F. I. G. C. COMITATO REGIONALE EMILIA ROMAGNA SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "F. I. G. C. COMITATO REGIONALE EMILIA ROMAGNA SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO."

Transcript

1 F. I. G. C. COMITATO REGIONALE EMILIA ROMAGNA SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO. STAGIONE SPORTIVA 2006/2007 ATTIVITÀ UFFICIALE CATEGORIE DI BASE IL SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO GARANTIRA L APPLICAZIONE DELLE NORME TECNICHE E ORGANIZZATIVE DI SEGUITO RIPORTATE PER LE CATEGORIE DI BASE CHE FAVORIRANNO LA TOTALE PARTECIPAZIONE DEI RAGAZZI/E ALLE VARIE FASI DELL ATTIVITA, AVENDO QUESTE ULTIME CARATTERE PRIORITARIAMENTE LUDICO-MOTORIO. VERRA, QUINDI, EFFETTUATO UN CONTROLLO COSTANTE DA PARTE DEIDIRIGENTI E RESPONSABILI TECNICI FEDERALI, PER CUI, CHI DOVESSE CONTRAVVENIRE A TALI NORME, CHE TUTELANO GLIELEMENTARI DIRITTI DEI GIOVANI CALCIATORI, SARA DEFERITO AL GIUDICE SPORTIVO COMPETENTE. I RESPONSABILI TECNICI PROVINCIALI E REGIONALI GARANTIRANNO L ASSISTENZA TECNICO-DIDATTICA E NELLO STESSO TEMPO PROVVEDERANNO A VERIFICARE PERIODICAMENTE LA QUALITA DEI PROGRAMMI SVOLTI TRAMITE LE VISITE ALLE SCUOLE CALCIO E LE VERIFICHE ALLE GARE CHE VERRANNOEFFETTUATE SENZA PREAVVISO; LE SCUOLE DI CALCIO CHE NON DOVESSERO SVOLGERE L ATTIVITA SEGUENDO GLI ORIENTAMENTI TECNICO- DIDATTICO-METODOLOGICI INDICATI DAL SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO, POTREBBERO INCORRERE IN PROVVEDIMENTI FINO ALLA REVOCA DEL RICONOSCIMENTO CON ATTO DEL PRESIDENTE DEL COMITATO REGIONALE, SENTITO IL PARERE DEL RESPONSABILE TECNICO REGIONALE DELL ATTIVITA DI BASE. TALE REVOCA POTRA AVVENIRE IN QUALSIASI MOMENTO DELLA STAGIONE SPORTIVA PER: - COMPORTAMENTO ANTISPORTIVO ALL INTERNO ED ALL ESTERNO DEL TERRENO DI GIOCO. - LA NON OSSERVANZA DELLE DISPOSIZIONI TECNICHE RELATIVE ALL ATTIVITA DI BASE E TRASCRITTE NEL C.U. N 1.

2 SCUOLE DI CALCIO: COSTITUZIONE E RINNOVO I Comitati Competenti NON POTRANNO ACCETTARE ISCRIZIONI ai Tornei ufficiali Pulcini ed Esordienti se non saranno corredate dal modulo ( allegato 1, che sostituisce la domanda di riconoscimento in vigore nelle precedenti stagioni sportive ) per il censimento della Scuola di Calcio o Centro Calcistico Tutte le Società che svolgono attività anche in una sola delle categorie di base ( Piccoli Amici, Pulcini,Esordienti ) dovranno OBBLIGATORIAMENTE presentare richiesta presso il Comitato Provinciale nel periodo compreso dal 1/9 al 31/10. Le domande dovranno essere possibilmente consegnate a mano o eventualmente spedite via posta negli orari stabiliti dai singoli Comitati Provinciali. Il Responsabile Provinciale o l addetto alla ricezione dei moduli dovrà verificare e comunicare IMMEDIATAMENTE alle Società interessate le eventuali mancanze di documenti o dati. Il termine tassativo per la presentazione di eventuali documenti mancanti è fissato al 30 /11. Oltre questa data non è assolutamente possibile accettare alcun documento nemmeno gli allegati o i documenti comprovanti l attivita come scuola calcio qualificata REQUISITI SCUOLE DI CALCIO Tutte le società che svolgono attività anche se in una sola delle categorie di base ( Piccoli Amici, Pulcini, Esordienti ) dovranno rispettare i seguenti adempimenti: - Partecipazione obbligatoria alle riunioni organizzate dai Tecnici Federali per il Responsabile Tecnico e per il Dirigente Responsabile della scuola di calcio. - Impianti, attrezzature e condizioni igienico ambientali adatte agli allievi della Scuola Calcio. - Diffusione obbligatoria e consegna della Carta dei diritti e dei doveri tramite affissione nelle bacheche delle Scuole di Calcio ( vedi sito: ) - Nomina di un Dirigente Responsabile della Scuola Calcio o centro calcistico di base che sia componente del Consiglio Direttivo della società stessa. - Un medico, quale coordinatore dei servizi di tutela sanitaria.

3 Le Scuole Calcio verranno suddivise in base ai requisiti in 3 differenti tipologie 1-Scuola Calcio QUALIFICATA 2-Scuola Calcio 3-Centro Calcistico DI BASE -Affiliazione da almeno 2 anni alla FIGC -3 tecnici qualificati e rapporto tra tecnici qualificati e numero di allievi non inferiore a 1/30 -rapporto istruttori/allievi non inferiore a 1/20 -Partecipazione all attività ufficiale in tutte le categorie -Presentazione programmazione della Scuola di Calcio -Partecipazione obbligatoria al Sei bravo a. e alle manifestazioni del settore giovanile e scolastico -Numero minimo per le categorie: Piccoli Amici 10 Pulcini 14 Esordienti 18 - Copia del tesseramento dei tecnici da allegare alla domanda di riconoscimento -Collaborazione di uno Psicologo -Convenzione con almeno un Istituto Scolastico nella Stagione in corso con il rispetto dei requisiti riportati nell allegato 5 -Organizzazione e comunicazione scritta al comitato Provinciale competente di almeno 5 incontri rivolti a tecnici, genitori,dirigenti su temi educativi, psicopedagogici, tecnici; l incontro relativo alla funzione arbitrale dovrà essere organizzato in collaborazione con la sezione AIA del territorio. -Dalla stagione le scuole calcio qualificate dovranno avere almeno una squadra mista composta di ragazzi e ragazze o solo ragazze. -Affiliazione da 1 anno alla FIGC -2 tecnici qualificati anche abilitati dai corsi CONI-FIGC -Partecipazione all attività ufficiale in tutte le categorie ( NON VERRANNO CONCESSE DEROGHE ) PresentazioneProgrammazione della Scuola di Calcio -Partecipazione obbligatoria al Sei bravo a.. e alle manifestazioni del settore giovanile e scolastico -Numero minimo per le categorie: Piccoli Amici 10 Pulcini 14 Esordienti 18 -Copia del tesseramento dei tecnici da allegare alla domanda di riconoscimento -Collaborazione di un esperto di psicopedagogia. -Nomina di un Responsabile Tecnico della Scuola di Calcio preferibilmente qualificato o abilitato nei corsi CONI-FIGC ( le società sono tenute, nella corrente stagione sportiva., ad inviare ai corsi CONI-FIGC altre persone con incarichi tecnici ) -Partecipazione ad almeno una delle categorie dell attività di base ( Piccoli Amici, Pulcini, Esordienti ). NB: verranno organizzati brevi corsi informativi a carattere provinciale su metodologia, didattica, programmazione per le categorie dell attività di base

4 INDIRIZZI TECNICI L attività praticata nelle Scuole di Calcio deve: - Interessare i ragazzi di ambo i sessi di tutte e tre le fasce d età per un periodo non inferiore a 6 mesi seguendo il numero di ore e sedute minime settimanali: - PICCOLI AMICI 6/8 ANNI 2 sedute settimanali di 60 l una - PULCINI 8/10 ANNI 2 sedute settimanali di 80 l una - ESORDIENTI 10/12 ANNI 2-3 sedute settimanali di 80 l una. - Prevedere l assicurazione obbligatoria di tutti i ragazzi/e iscritti/e tramite la carta assicurativa annuale emessa da Settore Giovanile e Scolastico per i Piccoli Amici e il cartellino giovani per Pulcini ed Esordienti. - Prevedere la visita medica di tutti i ragazzi per accertare la loro idoneità alla pratica sportiva - Seguire le indicazioni contenute nelle pubblicazioni tecniche Federali relative all Attività di Base giovanile ed in particolare nella guida tecnica per le scuole di calcio CENTRI AVVIAMENTO ALLO SPORT ( CAS ) - Stessi requisiti richiesti per le scuole calcio - Domanda al competente comitato periferico CONI per il tramite del Comitato Provinciale F.I.G.C. SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO - Iscrizione automatica e partecipazione OBBLIGATORIA della squadra Pulcini per tutte le scuole calcio e scuole di calcio qualificate ( le società dovranno favorirne lo svolgimento mettendo a disposizione impianti di gioco e relative strutture e attrezzature ) - Periodo di effettuazione : inizio già dalla fase autunnale inserendo all interno del Torneo Pulcini delle giornate dedicate al Sei bravo a. ad esempio con un rapporto 1: 3-4 ( ogni 3-4 giornate del calendario del Torneo Pulcini inserire una giornata del Sei bravo a. ) - Penalizzazioni, in caso di mancata partecipazione agli incontri, sia nella convocazione alle Feste finali sia nei punteggi per la partecipazione ai campionati Regionali e in caso di mancata partecipazione alla Manifestazione possibilità di parere negativo per la conferma del riconoscimento di Scuola Calcio. - Il Programma Tecnico-didattico verrà specificato nei prossimi Comunicati Ufficiali - Festa finale regionale ( II o III week-end di maggio ).

5 NORME REGOLAMENTARI DELLE CATEGORIE DI BASE ( vedere circolare n.1 attività di base stagione sportiva 2006/2007 ) Per queste fasce d età si dovrà evidenziare soprattutto l aspetto promozionale pertanto si invitano le Società, i Dirigenti, gli Allenatori, i Giovani calciatori e i Genitori a considerare fondamentali per una corretta crescita globale dei giovani: la qualità delle caratteristiche tecnico-organizzative, i metodi didattici e la positività in generale dell ambiente societario in cui si opera. I comitati competenti dovranno per quanto possibile suddividere le squadre all interno dei gironi per fasce d età. Pertanto le società, al momento dell iscrizione ai Tornei Federali, dovranno presentare l elenco nominativo dei componenti della squadra dal quale si evinca l anno di nascita del giovane calciatore. In caso di necessità i Comitati sono autorizzati ad inserire nel medesimo girone 2 o più squadre di una stessa società con l assoluto obbligo che l utilizzo dei calciatori si limiti ad una sola gara per giornata ( è assolutamente vietato che un giocatore partecipi nella stessa giornata a due gare di Torneo ). Per stessa giornata si intendono anche gare disputate nella giornata di sabato e di domenica della stessa settimana. DURATA DELLA GARE 3 frazioni di gioco la cui durata dipende dalla categoria o fasce d età: PICCOLI AMICI : massimo 3 tempi da 10 PULCINI : 3 tempi da 15 ESORDIENTI : 3 tempi da 18 NB: DURANTE E SOLO NEL PERIODO INVERNALE E DATA FACOLTA AI COMITATI PROVINCIALI PREVIA COMUNICAZIONE AL COMITATO REGIONALE DI PREVEDERE PER LE CATEGORIE DELL ATTIVITA DI BASE DUE FRAZIONI DI GIOCO ANZICHE TRE NEL QUAL CASO RESTANO IMMUTATE LE NORME RELATIVE ALL UTILIZZO DI TUTTI I GIOCATORI PER ALMENO UNA FRAZIONE INTERA E CONTINUATIVA DI GIOCO. PICCOLI AMICI : massimo 2 tempi da 15 PULCINI: 2 tempi da 20 ESIRDIENTI : 2 tempi da 25 TIME OUT In entrambe le categorie sarà possibile ed opportuno l utilizzo di un time-out della durata di 1 minuto per ciascuna squadra nell arco della gara stessa. MODALITA DI SVOLGIMENTO DELLE GARE Considerato lo spirito promozionale dell attività, l elenco dovrebbe sempre presentare il numero massimo di calciatori, per favorire la più ampia partecipazione di tutti i calciatori : 10 calciatori se 5<5 12 calciatori se 6<6 14 calciatori se 7<7 16 calciatori se 9<9 18 calciatori se 11<11

6 In ciascuna categoria o fascia d età sono state inserite norme regolamentari di seguito elencate: CATEGORIA PULCINI Non è previsto il fuorigioco E concesso effettuare il passaggio al portiere Possono essere utilizzati palloni di gomma 1 Time-out di 1 obbligatorio CATEGORIA ESORDIENTI E previsto il fuorigioco solo negli ultimi 13 metri ( nel 7 c 7 ) e 15 metri ( nel 9 c 9 ) tra il limite dell area di rigore e la linea di fondocampo. Valgono tutte le regole del calcio a 11 ( fuorigioco, retropassaggio al portiere, ecc. ) 1 Time-out di 1 obbligatorio Per quanto riguarda il risultato delle gare, in entrambe le categorie Pulcini ed Esordienti, i risultati di ciascun tempo di gioco dovranno essere conteggiati separatamente. Pertanto a seguito del risultato acquisito nel primo tempo, il secondo tempo ( stessa cosa vale per il terzo ) inizierà nuovamente con il risultato di 0-0. PARTECIPAZIONE E SOSTITUZIONE DEI CALCIATORI A seconda del numero dei calciatori inseriti in lista, ciascuna squadra dovrà formare il numero massimo di gruppi squadra con il fine di far giocare il maggior numero di giocatori. Tutti i partecipanti iscritti dovranno giocare almeno 1 tempo intero dei primi due. Al termine del primo tempo, dovranno essere effettuate tutte le sostituzioni ed i nuovi entrati non potranno più essere sostituiti fino al termine del secondo, tempo tranne che per validi motivi di salute. Nel terzo tempo potranno essere affettuate le sostituzioni con la procedura cosiddetta volante, assicurando così ad ogni bambino in lista una maggior presenza nella gara. ARBITRAGGIO DELLE GARE Le società, all atto dell iscrizione, devono segnalare il nominativo di una o più persone, tesserate per la società o comunque per la FIGC, che abbiano compiuto i 15 anni, da utilizzare per la direzione delle gare. La direzione della gare dovrà essere assegnata ad una persona della società ospitante o da un rappresentante della squadra ospitata al fine di contribuire allo sviluppo di rapporti positivi tra le componenti sportive. Il Settore Giovanile e Scolastico intende incoraggiare le Società ad utilizzare il metodo dell autoarbitraggio sia nella categoria Pulcini che Esordienti che prevede che la gara venga arbitrata dagli stessi giocatori che la disputano, delegando ai tecnici responsabili delle squadre che si confrontano, eventuali e particolari incertezze. GREEN CARD Potranno essere premiati, dal direttore di gara e con l avvallo dei tecnici o dirigenti delle due squadre, nel corso della gara i giovani calciatori che si rendano protagonisti di un gesto di sportività nei confronti degli avversari ( Fair-play - gioco giusto ) o di un apprezzabile gesto tecnico ( Good play - gioco buono ). Il Comitato Provinciale provvederà alla più opportuna divulgazione. SALUTI Si invitano i dirigenti ed i tecnici delle società a fare in modo che, sia all inizio ma soprattutto alla fine di ogni confronto, i partecipanti salutino il pubblico e si salutino tra loro stringendosi la mano. CONCLUSIONE DELL ATTIVITA Al termine della stagione sportiva, i Tornei delle categorie di Base si concluderanno con una Festa Provinciale organizzata dai Comitati competenti. Stante il carattere ludico-promozionale dell attività, non si dovrà dar luogo a fasi di finale per l aggiudicazione di eventuali titoli né pubblicare nel corso della stagione le relative classifiche.

7 CATEGORIA PICCOLI AMICI - L attività ha carattere ufficiale, pertanto la partecipazione è obbligatoria per le SCUOLE DI CALCIO e per le SCUOLE DI CALCIO QUALIFICATE - Presenza di un tecnico qualificato o insegnante di educazione fisica con predisposizione didattica adeguata. - Organizzazione di momenti di incontro a più società che dovranno prevedere non solo partite ma anche giochi con e senza palla. - partita con 4-5 giocatori, palloni leggeri o di gomma convenzionalmente identificabili con il N 3 - Tempi di gioco 3 da 10 cercando la più ampia partecipazione di tutti i bambini presenti. - Organizzazione nel periodo di maggio/giugno della festa finale denominata FUN FOOTBALL ( GIOCOSPORTCALCIO ) che vedrà le Società dei Comitati Provinciali partecipare ad un programma articolato di giochi e proposte con e senza palla, con la possibilità di coinvolgere anche i genitori, e che darà luogo ad una giornata Nazionale dedicata ai PICCOLI AMICI da svolgersi contemporaneamente in ogni Comitato Regionale. - Limiti d età: 6 anni anagraficamente compiuti- 8 anni anagraficamente non compiuti. Si precisa che l allievo che durante la stagione sportiva compie l 8 anno può essere utilizzato nella categoria Pulcini dopo aver provveduto al regolare tesseramento annuale, diversamente il bambino può continuare la stagione sportiva svolgendo l attività Piccoli Amici - Presentare moduli di iscrizione all attività dove indicare la disponibilità ad essere sede di manifestazione - Non dovranno essere organizzati tornei con dispute di sole partite e nemmeno ufficializzate classifiche e risultati CATEGORIA PULCINI : NORME GENERALI - I Comitati competenti, tenendo conto della realtà nella quale operano, al fine di organizzare un attività più omogenea per quanto riguarda l aspetto tecnico-didattico cercheranno, per quanto possibile, di suddividere le squadre all interno dei gironi per fasce d età. - Ulteriormente in quei Comitati ove esistano le condizioni va favorita l organizzazione di gironi di calcio a 5. - Obbligo che l utilizzo dei giovani si limiti ad una sola gare per ognuna delle giornate del torneo. - 3 tempi da 15 dove tutti i bambini devono giocare 1 intero dei primi 2 tempi e cambi liberi, che comunque assicurino la partecipazione di tutti, solo nella terza frazione di gara. - Time out OBBLIGATORIO nell arco della gara di 1 per squadra - Le squadre possono essere composte da solo calciatori, solo calciatrici o anche miste. - Assenza di classifiche e risultati - Saluto ad inizio e fine gara tra i bambini - Prevedere la possibilità di far arbitrare la gara da un rappresentante della squadra ospitata o con il metodo dell autoarbitraggio al fine di contribuire allo sviluppo di rapporti positivi tra le componenti sportive. - Al fine di rendere il confronto un momento formativo per tutti i partecipanti da questa stagione sportiva si dispone che in tutte le gare dei Tornei ufficiali della categoria PULCINI nelle quali si raggiunga una differenza di punteggio di 5 reti la squadra che in quel momento si trova in svantaggio potrà aggiungere un giocatore; la superiorità numerica terminerà nel momento in cui il passivo si ridurrà a 3 reti. - Trasmissione del rapporto di gara a cura della società ospitante entro 2 giorni e in caso di mancata spedizione in Comitato entro 10 giorni penalizzazioni alla società MEDIANTE DECURTAZIONE DEI PUNTI RELATIVI ALL ATTIVITA DELLA CATEGORIA PULCINI PER L AMMISSIONE AI CAMPIONATI REGIONALI. - Feste finali dove ammettere il maggior numero possibile di squadre che abbiano rispettato i criteri descritti. - Limiti d età: Possono prendere parte all attività Pulcini i calciatori che abbiamo compiuto l ottavo anno di età, ma che, al 1 gennaio dell anno in cui ha inizio la stagione sportiva, non abbiano compiuto il 10 anno di età. - Per la suddivisione delle fasce d età, numero di giocatori e dimensioni dei campi d età della categoria Pulcini primo, secondo e terzo anno vedere l allegato 2.

8 CATEGORIA ESORDIENTI TORNEO FAIR-PLAY : NORME GENERALI I Comitati Provinciali provvederanno autonomamente all organizzazione della manifestazione, denominata Torneo Esordienti Fair-Play. I Comitati competenti, tenendo conto della realtà nella quale operano, dovranno provvedere alla suddivisione delle squadre per fasce d età, prevedendo dove se ne presenti l opportunità l organizzazione di Tornei esordienti 1 anno, 2 anno e misti. Inizio attività autunnale: entro e non oltre il PRIMO WEEK-END DI OTTOBRE Inizio fase primaverile : entro e non oltre il PRIMO WEEK.END DI MARZO Il Torneo deve essere concluso IMPROROGABILMENTE entro il SECONDO WEEK-END DI MAGGIO. La prima fase ( torneo autunnale ) servirà a determinare attraverso una classifica finale una graduatoria di riferimento per la formulazione dei gironi della seconda fase ( torneo primaverile ). Le migliori classificate per ciascun girone del Torneo Autunnale saranno inserite, nella fase Primaverile, in un UNICO GIRONE la cui prima classificata di ogni Comitato Provinciale parteciperà ALLA FESTA FINALE REGIONALE o a feste provinciali, a seconda delle categorie, di cui seguirà programma dettagliato. Tutte le altre squadre daranno luogo a ulteriori gironi per i quali sono comunque previste Feste conclusive Provinciali. Per la determinazione della graduatoria di merito si terra conto: 1- risultati del campo 2- somma dei punti fair-play ( riferiti al numero di giocatori che hanno partecipato alle gare ) 3- detrazione delle eventuali penalizzazioni 4- numero di green card ottenute LIMITI DI ETA Il Torneo è riservato ai calciatori che abbiano compiuto il decimo anno d età e che anteriormente al 1 gennaio dell anno in cui ha inizio la stagione sportiva, non abbiano compiuto il 12. Per la suddivisione delle fasce d età, numero di giocatori, dimensioni dei campi, e variazioni regolamentari della categoria Esordienti si fa riferimento all allegato 2. DURATA DELLA GARA E SOSTITUZIONI Le gare si articolano in 3 tempi da 18 minuti ciascuno E OBLIGATORIO richiedere 1 time-out di 1 minuto per squadra da utilizzare nell arco della gara. Tutti i partecipanti iscritti nella lista dovranno giocare almeno 1 tempo dei primi 2. Al termine del 1 tempo perciò dovranno essere effettuate OBBLIGATORIAMENTE tutte le sostituzioni e i nuovi entrati non potranno più essere sostituiti fino al termine del 2 tempo ( tranne che per validi motivi di salute ). I cambi liberi, che potranno essere effettuati solo nella terza frazione di gara, dovranno comunque assicurare la partecipazione degli allievi che hanno preso parte solo ad un tempo di gioco. ARBITRAGGIO E REFERTO GARA Stante il carattere ludico e promozionale dell attività è auspicabile far arbitrare le partite della categoria Esordienti a giovani delle squadre Allievi o Juniores o con il metodo dell autoarbitraggio. Si ricorda inoltre a dirigenti e tecnici di fare in modo che i partecipanti la gara si salutino ad inizio e fine partita. Ogni incontro sportivo dovrebbe rappresentare un momento privilegiato altamente educativo di confronto leale, dove protagonisti sono i giovani ; solo il reciproco rispetto tra arbitro, compagni, avversari, allenatori e dirigenti consentirà questo importante risultato. Al termine della gara le 2 società dovranno firmare per avallo il risultato. Il rapporto di gara deve essere trasmesso al competente Comitato entro 2 giorni dallo svolgimento della stessa. Qualora tale documento NON dovesse pervenire al Comitato di competenza ENTRO 10 GIORNI dalla disputa della gara stessa il Presidente ( o chi per lui f.f. ) e la Società responsabili del mancato inoltro incorrono nelle sanzioni previste dagli art. 8 comma b) e 9 comma e) del Codice di Giustizia Sportiva INOLTRE VERRANNO DECURTATI I PUNTI RELATIVI ALL ATTIVITA DELLA CATEGORIA ESORDIENTI NELL AMMISSIONE AI CAMPIONATI REGIONALI

9 GRADUATORIA DI MERITO : La graduatoria di merito, aggiornata dai Comitati Provinciali ogni 15 giorni, sarà composta dai punti gara ( 1 ) sommati ai punti Fair-play ( 2 ) tolti i punti delle penalizzazioni ( 3 ) e servirà come discriminante al termine della I fase ( autunnale ) per la ricomposizione dei gironi della II fase ( primaverile ) e successivamente per la scelta delle squadre che parteciperanno alle Feste Provinciali e dell unica squadra di ogni Provincia che parteciperà alla Festa FINALE Regionale. In caso di parità tra 2 o più squadre si terrà conto nell ordine : - del minor numero di penalità - del maggior punteggio fair-play - del maggior numero di bambine partecipanti alle gare - del maggior numero di bambini utilizzati nella totalità delle gare - del maggior numero di green card 1 - PUNTI GARA : Vittoria : 3 punti Pareggio : 1 punto Sconfitta : 0 punti 2 - PUNTI FAIR-PLAY Esordienti 7<7 Alla squadra che sostituisce 3 bambini al termine del 1 tempo : 1 punto Alla squadra che sostituisce tutti i bambini fino al completamento della lista oltre l 11 : 2 punti Esordienti 9<9 Alla squadra che sostituisce 4 bambini al termine del 1 tempo : 1 punto Alla squadra che sostituisce tutti i bambini fino al completamento della lista oltre il 13 : 2 punti Esordienti 11<11 Alla squadra che sostituisce 4 bambini al termine del 1 tempo : 1 punto Alla squadra che sostituisce tutti i bambini fino al completamento della lista oltre il 15 : 2 punti 3 - PENALIZZAZIONI Mancato rispetto delle norme inerenti la partecipazione di tutti i giocatori presenti nella distinta secondo le modalità indicate nel Comunicato Ufficiale N. 1. Per ogni gara punti 3 Mancato rispetto delle norme inerenti i limiti d età punti 3 Squalifica di dirigenti o tecnici della Società.Per ogni settimana di squalifica..punti 1 Rinuncia alla partecipazione alla gara: 1 rinuncia punti 2 2 rinuncia punti 4 3 rinuncia.punti 6 4 rinuncia esclusione dal torneo e revoca del riconoscimento come Scuola calcio Mancato inoltro del referto di gara da parte della Società entro 10 giorni. Per ogni gara.punti 3 Mancata partecipazione alle riunioni indette dai Comitati..punti 1 PER TUTTO QUANTO NON ESPRESSAMENTE PREVISTO SI FA RIFERIMENTO AL COMUNICATO UFFICIALE N 1 STAGIONE SPORTIVA E ALLA CIRCOLARE N 1 ATTIVITA DI BASE STAGIONE SPORTIVA 2006/2007 Il Delegato Regionale dell attività di Base Gian Luca CAVAZZUTI

F.I.G.C. - COMITATO REGIONALE EMILIA ROMAGNA

F.I.G.C. - COMITATO REGIONALE EMILIA ROMAGNA F.I.G.C. - COMITATO REGIONALE EMILIA ROMAGNA STAGIONE SPORTIVA 2005-06 ATTIVITA UFFICIALE CATEGORIE DI BASE IL SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO GARANTIRA L APPLICAZIONE DELLE NORME TECNICHE E ORGANIZZATIVE

Dettagli

F.I.G.C. S.G.S. - COMITATO REGIONALE EMILIA ROMAGNA

F.I.G.C. S.G.S. - COMITATO REGIONALE EMILIA ROMAGNA F.I.G.C. S.G.S. - COMITATO REGIONALE EMILIA ROMAGNA STAGIONE SPORTIVA 2004-05 ATTIVITA UFFICIALE CATEGORIE DI BASE IL SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO GARANTIRA L APPLICAZIONE DELLE NORME TECNICHE E ORGANIZZATIVE

Dettagli

REGOLAMENTO CATEGORIE PULCINI

REGOLAMENTO CATEGORIE PULCINI REGOLAMENTO CATEGORIE PULCINI Norme Generali (estratto delle Norme regolamentari categorie di base del C.U. n. 1 S.G.S, a cui si dovrà fare riferimento per quanto non indicato in merito a norme e regolamenti

Dettagli

Caratteristiche dell attività

Caratteristiche dell attività N O R M E R E G O L A M E N T A R I N E L L E C A T E G O R I E D I B A S E Caratteristiche dell attività Le attività delle categorie di Base ( Piccoli Amici, Pulcini ed Esordienti ), hanno carattere eminentemente

Dettagli

4) ATTIVITÀ DI CALCIO A CINQUE

4) ATTIVITÀ DI CALCIO A CINQUE 4) ATTIVITÀ DI CALCIO A CINQUE 4.1 Attività di base ( Piccoli Amici, Pulcini, Esordienti ) Fermi restando i principi generali fissati per ciascuna attività nella sezione specifica (caratteristiche ed organizzazione

Dettagli

REGOLAMENTO TORNEO ESORDIENTI FAIR PLAY ANNO 2003

REGOLAMENTO TORNEO ESORDIENTI FAIR PLAY ANNO 2003 REGOLAMENTO TORNEO ESORDIENTI FAIR PLAY ANNO 2003 Norme Generali (estratto delle Norme regolamentari categorie di base del C.U. n. 1 S.G.S, a cui si dovrà fare riferimento per quanto non indicato in merito

Dettagli

MODALITA DI GIOCO CATEGORIE DI BASE

MODALITA DI GIOCO CATEGORIE DI BASE Pag. 1 di 13 MODALITA DI GIOCO CATEGORIE DI BASE Stagione sportiva 2015/2016 FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Di seguito si illustrano nel dettaglio le attività previste

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale Calcio femminile

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale Calcio femminile FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale Calcio femminile Stagione Sportiva 2017/2018 (da redigere su carta intestata della Società

Dettagli

STRALCIO DELLE NORME REGOLAMENTARI DELL ATTIVITA DI BASE (C.U. n 1 S.G.S )

STRALCIO DELLE NORME REGOLAMENTARI DELL ATTIVITA DI BASE (C.U. n 1 S.G.S ) STRALCIO DELLE NORME REGOLAMENTARI DELL ATTIVITA DI BASE (C.U. n 1 S.G.S. 2011-2012) Premesso che il Settore Giovanile e Scolastico verificherà costantemente il rispetto delle norme tecniche, didattiche

Dettagli

F.I.G.C. Delegazione Provinciale di FERRARA

F.I.G.C. Delegazione Provinciale di FERRARA F.I.G.C. Delegazione Provinciale di FERRARA e-mail: info@figcferrara.it web: www.figcferrara.it TERMINE IMPROROGABILE ISCRIZIONE Campionato Regionale di 2ª Categoria : 25.07.2008 Campionato Provinciale

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale Stagione Sportiva 2016/2017 (da redigere su carta intestata della Società

Dettagli

DISPOSIZIONI PER L APERTURA/RICONFERMA CENTRI CALCISTICI E SCUOLE DI CALCIO

DISPOSIZIONI PER L APERTURA/RICONFERMA CENTRI CALCISTICI E SCUOLE DI CALCIO C.O.N.I. F.I.G.C. DELEGAZIONE PROVINCIALE DI TREVISO 31100 TREVISO Viale della Repubblica, 243/a Tel. 0422/421565 Fax 0422/421586 E-mail : treviso@figc.it S.G.S. ATTIVITA DI BASE - Stagione Sportiva 2013/2014

Dettagli

DELEGAZIONE PROVINCIALE DI FIRENZE

DELEGAZIONE PROVINCIALE DI FIRENZE DELEGAZIONE PROVINCIALE DI FIRENZE STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 REGOLAMENTI ATTIVITÀ DI BASE REGOLAMENTO TORNEO ESORDIENTI FAIR PLAY ANNO 2002 Caratteristiche e organizzazione dell attività L attività della

Dettagli

Winter Cup 2014/15 - Regolamento

Winter Cup 2014/15 - Regolamento Winter Cup 2014/15 - Regolamento G.S. Mercury e U.S. Audace Academy In collaborazione con A.I.C.S. Presentano il Torneo Giovanile di Calcio a 7 WINTER CUP S.S. 2014 2015 Parma (PR) Strada Cavagnari Campo

Dettagli

REGOLAMENTO DEL 1 TORNEO GIOVANILE DI CALCIO UMBRIA JUNIOR CUP. Organizzato dalla

REGOLAMENTO DEL 1 TORNEO GIOVANILE DI CALCIO UMBRIA JUNIOR CUP. Organizzato dalla REGOLAMENTO DEL 1 TORNEO GIOVANILE DI CALCIO UMBRIA JUNIOR CUP Organizzato dalla Svolgimento 25 aprile 2016 presso lo Stadio Comunale Flavio Mariotti di Santa Sabina - Perugia Stagione Sportiva 2015/2016

Dettagli

MEMORIAL RENATO FAITELLA

MEMORIAL RENATO FAITELLA MEMORIAL RENATO FAITELLA ART. 1 ORGANIZZAZIONE L A.S.D S.G.S Spes Artiglio indice ed organizza un torneo a carattere regionale denominato MEMORIAL RENATO FAITELLA che si disputerà dal 28 dicembre 2015

Dettagli

SETTORE GIOVANILE UISP Reggio Calabria

SETTORE GIOVANILE UISP Reggio Calabria SETTORE GIOVANILE UISP Reggio Calabria STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 ART. 1 SVOLGIMENTO CAMPIONATI I Campionati del Settore Giovanile UISP si articoleranno in gironi con gare di Andata e Ritorno. NORME DÌ

Dettagli

CITTA di SPOLETO Centro Sportivo M.MONTIONI Flaminio SPOLETO

CITTA di SPOLETO Centro Sportivo M.MONTIONI Flaminio SPOLETO 1 T0RNEO A COLORI DI CALCIO GIOVANILE CITTA di SPOLETO Centro Sportivo M.MONTIONI Flaminio SPOLETO Categoria PICCOLI AMICI 2008/09 PICCOLI AMICI 2008/2009 ART. 1 ORGANIZZAZIONE La Società A.S.D. SPOLETO

Dettagli

DELEGAZIONE PROVINCIALE DI VICENZA RIUNIONE SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO 12 settembre Stagione Sportiva 2016/2017 -

DELEGAZIONE PROVINCIALE DI VICENZA RIUNIONE SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO 12 settembre Stagione Sportiva 2016/2017 - DELEGAZIONE PROVINCIALE DI VICENZA RIUNIONE SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO 12 settembre 2016 - Stagione Sportiva 2016/2017 - Ordine del giorno: Presentazione nuovi componenti attività di base Delegazione

Dettagli

ALLEGATO 2 - RIEPILOGO REQUISITI PER IL RICONOSCIMENTO DELLE SCUOLE DI CALCIO stagione sportiva 2016/2017

ALLEGATO 2 - RIEPILOGO REQUISITI PER IL RICONOSCIMENTO DELLE SCUOLE DI CALCIO stagione sportiva 2016/2017 Premessa Orientamenti Indicare il numero di sedute settimanali consigliate per aumentare la quantità della pratica sportiva, che di conseguenza porta ad un aumento sostanziale dell esperienza e della capacità

Dettagli

PROGETTO TROFEO CONI 2016

PROGETTO TROFEO CONI 2016 FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO PROGETTO TROFEO CONI 2016 Regolamento Calcio I. REGOLE GENERALI ARTICOLO 1 Il Trofeo CONI per il CALCIO è organizzato da FIGC - SETTORE

Dettagli

REGOLAMENTI ATTIVITÀ DI BASE STAGIONE SPORTIVA 2015/2016

REGOLAMENTI ATTIVITÀ DI BASE STAGIONE SPORTIVA 2015/2016 REGOLAMENTI ATTIVITÀ DI BASE STAGIONE SPORTIVA 2015/2016 In appresso si riportano i regolamenti relativi allo svolgimento dell attività di base per le categorie PICCOLI AMICI, PULCINI ed ESORDIENTI validi

Dettagli

REGOLAMENTO CATEGORIE PULCINI

REGOLAMENTO CATEGORIE PULCINI REGOLAMENTO CATEGORIE PULCINI (estratto delle Norme regolamentari categorie di base del C.U. n. 1 S.G.S, a cui si dovrà fare riferimento per quanto non indicato in merito a norme e regolamenti che caratterizzano

Dettagli

Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti. Stagione sportiva 2016/2017

Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti. Stagione sportiva 2016/2017 Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti DELEGAZIONE PROVINCIALE DI CATANIA Sede: Via Vincenzo Giuffrida, 203 Pal. B - 95128 Catania Indirizzo postale: Casella Postale 37 Catania 23

Dettagli

ALLEGATO 2 - RIEPILOGO REQUISITI PER IL RICONOSCIMENTO DELLE SCUOLE DI CALCIO stagione sportiva 2015/2016

ALLEGATO 2 - RIEPILOGO REQUISITI PER IL RICONOSCIMENTO DELLE SCUOLE DI CALCIO stagione sportiva 2015/2016 Premessa Orientamenti Indicare il numero di sedute settimanali consigliate per aumentare la quantità della pratica sportiva, che di conseguenza porta ad un aumento sostanziale dell esperienza e della capacità

Dettagli

SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO ATTRIBUZIONE PUNTI FAIR PLAY:

SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO ATTRIBUZIONE PUNTI FAIR PLAY: SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO 2014 2015 ATTRIBUZIONE PUNTI FAIR PLAY: Come noto, al fine di determinare le graduatorie di merito delle Scuole di Calcio, sia per il Sei Bravo a Scuola di Calcio della categoria

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE PER IL COMPLETAMENTO ORGANICO AI CAMPIONATI DI CALCIO A 11 ORGANIZZATI DAL. Società richiedente

DOMANDA DI AMMISSIONE PER IL COMPLETAMENTO ORGANICO AI CAMPIONATI DI CALCIO A 11 ORGANIZZATI DAL. Società richiedente DOMANDA DI AMMISSIONE PER IL COMPLETAMENTO ORGANICO AI CAMPIONATI DI CALCIO A 11 ORGANIZZATI DAL PER LA STAGIONE SPORTIVA 2016-2017 Società richiedente Spazio riservato alla Segreteria del Comitato Regionale

Dettagli

FESTA REGIONALE PULCINI (già SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO ) CRITERI PER LA DETERMINAZIONE DELLA GRADUATORIA DI MERITO (CU n.

FESTA REGIONALE PULCINI (già SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO ) CRITERI PER LA DETERMINAZIONE DELLA GRADUATORIA DI MERITO (CU n. FESTA REGIONALE PULCINI 2016 2017 (già SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO ) CRITERI PER LA DETERMINAZIONE DELLA GRADUATORIA DI MERITO (CU n.6 SGS) In ottemperanza al CU n.6 del SGS dd. 11 agosto 2016, al fine

Dettagli

35 TORNEO DI CALCIO DON GIULIO FACIBENI

35 TORNEO DI CALCIO DON GIULIO FACIBENI Rifredi 2000 Calcio A.S.D. Via Don Giulio Facibeni 13 50141 Firenze 055 43.42.12. FAX. 055. 42.65.918 e-mail: segreteria@rifredi2000calcio.it P.IVA 0556663048 - C.F. 94125910482 N. MATRICOLA F.I.G.C. 750266

Dettagli

Memorial VENTOTENE. Future Stelle

Memorial VENTOTENE. Future Stelle 1 Memorial VENTOTENE Future Stelle Regolamento Art. 1 Organizzazione La società Asd Polisportiva Tirreno indice e organizza un Torneo di Calcio a carattere Regionale denominato: Memorial VENTOTENE.Future

Dettagli

5.7 CARATTERISTICHE DELL ATTIVITÀ

5.7 CARATTERISTICHE DELL ATTIVITÀ 5.7 CARATTERISTICHE DELL ATTIVITÀ L attività delle categorie di Base Piccoli Amici, Pulcini ed Esordienti : - ha carattere eminentemente promozionale, ludico e didattico; - viene organizzata su base strettamente

Dettagli

REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE EUROPEI HENDERSON

REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE EUROPEI HENDERSON REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE EUROPEI HENDERSON Giugno 2016 revisione.1 1 PRESENTAZIONE: Il Torneo EUROPEI un torneo di calcio a cinque organizzato dall Associazione la Mela Verde in collaborazione con la

Dettagli

1 Sei Bravo a Scuola di Calcio S.S. 2016/2017

1 Sei Bravo a Scuola di Calcio S.S. 2016/2017 C.O.N.I. F.I.G.C. DELEGAZIONE PROVINCIALE DI TREVISO Via Fonderia, 105 31100 Treviso (TV) Sei Bravo a Scuola di Calcio S.S. 2016/2017 - Pulcini - REGOLAMENTO 1 Sei Bravo a Scuola di Calcio S.S. 2016/2017

Dettagli

Federazione Sport Sordi Italia

Federazione Sport Sordi Italia COMUNICATO UFFICIALE n. 65 del 23 dicembre 2014 CAMPIONATO CALCIO A 5 Over 35 (Stagione Sportiva 2014/2015) FORMULA Il presente Comunicato Ufficiale modifica ed integra il C.U. n.53 dell 8/10/2014. 1.

Dettagli

Senago Cup 2016 PULCINI 2006 "GOLD EDITION"

Senago Cup 2016 PULCINI 2006 GOLD EDITION PULCINI 2006 "GOLD EDITION" CALENDARIO GRUPPO A GRUPPO B GRUPPO C GRUPPO D A1 SENAGO CALCIO BLU B1 SENAGO CALCIO GIALLO C1 FOLGORE CARATESE D1 ARDOR BOLLATE A2 ARDOR LAZZATE B2 A.S.C.O.B 91 C2 SERENISSIMA

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N 1 del 4 Aprile 2012

COMUNICATO UFFICIALE N 1 del 4 Aprile 2012 - 1 - COMUNICATO UFFICIALE N 1 del 4 Aprile 2012 TORNEO REGIONALE LAZIO CALCIO A 5 MASCHILE (stagione sportiva 2011/12) REGOLAMENTO 1. SQUADRE PARTECIPANTI ED ORGANICO DELLA MANIFESTAZIONE Il Fssi organizza

Dettagli

9^ SUPERCOPPA del calcio giovanile torinese Memorial Vladimiro Caminiti

9^ SUPERCOPPA del calcio giovanile torinese Memorial Vladimiro Caminiti Regolamento generale della manifestazione La Società in collaborazione con l A.S.D. Memorial Caminiti indice ed organizza il torneo a carattere provinciale denominato: 9^ SUPERCOPPA del calcio giovanile

Dettagli

3 EDIZIONE GIRONI CATEGORIA

3 EDIZIONE GIRONI CATEGORIA 3 EDIZIONE GIRONI CATEGORIA 2006 2007 SABATO 4 GIUGNO SERRMAZZONI CARPI F.C. A.C. CARPI SERRAMAZZONI CARPI F.C. SERRAMAZZONI DOMENICA 5 GIUGNO 17,40 PREMIAZIONE PER TUTTI REGOLAMENTO 2006-2007 ART. 1 ORGANIZZAZIONE

Dettagli

NORME DI PARTECIPAZIONE MANIFESTAZIONI NAZIONALI STAGIONE SPORTIVA

NORME DI PARTECIPAZIONE MANIFESTAZIONI NAZIONALI STAGIONE SPORTIVA NORME DI PARTECIPAZIONE MANIFESTAZIONI NAZIONALI STAGIONE SPORTIVA 2016 2017 FINALI NAZIONALI CALCIO a 11 e CALCIO a 5 maschile CALCIO a 5 femminile -ambito agonistico- 1. Le Strutture di Attività calcio

Dettagli

Manifestazione Sei bravo a Scuola di Calcio a 5 Categoria Pulcini 1994/1995/1996

Manifestazione Sei bravo a Scuola di Calcio a 5 Categoria Pulcini 1994/1995/1996 REGOLAMENTO E MODALITÀ ORGANIZZATIVE FASE PROVINCIALE Art.1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art. 6 Art. 7 Art. 8 Art. 9 La Manifestazione è riservata alle strutture di base della FIGC e prevede la partecipazione

Dettagli

GUIDA CAMPIONATI ALLIEVI ALLIEVI FASCIA B GIOVANISSIMI GIOVANISSIMI FASCIA B

GUIDA CAMPIONATI ALLIEVI ALLIEVI FASCIA B GIOVANISSIMI GIOVANISSIMI FASCIA B ALLIEVI ALLIEVI FASCIA B GIOVANISSIMI GIOVANISSIMI FASCIA B GUIDA CAMPIONATI 2016 2017 A.S.D. CASSINA CALCIO, GUIDA CAMPIONATI ALLIEVI E GIOVANISSIMI 2016/2017-1 Questa guida è stata preparata a solo scopo

Dettagli

FESTA REGIONALE PULCINI (già SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO ) ATTRIBUZIONE PUNTI FAIR PLAY:

FESTA REGIONALE PULCINI (già SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO ) ATTRIBUZIONE PUNTI FAIR PLAY: FESTA REGIONALE PULCINI 2015 2016 (già SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO ) ATTRIBUZIONE PUNTI FAIR PLAY: Come noto, al fine di determinare le graduatorie di merito delle Scuole di Calcio, sia per la Festa Regionale

Dettagli

REGOLAMENTO CAT. ALLIEVI

REGOLAMENTO CAT. ALLIEVI REGOLAMENTO CAT. ALLIEVI ART. 1 ORGANIZZAZIONE LA SOCIETÀ A.C.FIORANO SRL INDICE ED ORGANIZZA UN TORNEO A CARATTERE INTERNAZIONALE DENOMINATO 26 MEMORIAL CLAUDIO SASSI IN COLLABORAZIONE CON: ASSOCIAZIONE

Dettagli

Regolamento Under 12 Fair Play Élite

Regolamento Under 12 Fair Play Élite Regolamento Under 12 Fair Play Élite RISERVATO alle società Professionistiche e alle Scuole Calcio Élite MOTIVAZIONI E FINALITA DEL PROGETTO Al fine di assicurare l effettiva applicazione della Carta dei

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N 1

COMUNICATO UFFICIALE N 1 COMUNICATO UFFICIALE N 1 Stagione Sportiva 2005/2006 1 INDICE pag. Comunicato Ufficiale n 1...7 A. ATTIVITA di BASE...8 1. SCUOLE DI CALCIO...8 a) Costituzione e rinnovo: modalità e scadenze...8 b) Requisiti

Dettagli

Comunicato Ufficilale N 1. Stagione sportiva 2006/2007. Attività di base. Scuole di calcio. Piccoli amici. Pulcini. Esordienti

Comunicato Ufficilale N 1. Stagione sportiva 2006/2007. Attività di base. Scuole di calcio. Piccoli amici. Pulcini. Esordienti Stagione sportiva 2006/2007 Comunicato Ufficilale N 1 2 Attività di base Scuole di calcio Piccoli amici Pulcini Esordienti A. ATTIVITÀ di BASE 1. SCUOLE DI CALCIO a) Costituzione e rinnovo: modalità e

Dettagli

CAMPIONATO" PRIMI CALCI" (MINICALCIO)

CAMPIONATO PRIMI CALCI (MINICALCIO) COMMISSIONE TECNICA CALCIO CAMPIONATO" PRIMI CALCI" (MINICALCIO) Girone della Bassa Romagna Campionato di Calcio a Cinque giovanile riservato a bambini delle Scuole calcio nati nel 2007-2008-2009 Iscrizioni:

Dettagli

Federazione Italiana Giuoco Calcio DELEGAZIONE PROVINCIALE VERONA. STADIO BENTEGODI, CANCELLO VERONA Tel Fax 045.

Federazione Italiana Giuoco Calcio DELEGAZIONE PROVINCIALE VERONA. STADIO BENTEGODI, CANCELLO VERONA Tel Fax 045. Federazione Italiana Giuoco Calcio DELEGAZIONE PROVINCIALE VERONA STADIO BENTEGODI, CANCELLO 20-37138 VERONA Tel. 045.565244 Fax 045.565316 e-mail: verona@figc.it 2017 PULCINI Sei Bravo a... Scuola di

Dettagli

COMITATO REGIONALE SARDEGNA L.N.D. COORDINAMENTO FEDERALE SARDEGNA S.G. S. ***** DELEGAZIONE PROVINCIALE DI SASSARI *****

COMITATO REGIONALE SARDEGNA L.N.D. COORDINAMENTO FEDERALE SARDEGNA S.G. S. ***** DELEGAZIONE PROVINCIALE DI SASSARI ***** COMITATO REGIONALE SARDEGNA L.N.D. COORDINAMENTO FEDERALE SARDEGNA S.G. S. ***** DELEGAZIONE PROVINCIALE DI SASSARI ***** REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE SEI BRAVO A.SCUOLA DI CALCIO 2016 Al fine di attuare

Dettagli

3 EDIZIONE GIRONI CATEGORIA

3 EDIZIONE GIRONI CATEGORIA 3 EDIZIONE GIRONI CATEGORIA 2009 2010 GIOVEDI' 2 GIUGNO PAUSA PRANZO VENERDI' 3 GIUGNO 21,00 PREMIAZIONE PER TUTTI REGOLAMENTO 2009-2010 ART. 1 ORGANIZZAZIONE LA SOCIETÀ A.C.D. CASTELVETRO IN COLLABORAZIONE

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N. 62/TB 16 GENNAIO 2017

COMUNICATO UFFICIALE N. 62/TB 16 GENNAIO 2017 COMUNICATO UFFICIALE N. 62/TB 16 GENNAIO 2017 62/177 C A M P I O N A T O N A Z I O N A L E " D. B E R R E T T I " FASE FINALE In riferimento al Regolamento di cui al Com. Uff. n. 109/L del 10.9.2016 si

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE GIOVANISSIMI PROFESSIONISTI COMUNICATO UFFICIALE N 14 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Massimo Giacomin i

CAMPIONATO NAZIONALE GIOVANISSIMI PROFESSIONISTI COMUNICATO UFFICIALE N 14 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Massimo Giacomin i CAMPIONATO NAZIONALE GIOVANISSIMI PROFESSIONISTI COMUNICATO UFFICIALE N 14 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 Massimo Giacomin i CAMPIONATO NAZIONALE GIOVANISSIMI PROFESSIONISTI STAGIONE SPORTIVA

Dettagli

NORME REGOLAMENTARI DELL ATTIVITÀ DI BASE

NORME REGOLAMENTARI DELL ATTIVITÀ DI BASE Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti DELEGAZIONE PROVINCIALE DI PADOVA VIA NONA STRADA, 23 Q /5 35129 PADOVA Telefono: 049.7800724 - Fax: 049.7800628 E-mail: padova@figc.it Stagione

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO 00198 ROMA VIA PO, 36 STAGIONE SPORTIVA 2016/2017 COMUNICATO UFFICIALE N 11 DEL 23/09/2016 CIRCOLARE N 1 ATTIVITÀ AGONISTICA ATTIVITÀ AGONISTICA

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N. 06 DEL CHIUSURA UFFICI RIUNIONE SOCIETA CAMPIONATO DI PROMOZIONE 2016/2017

COMUNICATO UFFICIALE N. 06 DEL CHIUSURA UFFICI RIUNIONE SOCIETA CAMPIONATO DI PROMOZIONE 2016/2017 STAGIONE SPORTIVA 2016/2017 COMUNICATO UFFICIALE N. 06 DEL 18.07.2016 CHIUSURA UFFICI Si comunica che gli uffici del Comitato Regionale rimarranno chiusi nella seguente giornata: Sabato 23 Luglio 2016

Dettagli

NORME REGOLAMENTARI DELL ATTIVITÀ DI BASE

NORME REGOLAMENTARI DELL ATTIVITÀ DI BASE Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti DELEGAZIONE PROVINCIALE DI PADOVA 35129 PADOVA Via Savelli,86/10 c.p. 851 Tel 049/7800724 Fax 049/7800628 E-mail: padova@figc.it Stagione Sportiva

Dettagli

REGOLAMENTI ATTIVITÀ DI BASE STAGIONE SPORTIVA 2013/2014 REGOLAMENTO TORNEO ESORDIENTI FAIR PLAY ANNO 2001

REGOLAMENTI ATTIVITÀ DI BASE STAGIONE SPORTIVA 2013/2014 REGOLAMENTO TORNEO ESORDIENTI FAIR PLAY ANNO 2001 C.U. N. 12 del 29/08/2013 pag. 398 REGOLAMENTI ATTIVITÀ DI BASE STAGIONE SPORTIVA 2013/2014 In appresso si riportano i regolamenti relativi allo svolgimento dell attività di base per le categorie PICCOLI

Dettagli

1. COMUNICAZIONI DELLA F.I.G.C. Nessuna comunicazione. 2. COMUNICAZIONI DELLA L.N.D. Nessuna comunicazione

1. COMUNICAZIONI DELLA F.I.G.C. Nessuna comunicazione. 2. COMUNICAZIONI DELLA L.N.D. Nessuna comunicazione C.U. DP PO N. 13 - del 23/09/2016 pag. 211 Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti DELEGAZIONE PROVINCIALE DI PRATO Via Firenze c/o Scalo Merci 59100 PRATO TELEFONO: 0574 604387 FAX:

Dettagli

Roma, 05/02/2014. Alla Lega Nazionale Dilettanti

Roma, 05/02/2014. Alla Lega Nazionale Dilettanti Roma, 05/02/2014 Prot. n 20. 3273 LP/MT FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Ai Presidenti dei Comitati Regionali della LND Ai Coordinatori Federali Regionali per l Attività

Dettagli

39 TORNEO CITTA DI BASSANO 9 COPPA CITTA DI ROSA Torneo per Categoria Giovanissimi

39 TORNEO CITTA DI BASSANO 9 COPPA CITTA DI ROSA Torneo per Categoria Giovanissimi C.O.N.I. F.I.G.C. D E L E G AZ I O N E D I S T R E T T U AL E D I B AS S AN O D E L G R AP P A STADIO MERCANTE PORTA 63 36061 BASSANO DEL GRAPPA (VI) TEL.: 0424 34727 - FAX: 0424 30352 Indirizzo Internet:

Dettagli

mailbox: NUMERO COMUNICATO 60 DATA COMUNICATO 17/11/2014 STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 COMUNICAZIONI

mailbox: NUMERO COMUNICATO 60 DATA COMUNICATO 17/11/2014 STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 COMUNICAZIONI Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti COMITATO REGIONALE UMBRIA STRADA DI PREPO N.1 = 06129 PERUGIA (PG) CENTRALINO: 07 069611 FAX: 07 069631/34 mailbox: cru@figc.it NUMERO COMUNICATO

Dettagli

SEI BRAVO A.. SCUOLA DI CALCIO

SEI BRAVO A.. SCUOLA DI CALCIO Federazione Italiana Giuoco Calcio Delegazione Distrettuale di Legnano Mail Attività di Base legnanosgs@lnd.it SEI BRAVO A.. SCUOLA DI CALCIO Stagione Sportiva 2015 / 2016 PREMESSA FONDAMENTALE Si ricorda

Dettagli

Stagione Sportiva 2016/2017 Comunicato Ufficiale N 05 del 23/08/2016

Stagione Sportiva 2016/2017 Comunicato Ufficiale N 05 del 23/08/2016 Federazione Italiana Giuoco Calcio Delegazione Provinciale di COMO Via Sinigaglia n 5-22100 COMO Telefono 031-574714 - Fax 031-574781 Siti Internet: http://www.lnd.it e-mail: del.como@lnd.it http://www.figc.co.it

Dettagli

REGGIO EMILIA STAGIONE SPORTIVA 2015/2016

REGGIO EMILIA STAGIONE SPORTIVA 2015/2016 FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO DELEGAZIONE PROVINCIALE REGGIO EMILIA C.U. nr. 06BIS Pagina 1 Via Ferruccio Ferrari, 2 42124 Reggio Emilia Tel. 0522.305.946 Fax 0522.301.294 e-mail: info@figcreggioemilia.it

Dettagli

BONDENO CALCIO. Squadre partecipanti

BONDENO CALCIO. Squadre partecipanti Programma del torneo MEMORIAL CERVELLATI A partire dalle ore 8,00 accoglienza al campo per presentazione distinte di gara, consegna Pass per accesso al campo ( 2 accompagnatori per squadra) ecc. Ore 8,50

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 COMUNICATO UFFICIALE N 12 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Massimo Giacomin i

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 COMUNICATO UFFICIALE N 12 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Massimo Giacomin i CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 COMUNICATO UFFICIALE N 12 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA 2015-2016 Massimo Giacomin i CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 STAGIONE SPORTIVA 2015 2016 Articolo 01 FORMULA DEL CAMPIONATO

Dettagli

UISP CALCIO PARMA: GIOCARE CON GLI ALTRI E NON CONTRO!

UISP CALCIO PARMA: GIOCARE CON GLI ALTRI E NON CONTRO! 5 UISP Principali campi in erba sintetica che utilizzeremo: G.S.D. BUSSETO VICOPO MOLETOLO UISP CALCIO PARMA: GIOCARE CON GLI ALTRI E NON CONTRO! FAIR PLAY CARTELLINO VERDE TIFO CORRETTO TERZO TEMPO 5

Dettagli

USOM ASD STAGIONE 2010 / 2011

USOM ASD STAGIONE 2010 / 2011 USOM ASD STAGIONE 2010 / 2011 2.4 Norme regolamentari dell attività di base Premesso che il Settore Giovanile e Scolastico verificherà costantemente il rispetto delle norme tecniche, didattiche ed organizzative

Dettagli

UISP CALCIO PARMA: GIOCARE CON GLI ALTRI E NON CONTRO!

UISP CALCIO PARMA: GIOCARE CON GLI ALTRI E NON CONTRO! 5 UISP Principali campi in erba sintetica che utilizzeremo: G.S.D. BUSSETO VICOPO MOLETOLO UISP CALCIO PARMA: GIOCARE CON GLI ALTRI E NON CONTRO! FAIR PLAY CARTELLINO VERDE TIFO CORRETTO TERZO TEMPO 5

Dettagli

32 torneo regionale di calcio giovanile "TASSI 2014" ESTRATTI DEI REGOLAMENTI CATEGORIE:

32 torneo regionale di calcio giovanile TASSI 2014 ESTRATTI DEI REGOLAMENTI CATEGORIE: 32 torneo regionale di calcio giovanile "TASSI 2014" ESTRATTI DEI REGOLAMENTI CATEGORIE: Giovanissimi Femminile Esordienti 2001 Esordienti A9 2002 Pulcini A7 2003 Pulcini A6 2004 Pulcini A5 2005 Piccoli

Dettagli

Regolamento Torneo Calcio a 5 25 anniversario istituzione Sezione di Albano Laziale.

Regolamento Torneo Calcio a 5 25 anniversario istituzione Sezione di Albano Laziale. Regolamento Torneo Calcio a 5 25 anniversario istituzione Sezione di Albano Laziale. Art. 1 DETTAGLI DELLA MANIFESTAZIONE 1.1 La Sezione AIA di Albano Laziale, organizza il torneo di calcio a 5 per il

Dettagli

ATTIVITA GIOVANILE. VIA CONTESSA CLEMENZA n CATANZARO TEL /2 - FAX

ATTIVITA GIOVANILE. VIA CONTESSA CLEMENZA n CATANZARO TEL /2 - FAX FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO - LEGA NAZIONALE DILETTANTI COMITATO REGIONALE CALABRIA ATTIVITA GIOVANILE VIA CONTESSA CLEMENZA n. 1 88100 CATANZARO TEL.. 0961 752841/2 - FAX. 0961 752795 Indirizzo

Dettagli

Alla fase Locale sono ammesse:

Alla fase Locale sono ammesse: LA DELEGAZIONE DISTRETTUALE DI BASSANO DEL GRAPPA CATEGORIA PULCINI STAGIONE SPORTIVA 2015/2016 SEI BRAVO A.. SCUOLA DI CALCIO REGOLAMENTO La fase Locale del torneo sei bravo a.scuola di Calcio riservato

Dettagli

CONOSCERE IL CALCIO FEMMINILE. Report dati Attività Federale Campionati Nazionali Tornei Giovanili Attività Internazionale

CONOSCERE IL CALCIO FEMMINILE. Report dati Attività Federale Campionati Nazionali Tornei Giovanili Attività Internazionale IL CALCIO FEMMINILE CONOSCERE IL CALCIO FEMMINILE Report dati Attività Federale Campionati Nazionali Tornei Giovanili Attività Internazionale REPORT DATI Tesserati FIGC Tesserati Totale Rapporto Calciatori

Dettagli

A.I.A. Sezione di Brescia REGOLAMENTO DEL TORNEO DI CALCETTO SEZIONALE Anno: 2016

A.I.A. Sezione di Brescia REGOLAMENTO DEL TORNEO DI CALCETTO SEZIONALE Anno: 2016 A.I.A. Sezione di Brescia REGOLAMENTO DEL TORNEO DI CALCETTO SEZIONALE Anno: 2016 Importanti novità per quanto riguarda il regolamento organizzativo sono state introdotte agli articoli 14-15-16. REGOLAMENTO

Dettagli

DELEGAZIONE DISTRETTUALE DI CERVIGNANO DEL FRIULI COMUNICATO UFFICIALE N 23 DEL

DELEGAZIONE DISTRETTUALE DI CERVIGNANO DEL FRIULI COMUNICATO UFFICIALE N 23 DEL DELEGAZIONE DISTRETTUALE DI CERVIGNANO DEL FRIULI COMUNICATO UFFICIALE N 23 DEL 10.01.2013 Comunicazioni del Comitato Regionale Friuli Venezia Giulia S.G.S. MANIFESTAZIONE SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO

Dettagli

COMITATO REGIONALE TOSCANO COMUNICATO UFFICIALE NUMERO 1

COMITATO REGIONALE TOSCANO COMUNICATO UFFICIALE NUMERO 1 COMITATO REGIONALE TOSCANA Via Jacopo Da Diacceto 3/B - Firenze - 50132 Tel. 055/571231 - Fax 055/579918 e.mail: info@aicstoscana.it calcio@aicstoscana.it COMITATO REGIONALE TOSCANO VIA JACOPO DA DIACCETO

Dettagli

INVITO TORNEO DI CALCIO A 7 PER LA CATEGORIA PULCINI (NATI NEL ) E PULCINI (NATI NEL ) SI GIOCA NELLE SERATE DI MAGGIO 2010

INVITO TORNEO DI CALCIO A 7 PER LA CATEGORIA PULCINI (NATI NEL ) E PULCINI (NATI NEL ) SI GIOCA NELLE SERATE DI MAGGIO 2010 INVITO TORNEO DI CALCIO A 7 PER LA CATEGORIA PULCINI (NATI NEL 1999-00) E PULCINI (NATI NEL 2001-02) SI GIOCA NELLE SERATE DI MAGGIO 2010 IL REAL CASTELLARANO 3000-SCUOLA CALCIO AC REGGIANA SONO LIETI

Dettagli

BASKETBALL INSIEME RISERVATO AL SETTORE GIOVANILE ANNO SPORTIVO 2015/16

BASKETBALL INSIEME RISERVATO AL SETTORE GIOVANILE ANNO SPORTIVO 2015/16 BASKETBALL INSIEME RISERVATO AL SETTORE GIOVANILE ANNO SPORTIVO 2015/16 IL CENTRO PROVINCIALE SPORTIVO LIBERTAS SALERNO, in collaborazione con L ASD S.C.F.T. ITALIA, organizza la 2^a Ediz. di BASKETBALL..INSIEME,

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE 18 DEL 09/10/2015 STAGIONE SPORTIVA 2015/2016

COMUNICATO UFFICIALE 18 DEL 09/10/2015 STAGIONE SPORTIVA 2015/2016 C.O.N.I. F.I.G.C DELEGAZIONE PROVINCIALE DI VICENZA 36100 VICENZA Viale Crispi (Galleria Crispi, 39) Tel.: 0444 302888 Fax: 0444 303228 e mail: vicenza@figc.it COMUNICATO UFFICIALE 18 DEL 09/10/2015 STAGIONE

Dettagli

riservata alla Categoria PULCINI ( ) per le società con Scuola Calcio

riservata alla Categoria PULCINI ( ) per le società con Scuola Calcio C.O.N.I. F.I.G.C. DELEGAZIONE DISTRETTUALE BASSO PIAVE SAN DONA - PORTOGRUARO Via E. Vanoni, 11/4 30027 San Donà di Piave (VE) Tel. 0421 53620 - Fax 0421 331205 E - mail : sandona@figc.it Progetto Tecnico

Dettagli

STRUTTURAZIONE CAMPIONATO CALCIO A 5 BRESCIA - STAGIONE 2016/2017

STRUTTURAZIONE CAMPIONATO CALCIO A 5 BRESCIA - STAGIONE 2016/2017 STRUTTURAZIONE CAMPIONATO CALCIO A 5 BRESCIA - STAGIONE 2016/2017 Le squadre sono state inserite in due gironi contrassegnati in A composto da 12 squadre e B composto da 9 squadre. Il relativo calendario

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2013/2014 XXVII TROFEO TOSCANA III TORNEO REGIONALE MARCO ORLANDI RISERVATO ALLA CATEGORIA ALLIEVI E GIOVANISSIMI

STAGIONE SPORTIVA 2013/2014 XXVII TROFEO TOSCANA III TORNEO REGIONALE MARCO ORLANDI RISERVATO ALLA CATEGORIA ALLIEVI E GIOVANISSIMI STAGIONE SPORTIVA 2013/2014 XXVII TROFEO TOSCANA III TORNEO REGIONALE MARCO ORLANDI RISERVATO ALLA CATEGORIA ALLIEVI E GIOVANISSIMI B DELLE RAPPRESENTATIVE PROVINCIALI REGOLAMENTO Il Comitato Regionale

Dettagli

SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO ROMA VIA PO, 36

SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO ROMA VIA PO, 36 SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO 00198 ROMA VIA PO, 36 Stagione Sportiva 2015 2016 COMUNICATO UFFICIALE N 21 S.G.S. del 13 aprile 2016 MANIFESTAZIONI A CARATTERE NAZIONALE Sentiti i componenti del Consiglio

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N 35 DEL 27 GENNAIO 2010

COMUNICATO UFFICIALE N 35 DEL 27 GENNAIO 2010 C.U. n. 35/10 - pag. 1 - Federazione Italiana Giuoco calcio Lega Nazionale Dilettanti Delegazione Distrettuale di Tolmezzo Stagione Sportiva 2008/2009 COMUNICATO UFFICIALE N 35 DEL 27 GENNAIO 2010 1. COMUNICAZIONI

Dettagli

DIPARTIMENTO INTERREGIONALE

DIPARTIMENTO INTERREGIONALE Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti DIPARTIMENTO INTERREGIONALE Piazzale Flaminio, 9-00196 ROMA (RM) TEL. (06)328221 FAX: (06)32822717 SITO INTERNET: : http://seried.lnd.it/ Stagione

Dettagli

COMMISSIONE PER L ATTIVITA SPORTIVA CALCIO DISTRIBUZIONE CALENDARI

COMMISSIONE PER L ATTIVITA SPORTIVA CALCIO DISTRIBUZIONE CALENDARI CENTRO SPORTIVO ITALIANO COMITATO PROVINCIALE DI COMO COMMISSIONE PER L ATTIVITA SPORTIVA CALCIO COMUNICATO NR. 1 DEL 1 SETTEMBRE 2016 COMUNICAZIONI CATEGORIE OPEN A 7 OPEN A 11 FEMMINILE DISTRIBUZIONE

Dettagli

Oggetto: Richiesta squadre vincenti per Campionato Nazionale di Calcio a 7 Bologna maggio 2012

Oggetto: Richiesta squadre vincenti per Campionato Nazionale di Calcio a 7 Bologna maggio 2012 Roma, 29.03.2012 Prot.n. 439 Ai Presidenti dei Comitati Regionali AICS dei Comitati Provinciali AICS ------------------- Loro Sedi Oggetto: Richiesta squadre vincenti per Campionato Nazionale di Calcio

Dettagli

Art. 1 - Tipologia, disciplina e categorie d età

Art. 1 - Tipologia, disciplina e categorie d età REGOLAMENTO FASI ORATORIALI 2016-2017 2 Art. 1 - Tipologia, disciplina e categorie d età La Junior TIM Cup 2017 Il Calcio negli Oratori è un torneo di calcio a 7 rivolto a squadre di ragazzi e ragazze

Dettagli

Campionato Nazionale Juniores

Campionato Nazionale Juniores Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti DIPARTIMENTO INTERREGIONALE Piazzale Flaminio, 9-00196 ROMA (RM) TEL. (06)328221 FAX: (06)32822717 SITO INTERNET: http://www.lnd.it/ Stagione

Dettagli

REGOLAMENTO TORNEO 1^ SQUADRA

REGOLAMENTO TORNEO 1^ SQUADRA 16/17 REGOLAMENTO TORNEO 1^ SQUADRA (indicare la categoria delle squadre partecipanti) ART. 1 : ORGANIZZAZIONE La Società : Matr.FIGC: Sede c.a.p. via Telef. Fax email Dirig.Resp. Sig. telef. Cell. indice

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N 1 CENTRO SPORTIVO ITALIANO. COMITATO di ACIREALE TENNIS TAVOLO 03/03/2012

COMUNICATO UFFICIALE N 1 CENTRO SPORTIVO ITALIANO. COMITATO di ACIREALE TENNIS TAVOLO 03/03/2012 COMUNICATO UFFICIALE CENTRO SPORTIVO ITALIANO COMITATO di ACIREALE N 1 TENNIS TAVOLO 03/03/2012 C.S.I. ACIREALE via SS. Crocefisso n. 33 95024 Acireale Tel. 0957635729 Fax 0957632100 e-mail acireale@csi-net.it

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE D. BERRETTI

CAMPIONATO NAZIONALE D. BERRETTI COMUNICATO UFFICIALE N. 65/TB DEL 21 DICEMBRE 2015 DEL 1 FEBBRAI LEGA ITALIANA CALCIO PROFESSIONISTICO 65/161 CAMPIONATO NAZIONALE D. BERRETTI FASE FINALE In riferimento al Regolamento di cui al Com. Uff.

Dettagli

Stagione Sportiva 2015/2016 Comunicato Ufficiale N 6 del 20/08/2015

Stagione Sportiva 2015/2016 Comunicato Ufficiale N 6 del 20/08/2015 DELEGAZIONE PROVINCIALE DI MANTOVA Via Renzo Zanellini 15-46100 MANTOVA Tel. 0376 363280 - Fax 0376 223366 - e-mail: del.mantova@lnd.it ORARIO APERTURA Tutte le mattine 10:00-12:30 Martedì-Mercoledì-Venerdì

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO Friuli Venezia Giulia

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO Friuli Venezia Giulia REGOLAMENTO FESTA REGIONALE Già SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO ROMANS D ISONZO (GO) 15 MAGGIO 2016 Al fine di attuare la necessaria verifica dell attività svolta nelle Scuole di Calcio, il Settore Giovanile

Dettagli

MANIFESTAZIONE AUTUNNALE 2016 PRIMI CALCI 09 PICCOLI AMICI 10

MANIFESTAZIONE AUTUNNALE 2016 PRIMI CALCI 09 PICCOLI AMICI 10 Federazione Italiana Giuoco Calcio Delegazione Provinciale di Milano Via Riccardo Pitteri, 95/2-20134 MILANO Tel. 02.21722700 - Fax 02.21722702/714 MANIFESTAZIONE AUTUNNALE 2016 PRIMI CALCI 09 PICCOLI

Dettagli

Comunicato Ufficiale N. 28

Comunicato Ufficiale N. 28 Stagione Sportiva 2016/2017 Comunicato Ufficiale N. 28 1. Comunicazioni della F.I.G.C. 2. Comunicazioni della L.N.D. 3. Comunicazioni della Divisione Calcio a Cinque ATTIVITA NAZIONALE MASCHILE Con riferimento

Dettagli

PETANQUE SPORT PER TUTTI

PETANQUE SPORT PER TUTTI PETANQUE SPORT PER TUTTI NORMATIVE 2016 Petanque Sport per Tutti 2016 1 SPORT PER TUTTI Campionato di Società Promozione. Campionato di Società Giovanile. Trofeo Italia Lui e Lei. Campionato Nazionale

Dettagli

Modalità di gioco categorie di base. L attività ufficiale delle categorie di base prevede che le gare vengano disputate secondo le seguenti modalità:

Modalità di gioco categorie di base. L attività ufficiale delle categorie di base prevede che le gare vengano disputate secondo le seguenti modalità: Roma, 22 novembre 2010 Prot. n 20. FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Circolare n 2 Attività di Base stagione sportiva 2010/2011 Modalità di gioco categorie di base L attività

Dettagli

Stagione Sportiva 2014/2015 Comunicato Ufficiale n. 22 del 25 Novembre 2015

Stagione Sportiva 2014/2015 Comunicato Ufficiale n. 22 del 25 Novembre 2015 Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti DELEGAZIONE PROVINCIALE SALERNO via San Leonardo, 120 Loc. Migliaro 84131 Salerno Tel. (089) 332951 - Fax (089) 331556 Sito: www.figc-sa.it

Dettagli