Fiscal News N. 79. Redditometro senza spese Istat. La circolare di aggiornamento professionale

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Fiscal News N. 79. Redditometro senza spese Istat. La circolare di aggiornamento professionale 17.03.2014"

Transcript

1 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N Redditometro senza spese Istat Categoria: Accertamento e riscossione Sottocategoria: Redditometro L Agenzia delle Entrate con la circolare n. 6 dell 11 marzo ha fornito nuove istruzioni agli uffici periferici circa l utilizzo del nuovo redditometro. Nelle nuove modalità operative impartite sono stati accolti i rilievi del Garante della Privacy dato nel parere del 21 novembre 2013 secondo il quale dovevano essere eliminate le medie Istat dallo strumento accertativo. Vediamo nel dettaglio le precisazioni date dall Agenzia delle Entrate e i risvolti sull attività di accertamento. Premessa L Agenzia delle Entrate nella recente circolare n.6 dell 11 marzo 2014 (riguardante le istruzioni operative per l utilizzo del nuovo redditometro) si è adeguata alle osservazioni sollevate dal Garante della Privacy con il parere del Il principale elemento finito sottoaccusa era l utilizzo delle medie Istat nella ricostruzione induttiva del reddito. Con il documento di prassi in questione, l Agenzia delle Entrate in ottemperanza alle indicazioni dell Authority ha definitivamente eliminato le spese Istat dal redditometro. Nel parere del il Garante della Privacy ha rilevato che l'utilizzo dei dati Istat "va oltre quanto necessario per ricostruire sinteticamente il reddito del contribuente ai sensi dell'art. 38 del D.P.R. 600 del 1973, e si pone in contrasto con i principi di correttezza e liceità del trattamento e di esattezza dei dati, (artt. 2 e 11 del Codice 196/2003 )". 1

2 Il Garante per la Privacy, ha sancito che i dati delle spese medie Istat non devono essere utilizzati nell'ambito dell'attività di accertamento di cui al nuovo redditometro, in quanto tali elementi, riferibili allo standard di consumo medio familiare, si pongono in contrasto con le norme di cui al Codice di protezione dei dati personali (D.L. 30 giugno 2003, n. 196). Circolare 6/E/2014 In particolare, l Agenzia delle Entrate nella circolare in oggetto, ha precisato che alla luce del parere dato dal garante della Privacy: sussistono criticità in relazione all utilizzabilità delle spese medie ISTAT per ricostruire voci di spesa non ancorate all esistenza di beni o servizi; le medie ISTAT sono utilizzabili per il calcolo delle spese solo se connesse ad elementi certi, quali il possesso e le caratteristiche di immobili e di mobili registrati. si tratta delle spese per la manutenzione ordinaria degli immobili e per acqua e condominio (parametrate ai metri quadrati effettivi delle abitazioni) e le spese relative all utilizzo degli autoveicoli (compresi moto, caravan, ecc, parametrite ai KW effettivi);.. le spese per beni e servizi di uso corrente, il cui contenuto induttivo è determinato con esclusivo riferimento alla media ISTAT della tipologia di nucleo familiare ed area geografica di appartenenza (voci della tabella A del D. M. 24 dicembre 2012, definite nella circolare n. 24/E spese ISTAT 1), non concorreranno né alla selezione dei contribuenti, come già precisato nella circolare n. 24/E, né formeranno oggetto del contraddittorio. In sostanza è necessario fare la seguente distinzione: Spese per elementi certi Nell'ambito delle spese per elementi certi, escono dalla partita una serie di voci che facevano riferimento alla quantificazione media Istat. Il riferimento specifico del documento è alle spese per elettrodomestici e arredi e a quelle per altri beni e servizi per la casa, ma è da ritenersi che anche le spese per riscaldamento centralizzato (cluster: combustibili ed energia) e quelle per la telefonia (cluster: comunicazioni) seguano lo stesso destino. 2

3 Restano, invece, confermate nel redditometro le spese che, anche se quantificate in base ai dati Istat, sono correlate a parametri oggettivi del bene nella disponibilità del contribuente (i metri quadri per gli immobili e i kilowatt per gli autoveicoli). Spese per beni e servizi a uso corrente Le spese quantificate su base statistica (Istat) per tutti i beni e servizi a uso corrente saranno irrilevanti in tutte le fasi che caratterizzano il procedimento di accertamento da redditometro e, quindi, dalla selezione, alla vera e propria contestazione del maggior reddito. SPESE PER ELEMENTI CERTI SPESE CORRENTI Spese NON ancorate a beni certi ESEMPIO: - elettrodomestici - arredi (l elemento certo è l immobile ma la presenza dei beni è solo presunta) Spese connesse a beni certi ESEMPIO: - manutenzione immobili - utilizzo autoveicoli (spese correlate a parametri oggettivi del bene nella disponibilità del contribuente cioè i metri quadri per gli immobili e i kilowatt per gli autoveicoli) Spese per beni e servizi di uso corrente, il cui contenuto induttivo è determinato con esclusivo riferimento alla media ISTAT (voci della tabella A del D.M. 24 dicembre 2012, definite nella circolare n. 24/E spese ISTAT ) ESEMPIO: alimentari e bevande, abbigliamento e calzature, medicinali e visite mediche, tram, autobus, taxi ed altri trasporti, acquisto per apparecchi per telefonia, spese per telefono, libri scolastici, tasse scolastiche, rette e simili, giochi, giocattoli, radiotelevisione, hi fi, computer etc, animali domestici, barbiere, parrucchiere ed istituti di bellezza, prodotti per la cura della persona, argenteria, gioielleria, bigiotteria e orologi, borse, valige, ed altri effetti personali, onorari di liberi professionisti, alberghi pensioni e viaggi organizzati, pasti e consumazioni fuori casa. NON rilevano nel redditometro Rilevano nel redditometro (anche sulla base della spesa Istat) NON rilevano nel redditometro 3

4 Spese effettive L Agenzia delle Entrate precisa poi che: nel rispetto delle determinazioni del Garante, gli importi corrisposti per le suddette spese, qualora individuati puntualmente dall ufficio, saranno oggetto di contraddittorio e potranno concorrere alla ricostruzione sintetica del reddito. Le spese per elettrodomestici ed arredi e altri beni e servizi per la casa, seppure ancorate al possesso di uno o più immobili, non sono determinate in base alle caratteristiche degli stessi. Pertanto, avuto riguardo al parere del Garante, si ritiene che anche tali spese concorrano alla ricostruzione sintetica del reddito esclusivamente in presenza di importi corrisposti per spese effettivamente risultanti dai dati disponibili in anagrafe tributaria In sostanza: le spese citate rileveranno solo ove trovino riscontro, in quanto effettivamente sostenute, nelle informazioni presenti in anagrafe tributaria. La spesa per "Alberghi pensioni e viaggi organizzati", riguardante la categoria "Altri beni e servizi" individuata dal decreto D.M sul redditometro, appartiene, nella maggioranza dei casi, alla categoria dei costi che avrebbero partecipato al calcolo del reddito presunto ai fini dell accertamento sintetico, come "spesa media Istat" ed avrebbe utilizzato come parametro di valorizzazione per l appunto quello della spesa media Istat. Ora che l Agenzia delle Entrate non può più utilizzare le medie Istat la stessa potrebbe diventare una spesa certa, nel momento in cui l Amministrazione Finanziaria fosse in grado di risalire con esattezza all uscita finanziaria effettiva tramite l incrocio delle proprie banche dati. Pertanto, nel momento in cui un determinato contribuente dovesse sostenere, ad esempio Euro di spesa per l acquisto di un pacchetto viaggi per una vacanza alle isole Seychelles, l Agenzia delle Entrate potrebbe essere in grado, tramite le informazioni desunte dallo spesometro, di tracciare suddetta spesa che diventerà così certa (e non + Istat); conseguentemente sarà selezionabile fin dalla prima fase istruttoria per l importo effettivo di Euro

5 ESEMPI DI ALCUNE VOCI DI SPESA Voce di spesa Catalogazione Determinazione Rilevano le rate effettivamente pagate nell anno (capitale + interessi), compresi oneri connessi ed interessi moratori Mutuo pagato sull immobile Spese per elettrodomestici e arredi e per altri beni e servizi per la casa Assicurazione e bollo auto Autoveicoli e motoveicoli Spesa certa Spesa per elementi certi Spesa certa Spese per elementi certi Si valutano tutte le abitazioni, comprese quelle all estero, nella disponibilità del contribuente a qualsiasi titolo Non rilevano le pertinenze, anche se individuate separatamente dall immobile Non si considerano gli immobili destinati ad uso strumentale (uffici, negozi, magazzini) La media Istat diventa irrilevante Rientrano nel redditometro solo se trovano riscontro, in quanto effettivamente sostenute, nelle informazioni presenti in anagrafe tributaria Rilevano i premi pagati nell anno Si tratta di spese conosciute dall amministrazione finanziaria Rilevano i beni di cui si ha la disponibilità nel corso dell anno detenuti in proprietà, leasing o noleggio Le spese per il mantenimento dell auto, tipicamente carburante, olio, pezzi di ricambio e manutenzione, sono spese per elementi certi e vanno rapportate alla quota e ai mesi di possesso. As esempio con un un auto di 120 Kw in proprietà la spesa per elementi certi stimata è pari a Euro 3.057,09 5

6 Spese per alberghi, pensioni, viaggi organizzati Spesa media Istat Per le spese per assicurazioni obbligatorie, incendio, furto e bollo auto si usano dati certi In caso di acquisto dell auto nell anno, la spesa è considerata un costo per investimenti (spesa certa) La media Istat diventa irrilevante e pertanto non rientra nel redditometro Tuttavia se tracciata (es. superiore a Euro 3.600,00 e quindi individuata dallo spesometro) può diventare una spesa certa Esempio Vediamo con un confronto tra contribuenti come la nuova interpretazione dell Agenzia delle Entrate possa incidere sull esito dell accertamento. SIMULAZIONE I calcoli del redditometro per l anno 2009 per due cluster familiari (coppia con due figli e coppia senza figli con età compresa tra 35 e 64 anni) per aree territoriali di appartenenza Anno 2009 contribuente residente in una città del Nord Est Elementi di capacità Coppia con 2 figli Coppia senza figli con età compresa tra 35 e64 anni contributiva (voci Ipotesi a) Ipotesi b) Ipotesi c) Ipotesi d) di spesa) In euro Canone di locazione Mutuo ,0 0 SPESE CERTE , , ,00 - Energia elettrica 300,00 300,00 280,00 280,00 Gas 600,00 600,00 550,00 550,00 Assicurazioni mezzi trasporto di 2.150, , , ,00 6

7 Bollo mezzi di trasporto 1.325,00 925, ,00 800,00 Abbonamento 612,00 612,00 612,00 612,00 pay tv Iscrizione a circoli sportivi 500,00 500,00 500,00 500,00 Assicurazione vita 1.200, , , ,00 Assicurazione infortuni 600,00 600,00 600,00 600,00 Rata finanziamento 2.000, , , ,00 auto Visite specialistiche 1.286, , , ,80 (spesa da quadro RP Unico 2010) a) Totale spese , , , ,80 certe INVESTIMENTI E QUOTA DI RISPARMIO ANNUALE Acquisto titoli immobiliari , , , ,00 Acquisto autovettura (al , , , ,00 netto del finanziamento ricevuto) Quota risparmio dell anno 2.000, , , ,00 B)Totale Investimenti e , , , ,00 risparmio 1) Redditometro da spese certe , , , ,80 (a+b) SPESE PER ELEMENTI CERTI Acqua e 538,30 538,30 396,18 396,18 condominiali Manutenzione ordinaria 372,53 372,53 402,16 402,16 7

8 Spese telefono 534,96 534,96 373,44 373,44 Elettrodomestici 646,20 646, e arredi Altri servizi per 682,44 682,44 636,72 636,72 la casa Pezzi di ricambio, carburante, 3.308, , , ,51 manutenzioni auto c) Totale spese per elementi certi 6.082, , , ,01 SPESE ISTAT L ammontare di tali spese secondo l interpretazione della circolare 24/E/2013 si consideravano solo in fase di contradditorio. Con le nuove istruzioni previste dalla circolare 6/E/2014 non saranno assolutamente considerate Alimentari e 7.315, , , ,44 bevande Abbigliamento e 2.881, , , ,52 calzature Libri tasse scolastiche rette 430,56 430, e simili Giochi dischi film internet, 827,16 827,16 463,68 463,68 eccetera Prodotti per la cura della 570,84 570,84 392,28 392,28 persona Barbiere, parrucchiere, 434,88 434,88 367,80 367,80 istituti bellezza Alberghi, 503,64 503, pensioni, viaggi Pasti e consumazioni fuori casa 869,88 869,88 582,72 582,72 8

9 Tram, autobus, taxi e altri trasporti Argenteria,gioiell eria, bigiotteria e orologi Borse, valigie ed altri effetti personali Onorari liberi professionisti d)totale spese Istat 3) Redditometro complessivo Circolare 24/E/2013 (a+b+c+d) Redditometro complessivo Circolare 6/E/2014 (a+b+c) 228,48 228,48 74,76 74,76 127,20 127, ,04 50,04 41,88 41,88 133,56 133,56 67,56 67, , , , , , , , , , , , ,81 - Riproduzione riservata - 9

Il Ministro dell Economia e delle Finanze

Il Ministro dell Economia e delle Finanze Il Ministro dell Economia e delle Finanze Visti i commi quarto, quinto, sesto, settimo e ottavo dell articolo 38 del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600, come sostituiti dall

Dettagli

Circolare n. 4/2013 del 14 Gennaio 2013 Ai gentili Clienti loro sedi

Circolare n. 4/2013 del 14 Gennaio 2013 Ai gentili Clienti loro sedi Circolare n. 4/2013 del 14 Gennaio 2013 Ai gentili Clienti loro sedi OGGETTO: Redditometro: primi chiarimenti sulle modalità di applicazione Gentile Cliente, iniziano a pervenire i primi chiarimenti sull'applicazione

Dettagli

REDDITOMETRO SCHEDA MONOGRAFICA TMG. Data aggiornamento scheda 15 gennaio 2013. Ultimi interventi normativi DM 24 dicembre 2012

REDDITOMETRO SCHEDA MONOGRAFICA TMG. Data aggiornamento scheda 15 gennaio 2013. Ultimi interventi normativi DM 24 dicembre 2012 SCHEDA MONOGRAFICA TMG REDDITOMETRO Data aggiornamento scheda 15 gennaio 2013 Redattore Davide David Ultimi interventi normativi DM 24 dicembre 2012 Con il DM 24.12.2012 (di seguito anche DM ) sono stati

Dettagli

Redditometro e dichiarazione dei redditi: riscontro e criticità operative.

Redditometro e dichiarazione dei redditi: riscontro e criticità operative. S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO NOVITÀ FISCALI E FOCUS FINALE SU MODELLI UNICO 2013 Redditometro e dichiarazione dei redditi: riscontro e criticità operative. ALESSANDRO CERATI 25 settembre

Dettagli

COME M E F U F NZI Z ONA A I L L «NUOVO» REDDITOMETRO

COME M E F U F NZI Z ONA A I L L «NUOVO» REDDITOMETRO COME FUNZIONA IL COME FUNZIONA IL «NUOVO» REDDITOMETRO PERCHE REDDITOMETRO OGGI BUDGET SU ACCERTAMENTI INVIO DELLE LISTE AGLI UFFICI Circolare 18/E/2012 Avvio controlli DA COSA PARTIAMO NORMA BASE DM 24

Dettagli

Il nuovo accertamento sintetico

Il nuovo accertamento sintetico Il nuovo accertamento sintetico 1 Lo strumento di accertamento 2 La nuova norma Articolo 38, commi 4 e 5, del DPR n. 600/1973 come modificato dal Dl n. 78/2010. L ufficio può sempre determinare sinteticamente

Dettagli

Parte il ReddiTest per misurare la coerenza tra reddito familiare e spese Si alza il sipario sul nuovo accertamento sintetico

Parte il ReddiTest per misurare la coerenza tra reddito familiare e spese Si alza il sipario sul nuovo accertamento sintetico Ufficio Stampa COMUNICATO STAMPA Parte il ReddiTest per misurare la coerenza tra reddito familiare e spese Si alza il sipario sul nuovo accertamento sintetico Tutti i contribuenti possono verificare la

Dettagli

REDDITOMETRO SCHEDA MONOGRAFICA TMG. www.tmgcommercialisti.it. Data aggiornamento scheda 16 ottobre 2013

REDDITOMETRO SCHEDA MONOGRAFICA TMG. www.tmgcommercialisti.it. Data aggiornamento scheda 16 ottobre 2013 SCHEDA MONOGRAFICA TMG REDDITOMETRO Data aggiornamento scheda 16 ottobre 2013 Redattore Davide David Ultimi interventi normativi DM 24 dicembre 2012 Ultimi interventi di prassi Circ. 24/E del 31.07.2013

Dettagli

ACCERTAMENTO SINTETICO. a cura di Francesco Barone

ACCERTAMENTO SINTETICO. a cura di Francesco Barone ACCERTAMENTO SINTETICO a cura di Francesco Barone LA NUOVA DISCIPLINA La nuova disciplina: 1. la determinazione sintetica del reddito avviene mediante la presunzione relativa che tutto quanto è stato speso

Dettagli

IL (NUOVO) REDDITOMETRO

IL (NUOVO) REDDITOMETRO Circolare n. 5/2014 Pagina 1 di 8 A tutti i Clienti Loro sedi Circolare n. 5/2014 del 20 maggio 2014 (tutte le circolari sono consultabili anche sul nostro sito all indirizzo www.bdassociati.it ) Riferimenti

Dettagli

Il nuovo accertamento sintetico ed il redditometro. Valutazione delle possibili difese del contribuente. Data 24/10/2013

Il nuovo accertamento sintetico ed il redditometro. Valutazione delle possibili difese del contribuente. Data 24/10/2013 Il nuovo accertamento sintetico ed il redditometro. Valutazione delle possibili difese del contribuente. Data 24/10/2013 L accertamento sintetico del reddito delle persone fisiche, disciplinato principalmente

Dettagli

NORMA DI RIFERIMENTO Articolo 38 DPR 600/1973 così come modificato dal D.L. n. 78 del 2010

NORMA DI RIFERIMENTO Articolo 38 DPR 600/1973 così come modificato dal D.L. n. 78 del 2010 IL NUOVO REDDITOMETRO STRUMENTO DI CONTROLLO MA SOPRATTUTTO DI COMPLIANCE 1 NORMA DI RIFERIMENTO Articolo 38 DPR 600/1973 così come modificato dal D.L. n. 78 del 2010 Il reddito complessivo può essere

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio N. 21 del 1 Febbraio 2013 Ai gentili clienti Loro sedi Redditometro: un attacco all evasione ma solo quella spudorata Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla

Dettagli

Redditometro: lo strumento rinnovato per la lotta contro l evasione fiscale

Redditometro: lo strumento rinnovato per la lotta contro l evasione fiscale Ai Gentili Clienti Redditometro: lo strumento rinnovato per la lotta contro l evasione fiscale Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che il nuovo redditometro ha visto la luce: nella

Dettagli

Studio Commercialisti Associati

Studio Commercialisti Associati Revisore Contabile AI SIGNORI CLIENTI LORO SEDI Circolare Studio N. 3 / 2013 del 13/09/2013 Oggetto: Controlli da Redditometro al nastro di partenza. Sono state pubblicate dall'agenzia delle Entrate (C.M.

Dettagli

NORMA DI RIFERIMENTO Articolo 38 DPR 600/1973 cosìcome modificato dal D.L. n. 78 del 2010

NORMA DI RIFERIMENTO Articolo 38 DPR 600/1973 cosìcome modificato dal D.L. n. 78 del 2010 Il nuovo redditometro Strumento di controllo ma soprattutto di compliance Parma, 6 dicembre Dario Deotto NORMA DI RIFERIMENTO Articolo 38 DPR 600/1973 cosìcome modificato dal D.L. n. 78 del 2010 Il reddito

Dettagli

Belluno, 13 settembre 2013. Spettabili Clienti dello Studio Associato di Consulenza Aziendale. Loro sedi. Circolare n. 24/2013

Belluno, 13 settembre 2013. Spettabili Clienti dello Studio Associato di Consulenza Aziendale. Loro sedi. Circolare n. 24/2013 Studio Associato di Consulenza Aziendale Dottori Commercialisti Dott. Gianpiero Perissinotto Dott.ssa Monica Lacedelli Via degli Agricoltori n. 11 32100 Belluno tel: 0437/932080 fax: 0437/932095 www.scacommercialisti.it

Dettagli

IL NUOVO REDDITOMETRO

IL NUOVO REDDITOMETRO IL NUOVO REDDITOMETRO Dott. Fabrizio SCOSSA LODOVICO Modena, 10 maggio 2013 FONTI NORMATIVE Articolo 22 Decreto Legge 78/2010 Articolo 38 D.P.R. 600/73 (come modificato dal D.L. 78/2010) D.M. 24 dicembre

Dettagli

CIRCOLARE INFORMATIVA APRILE N. 4/2014

CIRCOLARE INFORMATIVA APRILE N. 4/2014 CIRCOLARE INFORMATIVA APRILE N. 4/2014 A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI Di seguito evidenziamo i principali adempimenti del mese di aprile. Versamenti Iva mensili Scade il 16 aprile il termine di versamento

Dettagli

Circolare n. 6. Del 31 marzo 2014. Nuovo redditometro Ulteriori chiarimenti dell Agenzia delle Entrate INDICE

Circolare n. 6. Del 31 marzo 2014. Nuovo redditometro Ulteriori chiarimenti dell Agenzia delle Entrate INDICE Circolare n. 6 Del 31 marzo 2014 Nuovo redditometro Ulteriori chiarimenti dell Agenzia delle Entrate INDICE 1 Premessa... 2 2 Procedimento... 2 2.1 Notifica dell invito a comparire... 3 2.2 Notifica dell

Dettagli

Controlli da redditometro al nastro di partenza

Controlli da redditometro al nastro di partenza COMITATO REGIONALE TOSCANO GEOMETRI Via Volturno 10/12/C - 50019 Osmannoro Sesto Fiorentino - FIRENZE Tel. 055/5002380 - Fax 055/5522399 Cod. Fiscale 80011550482 E-mail - comtoscanogeometri@libero.it Informativa

Dettagli

News di approfondimento. OGGETTO: Redditometro. In arrivo i primi controlli relativi al 2009

News di approfondimento. OGGETTO: Redditometro. In arrivo i primi controlli relativi al 2009 News di approfondimento N. 33 29 ottobre Ai gentili 14Clienti Loro sedi Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Redditometro. In arrivo i primi controlli relativi al 2009 Gentile Cliente, Con la Circolare

Dettagli

IL NUOVO REDDITOMETRO

IL NUOVO REDDITOMETRO IL NUOVO REDDITOMETRO È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 4 gennaio 2013, il decreto 24 dicembre 2012 sul degli elementi indicativi di sulla base dei quali può essere fondata la determinazione

Dettagli

IL NUOVO REDDITOMETRO E IL REDDITEST D.L. del 24 dicembre 2012

IL NUOVO REDDITOMETRO E IL REDDITEST D.L. del 24 dicembre 2012 IL NUOVO REDDITOMETRO E IL REDDITEST D.L. del 24 dicembre 2012 TORINO 4-5 FEBBRAIO 2013 DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSULENTI DEL LAVORO TORINO CORSO MATTEOTTI 44 TEL. 011 5623588 (3 LINEE R.A.) fax 011

Dettagli

D.ssa Silvia Bresciani Dr Claudio Pedrazzani

D.ssa Silvia Bresciani Dr Claudio Pedrazzani Consulenza fiscale, amministrativa e societaria P.le Martesana, 10-20128 Milano - Tel. (02) 2552761 r.a. - Fax. (02) 2552692 E MAIL studio.professionale@apiesse.com www.apiesse.com Via Della Valle, 46B

Dettagli

SCHEDA DI SINTESI A CURA DEL SUPPORTO NORMATIVO SVILUPPO SOFTWARE WOLTERS KLUWER ITALIA

SCHEDA DI SINTESI A CURA DEL SUPPORTO NORMATIVO SVILUPPO SOFTWARE WOLTERS KLUWER ITALIA SCHEDA DI SINTESI A CURA DEL SUPPORTO NORMATIVO SVILUPPO SOFTWARE WOLTERS KLUWER ITALIA Redditometro 2012 Premessa La rettifica delle dichiarazioni dei redditi delle persone fisiche segue le regole dell

Dettagli

SOMMARIO. Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: AGGIORNATO IL REDDITOMETRO APPLICABILE DAL 2011 PAG. 2

SOMMARIO. Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: AGGIORNATO IL REDDITOMETRO APPLICABILE DAL 2011 PAG. 2 CIRCOLARE N. 23 DEL 16/12/2015 SOMMARIO Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: AGGIORNATO IL REDDITOMETRO APPLICABILE DAL 2011 PAG. 2 IN SINTESI: È stato recentemente pubblicato sulla

Dettagli

Newsletter 2013 20 del 23 Settembre 2013

Newsletter 2013 20 del 23 Settembre 2013 NUOVO REDDITOMETRO (art. 38 del DPR 600/73 e DM 24.12.2012) COME FUNZIONA? Newsletter 2013 20 del 23 Settembre 2013 Che cos è e quali sono i Riferimenti Normativi? L art. 38 del DPR 600/73 stabilisce che

Dettagli

CIRCOLARE N. 24/E. Roma, Roma, 31 luglio 2013. Direzione Centrale Accertamento

CIRCOLARE N. 24/E. Roma, Roma, 31 luglio 2013. Direzione Centrale Accertamento CIRCOLARE N. 24/E Roma, Roma, 31 luglio 2013 Direzione Centrale Accertamento OGGETTO: Accertamento sintetico del reddito complessivo delle persone fisiche ai sensi dell articolo 38, commi dal quarto al

Dettagli

STUDIO CONSULENTI ASSOCIATI Dottori Commercialisti Revisori Legali Via G. Bovini, 41-48123 Ravenna (RA) www.consulentiassociati.ra.

STUDIO CONSULENTI ASSOCIATI Dottori Commercialisti Revisori Legali Via G. Bovini, 41-48123 Ravenna (RA) www.consulentiassociati.ra. Via G. Bovini, 41-48123 Ravenna (RA) www.consulentiassociati.ra.it Dott. Vincenzo Morelli Tel. +39 0544 501881 Dott. Paolo Mazza Fax +39 0544 461503 Dott. Marcello Toso info@consulentiassociati.ra.it -------------------------------------------------------------------------

Dettagli

Al via i controlli fiscali: ecco il nuovo redditometro a prova di privacy

Al via i controlli fiscali: ecco il nuovo redditometro a prova di privacy Al via i controlli fiscali: ecco il nuovo redditometro a prova di privacy L'Agenzia delle Entrate sblocca la partenza del nuovo redditometro al fine di scovare i furbetti del Fisco Dopo quattro anni di

Dettagli

MEMENTO PRATICO IPSOA-FRANCIS LEFEBVRE. Fiscale 2013. Il "nuovo" Redditometro

MEMENTO PRATICO IPSOA-FRANCIS LEFEBVRE. Fiscale 2013. Il nuovo Redditometro MEMENTO PRATICO IPSOA-FRANCIS LEFEBVRE Fiscale 2013 Il "nuovo" Redditometro Circ. AE 24/2013 Il nuovo redditometro (art. 38 c. 5, 6, 7 e 8 DPR 600/73) La presente trattazione si ripropone di fornire un

Dettagli

Oggetto: REDDITEST. Studio Sembenotti. Ai gentili Clienti Loro sedi

Oggetto: REDDITEST. Studio Sembenotti. Ai gentili Clienti Loro sedi Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: REDDITEST In data 20 novembre l Agenzia delle Entrate ha reso disponibile sul proprio sito internet (www.agenziaentrate.gov.it) un nuovo software chiamato Redditest.

Dettagli

SCHEDA RACCOLTA DATI PER CONTEGGIO REDDITEST

SCHEDA RACCOLTA DATI PER CONTEGGIO REDDITEST SCHEDA RACCOLTA DATI PER CONTEGGIO REDDITEST I sigg.ri Clienti che fossero interessati alla elaborazione del conteggio del Redditest (strumento informatico che consente di valutare la coerenza del reddito

Dettagli

IL REDDITOMETRO: DUBBI E CRITICITA

IL REDDITOMETRO: DUBBI E CRITICITA IL REDDITOMETRO: DUBBI E CRITICITA Relatore : Dott. Vincenzo Di Tella Collaboratori: Dott. Piero Capestrano Dott. Alessando Paglione Dott. Mario Di Bernardo Dott. Alessandro Tentoni IL NUOVO REDDITOMETRO

Dettagli

L'ACCERTAMENTO DEL FUTURO : I RIFLESSI COMBINATI DEL NUOVO REDDITOMETRO, DEGLI STUDI DI SETTORE E DELLE COMUNICAZIONI ALL'ANAGRAFE TRIBUTARIA

L'ACCERTAMENTO DEL FUTURO : I RIFLESSI COMBINATI DEL NUOVO REDDITOMETRO, DEGLI STUDI DI SETTORE E DELLE COMUNICAZIONI ALL'ANAGRAFE TRIBUTARIA L'ACCERTAMENTO DEL FUTURO : I RIFLESSI COMBINATI DEL NUOVO REDDITOMETRO, DEGLI STUDI DI SETTORE E DELLE COMUNICAZIONI ALL'ANAGRAFE TRIBUTARIA Premessa generale Dopo la presentazione del software Redditest

Dettagli

REDDITEST: cerchiamo di fare chiarezza

REDDITEST: cerchiamo di fare chiarezza Carlin Laurenti & associati STUDIO COMMERCIALISTI 45014 PORTO VIRO (RO) Via Mantovana n. 86 tel 0426.321062 fax 0426.323497 olga.circolari@studiocla.it Dott. Filippo CARLIN Rag. Daniele LAURENTI Dott.

Dettagli

IL NUOVO REDDITOMETRO. a cura della dott.ssa Gabriella Liso

IL NUOVO REDDITOMETRO. a cura della dott.ssa Gabriella Liso IL NUOVO REDDITOMETRO a cura della dott.ssa Gabriella Liso Che cos è il redditometro? - Strumento che permette all Amministrazione Finanziaria di determinare, presumibilmente, il reddito complessivo attribuibile

Dettagli

IL REDDITEST. Dott. Mauro Nicola

IL REDDITEST. Dott. Mauro Nicola IL REDDITEST Dott. Mauro Nicola IL NUCLEO FAMILIARE IL NUCLEO FAMILIARE SOLO 2011!!! 3 IL NUCLEO FAMILIARE SITUAZIONE AL 31 DICEMBRE 2011 4 IL NUCLEO FAMILIARE OGNI TIPOLOGIA DI REDDITO 5 IL NUCLEO FAMILIARE

Dettagli

AI SIGNORI CLIENTI IL NUOVO ACCERTAMENTO SINTETICO E DA REDDITOMETRO

AI SIGNORI CLIENTI IL NUOVO ACCERTAMENTO SINTETICO E DA REDDITOMETRO Dott. Francesco Ferri de Lazara Dott. Enrico Grigolin Avv. Filippo Lo Presti Avv. Vincenza Valeria Cicero Dott. Luisa Stritoni CIRCOLARE INFORMATIVA N. 14/2010 Padova, 27 dicembre 2010 AI SIGNORI CLIENTI

Dettagli

L ACCERTAMENTO SINTETICO Il confronto tra il vecchio e il nuovo strumento

L ACCERTAMENTO SINTETICO Il confronto tra il vecchio e il nuovo strumento L ACCERTAMENTO SINTETICO Il confronto tra il vecchio e il nuovo strumento prof. avv. Paola ROSSI Professore associato Università del Sannio Ricercatore area fiscale IRDCEC Diretta 15 novembre 2010 Diretta,

Dettagli

Dott. Roberto Azor Commercialista e Revisore Contabile

Dott. Roberto Azor Commercialista e Revisore Contabile Credaro (BG), 26/09/2013 Ai gentili Clienti Loro sedi Circ. 48/2013: NUOVO REDDITOMETRO PRIME INDICAZIONI OPERATIVE In questa Circolare 1. Vecchio e nuovo redditometro 2. Ricostruzione sintetica del reddito

Dettagli

LE MODALITÀ DI ACCERTAMENTO SINTETICO. Le regole sino al periodo d imposta 2008. dott. Mauro Nicola LE PREMESSE L ACCERTAMENTO SINTETICO"

LE MODALITÀ DI ACCERTAMENTO SINTETICO. Le regole sino al periodo d imposta 2008. dott. Mauro Nicola LE PREMESSE L ACCERTAMENTO SINTETICO LE MODALITÀ DI ACCERTAMENTO SINTETICO Le regole sino al periodo d imposta 2008 dott. Mauro Nicola Presidente dell Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Novara LE MODALITÀ DI ACCERTAMENTO

Dettagli

L ACCERTAMENTO SINTETICO Il confronto tra vecchio. Carlo Nocera

L ACCERTAMENTO SINTETICO Il confronto tra vecchio. Carlo Nocera L ACCERTAMENTO SINTETICO Il confronto tra vecchio e nuovo strumento Carlo Nocera IL CONFRONTO ACCERTAMENTO SINTETICO RILEVANZA VECCHIO STRUMENTO RILEVANZA NUOVO STRUMENTO DISPONIBILITA E POSSESSO BENI

Dettagli

NEWS SETTIMANALE. Novembre 2012 nr. 3

NEWS SETTIMANALE. Novembre 2012 nr. 3 Corporate Tel Main +39 Office: 02.874271 www.rossiassociati.it : Via S. Radegonda, Fax Advisors +39 02.72099377 8 - Milano R O S S I & A S S O C I A T I NEWS SETTIMANALE Novembre 2012 nr. 3 Tutte le informazioni

Dettagli

I CONSUMI DELLE FAMIGLIE IN LOMBARDIA

I CONSUMI DELLE FAMIGLIE IN LOMBARDIA NOTIZIESTATISTICHE Statistica e Osservatori Numero 3 Maggio 2005 I CONSUMI DELLE FAMIGLIE IN LOMBARDIA Primo obiettivo dell indagine sui consumi delle famiglie, condotta dall Istituto nazionale di Statistica,

Dettagli

REDDITOMETRO. Introduzione

REDDITOMETRO. Introduzione REDDITOMETRO di Sonia Pucci - Dottore Commercialista - Studio CMNP Il D.L. 78/2010 ha modificato in modo significativo l art. 38 del D.P.R. 600/1973, introducendo una nuova modalità di accertamento sintetico,

Dettagli

Redditest: il software di autodiagnosi per la congruità delle spese

Redditest: il software di autodiagnosi per la congruità delle spese Focus di pratica professionale di Lorenzo Pegorin Redditest: il software di autodiagnosi per la congruità delle spese Com è ormai noto, in data 20 novembre 2012, dopo averlo presentato nel corso di una

Dettagli

STUDIO ACCARDI ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE TRA DOTT. MARIO ACCARDI E DOTT. CHIARA ACCARDI DOTTORI COMMERCIALISTI

STUDIO ACCARDI ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE TRA DOTT. MARIO ACCARDI E DOTT. CHIARA ACCARDI DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE TRA DOTT. MARIO ACCARDI E DOTT. CHIARA ACCARDI DOTTORI COMMERCIALISTI DOTT. MARIO ACCARDI DOTT. CHIARA ACCARDI DOTT. SANDRO SPATA DOTTORE COMMERCIALISTA Circolare n 5 Firenze,

Dettagli

Il nuovo redditometro

Il nuovo redditometro Il nuovo redditometro 1 NOVITA dal 01/01/2009 (SINTETICO ANALITICO PURO) Ricostruzione sintetica del reddito sulla base delle spese di qualsiasi genere sostenute nel corso del periodo d imposta IN ALTERNATIVA

Dettagli

I CONSUMI DELLE FAMIGLIE ABRUZZESI Indagine 2014

I CONSUMI DELLE FAMIGLIE ABRUZZESI Indagine 2014 CENTRO REGIONALE DI STUDI E RICERCHE ECONOMICO-SOCIALI istituito dalle Camere di Commercio d Abruzzo I CONSUMI DELLE FAMIGLIE ABRUZZESI Indagine 2014 RAPPORTO INTERMEDIO L Aquila, 19 dicembre 2014 Sala

Dettagli

Accertamento sintetico e redditometro

Accertamento sintetico e redditometro Accertamento sintetico e redditometro di Leda Rita Corrado (*) L accertamento dei redditi delle persone fisiche: metodo analitico versus metodo sintetico. L accertamento dei redditi delle persone fisiche

Dettagli

4.2 Il redditometro e le variabili della famiglia e del risparmio

4.2 Il redditometro e le variabili della famiglia e del risparmio 4.2 Il redditometro e le variabili della famiglia e del risparmio E bene evidenziare come l Agenzia delle Entrate possa ai sensi dell art. 1 co. 6 del decreto in esame avvalersi per la rideterminazione

Dettagli

REDDITEST: simulatore di fedeltà fiscale

REDDITEST: simulatore di fedeltà fiscale REDDITEST: simulatore di fedeltà fiscale G. Manzana E. Iori REDDITEST: COS È?... 2 QUAL È IL RAPPORTO TRA REDDITOMETRO E REDDITEST?...3 IL SOFTWARE... 4 Dati relativi alla famiglia... 5 Famiglia fiscale...6

Dettagli

N. 10 del 10/04/2012

N. 10 del 10/04/2012 STUDIO DI CONSULENZA TRIBUTARIA LAI FRANCA Informativa per la clientela di studio N. 10 del 10/04/2012 Ai gentili Clienti Loro Sedi OGGETTO : REDDITOMETRO ANNO 2012 Gentile Cliente, con la stesura del

Dettagli

Titolo Stampa. Dati per l'intero nucleo Anno Fiscale competenza del: 2009 Tipo Comune di residenza metropoli, oltre 500.

Titolo Stampa. Dati per l'intero nucleo Anno Fiscale competenza del: 2009 Tipo Comune di residenza metropoli, oltre 500. Titolo Stampa Testo introduttivo Sezione Anagrafica Nome Cognome Età Relazione Mario Rossi 20 anni Figlio Giovanna Morelli 50 anni Coniuge Paolo Rossi 56 anni Capofamiglia Dati per l'intero nucleo Anno

Dettagli

Accertamenti e Controlli 2011

Accertamenti e Controlli 2011 Accertamenti e Controlli 2011 Manovra estiva 2010 D.L. n. 78/2010 Manovre estive 2011 D.L. n. 70/2011 D.L. n. 98/2011 D.L. n. 138/2011 28 SETTEMBRE 2011 Avv. Giampaolo Foresi ACCERTAMENTO SINTETICO (Art.

Dettagli

L ACCERTAMENTO SINTETICO Il confronto tra vecchio e nuovo strumento. di Carlo Nocera

L ACCERTAMENTO SINTETICO Il confronto tra vecchio e nuovo strumento. di Carlo Nocera L ACCERTAMENTO SINTETICO Il confronto tra vecchio e nuovo strumento di Carlo Nocera IL CONFRONTO ACCERTAMENTO SINTETICO RILEVANZA VECCHIO STRUMENTO RILEVANZA NUOVO STRUMENTO DISPONIBILITA E POSSESSO BENI

Dettagli

Scheda di raccolta dati redditometro www.studiocavallari.it

Scheda di raccolta dati redditometro www.studiocavallari.it Scheda di raccolta dati redditometro www.studiocavallari.it Nel 2009, rispetto all'anno precedente, gli accertamenti sintetici sono aumentati dell'81%, facendo registrare una maggiore imposta accertata

Dettagli

Informativa - ONB. Nuovo accertamento sintetico (c.d. redditometro ) - Riepilogo della disciplina e dei chiarimenti INDICE

Informativa - ONB. Nuovo accertamento sintetico (c.d. redditometro ) - Riepilogo della disciplina e dei chiarimenti INDICE Informativa - ONB Nuovo accertamento sintetico (c.d. redditometro ) - Riepilogo della disciplina e dei chiarimenti INDICE 1 Premessa... 3 2 Decorrenza del nuovo accertamento sintetico... 5 3 Scostamento

Dettagli

NUOVO REDDITOMETRO ACCERTAMENTO SINTETICO del REDDITO delle PERSONE FISICHE

NUOVO REDDITOMETRO ACCERTAMENTO SINTETICO del REDDITO delle PERSONE FISICHE Circolare informativa per la clientela n. 5/2013 del 14 febbraio 2013 NUOVO REDDITOMETRO ACCERTAMENTO SINTETICO del REDDITO delle PERSONE FISICHE In questa Circolare 1. Accertamento sintetico 2. Redditometro

Dettagli

MONTORO & PARTNERS. commercialisti. la presente per comunicarle che è stato pubblicato lo scorso 20 novembre 2012 il nuovo Redditest, strumento

MONTORO & PARTNERS. commercialisti. la presente per comunicarle che è stato pubblicato lo scorso 20 novembre 2012 il nuovo Redditest, strumento Montoro & MONTORO & PARTNERS commercialisti CIRCOLARE 02 /2013 News In questo numero: a) CHECK LIST REDDITEST Montoro & Partners News n 1 anno 2013 Salerno 18 Marzo 13 Ai Signori Clienti Loro Sedi Gentile

Dettagli

Indice nazionale dei prezzi al consumo per l intera collettività

Indice nazionale dei prezzi al consumo per l intera collettività 4 gennaio 2012 Dicembre 2011 PREZZI AL CONSUMO Dati provvisori Nel mese di dicembre, secondo le stime preliminari, l indice nazionale dei prezzi al consumo per l intera collettività (NIC), comprensivo

Dettagli

SPESOMETRO E REDDITOMETRO FIRENZE 19 FEBBRAIO 2013

SPESOMETRO E REDDITOMETRO FIRENZE 19 FEBBRAIO 2013 SPESOMETRO E REDDITOMETRO FIRENZE 19 FEBBRAIO 2013 1 2 Il redditometro: cos è? Viene chiamata redditometro la tassazione della persona fisica in base ad indici di ricchezza, la cui disponibilità è considerata

Dettagli

I chiarimenti del Fisco. Circolare 10/E del 14/05/2014

I chiarimenti del Fisco. Circolare 10/E del 14/05/2014 Fiscal Flash La notizia in breve N. 92 15.05.2014 I chiarimenti del Fisco Circolare 10/E del 14/05/2014 Categoria: Finanziaria Sottocategoria: 2014 Come di consueto l Agenzia delle Entrate, dopo aver fornito

Dettagli

CIRCOLARE N 4 DEL 25-2 - 2013

CIRCOLARE N 4 DEL 25-2 - 2013 CIRCOLARE N 4 DEL 25-2 - 2013 Oggetto: redditest Il nuovo redditometro non è altro che un evoluzione del vecchio redditometro e costituisce il fondamentale strumento che l Agenzia utilizza per effettuare

Dettagli

Dichiarazione dei redditi - Modello 730/2015

Dichiarazione dei redditi - Modello 730/2015 Dichiarazione dei redditi - Modello 730/2015 Cosa portare al Caf per la compilazione > Modello CUD 2015 redditi 2014 che il datore di lavoro o l Ente pensionistico consegnerà entro il 28 febbraio 2015.

Dettagli

Redditometro: alcuni esempi applicativi

Redditometro: alcuni esempi applicativi Redditometro: alcuni esempi applicativi di Giovanni Peli Dottore commercialista e revisore contabile in Brescia in breve Argomento Il piano straordinario dei controlli fiscali per il triennio 2009/2011,

Dettagli

Come sono cambiati i prezzi a Bologna prima e dopo l introduzione dell euro

Come sono cambiati i prezzi a Bologna prima e dopo l introduzione dell euro Comune di Bologna Settore Programmazione, Controlli e Statistica Come sono cambiati i prezzi a Bologna prima e dopo l introduzione dell euro Le tendenze dell inflazione nel periodo Febbraio 2008 L andamento

Dettagli

Loro sedi. Oggetto: ai nastri di partenza le lettere relative al redditometro per il periodo di imposta 2009

Loro sedi. Oggetto: ai nastri di partenza le lettere relative al redditometro per il periodo di imposta 2009 Studio Associato di Consulenza Aziendale Dottori Commercialisti Dott. Gianpiero Perissinotto Dott.ssa Monica Lacedelli Via degli Agricoltori n. 11 32100 Belluno tel: 0437/932080 fax: 0437/932095 E-mail:

Dettagli

Redditometro: si intensificano gli indici per valutare il reddito presunto

Redditometro: si intensificano gli indici per valutare il reddito presunto Informativa per i clienti dello studio 16 Febbraio 2010 Ai gentili clienti Loro sedi Redditometro: si intensificano gli indici per valutare il reddito presunto Gentile cliente, con la presente desideriamo

Dettagli

COMPLESSIVO -0.5-0.2

COMPLESSIVO -0.5-0.2 Comune di Pistoia - Indice locale dei Prezzi al Consumo per l'intera Collettività Nazionale - Aprile 2015 Codice Descrizione Variazioni % anno prec. mese prec. COMPLESSIVO -0.5-0.2 1 Prodotti alimentari

Dettagli

OGGETTO: IL RILANCIO DEL REDDITOMETRO: LE INDICAZIONI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

OGGETTO: IL RILANCIO DEL REDDITOMETRO: LE INDICAZIONI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE OGGETTO: IL RILANCIO DEL REDDITOMETRO: LE INDICAZIONI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Nell ambito del sistema di accertamento nei confronti delle persone fisiche, trovano nuova linfa le disposizioni che definiscono

Dettagli

PROFILI APPLICATIVI DELL ACCERTAMENTO SINTETICO: CASI PRATICI. a cura di Antonio Lofari Capo Area Accertamento Direzione Provinciale di Piacenza

PROFILI APPLICATIVI DELL ACCERTAMENTO SINTETICO: CASI PRATICI. a cura di Antonio Lofari Capo Area Accertamento Direzione Provinciale di Piacenza PROFILI APPLICATIVI DELL ACCERTAMENTO SINTETICO: CASI PRATICI a cura di Antonio Lofari Capo Area Accertamento Direzione Provinciale di Piacenza REDDITOMETRO I decreti ministeriali del 1992 individuano

Dettagli

PREZZI AL CONSUMO. Gennaio 2012. Dati provvisori. 3 febbraio 2012

PREZZI AL CONSUMO. Gennaio 2012. Dati provvisori. 3 febbraio 2012 3 febbraio 2012 Gennaio 2012 PREZZI AL CONSUMO Dati provvisori Nel mese di gennaio, secondo le stime preliminari, l indice nazionale dei prezzi al consumo per l intera collettività (NIC), comprensivo dei

Dettagli

Periodico informativo n. 46/2014. Redditometro: le lettere in arrivo

Periodico informativo n. 46/2014. Redditometro: le lettere in arrivo Periodico informativo n. 46/2014 Redditometro: le lettere in arrivo Gentile cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza del fatto che l Agenzia delle Entrate

Dettagli

Il bonus arredi per il 2015

Il bonus arredi per il 2015 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 132 23.04.2015 Il bonus arredi per il 2015 Categoria: Irpef Sottocategoria: Detrazione 36% Come noto la Legge di Stabilità 2015 ha prorogato fino

Dettagli

Come sono cambiati i prezzi a Bologna prima e dopo l introduzione dell euro

Come sono cambiati i prezzi a Bologna prima e dopo l introduzione dell euro Comune di Bologna Settore Programmazione, Controlli e Statistica Come sono cambiati i prezzi a Bologna prima e dopo l introduzione dell euro Le tendenze dell inflazione nel periodo Marzo 2007 Comune di

Dettagli

Il nuovo redditometro 2.0

Il nuovo redditometro 2.0 Numero 14/2013 Pagina 1 di 23 Il nuovo redditometro 2.0 Numero : 14/2013 Gruppo : Oggetto : Norme e prassi : ACCERTAMENTO REDDITOMETRO ART. 38, D.P.R. N. 600/1973; ART. 22, D.L. N. 78/2010; D.M. 24.12.2012,

Dettagli

INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE (NIC) SETTEMBRE 2014

INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE (NIC) SETTEMBRE 2014 COMUNE DI PIACENZA D.O. Servizi alla Persona e al Cittadino Servizio Cittadino e Pari Opportunità U.O. Servizi Demografici e Statistici Ufficio Statistica e Censimenti Via Beverora, 57 29121Piacenza Tel.

Dettagli

oneri detraibili oneri deducibili

oneri detraibili oneri deducibili Infermieri e libera professione: un avventura possibile Como 5 novembre 2010 oneri detraibili oneri deducibili Ricavato dalle istruzioni ministeriali per il Modello UNICO 1 ONERI DETRAIBILI (19%) Permettono

Dettagli

TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DEGLI AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO

TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DEGLI AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DEGLI AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO TIPOLOGIA COSTO Acquisto autovetture DEDUCIBILITA PER DETERMINARE IL REDDITO D IMPRESA Ammortizzabile 80% su max. 25.822,84 DETRAIBILITÀ

Dettagli

COMUNE DI TERNI Direzione Sviluppo Economico Servizi Statistici INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITÀ ANTICIPAZIONE PROVVISORIA TERNI

COMUNE DI TERNI Direzione Sviluppo Economico Servizi Statistici INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITÀ ANTICIPAZIONE PROVVISORIA TERNI COMUNE DI TERNI Direzione Sviluppo Economico Servizi Statistici Corso del Popolo 30 05100 Terni Tel +39 0744.549.742-3-5 statistica@comune.tr.it INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITÀ ANTICIPAZIONE

Dettagli

INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE (NIC)

INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE (NIC) ATTIVITA PRODUTTIVE UFFICIO STATISTICA CITTÀ DI AOSTA Via G. Carrel, 19, 11100 Aosta Tel: 0165. 300710 Fax: 0165. 300585 ACTIVITES ECONOMIQUES BUREAU DES STATISTIQUES VILLE D AOSTE 19, Rue G. Carrel, 11100

Dettagli

COMUNICAZIONE DEI BENI AI SOCI E RIFLESSI NEL MODELLO UNICO

COMUNICAZIONE DEI BENI AI SOCI E RIFLESSI NEL MODELLO UNICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO SOCIETÀ DI COMODO E/O IN PERDITA SISTEMATICA: PRESUNZIONI DI NON OPERATIVITÀ E CONSEGUENTE TASSAZIONE COMUNICAZIONE DEI BENI AI SOCI E RIFLESSI NEL MODELLO

Dettagli

STUDIO GAMBINO Studio Legale ed Economico Aziendale

STUDIO GAMBINO Studio Legale ed Economico Aziendale OGGETTO: Check-list Redditest Il comportamento da tenere Per superare il Redditest il contribuente deve porre in essere un comportamento specifico: dovrà annotare, archiviare, conservare tutti i documenti

Dettagli

Bologna, 25 marzo 2014. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi

Bologna, 25 marzo 2014. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Bologna, 25 marzo 2014 A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Oggetto CIRCOLARE N. 5 DOCUMENTAZIONE PER IL MODELLO 730/2014 E MODELLO UNICO 2014. RICHIESTA DEL CUD ALL INPS A decorrere da quest anno,

Dettagli

Come sono cambiati i prezzi a Bologna nel periodo 2000-2009. Settembre 2010

Come sono cambiati i prezzi a Bologna nel periodo 2000-2009. Settembre 2010 Come sono cambiati i prezzi a Bologna nel periodo Settembre 2010 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura di: Paola Ventura L andamento

Dettagli

Commissione Studi Imposte Dirette Ordine Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Monza e Brianza

Commissione Studi Imposte Dirette Ordine Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Monza e Brianza Commissione Studi Imposte Dirette Ordine Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Monza e Brianza VECCHIO e NUOVO REDDITOMETRO a CONFRONTO 1 LE FONTI NORMATIVE E DI PRASSI Norma primaria: art.38 DPR

Dettagli

LEGGE DI STABILITA 2015: FOCUS SULLE PERSONE FISICHE

LEGGE DI STABILITA 2015: FOCUS SULLE PERSONE FISICHE Milano, 19 gennaio 2015 CIRCOLARE CLIENTI N. 5/2015 LEGGE DI STABILITA 2015: FOCUS SULLE PERSONE FISICHE La Legge n. 190/2014 (la cd Legge di Stabilità 2015 ) ha previsto diverse misure fiscali di interesse

Dettagli

Circolare per i Clienti dello studio

Circolare per i Clienti dello studio Circolare per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Lettere redditometro per il periodo di imposta 2009: ai nastri di partenza Gentile cliente con la presente intendiamo informarla che è

Dettagli

FONDAZIONE DOTTORI COMMERCIALISTI SICILIA. Lo spesometro. Bruno Munzone Dottore Commercialista. Catania, 9 novembre 2011

FONDAZIONE DOTTORI COMMERCIALISTI SICILIA. Lo spesometro. Bruno Munzone Dottore Commercialista. Catania, 9 novembre 2011 FONDAZIONE DOTTORI COMMERCIALISTI SICILIA Lo spesometro Bruno Munzone Dottore Commercialista Catania, 9 novembre 2011 RIFERIMENTI NORMATIVI E PRASSI ART. 21 D.L. 31.5.2010 N. 78 PROVVEDIMENTO DIR. AGENZIA

Dettagli

Trattamento di Fine Rapporto

Trattamento di Fine Rapporto (aggiornamento dicembre 09) Trattamento di Fine Rapporto Edizione novembre 2010 Pagina 1 (aggiornamento novembre 2010) INDICE 1 NOZIONI GENERALI pag. 3 2 TFR E FONDI PENSIONE pag. 3 3 TRATTAMENTO FISCALE

Dettagli

Indice nazionale dei prezzi al consumo per l intera collettività

Indice nazionale dei prezzi al consumo per l intera collettività 28 febbraio 2014 Febbraio 2014 PREZZI AL CONSUMO Dati provvisori Nel mese di febbraio 2014, secondo le stime preliminari, l indice nazionale dei prezzi al consumo per l intera collettività (NIC), al lordo

Dettagli

COMUNE DI ROMA DIPARTIMENTO RISORSE TECNOLOGICHE-SERVIZI DELEGATI-STATISTICA U.O. STATISTICA E CENSIMENTO Servizio Prezzi

COMUNE DI ROMA DIPARTIMENTO RISORSE TECNOLOGICHE-SERVIZI DELEGATI-STATISTICA U.O. STATISTICA E CENSIMENTO Servizio Prezzi DIPARTIMENTO Risorse Tecnologiche-Servizi Delegati-Statistica U.O. - Statistica e Censimento Servizio Prezzi COMUNE DI ROMA DIPARTIMENTO RISORSE TECNOLOGICHE-SERVIZI DELEGATI-STATISTICA U.O. STATISTICA

Dettagli

REDDITOMETRO: le prime comunicazione dell Agenzia delle Entrate

REDDITOMETRO: le prime comunicazione dell Agenzia delle Entrate Invio 21 REDDITOMETRO: le prime comunicazione dell Agenzia delle Entrate In data 11 Novembre 2011, l aggiornamento fiscale n. 40, si era occupato del restyling dell istituto del Redditometro: metodo di

Dettagli

COMUNE DI ROMA DIPARTIMENTO RISORSE TECNOLOGICHE-SERVIZI DELEGATI-STATISTICA

COMUNE DI ROMA DIPARTIMENTO RISORSE TECNOLOGICHE-SERVIZI DELEGATI-STATISTICA DIPA DIPARTIMENTO Risorse Tecnologiche-Servizi Delegati-Statistica U.O. - Statistica e Censimento Servizio Prezzi COMUNE DI ROMA DIPARTIMENTO RISORSE TECNOLOGICHE-SERVIZI DELEGATI-STATISTICA U.O. STATISTICA

Dettagli

INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE (NIC)

INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE (NIC) COMUNE DI PIACENZA D.O. Servizi alla Persona e al Cittadino Servizi al cittadino e Pari Opportunità Servizi Demografici e Statistici Ufficio Statistica e Censimenti Via Beverora, 57 29121Piacenza Tel.

Dettagli

INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE (NIC) DICEMBRE 2014

INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE (NIC) DICEMBRE 2014 COMUNE DI PIACENZA D.O. Servizi alla Persona e al Cittadino Servizio Cittadino e Pari Opportunità U.O. Servizi Demografici e Statistici Ufficio Statistica e Censimenti Via Beverora, 57 29121Piacenza Tel.

Dettagli

INDAGINE SUI CONSUMI FAMIGLIE SAMMARINESI E LO STILE DI VITA DELLE (ANNO DI RIFERIMENTO 2011)

INDAGINE SUI CONSUMI FAMIGLIE SAMMARINESI E LO STILE DI VITA DELLE (ANNO DI RIFERIMENTO 2011) REPUBBLICA DI SAN MARINO UFFICIO INFORMATICA, TECNOLOGIA, DATI E STATISTICA INDAGINE SUI CONSUMI E LO STILE DI VITA DELLE FAMIGLIE SAMMARINESI (ANNO DI RIFERIMENTO 2011) 1 Indagine sui consumi e lo stile

Dettagli