PIANO SANITARIO 240 ADESIONE VOLONTARIA COOPERAZIONE SALUTE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PIANO SANITARIO 240 ADESIONE VOLONTARIA COOPERAZIONE SALUTE"

Transcript

1 PIANO SANITARIO 240 ADESIONE VOLONTARIA COOPERAZIONE SALUTE GLI ISCRITTI L iscrizione al Piano sanitario 240 può essere richiesta da tutti coloro che siano in possesso dei requisiti previsti dallo Statuto sociale, dal Regolamento applicativo, nonché dalle Norme di Attuazione del Piano stesso. Nel Piano sanitario 240, che prevede una contribuzione di , sono tutelati al massimo tre componenti, con una delle possibili soluzioni al momento dell iscrizione alla forma di assistenza: L Iscritto, il coniuge o convivente more uxorio, un figlio/a a carico; L Iscritto, 2 figli a carico (in caso di mancanza di coniuge o convivente more uxorio). In particolare, gli aventi diritto sono dunque i seguenti componenti del nucleo familiare: Il coniuge riconosciuto tale dallo Stato italiano o la persona che vive sotto lo stesso tetto more uxorio con l iscritto purché sia l iscritto che la persona convivente siano celibi, nubili o liberi di stato; I figli e - se affidati all iscritto con provvedimento dell autorità giudiziaria e limitatamente al periodo di durata dell affido - i minori nel periodo intercorrente dal trentesimo giorno di età fino al compimento del diciottesimo anno; I figli dal diciottesimo anno di età fino al compimento del venticinquesimo anno, nonché quelli con età superiore se permanentemente inabili al lavoro e non percettori di reddito. In caso di presenza di più figli nel nucleo familiare è obbligatorio che l iscritto includa ciascun figlio a carico alla forma di assistenza. Il contributo aggiuntivo di iscrizione è pari a 36,00 annui per ciascun figlio a carico. LE PRESTAZIONI Le aree di prestazioni garantite dal Piano Sanitario sono le seguenti: 1. Area Odontoiatrica: 2. Area Ricovero; 3. Area Ricoveri Ospedalieri Ordinari; 4. Area Prestazioni ambulatoriali; 5. Area Maternità;

2 1. AREA ODONTOIATRICA 1.1. Cure odontoiatriche e/o ortodontiche effettuate nel Poliambulatorio medico e odontoiatrico Milano Viale Jenner All Iscritto, nel caso in cui egli stesso o un suo avente diritto effettui presso il Poliambulatorio medico e odontoiatrico Milano Viale Jenner prestazioni odontoiatriche e/o ortodontiche, viene riconosciuto un sussidio come indicato nel Nomenclatore e tariffario (allegato A - Sezione Odontoiatria). La prestazione di igiene orale è riconosciuta una sola volta per anno solare per nucleo familiare. Per l Iscritto o per un suo avente diritto, potranno essere effettuate ulteriori sedute di igiene orale successive alla prima, con un riconoscimento di un sussidio come indicato nel Nomenclatore e tariffario (allegato A - Sezione Odontoiatria). I sussidi per le prestazioni effettuate vengono erogati da Cooperazione Salute direttamente al Poliambulatorio medico e odontoiatrico Milano Viale Jenner Cure odontoiatriche a seguito di infortunio effettuate nel Poliambulatorio medico e odontoiatrico Milano Viale Jenner All Iscritto, nel caso in cui egli stesso o un suo avente diritto sostenga spese odontoiatriche a seguito di infortunio, è riconosciuto un sussidio per la spesa sostenuta presso il Poliambulatorio medico e odontoia- trico Milano Viale Jenner come indicato nel Nomenclatore e tariffario (allegato A - Sezione Odontoiatria). Il sussidio viene concesso previa presentazione di documentazione medica di struttura pubblica - Unità maxillo facciale, attestante l infor- tunio e la perdita e/o lesioni di elementi dentari. Il sussidio viene corrisposto fino a un massimo di euro 2.000,00 (duemila/00) per infortunio e per anno solare. I sussidi per le prestazioni effettuate vengono erogati da Cooperazione Salute direttamente al Poliambulatorio medico e odontoiatrico Milano Viale Jenner. I sussidi relativi all Area Odontoiatrica e Area Prestazioni Ambulatoriali si intendono concessi per spese documentate e sostenute dall iscritto fino ad un massimo del sussidio erogato di 5.000,00 nell anno solare. 2. AREA RICOVERO 2.1. Grandi interventi chirurgici Norme e importi del sussidio All Iscritto, nel caso in cui egli stesso o un suo avente diritto sia sottoposto ad un grande intervento chirurgico, intendendo per tale ogni intervento compreso nel Nomenclatore e tariffario (allegato B Sezione Alta Chirurgia e Alta Diagnostica), spetta un sussidio per il rimborso delle spese sanitarie effettivamente sostenute e documentate relative a: a. Onorari dei chirurghi, degli anestesisti e di ogni altro soggetto partecipante all intervento; b. Diritti di sala operatoria; c. Materiale di intervento, compresi i trattamenti terapeutici e gli apparecchi protesici usati durante l intervento; d. Retta di degenza; e. Assistenza medica ed infermieristica, accertamenti diagnostici, trattamenti fisioterapici e rieducativi effettuati durante il periodo di ricovero relativo all intervento subito;

3 f. Accertamenti diagnostici, esami di laboratorio e visite specialistiche, effettuati nei 120 giorni precedenti il ricovero per l intervento e resi necessari dall intervento stesso per un massimo di euro 1.000,00 (mille/00) per intervento; g. Esami diagnostici strumentali, esami di laboratorio, visite specialistiche, trattamenti fisioterapici e rieducativi, acquisto e/o noleggio di apparecchi protesici e sanitari, effettuati nei 120 giorni successivi all intervento e resi necessari dall intervento stesso per un massimo di euro 1.000,00 (mille/00) per intervento; h. Prelievo di organi o parte di essi da donatore, ricoveri relativi al donatore vivente, intervento chirurgico di espianto da donatore vivente, cure, medicinali e rette di degenza per il donatore vivente; i. Spese di trasporto sanitario (in italia e all estero) conseguente a grande intervento chirurgico avvenuto all estero, per un massimo di euro 3.000,00 (tremila/00) Percentuale di rimborso Il sussidio spetta per spese effettivamente sostenute e comunque fino alla concorrenza della somma indicata nel Nomenclatore e tariffario (allegato B Sezione Alta Chirurgia e Alta Diagnostica). Il sussidio di cui al precedente punto 2.1 viene erogato alle seguenti condizioni: a. In caso di ricovero in strutture sanitarie convenzionate, con presa in carico in forma diretta da parte della Società, il rimborso sarà pari al 100% della spesa sostenuta; b. Nel caso in cui l Iscritto usufruisca solo dei punti f) g) h) i), il rimborso sarà pari al 100% della spesa sostenuta; c. In tutti gli altri casi, il rimborso sarà pari al 80% della spesa sostenuta Esclusione della cumulabilità del sussidio Qualora siano richiesti i rimborsi lettera a) b) c) d) e) di cui al precedente punto 2.1.1, l Iscritto deve rilasciare attestazione scritta circa l operatività, o meno, di polizze integrative e/o assicurazioni sanitarie e/o adesione a Società di mutuo soccorso e/o Fondi sanitari, al fine del calcolo del contributo integrativo erogabile da parte della Società, essendo esclusa, in qualsivoglia caso, la cumulabilità del sussidio in esame - nei limiti dei citati rimborsi - con altre tutele sanitarie. L Iscritto deve pertanto presentare attestazione in cui si dichiari che si tratta dell unico rimborso richiesto. È altresì obbligatorio presentare la documentazione di spesa unicamente in originale che sarà restituita successivamente con indicato, sulla ricevuta, l eventuale importo sussidiato. Per tutti gli interventi riportati nell Allegato B spetta un rimborso massimo di euro (centomila/00) per ricoveri effettuati in strutture sanitarie convenzionate, strutture pubbliche, private o in libera professione. Il rimborso è previsto per spese sanitarie effettivamente sostenute e documentate, secondo le norme previste dal regolamento della prestazione base. Il massimale per socio e per anno solare è di euro (centomila/00). 3. AREA RICOVERI OSPEDALIERI ORDINARI 3.1. Ricovero ospedaliero All Iscritto, nel caso in cui egli stesso o un suo avente diritto sia ricoverato in una struttura ospedaliera pubblica o convenzionata con il Servizio Sanitario Nazionale, dopo le prime due notti consecutive di ricovero, spetta un sussidio giornaliero dal primo giorno fino al termine del ricovero di euro 25,00 (venticinque/00). Il sussidio spetta per un periodo massimo di 90 giorni nell arco

4 dell anno solare. Il sussidio non spetta qualora il ricovero avvenga per cure riabilitative. 4. AREA PRESTAZIONI AMBULATORIALI Prestazioni effettuate presso il Poliambulatorio medico e odontoiatrico Milano Viale Jenner 4.1. Sussidio per diagnostica All Iscritto, nel caso in cui egli stesso o un suo avente diritto effettui prestazioni diagnostiche presso il Poliambulatorio medico e odontoiatrico Milano Viale Jenner, viene riconosciuto un sussidio come indicato nel Nomenclatore e tariffario (allegato C - Sezione Polispecialistica). Per aver diritto al sussidio è necessaria la prescrizione del proprio medico di base, contenente la descrizione della patologia. I sussidi per le prestazioni effettuate vengono erogati da Cooperazione Salute direttamente al Poliambulatorio medico e odontoiatrico Milano Viale Jenner Sussidio per visite specialistiche All Iscritto, nel caso in cui egli stesso o un suo avente diritto effettui visite specialistiche presso il Poliambulatorio medico e odontoiatrico Milano Viale Jenner visite specialistiche, viene riconosciuto un sussidio come indicato nel Nomenclatore e tariffario (allegato C - Sezione Polispecialistica). Per aver diritto al sussidio è necessaria la prescrizione del proprio medico di base, contenente la descrizione della patologia. I sussidi per le prestazioni effettuate vengono erogati da Cooperazione Salute direttamente al Poliambulatorio medico e odontoiatrico Milano Viale Jenner Cicli di terapie a seguito di infortunio All Iscritto, nel caso in cui egli stesso o un suo avente diritto necessiti di cicli di cure riabilitative a seguito di infortunio è riconosciuto un sussidio come indicato nel Nomenclatore e tariffario (allegato C - Sezione Polispecialistica), con un minimo non indennizzabile di euro 50,00 (cinquanta/00) per ogni ciclo di terapia. I cicli di terapie devono essere effettuati entro 365 giorni dall infortunio sul lavoro e devono essere effettuati presso il Poliambulatorio medico e odontoiatrico Milano Viale Jenner. Il sussidio viene corrisposto fino a un massimo di euro 400,00 (quattrocento/00) nell anno solare. Il sussidio è concesso previa presentazione del certificato di Pronto Soccorso che attesti l infortunio e deve essere avvenuto successivamente alla data di iscrizione alla Società. I sussidi per le prestazioni effettuate vengono erogati da Cooperazione Salute direttamente al Poliambulatorio medico e odontoiatrico Milano Viale Jenner. Prestazioni non effettuate presso il Poliambulatorio medico e odontoiatrico Milano Viale Jenner Sussidio per visite specialistiche, esami diagnostici strumentali, esami di laboratorio, effettuati tramite Servizio Sanitario Nazionale (ticket). All Iscritto, nel caso in cui egli stesso o un suo avente diritto effettui visite specialistiche, esami diagnostici strumentali e/o di laboratorio, non disponibili presso il Poliambulatorio medico e odontoiatrico Milano Viale Jenner e non previsti nel Nomenclatore e tariffario (allegato C - Sezione Polispecialistica), viene corrisposto, per spese documentate, un sussidio pari al 80% del contributo

5 al Servizio Sanitario Nazionale (ticket). Il sussidio è previsto anche in caso di esami effettuati a scopo di prevenzione o controllo. Qualora sulla ricevuta non sia specificata la prestazione effettuata, è obbligatorio allegare la prescrizione medica Alta diagnostica strumentale All Iscritto, nel caso in cui egli stesso o un suo avente diritto effettui un esame di alta diagnostica strumentale in regime privato spetta per ogni esame effettuato un sussidio pari al 50% della spesa sostenuta, con un massimo rimborsabile di euro 100,00 (cento/00) per esame. Ai fini del sussidio, si considereranno accertamenti di alta diagnostica strumentale gli esami indicati nel Nomenclatore e Tariffario Sezione Alta Chirurgia e Alta Diagnostica (allegato B Sezione Alta Chirurgia e Alta Diagnostica). I sussidi relativi all Area Odontoiatrica e Area Prestazioni Ambulatoriali si intendono concessi per spese documentate e sostenute dall iscritto fino ad un massimo del sussidio erogato di 5.000,00 nell anno solare. 5. AREA MATERNITÀ 5.1. Norme e importi del sussidio All iscritto, limitatamente al primo anno di vita del proprio figlio/a, nel caso in cui sostenga delle spese per l acquisto di farmaci, presidi e prodotti sanitari, (ad esempio, latte non materno), viene corrisposto un sussidio pari al 100% delle spese sostenute. I documenti di spesa presentati dovranno riportare il codice fiscale del figlio/a e dovranno sempre essere accompagnati da un autocertificazione dell iscritto, indicante una breve descrizione della funzione del prodotto acquistato (ad esempio: acquisto di presidio medico per la cura di un particolare disturbo). Nel caso di latte non materno acquistato presso un supermercato, allegare gli scontrini con le voci evidenziate e l'autocertificazione. Il sussidio è riconosciuto fino ad un massimo complessivo di 250,00 (duecentocinquante/00) per anno solare. GLOSSARIO Ricoveri: per ricovero si intende la degenza in Istituto di cura comportante il pernottamento; solo intervento di Pronto soccorso o in day-hospital non costituisce ricovero. Assistenza Forma Diretta: modalità di erogazione delle prestazioni dove Cooperazione Salute paga direttamente alla struttura sanitaria e ai medici chirurghi convenzionati senza anticipo di spesa da parte dell Iscritto il costo delle prestazioni indennizzabili a termini di piano sanitario al netto della quota prevista nel piano che rimane a carico dell iscritto (assistenza fornita in collaborazione con Blue Assistance).

6 Assistenza Forma Indiretta: l Assistenza in Forma Indiretta prevede il rimborso delle spese sanitarie sostenute dall iscritto in base a quanto previsto dal Piano. Strutture Cooperative Convenzionate del Network Sanitario e Odontoiatrico di Cooperazione Salute: le strutture sanitarie/medici riconducibili al sistema di Confcooperative che erogano, se attivate, le prestazioni in forma diretta e dove è possibile rivolgersi per l assistenza in forma indiretta. Strutture Convenzionate con il Network Sanitario e Odontoiatrico di Cooperazione Salute: le strutture sanitarie/medici non cooperative che erogano, se attivate, le prestazioni in in forma diretta e dove è possibile rivolgersi per l assistenza in forma indiretta. MMG: Medico di Medicina Generale, il medico scelto nell elenco delle ASL dal cittadino tra quelli operanti nell ambito territoriale di residenza e che presta il primo livello di assistenza sanitaria sul territorio. LE NORME DI ATTUAZIONE DEL PIANO SANITARIO 240 Le Norme di Attuazione del Piano Sanitario 240 fanno parte integrante del Piano dove sono riportati i seguenti punti: 1. Premesse; 2. Oggetto delle Norme di Attuazione; 3. Modalità di Iscrizione a Cooperazione Salute; 4. Tempi e modalità di versamento dei contributi; 5. Variazioni di organico: Nuove Assunzioni e Cessazioni; 6. Decorrenza copertura sanitaria e documentazione identificativa dell iscritto; 7. Cambio di appalto; 8. Estensione della copertura al Nucleo Familiare; 9. Prestazioni del Piano Sanitario 240; 10. Estensione territoriale; 11. Forme di Assistenza e modalità di fruizione dei rimborsi; 12. Esclusioni; 13. Evasione pratiche e tempi di liquidazione; 14. Sospensione dell Assistenza e contribuzioni per aspettativa non retribuita del lavoratore; 15. Decadenza del diritto alle prestazioni; 16. Gestione mutualistica; 17. Durata; 18. Regime fiscale; 19. Detraibilità delle spese sanitarie; 20. Tutela dati personali; 21. Controlli; 22. Chiarimenti e reclami; 23. Richiamo allo Statuto Sociale ed al Regolamento Applicativo. ESTRATTO DALLE NORME DI ATTUAZIONE DEL PIANO SANITARIO 240 Si riportano alcuni punti delle Norme di Attuazione del Piano Sanitario 240 relativamente a: 8. Estensione della copertura al Nucleo Familiare; 10. Estensione Territoriale; 11. Forme di Assistenza e modalità di fruizione dei rimborsi; 12. Esclusioni; 13. Evasione pratiche e tempi di liquidazione; 14. Sospensione dell Assistenza e contribuzioni per aspettativa non retribuita del lavoratore;

7 15. Decadenza del diritto alle prestazioni; 18. Regime fiscale; 19. Detraibilità delle spese sanitarie; 20. Tutela dati personali; 21. Controlli; 22. Chiarimenti e reclami. 8. Estensione della copertura al Nucleo Familiare La presente copertura è valida per il lavoratore ed al massimo altri due componenti del nucleo familiare secondo le composizioni di seguito descritte: il dipendente, il coniuge o convivente more uxorio e un figlio a carico; il dipendente e due figli a carico (in caso di mancanza di coniuge o convivente more uxorio). In caso di presenza di più figli nel nucleo familiare è obbligatorio che il socio iscriva ciascun figlio a carico alla forma di assistenza. Il contributo aggiuntivo di iscrizione è pari a 36,00 annui per ciascun figlio a carico. In particolare, gli aventi diritto sono dunque i seguenti componenti del nucleo familiare: a) il coniuge riconosciuto tale dallo Stato italiano o la persona che vive sotto lo stesso tetto more uxorio con l iscritto purché sia l iscritto che la persona convivente siano celibi, nubili o liberi di stato. Di tale stato more uxorio deve essere data tassativamente comunicazione a Cooperazione Salute con lettera raccomandata, producendo dichiarazione congiunta pro veritate di more uxorio e allegando un certificato di residenza di entrambi; b) i figli e - se affidati all iscritto con provvedimento dell autorità giudiziaria e limitatamente al periodo di durata dell affido - i minori nel periodo intercorrente dal trentesimo giorno di età fino al compimento del diciottesimo anno; c) i figli dal diciottesimo anno di età fino al compimento del venticinquesimo anno, nonché quelli con età superiore se permanentemente inabili al lavoro e non percettori di reddito. In riferimento alle condizioni per essere considerati aventi diritto, gli aventi diritto di cui alla lettera c) del precedente articolo saranno considerati aventi diritto a condizione che, al momento della maturazione del sussidio, non abbiano un reddito personale superiore a quello previsto dalle vigenti norme fiscali per essere considerati a carico e che siano stati notificati alla Società con la presentazione della domanda di ammissione o tempestivamente con successiva denuncia. L iscritto ha l obbligo di documentare, in modo inequivocabile a ogni richiesta di sussidio per l avente diritto, che questi sia a suo carico fiscale. In relazione alla Residenza e domicilio degli aventi diritto, gli aventi diritto sono tali purché risiedano nel territorio della Repubblica italiana, fatta eccezione per i familiari di soci cittadini della Repubblica italiana all estero per cause di lavoro. Per quanto concerne l estinzione del rapporto con il socio e subentro degli aventi diritto, il rapporto tra la Società e gli aventi diritto si estingue a tutti gli effetti con il decesso del socio, con il suo recesso ovvero con l esclusione o la decadenza da tale qualifica. Nel caso di Nucleo familiare con più di un socio, ovvero qualora nello stesso nucleo familiare vi sia più di un socio, il diritto ai sussidi e ai servizi a favore degli aventi diritto viene corrisposto a uno solo dei soci, seppur nella forma di assistenza economicamente più favorevole. In questa fattispecie il socio non è un avente diritto dell altro in deroga ai principi generali del Regolamento di Cooperazione Salute. In relazione alla Perdita dei requisiti, nel caso in cui l avente diritto perda i requisiti, l adesione alla forma di assistenza aggiuntiva è comunque consentita fino al termine dell anno solare. Il lavoratore dovrà comunicare alla Cooperativa, compilando il modulo di Richiesta Adesione Nucleo Familiare, i dati dei propri familiari necessari per la compilazione della sezione dedicata del

8 Via Segantini 23 file Variazioni dipendenti e Dati Nucleo familiare compilando il modulo di Richiesta Adesione Nucleo Familiare. La Cooperativa provvederà a compilare la sezione specifica del file Variazioni dipendenti e Dati Nucleo familiare ed inviare la Richiesta Iscrizione Nucleo Familiare, firmata dal lavoratore e dai suoi familiari, ed il suddetto file secondo quanto previsto dall art. 5. Ovvero, la Cooperativa si impegna a comunicare, congiuntamente alle comunicazioni di variazione dipendenti, le adesioni famigliari raccolte con un unico invio all indirizzo: entro il 5 del mese successivo alla adesione del nucleo familiare utilizzando tassativamente il file Variazioni Dipendenti e Dati Nucleo Familiare. Cooperazione Salute provvederà a calcolare e comunicare alla Cooperativa le quote dovute per attivare le copertura per il nucleo familiare. La cooperativa si impegna ad anticipare il contributo per ciascun nucleo familiare operando la relativa trattenuta dalla busta paga del lavoratore. In riferimento alla deducibilità della contribuzione e alla detraibilità delle spese sanitarie si rimanda agli art. 18 e 19. Il lavoratore si impegna a versare i relativi contributi, attraverso la trattenuta in busta paga del datore di lavoro, fin quando sarà attiva la copertura in capo alla sua persona e fin tanto che i famigliari faranno parte del suo nucleo familiare convivente. Ovvero, i famigliari conviventi iscritti non potranno recedere dalla copertura sino a quando non terminerà la copertura del lavoratore e/o usciranno dal nucleo familiare del lavoratore stesso. In caso di cessazione del rapporto di lavoro cessa automaticamente anche la copertura per il nucleo familiare. In particolare, la copertura del nucleo familiare durerà sino alla conclusione del periodo per cui è stato versato il contributo. 10. Estensione territoriale La copertura vale in tutto il mondo. 11. Forme di Assistenza e modalità di fruizione dei rimborsi Cooperazione Salute prevede due modalità di assistenza: Assistenza in Forma Diretta; Assistenza in Forma Indiretta. Assistenza in Forma Diretta Secondo quanto previsto dal Piano, l assistenza in Forma Diretta è possibile esclusivamente presso il Poliambulatorio medico e odontoiatrico Milano Viale Jenner (Area Odontoiatrica, Area Prestazioni Ambulatoriali). L assistenza in forma diretta permette all iscritto ed ai famigliari aventi diritto di eseguire le prestazioni in Area Odontoiatrica e in Area Prestazioni Ambulatoriali (prestazione prescritte dal proprio Medico di Medicina Generale) presso il Poliambulatorio medico e odontoiatrico Milano Viale Jenner (Area Odontoiatrica, Area Prestazioni Ambulatoriali) senza anticipare la spesa o al massimo pagando le quote/franchigie a suo carico, come previsto dalle coperture concordate nel Piano. Per usufruire dell Assistenza in Forma Diretta, è sufficiente recarsi presso il Poliambulatorio medico e odontoiatrico Milano Viale Jenner (Area Odontoiatrica, Area Prestazioni Ambulatoriali), qualificarsi in qualità di iscritto a Cooperazione salute e dunque realizzare la prestazione. L iscritto dovrà sempre presentarsi presso la struttura convenzionata con un documento di identità in corso di validità ed il codice fiscale. Al termine della prestazione sanitaria l Iscritto dovrà saldare alla struttura l eventuale quota di sua competenza indicata sul Piano. Assistenza in Forma Indiretta L Assistenza in Forma Indiretta prevede il rimborso delle spese sanitarie sostenute dall iscritto in base a quanto previsto dal Piano. Per richiedere un rimborso l iscritto deve far pervenire a Cooperazione Salute nel corso dell anno e comunque non oltre il 28 febbraio dell anno successivo la seguente documentazione:

9 Il modulo di Richiesta rimborso in forma indiretta correttamente compilato; Allegare al modulo di richiesta la copia della documentazione medica che giustifica la fattura/notula di spesa (prescrizione del medico di base); Allegare al modulo la copia della fattura e/o la copia della notula di spesa; Nel caso in cui l Iscritto disponesse di altre forme di copertura sanitaria oltre a quella del SSN, si impegnerà a comunicare a Cooperazione Salute l importo degli eventuali rimborsi percepiti da altri Enti per lo stesso evento per cui presenta richiesta di prestazioni. La richiesta di rimborso potrà essere presentata a Cooperazione Salute nei seguenti modi: Via (MODALITA CONSIGLIATA): invio della documentazione in un UNICO file PDF (Richiesta rimborso e documentazione allegata) al seguente indirizzo: Invio via fax della documentazione (Richiesta rimborso e documentazione allegata) al numero: ; Invio per posta a: Cooperazione Salute, Via Segantini 23, 38122, Trento (Attenzione: si consiglia invio per posta ordinaria non raccomandate e si richiede di inviare solo copie degli originali. La documentazione inviata non verrà infatti restituita); Al momento dell apertura della pratica, utilizzando il contatto dell iscritto, Cooperazione Salute invierà all iscritto una comunicazione riportante la data di ricezione del file pdf ed il numero di protocollo assegnato. In caso di documentazione incompleta, l iscritto verrà contattato direttamente. L iscritto avrà a disposizione 10 giorni per integrare la documentazione incompleta e/o non esaustiva. A conclusione della pratica, sempre via , verrà comunicato all iscritto l esito della richiesta. In caso di esito negativo, verrà comunicata la ragione del diniego (prestazione non prevista dal piano, richiesta rimborso tardiva o incompleta, sforamento massimali, irregolarità, abusi, controversie, ecc). In tempo utile per la dichiarazione dei redditi, sempre utilizzando il contatto dell assistito segnalato nel file excel Dati Azienda e Dipendenti Prima Iscrizione, Cooperazione Salute trasmetterà agli assistiti una comunicazione riepilogativa, con gli estremi delle fatture e/o notule di spesa presentate ed i relativi importi rimborsati; questi dati saranno necessari all assistito per poter usufruire delle detrazioni fiscali su quella parte di spesa non rimborsata e rimasta effettivamente a suo carico ( a tal riguardo, si rimanda agli art. 18 e 19). 12. Esclusioni I documenti di spesa (fatture e ricevute) debbono riportare l indicazione della specialità del medico la quale, ai fini del rimborso, dovrà risultare attinente alla patologia denunciata nella richiesta del medico curante (MMG), pena il diniego di rimborso o dell attivazione della forma diretta. Per quanto riguarda le visite specialistiche, sono escluse: visite odontoiatriche ed ortodontiche (escluso quanto previsto nell Area Odontoiatrica del Piano), visite omeopatiche, visite psichiatriche e psicologiche, visite dietologiche, visite chiropratiche nonché tutte quelle non previste dalla medicina ufficiale. Sono inoltre esclusi dalla copertura sanitaria i rimborsi delle spese: Per la cura delle malattie mentali e dei disturbi psichici in genere, ivi compresi i comportamenti nevrotici; Per la cura di intossicazioni conseguenti all abuso di alcolici od uso di allucinogeni nonché all uso non terapeutico di psicofarmaci o stupefacenti; Per malattie infettive, quando assumano carattere epidemico o pandemico; Derivanti da sport pericolosi; Sofferti in conseguenza di azioni delittuose compiute dolosamente dall iscritto, intendendosi invece compresi quelli sofferti in conseguenza di imprudenza o negli-

10 Via Segantini 23 genza anche grave dell iscritto stesso. Sono inoltre esclusi dalla copertura sanitaria: Le cure e gli interventi per l eliminazione o correzione di difetti fisici o malformazioni preesistenti alla iscrizione alla copertura; Le applicazioni di carattere estetico (salvo gli interventi di chirurgia plastica ricostruttiva resi necessari da infortunio); Le malattie professionali così definite dal D.P.R. 30 giugno 1965, n e successive modifiche; Le conseguenze dirette o indirette di trasmutazioni del nucleo dell atomo, come pure di radiazioni provocate dall accelerazione artificiale di particelle atomiche e di esposizione a radiazioni ionizzanti; Le conseguenze di guerra, insurrezioni, movimenti tellurici ed altre calamità naturali devastanti. 13. Evasione pratiche e tempi di liquidazioni Cooperazione Salute gestisce direttamente tutte le pratiche relative alle richieste di rimborso e garantisce che i tempi di liquidazione nell assistenza in forma indiretta (attraverso accredito diretto sui c/c dei dipendenti) sono di ca. 60 giorni dal momento dell acquisizione delle note di spesa complete di tutta la documentazione sanitaria occorrente. Nel caso di richieste rimborso inviate per posta, si consiglia invio per posta ordinaria non raccomandate e si richiede di inviare solo copie degli originali. La documentazione inviata non verrà infatti restituita. 14. Sospensione dell Assistenza e contribuzioni per aspettativa non retribuita del lavoratore In ogni caso, il mancato versamento dei contributi determina la sospensione delle prestazioni: Per tutti i dipendenti e familiari: nel caso in cui il mancato versamento riguardi la generalità dei dipendenti; Per il singolo dipendente e familiari: se il versamento riguardi il singolo dipendente; Il provvedimento di sospensione assunto da Cooperazione Salute sarà comunicato alla Cooperativa, sia per la totalità dei dipendenti, sia per la quota singola. Le prestazioni possono essere riattivate solo a seguito dell effettivo pagamento mediante bonifico bancario e la relativa ricevuta andrà inviata all indirizzo A questo punto, Cooperazione Salute, fatte le verifiche bancarie e amministrative del caso, riattiverà l erogazione delle prestazioni per gli eventi successivi alla sanatoria, dandone conferma alla Cooperativa. Nel caso in cui la sospensione delle prestazioni si protragga per un periodo di oltre 180 giorni, senza che sia avvenuta alcuna segnalazione da parte della Cooperativa (cessazione, modifica rapporto di lavoro, ravvedimento, ecc), verrà meno l iscrizione dell assistito e si intenderà cessata l Assistenza Sanitaria Integrativa del medesimo che pertanto, per essere nuovamente posto in copertura, dovrà essere iscritto ex novo. Per i lavoratori che su richiesta siano collocati in aspettativa non retribuita che comporta la sospensione dell attività lavorativa superiore ad 1 mese, il contributo ordinario non dovrà essere versato dal primo giorno successivo all attivazione della sospensione stessa. La comunicazione della avvenuta collocazione in aspettativa non retribuita e, successivamente, la comunicazione del ritorno in servizio del lavoratore dovranno essere fatte secondo quanto previsto dall art. 5, prefigurandosi l inizio dell aspettativa come una cessazione ed il ritorno in servizio come una Nuova Assunzione. In nessun caso è da considerarsi aspettativa non retribuita il periodo di astensione, sia obbligatoria che facoltativa, per maternità. 15. Decadenza del diritto alle prestazioni

11 Via Segantini 23 Il diritto all erogazione delle prestazioni previste dal Piano da parte di Cooperazione Salute si estingue per: Decesso del lavoratore; Per cessazione del rapporto di lavoro intercorrente tra a cooperativa ed i lavoratore: i lavoratori conservano le prestazioni sino al primo giorno del mese successivo al momento della comunicazione della cooperativa dell avvenuta cessazione; Per esclusione disposta in presenza di omissioni contributive, irregolarità o abusi; I lavoratori che cessano il rapporto di lavoro per il raggiungimento dei requisiti necessari per il conseguimento del diritto alla pensione conservano le prestazioni sino alla fine dell anno in corso; 18. Regime fiscale Cooperazione Salute è una società di mutuo soccorso operante ai sensi della legge n. 3818/1886 e della legge n. 833/1978 e delle successive modifiche e integrazioni, con fini esclusivamente assistenziali in favore dei propri associati ed essendo iscritta come Fondo Sanitario all Anagrafe dei Fondi Sanitari presso il Ministero della Salute, consente di beneficiare delle agevolazioni fiscali previste dall art. 51 comma 2, lettera a) del TUIR D.P.R. 917/86. Pertanto consente la deducibilità dal reddito dei contributi versati. In riferimento ai contributi versati in favore del nucleo familiare convivente del lavoratore, in base alla Circolare 50/E del 12 giugno 2012 dell Agenzia delle Entrate si può affermare che non concorrono a formare reddito del lavoratore dipendente i contributi versati ad enti o casse aventi esclusivamente fine assistenziale in conformità a disposizioni di contratto o di accordo collettivo o di regolamento aziendale, in favore dei familiari del lavoratore, ancorchè non siano fiscalmente a carico dello stesso. Il contributo versato dal lavoratore per i propri famigliari è trattenuto dal datore di lavoro direttamente dalla retribuzione lorda del dipendente, a monte dell imposizione fiscale. Pertanto, la certificazione che il datore di lavoro deve rilasciare ai propri lavoratori in qualità di sostituto di imposta a norma dell art. 7bis del D.P.R. 29/9/73 n. 600 (modello CUD), dovrà indicare in apposita casella l ammontare dei contributi sanitari versati alla Cassa di Assistenza che non hanno concorso a formare il reddito di lavoro dipendente. 19. Detraibilità delle spese sanitarie La normativa prevede che quando si usufruisce della deduzione dal reddito dei contributi di Assistenza Sanitaria (come in questo caso), per gli iscritti la spesa sanitaria detraibile è solo quella residua non rimborsata. Pertanto, per gli assistiti non è possibile portare in detrazione spese sanitarie che sono state rimborsate da Cooperazione salute. Gli iscritti potranno dunque portare in detrazione UNICAMENTE le spese sanitarie rimaste effettivamente a loro carico, cioè quelle (o quella quota) non rimborsata. 20. Tutela dati personali A seguito dell informativa scritta rilasciata da Cooperazione Salute al momento dell iscrizione al Fondo e al momento della richiesta degli iscritti di attivazione della forma diretta e/o della richiesta di rimborso, tutte le informazioni e i documenti richiesti alle cooperative ed ai lavoratori sulla base del seguente Regolamento, sono tutelati ai sensi dell art. 13 D.Lgs. N. 196 del 30/06/ Controlli Cooperazione Salute al fine di accertare il diritto dell iscritto alle prestazioni si riserva la facoltà di esercitare ogni controllo ed ogni accertamento tramite medici di propria fiducia o istituzioni pubbliche o private. Il rifiuto di presentare la documentazione richiesta o l opposizione agli eventuali accertamenti decisi da Cooperazione Salute comportano la decadenza del diritto alle prestazioni

12 22. Chiarimenti e reclami In caso di richieste di chiarimenti o reclami sulla ammissibilità delle prestazioni, o relativi alla misura dei rimborsi, da parte dei dipendenti delle cooperative iscritti al Fondo sanitario, sarà Cooperazione Salute attraverso i suoi organi a provvedere a fornire le risposte all iscritto. In caso di ulteriore contenzioso, prima dell eventuale ricorso all autorità giudiziaria, Cooperazione Salute e l iscritto si impegnano ad esperire un tentativo di conciliazione sottoponendo il caso ad una Commissione di Conciliazione appositamente costituita e formata da due medici, uno nominato da Cooperazione Salute e l altro dall iscritto. La Commissione esamina i casi ad essa sottoposti ed esprime il proprio parere che verrà comunicato all iscritto. Ciascuna delle parti sostiene le proprie spese e remunera il proprio medico designato. CONTATTI COOPERAZIONE SALUTE E POLIAMBULATORIO MEDICO ED ODONTOIATRICO JENNER 73 Per informazioni Cooperazione Salute s.c.s. - Via Segantini 23, Trento Telefono: Sito: Sul sito di Cooperazione Salute è possibile consultare tutta la documentazione per approfondire i contenuti del Piano e relative Norme di attuazione. Assistenza in Forma Diretta Per usufruire dell Assistenza in Forma Diretta, è sufficiente recarsi presso il Poliambulatorio medico e odontoiatrico Milano Viale Jenner (Area Odontoiatrica, Area Prestazioni Ambulatoriali), qualificarsi in qualità di iscritto a Cooperazione salute e dunque realizzare la prestazione. L iscritto dovrà sempre presentarsi presso la struttura convenzionata con un documento di identità in corso di validità ed il codice fiscale. Poliambulatorio Medico ed Odontoiatrico Jenner 73 Viale Edoardo Jenner 73, Milano Telefono: Sito web: Assistenza in Forma Indiretta L invio delle note spesa per il rimborso (utilizzando il modulo per la richiesta di rimborso delle spese sanitarie) è possibile tramite: Fax: ;

13 Per posta: inviare modulo e documentazione allegata a Cooperazione Salute (Attenzione: si richiede di inviare solo fotocopie degli originali. La documentazione inviata non verrà restituita). Network di Cooperazione Salute Le strutture che fanno parte del Network sanitario ed odontoiatrico di Cooperazioen Salute sono consultabili nella sezione dedicata del sito di Cooperazione Salute. I Network Sanitari ed Odontoiatrici di Cooperazione Salute sono disponibili grazie alla collaborazione con Blue Assistance.

Fondo Farsi Prossimo Salute 240. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto Edizione 2011

Fondo Farsi Prossimo Salute 240. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto Edizione 2011 1 Fondo Farsi Prossimo Salute 240 Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto Edizione 2011 FONDO FARSI PROSSIMO SALUTE 240 FORMA DI ASSISTENZA BASE Contributo associativo annuo - Euro 240,00 (duecentoquaranta/00)

Dettagli

NORME DI ATTUAZIONE DEL PIANO SANITARIO CCNL COOPERAZIONE SOCIALE CONFCOOPERATIVE

NORME DI ATTUAZIONE DEL PIANO SANITARIO CCNL COOPERAZIONE SOCIALE CONFCOOPERATIVE NORME DI ATTUAZIONE DEL PIANO SANITARIO CCNL COOPERAZIONE SOCIALE CONFCOOPERATIVE 1. Premessa Confcooperative ha invitato le Cooperative Sociali facenti parte il sistema confederale di aderire al Fondo

Dettagli

NORME DI ATTUAZIONE DEL PIANO SANITARIO LOGISTICA, TRASPORTO MERCI E SPEDIZIONE

NORME DI ATTUAZIONE DEL PIANO SANITARIO LOGISTICA, TRASPORTO MERCI E SPEDIZIONE NORME DI ATTUAZIONE DEL PIANO SANITARIO LOGISTICA, TRASPORTO MERCI E SPEDIZIONE In vigore dal 1 luglio 2015 INDICE 1. Premesse; 2. Oggetto delle Norme di Attuazione; 3. Modalità di adesione a Cooperazione

Dettagli

NORME DI ATTUAZIONE PIANO AMMINISTRATORI PLUS

NORME DI ATTUAZIONE PIANO AMMINISTRATORI PLUS In vigore dal 1 luglio 2015 NORME DI ATTUAZIONE PIANO AMMINISTRATORI PLUS INDICE 1. Premesse; 2. Oggetto delle Norme di Attuazione; 3. Modalità di Iscrizione a Cooperazione Salute; 4. Tempi e modalità

Dettagli

Fondo integrativo sanitario Impresa Sociale 120 Start. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto. servizi d integrazione sanitaria

Fondo integrativo sanitario Impresa Sociale 120 Start. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto. servizi d integrazione sanitaria SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO servizi d integrazione sanitaria Fondo integrativo sanitario Impresa Sociale 120 Start Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto Fondo integrativo sanitario Impresa Sociale

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO SANITARIO PLURIAZIENDALE della S.M.P.

REGOLAMENTO DEL FONDO SANITARIO PLURIAZIENDALE della S.M.P. REGOLAMENTO DEL FONDO SANITARIO PLURIAZIENDALE della S.M.P. di cui all art. 51 comma 2 lett. a) del TUIR DPR 917/1986 istituito dalla Società di Mutuo Soccorso SOCIETÀ MUTUA PINEROLESE 10064 PINEROLO (TO)

Dettagli

POLIZZA INTEGRATIVA PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DI CURA per Malattia o Infortunio

POLIZZA INTEGRATIVA PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DI CURA per Malattia o Infortunio FIPA Fondo Integrativo Previdenza Assistenza Complementari di Bordo. POLIZZA INTEGRATIVA PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DI CURA per Malattia o Infortunio In caso di malattia/infortunio l Assistente di Volo

Dettagli

POLIZZA INTEGRATIVA PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DI CURA per Malattia o Infortunio

POLIZZA INTEGRATIVA PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DI CURA per Malattia o Infortunio FIPA Fondo Integrativo Previdenza Assistenza Complementari di Bordo. POLIZZA INTEGRATIVA PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DI CURA per Malattia o Infortunio In caso di malattia/infortunio l Assistente di Volo

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO SANITARIO PLURIAZIENDALE. MUTUA LIGURE SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO Via Brigata Liguria n. 105r - 16121 Genova

REGOLAMENTO DEL FONDO SANITARIO PLURIAZIENDALE. MUTUA LIGURE SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO Via Brigata Liguria n. 105r - 16121 Genova REGOLAMENTO DEL FONDO SANITARIO PLURIAZIENDALE di cui dell art. 51 comma 2 lett a) del TUIR DPR 917/1986 istituito da MUTUA LIGURE SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO Via Brigata Liguria n. 105r - 16121 Genova AVENTE

Dettagli

Nota Informativa sulla Convenzione Assicurativa per Volontari e Cooperanti tra Ministero Affari Esteri e Cattolica (Periodo 01/02/2013-31/12/2015)

Nota Informativa sulla Convenzione Assicurativa per Volontari e Cooperanti tra Ministero Affari Esteri e Cattolica (Periodo 01/02/2013-31/12/2015) Nota Informativa sulla Convenzione Assicurativa per Volontari e Cooperanti tra Ministero Affari Esteri e Cattolica (Periodo 01/02/2013-31/12/2015) Informazioni Generali Chi assicura: il Ministero degli

Dettagli

FONDO SANITARIO INTEGRATIVO

FONDO SANITARIO INTEGRATIVO FONDO SANITARIO INTEGRATIVO Piano di Assistenza Sanitaria Integrativa per gli Artigiani Trentini www.mutuaartieri.it LE PRESTAZIONI DEL PIANO SANITARIO OGGETTO DELLE GARANZIE TUTTE LE GARANZIE SONO OPERANTI

Dettagli

PIANO SANITARIO Integrativo FASI Dirigenti

PIANO SANITARIO Integrativo FASI Dirigenti PIANO SANITARIO Integrativo FASI Dirigenti Milano 2013 1 PIANO SANITARIO Integrativo Dirigenti Riservato agli iscritti al FONDO DI ASSISTENZA SANITARIA F.A.S.I. Le prestazioni previste nel presente Piano

Dettagli

DOMANDE FREQUENTI PIANI SANITARI CASSA FORENSE

DOMANDE FREQUENTI PIANI SANITARI CASSA FORENSE DOMANDE FREQUENTI PIANI SANITARI CASSA FORENSE PIANO BASE 1) Quali sono i limiti di età per il Piano Base Cassa Forense? Per gli iscritti ed i pensionati della Cassa Forense non iscritti non è previsto

Dettagli

Regolamento Applicativo dello Statuto della Società di Mutuo Soccorso Mutualitas

Regolamento Applicativo dello Statuto della Società di Mutuo Soccorso Mutualitas Regolamento Applicativo dello Statuto della Società di Mutuo Soccorso Mutualitas Il presente Regolamento è in vigore a far data dal 01/01/2015 Art. 1 Adesione Art.1.1 Ammissione dei soci Possono richiedere

Dettagli

Mini Guida Informativa per i dipendenti

Mini Guida Informativa per i dipendenti Piano Sanitario Dipendenti a cui si applica il CCNL Telecomunicazioni Mini Guida Informativa per i dipendenti Sintesi delle Condizioni del Piano Sanitario MINI GUIDA AL PIANO SANITARIO PER I DIPENDENTI

Dettagli

PIANO SANITARIO INTEGRATIVO

PIANO SANITARIO INTEGRATIVO PIANO SANITARIO INTEGRATIVO Piano di Assistenza Sanitaria Integrativa per dipendenti Associazione Artigiani e Piccole Imprese Provincia di Trento Piano sanitario integrativo per i dipendenti di Associazioni

Dettagli

Mini Guida Informativa per i dipendenti

Mini Guida Informativa per i dipendenti ASSICASSA Piano Sanitario Dipendenti a cui si applica il CCNL Telecomunicazioni Mini Guida Informativa per i dipendenti Sintesi delle Condizioni del Piano Sanitario MINI GUIDA AL PIANO SANITARIO ASSICASSA

Dettagli

FONDO WILA. Lombardo Artigianato. vostra salute, la nostra specialità. Sintesi del nomenclatore

FONDO WILA. Lombardo Artigianato. vostra salute, la nostra specialità. Sintesi del nomenclatore FONDO WILA La Welfare vostra salute, Integrativo la nostra specialità Lombardo Artigianato Sintesi del nomenclatore Le coperture del piano sanitario e sociale Il fondo W.I.L.A. fornisce coperture sia sul

Dettagli

ASSOCIAZIONE ITALIANA CONFINDUSTRIA ALBERGHI E FEDERTURISMO CONFINDUSTRIA

ASSOCIAZIONE ITALIANA CONFINDUSTRIA ALBERGHI E FEDERTURISMO CONFINDUSTRIA Guida al rimborso dei ticket sanitari 2015 Fondo Fontur Fondo di assistenza sanitaria integrativa per i dipendenti delle aziende associate all ASSOCIAZIONE ITALIANA CONFINDUSTRIA ALBERGHI E FEDERTURISMO

Dettagli

Codice Fiscale, Partita I.v.a. e iscrizione al Registro delle Imprese di Padova n. 04689260281 Rea di Padova n. 410310

Codice Fiscale, Partita I.v.a. e iscrizione al Registro delle Imprese di Padova n. 04689260281 Rea di Padova n. 410310 CHI È SALVA SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO Le mutue sono state istituite e sono regolamentate dalla Legge 3818 del 15 aprile 1886 recentemente rivista dall art 23 della Legge 17 Dicembre 2012, n.221, Conversione

Dettagli

FONDO SANITARIO INTEGRATIVO

FONDO SANITARIO INTEGRATIVO FONDO SANITARIO INTEGRATIVO Piano di Assistenza Sanitaria Integrativa per gli Artigiani Trentini www.mutuaartieri.it 12/11/2014 Piano sanitario integrativo per gli artigiani trentini Pagina 1 LE PRESTAZIONI

Dettagli

DOMANDE FREQUENTI PIANI SANITARI CASSA GEOMETRI

DOMANDE FREQUENTI PIANI SANITARI CASSA GEOMETRI DOMANDE FREQUENTI PIANI SANITARI CASSA GEOMETRI PIANO BASE 1) Quali sono i limiti di età per il Piano Base Cassa Geometri? Per gli iscritti ed i pensionati attivi della cassa Geometri, per i pensionati/cancellati,

Dettagli

Regolamento Sanimpresa

Regolamento Sanimpresa Regolamento Sanimpresa Art.1 Ambito di applicazione Il presente regolamento disciplina il funzionamento della Cassa di Assistenza Sanitaria Integrativa (SANIMPRESA) costituita in favore dei dipendenti

Dettagli

PIANO SANITARIO A GRANDI INTERVENTI CHIRURGICI. Milano 2013

PIANO SANITARIO A GRANDI INTERVENTI CHIRURGICI. Milano 2013 PIANO SANITARIO A GRANDI INTERVENTI CHIRURGICI Milano 2013 1 PIANO SANITARIO A GRANDI INTERVENTI CHIRURGICI SOMMARIO A GRANDI INTERVENTI CHIRURGICI B PRESTAZIONI ACCESSORIE Trasporto e accompagnatore C

Dettagli

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI SUSSIDI PER INTERVENTI ASSISTENZIALI

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI SUSSIDI PER INTERVENTI ASSISTENZIALI REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI SUSSIDI PER INTERVENTI ASSISTENZIALI A FAVORE DEL PERSONALE TECNICO, AMMINISTRATIVO E DI BIBLIOTECA DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TERAMO Articolo 1 - Ambito di applicazione

Dettagli

DEL FONDO SANITARIO PLURIAZIENDALE della S.M.P.

DEL FONDO SANITARIO PLURIAZIENDALE della S.M.P. DEL FONDO SANITARIO PLURIAZIENDALE della S.M.P. PIANO COMPLEMENTARE Regolamento applicativo di assistenza sanitaria integrativa per il personale di PGF In vigore dal 01 GENNAIO 2014 1. Adesioni L adesione

Dettagli

Integrativo FASI/ FASDAC

Integrativo FASI/ FASDAC PIANO SANITARIO Integrativo FASI/ FASDAC Milano 2015 PIANO SANITARIO Integrativo FASI / FASDAC Riservato agli iscritti al Fondo di Assistenza sanitaria FASI/FASDAC Le prestazioni previste nel presente

Dettagli

Regolamento delle Prestazioni ed Assistenze PRESTAZIONI ED ASSISTENZE DELLA CASSA EDILE. Art. 28 del REGOLAMENTO GENERALE

Regolamento delle Prestazioni ed Assistenze PRESTAZIONI ED ASSISTENZE DELLA CASSA EDILE. Art. 28 del REGOLAMENTO GENERALE Regolamento delle Prestazioni ed Assistenze PRESTAZIONI ED ASSISTENZE DELLA CASSA EDILE Art. 28 del REGOLAMENTO GENERALE Punto 1 : COPERTURE ASSICURATIVE ASSITECA per Cassa Edile V.C.O. La Cassa Edile

Dettagli

REGOLAMENTO VALIDO PER LE FORMULE DI ASSISTENZA:

REGOLAMENTO VALIDO PER LE FORMULE DI ASSISTENZA: MUTUA OSPEDALIERA ARTIGIANI SOCIETA DI MUTUO SOCCORSO Viale Milano 5-21100 Varese Tel. 0332 256111 - moa@asarva.org - Fax 0332 256351 REGOLAMENTO VALIDO PER LE FORMULE DI ASSISTENZA: Business SMART Business

Dettagli

Salute Coop Base. Prestazione riservata ai soci Coop Liguria. Società nazionale di mutuo soccorso Cesare Pozzo. www.mutuacesarepozzo.

Salute Coop Base. Prestazione riservata ai soci Coop Liguria. Società nazionale di mutuo soccorso Cesare Pozzo. www.mutuacesarepozzo. Salute Coop Base Prestazione riservata ai soci Coop Liguria Società nazionale di mutuo soccorso Cesare Pozzo www.mutuacesarepozzo.org 1 Salute Coop Base Contributo associativo annuo - Euro 120,00 L iscrizione

Dettagli

NORME DI ATTUAZIONE DEL PIANO DI ASSISTENZA IN COOPERAZIONE

NORME DI ATTUAZIONE DEL PIANO DI ASSISTENZA IN COOPERAZIONE NORME DI ATTUAZIONE DEL PIANO DI ASSISTENZA IN COOPERAZIONE PER I SOCI DELLE COOPERATIVE DI CONSUMO E RELATIVO NUCLEO FAMILIARE PER IL NUCLEO FAMILIARE DEI DIPENDENTI DI COOPERATIVE TRENTINE GIA ISCRITTI

Dettagli

DEL FONDO SANITARIO PLURIAZIENDALE della S.M.P.

DEL FONDO SANITARIO PLURIAZIENDALE della S.M.P. DEL FONDO SANITARIO PLURIAZIENDALE della S.M.P. BASE Regolamento applicativo di assistenza sanitaria integrativa per il personale di PGF In vigore dal 01 LUGLIO 2013 1. Adesioni L adesione alla Società

Dettagli

tutto quanto bisogna sapere

tutto quanto bisogna sapere CASSA PER L ASSISTENZA SANITARIA PER IL PERSONALE DEL GRUPPO INTESA tutto quanto bisogna sapere a cura di Elisa Malvezzi Dicembre 2004 ciclostilato in proprio ad uso interno Durante la gravidanza la Cassa

Dettagli

GLOSSARIO E DISPOSIZIONI OPERATIVE

GLOSSARIO E DISPOSIZIONI OPERATIVE GLOSSARIO E DISPOSIZIONI OPERATIVE GLOSSARIO ( Valide per tutti i piani sanitari relativamente alle forme di assistenza in essi previsti ) Franchigia/ scoperto Parte del danno indennizzabile, espressa

Dettagli

INSIEMESALUTE. TOSCANA mutua sanitaria integrativa

INSIEMESALUTE. TOSCANA mutua sanitaria integrativa INSIEMESALUTE TOSCANA mutua sanitaria integrativa Cosa copre questo piano Il Piano Oro ti aiuta a sostenere le spese relative ad esami diagnostici e di laboratorio, visite e terapie specialistiche, cambio

Dettagli

(CIG 6337230F9E) RISPOSTE IN ORDINE AI CHIARIMENTI RICHIESTI CAPITOLATO TECNICO

(CIG 6337230F9E) RISPOSTE IN ORDINE AI CHIARIMENTI RICHIESTI CAPITOLATO TECNICO Procedura aperta, ai sensi del d. lgs. n. 163/2006, per l affidamento del servizio di assistenza sanitaria per il personale dell Istituto per gli anni 2016 e 2017 (CIG 6337230F9E) RISPOSTE IN ORDINE AI

Dettagli

PIANO SANITARIO INTEGRATIVO FASI 2014

PIANO SANITARIO INTEGRATIVO FASI 2014 PIANO SANITARIO INTEGRATIVO FASI 2014 PIANO SANITARIO Integrativo Dirigenti Riservato agli iscritti al FONDO DI ASSISTENZA SANITARIA F.A.S.I. Le prestazioni previste nel presente Piano Sanitario sono integrative

Dettagli

I PIANI SANITARI UNISALUTE: Le opportunità, i vantaggi e la convenienza Gli aspetti normativi e fiscali

I PIANI SANITARI UNISALUTE: Le opportunità, i vantaggi e la convenienza Gli aspetti normativi e fiscali I PIANI SANITARI UNISALUTE: Le opportunità, i vantaggi e la convenienza Gli aspetti normativi e fiscali UniSalute per l Azienda: un know-how all avanguardia Soluzioni flessibili e innovative in linea con

Dettagli

SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO. servizi d integrazione sanitaria FWA PREVENZIONE DONNE. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto

SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO. servizi d integrazione sanitaria FWA PREVENZIONE DONNE. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO servizi d integrazione sanitaria FWA PREVENZIONE DONNE Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto FWA PREVENZIONE DONNE FORMA DI ASSISTENZA BASE Contributo associativo

Dettagli

MODULISTICA E REGOLAMENTO DELLE ASSISTENZE PER I DIPENDENTI DELLA PROVINCIA DI FORLÌ - CESENA

MODULISTICA E REGOLAMENTO DELLE ASSISTENZE PER I DIPENDENTI DELLA PROVINCIA DI FORLÌ - CESENA Cassa Edile dell'artigianato e della Piccola e Media Impresa in Emilia Romagna Via Maestri Del Lavoro D Italia, 129 47034 Forlimpopoli (FC) Tel. 0543.745832 Fax. 0543.745829 E-mail: appalti@cassaer.org

Dettagli

DISCIPLINARE PER L EROGAZIONE AI PARENTI ED AFFINI DEL PERSONALE IN SERVIZIO ED IN QUIESCENZA DEL GRUPPO CAPITALIA DI CONTRIBUTI ECONOMICI IN

DISCIPLINARE PER L EROGAZIONE AI PARENTI ED AFFINI DEL PERSONALE IN SERVIZIO ED IN QUIESCENZA DEL GRUPPO CAPITALIA DI CONTRIBUTI ECONOMICI IN DISCIPLINARE PER L EROGAZIONE AI PARENTI ED AFFINI DEL PERSONALE IN SERVIZIO ED IN QUIESCENZA DEL GRUPPO CAPITALIA DI CONTRIBUTI ECONOMICI IN OCCASIONE DI SPESE SANITARIE PER MALATTIA, INFORTUNIO E PARTO

Dettagli

Salute Coop di Più. Prestazione riservata ai soci Coop Liguria. Società nazionale di mutuo soccorso Cesare Pozzo. www.mutuacesarepozzo.

Salute Coop di Più. Prestazione riservata ai soci Coop Liguria. Società nazionale di mutuo soccorso Cesare Pozzo. www.mutuacesarepozzo. Salute Coop di Più Prestazione riservata ai soci Coop Liguria Società nazionale di mutuo soccorso Cesare Pozzo www.mutuacesarepozzo.org 1 Salute Coop di Più Contributo associativo annuo - Euro 162,00 L

Dettagli

Fondo Integrativo Assistenza Malattia Dipendenti Credito Artigiano REGOLAMENTO

Fondo Integrativo Assistenza Malattia Dipendenti Credito Artigiano REGOLAMENTO 1 Fondo Integrativo Assistenza Malattia Dipendenti Credito Artigiano REGOLAMENTO SOMMARIO Articolo 1 Beneficiari del Fondo Articolo 2 Modalità e termini delle richieste di rimborsi Articolo 3 Esclusione

Dettagli

M A V FONDO INTEGRAZIONE MALATTIA E ASSISTENZE VARIE. Le Prestazioni

M A V FONDO INTEGRAZIONE MALATTIA E ASSISTENZE VARIE. Le Prestazioni F M A V FONDO INTEGRAZIONE MALATTIA E ASSISTENZE VARIE Le Prestazioni R e g o l a m e n t o operante dal 01 gennaio 2014 INDICE: AVENTI DIRITTO Pag. 4 INTEGRAZIONE DELLE PRESTAZIONI E MISURA DELLE INDENNITA

Dettagli

SCUOLA INTERNAZIONALE SUPERIORE DI STUDI AVANZATI - INTERNATIONAL SCHOOL FOR ADVANCED STUDIES

SCUOLA INTERNAZIONALE SUPERIORE DI STUDI AVANZATI - INTERNATIONAL SCHOOL FOR ADVANCED STUDIES REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI INTERVENTI A CARATTERE ASSISTENZIALE A FAVORE DEL PERSONALE DIPENDENTE, DELL ALLIEVO, DEL BORSISTA DI POST- DOTTORATO E DELL ASSEGNISTA DI RICERCA ART. 1 GENERALITA 1.

Dettagli

Convenzione Rimborso Spese di Cura Anno 2012 Gruppo Findomestic Banca S.p.a.

Convenzione Rimborso Spese di Cura Anno 2012 Gruppo Findomestic Banca S.p.a. Convenzione Rimborso Spese di Cura Anno 2012 Gruppo Findomestic Banca S.p.a. -Variazioni rispetto all anno 2011 1. Normativo 1a)Modifica della definizione del nucleo assicurato: -testo 2011 al Capitolo

Dettagli

FAREMUTUA. Regolamento Generale. Società di Mutuo Soccorso. Approvato dall Assemblea dei Soci del 17 Gennaio 2014

FAREMUTUA. Regolamento Generale. Società di Mutuo Soccorso. Approvato dall Assemblea dei Soci del 17 Gennaio 2014 Regolamento Generale Approvato dall Assemblea dei Soci del 17 Gennaio 2014 1 Sommario ISCRIZIONE, AMMISSSIONE E RAPPORTO ASSOCIATIVO... 3 Soci Ordinari... 3 Articolo 1... 3 Articolo 2... 3 Articolo 3...

Dettagli

SOMMARIO. Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti:

SOMMARIO. Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: CIRCOLARE N. 16 DEL 24/09/2015 SOMMARIO Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: DEFINITE LE MODALITA DI INVIO DELLE SPESE SANITARIE PER IL MOD.730 PRECOMPILATO: NUOVI OBBLIGHI E CONSEGUENTI

Dettagli

MODULO LAVORO (obbligatorio) ISTITUTI CONTRATTUALI Rimborsi alle aziende delle integrazioni di loro competenza degli istituti contrattuali di

MODULO LAVORO (obbligatorio) ISTITUTI CONTRATTUALI Rimborsi alle aziende delle integrazioni di loro competenza degli istituti contrattuali di REGOLAMENT art. 1 ISCRIZIONE AL FONDO art. 2 PRESTAZIONI art. 3 FUNZIONAMENTO DEL FONDO art. 4 EROGAZIONE PRESTAZIONI art. 5 DIRITTO ALLE PRESTAZIONI art. 6 DETERMINAZIONE DEI CONTRIBUTI art. 7 QUOTE DI

Dettagli

Prot. n. C/2015/07DIR Roma, 11 Settembre 2015

Prot. n. C/2015/07DIR Roma, 11 Settembre 2015 Circolare n. 07/15 Prot. n. C/2015/07DIR Roma, 11 Settembre 2015 Alla c.a. - Aziende - Centri Servizi - Consulenti - Dipendenti - Iscritti volontari E p.c. - Parti Sociali - Organi Statutari - Ebna 1.

Dettagli

Servizio INFORMATIVA 730

Servizio INFORMATIVA 730 SEAC S.p.A. - 38100 TRENTO - Via Solteri, 74 Internet: www.seac.it - E-mail: info@seac.it Tel. 0461/805111 - Fax 0461/805161 Servizio INFORMATIVA 730 SOMMARIO EDITORIA FISCALE SEAC Servizio INFORMATIVA

Dettagli

www.fondoaltea.it Email: fondoaltea@pec.it e info@fondoaltea.it Per tutte le prestazioni previste dal Piano sanitario consultare:

www.fondoaltea.it Email: fondoaltea@pec.it e info@fondoaltea.it Per tutte le prestazioni previste dal Piano sanitario consultare: Per tutte le prestazioni previste dal Piano sanitario consultare: www.fondoaltea.it Email: fondoaltea@pec.it e info@fondoaltea.it supporto tel. per informazioni relative all iscrizione 06 54933051/52/53

Dettagli

SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO. servizi d integrazione sanitaria. A Quattro. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto

SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO. servizi d integrazione sanitaria. A Quattro. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO servizi d integrazione sanitaria A Quattro Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto Edizione 2013 1 A Quattro Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto Edizione

Dettagli

Circolare N. 7 del 15 Gennaio 2016

Circolare N. 7 del 15 Gennaio 2016 Circolare N. 7 del 15 Gennaio 2016 Medici e odontoiatri: entro il 31 gennaio 2016 invio delle spese sanitarie Gentile cliente, con la presente intendiamo informarla che a partire dal 2016, ai fini della

Dettagli

REGOLAMENTO BENEFICI ASSISTENZIALI Parte V

REGOLAMENTO BENEFICI ASSISTENZIALI Parte V REGOLAMENTO BENEFICI ASSISTENZIALI Parte V Erogazione di sussidi a fondo perduto per disagio economico a seguito di malattia, infortunio o decesso. Testo finale approvato C.I.G. Delibera n.56 del 16/12/2011

Dettagli

FONDO SANITARIO INTEGRATIVO DEL GRUPPO INTESA SANPAOLO presso PREVIMEDICAL Via Gioberti, 33 31021 Mogliano Veneto (TV)

FONDO SANITARIO INTEGRATIVO DEL GRUPPO INTESA SANPAOLO presso PREVIMEDICAL Via Gioberti, 33 31021 Mogliano Veneto (TV) Milano, 18 novembre 2010 Gent. Sig./a [Cognome] [Nome] [Indirizzo] [CAP] [PROV] Oggetto: Fondo Sanitario Integrativo del Gruppo Intesa Sanpaolo Desideriamo informarla che, in data 2 ottobre 2010, Intesa

Dettagli

F.S.G.G. Fondo Sanitario dei dipendenti delle società del Gruppo Generali

F.S.G.G. Fondo Sanitario dei dipendenti delle società del Gruppo Generali F.S.G.G. Fondo Sanitario dei dipendenti delle società del Gruppo Generali NOMENCLATORE DELLE PRESTAZIONI GARANTITE Il Fondo opera in regime di "prestazione definita" e garantisce le prestazioni tempo per

Dettagli

UILCOM-UIL APPUNTI RIGUARDANTI L INDENNITA DI MOBILITA

UILCOM-UIL APPUNTI RIGUARDANTI L INDENNITA DI MOBILITA UILCOM-UIL UNIONE ITALIANA LAVORATORI DELLA COMUNICAZIONE (UILSIC UILTE) APPUNTI RIGUARDANTI L INDENNITA DI MOBILITA L indennità di mobilità è stata istituita dalla Legge n 223 del 23 luglio 1991. Essa

Dettagli

Udine, 03/02/2015. A tutti gli Associati Loro Sedi REGOLAMENTO

Udine, 03/02/2015. A tutti gli Associati Loro Sedi REGOLAMENTO Udine, 03/02/2015 A tutti gli Associati Loro Sedi REGOLAMENTO Il presente strumento, aggiornato, ed ampliato vuole, sia offrire interpretazioni univoche delle garanzie offerte dalle Polizze assicuratrici,

Dettagli

ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA

ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA Di seguito si riportano le prestazioni di assistenza sanitaria integrativa concesse dall ECOMAP nell anno 2015. Prima di entrare nel dettaglio delle prestazioni e per una

Dettagli

GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA RIMBORSUALE E DIRETTA

GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA RIMBORSUALE E DIRETTA GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA RIMBORSUALE E DIRETTA FASIFIAT è una associazione senza scopo di lucro che persegue lo scopo di garantire ai propri assistiti

Dettagli

Precompilazione dei modelli 730 - Acquisizione dei dati relativi alle spese sanitarie - Provvedimenti attuativi

Precompilazione dei modelli 730 - Acquisizione dei dati relativi alle spese sanitarie - Provvedimenti attuativi Studio Menichini Dottori Commercialisti Precompilazione dei modelli 730 - Acquisizione dei dati relativi alle spese sanitarie - Provvedimenti attuativi 1 1 PREMESSA Con il provv. Agenzia Entrate 31.7.2015

Dettagli

Fondo integrativo sanitario Impresa Sociale Veneto 60. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto. servizi d integrazione sanitaria

Fondo integrativo sanitario Impresa Sociale Veneto 60. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto. servizi d integrazione sanitaria SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO servizi d integrazione sanitaria Fondo integrativo sanitario Impresa Sociale Veneto 60 Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto 1 Fondo integrativo sanitario Impresa

Dettagli

Agenzia Generale di Budrio Agente Generale Zucchelli Aurelio. Via Beroaldi 29 Tel. 051/801532-802521 Fax 051/808193

Agenzia Generale di Budrio Agente Generale Zucchelli Aurelio. Via Beroaldi 29 Tel. 051/801532-802521 Fax 051/808193 Agenzia Generale di Budrio Agente Generale Zucchelli Aurelio Via Beroaldi 29 Tel. 051/801532-802521 Fax 051/808193 CONDIZIONI SPECIFICHE ART.1 OGGETTO DELL ASSICURAZIONE A parziale deroga del primo comma

Dettagli

ASSISTENZA SANITARIA PER I DIPENDENTI LUXOTTICA

ASSISTENZA SANITARIA PER I DIPENDENTI LUXOTTICA ASSISTENZA SANITARIA PER I DIPENDENTI LUXOTTICA 1 PRINCIPALI ATTORI COINVOLTI COS É Sanint è una Cassa di Assistenza, ossia un associazione senza fini di lucro ex art. 36 del codice civile e seguenti.

Dettagli

CAMPA Mutua Sanitaria Integrativa. Presentazione

CAMPA Mutua Sanitaria Integrativa. Presentazione Presentazione 1 Denominazione: CAMPA Cassa Nazionale Assistenza Malattie Professionisti Artisti e Lavoratori Autonomi Forma giuridica: Società di mutuo Soccorso ai sensi della legge 3818 del 1886 Data

Dettagli

GUIDA PRATICA all ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA. Iprass ASSISTENZA

GUIDA PRATICA all ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA. Iprass ASSISTENZA GUIDA PRATICA all SANITARIA INTEGRATIVA Iprass C A S S A D I Sintesi a titolo esemplificativo delle prestazioni riconosciute dal Piano Sanitario Integrativo. Si rimanda alla lettura della Guida pratica

Dettagli

Piano Individuale Commercialisti PIU

Piano Individuale Commercialisti PIU Piano Individuale Commercialisti PIU Gentile Dottore, desideriamo informarla che, per l annualità 2008, Il Piano Base contiene una modifica delle garanzie; alcune di queste ultime, fino allo scorso anno,

Dettagli

COMUNE DI MARCON REGOLAMENTO SULLE PRESTAZIONI ECONOMICHE AI NON AUTOSUFFICIENTI

COMUNE DI MARCON REGOLAMENTO SULLE PRESTAZIONI ECONOMICHE AI NON AUTOSUFFICIENTI COMUNE DI MARCON REGOLAMENTO SULLE PRESTAZIONI ECONOMICHE AI NON AUTOSUFFICIENTI APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 11 DEL 17.02.2014 Regolamento di accesso alle prestazioni economiche erogate

Dettagli

CONTRIBUTI ORDINARI. La percentuale di contributo erogabile è fissata nella misura del 30% per i dirigenti e del 60% per il personale del comparto.

CONTRIBUTI ORDINARI. La percentuale di contributo erogabile è fissata nella misura del 30% per i dirigenti e del 60% per il personale del comparto. CRITERI GENERALI PER L UTILIZZO DEI FONDI DI CUI ALLA L.R. 54/1976, IN ORDINE AL FINANZIAMENTO DELLE ATTIVITA ASSISTENZIALI A FAVORE DEL PERSONALE REGIONALE 1 - Spese mediche CONTRIBUTI ORDINARI Visite

Dettagli

Circolare 28. del 12 dicembre 2014. Modelli 730 precompilati, visto di conformità e altre novità in materia di assistenza fiscale INDICE

Circolare 28. del 12 dicembre 2014. Modelli 730 precompilati, visto di conformità e altre novità in materia di assistenza fiscale INDICE Circolare 28 del 12 dicembre 2014 Modelli 730 precompilati, visto di conformità e altre novità in materia di assistenza fiscale INDICE 1 Premessa... 3 2 Precompilazione dei modelli 730 da parte dell Agenzia

Dettagli

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DELL ASSISTENZA

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DELL ASSISTENZA REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DELL ASSISTENZA - Approvato con nota Ministeriale del 25 ottobre 2004 e modifiche approvate con successiva nota Ministeriale del 24 luglio 2006 - Testo integrato in vigore

Dettagli

Convenzione MBA / Enti Bilaterali Vademecum per le Aziende Associate e per i Quadri

Convenzione MBA / Enti Bilaterali Vademecum per le Aziende Associate e per i Quadri Rev. 01.01.2015 Convenzione MBA / Enti Bilaterali Vademecum per le Aziende Associate e per i Quadri 1 0. INDICE 1. Come associarsi ad MBA per l erogazione della Copertura Sanitaria in favore dei propri

Dettagli

GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA RIMBORSUALE E DIRETTA

GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA RIMBORSUALE E DIRETTA GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA RIMBORSUALE E DIRETTA Il Fondo Assistenziale Interno (di seguito per brevità definito Fondo o FAI) della Trelleborg Wheel Systems

Dettagli

oggetto destinatari unità organizzative riassunto (massimo cinque righe)

oggetto destinatari unità organizzative riassunto (massimo cinque righe) Protocollo [riservato a Normativa e Governo di Gruppo] Circolare n. 003/2014 Data 17/01/2014 oggetto Titolo: Polizza sanitaria personale dipendente anno 2014 Macrosettore: RISORSE UMANE Settore: Normativa

Dettagli

Modalità tecniche di utilizzo dei dati delle spese sanitarie ai fini della elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata

Modalità tecniche di utilizzo dei dati delle spese sanitarie ai fini della elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata Prot. n. 103408/2015 Modalità tecniche di utilizzo dei dati delle spese sanitarie ai fini della elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni

Dettagli

DELEGAZIONE DI PAGAMENTO

DELEGAZIONE DI PAGAMENTO Copia originale per UNICREDIT INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI DELEGAZIONE DI PAGAMENTO 1. identità e contatti del finanziatore/intermediario DEL CREDITO Finanziatore UniCredit S.p.A.

Dettagli

Oggetto: SCADENZA del 31 MARZO: SECONDO SEMESTRE DI CONTRIBU- ZIONE - Regolamento SANILOG approvato il 22 gennaio.

Oggetto: SCADENZA del 31 MARZO: SECONDO SEMESTRE DI CONTRIBU- ZIONE - Regolamento SANILOG approvato il 22 gennaio. Roma, 19 marzo 2013 Alle Organizzazioni sottoscrittrici il CCNL logistica, trasporto e spedizione Circ. n. 2/2013 Oggetto: SCADENZA del 31 MARZO: SECONDO SEMESTRE DI CONTRIBU- ZIONE - Regolamento SANILOG

Dettagli

REGOLAMENTO. (Approvato dal Consiglio di Amministrazione del 23 maggio 2014)

REGOLAMENTO. (Approvato dal Consiglio di Amministrazione del 23 maggio 2014) REGOLAMENTO (Approvato dal Consiglio di Amministrazione del 23 maggio 2014) 1 Indice Articolo1 Oggetto del Regolamento Articolo 2 Requisiti di iscrizione Articolo 3 Modalità di adesione e comunicazione

Dettagli

COMUNE DI CORCIANO Provincia di Perugia

COMUNE DI CORCIANO Provincia di Perugia COMUNE DI CORCIANO Provincia di Perugia REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DETERMINAZIONE DEI CRITERI E DELLE SOGLIE MASSIME I.S.E.E. PER L ACCESSO AI SERVIZI SOCIALI GESTITI IN FORMA ASSOCIATA E AL SERVIZIO

Dettagli

ISMEA ISCRITTI ALLA CASSA DI ASSISTENZA CIG. N. 4570287025

ISMEA ISCRITTI ALLA CASSA DI ASSISTENZA CIG. N. 4570287025 Chiarimenti PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI COPERTURA ASSICURATIVA SANITARIA DEI DIPENDENTI ISMEA ISCRITTI ALLA CASSA DI ASSISTENZA CIG. N. 4570287025 1) Domanda: Con riferimento alla

Dettagli

CASSA EDILE ASCOLI PICENO E FERMO. REGOLAMENTO DELLE PRESTAZIONI EXTRACONTRATTUALI Decorrenza 1 dicembre 2013

CASSA EDILE ASCOLI PICENO E FERMO. REGOLAMENTO DELLE PRESTAZIONI EXTRACONTRATTUALI Decorrenza 1 dicembre 2013 REGOLAMENTO DELLE PRESTAZIONI EXTRACONTRATTUALI Decorrenza 1 dicembre 2013 CON IL PRESENTE REGOLAMENTO GLI ORGANI DELLA CASSA EDILE PROVVEDONO A DISCIPLINARE I REQUISITI ED I MECCANISMI PER L EROGAZIONE

Dettagli

Roma, 04 marzo 2010 CIRCOLARE N. 4 / 2010

Roma, 04 marzo 2010 CIRCOLARE N. 4 / 2010 Roma, 04 marzo 2010 CIRCOLARE N. 4 / 2010 e p.c. Agli Iscritti Alle Casse Rurali/Banche di Credito Cooperativo Alle Federazioni locali ed Enti Collegati Agli Enti Centrali Ai Membri del Comitato Amministratore

Dettagli

DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI

DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI Requisiti generali 1. L anticipazione della posizione individuale maturata che l aderente può conseguire da parte del Fondo per specifiche causali é disciplinata dall art.

Dettagli

SISCOS - POLIZZA MALATTIA ASSITALIA N. 50/59/415277 PER OPERATORI DEGLI ORGANISMI

SISCOS - POLIZZA MALATTIA ASSITALIA N. 50/59/415277 PER OPERATORI DEGLI ORGANISMI SISCOS - POLIZZA MALATTIA ASSITALIA N. 50/59/415277 PER OPERATORI DEGLI ORGANISMI La presente è la trascrizione del testo originale di polizza depositato presso i nostri uffici. *************** DEFINIZIONI

Dettagli

SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO

SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO La salute è il bene più prezioso che abbiamo. Nel presente, così come nel futuro, è importante sapere di essere sempre tutelati, qualunque cosa accada. Mutualitas Sede legale

Dettagli

Modelli 730 precompilati, visto di conformità e altre novità in materia di assistenza fiscale

Modelli 730 precompilati, visto di conformità e altre novità in materia di assistenza fiscale STUDIO RENZO GORINI DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE LEGALE COMO 12.12.2014 22100 COMO - VIA ROVELLI, 40 TEL. 031.27.20.13 www.studiogorini.it FAX 031.27.33.84 E-mail: segreteria@studiogorini.it INFORMATIVA

Dettagli

PROCEDURE E SCADENZE CASSA EDILE VERCELLI

PROCEDURE E SCADENZE CASSA EDILE VERCELLI ISCRIZIONE/RIATTIVAZIONE PROCEDURE E SCADENZE CASSA EDILE VERCELLI IMPRESE e STUDI L iscrizione o la riattivazione di un impresa deve pervenire entro la fine del mese di riferimento di inizio attività

Dettagli

C.A.P.A.I.A.P REGOLAMENTO DELLE PRESTAZIONI PER L ASSISTENZA SANITARIA

C.A.P.A.I.A.P REGOLAMENTO DELLE PRESTAZIONI PER L ASSISTENZA SANITARIA C.A.P.A.I.A.P REGOLAMENTO DELLE PRESTAZIONI PER L ASSISTENZA SANITARIA Deliberato dal C.d.A. nella riunione del 22.11.2012 in vigore dal 22.11.2012 26 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI art. 1: oggetto

Dettagli

VADEMECUM ASSICURATIVO FIPAV

VADEMECUM ASSICURATIVO FIPAV 1 La FIPAV, con il proprio partner assicurativo REM-REALE MUTUA ASSICURAZIONI, continuando il cammino intrapreso la scorsa stagione con il Progetto Assicurazioni e considerato il gradimento dell iniziativa,

Dettagli

Prot. n. C/2015/02DIR Roma, 21 Aprile 2015

Prot. n. C/2015/02DIR Roma, 21 Aprile 2015 Circolare n. 02/15 Prot. n. C/2015/02DIR Roma, 21 Aprile 2015 Alla c.a. - Aziende - Centri Servizi - Consulenti - Assosoftware - ANCL E p.c. - Parti Sociali - Organi Statutari - Ebna 1. RIAPERTURA CAMPAGNA

Dettagli

Modalità tecniche di utilizzo dei dati delle spese sanitarie ai fini della elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata

Modalità tecniche di utilizzo dei dati delle spese sanitarie ai fini della elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata Prot. n. 103408/2015 Modalità tecniche di utilizzo dei dati delle spese sanitarie ai fini della elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni

Dettagli

DISCIPLINARE SOGGIORNI-VACANZA PER PERSONE CON DISABILITÀ - Anno 2015

DISCIPLINARE SOGGIORNI-VACANZA PER PERSONE CON DISABILITÀ - Anno 2015 DISCIPLINARE SOGGIORNI-VACANZA PER PERSONE CON DISABILITÀ - Anno 2015 ARTICOLO 1 - FINALITÀ E TIPOLOGIA DELL INTERVENTO Nell ambito degli interventi e dei servizi rivolti alle persone con disabilità, il

Dettagli

FAQ PER LA RICHIESTA DI BENEFICI ECONOMICI

FAQ PER LA RICHIESTA DI BENEFICI ECONOMICI FAQ PER LA RICHIESTA DI BENEFICI ECONOMICI INDICE 1. Posso presentare richiesta di rimborso per più di una delle fattispecie previste dal regolamento? 2. Posso farmi rimborsare le spese sostenute sia per

Dettagli

Polizza CNCE - LAVORATORI - 2438/77/116122775

Polizza CNCE - LAVORATORI - 2438/77/116122775 Polizza CNCE - LAVORATORI - 2438/77/116122775 Modulo 1/A (per la denuncia di sinistro) Prestazione: RIMBORSO SPESE SANITARIE A SEGUITO DI INFORTUNIO PROFESSIONALE (p. 1 Cond. Polizza) (da inviare a CNCE

Dettagli

Mini Guida Informativa per le Aziende

Mini Guida Informativa per le Aziende Piano Sanitario Dipendenti a cui si applica il CCNL Telecomunicazioni Mini Guida Informativa per le Aziende MINI GUIDA INFORMATIVA PER LE AZIENDE Piano sanitario integrativo al SSN destinato ai dipendenti

Dettagli

DISCIPLINARE PER L ACCESSO A INTERVENTI A CONTRASTO DELLA POVERTA ASSISTENZA ECONOMICA STRAORDINARIA

DISCIPLINARE PER L ACCESSO A INTERVENTI A CONTRASTO DELLA POVERTA ASSISTENZA ECONOMICA STRAORDINARIA AMBITO TERRITORIALE DI BARLETTA SETTORE SERVIZI SOCIALI, SANITARI, PUBBLICA ISTRUZIONE, SPORT E TEMPO LIBERO Ufficio Sociosanitario, Assistenza e disabili DISCIPLINARE PER L ACCESSO A INTERVENTI A CONTRASTO

Dettagli

Come richiedere in dichiarazione il bonus famiglia

Come richiedere in dichiarazione il bonus famiglia Focus di pratica professionale di Fabio Garrini Come richiedere in dichiarazione il bonus famiglia Analogamente alla dichiarazione dell anno scorso, in corrispondenza della quale ci eravamo trovati a doverci

Dettagli

Periodico di informazione UILCA Intesa n. 17 agosto 2003 FILO DIRETTO CASSA SANITARIA. Inoltre, la UILCA del Gruppo Intesa ha attivato uno speciale

Periodico di informazione UILCA Intesa n. 17 agosto 2003 FILO DIRETTO CASSA SANITARIA. Inoltre, la UILCA del Gruppo Intesa ha attivato uno speciale Periodico di informazione UILCA Intesa n. 17 agosto 2003 FILO DIRETTO CASSA SANITARIA E alle stampe una speciale Guida per i nostri iscritti, contenente le principali indicazioni perché tutti possano orientarsi

Dettagli

CONOSCERE L ASSICURAZIONE

CONOSCERE L ASSICURAZIONE CONOSCERE L ASSICURAZIONE VIDEO N. 6 Quando c è la salute, c è tutto LA SALUTE, IL BENE PIÙ PREZIOSO Da quando nasciamo, e per tutta la vita, la salute è il bene più prezioso che abbiamo. Spesso però non

Dettagli