Informatica 3 Insegnante di lettere: Lorella Lauritano Preside: Ing. Enrico Tedoldi L EXPO 2015 sarà organizzato a Milano col tema Nutrire il pianeta, energia per la vita, vuole quindi includere tutto ciò che riguarda l alimentazione, dal problema della mancanza di cibo per alcune zone del mondo a quello dell educazione alimentare. Secondo la tua opinione, l EXPO può rappresentare una piattaforma per rilanciare la nostra nazione e il lavoro giovanile? L EXPO, la più grande esposizione di natura non commerciale al mondo, si tiene ogni cinque anni nelle più importanti città mondiali. La prossima, quella del 2015, avrà luogo a Milano, sarà a tema alimentare e si snoderà in promozione dell agricoltura, educare a un alimentazione corretta (per prevenire le malattie legate alla cattiva alimentazione), preservare le biodiversità, rispettare l ambiente, i problemi della mancanza di cibo e vantaggi e svantaggi degli OGM. I numeri dell EXPO sono importanti: le nazioni partecipanti saranno 139 e i visitatori stimati saranno 20 milioni! Insomma, una bella vetrina per il nostro paese. Sarà fondamentale ben figurare in un contesto così importante, visto anche il momento di difficoltà economica che stiamo vivendo: l EXPO può essere un vero e proprio trampolino di rilancio per la nostra economia e la nostra reputazione a livello mondiale. Ma da cosa dipenderà il successo o meno di questa ghiotta occasione? Penso che i contributi più importanti li possano fornire la scuola (che dovrà formare giovani preparati ed elastici), l imprenditoria (che dovrà credere nei progetti e nelle soluzioni proposte all EXPO) e i governi (che dovranno cooperare, essere disposti ad investire e attuare politiche giovanili). Uno dei vantaggi che potrà essere più evidente a breve termine sarà certamente quello dell occupazione giovanile: i padiglioni che ospiteranno l EXPO creeranno 200 mila unità lavorative di cui, la gran parte, sarà rappresentata da giovani. La possibilità che un lavoro semestrale (dall 1 maggio al 31 ottobre, la durata dell esposizione) possa trasformarsi in un lavoro in pianta stabile potrà diventare realtà solo se la scuola riuscirà a formare giovani capaci e disposti a fare grossi sacrifici pur di ben impressionare in un contesto globale come l EXPO. Infatti, con gli occhi del mondo puntati su Milano, i giovani dell EXPO avranno buone possibilità di mostrare il proprio valore e avere opportunità lavorative nel Bel Paese o all estero. Sarà anche importante riuscire a rilanciare l imprenditoria agricola che, con l avvento della tecnologia, sta finendo in secondo piano; il motore dell agricoltura deve ricominciare a girare a piena potenza. Ritornare a investire sull agricoltura sarebbe anche una mossa azzeccata a livello economico, infatti in Italia, non a caso apprezzata in tutto il mondo per le sue bontà culinarie, le trasmissioni televisive sul cibo si moltiplicano e il taglio della spesa sul cibo per le famiglie è attuata solo in casi di estrema necessità.

8 Inoltre l EXPO dovrà cercare di sensibilizzare i visitatori per evitare, il più possibile, di sprecare preziose risorse alimentari. Da questo punto di vista delle iniziative ci sono: il 5 febbraio in Italia è stata introdotta la Giornata nazionale contro lo spreco di cibo, ci sono delle leggi provinciali per evitare lo spreco di grandi quantità di alimenti da parte dei supermercati e, anche a livello scolastico, sono spesso promosse delle collette alimentari e delle iniziative in favore della raccolta e distribuzione di cibo ai meno abbienti. La sensazione è che ciò non basti, evitare gli sprechi inutili è molto importante non solo a livello economico ma anche dal punto di vista etico. Un ulteriore sfida per l EXPO sarà quella riguardante il riutilizzo dei capannoni al termine della kermesse. A Shangai (sede della precedente edizione) i capannoni che ospitarono l avvenimento saranno riconvertiti in musei (una dei quali riguarderà la storia dell EXPO). Sarà quindi importante che quelli che ospiteranno l esposizione meneghina non finiscano come quelli che ospitarono gli atleti alle olimpiadi invernali Torino 2006 (che sono ora in disuso): la maturazione del nostro paese si vedrà anche da questo. L EXPO partirà sotto i migliori auspici, ci sono tutte le condizioni necessarie perché diventi una buona vetrina per il nostro paese e per i problemi che affliggono il settore alimentare su scala mondiale. Speriamo di essere in grado di valorizzare al massimo questa occasione e di scrivere una nuova, e gloriosa, pagina di storia.

9 Rizzi Lorenzo Como, 06/02/2014 Classe 3^INFO3 EXPO 2015 Traccia: L expo 2015 sarà organizzato a Milano con il tema Nutrire il pianeta, Energia per la vita, vuole quindi includere tutto ciò che riguarda l alimentazione, dal problema della mancanza di cibo in alcune zone del mondo, a quello dell educazione alimentare. Secondo la tua opinione l Expo può rappresentare una piattaforma per rilanciare la nostra nazione e il lavoro giovanile? Expo abbreviazione della parola francese expositions, è un termine che indica diverse grandi esposizioni tenutesi fin dalla metà del XIX secolo. In genere le esposizioni universali sono grandiose, ci sono milioni di visitatori e consentono la realizzazione di aree attrezzate che poi resteranno a uso della città. Queste grandi esposizioni si tengono ogni cinque anni nel paese scelto dall Assemblea Generale dell'ufficio Internazionale delle Esposizioni (Bie), un organizzazione intergovernativa composta da 168 elementi ed incaricata di vigilare sul calendario, l'offerta, la selezione e l'organizzazione di tutti gli eventi Expo. La prima esposizione universale si tenne a Londra nel 1851 e contava circa visitatori, un numero impressionante per l epoca. Tradizionalmente i grandi eventi come questo erano accompagnati da un simbolo che poteva essere: un edificio, un opera d arte o un invenzione che in alcuni casi diventavano l icona della località ospitante. Per Londra fu il caso del Crystal Palace, un enorme costruzione in stile vittoriano eretta nel 1851 per ospitare la fiera, ma è anche il caso della Tour Eiffel, il monumento più famoso di Parigi; la Torre doveva servire da entrata all Esposizione universale di Parigi del 1889, la fiera mondiale organizzata per celebrare il centenario della Rivoluzione Francese. A Milano invece il monumento più significativo sarà il Palazzo Italia, che ospiterà il padiglione italiano. La prossima esposizione universale si terrà appunto a Milano dal 1 maggio al 31 ottobre 2015 e avrà come tema Nutrire il pianeta, energia per la vita. Saranno affrontati infatti i problemi dello sviluppo sostenibile e del settore dell alimentazione, nell ottica del diritto ad una alimentazione sana, sicura e sufficiente per tutto il pianeta. La scelta di portare in Italia l Expo nacque a fine Ottobre 2006, quando il Governo italiano decise di candidare Milano ad ospitare questo grande evento internazionale. Le uniche due città candidate erano la metropoli milanese e la città turca Smirne, ma grazie al gioco di squadra e all impegno profuso a tutti i livelli, il capoluogo lombardo è riuscita a trionfare con ben 21 voti di scarto. Con questa vittoria la città meneghina si è posta una nuova sfida: fare di Expo 2015 un evento unico e straordinario. Sarà difficile rispettare questa promessa, infatti la precedente Expo tenutasi a Shangai, in Cina, tra il 1 maggio 2010 e il 31 ottobre 2010, con tema Città migliore, vita migliore viene ricordata come la più costosa e con il maggior numero di partecipanti mai organizzata, infatti si contarono un totale di 192 Paesi espositori e 50 organizzazioni internazionali, quindi gli italiani dovranno impegnarsi al massimo e dare il meglio di sé per cercare di rendere Expo 2015 un evento veramente unico. L Expo sarà situata in un area nel settore nord-ovest di Milano e occuperà una superficie di circa 1,1 milioni di metri quadrati, comprendente parte del territorio della città di Rho.

10 La realizzazione del nuovo Polo di Fiera Milano, ha dato avvio, per l elevata qualità dell intervento e per il valore della funzione a cui è adibito, a un processo di trasformazione e riqualificazione dell intera area, attraverso la dismissione o rilocazione degli impianti produttivi e la definizione di una nuova vocazione di queste aree. Il tema di questa nuova Expo aiuterà a riflettere sull importanza di un alimentazione sana e sull impiego degli OGM-organismi geneticamente modificati che possiedono un patrimonio genetico modificato tramite tecniche di ingegneria genetica, che consentono l'aggiunta, l'eliminazione o la modifica di elementi genici del DNA. Gli OGM nell ambito dell alimentazione nascono con l intento di rendere le piante e gli alimenti in generale più resistenti e permettere così il loro trasporto e la loro esportazione nei paesi esteri, ciò però comporta un alta probabilità di inquinamento del suolo e la possibilità di scomparsa della biodiversità se all evoluzione naturale venisse sostituita una procreazione programmata. Tutto ciò potrebbe invece essere evitato grazie ai prodotti a chilometro 0 che aiuterebbero l economia del paese e sarebbero sicuramente molto più salutari e genuini. Per far sì che questo accada c è però bisogno di un governo che attui una politica che lo permetta con un programma serio, una scuola che prepari e una popolazione che, al posto di sfruttare in maniera indiscriminata il terreno lo faccia fruttare ottenendo prodotti sani e gustosi, soprattutto riducendo al minimo l utilizzo di prodotti chimici. Un chiaro esempio di sfruttamento del terreno in Italia è la Terra dei fuochi, una zona situata tra Caserta e Napoli dove la mafia smaltisce materiali inquinanti col rischio che frutta e verdure contaminate finiscano sulla tavola degli italiani. Per quanto riguarda l alimentazione l Italia prevede una normativa rigida e severa, ma all avanguardia soprattutto per quanto riguarda la quantità di organismi geneticamente modificati all interno dei prodotti, questo ha anche contribuito alla scelta dell Italia come paese ospitante del prossimo Expo e offre alla popolazione una garanzia in più per seguire una dieta sana. L Italia è anche madrina di prodotti apprezzati e esportati in tutto il mondo come il Grana Padano, l aceto balsamico di Modena e molti altri prodotti contrassegnati con il marchio DOP (denominazione di origine protetta) e IGP (indicazione geografica protetta) che si distinguono dagli altri generi appartenenti alla stessa categoria per le loro caratteristiche chimico-organolettiche. L Expo rappresenta anche un opportunità di lavoro infatti a partire dalla costruzione dei padiglioni e dell area della fiera, si necessita di manodopera, e questo rappresenta una chance per risollevare la situazione economica italiana e aiutare coloro che si ritrovano a casa senza soldi e lavoro. L Expo offrirà lavoro anche ai meccanici, agli informatici e ai tecnici specializzati che potranno dare il proprio contributo nella realizzazione di impianti di irrigazione, creare siti per mettere in contatto i vari paesi partecipanti ma anche tutelare la sicurezza della fiera stessa. Oltre al Palazzo Italia, un altro simbolo di Expo 2015 sarà la mascotte, presentata il 15 dicembre 2013 e raffigurante un personaggio di ispirazione arcimboldesca composto da 11 varietà di alimenti tra frutta e verdura. Giuseppe Arcimboldo era infatti un pittore italiano conosciuto per i suoi ritratti burleschi composti soprattutto da ortaggi. Il personaggio è stato disegnato da Disney Italia, che si è aggiudicata la gara per lo sviluppo, la promozione e la commercializzazione della proprietà intellettuale dell Esposizione Universale e il suo nome sarà scelto dai bambini attraverso un sondaggio online sul sito ufficiale della manifestazione. In conclusione si può affermare che l Expo consegnerà a Milano e all Italia in generale la possibilità di crearsi una piattaforma di lancio per l economia e riunirà molti paesi per una buona causa, l alimentazione, la sua importanza e la ricaduta che ha su ciascuno un alimentazione sana e sicura.

11 Sitografia: Nome: Rizzi Lorenzo Indirizzo: Via Appiano (CO) Telefono: Mail: Istituto: I.T.I.S. Magistri Cumacini Como - Lazzago Classe: 3^INFO3 Insegnante di lettere: Lauritano Lorella Preside: Tedoldi Enrico

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Concorso per le scuole primarie e secondarie di I e II grado - LA SCUOLA PER EXPO 2015 -

Concorso per le scuole primarie e secondarie di I e II grado - LA SCUOLA PER EXPO 2015 - Concorso per le scuole primarie e secondarie di I e II grado - LA SCUOLA PER EXPO 2015 - Dal 1 maggio al 31 ottobre 2015 Milano ospiterà l Esposizione Universale dal tema Nutrire il Pianeta, Energia per

Dettagli

ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME

ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME Associazione Provinciale di Ravenna ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME COME PENSARE ALLA PROPRIA IDEA D IMPRESA IN 5 STEP 1 STEP UNO RIFLESSIONI PER INDIVIDUARE LE BUSINESS IDEA ALCUNI MODI PER INDIVIDUARE

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

Gestione delle avversità in agricoltura biologica

Gestione delle avversità in agricoltura biologica Gestione delle avversità in agricoltura biologica Anna La Torre Consiglio per la ricerca in agricoltura e l analisi dell economia agraria Centro di ricerca per la patologia vegetale «Noi ereditiamo la

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

Società Agricola: Emon Agri

Società Agricola: Emon Agri Società Agricola: Emon Agri INTERVISTA AD UN AGRICOLTORE DELLA SOCIETA' AGRICOLA: Sul vostro logo c'è scritto che attuate una coltivazione virtuosa, ci può dire cosa si intende? Ci spiega: Per coltivazione

Dettagli

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Maggio 2015 Scusi presidente, ma il commercio equo e solidale è profit o non profit? La

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO +39.06.97602592 DOP&IGP_Guida Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO Pag. 2 Intro e Fonti Pag. 3 DOP o IGP? Differenze

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

Sono nati per l autoconsumo,

Sono nati per l autoconsumo, Il prodotto bio è fai da te Consumatori Li considerano troppo cari e con una tracciabilità inadeguata. Eppure gli shopper apprezzano sempre di più le referenze biologiche. Così decidono di coltivarle in

Dettagli

L agricoltura nell Europa industrializzata

L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura delle società industrializzate europee si differenzia da quella dell età moderna per gli attrezzi, le fonti di energia, i macchinari utilizzati

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AL VIA LA CAMPAGNA AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO 1. ESSERE UN AGRONOMO E FORESTALE WAA for EXPO2015 Il grande appuntamento dell EXPO MILANO 2015 dal

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE TITOLO RELAZIONE I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità A partire dal 3 gennaio 2013 è entrato in vigore il regolamento (UE)

Dettagli

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AGRICOLTURA BIOLOGICA LA FILIERA (dal campo alla tavola) AL MERCATO L ETICHETTA PRODOTTI A KM ZERO MERCATI CONTADINI, VENDITA DIRETTA, GAS ALLA TAVOLA LA PIRAMIDE ALIMENTARE

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE Adottata all'unanimità a Parigi durante la 31esima sessione della Conferenza Generale dell'unesco, Parigi, 2 novembre 2001 La Conferenza

Dettagli

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune 1 Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria DOP Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria

Dettagli

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC?

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC? La PAC che verrà: Smart change or business as usual? La posizione ufficiale IFOAM EU sulla prossima riforma PAC 2014 2020 Alessandro Triantafyllidis, IFOAM EU Group Siamo a metà dell attuale periodo di

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio 1 lezione: risorse energetiche e consumi Rubiera novembre 2006 1.1 LE FONTI FOSSILI Oltre l'80 per cento dell'energia totale consumata oggi nel mondo è costituita

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni CONTESTO Dal punto di vista della DOMANDA... Consumatore postmoderno: attivo, esigente,

Dettagli

CARTA DEL PAESAGGIO MEDITERRANEO

CARTA DEL PAESAGGIO MEDITERRANEO CARTA DEL PAESAGGIO MEDITERRANEO Preambolo Le Regioni dell'andalusia, del Languedoc-Roussillon e della Toscana, agendo nel quadro degli obiettivi del Consiglio d'europa e condividendone l'obiettivo che

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni rurali povere in condizione di raggiungere una maggiore sicurezza alimentare,

Dettagli

Prodotti di cui ti puoi fidare

Prodotti di cui ti puoi fidare Prodotti di cui ti puoi fidare Vogliamo offrirti alimenti di buona qualità a prezzi bassi, prodotti in modo responsabile. Stiamo lavorando in tutte le parti della catena alimentare, dalla fattoria al negozio

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

COS E LA PRODUZIONE INTEGRATA?

COS E LA PRODUZIONE INTEGRATA? Cos è la Produzione Integrata (PI). Con questo scritto desidero fare una cronistoria sulla produzione integrata, un sistema di lotta iniziato negli anni 80, dove un ticinese nella persona del Dott. Mario

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA Dear Mr. Secretary General, I m pleased to confirm that ALKEDO ngo supports the ten principles of the UN Global Compact, with the respect to the human

Dettagli

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Chi Siamo Hygeia Lab S.r.l. nasce nel 2011 dalla passione e dal desiderio di giovani laureati di continuare la crescita e la formazione scientifica. E una Start-Up

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO LA NOSTRA VISIONE COMUNE Noi, governi locali europei, sostenitori della Campagna delle Città Europee Sostenibili, riuniti alla conferenza di Aalborg+10, confermiamo la nostra

Dettagli

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda COMUNICATO STAMPA Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda Al convegno L Italian Style nei paesi emergenti: mito o realtà? - Russia, India e Cina - presentata la quarta

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 Giuseppe Gargano Rete Rurale Nazionale - INEA Varzi, 18 giugno 2014 Priorità dell'unione in materia

Dettagli

Lavorare con la. buone pratiche. Lavorare con la natura. métiers seront verts

Lavorare con la. buone pratiche. Lavorare con la natura. métiers seront verts Kate Holt / WWF-UK Lavorare con la natura. Quand tous Dati les e buone pratiche métiers seront verts Maria Antonietta Quadrelli Ufficio Transforming Culture WWF Italia 24 Aprile 2015 Quand tous les métiers

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Sono secoli che viviamo del futuro

Sono secoli che viviamo del futuro Sono secoli che viviamo del futuro La Toscana a Expo Milano 2015 LA TOSCANA A EXPO 2015 (1-28 MAGGIO) "Sono secoli che viviamo nel futuro" è questo il claim scelto dalla Toscana per presentarsi ad Expo

Dettagli

Il sistema energetico. Introduzione. L uomo e l energia. Il sistema energetico

Il sistema energetico. Introduzione. L uomo e l energia. Il sistema energetico Il sistema energetico Introduzione Con il termine "sistema energetico" si è soliti indicare l'insieme dei processi di produzione, trasformazione, trasporto e distribuzione di fonti di energia. I sistemi

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

ANTINTRUSIONE - ANTINCENDIO - DIFESE PASSIVE - HOME & BUILDING AUTOMATION - INTELLIGENCE E ANTITERRORISMO - POLIZIA LOCALE E VIGILANZA PRIVATA

ANTINTRUSIONE - ANTINCENDIO - DIFESE PASSIVE - HOME & BUILDING AUTOMATION - INTELLIGENCE E ANTITERRORISMO - POLIZIA LOCALE E VIGILANZA PRIVATA ANTINTRUSIONE - ANTINCENDIO - DIFESE PASSIVE - HOME & BUILDING AUTOMATION - INTELLIGENCE E ANTITERRORISMO - POLIZIA LOCALE E VIGILANZA PRIVATA RHO, DAL 25 AL 28 NOVEMBRE 2008 Un quarto di secolo di storia,

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili.

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. Nella fisica classica l energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: aggiungere o

Dettagli

GUIDA PER ORIENTARE I RICHIEDENTI NELLA COMPILAZIONE DEL DOCUMENTO UNICO

GUIDA PER ORIENTARE I RICHIEDENTI NELLA COMPILAZIONE DEL DOCUMENTO UNICO GUIDA PER ORIENTARE I RICHIEDENTI NELLA COMPILAZIONE DEL DOCUMENTO UNICO Si prega di prestare particolare attenzione ai "PUNTI ESSENZIALI" Nota bene: la presente guida ha lo scopo di aiutare i richiedenti

Dettagli

Dichiarazione delle Nazioni Unite sull'ambiente umano (STOCCOLMA 1972)

Dichiarazione delle Nazioni Unite sull'ambiente umano (STOCCOLMA 1972) Dichiarazione delle Nazioni Unite sull'ambiente umano (STOCCOLMA 1972) Dichiarazione delle Nazioni Unite alla Conferenza su L'Ambiente Umano tenutasi a Stoccolma da 5 a 16 giugno 1972, che ha considerato

Dettagli

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola E' italiana la casa ad alta efficienza energetica campione del mondo che si è aggiudicata il primo posto

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

Repower guarda al futuro con fiducia

Repower guarda al futuro con fiducia Repower guarda al futuro con fiducia Giovanni Jochum Quale membro della Direzione di Repower, società con sede a Poschiavo, desidero presentare il mio punto di vista sui fattori che stanno cambiando radicalmente

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese l unione fa la forza per restituire valore aggiunto alla produzione 1 Il Consorzio Il Consorzio CO.PA.VIT. è nato nel 2008 a partire da un iniziativa

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

XIII. B4b OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA

XIII. B4b OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA Tagung der Alpenkonferenz Réunion de la Conférence alpine Sessione della Conferenza delle Alpi Zasedanje Alpske konference XIII TOP / POJ / ODG / TDR B4b IT OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA 1 ACXIII_B4b_1_it

Dettagli

Diversità tra i viventi

Diversità tra i viventi Diversità tra i viventi PROPRIETÀ della VITA La CELLULA CLASSIFICAZIONE dei VIVENTI Presentazione sintetica Alunni OIRM Torino Tutti i viventi possiedono delle caratteristiche comuni Ciascun vivente nasce,

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili 45 aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE Slowfood aprile 2010 www.slowfood.it Acqua alle corde Azioni sostenibili Professione happycoltore La rete delle comunità

Dettagli

La salute vien mangiando

La salute vien mangiando La salute vien mangiando Progetto di Arricchimento dell Offerta Formativa Curricolo Verticale di Scienze Classi II A II B Scuola Primaria L. Illuminati a. s. 2013/2014 Insegnanti Leopardi Anna F., Moffa

Dettagli

RAPPORTO DI SOSTENIBILITÀ EXPO MILANO 2015

RAPPORTO DI SOSTENIBILITÀ EXPO MILANO 2015 EXPO MILANO 2015 Siamo consapevoli che l organizzazione di una Esposizione Universale comporta interazioni con l ambiente, i territori, le comunità e le risorse ambientali e umane coinvolte. Siamo altrettanto

Dettagli

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale.

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale. PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA NORME DI COMPORTAMENTO DOCENTI: I docenti si impegnano a: 1. Fornire con il comportamento in classe esempio di buona condotta ed esercizio di virtù. 2. Curare la chiarezza

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

OGGETTO: Giornata del dono e Concorso "Donare, molto più di un semplice dare"

OGGETTO: Giornata del dono e Concorso Donare, molto più di un semplice dare Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione Direzione Generale per lo Studente, l Integrazione e la Partecipazione Ufficio

Dettagli

Senato della Repubblica

Senato della Repubblica Senato della Repubblica Commissioni riunite 10 a (Industria, commercio, turismo) e 13 a (Territorio, ambiente, beni ambientali) Audizione nell'ambito dell'esame congiunto degli Atti comunitari nn. 60,

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015

EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015 Comune di Forlì PRESENTANO EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015 NOTTE VERDE e dell'innovazione RESPONSABILE e SETTIMANA DEL BUON VIVERE a cura di Centro per l Innovazione e lo Sviluppo Economico AZIENDA SPECIALE

Dettagli

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Algebra Geometria Il triangolo è una figura piana chiusa, delimitata da tre rette che si incontrano in tre vertici. I triangoli possono essere

Dettagli

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della cultura UFC Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera realizzata per l Ufficio federale della cultura Luglio 2014 Rapport_I Indice

Dettagli

Concorso per le scuole secondarie di I e II grado - TOGETHER IN EXPO 2015 -

Concorso per le scuole secondarie di I e II grado - TOGETHER IN EXPO 2015 - Concorso per le scuole secondarie di I e II grado - TOGETHER IN EXPO 2015 - L esposizione universale è, per eccellenza, il luogo delle visioni del futuro. Nutrire il pianeta, Energia per la vita è l invito

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Roma CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Castel Sant Angelo Sala Paolina Mostra su Giuseppe Garibaldi Tutt altra

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 La spesa complessiva

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Terra e Cibo: alcune riflessioni su un volume del Consiglio Pontificio Giustizia e Pace.

Terra e Cibo: alcune riflessioni su un volume del Consiglio Pontificio Giustizia e Pace. Terra e Cibo: alcune riflessioni su un volume del Consiglio Pontificio Giustizia e Pace. 1. È stato pubblicato, di recente, dal Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace un volume, che reca il

Dettagli

I METALLI PESANTI NEL LATTE

I METALLI PESANTI NEL LATTE I METALLI PESANTI NEL LATTE di Serraino Andrea Dipartimento di Sanità Pubblica Veterinaria e Patologia Animale - Facoltà Medicina Veterinaria - Università di Bologna - Alma Mater Studiorum. I metalli sono

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO PROTOCOLLO D INTESA Comune di Milano Settore Gabinetto del Sindaco Fondazione Cariplo PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO Milano,.. Giugno 2014 2 Il Comune di Milano, con sede in Milano,

Dettagli

VADECUM PER IL CORSISTA

VADECUM PER IL CORSISTA VADECUM PER IL CORSISTA L organismo Formativo Dante Alighieri, con sede in Fasano alla Via F.lli Trisciuzzi, C.da Sant Angelo s.n. - Zona Industriale Sud, nel quadro del P.O. Puglia 2007-2013 AVVISO PR.BR

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO. relativa ad orientamenti strategici comunitari per lo sviluppo rurale

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO. relativa ad orientamenti strategici comunitari per lo sviluppo rurale COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 5.7.2005 COM(2005) 304 definitivo 2005/0129 (CNS) Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO relativa ad orientamenti strategici comunitari per lo sviluppo rurale

Dettagli