TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE FALLIMENTARE REGOLAMENTO DI PROCEDURA COMPETITIVA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE FALLIMENTARE REGOLAMENTO DI PROCEDURA COMPETITIVA"

Transcript

1 TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE FALLIMENTARE FALLIMENTO SO.R.E.M. S.R.L. IN LIQUIDAZIONE - N. 315/2012 FALLIMENTO S.A.N. S.R.L. IN LIQUIDAZIONE N. 316/2012 GIUDICE DELEGATO DOTT. ALDO RUGGIERO CURATORE: PROF. AVV. FRANCESCO MACARIO REGOLAMENTO DI PROCEDURA COMPETITIVA Il presente Regolamento contiene le condizioni inderogabili alle quali dovrà attenersi la formulazione di offerta irrevocabile per l acquisto del complesso di beni facente capo alle Società SO.R.E.M. S.r.l. in liquidazione e S.A.N. S.r.l. in liquidazione, dichiarate fallite con sentenze del Tribunale di Roma in data 24 maggio 2012 (Fall. n. 315/2012 e Fall. 316/2012). 1. L OGGETTO DELLA VENDITA 1.1 Oggetto della vendita mediante la presente procedura competitiva è il complesso di beni di proprietà delle Società fallite utilizzati per la gestione operativa, nonché per la manutenzione e gestione tecnico-logistica delle flotte aeree antincendio composte da aeromobili Canadair CL415 (di proprietà di terzi). Il complesso di beni posto in vendita è dettagliatamente descritto e valutato nella relazione di stima del Consulente delle procedure, Dott. Francesco Giustiniani, depositata presso la cancelleria della Sezione fallimentare del Tribunale di Roma in data 16 aprile 2013, da considerarsi parte integrante del presente regolamento e alla quale si fa espresso rinvio.

2 In termini generali, il complesso di beni è costituito dalle categorie di beni di seguito elencate, in via indicativa, fatta salva l individuazione specifica dei beni contenuta nella predetta perizia, nel verbale d inventario e nell ulteriore documentazione allegata alla perizia: a) Magazzino parti di ricambio (rotable tools, consumable tools, rotable spare parts e consumable spare parts); b) Automezzi; c) Ground Support Equipment (GSE); d) Macchine ufficio e arredi. 1.2 Il complesso di beni sopra descritto viene posto in vendita in blocco, in lotto unico, nello stato di fatto e di diritto in cui si trova con riferimento a ciascuna delle sue componenti. Per la completa e puntuale descrizione e valutazione del complesso dei beni posti in vendita si rinvia alla relazione di stima del Consulente delle procedure e alla documentazione allegata, disponibili su richiesta dei soggetti interessati, che dovrà pervenire ai seguenti indirizzi di posta elettronica: 2. IL PREZZO DI VENDITA 2.1 Il prezzo di acquisto è formulato dalla Curatela negli annunci di vendita che saranno di volta in volta pubblicati, tenendo presente quale riferimento la relazione di stima del Consulente delle procedure, oltre imposte di legge. Sulla base della predetta perizia, il prezzo base per la cessione è pari a complessivi Euro ,00, di cui Euro ,00 relativamente ai beni facenti capo al Fallimento SO.RE.M. S.r.l. ed Euro ,00 per i beni del Fallimento S.A.N. S.r.l Il prezzo base di vendita deve intendersi indicato al netto degli ulteriori importi dovuti per imposte e altri oneri di legge, i quali rimangono a esclusivo carico dell acquirente, così come tutte le spese e gli oneri connessi alla vendita, come precisato nel presente regolamento.

3 2.3 Il prezzo dovrà essere corrisposto, in un unica soluzione, al momento della stipula dell atto di vendita, con mezzo idoneo a garantire la contestualità fra il pagamento e la sottoscrizione del contratto stesso. 2.4 Coloro che intendono partecipare alla procedura competitiva devono presentare, con le modalità fissate negli articoli seguenti, un offerta irrevocabile d acquisto per un prezzo pari o superiore al prezzo base attribuito al complesso di beni posti in vendita (dettagliatamente indicati e descritti nella relazione di stima redatta dal Consulente della procedure). 2.5 Non saranno prese in considerazione offerte per un prezzo inferiore al prezzo base. 3. LA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA 3.1. L offerta, a pena di inammissibilità, deve essere redatta in lingua italiana e deve comunque espressamente contenere i seguenti elementi: a) gli estremi dell offerente, con i documenti identificativi dello stesso, unitamente alla documentazione attestante la sussistenza dei poteri di rappresentanza del sottoscrittore, ed elezione di domicilio nel territorio della Repubblica Italiana. In difetto, ogni comunicazione o notificazione di cui al presente bando o conseguente allo stesso verrà effettuata nella Cancelleria della Sezione Fallimentare del Tribunale di Roma; b) la manifestazione incondizionata ed irrevocabile della volontà all acquisto del complesso di beni posti in vendita e descritti nella perizia, in lotto unico, nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, anche con riferimento ai singoli beni facenti parte del complesso posto in vendita, con rinunzia espressa ed incondizionata a qualunque successiva eccezione, domanda e pretesa nei confronti del Fallimento

4 SO.RE.M. S.r.l. e del Fallimento SAN S.r.l.; c) l indicazione, in cifre ed in lettere, del prezzo offerto per il lotto di beni, il quale non potrà essere inferiore al prezzo base (come indicato nel precedente punto 2), fatto salvo quanto previsto nel precedente punto 2.5, con deposito cauzionale da effettuarsi a mezzo di assegni circolari non trasferibili intestati a: a) Fallimento SO.RE.M. S.r.l. n. 315/2012, per l importo pari al 10% del prezzo complessivamente offerto e b) Fallimento SAN S.r.l. n. 316/2012, sempre per l importo pari al 10% del prezzo complessivamente offerto. d) l assunzione dell obbligo, irrevocabile, di provvedere al pagamento del prezzo di aggiudicazione in un unica soluzione, da versare contestualmente alla stipula dell atto di compravendita. Il saldo del prezzo, al netto del deposito cauzionale di cui sopra, deve essere corrisposto in favore di ciascuna delle due procedure, con la precisazione che, dopo la definitiva aggiudicazione dei beni e prima della stipula dell atto, la Curatela comunica all acquirente l importo esatto da pagare in favore di ciascuna delle procedure, sulla base della proporzione risultante dalla perizia del Consulente delle procedure. e) la dichiarazione espressa, incondizionata e senza riserva alcuna, da parte dell offerente di avere verificato lo stato di fatto e di diritto dei beni posti in vendita, anche con riferimento alle eventuali iscrizioni e/o trascrizioni ovvero alla situazione amministrativa dei beni mobili registrati facenti parte del compendio; f) la dichiarazione dell offerente di assunzione a proprio esclusivo carico di ogni possibile pregiudizio che possa essere anche solo potenzialmente riconducibile allo stato od alle situazioni suddette; g) la dichiarazione dell offerente di accettazione incondizionata e irrevocabile delle condizioni indicate nel presente regolamento di procedura competitiva.

5 3.2 Le offerte dovranno essere consegnate in busta chiusa, recante l intestazione Fall. SO.R.E.M. S.r.l. n. 315/2012 e Fall. S.A.N. S.r.l. n. 316/2012, presso lo studio del Notaio incaricato dalle procedure dott.ssa Rossella Pierantoni, con studio in Roma, Via Paraguay n. 5, entro l orario e il giorno stabiliti nell annuncio di vendita pubblicato dalla Curatela. Il deposito può essere effettuato anche da parte di soggetti terzi, purché muniti di delega con allegata fotocopia del documento di identità del delegante. 4. LA PROCEDURA DI AGGIUDICAZIONE 4.1 Entro 7 giorni dalla scadenza del termine per il deposito delle offerte, si procederà all apertura delle buste presso lo studio del notaio incaricato, alla presenza del Curatore e degli offerenti. La data fissata per l apertura delle buste è indicata nell annuncio di vendita o, in alternativa, è comunicata agli offerenti al momento del deposito delle offerte. 4.2 All apertura delle buste sono dichiarate irricevibili ed escluse dalle successive fasi per l aggiudicazione le offerte che non presentino i requisiti indicati nel presente regolamento, e precisamente: a) non si presentino come offerte incondizionate e irrevocabili per l acquisto del complesso dei beni in lotto unico; b) siano prive del deposito cauzionale, secondo le modalità e la misura prevista nel presente regolamento; c) risultino prive dell assunzione dell obbligo di pagamento del saldo del prezzo in un unica soluzione, secondo le modalità indicate nel presente regolamento; d) non contengano anche una soltanto delle obbligatorie indicazioni di cui al presente regolamento. 4.3 Esaurite le operazioni di apertura ed esame delle offerte, qualora siano

6 pervenute più offerte che siano considerate ricevibili, seppur con indicazione di prezzi diversi, si procederà immediatamente ad una gara informale tra gli offerenti, la quale avrà come prezzo base di partenza quello di importo maggiore contenuto nelle offerte dichiarate ricevibili, con rilancio minimo di almeno Euro , In caso di eventuale assenza di uno o più offerenti che abbiano diritto a partecipare alla gara, ovvero in caso di mancanza, in capo al soggetto che li rappresenti, dei poteri per partecipare alla gara, il prezzo considerato ai fini della gara sarà quello indicato nell offerta originaria. 4.5 In assenza di rilanci e in presenza di una sola offerta di importo superiore a tutte le altre, i beni saranno aggiudicati al soggetto che ha depositato l offerta con il prezzo maggiore, utilizzato quale base di gara. 4.6 In assenza di rilanci, ma in presenza di una pluralità di offerte di pari importo, si inviteranno i relativi offerenti ad una gara informale, con prezzo base corrispondente a quello indicato nelle offerte, con rilancio minimo di almeno Euro ,00. In caso di espletamento della gara, i beni saranno aggiudicati al soggetto che offra il maggior prezzo. 4.7 Al termine delle operazioni, il Notaio incaricato redigerà il processo verbale delle operazioni di apertura delle buste e della conseguente aggiudicazione, il quale sarà sottoscritto dal Curatore e dall aggiudicatario, a valere, per quest ultimo, quale notifica ed accettazione dell aggiudicazione. 4.8 Il versamento del saldo del prezzo di aggiudicazione dovrà essere effettuato in un unica soluzione, contestualmente alla stipula dell atto di vendita, che dovrà avvenire entro trenta giorni dalla sottoscrizione del verbale di aggiudicazione di cui sopra, fatta salva la facoltà della Curatela di prorogare il detto termine, ove ritenuto necessario o opportuno, anche ai fini dell acquisizione e/o del perfezionamento di documenti e/o atti necessari alla stipula dell atto, compresa

7 l acquisizione del parere del Comitato dei creditori e dell autorizzazione del Giudice Delegato alla stipula del contratto di vendita, ai sensi del successivo punto 5 del presente regolamento. 4.9 La Curatela, pertanto, potrà stabilire un nuovo termine per la stipula dell atto notarile, senza che ciò possa giustificare alcuna pretesa dell offerente, il quale rimane vincolato all offerta presentata sino al nuovo termine stabilito dalla Curatela. L offerente si impegna a lasciare depositata la cauzione anche oltre il termine originariamente previsto per la stipula dell atto. 5. LA STIPULA DELL ATTO DI COMPRAVENDITA 5.1 L atto di vendita sarà redatto per atto pubblico dinanzi al Notaio Rossella Pierantoni, con studio in Roma, Via Paraguay n. 5, nel termine indicato nel precedente punto 4 del presente regolamento In ogni caso, la stipula dell atto di compravendita è condizionata all acquisizione da parte della Curatela del parere del Comitato dei creditori di entrambe le procedure, che sarà comunicata all offerente entro 15 giorni dal ricevimento, con invito alla stipula dell atto pubblico entro i successivi 15 giorni. 5.3 Al momento della stipula dell atto di vendita di cui sopra, l offerente dovrà provvedere al pagamento del saldo prezzo, con le modalità stabilite nel presente regolamento. 5.4 Se entro la data e nel luogo fissati per la stipula dell atto l offerente non dovesse presentarsi ovvero non si dovesse addivenire, per qualsivoglia motivo non imputabile alla Curatela, alla stipula dell atto, le somme comunque versate dalla parte offerente alla Curatela verranno definitivamente incassate da quest ultima. 5.5 Le spese e gli oneri inerenti o conseguenti al trasferimento dei beni sono a carico esclusivo dell offerente.

8 5.6 In caso di acquisto, la parte acquirente, provvederà a sua cura e spese alla cancellazione delle iscrizioni e/o delle trascrizioni eventualmente gravanti sui beni oggetto della vendita, e dovrà farsi carico di tutti gli altri oneri, imposte, tasse, IVA e spese comunque connessi alla procedura di aggiudicazione ed al successivo atto di vendita, spese notarili incluse. 5.7 Qualora il Comitato dei creditori non dovesse esprimere il parere favorevole alla stipula dell atto, la Curatela provvederà a darne comunicazione all offerente entro 15 giorni dall acquisizione del dissenso e provvederà alla restituzione della cauzione prestata dall offerente, senza obbligo di motivare in alcun modo le determinazioni al riguardo assunte. 6. IL FORO COMPETENTE 6.1 La procedura competitiva e ogni altro atto annesso e/o conseguente sono in ogni caso regolati dalla legge italiana. Ogni eventuale controversia è devoluta all esclusiva competenza del Tribunale di Roma. Roma, lì 15 maggio 2013

Tribunale di Bergamo. Seconda sezione civile * * * FALLIMENTO: Sigma Engineering S.r.l. con sede in Rogno (Bg), via S. * * *

Tribunale di Bergamo. Seconda sezione civile * * * FALLIMENTO: Sigma Engineering S.r.l. con sede in Rogno (Bg), via S. * * * Tribunale di Bergamo Seconda sezione civile * * * FALLIMENTO: Sigma Engineering S.r.l. con sede in Rogno (Bg), via S. Rita da Cascia n. 18 R.F. 15/2015 Giudice Delegato: Dott. Giovanni Panzeri Curatore:

Dettagli

TRIBUNALE DI FORLI SEZIONE FALLIMENTARE. Fallimento n.. 17/2013 AVVISO DI VENDITA BENI MOBILI REGISTRATI

TRIBUNALE DI FORLI SEZIONE FALLIMENTARE. Fallimento n.. 17/2013 AVVISO DI VENDITA BENI MOBILI REGISTRATI TRIBUNALE DI FORLI SEZIONE FALLIMENTARE Fallimento n.. 17/2013 AVVISO DI VENDITA BENI MOBILI REGISTRATI La sottoscritta Dott.ssa Stefania Cristofaro, curatore del fallimento sopra indicato, con studio

Dettagli

Giudice delegato del Fallimento Porto San Rocco s.r.l. in liquidazione n. 189/15

Giudice delegato del Fallimento Porto San Rocco s.r.l. in liquidazione n. 189/15 TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE FALLIMENTARE MODALITÀ DI VENDITA DEL COMPENDIO IMMOBILIARE E DEGLI ARREDI MODIFICATE IN CONFORMITÀ ALLA DELIBERA DEL COMITATO DEI CREDITORI DEL.. Ill.mo dott. Umberto Gentili

Dettagli

INFORMAZIONI AL PUBBLICO COME SI PARTECIPA ALLA VENDITA SENZA INCANTO

INFORMAZIONI AL PUBBLICO COME SI PARTECIPA ALLA VENDITA SENZA INCANTO INFORMAZIONI AL PUBBLICO COME SI PARTECIPA ALLA VENDITA SENZA INCANTO Si partecipa mediante deposito di una offerta di acquisto in bollo da Euro 14,62. 1) Le offerte di acquisto, che dovranno essere depositate

Dettagli

TRIBUNALE DI BERGAMO FALLIMENTO IMMOBILIARE CREMA S.R.L. N. 108/2011. Giudice Delegato: Dott.ssa Elena Gelato

TRIBUNALE DI BERGAMO FALLIMENTO IMMOBILIARE CREMA S.R.L. N. 108/2011. Giudice Delegato: Dott.ssa Elena Gelato TRIBUNALE DI BERGAMO FALLIMENTO IMMOBILIARE CREMA S.R.L. N. 108/2011 Giudice Delegato: Dott.ssa Elena Gelato Curatore Fallimentare: Rag. Simone Andreoletti AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI Il Curatore

Dettagli

TRIBUNALE DI PIACENZA. Sezione fallimentare AVVISO DI VENDITA. Fallimento n. 6/09 di Gruppo Ecor Immobiliare S.r.l.

TRIBUNALE DI PIACENZA. Sezione fallimentare AVVISO DI VENDITA. Fallimento n. 6/09 di Gruppo Ecor Immobiliare S.r.l. 1 TRIBUNALE DI PIACENZA Sezione fallimentare AVVISO DI VENDITA Fallimento n. 6/09 di Gruppo Ecor Immobiliare S.r.l. Il sottoscritto dott. Vittorio Boscarelli, Notaio in Piacenza, delegato curatore dott.

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI TORINO SEZIONE FALLIMENTI

TRIBUNALE ORDINARIO DI TORINO SEZIONE FALLIMENTI TRIBUNALE ORDINARIO DI TORINO SEZIONE FALLIMENTI Si rende noto che nel fallimento n. 423/12 il Curatore Dott. Alberto Maurino ha disposto la vendita mediante gara informale del seguente lotto: LOTTO 1:

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI TORINO SEZIONE FALLIMENTI

TRIBUNALE ORDINARIO DI TORINO SEZIONE FALLIMENTI TRIBUNALE ORDINARIO DI TORINO SEZIONE FALLIMENTI Si rende noto che nel fallimento n. 296/12 il Curatore Dott. Maurizio Gili ha disposto la vendita mediante gara informale del seguente lotto: LOTTO UNICO:

Dettagli

TRIBUNALE DI BERGAMO FALLIMENTO F.LLI MANENTI S.R.L. N. 207/12. Giudice Delegato: Dott. Mauro Vitiello. Curatore Fallimentare: Rag. Simone Andreoletti

TRIBUNALE DI BERGAMO FALLIMENTO F.LLI MANENTI S.R.L. N. 207/12. Giudice Delegato: Dott. Mauro Vitiello. Curatore Fallimentare: Rag. Simone Andreoletti TRIBUNALE DI BERGAMO FALLIMENTO F.LLI MANENTI S.R.L. N. 207/12 Giudice Delegato: Dott. Mauro Vitiello Curatore Fallimentare: Rag. Simone Andreoletti AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI Il Curatore Fallimentare,

Dettagli

Tribunale Civile e Penale di Trento

Tribunale Civile e Penale di Trento Tribunale Civile e Penale di Trento CANCELLERIA FALLIMENTARE PROCEDURA: FALL. N. 27/2016 FALLIMENTO COSTRUZIONI FERRARI DI FERRARI GEOM. ILARIO & C. SNC GIUDICE DELEGATO: dott.ssa Monica Attanasio CURATORE:

Dettagli

TRIBUNALE DI ALESSANDRIA. Fall. N. 8/2016 AVVISO E REGOLAMENTO DI VENDITA DI BENE MOBILE REGISTRATO (LOTTO 2)

TRIBUNALE DI ALESSANDRIA. Fall. N. 8/2016 AVVISO E REGOLAMENTO DI VENDITA DI BENE MOBILE REGISTRATO (LOTTO 2) TRIBUNALE DI ALESSANDRIA Fall. N. 8/2016 AVVISO E REGOLAMENTO DI VENDITA DI BENE MOBILE REGISTRATO (LOTTO 2) Il Curatore Fallimentare della società in epigrafe, Dott. Pierluigi Caniggia, con studio in

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI MODENA. Concordato preventivo Costruzioni Edilmontanari S.r.l. n. 4/2004

TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI MODENA. Concordato preventivo Costruzioni Edilmontanari S.r.l. n. 4/2004 TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI MODENA Concordato preventivo Costruzioni Edilmontanari S.r.l. n. 4/2004 Giudice delegato: Dott.ssa Alessandra Mirabelli Commissario giudiziale: Avv. Claudio Previdi Liquidatore

Dettagli

Giudice delegato del Fallimento Porto San Rocco s.r.l. in liquidazione n. 189/15

Giudice delegato del Fallimento Porto San Rocco s.r.l. in liquidazione n. 189/15 TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE FALLIMENTARE ISTANZA DI AUTORIZZAZIONE ALLA VENDITA DEL COMPENDIO IMMOBILIARE E DEGLI ARREDI SITI IN MUGGIA (TRIESTE), LOCALITÀ PORTO SAN ROCCO Ill.mo dott. Umberto Gentili Giudice

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI TORINO SEZIONE FALLIMENTI

TRIBUNALE ORDINARIO DI TORINO SEZIONE FALLIMENTI TRIBUNALE ORDINARIO DI TORINO SEZIONE FALLIMENTI Si rende noto che nel fallimento n. 398/14 il Curatore Dott. Alberto Maurino ha disposto la vendita mediante gara informale del seguente lotto: LOTTO 1:

Dettagli

Fallimento n.61/2013. La sottoscritta Dott.ssa Michela Gorini, curatore del fallimento

Fallimento n.61/2013. La sottoscritta Dott.ssa Michela Gorini, curatore del fallimento TRIBUNALE DI FORLI SEZIONE FALLIMENTARE Fallimento n.61/2013 AVVISO DI VENDITA BENI MOBILI La sottoscritta Dott.ssa Michela Gorini, curatore del fallimento sopra indicato, con studio in Via Cerchia n.10-47121

Dettagli

TRIBUNALE DI ALESSANDRIA. Fall. N. 24/2016. Il Curatore Fallimentare della società in epigrafe, Dott.ssa Moretti Laura, con

TRIBUNALE DI ALESSANDRIA. Fall. N. 24/2016. Il Curatore Fallimentare della società in epigrafe, Dott.ssa Moretti Laura, con TRIBUNALE DI ALESSANDRIA Fall. N. 24/2016 AVVISO E REGOLAMENTO DI VENDITA DI BENI Il Curatore Fallimentare della società in epigrafe, Dott.ssa Moretti Laura, con studio in Tortona (AL), Via L. Valenziano

Dettagli

TRIBUNALE DI BRESCIA Fallimento BREMACH SRL IN LIQUIDAZIONE N. 20/2012 Giudice Delegato: Dott. Raffaele Del Porto Curatore: Dott.

TRIBUNALE DI BRESCIA Fallimento BREMACH SRL IN LIQUIDAZIONE N. 20/2012 Giudice Delegato: Dott. Raffaele Del Porto Curatore: Dott. STUDIO Franco Baiguera e Giovanni Peli Dottori Commercialisti Associati Via San Giovanni Bosco 1/E 25125 Brescia Tel: 0302425912 Fax: 0305531255 Procedura soggetta a contributo unificato ex art. 9 L. 23/12/99,

Dettagli

TRIBUNALE DI TREVISO

TRIBUNALE DI TREVISO TRIBUNALE DI TREVISO FALLIMENTO NR. 32/2012 *** PROCEDURA COMPETITIVA PER LA CESSIONE DEL COMPENDIO FALLIMENTARE * SI RENDE NOTO che in data 19 dicembre 2013 presso lo studio del Notaio Dott. Paolo Talice

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI PADOVA SEZIONE FALLIMENTARE AVVISO VENDITA COMPETITIVA BENI MOBILI

TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI PADOVA SEZIONE FALLIMENTARE AVVISO VENDITA COMPETITIVA BENI MOBILI TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI PADOVA SEZIONE FALLIMENTARE FALLIMENTO: FALEGNAMERIA CORSO SNC DI CORSO A. & C. n. 171N/2012 Giudice Delegato: dott.ssa MARIA ANTONIA MAIOLINO Curatore: dott.ssa RAFAELLA BRESSAN

Dettagli

TRIBUNALE DI BRESCIA SEZIONE FALLIMENTARE 87/2012 G.D.: *** BANDO

TRIBUNALE DI BRESCIA SEZIONE FALLIMENTARE 87/2012 G.D.: *** BANDO TRIBUNALE DI BRESCIA SEZIONE FALLIMENTARE Fallimento Comlube s.r.l. in liquidazione n 87/2012 G.D.: Dott. Stefano Rosa Curatore: Gianpaolo Magnini *** BANDO di CESSIONE d AZIENDA Il sottoscritto Gianpaolo

Dettagli

TRIBUNALE DI BERGAMO SEZIONE FALLIMENTARE. Concordato Preventivo CSP Prefabbricati S.p.A. N. 05/2015

TRIBUNALE DI BERGAMO SEZIONE FALLIMENTARE. Concordato Preventivo CSP Prefabbricati S.p.A. N. 05/2015 TRIBUNALE DI BERGAMO SEZIONE FALLIMENTARE Concordato Preventivo CSP Prefabbricati S.p.A. N. 05/2015 G.D. D.ssa Giovanna Golinelli Bando di gara per la vendita di azienda in Comune di Ghisalba (BG) ***

Dettagli

Il Fallimento n. 104/11_Tribunale Civile di Latina_è interessato a raccogliere e valutare - relativamente al ramo di azienda albergo e servizi

Il Fallimento n. 104/11_Tribunale Civile di Latina_è interessato a raccogliere e valutare - relativamente al ramo di azienda albergo e servizi Il Fallimento n. 104/11_Tribunale Civile di Latina_è interessato a raccogliere e valutare - relativamente al ramo di azienda albergo e servizi sanitari ed ai beni strumentali fabbricato e terreno limitrofo

Dettagli

ISTANZA PER LA VENDITA DEI BENI IMMOBILI. Il sottoscritto Dott. Pier Antonio Frigerio, in qualità di Curatore del PREMESSO

ISTANZA PER LA VENDITA DEI BENI IMMOBILI. Il sottoscritto Dott. Pier Antonio Frigerio, in qualità di Curatore del PREMESSO Dott. Rag. Pier Antonio Frigerio Viale Rosselli, 15-22100 COMO Tel. 031/57.23.23 Fax 031/57.24.64 SPETTABILE TRIBUNALE DI COMO CANCELLERIA FALLIMENTARE FALLIMENTO: Marilù Sas N. 30/99 GIUDICE DELEGATO:

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI OFFERTE IRREVOCABILI INERENTI L ACQUISTO DEL RAMO D AZIENDA DI PROPRIETA DELLA SOCIETA CASEIFICIO ROSSINI S.R.L.

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI OFFERTE IRREVOCABILI INERENTI L ACQUISTO DEL RAMO D AZIENDA DI PROPRIETA DELLA SOCIETA CASEIFICIO ROSSINI S.R.L. DOTT. COSTANZO TITA COMMERCIALISTA c.da del Cavalletto 25-25122 Brescia tel. 030/47235 fax 030/3752464 costanzotita@studiotita.it REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI OFFERTE IRREVOCABILI INERENTI L ACQUISTO

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI TORINO SEZIONE FALLIMENTI

TRIBUNALE ORDINARIO DI TORINO SEZIONE FALLIMENTI TRIBUNALE ORDINARIO DI TORINO SEZIONE FALLIMENTI Si rende noto che nel fallimento n. 439/13 il Curatore Dott. Alberto Maurino ha disposto la vendita mediante gara informale del seguente lotto: LOTTO 1:

Dettagli

Il giorno 04/04/2016 ore presso il Tribunale di Pisa dinnanzi al Giudice Delegato si terrà l udienza per l esame delle offerte.

Il giorno 04/04/2016 ore presso il Tribunale di Pisa dinnanzi al Giudice Delegato si terrà l udienza per l esame delle offerte. TRIBUNALE DI PISA Concordato Preventivo n. 43/2015 Ricerca offerte di acquisto migliorative per la vendita di una Farmacia nel comune di Peccioli. Il Tribunale di Pisa rilevato che il piano di concordato

Dettagli

TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 337/12 (pr. 949/13) SAMOS COSTRUZIONI S.R.L. in liquidazione C.F

TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 337/12 (pr. 949/13) SAMOS COSTRUZIONI S.R.L. in liquidazione C.F ASSOCIAZIONE NOTARILE PER LE PROCEDURE ESECUTIVE VIA UGO LA MALFA, 4 25124 - BRESCIA Tel.: 030.22.28.49 - Fax.: 030.22.42.37 TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 337/12 (pr. 949/13) SAMOS COSTRUZIONI S.R.L.

Dettagli

Tribunale di Venezia Sezione Fallimentare

Tribunale di Venezia Sezione Fallimentare Tribunale di Venezia Sezione Fallimentare Fall. N 175/2015 Avviso di vendita d azienda Nella procedura su indicata il sottoscritto Dott. Marcello Cosentino iscritto all Ordine dei Dottori Commercialisti

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI TORINO SEZIONE FALLIMENTI

TRIBUNALE ORDINARIO DI TORINO SEZIONE FALLIMENTI TRIBUNALE ORDINARIO DI TORINO SEZIONE FALLIMENTI Si rende noto che nel fallimento n. 425/14 il Curatore Dott. Alberto Maurino ha disposto la vendita mediante gara informale dei seguenti lotti: LOTTO 1:

Dettagli

Avviso pubblico per vendite all asta (pubblico incanto) di quote societarie

Avviso pubblico per vendite all asta (pubblico incanto) di quote societarie ISTITUTO VENDITE GIUDIZIARIE per il Circondario del Tribunale di Crotone (Decreto del Dir. Gen. del Ministero della Giustizia del 24/06/2013) Via Giuseppe Laterza, n. 69/B Zona Industriale - Località Papaniciaro

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA VENDITA DEI BENI IMMOBILI DI CUI AL PROGETTO CD. SESTA PORTA

REGOLAMENTO PER LA VENDITA DEI BENI IMMOBILI DI CUI AL PROGETTO CD. SESTA PORTA REGOLAMENTO PER LA VENDITA DEI BENI IMMOBILI DI CUI AL PROGETTO CD. SESTA PORTA ART.1 - SCELTA DEL CONTRAENTE 1. I contraenti vengono individuati, di norma, mediante procedura ad evidenza pubblica. 2.

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI TRIESTE Sezione Fallimentare

TRIBUNALE ORDINARIO DI TRIESTE Sezione Fallimentare TRIBUNALE ORDINARIO DI TRIESTE Sezione Fallimentare AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO Fallimento n. 23/2016 - Paoletti & C. SRL Curatore - dott. Giorgio Lenardon Il sottoscritto Curatore rende noto: - che

Dettagli

TRIBUNALE DI ALESSANDRIA. Sezione Fallimentare. Fallimento n. 6/2014 ex Tortona della società Abbondio S.r.l. in liquidazione

TRIBUNALE DI ALESSANDRIA. Sezione Fallimentare. Fallimento n. 6/2014 ex Tortona della società Abbondio S.r.l. in liquidazione TRIBUNALE DI ALESSANDRIA Sezione Fallimentare Fallimento n. 6/2014 ex Tortona della società Abbondio S.r.l. in liquidazione BANDO PER LA PROCEDURA DI VENDITA DI MARCHIO Il sottoscritto Dottor Luigi Cea,

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI MILANO SEZIONE FALLIMENTARE FALLIMENTO I VIAGGI DEL VENTAGLIO SPA R.G. 517/10. G.D. Dott.ssa Simonetta Bruno *****

TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI MILANO SEZIONE FALLIMENTARE FALLIMENTO I VIAGGI DEL VENTAGLIO SPA R.G. 517/10. G.D. Dott.ssa Simonetta Bruno ***** TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI MILANO SEZIONE FALLIMENTARE FALLIMENTO I VIAGGI DEL VENTAGLIO SPA R.G. 517/10 G.D. Dott.ssa Simonetta Bruno ***** BANDO DI GARA PER LA VENDITA DEI MARCHI I Dott.ri Vito Potenza,

Dettagli

TRIBUNALE DI GENOVA UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI ESECUZIONE IMMOBILIARE N. 834/12 AVVISO VENDITA IMMOBILI SENZA INCANTO

TRIBUNALE DI GENOVA UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI ESECUZIONE IMMOBILIARE N. 834/12 AVVISO VENDITA IMMOBILI SENZA INCANTO TRIBUNALE DI GENOVA UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI ESECUZIONE IMMOBILIARE N. 834/12 AVVISO VENDITA IMMOBILI SENZA INCANTO Il sottoscritto Avv. Giuseppe Bellieni, delegata alla vendita nella procedura in

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI ANCONA SEZIONE FALLIMENTARE. Fallimento COTTON CLUB S.R.L. (R.F. 156/2013)

TRIBUNALE CIVILE DI ANCONA SEZIONE FALLIMENTARE. Fallimento COTTON CLUB S.R.L. (R.F. 156/2013) TRIBUNALE CIVILE DI ANCONA SEZIONE FALLIMENTARE Fallimento COTTON CLUB S.R.L. (R.F. 156/2013) Bando per la procedura di cessione di azienda mediante procedura competitiva ex art. 105 ss. L.F. Le sottoscritte

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI COSENZA

TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI COSENZA TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI COSENZA Fallimento N. 36/2013 R. F. Giudice Delegato: Dott. Giuseppe Greco Curatore: Avv. Raffaella Lettieri AVVISO DI VENDITA BENE MOBILE L Avv. Raffaella Lettieri, Curatore

Dettagli

CONDIZIONI DI VENDITA 1. La vendita di tali beni mobili avverrà a corpo e non a misura nello stato di fatto e di diritto in cui esso si trova al

CONDIZIONI DI VENDITA 1. La vendita di tali beni mobili avverrà a corpo e non a misura nello stato di fatto e di diritto in cui esso si trova al CONDIZIONI DI VENDITA 1. La vendita di tali beni mobili avverrà a corpo e non a misura nello stato di fatto e di diritto in cui esso si trova al momento della consegna; eventuali differenze di misura non

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI ANCONA SEZIONE FALLIMENTARE. Fallimento COTTON CLUB S.R.L. (R.F. 156/2013)

TRIBUNALE CIVILE DI ANCONA SEZIONE FALLIMENTARE. Fallimento COTTON CLUB S.R.L. (R.F. 156/2013) TRIBUNALE CIVILE DI ANCONA SEZIONE FALLIMENTARE Fallimento COTTON CLUB S.R.L. (R.F. 156/2013) Bando per la procedura di cessione di azienda mediante procedura competitiva ex art. 105 ss. L.F. Le sottoscritte

Dettagli

COMUNE DI GRANOZZO CON MONTICELLO

COMUNE DI GRANOZZO CON MONTICELLO COMUNE DI GRANOZZO CON MONTICELLO Reg. pubb. N. 03/05/2016 Provincia di Novara Via Matteotti n. 15 28060 Granozzo con Monticello (NO) Tel. 0321/55113 --- Fax 0321/550002 AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE

Dettagli

BANDO PER LA VENDITA TRAMITE PROCEDURA COMPETITIVA DI UN FABBRICATO INDUSTRIALE SITO A MELDOLA (FC)

BANDO PER LA VENDITA TRAMITE PROCEDURA COMPETITIVA DI UN FABBRICATO INDUSTRIALE SITO A MELDOLA (FC) TRIBUNALE DI TREVISO *** FALLIMENTO N. 42/2016 Giudice Delegato: dott.ssa Petra Uliana Curatore: dott. Michele Stiz BANDO PER LA VENDITA TRAMITE PROCEDURA COMPETITIVA DI UN FABBRICATO INDUSTRIALE SITO

Dettagli

AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO. (artt. 569, 576, e 591 bis c.p.c.) Il sottoscritto Avv. Anna Rita Di Loreto con studio in Sulmona, Via Barbato, 7,

AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO. (artt. 569, 576, e 591 bis c.p.c.) Il sottoscritto Avv. Anna Rita Di Loreto con studio in Sulmona, Via Barbato, 7, ESECUZIONE N. 5/14 TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA (artt. 569, 576, e 591 bis c.p.c.) Il sottoscritto Avv. Anna Rita Di Loreto con studio in Sulmona, Via

Dettagli

TRIBUNALE DI BERGAMO - Sezione Fallimentare Fallimento IMMOBILIARE FIORINI S.r.l. in liquidazione - Bergamo - n. 238/15 R. F.

TRIBUNALE DI BERGAMO - Sezione Fallimentare Fallimento IMMOBILIARE FIORINI S.r.l. in liquidazione - Bergamo - n. 238/15 R. F. TRIBUNALE DI BERGAMO - Sezione Fallimentare Fallimento IMMOBILIARE FIORINI S.r.l. in liquidazione - Bergamo - n. 238/15 R. F. Giudice Delegato dott.ssa Elena Gelato ** *** ** Bando di vendita di immobili

Dettagli

AVVISO DI VENDITA BENI MOBILI REGISTRATI DESCRIZIONE BENI TARGA SEDE VALORE ,00 AUTOCARRO Mercedes Benz (in ,00 AUTOVEICOLO con cassone e

AVVISO DI VENDITA BENI MOBILI REGISTRATI DESCRIZIONE BENI TARGA SEDE VALORE ,00 AUTOCARRO Mercedes Benz (in ,00 AUTOVEICOLO con cassone e TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI COSENZA Fallimento N. 16/2009 R. F. Giudice Delegato: Dott.ssa Francesca Goggiamani Curatore: Associazione Minerva Responsabile procedura: Dott.ssa Rosa Salerno AVVISO DI VENDITA

Dettagli

AVVISO DI PROCEDURA COMPETITIVA PER LA VENDITA DI COMPENDIO MOBILIARE

AVVISO DI PROCEDURA COMPETITIVA PER LA VENDITA DI COMPENDIO MOBILIARE AVVISO DI PROCEDURA COMPETITIVA PER LA VENDITA DI COMPENDIO MOBILIARE La società LARIANA COSTRUZIONI E ASFALTI in LIQUIDAZIONE in fallimento, procedura n. 14/2013 del 8 FEBBRAIO 2013 del Tribunale di Lecco,

Dettagli

TRIBUNALE DI LECCO CONDIZIONI E TERMINI PER LA FORMULAZIONE DI OFFERTE DI ACQUISTO DI IMMOBLI RENDE NOTO

TRIBUNALE DI LECCO CONDIZIONI E TERMINI PER LA FORMULAZIONE DI OFFERTE DI ACQUISTO DI IMMOBLI RENDE NOTO TRIBUNALE DI LECCO Fallimento n. 10/2016 Fallimento Tre Poderi srl in liquidazione Giudice Delegato Dott. Giordano LAMBERTI Curatore: Dott. Davide IELARDI CONDIZIONI E TERMINI PER LA FORMULAZIONE DI OFFERTE

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI COMO SEZIONE FALLIMENTARE FALLIMENTO N. 35/02 IMMOBILIARE CARATE URIO SRL IN LIQUIDAZIONE * * * * * * *

TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI COMO SEZIONE FALLIMENTARE FALLIMENTO N. 35/02 IMMOBILIARE CARATE URIO SRL IN LIQUIDAZIONE * * * * * * * TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI COMO SEZIONE FALLIMENTARE FALLIMENTO N. 35/02 IMMOBILIARE CARATE URIO SRL IN - Letta l istanza che precede, LIQUIDAZIONE * * * * * * * IL GIUDICE DELEGATO - visto il parere

Dettagli

TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 373/14 (pr. 239/16) xxxx Con sede a xxx cod. fiscale xxxxx

TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 373/14 (pr. 239/16) xxxx Con sede a xxx cod. fiscale xxxxx ASSOCIAZIONE NOTARILE PER LE PROCEDURE ESECUTIVE VIA UGO LA MALFA, 4 25124 - BRESCIA Tel.: 030.22.28.49 - Fax.: 030.22.42.37 info@anpebrescia.it TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 373/14 (pr. 239/16) xxxx

Dettagli

INVITO ALLA PRESENTAZIONE DI OFFERTE IRREVOCABILI PER L ACQUISTO DI BENI IMMOBILI IN BIELLA - CENTRO COMMERCIALE I GIARDINI

INVITO ALLA PRESENTAZIONE DI OFFERTE IRREVOCABILI PER L ACQUISTO DI BENI IMMOBILI IN BIELLA - CENTRO COMMERCIALE I GIARDINI INVITO ALLA PRESENTAZIONE DI OFFERTE IRREVOCABILI PER L ACQUISTO DI BENI IMMOBILI IN BIELLA - CENTRO COMMERCIALE I GIARDINI L'amministratore Unico della società "ILARIA S.R.L." con sede in Novara, Baluardo

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI TREVISO. Sezione Fallimentare Reg. Fall. 139/2012. Curatore Dott. Pietro Maschietto

TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI TREVISO. Sezione Fallimentare Reg. Fall. 139/2012. Curatore Dott. Pietro Maschietto TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI TREVISO Sezione Fallimentare Reg. Fall. 139/2012 Curatore Dott. Pietro Maschietto PROCEDURA COMPETITIVA PER L AGGIUDICAZIONE DI AREA EDIFICABILE SITA NEL CENTRO DI MOGLIANO

Dettagli

ANNA S. BANDINI AVVOCATO MARSALA Via Trapani 139 Tel.fax

ANNA S. BANDINI AVVOCATO MARSALA Via Trapani 139 Tel.fax ANNA S. BANDINI AVVOCATO 91025 MARSALA Via Trapani 139 Tel.fax 0923.711506 bandiniannasandra@pec.ordineavvocatimarsala.it TRIBUNALE CIVILE DI MARSALA Sezione fallimentare Fallimento n. 1687/1997 G.D. Boccarato

Dettagli

- Foglio 2 mappale 290 sub 22 Area urbana, piano terra, lungomare di Rocca Priora, consistenza 34 mq.;

- Foglio 2 mappale 290 sub 22 Area urbana, piano terra, lungomare di Rocca Priora, consistenza 34 mq.; TRIBUNALE CIVILE DI ANCONA Sezione Fallimentare AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE CON INCANTO Il Sig. Giudice Delegato al Fallimento della S.r.l. S.S.E. (n. 81/2005 R.F.), dichiarato con sentenza depositata

Dettagli

Fallimento n. 71/2014 Giudice Delegato dott. Virgilio Notari Curatore Fallimentare dott. Nicola Filippo Fontanesi

Fallimento n. 71/2014 Giudice Delegato dott. Virgilio Notari Curatore Fallimentare dott. Nicola Filippo Fontanesi TRIBUNALE DI REGGIO EMILIA FALLIMENTO PREDIERI METALLI S.R.L. IN LIQUIDAZIONE con sede in Reggio Emilia, via Ferraroni, n. 7 Fallimento n. 71/2014 Giudice Delegato dott. Virgilio Notari Curatore Fallimentare

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI BRESCIA SEZIONE SPECIALE IMPRESA *** *** BANDO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI. II Esperimento

TRIBUNALE ORDINARIO DI BRESCIA SEZIONE SPECIALE IMPRESA *** *** BANDO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI. II Esperimento TRIBUNALE ORDINARIO DI BRESCIA SEZIONE SPECIALE IMPRESA *** Concordato Preventivo n. 5/2015 PEGASUS SRL in liquidazione Giudice Delegato : Dott.ssa VINCENZA AGNESE Commissario Giudiziale: Dott. SERGIO

Dettagli

TRIBUNALE DI CATANIA SEZIONE FALLIMENTARE G.D. DOTT.SSA Lucia DE BERNARDIN

TRIBUNALE DI CATANIA SEZIONE FALLIMENTARE G.D. DOTT.SSA Lucia DE BERNARDIN TRIBUNALE DI CATANIA SEZIONE FALLIMENTARE G.D. DOTT.SSA Lucia DE BERNARDIN ORDINANZA DI VENDITA IL GIUDICE DELEGATO - vista l istanza presentata dal curatore; - visti gli articoli 104-ter, 105 e 107 l.

Dettagli

TRIBUNALE DI LECCO CONDIZIONI E TERMINI PER LA FORMULAZIONE DI OFFERTE DI ACQUISTO DI IMMOBILI RENDE NOTO

TRIBUNALE DI LECCO CONDIZIONI E TERMINI PER LA FORMULAZIONE DI OFFERTE DI ACQUISTO DI IMMOBILI RENDE NOTO TRIBUNALE DI LECCO FALLIMENTO IMMOBILIARE SASSELLA s.r.l. N. 41/2014 con sede in Merate (LC) Via C. Baslini n. 10 dichiarato con Sentenza del Tribunale di Lecco dep.ta il 13.06.2014 Giudice Delegato: Dott.

Dettagli

TRIBUNALE DI BERGAMO - Sezione Fallimentare Fallimento IMMOBILIARE FIORINI S.r.l. in liquidazione - Bergamo - n. 238/15 R. F.

TRIBUNALE DI BERGAMO - Sezione Fallimentare Fallimento IMMOBILIARE FIORINI S.r.l. in liquidazione - Bergamo - n. 238/15 R. F. TRIBUNALE DI BERGAMO - Sezione Fallimentare Fallimento IMMOBILIARE FIORINI S.r.l. in liquidazione - Bergamo - n. 238/15 R. F. Giudice Delegato dott.ssa Elena Gelato ** *** ** Bando di vendita di immobili

Dettagli

P R O V I N C I A D I F I R E N Z E. Via Cavour n Firenze (Italy) DIREZIONE PATRIMONIO ESPROPRI PROVVEDITORATO APPALTI

P R O V I N C I A D I F I R E N Z E. Via Cavour n Firenze (Italy) DIREZIONE PATRIMONIO ESPROPRI PROVVEDITORATO APPALTI P R O V I N C I A D I F I R E N Z E Via Cavour n 1-50129 Firenze (Italy) DIREZIONE PATRIMONIO ESPROPRI PROVVEDITORATO APPALTI AVVISO DI VENDITA BENI MOBILI La Provincia di Firenze, in esecuzione dell Atto

Dettagli

12 v,. Fallimento n. 150/05 F.O.M.B. FONDERIE OFFICINE MAIFRINI SRL in IitJi;j~;~~$i>; *** IlIO ESPERIMENTO

12 v,. Fallimento n. 150/05 F.O.M.B. FONDERIE OFFICINE MAIFRINI SRL in IitJi;j~;~~$i>; *** IlIO ESPERIMENTO [ 12 v,. TRIBUNALE ORDINARI SEZIONE FALLIMENTA Fallimento n. 150/05 F.O.M.B. FONDERIE OFFICINE MAIFRINI SRL in IitJi;j~;~~$i>; Liquidazione con sede in Brescia Via Scuole 5/D Giudice Delegato: DOTT. CARLO

Dettagli

CONSORZIO AGRARIO PICENO Scarl IN LIQUIDAZIONE COATTA AMMINISTRATIVA D.M. n. 597/2017 del AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE SENZA INCANTO

CONSORZIO AGRARIO PICENO Scarl IN LIQUIDAZIONE COATTA AMMINISTRATIVA D.M. n. 597/2017 del AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE SENZA INCANTO CONSORZIO AGRARIO PICENO Scarl IN LIQUIDAZIONE COATTA AMMINISTRATIVA D.M. n. 597/2017 del 11.11.2011 AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE SENZA INCANTO Il Commissario liquidatore della procedura concorsuale richiamata

Dettagli

Tribunale Ordinario di Foggia

Tribunale Ordinario di Foggia Tribunale Ordinario di Foggia Articolazione Territoriale di Lucera Ufficio Fallimenti - - - - - ORDINANZA DI VENDITA IMMOBILIARE CON INCANTO (ART. 108 L.F.) Il Giudice Delegato ü Letta ed esaminata l'istanza

Dettagli

TRIBUNALE DI NOLA SEZIONE FALLIMENTARE

TRIBUNALE DI NOLA SEZIONE FALLIMENTARE TRIBUNALE DI NOLA SEZIONE FALLIMENTARE AVVISO DI VENDITA BENI MOBILI A TRATTATIVA PRIVATA FALL. N. 51/2013 Il curatore del fallimento n. 51/2013 Tribunale di Nola, dott. Antimo De Blasio, vista l Approvazione

Dettagli

AVVISO VENDITA DI IMMOBILE 2 ESPERIMENTO D ASTA VENDITA CON INCANTO. Il sottoscritto Curatore Fallimentare Dott. Rigoldi Emanuele rende noto

AVVISO VENDITA DI IMMOBILE 2 ESPERIMENTO D ASTA VENDITA CON INCANTO. Il sottoscritto Curatore Fallimentare Dott. Rigoldi Emanuele rende noto TRIBUNALE DI BERGAMO PROCEDURA FALLIMENTARE R.G. n. 258/2013 Giudice delegato: dott.ssa Giovanna Golinelli Curatore fallimentare: dott. Emanuele Rigoldi AVVISO VENDITA DI IMMOBILE 2 ESPERIMENTO D ASTA

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI MILANO SEZIONE SECONDA CIVILE - FALLIMENTI **** REGOLAMENTO DI PROCEDURA COMPETITIVA DI VENDITA

TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI MILANO SEZIONE SECONDA CIVILE - FALLIMENTI **** REGOLAMENTO DI PROCEDURA COMPETITIVA DI VENDITA TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI MILANO SEZIONE SECONDA CIVILE - FALLIMENTI **** REGOLAMENTO DI PROCEDURA COMPETITIVA DI VENDITA **** Il Fallimento Mito Srl, R.G. n. 89/2015 (in seguito Fallimento o Società

Dettagli

TRIBUNALE DI VITERBO AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO

TRIBUNALE DI VITERBO AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO Affissione di n. 10 manifesti murali nel Comune di Viterbo e n. 10 manifesti murali nel Comune di Faleria, almeno 45 gg. prima della vendita, inserzione sul quotidiano Il Messaggero (edizione di Viterbo)

Dettagli

TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA

TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA ESECUZIONE N. 42/01 TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA (artt. 569, 576, e 591 bis c.p.c.) Il sottoscritto avvocato Edoardo Di Loreto, con studio in Sulmona,

Dettagli

AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA. Il sottoscritto avvocato UGO GAUDIOSI, del Foro di Sulmona, con studio in Sulmona, VISTA

AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA. Il sottoscritto avvocato UGO GAUDIOSI, del Foro di Sulmona, con studio in Sulmona, VISTA ESECUZIONE N. 24/07 TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA (artt. 569, 576, e 591 bis c.p.c.) Il sottoscritto avvocato UGO GAUDIOSI, del Foro di Sulmona, con studio

Dettagli

Fallimento R. S. - S.n.c., nonché dei soci illimitatamente responsabili n. 7/10 G.D. : Dott. ALBERTO PAZZI Curatore: Avv.

Fallimento R. S. - S.n.c., nonché dei soci illimitatamente responsabili n. 7/10 G.D. : Dott. ALBERTO PAZZI Curatore: Avv. TRIBUNALE DI FORLI -SEZIONE FALLIMENTARE Fallimento R. S. - S.n.c., nonché dei soci illimitatamente responsabili n. 7/10 G.D. : Dott. ALBERTO PAZZI Curatore: Avv. Stefania Cappelli Avviso di vendita L

Dettagli

COMUNE DI CONTRADA (PROVINCIA DI AVELLINO)

COMUNE DI CONTRADA (PROVINCIA DI AVELLINO) COMUNE DI CONTRADA (PROVINCIA DI AVELLINO) Prot. n. 6875 del 25.11.2010 UFFICIO TECNICO IL RESPONSABILE DELL UTC VISTA la deliberazione di C.C. n. 19/2010, esecutiva ai sensi di Legge, con la quale nell

Dettagli

TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 215/15 (pr. 1033/15) xxxx Con sede a xxxx cod. fiscale: xxxx

TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 215/15 (pr. 1033/15) xxxx Con sede a xxxx cod. fiscale: xxxx ASSOCIAZIONE NOTARILE PER LE PROCEDURE ESECUTIVE VIA UGO LA MALFA, 4 25124 - BRESCIA Tel.: 030.22.28.49 - Fax.: 030.22.42.37 info@anpebrescia.it TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 215/15 (pr. 1033/15)

Dettagli

TRIBUNALE DI PORDENONE

TRIBUNALE DI PORDENONE TRIBUNALE DI PORDENONE SEZIONE FALLIMENTARE Fallimento Giudice Delegato: Curatore: CARNIELETTO & C. SRL in liquidazione. N. 85/2012 R.G. Fall. del 20/11/2012 dr. Francesco Pedoja dr. Giuliano Latino AVVISO

Dettagli

ANDREA BRUNI PRENCIPE DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE VIA ASSAROTTI N. 3/ GENOVA TEL 010/ FAX 010/ *****

ANDREA BRUNI PRENCIPE DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE VIA ASSAROTTI N. 3/ GENOVA TEL 010/ FAX 010/ ***** ANDREA BRUNI PRENCIPE DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE VIA ASSAROTTI N. 3/3-16122 GENOVA TEL 010/8391347 - FAX 010/4207022 TRIBUNALE CIVILE DI GENOVA Ufficio Esecuzioni Immobiliari Procedura esecutiva

Dettagli

** ** CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA NELLE PROCEDURE FALLIMENTARI/CONCORDATARIE IMMOBILIARI

** ** CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA NELLE PROCEDURE FALLIMENTARI/CONCORDATARIE IMMOBILIARI ASTE.COM S.r.l. Sede legale: TREVISO (TV) Via Borro, n. 1 ISTITUTO VENDITE GIUDIZIARIE Autorizzato con decreto 22.10.93 del Ministero di Grazia e Giustizia Uffici, Magazzino, Vendita 32100 BELLUNO (BL)

Dettagli

AVVOCATO. Via Villareale, Palermo - Tel./Fax cell

AVVOCATO. Via Villareale, Palermo - Tel./Fax cell TRIBUNALE CIVILE DI PALERMO - SEZIONE FALLIMNETARE FALLIMENTO N. 181/2014 GIUDICE DELEGATO: DOTT. GIUSEPPE SIDOTI CURATORE: AVV. ***************** AVVISO DI VENDITA L Avv. Davide Garretto, Curatore del

Dettagli

TRIBUNALE DI PORDENONE AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE. 3 esperimento

TRIBUNALE DI PORDENONE AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE. 3 esperimento TRIBUNALE DI PORDENONE Fallimento n. 2/2014 Giudice Delegato dott.ssa Lucia Dall Armellina Curatore dott. Giovanni Rogato AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE 3 esperimento Il curatore del fallimento in epigrafe

Dettagli

COMUNE DI CARRE PROVINCIA DI VICENZA

COMUNE DI CARRE PROVINCIA DI VICENZA ORIGINALE [ ] COPIA [ ] Servizio: tecnico Responsabile del procedimento: Modalità di spedizione : Rif. Protocollo in entrata : Prot. nr. 4.040/2014 Carrè 28/05/2014 IL RESPONSABILE DELEGATO DEL SERVIZIO

Dettagli

------TRIBUNALE DI MILANO 3 SEZIONE CIVILE - ESECUZIONI IMMOBILIARI G.E. DOTT.SSA CORAZZA

------TRIBUNALE DI MILANO 3 SEZIONE CIVILE - ESECUZIONI IMMOBILIARI G.E. DOTT.SSA CORAZZA ------TRIBUNALE DI MILANO 3 SEZIONE CIVILE - ESECUZIONI IMMOBILIARI G.E. DOTT.SSA CORAZZA Nella procedura di espropriazione immobiliare R.G.E. 1704/2011 promossa da UNICREDIT CREDIT MANAGEMENT BANK S.P.A.

Dettagli

Curatore: Avv. Emanuela Rolando Via Orti Manara, Verona Telefono 045/ / Telefax 045/

Curatore: Avv. Emanuela Rolando Via Orti Manara, Verona Telefono 045/ / Telefax 045/ REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI PROPOSTE IRREVOCABILI D'ACQUISTO DEL BENE IMMOBILE APPRESO ALL'ATTIVO FALLIMENTARE SITO IN DESENZANO DEL GARDA (BS), VIA TOMMASO DAL MOLIN N. 27, A DESTINAZIONE RESIDENZA

Dettagli

TRIBUNALE DI LAGONEGRO ESECUZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA CON INCANTO G. E. ZINGALES

TRIBUNALE DI LAGONEGRO ESECUZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA CON INCANTO G. E. ZINGALES TRIBUNALE DI LAGONEGRO ESECUZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA CON INCANTO G. E. ZINGALES Procedura esecutiva immobiliare n. RGE 8/2004, promossa da Centro Banca Spa contro Marsilio Alessandro Il sottoscritto

Dettagli

Città di Vigevano Provincia di Pavia

Città di Vigevano Provincia di Pavia Città di Vigevano Provincia di Pavia AVVISO D ASTA PUBBLICA ALIENAZIONE DI IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO BRODOLINI CENSITO A C.T. AL FOGLIO 72 MAPPALE 328. Il Comune di Vigevano, in esecuzione

Dettagli

Sezione Fallimentare. Fallimento n.32n/2012 ***********

Sezione Fallimentare. Fallimento n.32n/2012 *********** T R I B U N A L E D I P A D O V A Sezione Fallimentare Fallimento n.32n/2012 *********** Vendita Immobiliare ex art. 107 V c. L.F. e ss. ********* Il sottoscritto Dott. Marco Voltolina, Dottore Commercialista

Dettagli

C/O Curatore Dott. Angelo Badodi Via P. Giardini, 645/ MODENA PROPOSTA IRREVOCABILE DI ACQUISTO BENI IMMOBILI DEL FALLIMENTO

C/O Curatore Dott. Angelo Badodi Via P. Giardini, 645/ MODENA PROPOSTA IRREVOCABILE DI ACQUISTO BENI IMMOBILI DEL FALLIMENTO TRIBUNALE DI MODENA Marca da bollo FALLIMENTO MAVE SRL N. 108/2011 da euro 16,00 C/O Curatore Dott. Angelo Badodi Via P. Giardini, 645/1 41125 MODENA PROPOSTA IRREVOCABILE DI ACQUISTO BENI IMMOBILI DEL

Dettagli

AVVISO DI PROCEDURA COMPETITIVA PER LA VENDITA DI RAMI D AZIENDA

AVVISO DI PROCEDURA COMPETITIVA PER LA VENDITA DI RAMI D AZIENDA TRIBUNALE DI REGGIO CALABRIA Fallimento n.22/2013 R.F. Giudice Delegato: Dott. Caterina Asciutto Curatore: avv. Maria Martino AVVISO DI PROCEDURA COMPETITIVA PER LA VENDITA DI RAMI D AZIENDA ex artt.105

Dettagli

TRIBUNALE DI PALERMO SEZIONE FALLIMENTARE

TRIBUNALE DI PALERMO SEZIONE FALLIMENTARE TRIBUNALE DI PALERMO SEZIONE FALLIMENTARE ORDINANZA DI VENDITA IMMOBILIARE Il Giudice Delegato al fallimento della della sdf Merlino Benedetto e La Vardera Emilia (n. 338/93) dott.ssa Monica Montante;

Dettagli

COMUNE DI CENCENIGHE AGORDINO Provincia di Belluno REGOLAMENTO COMUNALE PER LA VENDITA DI BENI IMMOBILI

COMUNE DI CENCENIGHE AGORDINO Provincia di Belluno REGOLAMENTO COMUNALE PER LA VENDITA DI BENI IMMOBILI COMUNE DI CENCENIGHE AGORDINO Provincia di Belluno REGOLAMENTO COMUNALE PER LA VENDITA DI BENI IMMOBILI APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 6 DEL 23 APRILE 2010 Art. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI MATERA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO AVVISA

TRIBUNALE CIVILE DI MATERA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO AVVISA TRIBUNALE CIVILE DI MATERA Procedura Esecutiva Immobiliare N. 99/05 R.G.E.I. Giudice dell Esecuzione: Dott.ssa Laura Marrone AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO La sottoscritta Avv. Maria Morelli, Professionista

Dettagli

TRIBUNALE DI BRESCIA n.261/15 - PEC= Sede GIUDICE DELEGATO DOTT. VINCENZA AGNESE CURATORE DOTT.

TRIBUNALE DI BRESCIA n.261/15 - PEC= Sede GIUDICE DELEGATO DOTT. VINCENZA AGNESE CURATORE DOTT. TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n.261/15 - PEC= f261.2015brescia@pecfallimenti.it Sede GIUDICE DELEGATO DOTT. VINCENZA AGNESE CURATORE DOTT. ROBERTO MOTTA BANDO DI CESSIONE DI BENI IMMOBILI 5 vendita in

Dettagli

TRIBUNALE DI TORINO. Liquidazione Giudiziaria MELIS SRL VENDITA DI BENI MOBILI

TRIBUNALE DI TORINO. Liquidazione Giudiziaria MELIS SRL VENDITA DI BENI MOBILI TRIBUNALE DI TORINO Liquidazione Giudiziaria MELIS SRL VENDITA DI BENI MOBILI Il giorno 24.05.2017 alle ore 15,00 presso lo Studio del Liquidatore Giudiziario, Dott. Ivano Pagliero (Corso Francesco Ferrucci

Dettagli

TRIBUNALE FALLIMENTARE DI POTENZA AVVISA

TRIBUNALE FALLIMENTARE DI POTENZA AVVISA N. 10/94 R. F. N. Cron. TRIBUNALE FALLIMENTARE DI POTENZA *** AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE SENZA INCANTO NEL FALLIMENTO N. 10/94 R.F. * IL FUNZIONARIO GIUDIZIARIO AVVISA - che con ordinanza in data 14.03.2014,

Dettagli

TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA. Il sottoscritto Avv. Mario Giansaverio TEDESCHI (nato il in Sulmona),

TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA. Il sottoscritto Avv. Mario Giansaverio TEDESCHI (nato il in Sulmona), TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA Il sottoscritto Avv. Mario Giansaverio TEDESCHI (nato il 23.3.1962 in Sulmona), con studio in Sulmona alla via Galileo Galilei n. 2, iscritto nell elenco speciale

Dettagli

TRIBUNALE DI UDINE SPETT.LE COMITATO DEI CREDITORI ED ILLMO SIGNOR GIUDICE DELEGATO AL. FALLIMENTO n. /09. A s.r.l. Giudice Delegato: dott.

TRIBUNALE DI UDINE SPETT.LE COMITATO DEI CREDITORI ED ILLMO SIGNOR GIUDICE DELEGATO AL. FALLIMENTO n. /09. A s.r.l. Giudice Delegato: dott. TRIBUNALE DI UDINE SPETT.LE COMITATO DEI CREDITORI ED ILLMO SIGNOR GIUDICE DELEGATO AL FALLIMENTO n. /09 A s.r.l. Giudice Delegato: dott.ssa Curatore: avv. COMUNICAZIONE DELLE MODALITA DI VENDITA DEL BENE

Dettagli

TRIBUNALE DI TREVISO CONCORDATO PREVENTIVO N. 1/15 AVVISO DI PROCEDURA COMPETITIVA

TRIBUNALE DI TREVISO CONCORDATO PREVENTIVO N. 1/15 AVVISO DI PROCEDURA COMPETITIVA TRIBUNALE DI TREVISO CONCORDATO PREVENTIVO N. 1/15 AVVISO DI PROCEDURA COMPETITIVA Si rende noto che nei giorno 18 novembre 2016 alle ore 10.00, in Agordo, XXVVII Aprile n. 56, presso la sede dell Agenzia

Dettagli

AVVISO DI VENDITA DI RAMO D AZIENDA

AVVISO DI VENDITA DI RAMO D AZIENDA TRIBUNALE ORDINARIO DI AREZZO LIQUIDAZIONE CONCORDATO PREVENTIVO N. 30/2014 DI CADLA S.P.A. GIUDICE DELEGATO DOTT. ANTONIO PICARDI LIQUIDATORE GIUDIZIALE PROF. AVV. FRANCO PAPARELLA PEC arcp302014@procedurepec.it

Dettagli

TRIBUNALE DI LATINA Ufficio Fallimentare ****** BANDO REGOLAMENTO PER LA VENDITA SENZA INCANTO DI BENI MOBILI. Premesso

TRIBUNALE DI LATINA Ufficio Fallimentare ****** BANDO REGOLAMENTO PER LA VENDITA SENZA INCANTO DI BENI MOBILI. Premesso ELISABETTA MASSONE DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORI DEI CONTI Via Andrea Doria, 55 Latina Tel. 0773/663350 fax 0773/411144 e.mail: studiomassone@libero.it pec: elisabettamassone@pec.it TRIBUNALE DI LATINA

Dettagli

Automezzo n 1 Prezzo base: 2.000,00. Automezzo n 2 Prezzo base : 800,00

Automezzo n 1 Prezzo base: 2.000,00. Automezzo n 2 Prezzo base : 800,00 Protocollo n. 304 del 20/01/2016 Avviso pubblico per l alienazione di automezzi di proprietà in esecuzione dell autorizzazione del Presidente e Amministratore Delegato si intende procedere alla vendita

Dettagli

BANDO DI VENDITA DEI BENI IMMOBILI IN LIVORNO 3 esperimento Offerte in busta chiusa

BANDO DI VENDITA DEI BENI IMMOBILI IN LIVORNO 3 esperimento Offerte in busta chiusa TRIBUNALE DI BRESCIA - Fallimento n. 170/05 - Immobiliare Mare Spa (gruppo Finmatica) con sede in Brescia Via Sorbanella n. 30 - Giudice Delegato: Dott. Stefano Franchioni - Curatore: Dott. Antonio Passantino

Dettagli

residente a Via n. Cod. Fisc. P.IVA Tel. Fax DICHIARA

residente a Via n. Cod. Fisc. P.IVA Tel. Fax  DICHIARA OFFERTA Al Comune di Fossa Via Arco Bonanni, 2 67020 FOSSA (AQ) Il/La sottoscritto/a nato/a il residente a Via n. Cod. Fisc. P.IVA Tel. Fax E-mail DICHIARA 1. di avere visionato l autocarro Bremach e le

Dettagli

Concordato Preventivo Eredi Fantoni di Fantoni Veruska e C. Snc (277/2011 Trib. Mantova) Liquidatore Giudiziale Avv. Stefano Sarzi Sartori

Concordato Preventivo Eredi Fantoni di Fantoni Veruska e C. Snc (277/2011 Trib. Mantova) Liquidatore Giudiziale Avv. Stefano Sarzi Sartori AVVISO DI VENDITA BENI MOBILI Nella procedura di Concordato Preventivo del Tribunale di Mantova Eredi Fantoni di Fantoni Veruska e C. Snc (277/2011), il Liquidatore Giudiziale Avv. Stefano Sarzi Sartori

Dettagli

Allegato A) ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE UNICA SOSTITUTIVA (PER I PRIVATI CITTADINI)

Allegato A) ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE UNICA SOSTITUTIVA (PER I PRIVATI CITTADINI) Allegato A) ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE UNICA SOSTITUTIVA (PER I PRIVATI CITTADINI) Al Comune di Gardone V.T. Vi a Mazzini 2-2 5063 Gardone V. T. (BS) Oggetto: PROPOSTA IRREVOCABILE DI ACQUISTO

Dettagli

ANDREA CASTELLO DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE VIA ASSAROTTI N. 3/ GENOVA TEL 010/ FAX 010/

ANDREA CASTELLO DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE VIA ASSAROTTI N. 3/ GENOVA TEL 010/ FAX 010/ ANDREA CASTELLO DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE VIA ASSAROTTI N. 3/3-16122 GENOVA TEL 010/8391347 - FAX 010/4207022 TRIBUNALE CIVILE DI GENOVA Ufficio Esecuzioni Immobiliari Procedura esecutiva

Dettagli