IL LIBRO DI MORMON UN ALTRO TESTAMENTO DI GESÙ CRISTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL LIBRO DI MORMON UN ALTRO TESTAMENTO DI GESÙ CRISTO"

Transcript

1 IL LIBRO DI MORMON UN ALTRO TESTAMENTO DI GESÙ CRISTO

2 IL LIBRO DI MORMON UN ALTRO TESTAMENTO DI GESÙ CRISTO

3

4 IL Libro di Mormon RACCONTO SCRITTO SU TAVOLE PER MANO DI MORMON TRATTO DALLE TAVOLE DI NEFI Si trtt dunque di un compendio degli nnli del popolo di Nefi, ed nche dei Lmniti Scritto i Lmniti, che sono un residuo del csto di Isrele, come pure i Giudei e i Gentili Scritto per comndmento, ed nche per spirito di profezi e di rivelzione Scritto, sigillto e nscosto per il Signore ffinché non venisse distrutto Per venire ll luce per dono e potere di Dio per essere interpretto Sigillto per mno di Moroni e nscosto per il Signore, per venire ll luce tempo debito per mezzo dei Gentili L su interpretzione per dono di Dio. Inoltre un compendio trtto dl Libro di Ether, che è l stori del popolo di Gired, che fu disperso l tempo in cui il Signore confuse l lingu del popolo, mentre costruiv un torre per rrivre l cielo Che è per mostrre l rimnente del csto di Isrele quli grndi cose il Signore h ftto per i loro pdri, e perché possno conoscere le llenze del Signore, e che non sono rigettti per sempre Ed nche per convincere i Giudei e i Gentili che Gesù èil Cristo, l Eterno Iddio, che si mnifest tutte le nzioni Ed or, se vi sono degli errori, sono gli errori degli uomini; perciò non condnnte le cose di Dio, ffinché site trovti senz mcchi dinnzi l seggio del giudizio di Cristo. Trduzione originle in inglese di Joseph Smith junior dlle tvole. Prim edizione inglese pubblict Plmyr, New York, USA, nel 1830

5

6 v INTRODUZIONE l Libro di Mormon è un libro di scre Scritture prgonbile ll IBibbi. È un stori dei rpporti tr Dio e gli ntichi bitnti delle Americhe e contiene l pienezz del Vngelo eterno. Il libro fu scritto d molti ntichi profeti per spirito di profezi e di rivelzione. Le loro prole, scritte su tvole d oro, furono citte e compendite d un profet-storico chimto Mormon. Il rcconto contiene l stori di due grndi civiltà. Un venne d Geruslemme nel 600.C. e in seguito si divise in due nzioni, conosciute come Nefiti e Lmniti. L ltr venne molto prim, qundo il Signore confuse le lingue ll Torre di Bbele. Questo gruppo è conosciuto come Girediti. Dopo miglii di nni tutti furono distrutti eccetto i Lmniti, ed essi sono tr gli ntenti degli Indini d Americ. L evento culminnte rccontto nel Libro di Mormon è il ministero svolto personlmente dl Signore Gesù Cristo presso i Nefiti poco dopo l Su risurrezione. Esso espone le dottrine del Vngelo, deline il pino di slvezz e spieg gli uomini quello che devono fre per trovre pce in quest vit e slvezz etern nell vit venire. Dopo che Mormon ebbe portto termine i suoi scritti, consegnò il rcconto suo figlio Moroni, che vi ggiunse lcune prole sue e nscose le tvole nell Collin di Cumor. Il 21 settembre 1823 lo stesso Moroni, come essere glorificto e risorto, pprve l profet Joseph Smith e gli imprtì istruzioni rigurdnti gli ntichi nnli e l loro finle trduzione in lingu inglese. A tempo debito le tvole furono consegnte Joseph Smith, il qule le trdusse per dono e potere di Dio. Questo rcconto è stto pubblicto in molte lingue come nuov e ulteriore testimoninz che Gesù Cristo è il Figlio del Dio vivente, e che tutti coloro che vengono Lui e obbediscono lle leggi e lle ordinnze del Vngelo possono essere slvti. Rigurdo questo rcconto il profet Joseph Smith disse: Ho detto i frtelli che il Libro di Mormon è il più giusto di tutti i libri sull terr e l chive di volt dell nostr religione, e che un uomo si vvicin di più Dio obbedendo i suoi precetti che quelli di qulsisi ltro libro. Oltre Joseph Smith, il Signore provvedette che ltre undici persone vedessero personlmente le tvole d oro e fossero testimoni specili dell verità e dell divinità del Libro di Mormon. Le loro testimoninze scritte sono qui incluse come L Testimoninz di Tre Testimoni e L Testimoninz di Otto Testimoni. Invitimo tutti gli uomini di ogni dove leggere il Libro di Mormon, meditre in cuor loro il messggio che esso contiene e poi

7 chiedere Dio, Pdre Eterno, nel nome di Cristo se il libro è vero. Coloro che fnno ciò e chiedono con fede, otterrnno un testimoninz dell su verità e divinità per potere dello Spirito Snto (vedi Moroni 10:3 5). Coloro che ricevono quest divin testimoninz del Snto Spirito verrnno nche conoscere trmite lo stesso potere che Gesù Cristo è il Slvtore del mondo, che Joseph Smith è il Suo riveltore e profet in questi ultimi giorni e che l Chies di Gesù Cristo dei Snti degli Ultimi Giorni è il regno del Signore nuovmente stbilito sull terr in preprzione dell second venut del Messi. vi

8 vii LA TESTIMONIANZA DI TRE TESTIMONI Si reso noto tutte le nzioni, tribù, lingue e popoli i quli giungerà quest oper: che noi, per grzi di Dio Pdre e di nostro Signore Gesù Cristo, bbimo veduto le tvole che contengono questi nnli, che sono l stori del popolo di Nefi ed nche dei Lmniti, loro frtelli, ed nche del popolo di Gired, che venne dll torre di cui si è prlto. E sppimo pure che esse sono stte trdotte per dono e potere di Dio, poiché l Su voce ce lo h dichirto; pertnto sppimo con certezz che quest oper è ver. Noi ttestimo pure che bbimo veduto le incisioni che sono sulle tvole; ed esse ci sono stte mostrte per potere di Dio e non dell uomo. E dichirimo con prole sobrie che un ngelo di Dio scese dl cielo e portò e posò le tvole dinnzi i nostri occhi, perché potessimo gurdrle e vederle con le loro incisioni; sppimo che è per grzi di Dio Pdre e di nostro Signore Gesù Cristo che noi vedemmo e rendimo testimoninz che queste cose sono vere. E ciò è prodigioso i nostri occhi. Nondimeno l voce del Signore ci comndò di drne testimoninz; pertnto, onde essere obbedienti i comndmenti di Dio, rendimo testimoninz di queste cose. E sppimo che se sremo fedeli Cristo, purificheremo le nostre vesti dl sngue di tutti gli uomini e sremo trovti senz mcchi dinnzi l seggio del giudizio di Cristo, e dimoreremo eternmente con Lui nei cieli. E si reso onore l Pdre, l Figlio e llo Spirito Snto, che sono un solo Dio. Amen. Oliver Cowdery Dvid Whitmer Mrtin Hrris

9 LA TESTIMONIANZA DI OTTO TESTIMONI viii Si reso noto tutte le nzioni, tribù, lingue e popoli i quli giungerà quest oper: che Joseph Smith jun., trduttore di quest oper, ci h mostrto le tvole di cui si è prlto, che hnno l spetto dell oro; e bbimo toccto con le nostre mni tutti i fogli che il detto Smith h trdotto; e bbimo veduto su di esse le incisioni, e tutto questo h l spetto di un oper ntic, di singolre fttur. E rendimo testimoninz con prole sobrie che il detto Smith ce le h mostrte, poiché le bbimo vedute e soppeste, e sppimo con sicurezz che il detto Smith h ricevuto le tvole di cui bbimo prlto. E dimo i nostri nomi l mondo, per testimonire l mondo ciò che bbimo veduto. E non mentimo, Dio ce ne si testimone. Christin Whitmer Jcob Whitmer Peter Whitmer,Junior John Whitmer Hirm Pge Joseph Smith,Sen. Hyrum Smith Smuel H. Smith

10 ix TESTIMONIANZA DEL PROFETA JOSEPH SMITH Prole dello stesso profet Joseph Smith rigurdo ll venut ll luce del Libro di Mormon: L ser del...21settembre [1823]...mimisi pregre e supplicre il Dio onnipotente... Mentre stvo così invocndo Iddio, mi ccorsi che nell mi cmer stv pprendo un luce che diventv sempre più intens, finché l cmer fu più illumint che mezzogiorno. Immeditmente pprve un personggio l mio cpezzle; stv ritto mezz ri, poiché i suoi piedi non toccvno terr. Egli vev un mpi veste del più squisito cndore. Er un cndore che sorpssv ogni ltro cndore terrestre che io vessi mi visto; né credo proprio che lcunché di terrestre potesse pprire così strordinrimente binco e brillnte. Le sue mni erno nude, e nche le sue brcci l di sopr dei polsi; i suoi piedi pure erno nudi, e le gmbe, leggermente l di sopr delle cviglie. Anche l su test e il suo collo erno scoperti. Potei consttre che non portv nessun ltr veste d eccezione di quest tunic e, siccome ess er pert, potevo vedere il suo petto. Non solo l su veste er strordinrimente binc, m tutt l su person er glorios oltre ogni dire, ed il suo volto vermente come il lmpo. L cmer er strordinrimente luminos, m non tnto splendente come immeditmente ttorno ll su person. Qundo lo gurdi per l prim volt, ne fui spventto; m tosto il timore mi lsciò. Mi chimò per nome, e mi disse che er un messggero mndtomi dll presenz di Dio, e che il suo nome er Moroni; che Iddio vev un oper d frmi compiere; e che il mio nome srebbe stto conosciuto in mle e in bene fr tutte le nzioni, rzze e lingue, ossi che se ne srebbe prlto bene e mle fr tutti i popoli. Disse che esistev un libro nscosto, scritto su tvole d oro, che dv un rcconto degli ntichi bitnti di questo continente e dell loro origine. Disse pure che vi er contenut l pienezz del Vngelo eterno, come er stto consegnto dl Slvtore quegli bitnti. Disse nche che vi erno due pietre in rchi d rgento e queste pietre, fisste un pettorle, costituivno il cosiddetto Urim e Thummim nscosti con le tvole; e chi le possedev e le usv er chimto Veggente nei tempi ntichi; e che Dio le vev preprte per l trduzione del libro. ******* Egli mi disse ncor che qundo vrei ottenuto le tvole di cui vev prlto poiché il tempo in cui le vrei ottenute non er

11 ncor giunto non vrei dovuto mostrrle nessuno, né le tvole, né il pettorle con l Urim e il Thummim, eccetto coloro i quli mi srebbe stto ordinto di mostrrle, sotto pen di venir nnientto. Mentre conversv così con me in merito lle tvole, l visione si prì ll mi mente ed io potei vedere il luogo ove si trovvno le tvole, e ciò vvenne così chirmente e distintmente, che riconobbi il posto qundo lo visiti. Dopo quest comuniczione vidi che l luce dell stnz cominciv concentrrsi proprio ttorno colui che mi vev prlto, e così continuò finché l stnz rimse di nuovo l buio, slvo ppunto intorno lui; e d un trtto vidi come un pssggio che si priv direttmente verso il cielo, ed egli vi scese fino che scomprve completmente, e l cmer rimse di nuovo com er prim che quest luce celeste fcesse l su comprs. Rimsi meditre sull singolrità di tle scen, e grndemente mi merviglivo di ciò che mi vev detto questo strordinrio messggero qundo, nel mezzo dell mi meditzione, mi ccorsi improvvismente che l mi cmer ricominciv illuminrsi e, in un istnte, lo stesso messggero celeste fu di nuovo l mio cpezzle. Egli ricominciò rccontrmi esttmente le stesse cose che vev detto nell su prim visit, senz l minim vrizione. Ciò ftto, egli mi nnunciò che grndi cstighi stvno per colpire l terr, con grndi desolzioni per cresti, spd e peste; e che questi grvi cstighi vrebbero colpito il mondo in quest generzione. Avendo così prlto, scese di nuovo come vev ftto prim. A questo punto le impressioni esercitte sul mio spirito erno così profonde che non potei più prendere sonno, e gicqui soprfftto dllo stupore per qunto vevo veduto e udito. M qule non fu l mi sorpres, qundo scorsi nuovmente lo stesso messggero l mio cpezzle e lo udii ripetermi ncor un volt le stesse cose di prim; e mi mise in gurdi, dicendomi che Stn vrebbe cercto di tentrmi ( cus delle condizioni d indigenz dell fmigli di mio pdre) ottenere le tvole con lo scopo di rricchirmi. Questo egli me lo proibì, dicendomi che, per ottenere le tvole, non vrei dovuto vere in mente ltro scopo se non l glori di Dio, e di non lscirmi influenzre d nessun ltro motivo che quello di edificre il Suo regno; ltrimenti non vrei potuto ottenerle. Dopo quest terz visit scese di nuovo in cielo come prim, lscindomi ncor un volt riflettere sull singolrità di ciò che vevo ppen sperimentto; m qusi immeditmente dopo che il messggero celeste se ne fu diprtito per l terz volt, il gllo cntò e mi ccorsi che il giorno er imminente; cosicché i nostri colloqui erno durti per tutt quell notte. x

12 xi Poco dopo mi lzi dl letto e, come l solito, mi vvii i necessri lvori quotidini; m, cercndo di lvorre come le ltre volte, mi resi conto che le mie forze erno così svnite d rendermi completmente impotente. Mio pdre, che stv lvorndo con me, si ccorse che non stvo bene e mi disse di tornre cs. Mi misi in cmmino con questo intento, m mentre cercvo di scvlcre l plizzt del cmpo ove ci trovvmo, le forze mi mncrono completmente, cddi terr impotente e rimsi per qulche tempo del tutto incosciente di ogni cos. L prim cos di cui mi ricordo fu un voce che mi prlv, chimndomi per nome. Alzi gli occhi e vidi lo stesso messggero in piedi l di sopr del mio cpo, circondto d luce come prim. Egli llor mi riferì di nuovo tutto ciò che mi vev detto l notte precedente, e mi ordinò di ndre d mio pdre e di dirgli dell visione e dei comndmenti che vevo ricevuti. Io obbedii: torni d mio pdre nel cmpo e gli riferii tutto. Egli mi rispose che ciò veniv d Dio, e mi disse di ndre fre qunto il messggero mi vev ordinto. Lscii il cmpo e mi reci l luogo ove il messggero mi vev detto che si trovvno le tvole; e, grzie ll chirezz dell visione che vevo vuto in merito, riconobbi il luogo nell istnte in cui vi giunsi. In prossimità del villggio di Mnchester, conte di Ontrio, Stto di New York, si trov un collin di dimensioni considerevoli, l più elevt di tutte le circostnti. Sul versnte occidentle di quest collin, non lungi dll cim, sotto un pietr di dimensioni considrevoli, si trovvno le tvole, depositte in un css di pietr. Quest pietr er spess e rrotondt l centro dell sommità, e più sottile verso i bordi, cosicché l prte medin er visibile fior di terr, m i bordi erno, tutt intorno, ricoperti di terr. Avendo rimosso l terr mi procuri un lev, che fissi sotto il bordo dell pietr, e con un legger pressione l sollevi. Gurdi dentro e vi scorsi le tvole, l Urim e il Thummim e il pettorle, come vev dichirto il messggero. L css in cui erno riposte er formt d pietre unite ssieme d un specie di cemento. In fondo ll css erno poste due pietre incrocite, e su queste pietre stvno le tvole e gli ltri oggetti che le ccompgnvno. Feci un tenttivo di trrle fuori, m il messggero me lo vietò e mi informò di nuovo che il tempo di renderle pubbliche non er ncor venuto, né srebbe rrivto prim di quttro nni d llor; m mi disse di tornre in quel luogo esttmente un nno dopo, e che là mi vrebbe incontrto, e che vrei dovuto continure fre ciò finché srebbe rrivto il tempo di ottenere le tvole. Perciò, come mi er stto ordinto, mi reci là ll fine di ogni

13 nno ed ogni volt vi trovi lo stesso messggero, dl qule, d ognuno dei nostri incontri, ricevetti istruzioni e conoscenze in merito qunto il Signore stv per fre, e come e in qul modo il Suo regno dovev essere diretto negli ultimi giorni. ******* Finlmente rrivò il momento di ottenere le tvole, l Urim e il Thummim e il pettorle. Il 22 settembre 1827, essendomi recto come l solito, ll fine di un ltro nno, l luogo ove erno depositte, lo stesso messggero celeste me le ffidò con quest ingiunzione: che ne srei stto responsbile, e che se le vessi perdute per mi negligenz o incuri, srei stto reciso; m che se vessi ftto tutto il possibile per preservrle finché lui, il messggero, le vesse richieste, srebbero stte protette. Mi resi presto conto dell rgione per cui vevo ricevuto ordini così severi di tenerle l sicuro, e perché il messggero vev detto che, qundo vessi compiuto ciò che mi er richiesto, le vrebbe reclmte di nuovo. Non ppen, inftti, si seppe che erno in mio possesso, furono ftti i tenttivi più strenui per strpprmele. Ogni strtgemm che potev essere inventto questo scopo fu messo in oper. L persecuzione divenne sempre più violent e ccnit, e delle moltitudini erno continumente in gguto per strpprmele, se fosse stto possibile. M per l sggezz di Dio esse rimsero sicure nelle mie mni, finché ebbi compiuto con esse qunto mi fu richiesto. Allorché, secondo gli ccordi, il messggero le reclmò, io gliele riconsegni, ed egli le h in su custodi fino questo giorno, 2 mggio Per il rcconto completo, vedi Joseph Smith Stori in Perl di Grn Prezzo, e History of the Church of Jesus Christ of Ltter-dy Sints (Stori dell Chies di Gesù Cristo dei Snti degli Ultimi Giorni), volume 1, cpitoli d16. Gli ntichi nnli così ftti uscire dll terr, come l voce di un popolo che prl dll polvere, e trdotti in lingu modern per dono e potere di Dio, come è stto ttestto per divin ffermzione, furono pubblicti per l prim volt nel mondo in inglese nell nno 1830, sotto il titolo di The Book of Mormon. xii

14 xiii BREVE ANALISI DEL Libro di Mormon Il Libro di Mormon è l scr stori dei popoli dell ntic Americ incis su tvole di metllo. Nel libro stesso si prl di quttro generi di tvole di metllo: 1. Le tvole di Nefi, che erno di due tipi: le Piccole Tvole e le Grndi Tvole. Le prime erno più prticolrmente dedicte lle questioni spirituli e l ministero e gli insegnmenti dei profeti, mentre le seconde contenevno per l mggior prte l stori secolre dei popoli interessti (1 Nefi 9:2-4). Tuttvi, dl tempo di Mosi in poi, le grndi tvole includevno nche questioni di grnde importnz spiritule. 2. Le tvole di Mormon, che contengono un rissunto ftto d Mormon delle grndi tvole di Nefi, con molti commenti. Queste tvole contengono nche l continuzione dell stori di Mormon e le ggiunte di suo figlio Moroni. 3. Le tvole di Ether, che contengono l stori dei Girediti. Questi nnli furono rissunti d Moroni, che vi inserì dei commenti personli e inserì questi nnli nell stori generle sotto il titolo Libro di Ether. 4. Le tvole di bronzo, portte dl popolo di Lehi d Geruslemme nel 600.C. Queste tvole contenevno i cinque libri di Mosè... E nche un stori dei Giudei, dl principio...fino ll inizio del regno di Sedechi, re di Giud. E nche le profezie dei snti profeti (1 Nefi 5:11-13). Molte prti di queste tvole, che citno Isi e ltri profeti biblici e non biblici, compiono nel Libro di Mormon. Il Libro di Mormon comprende quindici prti o divisioni principli, conosciute, con un sol eccezione, come libri, ognuno designto col nome del suo utore principle. L prim prte (i primi sei libri, fino Omni compreso) è un trduzione delle Piccole Tvole di Nefi. Tr i libri di Omni e di Mosi trovimo un inserto chimto Prole di Mormon. Questo inserto colleg gli nnli incisi sulle Piccole Tvole con il rissunto ftto d Mormon delle Grndi Tvole. L prte più lung, d Mosi l cpitolo 7 di Mormon compreso, è un trduzione del rissunto ftto d Mormon delle Grndi Tvole di Nefi. L prte conclusiv, dl cpitolo 8 di Mormon ll fine del volume, fu incis dl figlio di Mormon, Moroni, il qule, dopo ver portto termine il rcconto dell vit di suo pdre, fece un rissunto degli nnli dei Girediti (chimto Libro di Ether) e in seguito ggiunse le prti conosciute come Libro di Moroni.

15 xiv Circ nell nno 421 d.c. Moroni, ultimo dei profeti-storici Nefiti, suggellò i scri nnli e li nscose per il Signore, perché fossero portti ll luce negli ultimi giorni, come er stto predetto dll voce di Dio per mezzo dei Suoi ntichi profeti. Nel 1823 d.c. questo stesso Moroni, che llor er un personggio risorto, pprve l profet Joseph Smith e in seguito gli consegnò le tvole incise. Not rigurdo ll presente edizione: lcuni lievi errori del testo si sono perpetuti nelle psste edizioni del Libro di Mormon pubblicte in inglese. L presente edizione contiene le correzioni che sono stte ritenute opportune per conformre il testo i mnoscritti precedenti l pubbliczione e lle prime edizioni curte dl profet Joseph Smith.

16 xv NOMI E ORDINE DEI LIBRI NEL Libro di Mormon Nome Pgin Primo Libro di Nefi Secondo Libro di Nefi Libro di Gicobbe Libro di Enos Libro di Girom Libro di Omni Prole di Mormon Libro di Mosi Libro di Alm Libro di Helmn Terzo Nefi Qurto Nefi Libro di Mormon Libro di Ether Libro di Moroni

17

18 Il Primo Libro di Nefi SUO REGNO E SUO MINISTERO Rcconto di Lehi, di su moglie Sri e dei suoi quttro figli, chimti (comincindo dl mggiore) Lmn, Lemuele, Sm e Nefi. Il Signore vverte Lehi di llontnrsi dll terr di Geruslemme, perché egli profetizz l popolo rigurdo ll loro iniquità, ed essi cercno di togliergli l vit. Viggi con l su fmigli per tre giorni nel deserto. Nefi prende con sé i suoi frtelli e ritorn ll terr di Geruslemme per prendere gli nnli dei Giudei. Il rcconto delle loro sofferenze. Prendono in moglie le figlie di Ismele. Prendono con sé le loro fmiglie e si inoltrno nel deserto. Loro sofferenze e fflizioni nel deserto. Itinerrio dei loro viggi. Arrivno lle grndi cque. I frtelli di Nefi si ribellno contro di lui. Egli li confonde e costruisce un nve. Chimno tle loclità Abbondnz. Attrversno le grndi cque, giungono ll terr promess, e così vi. Ciò è secondo il rcconto di Nefi; o, in ltre prole, io, Nefi, ho scritto quest stori. CAPITOLO 1 Nefi inizi l stori del suo popolo Lehi vede in visione un colonn di fuoco e legge d un libro di profezie Lod Dio, predice l venut del Messi e profetizz l distruzione di Geruslemme È perseguitto di Giudei. Circ 600.C. I O, Nefi, essendo nto d b buoni c genitori, ho dunque ricevuto qulche d istruzione in tutto il spere di mio pdre; e vendo visto molte e fflizioni nel corso dei miei giorni, nondimeno, essendo stto grndemente fvorito dl Signore durnte tutti i miei giorni; sì, vendo vuto un grnde conoscenz dell bontà e dei f misteri di Dio, fccio dunque un g stori delle mie zioni nei miei giorni. 2 Sì, fccio un stori nell lingu di mio pdre, che consiste del spere dei Giudei e del linguggio degli Egizini. 3 E io so che l stori che fccio è ver; e l fccio di mi propri mno, e l fccio secondo l mi conoscenz. 4 Poiché ciò vvenne ll inizio del primo nno del regno di b Sedechi, re di Giud (vendo [1 nefi] 1 1 gs Nefi figlio di Lehi. b Prov. 22:1. c DeA 68:25, 28. gs Genitori. d Enos 1:1; Mosi 1:2 3. gs Insegnre, insegnnte. e gs Avversità. f gs Misteri di Dio. g gs Scritture. 2 Mosi 1:2 4; Morm. 9: Ne. 14:30; Mosi 1:6; Ether 5:1 3; DeA 17:6. 4 gs Cronologi 598.C. b 2 Cr. 36:10; Ger. 52:3 5; Omni 1:15.

19 1Nefi 1: mio pdre Lehi vissuto tutti i suoi giorni c Geruslemme); e in quel medesimo nno vennero molti d profeti, profetizzndo l popolo che dovevno pentirsi, o l grnde città di e Geruslemme dovev essere distrutt. 5 Avvenne pertnto che mio pdre Lehi essendo uscito pregò il Signore, sì, proprio con tutto il b cuore, fvore del suo popolo. 6 E vvenne che, mentre pregv il Signore, venne un colonn di fuoco e si posò su un rocci dvnti lui; ed egli vide e udì molte cose; e cus delle cose che vide e udì, fremette e tremò grndemente. 7 E vvenne che egli ritornò cs su Geruslemme e si gettò sul letto, essendo soprfftto dllo Spirito e dlle cose che vev visto. 8 Ed essendo così soprfftto dllo Spirito, fu rpito in visione; sì che vide i b cieli prirsi e credette di vedere Dio ssiso sul suo trono, circondto d un concorso innumerevole di ngeli nell tto di cntre e di lodre il loro Dio. 9 E vvenne che vide Uno scendere dl mezzo del cielo, e vide che il suo fulgore er superiore quello del sole mezzogiorno. 10 E vide pure ltri dodici che lo seguivno, e il loro splendore superv quello delle stelle del firmmento. 11 Ed essi scesero e vnzrono sull fcci dell terr; e il primo venne e stette dinnzi mio pdre, gli dette un libro e lo esortò leggere. 12 E vvenne che mentre leggev fu riempito dello Spirito del Signore. 13 Ed egli lesse, dicendo: Gui, gui Geruslemme, poiché ho veduto le tue bominzioni! Sì, e molte cose lesse mio pdre rigurdo b Geruslemme: ch ess srebbe stt distrutt con i suoi bitnti; molti srebbero periti di spd e molti srebbero stti c portti schivi Bbiloni. 14 E vvenne che qundo mio pdre ebbe letto e visto molte cose grndi e mervigliose, proruppe in grndi esclmzioni verso il Signore, quli: Grndi e mervigliose sono le tue opere, o Signore Iddio Onnipotente! Il tuo trono è lto nei cieli, il tuo potere, l tu bontà e l tu misericordi sono su tutti gli bitnti dell terr; e poiché tu sei misericordioso non permet- 4c 1 Cr. 9:3. d 2 Re 17:13 15; 2 Cr. 36:15 16; Ger. 7: gs Profet. e Ger. 26:18; 2 Ne. 1:4; Hel. 8:20. 5 gs Lehi, pdre di Nefi. b Gicomo 5:16. 6 Es. 13:21; Hel. 5:24, 43; DeA 29:12; JS S 1:16. 7 Dn. 10:8; 1 Ne. 17:47; Mosè 1:9 10; JS S 1: Ne. 5:4. gs Visione. b Ez. 1:1; Atti 7:55 56; 1 Ne. 11:14; Hel. 5:45 49; DeA 137:1. 9 JS S 1: gs Apostolo. 11 Ez. 2:9. 12 DeA 6: Re 24:18 20; 2 Cr. 36:14. b 2 Re 23:27; 24:2; Ger. 13:13 14; 2 Ne. 1:4. c 2 Re 20:17 18; 2 Ne. 25:10; Omni 1:15.

20 3 1 Nefi 1:15 2:1 teri che coloro che vengono te periscno! 15 E in questo modo si esprimev mio pdre nel lodre il suo Dio; poiché l su nim gioiv e tutto il suo cuore er ricolmo motivo delle cose che vev veduto, sì, che il Signore gli vev mostrto. 16 Ed or io, Nefi, non fccio un rcconto completo delle cose che h scritto mio pdre, poiché egli h scritto molte cose che vide in visioni e in sogni; e h scritto pure molte cose che profetizzò e disse i suoi figli, delle quli non frò un rcconto completo. 17 M frò un rcconto delle mie zioni nei miei giorni. Ecco, fccio un rissunto dell b stori di mio pdre, su tvole che ho fbbricto con le mie proprie mni; pertnto, dopo ver rissunto l stori di mio pdre, frò llor un rcconto dell mi vit. 18 Vorrei dunque che speste che, dopo che il Signore ebbe mostrto mio pdre Lehi tnte cose mervigliose, sì, rigurdo ll distruzione di Geruslemme, ecco che egli si fece vnti tr il popolo e cominciò b profetizzre e proclmre loro le cose che vev si visto che udito. 19 E vvenne che i Giudei si burlrono di lui, cus delle cose che egli ttestv loro rigurdo; poiché egli ttestv in verità l loro mlvgità e le loro bominzioni; e ttestv che le cose che vev visto e udito, e nche le cose che vev letto nel libro, mnifestvno chirmente l venut di un b Messi e nche l redenzione del mondo. 20 E qundo i Giudei udirono queste cose, si dirrono con lui; sì, proprio come con gli ntichi profeti che essi vevno scccito, lpidto e ucciso; e cercrono pure di togliergli l vit per liberrsene. M ecco, io, Nefi, vi mostrerò che l tener b misericordi del Signore è su tutti coloro che egli h scelto, motivo dell loro fede, per renderli potenti, finnche l potere di liberzione. CAPITOLO 2 Lehi port l su fmigli nel deserto, verso il Mr Rosso Abbndonno le loro proprietà Lehi offre un scrificio l Signore e insegn i suoi figli obbedire i comndmenti Lmn e Lemuele mormorno contro il loro pdre Nefi è obbediente e preg con fede; il Signore gli prl, ed egli è scelto per governre sui suoi frtelli. Circ 600.C. Poiché ecco, vvenne che il Si- 14 Alm 5:33 36; 3 Ne. 9: Ne. 7: Ne. 9:2 5. b 1 Ne. 6:1 3; 19:1 6; 2 Ne. 5:29 33; DeA 10: Ne. 25:9 10; DeA 5:20. b gs Profetizzre, profezi Cr. 36:15 16; Ger. 25:4; 1 Ne. 2:13; 7:14. b gs Messi. 20 Hel. 13: b Alm 34:38; DeA 46:15. gs Misericordi, misericordioso.

21 1Nefi 2: gnore prlò mio pdre, sì, in sogno, e gli disse: Benedetto sei tu, Lehi, motivo delle cose che hi ftto; e poiché sei stto fedele e hi proclmto questo popolo le cose che io ti ho comndto, ecco, essi cercno di toglierti l vit. 2 E vvenne che il Signore comndò mio pdre, sì, in b sogno, c di prendere l su fmigli e di prtire inoltrndosi nel deserto. 3 E vvenne che egli fu obbediente ll prol del Signore, pertnto fece come il Signore gli vev comndto. 4 E vvenne che egli si inoltrò nel deserto. E lsciò l su cs, l terr dell su eredità, il suo oro, il suo rgento e le sue cose preziose e non prese null con sé, slvo l su fmigli, provviste e tende, e si inoltrò nel deserto. 5 E scese lungo i confini presso l riv del Mr Rosso; e viggiò nel deserto entro i confini che sono più vicini l Mr Rosso; e viggiò nel deserto con l su fmigli che consistev di mi mdre Sri e dei miei frtelli mggiori, che erno b Lmn, Lemuele e Sm. 6 E vvenne che, qundo ebbe viggito per tre giorni nel deserto, egli pintò l su tend in un vlle, presso l spond di un fiume d cqu. 7 E vvenne che costruì un ltre di b pietre, fece un offert l Signore e rese c grzie l Signore nostro Dio. 8 E vvenne che diede quel fiume il nome Lmn, ed esso si gettv nel Mr Rosso; e l vlle er i confini presso l su foce. 9 E qundo mio pdre vide che le cque del fiume si gettvno nell distes del Mr Rosso, prlò Lmn, dicendo: Oh, poss tu essere come questo fiume e scorrere continumente verso l fonte di ogni rettitudine! 10 E prlò nche Lemuele: Oh, poss tu essere come quest vlle, fermo e persevernte, e incrollbile nell obbedire i comndmenti del Signore! 11 Or, egli disse ciò cus dell cprbietà di Lmn e di Lemuele; poiché, ecco, essi mormorvno per molte cose contro il loro b pdre, perché er un c visionrio e li vev condotti fuori dll terr di Geruslemme, per bbndonre l terr dell loro eredità, il loro oro, il loro rgento e le loro cose preziose, per perire nel deserto. E vev ftto questo, essi dicevno, per le stolte immginzioni del suo cuore. 12 E così Lmn e Lemuele, che erno i mggiori, mormo Ne. 7: Ne. 5:8; 17:44. b gs Sogno. c Gen. 12:1; 2 Ne. 10:20; Ether 1:42; Abr. 2:3. 3 gs Obbediente, obbedienz, obbedire. 4 1 Ne. 10:4; 19: Ne. 16:14; DeA 17:1. b gs Lmn. 6 1 Ne. 9:1. 7 Gen. 12:7 8; Es. 24:4; Abr. 2:17. b Es. 20:25; Deut. 27:5 6. c gs Grto, grzie, ringrzimento Ne. 17:17. gs Mormorre. b Prov. 20:20. c 1 Ne. 5:2 4.

22 5 1 Nefi 2:13 24 rvno contro il loro pdre. E mormorvno perché non conoscevno le vie di quel Dio che li vev creti. 13 Neppure credevno che Geruslemme, l grnde città, potesse essere distrutt, secondo le prole dei profeti. Ed essi erno come i Giudei che erno Geruslemme, che cercrono di togliere l vit mio pdre. 14 E vvenne che mio pdre prlò loro nell vlle di Lemuele, con potere, essendo riempito dello Spirito, finché essi b tremrono in tutto il loro corpo in su presenz. Ed egli li confuse, cosicché non osrono più proferire prol contro di lui; pertnto essi fecero come egli comndò loro. 15 E mio pdre dimorv in un tend. 16 E vvenne che io, Nefi, essendo molto giovne, e tuttvi lto di sttur, e vendo nche grn desiderio di conoscere i misteri di Dio, invoci pertnto il Signore; ed ecco, egli mi b visitò e c intenerì il mio cuore, cosicché d credetti tutte le prole che erno stte dette d mio e pdre; pertnto non mi ribelli contro di lui come i miei frtelli. 17 E prli Sm, fcendogli conoscere le cose che il Signore mi vev mnifestto per mezzo del suo Snto Spirito. E vvenne che egli credette lle mie prole. 18 M ecco, Lmn e Lemuele non vollero dre scolto lle mie prole; e io, essendo ddolorto per l durezz del loro cuore, lzi per loro l mi voce l Signore. 19 E vvenne che il Signore mi prlò, dicendo: Benedetto sei tu, Nefi, motivo dell tu fede, poiché tu mi hi cercto diligentemente, con umiltà di cuore. 20 E inquntoché voi obbedirete i miei comndmenti, prospererete e srete condotti un b terr promess; sì, proprio un terr che ho preprto per voi; sì, un terr che è scelt sopr tutte le ltre terre. 21 E inquntoché i tuoi frtelli si ribellernno contro di te, essi srnno recisi dll presenz del Signore. 22 E inquntoché tu obbediri i miei comndmenti, sri ftto governtore e insegnnte sui tuoi frtelli. 23 Poiché ecco, nel giorno in cui essi si ribellernno contro di me, io li mledirò, sì, con un grve mledizione, ed essi non vrnno lcun potere sull tu posterità, meno che essi pure si ribellino contro di me. 24 E se ccdrà che si ribellino contro di me, essi srnno un 12 Mosè 4:6. 13 Ger. 13:14; 1 Ne. 1: gs Potere. b 1 Ne. 17: gs Misteri di Dio. b Sl. 8:4; Alm 17:10; DeA 5:16. gs Rivelzione. c 1 Re 18:37; Alm 5:7. d 1 Ne. 11:5. e gs Pdre terreno; Profet. 18 Alm 31:24; 3 Ne. 7: Ne. 7:12; 15: Gios. 1:7; 1 Ne. 4:14; Mosi 1:7. b Deut. 33:13 16; 1 Ne. 5:5; 7:13; Mosè 7: gs Terr promess Ne. 5:20 24; Alm 9:13 15; 38:1. 22 Gen. 37:8 11; 1 Ne. 3: Deut. 11:28; 1 Ne. 12:22 23; DeA 41:1.

Imparare: cosa, come, perché.

Imparare: cosa, come, perché. GIOCO n. 1 Imprre: cos, come, perché. L pprendimento scolstico non è solo questione di metodo di studio, m di numerose situzioni di tipo personle e di gruppo, oppure legte l contesto in cui pprendimo.

Dettagli

c) la quaresima d) la trigesima N51 a) utilitaria b) proletaria c) dignitaria d) societaria N52 a) mandate b) spostate c) manovre d) spostature

c) la quaresima d) la trigesima N51 a) utilitaria b) proletaria c) dignitaria d) societaria N52 a) mandate b) spostate c) manovre d) spostature N47/48 Quest nno (47) il icentenrio dell nscit di Giuseppe Verdi: il grnde musicist vide inftti (48) Busseto nel 1813. N47 ) ricorre ) risle c) ritorn d) rimont N48 ) l luce ) i gliori c) il lume d) l

Dettagli

Viaggio a Roma est: Pigneto

Viaggio a Roma est: Pigneto Viggio Rom est: Pigneto Intervist Mx, brmn di CO.SO, Vi Brccio d Montone, 80, Rom. M s s i m o D Addezio, brmn di CoSo e Gbriell Trinco, brmn CoSo? Che signific? Cocktil nd socil: socil inteso come il

Dettagli

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Scarica questo libretto Ascolta le canzoni in MP3 http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Canti con accordi 1 Lo spirito e la sposa z do

Dettagli

v999999999 Italià (més grans de 25 anys) Aferrau una etiqueta identificativa Convocatòri a 2015 de codi de barres Model 1

v999999999 Italià (més grans de 25 anys) Aferrau una etiqueta identificativa Convocatòri a 2015 de codi de barres Model 1 Aferru un etiquet identifictiv v999999999 de codi de brres Itlià (més grns de 25 nys) Model 1 Not 1ª Not 2ª Aferru l cpçler d exmen un cop cbt l exercici Puntució: preguntes vertder/fls: 1 punt; preguntes

Dettagli

2 lectio di quaresima

2 lectio di quaresima 2 lectio di quaresima 2014 GESU E LA SAMARITANA Sono qui, conosco il tuo cuore, con acqua viva ti disseterò. sono io, oggi cerco te, cuore a cuore ti parlerò. Nessun male più ti colpirà il tuo Dio non

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio Celebrare un anniversario non significa rievocare un avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento di grazie una realtà presente che ha

Dettagli

-------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia

-------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== IMMACOLATA CONCEZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Con gli occhi del cuore Mercoledì 06 Marzo 2013 14:59 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 06 Marzo 2013 15:07

Con gli occhi del cuore Mercoledì 06 Marzo 2013 14:59 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 06 Marzo 2013 15:07 Con occhi del cuore MAURO MACEDONIO «Andre c er rigore? E fuorigioco?» Lo chiedono lui pure non vede null se quel fischio dell rbitro fosse giusto o meno E perché Andre h l rolin ce in tempo rele cos successo

Dettagli

si definisce Funzione Integrale; si chiama funzione integrale in quanto il suo * x

si definisce Funzione Integrale; si chiama funzione integrale in quanto il suo * x Appunti elorti dll prof.ss Biondin Gldi Funzione integrle Si y = f() un funzione continu in un intervllo [; ] e si 0 [; ]; l integrle 0 f()d si definisce Funzione Integrle; si chim funzione integrle in

Dettagli

-------------^------------- Cfr Lc 2,10-12.16.

-------------^------------- Cfr Lc 2,10-12.16. Vi annuncio una grande gioia, che sarà di tutto il popolo: oggi, nella città di Davide, è nato per voi un salvatore, che è Cristo Signore. Questo per voi il segno: troverete un bambino avvolto in fasce,

Dettagli

Questionario Richiesta per il rilascio di un certificato successorio tedesco

Questionario Richiesta per il rilascio di un certificato successorio tedesco Questionrio Richiest per il rilscio di un certificto successorio tedesco Vi preghimo di tener presente qunto segue: E' indispensbile fornire delle informzioni precise ed estte Ogni indiczione ftt nel questionrio

Dettagli

PRESENTAZIONE AL QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE DELLA MEMORIA (Everyday Memory Questionnaire - EMQ)

PRESENTAZIONE AL QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE DELLA MEMORIA (Everyday Memory Questionnaire - EMQ) PRESENTAZIONE AL QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE DELLA MEMORIA (Everydy Memory Questionnire - EMQ) Drio Slmso e Giuseppin Viol CNR-Psicologi, Vile Mrx 15-00137 ROMA) L'EMQ (Sunderlnd et l., 1983) si propone

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

RITI DI ACCOGLIENZA. Che nome date al vostro bambino?

RITI DI ACCOGLIENZA. Che nome date al vostro bambino? RITI DI ACCOGLIENZA DIALOGO CON I GENITORI E I PADRINI Celebrante: Genitori:... Che nome date al vostro bambino? Celebrante: Per... che cosa chiedete alla Chiesa di Dio? Genitori: Il Battesimo. Celebrante:

Dettagli

Il Primo Principio della Termodinamica non fornisce alcuna indicazione riguardo ad alcuni aspetti pratici.

Il Primo Principio della Termodinamica non fornisce alcuna indicazione riguardo ad alcuni aspetti pratici. Il Primo Principio dell Termodinmic non fornisce lcun indiczione rigurdo d lcuni spetti prtici. l evoluzione spontne delle trsformzioni; non individu cioè il verso in cui esse possono vvenire. Pistr cld

Dettagli

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 Nicolas Poussin L istituzione dell Eucaristia, 1640, Musée du Louvre, Paris Nella Sinagoga di Cafarnao, Gesù parlò dell Eucarestia LECTIO SUL VANGELO DELLA SOLENNITÀ DEL

Dettagli

Da Sua Santità Papa Tawadros Secondo Messaggio Natalizio 2013

Da Sua Santità Papa Tawadros Secondo Messaggio Natalizio 2013 Da Sua Santità Papa Tawadros Secondo Messaggio Natalizio 2013 Amati figli, mi congratulo con voi per la Festa della gloriosa Natività... Siano con voi le benedizioni del Nascituro della mangiatoia santa,

Dettagli

ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP

ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP NORMATIVA ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP A cur di Libero Tssell d Scuol&Scuol del 21/10/2003 Riferimenti normtivi: rt. 21 e 33 5.2.1992 n. 104 e successive modifiche ed integrzioni, Dlgs.

Dettagli

Lo Spirito sospinse Gesù nel deserto e nel deserto rimase quaranta giorni tentato da Satana. (Mc 1,12-13)

Lo Spirito sospinse Gesù nel deserto e nel deserto rimase quaranta giorni tentato da Satana. (Mc 1,12-13) Il deserto di Tamanrasset in Algeria Lo Spirito sospinse Gesù nel deserto e nel deserto rimase quaranta giorni tentato da Satana. (Mc 1,12-13) «Rabbì è bello per noi essere qui. Facciamo tre capanne».

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

Natale DIO è diventato uomo

Natale DIO è diventato uomo Natale DIO è diventato uomo Quando Elisabetta fu al sesto mese, Dio mandò l angelo Gabriele a Nazaret, un villaggio della Galilea, ad una vergine, di nome Maria, fi danzata con un certo Giuseppe, discendente

Dettagli

CORSO N 1 Relazioni educative tra complessità, sfide e opportunità

CORSO N 1 Relazioni educative tra complessità, sfide e opportunità CORSO N 1 Relazioni educative tra complessità, sfide e opportunità Per un alleanza educativa Scuola-Genitori 29 Settembre 2012: Le relazioni familiari oggi:dalla mia famiglia alle famiglie Mt 13,53-58

Dettagli

Il volume del cilindro è dato dal prodotto della superficie di base per l altezza, quindi

Il volume del cilindro è dato dal prodotto della superficie di base per l altezza, quindi Mtemtic per l nuov mturità scientific A. Bernrdo M. Pedone 3 Questionrio Quesito 1 Provre che un sfer è equivlente i /3 del cilindro circoscritto. r 4 3 Il volume dell sfer è 3 r Il volume del cilindro

Dettagli

PREGHIERA DI SAN GIROLAMO

PREGHIERA DI SAN GIROLAMO SUPPLICA A SAN GIROLAMO P. Nel nome del Padre. Amen. P. Rivolgiamoci al Signore Gesù con la preghiera di san Girolamo, per ottenere la conversione del cuore, fonte di riconciliazione e di pace con Dio

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI

1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI 1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI Gesù disse ai suoi discepoli: Sono queste le parole che vi dicevo quando ero ancora con voi: bisogna che si compiano tutte le cose scritte su di me nella Legge di Mosè,

Dettagli

CASA ESERCIZI SPIRITUALI CASA PADRE LUIGI SUORE DELLA PROVVIDENZA VIA MOIMACCO 21, ORZANO DI REMANZACCO (UD)

CASA ESERCIZI SPIRITUALI CASA PADRE LUIGI SUORE DELLA PROVVIDENZA VIA MOIMACCO 21, ORZANO DI REMANZACCO (UD) ARCIDIOCESI DI UDINE UFFICIO DIOCESANO PER LA PASTORALE DELLA FAMIGLIA La coppia cristiana: segno di speranza pomeriiggiio dii spiiriitualliità famiilliiare domenica 27 aprile 2014 CASA ESERCIZI SPIRITUALI

Dettagli

3. Funzioni iniettive, suriettive e biiettive (Ref p.14)

3. Funzioni iniettive, suriettive e biiettive (Ref p.14) . Funzioni iniettive, suriettive e iiettive (Ref p.4) Dll definizione di funzione si ricv che, not un funzione y f( ), comunque preso un vlore di pprtenente l dominio di f( ) esiste un solo vlore di y

Dettagli

Lezione 7: Rette e piani nello spazio

Lezione 7: Rette e piani nello spazio Lezione 7: Rette e pini nello spzio In quest lezione i metteremo in un riferimento rtesino ortonormle dello spzio. I primi oggetti geometrii he individuimo sono le rette e i pini. Per qunto rigurd le rette

Dettagli

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse Dt 8, 2-3. 14-16 Dal libro del Deuteronòmio Mosè parlò al popolo dicendo: «Ricòrdati di tutto il cammino che il Signore, tuo Dio, ti ha fatto percorrere in questi quarant'anni nel deserto, per umiliarti

Dettagli

Commento Gesù si alza molto prima dell alba. Esce e se ne va in un luogo deserto, nella notte, e là prega. Quando gli apostoli, che lo cercano,

Commento Gesù si alza molto prima dell alba. Esce e se ne va in un luogo deserto, nella notte, e là prega. Quando gli apostoli, che lo cercano, Commento Gesù si alza molto prima dell alba. Esce e se ne va in un luogo deserto, nella notte, e là prega. Quando gli apostoli, che lo cercano, infine lo trovano, egli dice loro: Andiamocene altrove per

Dettagli

Nella mia Lettera ai cristiani della Chiesa di Lucca, per quest anno pastorale, chiedevo:

Nella mia Lettera ai cristiani della Chiesa di Lucca, per quest anno pastorale, chiedevo: LITURGIA DEL MANDATO PER IL SERVIZIO DI ANIMATORE DEI GRUPPI DI ASCOLTO DEL VANGELO Sabato 29 novembre 2014 (Rm 10,9-18; Mr 16,9-15) ITALO CASTELLANI Arcivescovo di Lucca Nella mia Lettera ai cristiani

Dettagli

Desk CSS-KPMG Innovare la PA. Presentazione del progetto di ricerca Organization Review. Luciano Hinna

Desk CSS-KPMG Innovare la PA. Presentazione del progetto di ricerca Organization Review. Luciano Hinna Desk CSS-KPMG Innovre l PA Presentzione del progetto di ricerc Orgniztion Review Lucino Hinn Obiettivo del progetto Mettere punto un nuov metodologi, intes come strumento d consegnre lle pubbliche mministrzioni

Dettagli

A cura di Chiesacattolica.it e LaChiesa.it

A cura di Chiesacattolica.it e LaChiesa.it XI DOMENICA PRIMA LETTURA Il Signore ha rimosso il tuo peccato: tu non morirai. Dal secondo libro di Samuèle 12, 7-10.13 In quei giorni, Natan disse a Davide: «Così dice il Signore, Dio d Israele: Io ti

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

Ringraziamo per i 60 anni di matrimonio di

Ringraziamo per i 60 anni di matrimonio di 1 Ringraziamo per i 60 anni di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento di grazie

Dettagli

WÉÅxÇ vt ED ÅtÜéÉ ECDC

WÉÅxÇ vt ED ÅtÜéÉ ECDC ctüüévv{ t w fa TÇwÜxt Parrocchia di S. Andrea Sommacampagna féååtvtåñtzçt Domenica 21 marzo 2010 WÉÅxÇ vt ED ÅtÜéÉ ECDC 12 BRUCIAMO I BIGLIETTINI Bruciamo i nostri peccati, con il perdono non ci sono

Dettagli

Il Terzo Segreto di Fatima. NOVITà. Art. 892 A Art. 892 B Art. 892 C. Art. 890 B cm 13,5. Art. 890 cm 24. Art. 890 C cm 15. Art.

Il Terzo Segreto di Fatima. NOVITà. Art. 892 A Art. 892 B Art. 892 C. Art. 890 B cm 13,5. Art. 890 cm 24. Art. 890 C cm 15. Art. Arte Sacra S.P.A. Viale Europa Unita (Loc. CHIFENTI) 55026 BORGO A MOZZANO - LUCCA Tel. +39 0583 805180 Fax 0583 87838 info@fontanini.it www.fontanini.it NOVITà Il Terzo Segreto di Fatima Pastorelli cm

Dettagli

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA 2 maggio 2015 Canto iniziale Cel. Nel nome del Padre TI PORTAVO IN BRACCIO Una notte un uomo fece un sogno. Sognò che stava camminando

Dettagli

Apparizione della Madonna (non c è data)

Apparizione della Madonna (non c è data) Apparizione della Madonna (non c è data) Si tratta di un messaggio preoccupante. Le tenebre di Satana stanno oscurando il mondo e la Chiesa. C è un riferimento a quanto la Madonna disse a Fatima. L Italia

Dettagli

L inizio della tristezza dell Uomo

L inizio della tristezza dell Uomo Bibbia per bambini presenta L inizio della tristezza dell Uomo Scritta da: Edward Hughes Illustrata da: Byron Unger; Lazarus Adattata da: M. Maillot; Tammy S. Tradotta da: Lorena Circiello Prodotta da:

Dettagli

L'angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nazaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide,

L'angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nazaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, L'angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nazaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, chiamato Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. 1 Entrando

Dettagli

Due classi dell Istituto Comprensivo Carano - Mazzini diretto dal professor Antonio Pavone - 5 e la 4. C, e nel corso della premiazione anche la 5

Due classi dell Istituto Comprensivo Carano - Mazzini diretto dal professor Antonio Pavone - 5 e la 4. C, e nel corso della premiazione anche la 5 Scritto d Dlil Bellcicco Lunedì 25 Mrzo 2013 07:15 Due clssi dell Istituto Comprensivo Crno - Mzzini diretto dl professor Antonio Pvone - 5 e l 4 C, e nel corso dell premizione nche l 5 C - hnno prtecipto

Dettagli

Takodjou Junior, 1 anno

Takodjou Junior, 1 anno Report del Crdic Center di Shisong mggio 2014 1 Tkodjou Junior, 1 nno Il 14 mggio 2014 è stto operto l cuore il piccolo Tkodjou Junior che soffriv di un grve mlformzione crdic. L intervento h vuto esito

Dettagli

Tutto ciò che manca al salmo in realismo, si realizza nel Figlio di Dio fatto uomo, l idealismo del salmo diviene realtà in Gesù. A.

Tutto ciò che manca al salmo in realismo, si realizza nel Figlio di Dio fatto uomo, l idealismo del salmo diviene realtà in Gesù. A. Il Figlio dell uomo Possiamo affermare legittimamente, realmente, che ogni uomo è signore della terra? Possiamo affermarlo pienamente di qualcuno? Dov è l uomo nel suo candore di bambino, nel suo stupore

Dettagli

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Traccia: Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Per la preghiera: vedi in allegato. Sviluppo dell

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World LOCUZIONI AL MONDO Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World 2 Sommario 1. La decisione della SS. Trinità al tuo

Dettagli

ENTRATA (PRELUDIO) INNO DI ENTRATA. SALUTO Pastore: Il Signore sia con voi! Comunità: E con il tuo spirito! oppure: E il Signore sia anche con te!

ENTRATA (PRELUDIO) INNO DI ENTRATA. SALUTO Pastore: Il Signore sia con voi! Comunità: E con il tuo spirito! oppure: E il Signore sia anche con te! Liturgia per matrimonio Versione abbreviata della liturgia di matrimonio della Chiesa luterana danese, autorizzata con risoluzione regale del 12 giugno 1992 ENTRATA (PRELUDIO) DI ENTRATA SALUTO Pastore:

Dettagli

Siano α(x), β(x) due funzioni continue in un intervallo [a, b] IR tali che. α(x) β(x).

Siano α(x), β(x) due funzioni continue in un intervallo [a, b] IR tali che. α(x) β(x). OMINI NORMALI. efinizione Sino α(), β() due funzioni continue in un intervllo [, b] IR tli che L insieme del pino (figur 5. pg. ) α() β(). = {(, ) [, b] IR : α() β()} si chim dominio normle rispetto ll

Dettagli

Novena di Natale 2015

Novena di Natale 2015 Novena di Natale 2015 io vidi, ed ecco, una porta aperta nel cielo (Apocalisse 4,1) La Porta della Misericordia Signore Gesù Cristo, tu ci hai insegnato a essere misericordiosi come il Padre celeste, e

Dettagli

CENA PASQUALE EBRAICA

CENA PASQUALE EBRAICA PARROCCHIA B.V.M. IMMACOLATA CENA PASQUALE EBRAICA per i ragazzi della Prima Comunione Sabato 4 aprile 2009 - Ore 16,00 CAPPUCCINI ORISTANO 1 momento - La schiavitù del popolo d Israele (I ragazzi sono

Dettagli

Conversione A/D e D/A. Quantizzazione

Conversione A/D e D/A. Quantizzazione Conversione A/D e D/A Per il trttmento dei segnli sempre più vengono preferite soluzioni di tipo digitle. È quindi necessrio, in fse di cquisizione, impiegre dispositivi che convertno i segnli nlogici

Dettagli

Maria credette oltre ogni evidenza e sperò contro ogni speranza, perciò il Sabato santo è l ora della Madre.

Maria credette oltre ogni evidenza e sperò contro ogni speranza, perciò il Sabato santo è l ora della Madre. 1 L Ora della Madre 2 Maria credette oltre ogni evidenza e sperò contro ogni speranza, perciò il Sabato santo è l ora della Madre. Canto: Desolata Lettrice 1: In questo cammino di passione e di compimento

Dettagli

Le Dottrine della Bibbia Il Signore Gesù Cristo

Le Dottrine della Bibbia Il Signore Gesù Cristo Le Dottrine della Bibbia Il Signore Gesù Cristo Il Figlio di Dio - Deità La coscienza che Cristo aveva di Sé A dodici anni disse ai genitori «Non sapevate che io dovevo trovarmi nella casa del Padre mio?»

Dettagli

SALMO RESPONSORIALE (Sal 33,12.18-22) Rit. Della grazia del Signore è piena la terra

SALMO RESPONSORIALE (Sal 33,12.18-22) Rit. Della grazia del Signore è piena la terra Di seguito una selezione di 10 brani per il SALMO RESPONSORIALE. Il Salmo segue la Prima Lettura. É una preghiera comunitaria che coinvolge tutta l'assemblea. Potrebbe essere uno dei vostri invitati a

Dettagli

N. e N. 40 anni nella grazia del matrimonio

N. e N. 40 anni nella grazia del matrimonio N. e N. 40 anni nella grazia del matrimonio Celebrare un anniversario non significa rievocare un avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento di grazie una realtà presente che ha

Dettagli

NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO

NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE Cos è la fede? FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO EBREI 11:1 che si sperano SPERANZA: Aspettazione fiduciosa di qualcosa in cui

Dettagli

UTILI AL SERVIZIO DEL SIGNORE di Pino Tarantino

UTILI AL SERVIZIO DEL SIGNORE di Pino Tarantino UTILI AL SERVIZIO DEL SIGNORE di Pino Tarantino 2Timoteo 2:21 "Se dunque uno si conserva puro da quelle cose, sarà un vaso nobile, santificato, utile al servizio del padrone, preparato per ogni opera buona".

Dettagli

LE SETTE PAROLE DELL AMORE

LE SETTE PAROLE DELL AMORE LE SETTE PAROLE DELL AMORE Le sette parole di Gesù in croce sono le parole ultime, quelle che restano, che ci dicono chi è Lui e quindi chi siamo noi. Le parole dell Amore ultimo ci trovano lì dove siamo

Dettagli

4. L argomento oggetto indiretto 4.1. La funzione oggetto indiretto

4. L argomento oggetto indiretto 4.1. La funzione oggetto indiretto 4. L rgomento oggetto indiretto 4.1. L funzione oggetto indiretto Dopo ver visto i due rgomenti diretti soggetto e oggetto diretto, in quest unità ci occuperemo dell rgomento indiretto più frequente, l

Dettagli

Festa degli Sposi nei 5 20 25-35 40 45 63anni di Matrimonio

Festa degli Sposi nei 5 20 25-35 40 45 63anni di Matrimonio Noi ti lodiamo e ti benediciamo, o Dio, perché abbiamo costruito la nostra casa sulla salda roccia del tuo amore! Festa degli Sposi nei 5 20 25-35 40 45 63anni di Matrimonio Un particolare ringraziamento

Dettagli

( X, Y ) che danno un livello costante di utilità (curva di livello). Fissando per esempio il valore U 0 per

( X, Y ) che danno un livello costante di utilità (curva di livello). Fissando per esempio il valore U 0 per Funzioni di utilità (finlmente un po di geroglifici, dopo i grffiti) NB: non fte leggere queste pgine un mtemtico, ltrimenti mi msscr!. Definizione e proprietà Considerimo due eni e di interesse per un

Dettagli

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il tempo di Natale è un tempo di doni - un dono dice gratuità, attenzione reciproca,

Dettagli

I. B 3. Ti lodo Signore, perché mi hai fatto come un prodigio (salmo 139) FELICI DEL TUO ARRIVO con te lodiamo il Signore

I. B 3. Ti lodo Signore, perché mi hai fatto come un prodigio (salmo 139) FELICI DEL TUO ARRIVO con te lodiamo il Signore I. B 3 Ti lodo Signore, perché mi hai fatto come un prodigio (salmo 139) FELICI DEL TUO ARRIVO con te lodiamo il Signore 1 2 Preghiera per un bimbo appena nato Signore, ci hai dato la gioia di un figlio:

Dettagli

CHIARA ZUCCHELLI. Florenzi, arriva il premio: contratto fino al 2016 e stipendio aumentato. Scritto da Redazione Giovedì 04 Ottobre 2012 07:31 -

CHIARA ZUCCHELLI. Florenzi, arriva il premio: contratto fino al 2016 e stipendio aumentato. Scritto da Redazione Giovedì 04 Ottobre 2012 07:31 - Flornzi rriv il prmio: contrtto fino l 2016 stipno umntto CHIARA ZUCCHELLI Il prmio più mritto rrivto Com nnuncito si d Sbtini si dl suo gnt Alssndro Lucci rrivto il rinnovo dl contrtto Alssndro Flornzi

Dettagli

Sono sei personaggi in cerca di derby. Sono sei calciatori per i quali sarà un esame di laure

Sono sei personaggi in cerca di derby. Sono sei calciatori per i quali sarà un esame di laure Sei gioctori in cerc derby DANIELE GALLI Sono sei personggi in cerc derby Sono sei clcitori per i quli srà un esme lure in qul cso un test d ccesso per l Rom verrà un specie prov d dentro o fuori Sono

Dettagli

La decima e le offerte di digiuno

La decima e le offerte di digiuno La decima e le offerte di digiuno Placeholder «P ortate tutte le decime alla casa del tesoro e mettetemi alla prova in questo, dice l Eterno degli eserciti; e vedrete s io non v apro le cateratte del cielo

Dettagli

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA Cari figli, la strada sarà breve per colui che verrà con il desiderio di fare un lungo cammino. Sappiate, voi tutti, che il fuoco si diffonderà in varie nazioni,

Dettagli

QUESTIONARI TABULAZIONI GRAFICI

QUESTIONARI TABULAZIONI GRAFICI QUESTIONARI TABULAZIONI GRAFICI TABULAZIONE QUESTIONARIO molto bbstnz poco Pensi di sper ricoscere il pericolo? È più fcile frsi mle scuol: 4 8 7 in clsse 18 2 26 nel bg 4 34 22 sulle scle 66 28 in plestr

Dettagli

PREGHIERE per la Corona del Discepolo a 33 grani

PREGHIERE per la Corona del Discepolo a 33 grani PREGHIERE per la Corona del Discepolo a 33 grani PREGHIERE PER LA CORONA DEL DISCEPOLO A 33 GRANI Editrice Shalom 31.05.2015 Santissima Trinità Libreria Editrice Vaticana (testi Sommi Pontefici), per gentile

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO Come mai chiedi da bere a me? Domenica 9 Novembre 2014 DIOCESI DI MILANO SERVIZIO PER LA FAMIGLIA DECANATO SAN SIRO Centro Rosetum Via Pisanello n. 1 h. 16.30

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

Adorazione Eucaristica

Adorazione Eucaristica Adorazione Eucaristica Pregare come i Santi I santi sono coloro che hanno creduto e vissuto con amore il mistero di Cristo. Essi hanno saputo vivere nel difficile nascondimento la preghiera, sottratta

Dettagli

NUOVA EVANGELIZZAZIONE NELLA SOCIETA GLOBALIZZATA. TESTIMONIANZA Predicare dai tetti Sua Eccellenza Rev.ma Mons. Antonio Riboldi Vescovo

NUOVA EVANGELIZZAZIONE NELLA SOCIETA GLOBALIZZATA. TESTIMONIANZA Predicare dai tetti Sua Eccellenza Rev.ma Mons. Antonio Riboldi Vescovo NUOVA EVANGELIZZAZIONE NELLA SOCIETA GLOBALIZZATA TESTIMONIANZA Predicare dai tetti Sua Eccellenza Rev.ma Mons. Antonio Riboldi Vescovo Che sia urgente 1 evangelizzazione ad ogni uomo che è sulla terra,

Dettagli

18 FEBBRAIO SANTA GELTRUDE COMENSOLI. Vergine. Fondatrice delle suore Sacramentine di Bergamo ANTIFONA D INGRESSO

18 FEBBRAIO SANTA GELTRUDE COMENSOLI. Vergine. Fondatrice delle suore Sacramentine di Bergamo ANTIFONA D INGRESSO 18 FEBBRAIO SANTA GELTRUDE COMENSOLI Vergine Fondatrice delle suore Sacramentine di Bergamo La spiritualità della Santa, centrata in Gesù presente nell Eucaristia, e la sua santità di vita, sono forte

Dettagli

1Pt 1,3-2,3: Santi ad immagine del Santo che ci ha chiamati

1Pt 1,3-2,3: Santi ad immagine del Santo che ci ha chiamati 1Pt 1,3-2,3: Santi ad immagine del Santo che ci ha chiamati 3 Benedetto (sia) Dio e Padre del Signore nostro, Gesù Cristo, che nella sua grande misericordia ci ha rigenerati per una speranza vivente mediante

Dettagli

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993 La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II Domenica, 6 giugno 1993 1. Che il Signore cammini in mezzo a noi (Es 34, 9). Così prega Mosè, presentandosi

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

FEDE IN DIO. La Scrittura ci dice che senza la fede è impossibile piacere a Dio.

FEDE IN DIO. La Scrittura ci dice che senza la fede è impossibile piacere a Dio. FEDE IN DIO A) CO S'E' LA FEDE? La fede si nutre della conoscenza che si acquisisce di una persona. In questa senso la fede può essere grande o piccola, debole o forte. La nostra fede dipende interamente

Dettagli

Novena alla Regina della Pace si recita dal 15 al 23 giugno o per nove giorni consecutivi, in ogni momento di necessità

Novena alla Regina della Pace si recita dal 15 al 23 giugno o per nove giorni consecutivi, in ogni momento di necessità Novena alla Regina della Pace si recita dal 15 al 23 giugno o per nove giorni consecutivi, in ogni momento di necessità PRIMO GIORNO Preghiamo per i veggenti Preghiera alla Regina della Pace Madre di Dio

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani

8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani 8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani Introduzione: Oggi, nella festa di Santa Giuseppina Bakhita, ci uniamo in solidarietà con tutte

Dettagli

2. [19]Maria, da parte sua, serbava tutte queste cose meditandole nel suo cuore.

2. [19]Maria, da parte sua, serbava tutte queste cose meditandole nel suo cuore. MARIA DISCEPOLA DELLA PAROLA E MAESTRA DI PREGHIERA + Dal Vangelo secondo Luca 1,26-56 In quel tempo, l angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nazaret, a una vergine, sposa

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

LETTERA CIRCOLARE Dicembre 1966

LETTERA CIRCOLARE Dicembre 1966 «Gesù Cristo è lo stesso ieri, oggi e in eterno». (Ebrei 13:8) LETTERA CIRCOLARE Dicembre 1966 Saluto affettuosamente ciascuno di voi nel nome del Signore con la Parola in Ecclesiaste 3:14-15: «Ho compreso

Dettagli

FEDE IN DIO PER B AMBINI. «Che conoscano te, il solo vero Dio, e colui che tu hai mandato, Gesù Cristo». Giovanni 17:3

FEDE IN DIO PER B AMBINI. «Che conoscano te, il solo vero Dio, e colui che tu hai mandato, Gesù Cristo». Giovanni 17:3 FEDE IN DIO PER B AMBINI «Che conoscano te, il solo vero Dio, e colui che tu hai mandato, Gesù Cristo». Giovanni 17:3 Il mio nome è SONO UN FIGLIO DI DIO So che il Padre celeste mi ama, e io Gli voglio

Dettagli

Equivalenza tra equazioni di Lagrange e problemi variazionali

Equivalenza tra equazioni di Lagrange e problemi variazionali Equivlenz tr equzioni di Lgrnge e problemi AM Cherubini 20 Aprile 2007 1 / 21 Problemi Mostrimo or come si possono ricvre sistemi di equzioni con struttur lgrngin in un mbito diverso: prim si er crtterizzt

Dettagli

Arcidiocesi di Agrigento. Padre nostro. e rimetti a noi i nostri debiti. Liturgia Penitenziale di Avvento

Arcidiocesi di Agrigento. Padre nostro. e rimetti a noi i nostri debiti. Liturgia Penitenziale di Avvento Arcidiocesi di Agrigento Padre nostro e rimetti a noi i nostri debiti 12 1 Liturgia Penitenziale di Avvento per sostenerci fra le prove della vita con l'esempio della tua umiltà e pazienza, aiutaci a custodire

Dettagli

MADONNA DELLA SALUTE

MADONNA DELLA SALUTE 1 MADONNA DELLA SALUTE SI FESTEGGIA IL 21 NOVEMBRE 1- Vergine santissima, che sei venerata con il dolce titolo di Madonna della salute, perché in ogni tempo hai lenito le umane infermità: ti prego di ottenere

Dettagli

14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina

14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina .. mettendoci da parte vostra ogni impegno, aggiungete alla vostra fede (2 Pietro 1:5) Natale Mondello 14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina Dio ha un piano per

Dettagli

Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia. Festa del Perdono. CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE. 21 novembre 2015

Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia. Festa del Perdono. CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE. 21 novembre 2015 Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia Festa del Perdono CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE 21 novembre 2015 Parrocchia di Madonna in campagna e Santi Nazaro e Celso di Arnate in Gallarate (VA)

Dettagli

Iniziamola con il segno della Croce: Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Iniziamola con il segno della Croce: Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. È un cam m ino di preghiera m olto presente nella tradizione della Chiesa: essa aiuta i credenti a far m em oria della passione del Salvatore per rendere presente il suo am ore salvifico nella loro vita

Dettagli

SOLENNITÀ DI NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO RE DELL UNIVERSO

SOLENNITÀ DI NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO RE DELL UNIVERSO SOLENNITÀ DI NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO RE DELL UNIVERSO SANTA MESSA C E L E B R A Z I O N E D I C H I U S U R A DELL ANNO DELLA FEDE DOMENICA 24 NOVEMBRE 2013 RITI DI INTRODUZIONE Prima della Santa Messa

Dettagli

CA SA A NZIA NI C A S L A NO - 2

CA SA A NZIA NI C A S L A NO - 2 S NZI NI S L NO - 2 LEGEND :. NUOV S NZINI. INGRESSO PRINIPLE. INGRESSO ENTRO DIURNO E NOTTURNO D. PRHEGGI E. INGRESSO VEIOLRE UTORIMESS F. ORTE G. GIRDINO OMUNE H. GIRDINO PROTETTO D + 0.00 H + 6.50 G

Dettagli