Antenne per Stazioni Radio Base: Antenne per UMTS

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Antenne per Stazioni Radio Base: Antenne per UMTS"

Transcript

1 Antenne per Stazioni Radio Base: Antenne per UMTS Docente: Filiberto Bilotti Sommario Antenne per stazioni radio base di sistemi UMTS concetto di dipolo a larga banda concetto di dipolo parassita per aumentare la banda d impedenza esempio di un pannello per stazione radio base UMTS in tecnologia dipolare esempio di un pannello per stazione radio base UMTS in tecnologia stampata II-VII-2 1

2 Osservazione Fondamentale Le caratteristiche di copertura delle antenne per UMTS non differiscono da quelle esposte in precedenza (antenne omnidirezionali, antenne direttive, antenne intelligenti, ecc.) L unica differenza riguarda il fatto che il progetto deve tener conto della larghezza di banda del singolo radiatore, la quale deve essere almeno pari alla banda di frequenze assegnate ad UMTS. II-VII-3 Requisiti di Frequenza del Sistema UMTS La banda di frequenze impiegate in Europa da UMTS è di seguito riportata: DCS 1800 DCS 1800 DECT IMT 2000 MSS IMT 2000 MSS up-link down-link : MHz : MHz BW=14.6% II-VII-4 2

3 Dipolo a Larga Banda Concetti Fondamentali (I) Nel caso di UMTS si rende necessario progettare un radiatore che lavori a larga banda. Le antenne a dipolo sono delle antenne risonanti che, cioè, lavorano bene ad una determinata frequenza. Per allargare la banda d impedenza delle antenne a dipolo si utilizzano diverse tecniche. II-VII-5 Dipolo a Larga Banda Concetti Fondamentali (II) Tra le diverse tecniche impiegate se ne considerano nel seguito due: impiego di antenne dipolari tozze (i.e. il raggio della sezione trasversale del dipolo non è più molto piccolo rispetto alla lunghezza del dipolo) impiego di dipoli parassiti (i.e. si pongono in vicinanza del dipolo alimentato uno o più dipoli non alimentati e di lunghezza poco diversa) II-VII-6 3

4 Dipolo a Larga Banda Antenna Dipolare Tozza (I) ẑ + V G ~ ˆx L ŷ L aumento del raggio a della sezione trasversale del dipolo rende più dolce l andamento della reattanza d ingresso nell intorno della prima risonanza. 2a II-VII-7 Dipolo a Larga Banda Antenna Dipolare Tozza (II) 300 Reattanza d'ingresso [Ohm] f 0 =900 MHz L=15.67cm a=1.5mm a=7.8mm a=15.6mm Frequenza [GHz] II-VII-8 4

5 Dipolo a Larga Banda Antenna Dipolare Tozza (III) La resistenza d ingresso varia poco con il raggio della sezione trasversale del dipolo. Ne segue che si riesce a conseguire un buon adattamento d impedenza in una banda di frequenze via via più ampia all aumentare del raggio della sezione trasversale del dipolo. II-VII-9 Dipolo a Larga Banda Antenna Dipolare Tozza (IV) 0.0dB -2.5dB -5.0dB Return Loss [db] -7.5dB -10.0dB -12.5dB -15.0dB -17.5dB L=15.67cm a=1.5mm a=7.8mm a=15.6mm -20.0dB Frequenza [GHz] II-VII-10 5

6 Dipolo a Larga Banda Antenna Dipolare Tozza (V) All aumentare del raggio della sezione trasversale del dipolo la frequenza di risonanza si sposta verso il basso. Per centrare nuovamente la frequenza di funzionamento all interno della banda d interesse si deve ulteriormente ridurre la lunghezza del dipolo (per esempio: 0.45 λ 0 ). II-VII-11 Progetto di Antenna Dipolare Tozza per UMTS (I) Passo 1 Si progetta un dipolo di lunghezza pari a L=0.45λ 0, essendo λ 0 la lunghezza d onda corrispondente alla frequenza centrale f 0 della banda d interesse: f0 = 2.050GHz λ 0 = 14.68cm L = 0.45λ0 6.58cm II-VII-12 6

7 Progetto di Antenna Dipolare Tozza per UMTS (II) Passo 2 Si valuta il Return Loss del dipolo di lunghezza L trovata nel passo precedente al variare del raggio a della sezione trasversale. Passo 3 Individuata una soglia di bontà sul RL (es. < - 10dB), si sceglie il valore di a che permette il rispetto ottimo di tale requisito. II-VII-13 Progetto di Antenna Dipolare Tozza per UMTS (III) 0dB -5dB -10dB a=0.09 L a=0.10 L Return Loss [db] -15dB a=0.01 L -20dB a=0.02 L -25dB a=0.08 L -30dB a=0.03 L -35dB a=0.07 L a=0.04 L -40dB a=0.06 L a=0.05 L -45dB Frequenza [GHz] II-VII-14 7

8 Progetto di Antenna Dipolare Tozza per UMTS (IV) In definitiva, dunque, le caratteristiche geometriche del dipolo sono: L = 0.45λ0 6.58cm a = 0.04L 2.63mm Si può far vedere che il diagramma di radiazione del dipolo ha solo variazioni lievi al variare della frequenza di lavoro nella banda di UMTS. II-VII-15 Impiego di Dipoli Parassiti Concetti di Base (I) Un altra tecnica molto diffusa per ottenere dei radiatori a larga banda è quella di utilizzare accanto alle antenne direttamente alimentate dei radiatori parassiti. I radiatori parassiti irradiano un campo elettromagnetico per effetto della corrente indotta che si genera sulla loro superficie investita dal campo prodotto dai radiatori direttamente alimentati. II-VII-16 8

9 Impiego di Dipoli Parassiti Concetti di Base (II) + L1 L2 VG ~ I due dipoli hanno lunghezze diverse e, pertanto, risuonano a due frequenze diverse. II-VII-17 Impiego di Dipoli Parassiti Concetti di Base (III) Se le frequenze di risonanza dei due dipoli sono sufficientemente distanti tra loro (i.e. le lunghezze sono abbastanza diverse) si ottiene un funzionamento dual-band. Se le frequenze di risonanza dei due dipoli sono prossime tra loro (i.e. le lunghezze sono leggermente diverse) si ottiene un funzionamento a larga banda. II-VII-18 9

10 Impiego di Dipoli Parassiti Concetti di Base (IV) 0dB -5dB -10dB Return Loss [db] -15dB -20dB -25dB -30dB -35dB L 1 =14.8 cm L 2 =7.5 cm -40dB Frequenza [GHz] II-VII-19 Impiego di Dipoli Parassiti Concetti di Base (V) 0dB -5dB -10dB Return Loss [db] -15dB -20dB -25dB -30dB -35dB L 1 =9.4 cm L 2 =5.9 cm -40dB Frequenza [GHz] II-VII-20 10

11 Impiego di Dipoli Parassiti Concetti di Base (VI) Confrontando gli andamenti del Return Loss ottenuti nel caso del dipolo tozzo e nel caso dell impiego di dipoli parassiti si trova che nel secondo caso di consegue un adattamento migliore. La struttura è più complicata rispetto a quella del singolo dipolo, ma aumentano i gradi di libertà a disposizione del progettista. II-VII-21 Impiego di Dipoli Parassiti Concetti di Base (VII) Risultati migliori si possono ottenere se si alimentano direttamente entrambi i dipoli. Questa soluzione in genere non viene adottata per ragioni economiche dal momento che si dovrebbe prevedere una seconda rete di alimentazione. II-VII-22 11

12 Esempio di Pannello di Antenne Dipolari per UMTS (I) Utilizzando la tecnica dei dipoli parassiti, il singolo radiatore del pannello ha la seguente struttura: s 1 D 1 D 2 s s 2 t È stata prevista anche la presenza di un rivestimento di natura plastica che serve per preservare i radiatori dal vento e dalla pioggia. II-VII-23 Esempio di Pannello di Antenne Dipolari per UMTS (II) Dati ottenuti a seguito di ottimizzazione: Angolo del Riflettore Diametro dei Dipoli (D 1 =D 2 ) Lunghezza Dipolo Alimentato (L 1 ) Lunghezza Dipolo Parassita (L 2 ) Altezza Riflettore Larghezza del Riflettore Distanza tra Dipolo Alimentato e Parassita ( s) Distanza tra Dipolo Alimentato e Centro del Riflettore (s) Distanza tra Dipolo Alimentato e Rivestimento Costante Dielettrica del Rivestimento Spessore del Rivestimento mm 58.8 mm 94.3 mm 200 mm 200 mm 8 mm 69 mm 10 mm 2 10 mm II-VII-24 12

13 Esempio di Pannello di Antenne Dipolari per UMTS (III) Return Loss [db] 0dB -5dB -10dB -15dB -20dB -25dB -30dB -35dB -40dB Frequenza [GHz] La grandezza rispetto alla quale è stata ottimizzata la struttura è il Return Loss alla porta d ingresso del radiatore alimentato. II-VII-25 Esempio di Pannello di Antenne Dipolari per UMTS (IV) Il numero di radiatori da impiegare nel pannello dipende dal tipo di cella che si deve coprire e dalle caratteristiche del canale. All aumentare del numero di radiatori il fascio è più stretto sul piano verticale. II-VII-26 13

14 Laboratorio di Esempio di Pannello di Antenne Dipolari per UMTS (V) Diagramma di radiazione sul piano orizzontale e sul piano verticale di un allineamento di 12 radiatori alla frequenza centrale di UMTS (f0=2.050 GHz). II-VII-27 Esempio di Pannello di Antenne Dipolari per UMTS (VI) Diagrammi agli estremi della banda di UMTS: II-VII-28 14

15 tecnologia integrata Si mostra ora il progetto di un antenna per stazione radio base per UMTS da utilizzarsi in ambiente indoor. L antenna è realizzata in tecnologia integrata ed è costituito da 4 radiatori e utilizza la diversità di polarizzazione. I quattro radiatori sono alimentati con la stessa fase e con le ampiezze II-VII-29 tecnologia integrata (I) Impiego di patch parassita e alimentazione tramite aperture Porta 2 d 4 d 3 d 2 d 1 t 3 t 2 g 2 t 1 g 1 spessore materiale ε r d 4 10 mm foam 1.06 d 3 6 mm foam 1.06 Porta 1 d 2 d mm 25 mm FR-4 FR II-VII-30 15

16 tecnologia integrata (II) Patch alimentato D1 = 62mm D2 = 54.5mm Patch parassita L2 = 43mm Linee di Alimentazione a 50 Ω L1 = 21mm Slot x 2 mm Slot x 2 mm II-VII-31 tecnologia integrata (III) RL RL GHz % GHz 24.76% II-VII-32 16

17 tecnologia integrata (IV) Quando si usano due porte è necessario che queste rimangano il più possibile isolate tra loro. II-VII-33 tecnologia integrata (V) Il guadagno del singolo elemento si mantiene tra 7 e 8 db nella banda di UMTS. db II-VII-34 17

18 tecnologia integrata (VI) II-VII-35 tecnologia integrata (VII) Progetto di un allineamento costituito da due radiatori. Separazione minore di λ 0 d onda per evitare grating lobes. Porta 2 d = 0.92λ 0 Porta 1 II-VII-36 18

19 tecnologia integrata (VIII) Perché risulti che B = A / 0.44, bisogna progettare un divisore di potenza sbilanciato. 50Ω λ / Ω 50Ω 50Ω λ /2 λ /4 λ /4 50Ω Ω 50Ω A B II-VII-37 tecnologia integrata (IX) GHz RL RL % GHz 24.57% II-VII-38 19

20 tecnologia integrata (X) L isolamento si mantiene inferiore ai -35dB e il guadagno è intorno ai 10 db. II-VII-39 tecnologia integrata (XI) II-VII-40 20

21 tecnologia integrata (XII) Progetto dell allineamento finale costituito da quattro radiatori. d =138 mm H =121 mm L =501 mm H d d d L II-VII-41 tecnologia integrata (XIII) 50Ω Divisore di λ/4 λ/4 potenza 50 Ω 50Ω Ω Ω Porta 2 Porta 1 II-VII-42 21

22 tecnologia integrata (XIV) GHz RL RL % GHz 30.12% II-VII-43 tecnologia integrata (XV) L isolamento si mantiene inferiore ai -33dB e il guadagno è intorno ai 12 db. II-VII-44 22

23 tecnologia integrata (XVI) II-VII-45 tecnologia integrata (XVII) Livello dei lobi laterali (side lobes) a 20 db. Larghezza di fascio a metà potenza pari a 16. II-VII-46 23

Esempio di antenna a telaio, con spire rettangolari e circolari.

Esempio di antenna a telaio, con spire rettangolari e circolari. ANTENNE A TELAIO LA QUAD di Giovanni G. Turco, ik0ziz Questo tipo di antenna fu realizzata da Clarence J. Moore, ingegnere, ed adottata per la prima volta a Quito, in Equator, oltre sessant anni fa, quando

Dettagli

Sigma 6PWR HD. Potenza sotto controllo. Dipolo attivo

Sigma 6PWR HD. Potenza sotto controllo. Dipolo attivo Sigma 6PWR HD Potenza sotto controllo Dipolo attivo Nella famiglia Sigma arriva la nuova versione attiva: prestazioni eccellenti e guadagno regolabile su tutta la banda UHF GREEN PRODUCT Shaping the future

Dettagli

Antenne Yagi-Uda. Definizioni. Effetti di prossimità Mutua impedenza

Antenne Yagi-Uda. Definizioni. Effetti di prossimità Mutua impedenza Antenne Yagi-Uda Questo articoletto è volto a fornire alcune basilari informazioni sulle antenne di tipo Yagi-Uda, sia di carattere teorico che di carattere costruttivo. Queste antenne sono classificate

Dettagli

Adattamenti: Considerazioni Generali

Adattamenti: Considerazioni Generali Adattamenti: Considerazioni Generali g ADATT in Assenza onda di potenza riflessa in g, out out Max trasferimento di potenza in * g *, out Proprietà: se la rete di adattamento è priva di perdite ( composta

Dettagli

Antenne a telaio - La Quad di Giovanni G. Turco, IK0ZIZ

Antenne a telaio - La Quad di Giovanni G. Turco, IK0ZIZ Antenne a telaio - La Quad di Giovanni G. Turco, IK0ZIZ uesto tipo di antenna fu realizzata dall ingegnere Clarence J. Moore ed adottata per la prima volta nel 1937 a Quito, in Equator, quando in in quel

Dettagli

Capitolo II 2. ANTENNE IN POLARIZZAZIONE CIRCOLARE PER LETTORI PORTATILI RFID IN BANDA UHF. 2.1 Introduzione

Capitolo II 2. ANTENNE IN POLARIZZAZIONE CIRCOLARE PER LETTORI PORTATILI RFID IN BANDA UHF. 2.1 Introduzione Capitolo II 2. ANTENNE IN POLARIZZAZIONE CIRCOLARE PER LETTORI PORTATILI RFID IN BANDA UHF 2.1 Introduzione Dopo un attenta e accurata ricerca bibliografica, si è deciso di sviluppare ed analizzare le

Dettagli

Antenna stampata singola in polarizzazione circolare. Antenne stampate: adattamento Lamda/4-Lamda/8

Antenna stampata singola in polarizzazione circolare. Antenne stampate: adattamento Lamda/4-Lamda/8 5 Esercitazione Antenna stampata singola in polarizzazione circolare Antenne stampate: adattamento Lamda/4-Lamda/8 Progettazione di una antenna singola in Polarizzazione Circolare Progettare un antenna

Dettagli

Ricevitore AC-RX2/CS. AC-RX2/CS Manuale d istruzioni. Pin-out. Connessioni. Caratteristiche tecniche. Component Side

Ricevitore AC-RX2/CS. AC-RX2/CS Manuale d istruzioni. Pin-out. Connessioni. Caratteristiche tecniche. Component Side Ricevitore AC-RX2/CS AC-RX2/CS Ricevitore RF dati superreattivo in ASK, economico a basso assorbimento ed elevata sensibilità. Caratteristiche generali ottimizzate per l uso con i decoder/encoder della

Dettagli

Antenne a microstriscia per applicazioni wireless

Antenne a microstriscia per applicazioni wireless Antenne a microstriscia per applicazioni wireless Annamaria Cucinotta annamaria.cucinotta@unipr.it http://www.tlc.unipr.it/cucinotta 1 Comunicazioni wireless Nell ambito delle comunicazioni wireless è

Dettagli

Antenne e Telerilevamento. Esame

Antenne e Telerilevamento. Esame ESAME DEL 21/05/2001 ESERCIZIO 1 (10 punti) Si progetti un antenna filare a monopolo con top loading per la frequenza di 2 MHz, in modo che presenti una resistenza di irradiazione di 1 Ω. La distribuzione

Dettagli

Bal-Un 1:1 da 1Kw key down 160-6mt

Bal-Un 1:1 da 1Kw key down 160-6mt Bal-Un 1:1 da 1Kw key down 160-6mt Un oggetto che non deve mancare nel nostro shack e soprattutto collegato alle antenne, deve essere il bal-un. Un bal-un serve a fare in modo che la corrente scorra in

Dettagli

Antenna a 4 dipoli collineari verticali per UHF

Antenna a 4 dipoli collineari verticali per UHF Antenna a 4 dipoli collineari verticali per UHF ricostruzione dei collegamenti e misure col minivna Tiny Introduzione L antenna in questione è una schiera di quattro dipoli semiripiegati, allineati sul

Dettagli

SEGNALE WIFI PRIETTATO A LUNGHE DISTANZE COSTRUIAMO L ANTENNA A BARATTOLO O CANTENNA

SEGNALE WIFI PRIETTATO A LUNGHE DISTANZE COSTRUIAMO L ANTENNA A BARATTOLO O CANTENNA SEGNALE WIFI PRIETTATO A LUNGHE DISTANZE COSTRUIAMO L ANTENNA A BARATTOLO O CANTENNA Opera a cura di Linus sotto Licenza - Introduzione La cosiddetta antenna a barattolo, nota anche come cantenna, è una

Dettagli

Feed coassiale a doppia frequenza banda P/L

Feed coassiale a doppia frequenza banda P/L Nota Tecnica Feed coassiale a doppia frequenza banda P/L Autore: Renzo Nesti Introduzione Il presente documento illustra uno studio preliminare di fattibilità per un dual-feed coassiale a doppia frequenza

Dettagli

Effetto suolo, guadagni e perdite. Giorgio IK1UWL Gianni I1UWF

Effetto suolo, guadagni e perdite. Giorgio IK1UWL Gianni I1UWF Effetto suolo, guadagni e perdite Giorgio IK1UWL Gianni I1UWF Effetto suolo Un antenna è un trasduttore che converte una corrente elettrica a radiofrequenza in un onda elettromagnetica che viene irradiata

Dettagli

ANTENNE. Funzionamento, parametri, applicazioni, misure. (B. Preite) mercoledì 8 febbraio Corso di Compatibilità Elettromagnetica

ANTENNE. Funzionamento, parametri, applicazioni, misure. (B. Preite) mercoledì 8 febbraio Corso di Compatibilità Elettromagnetica ANTENNE Funzionamento, parametri, applicazioni, misure (B. Preite) 1 Indice degli argomenti Definizioni Genesi di un antenna Proprietà generali Dipolo marconiano Dipolo hertziano Parametri delle antenne

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CASSINO FACOLTA DI INGEGNERIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CASSINO FACOLTA DI INGEGNERIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CASSINO FACOLTA DI INGEGNERIA TESI DI LAUREA IN INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI STUDIO E SIMULAZIONE DI ANTENNE STAMPATE RELATORE: Prof. Marco Donald Migliore CORRELATORE:

Dettagli

Report Tecnico. Accoppiatore di Potenza Cilindrico

Report Tecnico. Accoppiatore di Potenza Cilindrico Report Tecnico Accoppiatore di Potenza Cilindrico Di seguito è riportata una linea coassiale (quindi in modo TEM) adattata a 50 Ω (lunghezza di 500mm). Il dielettrico interno è aria. 45 mm 104 mm Le due

Dettagli

Parliamo di efficienza d antenna di Gioacchino Minafò IW9DQW

Parliamo di efficienza d antenna di Gioacchino Minafò IW9DQW Efficienza di un antenna filare Per stabilire l effetto della lunghezza dell antenna sulla potenza irradiata senza ricorrere all analisi qualitativa, possiamo legare la resistenza di radiazione R i alla

Dettagli

IW2CEC RX ATV RX ATV -1-

IW2CEC RX ATV RX ATV -1- La soluzione scelta per realizzare il ricevitore è quella proposta da I2ROM ossia un LNB per TV-SAT con oscillatore modificato portando il valore da 9750 MHz a 9400 MHz per operare in banda 10-10.5 GHz

Dettagli

7 Elementi Yagi 144MHz SSB-CW Modello DK7ZB HB9TQF

7 Elementi Yagi 144MHz SSB-CW Modello DK7ZB HB9TQF 7 Elementi Yagi 144MHz SSB-CW Modello DK7ZB HB9TQF JN83BA in Croazia sull isola di Vis. Géry Binamé HB9TQF 1 1 Sommario 1 Sommario...2 2 Prefazione...3 3 Prove teoriche con il programma EZNEC +...3 3.1

Dettagli

Guadagno d antenna Come misurarlo?

Guadagno d antenna Come misurarlo? A.R.I. - Sezione di Parma Conversazioni del 1 venerdì del mese Guadagno d antenna Come misurarlo? Venerdi, 6 dicembre 2013, ore 21 - Carlo, I4VIL DIRETTIVITA E GUADAGNO La direttività D è il rapporto tra

Dettagli

INTERFERENZA - DIFFRAZIONE

INTERFERENZA - DIFFRAZIONE INTERFERENZA - F. Due onde luminose in aria, di lunghezza d onda = 600 nm, sono inizialmente in fase. Si muovono poi attraverso degli strati di plastica trasparente di lunghezza L = 4 m, ma indice di rifrazione

Dettagli

RICEVITORE SUPERETERODINA FSK COMPATTO MHz Cod A

RICEVITORE SUPERETERODINA FSK COMPATTO MHz Cod A RICEVITORE SUPERETERODINA FSK COMPATTO 868.30 MHz Cod. 32001162A Rev. 1.1 DESCRIZIONE: ricevitore FSK supereterodina a basso costo ed elevate prestazioni con profilo ed altezza molto ridotti. CARATTERISTICHE:

Dettagli

Ricevitore RX FM8SF 869,50 MHz

Ricevitore RX FM8SF 869,50 MHz Ricevitore RX FM8SF 869,50 MHz Ricevitore supereterodina FM miniaturizzato ad elevata sensibilità ed elevata selettività. Munito di filtro SAW per ottenere alta immunità ai disturbi. Utilizzato in abbinamento

Dettagli

PRESENTAZIONE. Variazione Prima Edizione Creative Design Corp.

PRESENTAZIONE. Variazione Prima Edizione Creative Design Corp. PRESENTAZIONE Il presente manuale spiega l'assemblaggio ed il montaggio del modello 730V-1, -2 (Banda HF) e del modello 730V-1A, 2A (HF, 50MHz). Le spiegazioni relativi al modello con i 50 MHz di entrambi

Dettagli

Strumentazione per la misura a banda stretta del campo elettromagnetico. Laura Vallone

Strumentazione per la misura a banda stretta del campo elettromagnetico. Laura Vallone Strumentazione per la misura a banda stretta del campo elettromagnetico Laura Vallone Strumentazione a banda stretta Un misuratore di campo EM a banda stretta si compone di varie parti: o Sistema di ricezione

Dettagli

Profili di trasmissione dei filtri interferenziali del telescopio PSPT

Profili di trasmissione dei filtri interferenziali del telescopio PSPT I.N.A.F Osservatorio Astronomico di Roma Profili di trasmissione dei filtri interferenziali del telescopio PSPT Mauro Centrone Fabrizio Giorgi Nota tecnica - 2003 1 Introduzione I filtri interferenziali

Dettagli

T12 ONDE ELETTROMAGNETICHE E ANTENNE

T12 ONDE ELETTROMAGNETICHE E ANTENNE T12 ONDE ELETTROMAGNETICHE E ANTENNE T12.1 - Indicare se le seguenti affermazioni relative alle onde elettromagnetiche sono vere o false: a) Ogni onda e. m. è costituita da un campo elettrico ed un campo

Dettagli

Corso di Microonde Esercizi su Linee di Trasmissione

Corso di Microonde Esercizi su Linee di Trasmissione Corso di Microonde Esercizi su Linee di Trasmissione Tema del 6.7.1999 Il carico resistivo R L è alimentato alla frequenza f =3GHz attraverso una linea principale di impedenza caratteristica Z 0 = 50 Ω

Dettagli

Ricevitore RX-AM8SF. Pin-out. Connessioni

Ricevitore RX-AM8SF. Pin-out. Connessioni Ricevitore RX-AM8SF Il ricevitore supereterodina RX-AM8SF è un ricevitore di dati digitali modulati OOK ed è in grado di fornire un uscita RSSI per indicare l ampiezza del segnale captato: tale indicazione

Dettagli

RIPETITORI ESTENSORI DI CAMPO PER TELEFONIA MOBILE 2G GSM - 3G UMTS - 4G LTE. Trasportano il segnale dove manca Riducono i Campi Elettromagnetici

RIPETITORI ESTENSORI DI CAMPO PER TELEFONIA MOBILE 2G GSM - 3G UMTS - 4G LTE. Trasportano il segnale dove manca Riducono i Campi Elettromagnetici RIPETITORI ESTENSORI DI CAMPO PER TELEFONIA MOBILE 2G GSM - 3G UMTS - 4G LTE PRESERVANO LA SALUTE DIMINUISCONO LE EMISSIONI DEL TELEFONO CELLULARE Sistema INVENTATO da Microset. Brevettato e Omologato.

Dettagli

Progetto e realizzazione di una Yagi 3 el. per i 50 MHz

Progetto e realizzazione di una Yagi 3 el. per i 50 MHz Angelo Protopapa - IK0VVG Progetto e realizzazione di una Yagi 3 el. per i 50 MHz 1. Introduzione Dopo aver fatto alcune interessanti esperienze con le antenne verticali HF ho deciso di dedicarmi alla

Dettagli

Guida alla realizzazione di un'antenna collineare omnidirezionale a 21 dipoli. Drosophila -

Guida alla realizzazione di un'antenna collineare omnidirezionale a 21 dipoli. Drosophila - Guida alla realizzazione di un'antenna collineare omnidirezionale a 21 dipoli Drosophila - drosophilaxxx@gmail.com 28 Luglio 2007 Copyright (c) 2007 Salvatore drosophila Fresta. Permission is granted to

Dettagli

Guadagni delle varie Antenne e Booster 4 Nella tabella 3 sono indicati i guadagni

Guadagni delle varie Antenne e Booster 4 Nella tabella 3 sono indicati i guadagni Come progettare il sistema di antenne Parliamo di Antenne Premessa Se il ricevitore è posizionato nello stesso locale del trasmettitore e se non ci sono interferenze od ostacoli (muri od altro), le antenne

Dettagli

Antenne e Collegamento Radio

Antenne e Collegamento Radio Antenne e Collegamento Radio Trasmissione irradiata Oltre ad essere guidato attraverso le linee di trasmissione, il campo elettromagnetico si può propagare nello spazio (radiazione) Anche la radiazione

Dettagli

Misure su linee di trasmissione

Misure su linee di trasmissione Appendice A A-1 A-2 APPENDICE A. Misure su linee di trasmissione 1) Misurare, in trasmissione o in riflessione, la lunghezza elettrica TL della linea. 2) Dal valore di TL e dalla lunghezza geometrica calcolare

Dettagli

ANTENNE VERTICALI AD ALTA EFFICIENZA PER HF

ANTENNE VERTICALI AD ALTA EFFICIENZA PER HF P.1 ANTENNE VERTICALI AD ALTA EFFICIENZA PER HF Come costruire in maniera semplice ed economica una antenna verticale ad alta efficienza per HF. Anni di sperimentazioni pratiche, esperienze, analisi e

Dettagli

SCHEDA TECNICA PER L'ASSEGNAZIONE DI FREQUENZE N.

SCHEDA TECNICA PER L'ASSEGNAZIONE DI FREQUENZE N. Codice delle Comunicazioni elettroniche Allegato n 16 (art107) SCHEDA TECNICA PER L'ASSEGNAZIONE DI FREQUENZE N 1 Identificativo utente nominativo via / piazza / località n civico comune prov cap telefono

Dettagli

Il ricevitore supereterodina RX 4MM5 a 5V di alimentazione è in grado di ricostruire sequenze di dati digitali trasmesse in modalità AM OOK.

Il ricevitore supereterodina RX 4MM5 a 5V di alimentazione è in grado di ricostruire sequenze di dati digitali trasmesse in modalità AM OOK. RICEVITORE RX 4MM5 Il ricevitore supereterodina RX 4MM5 a 5V di alimentazione è in grado di ricostruire sequenze di dati digitali trasmesse in modalità AM OOK. Esso è caratterizzato da un elevata sensibilità

Dettagli

Sorgenti per telecomunicazioni e modalità di esposizione

Sorgenti per telecomunicazioni e modalità di esposizione Salute e campi elettromagnetici Ministero della Salute CCM Centro di Controllo delle Malattie Torino, 26 maggio 2009 Sorgenti per telecomunicazioni e modalità di esposizione Giovanni d Amore ARPA Piemonte

Dettagli

Antenne YAGI Le antenne Yagi sono antenne utilizzate prevalentemente per ricezione di segnali TV.

Antenne YAGI Le antenne Yagi sono antenne utilizzate prevalentemente per ricezione di segnali TV. ntenne YG Le antenne Yagi sono antenne utilizzate prevalentemente per ricezione di segnali TV. Esse hanno lo svantaggio di avere bande molto strette, ma il vantaggio di garantire, per dimensioni ragionevoli

Dettagli

ANTENNE. Le antenne si possono classificare :

ANTENNE. Le antenne si possono classificare : ANTENNE Il significato di antenna e' : lo strumento in grado di trasmettere e/o ricevere onde elettromagnetiche nello spazio libero, le antenne si adottano nei sistemi di telecomunicazioni e telerilevamento.

Dettagli

I5MSH I-QRP #431 Sandro

I5MSH I-QRP #431 Sandro I5MSH I-QRP #431 Sandro CONSIDERAZIONI SU COSTRUZIONE, FUNZIONAMENTO E USO DI UNA ANTENNA HI-Q-LOOP PER I 50MHZ (MA ANCHE PER ALTRE FREQUENZE) Novembre 2010 I5msh@i5msh.it - i5msh@arrl.net Pag. 1 di 1

Dettagli

Antenne Caricate. Risonanze di un monopolo. f ris =15 MHz l=(!/4)=5m 2200"# 1500"# 36"=R dip /2# f k =kf ris

Antenne Caricate. Risonanze di un monopolo. f ris =15 MHz l=(!/4)=5m 2200# 1500# 36=R dip /2# f k =kf ris Antenne Caricate Risonanze di un monopolo f ris =15 MHz l=(!/4)=5m HF 2200"# 1500"# 36"=R dip /2# 53 # f k =kf ris Risonanze di un monopolo pattern di radiazione f=15 MHz f=30 MHz BW minore f=45 MHz f=60

Dettagli

FILTRI in lavorazione. 1

FILTRI in lavorazione. 1 FILTRI 1 in lavorazione. Introduzione Cosa sono i filtri? C o II filtri sono dei quadripoli particolari, che presentano attenuazione differenziata in funzione della frequenza del segnale applicato in ingresso.

Dettagli

Antenna Da Interno Amplificata DVB-T SRT ANT 12

Antenna Da Interno Amplificata DVB-T SRT ANT 12 Antenna Da Interno Amplificata DVB-T SRT ANT 12 Istruzioni d uso 1.0 Introduzione Gentile Cliente La ringraziamo per aver acquistato l antenna DVB-T STRONG SRT ANT 12. L antenna è stata sviluppata per

Dettagli

Mezzi non omogenei. Corso di Microonde I A.A. 2004/2005

Mezzi non omogenei. Corso di Microonde I A.A. 2004/2005 Mezzi non omogenei Nelle microonde si usano spesso mezzi trasmissivi non omogenei; Lo studio di questi mezzi viene ricondotto al caso equivalente TEM mediante la definizione di opportuni parametri caratteristici;

Dettagli

Ricevitore RX FM4SF 433,92 MHz

Ricevitore RX FM4SF 433,92 MHz Ricevitore RX FM4SF 433,92 MHz Ricevitore supereterodina FM miniaturizzato ad elevata sensibilità ed elevata selettività. Munito di filtro SAW per ottenere alta immunità ai disturbi. Ottimizzato per la

Dettagli

BREVE GUIDA DX IN HF PER NEOFITI

BREVE GUIDA DX IN HF PER NEOFITI BREVE GUIDA DX IN HF PER NEOFITI Più è bassa la frequenza più l onda diventa lunga, e più è lunga più questa tende a disperdersi, di conseguenza anche a pochi chilometri di distanza è probabile che non

Dettagli

Analizzatori di Spettro

Analizzatori di Spettro Analizzatori di Spettro Analizzatore di spettro L'analizzatore di spettro è uno strumento che fornisce una rappresentazione del segnale in ingresso nel dominio della frequenza, diversamente da un oscilloscopio

Dettagli

In figura un antenna Yagi-Uda composta da 10 elementi, con radiatore a dipolo ripiegato. Il nome dell antenna deriva da quello del suo inventore.

In figura un antenna Yagi-Uda composta da 10 elementi, con radiatore a dipolo ripiegato. Il nome dell antenna deriva da quello del suo inventore. ANTENNE YAGI di Giovanni G. Turco, ik0ziz L antenna di tipo Yagi è la più diffusa, in assoluto. E formata da due o più dipoli cilindrici accoppiati ed eccitati in fase. La configurazione più popolare è

Dettagli

Esercitazione Misure su circuiti magnetici. 3 - Rilievo del ciclo di isteresi dinamico di un nucleo magnetico

Esercitazione Misure su circuiti magnetici. 3 - Rilievo del ciclo di isteresi dinamico di un nucleo magnetico Esercitazione Misure su circuiti magnetici - 1 Esercitazione Misure su circuiti magnetici 1 - Oggetto Caratterizzazione di materiali magnetici. Strumento virtuale per il rilievo del ciclo di isteresi dinamico.

Dettagli

Banco Educazionale Arra MT 1

Banco Educazionale Arra MT 1 Banco Educazionale Arra MT 1 Descrizione Generale Il Sistema didattico Arra Microwave Modello MT-1, è stato progettato per realizzare Corsi di formazione teorica e pratica per Istituti Tecnici, Università

Dettagli

Linee di trasmissione

Linee di trasmissione Linee di trasmissione Finora esperienza con circuiti a costanti concentrate. E un approssimazione, valida solo per lunghezze d onda dei segnali grandi rispetto alle dimensioni del circuito. Esempio Sinusoidale

Dettagli

Esempi di progetto di antenne a patch per terminali

Esempi di progetto di antenne a patch per terminali Esempi di progetto di antenne a patch per terminali Docente: Filiberto Bilotti Sommario Antenne a patch di forma poligonale Antenna a patch per terminali UMTS Antenne a patch di forma poligonale con shorting

Dettagli

Facoltà di Ingegneria Università di Parma. Antenne a Riflettore. A. Cucinotta 1

Facoltà di Ingegneria Università di Parma. Antenne a Riflettore. A. Cucinotta 1 Facoltà di Ingegneria Università di Parma Antenne a Riflettore A. Cucinotta 1 Antenne a Riflettore Le a. a bocca radiante sono a. che irradiano (o captano) potenza nello (dallo) spazio attraverso un apertura

Dettagli

Sistemi di Telecomunicazione

Sistemi di Telecomunicazione Sistemi di Telecomunicazione Progetto di collegamenti radio troposferici tra punti fissi Universita Politecnica delle Marche A.A. 2014-2015 A.A. 2014-2015 Sistemi di Telecomunicazione 1/29 Evoluzione dei

Dettagli

Misure e Tecniche Sperimentali - Alfredo Cigada

Misure e Tecniche Sperimentali - Alfredo Cigada Misure di spostamento senza contatto 2 TRASDUTTORI A CORRENTI PARASSITE 1 Trasduttori a correnti parassite: principio di funzionamento bobina alimentata con corrente alternata ( 1 MHz) 3 superficie metallica

Dettagli

Ricevitore RX 4MM5/F. RX 4MM5/F Manuale d uso. Pin-out. Connessioni. Caratteristiche tecniche

Ricevitore RX 4MM5/F. RX 4MM5/F Manuale d uso. Pin-out. Connessioni. Caratteristiche tecniche Ricevitore RX 4MM5/F Ricevitore supereterodina AM OOK miniaturizzato ad elevata sensibilità in ingresso, alta immunità ai campi elettromagnetici interferenti. Questa versione, con il filtro digitale di

Dettagli

Codice Descrizione u.m. Prezzo %m.d'o.

Codice Descrizione u.m. Prezzo %m.d'o. L.08 IMPIANTI DI RICEZIONE SEGNALI L.08.10 CAVI L.08.10.10 Cavo per impianti TV L.08.10.10.a Coassiale 75 Ohm, bassa perdita m 0,99 47,29 L.08.10.10.b Coassiale 75 Ohm + 2x0,25 mm² m 1,25 37,46 0,01 L.08.20

Dettagli

EFETTO DEL SUOLO di Giovanni G. Turco, ik0ziz

EFETTO DEL SUOLO di Giovanni G. Turco, ik0ziz EFETTO DEL SUOLO di Giovanni G. Turco, ik0ziz Le caratteristiche d irradiazione di un antenna possono essere modificate, oltre che da eventi estranei, anche dal suolo sottostante. Infatti, quando l antenna

Dettagli

Micro Electro Mechanical Systems RF MEMS Switches Modello Elettromagnetico

Micro Electro Mechanical Systems RF MEMS Switches Modello Elettromagnetico Micro Electro Mechanical Systems RF MEMS Switches Modello Elettromagnetico Augusto Tazzoli E-Mail: augusto.tazzoli@dei.unipd.it Tel: 049 827 7664 DEI Department of Information Engineering University of

Dettagli

Sezione A - Ramo "Elettronica" Prova del 23 Novembre 2004

Sezione A - Ramo Elettronica Prova del 23 Novembre 2004 Politecnico di Torino Esame di stato per l'abilitazione all'esercizio della Professione di Ingegnere Sezione A - Ramo "Elettronica" Prova del 23 Novembre 2004 Si consideri un sistema di tramissione da

Dettagli

Struttura Analizzatore di Reti

Struttura Analizzatore di Reti ANALIZZATORE DI RETI Struttura Analizzatore di Reti test generazione DUT incidente riflesso trasmesso rivelazione visualizzazione e controllo 1 Sezione di Generazione Oscillatori spazzolati Oscillatori

Dettagli

Calcolo per la costruzione di una antenna verticale caricata per qualsiasi frequenza

Calcolo per la costruzione di una antenna verticale caricata per qualsiasi frequenza Ecco ciò che occorre per conoscere il valore della reattanza XL per poi risalire alla induttanza L e di conseguenza calcolare il numero delle spire da avvolgere per realizzare una BOBINA di CARICO. Stabiliamo

Dettagli

Strumentazione di misura dei livelli di esposizione

Strumentazione di misura dei livelli di esposizione Modulo A.1: Organizzazione sanitaria (Formazione di base) Strumentazione di misura dei livelli di esposizione Ente Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma E-mail: settimio.pavoncello@pec.ording.roma.it

Dettagli

Sede operativa: Via Ferraiolo SALERNO Codice Fiscale - Partita IVA: Tel Fax

Sede operativa: Via Ferraiolo SALERNO Codice Fiscale - Partita IVA: Tel Fax RELAZIONE TECNICA sulle misure di campo elettromagnetico in banda larga effettuate nella città di SALERNO nel seguente sito: SRB TIM via dei Greci, 96 1 SOMMARIO INTRODUZIONE 3 NORMATIVA VIGENTE 4 MISURE

Dettagli

Cognome Nome Matricola

Cognome Nome Matricola Cognome Nome Matricola DOCENTE Energetica Biomedica DM 270 Elettronica Informazione Informatica DM509 Problema 1 Nel circuito di figura (a) i resistori hanno valori tali che R 1 / = 2 e i condensatori

Dettagli

SCK54/1, SCK54/1-15 SCK54/1T

SCK54/1, SCK54/1-15 SCK54/1T Sistemi di ricezione Tv e Satellite, -15 T 117 mm Multiswitch SCR attivo per la distribuzione in cascata in I IF-SAT a 4 cavi + TV terr. 83 mm Controllo Automatico del Guadagno (A.C.G.) Regolazione del

Dettagli

Downloaded from

Downloaded from Downloaded from www.cbradio.nl 1 SUPERLEMM 5/8 Cod AT 92 Frequenza: 26 28 MHz Potenza max: 3000 W Guadagno: 7 db SWR max: 1,1 1,2 H antenna: 7040 5/8 λ cortocircuitata Peso in confezione: 5600 gr SUPER

Dettagli

HS444*, HS444-8, HS444-16

HS444*, HS444-8, HS444-16 72 mm *, -8, -16 Alta sensibilità alle commutazioni Alimentazione da ricevitore Bassa perdita di passaggio Basso consumo Staffa per montaggio a parete 90 mm * OMOLOGATO SKY Ready for 28 mm ARTICOLO -8-16

Dettagli

Avvolgimenti Secondari Multipli per TU

Avvolgimenti Secondari Multipli per TU Aggiornato maggio 009 Avvolgimenti Secondari Multipli per TU Mediante la descrizione in schede di configurazione si cerca di approfondire la realizzazione pratica degli avvolgimenti secondari complessi

Dettagli

Assorbitori metamateriali per applicazioni spaziali

Assorbitori metamateriali per applicazioni spaziali Assorbitori metamateriali per applicazioni spaziali Maria Denise Astorino Università di Roma La Sapienza - MECSA Dipartimento di Ingegneria dell Informazione, Elettronica e Telecomunicazioni Primo Workshop

Dettagli

Avvolgimenti Secondari Multipli per TU

Avvolgimenti Secondari Multipli per TU Avvolgimenti Secondari Multipli per TU In queste pagine si cerca di approfondire la realizzazione pratica di avvolgimenti secondari per trasformatori di uscita per amplificatori valvolari. Presentiamo

Dettagli

RELAZIONE TECNICA sulle misure di campo elettromagnetico in BANDA LARGA effettuate nella città di ERCOLANO (NA)

RELAZIONE TECNICA sulle misure di campo elettromagnetico in BANDA LARGA effettuate nella città di ERCOLANO (NA) RELAZIONE TECNICA sulle misure di campo elettromagnetico in BANDA LARGA effettuate nella città di ERCOLANO (NA) 1 SOMMARIO INTRODUZIONE 3 NORMATIVA VIGENTE 4 ELENCO STAZIONI RADIO BASE PRESENTI SUL TERRITORIO

Dettagli

AICAP - ASSOCIAZIONE ITALIANA CALCESTRUZZO ARMATO E PRECOMPRESSO

AICAP - ASSOCIAZIONE ITALIANA CALCESTRUZZO ARMATO E PRECOMPRESSO AICAP - ASSOCIAZIONE ITALIANA CALCESTRUZZO ARMATO E PRECOMPRESSO Guida all uso dell Eurocodice 2 nella progettazione strutturale Facoltà di Ingegneria - Università degli Studi di Pisa Pisa, 26 Gennaio

Dettagli

SISTEMI RIPETITORI GSM/UMTS 900 mhz di campo per telefonia cellulare

SISTEMI RIPETITORI GSM/UMTS 900 mhz di campo per telefonia cellulare BT 20 standard Unità amplificatrice completa di due antenne direttive LOG10 per l ingresso due antenne pannello MP10 in uscita, cavi coassiali e alimentatore. 761,00 BT20 OM Unità amplificatrice completa

Dettagli

Si vuole progettare un filtro passabanda in microstriscia con le seguenti specifiche:

Si vuole progettare un filtro passabanda in microstriscia con le seguenti specifiche: Si vuole progettare un filtro passabanda in microstriscia con le seguenti specifiche: Tipologia di filtro: equiripple Numero di poli: 5 Massimo ripple in banda: 0.5 db Frequenza centrale: 2.45 Ghz Banda

Dettagli

Esercitazioni 26/10/2016

Esercitazioni 26/10/2016 Esercitazioni 26/10/2016 Esercizio 1 Un anello sottile di raggio R = 12 cm disposto sul piano yz (asse x uscente dal foglio) è composto da due semicirconferenze uniformemente cariche con densità lineare

Dettagli

Filtri. - I filtri passivi, usano solo componenti passivi (resistenze, condensatori e induttanze).

Filtri. - I filtri passivi, usano solo componenti passivi (resistenze, condensatori e induttanze). Filtri Un filtro è un circuito selettivo in frequenza che lascia passare i segnali in una certa banda e blocca, oppure attenua, I segnali al di fuori di tale banda. I filtri possono essere attivi o passivi.

Dettagli

Sistemi a Radiofrequenza II. Schiere di antenne

Sistemi a Radiofrequenza II. Schiere di antenne Esercizio 7. Data la schiera lineare equispaziata uniforme di 5 dipoli, disposti come in figura, disegnare il diagramma di irradiazione complessivo nei tre piani coordinati sapendo che: ϕ = e d = z y x

Dettagli

44) Applicando una tensione di 100 V su una resistenza di 0,050 KΩ, quanto sarà la potenza dissipata a) 20W b) 200W c) 2W

44) Applicando una tensione di 100 V su una resistenza di 0,050 KΩ, quanto sarà la potenza dissipata a) 20W b) 200W c) 2W PROVA DI ESAME 20) Qual è la relazione che lega la lunghezza d onda [m] e la frequenza [Hz] di un onda elettromagnetica? a) λ= 3 * 10 8 / f b) λ= f /3 *10 8 c) λ= f * 3 x 10 8 37) Quali sono i dispositivi

Dettagli

Progetto di un sistema radiante costituito da un monopolo corto e considerazioni relative all antenna EH. By Claudio Pozzi ik2pii

Progetto di un sistema radiante costituito da un monopolo corto e considerazioni relative all antenna EH. By Claudio Pozzi ik2pii Progetto di un sistema radiante costituito da un monopolo corto e considerazioni relative all antenna EH. By Claudio Pozzi ikpii (ikpii@amsat.org) Progetto di un monopolo corto. Un monopolo accorciato

Dettagli

Progettazione di Sistemi Wireles

Progettazione di Sistemi Wireles Progettazione di Sistemi Wireles Corso da 9 crediti Docente: G.A. CASULA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA ELETTRICA ED ELETTRONICA 1 Obiettivi del Corso Il corso, rivolto a

Dettagli

Reti Radiomobili. Prof. Ing. Gennaro Boggia. telematics.poliba.it/boggia

Reti Radiomobili. Prof. Ing. Gennaro Boggia. telematics.poliba.it/boggia Reti Radiomobili Prof. Ing. Gennaro Boggia gennaro.boggia@poliba.it telematics.poliba.it/boggia Generalità sulle reti cellulari Generalità sulle reti cellulari Una rete cellulare è: una infrastruttura

Dettagli

Radiotecnica 5 Antenne e linee

Radiotecnica 5 Antenne e linee A.R.I. - Sezione di Parma Corso di preparazione esame di radiooperatore 2015 Radiotecnica 5 Antenne e linee Carlo Vignali, I4VIL Oscillatore e risuonatore di Hertz ( http://www.sparkmuseum.com ) La potenza

Dettagli

LIBELLULA UHF ( Mhz)

LIBELLULA UHF ( Mhz) LIBELLULA UHF (430-440 Mhz) Idea progettuale L antenna che vado a descrivere è nata più per caso che per un preciso progetto pianificato. Avevo già da tempo in mente di cimentarmi nella realizzazione di

Dettagli

Il blocco amplificatore realizza la funzione di elevare il livello (di tensione o corrente) del segnale (in tensione o corrente) in uscita da una

Il blocco amplificatore realizza la funzione di elevare il livello (di tensione o corrente) del segnale (in tensione o corrente) in uscita da una l blocco amplificatore realizza la funzione di elevare il livello (di tensione o corrente) del segnale (in tensione o corrente) in uscita da una sorgente. Nel caso, come riportato in figura, il segnale

Dettagli

Corso di Misure a Microonde. Misure di antenne. Prof. Luca Perregrini

Corso di Misure a Microonde. Misure di antenne. Prof. Luca Perregrini Corso di Misure a Microonde Misure di antenne Prof. Luca Perregrini Dipartimento di Elettronica, Università di Pavia e-mail: luca.perregrini@unipv.it, web: microwave.unipv.it Misure a Microonde Prof. Luca

Dettagli

ESPERIMENTO DI YOUNG DOPPIA FENDITURA

ESPERIMENTO DI YOUNG DOPPIA FENDITURA ESPERIMENTO DI YOUNG DOPPIA FENDITURA Larghezza fenditure a > d (L = distanza fenditure - schermo; d = distanza tra le fenditure) Evidenza della natura ondulatoria della luce Luce monocromatica

Dettagli

Antenna Long Wire. 1 f

Antenna Long Wire. 1 f Antenna Long Wire Principio della Long Wire Come lo dice il nome si tratta di un antenna basata su un lungo filo elettrico, ha la particolarità di essere di lunghezza superiore alle tradizionali antenne

Dettagli

Dipolo caricato con bobine posizionate al centro

Dipolo caricato con bobine posizionate al centro Dipolo caricato con bobine posizionate al centro (IW7DMH Enzo) Di seguito sono riportati gli appunti di alcune prove che ho eseguito per realizzare un dipolo bibanda che utilizza delle bobine di carico

Dettagli

Antenne trasmittenti per la topband

Antenne trasmittenti per la topband I1HJT dicembre 2012 Antenne trasmittenti per la topband Le restrizioni in fatto di pesi e volumi pongono alla spedizione DX problematiche molto differenti rispetto ad una ipotetica postazione fissa. Mentre

Dettagli

Informazioni logistiche e organizzative Applicazione di riferimento. caratteristiche e tipologie di moduli. Circuiti con operazionali reazionati

Informazioni logistiche e organizzative Applicazione di riferimento. caratteristiche e tipologie di moduli. Circuiti con operazionali reazionati Elettronica per telecomunicazioni 1 Contenuto dell unità A Informazioni logistiche e organizzative Applicazione di riferimento caratteristiche e tipologie di moduli Circuiti con operazionali reazionati

Dettagli

Risonatori a microonde

Risonatori a microonde Risonatori a microonde Corso di Componenti e Circuiti a Microonde Ing. Francesco Catalfamo 11 Ottobre 6 Indice Circuiti risonanti serie e parallelo Fattore di qualità esterno: Q e Risonatori realizzati

Dettagli

NVIS. By Norm Fusaro, W3IZ Traduzione e adattamento: Fabio Bonucci, IK0IXI KF1B 11/25/2010 1

NVIS. By Norm Fusaro, W3IZ Traduzione e adattamento: Fabio Bonucci, IK0IXI KF1B 11/25/2010 1 NVIS NearVerticalIncidentSkywave By Norm Fusaro, W3IZ Traduzione e adattamento: Fabio Bonucci, IK0IXI KF1B 11/25/2010 1 Introduzione Cos è l NVIS? Quali sono i vantaggi della NVIS? 11/25/2010 2 Cos è la

Dettagli

Analizzatori di Spettro

Analizzatori di Spettro Analizzatori di Spettro Analizzatore di spettro L'analizzatore di spettro è uno strumento che fornisce una rappresentazione del segnale in ingresso nel dominio della frequenza, diversamente da un oscilloscopio

Dettagli

Annesso III all Allegato A Comando Generale dell'arma dei Carabinieri III Reparto SM Ufficio Reti SCHEDA TECNICA PER L INSTALLAZIONE DEGLI EQUIPAGGIAMENTI RADIO SU VEICOLI PER SERVIZIO DI O.P. NON PROTETTI

Dettagli

Analizzatori di Spettro

Analizzatori di Spettro Analizzatori di Spettro Analizzatore di spettro L'analizzatore di spettro è uno strumento che fornisce una rappresentazione del segnale in ingresso nel dominio della frequenza, diversamente da un oscilloscopio

Dettagli