Cantos. Scuola Popolare di Musica di Testaccio. sabato 15 dicembre 2007 Sala Concerti SPMT - Ex Mattatoio Piazza O. Giustiniani 4/a - Roma

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Cantos. Scuola Popolare di Musica di Testaccio. sabato 15 dicembre 2007 Sala Concerti SPMT - Ex Mattatoio Piazza O. Giustiniani 4/a - Roma"

Transcript

1 Musiche dalla tradizione italiana del centro-sud per due voci e strumenti R o m a n e s c a Fio-re de limo' fior de limone fiore d'argento e sotto a quell'o' sotto a quell'ombra me ci'addormento C a n z o n e d e l m a r i n a i o E sona 'u ventu l'unda du mari è na varca ca si 'ndi và se putissi fermari 'u mari supa 'u ventu mi 'inchianarria e vularia accusi luntanu pe mu viu undi va a finiri chi chistu cori e chist amuri fuji cantu supa allu mari ma 'u ventu fuji troppu troppu luntanu nullu pozzu cchiu arriva' e 'sta varca è accusi luntana e 'sta varca è accusi luntana C a n z o n e N o v a Notte d'agosto e chiaro de luna pe' chi nun alza mai troppo la voce e canta mentre puorta 'n goppa 'a croce e rint' a cheste mura tropp'antiche 'a terra e lacerte e ll' ortiche addove 'e fatiche so' fatiche pe' sti guaglione ca' so senza onore nun conta cchiù la legge de' pparole pe' campà e puté sta' 'n faccia llo sole e quann' cala abbascio chesta luna se gira pur 'a rota da' fortuna e Cenerentola se fa reggina se mette 'n goppa 'a vveste delli rrose e va' spaccià 'e ccarezze comm' e vvase fino a che n'ato juorno se ne trase e comm'a sserenata de' ssirene s'appiccian' accussi mille candele pe' se specchià 'n goppa a chesto cielo ma quann' mai fernisce chesta sceneggiata e quann' maie ce l' avimme sunnata pe nu surris' e pe' 'na curtellata s' avesse a scegliere bona la jurnata e vanno sti' ffigliole vanno pe' la strada stelle ca' da l'oriente mo ce so arrivate pe cunzulà 'sti cori inverno e estate pe sta' a canta' a chi 'e ttiene incatenate R o d i a n e l l a Mi trovo dint'a n'orto di viole ma pi crianza nun ne tocco una e aja fatto a liti pi lu sole e vulevo cuntà li stelle a una a una ma li stelle nun ci contino a una a una e ci contino a centinaia di miliune vojellà ci voglio bene e non lo sa e si bene nun ci voleva a cantà non ci veneva bene ci aje voluto a cantà ci aje venuto. L'aria tutti pi 'ntorni mò ca lu vecchio amanti è riturnato ciento campani 'u juorno pe me sunaveno e dicevano che jevi morti assassino ma nun so morti no so vivo ancora e aje a campà a lu munno pi ama sta donni. Vojellà ci voglio bene e nun lo sa l'uocchi pe l'uocchi e lu cori pi lu cori a chi vo male a nuje ll'hanno ascì l'uocchi da fore A lu spuntà lu soli aje vistu na donne putenzia de lu Cristo quanni era belle et l'aveva capille ricce e faccia tonne bianca come la nevi a la montagna dio assammella avè sta donna bella giuvinotti di quattordici anni da picculini m'aje cavato lu core quanno ti metti chilli puliti panni mi pari nu mazzetto di viole appena colte doppo dimani abbandunà voglio la morte e ma pe vedere chi mi chiangi forte... E lu surciu sutt a a la tina stta la tina lu surciu sta Va la gatta malandrina e pigjia lu surcu sotto a la tina E lu surciu sutt a a la cascia stt a la cascia lu surciu sta Va la gatta vascia vascia e pigjia lu surciu sutt a la cascia E lu surciu sutt a lu lettu sutt a lu lettu lu surciu sta Va la gatta maledetta e pigjia lu surciu sutt a lu letto A bella si, a pazzia me fa e se bella tu non cive Pazzia nun me facile e me n ha fatt nnammurà la camminatura e lu parla A la donni quant è bella te nadduna lu camminà a lu passo longo e strittu la vunnella fa girà Scuola Popolare di Musica di Testaccio FREON Ministero dei Beni Culturali Dipartimento dello Spettacolo Progetto Musica - Comune di Roma Cantos sabato 15 dicembre 2007 Sala Concerti SPMT - Ex Mattatoio Piazza O. Giustiniani 4/a - Roma Direzione artistica Stefano Cardi Coordinamento Paolo Cintio e Vincenzo Russo Ufficio stampa Franca Renzini Immagini Edda Fischer Grafica laboratorio Linfa

2 ore 19 interventi p r e s e n t a z i o n e d e l c d m o n o g r a fi c o d e d i c a t o a F r a n c o D o n a t o n i Freon ensemble - Stradivarius edizioni Massimo Botter compositore e membro direzione artistica Stradivarius Paolo Rotili compositore e musicologo ore 21 Alessandra Ravera (1977)... con suoni dipinti (2004) per flauto e chitarra Roberta Vacca (1967) Sus-round (2007) per pianoforte Jesús Rueda (1961) Love Song II (1999)* per violoncello e chitarra Salvatore Sciarrino (1947) Tre canzoni veneziane da battello (1977) per voce (Laura Polimeno) e strumenti Giulio Castagnoli (1958) Mare al mattino (1996) ispirato a Kavafis per flauto, clarinetto basso, pianoforte, percussioni Francesco Telli (1956) Cavatina (2007)* per flauto in sol, viola e chitarra Paolo Ricci (1949) Variazioni sui Beatles A Hard Day s Night per viola Musiche dalla tradizione italiana del centro-sud per due voci e strumenti Gianfranco Preiti (1955) Anonimo pugliese c o n c e r t o Musica migrante: Romanesca Canzone del Marinaio testo di Gianfranco Preiti Canzone nova testo di Sergio Cardone Rodianella ascolti dal vivo About (1979) per violino viola e chitarra Algo (prima parte ) per chitarra * prima esecuzione FREON ENSEMBLE Giuseppe Pelura flauto, Paolo Montin clarinetto, Rodolfo Rossi percussioni Orietta Caianiello pianoforte, Giulio Arrigo violino Luca Sanzò viola e viola d amore, Luca Peverini violoncello Stefano Cardi direzione e chitarra CASTALIA Laura Polimeno e Carla Cristofanilli voci Gianfranco Preiti chitarre battenti e mandoloncello, Maurizio Preiti e Claudio Bevilacqua chitarre acustiche, Roberto Capacci percussioni Patrizia Mione tamburello, Enzo Troina organetti diatonici t e s t i C a n z o n i v e n e z i a n e d a b a t t e l l o Sento che l cuor me manca averte de lassar e afato abandonar, benchè incostante; moro da la passion; che mi sarà de mi, privo restar de ti fra pene tante? Soto altro cielo, oh Dio, fra poco mi ò da andar; chi m à da consolar in sta gran pena? Avanti de partir vorave morir qua; un omo sconsolà sarò in caena. Adio per sempre, adio, vissare del mio cuor; adio, mio dolce amor, adio, mia stela! Chi el pianto pol frenar in caso sì crudel? Sì, parte el to fedel; adio, mia bela! M a r e a l m a t t i n o - Konstanti Kavafis ( ) Che io mi fermi qui; per un'occhiata alla natura anch'io. Di un cielo sgombro e del mare al mattino il blu brillante con la riva gialla; tutto bello, e tutto in piena luce. Che io mi fermi qui. E m'illuda di aver visto (certo che ho visto, in quell'attimo di sosta); non vittima anche qui dei miei abbagli dei miei ricordi dei miei fantasmi di lussuria. (BARCARIOL) Vu sarè adesso contenta che l paron m à cazzà via; che diseu, mia bela fia, xela stada bona azion? Sì, slongaria vu podè, ma voi ben che la paghè: farghe intendar vogio prima no so che de vu al paron. (CAMARIERA) Che paura de manazze d un sogeto come ti! varda pur che qualche dì no ti vegni regalà su la schena co un baston o ti vaghi in camusson; no me star a far el mato, varda ben che t ò avisà. (BARCAROLO) Eh, ben ben, siora barona, l avè vinta, avè rason, ma no tanto mincion da scordarme questo qua. Go una storia da cantar che ve voio far giustar e scometo che de posta i ve sfrata co i la sa. Mi credeva d esser sola, ma ti ga cento morose; va pur là che ste smorfiose tute quante godarà. Za lo so che le ga stizza perchè qua ti è pronto e lesto; va, consolile pur presto, cussì tuto finirà. A sta sorte de putazze salvarla farghela bela; se le crede, no so quela che me vogia afani tor. Se a la prima lo saveva, no tirava tanto avanti, perchè el tendarghe a birbanti de una puta no l è onor. Vago in leto, che so straca, stufa so de far parole; va da quele bandariole che ti è muso d andar là. Se m ò perso in ti più mesi non ti poi tansarme un fiao; non ti poi tansarme un fiao; se ti avessi mormorao, certo un di ti la pairà. certo

3 Ogni atto di conoscenza Il titolo è una frase incompleta, seguendo il video la si può completare; una penna la scrive sulla pelle di un tamburo senza però lasciare traccia; il suono della mancata scrittura, rielaborato, è parte della colonna sonora; l altra è data dal piccolo ensemble strumentale e tenta di ricamarne e mitigarne la rudezza; una mano accarezza la superficie, la esplora: cerca le tracce sparite? appaiono frammenti di scrittura, la mano e le parole si rincorrono e si sovrappongono; lentamente la scritta appare e rapidamente si dissolve, non è un giallo o un gioco e non ha molta importanza completare la frase. Giulio Quadrino Piccole storie ferraresi Questa suite è dedicata ad alcune persone (una scelta rappresentanza, in effetti) che hanno vissuto al confine di quella che viene chiamata per convenzione normalità in una città che è Ferrara, ma potrebbe tranquillamente essere una città qualsiasi delle nostre province. Città né troppo grande né troppo piccola, Ferrara è dotata per antica tradizione (forse derivata dalla saggia gestione dei problemi della vita tipica della gente di campagna) di una sufficiente capacità di tolleranza verso chi per nascita, malattia o stili di vita è rimasto chiuso in un mondo parallelo, fermato per sempre in una ossessione, in un tic, in un gioco della sua infanzia. Spero che i ferraresi (ma non soltanto loro) mantengano in futuro la capacità di considerare queste persone come compagni di viaggio, da trattare con rispetto e con l affetto che si può toccare con mano ancora oggi quando vediamo dipingersi un sorriso sul volto delle persone al solo nominare personaggi come Pendenza o lo Sceriffo. Piccole storie appunto, sia perché non hanno l ambizione di competere con storie molto più grandi, sia perché piccole sono le esistenze di queste persone, o forse no, dato che di loro parliamo ancora dopo tanto tempo. Piccola ouverture - smarriti nella nebbia La nebbia in cui è immerso il brano è quella di una volta che non c è quasi più se non per comparire a tradimento sulla autostrada per Bologna giusto in tempo per portarsi via per sempre qualche malcapitato che passa di lì con la solita fretta. La nebbia di una volta portava via tutto, i suoni, i pensieri e qualche volta anche l anima della gente. Vai, Pendenza, pedala! Pendenza era soprannominato così per via di una gamba corta e storta, ranca che lo faceva ovviamente zoppo, ma mai in pendenza (da cui il nome) se in montagna aveva l accortezza di girare il fianco con la gamba corta sul lato della salita. Pendenza era tutt uno con la sua bicicletta (sulla quale l handicap era poco fastidioso) e non ne scendeva quasi mai. Nella musica sentiamo le route della bici girare vorticosamente mentre corre a perdifiato, spingendo anche con la gamba ranca meglio di Bartali. Vai all ovest, Sceriffo! Lo Sceriffo era ovviamente chiamato così perché sempre vestito con un grande cappello da cowboy e certe volte persino con stivaletti e speroni, come in un film western. La sua mente si era persa per sempre all età di cinque o sei anni, fermandosi in un fotogramma di un film di John Wayne. Le sue apparizioni destavano sempre ilarità mentre si muoveva per il centro della città come sul set di un film che solo lui vedeva, aggirandosi tra il Duomo ed il Castello come fosse nel Deserto Dipinto o nella Monument Valley. Era un ospite fisso del centro di igiene mentale, ma era lasciato libero di muoversi perché assolutamente inoffensivo. Fu trovato morto in un canale, forse investito da un automobile che non gli prestò soccorso. Avrà pensato di essere stato colpito alle spalle a tradimento da Nuvola Rossa o da Billy the Kid. Roberto Manuzzi Spiriti Una proposta timbrico-strumentale inedita racchiusa quasi in forma di canzone, la cui linea portante è in generale affidata ai legni, da soli o in coppia, mentre il violino e il pianoforte, acutissimi, normalmente accompagnano. Il vibrafono e la cassa hanno invece funzione ritmico-evocativa, senza comunque rinunciare a ritagliarsi spazi personali, dando forse al brano, anche per loro stessa natura, ma in modo del tutto casuale, un che di magico e di arcaico. Nessuna matrice di tipo intellettuale quindi, nessuna occasione letteraria o intento descrittivo sono alla base di questo lavoro, ma esclusivamente l esercizio dell artigianato compositivo; anche il titolo potrebbe anche essere stato un altro, non esserci, o essere scelto ogni volta dall ascoltatore. Massimo Manocchio Scuola Popolare di Musica di Testaccio FREON Ministero dei Beni Culturali Dipartimento dello Spettacolo Progetto Musica - Comune di Roma Cantos domenica 16 dicembre 2007 ore 19 Sala Concerti SPMT - Ex Mattatoio Piazza O. Giustiniani 4/a - Roma Direzione artistica Stefano Cardi Coordinamento Paolo Cintio e Vincenzo Russo Ufficio stampa Franca Renzini Immagini Edda Fischer Grafica laboratorio Linfa

4 ore 19 i n c o n t r o t r a s c u o l e d i c o m p o s i z i o n e t e s t i e p r e s e n t a z i o n i Valeria Villeggia (1983) Preluduo (2007) per due flauti Giuliano Bracci (1980) Nulle part (2007) testo di Samuel Beckett per voce, flauto, clarinetto, corno, violino, violoncello Lino Notaristefano (1961) Doppel-Ich (2007)* per sax tenore e vibrafono. Con video Pino Cimino (1972) Kyrie (2006)* per violino e pianoforte Fabio Carretti (1970) Per sassofono con fisarmonica (2007) Giulio Quadrino (1952) Ogni atto di conoscenza (2007)* per flauto, clarinetto basso, violino, traccia audio e video. Elaborazione video di Gianmarco Fidora Roberto Manuzzi (1956) Piccole storie ferraresi Piccola ouverture - smarriti nella nebbia Vai, Pendenza, pedala! Vai all ovest, Sceriffo! per sax e pianoforte Massimo Manocchio (1954) Spiriti (2006)* per flauto, clarinetto, due percussionisti, pianoforte e violino i n t e r p r e t i s c u o l e d i c o m p o s i z i o n e Roberto Becheri Conservatorio Frescobaldi di Ferrara Mauro Cardi Conservatorio Cherubini di Firenze Rosario Mirigliano Conservatorio Cherubini di Firenze e Spmt di Roma Paolo Rotili Conservatorio Respighi di Latina FREON ENSEMBLE Salvatore Pennisi clarinetto, Mauro Di Francesco corno, Caterina Bono violino Luca Peverini violoncello Solisti ospiti dai conservatori di Ferrara, Firenze e Latina: Giuditta Isoldi e Irene Lodone flauti, Simone Alessandrini e Anna Paola De Biase sax Elisa Franco pianoforte, Marcello Paolo Guarnacci fisarmonica Tommaso Battisti e Damiano Malvi percussioni Luca Sanzò direttore, Keiko Morikawa voce * prima esecuzione Nulle part testo di Samuel Beckett da Mirlitonnades pas à pas nulle part nul seul ne sait comment petits pas nulle part obstinèment (passo passo/ in nessun posto/ nessuno solo/ sa come/ piccoli passi/ in nessun posto/ ostinatamente) Per poter usare un testo poetico bisogna fingere che sia proprio, risalire le ragioni che hanno fatto sì che potesse starci di fronte come qualcosa di finito. Capire la necessità di un verso è capire perché non può essere altrimenti e insieme vedere le possibilità scartate, risalire al silenzio da cui quelle parole sono emerse. Il silenzio non è un deserto arido, è uno spazio vuoto colmo di possibilità, di nuovi ascolti, di nuovi incontri. L'ascolto ha bisogno del silenzio. Valeria Villeggia Scrivere musica è una forma di ascolto, ricerca di nuovi modi in cui vorrei ascoltare, ascoltare qualcosa che non conosco ancora. Ogni pezzo è il racconto di un desiderio, la traccia di un lavoro per imparare ad ascoltare meglio. Mi chiedo sempre come fare a far entrare un suono: deve sempre provenire da qualche parte (nulle part), sfociare da un altro strumento o dal niente; una volta presente può prendere corpo ed evolversi ma non può andarsene prima di aver generato altri percorsi; allora può spegnersi, mai bruscamente. Nel mio pezzo non ci sono molte note, non si trovano lunghe melodie. Il testo di Beckett, se si fa eccezione per due parole, è composto solo di monosillabi. Giuliano Bracci Doppel-Ich Prima ero schizofrenico, ora siamo guariti : questa frase, dallo humour yiddish, è stato lo spunto extra-musicale da cui sono partito e che ha tormentato la scrittura di Doppel-Ich. E non solo la scrittura musicale, ma anche queste poche righe, presupponendo un altro da sé, un osservatore altro, distante e lucido, rimandano ad essa. Il risultato è spaesante. E poiché a questo la mente vacilla (così come ha vacillato la mia, per esempio., nel gioco tra l'unisono e la doppia ottava), riesco a dire con fatica solo questo: che tra il prima (ero schizofrenico) e il dopo (siamo guariti), l'hic et nunc del gesto musicale che finalmente si compie, resta forse lo spazio dal confine labile in cui l'animo si placa, un sottile strato di terra, lo spazio indeterminato e mobile del terminatore su cui insiste il nostro io: non fa in tempo a riconoscersi che è già di nuovo doppio. Lino Notaristefano Per Sassofono con Fisarmonica Un nuovo ascolto di un vecchio pezzo per sassofono solo, questa la necessità. La fisarmonica si aggiunge allo strumento principale espandendolo, un nuovo registro che trasforma il timbro d'attacco, sostiene il suono, amplifica e modella le risonanze. Il risultato è avere acquisito una maggiore profondità insieme ad una tavolozza di colori arricchita e stimolante. La composizione inoltre elabora come materiale musicale il movimento dell'aria, l'energia comune ai due strumenti che permette al suono di formarsi. Vi invito ad ascoltare questa musica con gli occhi chiusi, senza voler capire, non dando attenzione alle associazioni meccaniche dell'intelletto, semplicemente ascoltando. Ho potuto osservare in una piccolissima bambina la curiosità viva destata dalla sua voce improvvisamente distorta dal raffreddore. Anziché schiarire il tono come automaticamente farebbe un adulto, ripeteva quei strani fonemi più volte ascoltandone le più piccole variazioni. E' la stessa bimba che appena entra in un piccolo spazio, un ascensore o un corridoio o in un qualsiasi ambiente chiuso e silenzioso emette dei particolari suoni e ne ascolta la risonanza ed il riverbero curiosa e divertita. Il mio invito è quello di tentare di ascoltare come un bimbo che non ha ancora l'automatico velo del giudizio e dell'associazione, è semplicemente incuriosito, meravigliato dal suono. Fabio Carretti

5 Scuola Popolare di Musica di Testaccio FREON Ministero dei Beni Culturali Dipartimento dello Spettacolo Progetto Musica - Comune di Roma Cantos domenica 16 dicembre 2007 ore 21 Sala Concerti SPMT - Ex Mattatoio Piazza O. Giustiniani 4/a - Roma Direzione artistica Stefano Cardi Coordinamento Paolo Cintio e Vincenzo Russo Ufficio stampa Franca Renzini Immagini Edda Fischer Grafica laboratorio Linfa

6 ore 21 c o n c e r t o t e s t i Rosario Mirigliano (1950) La tela dell aria (1996) testo di Rainer Maria Rilke per voce, flauto, pianoforte,violoncello e percussioni Mauro Cardi (1955) Bianco 2.0 (2007)** per chitarra Ivan Fedele (1953) Paroles (2000) parole della rivoluzione francese per voce e viola Fausto Sebastiani (1962) Elegia (2005) per trio d archi Toshio Hosokawa (1955) Yura no To o (1986) testo di Sone-no-Yoshitada da Renka I per voce e chitarra Benjamin Britten ( ) The autumn wind (1958) testo di Wu-ti da Songs from the Chinese op.58 per voce e chitarra Angelo Russo (1965) Mattanza, lettura III (2007) per il documentario video Contadini del mare (1955) di Vittorio De Seta per tromba, percussioni, pianoforte e contrabbasso ed elettronica La tela dell aria Paroles Yura no To o Rainer Maria Rilke ( ) dai Sonetti a Orfeo Atmen, du unsichtbares Gedicht!... Erkennst du mi ch Luft?... Du, Blatt meiner Worte (Respiro, tu invisibile poesia!/ Mi riconosci tu, aria?.../ Tu, foglio delle mie parole) Parole della rivoluzione francese Allons! Ça ira! Sone-no-Yoshitada (sec X) da Shinkokinshu I suoi remi perduti, disperatamente alla deriva nella baia di Yura, la barca del naufrago è come il mio amore che non sa che sentieri seguire. Victor Young ( ) Harold Arlen ( ) My foolish heart trascrizione per chitarra, contrabbasso e batteria di Stefano Cardi sull arrangiamento di Bill Evans As long as I live alla maniera di Benny Goodman per ensemble (Leandro Piccioni pianoforte) FREON ENSEMBLE Giuseppe Pelura flauto, Paolo Montin clarinetto, Massimo Bartoletti tromba Anna Paola De Biase sax, Rodolfo Rossi percussioni, Francesca Meli chitarra Orietta Caianiello, Maurizio Paciariello e Leandro Piccioni pianoforte Giulio Arrigo violino, Luca Sanzò viola Luca Peverini violoncello, Elio Tatti contrabbasso Stefano Cardi direzione e chitarra, Keiko Morikawa voce * prima esecuzione ** prima esecuzione italiana The autumn wind Wu-ti ( a.c.) Il vento d autunno Il vento d autunno si alza, bianche nuvole volano, l erba e gli alberi si inaridiscono; le oche vanno verso sud. Le orchidee sono fiorite; i crisantemi profumano. Penso alla mia amata; non posso dimenticare. Galleggiando la barca Pagoda attraversa il fiume Fen; lungo il torrente si alzano bianche onde. Il flauto ed i tamburi battono il tempo, battono il tempo al suono della canzone del rematore; tra orge e banchetti giungono tristi pensieri; come sono pochi gli anni della gioventù e come è certo il tempo!

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA Sulle ali del tempo, sorvolo il vento. Viaggio per conoscere i luoghi del mondo. Il sentiero è la scia dell arcobaleno. Nei miei ricordi il verde della foresta, il giallo del sole, l azzurro ed il blu

Dettagli

La poesia per mia madre

La poesia per mia madre La poesia per mia madre Oggi scrivo una poesia per la mamma mia. Lei ha gli occhi scintillanti come dei diamanti i capelli un po chiari e un po scuri il corpo robusto come quello di un fusto le gambe snelle

Dettagli

Poesie, filastrocche e favole per bambini

Poesie, filastrocche e favole per bambini Poesie, filastrocche e favole per bambini Jacky Espinosa de Cadelago Poesie, filastrocche e favole per bambini Ai miei grandi tesori; Elio, Eugenia ed Alejandro, coloro che ogni giorno mi fanno crescere

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Attimi d amore Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Distesa davanti alla collina Occhi verdi come il prato distesa e non pensi a nulla. Ricordo

Dettagli

(da La miniera, Fazi, 1997)

(da La miniera, Fazi, 1997) Che bello che questo tempo è come tutti gli altri tempi, che io scrivo poesie come sempre sono state scritte, che questa gatta davanti a me si sta lavando e scorre il suo tempo, nonostante sia sola, quasi

Dettagli

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I COLORI Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I colori sono tanti almeno cento: marrone come il legno, bianco come la nebbia, rosso come il sangue,

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA DOPO LE OSSERVAZIONI FATTE DALLE MAESTRE DURANTE I NOSTRI GIOCHI CON IL MATERIALE DESTRUTTURATO SI SONO FORMATI QUATTRO GRUPPI PER INTERESSE DI GIOCO.

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

«Mamma, dopo che il dottore ti ha detto

«Mamma, dopo che il dottore ti ha detto Indice Cominciamo 7 La curiosità di Alice 9 Un po di imbarazzo 25 Innamorarsi 43 Fare l amore 55 Concepimento 71 Gravidanza 83 La nascita 95 Il nostro corpo: le donne 111 Il nostro corpo: gli uomini 127

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2 Volto che sfugge, nebbia di idee, 9 tu sei solo una grossa bugia! SIb7+ Ti dicono tutti che hai dei talenti, LA9 in fondo ci speri che così sia! RITORNO ALLA CAVA RAP Questo è il mio mondo, qui sono il

Dettagli

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te Domenica, 19 aprile 2009 Il Signore è con te Marco 16:15-20- E disse loro: Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

ANGELA RAINONE POESIE

ANGELA RAINONE POESIE 1 ANGELA RAINONE POESIE EDIZIONE GAZZETTA DIE MORRESI EMIGRATI Famiglia Rainone Angela Lugano Svizzera 2 3 PREFAZIONE Tra i giovani che hanno sporadicamente inviato delle poesie per pubblicarle sulla Gazzetta

Dettagli

SCUOLA D INFANZIA DI MOTTALCIATA ANNO SCOL. 2003/04 GRUPPO DI BAMBINI DI 4 E 5 ANNI.

SCUOLA D INFANZIA DI MOTTALCIATA ANNO SCOL. 2003/04 GRUPPO DI BAMBINI DI 4 E 5 ANNI. SCUOLA D INFANZIA DI MOTTALCIATA ANNO SCOL. 2003/04 GRUPPO DI BAMBINI DI 4 E 5 ANNI. SITUAZIONE: L insegnante invita i bambini a rispondere ad alcune domande relative all ombra. Dopo aver raccolto le prime

Dettagli

CANZONI: NIVEL INTERMEDIO: LAURA PAUSINI: NON C È

CANZONI: NIVEL INTERMEDIO: LAURA PAUSINI: NON C È ESCUELA OFICIAL DE IDIOMAS OVIEDO CENTRO DE AUTOAPRENDIZAJE IDIOMA: ITALIANO PRÁCTICA: COMPRENSIÓN ORAL NIVEL: NIVEL INTERMEDIO MATERIAL: CINTA / CUESTIONARIO / SOLUCIONES TEMA: PREPOSIZIONI/ LESSICO Grande

Dettagli

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi.

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi. 6. La Terra Dove vivi? Dirai che questa è una domanda facile. Vivo in una casa, in una certa via, di una certa città. O forse dirai: La mia casa è in campagna. Ma dove vivi? Dove sono la tua casa, la tua

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

Roberta Santi AZ200. poesie

Roberta Santi AZ200. poesie AZ200 Roberta Santi AZ200 poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Roberta Santi Tutti i diritti riservati T amo senza sapere come, né quando né da dove, t amo direttamente, senza problemi né orgoglio:

Dettagli

Poesie di Marianna Porzio

Poesie di Marianna Porzio Poesie di Marianna Porzio Geometria di un quasi giorno, arabeschi e frammenti di un quasi futuro disegnano confondono, gli uccellini concertano la radio trasmette mentre il profumo del caffè si confonde

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

33 poesie. una dedicata al calcio e una alla donna

33 poesie. una dedicata al calcio e una alla donna 33 poesie una dedicata al calcio e una alla donna Salvatore Giuseppe Truglio 33 POESIE una dedicata al calcio e una alla donna www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Salvatore Giuseppe Truglio Tutti

Dettagli

Sommario: Pag. 4...Introduzione. Pag. 5...Presentazioni dei brani. Pag. 7... DOLCE MELODIA per clarinetto, sax, flauto e pianoforte

Sommario: Pag. 4...Introduzione. Pag. 5...Presentazioni dei brani. Pag. 7... DOLCE MELODIA per clarinetto, sax, flauto e pianoforte 2 Un sentito ringraziamento al dirigente scolastico Dott.ssa Rossana Maletta per il vivo interesse con cui ha sostenuto l avvio e lo svolgimento del laboratorio di composizione musicale. Le partiture inserite

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE CANZONE: LE NOSTRE CANZONI DI NATALE VIENI BAMBINO TRA I BAMBINI Quando la notte è buia E buio è anche il giorno, non credi che il domani potrà mai fare ritorno. Quando la notte è fredda C è il gelo nel

Dettagli

Giovani poeti crescono.

Giovani poeti crescono. Giovani poeti crescono. L amicizia Passa un aereo Passa un treno Ma cosa si portano sul loro sentiero? E un qualcosa di luminoso Sarà la notte che fugge via o forse solo la vita mia?. Ora ho capito che

Dettagli

Francesca Gallus. Poesie in volo

Francesca Gallus. Poesie in volo Il sole sorge ed è già poesia e il profumo della vita io lo sento, quando l amore ti entra nelle vene, e un sorriso allevia le tue pene, il profumo della vita, io, lo sento! Francesca Gallus Prendi un

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

Il 19 marzo si festeggiano tutti i papà ed i bambini, a scuola, sono spesso invitati a preparare lavoretti, temi o poesie dedicate al proprio papà.

Il 19 marzo si festeggiano tutti i papà ed i bambini, a scuola, sono spesso invitati a preparare lavoretti, temi o poesie dedicate al proprio papà. PREMESSA Il 19 marzo si festeggiano tutti i papà ed i bambini, a scuola, sono spesso invitati a preparare lavoretti, temi o poesie dedicate al proprio papà. A differenza della festa della mamma, la festa

Dettagli

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Traccia: Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Per la preghiera: vedi in allegato. Sviluppo dell

Dettagli

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Gruppo G.R.E.M Piemonte e Valle d Aosta Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Il kit, pensato per l animazione di bambini, ragazzi e adulti sul tema famiglia è così composto: - 1 gioco

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A»

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A» Prima settimana Le tentazioni di Gesù e le nostre «Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo» (Mt 4,1-11). 1. Osserviamo il disegno. Tenendo presente il brano del Vangelo

Dettagli

La lunga strada per tornare a casa

La lunga strada per tornare a casa Saroo Brierley con Larry Buttrose La lunga strada per tornare a casa Traduzione di Anita Taroni Proprietà letteraria riservata Copyright Saroo Brierley 2013 2014 RCS Libri S.p.A., Milano Titolo originale

Dettagli

Maggio 2014 San Vito. Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane

Maggio 2014 San Vito. Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane Maggio 2014 San Vito Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane PRIMO INCONTRO In cerchio. Presentazione dell attività e delle regole Presentazione (sedute in cerchio). Mi chiamo.la favola/fiaba

Dettagli

cantare in un concorso fare il gemellaggio con un altra scuola

cantare in un concorso fare il gemellaggio con un altra scuola Unità Per cominciare... Osservate le seguenti attività e iniziative. Di solito, quali di queste è possibile svolgere a scuola? fare lezioni di guida cantare in un concorso organizzare una mostra proteggere

Dettagli

PENSIERI IN ORDINE SPARSO. - Il diario di un seminarista - di Davide Corini

PENSIERI IN ORDINE SPARSO. - Il diario di un seminarista - di Davide Corini PENSIERI IN ORDINE SPARSO - Il diario di un seminarista - di Davide Corini Come al solito ho bisogno di qualche giorno, dopo un esperienza importante, per rimettere in ordine le cose e cercare di fare

Dettagli

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE FAVOLA LA STORIA DI ERRORE C era una volta una bella famiglia che abitava in una bella città e viveva in una bella casa. Avevano tre figli, tutti belli, avevano belle auto e un bel giardino, ben curato,

Dettagli

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Scarica questo libretto Ascolta le canzoni in MP3 http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Canti con accordi 1 Lo spirito e la sposa z do

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo adolescenti

Livello CILS A1 Modulo adolescenti Livello CILS A1 Modulo adolescenti MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Mariantò cronaca di una vita!

Mariantò cronaca di una vita! Mariantò cronaca di una vita! Maria Antonietta Di Falco MARIANTÒ CRONACA DI UNA VITA! www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Maria Antonietta Di Falco Tutti i diritti riservati Dedicato alla mia meravigliosa

Dettagli

Lasciatevi incantare

Lasciatevi incantare Lasciatevi incantare Rita Pecorari LASCIATEVI INCANTARE favole www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Rita Pecorari Tutti i diritti riservati Tanto tempo fa, io ero ancora una bambina, c era una persona

Dettagli

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le risposte dei ragazzi, alcune delle quali riportate sotto, hanno messo in evidenza la grande diversità individuale nel concetto

Dettagli

LABORATORIO SUI COLORI INSIEME A BETTY E MORENA

LABORATORIO SUI COLORI INSIEME A BETTY E MORENA OTTOBRE-NOVEMBRE 2009 LABORATORIO SUI COLORI INSIEME A BETTY E MORENA CAMPO DI ESPERIENZA PRIVILEGIATO: LINGUAGGI, CREATIVITA, ESPRESSIONE OBIETTIVI Scoprire i colori derivati:(come nascono, le gradazioni,

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

BELLA LUNA (Marco Calliari / Marco Calliari, Lysandre Champagne, Carlos Araya, Luzio Altobelli, Alexis Dumais)

BELLA LUNA (Marco Calliari / Marco Calliari, Lysandre Champagne, Carlos Araya, Luzio Altobelli, Alexis Dumais) BELLA LUNA (Marco Calliari / Marco Calliari, Lysandre Champagne, Carlos Araya, Luzio Altobelli, Alexis Dumais) Quando la notte scende giu devo mi fidare Mi fidare su sta luce se ci sei E se ci sei tu in

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

Elia aveva quattordici anni. Era alto, gli occhi azzurri ed era un tipo che si perdeva molto spesso nei suoi pensieri.

Elia aveva quattordici anni. Era alto, gli occhi azzurri ed era un tipo che si perdeva molto spesso nei suoi pensieri. Testi di Joanna Bellati, Anna Lucatello, Annachiara Moretti Illustazioni di Alice Dittura, Giorgia Rizzo Elia aveva quattordici anni. Era alto, gli occhi azzurri ed era un tipo che si perdeva molto spesso

Dettagli

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA Edizione Nr. 3 uscita di giugno 2014 All interno trovi Curiosità Racconti personali Tante fotografie Le nostre attività Informazioni ed eventi E tanto altro Via Casentinese,73/f

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Reference 1-0,73% Coverage

Reference 1-0,73% Coverage - 1 reference coded [0,73% Coverage] Reference 1-0,73% Coverage Dove ti piacerebbe andare ma anche vivere sì, sì. All interno dell Europa, sicuramente. Però mi piacerebbe vedere anche

Dettagli

MORENDO. Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C.

MORENDO. Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C. Scuola primaria E. Fermi di Bogliasco anno scolastico 2014/2015 1 MORENDO Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C.) 2 IL

Dettagli

Song Book WWW.ALPHAGENERATION.IT/PDGWT

Song Book WWW.ALPHAGENERATION.IT/PDGWT Parola della Grazia Worship Team Song Book WWW.ALPHAGENERATION.IT/PDGWT Ti servirai di me ( 2006 Giovanni Di Sano & Marta Cascio) Verse Sol#Min Si5 Fa#5 Mi Mio Signore Mio Salvatore Fatti Conoscere Sol#Min

Dettagli

Il tempo e le stagioni

Il tempo e le stagioni Unità IV Il tempo e le stagioni Contenuti - Tempo atmosferico - Stagioni - Mesi - Giorni Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Roberto osserva L Orsoroberto guarda fuori dalla finestra e commenta il tempo atmosferico.

Dettagli

UN LIBRO CHE ANNUNCIA.. LA GIOIA DEL NATALE ... VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA. Parole chiave. Novembre-dicembre

UN LIBRO CHE ANNUNCIA.. LA GIOIA DEL NATALE ... VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA. Parole chiave. Novembre-dicembre UN LIBRO Novembre-dicembre CHE ANNUNCIA..... LA GIOIA DEL NATALE VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA Parole chiave SEGNI E SIMBOLI DELLA FESTA DI NATALE nella borsina ci sono due scatole che contengono

Dettagli

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale PROGETTO MUSICA e TEATRO La storia del Natale Il Progetto Musica e Teatro per l anno scolastico 2014/2015 è nato dalla decisione di tutti gli insegnanti del plesso di voler proseguire nel potenziamento

Dettagli

Lucio Battisti - E penso a te

Lucio Battisti - E penso a te Lucio Battisti - E penso a te Contenuti: lessico, tempo presente indicativo. Livello QCER: A2/ B1 (consolidamento presente indicativo) Tempo: 1h, 10' Sicuramente il periodo degli anni Settanta è per l'italia

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 14 Incontrare degli amici A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 Incontrare degli amici DIALOGO PRINCIPALE B- Ciao. A- Ehi, ciao, è tanto

Dettagli

che hanno racconto come protagonisti degli animali una morale linguaggio semplice frasi brevi insegnamento parlano e si comportano come gli uomini

che hanno racconto come protagonisti degli animali una morale linguaggio semplice frasi brevi insegnamento parlano e si comportano come gli uomini LA favola È un racconto breve ha come protagonisti degli animali che parlano e si comportano come gli uomini un linguaggio semplice frasi brevi molti dialoghi una morale cioè un insegnamento hanno pregi

Dettagli

Luigi Broggini. In fondo al Corso. poesie. Le Lettere

Luigi Broggini. In fondo al Corso. poesie. Le Lettere Luigi Broggini In fondo al Corso poesie Le Lettere Paesaggio romano con leone di pietra, 1932. Se qualcuno chiede di me digli che abito sul Corso dove i giorni sono ugualmente felici e le ragazze più belle.

Dettagli

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA.

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. COME AL SOLITO CI SIAMO MESSI IN CERCHIO ABBIAMO ASCOLTATO LA FIABA DEI Mille

Dettagli

I miti e le leggende inventati dai bambini. A tutti i bambini piace inventare storie...

I miti e le leggende inventati dai bambini. A tutti i bambini piace inventare storie... I miti e le leggende inventati dai bambini A tutti i bambini piace inventare storie... Con i miei bambini della classe terza ho voluto stimolare il lavoro di gruppo facendo loro scrivere un mito o una

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

Concorso Nazionale di poesia città di Foligno. Sezione Ragazzi

Concorso Nazionale di poesia città di Foligno. Sezione Ragazzi Concorso Nazionale di poesia città di Foligno Sezione Ragazzi LA VITA La vita è come un libro illustrato Dal quale spesso rimani affascinato A tal punto che resteresti incollato E vorresti sfogliarla tutta

Dettagli

Claudio Baglioni A modo mio

Claudio Baglioni A modo mio Claudio Baglioni A modo mio Contenuti: revisione passato prossimo, lessico, espressioni italiane. Livello QCER: B1 Tempo: 2 h Claudio Baglioni è un grande cantautore italiano, è nato a Roma il 16 maggio

Dettagli

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014 CATEGORIA: POESIA BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica Social day 5 aprile 2014 Saluta il pony e l' asinello prendi la forca ed il rastrello corri a lavorare, è ora di guadagnare!!

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

1 modulo. CREAZIONE DI POESIE tra metafore e similitudini

1 modulo. CREAZIONE DI POESIE tra metafore e similitudini 1 modulo CREAZIONE DI POESIE tra metafore e similitudini Con questo primo modulo si vuole intraprendere un percorso di individuazione di immagini e comportamenti diffusi fra i bambini riguardo alle figure

Dettagli

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002 . Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno 5 marzo 2002 Ho comunicato ai bambini che avremo

Dettagli

ANNO I n. 3-Dicembre A.S. 2010-2011. Si desti l umanità intera a lodare. l Emmanuel Dio con noi disceso dal cielo a donarci la Salvezza!

ANNO I n. 3-Dicembre A.S. 2010-2011. Si desti l umanità intera a lodare. l Emmanuel Dio con noi disceso dal cielo a donarci la Salvezza! A.S. 2010-2011 ANNO I n. 3-Dicembre Si desti l umanità intera a lodare l Emmanuel Dio con noi disceso dal cielo a donarci la Salvezza! Il 15 dicembre la classe II I si è recata al Teatro Curci di Barletta

Dettagli

TAVOLA ROTONDA Programmazione della gravidanza e diabete: i diversi punti di vista. PENSO ALLA GRAVIDANZA ed ho il diabete

TAVOLA ROTONDA Programmazione della gravidanza e diabete: i diversi punti di vista. PENSO ALLA GRAVIDANZA ed ho il diabete TAVOLA ROTONDA Programmazione della gravidanza e diabete: i diversi punti di vista PENSO ALLA GRAVIDANZA ed ho il diabete Una cosa sola è certa del mio futuro... VOGLIO avere dei figli! il diabete non

Dettagli

Carla Paoloni. IL RACCONTO di ANNA. Scritto da Anna Fava e nonna Carla Illustrazioni di Anna Fava

Carla Paoloni. IL RACCONTO di ANNA. Scritto da Anna Fava e nonna Carla Illustrazioni di Anna Fava Carla Paoloni IL RACCONTO di ANNA Scritto da Anna Fava e nonna Carla Illustrazioni di Anna Fava 1 L USIGNOLO CHE NON SAPEVA CANTARE C era una volta un usignolo che non sapeva cantare. Era proprio stonato

Dettagli

IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA

IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA Associazione culturale per la promozione del Teatro Musicale contemporaneo P.Iva 04677120265 via Aldo Moro 6, 31055 Quinto di Treviso - Tv IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA TERZA VERSIONE autore:

Dettagli

ANYWAY - IN NESSUN MODO

ANYWAY - IN NESSUN MODO ANYWAY - IN NESSUN MODO Non voglio sapere che devo morire Non avrò bisogno di sapere che devo provare Non imparerò mai come muovermi a tempo Non riesco a sentirlo in nessun modo Non terrò gli occhi aperti

Dettagli

Un pinguino in seconda A o forse più di uno?

Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Immaginiamo, per un momento, che una cicogna un po distratta voli con un fagotto tra le zampe. Nel fagotto c è un pinguino. Un delizioso, buffo e tenero pinguino.

Dettagli

LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI. Maggio-Giugno

LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI. Maggio-Giugno LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI Maggio-Giugno Le campane nel campanile suonano a festa. E risorto Gesù E Pasqua senti come suonano allegre! ascoltiamole Queste suonano forte! Maestra perchè

Dettagli

L ALBERO CHE NON SAPEVA DI ESSERE UN ALBERO

L ALBERO CHE NON SAPEVA DI ESSERE UN ALBERO L ALBERO CHE NON SAPEVA DI ESSERE UN ALBERO di Giovannella Massari Sopra un prato verde chiaro l alberello se ne stava e guardandosi un po in giro, tristemente sospirava. Nessun albero lì intorno, su quel

Dettagli

POESIE PER IL POETA DELL ANNO SCUOLA SECONDARIA MONTERADO

POESIE PER IL POETA DELL ANNO SCUOLA SECONDARIA MONTERADO POESIE PER IL POETA DELL ANNO SCUOLA SECONDARIA MONTERADO FAMIGLIA Famiglia è un insieme di persone che riescono a scaldarti il cuore; ti aiutano a passare i momenti peggiori, sanno sempre che fare, sanno

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

L albero di cachi padre e figli

L albero di cachi padre e figli L albero di cachi padre e figli 1 Da qualche parte a Nagasaki vi era un bell albero di cachi che faceva frutti buonissimi. Per quest albero il maggior piacere era vedere i bambini felici. Era il 9 agosto

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

Al mare. Al mare. Al mare

Al mare. Al mare. Al mare domani al mare andrò e tanti bagni io farò Poi la crema spalmerò così la pelle non brucerò e se il sole brucia un po' sotto l'ombrellone io starò Ludovica Belmonte 3^C Oggi ho deciso di viaggiare e andare

Dettagli

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI 1 ISTITUTO COMPRENSIVO ALDO MORO / CAROSINO Anno scolastico 2013-2014 QUESTIONARIO CONOSCITIVO Nota: Il presente questionario è predisposto per gli alunni del

Dettagli

Sedotta dal mondo del POKER. il punto G del gioco SPECIALE ENADA. Il gioco ritorna in fiera. POKER FACE High Stakes con Fabrizio Baldassari

Sedotta dal mondo del POKER. il punto G del gioco SPECIALE ENADA. Il gioco ritorna in fiera. POKER FACE High Stakes con Fabrizio Baldassari NUMERO 04 MARZO 2010 il punto G del gioco ZERO ASSOLUTO CASINÒ DI SANREMO SPECIALE ENADA SPECIALE ENADA Il gioco ritorna in fiera POKER FACE High Stakes con Fabrizio Baldassari numero 04 marzo 2010 PAMELA

Dettagli

DI MARIO LODI Analisi e rielaborazione del libro BANDIERA Realizzato dall insegnante Micheletti Angela e dagli alunni di 2 A e B LA FONTE anno

DI MARIO LODI Analisi e rielaborazione del libro BANDIERA Realizzato dall insegnante Micheletti Angela e dagli alunni di 2 A e B LA FONTE anno DI MARIO LODI Analisi e rielaborazione del libro BANDIERA Realizzato dall insegnante Micheletti Angela e dagli alunni di 2 A e B LA FONTE anno scolastico 2013/14 LA STORIA Questa storia comincia il primo

Dettagli

Scritto da Simona Straforini Martedì 03 Marzo 2015 11:27 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Marzo 2015 15:29

Scritto da Simona Straforini Martedì 03 Marzo 2015 11:27 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Marzo 2015 15:29 Sono qui da 15 giorni e ho già avuto il primo grosso scombussolamento emotivo: un ondata di dubbi, paure, rabbia, senso di inadeguatezza, solitudine e chi più ne ha, più ne metta. Il tutto stimolato da

Dettagli

Dossier sulla maternità

Dossier sulla maternità Dossier sulla maternità Donna, di Angelo Branduardi Donna ti voglio cantare donna la madre, donna la figlia donna sei roccia, donna sei sabbia Donna sei acqua e sei fiamma donna paura, donna allegria donna

Dettagli

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B (Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B A.s. 2010/2011 1 Con un genitore o di un adulto che ti conosce bene, rivivi il momento bellissimo della tua nascita e poi, con il suo aiuto, raccogli foto,

Dettagli

Adotto un animale CD1 2

Adotto un animale CD1 2 Adotto un anima CD 2 Ascolta e indica chi parla. Oggi vado al canile a lavare i miei cani.. Ma tu non hai cani. Lo so. Per questo vado a lavare quelli del canile. Perché non ne prendi uno? La mia mamma

Dettagli

La canzone: storia, analisi e pratica vocale

La canzone: storia, analisi e pratica vocale DECS UIM Prova cantonale di educazione musicale 2015 DIPARTIMENTO DELL EDUCAZIONE, DELLA CULTURA E DELLO SPORT UFFICIO DELL INSEGNAMENTO MEDIO Prova Cantonale 2015 di Educazione Musicale CLASSE TERZA 2

Dettagli

INSIEME A LUPO ROSSO

INSIEME A LUPO ROSSO Istituto Comprensivo n.1 Bologna Anno Scolastico 2007-2008 Scuola dell'infanzia "Giovanni XXIII" INSIEME A LUPO ROSSO IMPARIAMO LE REGOLE DELLA STRADA PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE GUIDATO DA SILVIA

Dettagli

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA MI FA#-7 Se sarete poveri nel cuore, beati voi: LA6 MI sarà vostro il Regno di Dio Padre. MI FA#-7 Se sarete voi che piangerete, beati voi, LA6 MI perché

Dettagli