INDICE 3.1 I SOGGETTI DESTINATARI 3.2 LE RAGIONI CHE MOTIVANO L ADOZIONE DEL PIANO 3.3 ITER DI APPROVAZIONE E TEMPISTICA DI ASSEGNAZIONE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INDICE 3.1 I SOGGETTI DESTINATARI 3.2 LE RAGIONI CHE MOTIVANO L ADOZIONE DEL PIANO 3.3 ITER DI APPROVAZIONE E TEMPISTICA DI ASSEGNAZIONE"

Transcript

1 APPLICAZIONE DEI COEFFICIENTI DI RETTIFICA AIAF AI PIANI DI INCENTIVAZIONE A LUNGO TERMINE DEL GRUPPO UNICREDIT ESECUZIONE DEL PIANO DI INCENTIVAZIONE A MEDIO/LUNGO TERMINE PER IL PERSONALE DEL GRUPPO UNICREDITO ITALIANO ADOTTATO DA UNICREDIT IL 12 MARZO 2004 Consiglio di Amministrazione di UniCredit 23 giugno 2009

2 INDICE 1. PREMESSA 2 APPLICAZIONE DEL FATTORE DI RETTIFICA AIAF AI PIANI DI INCENTIVAZIONE A LUNGO TERMINE DEL GRUPPO UNICREDIT 3 ESECUZIONE DEL PIANO DI INCENTIVAZIONE A MEDIO/LUNGO TERMINE PER IL PERSONALE DEL GRUPPO UNICREDITO ITALIANO ADOTTATO DA UNICREDIT IL 12 MARZO I SOGGETTI DESTINATARI 3.2 LE RAGIONI CHE MOTIVANO L ADOZIONE DEL PIANO 3.3 ITER DI APPROVAZIONE E TEMPISTICA DI ASSEGNAZIONE 3.4 LE CARATTERISTICHE DEGLI STRUMENTI ATTRIBUITI 2

3 1. PREMESSA In conformità delle prescrizioni di cui all art. 114-bis del D. Lgs. n. 58 del 24 febbraio 1998 nonché alle disposizioni del Regolamento Emittenti emanato da Consob con delibera n del 14 maggio 1999 (il Regolamento Emittenti ) in materia di informazioni che devono essere comunicate al mercato in relazione all attribuzione di piani di compensi basati su strumenti finanziari, si predispone il presente documento informativo (il Documento Informativo ), allo scopo di dare informativa relativamente: all applicazione del coefficiente di rettifica individuato dall Associazione Italiana degli Analisti Finanziari (AIAF), subordinatamente alla delibera dell Assemblea degli Azionisti del 29 aprile 2009 relativa all assegnazione di utili ai Soci mediante l attribuzione di azioni UniCredit di nuova emissione (c.d. scrip dividend), a tutti i Piani UniCredit di incentivazione a medio/lungo termine aventi come sottostante l azione UniCredit. all esecuzione del Piano di incentivazione a medio/lungo termine per il personale del Gruppo UniCredito Italiano adottato da UniCredit il 12 marzo 2004 (nel prosieguo Piano ) già approvato dall Assemblea dei Soci di UniCredit in data 4 maggio 2004 al fine di assegnare, in una o più volte, stock option e performance share rappresentate da azioni ordinarie UniCredit a un selezionato gruppo di Executive e Talenti Strategici del Gruppo UniCredit (il Gruppo ). A completamento dell informativa resa in occasione dell informativa al pubblico sui Piani di incentivazione del Gruppo UniCredit anteriori al 1 settembre 2007, il presente Documento Informativo - redatto in conformità a quanto previsto nello Schema 7 dell Allegato 3A al Regolamento Emittenti fornisce informativa al pubblico dell esecuzione del Piano all atto dell assegnazione delle performance share promesse in data 18 novembre 2005 e 15 dicembre Alla luce della definizione contenuta all art. 84-bis del Regolamento Emittenti, si segnala che il piano di incentivazione illustrato nel Documento Informativo, avuto riguardo ai beneficiari del medesimo, presenta i caratteri di piano rilevante. 2. APPLICAZIONE DEI FATTORI DI RETTIFICA AIAF AI PIANI DI INCENTIVAZIONE A LUNGO TERMINE DEL GRUPPO UNICREDIT A seguito di operazioni societarie straordinarie che comportano lo stacco di diritti, di operazioni di frazionamento o di raggruppamento di azioni, di operazioni di scissione nonché di distribuzioni di dividendi straordinari, i corsi azionari possono subire una variazione sistematica tale da non essere più confrontabili tra di loro; per ripristinare la continuità delle serie storiche dei prezzi occorre effettuare opportune rettifiche attraverso l utilizzo dei cd. fattori di rettifica. I fattori di rettifica possono essere utilizzati anche per effettuare le necessarie rettifiche sugli strumenti derivati aventi come sottostante l azione interessata dall operazione di natura straordinaria, al fine di contenere gli effetti distorsivi dell evento che genera la necessità di rettifica. Pertanto, subordinatamente all approvazione dell Assemblea degli Azionisti del 29 aprile 2009, che ha deliberato l assegnazione di utili ai Soci mediante l attribuzione di azioni 3

4 UniCredit di nuova emissione (c.d. scrip dividend) rivenienti da un aumento di capitale gratuito, è stato individuato dall AIAF il fattore di rettifica pari a 0, che è stato utilizzato anche per effettuare le necessarie rettifiche alle azioni sottostanti agli strumenti finanziari. Si ricorda, infatti, che i Regolamenti dei Piani di Incentivazione di Lungo Termine (LTI) del Gruppo UniCredit prevedono l applicazione del fattore di rettifica AIAF su tutti i piani di Stock Option e di Performance Share; fanno eccezione i Regolamenti relativi alle Performance Shares 2005 e Peraltro, al fine di garantire la par condicio e l uguaglianza di trattamento tra i beneficiari dei vari Piani, il Consiglio di Amministrazione di UniCredit del 23 giugno 2009 ha disposto l applicazione del fattore di rettifica anche alle Performance Shares del 2005 e 2006 In linea con quanto previsto dai Piani di Incentivazione a Lungo Termine Unicredit il fattore di rettifica raccomandato da AIAF impatta sul numero di azioni sottostanti gli strumenti finanziari (Stock Option e Performance Share) come riportato nella tabella sottostante. PIANI DI STOCK OPTION UCG PIANO DI STOCK OPTION PREZZO PAGATO PER N DI AZIONI N DI AZIONI AZIONE ANTE PREZZO PAGATO PER RIVENIENTI RIVENIENTI APPLICAZIONE DEL AZIONE POST N STOCK OPTION DALL'ESERCIZIO DALL'ESERCIZIO FATTORE DI APPLICAZIONE DEL RIMANENTI ANTE APPLICAZIONE POST APPLICAZIONE RETTIFICA FATTORE DI DEL FATTORE DI DEL FATTORE DI (Attuale prezzo di RETTIFICA RETTIFICA RETTIFICA esercizio del diritto ) LTIP ,534 4, LTIP ,987 4, Ex-Rolo '01 4,774 4, ,6 Ex-Rolo '02 4,413 3, Ex-Fineco Group '03 3,786 3, LTIP ,263 3, LTIP ,018 3, Ex-Capitalia '05 3,714 3, ,042 Ex-Fineco Group '05 3,513 3, ,7787 LTIP ,817 4, LTIP (dic) 5,301 4, LTIP ,951 5, LTIP ,094 6, LTIP ,185 3, TUTTI I PIANI DI STOCK OPTION UCG PIANI DI PERFORMANCE SHARE UCG PIANO DI PERFORMANCE SHARE N DI PERF.SHARE RIMANENTI ANTE APPLICAZIONE DEL FATTORE DI RETTIFICA N DI PERFORMANCE SHARE RIMANENTI POST APPLICAZIONE DEL FATTORE DI RETTIFICA LTI LTIP (dic) LTI LTIP LTIP TUTTI I PIANI DI PERFORMANCE TOTALE

5 3. ESECUZIONE DEL PIANO DI INCENTIVAZIONE A MEDIO/LUNGO TERMINE PER IL PERSONALE DEL GRUPPO UNICREDITO ITALIANO ADOTTATO DA UNICREDIT IL 12 MARZO 2004 Il Piano di Incentivazione a Medio/Lungo termine per il Personale del Gruppo UniCredito Italiano (il Piano ) è stato sottoposto all approvazione del Consiglio di Amministrazione di UniCredit il 12 marzo La successiva Assemblea dei soci del 4 maggio 2004, in sessione straordinaria, ha conferito al Consiglio di Amministrazione di UniCredit: (i) la facoltà di deliberare, anche in più volte e per un periodo massimo di tre anni dalla data della deliberazione assembleare, un aumento di capitale sociale, con esclusione del diritto di opzione, ai sensi dell art. 2441, ottavo comma del Codice Civile, di massimi nominali al servizio dell esercizio di diritti per la sottoscrizione di un numero massimo di azioni ordinarie UniCredit; (ii) la facoltà di deliberare, anche in più volte e per un periodo massimo di cinque anni dalla data della deliberazione assembleare, un aumento gratuito del capitale sociale, ai sensi dell art del Codice Civile, di massimi nominali corrispondenti ad un numero massimo di di azioni ordinarie UniCredit. In parziale esercizio della predetta delega, il Consiglio di Amministrazione di UniCredit in data 22 luglio 2004, 12 giugno 2005, 18 novembre 2005, 30 novembre 2005 e 15 dicembre 2005 ha, tra l altro, deliberato rispettivamente: l assegnazione di nr stock option a nr. 362 selezionate Risorse appartenenti al Top Management del Gruppo; l assegnazione di nr azioni gratuite vincolate a nr dipendenti del Gruppo; l assegnazione di nr stock option e la promessa di assegnazione di nr performance share a nr. 731 selezionate Risorse appartenenti al Top Management del Gruppo; l assegnazione di nr restricted share a nr selezionate Risorse appartenenti al Middle Management del Gruppo. Con riferimento alla delibera del 18 novembre 2005 e del 15 dicembre 2005 che determinavano come requisiti per l effettiva assegnazione delle performance share promesse il raggiungimento di almeno tre dei cinque obiettivi di performance riferiti al basket di Gruppo e di singola Divisione di Business, il Consiglio di Amministrazione di UniCredit tenutosi in data 23 giugno 2009 ha verificato il raggiungimento degli obiettivi di performance e approvato il perimetro di definitiva assegnazione necessari per poter procedere all esecuzione dell aumento di capitale I SOGGETTI DESTINATARI Componenti del consiglio di amministrazione di UniCredit e delle società, direttamente o indirettamente, controllate da UniCredit che beneficiano del piano Il Signor Alessandro Profumo - Amministratore Delegato di UniCredit, che per la durata del suo mandato ricopre anche il ruolo di Direttore Generale della società è tra i beneficiari del Piano

6 3.1.2 Categorie dei dipendenti di UniCredit e delle società, direttamente o indirettamente, controllate da UniCredit che beneficiano del piano Sono fra i destinatari del Piano 2004 i seguenti beneficiari, appartenenti alle categorie dei dipendenti di UniCredit e delle principali banche e società appartenenti al Gruppo UniCredit: - n. 3 Vice Direttori Generali di UniCredit - n. 9 Membri del Management Committee - n. 719 Dirigenti e categorie assimilabili nelle diverse giurisdizioni in cui opera il Gruppo) appartenenti ad UniCredit e alle principali banche e società appartenenti al Gruppo. - n Quadri Direttivi e categorie assimilabili nelle diverse giurisdizioni in cui opera il Gruppo) appartenenti ad UniCredit e alle principali banche e società appartenenti al Gruppo - n Impiegati e categorie assimilabili nelle diverse giurisdizioni in cui opera il Gruppo) appartenenti ad UniCredit e alle principali banche e società appartenenti al Gruppo Soggetti che svolgono funzioni di direzione in UniCredit indicati nell articolo 152- sexies, comma 1, lettera c)-c.2 che beneficiano del piano Fra i beneficiari del Piano 2004 vi sono i seguenti soggetti, che svolgono attualmente funzioni di direzione di UniCredit o che comunque hanno regolare accesso a informazioni privilegiate e detengano il potere di adottare decisioni di gestione che possono incidere sull'evoluzione e sulle prospettive future di UniCredit: ; Sig. Sergio Ermotti; Sig. Paolo Fiorentino; Sig. Roberto Nicastro; I sigg.ri Ermotti, Fiorentino e Nicastro ricoprono la carica di Soggetti che svolgono funzioni di direzione in una società controllata, direttamente o indirettamente da UniCredit se il valore contabile della partecipazione nella predetta società controllata rappresenta più del cinquanta per cento dell attivo patrimoniale di UniCredit, come risultante dall ultimo bilancio approvato, come indicati nell articolo 152-sexies, comma 1, lettera c)-c.3 Non vi sono società controllate da UniCredit che presentano i requisiti di cui all art sexies, comma 1, lettera c)-c.3 del Regolamento Emittenti ai fini della relativa informativa Persone fisiche controllanti UniCredit, che siano dipendenti di UniCredit stesso ovvero che prestino attività di collaborazione in UniCredit Non esistono persone fisiche controllanti UniCredit e, conseguentemente, non sono fornite informazioni al riguardo Descrizione e indicazione numerica, separate per categorie: a) dell insieme dei dirigenti che abbiano regolare accesso a informazioni privilegiate e detengono il potere di adottare decisioni di gestione che possono incidere sull'evoluzione e sulle prospettive future di UniCredit; b) delle altre eventuali categorie di dipendenti per le quali sono state previste caratteristiche differenziate del piano (ad esempio, dirigenti, quadri, impiegati etc.) 6

7 Si segnala, poi, che alcuni beneficiari del Piano dipendenti del Gruppo UniCredit oltre all esercizio delle attribuzioni manageriali connesse al ruolo dagli stessi svolto, ricoprono cariche in Organi Amministrativi di società, direttamente o indirettamente, controllate da UniCredit. Considerato che detti soggetti sono destinatari del Piano 2004 in quanto dipendenti del Gruppo UniCredit, non viene fornita indicazione nominativa dei predetti beneficiari ma si fa rimando per essi alle informazioni riportate in appresso Assegnazione delle performance share In esecuzione di quanto deliberato in data 18 novembre 2005 e 15 dicembre 2005, e previa verifica del raggiungimento delle condizioni di performance a livello di Gruppo e di singola Divisione stabilite dal Piano, il Consiglio di Amministrazione di UniCredit del 23 giugno 2009 ha deliberato l assegnazione di n azioni gratuite esclusivamente alle seguenti categorie di dipendenti. - n. 3 Membri del Management Committee - n. 168 Dirigenti e categorie assimilabili nelle diverse giurisdizioni in cui opera il Gruppo) appartenenti ad UniCredit e alle principali banche e società appartenenti al Gruppo. Si precisa che nessuna azione ordinaria UniCredit verrà assegnata all Amministratore Delegato di UniCredit e ai tre Vice Direttori Generali dal momento che non sono stati raggiunti i rispettivi obiettivi di performance stabiliti dal Piano. 3.2 LE RAGIONI CHE HANNO MOTIVATO L'ADOZIONE DEL PIANO Gli obiettivi che si intendono raggiungere mediante l attribuzione del Piano. Il Piano 2004 è finalizzato a (i) mantenere alta la fidelizzazione del Top Management e la sua focalizzazione all accrescimento del valore aziendale nel medio termine, (ii) favorire la mobilitazione del Middle Management per la realizzazione dei risultati di Gruppo secondo il Piano Strategico definito dal Consiglio di Amministrazione di UniCredit, nonché (iii) dare a tutto il Personale un segno tangibile del successo del Gruppo, rafforzando il senso di appartenenza. In considerazione delle differenti finalità perseguite, il Piano 2004 si compone, pur rappresentando un disegno unitario, di tre sistemi autonomi l uno dall altro con riguardo ai destinatari, alle procedure e alla tempistica pluriennale di attuazione, prevedendo l assegnazione: 1. al Top Management, di stock option e di azioni gratuite ordinarie, queste ultime da assegnare al raggiungimento di specifici parametri di Gruppo e di singola Divisione ( performance Share ); 2. al Middle Management, di azioni gratuite vincolate ( restricted Share ) in presenza del raggiungimento di risultati particolarmente brillanti nell ambito del sistema premiante variabile annuale; 3. alla generalità dei dipendenti, di azioni gratuite vincolate in relazione alla ristrutturazione del premio aziendale Variabili chiave e indicatori di performance considerati ai fini dell attribuzione dei piani basati su strumenti finanziari. 7

8 Per quanto riguarda l assegnazione di stock option e performance share al Top Management, si ritiene opportuno segnalare che le variabili chiave nonché gli indicatori di performance considerati ai fini dell attribuzione del Piano 2004 sono allineati agli obiettivi di medio e lungo periodo, sia a livello di Gruppo che di singola divisione di business, stabiliti nel Piano Strategico di Gruppo al fine di legare una parte significativa del compenso di cui viene a beneficiare il Personale Direttivo al raggiungimento di obiettivi sia economici che finanziari di pronta ed immediata individuazione. Il Piano 2004 non prevede modalità di assegnazione né delle stock option né delle performance share diverse a seconda dei soggetti beneficiari del Piano 2004, applicandosi i medesimi criteri descritti nella successiva sezione uniformemente a tutti i soggetti indicati nella sezione 3.1 che precede, Elementi alla base della determinazione dell entità del compenso basato su strumenti finanziari, ovvero i criteri per la sua determinazione. I criteri utilizzati dal Consiglio di Amministrazione nel procedere alla determinazione sia dei soggetti beneficiari, da individuarsi tra le categorie appartenenti al Personale Direttivo del Gruppo, sia del numero di strumenti da attribuire ai medesimi sono i seguenti: (i) Criticità della persona per la realizzazione delle strategie di Gruppo. Importanza che la singola risorsa in termini di capacità realizzativa e visione strategica riveste per il conseguimento degli obiettivi del Piano Strategico del Gruppo; (ii) Peso della posizione. Valutazione basata sull ampiezza delle conoscenze richieste, sulla complessità decisionale e l autonomia gestionale che il ruolo comporta; (iii) Esigenza di fidelizzazione. Necessità di trattenere nel Gruppo talenti ad alto potenziale particolarmente ricercati dai competitori di mercato; (iv) Età. Apprezzamento dell ampiezza del periodo in cui la risorsa può risultare ancora attiva all interno del Gruppo; (v) Visione/ orientamento internazionale. Propensione ad affrontare il business con approcci e metodologie continuamente aggiornati rispetto al panorama internazionale Le ragioni alla base dell eventuale decisione di attribuire piani di compenso basati su strumenti finanziari non emessi da UniCredit, quali strumenti finanziari emessi da controllate o, controllanti o società terze rispetto al gruppo di appartenenza; nel caso in cui i predetti strumenti non sono negoziati nei mercati regolamentati informazioni sui criteri utilizzati per la determinazione del valore a loro attribuibile Il Piano non prevede l assegnazione di strumenti finanziari del tipo sopra descritto Valutazioni in merito a significative implicazioni di ordine fiscale e contabile cha hanno inciso sulla definizione dei piani La predisposizione del Piano non è stata influenzata da significative valutazioni di ordine fiscale o contabile L'eventuale sostegno del piano da parte del Fondo speciale per l'incentivazione della partecipazione dei lavoratori nelle imprese, di cui all'art. 4, comma 112, della legge 24 dicembre 2003, n. 350 Non è previsto il sostegno del Piano da parte del Fondo speciale per l'incentivazione della partecipazione dei lavoratori nelle imprese, di cui all'art. 4, comma 112, della legge 24 dicembre 2003, n

9 3.3. ITER DI APPROVAZIONE E TEMPISTICA DI ASSEGNAZIONE Ambito dei poteri e funzioni delegate al consiglio di amministrazione al fine dell attuazione del piano In data 12 marzo 2004 il Consiglio di Amministrazione di UniCredit ha approvato il Piano 2004 finalizzato all assegnazione di stock option ed azioni ordinarie gratuite (performance share, restricted share e azioni gratuite vincolate) da destinare, secondo modalità differenziate, al Personale della Capogruppo, delle Banche e delle Società del Gruppo. Si informa che il prezzo di mercato dell azioni ordinaria UniCredit, registrato nelle predetta data, risultava essere pari ad 4,261. Sulla base della proposta formulata dal Consiglio di Amministrazione, l Assemblea dei soci di UniCredit tenutasi il 4 maggio 2004 ha approvato, in sessione straordinaria, il conferimento della delega al Consiglio di Amministrazione della società, ai sensi dell art del Codice Civile. Delle deliberazioni assunte dal Consiglio di Amministrazione è stata data comunicazione al mercato ai sensi e per gli effetti di cui all art. 114 del D.Lgs. 58 del 24 febbraio Indicazione dei soggetti incaricati per l amministrazione del piano e loro funzione e competenza Executive Development and Compensation Department di UniCredit è incaricato dell amministrazione dei piani di incentivazione ivi incluso il Piano 2004 nonché per la definizione delle politiche retributive del Gruppo Eventuali procedure esistenti per la revisione del piano anche in relazione ad eventuali variazioni degli obiettivi di base Non sono previste particolari procedure per la revisione del Piano Descrizione delle modalità attraverso le quali determinare la disponibilità e l assegnazione degli strumenti finanziari sui quali è basato il piano Come già anticipato al punto 3, l Assemblea dei soci di UniCredit tenutasi il 4 maggio 2004 ha approvato, in sessione straordinaria, il conferimento della delega al Consiglio di Amministrazione della società, ai sensi dell art del Codice Civile, di: a) deliberare in una o più volte ed entro il periodo massimo di tre anni dalla data della deliberazione assembleare - un aumento di capitale con esclusione del diritto di opzione, ai sensi dell art. 2441, ottavo comma, del Codice Civile, di massimi nominali al servizio dell esercizio di stock option per la sottoscrizione di un numero massimo di azioni ordinarie UniCredit da riservarsi al Personale Direttivo di UniCredito Italiano S.p.A., delle Banche e delle Società del Gruppo che ricoprono posizioni di particolare rilevanza ai fini del conseguimento degli obiettivi complessivi di Gruppo; b) deliberare - in una o più volte ed entro il periodo massimo di cinque anni - un aumento gratuito del capitale sociale, ai sensi dell art del Codice Civile, di massimi nominali corrispondenti ad un numero massimo di di azioni ordinarie UniCredit da assegnare al Personale di UniCredito Italiano, delle Banche e delle Società del Gruppo, secondo le modalità differenziate definite nel Piano di Incentivazione a Medio/Lungo termine per il Personale del Gruppo UniCredito Italiano, mediante l utilizzo della riserva speciale all uopo costituita, e di anno in anno ricostituita od incrementata, 9

10 ovvero secondo le diverse modalità previste dalle vigenti disposizioni di legge applicabili a tale fattispecie. In parziale esercizio della delega conferitagli dalla ricordata Assemblea dei soci, il Consiglio di Amministrazione di UniCredit del 22 luglio 2004, 12 giugno 2005, 18 novembre 2005, 30 novembre 2005 e 15 dicembre 2005 ha provveduto all individuazione dei beneficiari del Piano 2004 ed alla determinazione del numero effettivo di strumenti finanziari da assegnare. A tal fine, ha, tra l altro, deliberato di attribuire rispettivamente: a n. 362 selezionate Risorse Chiave del Gruppo (compreso l Amministratore Delegato di UniCredit): - n stock option, esercitabili decorso un periodo di 4 anni dalla data di assegnazione (vesting period), per un periodo di circa 9 anni al prezzo di esercizio di 4,018 determinato quale media aritmetica dei prezzi ufficiali di mercato delle azioni ordinarie UniCredit rilevati nel mese precedente la delibera consiliare di aumento di capitale; a n dipendenti del Gruppo (compreso l Amministratore Delegato di UniCredit): - n azioni ordinarie gratuite - emesse ai sensi dell art Cod. Civ. e gravate da vincolo di indisponibilità di tre anni dalla data di emissione; a n. 731 selezionate Risorse Chiave del Gruppo (compreso l Amministratore Delegato di UniCredit): - n stock option, esercitabili decorso un periodo di 4 anni dalla data di assegnazione (vesting period), per un periodo di circa 9 anni al prezzo di esercizio di 4,817 e 5,301 determinato quale media aritmetica dei prezzi ufficiali di mercato delle azioni ordinarie UniCredit rilevati nel mese precedente le delibere consiliari di aumento di capitale; - n performance share, rappresentate da azioni ordinarie gratuite UniCredit che la Società assegnerà in un unica soluzione nell anno successivo al triennio di riferimento (2006/2008), condizionatamente al raggiungimento degli obiettivi di performance a livello di Gruppo e di singola Divisione di Business che dovranno essere verificati alla fine dell ultimo anno del triennio di riferimento; a n selezionate Risorse appartenenti al Middle Management del Gruppo: - n azioni ordinarie gratuite - emesse ai sensi dell art Cod. Civ. e gravate da vincolo di indisponibilità di tre anni dalla data di emissione - per un controvalore individuale non inferiore a e non superiore al 50% dell incentivo spettante nell ambito del predetto sistema premiante variabile Ruolo svolto da ciascun amministratore nella determinazione delle caratteristiche del piano ed eventuale ricorrenza di situazioni di conflitti di interesse che determinano possibili obblighi di astensione in capo agli amministratori interessati Il Consiglio di Amministrazione nel procedere alla individuazione degli elementi essenziali del Piano 2004 nonché dei criteri relativi alla determinazione degli strumenti oggetto dello stesso si è attenuto alle linee guida ed ai criteri elaborati e condivisi con il Comitato Remunerazione di UniCredit. Dal momento che tra i beneficiari del Piano 2004 vi è anche l Amministratore Delegato di UniCredit, si precisa che le delibere dei Consigli di Amministrazione assunte in data UniCredit in data 22 luglio 2004, 12 giugno 2005, 18 novembre 2005, 30 novembre 2005, 15 dicembre 2005 e 23 giugno 2009 sono avvenute nel rispetto di quanto stabilito dal Codice Civile in tema di interessi degli amministratori Data della decisione assunta dal consiglio di amministrazione di UniCredit in merito all assegnazione degli strumenti oggetto del Piano 10

11 Con specifico riferimento alle performance share, assegnate in esecuzione delle delibera del Consiglio di Amministrazione del 18 novembre 2005 e del 15 dicembre 2005 e rappresentate da azioni ordinarie gratuite UniCredit, che UniCredit si è impegnata ad attribuire in un unica soluzione nell anno successivo al triennio di riferimento (2006/2008), condizionatamente al raggiungimento degli obiettivi di performance a livello di Gruppo e di singola Divisione di Business, il Consiglio di Amministrazione, tenutosi in data 23 giugno 2009 ha verificato il livello di raggiungimento degli obiettivi di business, approvando quindi il numero definitivo di assegnatari ed il numero definitivo di azioni da emettere. In conseguenza di ciò il Consiglio di Amministrazione, sempre in data 23 giugno 2009, in forza del parziale esercizio della delega ai sensi degli artt e 2443 del Cod. Civ. conferita dall Assemblea dei Soci del maggio 2006, ha disposto il relativo aumento di capitale, assegnando n performance share ai soggetti indicati al punto Data della decisione assunta dal Comitato Remunerazione di UniCredit Tutte le ricordate delibere del Consiglio di Amministrazione, sia quelle del 22 luglio 2004, 12 giugno 2005, 18 novembre 2005, 30 novembre 2005, 15 dicembre 2005 e 23 giugno 2009 sono state adottate previo parere positivo espresso dal Comitato Remunerazione e Nomine di UniCredit rispettivamente in data 29 giugno 2004, 22 luglio 2004, 10 novembre 2005, 15 dicembre 2005 e 17 giugno Al riguardo si precisa che generalmente le riunioni del predetto Comitato cui sono presentate le proposte successivamente sottoposte al Consiglio di Amministrazione si svolgono in prossimità delle riunioni del Consiglio stesso: pertanto, l informativa al mercato viene resa, laddove necessario, in conformità alle prescrizioni normative e regolamentari, volta che la decisione risulti assunta dal Consiglio di Amministrazione LE CARATTERISTICHE DEGLI STRUMENTI ATTRIBUITI La descrizione delle forme in cui è strutturato il piano Il Piano 2004 prevede: i) l assegnazione a selezionate Risorse appartenenti al Top Management del Gruppo UniCredit di stock option, esercitabili a partire dal quarto anno successivo alla data di assegnazione, che dovrà avvenire entro il mese di maggio del Il periodo complessivo di esercizio delle stock option è di circa 9 anni decorrenti dal quarto anno successivo alla loro assegnazione; ii) l assegnazione a selezionate Risorse appartenenti al Top Management del Gruppo UniCredit di performance share, rappresentate da azioni ordinarie gratuite UniCredit che la Società assegna in un unica soluzione nell anno successivo al triennio di riferimento (2006/2008), condizionatamente al raggiungimento degli obiettivi di performance che dovranno essere verificati alla fine dell ultimo anno del triennio di riferimento; iii) l attribuzione di azioni ordinarie gratuite UniCredit soggette a vincolo di indisponibilità triennale decorrente dalla data di emissione ( restricted share ), assegnate, in aggiunta all incentivo spettante nell ambito del sistema premiante variabile annuale, a selezionate Risorse appartenenti al Middle Management del Gruppo UniCredit che abbiano raggiunto gli obiettivi individuali e/o di Gruppo loro assegnati in posizioni ritenute significative per il conseguimento dei risultati aziendali. iv) l attribuzione di azioni ordinarie gratuite UniCredit soggette a vincolo di indisponibilità triennale decorrente dalla data di emissione assegnate ai Dipendenti del Gruppo UniCredit 11

12 che abbiano optato di ricevere parte del premio aziendale annuale in azioni ordinarie UniCredit per un controvalore massimo pari a 2.065,82 per ciascun dipendente, nell ambito di una revisione della struttura del premio aziendale preventivamente concordata con le Organizzazioni Sindacali. Si specifica che i diritti a ricevere performance share sono personali e nessun diritto assegnato ai sensi del Piano 2004 può essere trasferito, ceduto, dato in pegno o essere oggetto di atti di disposizione di qualsivoglia natura. I diritti alle performance share decadono automaticamente in caso di licenziamento per giusta causa o giustificato motivo oppure in caso di dimissioni volontarie del beneficiario senza diritto al trattamento pensionistico salva l ipotesi in cui, con riferimento al singolo caso, il Consiglio di Amministrazione della Capogruppo abbia diversamente stabilito L indicazione del periodo di effettiva attuazione del piano con riferimento anche ad eventuali diversi cicli previsti A completamento di quanto riportato al punto si rende noto che, in esecuzione della delibera del Consiglio di Amministrazione del 23 giugno 2009, verranno attribuite in un unica soluzione entro il mese di luglio 2009 ai soggetti già indicati al punto n performance share Il termine del piano Tenendo conto anche delle precedenti assegnazioni effettuate, non potranno essere effettuate ulteriori assegnazioni di stock option e performance share a valere sul Piano Gli eventuali limiti previsti per l esercizio del diritto di voto e per l attribuzione dei diritti patrimoniali Non sono previsti limiti all esercizio dei diritti di voto o all attribuzione dei diritti patrimoniali relativamente alle azioni UniCredit che verranno assegnate Nel caso in cui le azioni non sono negoziate nei mercati regolamentati, ogni informazione utile ad una compiuta valutazione del valore a loro attribuibile Sempre relativamente alle azioni, si precisa che il Piano LTI 2004 prevede esclusivamente l assegnazione di azioni negoziate in mercati regolamentati. 12

13 PIANI DI COMPENSI BASATI SU STRUMENTI FINANZIARI Tabella n. 1 dello schema 7 dell Allegato 3A del Regolamento n /1999 Data: 23/06/2009 QUADRO 1 Strumenti finanziari diversi dalle opzioni (es. stock grant) Sezione 1 Nominativo o Categoria (1) Qualifica (da indicare solo per i soggetti riportati nominativamente Data della delibera assembleare Descrizione strumento (13) Strumenti relativi a piani approvati sulla base di precedenti delibere assembleari in coso di validità (8) Numero strumenti assegnati da parte dell organo competente (a) (10) Data della assegnazione da parte dell organo competente (11) Eventuale prezzo di acquisto degli strumenti Termine della restrizione di Prezzo di mercato alla data vendita degli strumenti di assegnazione Sig. Alessandro Profumo Sig. Alessandro Profumo Sig. Alessandro Profumo Sig. Alessandro Profumo Sig. Sergio Ermotti Sig. Sergio Ermotti Sig. Sergio Ermotti Sig. Sergio Ermotti Sig. Paolo Fiorentino Sig. Paolo Fiorentino Sig. Paolo Fiorentino Sig. Paolo Fiorentino Sig. Roberto Nicastro Sig. Roberto Nicastro Sig. Roberto Nicastro Sig. Roberto Nicastro Amministratore Delegato Amministratore Delegato Amministratore Delegato Amministratore Delegato 04/05/2004 Azioni della società UniCredit /11/ ,266 Non applicabile 12/05/2006 Azioni della società UniCredit /06/ ,626 Non applicabile 10/05/2007 Azioni della società UniCredit /06/ ,654 Non applicabile 08/05/2008 Azioni della società UniCredit /06/ ,103 Non applicabile 04/05/2004 Azioni della società UniCredit /12/ ,427 Non applicabile 12/05/2006 Azioni della società UniCredit /06/ ,626 Non applicabile 10/05/2007 Azioni della società UniCredit /06/ ,654 Non applicabile 08/05/2008 Azioni della società UniCredit /06/ ,103 Non applicabile 04/05/2004 Azioni della società UniCredit /11/ ,266 Non applicabile 12/05/2006 Azioni della società UniCredit /06/ ,626 Non applicabile 10/05/2007 Azioni della società UniCredit /06/ ,654 Non applicabile 08/05/2008 Azioni della società UniCredit /06/ ,103 Non applicabile 04/05/2004 Azioni della società UniCredit /11/ ,266 Non applicabile 12/05/2006 Azioni della società UniCredit /06/ ,626 Non applicabile 10/05/2007 Azioni della società UniCredit /06/ ,654 Non applicabile 08/05/2008 Azioni della società UniCredit /06/ ,103 Non applicabile (a) Il dato riportato corrisponde al numero di azioni di cui è stata deliberata la promessa di assegnazione da parte del Consiglio di Amministrazione (performance share) al servizio dei piani di incentivazione a lungo termine adeguato (limitatamente alle azioni non deacdute) al fattore di AIAF

14 QUADRO 1 Strumenti finanziari diversi dalle opzioni (es. stock grant) Sezione 1 Nominativo o Categoria (1) Qualifica (da indicare solo per i soggetti riportati nominativamente Data della delibera assembleare Descrizione strumento (13) Strumenti relativi a piani approvati sulla base di precedenti delibere assembleari in coso di validità (8) Numero strumenti assegnati da parte dell organo competente (a) (10) Data della assegnazione da parte dell organo competente (11) Eventuale prezzo di acquisto degli strumenti Termine della restrizione di Prezzo di mercato alla data vendita degli strumenti di assegnazione 3 Vice Direttori Generali 3 Vice Direttori Generali 3 Vice Direttori Generali 3 Vice Direttori Generali 3Vice Direttori Generali 12 Management Committee 12 Management Committee 12 Management Committee 12 Management Committee Dirigenti Dirigenti Dirigenti Dirigenti Dirigenti 04/05/2004 Azioni della società UniCredit /11/ ,266 Non applicabile 04/05/2004 Azioni della società UniCredit /12/ ,427 Non applicabile 12/05/2006 Azioni della società UniCredit /06/ ,626 Non applicabile 10/05/2007 Azioni della società UniCredit /06/ ,654 Non applicabile 08/05/2008 Azioni della società UniCredit /06/ ,103 Non applicabile 04/05/2004 Azioni della società UniCredit /11/ ,266 Non applicabile 12/05/2006 Azioni della società UniCredit /06/ ,626 Non applicabile 10/05/2007 Azioni della società UniCredit /06/ ,654 Non applicabile 08/05/2008 Azioni della società UniCredit /06/ ,103 Non applicabile 04/05/2004 Azioni della società UniCredit /11/ ,266 Non applicabile 12/05/2006 Azioni della società UniCredit /06/ ,626 Non applicabile 12/05/2006 Azioni della società UniCredit /07/ ,118 Non applicabile 10/05/2007 Azioni della società UniCredit /06/ ,654 Non applicabile 08/05/2008 Azioni della società UniCredit /06/ ,103 Non applicabile (a) Il dato riportato corrisponde al numero di azioni di cui è stata deliberata la promessa di assegnazione da parte del Consiglio di Amministrazione (performance share) al servizio dei piani di incentivazione a lungo termine adeguato (limitatamente alle azioni non deacdute) al fattore di AIAF

15 QUADRO 1 Strumenti finanziari diversi dalle opzioni (es. stock grant) Nominativo o Categoria (1) Qualifica (da indicare solo per i soggetti riportati nominativamente Data della delibera assembleare Descrizione strumento (13) Numero strumenti assegnati da parte dell organo competente (10) Sezione 2 Strumenti finanziari di nuova assegnazione in base alla decisione del CdA di proposta per l'assemblea (9) Data della assegnazione da parte dell organo competente (11) Eventuale prezzo di acquisto degli strumenti Termine della restrizione di Prezzo di mercato alla data vendita degli strumenti di assegnazione Sig. Alessandro Profumo Sig. Sergio Ermotti Sig. Paolo Fiorentino Sig. Roberto Nicastro 3 Vice Direttori Generali 15 Membri Management Committee Amministratore Delegato N.D. Azioni della società UniCredit N.D. N.D. N.D. N.D. N.D. N.D. Azioni della società UniCredit N.D. N.D. N.D. N.D. N.D. N.D. Azioni della società UniCredit N.D. N.D. N.D. N.D. N.D. N.D. Azioni della società UniCredit N.D. N.D. N.D. N.D. N.D. N.D. Azioni della società UniCredit N.D. N.D. N.D. N.D. N.D. N.D. Azioni della società UniCredit N.D. N.D. N.D. N.D. N.D. N.D. Azioni della società UniCredit N.D. N.D. N.D. N.D. N.D.

16 QUADRO 2 Opzioni (option grant) Nominativo o Categoria (1) Qualifica (da indicare solo per i soggetti riportati nominativamente Data della delibera assembleare Descrizione strumento Sig. Alessandro Profumo Amministratore Delegato 02/05/2000 opzioni sulle azioni UniCredit con Sig. Alessandro Profumo Amministratore Delegato 02/05/2000 opzioni sulle azioni UniCredit con Sig. Alessandro Profumo Amministratore Delegato 06/05/2002 opzioni sulle azioni UniCredit con Sig. Alessandro Profumo Amministratore Delegato 04/05/2004 opzioni sulle azioni UniCredit con Sig. Alessandro Profumo Amministratore Delegato 04/05/2004 opzioni sulle azioni UniCredit con Sig. Alessandro Profumo Amministratore Delegato 12/05/2006 opzioni sulle azioni UniCredit con Sig. Alessandro Profumo Amministratore Delegato 10/05/2007 opzioni sulle azioni UniCredit con Sig. Alessandro Profumo Amministratore Delegato 08/05/2008 opzioni sulle azioni UniCredit con Sig. Sergio Ermotti 04/05/2004 opzioni sulle azioni UniCredit con Sig. Sergio Ermotti 12/05/2006 opzioni sulle azioni UniCredit con Sig. Sergio Ermotti 10/05/2007 opzioni sulle azioni UniCredit con Sig. Sergio Ermotti 08/05/2008 opzioni sulle azioni UniCredit con Sig. Paolo Fiorentino 04/05/2004 opzioni sulle azioni UniCredit con Sig. Paolo Fiorentino 04/05/2004 opzioni sulle azioni UniCredit con Sig. Paolo Fiorentino 12/05/2006 opzioni sulle azioni UniCredit con Sig. Paolo Fiorentino 10/05/2007 opzioni sulle azioni UniCredit con Sig. Paolo Fiorentino 08/05/2008 opzioni sulle azioni UniCredit con Sig. Roberto Nicastro 02/05/2000 opzioni sulle azioni UniCredit con Sig. Roberto Nicastro 04/05/2004 opzioni sulle azioni UniCredit con Sig. Roberto Nicastro 04/05/2004 opzioni sulle azioni UniCredit con Sig. Roberto Nicastro 12/05/2006 opzioni sulle azioni UniCredit con Sig. Roberto Nicastro 10/05/2007 opzioni sulle azioni UniCredit con Sig. Roberto Nicastro 08/05/2008 opzioni sulle azioni UniCredit con (13) Numero strumenti Numero di strumenti Finanziari sottostanti le finanziari sottostanti le opzioni assegnate ma non opzioni esercitabili ma non esercitabili esercitate (b) (c) (10) (12) (10) Sezione 1 Opzioni relative a piani approvati sulla base di precedenti delibere assembleari in coso di validità (8) Data della assegnazione da parte dell organo competente (11) Prezzo di esercizio Prezzo di mercato degli strumenti finanziari sottostanti alla data di assegnazione Scadenza opzione /05/2000 4,534 4,734 31/12/ /03/2001 4,987 4,911 31/12/ /07/2002 4,263 3,555 31/12/ /07/2004 4,018 3,945 31/12/ /11/2005 4,817 5,266 31/12/ /06/2006 5,951 5,626 31/12/ /06/2007 7,094 6,654 15/07/ /06/2008 4,185 4,103 09/07/ /12/2005 5,301 5,427 31/12/ /06/2006 5,951 5,626 31/12/ /06/2007 7,094 6,654 15/07/ /06/2008 4,185 4,103 09/07/ /07/2004 4,018 3,945 31/12/ /11/2005 4,817 5,266 31/12/ /06/2006 5,951 5,626 31/12/ /06/2007 7,094 6,654 15/07/ /06/2008 4,185 4,103 09/07/ /03/2001 4,987 4,911 31/12/ /07/2004 4,018 3,945 31/12/ /11/2005 4,817 5,266 31/12/ /06/2006 5,951 5,626 31/12/ /06/2007 7,094 6,654 15/07/ /06/2008 4,185 4,103 09/07/2018 (c) il dato riportato è riferito agli strumenti finanziari sottostanti le opzioni effettivamente assegnate, non esercitabili e non decadute ai sensi dei piani di incentivazione a lungo termine adeguato al fattore di rettifica AIAF (d) il dato riportato è riferito agli strumenti finanziari sottostanti le opzioni effettivamente assegnate, esercitabili ma non esercitate e non decadute ai sensi dei piani di incentivazione a lungo termine adeguato al fattore di rettifica AIAF

17 QUADRO 2 Opzioni (option grant) Nominativo o Categoria (1) Qualifica (da indicare solo per i soggetti riportati nominativamente Data della delibera assembleare Descrizione strumento 3 Vice Direttori Generali 02/05/2000 opzioni sulle azioni UniCredit con 3 Vice Direttori Generali 04/05/2004 opzioni sulle azioni UniCredit con 3 Vice Direttori Generali 04/05/2004 opzioni sulle azioni UniCredit con 3 Vice Direttori Generali 04/05/2004 opzioni sulle azioni UniCredit con 3 Vice Direttori Generali 12/05/2006 opzioni sulle azioni UniCredit con 3 Vice Direttori Generali 10/05/2007 opzioni sulle azioni UniCredit con 3 Vice Direttori Generali 08/05/2008 opzioni sulle azioni UniCredit con 12 Management Committee 02/05/2000 opzioni sulle azioni UniCredit con 12 Management Committee 02/05/2000 opzioni sulle azioni UniCredit con 12 Management Committee 06/05/2002 opzioni sulle azioni UniCredit con 12 Management Committee 04/05/2004 opzioni sulle azioni UniCredit con 12 Management Committee 04/05/2004 opzioni sulle azioni UniCredit con 12 Management Committee 12/05/2006 opzioni sulle azioni UniCredit con 12 Management Committee 10/05/2007 opzioni sulle azioni UniCredit con 12 Management Committee 08/05/2008 opzioni sulle azioni UniCredit con 02/05/2000 opzioni sulle azioni UniCredit con 02/05/2000 opzioni sulle azioni UniCredit con 06/05/2002 opzioni sulle azioni UniCredit con 04/05/2004 opzioni sulle azioni UniCredit con 04/05/2004 opzioni sulle azioni UniCredit con 12/05/2006 opzioni sulle azioni UniCredit con 12/05/2006 opzioni sulle azioni UniCredit con 10/05/2007 opzioni sulle azioni UniCredit con 27/04/2001 opzioni sulle azioni UniCredit con 27/04/2001 opzioni sulle azioni UniCredit con 08/05/2008 opzioni sulle azioni UniCredit con (13) Numero strumenti Numero di strumenti Finanziari sottostanti le finanziari sottostanti le opzioni assegnate ma non opzioni esercitabili ma non esercitabili esercitate (b) (c) (10) (12) (10) Sezione 1 Opzioni relative a piani approvati sulla base di precedenti delibere assembleari in coso di validità (8) Data della assegnazione da parte dell organo competente (11) Prezzo di esercizio Prezzo di mercato degli strumenti finanziari sottostanti alla data di assegnazione Scadenza opzione /03/2001 4,987 4,911 31/12/ /07/2004 4,018 3,945 31/12/ /11/2005 4,817 5,266 31/12/ /12/2005 5,301 5,427 31/12/ /06/2006 5,951 5,626 31/12/ /06/2007 7,094 6,654 15/07/ /06/2008 4,185 4,103 09/07/ /05/2000 4,534 4,734 31/12/ /03/2001 4,987 4,911 31/12/ /07/2002 4,263 3,555 31/12/ /07/2004 4,018 3,945 31/12/ /11/2005 4,817 5,266 31/12/ /06/2006 5,951 5,626 31/12/ /06/2007 7,094 6,654 15/07/ /06/2008 4,185 4,103 09/07/ /05/2000 4,534 4,734 31/12/ /03/2001 4,987 4,911 31/12/ /07/2002 4,263 3,555 31/12/ /07/2004 4,018 3,945 31/12/ /11/2005 4,817 5,266 31/12/ /06/2006 5,951 5,626 31/12/ /07/2006 5,879 6,118 31/12/ /06/2007 7,094 6,654 15/07/ /06/ ,141 N.D. 31/12/ /02/ ,773 N.D. 31/12/ /06/2008 4,185 4,103 09/07/2018 (c) il dato riportato è riferito agli strumenti finanziari sottostanti le opzioni effettivamente assegnate, non esercitabili e non decadute ai sensi dei piani di incentivazione a lungo termine adeguato al fattore di rettifica AIAF (d) il dato riportato è riferito agli strumenti finanziari sottostanti le opzioni effettivamente assegnate, esercitabili ma non esercitate e non decadute ai sensi dei piani di incentivazione a lungo termine adeguato al fattore di rettifica AIAF

18 QUADRO 2 Opzioni (option grant) Nominativo o Categoria (1) Qualifica (da indicare solo per i soggetti riportati nominativamente Data della delibera assembleare Descrizione strumento (13) Sezione 2 Opzioni di nuova assegnazione in base alla decisione del CdA di proposta per l'assemblea (9) Numero di strumenti Numero strumenti finanziari sottostanti le Finanziari sottostanti le opzioni esercitabili ma non opzioni assegnate per ogni esercitate soggetto o categoria (10) Data della assegnazione da parte dell organo competente (11) Prezzo di esercizio Prezzo di mercato degli strumenti finanziari sottostanti alla data di assegnazione Scadenza opzione Sig. Alessandro Profumo Sig. Sergio Ermotti Sig. Paolo Fiorentino Sig. Roberto Nicastro 3 Vice Direttori Generali 15 Membri Management Committee Amministratore Delegato N.D. N.D. N.D. N.D. N.D. N.D. opzioni sulle azioni UniCredit con N.D. N.D. N.D. N.D. N.D. N.D. opzioni sulle azioni UniCredit con N.D. N.D. N.D. N.D. N.D. N.D. opzioni sulle azioni UniCredit con N.D. N.D. N.D. N.D. N.D. N.D. opzioni sulle azioni UniCredit con N.D. N.D. N.D. N.D. N.D. N.D. opzioni sulle azioni UniCredit con N.D. N.D. N.D. N.D. N.D. N.D. opzioni sulle azioni UniCredit con N.D. N.D. N.D. N.D. N.D. N.D. Dirigenti N.D. opzioni sulle azioni UniCredit con N.D. N.D. N.D. N.D. N.D. N.D.

19 PIANI DI INCENTIVAZIONE EX GRUPPO CAPITALIA PIANI DI COMPENSI BASATI SU STRUMENTI FINANZIARI Tabella n.1 dello schema 7 dell'allegato 3A del Regolamento n /1999 QUADRO 2 Data: Nominativo o categoria (1) Qualifica (da indicare solo per i soggetti riportati nominativamente) Data della delibera assembleare Descrizione strumento (13) Numero strumenti finanziari sottostanti le opzioni assegnate ma non esercitabili (10) (12) Opzioni (option grant ) Sezione 1 Opzioni relative a piani, in corso di validità, approvati sulla base di precedenti delibere assembleari (8) Numero strumenti finanziari sottostanti le opzioni assegnate ma non esercitate (10) Data di assegnazione da parte dell'organo competente c.d.a./oc (data efficacia fusione: ) (11) Prezzo di esercizio (1 opzione dà diritto a 1,12 azioni UniCredit) Prezzo di mercato degli strumenti finanziari sottostanti alla data di assegnazione (alla data di efficacia della fusione) Scadenza opzione Management Committee (1) 04-apr-05 Opzioni sulle azioni UniCredit con ott-07 4,1599 6, mag-11 Dirigenti e Quadri Direttivi (n. 280) ex Dipendenti FinecoGroup e Promotori Finanziari FinecoBank (n. 32) ex Dipendenti FinecoGroup e Promotori Finanziari FinecoBank (n. 386) 04-apr nov apr-05 Opzioni sulle azioni UniCredit con Opzioni sulle azioni UniCredit con Opzioni sulle azioni UniCredit con ott-07 4,1599 6, mag ott-07 4,24 6, dic ott-07 3,9348 6, mag-11 Note: Numeri rettificati secondo il coefficiente AIAF Si segnala che a personale cessato dal rapporto di lavoro con il Gruppo che ha mantenuto la possibilità di esercitare le opzioni risultano assegnate opzioni come segue: - n "Diritti di Sottoscrizione UniCredit S.p.A Ex Warrants Capitalia 2005 AD" - n "Diritti di Sottoscrizione UniCredit S.p.A Ex Warrants Capitalia 2005" - n "Diritti di Sottoscrizione UniCredit S.p.A Ex Warrants FinecoGroup 2003" - n ,33 "Diritti di Sottoscrizione UniCredit S.p.A Ex Warrants FinecoGroup 2005"

20 Note alla tabella (1) Deve essere compilata una riga per ogni soggetto individualmente identificato e per ogni categoria considerata; per ciascun soggetto o categoria deve essere riportata una riga diversa per: i) ogni tipologia di strumento o opzione assegnato (ad es. differenti prezzi di esercizio e/o scadenze determinano differenti tipologie di opzioni); ii) ogni piano deliberato da assemblea diversa. (2) Indicare il nominativo dei componenti del consiglio di amministrazione o del consiglio di gestione dell emittente strumenti finanziari e delle società controllate o controllanti. (3) indicare il nominativo dei soggetti con funzione di direzione nell emittente azioni, indicati nell art. 152-sexies, comma 1, lett. c)-c2 e nelle società controllate indicate nell art sexies, lettera c)-c3. (4) indicare il nominativo delle persone fisiche controllanti l emittente azioni, che siano dipendenti ovvero che prestino attività di collaborazione nell emittente azioni e non siano legati alla società da rapporti di lavoro subordinato. (5) indicare l insieme dei dirigenti che abbiano regolare accesso a informazioni privilegiate e detengano il potere di adottare decisioni di gestione che possono incidere sull'evoluzione e sulle prospettive future dell emittente azioni, indicati nell art. 152-sexies, comma 1, lettera c)-c.2; nel caso in cui, con riferimento alle stock option, siano previste per tali soggetti prezzi di esercizio diversi (ovvero per le stock grant eventuali prezzi di acquisto diversi) occorre indicare il nominativo di ciascuno di tali soggetti compilando un corrispondente numero di righe. (6) indicare l insieme dei dirigenti che abbiano regolare accesso a informazioni privilegiate e detengano il potere di adottare decisioni di gestione che possono incidere sull'evoluzione e sulle prospettive future in una società controllata, direttamente o indirettamente, da un emittente azioni, se il valore contabile della partecipazione nella predetta società controllata rappresenta più del cinquanta per cento dell attivo patrimoniale dell emittente azioni, come risultante dall ultimo bilancio approvato, indicati nell art. 152-sexies, lettera c)-c.3 ; nel caso in cui, con riferimento alle stock option, siano previste per tali soggetti prezzi di esercizio diversi (ovvero per le stock grant eventuali prezzi di acquisto diversi) occorre indicare il nominativo di ciascuno di tali soggetti compilando un corrispondente numero di righe. (7) indicare la categoria di altri dipendenti e la categoria dei collaboratori non dipendenti. È necessario riportare diverse righe in relazione a categorie di dipendenti o di collaboratori per le quali sono state previste caratteristiche differenziate del piano (ad esempio, dirigenti, quadri, impiegati).

Informazione al pubblico ai sensi della delibera CONSOB n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche

Informazione al pubblico ai sensi della delibera CONSOB n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche Informazione al pubblico ai sensi della delibera CONSOB n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche DOCUMENTO INFORMATIVO, PREDISPOSTO AI SENSI DELL ART. 84 BIS COMMA 1 DEL REGOLAMENTO CONSOB N.

Dettagli

Soggetti destinatari. Ragioni che motivano l adozione del piano

Soggetti destinatari. Ragioni che motivano l adozione del piano Art. 84 bis del Regolamento CONSOB n. 11971/99 Informazioni sull'attribuzione di strumenti finanziari a esponenti aziendali, dipendenti o collaboratori Milano, 13 settembre 2007 1. Piano di azionariato

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO SU PIANI DI COMPENSO BASATI SU STRUMENTI FINANZIARI

DOCUMENTO INFORMATIVO SU PIANI DI COMPENSO BASATI SU STRUMENTI FINANZIARI DOCUMENTO INFORMATIVO SU PIANI DI COMPENSO BASATI SU STRUMENTI FINANZIARI ai sensi dell art. 84 bis regolamento Consob in materia di Emittenti Il documento informativo è a disposizione del pubblico presso

Dettagli

PIANO DI INCENTIVAZIONE DI LUNGO TERMINE UNICREDIT 2008

PIANO DI INCENTIVAZIONE DI LUNGO TERMINE UNICREDIT 2008 PIANO DI INCENTIVAZIONE DI LUNGO TERMINE UNICREDIT 2008 Questa presentazione non sostituisce né supera in alcun modo le Relazioni Illustrative riguardanti gli argomenti all ordine del giorno dell assemblea

Dettagli

AMPLIFON S.P.A. STOCK OPTION PLAN 2010-2011

AMPLIFON S.P.A. STOCK OPTION PLAN 2010-2011 AMPLIFON S.P.A. STOCK OPTION PLAN 2010-2011 Documento informativo relativo al piano di stock option 2010-2011 per i dipendenti di Amplifon S.p.A. redatto ai sensi dell art. 114-bis del D.Lgs. 24 febbraio

Dettagli

Documento Informativo relativo al piano di stock option 2008 a favore di dipendenti di società controllate estere

Documento Informativo relativo al piano di stock option 2008 a favore di dipendenti di società controllate estere Documento Informativo relativo al piano di stock option 2008 a favore di dipendenti di società controllate estere Questo documento (il Documento Informativo ) è stato redatto in conformità a quanto previsto

Dettagli

Informativa sui piani di compenso di Snam Rete Gas basati su strumenti finanziari (articolo 84-bis del Regolamento Consob n.

Informativa sui piani di compenso di Snam Rete Gas basati su strumenti finanziari (articolo 84-bis del Regolamento Consob n. Informativa sui piani di compenso di Snam basati su strumenti finanziari (articolo 84-bis del Regolamento Consob n. 11971) Piano di stock option 2006-2008 Il presente documento descrive il Piano di stock

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Il presente Documento Informativo (di seguito il Documento ) è redatto ai sensi dell art. 84 bis del Regolamento di attuazione del D.Lgs. n. 58/98 (di seguito TUF) adottato da CONSOB

Dettagli

REGOLAMENTO DEL PIANO DI STOCK OPTION BANCA INTESA S.P.A.

REGOLAMENTO DEL PIANO DI STOCK OPTION BANCA INTESA S.P.A. REGOLAMENTO DEL PIANO DI STOCK OPTION BANCA INTESA S.P.A. (Testo approvato dal Consiglio di Amministrazione con delibera del 17 dicembre 2002 e modificato con delibere del 10 febbraio 2004 e 26 aprile

Dettagli

Gruppo Editoriale L'Espresso S.p.A. Documento informativo relativo al Piano di Stock Option 2010

Gruppo Editoriale L'Espresso S.p.A. Documento informativo relativo al Piano di Stock Option 2010 Gruppo Editoriale L'Espresso S.p.A. Documento informativo relativo al Piano di Stock Option 2010 Questo documento (il Documento Informativo ) è stato redatto in conformità a quanto previsto dall art. 84-bis

Dettagli

Assegnazione Destinatari del Piano Società Controllate Gruppo Piaggio

Assegnazione Destinatari del Piano Società Controllate Gruppo Piaggio Piano di assegnazione di diritti di opzione su azioni proprie riservato al top management del Gruppo Piaggio e autorizzazione all acquisto e alla disposizione di azioni proprie previa revoca delle deliberazioni

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI BASATO SULL ATTRIBUZIONE DI OPZIONI ( STOCK OPTION)

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI BASATO SULL ATTRIBUZIONE DI OPZIONI ( STOCK OPTION) DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI BASATO SULL ATTRIBUZIONE DI OPZIONI (STOCK OPTION) PER LA SOTTOSCRIZIONE DI AZIONI GREENERGYCAPITAL S.P.A. APPROVATO DALL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 11 SETTEMBRE

Dettagli

INDICE 3.3 ITER DI APPROVAZIONE E TEMPISTICA DI ASSEGNAZIONE 3. PIANO 2011 DI PARTECIPAZIONE AZIONARIA PER I DIPENDENTI DEL GRUPPO UNICREDIT

INDICE 3.3 ITER DI APPROVAZIONE E TEMPISTICA DI ASSEGNAZIONE 3. PIANO 2011 DI PARTECIPAZIONE AZIONARIA PER I DIPENDENTI DEL GRUPPO UNICREDIT PIANI RETRIBUTIVI 2011 BASATI SU STRUMENTI FINANZIARI A FAVORE DEI DIPENDENTI DEL GRUPPO UNICREDIT Assemblea dei Soci di UniCredit aprile 2011 INDICE 1. PREMESSA 2. SISTEMI RETRIBUTIVI 2011 DI GRUPPO 2.1

Dettagli

Ai fini del presente documento informativo i termini sotto indicati hanno il significato ad essi di seguito attribuito:

Ai fini del presente documento informativo i termini sotto indicati hanno il significato ad essi di seguito attribuito: DOCUMENTO INFORMATIVO REDATTO AI SENSI DELL ARTICOLO 84-BIS DEL REGOLAMENTO APPROVATO DALLA CONSOB CON DELIBERA N. 11971 DEL 14 MAGGIO 1999, COME SUCCESSIVAMENTE MODIFICATO, RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI

Dettagli

INDICE. 2. Sintetica descrizione delle ragioni per l'adozione del Piano...3

INDICE. 2. Sintetica descrizione delle ragioni per l'adozione del Piano...3 DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI STOCK OPTION RISERVATO AD ALCUNI DIPENDENTI E AMMINISTRATORI DEL GRUPPO ASCOPIAVE AVENTE AD OGGETTO N. 2.315.000 OPZIONI ASSEGNATE DEL PIANO DENOMINATO PHANTOM

Dettagli

Comunicato stampa. 23 dicembre 2009. Tel. no.: (0039) 02-8829.860 Tel. no.: (0039) 02-8829.627

Comunicato stampa. 23 dicembre 2009. Tel. no.: (0039) 02-8829.860 Tel. no.: (0039) 02-8829.627 Comunicato stampa Si comunica che, a seguito dell aumento di capitale gratuito e dell assegnazione di warrant agli azionisti deliberati lo scorso settembre ed in applicazione del Regolamento del Piano

Dettagli

APPROVAZIONE PIANO DI STOCK OPTION AI SENSI DELL ARTICOLO 114-BIS TUF

APPROVAZIONE PIANO DI STOCK OPTION AI SENSI DELL ARTICOLO 114-BIS TUF APPROVAZIONE PIANO DI STOCK OPTION AI SENSI DELL ARTICOLO 114-BIS TUF Signori Azionisti, la attribuzione di stock option relativa ad azioni della Vostra Società è disciplinata da un apposito Regolamento

Dettagli

Documento Informativo relativo al Piano di Stock Option

Documento Informativo relativo al Piano di Stock Option Documento Informativo relativo al Piano di Stock Option 2010 a favore dell Amministratore Delegato della Società e di dipendenti della Società e di società controllate Questo documento (il Documento Informativo

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI SU AZIONI ( STOCK OPTION

DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI SU AZIONI ( STOCK OPTION MEDIOLANUM S.P.A. DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI SU AZIONI (STOCK OPTION), REDATTO AI SENSI DELL ARTICOLO 114-BIS DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 58 DEL 24 FEBBRAIO 1998 E DELL

Dettagli

AMPLIFON S.P.A. PIANO DI PERFORMANCE STOCK GRANT

AMPLIFON S.P.A. PIANO DI PERFORMANCE STOCK GRANT AMPLIFON S.P.A. PIANO DI PERFORMANCE STOCK GRANT Documento informativo relativo al piano di azionariato ( Performance Stock Grant ) per i dipendenti di Amplifon S.p.A. redatto ai sensi dell art. 114-bis

Dettagli

ASTALDI SOCIETÀ PER AZIONI DOCUMENTO INFORMATIVO PIANO DI INCENTIVAZIONE ASTALDI S.P.A. 2013-2015 CON ASSEGNAZIONE GRATUITA DI AZIONI

ASTALDI SOCIETÀ PER AZIONI DOCUMENTO INFORMATIVO PIANO DI INCENTIVAZIONE ASTALDI S.P.A. 2013-2015 CON ASSEGNAZIONE GRATUITA DI AZIONI ASTALDI SOCIETÀ PER AZIONI DOCUMENTO INFORMATIVO AI SENSI DELL ART. 84-BIS, COMMA 1, DEL REGOLAMENTO ADOTTATO DALLA CONSOB CON DELIBERA N. 11971 DEL 14 MAGGIO 1999, COME SUCCESSIVAMENTE MODIFICATO E INTEGRATO,

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Il presente documento informativo è redatto ai sensi dell articolo 84 bis del Regolamento

Il presente documento informativo è redatto ai sensi dell articolo 84 bis del Regolamento PUNTO 6 DELIBERA PIANO DI ATTRIBUZIONE DI AZIONI RIVOLTO AI DIPENDENTI E AI PROMOTORI FINANZIARI NELL AMBITO DEL PREMIO AZIENDALE 2012 DOCUMENTO INFORMATIVO Ex art. 84-bis del Regolamento CONSOB n. 11971/99

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO SULL ATTRIBUZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI A ESPONENTI AZIENDALI DIPENDENTI O COLLABORATORI

DOCUMENTO INFORMATIVO SULL ATTRIBUZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI A ESPONENTI AZIENDALI DIPENDENTI O COLLABORATORI DOCUMENTO INFORMATIVO SULL ATTRIBUZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI A ESPONENTI AZIENDALI DIPENDENTI O COLLABORATORI Documento predisposto ai sensi dell art. 84-bis del Regolamento Consob n. 11971 del 14 maggio

Dettagli

San Donato Mil.se, 17 settembre 2007

San Donato Mil.se, 17 settembre 2007 Società per Azioni San Donato Milanese, Via Martiri di Cefalonia 67 Capitale sociale 441.410.900 i.v. Registro Imprese di Milano, c. f. 00825790157 Tel. +39-025201 Fax +39-0252054295 www.saipem.eni.it

Dettagli

INFORMATIVA SUI PIANI DI COMPENSI BASATI SU STRUMENTI FINANZIARI --------------------------------------------

INFORMATIVA SUI PIANI DI COMPENSI BASATI SU STRUMENTI FINANZIARI -------------------------------------------- INFORMATIVA SUI PIANI DI COMPENSI BASATI SU STRUMENTI FINANZIARI Come previsto dalle disposizioni transitorie contenute nella Delibera Consob n. 15915 del 3 maggio 2007 si dà diffusione della relazione

Dettagli

Milano, luglio 2014 2

Milano, luglio 2014 2 SESA S.P.A. DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI BASATO SULL ATTRIBUZIONE DI AZIONI ORDINARIE (STOCK GRANT) SESA S.P.A. SOTTOPOSTO ALL APPROVAZIONE DELL ASSEMBLEA DEI SOCI (redatto ai sensi

Dettagli

Signori Azionisti, a) Ragioni che motivano l adozione del Piano

Signori Azionisti, a) Ragioni che motivano l adozione del Piano Elica S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA PROPOSTA DI CUI AL PRIMO PUNTO DELL ORDINE DEL GIORNO DELL'ASSEMBLEA ORDINARIA DEI SOCI CONVOCATA PER IL GIORNO 25 GIUGNO 2007

Dettagli

COFIDE S.p.A. PROPOSTA IN MERITO AL PIANO DI INCENTIVAZIONE (PHANTOM STOCK OPTION) 2008

COFIDE S.p.A. PROPOSTA IN MERITO AL PIANO DI INCENTIVAZIONE (PHANTOM STOCK OPTION) 2008 COFIDE S.p.A. PROPOSTA IN MERITO AL PIANO DI INCENTIVAZIONE (PHANTOM STOCK OPTION) 2008 Signori Azionisti, Al fine di fidelizzare il rapporto con la Società delle persone chiave nella conduzione delle

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI BASATO SULL ATTRIBUZIONE DI OPZIONI FIGURATIVE ( PHANTOM STOCK OPTION)

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI BASATO SULL ATTRIBUZIONE DI OPZIONI FIGURATIVE ( PHANTOM STOCK OPTION) DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI BASATO SULL ATTRIBUZIONE DI OPZIONI FIGURATIVE (PHANTOM STOCK OPTION) APPROVATO DALL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 29 NOVEMBRE 2007 (redatto ai sensi dell articolo

Dettagli

Piani di compensi Premuda Spa *

Piani di compensi Premuda Spa * Piani di compensi Premuda Spa * 1. Informazioni I soggetti destinatari/beneficiari 1.1. Alcide Rosina Presidente Cda Stefano Rosina Consigliere ed Amministratore Delegato 1.3. a) Marco Tassara Direttore

Dettagli

INDICE 5.3 ITER DI APPROVAZIONE E TEMPISTICA DI ASSEGNAZIONE 3. PIANO 2014 DI PARTECIPAZIONE AZIONARIA PER I DIPENDENTI DEL GRUPPO UNICREDIT

INDICE 5.3 ITER DI APPROVAZIONE E TEMPISTICA DI ASSEGNAZIONE 3. PIANO 2014 DI PARTECIPAZIONE AZIONARIA PER I DIPENDENTI DEL GRUPPO UNICREDIT PIANI RETRIBUTIVI 2014 BASATI SU STRUMENTI FINANZIARI A FAVORE DEI DIPENDENTI DEL GRUPPO UNICREDIT Assemblea dei Soci di UniCredit maggio 2014 INDICE 1. PREMESSA 2. SISTEMA INCENTIVANTE 2014 DI GRUPPO

Dettagli

ASSEMBLEA ORDINARIA 13 14 DICEMBRE 2010 AVVISO DI CONVOCAZIONE

ASSEMBLEA ORDINARIA 13 14 DICEMBRE 2010 AVVISO DI CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ORDINARIA 13 14 DICEMBRE 2010 AVVISO DI CONVOCAZIONE Relazioni degli Amministratori sulle proposte all ordine del giorno dell Assemblea Ordinaria AMPLIFON S.p.A. Capitale sociale: Euro 4.365.239,00.=

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI STOCK GRANT 2012 PER IL TOP MANAGEMENT DEL GRUPPO FERRAGAMO, REDATTO AI SENSI DELL ART. 114 DEL D. LGS.

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI STOCK GRANT 2012 PER IL TOP MANAGEMENT DEL GRUPPO FERRAGAMO, REDATTO AI SENSI DELL ART. 114 DEL D. LGS. DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI STOCK GRANT 2012 PER IL TOP MANAGEMENT DEL GRUPPO FERRAGAMO, REDATTO AI SENSI DELL ART. 114 DEL D. LGS. 58/98 E DELL ART. 84- DEL REGOLAMENTO N. 11971 APPROVATO

Dettagli

Addendum al Documento informativo relativo al Piano di Incentivazione 2008 pubblicato in data 13 marzo 2008

Addendum al Documento informativo relativo al Piano di Incentivazione 2008 pubblicato in data 13 marzo 2008 Addendum al Documento informativo relativo al Piano di Incentivazione 2008 pubblicato in data 13 marzo 2008 Emesso il 23 Luglio 2008 Fiat S.p.A. Sede in Torino, Via Nizza 250 Capitale Sociale Euro 6.377.262.975

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO redatto ai sensi dell articolo 114-bis del Decreto Legislativo n. 58 del 24 febbraio 1998 e dell articolo 84-bis del Regolamento Emittenti adottato dalla Consob con delibera n. 11971

Dettagli

Il presente documento informativo è redatto ai sensi dell articolo 84 bis del Regolamento

Il presente documento informativo è redatto ai sensi dell articolo 84 bis del Regolamento PUNTO 7 DELIBERA PIANO DI ATTRIBUZIONE DI AZIONI RIVOLTO AI DIPENDENTI E AI PROMOTORI FINANZIARI DI BANCA POPOLARE ETICA S.C.P.A. E AI DIPENDENTI DELLA FONDAZIONE CULTURALE RESPONSABILITÀ ETICA NELL AMBITO

Dettagli

Pierrel S.p.A. Piano di Stock Option 2014-2022

Pierrel S.p.A. Piano di Stock Option 2014-2022 Pierrel S.p.A. Piano di Stock Option 2014-2022 DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI BASATO SULL ATTRIBUZIONE DI OPZIONI (STOCK OPTION) PER LA SOTTOSCRIZIONE DI AZIONI PIERREL S.P.A. SOTTOPOSTO

Dettagli

PIANO DI STOCK OPTION 2015 2020, E CONSEGUENTE MODIFICA DELL ART. 5 DELLO STATUTO SOCIALE. DELIBERAZIONI INERENTI E CONSEGUENTI.

PIANO DI STOCK OPTION 2015 2020, E CONSEGUENTE MODIFICA DELL ART. 5 DELLO STATUTO SOCIALE. DELIBERAZIONI INERENTI E CONSEGUENTI. OVS S.p.A. Sede legale in Venezia Mestre, Via Terraglio, n. 17 - capitale sociale euro 227.000.000,00 i.v. Registro delle Imprese di Venezia, codice fiscale e partita IVA 04240010274 - REA n VE - 378007

Dettagli

PIANO DI STOCK OPTION 2009/2011. ASSEGNAZIONE DELLE OPZIONI PER L ANNO 2010 DELIBERATE

PIANO DI STOCK OPTION 2009/2011. ASSEGNAZIONE DELLE OPZIONI PER L ANNO 2010 DELIBERATE ARNOLDO MONDADORI EDITORE S.p.A. INFORMATIVA AI SENSI DELL ART. 84 BIS, COMMA 5, LETTERA A, DEL REGOLAMENTO CONSOB N. 11971/1999 PIANO DI STOCK OPTION 2009/2011. ASSEGNAZIONE DELLE OPZIONI PER L ANNO 2010

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI PIANO PREMI FEDELTA BASATO SU AZIONI REDATTO AI SENSI DELL ARTICOLO 84-BIS DEL REGOLAMENTO N

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI PIANO PREMI FEDELTA BASATO SU AZIONI REDATTO AI SENSI DELL ARTICOLO 84-BIS DEL REGOLAMENTO N DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI PIANO PREMI FEDELTA BASATO SU AZIONI REDATTO AI SENSI DELL ARTICOLO 84-BIS DEL REGOLAMENTO N. 11971 APPROVATO DALLA CONSOB CON DELIBERA DEL 14 MAGGIO

Dettagli

Piani di compensi Premuda Spa *

Piani di compensi Premuda Spa * Piani di compensi Premuda Spa * 1. Informazioni I soggetti destinatari/beneficiari 1.1. Alcide Presidente Cda Stefano Consigliere ed Amministratore Delegato 1.3. a) Marco Tassara Direttore Generale 2.

Dettagli

VALSOIA S.P.A. STOCK OPTION PLAN 2011-2016

VALSOIA S.P.A. STOCK OPTION PLAN 2011-2016 VALSOIA S.P.A. STOCK OPTION PLAN 2011-2016 Documento informativo relativo al piano di stock option 2011-2016 per i dipendenti di Valsoia S.p.A. redatto ai sensi dell art. 114-bis del D.Lgs. 24 febbraio

Dettagli

PIANO DI STOCK OPTION AVENTE AD OGGETTO AZIONI ORDINARIE KME GROUP S.P.A. DELIBERAZIONI INERENTI E CONSEGUENTI.

PIANO DI STOCK OPTION AVENTE AD OGGETTO AZIONI ORDINARIE KME GROUP S.P.A. DELIBERAZIONI INERENTI E CONSEGUENTI. PIANO DI STOCK OPTION AVENTE AD OGGETTO AZIONI ORDINARIE KME GROUP S.P.A. RISERVATO AD AMMINISTRATORI ESECUTIVI E DIRIGENTI DELLA SOCIETÀ E DELLE SOCIETÀ DALLA STESSA CONTROLLATE. DELIBERAZIONI INERENTI

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO SUL PIANO DI INCENTIVAZIONE PHANTOM STOCK 2012

DOCUMENTO INFORMATIVO SUL PIANO DI INCENTIVAZIONE PHANTOM STOCK 2012 DOCUMENTO INFORMATIVO SUL PIANO DI INCENTIVAZIONE PHANTOM STOCK 2012 (redatto ai sensi dell art. 84-bis del Regolamento Emittenti Consob approvato con delibera n. 11971 del 14 maggio 1999 come successivamente

Dettagli

Credito Emiliano SpA

Credito Emiliano SpA Credito Emiliano SpA RELAZIONE ILLUSTRATIVA del Consiglio di Amministrazione di Credito Emiliano per l Assemblea convocata per deliberare sulla proposta di autorizzazione all acquisto di azioni proprie

Dettagli

ITALCEMENTI S.P.A. PIANO DI STOCK OPTION PER AMMINISTRATORI - 2007 REGOLAMENTO

ITALCEMENTI S.P.A. PIANO DI STOCK OPTION PER AMMINISTRATORI - 2007 REGOLAMENTO ITALCEMENTI S.P.A. PIANO DI STOCK OPTION PER AMMINISTRATORI - 2007 REGOLAMENTO INDICE 1. PREMESSA 3 2. SCOPI DEL PIANO 3 3. OGGETTO DEL PIANO 3 4. GESTIONE DEL PIANO 4 5. PARTECIPAZIONE ELEGGIBILITÀ 4

Dettagli

INDICE Soggetti destinatari... 2 Ragioni che motivano l'adozione del Piano... 3

INDICE Soggetti destinatari... 2 Ragioni che motivano l'adozione del Piano... 3 DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI INCENTIVAZIONE RISERVATO A TALUNI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI E/O COLLABORATORI DEL GRUPPO TIP PER L ATTRIBUZIONE DI MASSIME N. 5.000.000 OPZIONI DENOMINATO PIANO

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI Signori Azionisti, Vi abbiamo convocato

Dettagli

BANCA INTERMOBILIARE di INVESTIMENTI E GESTIONI SPA Via Gramsci n. 7 Torino

BANCA INTERMOBILIARE di INVESTIMENTI E GESTIONI SPA Via Gramsci n. 7 Torino BANCA INTERMOBILIARE di INVESTIMENTI E GESTIONI SPA Via Gramsci n. 7 Torino Documento informativo ai sensi dell art. 84 bis Regolamento Consob in materia di emittenti SEZIONE A: Piano di compenso 2009

Dettagli

Gruppo Editoriale L'Espresso S.p.A.

Gruppo Editoriale L'Espresso S.p.A. Gruppo Editoriale L'Espresso S.p.A. Documento informativo relativo al PIANO DI STOCK GRANT 2012 Questo documento (il Documento Informativo ) è stato redatto in conformità a quanto previsto dall art. 84-

Dettagli

ELICA S.p.A. DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI STOCK GRANT 2010

ELICA S.p.A. DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI STOCK GRANT 2010 ELICA S.p.A. DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI STOCK GRANT 2010 Redatto ai sensi dell articolo 114 bis del decreto legislativo n. 58 del 24 febbraio 1998 e dell articolo 84 bis del regolamento

Dettagli

NOTA INTRODUTTIVA Documento Informativo Regolamento Emittenti

NOTA INTRODUTTIVA Documento Informativo Regolamento Emittenti S.P.A. DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AI PIANI DI COMPENSI BASATI SULL ATTRIBUZIONE DI OPZIONI (STOCK OPTION) PER LA SOTTOSCRIZIONE DI AZIONI ORDINARIE S.P.A. (redatto ai sensi dell articolo 84-bis del

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI SU AZIONI (STOCK OPTIONS) APPROVATO DALL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 7 MAGGIO 2007, REDATTO AI

DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI SU AZIONI (STOCK OPTIONS) APPROVATO DALL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 7 MAGGIO 2007, REDATTO AI DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI SU AZIONI (STOCK OPTIONS) APPROVATO DALL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 7 MAGGIO 2007, REDATTO AI SENSI DELL ART. 84-BIS DEL REGOLAMENTO N. 11971 APPROVATO

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI

DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI SU AZIONI (STOCK OPTIONS) APPROVATO DALL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 7 MAGGIO 2007, REDATTO AI SENSI DELL ART. 84-BIS DEL REGOLAMENTO N. 11971 APPROVATO

Dettagli

INDICE. 2. Sintetica descrizione delle ragioni per l'adozione del Piano...3

INDICE. 2. Sintetica descrizione delle ragioni per l'adozione del Piano...3 DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI STOCK OPTION RISERVATO A TALUNI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI E COLLABORATORI DEL GRUPPO TOD S PER L ATTRIBUZIONE DI OPZIONI RELATIVE A MASSIME N 1.750.000 AZIONI

Dettagli

PIANI RETRIBUTIVI 2015 BASATI SU STRUMENTI FINANZIARI A FAVORE DEI DIPENDENTI DEL GRUPPO UNICREDIT. Assemblea dei Soci di UniCredit - Maggio 2015

PIANI RETRIBUTIVI 2015 BASATI SU STRUMENTI FINANZIARI A FAVORE DEI DIPENDENTI DEL GRUPPO UNICREDIT. Assemblea dei Soci di UniCredit - Maggio 2015 ALLEGATO 2 ALLA POLITICA RETRIBUTIVA DI GRUPPO 2015 PIANI RETRIBUTIVI 2015 BASATI SU STRUMENTI FINANZIARI A FAVORE DEI DIPENDENTI DEL GRUPPO UNICREDIT Assemblea dei Soci di UniCredit - Maggio 2015 1 INDICE

Dettagli

Pontedera, 3 marzo 2009 (con integrazioni a seguito dell assegnazione di nuove Opzioni avvenuta in data 15 gennaio 2009)

Pontedera, 3 marzo 2009 (con integrazioni a seguito dell assegnazione di nuove Opzioni avvenuta in data 15 gennaio 2009) DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI SU AZIONI (STOCK OPTIONS) APPROVATO DALL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 7 MAGGIO 2007, REDATTO AI SENSI DELL ART. 84-BIS DEL REGOLAMENTO N. 11971 APPROVATO

Dettagli

PIANO DI STOCK OPTIONS DIPENDENTI ED AMMINISTRATORI 2006-2012. Delibera del Consiglio di Amministrazione dell 11.05.2009

PIANO DI STOCK OPTIONS DIPENDENTI ED AMMINISTRATORI 2006-2012. Delibera del Consiglio di Amministrazione dell 11.05.2009 DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO ALLA ATTUAZIONE DEL PIANO DI STOCK OPTIONS RISERVATO A DIPENDENTI AMMINISTRATORI DI BUONGIORNO S.P.A. E DELLE SOCIETÀ DEL GRUPPO ANCHE COLLEGATE AVENTE AD OGGETTO MASSIME

Dettagli

PREMESSA. Il presente Regolamento definisce i termini e le condizioni del Piano di Stock

PREMESSA. Il presente Regolamento definisce i termini e le condizioni del Piano di Stock REGOLAMENTO DEL PIANO DI STOCK OPTION EXOR 2008-2019 PREMESSA Il presente Regolamento definisce i termini e le condizioni del Piano di Stock Option EXOR 2008-2019. Il Piano è rivolto al Presidente e Amministratore

Dettagli

Documento informativo in ordine a piani di compensi basati su strumenti finanziari

Documento informativo in ordine a piani di compensi basati su strumenti finanziari Documento informativo in ordine a piani di compensi basati su strumenti finanziari (ai sensi degli artt. 114 bis del TUF e 84 bis del Regolamento Emittenti Consob) Definizioni... 2 Premessa... 3 1. Soggetti

Dettagli

Cagliari, 22 febbraio 2012 - 1 -

Cagliari, 22 febbraio 2012 - 1 - DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI SU AZIONI (STOCK OPTIONS) APPROVATO DALL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 3 MAGGIO 2007, REDATTO AI SENSI DELL ARTICOLO 84-BIS DEL REGOLAMENTO N. 11971

Dettagli

Comunicato ai sensi dell art. 84 bis della delibera CONSOB, n. 11971/99 e successive modifiche (aggiornato al 12 novembre 2010)

Comunicato ai sensi dell art. 84 bis della delibera CONSOB, n. 11971/99 e successive modifiche (aggiornato al 12 novembre 2010) Comunicato ai sensi dell art. 84 bis della delibera CONSOB, n. 11971/99 e successive modifiche (aggiornato al 12 novembre 2010) Informazioni sull attribuzione di strumenti finanziari ad amministratori,

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI

DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI SU AZIONI (STOCK OPTIONS) APPROVATO DALL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 7 MAGGIO 2007, REDATTO AI SENSI DELL ART. 84-BIS DEL REGOLAMENTO N. 11971 APPROVATO

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI Autorizzazione all acquisto e disposizione di azioni proprie, ai sensi del combinato disposto degli articoli 2357 e 2357 ter del codice civile. ASSEMBLEA DEGLI

Dettagli

PIANO DI STOCK OPTIONS 2006-2009. come modificato Assemblea 13 aprile 2011. RECORDATI INDUSTRIA CHIMICA E FARMACEUTICA S.p.A. (la

PIANO DI STOCK OPTIONS 2006-2009. come modificato Assemblea 13 aprile 2011. RECORDATI INDUSTRIA CHIMICA E FARMACEUTICA S.p.A. (la PIANO DI STOCK OPTIONS 2006-2009 come modificato Assemblea 13 aprile 2011 1. PREMESSA Il presente piano (il Piano ), approvato dal Consiglio di Amministrazione della RECORDATI INDUSTRIA CHIMICA E FARMACEUTICA

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SUL SECONDO PUNTO ALL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SUL SECONDO PUNTO ALL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SUL SECONDO PUNTO ALL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL 21 APRILE 2010 Revoca, per la parte non utilizzata, e contestuale conferimento di nuova

Dettagli

Punto 3 all Ordine del Giorno dell Assemblea Ordinaria

Punto 3 all Ordine del Giorno dell Assemblea Ordinaria Punto 3 all Ordine del Giorno dell Assemblea Ordinaria Autorizzazione all acquisto e alla disposizione di azioni proprie. Delibere inerenti e conseguenti. 863 Relazione del Consiglio di Gestione sul punto

Dettagli

Considerazioni del Consiglio di Amministrazione circa la corrispondenza del prezzo di emissione al valore di mercato

Considerazioni del Consiglio di Amministrazione circa la corrispondenza del prezzo di emissione al valore di mercato RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DEGLI ARTT. 72 E 92 E DELL'ALLEGATO 3A DELLA DELIBERAZIONE CONSOB 11971/99 (COME SUCCESSIVAMENTE MODIFICATA E INTEGRATA) SULLA PROPOSTA

Dettagli

PROCEDURE PER L APPROVAZIONE DELLA POLITICA DI REMUNERAZIONE

PROCEDURE PER L APPROVAZIONE DELLA POLITICA DI REMUNERAZIONE 31 della dicembre politica 2008 di PROCEDURE PER L APPROVAZIONE DELLA POLITICA DI REMUNERAZIONE 1. Premessa Il presente documento ("Procedure per l approvazione della politica di, per brevità, le Procedure

Dettagli

NOEMALIFE S.p.A.: DOCUMENTO INFORMATIVO PIANI DI COMPENSI BASATI SU STRUMENTI FINANZIARI

NOEMALIFE S.p.A.: DOCUMENTO INFORMATIVO PIANI DI COMPENSI BASATI SU STRUMENTI FINANZIARI COMUNICATO STAMPA NOEMALIFE S.p.A.: DOCUMENTO INFORMATIVO PIANI DI COMPENSI BASATI SU STRUMENTI FINANZIARI Bologna, 9 aprile 2008 DOCUMENTO INFORMATIVO -PIANI DI COMPENSI BASATI SU STRUMENTI FINANZIARI-

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI SU AZIONI ( STOCK OPTION

DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI SU AZIONI ( STOCK OPTION MEDIOLANUM S.P.A. DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI SU AZIONI (STOCK OPTION), REDATTO AI SENSI DELL ARTICOLO 114-BIS DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 58 DEL 24 FEBBRAIO 1998 E DELL

Dettagli

mod. 9 SEG BANCA CARIGE

mod. 9 SEG BANCA CARIGE Relazione del Consiglio di Amministrazione all Assemblea in sede straordinaria convocata per il giorno 13 febbraio 2012 in merito all eliminazione dell indicazione del valore nominale delle azioni della

Dettagli

PIANO DI STOCK OPTIONS 2010-2013

PIANO DI STOCK OPTIONS 2010-2013 PIANO DI STOCK OPTIONS 2010-2013 1. PREMESSA Il presente piano (il Piano ), sottoposto all Assemblea degli Azionisti della RECORDATI INDUSTRIA CHIMICA E FARMACEUTICA S.p.A. (la Società ) e approvato dalla

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO REDATTO AI SENSI DELL ARTICOLO 84-BIS, COMMA 5, DEL REGOLAMENTO N. 11971 APPROVATO DALLA CONSOB CON DELIBERA DEL 14 MAGGIO 1999

DOCUMENTO INFORMATIVO REDATTO AI SENSI DELL ARTICOLO 84-BIS, COMMA 5, DEL REGOLAMENTO N. 11971 APPROVATO DALLA CONSOB CON DELIBERA DEL 14 MAGGIO 1999 DOCUMENTO INFORMATIVO REDATTO AI SENSI DELL ARTICOLO 84-BIS, COMMA 5, DEL REGOLAMENTO N. 11971 APPROVATO DALLA CONSOB CON DELIBERA DEL 14 MAGGIO 1999 13 DICEMBRE 2007 Definizioni Nel corso del presente

Dettagli

Relazione sulla remunerazione ai sensi dell art. 123-ter del D.Lgs. 58/1998; delibere inerenti e conseguenti.

Relazione sulla remunerazione ai sensi dell art. 123-ter del D.Lgs. 58/1998; delibere inerenti e conseguenti. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI GRUPPO MUTUIONLINE S.P.A. SULLE PROPOSTE ALL'ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA CONVOCATA IN PRIMA CONVOCAZIONE PER IL 23 APRILE 2013

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO POPOLARE SOCIETA COOPERATIVA SULLA PROPOSTA DI INTEGRAZIONI AI PIANI DI ATTRIBUZIONE

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO POPOLARE SOCIETA COOPERATIVA SULLA PROPOSTA DI INTEGRAZIONI AI PIANI DI ATTRIBUZIONE RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO POPOLARE SOCIETA COOPERATIVA SULLA PROPOSTA DI INTEGRAZIONI AI PIANI DI ATTRIBUZIONE DI AZIONI IN ESSERE RIVOLTI A DIPENDENTI DEL GRUPPO

Dettagli

Documento informativo sul Piano di Incentivazione Monetario Triennale 2013-2015 basato anche su strumenti finanziari di Parmalat Group

Documento informativo sul Piano di Incentivazione Monetario Triennale 2013-2015 basato anche su strumenti finanziari di Parmalat Group Documento informativo sul Piano di Incentivazione Monetario Triennale 2013-2015 basato anche su strumenti finanziari di Parmalat Group (redatto ai sensi dell art. 84-bis del Regolamento Emittenti Consob

Dettagli

Assemblea ordinaria: 29 aprile 2014

Assemblea ordinaria: 29 aprile 2014 Assemblea ordinaria: 29 aprile 2014 Relazione degli Amministratori sul terzo punto all ordine del giorno Relazione degli Amministratori redatta ai sensi dell art. 73 del Regolamento Emittenti, adottato

Dettagli

Gruppo MutuiOnline S.p.A.

Gruppo MutuiOnline S.p.A. Gruppo MutuiOnline S.p.A. DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO ALLA PROPOSTA PER IL PIANO DI STOCK OPTION PER DIPENDENTI, AMMINISTRATORI E COLLABORATORI CHE SARÀ SOTTOPOSTO ALL APPROVAZIONE DELL ASSEMBLEA DEI

Dettagli

DE LONGHI S.P.A. DOCUMENTO INFORMATIVO

DE LONGHI S.P.A. DOCUMENTO INFORMATIVO DE LONGHI S.P.A. DOCUMENTO INFORMATIVO SUL PIANO DI COMPENSI BASATO SU AZIONI (PHANTOM STOCK OPTION PLAN) PROPOSTO ALL APPROVAZIONE DELL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 22 APRILE 2008 (redatto ai sensi dell art.

Dettagli

Relazioni illustrative degli Amministratori

Relazioni illustrative degli Amministratori Relazioni illustrative degli Amministratori Parte ordinaria punto 4 all ordine del giorno Relazione illustrativa degli Amministratori Autorizzazione all acquisto e disposizione di azioni proprie, ai sensi

Dettagli

Pirelli & C. S.p.A. Relazioni all Assemblea del 13 maggio 2013

Pirelli & C. S.p.A. Relazioni all Assemblea del 13 maggio 2013 Pirelli & C. S.p.A. Relazioni all Assemblea del 13 maggio 2013 Relazione illustrativa degli Amministratori sulla proposta di autorizzazione all acquisto e all alienazione di azioni proprie ai sensi dell

Dettagli

TERNIENERGIA S.p.A SEDE LEGALE IN TERNI, VIA LUIGI CASALE SNC CAPITALE SOCIALE EURO 12.410.000,00 INTERAMENTE SOTTOSCRITTO E VERSATO

TERNIENERGIA S.p.A SEDE LEGALE IN TERNI, VIA LUIGI CASALE SNC CAPITALE SOCIALE EURO 12.410.000,00 INTERAMENTE SOTTOSCRITTO E VERSATO TERNIENERGIA S.p.A SEDE LEGALE IN TERNI, VIA LUIGI CASALE SNC CAPITALE SOCIALE EURO 12.410.000,00 INTERAMENTE SOTTOSCRITTO E VERSATO Relazione Illustrativa del Consiglio di Amministrazione di TerniEnergia

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO POPOLARE SOCIETA COOPERATIVA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO POPOLARE SOCIETA COOPERATIVA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO POPOLARE SOCIETA COOPERATIVA SULLA PROPOSTA DI ACQUISTO E DISPOSIZIONE DI AZIONI PROPRIE CON FINALITA DI SOSTEGNO DELLA LIQUIDITA DEL TITOLO

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI Redatta ai sensi dell art. 73 del Regolamento adottato dalla Consob con delibera n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive

Dettagli

Assemblea Straordinaria e Ordinaria del 16 luglio 2012 in convocazione unica

Assemblea Straordinaria e Ordinaria del 16 luglio 2012 in convocazione unica Assemblea Straordinaria e Ordinaria del 16 luglio 2012 in convocazione unica Relazione del Consiglio di Amministrazione sulle materie all ordine del giorno 1 - Annullamento delle azioni proprie in portafoglio,

Dettagli

PIANI DI STOCK OPTION REPLY APPROVATI PRIMA DEL 1.09.2007

PIANI DI STOCK OPTION REPLY APPROVATI PRIMA DEL 1.09.2007 PIANI DI STOCK OPTION REPLY APPROVATI PRIMA DEL 1.09.2007 INFORMATIVA RESA AI SENSI DELL ART. 84 BIS DEL R.E. N. 11971/1999 MODIFICATO CON DELIBERA N. 15915 DEL 3 MAGGIO 2007 _Sommario _Premessa 3 _Definizioni

Dettagli

Relazione del Consiglio di Amministrazione all assemblea ordinaria di TXT e-solutions S.p.A. del giorno 22 aprile 2015 (convocazione unica)

Relazione del Consiglio di Amministrazione all assemblea ordinaria di TXT e-solutions S.p.A. del giorno 22 aprile 2015 (convocazione unica) Relazione del Consiglio di Amministrazione all assemblea ordinaria di TXT e-solutions S.p.A. del giorno 22 aprile 2015 (convocazione unica) Signori Azionisti, siete stati convocati in assemblea per deliberare

Dettagli

ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEA CAPITAL

ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEA CAPITAL COMUNICATO STAMPA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEA CAPITAL L Assemblea degli Azionisti: ha approvato il bilancio al 31 dicembre 2013 ed ha preso visione del bilancio consolidato del gruppo DeA Capital; ha

Dettagli

Cerved Information Solutions S.p.A

Cerved Information Solutions S.p.A Cerved Information Solutions S.p.A Sede legale in Milano, Via San Vigilio n. 1 capitale sociale euro 50.450.000,00 i.v. Registro delle Imprese di Milano, codice fiscale e partita IVA: 08587760961 REA MI-2035639

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ATLANTIA S.P.A.

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ATLANTIA S.P.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ATLANTIA S.P.A. SULL ARGOMENTO RELATIVO AL PUNTO 3. DELL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA CONVOCATA PER I GIORNI 23 APRILE 2015 IN PRIMA

Dettagli

Cerved Information Solutions S.p.A.

Cerved Information Solutions S.p.A. Cerved Information Solutions S.p.A. Relazione del Consiglio di Amministrazione all Assemblea degli Azionisti Unica convocazione: 27 aprile 2015 CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA Gli aventi diritto di

Dettagli

Assemblea degli Azionisti 23 ottobre 2015(prima convocazione) ore 9.00 26 ottobre 2015 (seconda convocazione) ore 9.00

Assemblea degli Azionisti 23 ottobre 2015(prima convocazione) ore 9.00 26 ottobre 2015 (seconda convocazione) ore 9.00 Assemblea degli Azionisti 23 ottobre 2015(prima convocazione) ore 9.00 26 ottobre 2015 (seconda convocazione) ore 9.00 Relazioni degli Amministratori sui punti all Ordine del Giorno dell Assemblea Ordinaria

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SUL SESTO PUNTO ALL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA DI GEMINA

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SUL SESTO PUNTO ALL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA DI GEMINA GEMINA RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SUL SESTO PUNTO ALL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA DI GEMINA S.p.A. Autorizzazione all acquisto e all alienazione di azioni proprie ai sensi

Dettagli

Assemblea degli Azionisti. 28 aprile 2015 (prima convocazione) 30 aprile 2015 (seconda convocazione)

Assemblea degli Azionisti. 28 aprile 2015 (prima convocazione) 30 aprile 2015 (seconda convocazione) Esprinet S.p.A. Sede sociale in Vimercate (MB), Via Energy Park n. 20 Capitale Sociale euro 7.860.651,00 i.v. Iscritta al Registro Imprese di Monza e Brianza n. 05091320159 Codice Fiscale n. 05091320159

Dettagli

Assemblea Ordinaria del 26 27 Aprile 2010. Relazione illustrativa degli Amministratori sul punto 1 dell ordine del giorno:

Assemblea Ordinaria del 26 27 Aprile 2010. Relazione illustrativa degli Amministratori sul punto 1 dell ordine del giorno: PIERREL S.p.A. Sede legale in Milano, Via Giovanni Lanza 3 - Capitale sociale Euro 14.420.000,00 i.v. - Codice fiscale e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano n. 04920860964 Relazione

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO IN MATERIA DI STOCK OPTIONS

DOCUMENTO INFORMATIVO IN MATERIA DI STOCK OPTIONS DOCUMENTO INFORMATIVO IN MATERIA DI STOCK OPTIONS Redatto ai sensi dell art. 84-bis del Regolamento Emittenti e successivamente adeguato a seguito di un operazione di raggruppamento azionario Aggiornamento:

Dettagli

GTECH S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00154 Roma. Capitale sociale Euro 174.033.339,00 i.v.

GTECH S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00154 Roma. Capitale sociale Euro 174.033.339,00 i.v. GTECH S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00154 Roma Capitale sociale Euro 174.033.339,00 i.v. Partita IVA, codice fiscale ed iscrizione presso il registro delle imprese di Roma n. 08028081001 Soggetta

Dettagli

MOTIVAZIONI PER LE QUALI È RICHIESTA L AUTORIZZAZIONE ALL ACQUISTO E ALLA DISPOSIZIONE DI AZIONI PROPRIE

MOTIVAZIONI PER LE QUALI È RICHIESTA L AUTORIZZAZIONE ALL ACQUISTO E ALLA DISPOSIZIONE DI AZIONI PROPRIE Relazione Illustrativa del Consiglio di Amministrazione della TerniEnergia S.p.A. sulla proposta di autorizzazione all acquisto e alla disposizione di azioni proprie redatta ai sensi dell'art. 73 del Regolamento

Dettagli