I risultati dei campi varietali di sorgo da granella e da biomassa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I risultati dei campi varietali di sorgo da granella e da biomassa"

Transcript

1 I risultati dei campi varietali di sorgo da granella e da biomassa Roberto Reggiani Az. Agr. Sperim. Stuard - Parma Renato Canestrale Centro Ricerche Produzioni Vegetali Settore Grandi Colture - Faenza Lodi, 5 Febbraio 2010

2 I campi del 2009 Sorgo da granella n 1 campo di Confronto varietale di 2 livello: presso Az. Agricola F.lli De Ponti di Caleppio di Settala (MI) (a cura di Agricola 2000). Progetto Grandi Colture - Sorgo n 1 campo varietale On Farm: presso Az. Agricola Serena di Pizzale (PV) (a cura di P. Stella, I. Pansini) Sorgo da biomassa n 1 campo di Confronto varietale parcellare di 2 livello: presso Az. Agricola F.lli De Ponti di Caleppio di Settala (MI) (a cura di Agricola 2000). n 4 campi varietali On Farm: nelle provincie di Brescia, Cremona, Lodi e Pavia

3 Materiali e metodi sorgo da granella Nel campo di confronto varietale sono stati esaminati 20 ibridi di sorgo, secondo uno schema sperimentale a blocchi randomizzati con 4 repliche, per un numero totale di 80 parcelle in prova (superficie parcella 12 m 2 ). Progetto Grandi Colture - Sorgo Nella prova On farm sono stati valutati 10 ibridi di sorgo unicamente a granella bianca, che non presentano tannini, e con cicli colturali compresi tra le classi 300 e 500. La semina è stata effettuata con seminatrice di precisione da barbabietola e lo schema sperimentale adottato era a parcelloni non replicati, per un numero totale di 10 strip per località. Ogni parcellone era costituito da almeno 12 file distanti 50 cm per una superficie totale minima di circa mq.

4 Materiali e metodi sorgo da biomassa La semina del sorgo è stata effettuata in primavera avanzata/inizio estate in quanto si è scelto di effettuare la coltura come secondo raccolto. Progetto Grandi Colture - Sorgo Nel campo di confronto varietale sono stati testati 21 ibridi di sorgo, secondo uno schema sperimentale a blocchi randomizzati con 3 repliche, per un numero totale di 63 parcelle in prova (superficie parcellare 12 m 2 ). La raccolta degli ibridi è avvenuta in un'unica volta per tutti: i foraggeri mono e multisfalcio sono stati trinciati in agosto mentre gli ibridi da fibra e zuccherini in ottobre.

5 Materiali e metodi sorgo da biomassa Progetto Grandi Colture - Sorgo Nelle prove On farm sono stati valutati 11 ibridi di sorgo appartenente ai diversi tipi. La semina è stata effettuata con seminatrici di precisione da barbabietola (distanza tra le file 45 cm) o da mais (distanza tra le file 70 cm) mentre lo schema sperimentale adottato era a parcelloni non replicati, per un numero totale di 11 strip per località. Ogni parcellone era costituito da almeno 12 file per una superficie totale minima di circa mq. Per ragioni logistiche e semplicità di raccolta del prodotto, in 3 località su 4, è stato deciso di trinciare e raccogliere gli ibridi tutti in una unica volta; solo a Lodi gli ibridi foraggeri multisfalcio sono stati considerati come tali e raccolti in 2 volte.

6 E nte Tecnico AZIE NDA Confronto varietale di 2 livello su sorgo da granella Operazioni colturali Agricola 2000 Davide severi Azienda Agricola F.lli De Ponti C omune di C aleppio di S ettala (MI) Precessione colturale ARATURA: melanzana PRIMAVERILE Progetto Grandi Colture Sorgo granella ERPICATURA: ERPICE ROTANTE SEM INA: 26/05/ m aggio granella CONCIMAZIONE ORGANICA: NO t/ha CONCIMAZIONE PRESEMINA: NO q.li/ha NO q.li/ha CONCIMAZIONE: UREA 46% 150 kg/ha DISERBO PRE-EMERGENZA: S METALACLOR + TERBUTILAZINA 2,5 l/ha DISERBO POST-EMERGENZA: NO kg/ha ALTRI TRATTAM EN TI: N O l/ha IRRIGAZIONI: RAC C O LTA: 15/10/ irr. 2 irr. 3 irr.

7 Confronto varietale di 2 livello su sorgo da granella Le varietà in prova V arietà D itta p ro d u ttrice C o lo re g ran ella C lasse F A O Micoinform: Progetto Grandi grano Colture 2008 Sorgo granella A L F A V ern eu il b ian ca A N G E L U S S yn g en ta b ian ca A R A L B A V en tu ro li b ian ca A R D IT O V en tu ro li b ian ca A R M ID A V en tu ro li b ian ca A R S E N IO V en tu ro li b ian ca B R E N U S S yn g en ta b ian co crem a B R IG G A A P S O V b ian ca C A R G G O A P S O V ro ssa C H E O P E S IS b ian ca C L A S S U S S yn g en ta ro sata F A V O R IT E S IV A M b ian ca G IA G U A R O P A D A N A sem en ti b ian ca IS ID E S IS b ian ca M A R C U S S yn g en ta b ian co crem a P R 8 8 Y 2 0 P io n eer b ian ca P U M A P A D A N A sem en ti ro ssa Q U E Y R A S S IS ro sata S A N G G A T M aisad o u r b ian co crem a V E L O X L im ag rain /V ern eu il ro ssa 4 0 0

8 Confronto varietale di 2 livello su sorgo da granella Risultati Varietà Indice produzione Resa t/ha U 15% H pianta (cm) combine emergenzafioritura (n gg.) fiorituramaturazione (n giorni) Micoinform: Progetto Grandi grano Colture 2008 Sorgo granella ALFA 80 6,5 B 129 E 26,3 B 62,8 A 68,8 D ANGELUS 107 8,7 A 133 D 27,5 B 57,8 B 73,3 A ARALBA 118 9,6 A 128 E 28,8 B 56,8 B 74,0 A ARDITO 90 7,3 B 125 E 22,5 C 58,0 B 72,0 B ARMIDA 95 7,7 B 129 E 23,8 C 57,8 B 71,5 B ARSENIO ,1 A 138 C 25,0 C 57,3 B 72,5 B BRENUS 101 8,2 B 121 F 35,0 A 57,3 B 72,8 A BRIGGA 99 8,0 B 138 C 20,0 C 60,5 A 69,8 C CARGGO 96 7,8 B 144 B 12,5 D 58,8 B 72,0 B CHEOPE 110 8,9 A 151 A 26,3 B 62,0 A 69,0 D CLASSUS 100 8,1 B 133 D 23,8 C 63,0 A 67,0 E FAVORITE 98 8,0 B 141 B 5,0 E 59,8 A 70,3 C GIAGUARO 95 7,7 B 123 F 15,0 D 56,0 B 73,8 A ISIDE 84 6,8 B 130 D 25,0 C 59,5 B 70,5 C MARCUS 101 8,2 B 126 E 22,5 C 59,3 B 71,0 B PR88Y ,0 B 128 E 21,3 C 61,3 A 68,3 D PUMA 112 9,0 A 151 A 21,3 C 58,5 B 72,0 B QUEYRAS 93 7,5 B 135 D 22,5 C 60,5 A 69,0 D SANGGAT 100 8,1 B 134 D 25,0 C 60,8 A 70,0 C VELOX 97 7,8 B 128 E 20,0 C 61,3 A 69,3 D Media 100 8, ,4 59,4 70,8 CV (%) 10,95 2,14 19,54 2,61 1,25 Significatività ** ** ** ** ** Significatività: (**): P=0,01; (*): P=0,05; (n.s.)= non significativa; (-) = non calcolato. Scott-Knott's test (P=0.05)

9 Prove varietali On farm su sorgo da granella Operazioni colturali Progetto Grandi Colture Sorgo granella Ente Provincia di Pavia Tecnico Irene Pansini/Piero S tella AZIENDA S ERENA S.R.L. C. na / Via Fraz. Porana Comune di Pizzale (PV) Natura del terreno argilloso Precessione colturale frumento PREPARAZIONE TERRENO Lavorazioni Data 09/09/2008 Tipo aratura 02/04/2009 Tipo erpicatura SEMINA Data 25/04/2009 Dose EMERGENZA Data 06/05/2009 LEVATA Data gg/mm/aa FIORITURA/SPIGATURAData 10/07/2009 Trattamenti pre-semina 15/04/2009 diserbo BASTA (Glufosinate ammonio) Dose 3 L/ha pre-emergenza 25/04/2009 diserbo CHALLENGE (Aclonifen) 1 L/ha Concimazione minerale Data 25/04/2009 concime localizzato Dose 120 kg/ha 10/05/2009 UREA 150 kg/ha 25/05/2009 UREA Irrigazioni Data gg/mm/aa nessuna Raccolta Data 08/09/2009 Umidità media 11,6

10 Prove varietali On farm su sorgo da granella Le varietà in prova Nome varietà DITTA PRODUTTRICE Classe Fao Progetto Grandi Colture Sorgo granella ALFA LIMAGRAIN-VERNEUIL 500 ARALBA RENK VENTUROLI 450 ARDITO RENK VENTUROLI 300 ARMIDA RENK VENTUROLI 350 ARSENIO RENK VENTUROLI 400 BRENUS SYNGENTA 400 FAVORITE SIVAM 450 ISIDE SIS 350 MARCUS SYNGENTA 350 ANGELUS SYNGENTA 400

11 Prove varietali On farm su sorgo da granella I risultati Progetto Grandi Colture Sorgo granella Nome varietà Indice prod. Resa t/ha U 15% Peso ettol. Kg/hl H pianta (cm) Carattere combine (cm) emergenzafioritura (n gg.) fiorituramaturazi one (n giorni) ALFA 89 8,50 75,0 110,0 15,0 75,0 41,0 ARALBA 98 9,39 78,7 126,0 13,0 75,0 41,0 ARDITO 101 9,67 80,5 140,0 16,0 62,0 43,0 ARMIDA 97 9,26 79,8 130,0 8,0 63,0 43,0 ARSENIO ,09 79,9 135,0 25,0 68,0 43,0 BRENUS 103 9,80 72,0 120,0 20,0 69,0 43,0 FAVORITE 94 9,00 77,5 148,0 7,0 74,0 41,0 ISIDE 96 9,14 78,2 120,0 10,0 58,0 43,0 MARCUS ,32 78,0 152,0 8,0 67,0 43,0 ANGELUS 96 9,13 76,2 126,0 7,0 66,0 43,0 Media 100 9,53 77,6 130,7 12,9 67,7 42,4

12 Confronto varietale di 2 o livello su sorgo da biomassa Operazioni colturali Ente Tecnico AZIENDA C. na / Via Comune di Precessione colturale Agricola 2000 Davide s everi Azienda Agricola F.lli De Ponti Caleppio di Settala (MI) melanz ana ARATURA: PRIMAVERILE ERPICATURA: ERPICE ROTANTE SEMINA: 26/05/ maggio granella CONCIMAZIONE ORGANICA: NO t/ha CONCIMAZIONE PRESEMINA: NO q.li/ha NO q.li/ha CONCIMAZIONE: UREA 46% 150 kg/ha DISERBO PRE-EMERGENZA: S METALACLOR + TERBUTILAZINA2,5 l/ha DISERBO POST-EMERGENZA: NO kg/ha ALTRI TRATTAMENTI: NO l/ha IRRIGAZIONI: RACCOLTA: 01/10/ irr. 2 irr. 3 irr.

13 Confronto varietale di 2 o livello su sorgo da biomassa Le varietà in prova Varietà Ditta Tipologia 849 Pioneer foragg. mono 811 Pioneer foragg. mono PADANA 1 PADANA sementi foragg. mono PADANA 4 PADANA sementi foragg. mono SEMFOR zucch SEMFOR foragg. mono ALL TIME SEMFOR foragg. mono ENSAL SEMFOR foragg. mono GO LIATH SIS zucch. 877 NICO L Pioneer foragg. m ulti H 140 Syngenta fibra H 150 Syngenta fibra H 133 Syngenta fibra SUDAL SEM FO R foragg. m ulti SUCRO 405 Syngenta zucch. SUCRO 506 Syngenta zucch. ALPILLES LIM AGRAIN foragg. m ulti SUG AR G RAZE PADANA sem enti zucch. 895 CAM PAO Pioneer foragg. m ulti M YTHRIL APSO V foragg. m ulti NECTAR PADANA sem enti zucch.

14 Confronto varietale di 2 o livello su sorgo da biomassa I risultati Varietà Altezza piante (m) Indice prod. s.s. Indice prod. Umidità % Resa t/ha t.q. Resa t/ha s.s ,3 I ,3 F 59,6 C 20,7 D 811 2,6 H ,9 C 89,7 B 23,5 C PADANA 1 2,6 H ,6 A 71,8 C 15,3 D PADANA 4 2,8 G ,7 A 92,4 B 19,6 D ,5 D ,9 E 71,4 C 23,6 C ,8 C ,9 C 88,3 B 23,1 C ALL TIME 4,1 B ,9 C 129,0 A 35,0 B ENSAL 4,2 B ,5 F 119,7 A 43,6 A GOLIATH 4,0 B ,2 F 125,6 A 43,7 A 877 NICOL 3,1 F ,3 A 141,7 A 30,7 C H 140 5,0 A ,8 E 132,2 A 45,2 A H 150 4,9 A ,8 E 133,6 A 44,4 A H 133 4,8 A ,0 F 120,4 A 42,4 A SUDAL 3,3 E ,4 D 61,4 C 18,2 D SUCRO 405 3,8 C ,5 D 94,8 B 28,9 C SUCRO 506 4,1 B ,5 D 113,8 A 34,7 B ALPILLES 2,8 G ,8 B 69,2 C 17,5 D SUGAR GRAZE 4,3 B ,3 B 97,6 B 25,1 C 895 CAMPAO 3,9 C ,2 C 132,8 A 35,5 B MYTHRIL 3,1 F ,8 B 96,1 B 23,3 C NECTAR 3,8 C ,8 B 86,9 B 21,9 D Media 3, ,3 101,3 29,3 CV (%) 3,03 1,39 12,73 15,41 Significatività ** ** ** ** Significatività: (**): P=0,01; (*): P=0,05; (n.s.)= non significativa; (-) = non calcolato. Scott-Knott's test (P=0.05)

15 Prove varietali On farm su sorgo da biomassa Le varietà in prova Varietà Ditta produttrice Tipologia 849 Pioneer foragg. mono 877 NICOL Pioneer foragg. multi ALPILLES Limagrain foragg. multi ENSAL Semfor foragg. mono GOLIATH Sis zucch. H 133 Syngenta fibra H 140 Syngenta fibra MYTHRIL Apsov sementi foragg. multi PADANA 4 Padana sementi foragg. mono SILAGE KING Kws zucch. SUCRO 506 Syngenta zucch. SUGAR GRAAZE Padana sementi zucch.

16 Prove varietali On farm su sorgo da biomassa Operazioni colturali Pontevico (BS) Ente Tecnico AZIENDA C. na / Via Comune di Natura del terreno Precessione colturale PREPARAZIONE TERRENO Provincia di Brescia Gabriele Gorno Soc. Agri. Campazzino di Panizza Matteo s.s. casc. Campazzino Pontevico (BS) medio impas to, profondo, buona fertilità frumento L avoraz ioni Data 10/06/2009 Aratura affinamento con erpice rotante S E MINA Data 11/06/2009 EMERGENZA Data 20/07/2009 lenta e scalare entro 25/07/09 L E VAT A Data 03/08/2009 in cors o S P IG AT UR A Data 31/08/2009 s calare entro 03/09/2009 T rattamenti NO dis erbo antiparas s itari C onc imaz ione minerale aratura 10/06/2009 S os tanz a organica Dos e 60 t/ha Irrig az ioni n. 3 18/07/ /07/ /08/2009 R ac c olta Data 15/10/2009 Umidità media 74,0

17 Prove varietali On farm su sorgo da biomassa I risultati Pontevico (BS) Varietà IP IP s.s. Data fioritura (gg/mm/aa) Altezza totale pianta (cm) Diametro base stocco (cm) Danni fitofagi (1-9) Allett. Racc. (1-9) Umid. (%) Produzione biomassa t.q. (t/ha) Produzione biomassa s.s. (t/ha) /09/09 180,0 1,2 3,0 8,0 69,39 28,35 8, NICOL /09/09 240,0 1,3 3,0 7,0 72,23 45,65 12,68 ALPILLES /09/09 185,0 0,7 3,0 8,0 70,93 28,33 8,23 ENSAL /09/09 220,0 1,7 3,0 1,0 79,49 62,91 12,90 GOLIATH /10/09 305,0 1,7 3,0 7,0 70,83 44,13 12,87 H /09/09 260,0 2,0 7,5 8,0 72,67 47,89 13,09 H /09/09 310,0 1,9 7,5 5,0 74,68 46,01 11,65 MYTHRIL /09/09 265,0 0,8 3,0 8,0 70,93 39,52 11,49 PADANA /09/09 205,0 1,6 3,0 2,0 83,91 54,46 8,76 SILAGE KING /09/09 195,0 1,2 3,0 6,0 70,62 26,29 7,72 SUCRO /10/09 295,0 1,4 7,5 3,0 74,51 46,01 11,73 SUGAR GRAAZE /10/09 300,0 1,5 7,5 4,0 77,89 42,25 9,34 media /09/09 246,7 1,4 4,5 5,6 74,0 42,6 10,76

18 Prove varietali On farm su sorgo da biomassa Operazioni colturali Rivarolo del Re (CR) Ente Tecnico AZIENDA C. na / Via Comune di Natura del terreno Precessione colturale PREPARAZIONE TERRENO Provincia di Cremona Andrea S candolara Mirko Malachini via Bassi, 44 Rivarolo del Re (CR) Triticale L avoraz ioni D ata 01/06/ /07/2009 interramento s toppie con erpice rotante s archiatura SEMINA Data 01/06/2009 Dose EMERGENZA Data n.d. LEVATA Data n.d. FIORITURA/SPIGATURA Data n.d. T rattamenti pre-emergenz a n.d. dis erbo Aclonifen D os e n.d. antiparas s itari D os e Concimazione minerale pre-semina n.d. Urea (22 U.N) Dose 480 kg/ha N Irrig az ioni D ata 15/06/2009 irrigaz ione di s occors o Q uantità luglio Modalità Q uantità R ac c olta D ata 26/09/2009 Umidità media

19 Prove varietali On farm su sorgo da biomassa I risultati Rivarolo del Re (CR) Ibrido IP Densità emerg. (0-9) Data fioritura (gg/mm/aa) Altezza totale pianta (cm) Diametro base stocco (cm) Produzione biomassa t.q. (t/ha) ,0 30/08/09 230,0 2,8 30, NICOL 94 3,0 01/09/09 280,0 2,5 37,72 ALPILLES 55 2,0 03/09/09 245,0 2,3 21,86 ENSAL 75 2,0-210,0 2,3 30,04 GOLIATH 112 3,0 06/09/09 415,0 3,2 44,89 H ,0 20/09/09 356,0 2,8 49,40 H ,0 20/09/09 420,0 3,5 45,06 MYTHRIL 84 3,0 30/08/09 255,0 2,5 33,88 PADANA ,0-190,0 2,8 51,90 SILAGE KING 87 2,0 23/08/09 260,0 2,8 34,71 SUCRO ,0 09/09/09 305,0 3,0 54,91 SUGAR GRAAZE 117 3,0 09/09/09 275,0 3,0 46,90 media 100 2,4 07/09/09 286,8 2,8 40,1

20 Prove varietali On farm su sorgo da biomassa Operazioni colturali S.Rocco al Porto (LO) Ente Tecnico AZIENDA Provincia di Lodi Tonino Gallina Buzzini Tonino C. na / Via Comune di San Rocco al Porto (LO) Natura del terreno Precessione colturale Mais PREPARAZIONE TERRENO L avoraz ioni Data T ipo S E MINA Data 19/05/2009 Dos e EMERGENZA Data n.d. LEVATA Data n.d. FIORITURA/SPIGATURA Data n.d. T rattamenti pos t-s emina 03/06/2009 contro Nottua Dos e C onc imaz ione minerale Data Urea Dos e 200 kg/ha Irrig az ioni n. 3 n.d. Modalità n.d. Q uantitàn.d. R ac c olta multis f. 04/08/2009 Data 07/09/2009 Umidità media 71,4

21 Prove varietali On farm su sorgo da biomassa I risultati S.Rocco al Porto (LO) Ibrido IP t.q. IP s.s. Data fioritura (gg/mm/aa) Altezza totale pianta (cm) Diametro base stocco (cm) Danni fitofagi (1-9) Umid. (%) Produzione biomassa t.q. (t/ha) Produzione biomassa s.s. (t/ha) /08/ ,1 4,0 62,4 43,23 16, NICOL /07/ ,9 4,0 75,7 41,90 10,19 ALPILLES /07/ ,5 4,0 75,8 39,80 9,63 ENSAL /08/ ,2 4,0 75,4 44,83 11,03 GOLIATH /08/ ,2 4,0 63,9 47,56 17,18 H /08/ ,6 4,0 67,7 40,57 13,11 H /08/ ,1 4,0 67,1 34,84 11,46 MYTHRIL /07/ ,7 4,0 79,8 48,70 9,84 PADANA /08/ ,3 4,0 68,8 47,83 14,92 SILAGE KING /07/ ,9 4,0 67,4 27,44 8,93 SUCRO /08/ ,5 4,0 76,6 44,76 10,49 SUGAR GRAAZE /08/ ,1 4,0 76,0 43,63 10,49 media /08/ ,1 4,0 71,4 42,09 11,96

22 Prove varietali On farm su sorgo da biomassa Operazioni colturali Gambarana (PV) Ente Tecnico AZIENDA C. na / Via Comune di Provincia di Pavia Irene Pansini/Piero Stella Castello - Sig. Pollini Marina e Cesare Via Maestra, 22 fraz. S. Martino Gambarana (PV) Natura del terreno medio impas to Precessione colturale triticale (1 raccolto aziendale) PREPARAZIONE TERRENO L avoraz ioni D ata 24/05/2009 Aratura 27/05/2009 E rpicatura 08/07/2009 S archiatura S E MINA D ata 29/05/2009 Dos e EMERGENZA Data 27/06/2009 LEVATA Data FIORITURA/SPIGATURA Data 29/08/2009 T rattamenti pre-emergenz a dis erbo non effettuato Dos e antiparas s itari non effettuati Dos e Concimazione minerale Data 22/06/2009 Concime liquido (97 u. N) Dose 250 L/ha 07/07/2009 Digestato (150 N - 30 P 2 O K 2 O) Irrig az ioni D ata 18/06/2009 Modalità Q uantità 05/08/2009 Modalità Q uantità R ac c olta D ata 05/10/2009 Umidità media

23 Prove varietali On farm su sorgo da biomassa I risultati Gambarana (PV) Ibrido IP Densità emerg. (0-9) Data fioritura (gg/mm/aa) Altezza totale pianta (cm) Diametro base stocco (cm) Allett. Racc. (1-9) Produzione biomassa t.q. (t/ha) ,0 30/08/ ,0 1,0 44, NICOL 82 5,0 28/08/ ,0 1,0 49,37 ALPILLES 47 7,0 30/08/ ,6 2,0 28,16 ENSAL 132 5,0 15/10/ ,4 1,0 79,46 GOLIATH 93 8,0 02/09/ ,8 1,0 55,94 H ,0 05/09/ ,3 1,0 60,93 H ,0 12/09/ ,8 1,0 60,44 MYTHRIL 68 5,0 06/09/ ,9 1,0 41,14 PADANA ,0 11/09/ ,2 1,0 90,94 SILAGE KING 103 6,0 28/08/ ,2 2,0 62,34 SUCRO ,0 04/09/ ,3 1,0 71,20 SUGAR GRAAZE 133 7,0 05/09/ ,2 2,0 80,38 media 100 6,8 06/09/ ,2 1,3 60,4

24 Prove varietali On farm su sorgo da biomassa I risultati medi delle 4 località Varietà IP IP s.s. Umid. (%) Produzione biomassa t/ha Produzione biomassa s.s. t/ha Danni da fitofagi (P:1-9) Allettam. raccolta (P: 1-9) Altezza totale pianta (cm) Diametro base stocco (cm) Fioritura (n gg.1/1) ,9 36,5 B 12,5 3,5 4,5 238 B 1,8 C 240 B 877 NICOL ,0 43,7 B 11,4 3,5 4,0 239 B 1,6 C 236 B ALPILLES ,4 29,5 B 7,9 3,5 5,0 201 B 1,3 D 237 B ENSAL ,4 54,3 A 12,3 3,5 1,0 263 B 1,9 B 259 A GOLIATH ,4 48,1 A 15,7 3,5 4,0 388 A 2,2 A 248 A H ,2 49,7 A 14,8 5,8 4,5 342 A 2,2 A 247 A H ,9 46,6 A 13,6 5,8 3,0 378 A 2,3 A 252 A MYTHRIL ,4 40,8 B 10,1 3,5 4,5 241 B 1,5 D 239 B PADANA ,4 61,3 A 14,5 3,5 1,5 275 B 2,0 B 246 A SILAGE KING ,0 37,7 B 11,7 3,5 4,0 263 B 1,8 C 233 B SUCRO ,5 54,2 A 13,3 5,8 2,0 345 A 2,0 B 249 A SUGAR GRAAZE ,9 53,3 A 12,3 5,8 3,0 306 A 1,9 B 250 A Media ,3 46,3 12,5 4,1 3, ,9 245 CV (%) , ,58 11,31 3,59 Significatività ** ** ** ** Significatività: (**): P=0,01; (*): P=0,05; (n.s.)= non significativa; (-) = non calcolato. Scott-Knott's test (P=0.05) = rilevato solamente 2 località di prova invece che 4

25 Prove varietali On farm su sorgo da biomassa I risultati analitici di Pontevico (BS) proteina fibra grezza ceneri Cellulosa Lignina grezza g/100 g/100g g/100 g g/100 g g/100g Produzione Ibrido s.s. t.q. s.s. t.q. s.s. t.q. s.s. t.q. s.s. t.q. (t/ha) ss H ,09 7,92 2,16 37,73 10,31 6,23 1,7 36,3 9,92 5,31 1,45 H ,65 6,63 1,68 32,2 8,15 6,01 1,52 32,07 8,11 4,96 1, ,68 8,58 2,63 31,52 9,65 8,01 2,45 30,47 9,33 4,77 1,46 ENSAL 12,9 6,46 1,32 33,91 6,95 10,55 2,16 38,69 7,94 3,52 0,72 PADANA 4 8,76 4,48 0,72 33,14 5,33 8,21 1,32 37,1 5,97 3,51 0, NICOL 12,68 9,25 2,57 34,99 9,72 6,58 1,83 33,13 9,2 5,09 1,41 ALPILLES 8,23 8,54 2,48 34,69 10,09 7,11 2,07 31,95 9,29 4,94 1,44 MYTHRIL 11,49 8,32 2,42 33,49 9,74 7,03 2,04 31,21 9,08 5,21 1,51 GOLIATH 12,87 7,93 2,31 37, ,05 1,47 36,09 10,53 5,75 1,68 SILAGE 7,72 6,04 1,77 28,92 8,5 6,16 1,81 29,74 8,73 4,48 1,32 KING SUCRO ,73 11,2 2,86 32,63 8,32 10,59 2,7 34,72 8,85 4,52 1,15 SUGAR GRAAZE 9,34 5,98 1,32 29,26 6,47 5,25 1,16 31,24 6,9 4,28 0,95

26 Roberto Reggiani Azienda Agricola Sperimentale Stuard - Parma Renato Canestrale Progetto Grandi Colture Lombardia Centro Ricerche Produzioni Vegetali Settore Grandi Colture (Faenza) Grazie dell attenzione I risultati dei campi varietali di sorgo da granella e da biomassa Lodi, 5 Febbraio 2010

SEMINA DIRETTA (SENZA ARATURA) E CONCIMAZIONE ORGANICA LOCALIZZATA ALLA SEMINA DI GRANO TENERO: VANTAGGI AGRONOMICI ED ECONOMICI

SEMINA DIRETTA (SENZA ARATURA) E CONCIMAZIONE ORGANICA LOCALIZZATA ALLA SEMINA DI GRANO TENERO: VANTAGGI AGRONOMICI ED ECONOMICI SEMINA DIRETTA (SENZA ARATURA) E CONCIMAZIONE ORGANICA LOCALIZZATA ALLA SEMINA DI GRANO TENERO: VANTAGGI AGRONOMICI ED ECONOMICI Anno 2006/2007 A cura dell ufficio Agronomico Italpollina Spa OBIETTIVO

Dettagli

Istituto Tecnico Agrario Giuseppe Vivarelli Azienda Agraria Didattica VALUTAZIONE TECNICO AGRONOMICA DELLA SEMINA SU SODO DI GRANO DURO

Istituto Tecnico Agrario Giuseppe Vivarelli Azienda Agraria Didattica VALUTAZIONE TECNICO AGRONOMICA DELLA SEMINA SU SODO DI GRANO DURO Istituto Tecnico Agrario Giuseppe Vivarelli Azienda Agraria Didattica VALUTAZIONE TECNICO AGRONOMICA DELLA SEMINA SU SODO DI GRANO DURO FABRIANO 06 MAGGIO 2014 1 Fig 1 Intervento di semina su sodo con

Dettagli

Operazioni colturali Misura Prezzo unitario Aratura ha 150,00 Erpicatura ha 60,00 Fresatura o erpice rotante ha 123,00 Semina mais e girasole,

Operazioni colturali Misura Prezzo unitario Aratura ha 150,00 Erpicatura ha 60,00 Fresatura o erpice rotante ha 123,00 Semina mais e girasole, Operazioni colturali Misura Prezzo unitario Aratura ha 150,00 Erpicatura ha 60,00 Fresatura o erpice rotante ha 123,00 Semina mais e girasole, macchina monoseme ha 63,00 Con concimazione localizzata ha

Dettagli

Facciamoci due conti

Facciamoci due conti Facciamoci due conti Ma alla fine quanto si guadagna a coltivare canapa? la domanda sorge spontanea ed è più che legittima, specie considerando il panorama deprimente dell agricoltura in Italia ai giorni

Dettagli

www.sipcamitalia.it Questo contenuto ti è offerto da: Articolo tratto da: Edizioni L Informatore Agrario

www.sipcamitalia.it Questo contenuto ti è offerto da: Articolo tratto da: Edizioni L Informatore Agrario Questo contenuto ti è offerto da: www.sipcamitalia.it Articolo tratto da: Edizioni L Informatore Agrario Tutti i diritti riservati, a norma della Legge sul Diritto d Autore e le sue successive modificazioni.

Dettagli

C.R.A - Istituto Sperimentale per la Zootecnia

C.R.A - Istituto Sperimentale per la Zootecnia VINCENZO FEDELE E GIOVANNI ANNICCHIARICO C.R.A - Istituto Sperimentale per la Zootecnia Stalla Pascolo DECIDE L ALLEVATORE DECIDE L ANIMALE Scelta alimenti Scelta alimenti (Vegetazione) Quantità (limitata)

Dettagli

Sintesi dei risultati ottenuti nel primo anno di sperimentazione

Sintesi dei risultati ottenuti nel primo anno di sperimentazione Sintesi dei risultati ottenuti nel primo anno di sperimentazione Linea 1 Nella linea 1 sono state impiantate due prove di confronto parcellare nei due siti sperimentali di Antria e Marciano. Il materiale

Dettagli

Tecnici coinvolti: Michele Baudino*; Alessandro Costanzo **; Diego Scarpa **

Tecnici coinvolti: Michele Baudino*; Alessandro Costanzo **; Diego Scarpa ** MELONE Tecnici coinvolti: Michele Baudino*; Alessandro Costanzo **; Diego Scarpa ** * Tecnico CReSO ; Tecnici SATA / Cadir Lab. Elenco delle cultivar poste a confronto Varietà Ditta Tip. Agustino Rijk

Dettagli

Società Agricola: Emon Agri

Società Agricola: Emon Agri Società Agricola: Emon Agri INTERVISTA AD UN AGRICOLTORE DELLA SOCIETA' AGRICOLA: Sul vostro logo c'è scritto che attuate una coltivazione virtuosa, ci può dire cosa si intende? Ci spiega: Per coltivazione

Dettagli

FONDO MUTUALISTICO ALTRI SEMINATIVI

FONDO MUTUALISTICO ALTRI SEMINATIVI PREMESSA Si assiste sempre più spesso ad andamenti meteorologici imprevedibili e come tali differenti dall ordinario: periodi particolarmente asciutti alternati ad altri particolarmente piovosi. Allo stesso

Dettagli

DIAMO VOCE ALLE SEMENTI!

DIAMO VOCE ALLE SEMENTI! DIAMO VOCE ALLE SEMENTI! POTRA L EUROPA RINUNCIARE ALL INNOVAZIONE VARIETALE? LA NOSTRA VISIONE L innovazione legata alle sementi deve essere alla base della filiera alimentare, per stimolare lo sviluppo

Dettagli

PRODUTTIVITÁ DELLE SRC NELL APPENNINO CALABRESE. Sara Bergante Gianni Facciotto, Laura Rosso, Giuseppe Nervo, Enrico Allasia, Franco Fazio

PRODUTTIVITÁ DELLE SRC NELL APPENNINO CALABRESE. Sara Bergante Gianni Facciotto, Laura Rosso, Giuseppe Nervo, Enrico Allasia, Franco Fazio PRODUTTIVITÁ DELLE SRC NELL APPENNINO CALABRESE Sara Bergante Gianni Facciotto, Laura Rosso, Giuseppe Nervo, Enrico Allasia, Franco Fazio 1 Ambito della ricerca Nella primavera 2009 l Unità di Ricerca

Dettagli

Miscele da Sovescio Agri.Bio

Miscele da Sovescio Agri.Bio Miscele da Sovescio Agri.Bio Il sovescio è una pratica agronomica consistente nell'interramento di apposite colture allo scopo di mantenere o aumentare la fertilità del terreno. I risultati che si possono

Dettagli

LA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER l.

LA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER l. LA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER l. t " : SULUPPO PER VIA GRAFICA n mpionamento del segnale analogico x(t) produce una sequenza xsgts) il cui spettro nel dominio della frequ enza è periodico, sicché

Dettagli

IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo

IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo Le forze inorganiche creano sempre solo l inorganico. Mediante una forza superiore che agisce nel corpo vivente, al cui servizio sono le forze

Dettagli

Guida alla coltivazione della barbabietola da zucchero

Guida alla coltivazione della barbabietola da zucchero Guida alla coltivazione della barbabietola da zucchero Dalla sperimentazione di Beta una guida operativa completa per la coltivazione redditizia di una delle più importanti colture industriali Beta S.c.a.r.l.

Dettagli

La sfida delle agroenergie per le imprese agricole I SUPPLEMENTI DI 41

La sfida delle agroenergie per le imprese agricole I SUPPLEMENTI DI 41 ASSESSORATO AGRICOLTURA I SUPPLEMENTI DI 41 La sfida delle agroenergie per le imprese agricole A cura del Centro Ricerche Produzioni Animali - C.R.P.A. S.p.A., Reggio Emilia e della Redazione di Agricoltura

Dettagli

Endivie 2013-2014. Qualità e innovazione Tante novità, da condividere

Endivie 2013-2014. Qualità e innovazione Tante novità, da condividere Endivie 2013-2014 Qualità e innovazione Tante novità, da condividere Tutto il meglio dell endivia Negli ultimi anni Rijk Zwaan ha realizzato un importante programma di ricerca dedicato all endivia. Si

Dettagli

STUDIO DI SETTORE TM43U ATTIVITÀ 52.46.4 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI MACCHINE, ATTREZZATURE E PRODOTTI PER L AGRICOLTURA E IL GIARDINAGGIO

STUDIO DI SETTORE TM43U ATTIVITÀ 52.46.4 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI MACCHINE, ATTREZZATURE E PRODOTTI PER L AGRICOLTURA E IL GIARDINAGGIO STUDIO DI SETTORE TM43U ATTIVITÀ 52.46.4 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI MACCHINE, ATTREZZATURE E PRODOTTI PER L AGRICOLTURA E IL GIARDINAGGIO Ottobre 2006 PREMESSA L evoluzione dello Studio di Settore SM43U

Dettagli

Assistenti Tecnici N14. x x x x. x x x. Trenti Bosi Lavori. Versa ri, 1 S E T T I M A N A 2 S E T T I M A N A

Assistenti Tecnici N14. x x x x. x x x. Trenti Bosi Lavori. Versa ri, 1 S E T T I M A N A 2 S E T T I M A N A PO PRVVO DLL COLVZO DLL V PRCH DLL O COLCO 2013/2014 Per la scelta delle varietà, quantità e modalità si rimanda alla programmazione settimanale. Va tenuto conto che le colture possono subire variazioni

Dettagli

RIFERIMENTI NORMATIVI

RIFERIMENTI NORMATIVI RIFERIMENTI NORMATIVI Produzione e vendita di compost: Legge n. 748/1984 sui fertilizzanti modificata dal D. L. 217 del 29.04.06 e successive modifiche Allegato IIA del Reg. CE 2092/91 (per chi pratica

Dettagli

Indagine Agronomica. Obiettivi: Progetto CORINAT

Indagine Agronomica. Obiettivi: Progetto CORINAT Progetto CORINAT Indagine Agronomica Obiettivi: Creazione di un sistema cartografico (GIS) per l analisi territoriale Valutazione della influenza della misura 214 azione i sui componenti della produzione

Dettagli

STUDI PER LA FORMAZIONE DEL PARCO DI INTERESSE SOVRACOMUNALE DEL FIUME TORMO.

STUDI PER LA FORMAZIONE DEL PARCO DI INTERESSE SOVRACOMUNALE DEL FIUME TORMO. STUDI PER LA FORMAZIONE DEL PARCO DI INTERESSE SOVRACOMUNALE DEL FIUME TORMO. Provincia di BERGAMO Comune di Arzago d'adda. Provincia di CREMONA Comuni di Agn adello, Pandino, Palazzo Pignano, Monte Cremasco,

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA UNICA DI PAGAMENTO RACCOLTO 2014

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA UNICA DI PAGAMENTO RACCOLTO 2014 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA UNICA DI PAGAMENTO RACCOLTO 2014 Per la compilazione della domanda unica 2014 è necessario conoscere la normativa comunitaria e nazionale di riferimento ed in particolare

Dettagli

ELEMENTI DI STATISTICA DESCRITTIVA ED INFERENZIALE

ELEMENTI DI STATISTICA DESCRITTIVA ED INFERENZIALE ELEMENTI DI STATISTICA DESCRITTIVA ED INFERENZIALE Per gli studenti del 1 Anno della Facoltà di Agraria APPUNTI DALLE LEZIONI (A.A. 00/003) Andrea Onofri Dipartimento di Scienze Agroambientali e della

Dettagli

HARMONY 50 SX Granuli idrosolubili Erbicida selettivo per il diserbo in post-emergenza di mais e soia.

HARMONY 50 SX Granuli idrosolubili Erbicida selettivo per il diserbo in post-emergenza di mais e soia. (S20/21). Non gettare i residui nelle fognature (S29). Non disfarsi è un erbicida selettivo per il diserbo in postemergenza viene assorbito dalle foglie delle piante trattate e, con sintomi visibili (ingiallimento,

Dettagli

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DELLA INDICAZIONE GEOGRAFICA PROTETTA «RISO DEL DELTA DEL PO».

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DELLA INDICAZIONE GEOGRAFICA PROTETTA «RISO DEL DELTA DEL PO». DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DELLA INDICAZIONE GEOGRAFICA PROTETTA «RISO DEL DELTA DEL PO». Art. 1. Nome del prodotto L'indicazione geografica protetta «Riso del Delta del Po» è riservata ai frutti di riso

Dettagli

1.3 - DAT I T ECNICI, DIMENSIONI E AT T ACCHI IDRAU LICI

1.3 - DAT I T ECNICI, DIMENSIONI E AT T ACCHI IDRAU LICI nfo g e ne rai. - T T, T T U L T 9 0 n 4 " L" T T T T T T T T T T 4 T T 4 Q u a d ro c o m a n d i p ia c o n tro o fia a o rtin a d i p u iz ia T a n d a ta ris c a d a m e n to T ito rn o ris c a d a

Dettagli

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Marco Glisoni Maria Lisa Procopio Incontro formativo Progetto APE settembre 2014 Il Piano d Azione Nazionale per il GPP Piano d azione per la

Dettagli

DIRETTIVE COMUNITARIE INTERESSATE DAL REGOLAMENTO

DIRETTIVE COMUNITARIE INTERESSATE DAL REGOLAMENTO DIRETTIVE COMUNITARIE INTERESSATE DAL REGOLAMENTO 1. Direttiva 66/401/CEE: commercializzazione sementi di piante foraggere 2. Direttiva 66/402/CEE: commercializzazione di sementi di cereali 3. Direttiva

Dettagli

Edizioni L Informatore Agrario

Edizioni L Informatore Agrario www.vitaincampagna.it Edizioni L Informatore Agrario Tutti i diritti riservati, a norma della Legge sul Diritto d Autore e le sue sucessive modificazioni. Ogni utilizzo di quest opera per usi diversi da

Dettagli

Il corretto approccio per l isolamento dall interno e dall esterno

Il corretto approccio per l isolamento dall interno e dall esterno Seminario 8 novembre 2012 Die Naturkraft aus Schweizer Stein Il corretto approccio per l isolamento dall interno e dall esterno Mirko Galli Arch. Dipl. ETH physarch sagl, Viaganello FLUMROC AG Postfach

Dettagli

I PAGAMENTI DIRETTI NELLA NUOVA PAC. CAMBIAMENTI E IMPATTI

I PAGAMENTI DIRETTI NELLA NUOVA PAC. CAMBIAMENTI E IMPATTI I PAGAMENTI DIRETTI NELLA NUOVA PAC. CAMBIAMENTI E IMPATTI SENATO DELLA REPUBBLICA Commissione Agricoltura e Produzione Agroalimentare Prof. Felice ADINOLFI Università degli Studi di Bologna Roma 22 Gennaio

Dettagli

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia Una voce oco a / Barbiere di Siviglia Andante 4 3 RÔ tr tr tr 4 3 RÔ & K r # Gioachino Rossini # n 6 # R R n # n R R R R # n 8 # R R n # R R n R R & & 12 r r r # # # R Una voce oco a qui nel cor mi ri

Dettagli

Elenco Ditte. : (A1) : MILANO - NAPOLI Tratto : Barberino di Mugello - Incisa Valdarno Lotto 7 : [I1AA] FIRENZE (FI) Ditta

Elenco Ditte. : (A1) : MILANO - NAPOLI Tratto : Barberino di Mugello - Incisa Valdarno Lotto 7 : [I1AA] FIRENZE (FI) Ditta N. ORDINE 1 Commessa 110110-19 (A1) MILANO - NAPOLI Tratto Barberino di Mugello - Incisa Valdarno Lotto 7 Ditta BONCOMPAGNI Giuseppe n. a Citerna il 07.01.1952 propr. per 1/2;BONCOMPAGNI Luigi n. a Citerna

Dettagli

S.A.T.A. PROGETTO TOSSMONIT

S.A.T.A. PROGETTO TOSSMONIT S.A.T.A. PROGETTO TOSSMONIT MONITORAGGIO DELLE MICOTOSSINE NEI PRINCIPALI ALIMENTI ZOOTECNICI PRESENTI SUL MERCATO LOMBARDO PER GARANTIRE PRODUZIONI ZOOTECNICHE DI QUALITA Siamo giunti alla 3 pubblicazione

Dettagli

n 6 di mercoledì 20/05/2015 Sommario settimana dal 20/05/2015 al 26/05/2015 Riassunto

n 6 di mercoledì 20/05/2015 Sommario settimana dal 20/05/2015 al 26/05/2015 Riassunto Fattori comprensoriali comuni Fonti di approvvigionamento idriche Sommario settimana dal 20/05/2015 al 26/05/2015 Riassunto Fiume PO portata presso località Pontelagoscuro - Fiume PO livello presso opera

Dettagli

GIUSTIFICAZIONE DEI LIVELLI DI AIUT. O MISURA F "AGROAMBIENTE"

GIUSTIFICAZIONE DEI LIVELLI DI AIUT. O MISURA F AGROAMBIENTE REGIONE SICILIANA ASSESSORATO AGRICOLTURA E FORESTE Piano di Sviluppo Rurale GIUSTIFICAZIONE DEI LIVELLI DI AIUT. O MISURA F "AGROAMBIENTE" PREMESSA Il calcolo dei livelli di aiuto è stato effettuato secondo

Dettagli

COS E LA PRODUZIONE INTEGRATA?

COS E LA PRODUZIONE INTEGRATA? Cos è la Produzione Integrata (PI). Con questo scritto desidero fare una cronistoria sulla produzione integrata, un sistema di lotta iniziato negli anni 80, dove un ticinese nella persona del Dott. Mario

Dettagli

FUMONISINE NEL MAIS E NEI PRODOTTI DELLA MACINAZIONE

FUMONISINE NEL MAIS E NEI PRODOTTI DELLA MACINAZIONE FUMONISINE NEL MAIS E NEI PRODOTTI DELLA MACINAZIONE OGGETTO 1. Contaminazione da Fumonisine nel mais italiano allo scopo di individuare la quota di mais che rimane al di sotto dei limiti massimi proposti;

Dettagli

Organizzazione e filiera corta per far crescere il business

Organizzazione e filiera corta per far crescere il business Latte di ottima qualità prodotto, imbottigliato e venduto sempre all interno della stessa filiera. Un esempio felice di come una adeguata nutrizione degli animali, insieme a un oculata gestione della stalla

Dettagli

LA SOSTANZA ORGANICA NEL TERRENO Nel terreno la S.O. si trova in differente stadi di evoluzione: \

LA SOSTANZA ORGANICA NEL TERRENO Nel terreno la S.O. si trova in differente stadi di evoluzione: \ LA SOSTANZA ORGANICA NEL TERRENO Nel terreno la S.O. si trova in differente stadi di evoluzione: \ Gli attori della umificazione Lombrichi Assicurano il mescolamento nel suolo dei residui organici Portano

Dettagli

STUDIO DI SETTORE SM43U ATTIVITÀ 52.46.6 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI MACCHINE, ATTREZZATURE E PRODOTTI PER L AGRICOLTURA E IL GIARDINAGGIO

STUDIO DI SETTORE SM43U ATTIVITÀ 52.46.6 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI MACCHINE, ATTREZZATURE E PRODOTTI PER L AGRICOLTURA E IL GIARDINAGGIO STUDIO DI SETTORE SM43U ATTIVITÀ 52.46.6 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI MACCHINE, ATTREZZATURE E PRODOTTI PER L AGRICOLTURA E IL GIARDINAGGIO Settembre 2002 1 STUDIO DI SETTORE SM43U Numero % sugli invii Invii

Dettagli

Controllo Integrato delle infestanti dell'actinidia. INFESTANTI CRITERI DI INTERVENTO SOSTANZE ATTIVE % S.a. DOSE l/ha ANNO Indipendentemente dal

Controllo Integrato delle infestanti dell'actinidia. INFESTANTI CRITERI DI INTERVENTO SOSTANZE ATTIVE % S.a. DOSE l/ha ANNO Indipendentemente dal INFESTANTI CRITERI DI INTERVENTO SOSTANZE ATTIVE % S.a. DOSE l/ha ANNO Graminacee e Interventi chimici: Glifosate 30.40 9 l/ha Consigliabili le applicazioni nel periodo autunnale. L'uso di diserbanti può

Dettagli

Tabella riassuntiva ai sensi dell Art.1, comma 32 della Legge 06/11/2012 n. 190. -Gruppo Talarico S.R.L. -P.I.02610230795 Soveria Mannelli (CZ)

Tabella riassuntiva ai sensi dell Art.1, comma 32 della Legge 06/11/2012 n. 190. -Gruppo Talarico S.R.L. -P.I.02610230795 Soveria Mannelli (CZ) Legione Carabinieri Servizio Amministrativo Via G.Marafioti,19 88100 Catanzaro C.F. 80002040790 C.NO 091/713000 e-mail tcz34277@pec.carabinieri.it Tabella riassuntiva ai sensi dell Art.1, comma 32 della

Dettagli

PRODURRE BENE ANCHE SENZA CONCIMARE: I RISULTATI DEL PROGETTO FERTIRAZ NELL AREA DEL CAVALLINO

PRODURRE BENE ANCHE SENZA CONCIMARE: I RISULTATI DEL PROGETTO FERTIRAZ NELL AREA DEL CAVALLINO Studio di tecniche innovative per la razionalizzazione dell uso di fertilizzanti abbinato alla razionalizzazione della risorsa idrica PRODURRE BENE ANCHE SENZA CONCIMARE: I RISULTATI DEL PROGETTO FERTIRAZ

Dettagli

C O M U N E.Di FO R M TA

C O M U N E.Di FO R M TA C O M U N E.Di FO R M TA P r o v in c ia di L a t in a SETTO RE : POLIZIA LOCALE E SERVIZI SOCIALI SERVIZIO : UFFICIO SCUOLA e d i r i t t o a l l o s t u d i o 1 2 FEB. 2015 N. 3 o D e t e r m in a z

Dettagli

Resistenza agli erbicidi: analisi del rischio e strategie

Resistenza agli erbicidi: analisi del rischio e strategie Resistenza agli erbicidi: analisi del rischio e strategie Maurizio Sattin CNR -Istituto di Biologia Agro-ambientale e Forestale (IBAF), Legnaro Gruppo Italiano sulla Resistenza agli Erbicidi Gli erbicidi

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE SOMMARIO REPUBBLICA ITALIANA. Serie Ordinaria - Giovedì 22 settembre 2011 C) GIUNTA REGIONALE E ASSESSORI

BOLLETTINO UFFICIALE SOMMARIO REPUBBLICA ITALIANA. Serie Ordinaria - Giovedì 22 settembre 2011 C) GIUNTA REGIONALE E ASSESSORI Anno XLI N. 233 Iscritto nel registro Stampa del Tribunale di Milano (n. 656 del 21 dicembre 2010) Proprietario: Giunta Regionale della Lombardia Sede Direzione e redazione: p.zza Città di Lombardia, 1

Dettagli

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali -

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - (tratto dalla relazione di Martino Buzzi del 17.09.06) Lo stagno: un angolo di natura Avere uno stagno nel proprio

Dettagli

CENTRO PO DI TRAMONTANA. nei settori orticolo e floricolo

CENTRO PO DI TRAMONTANA. nei settori orticolo e floricolo CENTRO PO DI TRAMONTANA RISULTATI SPERIMENTALI 2014 nei settori orticolo e floricolo 23 SPERIMENTAZIONE E ORIENTAMENTI Per la ventitreesima stagione consecutiva Veneto Agricoltura presenta i risultati

Dettagli

Il clima degli ultimi 50 anni in Veneto

Il clima degli ultimi 50 anni in Veneto Abano Terme, 27 29 Aprile 2007 Il clima degli ultimi 50 anni in Veneto Adriano Barbi, Alessandro Chiaudani, Irene Delillo ARPAV Centro Meteorologico di Teolo Sabato 28 Aprile 2007 In collaborazione con

Dettagli

La protezione delle culture agricole è la nostra specialità

La protezione delle culture agricole è la nostra specialità La protezione delle culture agricole è la nostra specialità Ugelli antideriva ad aspirazione d aria ed accessori per irrorazione AirMix e TurboDrop i più conosciuti e diffusi nel mondo per la protezione

Dettagli

Concimare senza sprechi, con la massima efficacia, salvaguardando la natura. melo, pero, kiwi. schede colturali - volume 4

Concimare senza sprechi, con la massima efficacia, salvaguardando la natura. melo, pero, kiwi. schede colturali - volume 4 Concimare senza sprechi, con la massima efficacia, salvaguardando la natura melo, pero, kiwi schede colturali - volume 4 I prodotti che AGM fabbrica con destinazione speciale per frutteti, sono stati testati

Dettagli

Digestato da rifiuti e da matrici agricole

Digestato da rifiuti e da matrici agricole Ravenna 2012 Workshop I CIC Consorzio Italiano Compostatori Ravenna, 27 settembre 2012 Digestato da rifiuti e da matrici agricole Lorella ROSSI C.R.P.A. - Reggio Emilia, Comitato Tecnico CIC DIGESTIONE

Dettagli

CARATTERISTIC HE-ALIMENTARI. buono da mensa ottimo per salse fragranza intensa

CARATTERISTIC HE-ALIMENTARI. buono da mensa ottimo per salse fragranza intensa CARATTRISTICH- CARATTRISTIC H-ALIMNTARI DV pomodoro ovale di daniele semina: febbraio trapianto: aprile-maggio raccolta: luglio-novembre buccia chiara, arancione se maturo, polpa compatta, pochi semi,

Dettagli

Manuale per la Rintracciabilità negli allevamenti di bovine da latte

Manuale per la Rintracciabilità negli allevamenti di bovine da latte Pag 1 di 24 A.R.A.L. ASSOCIAZIONE REGIONALE ALLEVATORI DELLA LOMBARDIA Manuale per la Rintracciabilità ai sensi del comma 4 articolo 5 del D.M 27 maggio 2004 e successive modifiche e integrazioni, del

Dettagli

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE SALVA CREMASCO. Art. 1 Denominazione

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE SALVA CREMASCO. Art. 1 Denominazione DISCIPLINARE DI PRODUZIONE SALVA CREMASCO Art. 1 Denominazione La Denominazione di Origine Protetta ( DOP ) SALVA CREMASCO è riservata esclusivamente al formaggio che risponde alle condizioni ed ai requisiti

Dettagli

ΕΡΓ. ΓΕΩΡΓΙΚΗΣ ΜΗΧΑΝΟΛΟΓΙΑΣ TEL.: (+30210)5294040 FAX: (+301)5294032 ΚΑΘ. Ν. ΣΥΓΡΙΜΗΣ email:ns@aua.gr, www.aua.gr/ns

ΕΡΓ. ΓΕΩΡΓΙΚΗΣ ΜΗΧΑΝΟΛΟΓΙΑΣ TEL.: (+30210)5294040 FAX: (+301)5294032 ΚΑΘ. Ν. ΣΥΓΡΙΜΗΣ email:ns@aua.gr, www.aua.gr/ns ORTICOLE IN SERRA Preparazione del terreno Trapianto Post-Trapianto Inizio accrescimento vegetativo Accrescimento vegetativo Fioritura Allegagione Ingrossamento bacche frutti Invaiatura Maturazione Obiettivo/Problema

Dettagli

TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane

TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane Agrofarmaco biologico per la prevenzione delle malattie fungine del terreno TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane NOVITà TELLUS: la nuova risorsa per una crescita vigorosa TELLUS

Dettagli

NOTIFICA ATTIVITA' CON METODO BIOLOGICO ( * )

NOTIFICA ATTIVITA' CON METODO BIOLOGICO ( * ) REGIONE: Ministero per le Politiche Agricole e Forestali ( MiPAF) A cura dell'ufficio ricevente Prot. del NOTIFICA ATTIVITA' CON METODO BIOLOGICO ( * ) INFORMAZIONI RELATIVE ALLA POSIZIONE NEL SISTEMA

Dettagli

REGOLAMENTI REGOLAMENTO (CE) N. 834/2007 DEL CONSIGLIO. del 28 giugno 2007

REGOLAMENTI REGOLAMENTO (CE) N. 834/2007 DEL CONSIGLIO. del 28 giugno 2007 20.7.2007 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 189/1 I (Atti adottati a norma dei trattati CE/Euratom la cui pubblicazione è obbligatoria) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (CE) N. 834/2007 DEL CONSIGLIO

Dettagli

STUDIO DI SETTORE SM43U

STUDIO DI SETTORE SM43U ALLEGATO 3 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE SM43U NOTA TECNICA E METODOLOGICA CRITERI PER LA COSTRUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE Di seguito vengono esposti i criteri seguiti per la costruzione

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla II I RELAZIONE TECNICA t relativa alla PROTEZIONE CONTRO I FULMINI di struttura adibita a Ufficio. sita nel comune di AF.EZZO (AR) PROPRIET A' AP{EZZO MULTISERVIZI SRL Valutazione del rischio dovuto al

Dettagli

BENESSERE ANIMALE ANNUALITA' 2009 MISURA F - b

BENESSERE ANIMALE ANNUALITA' 2009 MISURA F - b BENESSERE ANIMALE ANNUALITA' 2009 MISURA F - b Schema presentazione La produzione di latte ovino Il costo di produzione del latte ovino: Costi aziendali Costi di sistema Interazione fra prezzo, costi di

Dettagli

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie PROGETTO PON SICUREZZA 27-213 Gli investimenti delle mafie SINTESI Progetto I beni sequestrati e confiscati alle organizzazioni criminali nelle regioni dell Obiettivo Convergenza: dalle strategie di investimento

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE Piazza Mazzini, 46 16038 SANTA MARGHERITA LIGURE (GE) REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SULLE COPERTURE DELLA SCUOLA PRIMARIA A.R. SCARSELLA, DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA

Dettagli

Funghi e micotossine

Funghi e micotossine Funghi e micotossine Roberto Causin, Dipartimento TeSAF, Sezione Patologia Vegetale, Università degli Studi di Padova 1.1 Aspetti generali Si conoscono decine di generi e specie fungine (muffe) in grado

Dettagli

Fitopro s.r.l. - Milano. Servizio Fitosanitario Regionaledel Veneto - Bovolino di Buttapietra (VR)

Fitopro s.r.l. - Milano. Servizio Fitosanitario Regionaledel Veneto - Bovolino di Buttapietra (VR) LOTTA ANTIPERONOSPORICA SU VITE IN REGIME DI AGRICOLTURA BIOLOGICA: CONFRONTO TRA STRATEGIA A PROTEZIONE CONTINUA E STRATEGIA SUPPORTATA DAL MODELLO EPI. VENETO, BIENNIO 2007/2008 M. Buccini 1, G. Rho

Dettagli

L influenza del suolo sulla performance viticola: DALL APPARATO RADICALE ALLA QUALITÀ DEL VINO

L influenza del suolo sulla performance viticola: DALL APPARATO RADICALE ALLA QUALITÀ DEL VINO L influenza del suolo sulla performance viticola: DALL APPARATO RADICALE ALLA QUALITÀ DEL VINO Fabrizio Battista, Federica Gaiotti, Davide Mosetti, Gilberto Bragato, Diego Tomasi CRA-VIT CENTRO DI RICERCA

Dettagli

REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39)

REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39) DELIBERAZIONE n.806 del 01/07/2014 REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39) DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n.806 del 01/07/2014 Proposta

Dettagli

>> Investimento redditizio >> Fino al 70% di risparmio energetico >> Rispetto dell ambiente

>> Investimento redditizio >> Fino al 70% di risparmio energetico >> Rispetto dell ambiente SOLARE BIOMASSA POMPE DI CALORE CONDENSAZIONE Alezio POMPA DI CALORE ARIA/ACQUA EASYLIFE Facilità di utilizzo: da oggi è possibile! >> Investimento redditizio >> Fino al 70% di risparmio energetico >>

Dettagli

COLTURE FORAGGERE. Scheda. 1 - Erbai autunno vernini. 2 - Erba medica. 3 - Favino. 4 - Sulla, lupinella e trifogli annuali e biennali da foraggio

COLTURE FORAGGERE. Scheda. 1 - Erbai autunno vernini. 2 - Erba medica. 3 - Favino. 4 - Sulla, lupinella e trifogli annuali e biennali da foraggio Regione Toscana PSR 2007/13 e L.R. 25/99 Agricoltura Integrata: Schede Tecniche Difesa e Diserbo Annata agraria 2015 Rev. 6 Pag.171 di 256 COLTURE FORAGGERE Scheda 1 - Erbai autunno vernini 2 - Erba medica

Dettagli

Basilico, per ogni destinazione il sistema di coltivazione giusto

Basilico, per ogni destinazione il sistema di coltivazione giusto Basilico, per ogni destinazione il sistema di coltivazione giusto Floating system per la produzione di mazzetti e il tappettino subirrigante per le piantine. Due innovazioni adottate dall azienda Ricci

Dettagli

129-130 Basilicata Regione Notizie

129-130 Basilicata Regione Notizie 129-130 Basilicata Regione Notizie Guardia Perticara, paesaggio (Foto di Leonardo Nella - Archivio Total) 164 Sviluppo agro-energetico Benefici economici e ambientali contro la crisi delle risorse fossili

Dettagli

Verifica - Conoscere le piante

Verifica - Conoscere le piante Collega con una linea nome, descrizione e disegno Verifica - Conoscere le piante Erbe Hanno il fusto legnoso che si ramifica vicino al terreno. Alberi Hanno il fusto legnoso e resistente che può raggiungere

Dettagli

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI N. VOCE DESCRIZIONE LAVORAZIONE QUANTITA' PREZZO UNIT. TOTALE

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

Il quadro normativo per gli impianti di biogas da effluenti zootecnici

Il quadro normativo per gli impianti di biogas da effluenti zootecnici CORSO: IL BIOGAS DA EFFLUENTI ZOOTECNICI Reggio Emilia, 15 Dicembre 2011 Il quadro normativo per gli impianti di biogas da effluenti zootecnici Lorella ROSSI Centro Ricerche Produzioni Animali - Reggio

Dettagli

VOCE DI CAPITOLATO "RISANAMENTO DI MURATURE IN DETERIORA- MENTO DA SALI -

VOCE DI CAPITOLATO RISANAMENTO DI MURATURE IN DETERIORA- MENTO DA SALI - VOCE DI CAPITOLATO "RISANAMENTO DI MURATURE IN DETERIORA MENTO DA SALI RIDUZIONE DEI SALI A LIVELLI DI SICUREZZA MEDIANTE ESTRAZIONE CON IMPACCO " DESCRIZIONE LAVORI E VERIFICA La seguente Tabella

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

ogni giorno in prima linea

ogni giorno in prima linea Servizio itosanitario Emilia-Romagna ogni giorno in prima linea proteggere le coltivazioni, le alberature, i parchi e le aree verdi dell'emilia-romagna da organismi nocivi fornire un supporto specialistico

Dettagli

unità D I M E N S I O N I I M P O R T I DESIGNAZIONE DEI LAVORI di Quantità misura par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE

unità D I M E N S I O N I I M P O R T I DESIGNAZIONE DEI LAVORI di Quantità misura par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE pag. 1 R I P O R T O LAVORI A CORPO 1 RIMOZIONE DI ARMATURA STRADALE P001 ESISTENTE Prezzo per rimozione a qualsiasi altezza di armatura stradale esistente, completa di accessori elettrici e lampada, previo

Dettagli

Risposta sismica dei terreni e spettro di risposta normativo

Risposta sismica dei terreni e spettro di risposta normativo Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Aerospaziale e Geotecnica Risposta sismica dei terreni e spettro di risposta normativo Prof. Ing. L.Cavaleri L amplificazione locale: gli aspetti matematici u=spostamentoin

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO LA PROTEZIONE DELLE CONDUTTURE CONTRO LE SOVRACORRENTI DEFINIZIONI NORMA CEI 64-8/2 TIPOLOGIE DI SOVRACORRENTI + ESEMPI SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO DISPOSITIVI DI PROTEZIONE

Dettagli

VBA. Il Visual Basic for Application. Funz ioni

VBA. Il Visual Basic for Application. Funz ioni VBA Il Visual Basic for Application Le funz ioni Le procedure Funz ioni µ E pos s ibile (e cons igliato) s comporre un problema i n sotto- problemi e combinar e poi assieme le s oluz i oni per ottenere

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DECRETO 10 ottobre 2014. Aggiornamento delle condizioni, dei criteri e delle modalità di attuazione dell obbligo di immissione in consumo di biocarburanti compresi quelli

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Ufficio XIII - Cremona Prot. MIUR AOO USPCR RU/5402 Cremona, 30 Agosto 2012 IL DIRIGENTE VISTO il

Dettagli

Biochar, fattori che influenzano la sua qualità ammendante

Biochar, fattori che influenzano la sua qualità ammendante ANALISI DELL UNIVERSITÀ DI TORINO SU BIOCHAR OTTENUTO DA DIVERSE MATRICI Biochar, fattori che influenzano la sua qualità ammendante di L. Petruzzelli, R. Subedi, C. Bertora, E. Remogna, C. Grignani Dal

Dettagli

Danni insoliti da tripidi sul frutto melo

Danni insoliti da tripidi sul frutto melo Danni insoliti da tripidi sul frutto melo L osservazione e lo studio di sintomi su piante o frutti fa parte delle attività della Sezione Difesa delle Piante presso il Centro per la Sperimentazione Agraria

Dettagli

Le piante. Piante senza fiori Piante con fiori. La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi

Le piante. Piante senza fiori Piante con fiori. La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi Le piante Le piante Piante senza fiori Piante con fiori La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi Piante senza fiori Milioni di anni fa esistevano sulla Terra soltanto piante senza fiori

Dettagli

ISOLATORI ELASTOMERICI. ISOLATORI ELASTOMERICI serie SI S02

ISOLATORI ELASTOMERICI. ISOLATORI ELASTOMERICI serie SI S02 ISOLATORI ELASTOMERICI ISOLATORI ELASTOMERICI serie SI S02 INTRODUZIONE CERTIFICAZIONI Nel 1992 FIP Industriale ha ottenuto la certificazione CISQ-ICIM per il Sistema di Assicurazione Qualità in conformità

Dettagli

Affidabilità senza condizioni

Affidabilità senza condizioni NOVITÀ Affidabilità senza condizioni Pergado: fungicida antiperonosporico per la vite Mandipropamid, una molecola dalle caratteristiche innovative Mandipropamid, molecola originale della ricerca Syngenta,

Dettagli

ai fini della pubblicità obbligatoria prevista dall'art. 21 L. 69 del 18/06/2009

ai fini della pubblicità obbligatoria prevista dall'art. 21 L. 69 del 18/06/2009 Ministero dell'istruzione dell'università e della Ricerca Conservatorio di Musica "A. Boito" Parma Alta Formazione Artistica e Musicale Via del Conservatorio 27/a - 43121 Parma TASSI DI ASSENZA DEL PERSONALE

Dettagli

farro medio o farro dicocco o semplicemente farro (Triticum dicoccum);

farro medio o farro dicocco o semplicemente farro (Triticum dicoccum); Farro Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Il farro, nome comune usato per tre differenti specie del genere Triticum, rappresenta il più antico tipo di frumento coltivato, utilizzata dall'uomo come nutrimento

Dettagli

BIKE FESTIVAL SARDEGNA 2015 08 10 Maggio 2015 Parco Polaris Pula (Cagliari) Sardinia Italy

BIKE FESTIVAL SARDEGNA 2015 08 10 Maggio 2015 Parco Polaris Pula (Cagliari) Sardinia Italy ATTENZIONE: QUESTO FORM NON É PER L ISCRIZIONE ALLE GARE MA SOLO PER LE PRENOTAZIONE ALBERGHIERE E DEI TRASFERIMENTI MODULO DI PRENOTAZIONE Sezione dati partecipanti Da inviare entro il 24 Aprile 2015

Dettagli

Flavescenza dorata (FD) Diffusione epidemica Vettore: cicalina Scaphoideus

Flavescenza dorata (FD) Diffusione epidemica Vettore: cicalina Scaphoideus L AVANZAMENTO DELLA RICERCA SULLA RESISTENZA ALLA FLAVESCENZA DORATA Elisa Angelini CRA-VIT Centro di Ricerca per la Viticoltura, Conegliano (TV) DUE GIALLUMI IMPORTANTI IN EUROPA ED ITALIA Flavescenza

Dettagli

Ufficio Scolastico Regionale per le Marche - Direzione Generale

Ufficio Scolastico Regionale per le Marche - Direzione Generale Classe di concorso AB77 - CHITARRA Cognome e nome Fasc Tit. 1) MONINA MARCO (AN 11/12/69) 3 Z 71,85 36,00 14,40 2007 122,25 2) GIORDANO EUGENIO (NA 21/12/82) * 3 L 6,00 11,00 1,20 2009 18,20 * Il docente

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome E-mail PEC rdallanese@liuc.it raffaella.dallanese@odcecmilano.it Nazionalità Italiana Data di nascita 07,

Dettagli