Il reference digitale: l intermediazione e le risorse multimediali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il reference digitale: l intermediazione e le risorse multimediali"

Transcript

1 Università di RomaTre Stato attuale delle metodologie di gestione e diffusione dell informazione multimediale Roma, venerdì 3 dicembre 2004 Il reference digitale: l intermediazione e le risorse multimediali Paola Gargiulo

2 Il servizio di reference il servizio reference fa riferimento a tutte quelle attività necessarie perché i bisogni informativi e conoscitivi della propria utenza siano soddisfatti ma sopratutto riguarda l assistenza all utente nel recupero delle informazioni, nel superamento del proprio vuoto cognitivo

3 il servizio di reference nell era digitale parliamo di un servizio e di risorse offerti sulla base del principio just in time e non del just in case parliamo di un servizio a faccia a faccia, in specifici luoghi fisici, in certi orari, basato su risorse cartacee e digitali (reference tradizionale) remoto, in luoghi virtuali, 24/7, secondo il principio anywhere, anytime basato su risorse digitali e risorse cartacee, (reference digitale) soprattutto, parliamo di intermediazione ad alto valore aggiunto

4 un servizio ad alto valore aggiunto l utente nell era dell overload di informazione chiede assistenza nel momento del bisogno (point of need), nel momento della domanda (point of demand) comunicazione interattiva con il bibliotecario immediatezza di contatto expertise, competenza che gli/le permettano di superare il vuoto cognitivo a causa del quale non riesce a procedere nella sua attività di ricerca (personale, professionale, studio, ricerca, per curiosità, ecc.) una riduzione del sovraccarico di informazioni (Valutazione/Filtro) informazione personalizzata, spazi personali per annotazioni, per registrare le sue ricerche, le url di suo interesse, per attivare servizi di alerting ecc. (Personalizzazione)

5 dove va il servizio? (1) un servizio a più livelli primo livello/orientamento con rinvio delle richieste più complesse ad un livello specialistico maggiore attenzione alla qualità del servizio, alle richieste complesse attivazione di servizi di reference remoto (via , via modulo web, tramite servizi interattivi sincroni, chatline-testuali/audio-video, ecc.)

6 dove va il servizio? (2) partecipazione a progetti di reference collaborativo a livello locale, nazionale, internazionale utilizzo maggiore del servizio di rinvio/referral ad istituzioni esterne creazione e adozione di linee guida, di procedure, di manuali relativi ai vari aspetti del servizio, maggiore attenzione agli aspetti della comunicazione interpersonale, alla formazione/addestramento del personale, alla valutazione qualitativa e quantitativa, alla creazione di strumenti di supporto del servizio

7 il reference digitale/elettronico/virtuale/online/real time è prosecuzione del reference tradizionale con altri supporti non sostituzione ma integrazione con il reference tradizionale è ancora a uno stadio rudimentale, ma è destinato a svilupparsi richiede pianificazione, approccio graduale, costante addestramento è fondamentale la sua integrazione con le risorse elettroniche locali e remote della biblioteca, con protocolli, sw proprietari, il suo essere al passo con gli sviluppi della tecnologia dell ICT, ecc. richiede spirito di collaborazione, flessibilità, adattabilità al cambiamento

8 il reference digitale (1) una risposta ovvia all aumento delle risorse elettroniche in linea a disposizione dell utenza se si spinge l utente verso il web, il bibliotecario lo segue sul web (si tratta dello stesso lavoro di prima ma con altri mezzi, ma quanto i mezzi cambiano il lavoro?) una risposta della biblioteca agli altri canali informativi che si offrono sul mercato ma che non offrono lo stesso valore aggiunto di un intermediazione specialistica (motori di ricerca, servizi informativi commerciali,ecc.) una risposta al rischio di una sempre maggiore invisibilità della biblioteca e del predominio di logiche commerciali a danno della selezione, del filtro, della qualità dell informazione un servizio che grazie alla tecnologia abbassa/dovrebbe abbassare l esclusione sociale dall informazione

9 il reference digitale (2) chiedi al bibliotecario/chiedi in biblioteca domande/risposte ad informazioni brevi o di tipo fattuali via e via modulo web attivazione di servizi interattivi sincroni (chatline- testo, audiovideo/audio) chiedi all esperto attivazione dei servizi informativi sponsorizzati da enti di ricerca, musei, singoli docenti, ecc. Ulisse (Sissa) Ask a locator (VRD- Department of Education-USA) servizi di reference collaborativo creazione di strumenti a supporto del servizio (Knowledge base, FARQ, ecc.)

10 il reference virtuale: interattivo sincrono / real time (1) sw per la comunicazione interattiva sincrona con l utente utilizzando real time chat permettono di comunicare in tempo reale basati su chat technologies instant messaging come AOL - instant messaging o ICQ nati per altri contesti ma utilizzati in biblioteca come chat-line web contact center software nati nei call center e adattati alle esigenze del servizio di reference oppure concepiti per biblioteche ma basati sui Web contact center sw

11 il reference interattivo sincrono/real time (2) I software basati su Web Contact Center sono finalizzati a scortare l utente nella navigazione nelle risorse elettroniche locali e remote (web escorting) e navigare insieme tra le risorse elettroniche locali e remote (collaborative browsing, co-browsing) inviare all utente le pagine web (web pushing) riempire moduli e schermate insieme con l utente condividere qualsiasi tipo di oggetto digitale inviare all utente una trascrizione di tutta la sessione, di tutti i link visitati, di tutta l informazione scambiata con il bibliotecario

12 il reference interattivo sincrono /real time/live on (3) permettono inoltre al bibliotecario di reference di inviare contenuti multimediali all utente convertire documenti cartacei in elettronici catturare le risposte e riutilizzarle grazie ai knowledge base di cui sono dotati creare profili di utenti e reports sul servizio analizzare chi sta usando il servizio e come lo sta usando condurre riunioni con diversi partecipanti (utile per i corsi di istruzione all utenza)

13 modello di reference digitale: VRD project (IIS- U.S Dept. of Ed.) acquisizione della richiesta - tramite messaggio di posta elettronica, modulo web, chat. Comprensione della domanda, eventuale negoziazione della richiesta triage - assegnazione della richiesta informativa ad un procedimento o ad un esperto della materia. Questo passaggio può essere automatizzato o gestito da persone. In questo stadio vengono filtrate le domande ripetitive,o quelle che esulano dal servizio formulazione della risposta - insieme dei fattori che determinano una buona risposta in considerazione della finalità della richiesta, dell età, del grado di acculturazione, delle necessità informative della persona ecc. e relativa risposta fornita tracking - monitoraggio quantitativo e qualitativo delle richieste per misurare l andamento del servizio, per creare gli hot topics, misurare la validità, l adeguatezza della collezione creazione delle risorse - utilizzo del tracking per costruire/espandere le collezioni e rispondere meglio ai bisogni degli utenti

14 quali problemi presenta la ricerca di oggetti multimediali? generale difficoltà da parte dell utente nell esprimere i bisogni informativi ed in particolare i bisogni informativi relativi ad immagini, suoni, video difficoltà nel tradurre l immagine o il suono in un espressione verbale, scritta (emozioni, concetti astratti, visioni, ecc.) tipica è la frase Non le posso dire quello che cerco, lo saprò quando lo vedo, quando lo sento molti oggetti multimediali non sono accompagnati da testo discrepanza nella descrizione di un immagine da parte di un utente rispetto alla descrizione di chi l ha catalogata/indicizzata in una collezione discrepanza fra la nominazione e la descrizione

15 cosa significa fare reference in un contesto multimediale? (1) svolgere un lavoro di traduzione/ intermediazione tra i bisogni visivi/sonori e i meccanismi/strumenti che permettono di arrivare all immagine, al suono, al video ecc. ricercati riuscire a far esprimere all utente il suo bisogno nella sua ricchezza visiva, sonora, emozionale, semantica e nello stesso tempo fornire strumenti che permettano all utente di riempire questo vuoto tra il suo bisogno e gli attuali sistemi di recupero

16 cosa significa fare reference in un contesto multimediale? (2) non c è molta letteratura su questo argomento e quel poco che c è riguarda il recupero tramite ricerche di tipo testuale un intermediazione che non sia solo di tipo testuale richiede lo studio, l analisi dei bisogni che sottendono la ricerca (image/audio/video needs) contenuti multimediali oggetto della ricerca (image/audio/video content) comportamenti utilizzati per recuperare immagini, suono.. (image/audio/video search)

17 cosa significa fare reference in un contesto multimediale? (3) la ricerca multimediale: maggiore specificità rispetto ad una ricerca testuale 4 principali categorie (chi, cosa, quando, dove) 3 livelli di astrazione (specifico, generico, astratto) compresenza di concetti astratti e di elementi concreti specifici

18 cosa significa fare reference in un contesto multimediale? (4) come recuperare contenuti multimediali audio/video (traccia sonora/ trascrizione testuale) immagini (spesso non sono accompagnate da testo) utilizzo di thesauri, ontologie, vocabolari controllati, metadati assegnati in modo automatico/ intervento umano uso del linguaggio naturale arricchito creazione di archivi dei termini utilizzati da chi cerca (user generated terms) utilizzo dei Content Based Image Retrieval (CBIR) ambito promettente, ma siamo ancora agli inizi e non di facile uso per chi non ha un minimo di addestramento

19 cosa significa fare reference in un contesto multimediale? (5) comportamenti utilizzati gli utenti utilizzano pochi termini e poco ricorrenti le richieste sono formulate sulla base dei limiti dei sistemi (information retrieval) utilizzati per il recupero dell informazione e sui limiti delle loro conoscenze del sistema fuori dai limiti dell IR, l utente usa un linguaggio più ricco, immaginifico 60% del tempo sul web viene occupato dalle attività di browsing 20% del tempo è dedicato alla formulazione della richiesta, al suo raffinamento filtrare tramite ricerca testuale è più rapido di quello effettuato tramite scorrimento di immagini

20 i progetti in corso in USA Image Intermediation: Visual Resource Reference Services for Digital Libraries (Abby Goodrum- Information Institute of Syracuse Syracuse University) sviluppo di procedure e meccanismi per lo scambio di domande e risposte e per il recupero delle immagini sul web progetto collaborativo che vedrà biblioteche digitali e musei digitali sviluppare, testare, valutare procedure e meccanismi allo scopo di fornire insieme un servizio di reference digitale tramite il Web per il recupero delle immagini

21 prospettive future (1) maggiore attenzione all intermediazione nell ambito multimediale, alle sue problematiche, alle modalità di ricerca degli utenti, ai bisogni degli utenti, allo sviluppo di strumenti e di pratiche volte a stimolare e tradurre i bisogni degli utenti per i contenuti visivi, sonori, ecc. sviluppo di sw e di sistemi per svolgere il servizio di reference digitale a supporto del recupero di immagine, video, audio ecc.

22 prospettive future (2) formazione di bibliotecari di reference nell ambito multimediale acquisizione e crescita dei multimedia management skills da parte dei bibliotecari di reference (dalle interfacce, data mining degli user generated terms, alla creazione dei metadati/strumenti/risorse, alle negoziazione delle richieste, alle modalità di ricerca, alla familiarità con i CBIR, etc.)

BESS 4-5 novembre 2005. Il reference digitale. Paola Gargiulo. gargiulo@caspur.it. Il reference digitale - 3-4

BESS 4-5 novembre 2005. Il reference digitale. Paola Gargiulo. gargiulo@caspur.it. Il reference digitale - 3-4 BESS 4-5 novembre 2005 Il reference digitale Paola Gargiulo gargiulo@caspur.it Programma Introduzione (dove va il servizio di reference digitale) Organizzazione del servizio Comunicazione interpersonale

Dettagli

Il servizio di informazione nell era digitale: sfide e prospettive Paola Gargiulo

Il servizio di informazione nell era digitale: sfide e prospettive Paola Gargiulo Il servizio di informazione nell era digitale: sfide e prospettive Paola Gargiulo Introduzione Oggi assistiamo ad una costante crescita di contenuti digitali disponibili in rete gratuiti e a pagamento;

Dettagli

Online Sessione AIDA

Online Sessione AIDA Online Sessione AIDA Londra 2 dicembre 2003 Roma 31 marzo 2004 Il content management per la ricerca e la didattica Paola Gargiulo gargiulo@caspur.it Sommario di cosa parliamo quando parliamo di content

Dettagli

Il reference digitale: l'intermediazione e le risorse multimediali Paola Gargiulo

Il reference digitale: l'intermediazione e le risorse multimediali Paola Gargiulo Il reference digitale: l'intermediazione e le risorse multimediali Paola Gargiulo Abstract Il servizio di reference è il servizio di intermediazione tra il bisogno informativo dell'utente e il sistema

Dettagli

RICERCA DELL INFORMAZIONE

RICERCA DELL INFORMAZIONE RICERCA DELL INFORMAZIONE DOCUMENTO documento (risorsa informativa) = supporto + contenuto analogico o digitale locale o remoto (accessibile in rete) testuale, grafico, multimediale DOCUMENTO risorsa continuativa

Dettagli

Video Comunicazione su Rete Internet

Video Comunicazione su Rete Internet Video Comunicazione su Rete Internet 1 Introduzione alla comunicazione video su rete Internet. La rapida evoluzione dell Information Technology negli ultimi anni ha contribuito in maniera preponderante

Dettagli

MARKETING AUTOMATION Potenzialità, numeri e vantaggi

MARKETING AUTOMATION Potenzialità, numeri e vantaggi 01 MARKETING AUTOMATION Potenzialità, numeri e vantaggi Contenuti 1.0 1.1 1.2 Marketing Automation, un introduzione Cosa e quanto cambia in azienda Le prestazioni Le aziende che utilizzano la marketing

Dettagli

Il blended learning nel Master Part Time di formazione imprenditoriale in agricoltura: impianto metodologico, buone pratiche, prospettive di sviluppo

Il blended learning nel Master Part Time di formazione imprenditoriale in agricoltura: impianto metodologico, buone pratiche, prospettive di sviluppo Il blended learning nel Master Part Time di formazione imprenditoriale in agricoltura: impianto metodologico, buone pratiche, prospettive di sviluppo 1. Elementi generali Le attività didattiche del Master

Dettagli

Lezione 1: Introduzione

Lezione 1: Introduzione Lezione 1: Introduzione Informatica e Produzione Multimediale Docente: Umberto Castellani INFORMAZIONI GENERALI E-mail: umberto.castellani@univr.it Pagina web: http://www.sci.univr.it/~castella/teaching.html

Dettagli

Le nostre piattaforme sono realizzate con lo stesso criterio dei mattoncini LEGO. E possibile assemblare numerosi moduli, ognuno con differenti

Le nostre piattaforme sono realizzate con lo stesso criterio dei mattoncini LEGO. E possibile assemblare numerosi moduli, ognuno con differenti Speakage è una Plat-Agency (Platforms Agency) che sviluppa piattaforme web modulari a supporto della Comunicazione e del Marketing digitale avanzato. Realizza prodotti su misura e fornisce consulenza strategica

Dettagli

Sistemi Informativi Multimediali 1 - Introduzione

Sistemi Informativi Multimediali 1 - Introduzione Che cos è un sistema informativo multimediale? Sistemi Informativi li 1 - Introduzione Augusto Celentano Università Ca Foscari di Venezia Un sistema informativo multimediale (MMDBMS) è un framework che

Dettagli

Contenuti. Applicazioni di rete e protocolli applicativi

Contenuti. Applicazioni di rete e protocolli applicativi Contenuti Architettura di Internet Principi di interconnessione e trasmissione World Wide Web Posta elettronica Motori di ricerca Tecnologie delle reti di calcolatori Servizi Internet (come funzionano

Dettagli

LA SOLUZIONE PER LA GESTIONE DINAMICA DELLE INFORMAZIONI IN UN PORTALE

LA SOLUZIONE PER LA GESTIONE DINAMICA DELLE INFORMAZIONI IN UN PORTALE LA SOLUZIONE PER LA GESTIONE DINAMICA DELLE INFORMAZIONI IN UN PORTALE WEBVISION APPARTIENE ALLA FAMIGLIA DEI CONTENT MANAGEMENT SYSTEM PER LA GESTIONE DINAMICA DELLE INFORMAZIONI E DEL LORO LAYOUT ALL

Dettagli

LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO IL CENTRALINO IN CLOUD E LA PIATTAFORMA CHE INTEGRA TUTTI I PROCESSI DI COMUNICAZIONE AZIENDALE

LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO IL CENTRALINO IN CLOUD E LA PIATTAFORMA CHE INTEGRA TUTTI I PROCESSI DI COMUNICAZIONE AZIENDALE LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO IL CENTRALINO IN CLOUD E LA PIATTAFORMA CHE INTEGRA TUTTI I PROCESSI DI COMUNICAZIONE AZIENDALE Il Voice Management Cloud è pensato per Manager, consulenti, professionisti

Dettagli

E-learning. Vantaggi e svantaggi. DOL79 Laura Antichi

E-learning. Vantaggi e svantaggi. DOL79 Laura Antichi E-learning Vantaggi e svantaggi vantaggi Abbattimento delle barriere spazio-temporali Formazione disponibile sempre (posso connettermi quando voglio e tutte le volte che voglio) e a bassi costi di accesso

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Art. 15, comma 3, lett. a) e b) Legge 6 agosto 2008, n. 133 Caratteristiche tecniche e tecnologiche libri di testo PREMESSA Il libro di testo, nella sua versione a stampa, on line e mista, costituisce

Dettagli

UN SISTEMA DI ARCHIVI AUDIOVISIVI. Accesso on line ai metadati e ai dati

UN SISTEMA DI ARCHIVI AUDIOVISIVI. Accesso on line ai metadati e ai dati scaletta per seminario 14-12-05 UN SISTEMA DI ARCHIVI AUDIOVISIVI sul tema Accesso on line ai metadati e ai dati a cura di Francesco Baldi Discoteca di Stato e Museo dell Audiovisivo novembre 2005 Quadro

Dettagli

didattica da laboratorio

didattica da laboratorio didattica da laboratorio LABORATORIO LINGUISTICO MULTIMEDIALE IDM Premium IDM PREMIUM è una rete didattica multimediale hardware ideata per rendere l insegnamento in laboratorio sempre più dinamico ed

Dettagli

Le tecnologie per le imprese

Le tecnologie per le imprese Le tecnologie per le imprese Obiettivi della lezione L evoluzione delle tecnologie dell informazione e della comunicazione Le tre funzioni dell ICT Direttrici e problematiche delle tecnologie disponibili

Dettagli

PACCHETTO STAND: PLATINUM

PACCHETTO STAND: PLATINUM PACCHETTO STAND: PLATINUM LO STAND TIPOLOGIA 1 TIPOLOGIA 2 LE CARATTERISTICHE I CONTENUTI 4 BANNER AZIENDALI Insegne composte da nome dell azienda, logo e immagine. 8 POSTER Poster parete che personalizzano

Dettagli

la Società Chi è Tecnoservice

la Società Chi è Tecnoservice brochure 09/04/2009 11.16 Pagina 1 brochure 09/04/2009 11.16 Pagina 2 la Società Chi è Tecnoservice Nata dall incontro di esperienze decennali in diversi campi dell informatica e della comunicazione TsInformatica

Dettagli

Semplificare e centralizzare la gestione delle informazioni e dei documenti

Semplificare e centralizzare la gestione delle informazioni e dei documenti Semplificare e centralizzare la gestione delle informazioni e dei documenti ActiveInfo è un evoluto sistema di Enterprise Content Management specializzato nella gestione delle informazioni disperse negli

Dettagli

Siti Web e Information Architecture: organizzare i contenuti e strutturare le informazioni

Siti Web e Information Architecture: organizzare i contenuti e strutturare le informazioni Siti Web e Information Architecture: organizzare i contenuti e strutturare le informazioni Ornella Nicotra A.A.1999-2000 Modulo europeo Action Jean Monnet Scuola Speciale per Archivisti e Bibliotecari

Dettagli

Piattaforma ilearn di Hiteco. Presentazione Piattaforma ilearn

Piattaforma ilearn di Hiteco. Presentazione Piattaforma ilearn Presentazione Piattaforma ilearn 1 Sommario 1. Introduzione alla Piattaforma Hiteco ilearn...3 1.1. Che cos è...3 1.2. A chi è rivolta...4 1.3. Vantaggi nell utilizzo...4 2. Caratteristiche della Piattaforma

Dettagli

Che cos è e come funziona l e-book

Che cos è e come funziona l e-book Che cos è e come funziona l e-book 1/3 di Francesca Cosi e Alessandra Repossi Negli ultimi mesi si è parlato molto dell e-book e del fatto che presto rivoluzionerà il mondo dell editoria: sono stati organizzati

Dettagli

N@V: Biblioteche e Bibliotecari come valore aggiunto su Internet

N@V: Biblioteche e Bibliotecari come valore aggiunto su Internet N@V: Biblioteche e Bibliotecari come valore aggiunto su Internet Workshop, settembre 2002 Pierluigi de Cosmo pierluigi.decosmo@infologic.it INFOLOGIC SRL Bibliotecario Internet un concorrente timore

Dettagli

Dalla tastiera alla Smart City, come evolvono tecnologie e servizi

Dalla tastiera alla Smart City, come evolvono tecnologie e servizi Dalla tastiera alla Smart City, come evolvono tecnologie e servizi A. Rossi, P.L. Emiliani Seconda Parte 2012-30 anni di Ausilioteca GIORNATA DI STUDIO La proposta di tecnologie assistive: fattori di qualità

Dettagli

Analizzare e gestire il CLIMA e la MOTIVAZIONE in azienda

Analizzare e gestire il CLIMA e la MOTIVAZIONE in azienda Analizzare e gestire il CLIMA e la MOTIVAZIONE in azienda tramite lo strumento e la metodologia LA GESTIONE DEL CLIMA E DELLA MOTIVAZIONE La spinta motivazionale delle persone che operano in azienda è

Dettagli

Reti di Telecomunicazione Lezione 6

Reti di Telecomunicazione Lezione 6 Reti di Telecomunicazione Lezione 6 Marco Benini Corso di Laurea in Informatica marco.benini@uninsubria.it Lo strato di applicazione protocolli Programma della lezione Applicazioni di rete client - server

Dettagli

Regolamento del servizio di tutorato. (Decreto Rettorale n.35 del 12 dicembre 2008)

Regolamento del servizio di tutorato. (Decreto Rettorale n.35 del 12 dicembre 2008) Regolamento del servizio di tutorato (Decreto Rettorale n.35 del 12 dicembre 2008) Sommario Articolo 1 - L istituto del tutorato... 3 Articolo 2 - Obiettivi generali e specifici... 3 Articolo 3 - I tutor...

Dettagli

Soluzione per la VIDEOCONFERENZA EW2

Soluzione per la VIDEOCONFERENZA EW2 Soluzione per la VIDEOCONFERENZA EW2 1.Descrizione della Soluzione La soluzione per la audio/videoconferenza EW2 proposta da Gruppo SIGLA consente di comunicare e collaborare a distanza, senza muoversi

Dettagli

dei documenti audiovisivi e delle informazioni

dei documenti audiovisivi e delle informazioni I criteri di usabilità e l organizzazione on-line dei documenti audiovisivi e delle informazioni Ornella Nicotra A.A. 2001-2002 Modulo europeo Action Jean Monnet Scuola Speciale per Archivisti e Bibliotecari

Dettagli

Introduzione ai lavori del Gruppo di studio sui metadati descrittivi. Cristina Magliano

Introduzione ai lavori del Gruppo di studio sui metadati descrittivi. Cristina Magliano Introduzione ai lavori del Gruppo di studio sui metadati descrittivi Cristina Magliano Il Gruppo di lavoro sui metadati descrittivi ha iniziato l attività partendo dall'analisi del primo standard di metadati

Dettagli

Finalmente a disposizione un software unico per tutte le LIM della scuola 2.0

Finalmente a disposizione un software unico per tutte le LIM della scuola 2.0 Finalmente a disposizione un software unico per tutte le LIM della scuola 2.0 Uno strumento unico per risolvere i problemi di compatibilità tra le diverse lavagne interattive Non fermarti alla LIM, con

Dettagli

La scuola ha bisogno di cambiare

La scuola ha bisogno di cambiare Oggi il modo di comunicare è cambiato. La Rivoluzione digitale ha innescato nuove dinamiche di relazione e di condivisione delle informazioni. Il flusso continuo di conoscenze ha creato la necessità di

Dettagli

Stili di interazione ed interfacce

Stili di interazione ed interfacce Stili di interazione ed interfacce Lezione del corso di Interazione Uomo Macchina I AA 2005-2006 Laurea in Informatica Mele Francesco Consiglio Nazionale delle Ricerche - Istituto di Cibernetica Università

Dettagli

GLI STRUMENTI COMPENSATIVI

GLI STRUMENTI COMPENSATIVI GLI STRUMENTI COMPENSATIVI La Sintesi Vocale Le mappe concettuali e mentali I programmi di Video Scrittura I Software delle Cooperativa Anastasis LA SINTESI VOCALE Un sintetizzatore vocale è un software

Dettagli

E-learning: la formazione on-line per il Call Center. Carlo Cozza Presidente e A.D. Opera Multimedia. L e-learning per il Call Center

E-learning: la formazione on-line per il Call Center. Carlo Cozza Presidente e A.D. Opera Multimedia. L e-learning per il Call Center E-learning: la formazione on-line per il Call Center Carlo Cozza Presidente e A.D. Opera Multimedia Milano, 6 dicembre 2001 Agenda Agenda Il mercato dell e-learning L e-learning per il Call Center Le tecnologie

Dettagli

e copyright in ricordo di Marandola

e copyright in ricordo di Marandola E-book e copyright in ricordo di Marandola Seminario di fine corso a.a. Matilde Marandola Carissimi ragazzi, innanzitutto desidero scusarmi con voi (con la professoressa Tammaro l ho già fatto) per la

Dettagli

REALIZZARE SOFTWARE DIDATTICO DI QUALITA' DI LIBERO UTILIZZO: UNA PROPOSTA

REALIZZARE SOFTWARE DIDATTICO DI QUALITA' DI LIBERO UTILIZZO: UNA PROPOSTA REALIZZARE SOFTWARE DIDATTICO DI QUALITA' DI LIBERO UTILIZZO: UNA PROPOSTA www.qualisoft.org PREMESSA Nel mese di giugno 2004 l'aree onlus - Associazione Regionale Età Evolutiva - di Cagliari ha organizzato

Dettagli

Scheda Informativa. Verizon Net Conferncing

Scheda Informativa. Verizon Net Conferncing Scheda Informativa Verizon Net Conferncing Net Conferencing 1.1 Informazioni generali sul Servizio Grazie a Net Conferencing Verizon e alle potenzialità di Internet, potrete condividere la vostra presentazione

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE "MAX PLANCK" INFORMATICA e TELECOMUNICAZIONI

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE MAX PLANCK INFORMATICA e TELECOMUNICAZIONI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE "MAX PLANCK" INFORMATICA e TELECOMUNICAZIONI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ^ ^ 5^ Religione (o attività alternative) 1 1 1 Lingua e letteratura italiana Storia, Cittadinanza

Dettagli

Carta dei Servizi per lo Studente. a.a. 2014/2015

Carta dei Servizi per lo Studente. a.a. 2014/2015 Carta dei Servizi per lo Studente a.a. 2014/2015 INDICE ART. 1 PRINCIPI GENERALI E FINALITÀ... 3 ART. 2 CONTRATTO CON GLI STUDENTI... 3 ART. 3 TUTELA DEI DATI PERSONALI... 3 ART. 4 MATERIALE DIDATTICO...

Dettagli

ACRL Association of College and Research Libraries

ACRL Association of College and Research Libraries ACRL Association of College and Research Libraries Standard delle competenze per il possesso dell informazione (information literacy) nell educazione superiore Standard, indicatori di performance, obiettivi

Dettagli

Una infrastruttura di Biblioteca Digitale di supporto alla Divulgazione Scientifica

Una infrastruttura di Biblioteca Digitale di supporto alla Divulgazione Scientifica Una infrastruttura di Biblioteca Digitale di supporto alla Divulgazione Scientifica Stefania Biagioni Donatella Castelli ISTI-CNR-PISA Bologna, 7 novembre 2002 Informazioni generali SCHOLNET: a Digital

Dettagli

Associazione proponente: Unione Nazionale Consumatori-Comitato Regionale Lombardo

Associazione proponente: Unione Nazionale Consumatori-Comitato Regionale Lombardo Associazione proponente: Unione Nazionale Consumatori-Comitato Regionale Lombardo Altre associazione partecipanti: Adiconsum Lombardia, Cittadinanzattiva Lombardia, Confconsumatori Lombardia, Movimento

Dettagli

Ambienti virtuali e comunicazione della Scienza. Successi e sconfitte dai primordi del WEB a 3D-internet ed oltre

Ambienti virtuali e comunicazione della Scienza. Successi e sconfitte dai primordi del WEB a 3D-internet ed oltre Ambienti virtuali e comunicazione della Scienza. Successi e sconfitte dai primordi del WEB a 3D-internet ed oltre inserire footer Arnaldo Maccarone maccarone@nergal.it 4 ottobre 2007 Nergal: chi siamo

Dettagli

Introduzione a Internet e al World Wide Web

Introduzione a Internet e al World Wide Web Introduzione a Internet e al World Wide Web Una rete è costituita da due o più computer, o altri dispositivi, collegati tra loro per comunicare l uno con l altro. La più grande rete esistente al mondo,

Dettagli

SEZIONE TEMA RIF. Argomento 1 Concetti di navigazione in rete

SEZIONE TEMA RIF. Argomento 1 Concetti di navigazione in rete Modulo 2 Concetti fondamentali della rete Il presente modulo definisce i concetti e le competenze fondamentali necessari alla navigazione sulla rete, ad un efficace metodologia di ricerca delle informazioni,

Dettagli

Università della Svizzera italiana

Università della Svizzera italiana Università della Svizzera italiana Il sito dell Università della Svizzera italiana e l accessibilità Vs.1.0 11 / 12 / 2007 TEC-LAB WEB-SERVICE 1. INTRODUZIONE Avere accesso al web, per un utente disabile,

Dettagli

3.3 Software didattico (scelta, uso, sviluppo)

3.3 Software didattico (scelta, uso, sviluppo) 3.3 Software didattico (scelta, uso, sviluppo) a cura di Enrico Giliberti, Università di Bologna 3.3.1 Reperimento dell informazione sul SD Individuare, accedere e consultare le principali fonti di informazione

Dettagli

Corso di formazione CORSO DI FORMAZIONE. Prof. Marco Scancarello Prof.ssa Carolina Biscossi Email: didatticaelim@gmail.com

Corso di formazione CORSO DI FORMAZIONE. Prof. Marco Scancarello Prof.ssa Carolina Biscossi Email: didatticaelim@gmail.com Corso di formazione CORSO DI FORMAZIONE Prof. Marco Scancarello Prof.ssa Carolina Biscossi Email: didatticaelim@gmail.com IL CORSO L utilizzo sempre più frequente delle nuove tecnologie nella vita quotidiana

Dettagli

Mobile & wireless. Fatturazione Elettronica

Mobile & wireless. Fatturazione Elettronica Mobile & wireless Con applicazioni Mobile & Wireless si intendono le applicazioni a supporto dei processi aziendali che si basano su: rete cellulare, qualsiasi sia il terminale utilizzato (telefono cellulare,

Dettagli

Club Fedeltà. Per incentivare l acquisto del TUO marchio, in punti vendita multi-marca

Club Fedeltà. Per incentivare l acquisto del TUO marchio, in punti vendita multi-marca Premessa Moltissimi brand, che vendono i loro prodotti in punti vendita multimarca, difficilmente riescono a entrare in contatto diretto con i loro acquirenti. Da questa problematica, e dalla conseguente

Dettagli

LMS ERUDIO. E-learning Formazione a distanza. www.sgslweb.it SISTEMI. 20 febbraio 2014 Autore: L.albanese. powered by

LMS ERUDIO. E-learning Formazione a distanza. www.sgslweb.it SISTEMI. 20 febbraio 2014 Autore: L.albanese. powered by LMS ERUDIO E-learning Formazione a distanza powered by SISTEMI 0 febbraio 01 Autore: L.albanese www.sgslweb.it Che cos è l E- Learning? L' e-learning sfrutta le potenzialità rese disponibili da Internet

Dettagli

Sistematizzare la documentazione di progetto Una metodologia per un Quality-controlled Subject Gateway del design

Sistematizzare la documentazione di progetto Una metodologia per un Quality-controlled Subject Gateway del design Dipartimento INDACO Facoltà del Design - III Facoltà d Architettura Politecnico di Milano Sistematizzare la documentazione di progetto Una metodologia per un Quality-controlled Subject Gateway del design

Dettagli

monitoraggio media in tempo reale

monitoraggio media in tempo reale servizi evoluti monitoraggio media in tempo reale Una nuova soluzione web per conoscere e analizzare in tempo reale le news trasmesse da tutti i media Cerca qualsiasi argomento di tuo interesse politica,

Dettagli

Leo Core Funzioni di base

Leo Core Funzioni di base CUSTOMER CARE Leo è un software sviluppato per Android OS basato su algoritmi di Intelligenza Artificiale e Natural Language Processing (NLP) in grado di rimanere sempre in ascolto e gestire dispositivi

Dettagli

3.1 Questionario di autovalutazione per pianificare un applicazione web centrata sull utente

3.1 Questionario di autovalutazione per pianificare un applicazione web centrata sull utente 1. INFORMAZIONI GENERALI Che soggetto/progetto culturale sono? Archivio Biblioteca Museo Istituzione che gestisce il patrimonio diffuso sul territorio Istituzione per la gestione e la tutela Centro per

Dettagli

La nostra soluzione integrata

La nostra soluzione integrata Avagliano ischool nasce dalla consolidata esperienza in campo editoriale di Avagliano editore, marchio di prestigio dell editoria libraria tradizionale che vanta più di trent anni di attività La casa editrice

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2015

Obiettivi di accessibilità per l anno 2015 Repubblica Italiana - Regione Siciliana Istituto Comprensivo Statale Federico II di Svevia Via Del Sole Massannunziata - 95030 Mascalucia (CT) Tel. 095-910718 C. F. 93105190875 - C.M. CTIC83400C - Codice

Dettagli

PROGETTO CLASSI in RETE. curato dalla Prof.ssa SERRA CONCETTA S.M.S. G.B. NICOLOSI PATERNO

PROGETTO CLASSI in RETE. curato dalla Prof.ssa SERRA CONCETTA S.M.S. G.B. NICOLOSI PATERNO PROGETTO CLASSI in RETE curato dalla Prof.ssa SERRA CONCETTA S.M.S. G.B. NICOLOSI PATERNO PREMESSA Da sempre la conoscenza ha rappresentato l elemento fondamentale di discriminazione sociale, politica

Dettagli

GLOSSARIO DI ARCHITETTURA DELL INFORMAZIONE

GLOSSARIO DI ARCHITETTURA DELL INFORMAZIONE GLOSSARIO DI ARCHITETTURA DELL INFORMAZIONE di K A T H A G E D O R N, A R G U S A S S O C I A T E S MARZO 2 0 0 0 traduzione di: BARBARA WIEL MARIN DICEMBRE 2009 1 GLOSSARIO DI ARCHITETTURA DELL INFORMAZIONE

Dettagli

Comunicare la scuola sul web

Comunicare la scuola sul web AIART UCIIM 18 marzo 2009 comunicare rendere partecipi, entrare in relazione con gli altri scuola come istituzione, luogo di lavoro, attività di insegnamento, educazione e trasmissione dell insegnamento

Dettagli

RILEVANZA = attinenza oggettiva/assoluta PERTINENZA = attinenza soggettiva/relativa (effettivo interesse personale) PUNTO DI FUTILITA ---> ranking

RILEVANZA = attinenza oggettiva/assoluta PERTINENZA = attinenza soggettiva/relativa (effettivo interesse personale) PUNTO DI FUTILITA ---> ranking NOZIONI DI INFORMATION RETRIEVAL a cura di Riccardo Ridi (Università Ca' Foscari di Venezia) aggiornate a Ottobre 2014 RILEVANZA = attinenza oggettiva/assoluta PERTINENZA = attinenza soggettiva/relativa

Dettagli

Alfresco ECM. La gestione documentale on-demand

Alfresco ECM. La gestione documentale on-demand Alfresco ECM La gestione documentale on-demand Alfresco 3.2 La gestione documentale on-demand Oltre alla possibilità di agire sull efficienza dei processi, riducendone i costi, è oggi universalmente conosciuto

Dettagli

Quanto. ti piacerebbe. crescere?

Quanto. ti piacerebbe. crescere? Quanto ti piacerebbe crescere? Premessa La tecnologia digitale sta rapidamente abbattendo le tradizionali barriere di accesso alla produzione e distribuzione di programmi televisivi. Si crea una grande

Dettagli

Analizzare e gestire CAMBIAMENTO. tramite lo strumento e la metodologia

Analizzare e gestire CAMBIAMENTO. tramite lo strumento e la metodologia Analizzare e gestire il CAMBIAMENTO tramite lo strumento e la metodologia LA GESTIONE DEL CAMBIAMENTO Le aziende sono sempre più di frequente poste di fronte al cambiamento. Oggi ai manager si richiede

Dettagli

Il Sistema Bibliotecario di Ateneo (SBA) www.biblio.polimi.it

Il Sistema Bibliotecario di Ateneo (SBA) www.biblio.polimi.it , Centro Sistema IT Seminario CNBA L integrazione delle risorse eterogenee distribuite: problemi, strumenti e prospettive, Roma 27 ottobre 2004 Il (SBA) www.biblio.polimi.it 2 L'Area (SBA) é la struttura

Dettagli

Ingegneria del Software Interattivo. - I siti web - Un breve glossario. Un breve glossario (cont.) Parte sesta: I siti web. 1.

Ingegneria del Software Interattivo. - I siti web - Un breve glossario. Un breve glossario (cont.) Parte sesta: I siti web. 1. Parte sesta: I siti web Ingegneria del Software Interattivo - I siti web - Docente: Daniela Fogli 1. I siti web Nel Contesto Riferimenti: Brajnik, Umano G., Toppano, E. Creare siti web multimediali, Pearson,

Dettagli

O m n i a C M M S w h i t e p a p e r Pag. 1/6

O m n i a C M M S w h i t e p a p e r Pag. 1/6 Omnia CMMS è la piattaforma informatica studiata per gestire tutte le problematiche relative alla manutenzione di impianti, attrezzature ed edifici, sia dei propri patrimoni sia conto terzi. Omnia CMMS

Dettagli

VIDEO COMUNICAZIONE VIA WEB: LA NOSTRA SOLUZIONE PER LEZIONI IN AULA VIRTUALE, SEMINARI E RIUNIONI A DISTANZA

VIDEO COMUNICAZIONE VIA WEB: LA NOSTRA SOLUZIONE PER LEZIONI IN AULA VIRTUALE, SEMINARI E RIUNIONI A DISTANZA Grifo multimedia Srl Via Bruno Zaccaro, 19 Bari 70126- Italy Tel. +39 080.460 2093 Fax +39 080.548 1762 info@grifomultimedia.it www.grifomultimedia.it VIDEO COMUNICAZIONE VIA WEB: LA NOSTRA SOLUZIONE PER

Dettagli

La gestione del documento

La gestione del documento Operatore giuridico d impresa Informatica Giuridica A.A 2002/2003 II Semestre La gestione del documento prof. Monica Palmirani Il documento A differenza del dato il documento è solitamente un oggetto non

Dettagli

Digital Storytelling:

Digital Storytelling: Digital Storytelling: una pluralità di approcci Seminari 2015 Michele Capalbo Progetto: POF 2015\2016 L.S. E. Fermi (CS) Percorso: Orientiamoci sulle TIC nella didattica curriculare Facciamo innovativamente

Dettagli

Parlare al cittadino e comunicare attraverso Internet: comunicazione e raccolta dati.

Parlare al cittadino e comunicare attraverso Internet: comunicazione e raccolta dati. Parlare al cittadino e comunicare attraverso Internet: comunicazione e raccolta dati. Marzo 2002 - Paolo Sensini 00 XX 1 Tipologie servizi (1) Servizi vetrina Esempio tipo Struttura Pregi e difetti Servizi

Dettagli

CORSO PER REDATTORI DI SITI WEB

CORSO PER REDATTORI DI SITI WEB CORSO PER REDATTORI DI SITI WEB Prerequisiti: Conoscenza di base dei seguenti argomenti: linguaggi di marcatura (HTML), strumenti software per l'elaborazione di testi. Esperienza nella redazione e pubblicazione

Dettagli

Scheda. Il CRM per la Gestione del Marketing. Accesso in tempo reale alle Informazioni di rilievo

Scheda. Il CRM per la Gestione del Marketing. Accesso in tempo reale alle Informazioni di rilievo Scheda Il CRM per la Gestione del Marketing Nelle aziende l attività di Marketing è considerata sempre più importante poiché il mercato diventa sempre più competitivo e le aziende necessitano di ottimizzare

Dettagli

ADMIN CLIENT. è il software definitivo di gestione del Call Center, sia inbound che outbound.

ADMIN CLIENT. è il software definitivo di gestione del Call Center, sia inbound che outbound. è il software definitivo di gestione del Call Center, sia inbound che outbound. Disponibile in versione Standard e Professional Rebacall si pone l obiettivo di gestire ogni tipo di problematica relativa

Dettagli

Capitolato per la selezione di una cooperativa sociale di tipo b per la realizzazione di attività relative all ambito disabilità e protezione civile

Capitolato per la selezione di una cooperativa sociale di tipo b per la realizzazione di attività relative all ambito disabilità e protezione civile Capitolato per la selezione di una cooperativa sociale di tipo b per la realizzazione di attività relative all ambito disabilità e protezione civile Obiettivi specifici Per il generale, si individuano

Dettagli

Contact Center Manuale CC_Contact Center

Contact Center Manuale CC_Contact Center Contact Center Manuale CC_Contact Center Revisione del 05/11/2008 INDICE 1. FUNZIONALITÀ DEL MODULO CONTACT CENTER... 3 1.1 Modalità di interfaccia con il Contact Center... 3 Livelli di servizio... 4 1.2

Dettagli

Ci becchiamo su Facebook: social network ed educazione, si può fare? Elena Pacetti Università di Bologna elena.pacetti@unibo.it

Ci becchiamo su Facebook: social network ed educazione, si può fare? Elena Pacetti Università di Bologna elena.pacetti@unibo.it Ci becchiamo su Facebook: social network ed educazione, si può fare? Elena Pacetti Università di Bologna elena.pacetti@unibo.it Ciascuno di noi ha oggi a disposizione uno spazio potenzialmente illimitato

Dettagli

www.smartplus.it www.progettorchestra.com Per informazioni: info@smartplus.it info@progettorchestra.it Tel +39 0362 1857430 Fax+39 0362 1851534

www.smartplus.it www.progettorchestra.com Per informazioni: info@smartplus.it info@progettorchestra.it Tel +39 0362 1857430 Fax+39 0362 1851534 www.smartplus.it www.progettorchestra.com Per informazioni: info@smartplus.it info@progettorchestra.it Tel +39 0362 1857430 Fax+39 0362 1851534 Varedo (MI) - ITALIA applicazioni WEB Gestore di Portali

Dettagli

Servizi bibliotecari di Ateneo: Carta dei servizi

Servizi bibliotecari di Ateneo: Carta dei servizi Servizi bibliotecari di Ateneo: Carta dei servizi La Carta dei servizi La Carta dei servizi precisa ciò che gli utenti possono attendersi dai Servizi bibliotecari dell Università di Bergamo e le attese

Dettagli

AULA VIRTUALE Dettaglio servizio

AULA VIRTUALE Dettaglio servizio Dettaglio servizio INTRODUZIONE L organizzazione di un aula virtuale prevede diverse e ben distinte fasi che iniziano con la preparazione dei materiali didattici dell evento e si concludono con i report

Dettagli

Come funziona il WWW. Architettura client-server. Web: client-server. Il protocollo

Come funziona il WWW. Architettura client-server. Web: client-server. Il protocollo Come funziona il WWW Il funzionamento del World Wide Web non differisce molto da quello delle altre applicazioni Internet Anche in questo caso il sistema si basa su una interazione tra un computer client

Dettagli

AREA MARKETING E COMUNICAZIONE

AREA MARKETING E COMUNICAZIONE AREA MARKETING E COMUNICAZIONE Si tratta di un area particolarmente centrale del nostro settore, che punta a sviluppare le capacità comunicative e le tecniche di marketing (anche quelle non convenzionali),

Dettagli

! "!! # $! % $ % &!!! '( & )* ' &!! '( +,! "! - $%!!!.! / &!' &% 0 '(!!!! )* $! " &!! 0 '

! !! # $! % $ % &!!! '( & )* ' &!! '( +,! ! - $%!!!.! / &!' &% 0 '(!!!! )* $!  &!! 0 ' " # $ % $ % & '( & )* ' & '( & ' +, " - $%. / & ' &% 0 '( )* $ " & 0 ' -, " - $ 10 2 " + ", &32' &456' - % 6, 2 +, " 524+& ' " 7 8 " $ - # " % 9 & ' ( & ' : " 2 ", " - % )* 0 ; 6: : " # ". / - 0, ) "#

Dettagli

IL DISCOVERY TOOL SUMMON L ESPERIENZA DELL UNIVERSITÀ DI PALERMO

IL DISCOVERY TOOL SUMMON L ESPERIENZA DELL UNIVERSITÀ DI PALERMO IL DISCOVERY TOOL SUMMON L ESPERIENZA DELL UNIVERSITÀ DI PALERMO Seminario primaverile CIBER Roma, 7 giugno 2011 Università degli Studi di Palermo Sistema bibliotecario Settore Biblioteca digitale PERCHÉ

Dettagli

Breve descrizione del prodotto

Breve descrizione del prodotto Breve descrizione del prodotto 1. Il software AquaBrowser Library...2 1.1 Le funzioni di Search Discover Refine...3 1.2 Search: la funzione di ricerca e di presentazione dei risultati...3 1.2.1 La configurazione

Dettagli

CONSENTE DI COINVOLGERE TIPI DI PUBBLICO DIVERSI TRAMITE FUNZIONI DI CONFERENZA AVANZATE E INTUITIVE.

CONSENTE DI COINVOLGERE TIPI DI PUBBLICO DIVERSI TRAMITE FUNZIONI DI CONFERENZA AVANZATE E INTUITIVE. UNA SOLUZIONE CAPACE DI SODDISFARE QUALUNQUE ESIGENZA AZIENDALE. CONSENTE DI COINVOLGERE TIPI DI PUBBLICO DIVERSI TRAMITE FUNZIONI DI CONFERENZA AVANZATE E INTUITIVE. Adobe Connect powered by Arkadin offre

Dettagli

LA PIATTAFORMA COMOL L E-LEARNING CENTER PER LE AZIENDE

LA PIATTAFORMA COMOL L E-LEARNING CENTER PER LE AZIENDE LA PIATTAFORMA COMOL L E-LEARNING CENTER PER LE AZIENDE Edutech Vi Offre Un Ambiente Dedicato Per La Formazione A Distanza Cosa vi offre EduTech EduTech, grazie alla collaborazione con il Dipartimento

Dettagli

ESERCITAZIONE. La Rete come risorsa per l educazione interculturale PREMESSA

ESERCITAZIONE. La Rete come risorsa per l educazione interculturale PREMESSA ESERCITAZIONE La Rete come risorsa per l educazione interculturale PREMESSA Il World Wide Web, come abbiamo visto, costituisce sicuramente un ambiente che offre importanti opportunità e risorse per lo

Dettagli

RETE DIDATTICA MULTIMEDIALE LINGUISTICA

RETE DIDATTICA MULTIMEDIALE LINGUISTICA RETE DIDATTICA MULTIMEDIALE LINGUISTICA SOFTWARE Ver. 6.0 Pagina 1 Software di rete didattica Con opzione di laboratorio linguistico digitale A.A.C. La soluzione proposta permette di realizzare, partendo

Dettagli

WEBINAR DOCENTI ONLINE

WEBINAR DOCENTI ONLINE Aule Virtuali Archivium WEBINAR DOCENTI ONLINE 27 Maggio 2016 ore 20.30 Relatori: Marialberto Mensa e Gabriele Milano www.aule.archivium.biz 1 Informazioni Utili I siti di Archivium e HT Tecnologie Umanistiche

Dettagli

TELESKILL PROGETTO E-LEARNING 2.0 PER LA FORMAZIONE E L'AGGIORNAMENTO CONTINUO

TELESKILL PROGETTO E-LEARNING 2.0 PER LA FORMAZIONE E L'AGGIORNAMENTO CONTINUO TELESKILL PROGETTO E-LEARNING 2.0 PER LA FORMAZIONE E L'AGGIORNAMENTO CONTINUO CARATTERISTICHE FUNZIONALI DELLA SOLUZIONE TECNOLOGICA DEDICATA ALLA FORMAZIONE E ALL'AGGIORNAMENTO A DISTANZA

Dettagli

POTENZIARSI UN PERCORSO GENERATIVO POTENZIARSI UN PERCORSO GENERATIVO TRA COACHING E ARTE

POTENZIARSI UN PERCORSO GENERATIVO POTENZIARSI UN PERCORSO GENERATIVO TRA COACHING E ARTE POTENZIARSI PREMESSA In questo momento di tensione del mercato offriamo all azienda un efficace leva di miglioramento e di crescita agendo sul capitale più prezioso: le risorse umane. La nostra proposta

Dettagli

TECNOLOGIE REALTIME DATA INTEGRATION

TECNOLOGIE REALTIME DATA INTEGRATION TECNOLOGIE REALTIME DATA INTEGRATION I sistemi ICT a supporto dell automazione di fabbrica sono attualmente uno dei settori di R&S più attivi e dinamici, sia per la definizione di nuove architetture e

Dettagli

GE_002 General English A1-A2 Elementary Dipendenti, impiegati, quadri e dirigenti aziende e studi professionali Nr 2 partecipanti - 2to1

GE_002 General English A1-A2 Elementary Dipendenti, impiegati, quadri e dirigenti aziende e studi professionali Nr 2 partecipanti - 2to1 CATALOGO OFFERTA FORMATIVA 2014 Ogni Studio/Azienda può fare più richieste di partecipazione ad attività formative individuali a catalogo, fermo restando che il totale del contributo concesso pari all

Dettagli

A cura dell insegnante Elena Serventi Funzione strumentale TIC (Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione) del circolo didattico di Pavone

A cura dell insegnante Elena Serventi Funzione strumentale TIC (Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione) del circolo didattico di Pavone A cura dell insegnante Elena Serventi Funzione strumentale TIC (Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione) del circolo didattico di Pavone Canavese Febbraio 2011 Cos'è una LIM? LIM è l'acronimo

Dettagli

INTERNET origine, evoluzione, aspetti chiave

INTERNET origine, evoluzione, aspetti chiave INTERNET origine, evoluzione, aspetti chiave Le dimensioni del fenomeno 541.677.360 host registrati (gen 07) Gen 06: 394.991.609 06 07: + 37% 05 06: + 20% [fonte: Internet Software Consortium] 500.000.000.000

Dettagli