hanno dovuto investire moltissimo, oltre che per la realizzazione dei padiglioni che ospiteranno le mostre, anche per costruire un solido impianto

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "hanno dovuto investire moltissimo, oltre che per la realizzazione dei padiglioni che ospiteranno le mostre, anche per costruire un solido impianto"

Transcript

1 Gabriele Lasala Residente in: via Bulgaro 33, Lurate Caccivio (C0) Numero telefonico: Indirizzo Nome istituto: I.T.I.S. Magistri Cumacini Classe: V Informatica 3 Insegnante di Lettere: Lorella Lauritano Preside: Enrico Tedoldi nizz t Mil n c n il tem Nutrire il Pianet ne i e l it le in i incl e e t ci c e i l liment zi ne l blem ell m nc nz i cib e lc ne z ne el m n ell ell e c zi ne liment e. ec n l t ini ne l e ent e n piattaforma e il nci e l n t n zi ne e il l i nile? Il primo febbraio 2013 la Coldiretti ha reso pubblici i risultati di un sondaggio esposto sulla propria pagina online i cui esiti lasciano numerosi interrogativi: null'ultimo anno, più della metà degli italiani che hanno partecipato al questionario affermano di aver mangiato cibi scaduti anche ben oltre la settimana consigliata. Nel em e l C l i etti bblic t i ti el ti i ll' e e it li n l' li : siamo i produttori numero uno in Europa, soprattutto per qualità oltre che per quantità, ma siamo sempre il numero uno, questa volta nel mondo, per importazioni di olive e di olio, specie da Spagna e Grecia. Ne importiamo più di quanto ne esportiamo e soprattutto più di quanto ne consumiamo! Questi due dati riportati in due periodi diversi della crisi finanziaria degli ultimi anni, mostrano come il Bel Paese sia vittima di una cattiva gestione sia nell'ambito nazionale sia a livello di nucleo famigliare. ' i Mil n l tem N t i e il Pi net ne i e l Vit è l'occasione che l'italia ha per rilanciarsi sul piano nazionale e mondiale nonostante la sfiducia che può raccogliere in caso di insuccesso. Le sfide a cui è chiamata a rispondere Milano sono molte. Da quando nel novembre cc lt l e e it i n i il comune di Milano e la regione Lombardia 1

2 hanno dovuto investire moltissimo, oltre che per la realizzazione dei padiglioni che ospiteranno le mostre, anche per costruire un solido impianto stradale, metropolitano e idraulico nella speranza che il turismo, e il marchio Made in Italy, ne traggano beneficio. D'altro canto, per i costi eccessivi, sono sorti molti movimenti N. Alc ni vedono in queste opere il rischio di un notevole danno ambientale e soprattutto credono che queste vaste aree di verde siano state appaltate solo c me ete t li mici e li mici c n l i cci nte ett i n i t Expo, che porterebbe una perdita economia e un danno maggiore a lungo termine. È, il loro, un timore legittimo, ma l'unico modo possibile per convincere i detrattori della bontà dell'evento è in mano ai giovani affamati di lavoro. L' è n cc ione professionale formativa che tramite politiche giovanili che prevedono di et e l nzi ne e li n e 3 permetterà a migliaia di neo diplomati o neo laureati, di mettersi in gioco. Sarebbe una terribile illusione credere c e l ti e e ti i l o stabili, andranno per la maggiore i contratti a tempo determinato m l li e l im e n c e metteranno in campo i giovani darà loro grande lustro ed n i esperienza che un domani li faciliterà nel trovare posti di lavoro in base ai propri sogni e alle proprie aspirazioni. Entriamo nel dettaglio della manifestazione, quali sono i temi che saranno affrontati ent l c nice ll mbizi tit l N t i e il Pi net ne i e l Vit? Un te i c lett in c i n elenc ti li bietti i e nt e i i n nobili e commoventi come veli di sposa bianchi, allontanerebbe soltanto dall'esposizione più che per qualità degli argomenti, per pigrizia: l'uomo contemporaneo, tra i suoi grandi fasti e meriti tecnologici, ha smarrito la propria umiltà e quindi il contatto con la terra. Dopo le Guerre Mondiali, archiviata la fame, l m c n ci t e t e e zie lla partecipazione costruttiva di ogni espressione politica e alle politiche condivise tra governi internazionali, anni di grande rigore e paura per arrivare, negli nni 7 i e e un continuo sviluppo tecnologico e soprattutto demografico che ha comunque conosciuto momenti di rallentamento e di austerity. Ma crescita non significa obbligatoriamente benessere e così abbiamo trascurato gli effetti negativi di uno sviluppo non sostenibile che hanno portato ad un disequilibrio economico e sociale tra paesi avanzati e paesi del cosiddetto Terzo Mondo, ancora più tragico e netto. L'incremento della popolazione costringe ad una maggior richiesta di materie prime e le colture, a discapito della qualità, mirano alla quantità, fino ad obbligare il mondo agricolo alla sfruttamento del suolo impoverendo il Pianeta. Ne è un chiaro esempio il mais NK 603: nato per rispondere alla grande richiesta di mais, sia nel settore chimico che alimentare. In Europa ne è stata vietata la coltivazione, m n n l importazione. Si tratta di un OGM ricombinato in modo da poter resistere ai peggiori effetti ambientali, di cui però è stata dimostrata per animali e sottosuolo la tossicità. 2

3 Sarebbe un compromesso accettabile per la Terra che, immaginandola come persona, accetterebbe se venisse però risolto il pianto di una madre che non può dare al proprio figlio il cibo per poter svegliarsi un altro giorno. La fame, ad oggi, colpisce ancora una persona su otto. L' Expo 2015 che si terrà a Milano dal 1 maggio al 31 ottobre è una visione di anime contadine in volo per il mondo, che cercheranno, non per se stesse, non per denaro, ma per gli altri, tramite lo scambio di informazioni, tramite il confronto, la dedizione al lavoro e alla ricerca, di trovare soluzioni alla fame. Magari tra i partecipanti ci sarà chi darà ancor più valenza a questi versi, adattati al contesto, di Proust dalla sua Recherche Ed ecco che il mondo (che non è stato creato una sola volta, ma tutte le volte che è sopraggiunto un artista originale) ci appare completamente diverso da prima, e tuttavia perfettamente chiaro. Chi vi prenderà parte proverà a trovare nuove tecniche agricole che permettano di coltivare, anche a chi abita in aree geografiche inadatte o massacrate da guerre, il sufficiente per sopravvivere e tutto questo deve avvenire sullo sfondo di un Pianeta rispettato e abitato da una maggioranza di persone educate ad una sana alimentazione. È e e t c e l n n l n bietti n t izi n le ben ì e e l e e il ruolo di trampolino per le società, in primis quella italiana, per trasmettere il valore di un apporto alimentare equilibrato e proteico, per risolvere i numerosi problemi della malnutrizione. Il dato riguardante le famiglie e il loro mangiare cibi c ti e e e e e n n e m nit e c ì ll inte n ell e nn c i di informazione tesi a mostrare i gravi danni che può arrecare alla salute questo modo di alimentarsi. D l l e izi ne n n f cel bi n c e i i c nten ti i n trasmessi grazie alle scuole e ai mezzi di comunicazione per raggiungere ogni cellula della società, ossia ogni famiglia. I mezzi di comunicazione, specie se di stampo e n ti e n im e n i nell inf m e n n l l numero di partecipanti, ma anche sui contenuti, trasmettendo conferenze e incontri tra esperti per mostrare i risultati ottenuti e i nuovi traguardi scientifici. è n ett ambizioso che, se allevato in modo sano, sarà l emb i ne cui nascerà un domani diverso. 3

4 Mantovani Marco Como, 2/2/2014 Classe 3^ INF3 Concorso letterario regionale dell'anno scolastico 2013/2014 EXPO 2015 Milano Traccia: «L'Expo 2015 sarà organizzato a Milano con il tema Nutrire il Pianeta, Energia per la vita, vuole quindi includere tutto ciò che riguardava l'ambiente, dal problema della mancanza di cibo per alcune zone del mondo, a quello dell'educazione alimentare. Secondo la tua opinione l'expo può essere una piattaforma per rilanciare la nostra nazione e il lavoro giovanile?» L'Expo è l'esposizione universale, senza scopi commerciali, svolta ogni cinque anni nel Paese che si è aggiudicato l'appalto. Gli argomenti trattati sono di interesse universale, e attirano gente da tutto il mondo. La prima Expo si svolse a Londra nel 1851, mentre l'ultima si è svolta nel 2010 a Shanghai, in Cina, e la tematica era: Città migliore, vita migliore. Il ruolo che è affidato all'expo è quello di porre una sfida all'umanità. Nel 2015 l'expo si terrà a Milano, in Italia, con argomento Nutrire il Pianeta, Energia per la vita, uno dei diritti inalienabili dell'uomo. L'evento è stato allestito nel settore nord-ovest di Milano, con una superficie totale occupata di centodieci ettari, adiacente al nuovo polo espositivo di Fiera Milano. L'Expo può però avere anche aspetti negativi, come il rischio di un mancato introito economico, come è successo alla città di Shanghai che ha speso più di quello che ha ottenuto dall'esposizione. Ci si augura che non capiti anche al capoluogo lombardo, che ha già investito molto nell'iniziativa. Fortunatamente, al termine dell'esposizione, i capannoni saranno certamente riutilizzati per l'allestimento di fiere future, vista la loro ubicazione strategica. Per l'italia l'expo rappresenta l'opportunità di porsi al centro del mondo, come una enorme vetrina, nella quale promuovere la dieta mediterranea e i prodotti tipici italiani, famosi in tutto il mondo, tra i quali spiccano quelli a marchio DOP e IGP. Inoltre Expo significa anche scambio culturale e tecnologico, oltre a rappresentare un modo per offrire un'educazione alimentare, quindi, oltre ad arricchire il popolo italiano con culture diverse dalla propria, permetterà anche di aumentare i macchinari e le pratiche che possono aiutare a produrre meglio e in modo ancor più eco-sostenibile. Per promuovere l'iniziativa l'italia ha costruito nuove vie di comunicazione, ha attuato una fitta campagna pubblicitaria e ha eretto nuove infrastrutture, atte ad ospitare i turisti e gli operatori che circoleranno per Milano e dintorni durante tutto il periodo dell'esposizione, da maggio ad ottobre, durante il suo allestimento e successivo smantellamento. Tutto ciò ha creato lavoro, e quindi è stato anche un modo per combattere la crisi che attualmente colpisce l'italia e tutto il mondo. Milano Expo 2015 sarà incentrata sull'alimentazione, sull'ambiente e sulla salute. Citiamo in proposito la celebre frase del filosofo tedesco Ludwig Feuerbach Noi siamo quello che mangiamo. Questo ci deve suggerire che dobbiamo avere una maggiore cura delle nostre terre, dobbiamo salvaguardare il pianeta e gli animali che ci vivono e attuare comportamenti eco-sostenibili nelle colture e negli allevamenti. In questo modo otterremo una qualità maggiore dai nostri prodotti ed una vita qualitativamente migliore.

5 Un'altra cosa che emergerà dall'esposizione sarà la quantità di cibo disponibile attualmente e nel futuro e accenderà i riflettori sulle popolazioni che muoiono di fame e sull'incremento esponenziale della popolazione, che raggiungerà i 9 miliardi già entro il Infine si tratterà anche degli OGM, ovvero di quegli organismi che hanno subito modifiche genetiche, cercando di porre un controllo ed un limite al loro impiego e alla loro diffusione. Si tratterà inoltre delle colture biologiche, che non comprendono solo la variazione delle stesse rispettando il loro ciclo naturale, ma anche la loro coltivazione e la lotta ai parassiti tramite l'utilizzo degli antagonisti naturali e non tramite l'apporto dato dall'industria chimica con i pesticidi che, oltre ad inquinare l'ambiente circostante, vengono anche assorbiti dall'uomo e dal bestiame attraverso l'ingestione dei residui chimici presenti sull'alimento stesso. Stessa cosa avverrà nell'allevamento, dove si tende a ridurre l'uso degli antibiotici per la cura dei capi malati. Ma alla fine dell'esposizione, all'italia cosa rimarrà? Certamente, come detto, si concretizzerà un forte scambio culturale e sociale, ma soprattutto, alle aziende agroalimentari, resteranno innovazioni tecnologiche all'avanguardia che potranno migliorare il settore stesso. Nei giovani, che negli ultimi quarant'anni si sono allontanati dal mondo agricolo, potrebbe nascere una passione nuova, con un successivo ritorno alla coltivazione della terra e all'allevamento del bestiame secondo la tradizione, promuovendo la biodiversità e il ritorno alla diffusione di razze antiche attualmente in via d'estinzione o poco sfruttate. D'altronde oggigiorno l'agricoltura non è più vista solo come il lavoro del contadino o dell'allevatore, ma con le nuove tecnologie, si aprono infiniti campi nuovi legati alla meccanica, all'energia, all'informatica. Vorrei mettere l'accento proprio sul lavoro dell'informatico nei cosiddetti lavori BIO, in quanto mi riguardano da vicino. Un informatico può sviluppare e programmare strumenti di controllo automatizzati, per esempio il controllo delle temperature e dei meccanismi di gestione, può contribuire ottimizzando le produzioni tramite particolari dispositivi, può diffondere, tramite strumenti quali Internet, le tematiche biologiche. Infine può ridurre i costi, i tempi e l'inquinamento dati dallo scambio di informazioni attraverso i canali tradizionali, ricorrendo invece a comunicazioni virtuali ecocompatibili. Altre consuetudini che l'italia dovrebbe apprendere maggiormente dall'esposizione sono la diffusione dei prodotti a chilometro zero e il consumo dei frutti di stagione, che, avendo una filiera più corta, giovano alle condizioni del prodotto e costano meno al consumatore finale. Il prodotto infatti non è più obbligato a percorrere chilometri e chilometri su strada e su gomma, cosa che, oltre a salvaguardare l'ambiente, rende così possibile la sua raccolta nei tempi più idonei e ne preserva maggiormente la freschezza. Questi prodotti oltretutto aiutano l'economia italiana che potrebbe diminuire le importazione e con esse la diffusione delle malattie pandemiche e degli OGM. Per rendere possibile e realizzabile tutto ciò, però, si deve attuare una politica atta a diffondere queste buone abitudini. Alcune cose sono già state fatte, come il riconoscimento dei prodotti DOP e IGP. I marchi IGP e DOP vengono riconosciuti agli alimenti che si distinguono per il loro gusto e per la loro lavorazione. Il riconoscimento ottenuto non è legato solo ai procedimenti produttivi, ma anche alle zone di produzione e al loro microclima, che conferiscono quel gusto particolare, non riproducibile in altri luoghi. Questi alimenti sono anche caratterizzati dalla materia prima d'origine che deve rispettare determinati standard. È risaputo infatti che l'italia è uno dei paesi più rinomati per le sue pietanze e con il più alto numero di alimenti a marchio IGP e DOP nel mondo, quindi non è un caso che sia stata scelta proprio Milano per rappresentare l'alimentazione mondiale. Altri fronti in cui la politica può dare un contributo significativo sono la diffusione ulteriore delle aziende BIO a chilometri zero, che valorizzano i prodotti italiani, oltre all'obbligo di tracciatura dei prodotti e dei trattamenti da essi subiti. È peraltro risaputo che i controlli sulla qualità dei prodotti italiani sono tra i più rigidi d'europa e del mondo. Ancora tanto si può fare però, ad esempio l'agevolazione della nascita e della sopravvivenza delle aziende sul territorio e l'ulteriore promozione dei prodotti nazionali. Il Ministero per le Politiche Agricole, d'altronde, si è sempre mostrato sensibile alla promozione e

6 allo sviluppo delle coltivazioni e degli allevamenti peculiari delle regioni italiane, riconoscendone le caratteristiche particolari e chiedendo all'europa riconoscimenti e fondi per il loro sviluppo. Molto però può essere fatto a livello di educazione alimentare, soprattutto dei giovani, per la consapevolezza dei benefici della nostra alimentazione mediterranea a discapito della dilagante cultura del junk food, proveniente dall'estero e da cui i giovani sembrano così fortemente attratti. Tutte queste promozioni potranno aiutare l'italia per un rilancio dell'economia. Inoltre il richiamo internazionale dell'expo porterà molto turismo che arricchirà il territorio facendo ulteriormente conoscere il patrimonio artistico e culturale italiano, oltre a quello enogastronomico. Altri metodi di rilancio potranno essere la riscoperta del settore primario, della tradizione italiana e dei prodotti tipici, come già sottolineato, l'ammodernamento tecnologico e l'ottimizzazione produttiva, che potranno avvicinare i giovani ed offrire nuove possibilità di impiego. In tutto ciò l'expo avrà un ruolo primario, ma dovrà essere aiutata dalle famiglie e dalla scuola italiana, attraverso una campagna di diffusione e sensibilizzazione del tema trattato presso i giovani. La scuola già contribuisce con lezioni tenute da esperti e con progetti esterni a tema, oppure con le visite d'istruzione nei luoghi di produzione tipici di alcuni generi alimentari. Infine sono nate scuole superiori i cui studi sono mirati al settore agroalimentare, alla sua salvaguardia e al suo sviluppo, nonché alla trasformazione dei prodotti e alla loro diffusione. L'Expo risulta quindi una grandissima opportunità per Milano e per la nazione italiana, che potrà riscoprirsi nei vecchi valori e potrà così trovare un modo per rilanciare la sua economia e il lavoro giovanile. Marco Mantovani Liberatore Via Olgiate 55/A Lurate Caccivio (CO) tel I.T.I.S. ''Magistri Cumacini'' Via C. Colombo Lazzago (CO) Classe: 3ª Informatica 3 Insegnante lettere: Prof.ssa Lorella Lauritano Dirigente Scolastico: Ing. Enrico Tedoldi

7 Andrea Reggio Residente in: via Canzighina 386, Lipomo (CO) Numero telefonico: Indirizzo Nome istituto: I.T.I.S. Magistri Cumacini Classe: 5 Informatica 3 Insegnante di lettere: Lorella Lauritano Preside: Ing. Enrico Tedoldi L EXPO 2015 sarà organizzato a Milano col tema Nutrire il pianeta, energia per la vita, vuole quindi includere tutto ciò che riguarda l alimentazione, dal problema della mancanza di cibo per alcune zone del mondo a quello dell educazione alimentare. Secondo la tua opinione, l EXPO può rappresentare una piattaforma per rilanciare la nostra nazione e il lavoro giovanile? L EXPO, la più grande esposizione di natura non commerciale al mondo, si tiene ogni cinque anni nelle più importanti città mondiali. La prossima, quella del 2015, avrà luogo a Milano, sarà a tema alimentare e si snoderà in promozione dell agricoltura, educare a un alimentazione corretta (per prevenire le malattie legate alla cattiva alimentazione), preservare le biodiversità, rispettare l ambiente, i problemi della mancanza di cibo e vantaggi e svantaggi degli OGM. I numeri dell EXPO sono importanti: le nazioni partecipanti saranno 139 e i visitatori stimati saranno 20 milioni! Insomma, una bella vetrina per il nostro paese. Sarà fondamentale ben figurare in un contesto così importante, visto anche il momento di difficoltà economica che stiamo vivendo: l EXPO può essere un vero e proprio trampolino di rilancio per la nostra economia e la nostra reputazione a livello mondiale. Ma da cosa dipenderà il successo o meno di questa ghiotta occasione? Penso che i contributi più importanti li possano fornire la scuola (che dovrà formare giovani preparati ed elastici), l imprenditoria (che dovrà credere nei progetti e nelle soluzioni proposte all EXPO) e i governi (che dovranno cooperare, essere disposti ad investire e attuare politiche giovanili). Uno dei vantaggi che potrà essere più evidente a breve termine sarà certamente quello dell occupazione giovanile: i padiglioni che ospiteranno l EXPO creeranno 200 mila unità lavorative di cui, la gran parte, sarà rappresentata da giovani. La possibilità che un lavoro semestrale (dall 1 maggio al 31 ottobre, la durata dell esposizione) possa trasformarsi in un lavoro in pianta stabile potrà diventare realtà solo se la scuola riuscirà a formare giovani capaci e disposti a fare grossi sacrifici pur di ben impressionare in un contesto globale come l EXPO. Infatti, con gli occhi del mondo puntati su Milano, i giovani dell EXPO avranno buone possibilità di mostrare il proprio valore e avere opportunità lavorative nel Bel Paese o all estero. Sarà anche importante riuscire a rilanciare l imprenditoria agricola che, con l avvento della tecnologia, sta finendo in secondo piano; il motore dell agricoltura deve ricominciare a girare a piena potenza. Ritornare a investire sull agricoltura sarebbe anche una mossa azzeccata a livello economico, infatti in Italia, non a caso apprezzata in tutto il mondo per le sue bontà culinarie, le trasmissioni televisive sul cibo si moltiplicano e il taglio della spesa sul cibo per le famiglie è attuata solo in casi di estrema necessità.

8 Inoltre l EXPO dovrà cercare di sensibilizzare i visitatori per evitare, il più possibile, di sprecare preziose risorse alimentari. Da questo punto di vista delle iniziative ci sono: il 5 febbraio in Italia è stata introdotta la Giornata nazionale contro lo spreco di cibo, ci sono delle leggi provinciali per evitare lo spreco di grandi quantità di alimenti da parte dei supermercati e, anche a livello scolastico, sono spesso promosse delle collette alimentari e delle iniziative in favore della raccolta e distribuzione di cibo ai meno abbienti. La sensazione è che ciò non basti, evitare gli sprechi inutili è molto importante non solo a livello economico ma anche dal punto di vista etico. Un ulteriore sfida per l EXPO sarà quella riguardante il riutilizzo dei capannoni al termine della kermesse. A Shangai (sede della precedente edizione) i capannoni che ospitarono l avvenimento saranno riconvertiti in musei (una dei quali riguarderà la storia dell EXPO). Sarà quindi importante che quelli che ospiteranno l esposizione meneghina non finiscano come quelli che ospitarono gli atleti alle olimpiadi invernali Torino 2006 (che sono ora in disuso): la maturazione del nostro paese si vedrà anche da questo. L EXPO partirà sotto i migliori auspici, ci sono tutte le condizioni necessarie perché diventi una buona vetrina per il nostro paese e per i problemi che affliggono il settore alimentare su scala mondiale. Speriamo di essere in grado di valorizzare al massimo questa occasione e di scrivere una nuova, e gloriosa, pagina di storia.

9 Rizzi Lorenzo Como, 06/02/2014 Classe 3^INFO3 EXPO 2015 Traccia: L expo 2015 sarà organizzato a Milano con il tema Nutrire il pianeta, Energia per la vita, vuole quindi includere tutto ciò che riguarda l alimentazione, dal problema della mancanza di cibo in alcune zone del mondo, a quello dell educazione alimentare. Secondo la tua opinione l Expo può rappresentare una piattaforma per rilanciare la nostra nazione e il lavoro giovanile? Expo abbreviazione della parola francese expositions, è un termine che indica diverse grandi esposizioni tenutesi fin dalla metà del XIX secolo. In genere le esposizioni universali sono grandiose, ci sono milioni di visitatori e consentono la realizzazione di aree attrezzate che poi resteranno a uso della città. Queste grandi esposizioni si tengono ogni cinque anni nel paese scelto dall Assemblea Generale dell'ufficio Internazionale delle Esposizioni (Bie), un organizzazione intergovernativa composta da 168 elementi ed incaricata di vigilare sul calendario, l'offerta, la selezione e l'organizzazione di tutti gli eventi Expo. La prima esposizione universale si tenne a Londra nel 1851 e contava circa visitatori, un numero impressionante per l epoca. Tradizionalmente i grandi eventi come questo erano accompagnati da un simbolo che poteva essere: un edificio, un opera d arte o un invenzione che in alcuni casi diventavano l icona della località ospitante. Per Londra fu il caso del Crystal Palace, un enorme costruzione in stile vittoriano eretta nel 1851 per ospitare la fiera, ma è anche il caso della Tour Eiffel, il monumento più famoso di Parigi; la Torre doveva servire da entrata all Esposizione universale di Parigi del 1889, la fiera mondiale organizzata per celebrare il centenario della Rivoluzione Francese. A Milano invece il monumento più significativo sarà il Palazzo Italia, che ospiterà il padiglione italiano. La prossima esposizione universale si terrà appunto a Milano dal 1 maggio al 31 ottobre 2015 e avrà come tema Nutrire il pianeta, energia per la vita. Saranno affrontati infatti i problemi dello sviluppo sostenibile e del settore dell alimentazione, nell ottica del diritto ad una alimentazione sana, sicura e sufficiente per tutto il pianeta. La scelta di portare in Italia l Expo nacque a fine Ottobre 2006, quando il Governo italiano decise di candidare Milano ad ospitare questo grande evento internazionale. Le uniche due città candidate erano la metropoli milanese e la città turca Smirne, ma grazie al gioco di squadra e all impegno profuso a tutti i livelli, il capoluogo lombardo è riuscita a trionfare con ben 21 voti di scarto. Con questa vittoria la città meneghina si è posta una nuova sfida: fare di Expo 2015 un evento unico e straordinario. Sarà difficile rispettare questa promessa, infatti la precedente Expo tenutasi a Shangai, in Cina, tra il 1 maggio 2010 e il 31 ottobre 2010, con tema Città migliore, vita migliore viene ricordata come la più costosa e con il maggior numero di partecipanti mai organizzata, infatti si contarono un totale di 192 Paesi espositori e 50 organizzazioni internazionali, quindi gli italiani dovranno impegnarsi al massimo e dare il meglio di sé per cercare di rendere Expo 2015 un evento veramente unico. L Expo sarà situata in un area nel settore nord-ovest di Milano e occuperà una superficie di circa 1,1 milioni di metri quadrati, comprendente parte del territorio della città di Rho.

10 La realizzazione del nuovo Polo di Fiera Milano, ha dato avvio, per l elevata qualità dell intervento e per il valore della funzione a cui è adibito, a un processo di trasformazione e riqualificazione dell intera area, attraverso la dismissione o rilocazione degli impianti produttivi e la definizione di una nuova vocazione di queste aree. Il tema di questa nuova Expo aiuterà a riflettere sull importanza di un alimentazione sana e sull impiego degli OGM-organismi geneticamente modificati che possiedono un patrimonio genetico modificato tramite tecniche di ingegneria genetica, che consentono l'aggiunta, l'eliminazione o la modifica di elementi genici del DNA. Gli OGM nell ambito dell alimentazione nascono con l intento di rendere le piante e gli alimenti in generale più resistenti e permettere così il loro trasporto e la loro esportazione nei paesi esteri, ciò però comporta un alta probabilità di inquinamento del suolo e la possibilità di scomparsa della biodiversità se all evoluzione naturale venisse sostituita una procreazione programmata. Tutto ciò potrebbe invece essere evitato grazie ai prodotti a chilometro 0 che aiuterebbero l economia del paese e sarebbero sicuramente molto più salutari e genuini. Per far sì che questo accada c è però bisogno di un governo che attui una politica che lo permetta con un programma serio, una scuola che prepari e una popolazione che, al posto di sfruttare in maniera indiscriminata il terreno lo faccia fruttare ottenendo prodotti sani e gustosi, soprattutto riducendo al minimo l utilizzo di prodotti chimici. Un chiaro esempio di sfruttamento del terreno in Italia è la Terra dei fuochi, una zona situata tra Caserta e Napoli dove la mafia smaltisce materiali inquinanti col rischio che frutta e verdure contaminate finiscano sulla tavola degli italiani. Per quanto riguarda l alimentazione l Italia prevede una normativa rigida e severa, ma all avanguardia soprattutto per quanto riguarda la quantità di organismi geneticamente modificati all interno dei prodotti, questo ha anche contribuito alla scelta dell Italia come paese ospitante del prossimo Expo e offre alla popolazione una garanzia in più per seguire una dieta sana. L Italia è anche madrina di prodotti apprezzati e esportati in tutto il mondo come il Grana Padano, l aceto balsamico di Modena e molti altri prodotti contrassegnati con il marchio DOP (denominazione di origine protetta) e IGP (indicazione geografica protetta) che si distinguono dagli altri generi appartenenti alla stessa categoria per le loro caratteristiche chimico-organolettiche. L Expo rappresenta anche un opportunità di lavoro infatti a partire dalla costruzione dei padiglioni e dell area della fiera, si necessita di manodopera, e questo rappresenta una chance per risollevare la situazione economica italiana e aiutare coloro che si ritrovano a casa senza soldi e lavoro. L Expo offrirà lavoro anche ai meccanici, agli informatici e ai tecnici specializzati che potranno dare il proprio contributo nella realizzazione di impianti di irrigazione, creare siti per mettere in contatto i vari paesi partecipanti ma anche tutelare la sicurezza della fiera stessa. Oltre al Palazzo Italia, un altro simbolo di Expo 2015 sarà la mascotte, presentata il 15 dicembre 2013 e raffigurante un personaggio di ispirazione arcimboldesca composto da 11 varietà di alimenti tra frutta e verdura. Giuseppe Arcimboldo era infatti un pittore italiano conosciuto per i suoi ritratti burleschi composti soprattutto da ortaggi. Il personaggio è stato disegnato da Disney Italia, che si è aggiudicata la gara per lo sviluppo, la promozione e la commercializzazione della proprietà intellettuale dell Esposizione Universale e il suo nome sarà scelto dai bambini attraverso un sondaggio online sul sito ufficiale della manifestazione. In conclusione si può affermare che l Expo consegnerà a Milano e all Italia in generale la possibilità di crearsi una piattaforma di lancio per l economia e riunirà molti paesi per una buona causa, l alimentazione, la sua importanza e la ricaduta che ha su ciascuno un alimentazione sana e sicura.

11 Sitografia: Nome: Rizzi Lorenzo Indirizzo: Via Appiano (CO) Telefono: Mail: Istituto: I.T.I.S. Magistri Cumacini Como - Lazzago Classe: 3^INFO3 Insegnante di lettere: Lauritano Lorella Preside: Tedoldi Enrico

C I N E M A & C I B O F I L M F E S T I V A L

C I N E M A & C I B O F I L M F E S T I V A L FOOD FILM FEST C I N E M A & C I B O F I L M F E S T I V A L BERGAMO 15-20 SETTEMBRE 2015 piazza dante - domus bergamo quadriportico del sentierone palazzo dei contratti e delle manifestazioni COSA - DOVE

Dettagli

Portale Regionale del Prodotto Tipico e Biologico

Portale Regionale del Prodotto Tipico e Biologico Portale Regionale del Prodotto Tipico e Biologico Legge Regione Umbria n. 21 del 20/08/2001 Disposizioni in materia di coltivazione, allevamento, sperimentazione, commercializzazione e consumo di organismi

Dettagli

T.E.R.R.A. TRADIZIONI ECCELLENZE RACCHIUSE E RADICATE NELL ALIMENTAZIONE

T.E.R.R.A. TRADIZIONI ECCELLENZE RACCHIUSE E RADICATE NELL ALIMENTAZIONE COMUNE DI BRUINO Provincia di Torino CAP 10090 Piazza Municipio, n. 3 - Tel. 011 9094411 - Fax 011 9084541 www.comune.bruino.to.it - e-mail ambiente.ecologia@comune.bruino.to.it Settore Urbanistica, Lavori

Dettagli

"Mangiare è una necessità. Mangiare intelligentemente è un'arte."francois de La Rochefoucauld

Mangiare è una necessità. Mangiare intelligentemente è un'arte.francois de La Rochefoucauld "Mangiare è una necessità. Mangiare intelligentemente è un'arte."francois de La Rochefoucauld Ma chi sono i veri padroni del cibo? I signori dell'industria alimentare sono 10 e hanno un enorme guadagno

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

VADEMECUM PRODUZIONE BIOLOGICA

VADEMECUM PRODUZIONE BIOLOGICA VADEMECUM PRODUZIONE BIOLOGICA INDICE PREMESSA LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO REQUISITI DA RISPETTARE CARATTERISTICHE DELLA QUALITÀ BIOLOGICA CONVERTIRSI AL BIOLOGICO VENDERE E COMPRARE 2 PREMESSA All interno

Dettagli

In collaborazione con. www.progettoscuola.expo2015.org www.expo2015.org

In collaborazione con. www.progettoscuola.expo2015.org www.expo2015.org In collaborazione con ti, ia! n o r P za, v en t r a p www.progettoscuola.expo2015.org www.expo2015.org MONZA APRIPISTA DEL PROGETTO: UN CONCORSO E 100 IDEE PER LA FASE PILOTA Sono state le scuole dell

Dettagli

ELIMINARE LA FAME E LA POVERTÀ

ELIMINARE LA FAME E LA POVERTÀ Secondo le Nazioni Unite, circa 25 mila persone muoiono di fame tutti i giorni, soprattutto bambini e anziani. Per ELIMINARE LA FAME E LA POVERTÀ, è prioritario affrontare la questione della terra, del

Dettagli

OSPITALITA ITALIANA ITALIAN QUALITY EXPERIENCE Il Bel paese, la sua storia, le sue produzioni in mostra all Expo 2015

OSPITALITA ITALIANA ITALIAN QUALITY EXPERIENCE Il Bel paese, la sua storia, le sue produzioni in mostra all Expo 2015 OSPITALITA ITALIANA ITALIAN QUALITY EXPERIENCE Il Bel paese, la sua storia, le sue produzioni in mostra all Expo 2015 Agenda Italia 2015 - Master Plan del Governo per Expo Milano 2015 INIZIATIVA N. 17

Dettagli

Training Local Leaders Progetto di educazione alimentare a Itabo, Cuba

Training Local Leaders Progetto di educazione alimentare a Itabo, Cuba Training Local Leaders Progetto di educazione alimentare a Itabo, Cuba Un progetto per rafforzare la produzione agricola locale organizzato dalla comunità di Terra Madre Proyecto Comunitario Conservación

Dettagli

UN ORTO DI CLASSE Curare la terra, nutrire la vita.

UN ORTO DI CLASSE Curare la terra, nutrire la vita. UN ORTO DI CLASSE Curare la terra, nutrire la vita. Progetto rivolto alle classi della scuola primaria e secondaria di primo grado dell Emilia Romagna a.s. 2014-2015 Novità 2014/15 KIT PER ORTO DEL CONTADINO

Dettagli

La Provincia di Foggia presente all'expo 2015

La Provincia di Foggia presente all'expo 2015 La Provincia di Foggia presente all'expo 2015 La Provincia di Foggia sarà presente all EXPO 2015 attraverso un'attività di coordinamento delle aziende e delle organizzazioni produttive del Territorio.

Dettagli

La scelta naturale. Cosa significa acquistare biologico. Fa bene alla natura, fa bene a te. www.organic-farming.europa.eu KF-30-08-128-IT-C

La scelta naturale. Cosa significa acquistare biologico. Fa bene alla natura, fa bene a te. www.organic-farming.europa.eu KF-30-08-128-IT-C KF-30-08-128-IT-C Commissione europea Agricoltura e Sviluppo rurale www.organic-farming.europa.eu La scelta naturale Cosa significa acquistare biologico Fa bene alla natura, fa bene a te. Cos è l agricoltura

Dettagli

Nutrire il pianeta, energia per la vita. Progetto di Elena Cazzaniga - Elena Riva Azienda Agricola La Botanica - Birago (MB)

Nutrire il pianeta, energia per la vita. Progetto di Elena Cazzaniga - Elena Riva Azienda Agricola La Botanica - Birago (MB) Nutrire il pianeta, energia per la vita Expo 2015 Sarà l'occasione anche per ripensare e riacquistare i vecchi saperi e sapori legati ai mestieri del cibo e dell'accoglienza. Includerà tutto ciò che riguarda

Dettagli

COSA SONO GLI O.G.M.?

COSA SONO GLI O.G.M.? COSA SONO GLI O.G.M.? Da secoli l uomo cerca di migliorare le specie animali e vegetali presenti nell ecosistema, per poterle utilizzare in maniera economicamente più vantaggiosa. Come allevatore ed agricoltore,

Dettagli

EXPO 2015 NUTRIRE IL PIANETA. ENERGIA PER LA VITA.

EXPO 2015 NUTRIRE IL PIANETA. ENERGIA PER LA VITA. EXPO 2015 NUTRIRE IL PIANETA. ENERGIA PER LA VITA. L EXPO 2015 rappresenta una vetrina internazionale per mezzo della quale sarà possibile dibattere, confrontarsi e interagire sui grandi temi che caratterizzano

Dettagli

Cosa sono i Global Goals?

Cosa sono i Global Goals? Cosa sono i Global Goals? I Global Goals conosciuti anche con il nome di Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals) sono 17 obiettivi contenuti in un grande piano d azione su cui

Dettagli

I_I04.e Alimentazione sostenibile

I_I04.e Alimentazione sostenibile PoliCulturaExpoMilano2015 I_I04.e Alimentazione sostenibile Versione estesa Paolo Paolini, HOC-LAB (DEIB, Politecnico di Milano, IT), da una intervista a Prof.ssa Dorothy Klimis-Zacas Docente di Medicina

Dettagli

"Educhiamo(ci) alla sostenibilità" Laboratori di educazione al consumo consapevole, al riuso, al riciclo

Educhiamo(ci) alla sostenibilità Laboratori di educazione al consumo consapevole, al riuso, al riciclo "Educhiamo(ci) alla sostenibilità" Laboratori di educazione al consumo consapevole, al riuso, al riciclo Nell anno scolastico 2011-12 appena concluso, gli studenti di numerose scuole di Roma e del Lazio

Dettagli

Biologica. Una Guida per Azionisti, Agricoltori, Trasformatori e Distributori. Contatti. www.organic-farming.europa.eu

Biologica. Una Guida per Azionisti, Agricoltori, Trasformatori e Distributori. Contatti. www.organic-farming.europa.eu Commissione europea Agricoltura e Sviluppo rurale Contatti Servizi audiovisivi della Commissione Europea http://ec.europa.eu/avservices/home/index_en.cfm. Sito web sull agricoltura biologica della Commissione

Dettagli

CIBO, ALIMENTAZIONE E BIODIVERSITA

CIBO, ALIMENTAZIONE E BIODIVERSITA CIBO, ALIMENTAZIONE E BIODIVERSITA VILLA PAOLINA ASTI 8 settembre 2015 La popolazione mondiale è cresciuta di 250 milioni di persone in 1600 anni 9 miliardi mentre ora cresce drasticamente. dal 1950

Dettagli

Expo2015: dalle origini alla legacy

Expo2015: dalle origini alla legacy Expo2015: dalle origini alla legacy Alimentazione identitaria per la valorizzazione del territorio trentino 10 Dicembre 2014 Convegno promosso dal Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell Università

Dettagli

Società agraria di Lombardia. Contributo al tema dell Expo. Contributo n 116

Società agraria di Lombardia. Contributo al tema dell Expo. Contributo n 116 Società agraria di Lombardia Contributo al tema dell Expo Contributo n 116 COMUNICATO Contributo al tema dell EXPO Il Consiglio Direttivo della Società Agraria di Lombardia, congiuntamente ad un gruppo

Dettagli

L evoluzione dei sapori

L evoluzione dei sapori Cosa mangiavano i nostri bisnonni? La preparazione del cibo allora e oggi Il ruolo della tecnologia in cucina L evoluzione dei sapori OGM e conservazione alimentare Cosa mangiavano i nostri bisnonni..

Dettagli

I_I06.e Cibo: biodiversità, sostenibilità e tradizione

I_I06.e Cibo: biodiversità, sostenibilità e tradizione PoliCulturaExpoMilano2015 I_I06.e Cibo: biodiversità, sostenibilità e tradizione Versione estesa Paolo Paolini, HOC-LAB (DEIB, Politecnico di Milano, IT), da una intervista a Dott.ssa Antonia Trichopoulou

Dettagli

con il patrocinio di CONSIGLIO DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO COMUNE DI TRENTO Servizio Cultura e Turismo

con il patrocinio di CONSIGLIO DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO COMUNE DI TRENTO Servizio Cultura e Turismo da sotto il mango con il patrocinio e il contributo di con il patrocinio di CONSIGLIO DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO COMUNE DI TRENTO Servizio Cultura e Turismo da sotto il mango... mostra video-fotografica

Dettagli

CARTA UNIVERSALE DELL AGRONOMO

CARTA UNIVERSALE DELL AGRONOMO CARTA UNIVERSALE DELL AGRONOMO Gli Agronomi nel VI Congresso Mondiale di Milano, ambientato in EXPO2015, Padiglione della Fattoria Globale del Futuro - Farm LAB, approvano la Carta Universale dell Agronomo

Dettagli

LE ESPOSIZIONI UNIVERSALI ED EXPO MILANO 2015

LE ESPOSIZIONI UNIVERSALI ED EXPO MILANO 2015 LE ESPOSIZIONI UNIVERSALI ED EXPO MILANO 2015 3 Cosa è una Esposizione Universale Da oltre 100 anni, le Esposizioni Universali hanno un posto d eccellenza nell'educazione dei cittadini, del mondo e nel

Dettagli

Legge di riconoscimento, tutela e promozione del diritto al cibo

Legge di riconoscimento, tutela e promozione del diritto al cibo Legge Regionale 6 novembre 2015, n. 34 Legge di riconoscimento, tutela e promozione del diritto al cibo (BURL n. 46, suppl. del 10 Novembre 2015 ) urn:nir:regione.lombardia:legge:2015-11-06;34 Art. 1 (Principi

Dettagli

Soroptimist International d Italia

Soroptimist International d Italia Soroptimist International d Italia Milano, 29 ottobre 2013 www.expo2015.org L EXPO NELLA VISIONE MODERNA Un Evento che si celebra dal 1851 Londra, 1851 Parigi, 1889 Hannover 2000 Umanità, Natura, Tecnologia

Dettagli

Progetto ANCIperEXPO Centri Estivi Centri Anziani Centri Ricreativi

Progetto ANCIperEXPO Centri Estivi Centri Anziani Centri Ricreativi Progetto ANCIperEXPO Centri Estivi Centri Anziani Centri Ricreativi ALESSANDRO ROSSO GROUP ALESSANDRO ROSSO GROUP Alessandro Rosso Group nasce nel 2002 da un gruppo di professionisti con oltre trent anni

Dettagli

L Esposizione Universale, chiamata anche. EXPO, è una manifestazione che ha luogo ogni. Riunisce migliaia di persone che provengono

L Esposizione Universale, chiamata anche. EXPO, è una manifestazione che ha luogo ogni. Riunisce migliaia di persone che provengono L Esposizione Universale, chiamata anche EXPO, è una manifestazione che ha luogo ogni cinque anni. Riunisce migliaia di persone che provengono da tutto il mondo per parlare di un tema che riguarda tutti.

Dettagli

Progetto di legge n. 83/9^

Progetto di legge n. 83/9^ Consiglio regionale della Calabria Seconda Commissione Progetto di legge n. 83/9^ Norme per il sostegno dei gruppi di acquisto solidale (GAS), dei gruppi organizzati per la domanda offerta, e la promozione

Dettagli

Consultazione sulla Food Policy nelle 9 zone

Consultazione sulla Food Policy nelle 9 zone Consultazione sulla Food Policy nelle zone Ecco i principali temi emersi nelle discussioni sulla Food Policy avvenuta nelle zone di Milano tra il e il maggio 0 TEMA ZONA EDUCAZIONE Educazione alimentare

Dettagli

Regolamento COOPERAZIONE E SVILUPPO: LA COOPERAZIONE INTERNAZIO- NALE PER RIDURRE LA FAME NEL MONDO, LA MALNUTRIZIONE E GLI SQUILIBRI SOCIALI.

Regolamento COOPERAZIONE E SVILUPPO: LA COOPERAZIONE INTERNAZIO- NALE PER RIDURRE LA FAME NEL MONDO, LA MALNUTRIZIONE E GLI SQUILIBRI SOCIALI. Regolamento COOPERAZIONE E SVILUPPO: LA COOPERAZIONE INTERNAZIO- NALE PER RIDURRE LA FAME NEL MONDO, LA MALNUTRIZIONE E GLI SQUILIBRI SOCIALI. COOPERAZIONE COME PUNTO DI ARRIVO: DALLA RESPONSABILITÀ PERSONALE

Dettagli

COMITATO TECNICO LAZIO PER EXPO 2015

COMITATO TECNICO LAZIO PER EXPO 2015 Gianfranco Castelli COMITATO TECNICO LAZIO PER EXPO 2015 Linee di indirizzo 8 febbraio 2013 «Nutrire il pianeta. Energia per la vita» è il tema dell Esposizione Universale - Expo 2015 che sarà inaugurata

Dettagli

Carta di qualità per la rete d imprese

Carta di qualità per la rete d imprese Carta di qualità per la rete d imprese L esposizione internazionale EXPO è un opportunità unica ed irripetibile per l economia dei nostri comuni che da secoli sono protagonisti nella produzione del patrimonio

Dettagli

Quale cibo per il futuro?

Quale cibo per il futuro? Quale cibo per il futuro? C. Forni Laboratorio di Botanica e Fitotecnologie Università degli Studi di Roma Tor Vergata forni@uniroma2.it Frascati Scienza 22 9 14 1 Le piante sono costituite da tante molecole

Dettagli

AGRICOLA ESPOSIZIONE EVENTI POLO CITTÀ E CAMPAGNA

AGRICOLA ESPOSIZIONE EVENTI POLO CITTÀ E CAMPAGNA AGRICOLA ESPOSIZIONE EVENTI POLO CITTÀ E CAMPAGNA AGRICOLA L OBIETTIVO È CREARE UN POLO AGRICOLO, L OCCASIONE PER RIUNIRE I DIVERSI SETTORI DELL AGRICOLTURA E COLLEGARLI CON UN PUBBLICO ETEROGENEO, CREANDO

Dettagli

Mostra mercato di prodotti biologici e a km 0

Mostra mercato di prodotti biologici e a km 0 Mostra mercato di prodotti biologici e a km 0 1 Dove e quando si svolge? In via Alzaia Naviglio Pavese in Milano Domenica 29 Settembre 2013 Dalle ore 08.00 alle ore 19.30 2 Programma Dalle ore 08.00 alle

Dettagli

C.so Sempione, 264-20028 San Vittore Olona (MI) Tel. Milano, 0331.51.20.20 Marzo Fax 2005 0331.42.47.77 e-mail: duediligence@erif.it www.erif.

C.so Sempione, 264-20028 San Vittore Olona (MI) Tel. Milano, 0331.51.20.20 Marzo Fax 2005 0331.42.47.77 e-mail: duediligence@erif.it www.erif. C.so Sempione, 264-20028 San Vittore Olona (MI) Tel. Milano, 0331.51.20.20 Marzo Fax 2005 0331.42.47.77 e-mail: duediligence@erif.it www.erif.it 1 EXPO 2015: Cos è e Quale Tema COS E : Esposizione mondiale

Dettagli

Decalogo delle Buone Pratiche

Decalogo delle Buone Pratiche SOVRANITA ALIMENTARE: Decalogo delle Buone Pratiche Il progetto è realizzato con il contributo dell Unione Europea: Buone Pratiche Promuovi l educazione alimentare e l educazione al consumo consapevole

Dettagli

FLAI-CGIL 06-10 luglio 2015

FLAI-CGIL 06-10 luglio 2015 FLAI-CGIL 06-10 luglio 2015 INDICE SCENARIO AGROALIMENTARE 10/07/2015 Avvenire - Nazionale Frodi alimentari, il giro di vite Usa spiazza l'europa 08/07/2015 Il Foglio Tutte le contraddizioni del pauperismo

Dettagli

Cibo, libri e... FIERA DI GENOVA

Cibo, libri e... FIERA DI GENOVA Cibo, libri e... FIERA DI GENOVA 21, 22, 23 Giugno 2013 FIERA DEL LIBRO E DEL TURISMO ENOGASTRONOMICO L editoria enogastronomica da alcuni anni registra una crescita notevole. I media hanno dato e continuano

Dettagli

Treno Verde 2015. A.A.A. #tipicongusto cercasi

Treno Verde 2015. A.A.A. #tipicongusto cercasi Treno Verde 2015 Un edizione tutta speciale quella del Treno Verde 2015: dal 18 febbraio all 11 aprile, 15 tappe dalla Sicilia alla Lombardia per raccogliere e portare a Expo Milano, l esposizione universale

Dettagli

Agricoltura e sistemi alimentari per migliorare la nutrizione

Agricoltura e sistemi alimentari per migliorare la nutrizione Agricoltura e sistemi alimentari per migliorare la nutrizione Giornata Mondiale dell Alimentazione 2013: Sistemi Alimentari sostenibili per la sicurezza alimentare e la nutrizione Convegno Sicurezza alimentare,

Dettagli

cmese 10 Eredità Expo

cmese 10 Eredità Expo 10cMese Eredità Expo Eredità Expo Milano ha compiuto la sua missione con Expo 2015. E ora? In copertina: l Albero della Vita e Padiglione Italia (foto di Umberto Ruffo) reportage fotografico a cura di

Dettagli

NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA. D.S. Patrizia Marini

NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA. D.S. Patrizia Marini 2015 NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA D.S. Patrizia Marini GLI OBIETTIVI DEL MILLENNIO Il tema Expo Milano 2015 è collegato ad alcuni degli Obiettivi del Millennio fissati dalle Nazioni Unite: Ridurre

Dettagli

FOOD AND WATER FOR LIFE

FOOD AND WATER FOR LIFE FOOD AND WATER FOR LIFE 1.000.000.000 di persone soffrono la fame, la malnutrizione e la sete Milioni di persone soffrono per malattie associate al sovraalimentazione o per nutrizione di scarsa qualità

Dettagli

Expo Milano 2015 LICEI MALPIGHI di BOLOGNA 17-18- 25 SETTEMBRE 2015 NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA

Expo Milano 2015 LICEI MALPIGHI di BOLOGNA 17-18- 25 SETTEMBRE 2015 NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA Expo Milano 2015 LICEI MALPIGHI di BOLOGNA 17-18- 25 SETTEMBRE 2015 NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA 1 STRUMENTI Sito ufficiale di Expo: http://www.expo2015.org/it Gli itinerari tematici di Expo:

Dettagli

LE SCUOLE DELLA LOMBARDIA PER EXPO 2015 Seminario informativo - 21 gennaio 2014 -IstitutoTartaglia Olivieri

LE SCUOLE DELLA LOMBARDIA PER EXPO 2015 Seminario informativo - 21 gennaio 2014 -IstitutoTartaglia Olivieri LE SCUOLE DELLA LOMBARDIA PER EXPO 2015 Seminario informativo - 21 gennaio 2014 -IstitutoTartaglia Olivieri Presentazione: PRIMA PARTE 1. EVENTO MILANO EXPO 2015 E SITO ESPOSITIVO 2. TEMA DI EXPO 3. MISSION

Dettagli

superato le partenze), solo nel 1993.

superato le partenze), solo nel 1993. BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PRESENTATI DA ASSOCIAZIONI, ENTI, ISTITUTI IN ATTUAZIONE DEGLI OBIETTIVI DEL PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE SAPERE I SAPORI -

Dettagli

METROPOLI DOC EXPO 2015: Le donne nutrono il pianeta

METROPOLI DOC EXPO 2015: Le donne nutrono il pianeta METROPOLI DOC EXPO 2015: Le donne nutrono il pianeta Progetto per valorizzare le risorse femminili che operano nella catena dell alimentazione e per rendere sostenibile la qualità della vita del territorio

Dettagli

Consiglio Nazionale dell Economia e del Lavoro

Consiglio Nazionale dell Economia e del Lavoro Consiglio Nazionale dell Economia e del Lavoro L AGROALIMENTARE ITALIANO: PROSPETTIVE DI SVILUPPO E CRITICITÀ. Forum Internazionale dell Agricoltura e dell Alimentazione. Coldiretti Antonio MARZANO Presidente

Dettagli

BIOGRAFIA: VANDANA SHIVA. FILOSOFA DELLA SCIENZA a cura di Laura Abballe matr. 161854

BIOGRAFIA: VANDANA SHIVA. FILOSOFA DELLA SCIENZA a cura di Laura Abballe matr. 161854 BIOGRAFIA: VANDANA SHIVA. FILOSOFA DELLA SCIENZA a cura di Laura Abballe matr. 161854 Vandana Shiva è nata nell India del Nord a Dehra Dun nel 1952. Dopo aver studiato nelle scuole inglesi e statunitensi,

Dettagli

VADEMECUM CONSUMO SOSTENIBILE

VADEMECUM CONSUMO SOSTENIBILE VADEMECUM CONSUMO SOSTENIBILE INDICE PREMESSA I PRODOTTI ALIMENTARI PRODOTTI BIOLOGICI PRODOTTI LOCALI BENI DI CONSUMO 2 PREMESSA Ogni giorno, tutti noi consumiamo una quantità di prodotti per soddisfare

Dettagli

Certificato 390428 UNI EN ISO 9001:2008 servizi socio-educativi, socio-assistenziali, ricreativi, prima infanzia, attività di formazione

Certificato 390428 UNI EN ISO 9001:2008 servizi socio-educativi, socio-assistenziali, ricreativi, prima infanzia, attività di formazione IL PROGETTO: MANGIA CHE TI PASSA Ispirata liberamente dall Esposizione Universale che ha luogo quest anno, la cooperativa Il Melograno propone per il Centro Estivo di Vignate una rivisitazione del tema

Dettagli

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 La valigia delle idee Progetti e percorsi formativi per gli studenti delle scuole dell infanzia, primarie e secondarie di primo grado di Sesto Fiorentino 1

Dettagli

Dopo EXPO, il futuro dell educazione alimentare nella scuola. Dott.ssa Evelina Flachi Presidente Food Education Italy

Dopo EXPO, il futuro dell educazione alimentare nella scuola. Dott.ssa Evelina Flachi Presidente Food Education Italy Dopo EXPO, il futuro dell educazione alimentare nella scuola Dott.ssa Evelina Flachi Presidente Food Education Italy Nel passato sono stati molti e forse troppi i soggetti che hanno promosso un educazione

Dettagli

Progetto d Istituto: Alimentazione e ambiente: sano per te, sostenibile per il pianeta A.s. 2010 1

Progetto d Istituto: Alimentazione e ambiente: sano per te, sostenibile per il pianeta A.s. 2010 1 A.s. 2010 1 ALIMENTAZIONE E AMBIENTE: SANO PER TE, SOSTENIBILE PER IL PIANETA Struttura del Progetto 1. Introduzione 2. Premessa 3. Progetto educativo 4. Finalità / Obiettivi 5. Metodologia / Strumenti

Dettagli

CONFAGRICOLTURA ALL ESPOSIZIONE UNIVERSALE EXPO 2015

CONFAGRICOLTURA ALL ESPOSIZIONE UNIVERSALE EXPO 2015 CONFAGRICOLTURA ALL ESPOSIZIONE UNIVERSALE EXPO 2015 Expo 2015 si svolgerà a Milano dal 1 maggio al 31 ottobre 2015. Si tratta di un evento educativo, scientifico e culturale che riunisce Paesi, organizzazioni,

Dettagli

Newsletter n.2. La politica di sviluppo rurale e la filiera corta

Newsletter n.2. La politica di sviluppo rurale e la filiera corta Newsletter n.2 La politica di sviluppo rurale e la filiera corta Presentazione In questa seconda newsletter che accompagna il percorso formativo della nostra Comunità montana sulle opportunità offerte

Dettagli

FATTORIE DIDATTICHE DELLA PROVINCIA DI TORINO

FATTORIE DIDATTICHE DELLA PROVINCIA DI TORINO FATTORIE DIDATTICHE DELLA PROVINCIA DI TORINO Il Piano di Sviluppo Rurale del Piemonte Qualità e sicurezza alimentare Claudia Cominotti R&P Ricerche e Progetti Torino E- mail : c.cominotti@repnet.it 1

Dettagli

Relazione Expo 2015 Andrea Offi

Relazione Expo 2015 Andrea Offi Relazione Expo 2015 Andrea Offi L esperienza expo è iniziata il giorno 12/05/2015 quando ci siamo ritrovati presso la stazione di Napoli centrale pronti per partire verso Milano. Per me era la prima volta

Dettagli

Good Food in Good Fashion Milano Moda Donna Settembre 2013

Good Food in Good Fashion Milano Moda Donna Settembre 2013 Good Food in Good Fashion Milano Moda Donna Settembre 2013 PREMESSA L Associazione Maestro Martino ha lo scopo di promuovere il territorio lombardo e le sue eccellenze attraverso la Cucina d Autore. L

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO PER LA SCUOLA PRIMARIA MANGIO LOCALE E PENSO UNIVERSALE A.S.

PROGETTO EDUCATIVO PER LA SCUOLA PRIMARIA MANGIO LOCALE E PENSO UNIVERSALE A.S. PROGETTO EDUCATIVO PER LA SCUOLA PRIMARIA MANGIO LOCALE E PENSO UNIVERSALE A.S. 2014/2015 La scuola bergamasca si prepara all Expo 2015 (esposizione universale) imparando a conoscere i prodotti a Chilometro

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali DIPARTIMENTO DELLE POLITICHE DI SVILUPPO ECONOMICO E RURALE DIREZIONE GENERALE PER LO SVILUPPO AGROALIMENTARE, QUALITÀ E TUTELA DEL CONSUMATORE

Dettagli

CIBO IN SE CIBO IN ME CIBO IN NOI

CIBO IN SE CIBO IN ME CIBO IN NOI CIBO IN SE CIBO IN ME CIBO IN NOI IL DIRITTO AD UNA SANA ALIMENTAZIONE L art. 25 della Dichiarazione Universale dei diritti umani riconosce ad ogni individuo il diritto ad un tenore di vita sufficiente

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. prof. Vincenzo Russo (Coordinatore Osservatorio Consumi Alimentari Fondazione Università IULM)

COMUNICATO STAMPA. prof. Vincenzo Russo (Coordinatore Osservatorio Consumi Alimentari Fondazione Università IULM) COMUNICATO STAMPA prof. Vincenzo Russo (Coordinatore Osservatorio Consumi Alimentari Fondazione Università IULM) I giovani consumano regolarmente molti prodotti tipici lombardi senza saperlo Milano, 22

Dettagli

PIANO STRATEGICO DELLO SVILUPPO RURALE L AGRICOLTURA A BENEFICIO DI TUTTI

PIANO STRATEGICO DELLO SVILUPPO RURALE L AGRICOLTURA A BENEFICIO DI TUTTI PIANO STRATEGICO DELLO SVILUPPO RURALE L AGRICOLTURA A BENEFICIO DI TUTTI BIOLOGICO: NON SOLO MERCATO LE REGOLE L'agricoltura biologica rappresenta uno dei comparti dell'agroalimentare di qualità di maggior

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO GIOVANNI XXIII TERNI

ISTITUTO COMPRENSIVO GIOVANNI XXIII TERNI ISTITUTO COMPRENSIVO GIOVANNI XXIII TERNI PROGETTO MILLENNIUM EXPO MILANO 2015 CLASSE 2D UNA ALIMENTAZIONE SANA SOSTENIBILE SOLIDALE OBIETTIVI DEL MILLENNIO Comune di Terni per la Cooperazione Internazionale

Dettagli

LE CLASSI 1 e 2 Scuola Media Gioacchino da Fiore Sede coordinata di le Castella PRESENTANO

LE CLASSI 1 e 2 Scuola Media Gioacchino da Fiore Sede coordinata di le Castella PRESENTANO LE CLASSI 1 e 2 Scuola Media Gioacchino da Fiore Sede coordinata di le Castella PRESENTANO Progetto di recupero naturalistico di un terreno confiscato ANNO SCOLASTICO 2010/2011 V Bando di concorso Regoliamoci

Dettagli

La proposta legislativa COM (2014) 180 Riforma del Reg.UE 834/2007

La proposta legislativa COM (2014) 180 Riforma del Reg.UE 834/2007 La proposta legislativa COM (2014) 180 Riforma del Reg.UE 834/2007 Anabio e la Cia ritengono fondamentale approvare al più presto la Proposta di regolamento per la produzione e l etichettatura dei prodotti

Dettagli

VOLONTARIATO, EXPO 2015 ED IL SISTEMA DEI CENTRI DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO

VOLONTARIATO, EXPO 2015 ED IL SISTEMA DEI CENTRI DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO VOLONTARIATO, EXPO 2015 ED IL SISTEMA DEI CENTRI DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO PREMESSA L Italia, che ospiterà l Esposizione Universale del 2015, si caratterizza per un tessuto associativo tra i più

Dettagli

Si conclude all Expo Milano il progetto della Libertas sport - cibo - salute 2015

Si conclude all Expo Milano il progetto della Libertas sport - cibo - salute 2015 ! 1 ottobre 2015 - Padiglione 73 - G17 Intesa Sanpaolo Si conclude all Expo Milano il progetto della Libertas sport - cibo - salute 2015 Enrico Fora direttore responsabile Libertas Sprint Si conclude nella

Dettagli

EXPO 2015 WWF: LE BUONE ABITUDINI ALIMENTARI FANNO BENE AL PIANETA EVENTI SUL TERRITORIO PER EXPO 2015 OASI WWF PERSANO

EXPO 2015 WWF: LE BUONE ABITUDINI ALIMENTARI FANNO BENE AL PIANETA EVENTI SUL TERRITORIO PER EXPO 2015 OASI WWF PERSANO EXPO 2015 WWF: LE BUONE ABITUDINI ALIMENTARI FANNO BENE AL PIANETA EVENTI SUL TERRITORIO PER EXPO 2015 OASI WWF PERSANO TUTELA DELLA BIODIVERSITA ED AGRICOLTURA BIOLOGICA Domenica 25 Ottobre 2015 con inizio

Dettagli

I PROGETTI ADOTTATI DA 4CITIES4DEV cibo buono, pulito e giusto: l esperienza delle comunità del cibo

I PROGETTI ADOTTATI DA 4CITIES4DEV cibo buono, pulito e giusto: l esperienza delle comunità del cibo I PROGETTI ADOTTATI DA 4CITIES4DEV cibo buono, pulito e giusto: l esperienza delle comunità del cibo Orti comunitari di N Ganon e Nangounkaha, Costa d Avorio Foto Archivio Slow Food Progetto Slow Food

Dettagli

QUADRO DI SINTESI POTENZIALITA E CRITICITA

QUADRO DI SINTESI POTENZIALITA E CRITICITA QUADRO DI SINTESI POTENZIALITA E CRITICITA CONTRATTO DI PAESAGGIO FINALIZZATO ALLA DEFINIZIONE DI UNA STRATEGIA DI SVILUPPO TERRITORIALE E DI RIQUALIFICAZIONE PAESAGGISTICA DEI TERRITORI MONTANI DI COMUNANZA

Dettagli

ROMA E IL LAZIO a Expo Milano 2015

ROMA E IL LAZIO a Expo Milano 2015 ROMA E IL LAZIO a Expo Milano 2015 EXPO 2015: UNA GRANDE OPPORTUNITÀ PER LA CRESCITA E IL LAVORO Attesi 20 milioni di visitatori Già venduti 8 milioni di biglietti 23,5 miliardi di indotto previsto tra

Dettagli

- Allegato COMUNICATO STAMPA -

- Allegato COMUNICATO STAMPA - - Allegato COMUNICATO STAMPA - DATI 1^ Ricerca sulla percezione della sicurezza quanto ad EXPO2015, intitolata "EXPO2015: Sicurezza, Continuità, Vigilanza e Tutela dell'esposizione Universale I primi risultati

Dettagli

SOMMARIO LINEE GUIDA FILIERA CORTA

SOMMARIO LINEE GUIDA FILIERA CORTA Pagina 1 di 5 SOMMARIO 1. SCOPO... 2 2. VANTAGGI DELLA... 2 3. ORGANIZZAZIONE DELLA... 2 4. BIOLOGICA... 2 5. MATERIALI DI CONFEZIONAMENTO... 3 6. I LUOGHI DELLA... 3 6.1. VENDITA DIRETTA... 3 6.2. MERCATI

Dettagli

Sicurezza Alimentare, Qualità dell Ambiente, Garanzia per la Salute

Sicurezza Alimentare, Qualità dell Ambiente, Garanzia per la Salute Sicurezza Alimentare, Qualità dell Ambiente, Garanzia per la Salute Il Biologico nella Ristorazione Collettiva Sabato 7 novembre 2009 Sala Botticelli Palazzo dei Congressi Roma EUR IL BIOLOGICO: REALI

Dettagli

INDUSTRIAL DESIGN AS A TOOL FOR INNOVATION AND SOCIO-

INDUSTRIAL DESIGN AS A TOOL FOR INNOVATION AND SOCIO- DIPARTIMENTO IMPRESA ED INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI INDUSTRIAL DESIGN AS A TOOL FOR INNOVATION AND SOCIO- ECONOMIC GROWTH:

Dettagli

CREPAPANZA ERA. 1.buono e generoso 2.avido ed ingordo 3.cattivo e pericoloso CREPAPANZA ERA. 1.buono e generoso 2.avido ed ingordo 3.cattivo e pericoloso IL NUTRIMENTO E UNA NECESSITA VITALE PER L UOMO,

Dettagli

I prodotti della nostra terra non fanno il giro della Terra

I prodotti della nostra terra non fanno il giro della Terra I prodotti della nostra terra non fanno il giro della Terra Progetto rivolto alle classi della scuola primaria dell Emilia Romagna per l anno scolastico 2010-2011 COLDIRETTI Coldiretti, con un milione

Dettagli

MANIFESTO della green economy per l'agroalimentare

MANIFESTO della green economy per l'agroalimentare MANIFESTO della green economy per l'agroalimentare Del Consiglio Nazionale della green economy Roma, 30 giugno 2015 In occasione di Expo 2015 Consiglio nazionale della green economy, formato da 66 organizzazioni

Dettagli

Sistemi di gestione aziendale Sistema di gestione per la qualità - ISO 9001:2008

Sistemi di gestione aziendale Sistema di gestione per la qualità - ISO 9001:2008 Sistemi di gestione aziendale Sistema di gestione per la qualità - ISO 9001:2008 Per dare evidenza dell'efficace gestione organizzativa dell'azienda. Sistema di gestione ambientale - ISO 14001:2004 Per

Dettagli

MANIFESTO PER UN SISTEMA MONDIALE DI COOPERAZIONE PER LO SVILUPPO DEI TERRITORI

MANIFESTO PER UN SISTEMA MONDIALE DI COOPERAZIONE PER LO SVILUPPO DEI TERRITORI 1 MANIFESTO PER UN SISTEMA MONDIALE DI COOPERAZIONE PER LO SVILUPPO DEI TERRITORI Quest iniziativa è lanciata, in occasione di Expo 2015, dalle reti internazionali degli attori pubblici, associativi e

Dettagli

SCHEDA DI PROGETTO ORTO IN CONDOTTA

SCHEDA DI PROGETTO ORTO IN CONDOTTA ALLEGATO A SCHEDA DI PROGETTO ORTO IN CONDOTTA 1. IL TEMA L Orto in Condotta Realizzazione di orti per promuovere e sviluppare l educazione alimentare e ambientale nelle scuole. Costituzione di una comunità

Dettagli

OGM: AL DI LÀ DELLE APPARENZE Intervista al Prof. Dr. Adolfo Panfili

OGM: AL DI LÀ DELLE APPARENZE Intervista al Prof. Dr. Adolfo Panfili OGM: AL DI LÀ DELLE APPARENZE Intervista al Prof. Dr. Adolfo Panfili La scelta e la qualità del cibo che consumiamo quotidianamente influenza il nostro benessere e la nostra salute. Abbiamo incontrato

Dettagli

L EDUCAZIONE AGROALIMENTARE

L EDUCAZIONE AGROALIMENTARE VENETO AGRICOLTURA E L EDUCAZIONE AGROALIMENTARE Attraverso l attività dei propri Centri Sperimentali ed Aziende Pilota, promuove la ricerca applicata alle produzioni agro-alimentari studiando sistemi

Dettagli

Milano, 12 maggio 2014 Safety for food

Milano, 12 maggio 2014 Safety for food Milano, 12 maggio 2014 Safety for food Innanzitutto faccio i complimenti ai ministeri della Salute e delle Politiche Agricole, al CNR, a Cisco e al Museo della Scienza per aver promosso questa importante

Dettagli

AI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALE DI RHO. Anzitutto voglio ringraziarvi per il documento che avete redatto (che ho

AI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALE DI RHO. Anzitutto voglio ringraziarvi per il documento che avete redatto (che ho AI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALE DI RHO Anzitutto voglio ringraziarvi per il documento che avete redatto (che ho trovato molto interessante) e per aver organizzato un confronto tra i Candidati Sindaci indispensabile

Dettagli

Gestione delle avversità in agricoltura biologica

Gestione delle avversità in agricoltura biologica Gestione delle avversità in agricoltura biologica Anna La Torre Consiglio per la ricerca in agricoltura e l analisi dell economia agraria Centro di ricerca per la patologia vegetale «Noi ereditiamo la

Dettagli

Il Milan Center for Food Law and Policy è nato a Milano, sotto l'impulso di Expo Milano

Il Milan Center for Food Law and Policy è nato a Milano, sotto l'impulso di Expo Milano Il Milan Center for Food Law and Policy è nato a Milano, sotto l'impulso di Expo Milano 2015, con l'ambizione di concorrere alla legacy immateriale che Milano intende lasciare alle generazioni future.

Dettagli

PROGETTO ORTO IN CONDOTTA

PROGETTO ORTO IN CONDOTTA PROGETTO ORTO IN CONDOTTA 1. IL TEMA L Orto in Condotta Realizzazione di orti per promuovere e sviluppare l educazione alimentare e ambientale nelle scuole. Costituzione di una comunità dell apprendimento.

Dettagli

LA RICERCA PARTECIPATA IN AGRICOLTURA

LA RICERCA PARTECIPATA IN AGRICOLTURA Intervento di: SALVATORE CECCARELLI Genetista, Consulente in miglioramento genetico ICARDA (International Center for Agricultural Research in the Dry Areas Aleppo, Siria) LA RICERCA PARTECIPATA IN AGRICOLTURA

Dettagli

TRADIZIONE & CULTURA

TRADIZIONE & CULTURA PALATIPICO MODENA TRADIZIONE & CULTURA Le Produzioni Agroalimentari Modenesi D.O.P. e I.G.P. Corso 30560 MARKETING STRATEGICO Laurea in Economia e marketing nel sistema agro-industriale Facoltà di Agraria

Dettagli