I risultati dei campi varietali di sorgo da granella e da biomassa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I risultati dei campi varietali di sorgo da granella e da biomassa"

Transcript

1 I risultati dei campi varietali di sorgo da granella e da biomassa Roberto Reggiani Az. Agr. Sperim. Stuard - Parma Renato Canestrale Centro Ricerche Produzioni Vegetali Settore Grandi Colture - Faenza Lodi, 5 Febbraio 2010

2 I campi del 2009 Sorgo da granella n 1 campo di Confronto varietale di 2 livello: presso Az. Agricola F.lli De Ponti di Caleppio di Settala (MI) (a cura di Agricola 2000). Progetto Grandi Colture - Sorgo n 1 campo varietale On Farm: presso Az. Agricola Serena di Pizzale (PV) (a cura di P. Stella, I. Pansini) Sorgo da biomassa n 1 campo di Confronto varietale parcellare di 2 livello: presso Az. Agricola F.lli De Ponti di Caleppio di Settala (MI) (a cura di Agricola 2000). n 4 campi varietali On Farm: nelle provincie di Brescia, Cremona, Lodi e Pavia

3 Materiali e metodi sorgo da granella Nel campo di confronto varietale sono stati esaminati 20 ibridi di sorgo, secondo uno schema sperimentale a blocchi randomizzati con 4 repliche, per un numero totale di 80 parcelle in prova (superficie parcella 12 m 2 ). Progetto Grandi Colture - Sorgo Nella prova On farm sono stati valutati 10 ibridi di sorgo unicamente a granella bianca, che non presentano tannini, e con cicli colturali compresi tra le classi 300 e 500. La semina è stata effettuata con seminatrice di precisione da barbabietola e lo schema sperimentale adottato era a parcelloni non replicati, per un numero totale di 10 strip per località. Ogni parcellone era costituito da almeno 12 file distanti 50 cm per una superficie totale minima di circa mq.

4 Materiali e metodi sorgo da biomassa La semina del sorgo è stata effettuata in primavera avanzata/inizio estate in quanto si è scelto di effettuare la coltura come secondo raccolto. Progetto Grandi Colture - Sorgo Nel campo di confronto varietale sono stati testati 21 ibridi di sorgo, secondo uno schema sperimentale a blocchi randomizzati con 3 repliche, per un numero totale di 63 parcelle in prova (superficie parcellare 12 m 2 ). La raccolta degli ibridi è avvenuta in un'unica volta per tutti: i foraggeri mono e multisfalcio sono stati trinciati in agosto mentre gli ibridi da fibra e zuccherini in ottobre.

5 Materiali e metodi sorgo da biomassa Progetto Grandi Colture - Sorgo Nelle prove On farm sono stati valutati 11 ibridi di sorgo appartenente ai diversi tipi. La semina è stata effettuata con seminatrici di precisione da barbabietola (distanza tra le file 45 cm) o da mais (distanza tra le file 70 cm) mentre lo schema sperimentale adottato era a parcelloni non replicati, per un numero totale di 11 strip per località. Ogni parcellone era costituito da almeno 12 file per una superficie totale minima di circa mq. Per ragioni logistiche e semplicità di raccolta del prodotto, in 3 località su 4, è stato deciso di trinciare e raccogliere gli ibridi tutti in una unica volta; solo a Lodi gli ibridi foraggeri multisfalcio sono stati considerati come tali e raccolti in 2 volte.

6 E nte Tecnico AZIE NDA Confronto varietale di 2 livello su sorgo da granella Operazioni colturali Agricola 2000 Davide severi Azienda Agricola F.lli De Ponti C omune di C aleppio di S ettala (MI) Precessione colturale ARATURA: melanzana PRIMAVERILE Progetto Grandi Colture Sorgo granella ERPICATURA: ERPICE ROTANTE SEM INA: 26/05/ m aggio granella CONCIMAZIONE ORGANICA: NO t/ha CONCIMAZIONE PRESEMINA: NO q.li/ha NO q.li/ha CONCIMAZIONE: UREA 46% 150 kg/ha DISERBO PRE-EMERGENZA: S METALACLOR + TERBUTILAZINA 2,5 l/ha DISERBO POST-EMERGENZA: NO kg/ha ALTRI TRATTAM EN TI: N O l/ha IRRIGAZIONI: RAC C O LTA: 15/10/ irr. 2 irr. 3 irr.

7 Confronto varietale di 2 livello su sorgo da granella Le varietà in prova V arietà D itta p ro d u ttrice C o lo re g ran ella C lasse F A O Micoinform: Progetto Grandi grano Colture 2008 Sorgo granella A L F A V ern eu il b ian ca A N G E L U S S yn g en ta b ian ca A R A L B A V en tu ro li b ian ca A R D IT O V en tu ro li b ian ca A R M ID A V en tu ro li b ian ca A R S E N IO V en tu ro li b ian ca B R E N U S S yn g en ta b ian co crem a B R IG G A A P S O V b ian ca C A R G G O A P S O V ro ssa C H E O P E S IS b ian ca C L A S S U S S yn g en ta ro sata F A V O R IT E S IV A M b ian ca G IA G U A R O P A D A N A sem en ti b ian ca IS ID E S IS b ian ca M A R C U S S yn g en ta b ian co crem a P R 8 8 Y 2 0 P io n eer b ian ca P U M A P A D A N A sem en ti ro ssa Q U E Y R A S S IS ro sata S A N G G A T M aisad o u r b ian co crem a V E L O X L im ag rain /V ern eu il ro ssa 4 0 0

8 Confronto varietale di 2 livello su sorgo da granella Risultati Varietà Indice produzione Resa t/ha U 15% H pianta (cm) combine emergenzafioritura (n gg.) fiorituramaturazione (n giorni) Micoinform: Progetto Grandi grano Colture 2008 Sorgo granella ALFA 80 6,5 B 129 E 26,3 B 62,8 A 68,8 D ANGELUS 107 8,7 A 133 D 27,5 B 57,8 B 73,3 A ARALBA 118 9,6 A 128 E 28,8 B 56,8 B 74,0 A ARDITO 90 7,3 B 125 E 22,5 C 58,0 B 72,0 B ARMIDA 95 7,7 B 129 E 23,8 C 57,8 B 71,5 B ARSENIO ,1 A 138 C 25,0 C 57,3 B 72,5 B BRENUS 101 8,2 B 121 F 35,0 A 57,3 B 72,8 A BRIGGA 99 8,0 B 138 C 20,0 C 60,5 A 69,8 C CARGGO 96 7,8 B 144 B 12,5 D 58,8 B 72,0 B CHEOPE 110 8,9 A 151 A 26,3 B 62,0 A 69,0 D CLASSUS 100 8,1 B 133 D 23,8 C 63,0 A 67,0 E FAVORITE 98 8,0 B 141 B 5,0 E 59,8 A 70,3 C GIAGUARO 95 7,7 B 123 F 15,0 D 56,0 B 73,8 A ISIDE 84 6,8 B 130 D 25,0 C 59,5 B 70,5 C MARCUS 101 8,2 B 126 E 22,5 C 59,3 B 71,0 B PR88Y ,0 B 128 E 21,3 C 61,3 A 68,3 D PUMA 112 9,0 A 151 A 21,3 C 58,5 B 72,0 B QUEYRAS 93 7,5 B 135 D 22,5 C 60,5 A 69,0 D SANGGAT 100 8,1 B 134 D 25,0 C 60,8 A 70,0 C VELOX 97 7,8 B 128 E 20,0 C 61,3 A 69,3 D Media 100 8, ,4 59,4 70,8 CV (%) 10,95 2,14 19,54 2,61 1,25 Significatività ** ** ** ** ** Significatività: (**): P=0,01; (*): P=0,05; (n.s.)= non significativa; (-) = non calcolato. Scott-Knott's test (P=0.05)

9 Prove varietali On farm su sorgo da granella Operazioni colturali Progetto Grandi Colture Sorgo granella Ente Provincia di Pavia Tecnico Irene Pansini/Piero S tella AZIENDA S ERENA S.R.L. C. na / Via Fraz. Porana Comune di Pizzale (PV) Natura del terreno argilloso Precessione colturale frumento PREPARAZIONE TERRENO Lavorazioni Data 09/09/2008 Tipo aratura 02/04/2009 Tipo erpicatura SEMINA Data 25/04/2009 Dose EMERGENZA Data 06/05/2009 LEVATA Data gg/mm/aa FIORITURA/SPIGATURAData 10/07/2009 Trattamenti pre-semina 15/04/2009 diserbo BASTA (Glufosinate ammonio) Dose 3 L/ha pre-emergenza 25/04/2009 diserbo CHALLENGE (Aclonifen) 1 L/ha Concimazione minerale Data 25/04/2009 concime localizzato Dose 120 kg/ha 10/05/2009 UREA 150 kg/ha 25/05/2009 UREA Irrigazioni Data gg/mm/aa nessuna Raccolta Data 08/09/2009 Umidità media 11,6

10 Prove varietali On farm su sorgo da granella Le varietà in prova Nome varietà DITTA PRODUTTRICE Classe Fao Progetto Grandi Colture Sorgo granella ALFA LIMAGRAIN-VERNEUIL 500 ARALBA RENK VENTUROLI 450 ARDITO RENK VENTUROLI 300 ARMIDA RENK VENTUROLI 350 ARSENIO RENK VENTUROLI 400 BRENUS SYNGENTA 400 FAVORITE SIVAM 450 ISIDE SIS 350 MARCUS SYNGENTA 350 ANGELUS SYNGENTA 400

11 Prove varietali On farm su sorgo da granella I risultati Progetto Grandi Colture Sorgo granella Nome varietà Indice prod. Resa t/ha U 15% Peso ettol. Kg/hl H pianta (cm) Carattere combine (cm) emergenzafioritura (n gg.) fiorituramaturazi one (n giorni) ALFA 89 8,50 75,0 110,0 15,0 75,0 41,0 ARALBA 98 9,39 78,7 126,0 13,0 75,0 41,0 ARDITO 101 9,67 80,5 140,0 16,0 62,0 43,0 ARMIDA 97 9,26 79,8 130,0 8,0 63,0 43,0 ARSENIO ,09 79,9 135,0 25,0 68,0 43,0 BRENUS 103 9,80 72,0 120,0 20,0 69,0 43,0 FAVORITE 94 9,00 77,5 148,0 7,0 74,0 41,0 ISIDE 96 9,14 78,2 120,0 10,0 58,0 43,0 MARCUS ,32 78,0 152,0 8,0 67,0 43,0 ANGELUS 96 9,13 76,2 126,0 7,0 66,0 43,0 Media 100 9,53 77,6 130,7 12,9 67,7 42,4

12 Confronto varietale di 2 o livello su sorgo da biomassa Operazioni colturali Ente Tecnico AZIENDA C. na / Via Comune di Precessione colturale Agricola 2000 Davide s everi Azienda Agricola F.lli De Ponti Caleppio di Settala (MI) melanz ana ARATURA: PRIMAVERILE ERPICATURA: ERPICE ROTANTE SEMINA: 26/05/ maggio granella CONCIMAZIONE ORGANICA: NO t/ha CONCIMAZIONE PRESEMINA: NO q.li/ha NO q.li/ha CONCIMAZIONE: UREA 46% 150 kg/ha DISERBO PRE-EMERGENZA: S METALACLOR + TERBUTILAZINA2,5 l/ha DISERBO POST-EMERGENZA: NO kg/ha ALTRI TRATTAMENTI: NO l/ha IRRIGAZIONI: RACCOLTA: 01/10/ irr. 2 irr. 3 irr.

13 Confronto varietale di 2 o livello su sorgo da biomassa Le varietà in prova Varietà Ditta Tipologia 849 Pioneer foragg. mono 811 Pioneer foragg. mono PADANA 1 PADANA sementi foragg. mono PADANA 4 PADANA sementi foragg. mono SEMFOR zucch SEMFOR foragg. mono ALL TIME SEMFOR foragg. mono ENSAL SEMFOR foragg. mono GO LIATH SIS zucch. 877 NICO L Pioneer foragg. m ulti H 140 Syngenta fibra H 150 Syngenta fibra H 133 Syngenta fibra SUDAL SEM FO R foragg. m ulti SUCRO 405 Syngenta zucch. SUCRO 506 Syngenta zucch. ALPILLES LIM AGRAIN foragg. m ulti SUG AR G RAZE PADANA sem enti zucch. 895 CAM PAO Pioneer foragg. m ulti M YTHRIL APSO V foragg. m ulti NECTAR PADANA sem enti zucch.

14 Confronto varietale di 2 o livello su sorgo da biomassa I risultati Varietà Altezza piante (m) Indice prod. s.s. Indice prod. Umidità % Resa t/ha t.q. Resa t/ha s.s ,3 I ,3 F 59,6 C 20,7 D 811 2,6 H ,9 C 89,7 B 23,5 C PADANA 1 2,6 H ,6 A 71,8 C 15,3 D PADANA 4 2,8 G ,7 A 92,4 B 19,6 D ,5 D ,9 E 71,4 C 23,6 C ,8 C ,9 C 88,3 B 23,1 C ALL TIME 4,1 B ,9 C 129,0 A 35,0 B ENSAL 4,2 B ,5 F 119,7 A 43,6 A GOLIATH 4,0 B ,2 F 125,6 A 43,7 A 877 NICOL 3,1 F ,3 A 141,7 A 30,7 C H 140 5,0 A ,8 E 132,2 A 45,2 A H 150 4,9 A ,8 E 133,6 A 44,4 A H 133 4,8 A ,0 F 120,4 A 42,4 A SUDAL 3,3 E ,4 D 61,4 C 18,2 D SUCRO 405 3,8 C ,5 D 94,8 B 28,9 C SUCRO 506 4,1 B ,5 D 113,8 A 34,7 B ALPILLES 2,8 G ,8 B 69,2 C 17,5 D SUGAR GRAZE 4,3 B ,3 B 97,6 B 25,1 C 895 CAMPAO 3,9 C ,2 C 132,8 A 35,5 B MYTHRIL 3,1 F ,8 B 96,1 B 23,3 C NECTAR 3,8 C ,8 B 86,9 B 21,9 D Media 3, ,3 101,3 29,3 CV (%) 3,03 1,39 12,73 15,41 Significatività ** ** ** ** Significatività: (**): P=0,01; (*): P=0,05; (n.s.)= non significativa; (-) = non calcolato. Scott-Knott's test (P=0.05)

15 Prove varietali On farm su sorgo da biomassa Le varietà in prova Varietà Ditta produttrice Tipologia 849 Pioneer foragg. mono 877 NICOL Pioneer foragg. multi ALPILLES Limagrain foragg. multi ENSAL Semfor foragg. mono GOLIATH Sis zucch. H 133 Syngenta fibra H 140 Syngenta fibra MYTHRIL Apsov sementi foragg. multi PADANA 4 Padana sementi foragg. mono SILAGE KING Kws zucch. SUCRO 506 Syngenta zucch. SUGAR GRAAZE Padana sementi zucch.

16 Prove varietali On farm su sorgo da biomassa Operazioni colturali Pontevico (BS) Ente Tecnico AZIENDA C. na / Via Comune di Natura del terreno Precessione colturale PREPARAZIONE TERRENO Provincia di Brescia Gabriele Gorno Soc. Agri. Campazzino di Panizza Matteo s.s. casc. Campazzino Pontevico (BS) medio impas to, profondo, buona fertilità frumento L avoraz ioni Data 10/06/2009 Aratura affinamento con erpice rotante S E MINA Data 11/06/2009 EMERGENZA Data 20/07/2009 lenta e scalare entro 25/07/09 L E VAT A Data 03/08/2009 in cors o S P IG AT UR A Data 31/08/2009 s calare entro 03/09/2009 T rattamenti NO dis erbo antiparas s itari C onc imaz ione minerale aratura 10/06/2009 S os tanz a organica Dos e 60 t/ha Irrig az ioni n. 3 18/07/ /07/ /08/2009 R ac c olta Data 15/10/2009 Umidità media 74,0

17 Prove varietali On farm su sorgo da biomassa I risultati Pontevico (BS) Varietà IP IP s.s. Data fioritura (gg/mm/aa) Altezza totale pianta (cm) Diametro base stocco (cm) Danni fitofagi (1-9) Allett. Racc. (1-9) Umid. (%) Produzione biomassa t.q. (t/ha) Produzione biomassa s.s. (t/ha) /09/09 180,0 1,2 3,0 8,0 69,39 28,35 8, NICOL /09/09 240,0 1,3 3,0 7,0 72,23 45,65 12,68 ALPILLES /09/09 185,0 0,7 3,0 8,0 70,93 28,33 8,23 ENSAL /09/09 220,0 1,7 3,0 1,0 79,49 62,91 12,90 GOLIATH /10/09 305,0 1,7 3,0 7,0 70,83 44,13 12,87 H /09/09 260,0 2,0 7,5 8,0 72,67 47,89 13,09 H /09/09 310,0 1,9 7,5 5,0 74,68 46,01 11,65 MYTHRIL /09/09 265,0 0,8 3,0 8,0 70,93 39,52 11,49 PADANA /09/09 205,0 1,6 3,0 2,0 83,91 54,46 8,76 SILAGE KING /09/09 195,0 1,2 3,0 6,0 70,62 26,29 7,72 SUCRO /10/09 295,0 1,4 7,5 3,0 74,51 46,01 11,73 SUGAR GRAAZE /10/09 300,0 1,5 7,5 4,0 77,89 42,25 9,34 media /09/09 246,7 1,4 4,5 5,6 74,0 42,6 10,76

18 Prove varietali On farm su sorgo da biomassa Operazioni colturali Rivarolo del Re (CR) Ente Tecnico AZIENDA C. na / Via Comune di Natura del terreno Precessione colturale PREPARAZIONE TERRENO Provincia di Cremona Andrea S candolara Mirko Malachini via Bassi, 44 Rivarolo del Re (CR) Triticale L avoraz ioni D ata 01/06/ /07/2009 interramento s toppie con erpice rotante s archiatura SEMINA Data 01/06/2009 Dose EMERGENZA Data n.d. LEVATA Data n.d. FIORITURA/SPIGATURA Data n.d. T rattamenti pre-emergenz a n.d. dis erbo Aclonifen D os e n.d. antiparas s itari D os e Concimazione minerale pre-semina n.d. Urea (22 U.N) Dose 480 kg/ha N Irrig az ioni D ata 15/06/2009 irrigaz ione di s occors o Q uantità luglio Modalità Q uantità R ac c olta D ata 26/09/2009 Umidità media

19 Prove varietali On farm su sorgo da biomassa I risultati Rivarolo del Re (CR) Ibrido IP Densità emerg. (0-9) Data fioritura (gg/mm/aa) Altezza totale pianta (cm) Diametro base stocco (cm) Produzione biomassa t.q. (t/ha) ,0 30/08/09 230,0 2,8 30, NICOL 94 3,0 01/09/09 280,0 2,5 37,72 ALPILLES 55 2,0 03/09/09 245,0 2,3 21,86 ENSAL 75 2,0-210,0 2,3 30,04 GOLIATH 112 3,0 06/09/09 415,0 3,2 44,89 H ,0 20/09/09 356,0 2,8 49,40 H ,0 20/09/09 420,0 3,5 45,06 MYTHRIL 84 3,0 30/08/09 255,0 2,5 33,88 PADANA ,0-190,0 2,8 51,90 SILAGE KING 87 2,0 23/08/09 260,0 2,8 34,71 SUCRO ,0 09/09/09 305,0 3,0 54,91 SUGAR GRAAZE 117 3,0 09/09/09 275,0 3,0 46,90 media 100 2,4 07/09/09 286,8 2,8 40,1

20 Prove varietali On farm su sorgo da biomassa Operazioni colturali S.Rocco al Porto (LO) Ente Tecnico AZIENDA Provincia di Lodi Tonino Gallina Buzzini Tonino C. na / Via Comune di San Rocco al Porto (LO) Natura del terreno Precessione colturale Mais PREPARAZIONE TERRENO L avoraz ioni Data T ipo S E MINA Data 19/05/2009 Dos e EMERGENZA Data n.d. LEVATA Data n.d. FIORITURA/SPIGATURA Data n.d. T rattamenti pos t-s emina 03/06/2009 contro Nottua Dos e C onc imaz ione minerale Data Urea Dos e 200 kg/ha Irrig az ioni n. 3 n.d. Modalità n.d. Q uantitàn.d. R ac c olta multis f. 04/08/2009 Data 07/09/2009 Umidità media 71,4

21 Prove varietali On farm su sorgo da biomassa I risultati S.Rocco al Porto (LO) Ibrido IP t.q. IP s.s. Data fioritura (gg/mm/aa) Altezza totale pianta (cm) Diametro base stocco (cm) Danni fitofagi (1-9) Umid. (%) Produzione biomassa t.q. (t/ha) Produzione biomassa s.s. (t/ha) /08/ ,1 4,0 62,4 43,23 16, NICOL /07/ ,9 4,0 75,7 41,90 10,19 ALPILLES /07/ ,5 4,0 75,8 39,80 9,63 ENSAL /08/ ,2 4,0 75,4 44,83 11,03 GOLIATH /08/ ,2 4,0 63,9 47,56 17,18 H /08/ ,6 4,0 67,7 40,57 13,11 H /08/ ,1 4,0 67,1 34,84 11,46 MYTHRIL /07/ ,7 4,0 79,8 48,70 9,84 PADANA /08/ ,3 4,0 68,8 47,83 14,92 SILAGE KING /07/ ,9 4,0 67,4 27,44 8,93 SUCRO /08/ ,5 4,0 76,6 44,76 10,49 SUGAR GRAAZE /08/ ,1 4,0 76,0 43,63 10,49 media /08/ ,1 4,0 71,4 42,09 11,96

22 Prove varietali On farm su sorgo da biomassa Operazioni colturali Gambarana (PV) Ente Tecnico AZIENDA C. na / Via Comune di Provincia di Pavia Irene Pansini/Piero Stella Castello - Sig. Pollini Marina e Cesare Via Maestra, 22 fraz. S. Martino Gambarana (PV) Natura del terreno medio impas to Precessione colturale triticale (1 raccolto aziendale) PREPARAZIONE TERRENO L avoraz ioni D ata 24/05/2009 Aratura 27/05/2009 E rpicatura 08/07/2009 S archiatura S E MINA D ata 29/05/2009 Dos e EMERGENZA Data 27/06/2009 LEVATA Data FIORITURA/SPIGATURA Data 29/08/2009 T rattamenti pre-emergenz a dis erbo non effettuato Dos e antiparas s itari non effettuati Dos e Concimazione minerale Data 22/06/2009 Concime liquido (97 u. N) Dose 250 L/ha 07/07/2009 Digestato (150 N - 30 P 2 O K 2 O) Irrig az ioni D ata 18/06/2009 Modalità Q uantità 05/08/2009 Modalità Q uantità R ac c olta D ata 05/10/2009 Umidità media

23 Prove varietali On farm su sorgo da biomassa I risultati Gambarana (PV) Ibrido IP Densità emerg. (0-9) Data fioritura (gg/mm/aa) Altezza totale pianta (cm) Diametro base stocco (cm) Allett. Racc. (1-9) Produzione biomassa t.q. (t/ha) ,0 30/08/ ,0 1,0 44, NICOL 82 5,0 28/08/ ,0 1,0 49,37 ALPILLES 47 7,0 30/08/ ,6 2,0 28,16 ENSAL 132 5,0 15/10/ ,4 1,0 79,46 GOLIATH 93 8,0 02/09/ ,8 1,0 55,94 H ,0 05/09/ ,3 1,0 60,93 H ,0 12/09/ ,8 1,0 60,44 MYTHRIL 68 5,0 06/09/ ,9 1,0 41,14 PADANA ,0 11/09/ ,2 1,0 90,94 SILAGE KING 103 6,0 28/08/ ,2 2,0 62,34 SUCRO ,0 04/09/ ,3 1,0 71,20 SUGAR GRAAZE 133 7,0 05/09/ ,2 2,0 80,38 media 100 6,8 06/09/ ,2 1,3 60,4

24 Prove varietali On farm su sorgo da biomassa I risultati medi delle 4 località Varietà IP IP s.s. Umid. (%) Produzione biomassa t/ha Produzione biomassa s.s. t/ha Danni da fitofagi (P:1-9) Allettam. raccolta (P: 1-9) Altezza totale pianta (cm) Diametro base stocco (cm) Fioritura (n gg.1/1) ,9 36,5 B 12,5 3,5 4,5 238 B 1,8 C 240 B 877 NICOL ,0 43,7 B 11,4 3,5 4,0 239 B 1,6 C 236 B ALPILLES ,4 29,5 B 7,9 3,5 5,0 201 B 1,3 D 237 B ENSAL ,4 54,3 A 12,3 3,5 1,0 263 B 1,9 B 259 A GOLIATH ,4 48,1 A 15,7 3,5 4,0 388 A 2,2 A 248 A H ,2 49,7 A 14,8 5,8 4,5 342 A 2,2 A 247 A H ,9 46,6 A 13,6 5,8 3,0 378 A 2,3 A 252 A MYTHRIL ,4 40,8 B 10,1 3,5 4,5 241 B 1,5 D 239 B PADANA ,4 61,3 A 14,5 3,5 1,5 275 B 2,0 B 246 A SILAGE KING ,0 37,7 B 11,7 3,5 4,0 263 B 1,8 C 233 B SUCRO ,5 54,2 A 13,3 5,8 2,0 345 A 2,0 B 249 A SUGAR GRAAZE ,9 53,3 A 12,3 5,8 3,0 306 A 1,9 B 250 A Media ,3 46,3 12,5 4,1 3, ,9 245 CV (%) , ,58 11,31 3,59 Significatività ** ** ** ** Significatività: (**): P=0,01; (*): P=0,05; (n.s.)= non significativa; (-) = non calcolato. Scott-Knott's test (P=0.05) = rilevato solamente 2 località di prova invece che 4

25 Prove varietali On farm su sorgo da biomassa I risultati analitici di Pontevico (BS) proteina fibra grezza ceneri Cellulosa Lignina grezza g/100 g/100g g/100 g g/100 g g/100g Produzione Ibrido s.s. t.q. s.s. t.q. s.s. t.q. s.s. t.q. s.s. t.q. (t/ha) ss H ,09 7,92 2,16 37,73 10,31 6,23 1,7 36,3 9,92 5,31 1,45 H ,65 6,63 1,68 32,2 8,15 6,01 1,52 32,07 8,11 4,96 1, ,68 8,58 2,63 31,52 9,65 8,01 2,45 30,47 9,33 4,77 1,46 ENSAL 12,9 6,46 1,32 33,91 6,95 10,55 2,16 38,69 7,94 3,52 0,72 PADANA 4 8,76 4,48 0,72 33,14 5,33 8,21 1,32 37,1 5,97 3,51 0, NICOL 12,68 9,25 2,57 34,99 9,72 6,58 1,83 33,13 9,2 5,09 1,41 ALPILLES 8,23 8,54 2,48 34,69 10,09 7,11 2,07 31,95 9,29 4,94 1,44 MYTHRIL 11,49 8,32 2,42 33,49 9,74 7,03 2,04 31,21 9,08 5,21 1,51 GOLIATH 12,87 7,93 2,31 37, ,05 1,47 36,09 10,53 5,75 1,68 SILAGE 7,72 6,04 1,77 28,92 8,5 6,16 1,81 29,74 8,73 4,48 1,32 KING SUCRO ,73 11,2 2,86 32,63 8,32 10,59 2,7 34,72 8,85 4,52 1,15 SUGAR GRAAZE 9,34 5,98 1,32 29,26 6,47 5,25 1,16 31,24 6,9 4,28 0,95

26 Roberto Reggiani Azienda Agricola Sperimentale Stuard - Parma Renato Canestrale Progetto Grandi Colture Lombardia Centro Ricerche Produzioni Vegetali Settore Grandi Colture (Faenza) Grazie dell attenzione I risultati dei campi varietali di sorgo da granella e da biomassa Lodi, 5 Febbraio 2010

PROGETTO GRANDI COLTURE E RETI DIMOSTRATIVE CEREALICOLE Sorgo 2009

PROGETTO GRANDI COLTURE E RETI DIMOSTRATIVE CEREALICOLE Sorgo 2009 in collaborazione con: PROGETTO GRANDI COLTURE E RETI DIMOSTRATIVE CEREALICOLE Sorgo 2009 (Dec. DGA N. 6021 del 16/06/2009) SORGO Annata 2009 INTRODUZIONE Il sorgo è la coltura che in questi ultimi anni

Dettagli

CONSUNTIVO TECNICO - 2013

CONSUNTIVO TECNICO - 2013 CONSUNTIVO TECNICO - 2013 PROGETTO: GRANDI COLTURE e reti dimostrative cerealicole REGIONE LOMBARDIA AZIONE: Sperimentazione su cereali estivi Sorgo da biomassa, Sorgo da trinciato e Sorgo da granella

Dettagli

CONFRONTO FRA IBRIDI DI MAIS IN PIEMONTE NEL 2010. Ricerca finanziata dalla Regione Piemonte

CONFRONTO FRA IBRIDI DI MAIS IN PIEMONTE NEL 2010. Ricerca finanziata dalla Regione Piemonte CONFRONTO FRA IBRIDI DI MAIS IN PIEMONTE NEL 2010 Ricerca finanziata dalla Regione Piemonte OBIETTIVI Ottenimento di risultati produttivi, agronomici e di qualità dei prodotti, in areali piemontesi rappresentativi

Dettagli

Cereali: tecnica colturale del frumento

Cereali: tecnica colturale del frumento Cereali: tecnica colturale del frumento Modulo di sistemi foraggeri Andrea Onofri Perugia, A.A. 2009-2010 1 Contenuti Contents 1 Tecnica d impianto Scelta varietale 1. Qualità e destinazione del prodotto

Dettagli

Confronto fra ibridi di mais in Piemonte nel 2012

Confronto fra ibridi di mais in Piemonte nel 2012 Confronto fra ibridi di mais in Piemonte nel 2012 Ricerca Finanziata dalla Regione Piemonte Carlo Ferrero, Andrea Pilati - Capac Soc, Coop. Agr. Roberta Pons - Cooperativa Agrovalli S. C. Nel 2012, nonostante

Dettagli

Sperimentazione in soia 2012

Sperimentazione in soia 2012 Sperimentazione in soia 202 Marco Signor cell.3346825 E-mail: marco.signor@ersa.fvg.it Udine, 26 gennaio 203 Superfici coltivate a soia.. Dati Istat Ha x 0 80 60 40 20 80 60 40 20 0 2007 2008 2009 200

Dettagli

Ideotipo ed epoca di raccolta per il sorgo da biomassa

Ideotipo ed epoca di raccolta per il sorgo da biomassa I risultati delle prove condotte in 1 raccolto nell ambito del progetto Quale_Sorgo di Paolo Mantovi, Roberto Davolio, Alessandra Immovilli Fondazione Crpa Studi Ricerche Ideotipo ed epoca di raccolta

Dettagli

La sperimentazione a supporto delle aziende agricole Limena 24-02-2015

La sperimentazione a supporto delle aziende agricole Limena 24-02-2015 Parte la difesa integrata obbligatoria (PAN 2014 ) La sperimentazione a supporto delle aziende agricole Limena 24-02-2015 Sezione Ricerca e Gestioni Agroforestali - Settore Ricerca Agraria Parte la difesa

Dettagli

Risultati vegeto produttivi di ibridi di mais e varietà di frumento a diversi livelli di

Risultati vegeto produttivi di ibridi di mais e varietà di frumento a diversi livelli di Risultati vegeto produttivi di ibridi di mais e varietà di frumento a diversi livelli di concimazioneazotatanei azotata nei quattro terreni prevalenti della provincia di Ferrara Sandro Bolognesi Ai Azienda

Dettagli

CAMPI VARIETALI MAIS E SORGO

CAMPI VARIETALI MAIS E SORGO CAMPI VARIETALI MAIS E SORGO Raccolto 2011 PRESENTAZIONE La Provincia di Milano rinnova il suo appuntamento annuale con la presentazione dei dati dei campi varietali di mais e sorgo da granella, realizzando

Dettagli

Mais: impianto e tecnica colturale

Mais: impianto e tecnica colturale Mais: impianto e tecnica colturale Modulo di sistemi foraggeri Andrea Onofri Perugia, A.A. 2009-2010 1 Contenuti Contents 1 Tipologie di ibridi 1 2 Impianto 3 3 Fertilizzazione 4 4 Cure colturali 4 5 Raccolta

Dettagli

Tabella 1 - Superfici investite a colza (ha) in Italia anni 2006-2009 (dati ISTAT)

Tabella 1 - Superfici investite a colza (ha) in Italia anni 2006-2009 (dati ISTAT) colture energetiche colza Confronto varietale 21 Negli ultimi anni in Italia e in Veneto si è osservata una progressiva diffusione della coltivazione di colza. A livello nazionale, infatti, le superfici

Dettagli

Il frumento, ottimo foraggio per le nostre vacche

Il frumento, ottimo foraggio per le nostre vacche 15 DIVERSE TIPOLOGIE DI FORAGGIO CONFRONTATE DA TECNICI SATA Il frumento, ottimo foraggio per le nostre vacche di Marco Bellini, Enea Guidorzi del frumento in campo zootecnico da sempre riveste un importanza

Dettagli

Tecnica colturale della soia

Tecnica colturale della soia Tecnica colturale della soia Modulo di sistemi foraggeri Andrea Onofri Perugia, A.A. 2009-2010 1 Contenuti Contents 1 Impianto 1 2 Fertilizzazione 2 3 Cure colturali 2 1 Impianto Scelta varietale 1. Le

Dettagli

ATTIVITA DIDATTICO - SPERIMENTALE NELLE CLASSI III B - IV B, SULLA CONCIMAZIONE AZOTATA DEI CEREALI AUTUNNO VERNINI.

ATTIVITA DIDATTICO - SPERIMENTALE NELLE CLASSI III B - IV B, SULLA CONCIMAZIONE AZOTATA DEI CEREALI AUTUNNO VERNINI. ATTIVITA DIDATTICO - SPERIMENTALE NELLE CLASSI III B - IV B, SULLA CONCIMAZIONE AZOTATA DEI CEREALI AUTUNNO VERNINI. Pagina1 LA PRIMA FASE: LA SEMINA E LA PRIMA CONCIMAZIONE La differenza tra le cariossidi

Dettagli

A DIVERSO CICLO PER UNA RACCOLTA SCALARE

A DIVERSO CICLO PER UNA RACCOLTA SCALARE 34 Giorgio Barbiani, Marco Signor, Mariolino Snidaro ERSA - Servizio Ricerca e Sperimentazione IBRIDI DI MAIS A DIVERSO CICLO PER UNA RACCOLTA SCALARE Diversi agricoltori tendono a seminare mais ogni anno

Dettagli

ERBAI E SORGHI DA SFALCIO, INSILATO E GRANELLA SEMINE PRIMAVERILI ESTIVE 2014

ERBAI E SORGHI DA SFALCIO, INSILATO E GRANELLA SEMINE PRIMAVERILI ESTIVE 2014 ERBAI E SORGHI DA SFALCIO, INSILATO E GRANELLA SEMINE PRIMAVERILI ESTIVE 2014 TECNOZOO, AL FIANCO DEGLI ALLEVATORI DAL SEME AL PRODOTTO FINITO! SOMMARIO SORGO IBRIDO DA SFALCIO KARIM Pag 4 SORGO GENTILE

Dettagli

Cereali. Nome botanico. Famiglia. Origine e diffusione. Utilizzazioni. Esigenze climatiche. schede colturali. Mais. Graminacee.

Cereali. Nome botanico. Famiglia. Origine e diffusione. Utilizzazioni. Esigenze climatiche. schede colturali. Mais. Graminacee. Cereali primaveriliestivi ed estivi schede colturali Mais Nome botanico Zea mais Famiglia Graminacee Origine e diffusione Produzione mondiale di Mais (FAO 2001) Produzione europea di Mais (FAO 2001) Produzione

Dettagli

Servizi e prodotti Syngenta per aumentare la produzione metanigena. CNH Industrial Village, 14 gennaio 2014

Servizi e prodotti Syngenta per aumentare la produzione metanigena. CNH Industrial Village, 14 gennaio 2014 Servizi e prodotti Syngenta per aumentare la produzione metanigena CNH Industrial Village, 14 gennaio 2014 Potere metanigeno: fattori determinanti Genetica Digeribilità della fibra Contenuto di amido Stress

Dettagli

SORGO DA GRANELLA E SORGO DA FORAGGIO PROVE DIMOSTRATIVE ON FARM

SORGO DA GRANELLA E SORGO DA FORAGGIO PROVE DIMOSTRATIVE ON FARM SORGO DA GRANELLA E SORGO DA FORAGGIO PROVE DIMOSTRATIVE ON FARM Con la collaborazione di: - E.R.S.A.F. (Ente Regionale per i Servizi all'agricoltura e alle Foreste) Direttore dott. Maurizio Galli Dott.ssa

Dettagli

SEMINA DIRETTA (SENZA ARATURA) E CONCIMAZIONE ORGANICA LOCALIZZATA ALLA SEMINA DI GRANO TENERO: VANTAGGI AGRONOMICI ED ECONOMICI

SEMINA DIRETTA (SENZA ARATURA) E CONCIMAZIONE ORGANICA LOCALIZZATA ALLA SEMINA DI GRANO TENERO: VANTAGGI AGRONOMICI ED ECONOMICI SEMINA DIRETTA (SENZA ARATURA) E CONCIMAZIONE ORGANICA LOCALIZZATA ALLA SEMINA DI GRANO TENERO: VANTAGGI AGRONOMICI ED ECONOMICI Anno 2006/2007 A cura dell ufficio Agronomico Italpollina Spa OBIETTIVO

Dettagli

AGRICOLTURA CONSERVATIVA E MISURE AGRO AMBIENTALI 214i DEL PSR 6 febbraio 2012 Corte Benedettina - Legnaro

AGRICOLTURA CONSERVATIVA E MISURE AGRO AMBIENTALI 214i DEL PSR 6 febbraio 2012 Corte Benedettina - Legnaro AGRICOLTURA CONSERVATIVA E MISURE AGRO AMBIENTALI 214i DEL PSR 6 febbraio 2012 Corte Benedettina - Legnaro PROVE VARIETALI SOIA Serenella Spolon Sezione Ricerca e Gestioni Agroforestali - Settore Ricerca

Dettagli

SPERIMENTAZIONE MAIS GM Anno 2005

SPERIMENTAZIONE MAIS GM Anno 2005 Università degli Studi di Milano AZIENDA DIDATTICO-SPERIMENTALE A. MENOZZI CASCINA MARIANNA 27015 LANDRIANO Tel. 0382/64598 FAX 0382/615448 SPERIMENTAZIONE MAIS GM Anno 2005 Relazione Prof. Dott. Agr.

Dettagli

Aspetti quantitativi e qualitativi della produzione di frumento duro in Campania. Annata agraria 2009-2010

Aspetti quantitativi e qualitativi della produzione di frumento duro in Campania. Annata agraria 2009-2010 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II AZIENDA AGRARIA TORRE LAMA Via G. Fortunato, 3 84092 BELLIZZI ITALY Tel/Fax.: +39 089 51110 Convenzione tra Pastificio Lucio Garofalo e Azienda Torre Lama Aspetti

Dettagli

Regione Emilia-Romagna - Disciplinari di produzione integrata 2016 Norme tecniche di coltura > Colture erbacee > FARRO

Regione Emilia-Romagna - Disciplinari di produzione integrata 2016 Norme tecniche di coltura > Colture erbacee > FARRO Regione Emilia-Romagna - Disciplinari di produzione integrata 2016 Norme tecniche di coltura > Colture erbacee > FARRO CAPITOLO DELLE NORME GENERALI Scelta dell'ambiente di coltivazione e vocazionalità

Dettagli

Dopo l ultimo difficile quinquennio, i cui effetti hanno inciso negativamente sulle rese

Dopo l ultimo difficile quinquennio, i cui effetti hanno inciso negativamente sulle rese PROGETTO INTEGRATO GRANDI COLTURE Regione Lombardia Relazione attività svolta nell anno 2012 dal CRA-GPG CRA-Centro di Ricerca per la Genomica e la Postgenomica animale e vegetale di Fiorenzuola d Arda

Dettagli

Risultati prove varietali mais 2013

Risultati prove varietali mais 2013 Risultati prove varietali mais 2013 Barbiani Giorgio E-mail : giorgio.barbiani@ersa.fvg.it Tel.0432/529221 Cell.334/6118215 mm 250 200 Temperature e piovosità 150 100 50 0 c 30 25 20 15 10 5 0 3 ago 1

Dettagli

Mais ad alto investimento: l interfila ridotta funziona

Mais ad alto investimento: l interfila ridotta funziona SPECIALE MAIS SPERIMENTAZIONE DI 5 ANNI SU SCALA AZIENDALE Mais ad alto investimento: l interfila ridotta funziona Passando dal sistema di semina tradizionale del mais a quello innovativo, più di 10 piante/m²

Dettagli

LA TOLLERANZA DEGLI IBRIDI A PIRALIDE E MICOTOSSINE

LA TOLLERANZA DEGLI IBRIDI A PIRALIDE E MICOTOSSINE Le attività di Veneto Agricoltura per l attuazione delle misure agroambientali PSR: analizziamo i risultati 2012, scriviamo insieme il programma 2013 Il Bollettino colture erbacee in applicazione della

Dettagli

Girasole, soia e sorgo: consigli per la scelta varietale

Girasole, soia e sorgo: consigli per la scelta varietale Emilia-Romagna CENTRO RICERCHE PRODUZIONI VEGETALI 35 Girasole, soia e sorgo: consigli per la scelta varietale ATHOS FERRARESI Centro Ricerche Produzioni Vegetali, Imola (BO) PIER PAOLO PASOTTI CISA M.

Dettagli

Ibridi di mais, prove varietali 2015 Giorgio Barbiani, Marco Signor Servizio fitosanitario e chimico, ricerca, sperimentazione e assistenza tecnica

Ibridi di mais, prove varietali 2015 Giorgio Barbiani, Marco Signor Servizio fitosanitario e chimico, ricerca, sperimentazione e assistenza tecnica 2015 NOTIZIARIO 3 29 Ibridi di mais, prove varietali 2015 Giorgio Barbiani, Marco Signor Servizio fitosanitario e chimico, ricerca, sperimentazione e assistenza tecnica Foto 1: Buone le emergenze nel 2015.

Dettagli

FEASR - Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013

FEASR - Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 FEASR - Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 Misura 214 Pagamenti agroambientali Azione M Introduzione di tecniche di agricoltura conservativa ALLEGATO 6 disposizioni attuative anno 2012 DESCRIZIONE

Dettagli

Utilizzo di piante non-food per la produzione di biocombustibile (WP3)

Utilizzo di piante non-food per la produzione di biocombustibile (WP3) Progetto 2: Risorse biologiche e tecnologie innovative per lo sviluppo sostenibile del sistema agroalimentare (2008-2012) Utilizzo di piante non-food per la produzione di biocombustibile (WP3) Sergio Mapelli

Dettagli

CASO-STUDIO 1 Coltivazione di mais NON-IRRIGUO su cover-crop di leguminosa (VECCIA)

CASO-STUDIO 1 Coltivazione di mais NON-IRRIGUO su cover-crop di leguminosa (VECCIA) SEMINA su SODO CASO-STUDIO 1 Coltivazione di mais NON-IRRIGUO su cover-crop di leguminosa (VECCIA) Il presente caso studio è stato sviluppato da AIPAS nell ambito di un progetto europeo di educazione ambientale

Dettagli

Scenari gestionali per il digestato equiparabile ai concimi minerali

Scenari gestionali per il digestato equiparabile ai concimi minerali Scenari gestionali per il digestato equiparabile ai concimi minerali 4 dicembre 2014 - Carpaneta Silvia R. Motta - ERSAF IMPIANTI DI BIOGAS IN LOMBARDIA 2014 380 impianti 290 Mwe 250 Separatori solido

Dettagli

STRIP TILLAGE, ASPETTI AGRO-MECCANICI E OPERATIVI

STRIP TILLAGE, ASPETTI AGRO-MECCANICI E OPERATIVI Orzinuovi, 17 Luglio 2014 STRIP TILLAGE, ASPETTI AGRO-MECCANICI E OPERATIVI Di Agr. Ph D. Mattia Trevini 1-LAVORAZIONI LAVORAZIONI CONVENZIONALI Obbiettivi principali: Favorire lo sviluppo della coltura

Dettagli

Istituto Tecnico Agrario Giuseppe Vivarelli Azienda Agraria Didattica VALUTAZIONE TECNICO AGRONOMICA DELLA SEMINA SU SODO DI GRANO DURO

Istituto Tecnico Agrario Giuseppe Vivarelli Azienda Agraria Didattica VALUTAZIONE TECNICO AGRONOMICA DELLA SEMINA SU SODO DI GRANO DURO Istituto Tecnico Agrario Giuseppe Vivarelli Azienda Agraria Didattica VALUTAZIONE TECNICO AGRONOMICA DELLA SEMINA SU SODO DI GRANO DURO FABRIANO 06 MAGGIO 2014 1 Fig 1 Intervento di semina su sodo con

Dettagli

Silomais e insilati di sorgo nel razionamento della bovina da latte S. Colombini

Silomais e insilati di sorgo nel razionamento della bovina da latte S. Colombini Silomais e insilati di sorgo nel razionamento della bovina da latte S. Colombini SILOMAIS: Foraggio base di molte aziende irrigue da latte e da carne della pianura padana grazie al suo elevato potenziale

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI. Scheda tecnica triticale

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI. Scheda tecnica triticale UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI DIPARTIMENTO di AGRARIA - SACEG Scheda tecnica triticale Dott. Giovanni Pruneddu Tecnica colturale triticale Tipi di triticale Fra le varietà disponibili sul mercato possiamo

Dettagli

L acqua è sempre più preziosa. Utilizzala al meglio con il mais ARTESIAN. NOVITà

L acqua è sempre più preziosa. Utilizzala al meglio con il mais ARTESIAN. NOVITà L acqua è sempre più preziosa. Utilizzala al meglio con il mais ARTESIAN. NOVITà Gli ibridi di mais ad alta efficienza idrica L acqua è una delle risorse chiave per la maiscoltura. Un adeguata disponibilità

Dettagli

Agricoltura biologica - AGRONOMIA

Agricoltura biologica - AGRONOMIA Agricoltura biologica - AGRONOMIA Tecniche di controllo delle erbe infestanti con mezzi meccanici su colture da pieno campo: frumento tenero, orzo, pomodoro, mais, girasole e favino di Cristina Piazza

Dettagli

DISCIPLINARI COLTURE CEREALICOLE. FRUMENTO DURO (Triticum turgidum L.)

DISCIPLINARI COLTURE CEREALICOLE. FRUMENTO DURO (Triticum turgidum L.) DISCIPLINARI COLTURE CEREALICOLE FRUMENTO DURO (Triticum turgidum L.) 1. VOCAZIONALITÀ PEDOCLIMATICA Tenuto conto di quanto indicato nelle Norme Generali, si riportano di seguito le caratteristiche specifiche

Dettagli

Foraggi tradizionali e alternativi: sostenibilità delle aziende zootecniche da latte

Foraggi tradizionali e alternativi: sostenibilità delle aziende zootecniche da latte DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE E AMBIENTALI A.Pro.La.V., Villorba (TV), 6 dicembre 2013 Seminario: «Alimentazione della vacca da latte in un ottica di sostenibilità economica e ambientale» Foraggi tradizionali

Dettagli

il sorgo da biomassa e la barbabietola metanigena: il loro impiego nella digestione anaerobica

il sorgo da biomassa e la barbabietola metanigena: il loro impiego nella digestione anaerobica il sorgo da biomassa e la barbabietola metanigena: il loro impiego nella digestione anaerobica Prof. R. Giovanardi Dott. M. Sandonà Conselve (PD) 9 ottobre 2012 PREMESSA La veloce evoluzione del comparto

Dettagli

FORRICALE Varietà di origine spagnola

FORRICALE Varietà di origine spagnola FORRICALE Varietà di origine spagnola LETIZIA ERBA MEDICA LA VARIETÁ Origine: sintetica a 3 costituenti (70% ecotipo romagnolo, 20% ecotipo polesano, 10% varietà francese) Costitutore/responsabile selezione

Dettagli

PROGETTO GRANDI COLTURE E RETI DIMOSTRATIVE CEREALICOLE Orzo 2010-2011. (Dec. DGA N. 3423 del 14/04/2011)

PROGETTO GRANDI COLTURE E RETI DIMOSTRATIVE CEREALICOLE Orzo 2010-2011. (Dec. DGA N. 3423 del 14/04/2011) PROGETTO GRANDI COLTURE E RETI DIMOSTRATIVE CEREALICOLE Orzo 2010-2011 (Dec. DGA N. 3423 del 14/04/2011) ORZO Annata 2010/2011 ANDAMENTO METEOROLOGICO 1 Ottobre 2010 è stato complessivamente un mese autunnale,

Dettagli

CEREALI (autunno-vernini) (frumento duro, frumento tenero, orzo, avena, farro e triticale)

CEREALI (autunno-vernini) (frumento duro, frumento tenero, orzo, avena, farro e triticale) CEREALI (autunno-vernini) (frumento duro, frumento tenero, orzo, avena, farro e triticale) Le indicazioni contenute nelle Norme Generali devono essere considerate preliminarmente alla lettura delle presenti

Dettagli

Piano Sementiero Nazionale per l Agricoltura Biologica

Piano Sementiero Nazionale per l Agricoltura Biologica Piano Sementiero Nazionale per l Agricoltura Biologica Presentazione dei risultati del secondo biennio di attività Linee guida e disciplinari per la produzione di sementi biologiche D.ssa Alessandra Sommovigo

Dettagli

PROGETTO GRANDI COLTURE E RETI DIMOSTRATIVE CEREALICOLE Riso 2011. (Dec. DGA N. 3423 del 14/04/2011)

PROGETTO GRANDI COLTURE E RETI DIMOSTRATIVE CEREALICOLE Riso 2011. (Dec. DGA N. 3423 del 14/04/2011) PROGETTO GRANDI COLTURE E RETI DIMOSTRATIVE CEREALICOLE Riso 2011 (Dec. DGA N. 3423 del 14/04/2011) RISO Annata 2010 ANDAMENTO METEOROLOGICO L andamento meteorologico del 2011 è stato caratterizzato da

Dettagli

Annex to Final Report n.06. Deliverable action 2.2: Final Report. Azienda Agraria Sperimentale Stuard

Annex to Final Report n.06. Deliverable action 2.2: Final Report. Azienda Agraria Sperimentale Stuard Annex to Final Report n.06 Deliverable action 2.2: Final Report Azienda Agraria Sperimentale Stuard 1 PROGETTO LIFE09/ENV/IT/000214 GAS-OFF "INTEGRATED STRATEGIES FOR GHG MITIGATION IN DAIRY FARMS Action

Dettagli

Operazioni colturali Misura Prezzo unitario Aratura ha 150,00 Erpicatura ha 60,00 Fresatura o erpice rotante ha 123,00 Semina mais e girasole,

Operazioni colturali Misura Prezzo unitario Aratura ha 150,00 Erpicatura ha 60,00 Fresatura o erpice rotante ha 123,00 Semina mais e girasole, Operazioni colturali Misura Prezzo unitario Aratura ha 150,00 Erpicatura ha 60,00 Fresatura o erpice rotante ha 123,00 Semina mais e girasole, macchina monoseme ha 63,00 Con concimazione localizzata ha

Dettagli

MINIMA LAVORAZIONE E SEMINA SU SODO DEL MAIS: RISULTATI AGRONOMICI E MESSA A PUNTO DI UN METODO PER VALUTARE LA QUALITÀ COMPLESSIVA DEI DUE SISTEMI

MINIMA LAVORAZIONE E SEMINA SU SODO DEL MAIS: RISULTATI AGRONOMICI E MESSA A PUNTO DI UN METODO PER VALUTARE LA QUALITÀ COMPLESSIVA DEI DUE SISTEMI MINIMA LAVORAZIONE E SEMINA SU SODO DEL MAIS: RISULTATI AGRONOMICI E MESSA A PUNTO DI UN METODO PER VALUTARE LA QUALITÀ COMPLESSIVA DEI DUE SISTEMI Relatore: Prof. Marco Acutis Correlatore: Dott. Roberto

Dettagli

Dott. Alberto Braghin - Agronomo

Dott. Alberto Braghin - Agronomo Dott. - Agronomo Premessa La maggior parte dei gestori di impianti per la produzione di biogas utilizzano oggi insilati di mais come digestato. In anni caratterizzati dall'andamento sfavorevole del tempo

Dettagli

Si chiude l era dell elettricità, si rilanciano con il metano. Biogas 2.0: le rinnovabili SPECIALE AGROENERGIE

Si chiude l era dell elettricità, si rilanciano con il metano. Biogas 2.0: le rinnovabili SPECIALE AGROENERGIE Biogas 2.0: le rinnovabili si rilanciano con il metano Repetti OTTAVIO REPETTI Si chiude l era dell elettricità, inizia quella del metano. E, con essa, si delinea ancora un futuro per gli impianti di biogas,

Dettagli

Istituto Sementi e Tecnologie Agro-alimentari

Istituto Sementi e Tecnologie Agro-alimentari Ricerca applicata Istituto Sementi e Tecnologie Agro-alimentari Catalogo 2011 ISTA - VENETO SEMENTI: LA GENETICA VEGETALE AL SERVIZIO DELL AGRICOLTURA Lo sviluppo di una attività di ricerca in Italia sulla

Dettagli

DOCUMENTO TECNICO DTP 02 DISCIPLINARE PER LA PREVENZIONE DI MICOTOSSINE (AFLATOSSINA B1) SU MAIS

DOCUMENTO TECNICO DTP 02 DISCIPLINARE PER LA PREVENZIONE DI MICOTOSSINE (AFLATOSSINA B1) SU MAIS Pag. 1 di 7 DOCUMENTO TECNICO DISCIPLINARE PER LA PREVENZIONE DI MICOTOSSINE (AFLATOSSINA B1) SU MAIS CCPB SRL 40126 Bologna Italy Via J. Barozzi, 8 tel. 051/6089811 fax 051/254842 www.ccpb.it ccpb@ccpb.it

Dettagli

Scopo della concimazione è

Scopo della concimazione è PECIALE S DOSI, TIPOLOGIE DI CONCIMI E MODALITÀ DI SOMMINISTRAZIONE La concimazione azotata ideale dipende dall obiettivo produttivo È solo dopo aver definito quantità e qualità della produzione da ottenere

Dettagli

Laurea in Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali

Laurea in Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali FACOLTA DI AGRARIA Laurea in Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali Corso di Agronomia e Sistemi foraggeri Modulo di Sistemi foraggeri ESERCITAZIONE - QUESTIONARIO n. 2 Nome e cognome... n. di matricola.

Dettagli

La gestione dell azoto a diverse scale in un sistema da latte: azienda, stalla, campi

La gestione dell azoto a diverse scale in un sistema da latte: azienda, stalla, campi NITROGEN MANAGEMENT OPTIMISATION Gestione dell azoto in conformità alla Direttiva Nitrati Paolo Mantovi Convegno internazionale Reggio Emilia, 14 set 2007 La gestione dell azoto a diverse scale in un sistema

Dettagli

Soia. (Glicine max (L.) Merr.)

Soia. (Glicine max (L.) Merr.) Soia (Glicine max (L.) Merr.) Soia (Glicine max (L.) Merr.) La soia è la più importante fonte vegetale di olio e di proteine per uso alimentare a livello mondiale In Italia la coltura della soia oggi è

Dettagli

ESERCITAZIONE DI AGRONOMIA. Fertilizzazioni

ESERCITAZIONE DI AGRONOMIA. Fertilizzazioni ESERCITAZIONE DI AGRONOMIA Fertilizzazioni 17 aprile 2012 Introduzione Concimazione: apporto di elementi nutritivi direttamente utilizzabili dalla pianta fertilizzazione Ammendamento: apporto di sostanze

Dettagli

I substrati per la digestione anaerobica: effluenti zootecnici, sottoprodotti agro-industriali e colture dedicate

I substrati per la digestione anaerobica: effluenti zootecnici, sottoprodotti agro-industriali e colture dedicate I substrati per la digestione anaerobica: effluenti zootecnici, sottoprodotti agro-industriali e colture dedicate Lorella ROSSI Centro Ricerche Produzioni Animali - RE BIOMASSE AVVIABILI A BIOGAS BIOMASSE

Dettagli

Colza e carinata: principali problematiche agronomiche nel nord Sardegna

Colza e carinata: principali problematiche agronomiche nel nord Sardegna Le colture agroenergetiche: un opportunità per l agricoltura? I risultati della sperimentazione in Sardegna Uta, 24 Ottobre 2012 Colza e carinata: principali problematiche agronomiche nel nord Sardegna

Dettagli

GRAMINACEE FORAGGERE

GRAMINACEE FORAGGERE GRAMINACEE FORAGGERE CARATTERISTICHE BOTANICHE Radici: fascicolate, non molto profonde, che si rinnovano annualmente. Culmi: costituiti da nodi e internodi; intenso accestimento; in alcune specie fungono

Dettagli

Padana Sementi Elette CATALOGO GENERALE

Padana Sementi Elette CATALOGO GENERALE Padana Sementi Elette CATALOGO GENERALE 2012-2013 Padana Sementi Elette Loietto 6 Cereali minori 10 Triticale 10 Avena 12 Avena Forestiera 13 Segale 13 Sorgo da foraggio 14 Sorgo da granella 19 Altre graminacee

Dettagli

R_INNOVA PRO.VE.: AZIONE 2 Soia ERSAF MN Prova di tecnica colturale Relazione 1 Anno di Attività

R_INNOVA PRO.VE.: AZIONE 2 Soia ERSAF MN Prova di tecnica colturale Relazione 1 Anno di Attività ntroduzione R_NNOVA PRO.VE.: AZONE 2 Soia ERSAF MN Prova di tecnica colturale Relazione 1 Anno di Attività L obiettivo del progetto R_nnova Pro.Ve., per la parte assegnata a ERSAF, è quello di analizzare

Dettagli

GESTIONE DELLA RESISTENZA NELLE COLTURE SARCHIATE

GESTIONE DELLA RESISTENZA NELLE COLTURE SARCHIATE GESTIONE DELLA RESISTENZA NELLE COLTURE SARCHIATE LINEE GUIDA Queste sono le linee guida specifiche per la gestione di infestanti resistenti agli erbicidi nelle colture comunemente dette sarchiate (mais,

Dettagli

Nitrati nei foraggi prativi, attenzione alle concimazioni

Nitrati nei foraggi prativi, attenzione alle concimazioni Nitrati nei foraggi prativi, attenzione alle concimazioni di Giampaolo Bruno, Amedeo Reyneri Estratto da Terra e Vita n.8-2005 - edizioni Edagricole Italia Nitrati nei foraggi prativi, attenzione alle

Dettagli

Misura 124 Cooperazione per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie nei settori agricolo e alimentare e in quello forestale

Misura 124 Cooperazione per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie nei settori agricolo e alimentare e in quello forestale Misura 124 Cooperazione per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie nei settori agricolo e alimentare e in quello forestale Capofila: Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura

Dettagli

1 SOLEHIO 2 BASMATI 3 CALISOL 4 TOSKANI

1 SOLEHIO 2 BASMATI 3 CALISOL 4 TOSKANI LA GENETICA VEGETALE AL SERVIZIO DELL AGRICOLTURA Sempre primi! Anche nel 2015 le nostre varietà si confermano ai vertici delle prove nazionali del Frumento Tenero*: 1 SOLEHIO 2 BASMATI 3 CALISOL 4 TOSKANI

Dettagli

Materiali per la formazione della lettiera, con relative caratteristiche chimiche e stima del consumo giornaliero.

Materiali per la formazione della lettiera, con relative caratteristiche chimiche e stima del consumo giornaliero. Materiali per la formazione della lettiera, con relative caratteristiche chimiche e stima del consumo giornaliero. composizione consumo di lettiera* Materiale N P 2 O 5 K 2 O kg/capo al giorno % t.q. %

Dettagli

Istituto Sementi e Tecnologie Agro-alimentari

Istituto Sementi e Tecnologie Agro-alimentari Ricerca applicata Istituto Sementi e Tecnologie Agro-alimentari Catalogo 2010 ISTA - VENETO SEMENTI: LA GENETICA VEGETALE AL SERVIZIO DELL AGRICOLTURA Il 2009 è un anno importante per la storia di due

Dettagli

FEASR - Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013

FEASR - Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 FEASR - Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 Misura 214 Pagamenti agroambientali Azione M Introduzione di tecniche di agricoltura conservativa ALLEGATO 4 disposizioni attuative campagna 2011 DESCRIZIONE

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO. Agricoltura conservativa

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO. Agricoltura conservativa DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE E AMBIENTALI PRODUZIONE, TERRITORIO, AGROENERGIA Agricoltura conservativa Lodovico Alfieri - Università degli Studi di Milano - DiSAA. Agricoltura conservativa Agricoltura

Dettagli

FRUMENTO ECOLOGIA E FISIOLOGIA DELLA COLTURA

FRUMENTO ECOLOGIA E FISIOLOGIA DELLA COLTURA FRUMENTO ECOLOGIA E FISIOLOGIA DELLA COLTURA 1 PIANTA: LONGIDIURNA MICROTERMA C3 ESIGENZE AMBIENTALI COLTIVAZIONE: FASCIA TEMPERATA EMISFERO NORD : 30-60 latitudine FASCIA TEMPERATA EMISFERO SUD: 25-40

Dettagli

FACTOR 20. Workshop «Energia e Sostenibilità» Dott. Agr. Fernando Di Benigno. Arundo Italia

FACTOR 20. Workshop «Energia e Sostenibilità» Dott. Agr. Fernando Di Benigno. Arundo Italia FACTOR 20 Workshop «Energia e Sostenibilità» Dott. Agr. Fernando Di Benigno Arundo Italia 20 Dicembre 2013 Arundo donax e la sostenibilità Pianta poliennale/minime emissioni di CO 2 Carburante per le operazioni

Dettagli

Università degli studi di Bari Aldo Moro

Università degli studi di Bari Aldo Moro Università degli studi di Bari Aldo Moro Corso di Laurea: SCIENZE E TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe L-69 Corso Integrato: Elementi di biologia e qualità delle materie prime vegetali Modulo: Produzioni erbacee

Dettagli

Produzione agricola della canapa da fibra

Produzione agricola della canapa da fibra Produzione agricola della canapa da fibra aspetti economici e scenari produttivi Studio Paroli e Associati Tecnica ed Economia Agraria Via Fiorentina, 84 PONTEDERA (PI) Tel 0587-59016 La coltivazione della

Dettagli

Un generatore di energia di prima qualità

Un generatore di energia di prima qualità NOVITà Un generatore di energia di prima qualità Un generatore di energia di prima qualità Nel 2014 Syngenta presenta SY QUALITAT*, il nuovo punto di riferimento per il trinciato di mais di alta qualità.

Dettagli

Progetto Parchi in qualità

Progetto Parchi in qualità APPLICAZIONE PILOTA DEI SISTEMI DI GESTIONE AMBIENTALE NELLE AREE PROTETTE Progetto Parchi in qualità ovvero applicazione pilota del Sistema di Gestione Ambientale nelle aree naturali protette La coltivazione

Dettagli

Lombriasco, 27 marzo 2015 Convegno Finale Progetto Life+ UNIZEO

Lombriasco, 27 marzo 2015 Convegno Finale Progetto Life+ UNIZEO Life + UNIZEO: Progettazione delle prove agronomiche e risultati della sperimentazione S. Monaco, N. Sanino, C. Grignani Università di Torino - Dip. Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari Lombriasco,

Dettagli

Ammendante Compostato Misto

Ammendante Compostato Misto Ammendante Compostato Misto Cos è il Compost? Il Compost deriva da rifiuti, come buona parte dei fertilizzanti, dal letame alla farina di carne, dal cuoio idrolizzato al solfato ammonico. Il Compost non

Dettagli

La tecnica agronomica per gli orzi ibridi

La tecnica agronomica per gli orzi ibridi 5 TESI AGRONOMICHE SVOLTE IN PIEMONTE NEL 2013-2015 La tecnica agronomica per gli orzi ibridi AGRONOMIA Entrambe le cultivar, convenzionale e ibrida, manifestano una chiara relazione tra la produzione

Dettagli

ESPERIENZE SPERIMENTALI SULL INTERAZIONE DEI VARI FATTORI DELLA PRODUZIONE: VARIETÀ, NUTRIZIONE E DIFESA

ESPERIENZE SPERIMENTALI SULL INTERAZIONE DEI VARI FATTORI DELLA PRODUZIONE: VARIETÀ, NUTRIZIONE E DIFESA ESPERIENZE SPERIMENTALI SULL INTERAZIONE DEI VARI FATTORI DELLA PRODUZIONE: VARIETÀ, NUTRIZIONE E DIFESA L. Zanzi, D. Bartolini, G. Pradolesi R&S Terremerse OBIETTIVI Valutare gli effetti combinati della

Dettagli

REGIONE SICILIANA ENTE DI SVILUPPO AGRICOLO Sezione di Assistenza Tecnica Agricola S.O.P.A.T. n. 64 CAMPOREALE PROVA PARCELLARE

REGIONE SICILIANA ENTE DI SVILUPPO AGRICOLO Sezione di Assistenza Tecnica Agricola S.O.P.A.T. n. 64 CAMPOREALE PROVA PARCELLARE REGIONE SICILIANA ENTE DI SVILUPPO AGRICOLO Sezione di Assistenza Tecnica Agricola S.O.P.A.T. n. 64 CAMPOREALE PROVA PARCELLARE MAIS IBRIDO DA GRANELLA COLTIVATO IN ASCIUTTO IN AMBIENTE CALDO ARIDO DELLA

Dettagli

Energia ibrida per gli impianti di biogas

Energia ibrida per gli impianti di biogas Energia ibrida per gli impianti di biogas Energia ibrida: una grande opportunità per agricoltori ed allevatori Gli impianti di biogas per loro natura possono essere alimentati con vari tipi di matrici

Dettagli

McGraw-Hill. Tutti i diritti riservati

McGraw-Hill. Tutti i diritti riservati Copyright 2004 The Companies srl Caso 2 Stima per capitalizzazione dei redditi di un fondo rustico di ha 40 ubicato nella pianura reggiana. L indirizzo produttivo è zootecnico. L allevamento è basato sui

Dettagli

Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010

Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010 Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010 Ed. settembre 2013 Agenda Obiettivo della statistica Oggetto della statistica Grado di partecipazione Alcuni confronti con la statistica precedente

Dettagli

Scelta delle varietà di bietola a semina autunnale

Scelta delle varietà di bietola a semina autunnale Scelta delle varietà di bietola a semina autunnale di RODOLFO TELLOLI, CARLO GIORDANO Al momento della stesura del presente articolo, non si è purtroppo in grado di fornire dati definitivi in quanto lo

Dettagli

Disciplinare per la coltivazione del frumento tenero e duro

Disciplinare per la coltivazione del frumento tenero e duro Disciplinare per la coltivazione del frumento tenero e duro Versione 1.0-1 - Soci: - Unione Seminativi - Consorzio Agrario Inter Provinciale Forlì Cesena Rimini - Consorzio Agrario Provinciale di Siena

Dettagli

Prove sperimentali anno 2009. Risultati produttivi. Istituto Podere Pignatelli

Prove sperimentali anno 2009. Risultati produttivi. Istituto Podere Pignatelli 16 16 Istituto Podere Pignatelli Frazione Madonna Orti 49 10068 Villafranca Piemonte (TO) Telefono 011.980.70.21 Prove sperimentali anno 2009 Risultati produttivi Relazione a cura di Marocco dott. Silvio

Dettagli

Ottimizzare la raccolta e la conservazione dei prati e degli erbai per ridurre i costi di alimentazione della vacca da latte

Ottimizzare la raccolta e la conservazione dei prati e degli erbai per ridurre i costi di alimentazione della vacca da latte Come produrre più latte dai propri foraggi Piacenza 14 OTTOBRE 2011 Ottimizzare la raccolta e la conservazione dei prati e degli erbai per ridurre i costi di alimentazione della vacca da latte Giorgio

Dettagli

I COSTI DI PRODUZIONE DELLE COLTURE ERBACEE

I COSTI DI PRODUZIONE DELLE COLTURE ERBACEE I COSTI DI PRODUZIONE DELLE COLTURE ERBACEE 2013 a cura di Francesco Rinaldi Ceroni Provincia di Ravenna FEDAGRI COLTURE ERBACEE COSTI COLTURALI, TABELLA FINALE, ISTOGRAMMI VARI E REDDITO NETTO COSTI DI

Dettagli

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE INTEGRATA DEL CECE

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE INTEGRATA DEL CECE DISCIPLINARE DI PRODUZIONE INTEGRATA DEL CECE AGGIORNAMENTO 2005 3A - PARCO TECNOLOGICO AGROALIMENTARE DELL UMBRIA PREMESSA Il metodo di produzione su cui si basa l agricoltura integrata prevede l utilizzo

Dettagli

Agricoltura biologica - AGRONOMIA

Agricoltura biologica - AGRONOMIA Agricoltura biologica - AGRONOMIA Principali tecniche di controllo delle infestanti in agricoltura biologica di Lamberto Dal Re e Chiara Donati Sommario Associazione Prober Introduzione da pag. 1 a pag.

Dettagli

i i i: i I i i!i!, i i i

i i i: i I i i!i!, i i i S I D RA D red g i n g, M a r i n e & E n v i ro n m e n ta l C o n t ra ct o r i i i: i I i i!i!, i i i P ro g ett a e d e s e g u e d a p i ù d i 3 0 a n n i o p e re m a r i tt i m e i n I t a l i a

Dettagli

Numero nove 7 marzo 2014

Numero nove 7 marzo 2014 Numero nove 7 marzo 2014 La situazione dei mercati mondiali dei cereali - prospettive 4 marzo 2014 Powered by Aretè s.r.l. In questo numero Mercati: le quotazioni nazionali dei principali prodotti agricoli

Dettagli

FERTIL - FERTORGANICO

FERTIL - FERTORGANICO FERTIL - FERTORGANICO 2 Fertil e Fertorganico Una buona strategia di concimazione azotata prevede l utilizzo efficiente dell azoto, riducendone le unità apportate per unità di prodotto utile asportato

Dettagli

Per un mais trinciato di prima qualità

Per un mais trinciato di prima qualità Per un mais trinciato di prima qualità Il mais trinciato di prima qualità Nel 2014 Syngenta ha lanciato SY QUALITAT, il nuovo punto di riferimento per il trinciato di mais di alta qualità. Classe: FAO

Dettagli